DAR DA BERE AGLI ASSETATI - Parrocchia Santi Lorenzo e Giovanni

Document Sample
DAR DA BERE AGLI ASSETATI - Parrocchia Santi Lorenzo e Giovanni Powered By Docstoc
					Quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria con
tutti i suoi angeli, si siederà sul trono della sua gloria.
[…] Allora il re dirà a quelli che stanno alla sua destra:
Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il
regno preparato per voi fin dalla fondazione del mondo.
Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare,
ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e
mi avete ospitato, nudo e mi avete vestito, malato e mi
avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi.
Allora i giusti gli risponderanno: Signore, quando mai ti
abbiamo veduto affamato e ti abbiamo dato da
mangiare, assetato e ti abbiamo dato da bere? Quando
ti abbiamo visto forestiero e ti abbiamo ospitato, o
nudo e ti abbiamo vestito? E quando ti abbiamo visto
ammalato o in carcere e siamo venuti a visitarti?
Rispondendo, il re dirà loro: In verità vi dico: ogni
volta che avete fatto queste cose a uno solo di
questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a
me.
Punto di riferimento = Amore misericordioso di Gesù.




          Opere di Misericordia = STRUMENTO.




 Siate misericordiosi come è misericordioso il Padre vostro.
      Amatevi gli uni gli altri perché l’Amore è da Dio.
1. Dar da mangiare agli         1. Consigliare i dubbiosi.
   affamati.                    2. Insegnare agli ignoranti.
2. Dar da bere agli assetati.   3. Ammonire i peccatori.
3. Vestire gli ignudi.          4. Consolare gli afflitti.
4. Alloggiare i pellegrini.     5. Perdonare le offese.
5. Visitare gli infermi.        6. Sopportare le persone
6. Visitare i carcerati.           moleste.
7. Seppellire i morti.          7. Pregare Dio per i vivi e
                                   per i morti.
L’acqua, simbolo della vita, è il
bene più prezioso di cui tutti
abbiamo bisogno. L’uomo, fatto di
carne e di spirito, necessita però di
due tipi d’acqua: quella in grado
di dissetare il corpo e quella in
grado di dissetare il cuore: l’Amore.
Componente principale del
corpo umano (60%)
Resistenza senza acqua:
2 giorni!
Copre i 2/3 della Terra
Ciclo dell’acqua
• Bene indispensabile

• Servizio

• Mandato di missionarietà
Ora la terra era informe e deserta e le tenebre
ricoprivano l’abisso e lo spirito di Dio aleggiava
sulle acque.

             Genesi: l’acqua è il bene più prezioso
             dell’umanità, che ci è stato affidato da Dio
             perché     lo    conservassimo        e   lo
             custodissimo.
Egli sarà grande davanti al
Signore;
non berrà vino né
bevande inebrianti,
sarà pieno di Spirito Santo
e ricondurrà molti figli di
Israele al Signore loro Dio.
Le diede allora la sorgente superiore e la sorgente
inferiore. Questa fu l’eredità della tribù dei figli
di Giuda, secondo le loro famiglie.

             L’acqua veniva addirittura lasciata in
             eredità in quanto considerata un bene di
             prima necessità accanto al FERRO,
             FUOCO e SALE.
E chi avrà dato anche solo un bicchiere di acqua
fresca a uno di questi piccoli, perché è mio
discepolo, in verità io vi dico: non perderà la sua
ricompensa.

             L’acqua è un bene che non può essere
             negato a nessuno: chi siamo noi per
             decidere chi possa bere e chi no?
Ma non c’era acqua da bere per il popolo… “Tu
batterai sulla roccia: ne sgorgherà acqua e il
popolo berrà…


            Possiamo noi stessi dissetare gli altri?
            Possiamo noi stessi essere indispensabili
            agli altri?
Gli camminerà innanzi con
lo Spirito e la forza di Elia,
per ricondurre i cuori dei
padri verso i figli e i ribelli
alla saggezza dei giusti e
preparare al Signore un
popolo ben disposto.
Si vada a prendere dell’acqua, lavatevi i piedi e
sedetevi sotto l’albero…


              L’acqua è simbolo dell’ospitalità e
              dell’accoglienza: noi sappiamo ancora
              accogliere?
Poi versò dell’acqua nel catino e cominciò a
lavare i piedi dei discepoli e ad asciugarli con
l’asciugatoio di cui si era cinto.

             Chi vuol essere il primo tra voi sarà il servo
             di tutti…
             Dopo di me viene uno al quale non sono
             degno di sciogliere i lacci dei sandali…
Ecco l’Agnello di Dio, ecco
colui che toglie il peccato
del mondo. Ecco colui del
quale io dissi: Dopo di me
viene un uomo che mi è
passato avanti perché era
prima di me.
Arrivò intanto una donna di Samaria ad
attingere acqua. Le disse Gesù: «Dammi da
bere». Ma la Samaritana gli disse: «Come mai
tu, che sei Giudeo, chiedi da bere a me, che sono
una donna samaritana? ».

              Andate per le strade di tutto il mondo…
… La donna intanto lasciò la brocca, andò in
città e disse alla gente: «Venite a vedere un uomo
che mi ha detto tutto quello che ho fatto. Che sia
forse il Messia?».


             Andate per le strade di tutto il mondo…
Chi mi ha inviato a
battezzare con acqua mi
aveva detto: L’uomo sul
quale vedrai scendere lo
Spirito è colui che battezza
in Spirito Santo. E io ho
visto e reso testimonianza
che questi è il Figlio di Dio.
«Chiunque beve di quest’acqua avrà di
nuovo sete; ma chi beve dell’acqua che io gli
darò, non avrà mai più sete, anzi, l’acqua che
io gli darò diventerà in lui sorgente di acqua
che zampilla per la vita eterna.»
Dio creatore, il cui Spirito si librava sulle
acque,
tu che raduni le acque al loro posto,
e dirigi il corso dei fiumi, e mandi la pioggia
sulla terra
perché produca la vita :
 ti lodiamo per il dono dell’acqua.
Crea in noi un senso di meraviglia e gioia
per questo e per tutti i doni,
perché possiamo riceverli con gratitudine,
usarli con amore, e condividerli
generosamente con tutte le creature,
a onore e gloria del tuo santo nome. Amen

				
DOCUMENT INFO