Documents
Resources
Learning Center
Upload
Plans & pricing Sign in
Sign Out

COMUNICATO UFFICIALE N. 66 del 30 Giugno 2011

VIEWS: 214 PAGES: 31

									                          Federazione Italiana Giuoco Calcio
                              Lega Nazionale Dilettanti

                    COMITATO REGIONALE VENETO
                              VIA DELLA PILA 1 – 30175 MARGHERA (VE)
                                     CENTRALINO: 041 25.24.111
                                  FAX: 041 25.24.120 – 041 25.24.140

                                Indirizzo Internet: www.figcvenetocalcio.it
                                    e-mail: vecalcio.segreteria@figc.it




                     Stagione Sportiva 2010/2011


COMUNICATO UFFICIALE N. 66 del 30 Giugno 2011




                        Comitato Regionale Veneto L.N.D.

                    Orario d’apertura al pubblico degli Uffici

                                          Si comunica che


             DAL 1° LUGLIO AL 31 AGOSTO 2011
 gli Uffici della Segreteria del Comitato Regionale Veneto L.N.D. rimarranno aperti al pubblico


                          SOLTANTO AL MATTINO

                DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 13.00

                                 SABATO CHIUSO
                                                          66/1510

1. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D.
1.1. Tabella Punteggi Società Perdenti Spareggi Promozione
     Campionato Eccellenza Regionale 2010/2011
Qui di seguito si riporta il Comunicato Ufficiale n. 224 del 22 Giugno 2011 emesso dalla L.N.D. :

“”” Il Consiglio di Presidenza della Lega Nazionale Dilettanti, al fine di meglio proporzionare i valori riferiti alle
penalizzazioni della Coppa Disciplina del Campionato di Eccellenza con i singoli valori riferiti a ciascuna delle penalità
previste, ha deliberato di variare da -20 punti a -2 punti la detrazione da applicare per ogni 100 punti di penalizzazione
nella Coppa Disciplina relativa al Campionato di Eccellenza, riportata su Comunicato Ufficiale L.N.D. n. 193 del 30
Maggio 2011.
Di seguito, pertanto, si pubblica la nuova tabella-punteggi delle Società perdenti le gare di spareggio-promozione tra le
seconde classificate dei Campionati di Eccellenza della Stagione Sportiva 2010-2011 per gli eventuali “ripescaggi” nel
Campionato di Serie D della Stagione Sportiva 2011-2012, approvata dal Consiglio di Presidenza della Lega Nazionale
Dilettanti.
La sottoriportata tabella annulla e sostituisce quella pubblicata nel Comunicato Ufficiale L.N.D. n. 193 del 30 Maggio
2011:

BACINO DI UTENZA
Società avente sede in capoluogo di regione…………………………………………………..………                                      punti 4
Società avente sede in capoluogo di provincia ……………………………………………….….……                                    punti 3
Società avente sede in comune con popolazione superiore a 50.000 abitanti …………..….……..                   punti 2
Società avente sede in comune con popolazione inferiore a 50.000 abitanti …………….………..                    punti 1

MERITI SPORTIVI
Società perdente 2° turno spareggi Eccellenza ……………………………………….….…………….                                   punti 6
Società perdente 1° turno spareggi Eccellenza…………………………………….……….……..……                                   punti 3
Società partecipante fase Nazionale Coppa Italia di Eccellenza ……………..…….…….…………..                       punti 2
Società perdente la gara di Finale Nazionale di Coppa Italia di Eccellenza ……………..……....….               punti 4

VALUTAZIONI AGGIUNTIVE
Per ogni anno di appartenenza al Campionato di Serie D (2008/2009 - 2009/2010) …….. ……….                 punti 3
Per ogni anno di appartenenza al Campionato Regionale di Eccellenza (08/09 - 09/10 - 10/11)              punti 2
Per la partecipazione all’ultima Assemblea Elettiva Regionale 2008/2009…………………….…….                      punti 1

VOLUME ATTIVITA’ GIOVANILE
Società partecipante al Campionato Regionale Allievi s.s. 2010/2011 ……………………….....…...                   punti 5
Società partecipante al Campionato Regionale Giovanissimi s.s. 2010/2011 …………………..…..                    punti 5
Società partecipante al Campionato Provinciale Giovanissimi s.s. 2010/2011……………………....                   punti 3
Società partecipante al Campionato Provinciale Allievi s.s. 2010/2011 …………………….……..…                     punti 3
Società partecipante al Torneo Esordienti s.s. 2010/2011 …………………………………….…..…..                           punti 1
Società partecipante al Torneo Pulcini s. s. 2010/2011 …………………………..…………….……..                            punti 1
Società vincente Titolo Italiano Juniores conseguito in una delle stagioni 08/09 - 09/10 - 10/11         punti 5
Società vincente Titolo Italiano Allievi conseguito in una delle stagioni 08/09 - 09/10 - 10/11          punti 3
Società vincente Titolo Italiano Giovanissimi conseguito in una delle stagioni 08/09 - 09/10 - 10/11     punti 3

MERITI DISCIPLINARI (per l’attività svolta nelle stagioni 2008/2009, 2009/2010, 2010/2011
(i punteggi sono cumulabili)
Società vincente Premio Disciplina Campionato di Eccellenza (proprio girone)………………..….…                  punti 5
Società 2ª classificata Premio Disciplina Campionato di Eccellenza (proprio girone)…………..…..             punti 3
Società 3ª classificata Premio Disciplina Campionato di Eccellenza (proprio girone)…………..…..             punti 2

VALUTAZIONE IMPIANTO
Punteggio variabile da 1 a 5 in relazione alle condizioni generali dell’impianto considerato in rapporto alle seguenti
caratteristiche: verbale Commissione provinciale o Comunale di vigilanza del campo di giuoco - servizi aggiuntivi -
capienza delle tribune - condizioni spogliatoi - impianto di illuminazione - dotazione di manto erboso.
Non sarà assegnato alcun punteggio a quelle Società che abbiano giocato, in deroga, su impianti aventi sede in comuni
diversi e che non rispettano le disposizioni previste dal Regolamento Impianti Sportivi (fatte salve eventuali disposizioni
e/o normative in materia stabilite dalla FIGC).
                                                           66/1511
DETRAZIONI – PENALITA’ (relative al campionato di riferimento)
Per ogni squalifica (o sospensione) del campo di giuoco per una gara ……………………….…..…                         punti -2
Per ogni punto di penalizzazione in classifica …………………………………...……….……..………                                  punti -2
Per ogni 100 punti di penalizzazione nella Coppa Disciplina riferita al Campionato di Eccellenza            punti -2



N.B. : Nella ipotesi di parità di punteggio nella graduatoria finale fra due o più squadre, le relative posizioni verranno
stabilite tenendo conto della migliore posizione nella classifica finale del campionato di Eccellenza, così determinata
prima della disputa dei Play-Off laddove previsti, e, in caso di ulteriore parità, del miglior quoziente punti conseguiti/gare
disputate.


Vengono inoltre confermate le seguenti determinazioni:

- esclusione dalla graduatoria di ripescaggio per il completamento dell’organico 2011/2012, per le Società sanzionate per
  illecito sportivo nel periodo 2008/2009 - 2009/2010;
- esclusione dalla graduatoria di ripescaggio per il completamento dell’organico 2011/2012, per quelle Società che ne
  abbiano beneficiato, in una delle stagioni sportive 2008/2009, 2009/2010, 2010/2011. “””




1.2. Mancata iscrizione nel Registro C.O.N.I. – Delibera n. 52/59 del 19
     Maggio 2011
Qui di seguito si riporta il Comunicato Ufficiale n. 226 del 24 Giugno 2011 emesso dalla L.N.D. :

“”” Si porta a conoscenza delle società ed associazioni sportive affiliate a questa Lega Nazionale Dilettanti che Il
Presidente del CONI, facendo riferimento alla delibera n. 1288 dell’11 novembre 2004, con la quale “alle Federazioni
Sportive Nazionali, alle Discipline Sportive Associate riconosciute ed agli Enti di Promozione Sportiva riconosciuti è stata
attribuita la delega del riconoscimento provvisorio ai fini sportivi delle associazioni e società sportive dilettantistiche con
relativa raccolta, verifica e conservazione della documentazione necessaria ( atti costitutivi, statuti e relativi verbali di
modifica) e che il riconoscimento definitivo ai fini sportivi delle stesse è collegato all’iscrizione al Registro delle
Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche”, con deliberazione n. 52/29 del 19 maggio 2011, ratificata dalla Giunta
Nazionale il 6 giugno u.s. ed approvata dal Consiglio Nazionale il 7 giugno successivo, ha stabilito che “il
riconoscimento provvisorio attribuito ai propri affiliati dalle Federazioni Sportive Nazionali, dalle Discipline
Sportive Associate e dagli Enti di Promozione Sportiva per effetto della delibera di Consiglio Nazionale n. 1288
del 11 novembre 2004, anche in carenza della prevista iscrizione al Registro sia da intendere quale
riconoscimento definitivo fino al 31/12/2010”.
Con la stessa deliberazione il CONI ha, altresì, disposto che “a partire dall’anno sportivo in scadenza al 31/12/ 2011
(stagione sportiva 2011/12 per gli organismi che non fanno riferimento all’anno solare) il riconoscimento provvisorio
attribuito ai propri affiliati dalle Federazioni Sportive Nazionali…. s’intende nullo in mancanza dell’iscrizione al Registro
entro 90 gg. dalla data di acquisizione del flusso di aggiornamento inviato dalle FSN/DSA/EPS alla Direzione Territorio e
Promozione dello Sport – Ufficio Riconoscimento Organismi Sportivi, ovvero entro la data di scadenza dell’anno sportivo
in corso se la trasmissione del flusso avviene negli ultimi 90 gg. dell’anno …”.
Tanto premesso, fermo restando che le società e le associazioni sportive dilettantistiche, per poter fruire dei benefici
fiscali previsti per il settore sportivo dilettantistico, devono necessariamente aver ottenuto il riconoscimento da parte del
CONI, unico organismo certificatore della effettiva attività sportiva svolta dalle società e associazioni sportive
dilettantistiche in base all’art. 7, comma 1, del D.L. 28 maggio 2004, n. 136, convertito, con modificazioni, dalla legge 27
luglio 2004, n. 186, mediante iscrizione al relativo Registro Nazionale, dette società e associazioni potranno godere,
comunque, delle agevolazioni fiscali in argomento - ovviamente se in possesso degli altri requisiti richiesti dalla normativa
concernente le medesime agevolazioni fiscali – con effetto retroattivo, anche in carenza di iscrizione al suddetto
Registro, sempreché rientrino nei nuovi elenchi delle società ed associazioni sportive dilettantistiche che hanno ottenuto il
riconoscimento provvisorio da parte dz\elle rispettive Federazioni Sportive Nazionali…, riconoscimento da intendere
quale definitivo dall’annualità di formazione del Registro e fino al 31 dicembre 2010 per effetto della deliberazione n.
52/59 del 19 maggio 2011, elenchi che il CONI provvederà ad inoltrare all’Agenzia delle entrate.
Gli eventuali atti di accertamento emessi nei confronti delle società ed associazioni basati esclusivamente sulla mancata
iscrizione al Registro CONI in argomento, sono passibili di annullamento da parte dell’Agenzia delle entrate nell’esercizio
dell’autotutela. L’annullamento in autotutela non sarà, invece, possibile se nel frattempo sia intervenuta sentenza
definitiva favorevole all’amministrazione finanziaria.
Si attendono, al riguardo, le necessarie istruzioni da parte dell’Agenzia delle entrate delle quali si fornirà tempestiva
notizia.”””
                                                            66/1512

1.3. Commissario Straordinario – Divisione Calcio Femminile
Qui di seguito si riporta il Comunicato Ufficiale n. 227 del 28 Giugno 2011 emesso dalla L.N.D. :

“”” Il Consiglio Federale della F.I.G.C., nella riunione svoltasi a Roma in data odierna, ha ratificato all’unanimità il
provvedimento assunto unanimemente in data 27 Giugno 2011 dal Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, ai
sensi dell’art. 11, comma 4, lett. g), del Regolamento della L.N.D., relativo alla nomina di Carlo Tavecchio quale
Commissario Straordinario della Divisione Calcio Femminile fino a tutto il 31 Dicembre 2011, fatte salve eventuali
proroghe, conferendogli tutti i poteri necessari per l’espletamento delle funzioni spettanti.”””




2. COMUNICAZIONI DEL COMITATO REGIONALE
2.1. Consiglio Direttivo
2.1.1. ISCRIZIONE AI CAMPIONATI - STAGIONE SPORTIVA 2011/2012
In attesa della pubblicazione del Comunicato Ufficiale n. 1 della prossima Stagione Sportiva 2011/2012, il Consiglio
Direttivo del C.R.V., in ottemperanza alle disposizioni emanate dalla L.N.D., intende anticipare la comunicazione delle
condizioni richieste, degli importi da versare, delle procedure da seguire e le scadenze per le iscrizioni ai vari Campionati
Dilettanti della Stagione Sportiva 2011/2012.




2.1.2. CONDIZIONI PER L’ISCRIZIONE AI CAMPIONATI
Costituiscono condizioni inderogabili per l’iscrizione ai Campionati regionali e provinciali:

    a) la disponibilità di un impianto di gioco omologato, dotato dei requisiti previsti dall’art. 27 del Regolamento LND;
    b) l’inesistenza di situazioni debitorie nei confronti di Enti federali, Società e tesserati;
    c) il versamento delle seguenti somme dovute a titolo di diritti ed oneri finanziari:
       1. diritti di iscrizione ai Campionati di competenza;
       2. tassa associativa alla LND;
       3. acconto spese organizzative;
       4. spese assicurazione e tesseramento calciatori.




2.1.3. SOCIETÀ AFFILIATE ALLA LND PRIMA DELLA STAGIONE 2011/12
Come risulta dai successivi prospetti, anche per la Stagione Sportiva 2011/12 il Consiglio Direttivo del C.R.V. ha deciso di
mantenere invariati i diritti di iscrizione, confermando gli importi applicati nelle ultime otto stagioni sportive. Qui di seguito
si elencano i relativi importi espressi in Euro:
                                                  Tassa          Acconto                             Spese assicurazione/
                                    Diritti   di
                                                  associativa    spese               TOTALE          tesseramento
 CALCIO A 11 MASCHILE               iscrizione
                                                  LND            organizzative (parziale)            punto c/ 4
                                    punto c/ 1
                                                  punto c/ 2     punto c/ 3
 Eccellenza                                2.000          250              1.450             3.700         € 37,50 x n. tesserati
 Promozione                                1.400          250              1.350             3.000         € 37,50 x n. tesserati
 1^ Categoria                              1.000          250              1.050             2.300         € 37,50 x n. tesserati
 2^ Categoria                                700          250              1.050             2.000         € 37,50 x n. tesserati
 3^ Categoria                                520          250                 730            1.500         € 37,50 x n. tesserati
 3^ Categ. U/18                              520          250                 730            1.500         € 37,50 x n. tesserati
 3^ Categ. U/21 Riserve                      520                              280              800
 Juniores Elite                              800                              400            1.200
 Juniores Regionale                          700                              300            1.000
 Juniores Provinciale                        520                              280              800
 Attività Amatori                            350                              650            1.000

   Spese Assicurazione/Tesseramento comprese nel conteggio della prima squadra.
                                                           66/1513

                                               Tassa             Acconto                         Spese assicurazione/
                                 Diritti di
                                               associativa       spese             TOTALE        tesseramento
 CALCIO A 5                      iscrizione
                                               LND               organizzative     (parziale)    punto c/ 4
                                 punto c/ 1
                                               punto c/ 2        punto c/ 3
 Serie C1                               600            250                1.100          1.950         € 37,50 x n. tesserati
 Serie C1 2^ Squadra                    600                                 900          1.500
 Serie C2                               450             250               1.050          1.750         € 37,50 x n. tesserati
 Serie C2 2^ Squadra                    450                                 750          1.200
 Serie D                                350             250                 900          1.500         € 37,50 x n. tesserati
 Serie D 2^ Squadra                     350                                 650          1.000
 Juniores Pura                          250             250                 800          1.300         € 37,50 x n. tesserati
 Juniores 2^ Squadra                    250                                 250            500
 Femminile                              450             250                 600          1.300         € 37,50 x n. tesserati
 Femminile 2^ Squadra                   450                                 250            700
 Femminile Juniores Pura                250             250                 800          1.300         € 37,50 x n. tesserati
 Femm. Jun. 2^Squadra                   250                                 250            500


   Spese Assicurazione/Tesseramento comprese nel conteggio della prima squadra.



Per quanto riguarda il Calcio Femminile, a seguito delle problematiche sorte a livello nazionale, gli importi da versare per
le iscrizioni saranno comunicati in un prossimo C.U.

La colonna TOTALE è relativa alla somma dei punti c/ 1, c/ 2, c/ 3 di cui sopra, ed è pertanto un importo parziale in
quanto ad esso va aggiunto il costo per l’assicurazione e per il tesseramento dei calciatori (punto c/ 4).
Da questa stagione sportiva 2011/2012, tale voce di spesa verrà calcolata direttamente dalla procedura di iscrizione
online sulla base del numero di tesserati al 30 giugno 2011 moltiplicato per il costo pro capite (Euro 37,50). Pertanto,
l’importo complessivo che ciascuna Società dovrà pagare per l’iscrizione ai Campionati 2011/12, sarà dato da:

TOTALE parziale + costo assicurazione/tesseramento calciatori

= TOTALE COMPLESSIVO che apparirà alla conclusione della procedura di iscrizione online.




2.1.4. SOCIETÀ CHE SI AFFILIANO ALLA LND NELLA STAGIONE 2011/12
Per le Società che si affiliano per la prima volta alla Lega Nazionale Dilettanti nella stagione 2011/12, i costi di iscrizione
ai Campionati sono i seguenti:

                                                                                        Spese
                                Diritti di    Tassa                Acconto spese
SOCIETA’            NUOVE                                                               assicurazione e     IMPORTO
                                iscrizione    associativa          organizzative
AFFILIATE                                                                               tesseramento        COMPLESSIVO
                                punto c/ 1    LND punto c/ 2       punto c/ 3
                                                                                        punto c/ 4
3^ Categoria                           520                 250                    730              1.200                 2.700
Juniores Provinciale                   520                                        280              1.000                 1.800
Calcio a 5 Serie D                     350                 250                    900                700                 2.200

Come sopra comunicato, per quanto riguarda l’iscrizione delle Società nuove affiliate di Calcio Femminile si rinvia ad un
prossimo C.U., in attesa di notizie in merito.
                                                          66/1514


2.1.5. VERSAMENTI PER ISCRIZIONI AI CAMPIONATI GIOVANILI REGIONALI
In attesa che la FIGC comunichi le tasse di iscrizione ai Campionati Regionali Allievi e Giovanissimi per la stagione
sportiva 2011/2012, le Società provvederanno a versare gli stessi importi della precedente annata sportiva, così come
sotto riportati :




A) Società      Dilettanti
Le Società Dilettanti dovranno versare le seguenti tasse di iscrizione:

Allievi Regionali Calcio a 11                    Euro 310,00

Giovanissimi Regionali Calcio a 11               Euro 260,00

Eventuali conguagli saranno regolarizzati come da disposizioni che verranno emanate in un prossimo C.U.




B) Società      del Comitato Interregionale
Le Società del Comitato Interregionale dovranno versare le seguenti tasse di iscrizione:

Allievi Regionali Calcio a 11                    Euro 310,00

Giovanissimi Regionali Calcio a 11               Euro 260,00


Tali Società dovranno inoltre costituire un Deposito Cauzionale nella misura di seguito indicata:

    •   iscrizione di una sola squadra                                    Euro 420,00
    •   iscrizione di più squadre (comprese squadre provinciali)          Euro 620,00

Eventuali conguagli saranno regolarizzati come da disposizioni che verranno emanate in un prossimo C.U.




C) Società      di Puro Settore Giovanile e Scolastico e Professioniste
Le Società di Puro Settore Giovanile e Scolastico e le Società svolgenti attività con la Prima Squadra nell’ambito dei
campionati Lega A/Lega B/Lega Pro che intendono partecipare con una o più squadre al campionato di Allievi o
Giovanissimi Regionali dovranno versare le seguenti somme:


Allievi Regionali Calcio a 11:
- Società Professionista                         Euro 380,00
- Società di Puro Settore                        Euro 260,00


Giovanissimi Regionali Calcio a 11:
- Società Professionista                         Euro 330,00
- Società di Puro Settore                        Euro 210,00


Tali Società dovranno inoltre costituire un Deposito Cauzionale nella misura di seguito indicata:
     • iscrizione di una sola squadra                                  Euro 420,00
     • iscrizione di più squadre (comprese squadre provinciali)        Euro 620,00

Eventuali conguagli saranno regolarizzati come da disposizioni che verranno emanate in un prossimo C.U.
                                                           66/1515


2.1.6. PAGAMENTI
A partire dal 1° Luglio 2011, le Società potranno effettuare i relativi pagamenti esclusivamente a mezzo bonifico
bancario sulle seguenti coordinate:



                 c/c intestato a FIGC COMITATO REGIONALE VENETO LND
                           iban: IT 87 G 02008 02011 000008209932

nella causale dovranno essere chiaramente indicati i seguenti dati:

     1. denominazione Società
     2. matricola federale;
     3. campionato/i per il/i quale/i si intende effettuare l’iscrizione.




2.1.7. PROCEDURA INFORMATICA
Come risulta dai prospetti, anche per la Stagione Sportiva 2011/12 il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Veneto
ha deciso di mantenere invariati i diritti di iscrizione, confermando gli importi applicati nelle ultime otto stagioni sportive.

Come già avvenuto nella scorsa Stagione Sportiva, l’iscrizione ai Campionati dovrà essere effettuata unicamente in
modalità telematica.

Si ricorda brevemente che la procedura prevede il collegamento al sito www.iscrizioni.lnd.it e l’autenticazione tramite l’ID
e la PASSWORD fornite a suo tempo a ciascuna Società. A questo proposito, si ricorda che, in caso di smarrimento delle
credenziali, le stesse possono essere richieste al Comitato Regionale Veneto via fax (041/25.24.154) o via e-mail
(vecalcio.tesserati@figc.it).

Alla fine della procedura guidata, ciascuna Società stamperà un riepilogo delle iscrizioni effettuate, con evidenziato
l’importo complessivo che dovrà corrispondere al bonifico.




2.1.8. DOCUMENTAZIONE DA FAR PERVENIRE AL CR VENETO
La documentazione da far pervenire obbligatoriamente al Comitato Regionale Veneto è la seguente:


1.      Riepilogo iscrizioni ai campionati, ovvero il fascicolo che ciascuna Società stamperà alla fine della procedura
        online. Si precisa che lo stesso dovrà essere necessariamente firmato e timbrato in ciascun foglio dal legale
        rappresentante.
        Per i fogli contenenti l’Organigramma e i Delegati alla firma, oltre alla firma del legale rappresentante, dovranno
        essere apposte tutte le firme di ciascun nominativo elencato.

2.      Copia della ricevuta del bonifico bancario effettuato.


Si precisa che la documentazione dovrà essere depositata presso il Comitato Regionale Veneto entro il termine di
scadenza (vedi paragrafo 1.9) oppure inviata a mezzo raccomandata A/R, tenendo presente che per la spedizione, fa
fede il timbro postale di invio e che la stessa deve giungere al massimo entro 10 giorni dal termine ultimo di spedizione.
                                                           66/1516

2.1.9. SCADENZE
Ai fini delle iscrizioni viene individuato un primo termine di carattere ordinatorio per la presentazione della
documentazione di cui ai punti a) b) e c) del paragrafo 1.2, tenendo presente che dovrà essere necessariamente
inclusa, a pena di decadenza, la domanda di iscrizione.

Si evidenzia che in mancanza della domanda di iscrizione entro il termine ordinatorio per i campionati di
Eccellenza, Promozione, 1^ Categoria e Calcio a 5, e perentorio per i campionati di 2^ Categoria, 3^ Categoria,
Amatori, Juniores, Allievi e Giovanissimi Regionali, la Società verrà esclusa dal campionato di competenza.

Si sottolinea che, per quanto concerne il punto b) inesistenza di situazioni debitorie nei confronti di Enti federali, Società e
tesserati, tale adempimento riguarda unicamente le Società che avranno ricevuto dall’ufficio amministrativo, entro il 1°
luglio, comunicazione preventiva (via fax e via e-mail) circa la sussistenza di posizioni debitorie.

Alla data di scadenza del termine ordinatorio, il Comitato Regionale procederà alla verifica delle documentazioni
pervenute. Le Società che non avranno adempiuto correttamente alle prescrizioni relative all’iscrizione al Campionato di
competenza, avranno la possibilità di regolarizzare le proprie posizioni entro il termine perentorio.

L’inosservanza del termine ordinatorio, anche con riferimento ad uno soltanto degli adempimenti relativi alle condizioni
inderogabili per l’iscrizione ai Campionati di cui al punto 1.2, va considerato illecito disciplinare, sanzionato, su
deferimento della Procura Federale, dagli Organi della Giustizia Sportiva competenti, con una ammenda pari al 10%
dell’importo complessivo previsto per il Campionato a cui la Società si è iscritta.

Si fa presente altresì che l’inosservanza del termine perentorio, anche con riferimento ad uno soltanto degli
adempimenti relativi alle condizioni inderogabili per l’iscrizione ai Campionati, va considerato causa di non
ammissione della Società al campionato di competenza, con tutte le conseguenze del caso riferite alla vigente
normativa federale.



La procedura sopra indicata viene attuata per i Campionati di Eccellenza, Promozione, 1^ Categoria, Calcio a 5
Regonale e Provinciale/Distrettuale le cui scadenze vengono così fissate:

    • Termine ordinatorio                         15 luglio 2011           ore 19.00
    • Termine perentorio                          27 luglio 2011           ore 19.00
Per tutti gli altri campionati, fermo restando il rispetto delle condizioni inderogabili sopra richiamate, il termine
ultimo ha unicamente carattere perentorio e viene fissato alla data del 27 luglio 2011 alle ore 19.00.




Prospetto riepilogativo delle scadenze
                                                ORDINATORIO                           PERENTORIO
Eccellenza                                      15 luglio 2011                        27 luglio 2011
Promozione                                      15 luglio 2011                        27 luglio 2011
1^ Categoria                                    15 luglio 2011                        27 luglio 2011
2^ Categoria                                                                          27 luglio 2011
3^ Categoria - U/18 - U21 Riserve                                                     27 luglio 2011
Attività Amatori                                                                      27 luglio 2011
Juniores Elite                                                                        27 luglio 2011
Juniores Regionale                                                                    27 luglio 2011
Juniores Provinciale                                                                  27 luglio 2011
Calcio a 5 Serie C1 – 2^ Squadra                15 luglio 2011                        27 luglio 2011
Calcio a 5 Serie C2 – 2^ Squadra                15 luglio 2011                        27 luglio 2011
Calcio a 5 Serie D – 2^ Squadra                 15 luglio 2011                        27 luglio 2011
Calcio a 5 Juniores Pura – 2^ Squadra           15 luglio 2011                        27 luglio 2011
Calcio a 5 Femminile Pura – 2^ Squadra          15 luglio 2011                        27 luglio 2011
Calcio a 5 Femm. Jun. – 2^ Squadra              15 luglio 2011                        27 luglio 2011
Allievi e Giovanissimi Reg. Calcio a 11                                               27 luglio 2011
                                                            66/1517

2.1.10. RIUNIONI DEL CONSIGLIO DIRETTIVO
Si riporta stralcio degli argomenti trattati dal Consiglio Direttivo del C.R.V. nelle riunioni dell’8 e 15 giugno 2011,
tralasciando i vari punti già apparsi nei Comunicati Ufficiali :

Comunicazioni del Presidente e del Consiglio Direttivo
• Il Presidente ha relazionato sui testi delle decisioni della C.G.F. a Sezioni Unite del 4/5/2011, pubblicate il 25/5/2011,
   che ha esaminato e respinto il ricorso presentato dal Signor Pierino D’Ambrosio avverso la regolarità della
   Assemblea Elettiva Veneta del 16/10/2010.
•   Il Presidente ha relazionato il Consiglio sui tre corsi per Dirigenti Sportivi svoltisi a Marghera (2) e Verona (1) curati
    dal Consigliere Costini che hanno visto la partecipazione di oltre 170 Dirigenti. Dopo il periodo feriale i corsi
    riprenderanno in altre località della Regione.
•   Ha quindi ragguagliato sull’incontro svoltosi il 30 maggio u.s. con il Responsabile Fiscale della L.N.D. Edmondo Caira
    e i Responsabili Regionali dell’Agenzia delle Entrate, della Guardia di Finanza e della Siae, alla presenza di oltre
    duecento Dirigenti di Società, per esaminare le problematiche di ordine fiscale che riguardano le Associazioni
    Sportive Dilettantistiche.
•   Il Presidente ha informato sulle Assemblee della F.I.G.C. e della L.N.D. in programma a Roma nei giorni 20 e 21
    giugno per la revisione degli Statuti della F.I.G.C. e della L.N.D. Ha quindi riferito sugli argomenti trattati durante il
    Consiglio Direttivo della L.N.D. svoltosi il 27 maggio e sulle varie problematiche che riguardano il particolare
    momento del calcio Nazionale e Veneto.
•   Il Presidente ha comunicato al Consiglio che entro i termini previsti dalla L.N.D., si dovrà provvedere alle nuove
    proposte di nomina, per la prossima stagione sportiva 2011/2012, dei Delegati e Componenti le Delegazioni
    Provinciali/Distrettuali e degli Organi della Giustizia Sportiva Regionale e Periferica e della Commissione Disciplinare
    Territoriale per i prossimi quattro anni.

Organizzazione Attività Sportiva
   Il Consiglio ha esaminato il programma previsto fino al termine della corrente stagione sportiva e ha dettato le basi e i
   criteri per la prossima. Per l’ottavo anno consecutivo, visto anche il perdurare della difficile situazione economica che
   coinvolge anche il nostro territorio e le Società Venete, il C.R.V. ha deciso di non aumentare le quote di iscrizione e
   per garantire la regolare funzionalità del Comitato stesso provvederà ad un contenimento dei costi gestionali che
   andranno a incidere su determinate manifestazioni. Ha inoltre deciso di rivedere e applicare in maniera più precisa, in
   base all’effettivo numero dei tesserati, l’anticipo spese dei premi assicurativi e fissare i termini per le iscrizioni ai
   prossimi campionati 2011/2012, il tutto come già pubblicato sul C.U..
    Il Consiglio ha programmato le riunioni periferiche per la presentazione del nuovo tesseramento on-line per il settore
    giovanile che entrerà in vigore dal prossimo 1° luglio 2011.
    Il Consiglio ha altresì definito le nuove modalità per l’invio on-line dell’elenco dei giocatori svincolati, (non più in forma
    cartacea) che saranno sempre visibili in un apposito link nel sito del C.R.V., la consegna dei moduli per i
    tesseramenti direttamente anche presso le Delegazioni Provinciali/Distrettuali e tutta una serie di altri provvedimenti
    che permetteranno di contenere i costi di gestione, fornendo comunque un servizio migliore e più attuale alle Società.
    Dalla prossima stagione sportiva verranno uniformati l’organizzazione ed i regolamenti di tutte le manifestazioni, pre e
    post campionato, gestite dalle Delegazioni, al fine di evitare interpretazioni differenti e conseguenti criticità.
    Il Consiglio ha deliberato anche di rivedere l’organigramma e l’attività di tutte le Rappresentative Regionali e delle
    Delegazioni, per la prossima stagione sportiva.

Attività Settore Giovanile e Scolastico
Il Coordinatore Giuseppe Ruzza ha aggiornato il Consiglio sulle varie attività svolte o in corso di svolgimento quali il “Fun
Football,” “Sei bravo a…scuola di calcio”, il “3° Grassroots Festival” in programma a Montecatini e a Coverciano e le finali
Nazionali Under 15 Femminile di Chianciano, per le quali si è qualificata anche la Rappresentativa Veneta, nonché il
“progetto carceri” e “Afghanistan”. Il S.G.S. ed il Consiglio esamineranno prossimamente il programma delle
manifestazioni per la prossima stagione sportiva e tutti i criteri per le ammissioni ai prossimi campionati che saranno
emanate attraverso i CC.UU.


Attività di Calcio a Cinque
Il Responsabile Antonio Peron ha organizzato varie riunioni con i propri collaboratori e con le Società Venete per illustrare
le novità normative e per la definizione dell’attività sportiva prevista per la prossima stagione sportiva. Verrà data
particolare rilevanza all’idoneità degli impianti sportivi e alla cura del settore giovanile e, più in generale, al miglioramento
dell’intera gestione organizzativa.
                                                            66/1518
Attività di Calcio Femminile
Il Responsabile Sergio Rienzi ha fatto il punto sul Calcio Femminile ed in particolare sulla situazione Nazionale che
durante l’Assemblea svoltasi a Roma il 12 giugno, ha visto le Società, chiedere il passaggio da Divisione a Dipartimento.
Tale modifica statutaria è stata poi presentata all’Assemblea della F.I.G.C. svoltasi il 20 giugno, ma in detta circostanza
l’Assemblea non ha accolto la predetta modifica statutaria. Pertanto, al momento non si può prevedere il programma
futuro del Calcio Femminile. Rienzi informa comunque di aver raggiunto intese di massima con le regioni vicine del Friuli
e del Trentino per l’eventuale organizzazione di campionati congiunti per dare maggiore impulso e visibilità al movimento.
Informa che l’Under 15 Femminile parteciperà alla fase Nazionale di Chianciano e la trasferta si svolgerà assieme alla
Rappresentativa Friulana.

Personale
Il Presidente ha affrontato con il Consiglio l’argomento riguardante l’organizzazione del Personale Dipendente e dei
Collaboratori del C.R.V., alla luce anche del recente passaggio di tre Dipendenti ex CONI alla L.N.D. e alla prossima
nomina del Segretario che comporteranno nuovi costi a carico del C.R.V. Sono stati effettuati vari incontri per una
rivisitazione dell’intero apparato organizzativo del personale dipendente e dei vari Collaboratori.
Dal mese di giugno saranno disponibili quattro studenti dell’Istituto Zuccante di Mestre per uno stage presso i nostri uffici
di Marghera.

Amministrative e Varie
Il Presidente ha aggiornato il Consiglio sulla situazione economico-finanziaria del C.R.V. che risulta essere in linea con le
previsioni di bilancio. Il Consiglio ha altresì deliberato l’approvazione del P.E.P.O. riguardante l’esercizio 2011/2012.
Il Consiglio ha incontrato i Delegati Provinciali/Distrettuali con i quali sono stati affrontati i vari problemi emersi durante la
corrente stagione sportiva e sono state concordate le basi per l’organizzazione dell’attività sportiva e gestionale della
prossima stagione 2011/2012.
Il Consiglio ha anche incontrato tutti i Componenti le varie Rappresentative Regionali facendo un’analisi completa
sull’attività svolta durante la corrente stagione sportiva, raccogliendo valide indicazioni per la prossima. Dal prossimo 1°
luglio 2011 sarà rivisitata la composizione di tutte le Rappresentative Regionali e stabilito il programma per la prossima
stagione sportiva 2011/2012.




2.1.11. MECCANISMO PROMOZIONI E RETROCESSIONI - CAMPIONATI 2010/2011
Constatato che, alla conclusione del Campionato Nazionale Dilettanti di Serie D 2010/2011 e delle gare di Play-Out, sono
retrocesse al prossimo Campionato di Eccellenza n. 4 Società venete (Castelnuovosandrà, Villafranca Veronese,
Montecchio Maggiore,Opitergina), il Consiglio Direttivo ha stabilito di doversi applicare

                                                          l’ipotesi n. 4

nella composizione dell’organico dei diversi Campionati regionali organizzati dal Comitato Veneto della prossima stagione
Sportiva 2011/2012, così come previsto dal Com. Uff. del C.R.V. n. 36 del 29.03.2011.




2.1.12. PLAY-OFF 2010/2011 - GRADUATORIE FINALI
Alla conclusione dei vari turni di gare di Play-Off, disciplinati dalle norme di cui al Comunicato n. 36 del 29/3/2011, qui di
seguito si riportano le graduatorie finali riguardanti i Play-Off dei Campionati di Promozione, 1^ e 2^ Categoria, alle quali il
Consiglio Direttivo del CR Veneto si atterrà per il completamento degli organici della prossima stagione sportiva
2011/2012 :

a) Campionato di Promozione – Graduatoria di merito

    1.   Calcio Istrana 1964
    2.   Gruaro
    3.   Lape Ceregnano
    4.   Calcio Caldiero Terme
    5.   Calcio Schio 1905
    6.   Union Preganziol
    7.   Calcio Saonara Villatora
    8.   Lugagnano
                                                          66/1519
b) Campionato di 1^ Categoria – Graduatoria di merito

    1.   Campigo                         (Vincente Trofeo Regione Veneto di1^ Categoria)
    2.   Scardovari
    3.   Cisonese Mob. Callesella
    4.   La Marenese
    5.   Virtus Vr
    6.   Calcio San Vito Leguzzano
    7.   Torre
    8.   Real Martellago
    9.   Calcio Tezze


c) Campionato di 2^ Categoria - Graduatoria di merito

    1.   S. Vigilio Adria                (2^ Finalista Trofeo Regione Veneto di 2^ Categoria)
    2.   Janus
    3.   Sedico
    4.   Parona
    5.   Salvatronda
    6.   Canove 1988
    7.   Calcio Meolo
    8.   Spes Poiana
    9.   S. Marco Arquà Polesine




2.1.13. PLAY OFF 2010/2011 ORGANIZZATI                           DALLE      DELEGAZIONI
Ricordato che il Consiglio Direttivo del C.R. Veneto, con il Com. Uff. n. 36 del 29/3/2011 ha messo a disposizione n. 18
posti per la promozione - di altrettante Società di 3^ Categoria - al Campionato di Categoria superiore, qui di seguito si
riporta l’elenco delle squadre che, sulla base delle graduatorie scaturite dai Play Off organizzati dalle Delegazioni
Provinciali e Distrettuali, hanno acquisito il diritto a iscriversi al Campionato Regionale Veneto di 2^ Categoria della
prossima stagione sportiva 2011/2012 :

Delegazione di Bassano del Grappa                       Aurora S. Giuseppe
Delegazione di Belluno                                  Salce Dal Pont, Schiara
Delegazione di Padova                                   Comitense, Armistizio, Calcio Montegrotto T., Atletico Villa
Delegazione di Rovigo                                   Papozze
Delegazione di S. Donà di Piave                         Sangiorgese
Delegazione di Treviso                                  Tarzo Revine Lago, Vidor
Delegazione di Venezia                                  Stra Riviera del Brenta
Delegazione di Verona                                   Pastrengo 2006, Real Vigasio,Cà degli Oppi,Colligiana Colognola
Delegazione di Vicenza                                  Galvanauto Motta, Real S. Zeno




2.1.14. PLAY-OUT 2010/2011 - RISULTANZE FINALI
Alla conclusione delle gare di Play-Out, disciplinate dalle norme di cui al Comunicato n. 36 del 29/3/2011, qui di seguito si
riportano i nominativi delle squadre che sono retrocesse al Campionato di categoria inferiore della prossima stagione
sportiva 2011/2012 :

a) Campionato di Eccellenza
Girone A          Chiampo                    e          Garcia Moreno Arzignano
Girone B          Rossano 2004               e          Marosticense


b) Campionato di Promozione
Girone A          Cadidavid                  e          Belfiorese
Girone B          Rosa’                      e          Virtus Romano
Girone C          Conselve Bagnoli Fanton    e          Noventa Calcio
Girone D          Cordignano                 e          Union CSV
                                                        66/1520
c) Campionato di 1^ Categoria

Girone A         Garda                    e           Povegliano Veronese
Girone B         Borgo Scaligero Soave    e           Valdalpone
Girone C         Alto Astico e Posina     e           Onara
Girone D         Badia Polesine
Girone E         Curtarolese 97           e           Esedra Don Bosco
Girone F         Godigese                 e           Pove
Girone G         Calcio Spinea            e           Real San Marco
Girone H         Cappella Maggiore        e           Noventa Piave


d) Campionato di 2^ Categoria
Girone A         Albarè                   e           Gabetti Valeggio
Girone B         Crazy Colombo
Girone C         Brendola                 e           Nuovo Calcio Grancona
Girone D         Quadrifoglio 2005
Girone E         Silva 1950               e           Berton Bolzano Vicentino
Girone F         Colceresa MPM
Girone G         Campodoro                e           Altavilla Calcio
Girone H         Calcio Valsugana 98
Girone I         Fluminense               e           Grignano
Girone L         Rosolina
Girone M         S.Carlo Pontevi
Girone N         Calcio Catene 2008       e           Gambarare
Girone O         Lastimma Don Bosco
Girone P         Monastier                e           La Sernaglia Piave
Girone Q         Campolongo VI
Girone R         Longarone                e           Alpina Calcio Belluno




2.1.15. GRADUATORIA DELLE DOMANDE PER IL COMPLETAMENTO DELL’ORGANICO
        DEL CAMPIONATO REGIONALE VENETO DI 2^ CATEGORIA 2011/2012
Il Consiglio Direttivo del C.R. Veneto, nella sua riunione del 29 Giugno 2011, ha provveduto ad esaminare le domande
presentate dalle Società interessate ed ha stilato la graduatoria di merito per il completamento dell’organico del
Campionato Regionale di 2^ Categoria della prossima stagione sportiva 2011/2012, che qui di seguito si riporta :

                                              Punti
1.    Crazy Colombo                           158
2.    Montello                                155
3.    Fontanivese S.Giorgio                   138
4.    Breganze                                131
5.    Gabetti Valeggio                        129
6.    Quadrifoglio 2005                       123
7.    Berton Bolzano Vicentino                122
8.    Colceresa MPM                           119
9.    Montebello                              117
10.   Rubano                                  111
11.   Nuovo Calcio Grancona                   110
12.   Campolongo (TV)                         106
13.   Settimo                                 104
14.   Gazzo                                   103
15.   Montagnana                              102
16.   Intrepida Verona                         99
17.   Fossalta Piave                           98
18.   Bonarubiana                              96
19.   Monastier                                94
20.   Calcio Montegrotto T.                    93
21.   La Rizza Deportivo                       92
22.   Campolongo (VI)                          91
23.   Calcio Badoere                           90
24.   Burecorrubbio                            89
25.   Facca                                    88
                                                            66/1521



                                                 Punti
26.   Pro Refrontolo                              87
27.   Ambrosiana Sambruson                        86
28.   Sporting Badia Calavena                     85
29.   Albare'                                     84
30.   Albaredocoriano                             79
31.   S.Martino di Venezze                        78
32.   Calcio Urbana                               73
33.   Stanga                                      71
34.   Union Pedemontana                           70
35.   Real Lugagnano                              66
36.   Santelenese                                 59



Fuori classifica
Due Stelle                                         Ripescata nella s.s. 2007/2008
Ares Calcio Verona                                 Ripescata nella s.s. 2008/2009
Ciprianocatron                                     Ripescata nella s.s. 2008/2009
S.Carlo Pontevi                                    Ripescata nella s.s. 2007/2008
Pellestrina                                        Ripescata nella s.s. 2007/2008
Malcesine                                          Ripescata nella s.s. 2010/2011
Junior Monticello                                  Ripescata nella s.s. 2007/2008 come Palladiana Vigardolo
Turchese                                           Domanda spedita fuori termine
Castion (BL)                                       Domanda spedita fuori termine
Giovane Italia Polesella                           Domanda spedita fuori termine


Eventuale opposizione alla graduatoria sopra riportata, dovrà essere presentata, da parte della Società direttamente
interessata, al Consiglio Direttivo del C.R. Veneto, a mezzo di lettera raccomandata con A/R, entro 10 giorni dalla data di
pubblicazione del presente Comunicato.




2.1.16. COMPLETAMENTO ORGANICO SOCIETÀ – CAMPIONATI 2010/2011
Alla conclusione dell’attività calcistica della stagione sportiva 2010/2011, sulla base dei risultati sportivi conseguiti dalle
diverse squadre, il C.R. Veneto comunica che – alla data odierna – sono disponibili, negli organici dei diversi Campionati
della prossima stagione sportiva 2011/2012, i posti a fianco di ognuno indicati, che vengono occupati utilizzando le
graduatorie dei Play-Off pubblicate in altra parte del presente Comunicato:


Campionato di Eccellenza                                                                             n. 1    posti
Società ammessa: Calcio Istrana 1964


Campionato di Promozione                                                                             n.3     posti
Società ammesse: Campigo, Scardovari, Cisonese Mob. Callesella


Campionato di 1^ Categoria                                                                           n. -1 posti

Campionato di 2^ Categoria                                                                           n. 4    posti
Società ammesse: Crazy Colombo, Montello, Fontanivese S. Giorgio, Breganze


Al fine del computo definitivo dei posti disponibili bisognerà comunque attendere l’esito delle domande di fusione che
sono state avanzate dalle Società interessate e che sono attualmente al vaglio della F.I.G.C. per la definitiva ratifica.
Sarà infine necessario aspettare la scadenza dei termini fissati per la formalizzazione delle iscrizioni nei vari Campionati
Regionali, al fine di verificare l’effettiva adesione di tutte le Società aventi diritto di partecipazione alla prossima attività
della stagione sportiva 2011/2012.
                                                          66/1522




2.1.17. SOCIETÀ PROMOSSE AL CAMPIONATO                                  DI   CATEGORIA SUPERIORE                  PER LA
       STAGIONE SPORTIVA 2011/2012
Alla conclusione dei diversi Campionati organizzati nell’ambito del Comitato Regionale Veneto nella stagione sportiva
2010/2011, le seguenti Società, sulla base dei risultati conseguiti, hanno acquisito il diritto ad iscriversi al Campionato di
Categoria superiore 2011/2012 :

PROMOSSE AL CAMPIONATO NAZIONALE DILETTANTI 2011/2012
Mm Sarego, Delta 2000, Giorgione Calcio 2000.


PROMOSSE AL CAMPIONATO DI ECCELLENZA 2011/2012
Vigasio, Union Ripa La Fenadora, Pozzonovo, Edo Mestre, Calcio Istrana 1964.


PROMOSSE AL CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2011/2012
Zevio, Prix Le Torri, Azzurra Sandrigo, Casalserugo Bovolenta, Loreggia, Eclisse Careni Pievigina, Pro Mogliano,
Codognè, Campigo, Scardovari, Cisonese Mob. Callesella.



PROMOSSE AL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA 2011/2012
S.Anna Alfaedo, Concordia Vr, Colognola ai Colli, S. Stefano Zimella, Poleo Aste, Toniolo R., Sitland Rivereel, Ponte
S.N. Roncaglia Rio, Stientese, Arzergrande, Ardisci e Spera, Real Campalto, Fossaltese, Olmi Callalta, Eurocalcio 2007,
Vazzolese, Bussolengo, Hellas Monteforte, Quinto Vicentino, Real Monteforte, Pontecorr, Oriago, Com. Sile Ospedaletto,
Altivolese Maser.



PROMOSSE AL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA 2011/2012
Vincenti Gironi di Terza Categoria:
Transvector, Castion Bl, Coi de Pera, Gregorense Trinitas, Vigonovo Tombelle 07, Galzignano Terme, Azzurra Due
Carrare, Fiessese, Grassaga, Barbisano Eclisse, Giovanile Ezzelina, Nuovo S.Pietro, Valgatara, Seregno Borgo Trento,
Aurora Cavalponica, Edera Veronetta, Elettrosonor Gambellara, Cogollo Calcio

Vincenti Play Off di Terza Categoria:
BS : Aurora S. Giuseppe
BL : Salce Dal Pont, Schiara
PD : Comitense , Armistizio, Calcio Montegrotto T., Atletico Villa
RO : Papozze
SD : Sangiorgese
TV : Tarzo Revine Lago, Vidor
VE : Stra Riviera del Brenta
VR : Pastrengo 2006, Real Vigasio, Ca’ degli Oppi, Colligiana Colognola
VI : Galvanauto Motta, Real S.Zeno

Graduatoria concorso:
Crazy Colombo, Montello, Fontanivese S.Giorgio, Breganze.




2.1.18. SOCIETÀ RETROCESSE AL CAMPIONATO DI CATEGORIA INFERIORE
        PER LA STAGIONE SPORTIVA 2011/2012
Alla conclusione dei diversi Campionati e degli incontri di Play Out organizzati dal Comitato Regionale Veneto nella
stagione sportiva 2010/2011, le seguenti Società, sulla base dei risultati conseguiti, sono retrocesse dal Campionato di
appartenenza e avranno titolo d’iscrizione nel Campionato di Categoria inferiore della prossima stagione sportiva
2011/2012 :

RETROCESSE AL CAMPIONATO DI ECCELLENZA 2011/2012
Castelnuovosandrà, Villafranca Veronese, Montecchio Maggiore, Opitergina
                                                         66/1523

RETROCESSE AL CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2011/2012
Elleesse La Loggia Costr., Adriese, Chiampo, Garcia Moreno Arzignano, Rossano 2004, Marosticense


RETROCESSE AL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA 2011/2012
Sona M.Mazza, Zero Branco FBC 1932, Legnarese, Calcio Santa Lucia, Cadidavid, Belfiorese, Rosà, Virtus Romano,
Conselve Bagnoli Fanton, Noventa Calcio, Cordignano, Union CSV


RETROCESSE AL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA 2011/2012
Casteldazzano, Locara, Olympia, Porto, Limena, Marchesane, S.Erasmo, Nuovo Mazzolada, Garda, Povegliano
Veronese, Borgo Scaligero Soave, Valdalpone, Alto Astico e Posina, Onara, Badia Polesine, Curtarolese 97, Esedra Don
Bosco, Godigese, Pove, Calcio Spinea, Real San Marco, Cappella Maggiore, Noventa Piave


RETROCESSE AL CAMPIONATO DI 3^ CATEGORIA 2011/2012
Malcesine, Alpo Club 98, Gav Verona San Michele, Calcio Urbana, Concordia Vi, Breganze (ripescata), Torreglia,
Cristoforo Colombo, Deserto, Zona Marina, Fontanivese San Giorgio (ripescata), Città di Spinea, Villanova, Montello
(ripescata), Foen, Agordina, Albarè, Crazy Colombo (ripescata), Brendola, Quadrifoglio 2005, Silva 1950, Colceresa,
Campodoro, Calcio Valsugana 98, Fluminense, Rosolina, San Carlo Pontevi, Calcio Catene 2008, Lastimma Don Bosco,
Monastier, Campolongo Vi, Longarone, Gabetti Valeggio, Nuovo Calcio Grancona, Berton Bolzano Vicentino, Altavilla
Calcio, Grignano, Gambarare, La Sernaglia Piave, Alpina Calcio Belluno




2.1.19. CAMPIONATO JUNIORES ELITE 2010/2011
Alla conclusione delle gare di Play Out, si ritiene opportuno anticipare l’elenco delle Squadre che hanno mantenuto o
conseguito il diritto d’iscrizione al Campionato Juniores Elite della prossima stagione sportiva 2011/2012 :

Squadre già partecipanti al Campionato Juniores Elite 2010/2011 (n. 25)
Cerealdocks Camisano, Sona M.Mazza, Noventa Calcio, Team S.Lucia Golosine, Real Vicenza V.S., San Martino
Speme, Calcio Saonara Villatora, Garcia Moreno Arzignano, Lugagnano, Cadidavid, Piovese Calcio 1919, Abano Calcio
SRL, Conselve Bagnoli Fanton, Vittorio Falmec S.M.Colle, Liventina Gorghense, Romano d’Ezzelino, Laguna di Venezia,
Ardita, Vedelago 2008, Liapiave, Vigontina Calcio SRL, Campodarsego, Feltreseprealpi, Favaro 1948, Cornuda Crocetta
1920


Squadre vincenti il Campionato Juniores Regionale 2010/2011 (n. 5)
Ambrosiana Vr, Petra Malo, Mestrino Pharmabag, Edo Mestre, Radio Birikina Luparense


Squadre retrocesse dal Campionato di Serie “D” (n. 4)
Castelnuovosandrà, Villafranca Veronese, Montecchio Maggiore, Opitergina

Totale squadre n. 34 (organico previsto n. 32 squadre)


Si precisa che le Società sopra nominate, pur avendo diritto di partecipazione, dovranno formalizzare la loro adesione al
Campionato Juniores Elite 2011/2012 presentando la domanda d’iscrizione con le modalità e nei termini fissati dal CR
Veneto.




2.1.20. CAMPIONATO JUNIORES REGIONALE 2010/2011
Alla conclusione delle gare di Play out, si ritiene opportuno pubblicare l’elenco delle Squadre che hanno mantenuto o
conseguito il diritto d’iscrizione al Campionato Juniores Regionale della prossima stagione sportiva 2011/2012 :

Squadre retrocesse dal Campionato Juniores Elite 2010/2011 (n. 6 )
Adriese, Dolo Riviera del Brenta, Calcio Monselice 1926, S.Zeno, Cavarzano Oltrardo, Ponzano Calcio
                                                         66/1524

Squadre già partecipanti al Campionato Juniores Regionale 2010/2011 (n. 71)
Acnove Stefani Consulting, Alba Borgo Roma, Amatori Nogara A.S.D., Ambrosiana, Audace S.M.E., Azzurra Sandrigo,
Bassanelloguizza, Belfiorese, Belvedere, Bibione, Bnc Noi A.S.D., Borso S.Eusebio, Bussolengo, Calcio Caerano, Calcio
Caldiero Terme, Calcio Thiene S.R.L., Calcio Trebaseleghe, Caldogno Rettorgole, Calvi Noale, Casaleone 1956, Casier
Dosson A.S.D., Castagnole, Cavallino A.S.D., Cerea, Chiampo, Cologna Veneta, Cordignano, Cornedo, Crazy Colombo,
Eclisse Carenipievigina, Esedra D.Bosco Gianesini, Fulgor Trevignano, Gazzeraolimpia Chirignago, Graticolato Salese,
La Marenese, La Rocca Monselice, Lonigo, Marano A.S.D., Marosticense, Mestre A.S.D., Miranese, Montebaldina
Consolini, Nervesa A.S.D., Nuova Piombinese Calcio, Nuova Valdagno, Olimpica Dossobuono, Olmi Callalta, Pescantina
San Lorenzo, Ponte nelle Alpi, Pramaggiore, Prix Le Torri, Real Monteforte, Real San Marco A.S.D., Rosa A.S.D.,
Rossano 2004 ASD, S.Sofia, Sacra Famiglia, San Giorgio in Bosco, Solesinese, Somma, Sottomarina Lido Calcio,
Tagliolese, Torre, Torre Valli, Trissino, Union Preganziol A.S.D., Union Ripa La Fenadora, Vigasio A.S.D., Villorba, Virtus,
Virtus Villafranca 2010


Squadre provenienti dai Campionati Giovanili Regionali 2010/2011
Le Finaliste del Campionato Regionale Allievi 2010/2011
Calcio Montebelluna - che già partecipa al Campionato Juniores Nazionale 2011/2012
Noventa Calcio - che già partecipa al Campionato Juniores Elite 2011/2012


Squadre provenienti           dai    Campionati        Juniores     2011/2012       organizzati     dalle    Delegazioni
Provinciali/Distrettuali

Le Vincenti il Titolo Provinciale 2010/2011 nella categoria “Juniores” (n.9)
Football Valbrenta, 1919 Cadore, Plateolese, Lape Ceregnano, Treporti, Lovispresiano, Calcio Marcon, Oppeano,
Longare Castegnero


Le Vincenti il Titolo Provinciale 2010/2011 nella categoria “Allievi” (n. 7)
Giovanile Pizzocco, Union Campo San Martino, Adriese Pro Mogliano, Fossò, Real S. Massimo 2000, Trissino.

(Adriese e Trissino partecipa no già al Campionato Juniores Regionale 2011/2012)


Totale Squadre n. 91 (organico previsto n.96 squadre)

Si precisa che le Società sopra nominate, pur avendo diritto di partecipazione, dovranno formalizzare la loro adesione al
Campionato Juniores Regionale 2011/2012 presentando la domanda d’iscrizione con le modalità e nei termini fissati dal
CR Veneto.




2.1.21. GRADUATORIA DELLE DOMANDE PER IL COMPLETAMENTO                                              DELL'ORGANICO
       DEL CAMPIONATO JUNIORES REGIONALE 2011/2012
Il Consiglio direttivo del C.R. Veneto, nella sua riunione del 29 giugno 2011, ha provveduto a esaminare le domande
presentate dalle Società “non aventi titolo” e ha stilato la graduatoria di merito per il completamento dell'organico del
Campionato Juniores Regionale 2011/2012 che qui sotto si riporta.
Si precisa che le Società dal n.1 al n.28 saranno prese in considerazione una volta soddisfatte le priorità riportate al
punto 1.1.4 del C.U. 38 del 5/4/2011.

•     Bassanelloguizza                         Già “di diritto” nell'organico del Campionato Juniores Regionale
•     Pro Mogliano                             Ammessa “di diritto” quale vincente Titolo Provinciale Allievi TV
•     Real S. Massimo 2000                     Ammessa “di diritto” quale vincente Titolo Provinciale Allievi VR
•     Fossò                                    Ammessa “di diritto” quale vincente Titolo Provinciale Allievi VE
•     Nova Gens                                Con priorità 3^ quale vice-campione Prov.le Juniores VI
•     SP Calcio 2005                           Con priorità 3^ quale vice-campione Prov.le Juniores TV

                                               Punti
1.    S.Giovanni Lupatoto                       90
2.    Calcio Istrana 1964                       88
3.    Raldon                                    87
4.    Casalserugo Bovolenta                     86
                                                       66/1525

                                             Punti
5.     Union Sandonatese                      85
6.     Loreggia                               84
7.     Teolo                                  83
8.     Benaco Calcio                          82
9.     Borgoricco                             81
10.    Ares Calcio Verona                     80
11.    Pedemonte                              79
12.    Avesa                                  78
13.    Montello                               77
14.    Calcio San Vito Leguzzano              76
15.    Stra Riviera del Brenta                75
16.    Galliera                               73
17.    ScorzèPeseggia                         72
18.    Leodari Vicenza                        71
19.    Castion (BL)                           70
20.    Zero Branco FBC 1932                   69
21.    Unione Cadoneghe                       68
22.    Fontanivese S.Giorgio                  67
23.    Calcio Cavarzere                       66
24.    Minerbe                                65
25.    Calcio Spinea                          64
26.    Plavis                                 56
27.    Pozzonovo                              53
28.    Valgatara                              10


Fuori classifica

Eurocalcio 2007                              Mancanza quattro anni affiliazione alla LND
Fontanelle                                   Punti penalizzazione disciplina oltre i 100
Calcio Sarcedo                               Domanda spedita fuori termine
Real Martellago                              Domanda spedita fuori termine
Sovizzo Calcio                               Domanda spedita fuori termine


Eventuale opposizione alla graduatoria sopra riportata dovrà essere presentata, da parte della Società direttamente
interessata, al Consiglio Direttivo del C.R. Veneto, a mezzo di lettera raccomandata A/R, entro 10 giorni dalla data di
pubblicazione del presente Comunicato.




2.1.22. PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI A TERMINE EMESSI DALLE DELEGAZIONI
       PROVINCIALI E DISTRETTUALI NELLA STAGIONE SPORTIVA 2010/2011
Qui di seguito si riportano i provvedimenti disciplinari “a termine” deliberati dai Giudici Sportivi delle Delegazioni
Provinciali e Distrettuali del C.R.V. che oltrepassano la stagione sportiva 2010/2011 :


                                 Delegazione Distrettuale di Bassano del Grappa

•     MORO               Ronni          (Marchesane-Mass.)         Sino al 30/09/2011      (Com.72-17/06/11)

•     PORCELLATO         Mauro          (Marchesane-A.A.)          Sino al 30/09/2011      (Com.72-17/06/11)


                                       Delegazione Provinciale di Belluno

•     FAVARO             Massimo        (Agordina)                 Sino al 31/07/2011      (Com.51-25/05/11)

•     PIRAS              Francesco      (Monte Tomatico)           Sino al 31/07/2011      (Com.51-25/05/11)
                                                   66/1526



                                Delegazione Provinciale di Padova

• BARBATO       Matteo           (Vigodarzere)               Sino al 20/02/2012    (Com.51-23/05/11)

• BARISON       Claudio          (Codevigo-Dir.)             Sino al 10/04/2012    (Com.41-23/03/11)

• BERGAMIN      Paolo Attilio    (Loreggiola 2000-Dir.)      Sino al 10/07/2011    (Com.55-15/06/11)

• BERTOCCO      Enrico           (GregorenseTrinitas-Mas.) Sino al 03/07/2011      (Com.54-08/06/11)

• CECCON        Federico         (Loreggiola 2000-Mass.)     Sino al 10/07/2011    (Com.55-15/06/11)

• DONOLA        Giovanni         (S.Pio X Abano)             Sino al 20/02/2014    (Com.38-02/03/11)

• LIBERO        Alessio          (Vigodarzere-Mass.)         Sino al 20/10/2011    (Com.51-23/05/11)

• MARIN         Germano          (Sarmeola-All.)             Sino all’11/09/2011   (Com.55-15/06/11)

• MASCAMBRUNI   Michele          (GregorenseTrinitas-Dir.) Sino al 03/07/2011      (Com.54-08/06/11)

•   MICLE       Marian Nicolae (S.Carlo Pontevi)             Sino al 04/02/2012    (Com.36-16/02/11)

•   VASILICA    Alexandru        (San Carlo Pontevi)         Sino all’11/12/2011 (Com.27-15/12/10)
                                                             ASSOLTO – Vedi CD Com.21-19/01/11


                                Delegazione Provinciale di Rovigo

• BERGANTIN     Jacopo           (Turchese)                  Sino al 08/02/2016    (Com.33-09/02/11)

• BESHIRI       Andi             (Turchese)                  Sino al 08/02/2016    (Com.33-09/02/11)


                          Delegazione Distrettuale di San Donà di Piave

• GIABARDO      Andrea           (Noventa)                   Sino al 31/12/2012    (Com.29-12/01/11)


                                Delegazione Provinciale di Treviso

•   DAL BELLO   Dante            (Concordia Fonte-Dir.)      Sino al 31/12/2011    (Com.38-30/03/11)

• LION          Alessandro       (Gorghense)                 Sino al 31/10/2011    (Com.30-02/02/11)


                                Delegazione Provinciale di Vicenza

• BRANKOVIC     Aleksandar       (Costabissara)              Sino al 31/12/2012 (Com.22-09/12/10)
                                                             Confermata – Vedi CD Com.28-23/02/11

• MARELLA       Marco            (Grifoni)                   Sino al 30/06/2013 (Com.50-16/06/10)
                                                             Confermata – Vedi CD Com.28-15/09/10

•   VERONESE    Gelsomino        (Sitland Rivereel-Dir.)     Sino al 31/12/2011 (Com.23-15/12/10)
                                                             Confermata – Vedi CD Com.23-26/01/11
                                                        66/1527



3. SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO
3.1. ATTIVITA’ DI BASE
3.1.1. RICONOSCIMENTO UFFICIALE SCUOLE DI CALCIO QUALIFICATE 2009 2010
(Estratto dal C.U. N.29 del 17/6/2011 del Settore Giovanile e Scolastico Nazionale)

Si pubblica l’elenco delle Società che hanno ottenuto il riconoscimento ufficiale da parte del Settore Giovanile e
Scolastico Nazionale di “ Scuola di Calcio Qualificata” per l’attività svolta nella stagione sportiva 2009-2010 :

                                   SCUOLE CALCIO QUALIFICATE 2009/2010

DELEGAZIONE DI BASSANO            (N° 2)      MAROSTICENSE U.S.                          Matr.      29390
                                              S. CROCE A.S.                              Matr.      44050

DELEGAZIONE DI BELLUNO            (N° 2)      ALPAGO U.S.                                Matr.      57938
                                              FELTRESEPREALPI A.S.D. U.S.                Matr.     780346

DELEGAZIONE DI PADOVA             (N° 10)     ALBIGNASEGO CALCIO S.R.L.                  Matr.      780073
                                              CAMPODARSEGO A.C.D.                        Matr.      780780
                                              CITTADELLA A.S. S.r.l.                     Matr.       60730
                                              ESTE A.C. S.r.l.                           Matr.       58767
                                              NOVENTA CALCIO SSD ARL                     Matr.       69498
                                              NUOVA PIOMBINESE CALCIO USD                Matr.       37840
                                              PADOVA CALCIO S.p.a.                       Matr.       35890
                                              SCHIAVON SISTEMI S.PAOLO A.S.D.            Matr.       69285
                                              VIGONZA A.C.                               Matr.      913870
                                              VIGONTINA CALCIO SSD Srl                   Matr.      780079

DELEGAZIONE DI ROVIGO             (N°1 )      VILLA AZZURRA U.S.                         Matr.      780812

DELEGAZIONE DI SAN DONA’ (N°3 )               CITTA’ DI JESOLO S.r.l. U.S.               Matr.      46220
                                              TREPORTI A.C.D.                            Matr.      53090
                                              UNION SANDONATESE U.P.D.                   Matr.      780166

DELEGAZIONE DI TREVISO            (N° 6)      CIPRIANOCATRON A.S.                        Matr.      780161
                                              GIORGIONE CALCIO 2000 A.S.                 Matr.      780617
                                              LIVENTINAGORGHENSE A.S.D.                  Matr.      913868
                                              PRO MOGLIANO A.S.D.                        Matr.       40310
                                              VILLORBA A.C.D.                            Matr.       66426
                                              UNION C.S.V. A.S.D.                        Matr.       13900


DELEGAZIONE DI VENEZIA            (N° 4)      DEL GRATICOLATO A.S.D.                     Matr.      780703
                                              MIRANESE U.S.D.                            Matr.      780350
                                              SOTTOMARINA LIDO CALCIO A.S.D.             Matr.      917140
                                              VETERNIGO G.S.                             Matr.      780771

DELEGAZIONE DI VERONA             (N° 7)      ARES CALCIO VERONA A.S.D.                  Matr.     920528
                                              AUDACE S.M.E. A.C.D.                       Matr.       3900
                                              CASTENUOVOSANDRA G.C. A.S.D.               Matr.     780077
                                              LEGNAGO SALUS A.C.D.                       Matr.     780590
                                              PESCANTINA SAN LORENZO A.S.D.              Matr.     780600
                                              REAL S. MASSIMO 2000 A.C.                  Matr.     780419
                                              VIRTUSVECOMP VERONA U.S.D.                 Matr.     780354

DELEGAZIONE DI VICENZA            (N° 1)      MONTECCHIO MAGGIORE U.C S.r.l.             Matr.      76341
                                                      66/1528




Dall’elenco sopra riportato, non risultano Scuole Calcio Qualificate per la stagione sportiva 2009/2010, le seguenti
società:

Delegazione di Bassano                      ROMANO D’EZZELINO A.C.D.                       Matr.      43150
Delegazione di Treviso                      VEDELAGO 2008 A.C. ASD                         Matr.      920591
Delegazione di Verona                       S.MARTINO SPEME                                Matr.      920588



Dalla documentazione agli atti, l’Ufficio del Coordinatore Federale Regionale ha proposto al Settore Giovanile e
Scolastico Nazionale il riesame di tale provvedimento.
Si resta pertanto in attesa della decisione da parte del Consiglio Direttivo del S.G.S. Nazionale.




4. ATTIVITA’ GIOVANILE REGIONALE
4.1. Commissione Premi di Preparazione

A) RICORSI PER IL MANCATO PAGAMENTO DEL PREMIO DI PREPARAZIONE
(Estratto dal C.U. N° 12/E del 21 Giugno 2011 - F.I.G.C.)
….omissis…..
N° 1177     Pol. S.Sofia                    avverso GS Boara Pisani       calc. Aretusini Matteo     ACCOLTO
N° 1184     ASD Manzanese                   avverso Vicenza Calcio        calc. Barreca Michael      ACCOLTO
N° 1204     ASD Calcio Spinea               avverso Noventa Calcio SSD    calc. Chinellato Piero     ACCOLTO
N° 1205     Noventa Calcio SSD              avverso Spal 1907 SPA         calc. Colla Stefano        ACCOLTO
N° 1211     ASD CMP River Team Bottrighe avverso Pol. S.Sofia             calc. Dainese Michele      ACCOLTO
N° 1230     Noventa Calcio SSD              avverso AS Giorgione C. 2000  calc. Fietta Nicolò        ACCOLTO
N° 1249     ASD Laghi                       avverso Borso S.Eusebio       calc. Lazzarotto Nicole    ACCOLTO
N° 1253     AS Petrarca Calcio              avverso ASD Atletico 2000     calc. Lonzino Jacopo       ACCOLTO
N° 1260     ASD Bovolone                    avverso ASD Asparetto Cerea   calc. Malvezzi Nicola      ACCOLTO
N° 1261     ACD S.Vigilio Adria             avverso Spal 1907 SPA         calc. Manzetto Matteo      INAMMISSIBILE
N° 1265     FC Concordia Fonte ASD          avverso ACD Romano D’Ezzelino calc. Marin Stefano        ACCOLTO
N° 1266     Pol. D. Vangadizza              avverso ASD Bonavigo          calc. Maron Federico       ACCOLTO
N° 1269     ASD Bovolone                    avverso FC Atletico San Vito  calc. Merlin Nicolò        ACCOLTO
N° 1272     AS Petrarca Calcio              avverso ASD Atletico 2000     calc. Minto Alberto        ACCOLTO
N° 1278     Pol. S.Sofia                    avverso GS Boara Pisani       calc. Nagliato Christian   ACCOLTO
N° 1284     Pol. D. Vangadizza              avverso US Castagnaro         calc. Pavan Simone         ACCOLTO
N° 1286     ASD Virtus Villafranca 2010     avverso USD Saccolongo        calc. Pedron Nicola        RESPINTO
N° 1291     AS Petrarca Calcio              avverso ASD Atletico 2000     calc. Piloto Pietro        ACCOLTO
N° 1293     ASD Laghi                       avverso Borso S.Eusebio       calc. Piotto Elisa         ACCOLTO
N° 1311     FC Concordia Fonte ASD          avverso ACD Romano D’Ezzelino calc. Savio Devid          ACCOLTO
N° 1319     FC Concordia Fonte ASD          avverso ACD Romano D’Ezzelino calc. Sonda Diego          ACCOLTO
N° 1324     Pol. D. Vangadizza              avverso US Castagnaro         calc. Tiso Matteo          ACCOLTO
N° 1328     FC Concordia Fonte ASD          avverso ACD Romano D’Ezzelino calc. Travan Alberto       ACCOLTO
N° 1336     ASD Bovolone                    avverso ASD US Casaleone 1956 calc. Vertuan Mattia       RESPINTO
N° 1343     AS Petrarca Calcio              avverso ASD San Carlo Pontevi calc. Zatti Edoardo        ACCOLTO




B) PRESO ATTO DELLA PRESENTAZIONE LETTERA LIBERATORIA, SI RIPORTANO I RICORSI PER I QUALI E’
INTERVENUTA LA DEFINIZIONE DEL CONTENZIOSO:
N° 1354  ASD Nova Gens             avverso UCD Sitland Rivereel calc. Tapiglia Vincenzo
                                                            66/1529




4.2. Tornei delle Categorie Giovanili organizzati dalle Società per i
     prossimi mesi di Agosto/Settembre 2011
Si invitano le Società interessate allo svolgimento di tornei a fine agosto e nel mese di settembre, di fare riferimento, in
attesa delle disposizioni per la stagione 2011/2012 a quanto pubblicato sul C.U. N° 1 del 1/7/10 del Settore Giovanile e
Scolastico Nazionale, integrato dalle modalità di presentazione e dai fac-simile di regolamento emanati dal C.R. Veneto -
in allegato al C.U. N° 40 del 13/10/2010.
Le società che intendono organizzare tornei nel periodo sopraccitato dovranno presentare la documentazione
ENTRO FINE GIUGNO/PRIMI LUGLIO alla Delegazione Provinciale o Distrettuale di appartenenza della società
(anche se normalmente è previsto l’invio della pratica almeno 40 giorni prima dell’inizio del torneo).

Si evidenzia che le coordinate bancarie da utilizzare per effettuare il bonifico relativo all’organizzazione dei tornei delle
categorie giovanili (Allievi - Giovanissimi - Esordienti e Pulcini) sono le seguenti :

F.I.G.C. - Comitato Regionale Veneto - L.N.D.
BCC ALTA PADOVANA - Filiale di Veternigo di S.Maria di Sala
IBAN: IT 75 O 08429 36300 00000AC13606

Solo per gli importi di € 35,00, si autorizza l’inoltro di un assegno circolare intestato a:
F.I.G.C. - Comitato Regionale Veneto - L.N.D.

La copia del bonifico bancario corrispondente all’importo dovuto per la tassa di approvazione e per il deposito spese
arbitrali deve essere allegata alla richiesta di approvazione del regolamento del torneo.
Senza l’attestazione dell’avvenuto bonifico (o assegno) sarà impossibile procedere all’autorizzazione del torneo.

Le Delegazioni Provinciali o Distrettuali, dopo aver controllato che la documentazione sia comprensiva della copia
del bonifico/assegno, sono invitate a inoltrare il tutto al Comitato Regionale Veneto - Ufficio Tornei – alla c.a del
Responsabile Sig. Ongaro Renzo - entro il 15/7/2011, affinché possa pubblicarne l’approvazione entro il mese di
luglio.
Tale disposizione tiene conto che nel periodo estivo le varie Delegazioni osservano orari ridotti o chiudono per ferie.




4.3. “Torneo per Rappresentative Regionali Under 15 Femminile”
     Fase Finale
Qui di seguito si riporta stralcio del Com.Uff. n. 37 del 28/6/2011 inerente l’oggetto :

“””Lunedì 27 Giugno 2011 a Chianciano Terme (SI), ha avuto inizio la fase finale del Torneo per Rappresentative
Regionali Under 15 Femminili - stagione sportiva 2010/2011.
Qui di seguito si riportano i risultati conseguiti :

Lunedì 27 giugno 2011 (Quarti di finale - gare di andata)

Veneto – Marche                   4–1
Lazio – Liguria                   6–2
Sicilia – Friuli Venezia Giulia   1-5
Lombardia – Campania              4–0


Determinazione delle squadre vincitrici

Gare di andata e di ritorno
Al termine delle due gare risulterà vincitrice la Rappresentativa che avrà totalizzato il maggior numero di reti. In caso di
parità si procederà alla disputa di due tempi supplementari della durata di 5’ ciascuno.
Nel caso in cui sussista ulteriore parità si procederà alle esecuzione dei tiri di rigore, nel rispetto delle vigenti norme
federali.
                                                            66/1530



4.4. “Torneo per Rappresentative Regionali Under 15 Femminile”
     Fase Finale
Qui di seguito si riporta stralcio del Com.Uff. n. 38 del 30/6/2011 inerente l’oggetto :

“”” Mercoledì 29 Giugno 2011 a Chianciano Terme (SI), si sono svolte le gare di ritorno dei quarti di finale della fase finale
del Torneo per Rappresentative Regionali Under 15 Femminile - stagione sportiva 2010/2011.
Di seguito risultati delle gare e i relativi esiti:

Mercoledì 29 giugno 2011 (Quarti di finale - gare di ritorno)
Friuli Venezia Giulia – Sicilia 1 – 1 (andata 5 – 1)
Campania – Lombardia            0 – 1 (andata 0 – 4)
Liguria – Lazio                 1 – 5 (andata 2 – 6)
Marche – Veneto                 1 – 4 (andata 1 – 4)

CALENDARIO GARE “SEMIFINALI”
A seguito dei risultati ottenuti nelle gare di andata e ritorno dei quarti di finale, il calendario delle gare di venerdì 1 luglio
risulta essere il seguente:

Venerdì 1 luglio 2011 (Semifinali)
ore 09,00 – Marche – Liguria
ore 10,30 – Sicilia – Campania
ore17,00 – Veneto – Lazio
ore18,30    – Friuli Venezia Giulia – Lombardia
Determinazione delle squadre vincitrici

Gare ad eliminazione diretta
Al termine della gara risulterà vincitrice la Rappresentativa che avrà totalizzato il maggior numero di reti. In caso di parità
si procederà alla disputa di due tempi supplementari della durata di 5’ ciascuno.
Nel caso in cui sussista ulteriore parità si procederà alla esecuzione dei tiri di rigore, nel rispetto delle vigenti norme
federali.



                                                       ° ° ° ° ° ° °



5. GIUSTIZIA SPORTIVA
5.1. Delibere della Commissione Disciplinare Territoriale
La Commissione Disciplinare composta dai Signori : Stefano CAPO (Presidente f.f.), Roberto MANENTE e Giampaolo
MARCON (Componenti), Maria Luisa MIANI (Segretario), con l’intervento di Cesarino FREGONESE (Rappresentante
A.I.A.), nella sua riunione del 14/6/2011 ha assunto le seguenti deliberazioni :



5.1.1. DEFERIMENTO DELLA PROCURA FEDERALE
Nei confronti :
- del Sig. El Mouki Said - Calciatore
- del Sig. Zonta Davide – Dirigente A.S.D. Per Santa Maria
- del Sig. Bonetto Gilberto – Dirigente A.S.D. Per Santa Maria
- della Società A.S.D. Per Santa Maria

La Procura Federale con atto del 27/5/2011, ha deferito al giudizio della Commissione Disciplinare Territoriale i seguenti
soggetti :

Il Calciatore El MOUKI Said
per rispondere della violazione di cui all’art. 1,comma 1 del C.G.S., con riferimento all’art. 10, commi 2 e 6 dello stesso
Codice, per violazione dei principi di lealtà, correttezza e probità e delle norme in materia di tesseramento, per aver
disputato nella corrente stagione sportiva n. 15 gare nelle file della società ASD Per Santa Maria, valevoli per il
Campionato Provinciale “Allievi” – Girone A – senza averne titolo perché in detto periodo non risultava tesserato per detta
Società come descritto nella parte motiva dell’atto di deferimento;
                                                           66/1531
il Dirigente ASD Per Santa Maria Davide ZONTA
per rispondere della violazione di cui agli artt. 1,comma 1, in relazione all’art. 10, comma 6 del C.G.S. per violazione dei
principi di lealtà, correttezza e probità e delle norme in materia di tesseramento, per aver sottoscritto nella corrente
stagione sportiva 11 distinte gara in cui dichiarava che i giocatori ivi menzionati erano regolarmente tesserati e
partecipavano alle partite sotto la responsabilità della società di appartenenza, giusto le norme vigenti, malgrado il
calciatore El Mouki Said non ne avesse titolo come descritto nella parte motiva dell’atto di deferimento;

il Dirigente ASD Per Santa Maria Gilberto BONETTO
per rispondere della violazione di cui agli artt. 1,comma 1, in relazione all’art. 10, comma 6 del C.G.S. per violazione dei
principi di lealtà, correttezza e probità e delle norme in materia di tesseramento, per aver sottoscritto nella corrente
stagione sportiva 4 distinte gara in cui dichiarava che i giocatori ivi menzionati erano regolarmente tesserati e
partecipavano alle partite sotto la responsabilità della società di appartenenza, giusto le norme vigenti, malgrado il
calciatore El Mouki Said non ne avesse titolo come descritto nella parte motiva dell’atto di deferimento;

la Società A.S.D. Per Santa Maria
a titolo di responsabilità oggettiva, ai sensi dell’art. 4, comma 2 del C.G.S., per le violazioni ascritte ai propri tesserati
ovvero ai soggetti che comunque abbiano svolto attività nel suo interesse ai sensi dell’art. 1, comma 5 del C.G.S.


Il deferimento é fondato sui seguenti motivi :
“Il Sostituto Procuratore Federale,
esaminata la documentazione relativa alla nota del 03.05.2011 con la quale il Presidente del C.R. Veneto L.N.D. ha
trasmesso a questa Procura copia della documentazione relativa alle delibere emesse dal G.S. della Delegazione
Distrettuale di Bassano del Grappa nonché copia dei referti arbitrali affinché valutasse il comportamento tenuto dalla
Società A.S.D. PER SANTAMARIA (matr.916123) in merito alla partecipazione irregolare del calciatore EL MOUKI SAIO
in occasione della seguenti 15 gare del Campionato Allievi Provinciale - Girone "A" in quanto avrebbe utilizzato il suddetto
calciatore non tesserato e precisamente:

Per Santa Maria - Eagles Pedemontana                                    del 10/10/2010;
Cartignano - Per Santa Maria                                            del 17/10/2010;
Per Santa Maria - Marosticense                                          del 24/10/2010;
Per Santa Maria - Angarano                                              del 07/11/2010;
Galli Era - Per Santa Maria                                             del 21/11/2010;
Per Santa Maria - Rosa'                                                 del 14/01/2011;
Per Santa Maria - Facca                                                 del 23/01/2011;
Eagles Pedemontana - Per Santa Maria                                    del 30/01/2011;
Per Santa Maria - Cartigliano                                           del 06/02/2011;
Marosticense - Per Santa Maria                                          del 13/02/2011;
Per Santa Maria - Cassola S.Marco                                       del 25/02/2011;
Angarano Azzurra - Per Santa Maria                                      del 06/03/2011;
Real Stroppari - Per Santa Maria                                        del 13/03/2011;
Per Santa Maria - Galliera                                              del 20/03/2011;
Borso s. Eusebio - Per Santa Maria                                      del 27/03/2011;

rilevato che effettivamente il calciatore EL MOUKI SAID è stato impiegato dalla A.S.D. Per Santa Maria in posizione
irregolare nelle predette gare, in quanto in quel periodo non risultava tesserato per alcuna società;
rilevato, come si evince dalla documentazione in atti, che il nominativo del El Mouki Said venne inserito nell'elenco in
distinta delle partite in questione, ove le specifiche dichiarazioni di regolare tesseramento dei giocatori impiegati risultano
firmate, nella loro qualità di dirigenti accompagnatori ufficiali, dal sig. Zonta Davide per le gare del 10/10/2010,
17/10/2010, 24/10/2010, 07/11/2010, 06/02/2011, 13/02/2011, 25/02/2011, 06/03/2011, 13/03/2011, 20/03/2011 e del
27/03/2011; dal Sig. Bonetto Gilberto per le gare del 21/11/2010, 14/01/2011, 23/01/2011 e del 30/01/2011;
considerato che i sopramenzionati dirigenti accompagnatori con la sottoscrizione delle liste gara richiamate dichiaravano
che i giocatori ivi menzionati erano regolarmente tesserati e partecipavano alle partite sotto la responsabilità della società
di appartenenza, giusto le norme vigenti;
accertato che il sig. El Mouki Said ha partecipato alle predette gara nell'interesse della società A.S.D. Per Santa Maria ai
sensi dell'art. 1, comma 5, del C.G.S.;
ritenuto che l'appartenenza del sig. El Mouki Said alla categoria dei calciatori non lo esimeva dal rispetto di tutte le norme
federali, a prescindere dalla qualifica di tesserato nello specifico momento di commissione dei fatti contestati, e che,
pertanto, lo stesso debba essere chiamato a rispondere della violazione di cui agli artt. 1, comma 1, del C.G.S., in
relazione all'art. 10, commi 2 e 6, del C.G.S.;
ritenuto che l'avvenuto utilizzo di un calciatore non tesserato abbia integrato la violazione dei principi di lealtà, probità e
rettitudine sportiva sanciti dall'art. 1, comma 1, del C.G.S. in relazione all'art. 10, comma 6, del C.G.S., ascrivibile al Sig.
El Mouki Sado calciatore non tesserato per alcuna società all'epoca dei fatti, nonché ai Sigg.ri Zonta Davide e Bonetto
Gilberto, dirigenti della società A.S.D. Per Santa Maria, nonché, a titolo di responsabilità oggettiva, alla società A.S.D. Per
Santa Maria, ai sensi dell'art. 4, comma 2, del C.G.S. per l'operato dei propri tesserati, ovvero dei soggetti che comunque
abbiano svolto attività nel suo interesse ai sensi dell'art. 1, comma 5, C.G.S.”;
                                                            66/1532


La Commissione Disciplinare Territoriale, preliminarmente, ha rilevato la ritualità del deferimento e della fissazione
dell’odierna udienza;
la Commissione ha anche rilevato che nei termini assegnati nell'atto di convocazione, l’Azienda U.LS.S. 15 “Alta
Padovana” – Unità Organizzativa Materno-Infantile, Età Evolutiva e Famiglia – ha inviato una relazione, con
documentazione a supporto, circa la situazione del signor Said El Mouki.
I documenti sono esaustivi e rappresentano compiutamente la peculiare fattispecie che ha portato ai fatti oggetto del
deferimento; non se ne espone il contenuto per ragioni di riservatezza; sono agli atti.


AI dibattimento del 14/6/2011 sono risultati presenti :

- il Sig. El Mouki Said                   Calciatore, per delega rilasciata al signor Lucio Babolin, tutore;
- il Sig. Zonta Davide                    Dirigente A.S.D. Per Santa Maria
- il Sig. Bonetto Gilberto                Dirigente A.S.D. Per Santa Maria
- la Società A.S.D. Per Santa Maria       rappresentata dal Sig. Bonetto Gilberto per delega rilasciata dal Presidente
- la Procura Federale                     rappresentata dal Dott. Salvatore SCIUTO


Il Rappresentante della Procura ha illustrato dettagliatamente le ragioni del deferimento evidenziandone gli elementi e le
circostanze di maggior rilievo.

Tutti i soggetti deferiti hanno rifiutato la possibilità di applicare la sanzione in accordo con la Procura Federale, giusta il
disposto dell’articolo 23 C.G.S.
La Procura Federale, ha allora illustrato le sanzioni richieste, che vengono così riassunte :
- al calciatore ElMpouki Said (Per Santa Maria . squalifica di anni due;
- ai dirigenti Zonta Davide e Bonetto Gilberto (Per Santa Maria) . inibizione di anni due;
- alla Società Per Santa Maria : 15 punti di penalizzazione da scontarsi nel Campionato Allievi Provinciale 2011/2012 e
   ammenda di € 1.000,00.-

Come risulta dal verbale, nel corso dell’udienza, il signor Davide Zonta ha presentato una memoria scritta ed il signor
Gilberto Bonetto ha depositato uno scambio di corrispondenza elettronica con gli Organi federali,: il Presidente del
Comitato Regionale Veneto e l’Ufficio Tesseramenti del medesimo Comitato.
Tutti i soggetti deferiti hanno censurato l’eccessività della pena e le lungaggini della procedura per arrivare ad ottenere il
tesseramento del giocatore Said El Mouki.
Tutti hanno insistito sulle affatto particolari circostanze del caso oggi all’esame della Commissione.
Al termine del dibattimento, il Collegio si è riunito per la decisione in camera di consiglio.

La Commissione, esaminati gli atti, rileva quanto segue, in conformità con il principio di sinteticità sancito dall’art. 34, n. 2,
CGS.

Va anzitutto premesso che non possono venire in rilievo le censure mosse dai deferiti alle difficoltà incontrate nel
tesserare il giocatore.
Pur ravvisando errori ed incongruenze nelle citazioni delle fonti normative che, a dire dei ricorrenti, dovrebbero
supportare le loro tesi, ma validi i riferimenti alla Convenzione di New York del 1989 e convincenti gli argomenti sollevati
avverso il (fino ad ora) mancato tesseramento, questa Commissione non può sindacare in alcun modo il comportamento
di altri organi, che fino a prova contraria, è valido a tutti gli effetti e coerente con la normativa federale.
Deve allora ritenersi che sia provato il fatto ascritto: la partecipazione del giocatore a competizioni sportive senza che si
sia compiuta la procedura per il suo tesseramento.

La problematica si sposta dunque sulla sanzione da applicare.
In precedenti decisioni questa Commissione ha applicato il combinato disposto dei commi sei, otto e nove dell’articolo 10
del Codice di Giustizia Sportiva, conformemente a quanto proposto dalla Procura federale, che implica – per dirigenti,
tesserati, soci e non soci – l’inibizione o la squalifica per un periodo non inferiore a due anni.


Ad una rimeditata analisi del disposto normativo, cui non è estranea la affatto peculiare fattispecie che ci si trova ad
esaminare, questa Commissione ritiene di modificare il proprio precedente orientamento.
                                                             66/1533


Giova riportare il testo delle norme che vengono in rilievo :
- Articolo 106 C.G.S., che così dispone : “La violazione delle norme federali in materia di tesseramenti compiuta mediante
  falsa attestazione di cittadinanza costituisce illecito disciplinare. Le Società nonché i loro dirigenti, tesserati, soci e non
  soci di cui all’art. 1, comma 5 CGS che compiano direttamente o tentino di compiere, ovvero consentano che altri
  compiano, atti volti ad ottenere attestazioni o documenti di cittadinanza falsi o comunque alterati al fine di eludere le
  norme in materia di ingresso in Italia e di tesseramento di calciatori extracomunitari, ne sono responsabili, applicandosi
  le sanzioni di cui ai successivi commi 8 e 9. Alle stesse sanzioni soggiacciono le società, i dirigenti e i tesserati qualora
  alle competizioni sportive partecipino calciatori sotto falso nome o che comunque non abbiano titolo per prendervi
  parte”.
- Articolo 108 C.G.S., che così dispone : “Nell’ipotesi di cui al comma 6, se viene accertata la responsabilità oggettiva
  della società ai sensi dell’art. 4, il fatto é punito, a seconda della gravità, con le sanzioni previste dalle lettere c), g), h).
  i) dell’art. 18, comma 1 CGS, mentre se viene accertata la responsabilità diretta della società ai sensi dell’art. 4, il fatto
  é punito, a seconda della gravità, con le sanzioni previste dalle lettere g),h).i) dell’art. 18, comma 1”.
- Articolo 109 C.G.S., che così dispone : “I dirigenti, i tesserati delle società, i soci e non soci di cui all’art. 1, comma 5
  CGS riconosciuti responsabili dei fatti di cui al precedente comma 6, sono puniti con la sanzione della inibizione o della
  squalifica per un periodo non inferiore a due anni”.
- Articolo 1010 C.G.S., che così dispone : “Per le altre violazioni delle disposizioni federali in materia di tesseramenti e
  controlli societari si applicano le sanzioni dell’inibizione e della squalifica”.
- Articolo 161 C.G.S., che così dispone : “Gli Organi della giustizia sportiva stabiliscono la specie e la misura delle
  sanzioni disciplinari, tenendo conto della natura e della gravità dei fatti commessi e valutate le circostanze aggravanti e
  attenuanti, nonché l’eventuale recidiva”.
- Articolo 21 C.G.S., che così dispone: “In assenza di specifiche norme del presente Codice e degli altri regolamenti
  federali, gli Organi della giustizia sportiva adottano le proprie decisioni in conformità ai principi generali di diritto
  applicabili nell’ordinamento sportivo nazionale e internazionale, nonché a quelli di equità e correttezza sportiva”.
- Articolo 394 N.O.I.F., che così dispone : “L’utilizzo del calciatore prima della scadenza del termine o della data del visto
  di esecutività é punito con la sanzione dell’ammenda a carico della società, salvo che il caso non configuri violazione
  più grave a termini del Codice di Giustizia Sportiva”.

Si tratta, in particolare di una rilettura del testo del combinato disposto dei commi 6 e 9 dell’articolo 10 C.G.S..
Da essi sembra desumersi l’obbligo di sanzionare i dirigenti, i tesserati e le persone di cui all’articolo 15 C.G.S., con
l’inibizione o la squalifica per un periodo non inferiore a due anni, ogni qual volta abbia partecipato ad una competizione
sportiva un calciatore per il quale il tesseramento a favore della società che l’ha schierato non sia regolare.
Ciò perché la dizione “o che comunque non abbiano titolo per prendervi parte” è stata intesa in maniera estensiva sino a
ricomprendervi anche tutti i casi di cui abbiamo detto.
E’ opinione di questa Commissione che una simile interpretazione non possa essere ulteriormente seguita.

Il sesto comma dell’articolo 10 del C.G.S. è norma dettata per contrastare le violazioni delle norme organizzative interne
federali (d’ora innanzi anche con l’acronimo NOIF) compiuta mediante alterazioni dei registri di stato civile o dei registri
dell’anagrafe della popolazione, finalizzate all’elusione delle norme in materia di ingresso in Italia di calciatori
extracomunitari.
Si tratta di attività che, falsificando pubblici registri destinati a fare piena prova fino a querela di falso delle attestazioni in
essi contenute, sono connotate da un forte disvalore sociale.
E’ del tutto conseguente, in simili casi, che la Federazione Italiana Giuoco Calcio (d’ora innanzi per comodità anche con
l’acronimo FIGC) reagisca pesantemente avverso questi tentativi e, conseguentemente, irroghi una sanzione molto
grave, qual’è l’inibizione o la squalifica non inferiore a due anni.

Analogo disvalore può vedersi anche nell’ipotesi di cui alla prima parte dell’ultimo periodo della norma in esame, che così
dispone: “Alle stesse sanzioni soggiacciono le società, i dirigenti e i tesserati qualora alle competizioni sportive
partecipino calciatori sotto falso nome …”.
Anche in questo caso, in vero, ci si trova di fronte a comportamenti particolarmente riprovevoli, che implicano
immutazione di atti e/o documenti destinati ad incidere sulla fede pubblica.
Che anche in detta fattispecie si applichi la stessa grave sanzione è quindi disposizione estremamente ragionevole.

Ciò che, invece, non appare ragionevole, in relazione ai principi generali di tassatività e di proporzionalità della sanzione,
è che ad una pena così rilevante siano accomunati anche casi in cui il titolo per prendere parte alla competizione sportiva
sia conseguenza di comportamenti tutt’altro che riconducibile alla falsificazione di documenti ed atti e, molto spesso,
addirittura mancanti del dolo, per non dire di casi in cui sembra addirittura mancare anche l’elemento psicologico della
colpa, o quantomeno si versi in ipotesi di colpa lievissima.
                                                            66/1534


E’ palese, allora, che l’inciso “o che comunque non abbiano titolo per prendervi parte”, di cui all’ultimo periodo del sesto
comma, dell’articolo 10 non può non essere interpretato come riferito esclusivamente al contesto di azioni riprovevoli in
cui esso è inserito, vale a dire quelle relative alla falsificazione di atti e documenti, sia direttamente compiuta, sia tentata,
sia consentita e/o tollerata.

Una diversa opzione ermeneutica non sarebbe conforme ai principi generali del diritto ed all’equità, espressamente
richiamati dall’articolo 21 del C.G.S..
Intendiamo riferirci, in particolare, al principio generale di determinatezza della norma punitiva, che è conseguenza del
principio di legalità ed opera, sul piano dell’interpretazione, prendendo più specificamente il nome di «tassatività» (artt. 1
e 199 c.p., 14 disp. prelim. e 25 Cost.), e imponendosi naturalmente al “giudice”, qualunque esso sia, nonché al principio
generale della proporzionalità della pena, conseguenza del carattere retributivo della sanzione. Non è poi chi non veda
come sanzionare così pesantemente condotte nelle quali non solo manca il dolo dell’artificiosa immutazione di atti e
documenti, bensì anche la colpa, quantomeno quella grave o lieve, sia tutt’altro che conforme ai più elementari principi di
equità.

L’applicazione dell’inciso “o che comunque non abbiano titolo per prendervi parte”, di cui all’ultimo periodo del sesto
comma, dell’articolo 10 al di fuori dei casi di falsificazione che ne sono matrice, si rivelerebbe anche contrastante con
altre norme dell’ordinamento della FIGC.
L’articolo 394 delle NOIF, in vero, stabilisce che “L’utilizzo di un calciatore prima della scadenza del termine o della data
del visto di esecutività è punito con la sanzione dell’ammenda a carico della società, salvo che il caso non configuri
violazione più grave a termini del Codice di Giustizia Sportiva.”.
Se fosse corretta l’interpretazione che vuole punire ai sensi dell’articolo 108e9 C.G.S. ogni utilizzo di calciatore che non sia
in regola con il tesseramento, il contrasto con l’articolo 394 delle NOIF sarebbe palese, salvo ritenere assolutamente
inutile (perché non applicabile in concreto) la previsione del citato articolo 394.
Donde, non potendosi ammettere contrasti non riportati a composizione in un qualsiasi sistema normativo, si deve –
anche sotto questo aspetto – preferire l’opzione interpretativa che si va formando in seno a questa Commissione a fronte
dell’aporia altrimenti portata dal sesto comma dell’articolo 10 del CGS.

Va poi ricordato il disposto dell’articolo 1010 del CGS, secondo il quale “Per le altre violazioni delle disposizioni federali in
materia di tesseramenti e controlli societari si applicano le sanzioni dell’inibizione o della squalifica.”.
Anche questa norma rappresenta un altro caso in cui la violazione delle norme in materia di tesseramento comporta
sanzioni incompatibili con quelle di cui al sesto comma dello stesso articolo, donde trae ulteriore conforto la tesi secondo
cui l’eventuale utilizzo di un calciatore irregolarmente tesserato, può essere sanzionato in maniera diversa da quanto
prevede il comma 9 dell’articolo 10 del C.G.S..

Per quanto esposto, si ritiene che le sanzioni applicabili al caso che ci occupa debbano essere svincolate dai rigidissimi
automatismi di cui al combinato disposto dei commi 6, 8 e 9 del C.G.S. e debba, invece, valorizzarsi l’articolo 161 del
medesimo Codice, secondo cui “Gli organi della giustizia sportiva stabiliscono la specie e la misura delle sanzioni
disciplinari, tenendo conto della natura e della gravità dei fatti commessi e valutate le circostanze aggravanti ed
attenuanti, nonché l’eventuale recidiva.”.

Tutto ciò premesso,

considerato il particolare contesto in cui sono state poste in essere le condotte oggetto di censura;
preso atto di quanto esposto dall’Azienda U.L.S.S. Alta Padovana in merito alle condizioni del calciatore;
preso atto dell’ammissione di responsabilità degli altri incolpati e del comportamento da loro tenuto;

la Commissione Disciplinare Territoriale
                                                           dispone

di infliggere i seguenti provvedimenti disciplinari:

- al signor Said El Mouki la squalifica per due giornate da scontare nella stagione sportiva 2011/2012 del campionato di
  competenza;
- al signor Davide Zonta la squalifica fino al 15 ottobre 2011;
- al signor Gilberto Bonetto la squalifica fino al 15 ottobre 2011;
- alla società A.C.D. “Per Santa Maria” la penalizzazione di due punti in classifica da scontare nella stagione sportiva
  2011/2012 del campionato di competenza e l’ammenda di €. 100,00.-
                                                          66/1535


5.1.2. DEFERIMENTO DELLA PROCURA FEDERALE
Nei confronti :
- del Sig. Alex FERRANTI – Calciatore già tesserato F.C. Nervesa ASD
- del Sig. Cesare DAL CIN – Presidente A.C. La Marenese
- della Società A.C, La Marenese
- della Società F.C. Nervesa A.S.D.

La Procura Federale con atto del 27/5/2011, ha deferito al giudizio della Commissione Disciplinare Territoriale i seguenti
soggetti :

il Sig. Alex FERRANTI – Già Calciatore Soc. Nervesa
per rispondere della violazione di cui agli artt. 1,comma 1 del C.G.S. e art. 40,comma 4 delle NOIF e art.10,comma 2 del
C.G.S., per avere sottoscritto una richiesta di tesseramento per la Società La Marenese mentre era ancora tesserato per
la Società Nervesa;

il Sig. Cesare DAL CIN – Presidente A.C. La Marenese
per rispondere della violazione di cui agli artt. 1, comma 1 del C.G.S. e art. 40,comma 4 delle NOIF e art. 10,comma 2 del
C.G.S. per aver sottoscritto la richiesta di tesseramento del calciatore Alex Ferranti drnza aver effettuato con la
necessaria diligenza le opportune verifiche volte ad identificare l’esistenza di possibili ostacoli avverso il tesseramento de
quo;

La Società A.C. La Marenese
Per rispondere, a titolo di responsabilità diretta e oggettiva, ai sensi dell’art. 4, commi 1 e 2 del C.G.S. per le condotte
ascritte al suo Presidente ed ai suoi tesserati ovvero dei soggetti che comunque abbiano svolto attività nel suo interesse
ai sensi dell’art. 1, comma 5 del C.G.S. come indicate nell’atto di deferimento allegato;

La Società A.S.D. Nervesa
Per rispondere a titolo di responsabilità oggettiva, ai sensi dell’art. 4,comma 2 del C.G.S. per le condotte ascritte al suo
calciatore.


Il deferimento é fondato sui seguenti motivi :
 “Il Sostituto Procuratore Federale,
vista la nota del 29.11.2010 con la quale il Presidente del Comitato Regionale Veneto ha trasmesso alla Procura
Federale la documentazione in suo possesso inerente una presunta violazione delle norme federali relativa al
tesseramento del calciatore Alex FERRANTI, nato il 26.12.1994, matr. 5046153;
esaminata la sopraccitata documentazione, che viene allegata al presente provvedimento facendone parte integrante,
dalla quale risulta che:
- il calciatore Alex Ferranti, contraeva tesseramento con la società EC. NERVESA A.S.D. a far data dal 210.2010;
- con successiva richiesta di tesseramento n. 287760 inoltrata il 09.11.2010, prot. 22216, sottoscritta dal calciatore Alex
   Ferranti, dagli esercenti la potestà genitoriale del medesimo calciatore e dal Sig. Cesare DAL CIN, presidente della
   A.C. LA MARENESE, la richiamata società chiedeva al competente Ufficio della EI.G.C. il tesseramento del suddetto
   calciatore;
- l'Ufficio Tesseramento del Comitato Regionale Veneto, con raccomandata del 23.11.2010 comunicava alla A.C. La
   Marenese di aver annullato e quindi archiviato la richiesta di tesseramento del calciatore Alex Ferranti in quanto lo
   stesso risultava già tesserato per la società EC. Nervesa;
ritenuto, alla stregua di quanto precede, che dalla documentazione acquisita risulta in maniera inconfutabile che il
calciatore Alex Ferranti e la società La Marenese, nella persona del suo Presidente, Cesare Dal Cin, hanno sottoscritto
una richiesta di tesseramento, mentre il medesimo calciatore era tesserato con la società Nervesa;
considerato che il sig. Cesare Dal Cin, nella sua riferita qualità, non ha posto in essere con la dovuta diligenza e cautela
le opportune verifiche volte a determinare lo status del calciatore e la sussistenza di eventuali impedimenti di natura
contrattuale per il tesseramento di quest'ultimo;
visto l'art. 40, comma 4, delle Norme Organizzative interne della FI.G.C., il quale vieta il tesseramento contemporaneo
per più società, disponendo che, in caso di più richieste di tesseramento, debba considerarsi valida quella depositata o
pervenuta prima, e che nei confronti del calciatore che nella stessa stagione sportiva sottoscrive richieste di
tesseramento per più società, si applicano le sanzioni previste dal Codice di Giustizia Sportiva;
visto l'art. 10 del Codice di Giustizia Sportiva, a norma del quale:
- le attività attinenti al trasferimento, alla cessione di contratto e al tesseramento di calciatori devono essere svolte
   conformemente alle disposizioni federali ed ai regolamenti delle leghe (comma 2);
- alle società responsabili della violazione dei divieti di cui ai commi 1 e 2 sì applica una sanzione non inferiore
   all'ammenda (comma 3);
- ai dirigenti, soci di associazioni e tesserati che contravvengono ai divieti di cui ai commi 1 e 2 si applica la sanzione
   della inibizione temporanea per un periodo non inferiore a tre mesi (comma 4);
                                                            66/1536
ritenuto che la richiesta di tesseramento di un calciatore già tesserato per un'altra società abbia integrato la violazione dei
principi di lealtà, probità e rettitudine sportiva sanciti dall'art. 1, comma 1, del C.G.S., dell'art. 40, comma 4, delle N.O.l.F.
e dell'art. 10, comma 2, del C.G.S., ascrivibile al sig. Alex Ferranti, calciatore tesserato all'epoca dei fatti per la società
Nervesa;
ritenuto, altresì, che la società La Marenese debba rispondere a titolo di responsabilità diretta e oggettiva ai sensi dell'art.
4, commi 1 e 2, del C.G.S. per l'operato del proprio Presidente, dei propri tesserati ovvero dei soggetti che comunque
abbiano svolto attività nel suo interesse ai sensi dell'art. 1, comma 5, del C.G.S., e che la società Nervesa debba
rispondere a titolo di responsabilità oggettiva ai sensi dell'art. 4, comma 2, del C.G.S. per l'operato del proprio calciatore”;



AI dibattimento del 14/6/2011 sono risultati presenti :
- la Società F.C. Nervesa A.S.D.            rappresentata dal Sig. Lorenzon Andrea per delega del Pres. Sig. Luigi Sandri
- Il Dott. Salvatore SCIUTO                 Rappresentante Procura Federale F.I.G.C.

Non si sono presentati all’udienza il Sig. Alex FERRANTI, calciatore già tesserato per la F.C. Nervesa ASD, la Società
A.C. La Marenese ed il Sig. Cesare Dal Cin, Presidente di quest’ultima società, il quale ha fatto pervenire breve memoria
difensiva.


Il Rappresentante della Procura ha illustrato le ragioni del deferimento evidenziandone gli elementi e le circostanze di
maggior rilievo.

A questo punto il Rappresentante della Procura e la società F.C. Nervesa A.S.D., come sopra rappresentata, hanno
dichiarato di volersi avvalere del disposto degli artt. 23 e 24 del C.G.S. e, su proposta del Rappresentante della Procura,
hanno indicato nell’ammenda di euro 70,00= la misura della sanzione da applicarsi alla Società F.C. Nervesa A.S.D..

In relazione alla posizione degli altri soggetti deferiti, Il Rappresentante della Procura ha chiesto l’irrogazione delle
sanzioni in appresso indicate :

- a carico del Sig. Alex FERRANTI, calciatore già tesserato F.C. Nervesa ASD          : 1 giornata di squalifica
- a carico del Sig. Cesare DAL CIN, Presidente della A.C. La Marenese                 : 3 mesi di inibizione
- a carico della Società A.C, La Marenese                                             : 500,00 euro di ammenda

Al termine del dibattimento La Commissione Disciplinare Territoriale si riservava la decisione e si riuniva quindi in Camera
di Consiglio per l’adozione dei provvedimenti di sua competenza.

La C.D.T intende innanzitutto prendere atto dell’accordo intercorso tra il Rappresentante della Procura e la Società F.C.
Nervesa A.S.D. e pertanto, visti gli artt. 23 e 24 del C.G.S. e ritenuti sussistenti i presupposti di cui al comma 2 del
predetto articolo 23 del C.G.S.
                                                        dispone
di infliggere il seguente provvedimento disciplinare:
- a carico della Società F.C. Nervesa A.S.D.                                     : ammenda di euro 70,00.


In relazione alla posizione degli altri soggetti deferiti la Commissione Disciplinare Territoriale osserva quanto segue.

Dalla documentazione in atti è emerso in maniera chiara ed incontrovertibile che il calciatore Alex Ferranti, nato il
26.12.1994, contraeva tesseramento con la Società F.C. Nervesa A.S.D. a far data dal 02.10.2010 e che, con successiva
richiesta di tesseramento n. 287760 inoltrata il 09.10.2010, prot. N. 22216, sottoscritta dal calciatore minorenne, dagli
esercenti la potestà genitoriale sul medesimo e dal Sig. Cesare Dal Cin, Presidente della A.C. La Marenese, quest’ultima
Società chiedeva al competente Ufficio della F.I.G.C. il tesseramento del giocatore de quo.
Risulta per tabulas che l’Ufficio Tesseramenti del Comitato Regionale Veneto, con raccomandata del 23.11.2010
comunicava alla A.C. La Marenese di aver annullato e quindi archiviato la richiesta di tesseramento del calciatore Alex
Ferranti in quanto già tesserato con la Società F.C. Nervesa ASD.
E’ pertanto provato che il calciatore Alex Ferranti e la Società A.C. La Marenese, in persona del suo Presidente Sig.
Cesare Dal Cin, sottoscrivevano una richiesta di tesseramento di giocatore già vincolato con altra società.
Nella sua memoria difensiva Il Sig. Cesare Dal Cin, pur non contestando le circostanze in fatto di cui sopra, sostiene di
avere agito in completa buona fede, esponendo che il giocatore Ferranti ed i genitori dello stesso gli avevano dichiarato
che il minore non era tesserato presso nessuna società e che tale dichiarazione risultava confermata da “un controllo
telematico degli iscritti della A.C.D. Nervesa...”.

Alla luce degli elementi raccolti, ritiene questa Commissione che vada senz’altro affermata la responsabilità del giocatore
Alex Ferranti il quale, pur avendo sottoscritto una richiesta di tesseramento per la Società F.C. Nervesa A.S.D., ne
sottoscriveva consapevolmente una seconda per la Società La Marenese.
                                                            66/1537
La condotta posta in essere dal giovane calciatore integra la violazione dell’art. 40, comma 4 delle Norme organizzative
interne della F.I.G.C. il quale, come noto, vieta il tesseramento contemporaneo per più società, disponendo che, in caso
di più richieste di tesseramento, debba considerarsi valida quella depositata e pervenuta prima. Parimenti violati risultano
i dettati normativi contenuti nell’art. 10, comma 2 del Codice di Giustizia Sportiva, il quale impone che le attività attinenti al
trasferimento, alla cessione di contratto e al tesseramento di calciatori debbano essere svolte conformemente alle
disposizioni federali ed ai regolamenti delle Leghe, e nell’art. 1 comma 1 del predetto Codice, considerato che la
sottoscrizione di una richiesta di tesseramento da parte di calciatore già tesserato per altra società integra la violazione
dei principi di lealtà, correttezza e probità sanciti dall’articolo suddetto.
La sanzione da irrogare in conseguenza delle violazioni di cui sopra può essere contenuta, in considerazione della
giovane età del soggetto deferito, nella misura di una giornata di squalifica.

In ordine alla posizione del Sig. Cesare Dal Cin e, quindi, della Società La Marenese, di cui il predetto ricopre la carica di
Presidente, ritiene, invece, questa Commissione, in considerazione della peculiarità e specificità del caso portato alla sua
attenzione, che si debba pervenire ad una pronuncia di proscioglimento.

Va innanzitutto osservato, quanto agli addebiti mossi al Sig. Cesare Dal Cin, che ai sensi dell’art. 3, comma 1 del Codice
di Giustizia Sportiva “Le persone fisiche appartenenti all’ordinamento federale sono responsabili delle violazioni delle
norme loro applicabili commesse a titolo di dolo o di colpa, salvo diversa disposizione”.
Esclusa una condotta dolosa del Sig. Dal Cin, nemmeno contestata dal Sostituto Procuratore Federale nell’atto di
deferimento, e, in ogni caso, non supportata da alcun elemento probatorio, si tratta di stabilire se il comportamento posto
in essere dal soggetto deferito possa essere considerato colposo e cioè, nel concreto, se allo stesso possa essere
opposto di aver sottoscritto la richiesta di tesseramento del calciatore Ferranti “...senza aver effettuato con la necessaria
diligenza le opportune verifiche volte ad identificare l’esistenza di possibili ostacoli avverso il tesseramento de quo”.
Ritiene questa Commissione che, nel caso in esame, il minimo lasso di tempo intercorso tra la prima e la seconda
richiesta di tesseramento (sette giorni), non consentisse di verificare con le ordinarie ricerche, quale, ad esempio, il
controllo telematico dei tesserati della società F.C. Nervesa A.S.D., l’esistenza di ostacoli al tesseramento del calciatore
Ferranti alla Società A.C. La Marenese.
Risulta infatti documentato che il tesseramento del giocatore veniva inserito dall’Ufficio Tesseramento del C.R.V. nella
“banca dati” consultabile via internet in data 17.11.2010.
Né poteva essere richiesto alla Società La Marenese l’esperimento di ulteriori e più gravose indagini le quali, peraltro,
avrebbero procrastinato in modo significativo l’inoltro della richiesta di tesseramento.
Alla luce di quanto sopra, il comportamento posto in essere dal Presidente della Società A.C. La Marenese non può
essere qualificato come negligente ed il predetto, in difetto di una sua condotta colposa, non può essere ritenuto
responsabile delle violazioni contestategli.
Andrà pertanto dichiarato il proscioglimento del Sig. Cesare Dal Cin e, conseguentemente, della Società A.C. La
Marenese, chiamata a rispondere dell’operato del suo Presidente.
Tutto ciò premesso e considerato, la Commissione Disciplinare Territoriale, avuto anche riguardo alla particolarità del
caso di specie,
                                                             dispone

- di infliggere a carico del Sig. Alex Ferranti la sanzione della squalifica per una giornata.
- di prosciogliere il Sig. Cesare Dal Cin e la Società A.C. La Marenese dagli addebiti loro contestati.




5.2. Delibere della Commissione Disciplinare Territoriale
La Commissione Disciplinare composta dai Signori : Andrea URBANI (Presidente f.f.), Silvia BACCI e Enrico PENZO
(Componenti), Maria Luisa MIANI (Segretario), con l’intervento di Cesarino FREGONESE (Rappresentante A.I.A.), nella
sua riunione del 29/6/2011 ha assunto le seguenti deliberazioni :


5.2.1. OPPOSIZIONE A.C. LUPIA MAGGIORE
Avverso delibere Giudice Sportivo Regionale di cui al Comunicato n. 52 del Comitato Regionale
Veneto del 25/5/2011 – Squalifica per sei giornate giocatore Donolato Davide; squalifica per tre
giornate giocatore Zabeo Daniele – Play-off Campionato di 2^ Categoria

La Società A.C. Lupia Maggiore ha presentato opposizione avverso le delibere del Giudice Sportivo Regionale,
pubblicate nel Comunicato n. 52 del 25/5/2011 con le quali ha assunto la seguenti sanzioni :
- Squalifica per sei giornate a carico del giocatore Donolato Davide : “tre giornate perché, alla notifica dell’espulsione,
  dovuta ad una condotta offensiva nei confronti dell’arbitro, attuava un comportamento minaccioso ed aggressivo nei
  confronti del direttore di gara; tre giornate per insulti e minacce all’arbitro a fine gara”;
- Squalifica per tre giornate a carico del giocatore Zabeo Daniele :”per insulti e minacce all’arbitro a fine gara”.
                                                          66/1538
La Commissione Disciplinare Territoriale
esaminato il ricorso presentato dalla Società Lupia Maggiore;
vista la documentazione ufficiale in atti;
sentiti personalmente i giocatori Donolato Davide e Zabeo Daniele;
sentito l’arbitro per le vie brevi che ha precisato che non vi é stato alcun contatto fisico con il giocatore Donolato Davide,
essendosi quest’ultimo avvicinato a lui in modo minaccioso sfiorandolo solo con la fronte, tanto da indurlo ad
indietreggiare di un metro, confermando, invece, le offese ricevute;
per quanto riguarda la posizione del giocatore Zabeo Daniele, si ritiene che quanto da lui ammesso in ordine alle offese
profferite nei confronti della terna arbitrale di per sé stesso giustifichi la sanzione irrogata dal Giudice Sportivo di primo
grado
                                                             P.Q.M.
la Commissione Disciplinare Territoriale
                                                            delibera
- di parzialmente accogliere l’opposizione presentata dalla Società Lupia Maggiore;
- di ridurre a quattro giornate di gara la sanzione della squalifica a carico del calciatore Donolato Davide;:
 - di confermare la sanzione della squalifica per tre giornate a carico del giocatore Zabeo Daniele.
La tassa reclamo non é stata versata.



5.2.2. OPPOSIZIONE A.S.D. REAL LUGAGNANO
Avverso delibera Giudice Sportivo Delegazione Provinciale di Verona di cui al Comunicato n. 66 del
15/6/2011 – Squalifica sino al 31/12/2011 giocatore Lorenzi Cristian – Play-off Campionato di 3^ Categ.

La Società A.S.D. Real Lugagnano ha presentato opposizione avverso la delibera del Giudice Sportivo della Delegazione
Provinciale di Verona, pubblicata nel Comunicato n. 66 del 15/6/2011 con la quale ha assunto la squalifica sino al
31/12/2011 a carico del giocatore Lorenzi Cristian : “per aver spinto violentemente l’arbitro con entrambe le mani tanto da
farlo spostare e per offese e minacce”.

La Commissione Disciplinare Territoriale
esaminato il ricorso presentato dalla Società Real Lugagnano;
vista la documentazione ufficiale in atti;
sentito per le vie brevi l’arbitro che ha escluso che il contatto fisico con il giocatore Lorenzi possa essere stato fortuito,
valutata la decisione del Giudice Sportivo di primo grado che appare congrua rispetto ai fatti accaduti;
constatato che non sono emersi fatti nuovi per una modifica del provvedimento impugnato;
considerata la fede piena e privilegiata che viene attribuita al referto arbitrale nei giudizi sportivi (ex art. 35,comma 1.1.
del C.G.S.)

                                                           P.Q.M.
la Commissione Disciplinare Territoriale
                                                          delibera

- di rigettare l’opposizione presentata dalla Società Real Lugagnano;
- di confermare la sanzione della squalifica sino al 31/12/2011 a carico del calciatore Lorenzi Cristian:
- di disporre l’addebito della tassa reclamo non versata.




5.2.3. DEFERIMENTO DELLA PROCURA FEDERALE
Nei confronti :
- del Sig. Zeljic Ratko – Giocatore tesserato per la Soc. A.S.D. Calcionovoledo Villaverla (VI)
- del Sig. Giuriato Davide – Presidente A.S.D. Zanè Vicenza Calcio a 5 – Zanè (VI)
- della Società A.S.D. Zanè Vicenza Calcio a 5 – Zanè (VI)
- della Società A.S.D. Calcionovoledo Villaverla (VI)

La Procura Federale con atto del 25/3/2011, ha deferito al giudizio della Commissione Disciplinare Territoriale i seguenti
soggetti :

il Sig. Zeljic Ratko – Calciatore ASD Calcionovoledo Villaverla
per rispondere della violazione di cui all’art. 1,comma 1 e dell’art. 10,comma 2 del C.G.S., in relazione con l’ art.
40,comma 4 delle N.O.I.F. perché, malgrado fosse tesserato con la Società ASD Calcionovoledo Villaverla a partire
dall’1/9/2010, sottoscriveva una successiva richiesta di tesseramento con la Società Zanè Vicenza Calcio a 5, così come
esposto nella parte motiva dell’atto di deferimento;
                                                          66/1539



il Sig. Giuriato Davide – Presidente A.S.D. Zanè Vicenza Calcio a 5
per rispondere della violazione dell’art. 1, comma 1 e art. 10, comma 2 del C.G.S. perché ometteva di effettuare i
necessari controlli volti ad individuare gli eventuali impedimenti relativi al tesseramento del calciatore in questione, così
come esposto nella parte motiva dell’atto di deferimento,

la Società ASD Zanè Vicenza Calcio a 5
per rispondere a titolo di responsabilità ai sensi dell’art. 4, comma 1 del C.G.S. per le condotte riconducibili a carico del
proprio Presidente e legale rappresentante, ed oggettiva ai sensi dell’art. 4, comma 2 del C.G.S. per le condotte poste a
carico di un proprio tesserato e delle persone che hanno svolto qualsiasi attività all’interno o nell’interesse della Società,
ai sensi dell’art. 1, comma 5 del C.G.S., così come esposto nella parte motiva dell’atto di deferimento;

la Società ASD Calcionovoledo Villaverla
per rispondere a titolo di responsabilità oggettiva ai sensi dell’art. 4, comma 2 del C.G.S. per le condotte riconducibili a
carico di un proprio tesserato così come esposto nella parte motiva dell’atto di deferimento.


La Commissione Disciplinare Territoriale, preliminarmente, scioglie la riserva di cui al Comunicato Ufficiale n. 46 del
4/5/2011 punto 5.2.2.

Preso atto di quanto esposto nella relazione trasmessa dalla Procura in data 15/6/2011 e pervenuta il 17/6/2011, dalla
quale si evince, in maniera inequivocabile, che la firma del calciatore Zeljic Ratko apposta sul modulo di “richiesta di
tesseramento” in favore della Società Novoledovillaverla é certamente apocrifa, essendo stata contraffatta per sua stessa
ammissione confessiva, dal Sig. Maistrello Giovanni – Segretario della Società Novoledovillaverla.
Atteso quanto sopra, la Commissione Disciplinare Territoriale rileva l’insussistenza degli estremi del doppio
tesseramento, in quanto vi é l’inesistenza del tesseramento del calciatore Zeljic Ratko per la Società Novoledovillaverla.
Di conseguenza, nessun rilievo disciplinare può essere mosso al calciatore Zeljic Ratko ed al Dirigente Giuriato Davide
della Società ASD Zanè Vicenza Calcio a 5.
Deve anche essere mandata assolta per responsabilità oggettiva la Società Novoledovillaverla con riferimento
all’impostazione specifica del doppio tesseramento in capo al calciatore Zeljic Ratko.
La Commissione Disciplinare Territoriale rinvia nuovamente gli atti alla Procura Federale della F.I.G.C. per la valutazione
di quanto emerso in sede di ulteriori indagini in capo alla Società Novoledovillaverla ed ai suoi Dirigenti.




Errata corrige : a modifica di quanto indicato sulla delibera apparsa sul C.U. n. 64 del 22/6/2011 punto 8.2.26, il si precisa
che il provvedimento della squalifica a carico del calciatore Alfaré Luca (Dolomiti) deve intendersi per una giornata (e non
per due giornate) da scontarsi nella stagione sportiva 2011/12.




    ULTIMO COMUNICATO UFFICIALE DELLA STAGIONE SPORTIVA 2010/2011




               Pubblicato in Marghera – Venezia ed affisso all’albo del C.R. Veneto il 30 Giugno 2011




                                                        Il Presidente
                                                      Fiorenzo Vaccari

								
To top