Docstoc

Zoppini appalto integrato se alla guida c'è il progettista

Document Sample
Zoppini appalto integrato se alla guida c'è il progettista Powered By Docstoc
					6      PROTAGONISTI                                                                                                                                               29 mag. - 3 giu. 2006                                    29 mag. - 3 giu. 2006                                                                                                                                   PROTAGONISTI             7
   LA NUOVA ARCHITETTURA/33                          L’architetto milanese: diciamo stop agli incarichi di progettazione sulla base                                                                               del curriculum come previsto dalla legge Merloni                                                                                            LA CRITICA



Zoppini: appalto integrato se alla guida c’è il progettista                                                                                                                                                                                                                                                                 Poetica dell’high tech
Dopo l’esperienza conflittuale per l’Oval «meglio la formula anglosassone del design&build» –                                                                                                                     La diversificazione: non solo impianti sportivi                                                           e rifiuto degli eccessi
S
         ta organizzando la a confronto modelli diversi
         squadra che parteci- per scelta di progettisti e co-
                                                                        L’OVAL: «PALAEXPÒ CHE PER 15 GIORNI HA OSPITATO I GIOCHI»                                                                                                                                                                                                                    DI   LUIGI PRESTINENZA PUGLISI


                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         D
         perà al concorso per struttori. «In Italia – spiega –          Nelle foto a destra e in basso l’Oval     Anche l’Oval non è un palazzetto                                                                                                                                                                              opo essersi laureato al Politecnico sta della città croata un edificio non
         la «Città dell’acqua le gare non funzionano. Prima             disegnato per i Giochi di Torino 2006.    dello sport, ma un edificio                                                                                                                                                                                   di Milano nel 1992, Alessandro intrusivo la cui forma sapesse idealmen-
dello sport e del benessere» si procedeva solo in via fidu-             «Nel nostro studio si fa sempre           per esposizioni che per 15 giorni è                                                                                                                                                                           Zoppini sceglie di fare apprendista- te dialogare con quella delle onde del
nell’area del Velodromo di ciaria, ora si guardano soltan-              architettura – sottolinea Zoppini –.      stato adattato all’impiego olimpico».                                                                                                                                                                  to presso una delle più importanti socie- mare e utilizzare il nuovo complesso
Roma; è presente                                 to i numeri, il fat-                                                                                                                                                                                                                                                    tà di ingegneria mondiali, la Arup Asso- come un elemento di connessione e non
nella short list dei                             turato di uno stu-                                                                                                                                                                                                                                                      ciates. Vi lavora dal 1993 al 1994, colla- di cesura – così come avviene con molta
10 studi in gara                                 dio. Così si chiu-                                                                                                                                                                                                                                                      borando alla realizzazione di numerosi altra edilizia – tra la città e la spiaggia.
per la Fiera di Ri-                              dono le porte ai                                                                                                                                                                                                                                                        progetti, tra i quali quattro stadi: a Johan- Da qui la progettazione di un sistema di
va del Garda; ha                                 giovani. Una solu-                                                                                                                                                                                                                                                      nesburg, a Città del Capo, a Shanghai, a terrazze in pietra digradanti verso il ma-
vinto di recente la                              zione potrebbe es-                                                                                                                                                                                                                                                      Aomori in Giappone. Tornato in Italia, re e la scelta di una copertura leggera in
gara per la ristrut-                             sere quella di                                                                                                                                                                                                                                                          continua ad accumulare esperienza impe- acciaio rivestita in rame acidato che,
turazione della tri-                             adottare il model-                                                                                                                                                                                                                                                      gnandosi presso il Renzo Piano Building insieme ai vetri inclinati che prospetta-
buna centrale del-                               lo inglese, dove                                                                                                                                                                                                                                                        Workshop dove collabora, dal 1994 al no sul lato lungo della piscina coperta,
lo stadio di Udi-                                la preselezione,                                                                                                                                                                                                                                                        1995, al progetto per il palazzo dello può aprirsi nella buona stagione, trasfor-
ne; è in corsa con                               oltre che sulle ca-                                                                                                                                                                                                                                                     sport a Saitama in Giappone e all’esecu- mando l’interno in un piacevole spazio
Hok Sport per il NATO NEL 1966,                  pacità tecnico-or-                                                                                                                                                                                                                                                      tivo dell’Auditorium di Roma. Nel 1995 all’aperto.
progetto dello sta-                              ganizzative
dio di Le Mans in DIECI IN STUDIO uno studio, si ba-
                                                                   di                                                                                                                                             LA COPERTURA A ONDE                                                                                    prende, infine, le redini dello studio pa-       Sulla spiaggia è prevista, infine, una
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         terno, specializzato in impianti sportivi struttura leggera destinata a bar e risto-
Francia, per il Quarant’anni ad agosto, sa su un’intervi-                                                                                                                                                         RIDUCE L’IMPATTO                                                                                       e strutture pubbliche, diventando il re- rante. Serve ad agganciare idealmente il
Crystal Palace a Alessandro Zoppini              sta in cui il candi-                                                                                                                                             Il progetto per le piscine                                                                             sponsabile del settore progettazione. Nei mare che così, a sua volta, partecipa
Londra           con ha preso in mano nel dato              presenta                                                                                                                                              di Rijeka, in fase di cantiere                                                                         circa dieci anni trascorsi da quella data, direttamente alla vita dell’intero com-
Wilkinson Eyre e 1995 lo studio fondato un’idea, i lavori                                                                                                                                                         in Croazia, include                                                                                    Zoppini firma numerosi progetti e ne plesso.
a breve avvierà il dal padre nel 1961,           che ha già esegui-                                                                                                                                               il ridisegno della costa con                                                                           realizza due di una certa importanza:            Ancora in corso di aggiudicazione è il
servizio di direzio- dopo l’esperienza con to e il metodo di                                                                                                                                                      un albergo e aree ricreative.                                                                          l’Oval, un palasport destinato a ospitare progetto per lo stadio di Le Mans, dise-
ne artistica dei la- Arup e Renzo Piano.         approccio al nuo-                                                                                                                                                Per ridurre l’impatto visivo                                                                           alcune gare delle Olimpiadi invernali di gnato, così come altri, in collaborazione
vori di realizzazio- Lo studio si fonda sul vo progetto. In                                                                                                                                                       della struttura Zoppini ha                                                                             Torino del 2006 e il complesso delle con lo studio Hok (Hellmuth, Obata +
ne del complesso lavoro stabile di circa questo modo le                                                                                                                                                           previsto una copertura                                                                                 piscine olimpiche a Rijeka in Croazia, Kassabaum). Lo stadio, che si trova al-
delle piscine olim- dieci professionisti.        amministrazioni                                                                                                                                                  mobile «non                                                                                            in corso di esecuzione. Costruisce an- l’interno del circuito automobilistico e
piche di Rijeka in                               avrebbero la pos-                                                                                                                                                impacchettata».                                                                                        che, nel 1999, un’elegante passerella pe- nelle adiacenze dell’autodromo Bugatti,
Croazia.                           sibilità di capire chi hanno di
   Terminato l’impegno per fronte, senza troppi costi per
                                                                        L’IDEA DEL «PLUG IN BUILDING» PER L’AQUATIC CENTRE                                                                                                                                                                                               donale a Lissone che segnaliamo per il è stato pensato in relazione al movimen-
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         suo felice impatto ambientale.                to delle automobili, alla visione in velo-
l’Oval a Torino non si può nessuno».                                    Il progetto presentato al concorso un «plug in building», che permette-                                                                                                                                                                             Dell’Oval di Torino abbiamo già par- cità. Da qui la deformazione della coper-
dire che Alessandro Zoppini           L’architetto ribadisce an-        dell’Aquatic centre di Londra (vinto va di aggiungere 12mila posti al-                                                                                                                                                                           lato in un precedente nume-                                 tura dell’edificio che ce la
abbia deciso di tirare il fiato. che le critiche severe al siste-       da Zaha Hadid) prevedeva l’uso di l’impianto, durante l’uso olimpico.                                                                                                                                                                            ro di Edilizia e territorio. È                              rende simile a quella che
Anzi. Il progetto di diversifica- ma dell’appalto integrato, spe-                                                                                                                                                                                                                                                        un palazzo per lo sport di Formazione con vedremmo se le sue forme
re l’attività dello studio fonda- rimentato in occasione del pro-                                                                                                                                                                                                                                                        circa 200 metri per 100,                                    fossero regolari ma guarda-
to dal padre nel 1961, mante- getto realizzato per conto del-                                                                                                                                                                                                                                                            costruito in soli 11 mesi,        Arup Associates te da un’auto in corsa.
nendo la specializzazione nel l’Agenzia Torino 2006. Un                                                                                                                                                                                                                                                                  dall’agosto del 2002 al giu-                                   Il motivo formale rispon-
campo degli impianti sportivi, cantiere complicato affidato                                                                                                                                                                                                                                                              gno del 2003, destinato al         e Renzo Piano de – altrimenti sarebbe un
ma ampliando l’attività a tutti i con il sistema dell’appalto in-                                                                                                                                                                                                                                                        pattinaggio di velocità su                                  gioco stucchevole – a moti-
settori dell’architettura, è forse tegrato (esecutivo più lavori)
entrato nel momento più vivo. per facciate e copertura e con
                                                                                                                                                          LE MANS, SHOPPING                                                                                                                                              ghiaccio, ma sufficiente-                                   vazioni funzionali: torcen-
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         mente flessibile per essere, terminati i dosi, la copertura determina dei vuoti
Tra i primi obiettivi, c’è il ma- un contratto tradizionale (sol-                                                                                         ENTRANDO ALLO STADIO                                                                                                                                           giochi, riciclato ad altre attività. Nono- risolti chiudendoli con delle vetrate. Da
xi-concorso annunciato dal- tanto lavori) per opere edili e                                                                                               Il progetto per lo stadio di Le                                                                                                                                stante il nome Oval che suggerisce un questi punti di osservazione, i tifosi pos-
l’Eur per il polo medico-sporti- impianti. «Il nostro dramma –                                                                                            Mans esprime l’idea della                                                                                                                                      edificio curviforme, l’impianto si presen- sono avere una panoramica sul circuito
vo al Velodromo. Ma non so- dice – è stato quello di avere                                                                                                percezione deformata dello spazio                                                                                                                              ta come una struttura sostanzialmente automobilistico e così partecipare a due
lo. «L’Oval – dice Zoppini – due imprese in cantiere con                                                                                                  indotta dalla velocità. L’ingresso                                                                                                                             squadrata. Sono curve, infatti, solo la diverse discipline sportive quali il calcio
ha dato allo studio un po’ di delle interferenze. Abbiamo                                                                                                 allo stadio è costituito da un                                                                                                                                 parete nord e la copertura che scende e l’automobilismo.
visibilità, prima ero più cono- eseguito un definitivo molto                                                                                              percorso con spazi commerciali.                                                                                                                                dal lato est, destinato agli ingressi del        Lo stadio è leggermente interrato. In
sciuto all’estero che in Italia». avanzato, con particolari da                                                                                            Al concorso lo studio Zoppini è                                                                                                                                pubblico, verso quello ovest, dove ci questo modo se ne contiene l’altezza e
   L’esperienza estera con esecutivo. Nonostante questo                                                                                                   in gara con due gruppi francesi.                                                                                                                               sono gli spogliatoi e gli ingressi di servi- si facilita l’afflusso del pubblico che,
Arup Associates ha fruttato a abbiamo avuto rapporti molto                                                                                                                                                                                                                                                               zio.                                          entrando dal piano di campagna, si trova
Zoppini i contatti con protago- conflittuali, perché le impre-          integrato». Le caratteristiche?   cedenti. Inoltre, viene quasi     non in caso di problemi reali e    lità delle opere e anche per i        Oltre alla partecipazione a    occasioni perché non si è pun-     di aver capito che invitare al-      La parola Oval allude alla forma della già a una certa quota della tribuna. A
nisti del mondo della progetta- se, legittimamente, inseguono           «Il progettista che è consulen-   sempre arruolato da chi si ag-    questo impedisce loro di pre-      costi: come si fa a stabilire un   gare e concorsi, lo studio sta    tato sugli edifici pubblici e i    meno qualche studio è me-         pista che si trova all’interno: è ovale rendere piacevole l’ingresso alla struttu-
zione anglosassone come Hok l’interesse del massimo profit-             te e non controparte del com-     giudica l’appalto per portare a   sentarsi in gara con ribassi ec-   prezzo mandando in gara solo       ora allacciando i primi contat-   grandi progetti sono andati al-    glio che scegliere la strada      con un raggio interno delle curve di 26,5 ra contribuiscono le attività commerciali
Sport e Wilkinson Eyre, poi to». Anche in questo caso                   mittente può depennare dal-       termine il progetto. In questo    cessivi». Al contrario l’esten-    il preliminare. Sono i dettagli    ti con clienti privati nel cam-   le star. Per fortuna alcuni im-    dell’affidamento in via diret-    metri e si è rivelata come una tra le più disposte intorno al perimetro dello sta-
diventati partner dello studio Zoppini propone un modello               l’elenco delle imprese che si     modo – continua – si innesca      sione dell’appalto integrato in-   che determinano il costo degli     po dello sviluppo immobilia-      mobiliaristi, come Hines e Pi-     ta».                              veloci a livello internazionale. Per soste- dio, nel così detto sotto-tribuna. Alcune
milanese in diversi progetti. E inglese «il design&build, cor-          prequalificano quelle che han-    un ciclo virtuoso: le imprese     trodotta dal Codice degli ap-      edifici e il dettaglio è dato      re. «Milano – conclude Zoppi-     relli, hanno inaugurato la stra-                                     nere la grande copertura e, insieme, con- di queste fuoriescono e, insieme a un
anche la possibilità di mettere rispettivo del nostro appalto           no dato problemi in lavori pre-   rinunciano a fare riserve se      palti «è un disastro per la qua-   solo dal progetto esecutivo».      ni – ha finora offerto poche      da dei concorsi, dimostrando                   MAURO SALERNO         ferire all’edificio un’impressione di leg- museo del calcio, determinano una spe-
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         gerezza, sono state utilizzate travi retico- cie di coda, che contribuisce a caratteriz-
                                                                                                                                                        NEL 1996 IL PALAZZO                                                              LA PASSERELLA                                                                   lari a vista in acciaio lunghe quasi cen- zare l’immagine dello stadio. La sera,
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         tro metri, inclinate in modo tale da segui- infine, grazie ai microfori posti dei rive-
                                                                                                                                                        DELLO SPORT A GLASGOW                                                            A LISSONE (MI)                                                                  re la pendenza del tetto. Servono anche stimenti metallici della copertura, l’inte-
                                                                                                                                                        Il progetto per il palazzo dello                                                 La passerella pedonale                                                          a vivacizzare l’interno dell’edificio con ro complesso apparirà come una gigante-
                                                                                                                                                        sport di Glasgow, risultato                                                      realizzata a Lissone                                                            uno spazio le cui altezze risultano modu-
                                                                                                                                                        secondo dietro Arup, nel concorso                                                nel 1999. Nelle forme                                                           late in relazione alle diverse funzioni sca lampada illuminata, con un deciso
                                                                                                                                                        internazionale a inviti, bandito                                                 strutturali, ricorda                                                            ospitate: più alto dove ci sono le tribune effetto scenografico.
                                                                                                                                                        nel 1996 dal comune scozzese.                                                    i ponti disegnati da                                                            e meno all’estremità opposta.                    La passerella pedonale realizzata nel
                                                                                                                                                        L’idea per l’impianto da 12mila                                                  Santiago Calatrava,                                                                L’edificio evidenzia tre caratteristi- 1999 a Lissone è un landmark pensato
                                                                                                                                                        spettatori puntava sulla forma                                                   ma con un’impronta di                                                           che che contraddistinguono anche gli per essere visto dalla Valassina, la stra-
                                                                                                                                                        ad auditorium, capace di garantire                                               maggiore leggerezza.                                                            altri progetti dello studio Zoppini: la da che collega Milano a Lecco. Come
                                                                                                                                                        la massima visuale degli eventi,                                                                                                                                 semplicità, la regolarità e la modularità tipo strutturale, ricorda i ponti di Santia-
                                                                                                                                                        anche non sportivi, e da una linea                                                                                                                               in una composizione vicina alla poetica go Calatrava sorretti da un pilastro incli-
                                                                                                                                                        capace di integrare la struttura                                                                                                                                 dell’high tech, ma di cui se ne rifiutano nato a cui è appesa, tramite tiranti, una
                                                                                                                                                        con il parco circostante.                                                                                                                                        gli eccessi. Il disegno dei prospetti, chia- passerella curva. Tuttavia, rispetto alle
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         ro e razionale, è scandito, infatti, da strutture dell’architetto spagnolo ha una
                                                                                      TRE CARAVELLE                                                                                                                                                                                                                      ritmi messi in discussione solamente da maggiore leggerezza.
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         tre sale curviformi denominate Pods. So-         Ricordiamo, infine, l’Acquatic Centre
LA CHIESA AI TRE TRONCHETTI                                                           A CETRARO (CS)                                                                                                                                                                                                                     no un elemento di richiamo verso gli di Londra la cui copertura avrebbe dovu-
                                                                                      Tre «caravelle»                                                                                                                                                                                                                    ingressi alla struttura. Alludono vaga- to fungere da ingresso al nuovo comples-
«TROPPO INNOVATIVA»                                                                   (con yacht club,                                                                                                                                                                                                                   mente alla carrozzeria di una automobi- so olimpico londinese e il progetto per
Il progetto per la parrocchia                                                         un ristorante e                                                                                                                                                                                                                    le o alla carlinga di un aeroplano, e ci la Chiesa ai Tre Ronchetti a Milano. Si
«Ss. Pietro e Paolo ai Tre Tronchetti»
a Milano, oggetto di un concorso a
                                                                                      un supermercato),
                                                                                      per il porto turistico
                                                                                                                                                                                                                                                                      S. AMBROGIO: VETRATE IN BASILICA                   ricordano che siamo a Torino, patria caratterizza per uno spazio continuo, se-
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         dell’automobile e della meccanica di pre- gnato da un muro in corten, che parte
inviti. «È un’idea a cui tenevo molto                                                 di Cetraro (Cs).                                                                                                                                                                In alto una foto del nuovo sistema                 cisione.                                      dall’Aula ecclesiale e arriva al campani-
– dice Zoppini –. Mi è stato spiegato                                                 Il progetto è stato                                                                                                                                                             di vetrate realizzato da cristalli con sostegni       Il complesso delle piscine olimpiche le, coinvolgendo in un disegno organico
che non è piaciuto perché                                                             sviluppato per conto                                                                                                                                                            puntuali, ai lati dell’altare                      di Rijeka risponde a due esigenze sugge- tutti gli altri spazi dedicati alla vita della
giudicato “troppo innovativo”».                                                       di un privato.                                                                                                                                                                  della Basilica di Sant’Ambrogio a Milano.          rite dal contesto: realizzare nel lungo-co- parrocchia.

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Stats:
views:9
posted:6/29/2011
language:Italian
pages:1