Private Equity Introduzione - DOC

Document Sample
Private Equity Introduzione - DOC Powered By Docstoc
					BASILEA 2: TERZO PILASTRO

INFORMATIVA AL PUBBLICO
       AL 31 DICEMBRE 2008
                                                                                                                          INFORMATIVA AL PUBBLICO




INTRODUZIONE ...................................................................................................................................... 2


TAVOLA 1 – REQUISITO INFORMATIVO GENERALE .................................................................................. 3


1.1 RISCHIO DI CREDITO E CONTROPARTE ......................................................................................................... 4
1.2 RISCHIO DI MERCATO ............................................................................................................................. 6
1.3 RISCHIO OPERATIVO .............................................................................................................................. 8


TAVOLA 2 – AMBITO DI APPLICAZIONE ................................................................................................. 10


TAVOLA 3 – COMPOSIZIONE DEL PATRIMONIO DI VIGILANZA ............................................................... 11


TAVOLA 4 – ADEGUATEZZA PATRIMONIALE .......................................................................................... 13


TAVOLA 5 – RISCHIO DI CREDITO: INFORMAZIONI GENERALI RIGUARDANTI TUTTE LE BANCHE .............. 14


TAVOLA 6 – RISCHIO DI CREDITO: INFORMAZIONI RELATIVE AI PORTAFOGLI ASSOGGETTATI AL METODO
STANDARDIZZATO................................................................................................................................ 25


TAVOLA 8 – TECNICHE DI ATTENUAZIONE DEL RISCHIO ......................................................................... 28


TAVOLA 9 – RISCHIO DI CONTROPARTE................................................................................................. 31


TAVOLA 10 – OPERAZIONI DI CARTOLARIZZAZIONE............................................................................... 33


TAVOLA 12 – RISCHIO OPERATIVO ........................................................................................................ 37


TAVOLA 13 – ESPOSIZIONI IN STRUMENTI DI CAPITALE: INFORMAZIONI SULLE POSIZIONI INCLUSE NEL
PORTAFOGLIO BANCARIO .................................................................................................................... 38


TAVOLA 14 – RISCHIO DI TASSO DI INTERESSE SULLE POSIZIONI INCLUSE NEL PORTAFOGLIO BANCARIO 41


GLOSSARIO .......................................................................................................................................... 43




                                                                          1
                                                                                            INFORMATIVA AL PUBBLICO




Introduzione

“La nuova struttura della regolamentazione prudenziale si basa su “tre pilastri”. Il primo introduce un
requisito patrimoniale per fronteggiare i rischi tipici dell’attività bancaria e finanziaria (di credito, di
controparte, di mercato e operativi); a tal fine sono previste metodologie alternative di calcolo dei requisiti
patrimoniali caratterizzate da diversi livelli di complessità nella misurazione dei rischi e nei requisiti
organizzativi e di controllo. Il secondo richiede alle banche di dotarsi di una strategia e di un processo di
controllo dell’adeguatezza patrimoniale, attuale e prospettica, rimettendo all’Autorità di vigilanza il
compito di verificare l’affidabilità e la coerenza dei relativi risultati e di adottare, ove la situazione lo
richieda, le opportune misure correttive. Il terzo introduce obblighi di informativa al pubblico riguardanti
l’adeguatezza patrimoniale, l’esposizione ai rischi e le caratteristiche generali dei relativi sistemi di gestione
e controllo.”1
Il presente documento risponde agli obblighi normativi del terzo pilastro esplicitando le attività di Banca
Tercas volte al controllo ed alla gestione dei rischi e del capitale.
Le informazioni hanno carattere qualitativo e quantitativo e sono esposte in base a tavole sinottiche così
come richiesto nell’Allegato A del Titolo IV Sezione II della Circolare 263. Le tavole prive di informazioni non
sono pubblicate.
Banca Tercas pubblica il documento sul proprio sito internet www.tercas.it.




1
    Banca d’Italia: Circolare 263 del 27 dicembre 2006.
                                                          2
                                                                                           INFORMATIVA AL PUBBLICO




Tavola 1 – Requisito informativo generale

Ai fini dell’adeguamento ai requisiti normativi imposti dal 2 Pilastro, Banca Tercas ha effettuato la
valutazione della propria adeguatezza patrimoniale, attuale e prospettica, in relazione ai rischi assunti e alle
strategie aziendali. Sono stati definiti i rischi per i quali è opportuno adottare metodologie quantitative
(credito e controparte, mercato, operativo, tasso e concentrazione), che conducono alla determinazione di
capitale interno, e quelli per i quali sono utilizzate, in combinazione o in alternativa, valutazioni qualitative
e misure di controllo o attenuazione (rischio strategico, reputazionale, da cartolarizzazioni e residuo).
Come da delibera del Consiglio di Amministrazione del 27 aprile 2009, Banca Tercas provvederà ad una
analisi avanzata dei rischi cui è esposto l’Istituto (mappatura) che permetterà di controllare in modo ancor
più approfondito la propria operatività.


Il processo di gestione e controllo dei rischi (Internal Capital Adequacy Assessment Process) è disciplinato
dagli Organi societari (Consiglio di Amministrazione, Direzione Generale) i quali, al fine di fronteggiare i
rischi a cui la Banca può essere esposta, predispongono idonei ed adeguati dispositivi di governo.

Il modello di Governo proposto per la gestione dei rischi si sviluppa nelle seguenti 20 fasi:

    1.    Esplicitazione della propensione al rischio
    2.    Analisi del Piano Strategico
    3.    Esplicitazione delle Aree di Business
    4.    Mappatura dei rischi
    5.    Gestione dei rischi
    6.    Misurazione capitale assorbito
    7.    Individuazione dei limiti
    8.    Monitoraggio dei limiti
    9.    Stress testing
    10.   Aggregazione dei rischi
    11.   Capitale complessivo
    12.   Verifica dell’adeguatezza del Capitale complessivo
    13.   Riconciliazione del Capitale complessivo con il Patrimonio di Vigilanza
    14.   Budget aziendale
    15.   Condivisione dello scenario di riferimento
    16.   Misurazione del capitale assorbito
    17.   Reporting agli organi sociali
    18.   Revisione del processo ICAAP
    19.   Stesura del resoconto ICAAP
    20.   Analisi dei rilievi da parte dell’Organo di Vigilanza


Nell’ambito del processo, i principali Organi e Servizi su cui impattano le fasi del processo sono:

   il Consiglio di Amministrazione, che ha la responsabilità di esplicitare la propensione al rischio
    dell’Istituto come linea guida per la definizione della risk strategy;

                                                        3
                                                                                             INFORMATIVA AL PUBBLICO




   il Servizio Risk Management, che ha il compito di monitorare e misurare i rischi a cui è esposta la Banca,
    con l’obiettivo di preservare il patrimonio nell’ottica di massimizzare il valore economico per l’azionista,
    evitando esposizioni incoerenti rispetto alla propensione al rischio;
   l’Ufficio Segnalazioni di Vigilanza, che definisce il Capitale Complessivo per la copertura dei rischi
    esplicitati nell’ICAAP e verifica, con il Servizio Risk Management, l’adeguatezza del Capitale
    Complessivo.

Inoltre, sono coinvolte nella gestione del rischio, l’Ufficio Controllo Crediti, che monitora in particolare le
posizioni che presentano segnali di deterioramento; il Servizio Compliance, che assicura, nel contesto delle
globali disposizioni di vigilanza afferenti la funzione di conformità alle norme, le attività volte a prevenire il
rischio di incorrere in sanzioni giudiziarie o amministrative, perdite finanziaria rilevanti o danni di
reputazione in conseguenza di violazioni di norme imperative (di legge o di regolamenti) o di
autoregolamentazione (esempio statuti, codici di condotta, codici di autodisciplina). Il Servizio Internal
Auditing che svolge l’attività di revisione interna del processo ICAAP.

Le linee guida per il contenimento dei rischi, in particolare del rischio di credito, vengono disciplinate da
circolari interne sottoposte a revisione periodica, in relazione alle esigenze contingenti.

La gestione dei limiti di operatività viene definita nel documento Poteri Delegati per quel che riguarda il
rischio di credito e il rischio di mercato.



1.1 Rischio di credito e controparte
Per rischio di credito si intende la possibilità di subire perdite sulle posizioni di credito, in e fuori bilancio,
derivante dall’inadempienza o dal peggioramento della qualità creditizia della controparte. In altre parole, il
rischio di credito si identifica nel rischio che una controparte non adempia alla propria obbligazione, per cui
il soggetto creditore (la Banca) non è in grado di ricevere in tutto o in parte l’oggetto del contratto.
Nell’ambito del rischio di credito ha autonoma evidenza il rischio controparte inteso quale rischio che la
controparte di una transazione avente a oggetto determinati strumenti finanziari risulti inadempiente
prima del regolamento della transazione stessa.
Il rischio di credito è il maggior rischio cui le banche sono esposte.

Al fine del monitoraggio dei limiti operativi, la Banca, nel documento “Poteri Delegati”, suddivide in classi i
poteri di credito delegati all’esecutivo ed ai dipendenti preposti a tali azioni e definisce le categorie di
rischio delle operazioni effettuate.
Le classi dei poteri delegati di credito e di temporaneo superamento dei fidi ordinari sono contraddistinte
dai numeri da "1"(maggiori poteri) a "13" (minori poteri) in relazione all’ammontare che può essere
concesso.
Le operazioni di impiego sono classificate in base alle caratteristiche di rischio ed alle strutture tecniche di
utilizzo che presentano, secondo una scala decrescente: alle operazioni considerate di maggior rischio é
assegnata la categoria “A”, a quelle di minor rischio la categoria “D. Nell’ambito delle classi in cui sono
catalogati i poteri di concessione in materia di credito è stabilito un limite specifico per le diverse categorie
di rischio. Per ognuna delle forme tecniche viene indicata la possibilità di effettuare temporanei
superamenti, tecnicamente definiti “fidi supplementari” e “superi automatici di gestione incassi”,
                                                        4
                                                                                             INFORMATIVA AL PUBBLICO




concordati con il cliente (acquisendo in qualsiasi modo la richiesta scritta), in relazione ad una effettiva
accresciuta variazione delle potenzialità e delle capacità di credito, rilevabile con una corrispondente
variazione del fido "accordato" sia sulle registrazioni interne sia nella segnalazione ai sistemi centralizzati di
rilevazione dei rischi. La facoltà di assumere determinazioni in ordine ad interventi modificativi e/o
integrativi delle categorie di rischio e di quelle di garanzia (e delle relative forme tecniche) è demandata al
Direttore Generale.

Al fine di contenere il rischio di credito, il monitoraggio degli affidamenti alla clientela viene effettuato sulla
base di modelli di analisi, personalizzabili dalla Banca secondo le proprie esigenze ed i propri criteri di
valutazione del merito creditizio; tali modelli utilizzano tutte le informazioni interne ed esterne possedute
dall’Istituto.
Il risultato dell’analisi è un giudizio globale a livello di cliente ed a livello dei singoli prodotti di credito
erogati.
L’applicativo utilizzato per tale analisi (Credit Position Control) permette di:
       individuare posizioni in via di degrado (posizioni anomale) al fine di consentire valutazioni più
          approfondite delle problematiche riscontrate ed un tempestivo intervento di risoluzione delle
          stesse;
       svolgere analisi di tipo andamentale sull’evoluzione delle posizioni anomale;
       esprimere un giudizio sintetico del grado di rischio a livello di singolo cliente;
       misurare il grado di affidabilità dei clienti, al fine di supportare procedure di revisione/rinnovo, o di
          individuare possibilità di maggior fidelizzazione;
       esprimere un giudizio sintetico del grado di rischio a livello di singolo prodotto;
       ottenere visioni di insieme dell’andamento del credito erogato dall’Istituto attraverso analisi a
          livello di struttura di unità organizzative, di area territoriale, tipo controparte, o altri cluster;
       ottenere analisi a livello di prodotto, supportando valutazioni sulla qualità della composizione del
          portafoglio crediti;
       formulare giudizi sintetici a livello di unità operativa, evidenziando anomalie e disfunzioni
          organizzative.
Il patrimonio informativo dell’applicativo è costituito principalmente dalle informazioni presenti all’interno
del sistema informatico della Banca; vengono considerate, inoltre, informazioni esterne che riflettono il
profilo del cliente nel mondo imprenditoriale e creditizio; allo stato attuale l’unico flusso esterno è
rappresentato dal flusso di ritorno della Centrale dei Rischi. I giudizi determinati a livello di prodotto, area
informativa e cliente e le anomalie ed i dati che hanno concorso alla loro formulazione vengono storicizzati
in un archivio avente base mensile, ai fini di consentire lo svolgimento di analisi andamentali.
Il Credit Position Control rappresenta un valido strumento di early-warning per l’Istituto, esso costituisce
altresì la componente andamentale del modello di Rating che la Banca sta realizzando in collaborazione con
il fornitore di servizi informatici (CSE).

Si riporta si seguito uno schema riepilogativo sulla composizione del portafoglio del Gruppo al 31 Dicembre
2008 per giudizi medi, per utilizzo di cassa e di firma e per tipologia di clienti. Si fa presente che il giudizio è
espresso su una scala che va da -100 a +100, dove il valore zero rappresenta l'assenza di anomalie
comportamentali e +100 il rischio massimo. Inoltre, l’ammontare di utilizzato cassa e firma non comprende
i crediti cartolarizzati per un ammontare pari a 300 milioni di euro.


                                                         5
                                                                                                  INFORMATIVA AL PUBBLICO




            Portafoglio del Gruppo Bancario                                  Utilizzo
            31.12.2008                                  Giudizi medi      cassa e firma      Numero clienti
                                                                          (migliaia di €)
            Famiglie                                         7               327.456             169.250
            Imprese private (corporate)                     20              1.649.856             6.739
            Artigiani e Altre famiglie                      16               212.873              13.105
            Unità o società art. altre                      17               246.606              4.782
            Altro                                            0               150.334              5.170
            Totale                                           0             2.587.125             199.046



Un ulteriore sistema di monitoraggio utilizzato è il GPR (Gestione Posizioni di Rischio), un applicativo
aziendale che consente di portare all’attenzione dei Responsabili di Filiale gli eventi di rischio e nel
contempo di controllare che i provvedimenti assunti siano conformi alla normativa aziendale. Il sistema è
caratterizzato dalla quotidiana alimentazione automatica della base dati informativa nella quale vengono
immessi gli eventi ritenuti rischiosi, e dall’assegnazione dell’attività di verifica della posizione al soggetto
tenuto al controllo.




1.2 Rischio di mercato
Il rischio di mercato è il rischio di subire perdite derivanti dall’operatività sui mercati riguardante gli
strumenti finanziari, le valute, le merci. Tale rischio è generalmente identificato con il solo rischio inerente
l’attività di negoziazione (trading book).
In sostanza, il rischio di mercato si riferisce al rischio di variazione del valore di mercato di uno strumento o
di un portafoglio di strumenti finanziari connessa a variazioni inattese dei prezzi azionari, dei tassi di
interesse, dei tassi di cambio e alla volatilità di tali variabili.
I rischi di mercato del trading book vengono principalmente monitorati per finalità gestionali in termini di
Value-at-risk (VAR)2 e Duration.

Si riportano di seguito i dati relativi ai valori andamentali del VAR e della Duration.

                         VAR                  Duration

31-dic-08
MEDIA                  166.509                  0,319
MAX                    239.216                  0,421
MIN                    115.610                  0,225




2
  Il Value at Risk (VaR) riassume in una misura unica gli aspetti legati al rischio di mercato di un titolo. In sostanza
indica la perdita peggiore a cui è possibile andare in contro, in condizioni di mercato normali, dato un certo livello di
confidenza (in genere si utilizza il 99% dei casi), in un certo intervallo di tempo (tipicamente quello necessario a
vendere il titolo).

                                                            6
                                                                                                 INFORMATIVA AL PUBBLICO




                                  Rischio di Mercato       Portafoglio HFT
   300.000                                                                                            0,450

                                                                                                      0,400
   250.000
                                                                                                      0,350

   200.000                                                                                            0,300

                                                                                                      0,250
   150.000
                                                                                                      0,200

   100.000                                                                                            0,150

                                                                                                      0,100
    50.000
                                                                                                      0,050

           -                                                                                          -




                                                  var       duration




Nel Documento Poteri Delegati sono definiti i limiti di VAR e di Duration del portafoglio HFT per soggetti
delegati (Comitato Esecutivo, Direttore Generale, Vice Direttore Generale e Responsabile Servizio Finanza
Aziendale).


                                    Limiti di Var e di Duration per i soggetti delegati
                                                                              VAR                 Duration
       Comitato esecutivo                                              € 10.000.000,00             4 anni
       Direttore generale e vice direttore generale                     € 5.000.000,00             3 anni
       Responsabile servizio finanza aziendale                          € 1.000.000,00             1 anno


Tali limiti di rischio sono sottoposti ad adeguamenti, con cadenza trimestrale, derivanti dall’analisi della
struttura finanziaria e del profilo di rischio dell’Istituto presenti e prospettici.
Inoltre, sono stabiliti limiti percentuali di composizione del portafoglio con i quali si stabilisce l’incidenza
delle diverse classi di attività sul totale del portafoglio proprietario dell’Istituto. Anche questi limiti sono
considerati assoluti e modificabili solo con delibera del Consiglio d’Amministrazione.
La verifica dell’operatività all’interno di detti massimali è affidata al Servizio Risk Management che utilizza il
criterio del valore di mercato o il valore di carico dei titoli detenuti.
Ulteriori limiti sono fissati alla concreta operatività giornaliera del Servizio Finanza Aziendale. L’inclusione
di BOT, CCT e CTZ in una classe separata deriva dal basso rischio connesso a questi strumenti oltre che
all’utilità degli stessi per fini di tesoreria, ferma restando la loro ricomprensione nel calcolo del VAR.

                                  Limiti giornalieri di movimentazione del portafoglio
                            Direttore Generale e Vice Direttore Generale      Responsabile Servizio Finanza Aziendale
 Bot, CCt, Ctz                                     € 50.000.000,00                                 € 25.000.000,00
 Altri titoli di Classe I                          € 40.000.000,00                                 € 10.000.000,00
 Classe II                                         € 20.000.000,00                                  € 5.000.000,00
 Classe III                                        € 10.000.000,00                                  € 2.000.000,00
 Classe IV                                         € 10.000.000,00                                  € 1.500.000,00
 Classe V                                           € 5.000.000,00                                  € 1.500.000,00


                                                            7
                                                                                             INFORMATIVA AL PUBBLICO




1.3 Rischio operativo
Per rischio operativo si intende la possibilità di subire perdite derivanti dall’inadeguatezza o dalla
disfunzione di procedure, risorse umane e sistemi interni, oppure a causa di eventi esogeni. Rientrano in
tale tipologia, tra l’altro, le perdite derivanti da frodi, errori umani, interruzioni dell’operatività,
indisponibilità dei sistemi, inadempienze contrattuali, catastrofi naturali.

I presidi organizzativi posti in essere per la mitigazione del rischio operativo sono principalmente costituiti
dall’attività svolta dal Sistema dei Controlli Interni.

In particolare, nel 2007, è stato ulteriormente sviluppato e strutturato l’applicativo inerente il Sistema dei
Controlli a Distanza (S.C.D.). Lo strumento, che affianca i tradizionali metodi di verifica, consente il
monitoraggio delle attività svolte dalle Unità Operative sulla base delle informazioni estratte dal sistema
informativo aziendale, sia con ricorso all’innovativo strumento del “datawarehouse”, sia con i tradizionali
strumenti di indagine telematica.
L’S.C.D. è caratterizzato da continuità, cioè effettuazione di verifiche senza soluzione di continuità;
tempestività, ossia, nell’ambito delle attività sottoposte a controllo, evidenzia in tempo reale di eventuali
anomalie operative e/o comportamentali; tracciabilità, come garanzia della conservazione storica dei dati
analizzati. Tecnicamente, è stato definito un elenco di indicatori utili a rilevare, per singolo segmento
operativo, situazioni di anomalia, in base allo scostamento da prescelte soglie di rischio e al peso del
fenomeno osservato.
Il sistema delle informazioni in tal modo acquisite consente di avere a disposizione un efficace supporto in
fase di preparazione delle verifiche in loco e per il costante monitoraggio di taluni segmenti che, per
caratteristiche operative, sono assoggettabili a specifico controllo da remoto. L’attività di controllo a
distanza comporta l’analisi dei dati su base aggregata (totali di filiali e/o per nominativi) delle filiali, con
cadenza definita per determinati indicatori, giornaliera per altri.

Uno strumento di attenuazione del rischio operativo è il sistema di Business Continuity. Il Piano di
Continuità Operativa permette di governare diversi scenari di crisi caratterizzati dall’indisponibilità degli
edifici, della componentistica hardware, delle strutture e delle infrastrutture di rete e del personale
essenziale, prevedendo di rilocare le risorse umane e tecnologiche coinvolte nei sottoprocessi critici,
alternativamente in siti di Disaster Recovery che rispondono sia all’esigenza di effettiva distanza geografica
dai siti primari, sia alla necessità di replicare presso i siti alternativi le caratteristiche tecnologiche degli
impianti (strutture, infrastrutture di rete, presidi di sicurezza) presenti presso le sedi, in cui ha luogo
l’operatività ordinaria.
Il Gruppo si è altresì dotato di un struttura organizzativa per la corretta gestione dell’emergenza,
attribuendo l’autorità di dichiarare lo stato di crisi al Direttore Generale e individuando una dettagliata
catena di comando incaricata di garantire la continuità operativa in circostanze eccezionali che possono
compromettere il regolare funzionamento dell’azienda. Si è provveduto ad effettuare annualmente una
serie di test presso i siti di Disaster Recovery al fine di verificare la funzionalità delle componenti hardware,
software, dell’infrastruttura di rete, oltre alla capacità di mobilitazione dei responsabili dei processi critici e
dei singoli operatori coinvolti nella gestione della continuità operativa in uno scenario di Crisi.
Il Gruppo, inoltre, con deliberazione del 23 luglio 2007, ha perfezionato un accordo con la Banca Popolare
del Lazio (consorziata CSE) per lo scambio di personale, al fine di fronteggiare lo scenario di carenza interna
di risorse umane. A tal proposito si fa presente che la convenzione di reciprocità per lo scambio di
                                                        8
                                                                                         INFORMATIVA AL PUBBLICO




specifiche figure operative con il predetto Istituto e la concreta attuazione della stessa in uno scenario di
Crisi, è stata oggetto di una serie test focalizzati sull’applicabilità dello scambio.


Nel corso dell'anno, inoltre, si è continuato ad alimentare il database interno delle perdite operative
manifestate, con riferimento essenzialmente a furti e rapine, corredando gli eventi in esame con i dettagli
informativi necessari alla costituzione di serie storiche complete, che saranno utilizzate in futuro nella fase
di applicazione del modello di calcolo interno del rischio. Nell’ambito della raccolta strutturata delle
informazioni quantitative, si segnala che il Gruppo Cassa di Risparmio della provincia di Teramo aderisce
all'Osservatorio Dipo dell’ABI, iniziativa nata per supportare lo sviluppo dell'Operational risk management e
per creare una metodologia di raccolta e di scambio di informazioni sulle perdite operative. L'attività
dell'Osservatorio si concretizza in prima istanza nella gestione e manutenzione del Database italiano delle
perdite operative (Dipo), una base dati che raccoglie informazioni sui singoli eventi di perdita operativa
subiti dalle banche aderenti, alle quali vengono forniti flussi di ritorno da utilizzare per le stime e la
mitigazione del fenomeno.




                                                      9
                                                                                            INFORMATIVA AL PUBBLICO




Tavola 2 – Ambito di applicazione




Sono oggetto di consolidamento integrale i bilanci al 31 Dicembre 2008 redatti in base ai Principi Contabili
Internazionali, o riclassificati in base ad essi, delle seguenti società facenti parte del Gruppo Cassa di
Risparmio della Provincia di Teramo Spa.



                                                               Rapporto di partecipazione
                                                                                               Disponibilità voti
                  Denominazione imprese          Sede           Impresa
                                                                                  Quota %             %
                                                              partecipante

  A. Imprese

  A.1 Consolidate integralmente

  1. Terbroker S.r.l.                           Teramo      Banca Tercas Spa       84,70%            84,70%
  2. So.G.I.Ter S.r.l.                          Teramo      Banca Tercas Spa      100,00%           100,00%

  3. Adriatico Finance Sme Srl                   Milano     Banca Tercas Spa       0,00%             0,00%
  4. Adriatico Finance Rmbs Srl                  Milano     Banca Tercas Spa       0,00%             0,00%

  A.2 Consolidate proporzionalmente                -               -                  -                -




Si precisa che, in applicazione dello IAS 27 e del SIC 12, nel perimetro di consolidamento rientrano le due
società veicolo Adriatico Finance Sme Srl e Adriatico Finance Rmbs Srl attraverso le quali sono state
realizzate due operazioni di cartolarizzazione, anche se Banca Tercas non possiede quote di partecipazione
nelle stesse. Infatti il SIC 12 (Standard Interpretations Committee) prevede espressamente l'obbligo di
consolidare una società veicolo quando questa sia stata costituita esclusivamente nell'interesse della
                                                       10
                                                                                             INFORMATIVA AL PUBBLICO




Capogruppo e quando le sue attività siano gestite in relazione alle esigenze aziendali della Capogruppo. In
entrambe le operazioni di cartolarizzazione realizzate dalla Capogruppo, infatti, la Banca svolge funzione di
servicer, continuando a gestire tutte le attività cedute.


Tavola 3 – Composizione del patrimonio di vigilanza

INFORMATIVA QUALITATIVA
    “La disciplina sul patrimonio delle banche riveste un ruolo centrale nella normativa di vigilanza. Il
patrimonio rappresenta infatti il primo presidio a fronte dei rischi connessi con la complessiva attività
bancaria. Un livello di patrimonializzazione adeguato consente al banchiere di esprimere con i necessari
margini di autonomia la propria vocazione imprenditoriale e nel contempo di preservare la stabilità della
banca. Il patrimonio, inoltre, costituisce il principale parametro di riferimento per le valutazioni dell'autorità
di vigilanza in merito alla solidità delle banche. Su di esso sono fondati i più importanti strumenti di
vigilanza prudenziale (requisiti patrimoniali e regole sulla concentrazione dei rischi). Alle dimensioni
patrimoniali è connessa altresì l'operatività delle banche in diversi comparti.
    Il patrimonio di vigilanza individuale è costituito dalla somma algebrica di una serie di elementi positivi e
negativi che, in relazione alla qualità patrimoniale riconosciuta a ciascuno di essi, possono entrare nel
calcolo con alcune limitazioni. Gli elementi positivi che costituiscono il patrimonio devono essere nella
piena disponibilità della banca, in modo da poter essere utilizzati senza limitazioni per la copertura dei
rischi e delle perdite aziendali. Tali elementi devono essere stabili e il relativo importo è depurato degli
eventuali oneri di natura fiscale3.”

Il patrimonio di vigilanza è costituito da:
· il patrimonio di base comprende il capitale versato, il sovrapprezzo di emissione, le riserve di utili e di
capitale, gli strumenti innovativi e non innovativi di capitale e l’utile di periodo al netto delle azioni proprie
in portafoglio, delle attività immateriali compresi gli avviamenti, nonché delle eventuali perdite registrate
negli esercizi precedenti ed in quello corrente ed altre correzioni minori;
· il patrimonio supplementare include le riserve da valutazione, gli strumenti ibridi di patrimonializzazione,
le passività subordinate di secondo livello, al netto delle previsioni di dubbi esiti sui crediti per rischio paese
e di altri elementi negativi.
Di seguito si riporta lo schema del Patrimonio di Vigilanza così come definito dalla Banca d’Italia nella
Circolare n.155 del 1991 “Istruzioni per la compilazione delle segnalazioni sul patrimonio di vigilanza e sui
coefficienti prudenziali”, con la sola indicazione delle voci avvalorate.




3
    Banca d’Italia, Circolare n. 263 del 26 dicembre 2006.
                                                             11
                                                                              INFORMATIVA AL PUBBLICO




PATRIMONIO DI VIGILANZA CONSOLIDATO GRUPPO BANCARIO                        31/12/2008    31/12/2007


PATRIMONIO DI BASE (TIER 1)

ELEMENTI POSITIVI
1  CAPITALE                                                                     26.000        26.000
2  SOVRAPPREZZI DI EMISSIONE                                                    46.092        45.870
3  RISERVE                                                                     237.835       213.608
6  UTILE DEL PERIODO                                                            22.724        25.775
11 TOTALE DEGLI ELEMENTI POSITIVI DEL PATRIMONIO DI BASE                       332.651       311.252

ELEMENTI NEGATIVI

12   AZIONI O QUOTE PROPRIE                                                      9.879         9.404
14   ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI                                            225           187
19   TITOLI DI CAPITALE E QUOTE DI O.I.C.R                                       1.177
20   TITOLI DI DEBITO                                                              133           284
24   TOTALE DEGLI ELEMENTI NEGATIVI DEL PATRIMONIO DI BASE                      11.414         9.875

PATRIMONIO DI BASE AL LORDO DEGLI ELEMENTI DA DEDURRE                          321.237       301.377

ELEMENTI DA DEDURRE
27 INTERESSENZE AZIONARIE                                                                        823
32 INTERESSENZE AZIONARIE                                                        3.224         1.285
47 TOTALE ELEMENTI DA DEDURRE                                                    3.224         2.109

PATRIMONIO DI BASE                                                             318.013       299.268

PATRIMONIO SUPPLEMENTARE (TIER 2)

ELEMENTI POSITIVI

     RISERVA DA VALUTAZIONE:
50   LEGGI SPECIALI DI RIVALUTAZIONE                                             4.871         4.871
52   TITOLI DI CAPITALE E QUOTE DI O.I.C.R                                                     5.201
57   PASSIVITA' SUBORDINATE DI 2° LIVELLO                                       98.200        45.557
64   TOTALE DEGLI ELEMENTI POSITIVI DEL PATRIMONIO SUPPLEMENTARE               103.071        55.628

ELEMENTI NEGATIVI

69   TITOLI DI CAPITALE E QUOTE DI O.I.C.R.                                        -           2.600
74   TOTALE DEGLI ELEMENTINEGATIVI DEL PATRIMONIO SUPPLEMENTARE                    -           2.600

PATRIMONIO SUPPLEMENTARE AL LORDO DEGLI ELEMENTI DA DEDURRE                    103.071        53.028

ELEMENTI DA DEDURRE

79   INTERESSENZE AZIONARIE                                                                      823
84   INTERESSENZE AZIONARIE                                                      3.224         1.285
99   TOTALE ELEMENTI DA DEDURRE                                                  3.224         2.109

PATRIMONIO SUPPLEMENTARE                                                        99.847        50.919

ELEMENTI DA DEDURRE DAL PATRIMONO DI BASE E DAL PATRIMONIO SUPPLEMENTARE           -             -

PATRIMONIO DI VIGILANZA                                                        417.860       350.188

PATRIMONIO DI 3° LIVELLO (TIER 3)                                                  -             -

PATRIMONIO DI VIGILANZA INCLUSO IL PATRIMONIO DI 3° LIVELLO                    417.860       350.188




                                                12
                                                                                              INFORMATIVA AL PUBBLICO




Tavola 4 – Adeguatezza patrimoniale

INFORMATIVA QUALITATIVA


Ai fini dell’adeguamento ai requisiti normativi imposti dal Primo Pilastro, il Gruppo ha effettuato la
valutazione della propria adeguatezza patrimoniale, attuale e prospettica, in relazione ai rischi assunti e alle
strategie aziendali.
Il Gruppo ha definito i rischi per i quali è opportuno adottare metodologie quantitative che conducono alla
determinazione di capitale interno, e quelli per i quali sono utilizzate, in combinazione o in alternativa,
valutazioni qualitative, misure di controllo o attenuazione.

INFORMATIVA QUANTITATIVA

Il calcolo dei requisiti patrimoniali è effettuato con il Metodo Standard per il rischio di credito e il rischio di
mercato e con il Metodo BIA (Basic Indicator Approach) per il rischio operativo.


Patrimonio di Vigilanza
e coefficienti patrimoniali al 31/12/2008           Importo
Patrimonio Di Base                                      318.013
Patrimonio Supplementare                                 99.847
Patrimonio Di Vigilanza                                 417.860

Requisiti Patrimoniali
Rischio Di Credito e Di Controparte                     191.883
Rischio Di Mercato                                        6.521
Rischio Operativo                                        22.191
Requisiti Patrimoniali Totali                           220.595

Eccedenza                                               197.265
Tier 1 Ratio                                            11,53%
Total Capital Ratio                                     15,15%




                                                        13
                                                                                             INFORMATIVA AL PUBBLICO




Tavola 5 – Rischio di credito: informazioni generali riguardanti tutte le banche

INFORMATIVA QUALITATIVA
I crediti includono gli impieghi con banche e clientela, sia erogati direttamente sia acquistati da terzi, che
prevedono pagamenti fissi o comunque determinabili, che non sono quotati in un mercato attivo e che non
sono stati classificati all’origine tra le attività finanziarie disponibili per la vendita.
Nella voce crediti rientrano inoltre i crediti commerciali, le operazioni pronti contro termine, i crediti
originati da operazioni di leasing finanziario ed i titoli acquistati in sottoscrizione o collocamento privato,
con pagamenti determinati o determinabili, non quotati in mercati attivi.
La prima iscrizione di un credito avviene alla data di erogazione o, nel caso di un titolo di debito, a quella di
regolamento, sulla base del "fair value" dello strumento finanziario, pari all’ammontare erogato, o prezzo di
sottoscrizione, comprensivo dei costi/proventi direttamente riconducibili al singolo credito e determinabili
sin dall’origine dell’operazione, ancorché liquidati in un momento successivo. Sono esclusi i costi che, pur
avendo le caratteristiche suddette, sono oggetto di rimborso da parte della controparte debitrice o sono
inquadrabili tra i normali costi interni di carattere amministrativo. Per le operazioni creditizie
eventualmente concluse a condizioni diverse da quelle di mercato il "fair value" è determinato utilizzando
apposite tecniche di valutazione; la differenza rispetto all’importo erogato o al prezzo di sottoscrizione è
imputata direttamente a Conto Economico. I contratti di riporto e le operazioni di pronti contro termine
con obbligo di riacquisto o di rivendita a termine sono iscritti in Bilancio come operazioni di raccolta o
impiego. In particolare, le operazioni di vendita a pronti e di riacquisto a termine sono rilevate in bilancio
come debiti per l’importo percepito a pronti, mentre le operazioni di acquisto a pronti e di rivendita a
termine sono rilevate come crediti per l’importo corrisposto a pronti.

Se la rilevazione in questa categoria avviene per riclassificazione delle attività finanziarie disponibili per la
vendita o dalle attività finanziarie detenute per la negoziazione, il valore di iscrizione corrisponde al fair
value esistente alla data in cui viene deliberato il trasferimento, che viene assunto come nuovo costo
ammortizzato.
Dopo la rilevazione iniziale, i crediti sono valutati al costo ammortizzato, pari al valore di prima iscrizione
diminuito/aumentato dei rimborsi di capitale, delle rettifiche/riprese di valore e dell’ammortamento –
calcolato col metodo del tasso di interesse effettivo – della differenza tra l’ammontare erogato e quello
rimborsabile a scadenza, riconducibile ai costi/proventi imputati direttamente al singolo credito. Il tasso di
interesse effettivo è individuato calcolando il tasso che eguaglia il valore attuale dei flussi futuri del credito,
per capitale ed interesse, all’ammontare erogato inclusivo dei costi/proventi ricondotti al credito. Tale
modalità di contabilizzazione, utilizzando una logica finanziaria, consente di distribuire l’effetto economico
dei costi/proventi lungo la vita residua attesa del credito.
Il metodo del costo ammortizzato non viene utilizzato per i crediti la cui breve durata fa ritenere
trascurabile l’effetto dell’applicazione della logica di attualizzazione. Detti crediti vengono valorizzati al
costo storico ed i costi/proventi agli stessi riferibili sono attribuiti a Conto Economico in modo lineare lungo
la durata contrattuale del credito. Analogo criterio di valorizzazione viene adottato per i crediti senza una
scadenza definita o a revoca.
Ad ogni chiusura di Bilancio o di Situazione infrannuale viene effettuata una ricognizione dei crediti volta ad
individuare quelli che, a seguito del verificarsi di eventi occorsi dopo la loro iscrizione, mostrino oggettive
                                                           14
                                                                                             INFORMATIVA AL PUBBLICO




evidenze di una possibile perdita di valore. Rientrano in tale ambito i crediti ai quali è stato attribuito lo
status di sofferenza, incaglio, scaduto/sconfinato oltre 180 giorni o ristrutturato secondo le attuali regole di
Banca d’Italia, coerenti con la normativa IAS.
I crediti deteriorati sono oggetto di un processo di valutazione analitica e l’ammontare della rettifica di
valore di ciascun credito è pari alla differenza tra il valore di Bilancio dello stesso al momento della
valutazione (costo ammortizzato) ed il valore attuale dei previsti flussi di cassa futuri, calcolato applicando il
tasso di interesse effettivo originario (TIR).
I flussi di cassa previsti tengono conto dei tempi di recupero attesi, del presumibile valore di realizzo delle
eventuali garanzie nonché dei costi che si ritiene verranno sostenuti per il recupero dell’esposizione
creditizia. I flussi di cassa relativi a crediti il cui recupero è previsto entro breve durata non vengono
attualizzati.
Il tasso effettivo originario di ciascun credito rimane invariato nel tempo ancorché sia intervenuta una
ristrutturazione del rapporto che abbia comportato la variazione del tasso contrattuale ed anche qualora il
rapporto divenga, nella pratica, infruttifero di interessi contrattuali.
La rettifica di valore è iscritta a Conto Economico.
Il valore originario dei crediti viene ripristinato negli esercizi successivi nella misura in cui vengano meno i
motivi che ne hanno determinato la rettifica purché tale valutazione sia oggettivamente collegabile ad un
evento verificatosi successivamente alla rettifica stessa. La ripresa di valore è iscritta nel Conto Economico e
non può in ogni caso superare il costo ammortizzato che il credito avrebbe avuto in assenza di precedenti
rettifiche.
I crediti per i quali non sono state individuate singolarmente evidenze oggettive di perdita e cioè, di norma,
i crediti in bonis, ivi inclusi quelli verso controparti residenti in "Paesi a rischio", sono sottoposti alla
valutazione di una perdita di valore collettiva, salvo quelli che, in considerazione del loro importo, vengono
valutati analiticamente. Tale valutazione avviene per categorie di crediti omogenee in termini di rischio di
credito e le relative percentuali di perdita sono stimate tenendo conto di serie storiche, fondate su
elementi osservabili alla data della valutazione, che consentano di stimare il valore della perdita latente in
ciascuna categoria di crediti.
Le rettifiche di valore determinate collettivamente sono imputate nel Conto Economico. Ad ogni data di
chiusura del Bilancio e delle situazioni infrannuali le eventuali rettifiche aggiuntive o riprese di valore
vengono ricalcolate in modo differenziale con riferimento all’intero portafoglio di crediti in bonis alla stessa
data.

Attività finanziarie deteriorate
Con riferimento alle attività finanziarie deteriorate, la prassi gestionale prevede l'utilizzo di una serie di
classificazioni interne delle posizioni in funzione della qualità dei debitori e del rischio associato alle singole
operazioni, così come previsto dalla normativa emanata dall'Organo di Vigilanza. L'attribuzione di una
posizione ad una di tali classificazioni di anomalia viene effettuata sulla base di un regolamento interno che
disciplina puntualmente il trasferimento ad un certo stato amministrativo di controllo al verificarsi di
determinate anomalie: alcuni di tali passaggi sono automatici, altri, invece vengono effettuati sulla base di
valutazioni soggettive effettuate nell'ambito dell'attività di monitoraggio andamentale delle posizioni
stesse. Gli strumenti a disposizione consentono di rilevare tempestivamente lo stato di anomalia del
rapporto, potenzialmente produttivo del passaggio ad uno degli stati amministrativi di anomalia. La
coerenza dell'inserimento di una posizione in uno degli stati di anomalia rispetto a quanto previsto dal
regolamento interno viene assicurata da una verifica periodica effettuata applicando, in modo automatico,

                                                        15
                                                                                             INFORMATIVA AL PUBBLICO




il modello regolamentare interno all'intera popolazione e confrontando il risultato dello stesso con
l'effettivo stato amministrativo di controllo utilizzato. Allo stesso modo viene effettuata la valutazione
dell'adeguatezza delle rettifiche di valore poste in essere rispetto a quanto previsto dallo stesso
regolamento interno. Il venir meno dell'anomalia sul rapporto produce il passaggio verso stati interni meno
gravi attraverso una valutazione soggettiva ed analitica ed, in ultima ipotesi, il ritorno "in bonis" della
posizione. Analoghe analisi di monitoraggio vengono effettuate per le posizioni che presentano crediti
scaduti oltre una determinata soglia temporale.



Di seguito si riporta la definizione delle attività deteriorate4.
Sofferenze: esposizioni per cassa e fuori bilancio (finanziamenti, titoli, derivati, etc.) nei confronti di un
soggetto in stato di insolvenza (anche non accertato giudizialmente) o in situazioni sostanzialmente
equiparabili, indipendentemente dalle eventuali previsioni di perdita formulate dalla banca. Si prescinde,
pertanto, dall’esistenza di eventuali garanzie (reali o personali) poste a presidio delle esposizioni. Sono
escluse le esposizioni la cui situazione di anomalia sia riconducibile a profili attinenti al rischio Paese.
Sono incluse anche le esposizioni nei confronti degli enti locali (comuni e province) in stato di dissesto
finanziario per la quota parte assoggettata alla pertinente procedura di liquidazione.
Partite incagliate: esposizioni per cassa e fuori bilancio (finanziamenti, titoli, derivati, etc.) nei confronti di
soggetti in temporanea situazione di obiettiva difficoltà, che sia prevedibile possa essere rimossa in un
congruo periodo di tempo. Si prescinde dall’esistenza di eventuali garanzie (personali o reali) poste a
presidio delle esposizioni. Sono escluse le esposizioni la cui situazione di anomalia sia riconducibile a profili
attinenti al rischio Paese. Tra le partite incagliate vanno incluse, salvo che non ricorrano i presupposti per
una loro classificazione fra le sofferenze, le esposizioni verso gli emittenti che non abbiano onorato
puntualmente gli obblighi di pagamento (in linea capitale o interessi) relativamente ai titoli di debito
quotati. A tal fine si riconosce il “periodo di grazia” previsto dal contratto o, in assenza, riconosciuto dal
mercato di quotazione del titolo. Tra le partite incagliate vanno in ogni caso incluse (c.d. “incagli oggettivi”)
le esposizioni (diverse da quelle: a) classificate in sofferenza; b) rientranti nei portafogli “Amministrazioni
Centrali e Banche Centrali”, “Enti territoriali” ed “Enti del settore pubblico” ai fini del calcolo di requisiti
patrimoniali per il rischio di credito e di controparte di cui facciano parte:
a) finanziamenti verso persone fisiche integralmente assistiti da garanzia ipotecaria concessi per l’acquisto
di immobili di tipo residenziale abitati, destinati ad essere abitati o dati in locazione dal debitore, quando
sia stata effettuata la notifica del pignoramento al debitore; questi finanziamenti devono anche soddisfare
le condizioni per l’applicazione della ponderazione preferenziale del 35% (metodologia standardizzata, cfr.
Circolare n. 263 del 27 dicembre 2006 “Nuove disposizioni di vigilanza prudenziale per le banche”);
b) esposizioni, diverse dai finanziamenti di cui al punto precedente, per le quali risultino soddisfatte
entrambe le seguenti condizioni: i. siano scadute e non pagate (anche solo parzialmente) in via continuativa
da oltre 270 giorni; ii. l’importo complessivo delle esposizioni di cui al precedente alinea i. e delle altre
quote scadute da meno di 270 giorni (esclusi gli eventuali interessi di mora richiesti al cliente) verso il
medesimo debitore, sia almeno pari al 10 per cento dell’intera esposizione verso tale debitore (esclusi gli
interessi di mora). Ai fini del calcolo del denominatore si considera il valore contabile per i titoli e
l’esposizione per cassa per le altre posizioni di credito.


4
    Banca d’Italia, Circolare n. 272 del 30 luglio 2008.

                                                           16
                                                                                                                                                                                                    INFORMATIVA AL PUBBLICO




Esposizioni scadute e/o sconfinanti: esposizioni per cassa e “fuori bilancio” (finanziamenti, titoli, derivati,
etc.), diverse da quelle classificate a sofferenza, incaglio o fra le esposizioni ristrutturate, che, alla data di
riferimento della segnalazione, sono scadute o sconfinanti da oltre 90/180 giorni. Sono escluse dalla
rilevazione le esposizioni la cui situazione di anomalia sia riconducibile a profili attinenti al rischio Paese.
Le esposizioni scadute e/o sconfinanti possono essere determinate facendo riferimento, alternativamente,
al singolo debitore o alla singola transazione.

INFORMAZIONE QUANTITATIVA

A.1.2 Distribuzione delle Attività Finanziarie per Portafogli di appartenenza e per qualità creditizia (valori lordi e netti)




                                                                                                                                                                                                                                     Totale (esposizione netta)
                                                                                     Attività deteriorate                                                                        Altre attività
                                                           Esposizione lorda




                                                                                                                                                        Esposizione lorda
                                                                                                                            Esposizione netta




                                                                                                                                                                                                          Esposizione netta
                                                                                                        Rettifiche di




                                                                                                                                                                                    Rettifiche di
                                                                                                        portafoglio




                                                                                                                                                                                    portafoglio
                                                                                      specifiche
                                                                                      Rettifiche


                   Portafogli / Qualità




A. Gruppo Bancario
 1. Att. Fin. det. per la neg. HFT                                             312                 0                    0                       312                         0                       0    206.196                    206.508
 2. Att. Fin. dis. per la vend. AFS                                             0                  0                    0                         0       78.218                                    0          78.218                        78.218
 3 Att. Fin. det. fino alla scad. HTM                                           0                  0                    0                         0                         0                       0                         0                                   0
 4. Crediti verso Banche                                                        0                  0                    0                         0    103.006                                      1    103.005                    103.005
 5. Crediti vs la Clientela                                92.959                      32.533                           0   60.426                    2.744.451                       12.663            2.731.788                  2.792.214
 6. Att. Fin. val. al "fair value"                                              0                  0                    0                         0                         0                       0                         0                                   0
 7. Att. Fin. in corso di dismissione                                           0                  0                    0                         0                         0                       0                         0                                   0
 8. Derivati di copertura                                                       0                  0                    0                         0                         0                       0                         0                                   0

                                                Totale A   93.271                      32.533                           0   60.738                    2.925.675                       12.664            3.119.207                  3.179.945

B. Altre imprese incluse nel consolidamento
 1. Att. Fin. det. per la neg. HFT                                              0                  0                    0                         0                         99                      0                         99                                  99
 2. Att. Fin. dis. per la vend. AFS                                             0                  0                    0                         0                         0                       0                         0                                   0
 3 Att. Fin. det. fino alla scad. HTM                                           0                  0                    0                         0                         0                       0                         0                                   0
 4. Crediti verso Banche                                                        0                  0                    0                         0       61.671                                    0          61.671                        61.671
 5. Crediti vs la Clientela                                                    466                 0                    0                       466    107.897                                      0    107.897                    108.363
 6. Att. Fin. val. al "fair value"                                              0                  0                    0                         0                         0                       0                         0                                   0
 7. Att. Fin. in corso di dismissione                                           0                  0                    0                         0                         0                       0                         0                                   0
 8. Derivati di copertura                                                       0                  0                    0                         0                         0                       0                         0                                   0

                                                Totale B                       466                 0                    0                       466    169.667                                      0    169.667                    170.133

                                Totale 31 Dicembre 2008    93.737                      32.533                           0   61.204                    3.095.342                       12.664            3.288.874                  3.350.078

                              Totale al 31 Dicembre 2007   50.205                      13.205                1.683          35.317                    2.938.798                       15.934            2.922.864                  2.958.181

Dati in migliaia di euro




                                                                                                   17
                                                                                                           INFORMATIVA AL PUBBLICO



A.1.3 Esposizioni per cassa e fuori bilancio verso banche: valori lordi e netti


                                          Esposizione      Rettifiche di Valore    Rettifiche di valore     Esposizione Netta
   Tipologie Esposizione / Valori
                                             Lorda             Specifiche            di Portafoglio               2008

A. ESPOSIZIONI PER CASSA

A.1 Gruppo Bancario
 a) Sofferenze                                        12                       0                       0                         12
 b) Incagli                                            0                       0                       0                          0
c) Esp. ristrutturate                                  0                       0                       0                          0
d) Esposizioni scadute                                 0                       0                       0                          0
e) Rischio Paese                                   2.916                       0                       1                       2.915
f) Altre attività                               157.127                        0                       0                  157.127

TOTALE A.1                                      160.055                        0                       1                  160.054

A.2 Altre Imprese
 a) Deteriorate                                        0                       0                       0                          0
 b) Altre                                              0                       0                       0                          0
TOTALE A.2                                             0                       0                       0                          0

                             TOTALE A           160.055                        0                       1                  160.054

B. ESPOSIZ. FUORI BILANCIO

B.1 Gruppo Bancario
 a) Deteriorate                                        0                       0                       0                           0
 b) Altre                                          7.394                       0                       0                       7.394

TOTALE B.1                                         7.394                       0                       0                       7.394

B.2 Altre Imprese
 a) Deteriorate                                        0                       0                       0                          0
 b) Altre                                              0                       0                       0                          0


TOTALE B.2                                             0                       0                       0                          0

                             TOTALE B              7.394                       0                       0                       7.394



Si precisa che le esposizioni verso banche includono anche i dati delle voci 20 e 40 di Stato Patrimoniale Attivo ("attività
finanziarie detenute per la negoziazione" e "per la vendita") rappresentate da titoli.
(Dati in migliaia di euro)




                                                                18
                                                                                                                           INFORMATIVA AL PUBBLICO



A.1.6 Esposizioni per cassa e fuori bilancio verso clientela: valori lordi e netti


                                                                Rettifiche di valore         Rettifiche di valore di
 Tipologie esposizione / Valori       Esposizione lorda                                                                    Esposizione netta 2008
                                                                    specifiche                     portafoglio

A. ESPOSIZIONI PER CASSA

A.1 Gruppo Bancario
 a) Sofferenze                                       32.798                      19.721                                0                   13.077
 b) Incagli                                          47.369                      11.048                                0                   36.321
 c)   Esposizione ristrutturate                            0                            0                              0                        0
 d) Esposizioni scadute                              13.092                          1.764                             0                   11.328
 e) Rischio Paese                                       501                             0                          26                         475
 f)   Altre attività                              3.156.034                             0                      12.637                   3.143.397


TOTALE A.1                                        3.249.794                      32.533                        12.663                   3.204.598


A.2 Altre Imprese
 a) Deteriorate                                         466                             0                              0                      466
 b) Altre                                                  0                            0                              0                        0


TOTALE A.2                                              466                             0                              0                      466

                           TOTALE A               3.250.260                      32.533                        12.663                   3.205.064

B. ESPOSIZIONI FUORI BILANCIO

B.1 Gruppo Bancario
 a) Deteriorate                                       1.535                           130                              0                    1.405
 b) Altre                                           388.227                             0                         293                     387.934

TOTALE B.1                                          389.762                           130                         293                     389.339

B.2 Altre Imprese
 a) Deteriorate                                            0                            0                              0                        0
 b) Altre                                                  0                            0                              0                        0
TOTALE B.2                                                 0                            0                              0                        0

                           TOTALE B                 389.762                           130                         293                     389.339

Dati in migliaia di euro




                                                                      19
                                                                                                                    INFORMATIVA AL PUBBLICO



A.1.7 Esposizioni per cassa verso clientela: dinamica delle esposizioni deteriorate e soggette al "rischio paese" lorde - Gruppo Bancario



                                                                                        Esposiz.        Esposiz.      Rischio
                      Causali / Categorie                      Sofferenze   Incagli                                                  Totale
                                                                                        Ristrutt.       scadute       Paese

A.    Esposizione lorda iniziale                                    9.523      22.365               0      15.925         2.080         49.893
      - di cui: esposizioni cedute non cancellate                       0        872                0           0             0              0

B.    Variazioni in aumento                                        27.093      86.700               0     120.094               0     233.887

B.1   ingressi da esposizioni in bonis                              2.427      43.202               0     113.465               0     159.094
B.2   trasf.ti da altre categorie di esposizioni deteriorate       24.666      29.178               0         547               0      54.391
B.3   altre variazioni in aumento                                       0      14.320               0       6.082               0      20.402

C.    Variazioni in diminuzione                                     3.818      61.696               0     122.927         1.579       190.020

C.1   uscite verso esposizioni in bonis                                 0       9.129               0      84.828             0         93.957
C.2   cancellazioni                                                    74           0               0           0             0             74
C.3   incassi                                                       3.744      18.256               0       8.921            48         30.969
C.4   realizzi per cessioni                                             0           0               0           0             0              0
C.5   trasf. ad altre cat. di esposizioni deteriorate                   0      25.213               0      29.178             0         54.391
C.6   altre variazioni in diminuzione                                   0       9.098               0           0         1.531         10.629


D.    Esposizione lorda finale                                     32.798      47.369               0      13.092           501         93.760
      - di cui: esposizioni cedute non cancellate                       0        230                0        157              0              0


A.1.8 Esposizioni per cassa verso clientela: dinamica delle rettifiche di valore complessive - Gruppo Bancario



                                                                                        Esposiz.        Esposiz.      Rischio        Totale
                      Causali / Categorie                      Sofferenze   Incagli
                                                                                        Ristrutt.       Scadute       Paese         Rettifiche

A.    Rettifiche complessive iniziali                               4.174       5.609               0       3.804            39         13.626
      - di cui: esposizioni cedute non cancellate                       0          49               0           0             0              0


B.    Variazioni in aumento                                        16.051      10.505               0       1.731               0       28.287

B.1   rettifiche di valore                                         13.176       7.879               0       1.601               0       22.656
B.2   trasf.ti da altre categorie di esposizioni deteriorate        2.784       1.848               0         130               0        4.762
B.3   altre variazioni in aumento                                      91         778               0           0               0          869

C.    Variazioni in diminuzione                                       504       5.066               0       3.771            13          9.354

C.1   riprese di valore da valutazione                                390       2.392               0       1.580             0          4.362
C.2   riprese di valore da incasso                                     66         103               0           0            13            182
C.3   cancellazioni                                                    45           0               0           0             0             45
C.4   trasf. ad altre cat. di esposizioni deteriorate                   0       2.571               0       2.191             0          4.762
C.5   altre variazioni in diminuzione                                   3           0               0           0             0              3


D.    Rettifiche complessive finali                                19.721      11.048               0       1.764            26         32.559
      - di cui: esposizioni cedute non cancellate                       0           3               0           0             0              0

Dati in migliaia di euro




                                                                      20
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                             INFORMATIVA AL PUBBLICO


B. DISTRIBUZIONE E CONCENTRAZIONE DEL CREDITO
B.1 Distribuzione settoriale delle esposizioni per cassa e "fuori bilancio" verso clientela


                                      Governi e Banche Centrali                                                                                                             Altri Enti Pubblici                                                                                                   Società Finanziarie                                                                                      Imprese di assicurazione                                                                                                                   Imprese non finanziarie                                                                                                        Altri Soggetti                                                                                                  Totale




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                Rettifiche valore di portafoglio
                                                                                            Rettifiche valore di portafoglio




                                                                                                                                                                                                                   Rettifiche valore di portafoglio




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                          Rettifiche valore di portafoglio




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                              Rettifiche valore di portafoglio




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 Rettifiche valore di portafoglio
                                                         Rettifiche valore specifiche




                                                                                                                                                                                Rettifiche valore specifiche




                                                                                                                                                                                                                                                                                                       Rettifiche valore specifiche




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           Rettifiche valore specifiche




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                          Rettifiche valore specifiche




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                              Rettifiche valore specifiche




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               Esposizione lorda
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 Esposizione netta
                                                                                                                                    Esposizione netta




                                                                                                                                                                                                                                                          Esposizione netta




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                              Esposizione netta




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        Esposizione netta




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     Esposizione netta




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           Esposizione netta
                                    Esposizione lorda




                                                                                                                                                        Esposizione lorda




                                                                                                                                                                                                                                                                              Esposizione lorda




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   Esposizione lorda




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                  Esposizione lorda




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                          Esposizione lorda
A.    Esp. per Cassa
A.1   Sofferenze                         0                                              0                                      0         0                         0                                           0                                      0              0            368                                    (68)                  0     300                                               0                                                  0                                        0        0                      27.760                (17.170)                                      0    10.590                                         5.136              (2.483)                                 0                                     2.653                 13.543                    33.264
A.2   Incagli                            1                                                                                     0         1                         0                                           0                                      0              0            151                                    (24)                  0     126                                               0                                                  0                                        0        0                      33.514                 (8.470)                                      0    25.044                                        13.703              (2.553)                                 0                                    11.150                 36.321                    47.369
A.3   Esposizioni ristrutturate          0                                              0                                      0         0                         0                                           0                                      0              0              0                                       0                  0       0                                               0                                                  0                                        0        0                           0                       0                                      0         0                                             0                    0                                 0                                         0                      0                         0
A.4   Esposizioni scadute                0                                              0                                      0         0                         0                                           0                                      0              0             45                                     (3)                  0      42                                               0                                                  0                                        0        0                       8.368                 (1.288)                                      0     7.080                                         4.679                (473)                                 0                                     4.206                 11.328                    13.092
A.5   Altre esposizioni            178.619                                              0                                      0   178.619                    14.871                                           0                                      0         14.871        296.001                                       0              (510) 295.491                                          24.535                                                  0                                      (6)   24.529                   2.156.121                       0                                (9.974) 2.146.147                                       486.388                    0                           (2.173)                                   484.215              3.143.872                 3.156.535
                                                                                                                                                                   0
                      TOTALE A     178.620                                              0                                      0   178.620                    14.871                                           0                                      0         14.871        296.565                                    (95)              (510) 295.959                                          24.535                                                  0                                      (6)   24.529                   2.225.763                (26.928)                                (9.974) 2.188.861                                       509.906              (5.509)                           (2.173)                                   502.224              3.205.064                 3.250.260

B.    Esp. "fuori bilancio"
B.1   Sofferenze                                     0                                  0                                      0              0               0                                                0                                      0         0                   0                                                 0        0                                  0                                    0                                  0                                       0                         0          0                                                    0                                 0           0                    0                                      0                                               0         0                     0                             0
B.2   Incagli                                        0                                  0                                      0              0               0                                                0                                      0         0                   0                                                 0        0                                  0                                    0                                  0                                       0                         0        348                                                 (30)                                 0         318                   48                                      0                                               0        48                   366                           396
B.3   Altre attività deteriorate                     0                                  0                                      0              0               0                                                0                                      0         0                   0                                                 0        0                                  0                                    0                                  0                                       0                         0         52                                                    0                                 0          52                1.087                                  (100)                                               0       987                 1.039                         1.139
B.4   Altre esposizioni                          7.329                                  0                                      0          7.329         104.731                                                0                                      0   104.731              12.667                                                 0    (100)                             12.567                                    0                                  0                                       0                         0    252.531                                                    0                             (100)     252.431               10.969                                      0                                            (93)    10.876               387.934                       388.227

                      TOTALE B                   7.329                                  0                                      0          7.329         104.731                                                0                                      0   104.731              12.667                                                 0    (100)                             12.567                                    0                                  0                                       0                         0    252.931                                                 (30)                             (100)     252.801               12.104                                  (100)                                            (93)    11.911               389.339                       389.762
                  TOTALE 2008      185.949                                              0                                      0   185.949              119.602                                                0                                      0   119.602             309.232                                    (95)              (610) 308.526                                          24.535                                                  0                                      (6)   24.529                   2.478.694                (26.958)                               (10.074) 2.441.662                                       522.010              (5.609)                           (2.266)                                   514.135              3.594.403                 3.640.022
                  TOTALE 2007      279.763                                              0                                      0   279.763                    82.146                                           0                                      0         82.146        205.721                   (121)                              (246) 205.354                                           7.857                                                  0                                      (7)    7.850                   2.464.364                 (8.777)                               (13.271) 2.442.316                                       498.864              (3.007)                           (2.966)                                   492.891              3.510.320                 3.538.715

Dati in migliaia di euro




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                             21
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        INFORMATIVA AL PUBBLICO


B.3 Distribuzione territoriale delle esposizioni per cassa e "fuori bilancio" verso clientela - Gruppo Bancario


                                                                                                   ALTRI PAESI
                                                               ITALIA                                                                                              AMERICA                                                     ASIA                            RESTO DEL MONDO                                                         TOTALI
                                                                                                    EUROPEI




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   Esposizione lorda




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                Esposizione netta
                                                                         Esposizione netta




                                                                                                                             Esposizione netta




                                                                                                                                                                                 Esposizione netta




                                                                                                                                                                                                                                      Esposizione netta
                                           Esposizione lorda




                                                                                                   Esposizione lorda




                                                                                                                                                       Esposizione lorda




                                                                                                                                                                                                           Esposizione lorda




                                                                                                                                                                                                                                                                                         Esposizione netta
                                                                                                                                                                                                                                                                 Esposizione lorda
 Esposizioni / Aree geografiche




A. Esposiz. per cassa
A.1 Sofferenze                             32.498                        13.243                                        300                       300                         0                        0                        0                          0                          0                       0     32.798                       13.543
A.2 Incagli                                47.231                        36.218                                        106                       76                        31                        26                        0                          0                          1                       1     47.369                       36.321
A.3 Esposizioni ristrutturate                                   0                             0                         0                         0                          0                        0                        0                          0                          0                       0                          0                            0
A.4 Esposizioni scadute                    13.092                        11.328                                         0                         0                          0                        0                        0                          0                          0                       0     13.092                       11.328
A.5 Altre esposizioni                    3.135.342                   3.122.683                     11.951                    11.947                        7.066                      7.066                                    0                          0               2.176                 2.176            3.156.535 3.143.872


                             TOTALE A    3.228.163                   3.183.472                     12.357                    12.323                        7.097                      7.092                                     0                          0              2.177                  2.177           3.249.794 3.205.064

 B. Esposiz. "fuori bilancio"
B.1 Sofferenze                                                  0                             0                         0                         0                          0                        0                        0                          0                          0                       0                          0                            0
B.2 Incagli                                                    396                           366                        0                         0                          0                        0                        0                          0                          0                       0                         396                          366
B.3 Altre attività deteriorate                      1.139                         1.039                                 0                         0                          0                        0                        0                          0                          0                       0               1.139                      1.039
B.4 Altre esposizioni                     380.797                       380.504                        7.329                        7.329                                  101                       101                       0                          0                          0                       0    388.227                    387.934


                             TOTALE B     382.332                       381.909                        7.329                        7.329                                  101                       101                       0                          0                          0                       0    389.762                    389.339
                           TOTALE 2008   3.610.495                   3.565.381                     19.686                    19.652                        7.198                      7.193                                    0                          0               2.177                 2.177            3.639.556 3.594.403
                           TOTALE 2007   3.494.541                   3.466.173                     32.256                    32.239                        9.402                      9.393                                    13                         12              2.503                 2.503            3.538.715 3.510.320
Dati in migliaia di euro



                                                                                                                                                                           22
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                INFORMATIVA AL PUBBLICO


B.4 Distribuzione territoriale delle esposizioni per cassa e "fuori bilancio" verso banche



                                                                                                ALTRI PAESI
                                                              ITALIA                                                                                            AMERICA                                                      ASIA                           RESTO DEL MONDO                                                        TOTALE
                                                                                                 EUROPEI




                                                                                                                                                                                                                                                                                                               Esposizione lorda




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                            Esposizione netta
                                                                        Esposizione netta




                                                                                                                          Esposizione netta




                                                                                                                                                                               Esposizione netta




                                                                                                                                                                                                                                    Esposizione netta
                                          Esposizione lorda




                                                                                                Esposizione lorda




                                                                                                                                                    Esposizione lorda




                                                                                                                                                                                                         Esposizione lorda




                                                                                                                                                                                                                                                                                      Esposizione netta
                                                                                                                                                                                                                                                              Esposizione lorda
 Esposizioni/Aree geografiche




A. Esposiz. per Cassa
A.1 Sofferenze                                                 0                            0                       12                        12                          0                         0                        0                          0                         0                       0                         12                          12
A.2 Incagli                                                    0                            0                        0                         0                          0                         0                        0                          0                         0                       0                          0                          0
A.3 Esposizioni ristrutturate                                  0                            0                        0                         0                          0                         0                        0                          0                         0                       0                          0                          0
A.4 Esposizioni scadute                                        0                            0                        0                         0                          0                         0                        0                          0                         0                       0                          0                          0
A.5 Altre esposizioni                    140.232                       140.232                      9.017                        9.017                  5.010                       5.010                  2.009                       2.009                           3.775                 3.774            160.043                    160.042


                             TOTALE A    140.232                       140.232                      9.029                        9.029                  5.010                       5.010                  2.009                       2.009                           3.775                 3.774            160.055                    160.054


 B. Esposiz. "fuori bilancio"
B.1 Sofferenze                                                 0                            0                        0                         0                          0                         0                        0                          0                         0                       0                          0                          0
B.2 Incagli                                                    0                            0                        0                         0                          0                         0                        0                          0                         0                       0                          0                          0
B.3 Altre attività deteriorate                                 0                            0                        0                         0                          0                         0                        0                          0                         0                       0                          0                          0
B.4 Altre esposizioni                              6.617                         6.617                              630                       630                       147                        147                       0                          0                         0                       0              7.394                      7.394


                             TOTALE B              6.617                         6.617                              630                       630                       147                        147                       0                          0                         0                       0              7.394                      7.394

                           TOTALE 2008   146.849                       146.849                      9.659                        9.659                  5.157                       5.157                  2.009                       2.009                           3.775                 3.774            167.449                    167.448

                           TOTALE 2007   136.956                       136.956                  45.706                    45.706                        5.121                       5.121                  2.063                       2.063                           3.161                 3.160            193.007                    193.006
Dati in migliaia di euro


                                                                                                                                                                              23
                                                                                                                                                                                                                  INFORMATIVA AL PUBBLICO
1.    Distribuzione temporale per durata residua contrattuale delle attività e passività finanziarie


                                                                                         da oltre 1 giorno da oltre 7 giorni    da oltre 15  da oltre 1 mese da oltre 3 mesi da oltre 6 mesi da oltre 1 anno   Oltre 5
                   Voci/Scaglioni temporali                                A vista                                                                                                                                           Indetermin.   Totale
                                                                                            a 7 giorni       a 15 giorni     giorni a 1 mese    a 3 mesi        a 6 mesi        a 1 anno      fino a 5 anni     anni

Attività per cassa                                                           730.111                   7.402       32.463          59.498          184.951         113.689         150.013          552.964 1.397.428            97.834 3.326.353
A.1   Titoli di Stato                                                              0                       0            0               0                0               0           3.058           94.376    73.130                 0   170.564
A.2   Titoli di debito quotati                                                    30                       0        2.530               0                0               0           1.013           20.011     9.384                 0    32.968
A.3   Altri titoli di debito                                                       0                       0            0               0            1.324           2.176          29.314            4.815   120.828               300   158.757
A.4   Quote OICR                                                               2.335                       0            0               0                0               0               0                0         0                 0     2.335
A.5   Finanziamenti                                                          727.746                   7.402       29.933          59.498          183.627         111.513         116.628          433.762 1.194.086            97.534 2.961.729
      - Banche                                                                44.301                     690          475               0           19.406             701               0                0         0            37.444   103.017
      - Clientela                                                            683.445                   6.712       29.458          59.498          164.221         110.812         116.628          433.762 1.194.086            60.090 2.858.712

Passività per cassa                                                       1.710.589                12.548          14.909         148.813          154.866         215.644         128.353          538.065    114.947                 0 3.038.734

B.1 Depositi                                                              1.700.140                    1.744           24          30.356           14.040           2.088           1.161                0          0                0 1.749.553
    - Banche                                                                  5.416                    1.519            0          30.000           13.584               0               0                0          0                0    50.519
    - Clientela                                                           1.694.724                      225           24             356              456           2.088           1.161                0          0                0 1.699.034
B.2 Titoli di debito in circolazione                                          4.985                    2.338        5.840          11.071           47.744         202.064         127.192          538.065    114.947                0 1.054.246
B.3 Altre passività                                                           5.464                    8.466        9.045         107.386           93.082          11.492               0                0          0                0   234.935

Operazioni "fuori bilancio"                                                  420.526               24.328           1.604            1.025           8.969          37.369           52.272          13.356    170.826            1.650    731.925

C.1 Derivati finanziari con scambio di capitale                                      0             19.848           1.604            1.025           8.969          37.369           52.272                0             0             0   121.087
    - posizioni lunghe                                                               0              9.876             788              513           4.485          18.680           26.145                0             0             0    60.487
    - posizioni corte                                                                0              9.972             816              512           4.484          18.689           26.127                0             0             0    60.600

C.2 Depositi e Finanziamenti da ricevere / effettuare                                0                 2.828            0                0                0               0               0                0             0             0     2.828
    - posizioni lunghe                                                               0                 1.414            0                0                0               0               0                0             0             0     1.414
    - posizioni corte                                                                0                 1.414            0                0                0               0               0                0             0             0     1.414

C.3 Impegni irrevocabili a erogare fondi                                     420.526                   1.652            0                0                0               0               0          13.356    170.826            1.650    608.010
    - posizioni lunghe                                                       117.346                   1.652            0                0                0               0               0          13.356    170.826              825    304.005
    - posizioni corte                                                        303.180                       0            0                0                0               0               0               0          0              825    304.005

Dati in migliaia di euro




                                                                                                                             24
                                                                                             INFORMATIVA AL PUBBLICO




Tavola 6 – Rischio di credito: informazioni relative ai portafogli assoggettati al metodo standardizzato

INFORMATIVA QUALITATIVA

Per rischio di credito si intende la possibilità di subire perdite sulle posizioni di credito, in e fuori bilancio,
derivante dall’inadempienza o dal peggioramento della qualità creditizia della controparte. In altre parole, il
rischio di credito si identifica nel rischio che una controparte non adempia alla propria obbligazione, per cui
il soggetto creditore (la Banca) non è in grado di ricevere in tutto o in parte l’oggetto del contratto.
Nell’ambito del rischio di credito ha autonoma evidenza il rischio controparte inteso quale rischio che la
controparte di una transazione avente a oggetto determinati strumenti finanziari risulti inadempiente
prima del regolamento della transazione stessa.

Banca Tercas ha adottato il “Metodo Standard” per il calcolo dei requisiti patrimoniali a fronte del rischio di
credito ed il metodo integrale per il calcolo delle esposizioni riferito alle operazioni SFT, utilizzando il
prodotto B2Pro fornito dall’outsourcer Cse e prodotto dalla società Trend.

Per una migliore ponderazione delle esposizioni il Consiglio di Amministrazione del 28 febbraio 2008 ha
deliberato l’utilizzo dei rating esterni rilasciati da Moody’s.




                                                        25
                                                                                         INFORMATIVA AL PUBBLICO




Al fine di ottimizzare l'ammontare dei requisiti patrimoniali relativi al rischio di mercato ed in particolare
per il rischio specifico sui titoli di debito il Consiglio di Amministrazione del 27 luglio 2008 ha deliberato
l’utilizzo delle valutazioni dell'agenzia di rating Standard & Poor's (ECAI) limitatamente per i seguenti
portafogli:

    1. Posizioni verso cartolarizzazioni aventi un rating a breve
    2. Posizioni verso cartolarizzazioni diverse da quelle aventi un rating a breve termine




                                                     26
     INFORMATIVA AL PUBBLICO




27
                                                                                         INFORMATIVA AL PUBBLICO




Tavola 8 – Tecniche di attenuazione del rischio

INFORMATIVA QUALITATIVA

Il Nuovo Accordo di Basilea riconosce che il rischio connesso ad una esposizione creditizia può essere
controllato e ridotto con soluzioni ulteriori rispetto alle garanzie reali e personali e cioè ricorrendo ad una
gamma di strumenti più vasta e sofisticata, ricompresi in genere sotto il nome di “derivati creditizi”, nonché
attraverso il ricorso alla garanzia di idonei Consorzi Fidi. Perché una garanzia possa essere riconosciuta nel
calcolo del patrimonio di vigilanza e possa così concorrere a minimizzarne l’assorbimento, devono esserle,
infatti, riconosciuti determinati requisiti economici e legali.
La tipologia di garanzia che maggiormente interessa la Capogruppo per la sua attività di intermediazione
creditizia è rappresentata dall’ipoteca di primo grado e/o successivo su beni immobili residenziali e non,
acquisita principalmente nell'ambito del comparto Retail e dei finanziamenti ad imprese di costruzione;
nell’ambito delle garanzie reali inoltre, sono frequenti i pegni su titoli e contanti. Per ciò che concerne le
garanzie reali immobiliari, è stata sviluppata una procedura interna con l'obiettivo di raccogliere, in forma
più strutturata di quanto fatto in passato, le informazioni relative sia al patrimonio immobiliare dei soggetti
coinvolti nella pratica di fido, sia agli immobili in garanzia. Tale procedura potrà essere utile, in futuro,
anche ai fini della rivalutazione periodica delle garanzie stesse, così come previsto dal nuovo schema
normativo.
Le tipologie di garanzie personali maggiormente richieste sono rappresentate dalle "fideiussioni specifiche"
e dalle "fideiussioni omnibus limitate", rilasciate prevalentemente dall'imprenditore a favore della propria
impresa e dalla società capogruppo del gruppo economico a favore delle proprie controllate. Assume un
certo rilievo anche il fenomeno delle garanzie fideiussorie rilasciate dai molteplici Consorzi di garanzia a
favore delle proprie aziende associate.


Garanzie Ipotecarie
L’ipoteca iscritta sull’immobile di norma è di primo grado, ma vi possono essere anche dei casi in cui
esistono iscrizioni ipotecarie precedenti purché il limite massimo previsto dalla normativa non venga
superato. Nel caso di precedenti iscrizioni ipotecarie a favore di banche, si possono verificare tre casi:
1.      il debito nei confronti di altra banca è già estinto;
2.      il debito nei confronti di altra banca verrà estinto contestualmente all’erogazione del mutuo
        richiesto;
3.      il debito nei confronti di altra banca non verrà estinto. In questo caso l’importo concedibile non
        potrà superare i limiti di cui sopra tenuto conto anche del debito in linea capitale, ivi compresi
        eventuali sospesi, nei confronti di altra banca.

L’iscrizione ipotecaria a garanzia delle operazioni di credito ipotecario è pari al 200% del capitale erogato
sia per i mutui a tasso fisso che per quelli a tasso variabile.
Tutti gli immobili che garantiscono i mutui sono assicurati contro i danni da incendio e rischi complementari
(danneggiamento parziale e/o totale dell’immobile), per un importo pari al valore cauzionale dell’immobile
come risulta dalla perizia tecnica.

                                                      28
                                                                                                                                                                                                                                                 INFORMATIVA AL PUBBLICO



Le polizze coprono l’intero valore di ricostruzione dell’immobile assicurato e il premio viene interamente
versato dal cliente alla stipula del contratto di assicurazione.

Gestione Perizie
Per le esposizioni garantite da ipoteca su immobili, la ponderazione è del 35% se il bene ipotecato è
“residenziale”, del 50% se “non residenziale”.
L’utilizzo di tali coefficienti è consentito purché l’immobile a garanzia venga costantemente monitorato. A
tal fine Banca Tercas ha provveduto ad elaborare internamente una procedura che consente di aggiornare
i valori degli immobili; non essendo possibile alimentare in una unica soluzione la complessa base dati con
tutte le informazioni necessarie, si sta procedendo all’inserimento dando priorità alle perizie riguardanti i
mutui ipotecari maggiormente rischiosi ed in particolare quelli con importi superiori di 3 milioni di euro e le
posizioni segnalate dalla procedura G.P.R. (gestione posizioni di rischio).




INFORMATIVA QUANTITATIVA

A.3.1 Esposizioni per cassa verso banche e verso clientela garantite


                                                                                                                                                                               Garanzie Personali
                                                                               Garanzie Reali
                                                                                                                                Derivati su crediti                                                               Crediti di firma
                                         Valore Esposizione




                                                                                                                                   Altri Emittenti Pubblici




                                                                                                                                                                                                                  Altri Emittenti Pubblici
                                                                                                                                                                                                                                                                                     Totale Garanzie
                                                                                                                                                                                 Altri Soggetti




                                                                                                                                                                                                                                                                Altri Soggetti
               Voci                                                                                                                                                                                                                                                                  Reali + Garanzie
                                                                                                  Altri Beni
                                                                    Immobili




                                                                                                                                                                                                                                                                                        Personali
                                                                                                                                                                  Banche




                                                                                                                                                                                                                                                  Banche
                                                                                     Titoli




                                                                                                                    Stati




                                                                                                                                                                                                      Stati




 1. Esposizioni vs Banche                                     0                0              0                0            0                                 0            0                      0           0                              0             0                     0                      0
     garantite:
     1.1 totalmente garantite                                 0                0              0                0            0                                 0            0                      0           0                              0             0                     0                      0
     1.2 parzialmente garantite                               0                0              0                0            0                                 0            0                      0           0                              0             0                     0                      0


 2. Esposizioni vs Clientela          2.095.257                   1.437.696          61.017        35.889                   0                                 0            0                      0           0                              0             0   544.517                       2.079.119
    garantite:
     2.1 totalmente garantite         2.028.707                   1.435.876          35.249        35.579                   0                                 0            0                      0           0                              0             0   522.002                       2.028.706
     2.2 parzialmente garantite          66.550                       1.820          25.768           310                   0                                 0            0                      0           0                              0             0    22.515                          50.413


Si precisa che i dati riportati nella tabella sono relativi alla Capogruppo ed alla società Adriatico Finance Sme Srl per la cartolarizzazione dei crediti in leasing della Terfinance Spa.
Dati in migliaia di euro




                                                                                                               29
                                                                                                                                                                                                                                               INFORMATIVA AL PUBBLICO


A.3.2 Esposizioni "fuori bilancio" verso banche e verso clientela garantite

                                                                                                                                                                                 Garanzie Personali
                                                                              Garanzie Reali
                                                                                                                                  Derivati su crediti                                                               Crediti di firma




                                          Valore esposizione




                                                                                                                                     Altri Emittenti Pubblici




                                                                                                                                                                                                                    Altri Emittenti Pubblici
                                                                                                                                                                                                                                                                                       Totale Garanzie




                                                                                                                                                                                   Altri Soggetti




                                                                                                                                                                                                                                                                Altri Soggetti
               Voci                                                                                                                                                                                                                                                                    Reali + Garanzie




                                                                                                   Altri Beni
                                                                   Immobili




                                                                                                                                                                    Banche




                                                                                                                                                                                                                                                   Banche
                                                                                                                                                                                                                                                                                          Personali




                                                                                    Titoli




                                                                                                                      Stati




                                                                                                                                                                                                        Stati
 1. Esposizioni vs Banche                                      0              0                0                  0           0                                 0            0                      0           0                              0            0                      0                      0
    garantite:

     1.1 totalmente garantite                                  0              0                0                  0           0                                 0            0                      0           0                              0            0                      0                      0
     1.2 parzialmente garantite                                0              0                0                  0           0                                 0            0                      0           0                              0            0                      0                      0


 2. Esposizioni vs Clientela             236.115                   169.700              4.431             2.143               0                                 0            0                      0           0                              0            0   49.844                           226.118
    garantite:
     2.1 totalmente garantite            222.799                   167.820              3.576             1.784               0                                 0            0                      0           0                              0            0   49.619                           222.799
     2.2 parzialmente garantite             13.316                      1.880                855                359           0                                 0            0                      0           0                              0            0                    225               3.319


Si precisa che i dati riportati nella tabella sono relativi alla sola Capogruppo.
Dati in migliaia di euro




                                                                                                                30
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                  INFORMATIVA AL PUBBLICO




Tavola 9 – Rischio di controparte

INFORMATIVA QUALITATIVA


“Il rischio di controparte è il rischio che la controparte di una transazione avente a oggetto determinati
strumenti finanziari risulti inadempiente prima del regolamento della transazione stessa.
Il rischio di controparte grava su alcune tipologie di transazioni che presentano le seguenti caratteristiche:
1) generano una esposizione pari al loro “fair value” positivo; 2) hanno un valore di mercato che evolve nel
tempo in funzione delle variabili di mercato sottostanti; 3) generano uno scambio di pagamenti oppure lo
scambio di strumenti finanziari o merci contro pagamenti.
Si tratta di una particolare fattispecie del rischio di credito, che genera una perdita se le transazioni poste in
essere con una determinata controparte hanno un valore positivo al momento dell’insolvenza. A differenza
del rischio di credito generato da un finanziamento, dove la probabilità di perdita è unilaterale, in quanto
essa è in capo alla sola banca erogante, il rischio di controparte crea, di regola, un rischio di perdita di tipo
bilaterale. Infatti, il valore di mercato della transazione può essere positivo o negativo per entrambe le
controparti.”5



INFORMATIVA QUANTITATIVA
A.4 Derivati finanziari "over the counter": fair value positivo - rischio di controparte


                                                                                                                              Titoli di capitale e indici
                                       Titoli di debito e tassi di interesse                                                                                                                              Tassi di cambio e oro                                                                   Altri valori                                 Sottostanti differenti
                                                                                                                                        azionari
                                            Lordo non compensato




                                                                                                                             Lordo non compensato




                                                                                                                                                                                                          Lordo non compensato




                                                                                                                                                                                                                                                                                     Lordo non compensato
                                                                           Lordo compensato




                                                                                                                                                         Lordo compensato




                                                                                                                                                                                                                                     Lordo compensato
                                                                                                  Esposizione futura




                                                                                                                                                                                Esposizione futura




                                                                                                                                                                                                                                                            Esposizione futura




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    Esposizione futura




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   Esposizione futura
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                  Compensato
      Controparti / Sottostanti




A. Port. di neg. di vigilanza
A.1 Governi e banche Centrali                                          0                      0                          0                          0                       0                        0                      0                           0                        0                            0                            0                   0                        0
A.2 Enti pubblici                                                    177                      0                        358                          0                       0                        0                      0                           0                        0                            0                            0                   0                        0
A.3 Banche                                                         1.034                      0                        290                          0                       0                        0                    630                           0                        0                          255                          170                   0                        0
A.4 Società Finanziarie                                                0                      0                          0                          0                       0                        0                      0                           0                        0                            0                            0                   0                        0
A.5 Assicurazioni                                                      0                      0                          0                          0                       0                        0                      0                           0                        0                            0                            0                   0                        0
A.6 Imprese non finanziarie                                            0                      0                          0                          0                       0                        0                    174                           0                        0                            0                            0                   0                        0
A.7 Altri soggetti                                                     0                      0                          0                          0                       0                        0                    532                           0                        0                            0                            0                   0                        0

                     Totale A (2008)                               1.211                      0                        648                          0                       0                        0    1.336                                         0                        0                          255                          170                   0                        0

                     Totale A (2007)                                697                       0                        762                          89                      0                        89   1.013                                         0                        0                          170                          170                   0                        0

B. Portafoglio bancario
B.1 Governi e banche Centrali                                         0                       0                         0                           0                       0                        0                           0                      0                        0                           0                            0                    0                        0
B.2 Enti pubblici                                                     0                       0                         0                           0                       0                        0                           0                      0                        0                           0                            0                    0                        0
B.3 Banche                                                            0                       0                         0                           0                       0                        0                           0                      0                        0                           0                            0                    0                        0
B.4 Società Finanziarie                                               0                       0                         0                           0                       0                        0                           0                      0                        0                           0                            0                    0                        0
B.5 Assicurazioni                                                     0                       0                         0                           0                       0                        0                           0                      0                        0                           0                            0                    0                        0
B.6 Imprese non finanziarie                                           0                       0                         0                           0                       0                        0                           0                      0                        0                           0                            0                    0                        0
B.7 Altri soggetti                                                    0                       0                         0                           0                       0                        0                           0                      0                        0                           0                            0                    0                        0

                     Totale B (2008)                                  0                       0                         0                           0                       0                        0                           0                      0                        0                           0                            0                    0                        0

                     Totale B (2007)                                  0                       0                         0                           0                       0                        0                           0                      0                        0                           0                            0                    0                        0




5
    Banca d’Italia, Circolare n.263 del 26 dicembre 2006.
                                                                                                                                                         31
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     INFORMATIVA AL PUBBLICO


 Dati in migliaia di euro




A.5 Derivati finanziari "over the counter": fair value negativo - rischio finanziario
                                                                                                                              Titoli di capitale e indici
                                       Titoli di debito e tassi di interesse                                                                                                                                 Tassi di cambio e oro                                                                     Altri valori                               Sottostanti differenti
                                                                                                                                        azionari
                                            Lordo non compensato




                                                                                                                             Lordo non compensato




                                                                                                                                                                                                             Lordo non compensato




                                                                                                                                                                                                                                                                                         Lordo non compensato
                                                                           Lordo compensato




                                                                                                                                                         Lordo compensato




                                                                                                                                                                                                                                         Lordo compensato
                                                                                                  Esposizione futura




                                                                                                                                                                                  Esposizione futura




                                                                                                                                                                                                                                                                Esposizione futura




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       Esposizione futura




                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                          Esposizione futura
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        Compensato
      Controparti / Sottostanti




A. Port. di neg. di vigilanza

A.1 Governi e banche Centrali                                          0                      0                  0                                  0                         0                        0                       0                            0                        0                          0                            0                        0                        0
A.2 Enti pubblici                                                      0                      0                  0                                  0                         0                        0                       0                            0                        0                          0                            0                        0                        0
A.3 Banche                                                         1.063                      0                691                                  0                         0                        0                     695                            0                        0                          0                            0                        0                        0
A.4 Società Finanziarie                                                0                      0              3.696                                  0                         0                        0                       0                            0                        0                          0                            0                        0                        0
A.5 Assicurazioni                                                      0                      0                  0                                  0                         0                        0                       0                            0                        0                          0                            0                        0                        0
A.6 Imprese non finanziarie                                            0                      0                  0                                  0                         0                        0                     377                            0                        0                          0                            0                        0                        0
A.7 Altri soggetti                                                     0                      0                  0                                  0                         0                        0                     251                            0                        0                          9                            0                        0                        0


                     Totale A (2008)                               1.063                      0              4.387                                  0                         0                        0     1.323                                          0                        0                          9                            0                        0                        0

                     Totale A (2007)                                687                       0                        610                          35                        0                        35                    997                            0                        0                          0                            0                        0                        0

B. Portafoglio bancario
B.1 Governi e banche Centrali                                         0                       0                          0                          0                         0                        0                             0                      0                        0                          0                            0                        0                        0
B.2 Enti pubblici                                                     0                       0                          0                          0                         0                        0                             0                      0                        0                          0                            0                        0                        0
B.3 Banche                                                            0                       0                          0                          0                         0                        0                            27                      0                        0                          0                            0                        0                        0
B.4 Società Finanziarie                                               0                       0                          0                          0                         0                        0                             0                      0                        0                          0                            0                        0                        0
B.5 Assicurazioni                                                     0                       0                          0                          0                         0                        0                             0                      0                        0                          0                            0                        0                        0
B.6 Imprese non finanziarie                                           0                       0                          0                          0                         0                        0                             0                      0                        0                          0                            0                        0                        0
B.7 Altri soggetti                                                    0                       0                          0                          0                         0                        0                             0                      0                        0                          0                            0                        0                        0

                     Totale B (2008)                                  0                       0                          0                          0                         0                        0                            27                      0                        0                          0                            0                        0                        0

                     Totale B (2007)                                  0                       0                          0                          82                        0                        82                           0                       0                        0                          74                           74                       0                        0



Dati in migliaia di euro




A.6 Vita residua dei derivati finanziari "over the counter": valori nozionali

                                                                                                                                                                                                                                             Oltre 1 anno e                                                                                                          Totale
                            Sottostanti/Vita residua                                                                                                                        Fino a 1 anno                                                                                                                        Oltre 5 anni
                                                                                                                                                                                                                                              fino a 5 anni                                                                                                           2008

A.      Portafoglio di negoziazione di vigilanza                                                                                                                                                            79.657                                                                   124.526                              294.184                                    498.367

A.1     Derivati finanziari su titoli di debito e tassi di interesse                                                                                                                                        34.676                                                                   124.526                              294.184                                    453.386
A.2     Derivati finanziari su titoli di capitale e indici azionari                                                                                                                                             42                                                                         0                                    0                                         42
A.3     Derivati finanziari su tassi di cambio e oro                                                                                                                                                        44.939                                                                         0                                    0                                     44.939
A.4     Derivati finanziari su altri valori                                                                                                                                                                      0                                                                         0                                    0                                          0

B.      Portafoglio bancario                                                                                                                                                                                                 782                                                                          0                                         0                     782

B.1     Derivati finanziari su titoli di debito e tassi di interesse                                                                                                                                                           0                                                                          0                                         0                       0
B.2     Derivati finanziari su titoli di capitale e indici azionari                                                                                                                                                            0                                                                          0                                         0                       0
B.3     Derivati finanziari su tassi di cambio e oro                                                                                                                                                                         782                                                                          0                                         0                     782
B.4     Derivati finanziari su altri valori                                                                                                                                                                                    0                                                                          0                                         0                       0

                                                                                                                       Totale 2008                                                                          80.439                                                                   124.526                              294.184                                    499.149
                                                                                                                       Totale 2007                                                                          74.989                                                                   155.675                                                42.656                   273.320

 Dati in migliaia di euro




                                                                                                                                                         32
                                                                                           INFORMATIVA AL PUBBLICO




Tavola 10 – Operazioni di cartolarizzazione

INFORMATIVA QUALITATIVA

Il rischio derivante da cartolarizzazione è il rischio che la sostanza economica dell’operazione di
cartolarizzazione non sia pienamente rispecchiata nelle decisioni di valutazione e di gestione del rischio.

Nel corso del 2007 è stata avviata dalla Capogruppo, come previsto dal piano annuale, un'operazione di
cartolarizzazione ai sensi della legge 130/99, di mutui performing. L’analisi dettagliata della tipologia di
crediti ceduti evidenzia che la stessa è stata realizzata cedendo mutui vantati nei confronti di soggetti
residenti in Italia ed assistiti da ipoteche di primo grado o di grado equivalente, con rapporto tra debito
originario e valore peritale dell’immobile non superiore all’80%. Tali mutui derivano da operazioni fondiarie
concesse per l’acquisto, la costruzione e la ristrutturazione di immobili destinati ad uso commerciale. Alla
data di valutazione, che rappresenta il momento in cui sono stati definiti i valori di cessione, l’ammontare in
linea capitale di ciascun credito non eccedeva i 2,5 milioni di euro. Un ulteriore dettaglio risiede nella
particolare fattispecie di credito ceduto, poichè tutti erano, alla data di cessione, in regolare
ammortamento e non presentavano alcuna rata scaduta e/o non pagata.

Il valore nominale complessivo dei crediti ceduti in questa prima operazione di cartolarizzazione di mutui in
bonis è risultata pari a 122 milioni di euro. Gli stessi sono stati acquistati dalla società veicolo, Adriatico
Finance SME Srl, ad un prezzo pari al loro importo residuo in linea capitale.

In data 28 febbraio 2008 la Capogruppo ha avviato una seconda operazione di cartolarizzazione, avente ad
oggetto mutui in bonis relativi ad edilizia residenziale realizzata sempre ai sensi della legge 130/99.
L'importo dell'operazione, realizzata con un'altra società veicolo, Adriatico Finance RMBS Srl, è stata di 199
milioni di euro. Come nel caso della cessione dei mutui commerciali si rileva che anche i mutui residenziali
ceduti erano tutti, alla data di cessione, in regolare ammortamento e non presentavano alcuna rata scaduta
e/o non pagata.

Banca Tercas è il Servicer di entrambe le operazioni e, pertanto, continua a gestire l’attività di incasso e
recupero dei crediti.

La finalità delle operazione poste in essere risiede nella volontà di smobilizzare parte del portafoglio crediti,
generare fonti di liquidità aggiuntiva con diversificazione delle forme di provvista. Tale provvista ulteriore
contribuisce sensibilmente a migliorare la correlazione delle scadenze tra raccolta e impieghi.

Al 31 dicembre 2008 sono quindi in essere due operazioni di cartolarizzazione di crediti in bonis, realizzate
dalla Capogruppo per un valore nominale complessivo di euro 322 milioni di euro. A fronte della
cartolarizzazione RMBS (mutui residenziali), in data 4 giugno 2008, sono state emesse obbligazioni del tipo
ABS integralmente riacquistate da Banca Tercas Spa. Nel mese di luglio 2008 sono state parimenti emesse


                                                       33
                                                                                                                                                      INFORMATIVA AL PUBBLICO



obbligazioni del tipo ABS relative alla prima cartolarizzazione, quella avente ad oggetto un pacchetto di
mutui commerciali, realizzata con la società veicolo Adriatico Finance SME Srl)



Titoli asset backed

I titoli emessi dalla società Adriatico Finance RMBS Srl hanno le caratteristiche riportati nella seguente tabella:


                                                                    Original Principal                                                                   Issue     Rating Standard &
             Class                   ISIN           Currency                                 Legal maturity          Coupon Base Rate        Margin
                                                                         Balance                                                                         Price           Poor's


               A                 IT0004376981           Euro          172.300.000,00          31 Dec. 2044            3 Months Euribor       0,70%        100            AAA
               B                 IT0004376999           Euro           20.250.000,00          31 Dec. 2044            3 Months Euribor       5,00%        100          not rated




I titoli emessi dalla società Adriatico Finance SME Srl hanno le caratteristiche riportati nella seguente tabella:


                                                                    Original Principal                                                                   Issue     Rating Standard &
             Class                   ISIN           Currency                                 Legal maturity          Coupon Base Rate        Margin
                                                                         Balance                                                                         Price           Poor's

               A                 IT0004389042           Euro          129.500.000,00          31 Dec. 2047            3 Months Euribor       0,75%        100            AAA
               B                 IT0004389075           Euro           33.450.000,00          31 Dec. 2047            3 Months Euribor       5,00%        100          not rated




Si segnala, inoltre, che in data 20 marzo 2008 è stata avviata un’operazione di cartolarizzazione relativa a
finanziamenti leasing originati dalla Terfinance Spa (ex Terleasing Spa), utilizzando, come Società Veicolo,
Adriatico Finance SME Srl. L’operazione si è perfezionata in data 25 settembre 2008 con l’emissione di titoli
acquistati da Banca Tercas Spa per un importo complessivo di euro 118,88 milioni, suddivisi in tre tranches.



                                                               Original Principal                                                                                  Rating Standard &
   Classe                 ISIN               Currency               Balance              Legal Maturity       Coupon Base Rate           Margin      Issue Price         Poor's
      A              IT0004413040               Euro             65.750.000               31/12/2032            Euribor 3 ms.            0,70%          100              AAA
      B              IT0004413131               Euro             33.886.000               31/12/2032            Euribor 3 ms.            1,00%          100            Not rated
      C              IT0004413198               Euro             19.027.000               31/12/2032            Euribor 3 ms.            0,20%          100            Not rated




Note contabili

Per le operazioni perfezionatesi successivamente al 1 gennaio 2004, i crediti ceduti non sono cancellati dal
bilancio qualora vi sia un sostanziale trattenimento di rischi e di benefici, anche se formalmente oggetto di
cessione pro-soluto ad una società veicolo. Ciò si verifica, ad esempio, qualora la banca sottoscriva la
tranche dei titoli Junior o di esposizioni analoghe, in quanto sopporta il rischio delle prime perdite e,
parimenti, beneficia del rendimento dell’operazione. Conseguentemente, i crediti figurano in bilancio come
“Attività cedute e non cancellate” a fronte del finanziamento ricevuto dalla società veicolo, al netto dei
titoli emessi dalla stessa e sottoscritti dalla banca cedente. Analoghi criteri di rappresentazione, basati sulla
prevalenza della sostanza sulla forma, sono applicati per la rilevazione delle competenze economiche.

                                                                                          34
                                                                                                                                                                INFORMATIVA AL PUBBLICO



Ai fini delle segnalazioni di vigilanza, Banca Tercas segnala le posizioni di mutuo e di leasing con le
ponderazioni proprie di ciascun contratto.




INFORMATIVA QUANTITATIVA




Dati in migliaia di euro




C.1.7 Attività di servicer - incassi dei crediti cartolarizzati e rimborsi dei titoli emessi dalla società veicolo


                                              Attività cartolarizzate           Incassi crediti realizzati            Quota percentuale dei titoli rimborsati (dato di fine periodo)


            Società veicolo                                                                                           Senior                            Mezzanine                         Junior
                                           Deteriorate        In bonis      Deteriorate         In bonis
                                                                                                                Attività        Attività in         Attività     Attività in         Attività        Attività in
                                                                                                              deteriorate         bonis           deteriorate      bonis           deteriorate         bonis


1. Adriatico Finance Sme Srl                          143        141.912                   2         41.769                 0                 0             0                  0                 0             0
2. Adriatico Finance Rmbs Srl                         193        166.773                   0         38.502                 0                 0             0                  0                 0             0


Totale                                                336        308.685                   2         80.271                 0                 0             0                  0                 0             0
Totale                                                309.021                            80.273

Si precisa che gli incassi evidenziati si riferiscono al solo esercizio 2008.

Dati in migliaia di euro




                                                                                               35
                                                                                                                                                                                         INFORMATIVA AL PUBBLICO


C.2.1 Attività finanziarie cedute non cancellate

                                                                   Attività Finanziarie                                            Attività Finanziarie
  Forme Tecniche /             Attività finanziarie HFT                                          Attività Finanziarie AFS                               Crediti vs Banche Crediti vs Clientela                  Totale       Totale
                                                                      valutate al FV                                                       HTM
     Portafoglio
                                A          B           C           A        B           C        A            B           C          A       B       C       A           B       C          A         B       31.12.2008 31.12.2007

A. Attività per cassa         88.720            0              0       0        0           0   33.421             0           0         0       0       0       0           0       0    308.773         0     430.914      446.081
     Titoli di debito         88.720            0              0       0        0           0   33.421             0           0         0       0       0       0           0       0            0       0     122.141      267.876
     Titoli di capitale             0           0              0       0        0           0         0            0           0         0       0       0       0           0       0            0       0              0            0
     O.I.C.R.                       0           0              0       0        0           0         0            0           0         0       0       0       0           0       0            0       0              0            0
     Finanziamenti                  0           0              0       0        0           0         0            0           0         0       0       0       0           0       0    308.437         0     308.437      177.383
     Attività deteriorate           0           0              0       0        0           0         0            0           0         0       0       0       0           0       0          336       0         336          822

B. Strumenti derivati               0           0              0       0        0           0         0            0           0         0       0       0       0           0       0            0       0              0            0


     Totale 31.12.2008        88.720            0              0       0        0           0   33.421             0           0         0       0       0       0           0       0    308.773         0     430.914      446.081


I valori riportati nella tabella si riferiscono ai crediti in bonis oggetto dell'operazione di cartolarizzazione e ai titoli di debito con i quali sono state realizzate operazioni di pronti contro termine con la clientela.
Dati in migliaia di euro

C.2.2 Passività finanziarie a fronte di attività finanziarie cedute non cancellate


                                    Attività finanziarie Attività finanziarie Attività finanziarie Attività finanziarie
   Passività/Portafoglio                                                                                                                                                         Crediti vs
                                     detenute per la       valutate al fair    disponibil per la dietenute sino a Crediti vs banche                                                                       Totale
          attività                                                                                                                                                               clientela
                                      negoziazione              value               vendita             scadenza


 1. Debiti vs clientela                          166.689                            0                 62.784                             0                           0                            0             229.473

      a) a fronte di attività
                                                 166.689                            0                 62.784                             0                           0                            0             229.473
      rilevate per intero

      b) a fronte di attività
                                                           0                        0                        0                           0                           0                            0                      0
      rilevate parzialmente

 2. Debiti vs banche                                       0                        0                        0                           0                           0                            0                      0

      a) a fronte di attività
                                                           0                        0                        0                           0                           0                            0                      0
      rilevate per intero

      b) a fronte di attività
                                                           0                        0                        0                           0                           0                            0                      0
      rilevate parzialmente

          Totale 31.12.2008                      166.689                            0                 62.784                             0                           0                            0             229.473
          Totale 31.12.2007                      168.887                            0                109.070                             0                           0                    119.522               397.479

Nella tabella vengono riportati i debiti verso la clientela per le operazioni di pronti contro termine poste in essere e il debito verso la società veicolo Adriatico Finance Sme Srl

rilevato a fronte della liquidità ricevuta per l'acquisto dei crediti in bonis cartolarizzati.


 Dati in migliaia di euro




                                                                                                          36
                                                                                          INFORMATIVA AL PUBBLICO




Tavola 12 – Rischio operativo

INFORMATIVA QUALITATIVA

Per rischio operativo si intende la possibilità di subire perdite derivanti dall’inadeguatezza o dalla
disfunzione di procedure, risorse umane e sistemi interni, oppure a causa di eventi esogeni. Rientrano in
tale tipologia, tra l’altro, le perdite derivanti da frodi, errori umani, interruzioni dell’operatività,
indisponibilità dei sistemi, inadempienze contrattuali, catastrofi naturali.
Una delle novità del Nuovo Accordo sul Capitale è l’introduzione dell’assorbimento di capitale a fronte del
rischio operativo. L’Accordo prevede tre metodi di calcolo del requisito patrimoniale, caratterizzati da livelli
crescenti di complessità nella misurazione dell’esposizione al rischio e da più stringenti presidi organizzativi
in termini di meccanismi di governo societario e di processi per l’identificazione, la gestione e il controllo
del rischio:
· metodo Base (BIA – Basic Indicator Approach);
· metodo Standardizzato (TSA – Traditional Standardised Approach);
· metodi Avanzati (AMA – Advanced Measurement Approaches).

Con delibera del Consiglio di Amministrazione della Capogruppo, il Gruppo Cassa di risparmio della
Provincia di Teramo ha adottato il metodo Base che calcola il requisito patrimoniale come pari al 15 per
cento della media delle ultime tre osservazioni dell’indicatore rilevante, individuato nel margine
d’intermediazione, riferite alla situazione di fine esercizio (31 dicembre).

Le valutazioni che derivano dagli accertamenti svolti dal Sistema dei Controlli Interni vengono portate
periodicamente a conoscenza degli Organi di Amministrazione della Banca e del Collegio Sindacale. Le
anomalie rilevate sono state prontamente segnalate alle funzioni aziendali interessate per una sollecita
azione di miglioramento nei cui confronti viene realizzata altresì una successiva attività di verifica.
Nell’esercizio sono state compiute 46 verifiche in loco, di cui 33 presso le dipendenze. Di queste 25 hanno
interessato l’intera operatività.




                                                      37
                                                                                             INFORMATIVA AL PUBBLICO




Tavola 13 – Esposizioni in strumenti di capitale: informazioni sulle posizioni incluse nel
portafoglio bancario

INFORMATIVA QUALITATIVA

Attività finanziarie disponibili per la vendita: sono incluse nella presente categoria le attività finanziarie non
derivate e non classificabili tra crediti, attività detenute per la negoziazione o attività detenute sino a
scadenza. In particolare, vengono incluse in questa voce anche le interessenze azionarie non gestite con
finalità di negoziazione e non qualificabili di controllo, collegamento e controllo congiunto, inclusi gli
investimenti di private equity. L’iscrizione iniziale dell’attività finanziaria avviene alla data di regolamento
per i titoli di debito o di capitale ed alla data di erogazione nel caso di crediti. All’atto della rilevazione
iniziale le attività sono contabilizzate al costo, inteso come il "fair value" dello strumento, comprensivo dei
costi o proventi di transazione direttamente attribuibili allo stesso. Se l’iscrizione avviene a seguito di
riclassificazione dalle attività detenute sino alla scadenza o dalle attività finanziarie detenute per la
negoziazione, il valore di iscrizione è rappresentato dal "fair value" al momento del trasferimento, che
rappresenta il nuovo costo ammortizzato per i titoli di debito.
Successivamente alla rilevazione iniziale, le attività disponibili per la vendita continuano ad essere valutate
al "fair value", con la rilevazione a Conto Economico del valore corrispondente al costo ammortizzato,
mentre gli utili o le perdite derivanti da una variazione di "fair value" vengono rilevati in una specifica
riserva di Patrimonio Netto sino a che l’attività finanziaria non viene cancellata o non viene rilevata una
perdita duratura di valore. Al momento della dismissione o della rilevazione di una perdita duratura di
valore, l’utile o la perdita cumulati vengono riversati al Conto Economico.
I titoli di capitale ed i correlati strumenti derivati, per i quali non sia possibile determinare il fair value in
maniera attendibile secondo le linee guida sopra indicate, sono mantenuti al costo. La verifica dell’esistenza
di obiettive evidenze di riduzione di valore viene effettuata ad ogni chiusura di Bilancio o di situazione
infrannuale.
Le attività finanziarie del portafoglio disponibile per la vendita sono sottoposte ad Impairment test
(valutazione delle perdite di valore dipendenti dal deterioramento della solvibilità degli emittenti) ogni
qualvolta si manifestino eventi tali da far ritenere che l’investimento abbia subito una perdita di valore. Il
procedimento per la valutazione è articolato in due fasi:
- individuazione delle situazioni di deterioramento della solvibilità degli emittenti e identificazione delle
attività deteriorate;
- quantificazione delle perdite associabili alle situazioni di Impairment. Queste perdite si ragguagliano alla
differenza negativa tra il valore corrente di mercato (oppure, per gli strumenti non quotati, il valore attuale
- ai tassi correnti di rendimento “risk-free” di investimenti simili - dei flussi di cassa attesi) delle attività
deteriorate e il loro valore di libro.
I criteri applicati dal Gruppo per identificare una perdita di valore, distinguono tra titoli di debito e titoli di
capitale. L’obiettiva evidenza che un titolo di debito abbia subito una perdita di valore è rintracciabile nella
lista degli eventi di perdita riportati nello IAS 39.59.
Con riferimento ai titoli di capitale classificati come AFS, è ragionevole ipotizzare che le azioni in portafoglio
siano da svalutare prima dei titoli obbligazionari emessi dalla stessa società emittente; pertanto, gli


                                                        38
                                                                                           INFORMATIVA AL PUBBLICO



indicatori di svalutazione dei titoli di debito emessi da una società, ovvero la svalutazione di tali titoli di
debito, sono di per sé forti indicatori dell’Impairment dei titoli di capitale della stessa società.
Più in generale, per stabilire se vi è una evidenza di Impairment per un titolo di capitale, oltre alla presenza
degli eventi indicati dallo IAS 39, ed alle considerazioni in precedenza riportate ove applicabili, sono da
considerare soprattutto i due seguenti eventi (IAS 39):
- cambiamenti significativi con effetti avversi relativi alle tecnologie, mercati, ambiente economico o legale
relativamente all’emittente, che indicano che il costo dell’investimento non può più essere recuperato;
- un significativo o prolungato declino nel Fair Value dell’investimento al di sotto del suo costo.
I seguenti parametri si ritengono indicativi della necessità di procedere nel verificare l’esistenza di un
Impairment:
- Fair Value del titolo inferiore del 20% rispetto al valore di carico di prima iscrizione; oppure
- Fair Value inferiore al valore di carico per un arco temporale superiore a 6 mesi.
Relativamente agli investimenti in strumenti rappresentativi di capitale, la necessità di rilevare un
Impairment considera inoltre, singolarmente o congiuntamente, le seguenti situazioni:
- il Fair Value dell’investimento risulta significativamente inferiore al costo di acquisto o comunque è
significativamente inferiore a quello di società similari dello stesso settore;
- il management della società non è considerato di adeguato standing ed in ogni caso capace di assicurare
una ripresa delle quotazioni;
- si rivela la riduzione del “credit rating” dalla data dell’acquisto;
- significativo declino dei profitti, dei cash flow o nella posizione finanziaria netta dell’emittente dalla data
di acquisto;
- si rileva una riduzione o interruzione della distribuzione dei dividendi;
- scompare un mercato attivo per i titoli emessi;
- si verificano cambiamenti del contesto normativo, economico e tecnologico dell’emittente che hanno un
impatto negativo sulla situazione reddituale, patrimoniale e finanziaria dello stesso;
- esistono prospettive negative del mercato, settore o area geografica nel quale opera l’emittente.
Le attività finanziarie vengono cancellate quando scadono i diritti contrattuali sui flussi finanziari derivanti
dalle attività stesse o quando l’attività finanziaria viene ceduta trasferendo sostanzialmente tutti i rischi e
benefici della proprietà dell’attività finanziaria.
Le componenti reddituali vengono determinate secondo il principio temporale di competenza economica,
con iscrizione delle componenti di costo e di ricavo totalmente o parzialmente maturate ma non ancora
liquidate. I dividendi sono contabilizzati nell'esercizio in cui ne viene deliberata la distribuzione.




                                                       39
                                                                                                                                            INFORMATIVA AL PUBBLICO




INFORMATIVA QUANTITATIVA



4.1 Attività finanziarie disponibili per la vendita: composizione merceologica


                                                                               Imprese di                                          Totale                    Totale
                                               Gruppo Bancario                                           Altre Imprese
                                                                              assicurazione                                      31-dic-08              31-dic-07
                 Voci/Valori
                                                                                              Non                     Non                   Non                   Non
                                             Quotati            Non Quotati   Quot                     Quotati                 Quot.                 Quot.
                                                                                             Quotati                 Quotati               Quotati               Quotati

1. Titoli di debito                                    5.201            223          0             0         0             0    5.201          223    3.278              59
       1.1 Titoli strutturati                              0             0           0             0         0             0        0           0         0               0
       1.2 Altri titoli di debito                      5.201           223           0             0         0             0    5.201         223     3.278              59

2. Titoli di capitale                                  8.248         30.049          0             0         0             0    8.248       30.049   15.342            5.697
       2.1 Valutati al fair value                      8.248         4.680           0             0         0             0    8.248       4.680    15.342               0
       2.1 Valutati al costo                               0        25.369           0             0         0             0        0      25.369         0           5.697

3. Quote di O.I.C.R.                                       0          1.076          0             0         0             0           0     1.076           0         1.144

4. Finanziamenti                                           0              0          0             0         0             0           0         0           0             0

5. Attività deteriorate                                    0              0          0             0         0             0           0         0           0             0

6. Attività cedute non cancell.                        4.663         28.758          0             0         0             0    4.663       28.758   79.909           27.397


Totale Quotati / Non Quotati                       18.112            60.106          0             0         0             0   18.112       60.106   98.529           34.297

Totale                                                 78.218                            0                       0                 78.218                132.826

 Dati in migliaia di euro




                                                                              40
                                                                                             INFORMATIVA AL PUBBLICO




Tavola 14 – Rischio di tasso di interesse sulle posizioni incluse nel portafoglio bancario

INFORMATIVA QUALITATIVA

Il rischio di tasso di interesse sul portafoglio bancario, generato nell'ambito dell'attività tradizionale di
raccolta e impiego svolta dalla Banca, si origina come conseguenza dell'esistenza di differenze nelle
scadenze, nei periodi di ridefinizione delle condizioni di tasso di interesse e nei pagamenti dei flussi di cassa
delle attività e passività.
La rilevazione del rischio di tasso di interesse gravante sul portafoglio bancario della Capogruppo rientra,
come detto, nelle competenze affidate al Servizio Risk Management. La metodologia di misurazione
consiste principalmente nell'analisi di sensitività mediante la quale viene quantificato l'impatto di
movimenti paralleli ed uniformi della curva dei tassi di mercato sia sul margine di interesse che sul valore
economico del patrimonio netto. La misurazione include la componente di rischio tasso di interesse
generato dalle operazioni a vista con clientela la cui sensitività alle fluttuazioni dei tassi di mercato viene
stimata anche mediante un'accurata analisi delle relative serie storiche al fine di ottenere una
rappresentazione dei parametri statistici (beta, vischiosità, valore attuale e durata finanziaria) necessari a
descriverne il comportamento nei diversi scenari di mercato analizzati.
Ad oggi le analisi effettuate sono di carattere statico escludendo, quindi, ipotesi sulle variazioni future della
struttura dell'attivo e del passivo della Banca. Il citato progetto di rivisitazione delle metodologie di
misurazione dei rischi finanziari prevede, tuttavia, l'implementazione di un modello dinamico utile alla
valutazione dell'effetto congiunto, sul profilo di rischio dell'Istituto, delle variazioni dei parametri di
mercato nonché della composizione relativa delle attività e delle passività iscritte in Bilancio.



INFORMATIVA QUANTITATIVA

Il rischio di interesse di una banca si definisce come il rischio che il margine di interesse e il valore
economico del patrimonio subiscano effetti positivi o negativi a causa di variazioni inattese dei tassi di
mercato. Un modo per considerare tali effetti è analizzare l’impatto dei movimenti dei tassi sul valore
economico dell’attivo, del passivo e delle posizioni fuori bilancio, ossia stimare gli effetti delle variazioni dei
tassi di mercato sul valore economico del patrimonio della banca. Il metodo che utilizza Banca Tercas per
misurare il rischio di interesse è quello del GAP di Duration.
Tale metodo prevede:
- il calcolo dell’esposizione al rischio di interesse del margine di interesse o del valore economico del
patrimonio;
- una analisi di scenario, ossia ipotesi di una variazione dei tassi di interesse;
- valutazione dell’impatto dello scenario previsto sulla esposizione.

Gli effetti di variazioni dei tassi di interesse sul valore economico del patrimonio dipendono da tre fattori:
a) il Duration GAP: misura la sensibilità del patrimonio della banca al rischio di interesse


                                                        41
                                                                                                      INFORMATIVA AL PUBBLICO



b) il valore economico o di mercato: moltplicato per la Duration Gap, misura l’esposizione al rischio di
interesse del patrimonio della banca;
c) La misura dello shock di interesse (ΔVA +2%, -2% variazione ipotetica dei tassi - 200 punti base per tutte
le scadenze così come suggerito dalla circ.263/06 Banca d’Italia): maggiore è la variazione relativa dei tassi,
maggiore, a parità di altre condizioni, il rischio di interesse.




                                            Capitali       Tassi      Present value    Duration     ΔVA (+2%)       ΔVA (-2%)


Crediti vs banche                           118.860.510       1,93%      118.968.102         0,03        -78.317         74.147
Crediti vs clientela                      2.796.808.907       6,19%    3.104.831.400         1,74    -96.468.849    115.073.600
Titoli                                      162.746.243       1,12%      163.489.248         0,56     -1.558.671       1.751.602

ATTIVITA' FRUTTIFERE (AF)                 3.078.415.660       5,77%    3.387.288.750         1,63    -98.105.837    116.899.349

                 Totale Attivo            3.221.585.754       5,77%    3.530.440.789         1,63    -98.105.837    116.899.349



Debiti vs banche                            -49.835.097       4,20%      -50.210.596         0,10         94.494         -73.023
Debiti vs clientala                       -1.985.577.235      1,72%   -1.887.506.206         2,58     92.466.683    -102.054.753
Debiti rappresentati da titoli            -1.081.508.701      4,00%   -1.098.341.946         0,70     14.366.091     -15.421.872

PASSIVITA' ONEROSE (PO)                   -3.116.921.033      2,55%   -3.036.058.748         1,86    106.927.268    -117.549.648


                Totale Passivo            -3.123.415.787      2,55%   -3.042.553.502         1,86    106.927.268   -117.549.648


Sbilancio Attivo-Passivo                     98.169.968                  487.887.287                   8.821.431        -650.299


                                            Capitali       Tassi      Present value    Duration     ΔVA (+2%)       ΔVA (-2%)

FBi posizione lunga                          72.195.252       4,29%       73.355.119         1,15     -1.586.084       1.694.209


FBi posizione corta                         -72.160.000       3,84%      -72.629.977         0,25        343.276        -353.744
             Totale Fuori Bilancio                35.252                     725.143                  -1.242.808      1.340.465

         Totale sbilancio Bilancio + FB      98.205.220                  488.612.430                   7.578.622        690.166
         PATRIMONIO DI VIGILANZA            417.860.000                                                   1,81%




                                                                                              Rischio di Tasso di Interesse
                                                                                                   Percentuale sul PV




                                                               42
                                                                                             INFORMATIVA AL PUBBLICO




GLOSSARIO

Attività finanziarie detenute per la negoziazione (HFT): sono classificati in questa categoria esclusivamente
i titoli di debito e di capitale, incluse le quote di fondi comuni e gli investimenti azionari ed il valore positivo
dei contratti derivati detenuti con finalità di negoziazione.

Attività finanziarie disponibili per la vendita (AFS): sono incluse nella presente categoria le attività
finanziarie non derivate e non classificabili tra crediti, attività detenute per la negoziazione o attività
detenute sino a scadenza. In particolare, vengono incluse in questa voce anche le interessenze azionarie
non gestite con finalità di negoziazione e non qualificabili di controllo, collegamento e controllo congiunto,
inclusi gli investimenti di private equity.

Attività finanziarie detenute sino alla scadenza: nella presente voce figurano i titoli di debito quotati e i
finanziamenti quotati allocati nel portafoglio detenuto sino alla scadenza.

Agenzie esterne di valutazione del merito di credito (ECAI): società che forniscono un giudizio circa il
merito creditizio della clientela bancaria. Affinché le Banche possano utilizzare tali giudizi per il calcolo dei
requisiti patrimoniali, occorre che le ECAI siano riconosciute dalla Banca d’Italia sulla base dei criteri previsti
dalla normativa vigente (Circolare 263, Titolo II, Capitolo I, Parte prima).

Cartolarizzazione: operazione di trasferimento del rischio relativo ad attività finanziarie o reali a una
Società veicolo, effettuata mediante la cessione delle attività sottostanti ovvero mediante l’utilizzo di
contratti derivati. In Italia la materia è regolata principalmente dalla L. 30.4.1999, n. 130.

Derivato: contratto il cui valore è collegato al prezzo di uno strumento sottostante che può essere
un'azione, un indice, una valuta, un tasso di interesse o una generica merce. I derivati combinano finalità
tanto di copertura quanto di investimento.

Derivato creditizio: è un accordo tra un acquirente ed un venditore per mezzo del quale il compratore paga
un premio periodico a fronte di un pagamento da parte del venditore in occasione di un evento relativo ad
un credito (come ad esempio il fallimento del debitore) cui il contratto è riferito. Il CDS viene spesso
utilizzato con la funzione di polizza assicurativa o copertura per il sottoscrittore di un'obbligazione.
Tipicamente la durata di un CDS è di cinque anni e sebbene sia un derivato scambiato sul mercato over-the-
counter è possibile stabilire qualsiasi durata.

Derivato over the counter: strumento derivato non standardizzato e negoziato fuori dai mercati
regolamentati.

Duration: costituisce un indicatore del rischio di tasso di interesse a cui è sottoposto un titolo o un
portafoglio obbligazionario. La durata finanziaria di Macaulay – quella a cui si fa più comunemente
riferimento – è calcolata come media ponderata delle scadenze dei pagamenti per interessi e capitale
associati a un titolo obbligazionario. La durata finanziaria modificata misura la semielasticità del prezzo di

                                                        43
                                                                                          INFORMATIVA AL PUBBLICO



un titolo rispetto al rendimento (rapporto tra variazione percentuale del prezzo e variazione assoluta del
rendimento).

Euribor (Euro interbank offered rate): tasso di interesse, applicato ai prestiti in euro, calcolato giornalmente
come media semplice delle quotazioni rilevate alle ore undici su un campione di banche con elevato merito
di credito selezionato periodicamente dalla European Banking Federation.

Fair value (valore equo): corrispettivo al quale un’attività (passività) può essere scambiata (estinta) in una
libera transazione tra parti consapevoli e disponibili (prezzo di mercato).

International Accounting Standards (IAS): principi contabili internazionali emanati da un gruppo di
professionisti contabili (International Accounting Standards Board) al fine di aumentare la comparabilità e
la trasparenza dei bilanci redatti da tutte le società dell’Unione Europea quotate su un mercato
regolamentato.

Patrimonio di vigilanza: costituito dalla somma del patrimonio di base e del patrimonio supplementare
entrambi al netto delle relative deduzioni. Il patrimonio supplementare viene ammesso nel limite massimo
del patrimonio di base. Per maggiori informazioni cfr. la Circolare della Banca d’Italia n. 263 del 27
dicembre 2006.

Private equity: attività finanziaria mediante la quale un investitore istituzionale rileva quote di una società,
sia acquisendo le azioni, sia apportando nuovi capitali al suo interno. Le società target non sono quotate in
borsa e presentano un'elevata capacità di generare flussi di cassa costanti e altamente prevedibili, ovvero
importanti tassi di crescita potenziale. L'investitore si propone di disinvestire nel medio-lungo termine
realizzando una plusvalenza dalla vendita della partecipazione azionaria

Rating: valutazione, formulata da un’agenzia privata specializzata, del merito di credito di un soggetto
emittente obbligazioni sui mercati finanziari internazionali, ovvero della probabilità che questi faccia fronte
puntualmente al servizio del debito. Il rating fornisce agli operatori finanziari un’informazione omogenea
sul grado di rischio degli emittenti e riveste una grande importanza per gli investitori che non sono in grado
di effettuare autonomamente l’analisi del rischio di credito.

Requisiti patrimoniali: capitale minimo richiesto a un intermediario finanziario, commisurato al tipo di
attività svolta e ai rischi finanziari a cui esso è esposto.

Società veicolo: Società che ha per oggetto esclusivo la realizzazione di una o più operazioni di
cartolarizzazione e che, in tale ambito, emette strumenti finanziari negoziabili.

VAR: misura della massima perdita potenziale nella quale può incorrere il portafoglio di attività finanziarie,
scaturita dall'evoluzione dei prezzi di mercato, in un determinato periodo di tempo ad un certo livello di
confidenza.



Nota metodologica: classificazione del portafoglio titoli aziendale

                                                      44
                                                                                          INFORMATIVA AL PUBBLICO



Si riporta la suddivisione in classi del portafoglio:
Classe I: Titoli emessi da Stati Sovrani, Banche Centrali e da Organismi Internazionali. Possono costituire
fino al 100% del portafoglio.
Classe II: Titoli emessi da emittenti diversi da Stati Sovrani o da Organismi Sovranazionali. Possono
costituire fino al 45% del portafoglio purché abbiano un rating minimo di A- per S&P o A3 di Moody’s o A- di
Fitch. In ogni caso i titoli in questione, indipendentemente dalla valuta di denominazione, non possono
avere una scadenza superiore ai 10 anni.

Classe III: Titoli azionari ed azioni di Sicav o quote di fondi. Possono rappresentare fino ad un massimo del
10% del portafoglio di proprietà. Nessuna azione di società può superare l’1% del totale del portafoglio
proprietario.

Classe IV: Attività in valuta. Per l’attività in divise diverse dall’euro il principio generale è costituito dal
pareggio dell’esposizioni valutarie attive e passive.

Classe V: Contratti derivati. Possono avere finalità sia di copertura di rischi che di speculazione. L’acquisto
di contratti speculativi è ammessa purché la somma dei valori nozionali relativi non superi il limite del 7%
del portafoglio di proprietà.




                                                      45

				
DOCUMENT INFO
Description: Private Equity Introduzione document sample