Progetto counselling on line disabili

Document Sample
Progetto counselling on line disabili Powered By Docstoc
					     www.counsellingonline.it

SERVIZIO DI CONSULENZA (COUNSELLING) GRATUITA ONLINE ATTRAVERSO L’USO DI STRUMENTI DI COMUNICAZIONE
MULTIMEDIALI COME L’EMAIL, LA CHAT, LA VIDEOCONFERENZA , LA MAILING LIST E IL FORUM.




           LA PROPOSTA IN SINTESI:

           dare risposta al disagio psicologico che ha assunto, in questi anni, particolare importanza strategica e
           pedagogica data la grande dimensione e diffusione del fenomeno;
           soprattutto nei contesti sociali dove è difficile, o persino impossibile, attivare un normale scambio
           comunicativo con gli altri membri della comunità, anche per problemi di carattere fisico;

           Un ampio gruppo di esperti, che lavorano in stretto collegamento, (counsellor, pedagogisti, psicologi,
           assistenti sociali, insegnanti, genitori, volontari) hanno realizzato uno spazio interattivo di
                                                   comunicazione utilizzando INTERNET ;
                                                   INTERNET è attualmente uno dei più potenti strumenti di
                                                   comunicazione, potere affrontare le problematiche con i nuovi
                                                   mezzi messi a disposizione dalla tecnologia di comunicazione
                                                   multimediale diventa una scommessa stimolante;

                                               il presente progetto vuole utilizzare uno degli strumenti più usati
                                               per comunicare: la chat;


           La semplicità di accesso, la completa riservatezza, l’immediatezza della risposta, la particolare cura e
           presa in carico dei soggetti che chiedono aiuto e lo scambio diretto e in tempo reale con un esperto
           disponibile gratuitamente, sono i punti di forza che caratterizzano e rendono di grande attualità la
           nostra proposta.
Non è psicoterapia, né semplicemente un
punto d’ascolto …
Il counselling ha avuto un notevole incremento negli ultimi anni in diversi settori: dalla
amministrazioni locali ai servizi socio-sanitari, alle scuole, alle carceri, agli ospedali, ai consultori
familiari.
Nella lingua italiana non vi è una parola che traduca in modo esaustivo e completo il concetto di
“counselling” che per similitudine e vicinanza tradurremo con “consulenza e/o relazione d’aiuto”.
Nel setting di counselling la definizione del problema e la possibilità di affrontarlo, nasce dalla persona
che chiede aiuto. L’operatore agisce una strategia comunicativa, in cui non viene dato o fatto qualcosa
a chi chiede aiuto; piuttosto egli ha la delicata funzione di aiutare la persona a definire il “suo”
problema e ad imparare a gestirlo, assumendosi pienamente la responsabilità delle scelte compiute.
                                La “consulenza” ha lo scopo di offrire alla persona che ne usufruisce
                                l’opportunità di esplorare, scoprire e rendere chiari gli schemi di
                                pensiero ed azione, per vivere più congruamente, vale a dire
                                aumentando il proprio livello di consapevolezza, facendo uso migliore
                                delle proprie risorse rispetto ai propri bisogni e desideri e pervenendo
                                ad un grado maggiore di benessere. Le finalità del counselling possono
                                essere, quindi, riassunte esaustivamente nell’espressione “aiutare la
                                persona ad aiutarsi”.
                                Essenzialmente lo spirito dei consulenti di “counsellingonline” è quello
                                di creare uno spazio comune dove si fa concreta la possibilità di una
comunicazione costante e immediata con l’opportunità di fare, dare e ricevere.


                               CHE OBIETTIVI CI PONIAMO?
                               Il counseling si occupa prevalentemente di problemi
                               personali e/o sociali dell'individuo e/o della comunità; quindi
                               può essere definito a buon diritto come un intervento atto a
                               promuovere lo sviluppo e la crescita personale dell'individuo.

                               Favorire la crescita personale significa dunque operare non
                               tanto sulla patologia quanto sulla salute di chi si rivolge al
                               counselor online.

                               Il Counseling è una forma di relazione d'aiuto ed è finalizzata
                               a facilitare le capacità decisionali personali rispetto alle scelte
                               e la valutazione delle differenti modalità utilizzabili per far
                               fronte a situazioni di crisi.

                                Il Counseling permette di attivare le risorse cognitive ed
                               emotivo-affettive attraverso le quali l'individuo valuta in un

                                                                                                          ii
                                 primo momento la problematica da affrontare per poi
                                 avvicinarsi ed attingere ad una possibile soluzione.



     Come funziona?
                                      L’accesso al servizio è di estrema semplicità: connettendosi al sito
                                      www.counsellingonline.it e con un semplice “clik” sulla
                                      finestra “HAI BISOGNO D’AIUTO?” in prima pagina,
                                      immediatamente un operatore entrerà in chat con l’utente
                                      chiedendogli: <cosa posso fare per te?>, dando avvio ad un
                                      incontro pieno di umana disponibilità ad ascoltare.
                                      Il consulente che accoglie la richiesta, analizza la problematica
                                      proposta e invita l’utente a dei successivi incontri (sempre gratuiti)
                                      che danno la possibilità a successivi approfondimenti che
                                      consentono di precisare il “problema” per cercare una possibile
     soluzione. Il consulente ha la disponibilità, oltre che dei supervisori dell’Istituto Gestalt Bologna,
     dei colleghi in rete per una continua verifica e messa a punto del lavoro svolto.
     L’utente ha la possibilità di mantenere il completo anonimato, mentre il consulente ha l’obbligo
     della massima trasparenza, infatti nella pagina dello staff è contenuto un banner con tutti i dati
     principali e linkato il curriculum professionale a garanzia dell’utenza.


Area territoriale interessata
                            Anche se per definizione INTERNET non ha confini e anche se resta difficile
                            parlare di territorialità in ambito informatico, è tuttavia possibile ritenere il
                            territorio “virtuale” circoscritto dentro l’area in cui l’informazione circola
                            naturalmente, oppure viene veicolata.
                            In questo senso la campagna promozionale acquista un ruolo strategico in
                            quanto l’informazione deve essere mirata e personalizzata.
                            Scuole, istituti, centri aggregativi e d’incontro, vanno puntualmente contattati
                            da nostri collaboratori i quali, attraverso un incontro divulgativo, mostrano la
semplicità con cui è possibile connettersi e “chattare” con uno operatore specializzato
In questo senso è importante la firma di un protocollo di intesa con tutti gli enti interessati
all’iniziativa, in cui a fronte dell’offerta gratuita del servizio ci sia l’impegno formale a dare visibilità al
SERVIZIO DI CONSULENZA ON LINE.
L’Ente si impegna così a diffondere il servizio tra i propri utenti dando un notevole contributo
all’iniziativa visto gli altissimo costi della pubblicità.




                                                                                                               3
   Formazione e supervisione degli operatori
                           Tutti i consulenti, tranne i volontari, che operano nel sito
                           www.counsellingonline.it sono dei professionisti sottoposti alle
                           normali regole deontologiche e professionali che contengono
                           solidi principi generali relativi all’aggiornamento professionale,
                           norme che consentono l’iscrizione e la permanenza negli albi
                           esclusivamente grazie all’aggiornamento obbligatorio per tutela e
                           garanzia dell’utente.La formazione e la supervisione del servizio
         Istituto Gestalt Bologna
   è affidata all’

   -  Scuola   di  Formazione   in
   Counselling
   Associazione Scientifica e Culturale, Via Lame 106.40122 Bo.Tel-Fax:051-523809 0337-550011 e-mail:
   gestaltbologna@libero.it http://www.gestaltbologna.com,

   che da anni segue con attenzione l’iniziativa ed ha messo a punto un percorso formativo specialistico
   per i cyberconsulenti cosi costruito:


   PERCORSO FORMATIVO DI AGGIORNAMENTO PER OPERATORI ONLINE IN COUNSELLING

   CONTENUTI
1. Approfondire l'arte dell'ascolto empatico per percepire da dietro lo schermo il contenuto emotivo del
    messaggio scritto, riconoscere le situazioni di disagio e di conflitto
2. Poter percepire attraverso la chat i meta-messaggi, cioè il contenuto relazionale ed affettivo dei
    messaggi al di là delle parole scritte
3. Saper “leggere” nella micro-scrittura il bisogno dell'altro, per aiutarlo a "centrare" e a mettere a fuoco il
    problema
4. Giocare con le parole riappropriandosi delle proprie risorse creative e sperimentare il “nuovo” che
    nasce nella comunicazione senza volto, superare i rassicuranti schemi verbali per navigare nell’universo
    della comunicazione on line
5. Conoscere il nuovo canale di comunicazione digitale, attraverso l’uso del computer, con gli strumenti
    della comunicazione on line: chat, forum, video-conferenza
6. Prendere coscienza dei limiti della propria capacità di approccio al nuovo “campo-relazionale” per
    ampliare la propria dimensione di ascolto

   STRUTTURA DEL TRAINING        E DESTINATARI

   Il training è di tipo teorico-esperienziale. Il corso è di 100 ore e si sviluppa in 4 week-end. I lavori
   hanno inizio il Venerdì alle ore 14 e finiscono la Domenica alle 18. La formazione è rivolta a categorie
   professionali come medici, psicologi, educatori, counselor, insegnanti, operatori sociosanitari che già
   operano nell'ambito della relazione d'aiuto. E' richiesta la conoscenza dell’uso del computer e di
   Internet.


                                      COUNSELLING ON LINE


                                                                                                               4
     Un servizio di ascolto e consulenza per i navigatori della RETE

               L’entrata nel nuovo millennio sembra segnare un cambiamento nell’uso del computer:
da                     strumento di comunicazione per eccellenza a via nuova per accedere alla
                              conoscenza, alla socializzazione, al gioco, alla comunicazione virtuale, al
                                 counselling on line, questo grazie ad un numero sempre maggiore di
                                 persone che lo utilizzano. non solo per calcoli o funzioni di memoria
                               digitale.

                               La crescente diffusione delle nuove tecnologie della comunicazione, con i
suoi                          contenuti di mondi irreali e di esperienze virtuali, ha creato una "inter-zona"
dell'esperienza              umana, che si va ampliando ogni giorno di più e che tende a rappresentare
nell'immediato e nel futuro la premessa indispensabile e irrinunciabile per l'acquisizione di conoscenze,
per il lavoro scientifico, l'aggiornamento e la formazione professionale, per la produzione culturale ed
artistica, nonché per il gioco e lo sviluppo delle relazioni on line.

La grande rivoluzione dell'era digitale, l'avvento di Internet, immensa biblioteca virtuale, l'utilizzo
delle “chat-line” e delle “mailing list” hanno apportato dei cambiamenti notevoli nella vita quotidiana
di un numero sempre più vasto di persone, soprattutto di giovani, in cerca di nuove forme di
comunicazione. Questa nuova possibilità relazionale apre nuovi panorami sociali, culturali e
comunicativi e rappresenta un'enorme risorsa individuale e sociale, di cui è necessario conoscerne
limiti e rischi.

In considerazione del fatto che, con l’entrata in vigore Decreto Legislativo 70/03 del 14 maggio 2003,
con il quale è stata recepita la Direttiva europea 2000/31, anche il web entra nelle possibili modalità
correnti della consulenza offerta dalle professioni regolamentate in Ordini, e quindi anche per i
professionisti italiani e’ possibile offrire “attività in linea” e fornire servizi “per via elettronica”, il tutto
utilizzando la rete, la quale può diventare, quindi, il mezzo su cui viaggia anche la consulenza
                                 professionale.

                                 Il testo precisa che ogni professionista quando offre la sua attività online
                                 deve, tra il resto, comunicare il titolo professionale e lo Stato membro in
                                 cui e’ stato rilasciato, l’iscrizione all’Ordine, il numero di posizione
                                 nell’Albo e, in riferimento alle norme ordinistiche, il codice
                                 deontologico, il numero di P.IVA, l’indicazione “in modo chiaro ed
                                 inequivocabile dei prezzi e delle tariffe dei diversi servizi”, le regole
                                 deontologiche e deve garantire indipendenza, dignità, onore della
                                 professione, segreto professionale e lealtà verso clienti e colleghi.

                               In considerazione di ciò e di fronte ad una preoccupante diffusione del
                               disagio giovanile, in particolare per l’assenza di momenti di dialogo e di
                               comunicazione, ci è sembrato valido avviare una risposta concreta
                               creando un luogo di incontro a “tempo-pieno”,           questo progetto,
                               mettendo a frutto la disponibilità degli specialisti vuole rispondere in
tempo reale ai quesiti dei docenti, dei genitori e soprattutto dei giovani.




                                                                                                                 5
                         IL SERVIZIO DI ASCOLTO E SOSTEGNO
                         PSICOPEDAGGICO VIA INTERNET è un servizio
                         di consulenza ( COUNSELLING) e
                         orientamento psico-pedagogico rivolto a
                         soggeti in situazione di disagio e agli
                         adulti che sono in relazione con loro
                         (genitori, insegnanti, educatori...).
                         La relazione d’aiuto via internet, si
                         delinea come primo screening, per un
                         eventuale re-indirizzamento verso i
                         servizi tradizionali.




Partendo dalla considerazione che il linguaggio multimediale è utilizzato con estrema facilità da tutti ed
                                è in grado di favorire una estesa comunicazione in tempo reale lo staff
                                di WWW.COUNSELLINGONLILINE.IT, uno dei primi siti di
                                consulenza psicologia e pedagogica che da anni offre i suoi servigi in
                                rete, ha accolto, sostenuto e promosso l’avvio di una sperimentazione
                                che si sta rivelando decisamente innovativa, suscitando notevole
                                interesse tra le fasce giovanili, anche per la semplicità e la gratuità di
                                accesso e per l’approccio soft e interattivo offerto da professionisti
                                qualificati ed esperti., tende a diventare sempre più un servizio diffuso
                                capillarmente nei territorio nazionale.




Il presente progetto si colloca tra le numerose
iniziative in campo locale e nazionale e vuole
diventare uno sportello di ascolto online, per
aiutare una maggiore presa di coscienza delle
proprie risorse, attraverso l’utilizzo di uno
strumento potente ed efficace nel veicolare la
comunicazione, qual è INTERNET.




                                                                                                         6
Perché on line?
Internet sta entrando sempre più nelle case della gente. La riduzione dei costi delle tariffe
telefoniche e degli applicativi informatici ha permesso la larga diffusione nella nostra società di
questo importante mezzo comunicativo.

Nell’ottica di migliorare la diffusione di informazioni scientifiche atte ad aiutare le persone ad
affrontare e risolvere le problematiche legate alla propria salute, molti professionisti e
ricercatori di tutto il mondo si sono attivati, negli ultimi 5 anni, per offrire sul web servizi di
informazione e di consulenza su problematiche sempre più specifiche, talora scottanti, come
quelle legate alla salute mentale.

Rispetto alla realtà degli States, da anni all’avanguardia in questo settore, in Italia la diffusione
di questa pratica professionale ha preso piede e forma concreta soltanto negli ultimi due-tre
anni, da quando cioè si è finalmente compresa l’importanza fondamentale dell’informazione
nella prevenzione di numerosi disturbi psicologici.

Infatti, uno dei vantaggi del counseling online risiede proprio nell’immediatezza del contatto e
nella garanzia dell’anonimato offerta dal consulente all’utente. Questi due fattori favoriscono
l’apertura psicologica e la disponibilità a farsi aiutare da parte dell’utente sofferente: il primo
contatto di net-help funge da grimaldello che innesca processi più ampi, dopo il primo contatto
di net-help, specie nel caso di utenti riluttanti a recarsi di persona da un professionista.
Successivamente l’utente stesso, interagendo con il consulente via e-mail o via chat, trova
sovente un chiave di lettura utile del proprio disagio e trova la motivazione e il coraggio per
proseguire il percorso di cambiamento personale necessario per superarlo nella realtà.

E’ inutile ribadire che tale percorso conduce spesso alla decisione di mettersi in discussione e
contattare un professionista o una struttura territoriale per iniziare un percorso terapeutico
personale dal "vivo". Questo è il principale obiettivo del counseling online.
                                                                         Il Direttore Responsabile
                                                                    dott. Alessandro Prisciandaro




                                                                                                      7

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:10
posted:10/3/2011
language:Italian
pages:7