Documentazione

Document Sample
Documentazione Powered By Docstoc
					  Documentazione presentata dal funzionario SIMEST
                     Franco Delneri
 Senior Advisor del Ministro serbo dell’Economia e delle
                     Privatizzazioni

Programma di Assistenza Tecnica al
  Ministero dell’Economia e delle
 Privatizzazioni della Repubblica di
               Serbia.
Programma Programma finanziato dal Ministero delle
          Attività Produttive L. 212/92


                     PARTNERS

SIMEST         FINEST          ICE        INFORMEST

                   Dicembre 2002
       Progetto di assistenza tecnica al
         Ministero delle privatizzazioni
          della Repubblica di Serbia.



Beneficiario: Ministero dell’economia e delle
privatizzazioni della Repubblica di Serbia.
Finanziatore: Ministero italiano delle Attività
Produttive nell’ambito della L. 212/92.
           I Partners del Progetto.




     Il SISTEMA ITALIA di supporto
alla internazionalizzazione delle imprese:

•   SIMEST, Roma - Promotore
•   FINEST, Pordenone
•   ICE, Roma
•   INFORMEST, Gorizia
             Componenti del Progetto

• Assistenza al Ministro
 • attuazione del processo di privatizzazione
 • speciale attenzione su Aste e Ristrutturazione
 • coordinamento di iniziative nel settore finanziario

• Assistenza alla Agenzia della Privatizzazione
 • aggiornamento continuo del sito internet
 • visite e analisi di società locali
 • supporto ad investitori esteri strategici

• Attività promozionale
 • informatione e attività di “match-making”
       Attività con le imprese italiane

• Il supporto del SISTEMA ITALIA
 • coordinamento (SIMEST, FINEST, ICE, INFORMEST)
 • collegamento con l’Ambasciata d’Italia
 • incontri regolari e scambi di informazioni

• Esempi di supporto alle società italiane
 • trasferimento delle informazioni
 • studi di settore, aggiornamenti su politica e legislazione
 • incontri, seminari, workshops

• Azioni specifiche
 • assistenza specifica per la partecipazione alle aste
               Il Flusso della privatizzazione

  Preparazione
                         Implementazione
                                                   Monitoraggio
• Iniziativa              • Tender             • Piano di Investimento
• Preparazione profilo    • Asta               • Piano sociale
• Selezione metodo        • Ristrutturazione   • Piano ambientale




     Una lettera di interesse è sufficiente per
       iniziare il processo di privatizzazione
La privatizzazione in Serbia

    Metodo di privatizzazione

•   40 aziende – in ristrutturazione
•7000 aziende - ASTA
•150 aziende - TENDER
•1000 aziende - BORSA
              TENDER

       Attività del Financial Advisor
•   Preparazione Programma di
    privatizzazione
•   Documentazione di gara
•   Concorso pubblico
•   Valutazione e selezione candidati
•   Negoziazione e contratto
    Tender già assegnati a FAs, in
        preparazione. Settori

•   Farmaceutico
•   Chimico
•   Meccanico
•   Trattamento metalli
•   Agroalimentare
•   Cartiere
•   Zuccherifici
          Prossimi Tender in
         preparazione. Settori

•   Materiali da costruzione
•   Agricoltura
•   Frutta, vini e bevande
•   Industria del vetro
•   Lavorazione del legno
               ASTE

•   Annuncio pubblico
•   Programma di privatizzazione
•   Documentazione di gara
•   Invito pubblico
•   Effettuazione asta
•   Contratto
    Prossime Aste in preparazione.
              Settori.
•   Materiali da costruzione
•   Tessile, abbigliamento.
•   Frutta, vini e bevande
•   Commercio e distribuzione
•   Lavorazioni metalliche
•   Industria del legno
•   Turismo (Hotels)
              Le problematiche attuali

• Status legale delle società serbe
 • proprietà sociale e status non societario
 • registrazione di concessioni e terreni
 • brevetti e protezione della proprietà intellettuale

• Situazione finanziaria
 • indebitamento (debiti, tasse arretrate, servizi municipali)
 • povera rappresentazione e scostamenti dal sistema IAS
 • risultati operativi in declino nel 2002

• Status sociale
 • dipendenti in esubero
                       Segnali positivi
                               (al 30.10.2002)


• Prime transazioni completate con successo
 •   n. 10 Tenders. Euro 154 m (6 vendite a stranieri)
 •   n. 101 Aste. Euro 72 m (3 vendite a stranieri)
 •   n. 40 Transazioni di borsa. Euro 78 m.
 •   n. 4 Società vendute a società italiane.

• Crescita di interesse degli investitori
 • più di 700 lettere di interesse ricevute finora
 • presenza di multinazionali
• Forte supporto dalle IFI’s
• World Bank, USAID, EAR, EBRD, IFC, DFID
                  oltre a SIMEST e FINEST
                      Risultati positivi
                     Acquisizioni italiane
    • Adige Bitumi (Trento)
•     la PRIMA acquisizione straniera attraverso asta è ITALIANA.
•     la società locale: Kijevo, cava di inerti a Belgrado
•     costo di acquisizione del 70% delle azioni: 900.000 Euro

    • SFIR (Cesena)
•    Controllo azionario nello zuccherificio “Senta” (aumento capitale)
•    Acquisizione del 100% dello zuccherificio di “Nova Crnja”

    • STENAWELD (Treviso)
•    Acquisizione del 70% di “Zarko Zlatar” per 113.000 Euro
           Fondo di ca. 10 milioni di Euro per
           investimenti delle PMI italiane nella
           Repubblica Federale di Yugoslavia
           ( Del. CIPE del 15.12.2000 e D.D.G. 31.01.01 )


Caratteristiche del Fondo di “venture capital”
a) Soggetto gestore: SIMEST SpA
b) Destinatari: PMI italiane che acquisiscono quote di capitale di rischio in
   società o imprese miste nella RFY;
c) Intervento: acquisizione fino al 25% ( ma non oltre 258.000 Euro) di quote
   del capitale di rischio dell’impresa mista, aggiuntive a quelle di SIMEST e/o
   FINEST ai sensi delle L.100/90 e 19/91.



Durata massima dell’acquisizione
8 anni dall’acquisizione della partecipazione. La dismissione non sarà assistita da
garanzie reali o personali.
         La prima operazione del Fondo


    • La nuova JV Zannini-Hemofarm

•    La società italiana: Grafica Zannini di Pisa.
•    la società locale: Hemofarm di Vrsac.
•    Il capitale sociale: 3 milioni di USD


    • Il ruolo di SIMEST

•    Quota azionaria diretta : circa il 7%
•    Acquisizione per conto del Fondo : circa l’8 % (258.000 Euro)
         Definizione di Piccola e Media Impresa
         (PMI) secondo la disciplina comunitaria

                              Piccola Impresa Media Impresa

Dipendenti                       Meno di 50        Meno di 250

                               non superiore      non superiore
Fatturato annuo                  a Euro 7           a Euro 40
oppure                            milioni             milioni
Totale di bilancio annuo       non superiore      non superiore
                                 a Euro 5           a Euro 27
                                  milioni             milioni
Requisito di indipendenza
E’ considerata indipendente l’impresa il cui capitale o i diritti
di voto non siano detenuti per il 25% o più da un’altra
impresa oppure congiuntamente da più imprese non conformi
alla definizione di PMI.
     La partecipazione italiana alla
     stabilizzazione, alla ricostruzione e allo
     sviluppo di Paesi dell’area balcanica.
     Legge 21 marzo 2001, n. 84




Caratteristiche:
La Legge prevede, tra l’altro, l’istituzione di
un Fondo destinato alla realizzazione di
attività di promozione e di sviluppo delle
imprese con dotazione iniziale di ca. 44,5
milioni di Euro per il biennio 2001/2002.
               CONTATTI
Ufficio del Programma di Assistenza Tecnica
       al Ministero delle Privatizzazioni a
                    Belgrado.

   tel/fax: +381.11 3619 329
   e-mail: delnerif@eunet.yu
   web: www.mpriv.sr.gov.yu

				
DOCUMENT INFO