Docstoc

PRESENTAZIONE

Document Sample
PRESENTAZIONE Powered By Docstoc
					L’accesso alle risorse
elettroniche nella Statale
di Milano

Giuliana Giustino
Università degli Studi di Milano
Divisione coordinamento biblioteche
giuliana.giustino@unimi.it
Milano, Cnr 28.11.00
argomenti
_________________________________________

• breve descrizione su come e’
  organizzato l’accesso alle risorse
  elettroniche nella Statale
• ratio delle scelte - problemi relativi alla
  contrattazione con gli editori - dal punto
  di vista di un ateneo italiano di grandi
  dimensioni
contesto
_________________________________________

• Unimi
  – oltre 60 sedi tra Milano, Crema e Lodi
  – 2.000 docenti
  – 65.000 studenti (97.000 nel ‘97)
  – SBA: 142 strutture bibliotecarie
  – 24.000 titoli di riviste
     • correnti 10.780 di cui
     • acquisti 8.964 (9.964 nel ‘97)

                                             3
risorse elettroniche in rete
d’ateneo
_________________________________________
• 50 bd
  – 45 sui server centrali d’ateneo attraverso i
    sw ovid - erl - tatoo - CA
  – 5 su server remoti
  – servizio a regime dal ‘97
  – accessibile dal web d’ateneo con login e
    pw a docenti - studenti dalle postazioni di
    rete
  – assistenza: help in linea - help desk - lista
    di discussione degli utenti - corsi agli utenti
                                                  4
bd in rete d’ateneo
_________________________________________


  – Integrazione con OPAC di ateneo (oltre
    100 biblioteche - 23.000 periodici - 650.000
    record bibliografici): una volta trovato il
    riferimento bibliografico utente sa se
    l‘opera e’ presente e in quale biblioteca
  – servizio in forte espansione
    • crescita utenza fino ad oltre 2000 login
    • 1 milione di ricerche/y sulle prime 24 bd

                                                  5
bd in rete d’ateneo
_________________________________________

• ratio
  – incremento dell’accesso all’informazione
    (24h su 24 da ogni postazione di rete)
  – razionalizzazione degli acquisti
    (cancellazione copie multiple)
  – su server centrali e non remoti per
    collegamenti non efficienti e per
    conservazione dei dati
  – monitoraggio uso per feedback
bd in rete d’ateneo
_________________________________________

• In futuro
  – espansione bd su server remoti per
    miglioramento collegamenti (es.matshi)
  – integrazione diretta con full text
  – acquisti consortili
riviste full text
_________________________________________

• 640 periodici full text (trattative in corso
  per circa 1800 titoli)
  – dalle pagine web, dall’OPAC, dalle bd
   (collegamento con cartaceo)
• ratio = bd ma più complessa
     • numero periodici - 142 strutture centri di spesa
       - costi complessivi molto alti - problemi licenze -
       iniziative non coordinate
• necessità di linee guida di ateneo
linee guida
_________________________________________

• obiettivi
  – diffusione dell’accesso - razionalizzazione
    degli acquisti (tasso copie multiple alto)
     • 1 copia cartacea 1 copia elettronica
• tutte le risorse accessibili dall’IP di
  ateneo e non delle singole strutture
     • IP dinamici
     • favorire sviluppo ambiti interdisciplinari
     • evitare abbonamenti multipli elettronici ed il
       permanere dei cartacei
linee guida
_________________________________________

• dimensione d’ateneo
     •   insita natura stessa della risorsa elettronica
     •   politica di sicurezza dell’accesso alla rete
     •   integrazione con servizi d’ateneo
     •   contratti consortili
     •   politica complessiva cartaceo/elettronico
• iniziativa centralizzata (DCB)
     • concertata con biblioteche che possiedono il
       cartaceo
     • per contrattare con grandi editori/ aggregatori
                                                          10
linee guida
_________________________________________

• finanziamento ad hoc centralizzato
• adesione a Cilea Digital Library
  – per ottenere migliori prezzi
  – migliori condizioni d’uso
  – conservazione ed accesso ai back files
• iniziative nazionali (WoS, Crossfire)
• partners privilegiati: Bicocca ed Insubria
linee guida
_________________________________________

• grande impegno organizzativo e di
 coordinamento
• sviluppo nuove competenze nella
 selezione, gestione, catalogazione,
 messa a disposizione, integrazione
• gestione annuale gravosa
dal cartaceo al digitale
_________________________________________

• lungo periodo: tutti dovranno beneficiare
  di una diminuzione oggettiva dei costi
• transizione: costi più alti
• solo la diffusione più ampia possibile
  dell’accesso e dell’uso delle risorse
  elettroniche diminuisce il costo
  dell’informazione
dal cartaceo al digitale
_________________________________________

• sia biblioteche che editori devono
  promuovere il passaggio al digitale
• obiettivo comune
  – biblioteche perseguono la finalità di far
    accedere il più alto numero di utenti
    possibile
  – editori hanno bisogno di vendere i propri
    prodotti su cui hanno fortemente investito
• devono collaborare: accesso diffuso a
  prezzi sostenibili
ostacoli
_________________________________________

• prezzi alti rispetto ai budget delle
  biblioteche
• poca flessibilità contratti rigidi
• restrizioni nell’uso
• prezzi accettabili e licenze adeguate
  fanno incontrare domanda ed offerta
• alcuni ostacoli già rimossi (prodotti più
  stabili, updating elettronico/cartaceo,
  diminuite restrizioni nell’uso, etc.)
prezzi
_________________________________________

• ultimi 14 anni più che triplicati i prezzi
  del cartaceo
  – crisi di un sistema di comunicazione
    scientifica inefficiente che deve cambiare
     • carriere e finanziamento ricerca basati su
       produzione di articoli - ridondanti i nuovi titoli
     • cessione dei diritti d’autore agli editori
     • università paga a caro prezzo ciò che ha già
       finanziato con i fondi della ricerca
     • alternativa: produzione editoriale in proprio
transizione - costi alti
_________________________________________

• incremento del cartaceo + % elettronico
• $
• convivenza due supporti costi di
  gestione più alti
  – selezione - trattative - rinnovi - verifiche -
    sperimentazioni - assistenza utenti -
• diminuzione dei budget P.A.
  – Statale: in 3 anni 1000 sottoscrizioni in
    meno
     • proliferare università  diminuzione studenti 
       diminuzione entrate                           17
contrattazione
_________________________________________
• Italia
   – pochi contratti nazionali
   – qualche consorzio
   – frammentazione anche all’interno degli
     atenei
• risultati
   – profitti alti nel breve periodo
     ma
   – generale impoverimento
   – mercato incerto per lungo tempo
      • capacità limitata di spesa
      • frammentarietà
      • primi casi                            18
chiediamo
_________________________________________

• evitare contratti sul budget complessivo
  e che impediscono la chiusura degli
  abbonamenti multipli
  – comprensibili per investimenti effettuati
  – ingiusti in Italia dove la frammentazione dei
    centri di spesa nei grandi atenei produce
    molti abbonamenti multipli
  – budget diminuiti - costi di gestione dei due
    formati - impossibilità di tagli di copie
    multiple rendono improbabile il passaggio
    stabile e duraturo al full-text
                                               19
chiediamo
_________________________________________

• % di dismissione concordata copie
  multiple rappresenta una garanzia per
  editori sulla stabilità del mercato futuro
• evitare offerte a singole strutture con
  accesso dagli IP della sola biblioteca
  – IP dinamici
  – volontà di perpetuare copie cartacee e
    elettroniche multiple

                                               20
chiediamo
_________________________________________

• tener conto del lavoro di promozione
  delle biblioteche
       – raccolta dati abbonamenti cartacei
       – convincere chi decide a finanziare
       – organizzazione trial: selezione sperimentatori,
         questionari di valutazione, messa a fuoco di problemi
         ed esigenze, formazione utenti, corsi per accedere
       – abbassamento dei costi di vendita (semplificazione di
         un contratto d’ateneo invece che per 142 strutture)
       – troviamo altri partner


                                                            21
frustrazione
_________________________________________

• risultati
   – per contratto d’ateneo: non chiudere le
     copie multiple oppure gratuito per singola
     struttura a pagamento per ateneo
   – sconti esigui per contratti consortili
• trasparenza nelle offerte
   – prezzi su parametri oggettivi e non su
     presunta capacità di acquisto
   – size: FTEs es. UNIMI 64.500 = 20.000         22
chiediamo
_________________________________________

• flessibilità nelle offerte
   – tarate su esigenze differenziate
   – no al prendere o lasciare
   – modelli di prezzo e contratti flessibili
     per le trasformazioni in atto ( pay per
     view - db articoli)
• trasparenza sul contenuto dei prodotti:
   – molte sovrapposizioni
                                                23
chiediamo
_________________________________________

•   prodotti di qualità
•   servizi ininterrotti
•   server dimensionati adeguatamente
•   Url permanenti
•   statistiche attendibili - uniformi -
    dettagliate - standard ICOLC -
    – per monitorare meglio al fine di tarare i
      servizi sulle esigenze dell’utente
    – per rapporto costi benefici convincente per
      che ci finanzia
    – per comprendere i cambiamenti             24
chiediamo
_________________________________________

• non scoraggiare soluzioni on site finché
  non risolti problemi
  – collegamenti
  – archiviazione
  – accesso ai back files
• fair use: restrizioni ostacolano diffusione
  – download - dd - ill - back files - archiving
  – guidelines e modelli di licenze
  – Genova ‘97 - INFER - documento
    operativo per le biblioteche italiane
  – alcuni miglioramenti                           25
alcuni punti
________________________
• utenti autorizzati
  – interpretazioni non restrittiva
  – membri ente
  – walk in
  – chi accede alla rete protetta
• sito
  – né edifici adiacenti
  – né indirizzi delle biblioteche
  – né limitazioni ad una città       26
alcuni punti
_________________________________________

• IP address
  – accettare più domini
  – situazioni storiche pregresse: INFN in
    edifici dell’università




                                             27
collaborazione
biblioteche/editori
________________________________________
  – per rimuovere gli ostacoli alla diffusione
    dell’informazione
  – comprendere insieme le trasformazioni in
    atto
  – perché l’editoria in proprio delle università,
    il movimento degli autori a non cedere
    diritti, il cambiamento del sistema di
    comunicazione scientifica non si realizzi
    attraverso l’esclusione degli editori
                                                 28
Grazie dell’attenzione

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:3
posted:9/2/2011
language:Italian
pages:29