Docstoc

RUSSIA il mondo della moda

Document Sample
RUSSIA il mondo della moda Powered By Docstoc
					RUSSIA il mondo della moda                                                      file://///10.30.0.7/porttessile/Studi%20e%20ricerche/ICE/RUSSIA.htm




               Con questo numero celebriamo un anno di "Newsletter". Un anno lungo e difficile, che ci ha
               portato ad attraversare la crisi, ad affrontare i problemi di un mercato in ristrutturazione e a
               tarare il nostro intervento rispetto ai nuovi scenari.


               Un anno dopo la situazione e’ cambiata, anche se non possiamo ancora dire che
               tutto e’ alle spalle. Non fosse altro per gli "imprevisti" (come il recente caso di
               Dubai), che gettano nuove ombre sul gia’ precario equilibrio mondiale.


               Tuttavia, dal nostro punto di osservazione, la prospettiva di fine 2009
               e’ molto diversa, e migliore, di quella di fine 2008. Un anno fa ci
               dibattevamo nella fase piu’ acuta della crisi (svalutazione del rublo,
               crollo delle importazioni, incertezza diffusa). Oggi il quadro se non
               roseo e’ quantomeno piu’ chiaro e, per certi versi, rassicurante. Negli
               ultimi 2-3 mesi il Pil russo e’ tornato a crescere; il tasso di cambio si
               e’ aggiustato e riequilibrato; gli importatori sono tornati alle fiere e,
               spesso, hanno riattivato i contatti e firmato nuovi contratti. Le grandi
               citta’ russe rivivono il caos frenetico dei giorni migliori: se non fosse
               uno slogan abusato, potremmo dire che la componente psicologica
               della crisi e’ passata.


               Si tratta ora di essere presenti e attivi, a partire dal primo trimestre del 2010, per essere pronti a cogliere le
               opportunita’ che il mercato – secondo le opinioni di tutti gli analisti – mettera’ in campo. Il 2010 sara’ un anno
               prospero e sereno: e’ un augurio, ma anche un obiettivo di lavoro.



               Roberto Pelo
               Direttore ICE Mosca
               Coordinatore Rete ICE nella Fed. Russa,
               Armenia, Bielorussia e Turkmenistan




1 di 15                                                                                                                             18/12/2009 15.30
RUSSIA il mondo della moda   file://///10.30.0.7/porttessile/Studi%20e%20ricerche/ICE/RUSSIA.htm


                                                Istituto nazionale per il Commercio Estero
                                                Ufficio di Mosca
                                                Mosca, 123610, Russia
                                                Krasnopresnenskaja nab.12, entrata 3, 1202
                                                Tel +7 495 967 02 75/7 Fax+7 495 967 02 74/9
                                                mosca@ice.it www.ice.it/paesi/europa/russia




2 di 15                                                                            18/12/2009 15.30
RUSSIA il mondo della moda                                                              file://///10.30.0.7/porttessile/Studi%20e%20ricerche/ICE/RUSSIA.htm



               In questo numero:                                        BOSCO DI CILIEGI
                2 Bosco di Ciliegi partner dei giochi olimpici          PARTNER DEI GIOCHI OLIMPICI SOCI-2014
                  Soci-2014
                  Première Vision a Mosca, 10 -11 marzo 2010
                                                                        Il presidente del Comitato organizzatore dei Giochi olimpici Soci-2014
                3 Il gruppo Sartoriani Napoli si espande in Russia      Dmitriy Cernyshenko e il direttore del gruppo "Bosco di Ciliegi" Mikhail
                  Furla presenta la collezione "Alice nel paese delle   Kusnirovich hanno firmato un accordo di partnership, in base al quale
                  merviglie"                                            "Sporttovary Bosco" diventa partner principale dei Giochi olimpici e delle
                  Fashion Collection ha organizzato una "colazione      Paraolimpiadi del 2014 nella categoria "abbigliamento e calzature
                  con gli stilisti"                                     sportive". Il valore del contratto dovrebbe superare i 100 mln di $.

                4 ProFashion Awards primo concorso russo nel            Bosco di Ciliegi sara’ fornitore ufficiale delle divise e dell’abbigliamento
                  settore moda                                          completo della nazionale olimpica russa fino al 2016 – per i giochi di
                  Armani si appresta ad aprire nuovi negozi in Russia   Vancouver (2010), Londra (2012), Soci (2014) e Rio de Janeiro (2016).
                                                                        Oltre al contratto di partnership BoscoSPORT ha ottenuto la licenza di
                5 Pochi negozi di marca sono un problema per il         produzione di articoli con il simbolo di "Soci-2014". A novembre inizierà la
                  consumatore russo                                     vendita nei negozi BoscoSPORT delle tute olimpiche della nazionale russa.

                6 Inaugurato a Mosca il centro commerciale e di         "Il brand BoscoSPORT gia’ adesso e’ ben noto in tutto il mondo grazie
                  svago "Zolotoy Vavilon – Rostokino"                   all’irripetibile design delle sue collezioni" — ha riferito Dmitriy
                  Il progetto Sunday Up Market anche nelle regioni      Cernyshenko a proposito dell’esito della gara. "Sono certo che l’esperienza
                  della Russia                                          accumulata negli anni consentira’ a BoscoSPORT di creare un
                                                                        abbigliamento completo sportivo che nei prossimi Giochi non solo
                7 Le prospettive degli outlet-mall in Russia            corrisponderà alle attese degli atleti e dei tifosi russi, ma le superera’".

                8 Topshop pubblica il secondo numero di "12/24"         "Bosco di Ciliegi e’ un gruppo russo che fa tutto con coscienza, per questo
                  Aperto a Mosca il negozio "Shkatulka"                 ha avuto successo" – cosi’ il proprietario del gruppo Mikhail Kusnirovich ha
                                                                        commentato la "vittoria" di BoscoSPORT.
                9 Il mercato della moda in Russia nel 2009
                                                                        Come partner generale del Comitato olimpico della Russia e Fornitore
               10 Il mercato dei cosmetici e dei profumi cresce         ufficiale dell’intero abbigliamento della squadra olimpica della Russia,
                  nonostante la crisi                                   Bosco di Ciliegi e’ responsabile dell’immagine degli olimpionici russi dal
                  Ermenegildo Zegna ha presentato le nuove              2002. Le sue catene di negozi operano a Mosca, San Pietroburgo, Samara,
                  collezioni                                            Perm,      Ekaterinburg,     Celyabinsk,  Krasnoyarsk      e   Kemerovo.
                                                                        Prossimamente si prevede l’inaugurazione di altri negozi a Rostov sul Don,
               11 Le inaugurazioni del mese                             Kazan, Novosibirsk e in altre citta’.

               13 Le fiere russe: 2010




               PREMIÈRE VISION A MOSCA,                                                                       10 -11 MARZO 2010

               Il programma promozionale dell`ICE a sostegno del comparto tessile prevede la partecipazione alla prossima edizione
               di Première Vision Mosca, che giunge alla sua 8a edizione e si svolgera` a Mosca dal 10 all’ 11 marzo 2010 presso il
               Centro Espositivo del Maneggio, a pochi passi dal Cremlino.

               La manifestazione sara` dedicata alla presentazione delle collezioni di tessuti per abbigliamento per la stagione
               primavera-estate 2011. Potranno partecipare anche aziende produttrici di forniture per l`industria dell`abbigliamento
               (bottoni, etichette, nastri ecc.)

               La societa` organizzatrice della fiera – Première Vision S.A. – ammette a partecipare le aziende che prendono parte a
               Premie`re Vision Parigi, Premie`re Vision Moscou e Mod`Amont.

               All`ultima edizione della manifestazione, svoltasi il 30 settembre e l`1 ottobre scorsi, hanno partecipato 69 aziende,
               delle quale 32 italiane , e sono stati registrati 1 246 visitatori (erano stati 1 200 nell`ottobre 2008 e 1 135 nel marzo
               2009).

               Il mercato russo e’ sempre piu’ interessato ai tessuti italiani. Mentre le esportazioni verso il mondo sono diminuite
               dell`11,8% - scendendo dai 5783,4 milioni del 1999 ai 5102,9 milioni del 2008 - quelle verso la Russia sono infatti
               passate da circa 27, 5 a 103, 0 milioni di euro, con un aumento del 275,0%.

               Per maggiori informazioni, ricordando che la data di scadenza delle domande di ammissioni e’ fissata per il 18 dicembre
               2009, e’ possibile contattare Marco Verna, tel. 06.5992.9541, email: m.verna@ice.it – fax: 06.8928.0342.




                                                                                        Dicembre 2009 – Gennaio 2010




3 di 15                                                                                                                                         18/12/2009 15.30
RUSSIA il mondo della moda                                                      file://///10.30.0.7/porttessile/Studi%20e%20ricerche/ICE/RUSSIA.htm



               IL GRUPPO SARTORIANI NAPOLI
               SI ESPANDE IN RUSSIA

               Il gruppo "Sartoriani Napoli", che produce camicie da uomo, donna e bambini su misura, ha iniziato ad operare in
               Russia. Uno degli obiettivi piu’ ambiziosi del marchio e’ di riuscire a vendere sul mercato russo nel corso di quest’anno la
               camicia piu’ cara al mondo.

               L’acquirente russo potra’ ordinare una camicia Sartoriani senza uscire di casa: un rappresentante del gruppo si rechera’
               personalmente dal cliente con il campionario dei tessuti, dei bottoni, dei gemelli e delle cravatte; per le camicie fatte a
               mano sono previste oltre una ventina di fogge e misure. Il cliente puo’ scegliere tra oltre 500 tipi di tessuti e piu’ di 20
               tipi di colletti e polsini. Sartoriani e’ una delle 5 aziende che operano in Russia utilizzando i tessuti del marchio "Albini",
               rinomato in tutto il mondo, nella realizzazione delle camicie. Anche queste camicie griffate continueranno ad essere
               prodotte nelle note camicerie italiane Landini e Maria Santangelo.

               Ogni camicia puo’ essere realizzata con particolari personalizzati (ad esempio, con bottoni in oro, in madreperla
               australiana di prima qualita’, con ricamo in stile non solo delle iniziali ma anche di ritratti), e realizzata con tutte le
               possibili combinazioni di tessuti.

               Il costo di una camicia personalizzata di Sartoriani puo’ partire da 200 euro in su’ ma come gia’ accennato prima il
               gruppo sta puntando a realizzare e vendere la camicia piu’ cara al mondo e dove se non in Russia sarebbe possibile
               centrare questo obiettivo. Ad oggi il prezzo piu’ alto toccato da una camicia e’ stato 46.000 euro, realizzato ad una asta
               in Gran Bretagna.

               Clienti affezionati di Sartoriani Napoli sono l’imprenditore Richard Branson e Howard Draft, famoso esperto di marketing
               internazionale. In Russia i primi ad apprezzare le camicie di questo marchio sono stati diversi imprenditori, uomini
               d’affari e politici di successo. Attualmente le ordinazioni di camicie Sartoriani su misura sono possibili a Mosca e San
               Pietroburgo.



               FURLA PRESENTA LA COLLEZIONE
               "ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE"

               Nella boutique moscovita Furla di via Stoleshnikov si e’ svolta la presentazione della collezione primavera-estate "Alice
               nel paese delle meraviglie" creata dal binomio Leitmotiv. La collezione e’ nata nell’ambito del progetto Furlan Talent
               Hub, grazie al quale giovani stilisti di talento possono creare e realizzare una propria linea con il sostegno del marchio
               Furla.

               Leitmotiv e’ Fabio Sasso e Juan Caro. I due hanno gia’ partecipato due volte alle sfilate di Pitti Rooms, e nel 2008 hanno
               vinto il concorso Fashion Incubator con la collezione Life with Butterfly. Gli stilisti utilizzano materiali di diversi tipi,
               collage, stampe originali, trasformando cose semplici in realizzazioni meravigliose. Quest’anno per Furla Talent Hub
               hanno appunto creato la collezione "Alice nel paese delle meraviglie".

               Il protagonista principale della nuova collezione Furla Talent Hub e’ il coniglio. Il personaggio in continuo movimento
               della favola di Lewis Carroll e’ stato trasformato da Fabio Sasso e Juan Caro in un dandy inglese. Anche il tema del
               tempo ha il suo spazio: oltre all’orologio con il coniglio, la collezione comprende una borsa tonda piatta con quadrante,
               nonche’ klatch, ombrelli, magliette, grandi borsette capienti e altri accessori.

               "Alice nel paese delle meraviglie" era gia’ stata presentata a Milano e a Tokyo, ma a detta degli stilisti in nessuna altra
               parte hanno avuto una accoglienza cosi’ calorosa come a Mosca. Alla presentazione hanno partecipato le attrici Olga
               Sutulova, Elena Biryukova, Ramilya Iskander, Maria Shalaeva, Oksana Bondarenko e Yulia Kovalciuk, la presentatrice
               tv Irena Ponaroshku, la solista del gruppo musicale "Blestyaschie" Nadezhda Ruchka, la star del musical "Montecristo"
               Anastasya Makeeva, la presentatrice tv e designer Masha Kravtsova e la star dei serial tv "Univer" Maria Kozhevnikova.



               FASHION COLLECTION
               HA ORGANIZZATO UNA "COLAZIONE CON GLI STILISTI"

               All’inizio di novembre la rivista russa di moda "Fashion Collection" ha organizzato a Mosca una "Colazione con gli stilisti"
               — un incontro informale di designer e celebrita’ russe della moda.

               "Ho continuamente l’occasione di partecipare alle settimane internazionali della moda e ad altri eventi" – dice Marina
               Demchenko, direttrice della rivista. "Io osservo con quale immenso interesse gli stranieri guardano alla Russia in
               generale e in particolare agli stilisti russi. Oggi e’ attuale e di moda avere nel proprio guardaroba creazioni di designer
               russi".

               Alla "colazione" con Fashion Collection hanno partecipato gli stilisti Dmitriy Loginov, Viktoria Andreyanova, Yulia
               Dalakyan, Masha Tsigal, Anna Cistova, Sergey Efremov, Elena Suprun, Aleksandr Arngoldt, Vassa, Yulia Nikolaeva,
               Dasha Gauser, Vardui Nazaryan, Olga Soldatova e Sergey Sysoev. Il conduttore dell’evento è stato lo stilista Vlad
               Lisovets.




                                                                                Dicembre 2009 – Gennaio 2010



4 di 15                                                                                                                                   18/12/2009 15.30
RUSSIA il mondo della moda                                                        file://///10.30.0.7/porttessile/Studi%20e%20ricerche/ICE/RUSSIA.htm




               PROFASHION AWARDS
               PRIMO CONCORSO RUSSO NEL SETTORE MODA

               Si e’ svolta a Mosca il 3 dicembre la cerimonia della consegna dei PROfashion Awards – il primo Concorso professionale
               russo nel settore dell’industria della moda.

               "L’idea di un concorso professionale nel settore dell’industria della moda era da tempo nell’aria – dice l’ideatore del
               premio Olesya Orlova, direttrice della rivista "PROfashion". "Forse abbiamo aspettato che si creasse l’atmosfera giusta.
               Negli anni del boom della moda era praticamente inutile organizzare nuovi concorsi: tutti gli operatori del mercato
               operavano piu’ o meno secondo lo stesso principio, tutti ricavavano superprofitti, l’intero settore cresceva, anzi
               lievitava. Oggi che la crisi ha posto nuove priorita’, che molti operatori sono spariti dal mercato, noi abbiamo la
               possibilita’ di valutare l’originalità, lo spirito d’iniziativa e le nuove tecniche di vendita. La crisi ha per molti versi dato un
               impulso positivo all’industria russa della moda, mettendo in risalto solo gli operatori autenticamente migliori. Ed ora noi
               abbiamo deciso che e’ giunto il momento di assegnare questo premio professionale – i PROfashion Awards.

               I vincitori delle diverse categorie sono stati scelti da una giuria composta da esperti dell’industria della moda. Tra l’altro
               i membri della giuria nei loro giudizi hanno tenuto conto anche dei risultati del sondaggio dei consumatori e dai dati
               ufficiali delle maggiori societa’ di ricerca.

               Le 18 categorie in gara erano:
                 Miglior business debuttante dell’anno (segmento di lusso) - SportMax
                 Miglior business debuttante dell’anno (segmento medio alto) - H&M
                 Migliore rivenditore al dettaglio di abbigliamento per donna - Zara
                 Migliore rivenditore al dettaglio di abbigliamento per l’infanzia - Sela Kids
                 Migliore rivenditore al dettaglio di abbigliamento classico maschile (segmento di lusso) - Brioni
                 Migliore rivenditore al dettaglio di abbigliamento classico maschile (segmento medio alto) - Hugo Boss
                 Migliore rivenditore al dettaglio di abbigliamento giovanile - Levi’s
                 Migliore rivenditore al dettaglio di abbigliamento sportivo - Adidas
                 Dettagliante di biancheria dell’anno - Etam
                 Monomarca Luxury dell’anno - Dolce & Gabbana
                 Migliore rivenditore virtuale al dettaglio — il Sito dell’anno - kupivip.ru
                 Migliore negozio multimarche (segmento medio alto) - Stockmann
                 Migliore negozio multimarche (segmento di lusso) - Leform
                 Operatore in franchising dell’anno - Benetton
                 Migliore centro commerciale dell’anno - Evropeiskiy
                 Migliore campagna pubblicitaria - Meucci å la nazionale russa di calcio
                 Migliore campagna pubblicitaria su stampa - Intimissimi
                 Migliore concept-store - Cara&Co
                 Migliore stock-center - TSUM-outlet
                 Evento fashion dell’anno - Russian Fashion Week
                 Evento business dell’anno - Russian Fashion Retail Forum
                 Miglior direttore fashion - Alla Verber (Mercury)
                 Miglior show-room - Li-Lu

               Al concorso hanno partecipato oltre 200 gruppi, tra cui H&M, Sela, New Look, Zara, Zarina, Massimo Dutti, Bershka, Naf
               Naf, Mango, Marella, Morgan, BGN, Caterina Leman, Vassa, OGGI, Zimaletto, Max Mara, LeForm, Podium, Snezhnaya
               Koroleva, Kashemir i shelk, Lady & Gentleman City, Company’s, New Yorker, Diesel, Kira Plastinina, Yudashkin Jeans,
               Guess, Topshop, Westland, 5 karmanov, Henderson, Meucci, Donatto, Finn Flare, Baon, Sport Max, Sport+moda,
               Decathlon, Kenguru, Rikki-Tikki, Mother Care, Okaidi, Vini, Etti Detti, Estel Adoni, Bustier, Milavitsa, Chapurin, Denis
               Simachev, Cara&Co., RUSPUBLIKA, kupivip.ru, Familia, HZ, Stockmann e molti altri.



               ARMANI                     SI APPRESTA AD APRIRE NUOVI NEGOZI IN RUSSIA

               Lo stilista italiano Giorgio Armani, che recentemente e’ stato in visita nella capitale russa, sta pensando per il prossimo
               futuro ad aprire altri tre negozi monomarca in Russia.

               A giudizio dello stilista, i volumi delle vendite in Russia sono ritornate sui livelli pre-crisi e a tutt’oggi rappresentano il 5
               % circa dell’intero fatturato commerciale mondiale del gruppo.

               Si prevede che i nuovi negozi verranno aperti a Mosca, Krasnoyarsk e Perm. Inoltre Armani intende aumentare il
               numero dei punti vendita nei centri commerciali russi.




                                                                                  Dicembre 2009 – Gennaio 2010




5 di 15                                                                                                                                       18/12/2009 15.30
RUSSIA il mondo della moda                                                         file://///10.30.0.7/porttessile/Studi%20e%20ricerche/ICE/RUSSIA.htm




               POCHI NEGOZI DI MARCA
               SONO UN PROBLEMA PER IL CONSUMATORE RUSSO
               Mancano in Russia negozi di prodotti di marca: i gruppi pensavano ad una caduta
               autunnale della domanda che non si e’ verificata. E’ logico che in questa stagione i
               dettaglianti guadagnino molto meno del solito. E non solo a causa della
               contrazione della domanda, ma anche per i propri errori di valutazione del
               mercato.

               Le nuove collezioni rispetto agli anni precedenti sorprendono per la penuria di
               assortimento: i set completi in stile sono sempre più rari da trovare.
               Dell’abbigliamento da uomo sono rimaste solo le taglie-base, ma le loro quantita’
               sono diminuite, mentre per quanto riguarda l’abbigliamento da donna e le
               calzature la situazione e’ addirittura peggiore: le giacche imbottite, le gonne di
               lana, gli stivali classici con tacchi solidi, tutte cose cosi’ necessarie per l’inverno, si
               possono trovare con grande difficolta’. Spesso i negozi mettono in vendita le
               giacenze della collezione invernale dell’anno precedente, e talvolta anche i modelli
               di scarpe estive, magari realizzate con materiali piu’ forti e consistenti. La cosa
               paradossale e’ che il glamour poco funzionale (stivali e polacchette con tacchi alti
               e zatteroni, abbigliamento d’alcova e leggins ricamati) ha mantenuto i volumi
               precedenti, mentre l’assortimento classico mirato alle donne che lavorano si e’
               drasticamente ridotto.

               Secondo i dati dell’Associazione delle aziende dell’industria della moda (APRIM)
               l’offerta di calzature e abbigliamento nei vari segmenti e’ diminuita del 15-30%.
               La scarsita’ di merci riguarda in gran parte le importazioni europee che riempiono le nicchie dei prezzi medio-alti. Qui
               l’offerta e’ diminuita praticamente di un quarto: all’inizio di quest’anno gli importatori non avevano semplicemente
               denaro liquido, percio’ per la stagione autunno-inverno 2009/10 hanno ordinato un volume ridotto di collezioni. Un’altra
               causa ancora del deficit di prodotti sui mercati dell’abbigliamento e delle calzature va ricercata nelle colossali giacenze,
               con cui la maggior parte degli operatori sono giunti al momento della crisi.

               E tuttavia il motivo principale dell’attuale deficit sta nel fatto che gli importatori hanno valutato erroneamente il
               mercato. "All’inizio dell’anno la domanda di articoli dell’industria della moda e’ crollata del 15-20 per cento e le societa’
               si aspettavano che entro la fine dell’anno questo crollo sarebbe stato ancora piu’ sensibile" – dice Maria Smochkova,
               presidente dell’APRIM. Tuttavia in autunno e’ emerso che il mercato russo aveva avuto una flessione minore rispetto ai
               volumi degli ordinativi ricevuti dalle aziende europee di abbigliamento e calzature. Chiaramente gli importatori non
               erano preparati a questa domanda.

               Le cose vanno un po’ meglio con i produttori russi di abbigliamento e calzature. Prima di tutto queste aziende operano
               nei segmenti medio-bassi del mercato, dove la domanda ha avuto una minore flessione. Peraltro grazie ai loro prodotti
               esse hanno la possibilità di reagire prontamente alla domanda e di completare l’assortimento con i modelli necessari. "Ci
               manca la merce perche’ abbiamo sopravvalutato la flessione della domanda. Durante l’estate si vendeva solo
               l’assortimento piu’ commerciale, meno costoso, quello piu’ semplice – racconta Ekaterina Rusakova, responsabile delle
               relazioni pubbliche del gruppo Finn Flare. "Ma in autunno improvvisamente hanno cominciato ad essere maggiormente
               richieste le collezioni piu’ costose e in ottobre erano state tutte vendute. Abbiamo dovuto procedere urgentemente ad
               una nuova commessa: mettere sul mercato le cosiddette collezioni-flash. Si tratta di piccole linee, ma piu’ alla moda in
               fatto di colori, design e fattura. La domanda di questi articoli cresce, per questo noi lanceremo la nuova collezione della
               futura stagione addirittura prima del solito, non a febbraio ma a gennaio".

               "L’acquirente vuole avere un prodotto di qualita’ non a prezzi piu’ bassi" – dice Sergey Sarkisov, vice-presidente della
               corporazione "Ekonika". "Per proporre all’acquirente un prodotto di qualita’ al prezzo giusto, noi nella collezione abbiamo
               ampliato la base di partenza dell’assortimento che soddisfa questi desideri. Inoltre riserviamo una maggiore attenzione
               ai modelli della classe "moda comoda" e agli abiti per tutte le occasioni, ai quali oggi l’acquirente rivolge la sua
               attenzione. Talvolta il cambiamento dell’assortimento provoca una diminuzione del proprio guadagno, ma ci consente di
               fidelizzare gli acquirenti".

               La volonta’ degli stranieri di fare un assortimento funzionale al massimo si manifesta anche nella proposta di
               abbigliamento di taglie-limite (ad esempio, da xs a xl) che consente di abbracciare un numero piu’ ampio di clienti.
               Inoltre oggi le marche più conosciute di abbigliamento cercano di incentivare la domanda producendo anche piu’
               accessori – sciarpe, cinte, borsette. "Anche se lo scontrino si e’ ridotto del 20%, la frequenza degli acquisti e’ rimasta la
               stessa" – commenta Maria Smochkova. "Innanzi tutto perché gli acquisti hanno un effetto anti-stress. La donna pensa:
               non posso consentirmi questo vestito, ma compro uno scialle e quindi rinnovo la mia immagine".



                                                                                   Dicembre 2009 – Gennaio 2010




6 di 15                                                                                                                                 18/12/2009 15.30
RUSSIA il mondo della moda                                                     file://///10.30.0.7/porttessile/Studi%20e%20ricerche/ICE/RUSSIA.htm


               INAUGURATO A MOSCA IL CENTRO COMMERCIALE E DI SVAGO
               "ZOLOTOY VAVILON–ROSTOKINO"
                                                                                        Il 18 novembre e’ stato inaugurato a Mosca il
                                                                                        mall che aspira a diventare uno dei maggiori
                                                                                        centri commerciali europei situati in citta’.

                                                                                        L’area totale del complesso situato su Prospekt
                                                                                        mira e’ pari a 241 mila mq, mentre la superficie
                                                                                        commerciale e’ di circa 170 mila mq.

                                                                                        Lo sviluppo del progetto e’ affidato al gruppo
                                                                                        "Patero development", mentre il fondo austriaco
                                                                                        "Immoest" e’ partner e investitore per quanto
                                                                                        riguarda la costruzione del complesso che viene
                                                                                        finanziata anche dalla Sberbank con un prestito
                                                                                        di 175 mln di dollari con un tasso d’interesse del
                                                                                        4,5% annuo.

                                                                                     Sull’area di "Zolotoy Vavilon" sono presenti un
                                                                                     ipermercato alimentare "O’Key", l’ipermercato
                                                                                     Media Markt, il primo ipermercato "Castrama" di
                                                                                     Mosca, il multiplex "Luxor" e i grandi magazzini
               "Stockmann", che e’ il quinto della catena a Mosca. Tra gli affittuari della galleria commerciale di "Zolotoy Vavilon
               -Rostokino" troviamo il terzo negozio moscovita del gruppo svedese H&M, i negozi Inditex (Zara, ZaraHome, Bershka,
               Pull and Bear, Massimo Dutti, Stradivarius, Oysho), Maratex (Esprit, River Island, Orsay, Bodique, Peacocks), JamilCo
               (Guess, Chevignon, NafNaf, Levi’s), nonche’ Spormaster, O’Stin, Deti, Snezhnaya Koroleva, L’Etoile, Lady & Gentleman,
               BGN, Baldinini, Promod, Lindex, Seppala, Bestseller, Ipekyol, Mango, Reserved, GAP, Marks&Spencer.

               Il centro commerciale prevede una vasta zona "divertimento" che comprende 14 sale cinematografiche su un’area di
               6200 mq e una ‘area di intrattenimento Fun City di circa 3 200 mq. Il parcheggio del complesso puo’ contenere 6500
               auto.



               IL PROGETTO SUNDAY UP MARKET
               ANCHE NELLE REGIONI DELLA RUSSIA

               Il progetto moscovita Sunday Up Market ha riscosso un tale successo nella formula proposta come luogo di incontro tra
               stilisti indipendenti di talento e i loro clienti/ammiratori che e’ stato esteso anche alle regioni della Russia. Il 15
               novembre eventi di questo genere si sono svolti contemporaneamente in alcune grandi citta’ russe – Kazan, Voronezh,
               Celyabinsk, Nizhniy Novgorod e Rostov sul Don.

               Durante il primo anno di promozione del progetto a Mosca si sono tenuti gia’ 9 incontri, nei quali si sono distinti oltre 300
               protagonisti (da noti show-room ai diplomati dell’Istituto tecnico superiore dell’industria tessile e dei tessuti). Da maggio
               2009 sono diventate parte integrante del programma Sunday Up Market le lezioni e le tavole rotonde miranti a illustrare
               e dare informazioni sull’industria della moda. Da settembre 2009 i partecipanti hanno avuto la straordinaria possibilita’
               di ottenere un look book della loro collezione con l’aiuto di famosi stilisti, fotografi e truccatori.

               La decisione di allargare alle varie regioni russe questo progetto e’ stata presa per dare la possibilita’ non solo di far
               apprezzare al pubblico locale le creazioni dei giovani designer di talento, ma anche di consentire ai talenti del posto di
               farsi conoscere. Il 12 e 13 novembre nelle città sopracitate si sono svolti i casting , a conclusione dei quali i giovani di
               maggiore talento hanno ottenuto la possibilita’ di recarsi al Sunday Up Market di Mosca che si terra’ a dicembre.

               "Mosca e la Russia sono due soggetti distinti" – dice Maria Bergelson, produttore generale del progetto. "Ma le persone
               di talento abitano ovunque e mi sembra che proprio laddove la vita e’ piu’ dura anche il carattere e’ piu’ forte e la vena
               creativa e’ piu’ ricca".

               Nel quadro del progetto e’ stato organizzato nelle citta’ partecipanti un corso di videolezioni con esponenti giovani ma
               gia’ affermati della moda contemporanea russa – Katerina Bazilevskaya (coeditore del portale Look At Me e dell’agenzia
               Talk to me ), del designer Ilya Besedin, della titolare della Random Showroom Maria Bergelson, dello stilista Aleksandr
               Rogov, del designer Maksim Chernitsov e di Irina Getmanova, storica della moda e proprietaria del negozio vintage
               "Freak-Frak".




                                                                               Dicembre 2009 – Gennaio 2010




7 di 15                                                                                                                                 18/12/2009 15.30
RUSSIA il mondo della moda                                                      file://///10.30.0.7/porttessile/Studi%20e%20ricerche/ICE/RUSSIA.htm



               LE PROSPETTIVE DEGLI OUTLET-MALL IN                            RUSSIA
               Il format dell’outlet-mall, popolare in occidente, presto fara’ la sua comparsa in Russia. L’outlet-mall, annunciato dal
               gruppo "Belaya Dacha" insieme al gruppo internazionale "Hines",verra’ costruito vicino alla città di Kotelniki, nella
               regione di Mosca.

               "Abbiamo preso come riferimento gli outlet-mall europei" — ha detto Aleksey Zaslavskiy, dirigente di "Belaya Dacha. "
               Questi centri solitamente si ispirano solitamente a borghi del tempo passato. Nel nostro caso sarà nello stile
               dell’architettura moscovita del XIX e XX secolo".

               Poco prima di "Belaya Dacha" aveva annunciato la costruzione di un outlet-mall sulla Leningradskoe shosse’ il gruppo
               GVA Sawyer in collaborazione con il gruppo del settore delle costruzioni Fashion House. Quest’ultimo ha gia’ una
               esperienza di sviluppo di simili progetti in alcune citta’ d’Europa. "Sono gia’ pervenute proposte da un numero
               consistente di brand internazionali che vorrebbero allocarsi nei nostri centri di Mosca" — dice Neal Thompson, direttore
               generale della Fashion House Development BV. I lavori della prima fase dei progetti di "Belaya Dacha" e GVA Sawyer
               saranno ultimati rispettivamente nel 2011 e 2012.

               In Occidente sono molto popolari le "cittadelle della moda", che si trovano fuori dai grandi centri abitati e che
               propongono i prodotti dell’industria della moda con forti sconti. Per la Russia questo tipo di centri sono una novita’, ma
               gli autori del progetto sono convinti che avranno successo. "Quando e’ scoppiata la crisi, la priorita’ degli acquirenti si e’
               spostata verso la funzionalita’ e la praticita’" — dice Olga Kosenkova, direttore del dipartimento di consulenza strategica
               e investimenti del gruppo "Panorama Estate". "L’outlet- mall e’ proprio quel tipo di format che corrisponde alle attuali
               condizioni. E’ il luogo ideale per uno shopping mirato ed utile, mentre i normali centri commerciali sono destinati ad
               acquisti in gran parte spontanei".

               Contrariamente ai discount, gli outlet-mall nascono secondo il principio dei negozi monomarca dei centri commerciali,
               cosa che consente di garantire agli articoli della classe premium o lusso una adeguata immagine. Inoltre questi
               complessi presuppongono la multifunzionalita’ dei loro spazi che generalmente includono bar, ristoranti, sale
               cinematografiche, punti di divertimento per i bambini, eccetera.

               Neal Thompson, direttore generale della Fashion House Development BV, descrive il cliente tipo cui rivolgersi come una
               persona dai 20 ai 45 anni. Aleksey Zaslavskiy e’ piu’ concreto: l’outlet-mall di "Belaya Dacha" e’ rivolto ai consumatori
               orientati ad acquistare marche del segmento middle e luxury a prezzi accessibili. "Il mercato dell’abbigliamento in
               Russia e’ così suddiviso: il segmento superiore – 15-20%, quello medio – 55-60%, il segmento inferiore – 25-30%. Nel
               caso dell’outlet-mall occorre parlare di un rapporto un po’ diverso: il segmento superiore – 30-35%, quello medio –
               50-55% e il 15% e meno per il segmento inferiore" — ritiene Timur Kaleev, direttore esecutivo dell’agenzia trade-
               marketing POLE (GK TWIGA).

               Nel medesimo tempo molti esperti rilevano che le marche di lusso continuano ad attirare molto e a crescere (secondo i
               dati Nielsen, la Russia e’ leader mondiale negli acquisti di articoli Chanel e Prada; secondo altre ricerche, per il 70-75%
               della popolazione la marca dell’articolo di abbigliamento ha una importanza decisiva). Acquistando i prodotti delle
               maggiori case di moda la gente paga in primo luogo per l’immagine e lo status symbol, mentre l’acquisto di un articolo
               scontato e’ quasi una punizione. "Se l’acquisto e’ avvenuto con lo sconto, questo fatto viene taciuto" — afferma Oskar
               Hartmann, direttore generale del gruppo Kupi VIP. Inoltre in Russia il mercato delle marche della classe premium e’
               monopolizzato: alcuni operatori detengono un ampio portafoglio di brand e hanno una pluriennale esperienza in questo
               tipo di attivita`. Questi gruppi hanno anche sviluppato uno schema ben avviato di vendita delle passate collezione e
               delle promozioni scontate. Nonostante cio’, fra gli altri Bosco e Mercury hanno manifestato interesse verso questi
               progetti.

               Una delle condizioni vincolanti per svolgere l’attivita’ negli spazi dell’outlet e’ lo sconto. In analoghi progetti italiani i
               proprietari dei principali brand firmano un contratto, in base al quale promettono uno sconto minimo del 30 % del
               prezzo abituale sull’assortimento offerto. In Russia non esiste ancora questa prassi – non tutti i dettaglianti sono in
               grado di sostenere un prezzo scontato per tutto l’anno come nei periodi delle svendite. In questa situazione la via
               d’uscita puo’ essere rappresentata dal coinvolgimento di marche estere ancora non presenti in Russia. Un altro modo di
               formazione dell’assortimento e’ il passaggio all’acquisto diretto di merci all’estero.

               A giudizio di Olga Kosenkova, direttore del Dipartimento di consulenza strategica e investimenti del gruppo "Panorama
               Estate", la costruzione di outlet-mall in Russia offre alle marche straniere ottime possibilita’ che prima della crisi erano
               inaccessibili. In Russia i brand esteri non erano presenti in misura massiccia — la nicchia non si e’ riempita, c’e’ un
               grosso problema di scarsa varietà dei produttori presenti. Per questo non esiste altra via che accrescere il
               coinvolgimento di nuove marche estere: semplicemente non bastano i produttori gia’ presenti sul mercato per
               mantenere un vasto e consistente assortimento nel format dei discount (secondo le stime, questi coprono il fabbisogno
               di merci solo per il 40%). Inoltre, degli operatori stranieri presenti in Russia solo alcuni


                                                                               Dicembre 2009 – Gennaio 2010




8 di 15                                                                                                                                  18/12/2009 15.30
RUSSIA il mondo della moda                                                        file://///10.30.0.7/porttessile/Studi%20e%20ricerche/ICE/RUSSIA.htm


               commerciano stabilmente nel format del discount, e non solo nel periodo degli sconti stagionali. E’ possibile anche che
               per ottenere il consenso dei locatari piu’ importanti occorra rivedere le condizioni finanziarie di accesso.

               Con la loro presenza nell’outlet i gruppi potranno risolvere uno dei problemi principali – le giacenze delle collezioni
               passate. E’ noto che in tempi non di crisi, attraverso i normali negozi non si riusciva a vendere fino a un quarto della
               merce; ora questa cifra e’ salita in media fino al 45%. Per il momento i dettaglianti russi cercano di risolvere il problema
               da soli: tutte le catene di abbigliamento dispongono praticamente di propri discount. Eppure il format dell’outlet-mall,
               che propone condizioni piu’ favorevoli per l’attivita’ commerciale, puo’ risultare piu’ efficace. Il centro outlet puo’
               diventare un buon canale di smercio anche per le marche di lusso: le svendite "con le proprie forze" possono nuocere
               maggiormente alle boutique dei marchi di lusso, dal momento che poi diventa difficilissimo vendere le collezioni a prezzo
               pieno.

               I gruppi GVA Sawyer e Fashion House prevedono di sviluppare i loro progetti in alcune citta’ della Russia. I primi
               complessi si apriranno a Mosca e San Pietroburgo. Gli esperti ritengono che in Russia esista un potenziale di cinque-sei
               outlet-mall – soprattutto nelle città con popolazione di almeno un milione di abitanti, dove la maggior parte degli
               abitanti hanno una automobile e dispongono di una maggiore capacita’ d’acquisto.



               TOPSHOP                       PUBBLICA IL SECONDO NUMERO DI "12/24"

               Alle ore 12 del 24 novembre si e’ svolta la presentazione ufficiale del 2º numero della prima rivista non patinata di
               moda, design e arte "12/24" edita dalla catena di negozi Topshop.

               L’ideatore, nonche’ direttore e ispiratore di "12/24" Maksim Agakhanov ha dichiarato:" L’idea che sta alla base della mia
               rivista e’ la nascita di una piattaforma di ricerca e di lancio di giovani artisti, couturier, illustratori e fotografi di talento,
               ancora poco conosciuti al grande pubblico. Sono sicuro che molti dei collaboratori della mia rivista sfrutteranno la
               possibilita’ di creare "senza cercare di imitare i pubblicitari" e presto saranno famosi. E’ probabile che per molti di loro la
               rivista diventerà un ottimo trampolino di lancio per la carriera".

               Nella rivista grande spazio e’ dedicato a servizi fotografici e a illustrazioni. Sul nuovo numero della rivista sono proposte
               le opere di stilisti quali Vardui Nazaryan e Leonid Alekseev, i couturier Yana Yankovskaya e Gosha Karpets, i designer
               Katya Burakova e Rita Sayapina. La copertina del numero e’ stata realizzata da due giovani donne: la fotografa
               moscovita Katia Russkikh e l’illustratrice di Praga Yulia Yakushova.

               Il primo numero "russo" della rivista ha visto la luce esattamente un anno fa, nel novembre 2008. Il tema della
               "russita’" venne affrontato grazie a 12 composizioni dedicate ai simboli della Russia tra i quali la vodka, l’inverno e il
               colore rosso. La rivista era stata stampata con una tiratura limitata (in tutto 3 mila copie), per cui si poteva acquistarla
               solo nei negozi Topshop. Il secondo numero e’ dedicato all’ispirazione e 12 articoli affrontano questo tema cercando di
               esaminiarne ogni aspetto e sfumatura.

               Una delle principali novita’ e’ stato il fatto che a partire da questo numero la rivista sara’ accessibile su Internet sia in
               russo che in inglese. "Voglio che un numero sempre maggiore di persone di tutto il mondo possa conoscere le creazioni
               dei giovani talenti scelti dalla redazione di "12/24" – prosegue Agakhanov.

               E’ possibile consultare il secondo numero della rivista "12/24 Ispirazione" visitando il sito www.1224magazine.com.




               APERTO A MOSCA IL NEGOZIO                          "SHKATULKA"
               Il gruppo PODIUM ha aperto a Mosca, in via Tverskaya 9, un nuovo negozio di gioielleria "Shkatulka", che presenta i
               lavori degli artigiani orafi italiani.

               Il negozio offre un larghissimo assortimento di gioielli in oro bianco, giallo e rosa con brillanti e pietre preziose colorate.
               Inoltre nel negozio "Shkatulka" e’ possibile trovare gioielli con ogni tipo di pietra semipreziosa. Ciascuna linea si basa su
               una idea originale che ha ispirato i designer nelle loro creazioni (la collezione di "chiavi d’oro", gli antichi ornamenti, la
               linea con pietre semipreziose che ricordano le caramelle colorate).

               "Gi articoli esposti rispondono ad un preciso messaggio del marchio: scegliere un gioiello dal design originale e unico nel
               suo genere che metta i risalto lo stile individuale e lo stupendo gusto della sua proprietaria", — affermano i
               rappresentanti del gruppo, che peraltro promettono un ottimo rapporto qualita’/prezzo.

               Tra breve verrà aperto un nuovo negozio "Shkatulka" in via Pokrovka 38.



                                                                                  Dicembre 2009 – Gennaio 2010




               IL MERCATO DELLA MODA                                                           A MOSCA
               Il 2009 e' stato un anno duro per l’economia mondiale. La crisi, iniziata nel settembre 2008, ha investito vorticosamente
               tutti i paesi lasciandosi dietro aziende che hanno dovuto chiudere e licenziare centinaia di migliaia di lavoratori in tutti i
               settori, compresa l'industria della moda. Gli specialisti rilevano che in Russia il picco della crisi si è verificato nel 2009.
               Ma i 12 mesi appena passati sono da ricordare non solo per gli eventi negativi ma anche per diversi segnali positivi che



9 di 15                                                                                                                                       18/12/2009 15.30
RUSSIA il mondo della moda                                                      file://///10.30.0.7/porttessile/Studi%20e%20ricerche/ICE/RUSSIA.htm


               l’industria della moda ha lanciato e coniunuera’, sempre secondo gli analisti, a lanciare.

               Uno degli indici piu indicativi dello sviluppo della sfera della moda e' l'apertura di nuovi negozi e l'arrivo di nuovi marchi
               sul mercato. Nel 2009 che sta per chiudersi il consumatore russo si e' "arricchito" in modo consistente.

               Innanzi tutto in Russia sono stati aperti 5 negozi del noto gruppo H&M (Hennes&Mauritz AB), di cui 4 a Mosca e 1 a San
               Pietroburgo. 2 boutique del marchio sono state aperte a Mosca nel marzo 2009, 2 in ottobre, mentre il negozio di San
               Pietroburgo ha cominciato a lavorare a novembre. Tutti i negozi si trovano in centri commerciali alle porte delle citta'.
               Oltre a H&M, sul mercato russo e' arrivato un altro marchio di massa – il britannico New Look. La nota strategia del
               marchio "la boutique come un laboratorio di stile" e' stata alla base dell'apertura del primo negozio presso il centro
               commerciale "Okhotnyj ryad", nel centro storico della capitale.

               Parlando del segmento della classe "lusso" non possiamo non sottolineare il positivo sviluppo di note case commerciali
               russe come GUM e ZUM. Nel 2009 e' stato aperto il corner TJ (Trussardi Jeans) nel GUM e il corner Tom Ford nello ZUM.

               Oltre a questi, vale la pena sottolineare che lo sviluppo dell'industria della moda e' proseguito anche nelle regioni. Ad
               esempio a Ekaterinburg, capitale degli Urali, e' stata aperta una boutique Chanel. Si tratta del terzo negozio che il
               marchio apre in Russia e il primo fuori Mosca. E' ubicato su due piani ed ha una superficie di 350 mq.

               Molti operatori hanno avuto dei problemi con il calo, a volte oltre ogni previsione, delle vendite. Alcuni brand hanno
               modificato radicalmente la loro politica, orientandosi verso i bisogni del consumatore. Ad esempio il negozio plurimarche
               Cara&Co ha annunciato a marzo un nuovo approccio nella formazione dei prezzi abbassando in modo consistente il
               prezzo della merce fino al 30-35%. Cio' ha consentito di mantenere la clientela della boutique anche nel periodo della
               crisi.

               Verso la fine dell'anno e' considerevolmente aumentato il numero dei nuovi progetti nell'industria della moda della
               Russia. Tra l'altro non si tratta semplicemente di nuovi negozi, ma di un aumento del numero dei punti specializzati di
               vendita. Sono arrivati sul mercato marchi esclusivi come, ad esempio, Sartoriani Napoli che propone camicie su misura.
               Sono comparsi anche nuovi show-room, tra cui quello multimarche di Roomchik, che presenta ai consumatori russi la
               produzione di designer provenienti da Cina, Hong Kong, Corea e Israele.

               Nel 2009 ha continuato a svilupparsi un fenomeno nuovo per la Russia come i negozi "pop-up". In estate nel centro di
               Mosca e' stata inaugurata la boutique italiana di jeans "Gaudi Pop-up Store" che e' rimasta aperta 55 giorni. Dopo la
               presentazione della "collezione russa" di Chanel nel mese di maggio e' stata aperta anche una boutique "pop-up" che ha
               lavorato quattro settimane.

               Un altro fattore di sviluppo del mercato russo del fashion e' il grande interesse verso la Russia e Mosca come capitale
               della moda. Quest'anno sono giunti in Russia una lunga schiera di stilisti europei: Giorgio Armani, Karl Lagerfeld, Zac
               Posen, Pierre Carden, Diane von Furstenberg, la coppia Viktor&Rolf. Sono arrivati a Mosca per motivi diversi. Ad
               esempio, Giorgio Armani ha presentato allo ZUM la nuova collezione del marchio, Diane von Furstenberg ha inaugurato
               una mostra personale, mentre Viktor&Rolf hanno partecipato a un seminario in un centro culturale di Mosca.

               Cercando di raggiungere il livello delle piu' importanti capitali della moda, Mosca e Pietroburgo, ossia le maggiori citta'
               del paese, organizzano le Settimane delle Sfilate di moda, che ormai sono diventate degli eventi tradizionali. Nonostante
               la crisi, designer e stilisti di tutto il paese, ma anche quelli provenienti dall'estero hanno presentato al giudizio del
               pubblico le collezioni stagionali. Nel 2009 si sono svolti in Russia tre grandi eventi: il Defilè sulla Neva (San Pietroburgo),
               la Russian Fashion Week (Mosca) e la Volvo Fashion Week (Mosca).

               Gli stilisti sono per la maggior parte gli stessi delle ultime edizioni ma e' cambiato il loro approccio creativo: sulle
               passerelle hanno dominato i colori scuri e contenuti, dalla fine degli anni '90 ha rifatto capolino l'amore verso le varie
               sfumature del grigio; le linee sono o radicalmente semplici o eccessivamente elaborate.

               Tra i cambiamenti piu' evidenti delle Settimane della moda occorre sottolineare il rebranding della "Settimana della
               Moda a Mosca" che, a partire dalla stagione primavera 2009, e' diventata la "Volvo-Settimana della Moda a Mosca"
               grazie all'inserimento del nome del principale sponsor – il gruppo automobilistico Volvo. Comunque sono rimasti
               immutati i principi della manifestazione, la sede di svolgimento e la struttura interna dell'evento.



                                                                                Dicembre 2009 – Gennaio 2010



               Tra le altre novita' del 2009, da ricordare senz’altro la prima cerimonia di consegna del premio professionale ProFashion
               Awards, che si e' svolta nella capitale il 3 dicembre. Il Premio e' stato promosso dalla nota rivista specializzata sulla
               moda ProFashion. I vincitori sono stati scelti da una giuria, di cui facevano parte esperti e professionisti dell'industria
               della moda.

               Pertanto le principali tendenze dello sviluppo del mercato russo della moda nel 2009 possono essere cosi riassunte:

                 Prosecuzione dell'allargamento dinamico del mercato (apertura di negozi, tra cui quelli di importanti marchi
                 occidentali del segmento del mercato di massa).
                 Solidita' e adattabilita' di singoli brand alle difficili condizioni di sopravvivenza durante la crisi (compreso il
                 cambiamento della politica dei prezzi e dell'approccio alla vendita della merce).
                 Mantenimento dell'interesse dell'industria specializzata mondiale della moda verso la Russia (visite di stilisti,
                 presentazioni di collezioni di Case di moda occidentali).
                 Proseguimento delle tradizionali Sfilate di moda di qualita' nel paese.
                 Sviluppo complessivo del settore (innovazioni di mercato, istituzioni di nuovi premi).




10 di 15                                                                                                                                  18/12/2009 15.30
RUSSIA il mondo della moda                                                     file://///10.30.0.7/porttessile/Studi%20e%20ricerche/ICE/RUSSIA.htm




               IL MERCATO DEI COSMETICI
               E DEI PROFUMI CRESCE NONOSTANTE LA CRISI

               Il gruppo degli analisti del gruppo "Staraya krepost" ha pubblicato le previsioni annue del mercato russo della
               profumeria e della cosmetica: a conclusione del 2009 gli analisti si attendono una crescita di circa il 4,1% rispetto
               all’anno precedente. Ricordiamo che alla fine del 2008 l’aumento era stato dell’8,7%.

               Tuttavia in singoli segmenti si registra un sensibile calo delle vendite. In particolare e’ diminuita la domanda di prodotti
               delle marche premium di cosmetica e profumeria. Gli operatori di questo settore del mercato rilevano un calo delle
               vendite fino al 30%.

               Nel segmento dei prodotti "superpremium" - sottolinea lo studio – la situazione e’ notevolmente migliore e si registra un
               deciso aumento. Inoltre continuano ad aumentare le vendite di prodotti di marche non costose sia di cosmetici che di
               articoli per l’igiene personale. I produttori di cosmetici cosiddetti "indispensabili" registrano una crescita ancora
               maggiore rispetto al periodo pre-crisi.

               «Il problema sta nel fatto che i prodotti cosmetici e di profumeria non rientrano più nella categoria di lusso ma in quella
               del fabbisogno quotidiano, anzi dei prodotti di prima necessità" - dice Anna Dycheva-Smirnova, vicepresidente di
               "Staraya krepost". " Ma non bisogna dimenticare che nella categoria cosmetici e profumi rientrano non solo pomate e
               profumi costosi, ma anche shampoon, dentifrici e deodoranti, cose senza le quali è abbastanza complicato fare a meno a
               prescindere dalla crisi. E poi non è meno importante il fatto che quasi dai tempi della Grande Depressione, in tutte le
               crisi, quando gli altri settori crollano, il consumo di cosmetici cresce ugualmente. Si tratta di importantissimi prodotti
               antidepressivi".

               Secondo le prime stime, nel 2009 il mercato complessivo dei prodotti di bellezza in Russia ammonterà a 9,7 miliardi di
               dollari.



                                                      ERMENEGILDO ZEGNA
                                                      HA PRESENTATO LE NUOVE COLLEZIONI
                                                      Il 25 novembre nella boutique di Ermenegildo Zegna in Tretyakovskij proezd si è
                                                      svolta la conferenza stampa di presentazione delle nuove collezioni del marchio.

                                                      Nell’ambito dell’evento Laura Basso, marketing manager per l’Est Europa, Medio
                                                      oriente e Africa della Ermenegildo Zegna, ha presentato le collezioni primavera-
                                                      estate 2010 delle linee Ermenegildo Zegna, Z sport e Zegna Sport, ed ha illustrato
                                                      agli ospiti i nuovi tessuti ad alta tecnologia prodotti esclusivamente dal gruppo
                                                      Ermenegildo Zegna.

                                                      Nel 2010 l’azienda Ermenegildo Zegna festeggera’ i 100 anni di storia.




                                                                              Dicembre 2009 – Gennaio 2010




               LE INAUGURAZIONI DEL MESE
                                                                Negli ultimi tempi a Mosca e in altre grandi citta’ della Russia hanno
                                                                aperto le porte una moltitudine di nuovi negozi di articoli di
                                                                abbigliamento e moda: il "peggio della crisi" secondo molti e’ ormai
                                                                passato e molte societa’ si affrettano a occupare il posto lasciato dagli
                                                                operatori di mercato piu’ deboli, e a sfruttare i prezzi e le condizioni
                                                                favorevoli proposte dai locatori.

                                                                Il 10 novembre due noti marchi italiani Cinzia Rocca & Marly’s hanno
                                                                aperto i battenti sotto il tetto del piu’ famoso centro commerciale russo
                                                                – il GUM. Nell’ambito dell’inaugurazione organizzata dal canale
                                                                televisivo World Fashion si è svolta la sfilata di Cinzia Rocca & Marly’s
                                                                con la partecipazione delle star dello show-business russo.

                                                                La boutique e’ stata inaugurata da Paolo Bastianello (presidente della
                                                                Marly’s), Jacopo Rocca (presidente della Cinzia Rocca), Marco Ricci
                                                                (primo consigliere dell’Ambasciata italiana a Mosca), Roberto Pelo




11 di 15                                                                                                                               18/12/2009 15.30
RUSSIA il mondo della moda                                                        file://///10.30.0.7/porttessile/Studi%20e%20ricerche/ICE/RUSSIA.htm


                                                                  (direttore dell’Ufficio ICE di Mosca) e Evgenija Efimovna Sukhovskaya
                                                                  (distributore ufficiale in Russia).

                                                               Il gruppo H&M Hennes & Mauritz continua attivamente ad allargare la
                                                               sua presenza sul mercato russo: a novembre ha aperto un nuovo
                                                               negozio nel centro commerciale e di svago moscovita "Zolotoy Vavilon-
                                                               Rostokino" e il primo negozio nel Distretto federale Nord-Ovest,
                                                               precisamente nel centro commerciale di San Pietroburgo "MEGA
               Dybenko". Si tratta ormai del quarto e quinto negozio della catena operante in Russia.

               «Il nostro gruppo e’ molto felice che a partire da oggi H&M sia presente a San Pietroburgo, seconda citta’ della Russia
               per dimensioni e sua capitale culturale, - dice Friedrich Famm, capo della rappresentanza della H&M in Russia. - Molti
               abitanti di San Pietroburgo da tempo conoscono e apprezzano il nostro marchio grazie alla vicinanza della citta’ alla
               Finlandia. Peraltro essi si distinguono per il loro particolare senso dello stile".

               Sempre verso la meta’ di novembre sul Nevskiy Prospekt, la via principale della citta’ di San Pietroburgo, e’ stato
               inaugurato il negozio capofila della catena danese Message. In Russia il gruppo rappresenta alcuni marchi danesi, oltre
               a Message, che e’ la principale, e cioe’ MbyM, d’AHrling, Global Funk e Vask e il brand spagnolo Kling. L’assortimento
               viene continuamente rinnovato: ogni marchio nel corso dell’anno presenta fino a 8 collezioni.

               Anche i primi negozi del brand tedesco Ulla Popken, che propone taglie forti di abbigliamento alla moda (dalla 48 alla
               66), sono andati a completare l’elenco degli indirizzi di esercizi di articoli di moda di San Pietroburgo. Questi negozi
               hanno aperto i loro battenti nei complessi commerciali "Sennaya" e "Raduga". Il tratto distintivo del marchio e’ l’ampia
               scelta di collezioni per clienti di varia eta’ e gusti: le linee giovanili Casual e Jeans, l’abbigliamento chiaro e pratico per la
               citta’ della linea City, la linea elegante e femminile Selection, nonche’ le collezioni di biancheria intima e costumi da
               bagno, di articoli di abbigliamento sportivi e per la casa e accessori. Attualmente esistono oltre 300 negozi Ulla Popken
               in Germania, Paesi Bassi, Belgio,Lussemburgo, Francia, Svizzera, Austria, Gran Bretagna, Grecia, Kuwait, Qatar,
               Ungheria, Polonia, Cipro ed Egitto.

               Sul Bolshoj Prospekt del quartiere Petrogradskij di San Pietroburgo e’ stata inaugurata nella "capitale del nord" la
               boutique-atelier di un noto personaggio - l’eccentrica Iya Yots . Nella boutique i modelli sono presentati direttamente
               dalla passerella tipo back-stage. Anzi qualsiasi modello che piaccia, ma di cui non si ha la taglia, puo’ essere realizzato
               su misura nel corso di una settimana. E’ possibile anche la realizzazione di capi esclusivi su commissione.

               A sua volta la catena svedese di negozi Lindex, che fa parte del gruppo finlandese Stockmann, già presente con quattro
               negozi a San Pietroburgo, Nizhniy Novgorod, Krasnodar e Rostov sul Don, ha inaugurato il suo primo negozio a Mosca
               presso il centro commerciale e di svago "Zolotoy Vavilon".

               Il negozio occupa una superficie di oltre 590 mq e il suo assortimento presenta abbigliamento da donna, biancheria
               femminile, indumenti per bambini e accessori. Il negozio verra’ rinnovato con nuova merce anche piu’ volte a
               settimana. Entro la fine del 2010 la Lindex prevede di aprire in Russia almeno 5-7 nuovi negozi.

               Il gruppo Finn Flare, una delle catene piu’ grandi per la vendita di abbigliamento alla moda sul mercato russo, continua
               attivamente a svilupparsi: entro la fine del 2009 saranno aperti 6 negozi del gruppo e 17 negozi


                                                                                 Dicembre 2009 – Gennaio 2010




               Finn Flare in franchising. "Solitamente noi inauguriamo in media due negozi al mese, ma negli ultimi due-tre mesi sono
               cominciati a nascere problemi di mancanza di buoni spazi commerciali: in primo luogo, ne vengono costruiti sempre
               meno e in secondo luogo sul mercato stanno arrivando nuovi marchi" – dice il presidente del gruppo Ksenia Ryasova.

               Dall’inizio del 2009 la catena Finn Flare e’ aumentata di 9 negozi di proprieta’; inoltre sono stati aperti 13 punti vendita
               in collaborazione con altri. Si prevede che il gruppo, presente prevalentemente a Mosca e nella sua regione, nonché a
               Pietroburgo, di cui fanno parte 50 negozi, nel prossimo anno potra’ aumentare il numero di punti vendita del 20%.

               Il gruppo "Dikaya Orchideya" ha aperto il tredicesimo negozio "Defilè" al secondo piano del centro commerciale
               moscovita "Metropolis". L’assortimento del negozio presenta esclusivamente il marchio di biancheria da donna "Defilè"
               prodotta nella fabbrica della "Dikaya Orchideya" in Russia. La biancheria e’ destinata alle signore di citta’ che
               apprezzano la bellezza e la comodita’, che hanno un modo di vita attivo e sono attente ai soldi. L’assortimento in fatto di
               misure e’ assai ampio: reggiseni fino alla coppa F, mutandine, canottiere e camicette dalla 42 alla 56.

               Al primo di settembre 2009 la rete commerciale di "Dikaya Orchideya" comprendeva 295 negozi in Russia e Ucraina. Il
               gruppo possiede le catene "Dikaya Orchideya", "Bustier", "Defilè", "VI legion" e "Belyevoy bazar". La catena "Defilè"
               comprende 29 negozi in Russia e 1 negozio a Kiev.

               Sempre a Mosca ha aperto i battenti la boutique "Mekha Ekaterina" del gruppo russo del settore pellicce "Ekaterina"
               (il gruppo e’ nato 15 anni fa sulla base del "Pushno-mekhovoy kholodilnik" che opera interrottamente dal 1912).
               "Ekaterina" non crea solamente le collezioni stagionali, ma propone gratis ai clienti anche la pulizia e la conservazione
               dei capi nei mesi caldi.

               Il gruppo francese Complex Group ha aperto a Mosca lo show-room Atypik che propone alla sua clientela i prodotti di
               alcuni marchi come Siwy Denim, One Step, Ikks Kids, Delfrance Ribeiro, Bel Air, Abaco, Vivi, Chipie Women,
               Kokomarina, Axara. L’arredamento interno dello show-room e’ stato realizzato dal noto architetto e designer italiano
               Carlo Colombo.




12 di 15                                                                                                                                     18/12/2009 15.30
RUSSIA il mondo della moda                                                              file://///10.30.0.7/porttessile/Studi%20e%20ricerche/ICE/RUSSIA.htm


               A dicembre si svolgera’ a Mosca, nel centro commerciale "Nautilus", l’inaugurazione del concept-store completamente
               rinnovato Lancel, il cui arredamento interno e’ stato realizzato dal noto architetto Christophe Pillet. Il gruppo, fondato
               nel 1876, oggi e’ impegnato nella produzione di articoli in pelle: borse da donna, borse per uomini d’affari, accessori e
               bagagli, lavorati in parte a mano.

               Anche il brand giapponese Uniqlo ha annunciato l’apertura del suo primo negozio a Mosca. La boutique spalanchera’ le
               sue porte nella primavera del 2010 nel centro commerciale della classe "luxe" "Atrium" nel centro di Mosca. La superficie
               del negozio sara’ pari a 1200 mq. Uniqlo fa parte del gruppo Fast Retailing e rientra nei cinque piu’ grandi gruppi di
               negozi al dettaglio di abbigliamento del mondo. Attualmente il gruppo conta oltre 900 negozi di abbigliamento
               casual/quotidiano in tutto il mondo, tra cui 112 negozi al di fuori del Giappone (secondo i dati della fine di ottobre 2009).

               La piu’ grande rete americana al mondo di negozi di abbigliamento Gap continua a svilupparsi sul mercato russo. A
               novembre nel nuovo centro commerciale e di svago di Mosca "Zolotoy Vavilon – Rostokino" e’ stato aperto il terzo
               negozio monomarca del gruppo in Russia. Il gruppo Gap ha fatto la sua comparsa sul mercato russo nel dicembre 2008
               aprendo il primo negozio nel centro commerciale moscovita "Mega – Belaya Dacha", dove sono esposte le collezioni
               uomo, donna e bambini GapKids e BabyGap. Nel gennaio 2009 Gap ha aperto altri due negozi (abbigliamento per adulti
               e per bambini) nel centro commerciale "Metropolis" di Mosca.

               Anche un’altra nota catena americana, Victoria`s Secret, che rappresenta il gruppo piu’ importante al mondo di
               biancheria intima, sta esaminando la possibilità di presentarsi sul mercato russo. Attualmente in Russia Victoria`s Secret
               ha registrato i marchi commerciali Victoria`s Secret ( commercio al dettaglio, articoli di profumeria), Angels by
               Victoria`s Secret (capi intimi di abbigliamento), Victoria`s Secret The Miracle Bra (biancheria intima) e Victoria`s Secret
               Second Skin Satin (articoli di profumeria, oli eterici, cosmetici). Non e’ escluso che il gruppo si sviluppera’ sul territorio
               della Russia attraverso accordi di cooperazione. Il gruppo opera nel segmento medio dei prezzi; la superficie dei negozi
               e’ di circa 600 mq.

               Il gruppo Bosco di Ciliegi, uno dei piu’ importanti distributori russi di articoli della classe "lusso", apre nuovi negozi a
               Ekaterinburg: nel centro commerciale "Evropa", situato nel centro storico, politico e commerciale della città, ha fatto la
               sua comparsa un negozio BoscoSport. A dicembre sempre qui verrà inaugurata la boutique monomarca Etro, mentre
               all’inizio del 2010 verranno aperti i saloni Hugo Boss e Armani Collezioni, nonche’ le boutique di orologi Omega, Brequet
               e Blaincpain.

               E non e’tutto: nel complesso commerciale moscovita "Mega-Belaya Dacha" e’ stato aperto il primo negozio del gruppo
               svizzero Strellson Sportswear, nel centro commerciale "Metropolis" il negozio del marchio britannico Coast, mentre
               la rete britannica di negozi Debenhams si prepara ad aprire due negozi. Inoltre a Mosca hanno fatto la loro comparsa i
               marchi Van Graaf ("Zolotoy Vavilon-Rostokino") e Payless ShoeSource e Oxette ("Metropolis").


                                                                                        Dicembre 2009 – Gennaio 2010




                GENNAIO
                18–20          Mosca, «Expocentr»           «Jeanshow»                    Abbigliamento di jeans,           http://expomenu.ru/expo/
                                                                                          abbigliamento sportivo,           consumexpo*2010.html
                                                                                          cappelli e copricapi
                18–21          Mosca, «Expocentr»           «ConsumExpo»                  Profumeria,cosmetici,             http://expomenu.ru/expo/
                                                                                          calzature,                        jeanshow1*2010.html
                                                                                          accessori,pelletteria




                FEBBRAIO
                3–7            San Pietroburgo, «Lenexpo»   «Junwex Tech 2010»            Gioielli, orologi, bigiotteria    http://ridjey.ru/index.
                                                                                                                            php?view&viid=14448&&filterall
                10–13          Mosca, «Gostiny dvor»        «Kosmetik international       Apparecchiature per centri        http://expomenu.ru/
                                                            expo 2010»                    benessere e spa                   expo/ki_expo*2010.html
                16–19          Mosca, Centro esposizioni    «Textilelegprom»              Tessuti, pellicceria, lingerie,   http://expomenu.ru/expo/
                               «VVTS»                                                     maglieria                         textillegprom*2010.html
                24–27          Mosca, «Expocentr»           «Collection Premier           Abbigliamento, bigiotteria, http://expomenu.ru/expo/
                                                            Moscow»                       maglieria, pelletteria,        cpm_*2010.html
                                                                                          pellicceria, lingerie, costumi
                                                                                          da bagno, accessori




                MARZO
                4–8            Mosca, Centro esposizioni    «I migliori gioelli della     Gioielli, orologi                 http://ridjey.ru/index.
                               «VVTS»                       Russia»                                                         php?view&viid=13224&&filterall
                9–11           Mosca, «Manezh»              «Intercosmetics 2010»         Cosmetici, profumeria             http://ridjey.ru/index.php?
                                                                                                                            view&viid=13034&
                                                                                                                            &filtercity&fcity=1
                10–11          Mosca, «Manezh»              «Premie`re Vision             Tessuti                           http://www.premierevision.
                                                            Moscou»                                                         fr/?page=01&lang=en




13 di 15                                                                                                                                                     18/12/2009 15.30
RUSSIA il mondo della moda                                                             file://///10.30.0.7/porttessile/Studi%20e%20ricerche/ICE/RUSSIA.htm


                10–12        Mosca, «Gostiny dvor»           «Shoesaccess»               Calzature, accessori            http://ridjey.ru/index.php
                                                                                                                         ?view&viid=14616&
                                                                                                                         &filtercity&fcity=1
                23–26        Mosca, «Expocentr»              «Obuv.Mir kozhi.            Pelletteria, pellicceria        http://ridjey.ru/index.php
                                                             Primavera 2010»                                             ?view&viid=13027&
                                                                                                                         &filtercity&fcity=1




                APRILE
                22–24        Mosca, Centro esposizioni       «Intercharm»                Profumeria, cosmetici,          http://ridjey.ru/index.php
                             «CrocusExpo»                                                accessori                       ?view&viid=14256&
                                                                                                                         &filtercity&fcity=1
                23–26        Mosca, Centro esposizioni       «Shapo 2010»                Pelletteria, pellicceria        http://ridjey.ru/index.php
                             «VVTS»                                                                                      ?view&viid=11665&
                                                                                                                         &filtercity&fcity=1




                MAGGIO
                13–15        Krasnodar, Centro esposizioni   «Spring charm»              Cosmetici, profumeria,          http://expomenu.ru/expo/
                             «Krasnodar Expo»                                            apparecchiature per centri      spring_sharm*2010.html
                                                                                         benessere e spa
                13–16        San Pietroburgo, Centro         «NICE Ideal Beauty»         Cosmetici, apparecchiature http://ridjey.ru/index.php
                             esposizioni «Mikhailovsky                                   per centri benessere e spa ?view&viid=14474&&filterall
                             Manezh»
                18–20        Mosca, «Expocentr»              «Le show»                   Pelletteria, pellicceria        http://ridjey.ru/index.php
                                                                                                                         ?view&viid=13088&
                                                                                                                         &filtercity&fcity=1
                27–29        Mosca, «Expocentr»              «Jeans show»                Abbigliamento per riposo        http://expomenu.ru/expo/
                                                                                         attivo                          jeans_show*2010.html




                                                                                       Dicembre 2009 – Gennaio 2010




                GIUGNO
                1–6          Novosibirsk, Centro esposizioni «Acquerello di Siberia»      Cosmetici, profumeria,         http://expomenu.ru/expo/
                             «Sibirskaya jarmarka»                                        apparecchiature per centri     sibirskaya_akvarel_
                                                                                          benessere e spa                sibperfume*2010.html
                10–13        Sochi, «Mall meridionale»       «Bellezz a e fascino 2010» Profumeria, cosmetici            http://ridjey.ru/index.
                                                                                                                         php?view&viid=14753&
                                                                                                                         &filterall
                24–27        Sochi, Centro esposizioni       «Il salone elite 2010»       Servizi e prodotti di fascia   http://ridjey.ru/index.
                             «Zhemchuzhina»                                               alta, pelletteria, abiti da    php?view&viid=14429&
                                                                                          sposa, tessuti,                &filterall
                                                                                          abbigliamento, calzature
                31.07–9.08   Sochi, «Mall meridionale»       «Oro della capitale estive» Gioielli                        http://ridjey.ru/index.
                                                                                                                         php?view&viid=14754&
                                                                                                                         &filterall




                LUGLIO
                6–10         Kazan, «Kazanskaya              «Juvelir Expo Kazan»         Gioielli                       http://expomenu.ru/expo/
                             jarmarka»                                                                                   yuvelirexpo*2010.html




                AGOSTO
                17–20        Mosca, «Gostiny dvor»           «Shapo 2010»                 Cappelli e copricapi           http://ridjey.ru/index.php
                                                                                                                         ?view&viid=14262&
                                                                                                                         &filtercity&fcity=1




                SETTEMBRE
                11–15        Mosca, Centro esposizioni       «Junwex Moscow»              Gioielli, bigiotteria          http://expomenu.ru/expo/
                             «VVTS»                                                                                      junwex_moscow*2010.html




14 di 15                                                                                                                                              18/12/2009 15.30
RUSSIA il mondo della moda                                                                        file://///10.30.0.7/porttessile/Studi%20e%20ricerche/ICE/RUSSIA.htm


                14–16               Mosca, «Crocus Expo»                «Heimtextil Russia 2010»      Tessuti per la casa              http://ridjey.ru/index.
                                                                                                                                       php?view&viid=14559&
                                                                                                                                       &filtercity&fcity=1
                22–25               Mosca, Centro esposizioni           «TextileLegProm»              Tessuti, maglieria, lingerie,    http://ridjey.ru/index.php
                                    «VVTS»                                                            apparecchiature e                ?view&viid=14252&
                                                                                                      tecnologie                       &filtercity&fcity=1
                28–30               Mosca, «Expocentr»                  «Pellicia e ellaborazione»    Pellicceria                      http://ridjey.ru/index.php
                                                                                                                                       ?view&viid=13097&
                                                                                                                                       &filtercity&fcity=1




                 OTTOBRE
                19–22               Mosca, «Expocentr»                  «Obuv.Mir kozhi 2010»         Pelletteria                      http://ridjey.ru/index.php
                                                                                                                                       ?view&viid=14668&
                                                                                                                                       &filterall
                28–31               Mosca, Centro esposizioni           «Intercharm 2010»             Profumeria, cosmetici,           http://ridjey.ru/index.php
                                    «Crocus Expo»                                                     apparecchiature per centri       ?view&viid=14719&
                                                                                                      benessere e spa                  &filterall




                 NOVEMBRE
                19–20               Ekaterinburg, Centro del            "Kosmetik expo Ural           Cosmetici, profumeria            http://ridjey.ru/index.php
                                    Commercio Mondiale                  2010"                                                          ?view&viid=14586&
                                                                                                                                       &filterall


               Ufficio ICE di Novosibirsk          Ufficio ICE di San Pietroburgo           Punto di corrispondenza di                Punto di corrispondenza di
               Krasniy prospekt, 29, ufficio 52-53 Teatralnaya ploshad, 10                  Krasnodar                                 Ekaterinburg
               Tel +7 3832 220229                  Tel +7 812 3123216/ 3123356/             ul.Krasnikh partisan, 489, uff. 507       Kuibysheva, 44, uff. 506
               Fax +7 3832 220229                  5718396                                  Tel +7 861 2102595                        Tel +7 3433 596144
               novosibirsk@ice.it                  Fax +7 812 3148082                       Tel/Fax +7 861 2102596                    Fax +7 3433 596144
                                                   sanpietroburgo@ice.it                    icekrasnodar@mail.ru                      iceural@mail.ur.ru

               Bielorussia                         Armenia
               Punto di corrispondenza di          Punto di corrispondenza di Erevan
               Minsk                               0010 - ul.Italia, 5
               Tel +7 37517 2671665/33164704       Tel +374 10546081
               Fax +37517 290 48 98                Fax +374 10546082
               iceminsk@gmail.com                  jerevan@ice.it



               * Con la presente informiamo i nostri gentili lettori che le due ultime newsletter sono state numerate erroneamente. La newsletter dell’ottobre 2009 ha il
               numero 6 anziche’ 7 e la newsletter di novembre 2009 ha il numero 7 anziche’ 8.

               Questa newsletter e’ uscita con il numero corretto 9.

               Ci scusiamo per quanto accaduto.


                                                                                  Questo numero viene redatto in collaborazione con l'agenzia ICON Communications (Mosca)




                                                                                                  Dicembre 2009 – Gennaio 2010




15 di 15                                                                                                                                                                    18/12/2009 15.30

				
DOCUMENT INFO