Docstoc
EXCLUSIVE OFFER FOR DOCSTOC USERS
Try the all-new QuickBooks Online for FREE.  No credit card required.

3__cap___PPTminimizer_

Document Sample
3__cap___PPTminimizer_ Powered By Docstoc
					                                3° cap:

L‘analisi razionale delle politiche




Analisi politiche pubbliche 3             1
Dove siamo


                                                      FINALITA’

                                prescrittive                             descrittive

                  induttivi     policy inquiry                    politiche pubbliche
                                                                       (public policy)




METODI



                                analisi razionale delle
                                politiche pubbliche                   scelta pubblica
                  deduttivi     (rational policy analysis)            (public choice)
Analisi politiche pubbliche 3                                                       2
Analisi razionale delle politiche pubbliche prime definizioni




•Metodo deduttivo, ‗scientifico‘, ‗razionale‘, ‗economico‘
•Finalità prescrittive

La domanda
“che cosa ha senso fare davanti a un problema di policy?”
è riformulata in questi termini:
“quali procedure logiche occorre adottare per massimizzare le
probabilità di successo e minimizzare i rischi di fallimento?”




 Analisi politiche pubbliche 3                                   3
Analisi razionale delle politiche pubbliche prime definizioni




2 tratti distintivi:
• l’accento sulla razionalità delle
   procedure
• l’importanza delle misurazioni




 Analisi politiche pubbliche 3                                   4
Analisi razionale delle politiche pubbliche  prime definizioni


1. l‘accento sulla
   razionalità delle
   procedure

 All‟inizio sta il problema


 Poi seguono una serie di
   operazioni per risolverlo in
   modo razionale




  Analisi politiche pubbliche 3                                   5
Analisi razionale delle politiche pubbliche  prime definizioni

2. l‘importanza delle misurazioni
 “Se non puoi misurare una cosa, non puoi
migliorarla”
   Lord Kelvin, primo presidente della International
Electrotechnical Commission (1906) e inventore della
‗scala di Kelvin‘: ―The Kelvin scale is a thermodynamic (absolute)
temperature scale referenced to absolute zero, the absence of all thermal
energy‖ (da wikipedia)




  Analisi politiche pubbliche 3                                         6
Analisi razionale delle politiche pubbliche  prime definizionil‘importanza
delle misurazioni




http://www.yellowwood.org/you_get_what_you_measure.aspx
  Analisi politiche pubbliche 3                                           7
 Analisi razionale delle politiche pubbliche l‘affermazione del paradigma

Stati Uniti : Una storia lunga un secolo
      –(Federalist Papers)

      –inizi ‗900: Progressive Movement - Woodrow Wilson

      –anni ‗20 e ‗30 : Charles Merriam

      –1936: Flood Control Act

      –anni ‗30: Comitato composto da Brownlow, Merriam e Gulick

      –1939: nasce l‘American Society for Public Administration

      –1940-45: attività di intelligence

      –1946: RAND - acronimo di Research And Development - intorno al quale si costituirà la
       Rand Corporation

      – anni ‘60: presidenze Kennedy e Johnson, Nuova Frontiera e Guerra alla Povertà

      –segretario alla Difesa Robert McNamara sperimenta il Planning, Programming,
       Budgeting System (PPBS)

      –1978: in California viene approvato il famoso referendum Proposition 13

      –1981: il presidente Ronald Reagan: ‖Il governo non è la soluzione, ma il problema‖



  Analisi politiche pubbliche 3                                                                8
Analisi razionale delle politiche pubbliche l‘affermazione del paradigma 
Stati Uniti

L‘istituzionalizzazione della policy analysis Le think
tanks
   ―Think Tanks as Idea Factories. A think tank is an organization that sponsors
   research on specific problems, encourages the discovery of solutions to those
   problems, and facilitates interaction among scientists and intellectuals in pursuit
   of these goals. (…).
   By their very nature, public policy think tanks are involved with the academic and
   scholarly world. In fact, the most important sources of political change are not
   politicians, political parties or financial contributions. Rather, they are ideas
   generated on college campuses, in think tanks and in other research
   organizations around the country.‖ (by John C. Goodman , What Is A Think
   Tank? December 20, 2005 http://www.ncpa.org/pub/special/20051220-
   sp.html?PHPSESSID=2cb35ac3f9a5a7071c9167eecac4bafe )

   •―‗Think tank‘ è un‘espressione abbastanza amorfa per descrivere la varietà di
   assetti che questa nazione di inventori e sperimentatori di istituzioni ha
   escogitato nel corso del ventesimo secolo per far pesare nelle questioni
   pubbliche la competenza tecnica, l‘intuizione informale e il giudizio politico‖
   (James Smith, 1989).

  Analisi politiche pubbliche 3                                                      9
Analisi razionale delle politiche pubbliche l‘affermazione del paradigma 
Stati Uniti L‘istituzionalizzazione della policy analysis


 Le think tanks
      RAND http://www.rand.org

      •Urban Institute http://www.urban.org

      •Cato Institute http://www.cato.org

      •Brookings Institution http://www.brookings.org

      •The Heritage Foundation http://www.heritage.org

      •National Center for Policy Analysis (NCPA) :http://www.ncpa.org




  Analisi politiche pubbliche 3                                          10
Analisi razionale delle politiche pubbliche  l‘affermazione del paradigma 
Stati Uniti  l‘istituzionalizzazione della policy analysis


 I centri interni alle istituzioni

 Nel Congresso
     •Congressional Research Service
     http://www.loc.gov/crsinfo/whatscrs.html#org
     •General Accounting Office http://www.gao.gov
     •Congressional Budget Office http://www.cbo.gov




  Analisi politiche pubbliche 3                                          11
Analisi razionale delle politiche pubbliche  l‘affermazione del paradigma 
Stati Uniti  l‘istituzionalizzazione della policy analysis




                                  http://www.loc.gov/crsinfo/
  Analisi politiche pubbliche 3                                          12
Analisi razionale delle politiche pubbliche  l‘affermazione del paradigma 
Stati Uniti  l‘istituzionalizzazione della policy analysis
Annual Report of the Congressional Research Service of the Library of
Congress for Fiscal Year 2004
PRODUCTS AND SERVICES TOTAL

 Total completed requests and services                                        899,284
 Analysis, information, and research requests                                 176,251
 Cited material and CRS product requests                                         8,112
 Resource Center direct requests and self-service                              21,941
 Seminar, institute, and training participants                                  9,763
 Client use of CRS electronic services                                       2 783,217
 Custom writings prepared                                                       2,197
 In-person briefings and consultations completed (number of participations      2,821
 by CRS staff)
 Responses primarily by telephone                                              42,770
 Selected materials, database searches, and translations                       27,812


 http://www.loc.gov/crsinfo/CRS04_AnnRpt.pdf
  Analisi politiche pubbliche 3                                                   13
http://www.gao.gov/about/index.html
  Analisi politiche pubbliche 3       14
http://www.gao.gov/about/gglance.html
  Analisi politiche pubbliche 3         15
Analisi razionale delle politiche pubbliche  l‘affermazione del paradigma 
Stati Uniti  l‘istituzionalizzazione della policy analysis




http://www.gao.gov/about/workforce/

     Analisi politiche pubbliche 3                                        16
Analisi razionale delle politiche pubbliche  l‘affermazione del paradigma 
Stati Uniti  l‘istituzionalizzazione della policy analysis


 Il reclutamento non partitico




          Dati Usa relativi alle clausole di assunzione negli organismi che assistono i
          parlamenti statali
          http://www.oppaga.state.fl.us/Monitordocs/reports/pdf/ept2000.pdf

   Analisi politiche pubbliche 3                                                          17
Analisi razionale delle politiche pubbliche  l‘affermazione del paradigma 
Stati Uniti  l‘istituzionalizzazione della policy analysis


          Nell‘esecutivo
                •―Presidents can now call on nearly six hundred
                 policy experts and budget specialists in the Office
                 of Management and Budget. There are usually
                 two or three dozen economists on the staff of the
                 Council of Economic Advisers and some fifty or
                 sixty experts on the National Security Staff, as well
                 as such specialists as those who work on
                 environmental or science policy either in or for the
                 White House‖ (Smith, 1991).




   Analisi politiche pubbliche 3                                          18
Analisi razionale delle politiche pubbliche  l‘affermazione del paradigma 
Stati Uniti  l‘istituzionalizzazione della policy analysis




  http://www.whitehouse.gov/omb/

   Analisi politiche pubbliche 3                                          19
Analisi razionale delle politiche pubbliche  l‘affermazione del paradigma 
Stati Uniti  l‘istituzionalizzazione della policy analysis


   Le università
   I due atenei che per primi hanno organizzato corsi di
    public policy:
      •John F. Kennedy School of Government, Harvard
      University

      http://www.hks.harvard.edu/about

      •Richard & Rhoda Goldman School of Public Policy
      University of California, Berkeley
      http://socrates.berkeley.edu/~gspp
      The Goldman School of Public Policy Career Center
      http://gspp.berkeley.edu/career_resources/

  Analisi politiche pubbliche 3                                          20
Analisi razionale delle politiche pubbliche  l‘affermazione del paradigma 
Stati Uniti  l‘istituzionalizzazione della policy analysis


   Le organizzazioni professionali
   THE POLICY STUDIES ORGANIZATION http://www.ipsonet.org/
   Association for Public Policy Analysis and Management
   http://www.appam.org/
   AMERICAN ASSOCIATION FOR BUDGET AND PROGRAM
   ANALYSIS http://www.aabpa.org/




  Analisi politiche pubbliche 3                                          21
Analisi razionale delle politiche pubbliche  l‘affermazione del paradigma 
Stati Uniti  l‘istituzionalizzazione della policy analysis

 Le imprese – for profit
 Per scoprire questo mercato, v.
 http://www.google.it/search?q=%22policy+analysis%22+%22our+clie
 nts%22&start=0&ie=utf-8&oe=utf-8&client=firefox-
 a&rls=org.mozilla:en-US:official
 Oppure, siti specializzati in offerte/ricerche di lavoro. es:




 http://jobs.usnews.com/a/all-jobs/list/q-Policy+Analyst




 http://www.simplyhired.com/a/jobs/list/q-policy+analyst


  Analisi politiche pubbliche 3                                          22
Analisi razionale delle politiche pubbliche  l‘affermazione del paradigma 
Stati Uniti  l‘istituzionalizzazione della policy analysis


 Le imprese – for profit
 Esempi
 ―Policy Studies Associates (PSA) conducts research in education
 and youth development. Founded in 1982, PSA believes in the importance
 of using accurate information to guide decision making about education
 and youth development‖ http://www.policystudies.com/about/

 ―FBR Washington Policy Analysis
 We interpret Washington for Wall Street.
 –Every day, policy makers on Capitol Hill, in the White House, and at the
 regulatory agencies make dozens of decisions that impact the financial
 markets. FBR‘s Washington Policy team provides institutional investors
 with the analyses, interpretations and predictions they need to make
 investing decisions in this rapidly changing environment.‖
 http://www.fbr.com/expertise/policy/

  Analisi politiche pubbliche 3                                          23
Analisi razionale delle politiche pubbliche  l‘affermazione del paradigma 
Stati Uniti  l‘istituzionalizzazione della policy analysis


 Le imprese




   http://www.costbenefitgroup.com/




  Analisi politiche pubbliche 3                                          24
Analisi razionale delle politiche pubbliche  l‘affermazione del paradigma 
Stati Uniti  l‘istituzionalizzazione della policy analysis
Le associazioni civiche




                                  http://opencrs.cdt.org/
  Analisi politiche pubbliche 3                                          25
Analisi razionale delle politiche pubbliche  l‘affermazione del paradigma 
Stati Uniti  l‘istituzionalizzazione della policy analysis Le associazioni
civiche




 http://www.ombwatch.org/article/archive/250
  Analisi politiche pubbliche 3                                          26
Analisi razionale delle politiche pubbliche  l‘affermazione del paradigma 
Stati Uniti  l‘istituzionalizzazione della policy analysis Le associazioni
civiche
Il network università-associazioni civiche




 http://www.vpul.upenn.edu/civichouse/about.html


  Analisi politiche pubbliche 3                                          27
Analisi razionale delle politiche pubbliche l‘affermazione del paradigma 
altri contesti




  Le organizzazioni internazionali
               •World Bank http://www.worldbank.org/oed/eta-mainpage.html

               •OECD http://www.oecd.org

               .Unione europea (politiche sociali)
                http://europa.eu.int/comm/employment_social/publications/inde
                x_en.html




  Analisi politiche pubbliche 3                                             28
Analisi razionale delle politiche pubbliche l‘affermazione del paradigma 
altri contestiLe organizzazioni internazionali




 http://siteresources.worldbank.org/INTWBIGOVANTCOR/Resources/1740479-
 1149112210081/2604389-1149699443576/IADB_budget_3_10_06.pdf


  Analisi politiche pubbliche 3                                          29
Analisi razionale delle politiche pubbliche l‘affermazione del paradigma 
altri contestiLe organizzazioni internazionali




 http://siteresources.worldbank.org/INTWBIGOVANTCOR/Resources/1740479-
 1149112210081/2604389-1149699443576/IADB_budget_3_10_06.pdf


  Analisi politiche pubbliche 3                                          30
http://info.worldbank.org/governance/wgi/worldmap.asp
Analisi politiche pubbliche 3                           31
Analisi razionale delle politiche pubbliche l‘affermazione del paradigma  altri
contestiil ritardo italiano




http://info.worldbank.org/governance/kkz2004/mc_chart.asp

   Analisi politiche pubbliche 3                                                    32
Analisi razionale delle politiche pubbliche l‘affermazione del paradigma 
altri contesti

Il caso italiano
Le think tanks ‗Italian style‘
―se queste fondazioni nascono in certi casi anche per espressione di un
singolo politico, restano comunque luoghi di elaborazione autonomi in cui
si sta preparando una nuova generazione di intellettuali e politici. Magna
Carta di Gaetano Quagliariello, FareFuturo di Gianfranco Fini, la Free
foundation di Renato Brunetta e Franco Frattini, Nova res publica animata
anche da Giulio Tremonti, ma anche per esempio Formiche, o Arel di
Enrico Letta, a settembre poi Erasmo3000 che seguirò in prima persona
con Mariastella Gelmini, sono espressioni della migliore cultura politica nel
senso vero del termine, cioè think tank che danno un sostegno alla politica,
criticano l' esistente, producono progetti per il futuro. ― dalla lettera del
Ministro Bondi al ‗Corriere della sera‘ del 10 agosto 2009 ―La cultura?
Incapace di farsi politica rischia di diventare inutile piagnisteo―
http://archiviostorico.corriere.it/2009/agosto/10/cultura_Incapace_fars
i_politica_rischia_co_9_090810005.shtml
 Analisi politiche pubbliche 3                                          33
Analisi razionale delle politiche pubbliche l‘affermazione del paradigma



Il caso italiano
Parlamento




http://www.camera.it/cartellecomuni/Le
g16/files/pdf/Relazione_2009_Allegato.
pdf


  Analisi politiche pubbliche 3                                         34
 Analisi razionale delle politiche pubbliche l‘affermazione del paradigma



Il caso italiano
Governo




Presentazione
Il Comitato tecnico scientifico per il coordinamento in materia di valutazione e
controllo strategico nelle amministrazioni dello Stato è stato istituito dall'art. 7 del
decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 286, concernente il "Riordino e potenziamento
dei meccanismi e strumenti di monitoraggio e valutazione dei costi, dei rendimenti e
dei risultati dell'attività svolta dalle amministrazioni pubbliche, a norma dell'articolo
11, lettera c) della legge 15 marzo 1997, n. 59.
 La disciplina del Comitato è stata successivamente ridefinita con DPR 12 dicembre
2006 n. 315 "Regolamento recante riordino del Comitato tecnico-scientifico per il
controllo strategico nelle amministrazioni dello Stato". (apri il file pdf allegato)
http://www.governo.it/Presidenza/controllo_strategico/index.html
   Analisi politiche pubbliche 3                                                     35
Analisi razionale delle politiche pubbliche l‘affermazione del paradigma 
altri contesti il caso italiano

Esperienze interessanti
Nel settore pubblico, Formez http://www.formez.it




 Analisi politiche pubbliche 3                                          36
Analisi razionale delle politiche pubbliche l‘affermazione del paradigma 
altri contesti il caso italiano

Esperienze interessanti: il progetto ‗CAPIRe‘




http://www.capire.org
 Analisi politiche pubbliche 3                                          37
Analisi razionale delle politiche pubbliche l‘affermazione del paradigma 
altri contesti il caso italiano


Esperienze interessanti: il progetto ‗CAPIRe‘


Progetto ‗Capire‘ e Parlamenti Regionali
http://www.parlamentiregionali.it/documenti/capire.php

Iniziative Consiglio regionale della Lombardia
http://www.consiglio.regione.lombardia.it/web/crl/Servi
zi/Analisi




 Analisi politiche pubbliche 3                                          38
Analisi razionale delle politiche pubbliche l‘affermazione del paradigma 
il caso italiano

Esperienze interessanti

Nel settore delle professioni, Associazione Italiana di
Valutazione http://www.valutazioneitaliana.it




 Analisi politiche pubbliche 3                                          39
Analisi razionale delle politiche pubbliche l‘affermazione del paradigma 
altri contesti il caso italiano

Esperienze interessanti: No profit




 http://www.prova.org/

 Analisi politiche pubbliche 3                                          40
Analisi razionale delle politiche pubbliche l‘affermazione del paradigma 
altri contesti il caso italiano

  Esperienze interessanti: Non profit




http://www.irs-online.it

  Analisi politiche pubbliche 3                                         41
Analisi razionale delle politiche pubbliche l‘affermazione del paradigma 
altri contesti il caso italiano

 Esperienze interessanti: For profit




           http://www.nimbyforum.net/chi.htm

 Analisi politiche pubbliche 3                                          42
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici

4 approcci fondamentali
                                                                   2

1. l‘approccio economico
     idea guida: l‘utilità                                1                  3
      Funzione del benessere sociale
      analisi costi-benfici...
2. l‘approccio sistemico
                                                                   4
     idea guida: il modello
      management sciences..
3. le scienze della decisione
    idea guida: la procedura
      Robustness Analysis
      Sensitivity Analysis
4. problem solving e Artificial Intelligence (AI)
    idea guida: la conoscenza



  Analisi politiche pubbliche 3                                            43
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 il ruolo dell‘economia


–L‘efficienza del mercato
Quando è in gioco l‘allocazione di beni privati, il mercato competitivo
genera equilibri paretiamamente ottimi.
Concetto di ottimo paretiano (dal suo ideatore, Vilfredo Pareto): Si ha
una situazione paretianamente ottima quando l'allocazione delle risorse
è tale che non è possibile migliorare la condizione di un soggetto senza
peggiorare la condizione di un altro.




  Analisi politiche pubbliche 3                                            44
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 il ruolo dell‘economia


–L‘efficienza del mercato
V. economia del benessere

  Primo teorema: ogni equilibrio competitivo è paretianamente ottimo
  Secondo teorema: ogni allocazione paretianamente ottima può essere il risultato
  di un equilibrio competitivo, una volta assegnata agli attori economici una
  dotazione iniziale di risorse.

   “Un equilibrio competitivo (di mercato) è paretianamente ottimo: ciò significa
  che un pianificatore sociale benevolo e pienamente informato non potrebbe
  rimpiazzare l’allocazione competitiva dei beni con un’altra, capace di aumentare
  il benessere di ogni singolo consumatore” (Tirole, 1988, p. 6)




  Analisi politiche pubbliche 3                                               45
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 il ruolo dell‘economia


1. l‘approccio economico
           idea guida: l‘utilità
I fallimenti del mercato
  •Esternalità
  •Beni pubblici
  •Monopoli
  •Asimmetrie informative

  •Squilibri distributivi




  Analisi politiche pubbliche 3                                             46
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 il ruolo dell‘economia

Beni pubblici ed esternalitá
Tipologia dei beni e dei servizi basata su 2 criteri
escludibilitá si/no
      –escludibilità: si può escludere qualcuno dal consumo.
            •esempio: chi non paga le scarpe, non può indossarle
      –non escludibilitá: non è tecnicamente possibile, allo stato attuale, escludere
       qualcuno dal godimento di un bene
            •esempi: aria pulita, difesa delle frontiere
rivalitá si/no
      –rivalitá: l‘uso da parte di una persona riduce le possibilità di uso da parte di altre
       persone
            •esempi: un‘opera lirica in un teatro
      –non rivalità: l‘uso da parte di una persona non riduce le possibilità di uso da
       parte di altre persone
            •esempi: un‘opera lirica trasmessa per radio




  Analisi politiche pubbliche 3                                                          47
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e
metodologiciL‘approccio economico

  Beni pubblici ed esternalitá
  Tipi di beni e servizi: 2 criteri

                                                     Rivali               Non-rivali
                         Escludibili              Beni privati            Monopoli
                                                                          naturali
                         Non-escludibili        Risorse comuni          Beni pubblici

  Beni privati
        –escludibili e rivali: scarpe, case..
  Monopoli naturali
        –escludibili, ma non rivali: canali tv a pagamento, autostrade..
  Beni pubblici
        –non escludibili e non rivali: la difesa nazionale, la lotta alle epidemie...
  Risorse comuni
        –rivali, ma non escludibili: pascoli, bacini di pesca..



  Analisi politiche pubbliche 3                                                         48
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e
metodologiciL‘approccio economico
 Beni pubblici ed esternalitá

                                        Rivali         Non-rivali
  Escludibili                        Beni privati   Monopoli naturali

  Non-escludibili                 Risorse comuni     Beni pubblici e
                                                      esternalità



 Si ha una esternalità quando l‘interazione volontaria tra due attori (ad
 esempio, lo scambio tra un produttore e un consumatore) produce effetti
 anche su persone (altri produttori o altri consumatori) che non sono
 coinvolte nell‘interazione.
 Esempi di esternalità negative:
   –la fabbrica che inquina
   –il rumore dei bar sui navigli
 Esempi di esternalità positive:
   –le luci delle vetrine di notte

  Analisi politiche pubbliche 3                                         49
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e
metodologiciL‘approccio economico

 Beni privati ed efficienza del mercato
                                      Rivali          Non-rivali
  Escludibili                      Beni privati    Monopoli naturali

  Non-escludibili                 Risorse comuni    Beni pubblici e
                                                     esternalità




 Beni privati
   –escludibili e rivali: scarpe, case..

   è logico attendersi che i mercati funzionino in modo efficiente nel
   procurare questi beni



  Analisi politiche pubbliche 3                                        50
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e
metodologiciL‘approccio economico


Monopoli naturali ed efficienza del mercato

                                            Rivali               Non-rivali
              Escludibili                Beni privati        Monopoli naturali


              Non-escludibili          Risorse comuni          Beni pubblici e
                                                                esternalità



Monopoli naturali
  –escludibili, ma non rivali: televisione sul cellulare..

  I mercati tendono ad essere inefficienti: tendenza a logiche monopolistiche (tariffe
  telefoniche..)




  Analisi politiche pubbliche 3                                                      51
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e
metodologiciL‘approccio economico

Risorse comuni, beni pubblici, esternalità ed efficienza del mercato

                                                     Rivali               Non-rivali

                        Escludibili               Beni privati        Monopoli naturali


                        Non-escludibili        Risorse comuni          Beni pubblici e
                                                                         esternalità

Beni pubblici
  –non escludibili e non rivali: la difesa nazionale, la lotta alle epidemie...
Risorse comuni
  –rivali, ma non escludibili: pascoli, bacini per la pesca..
i mercati sono inefficienti quando sono in gioco questi beni, perché
non riescono a garantire la loro produzione ottimale


  Analisi politiche pubbliche 3                                                           52
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e
metodologiciL‘approccio economico


  Risorse comuni, beni pubblici, esternalità ed efficienza
  del mercato: iI problema del free rider
  Quando sono in gioco risorse comuni, beni pubblici o beni con
  esternalità, è razionale per ciascun individuo godere di quel bene
  senza pagare i costi necessari alla sua produzione o senza curarsi
  delle conseguenze per gli altri




  Analisi politiche pubbliche 3                                        53
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e
metodologiciL‘approccio economico


  Risorse comuni, beni pubblici e free rider

  La tragedia dei commons
         quando non è possibile escludere i consumatori, la tendenza è
          uno sfruttamento eccessivo del bene comune, fino ad arrivare alla
          sua distruzione
               acqua pulita

               vicenda della mozzarella di bufala




  Analisi politiche pubbliche 3                                          54
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 il ruolo dell‘economiaI fallimenti del mercato

 Esternalità negative




 www.lbl.gov/Education/ELSI/pollution-main.html   http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/
                                                  d/d6/Water_pollution.jpg




  Analisi politiche pubbliche 3                                                          55
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 il ruolo dell‘economiaI fallimenti del mercato

 Concorrenza imperfetta:
 - Monopolio: una sola (grande) impresa e barriere che ostacolano l‘ingresso di
 altre imprese nel mercato.
 - Oligopolio: poche grandi imprese si dividono il mercato.
 In questi casi, la scelta ottimale per l'impresa monopolista non garantisce
 l'efficienza allocativa, poiché la quantità prodotta non è quella che eguaglia il
 prezzo al costo marginale.


 Es: dopo essere stata a suo tempo sottoposta ad indagine per posizione
 dominante, la Microsoft, che ha chiesto all‘Unione Europea di intervenire per
 regolamentare la posizione dominante di Google.




  Analisi politiche pubbliche 3                                                      56
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 il ruolo dell‘economiaI fallimenti del mercato

 Asimmetrie informative
 Nei mercati competitivi, il prezzo di mercato è un indicatore sintetico delle informazioni
 rilevanti per le parti coinvolte nelle transazioni.
 Se le informazioni rilevanti per lo scambio sono asimmetricamente distribuite tra le parti,
 allora una di esse gode di un vantaggio conoscitivo sull‘altra parte.
 La consapevolezza del vantaggio conoscitivo può dar luogo ad un comportamento
 opportunistico da parte del contraente che gode del vantaggio conoscitivo.
 I comportamenti opportunistici possono generare equilibri inefficienti.
 (v.Le asimmetrie informative
 http://www.dssm.uniba.it/docenti/didattica_ancona/economia_politica_sps/12%20-
 %20Le%20asimmetrie%20informative.pdf )




  Analisi politiche pubbliche 3                                                                57
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 il ruolo dell‘economiaI fallimenti del mercato

 Asimmetrie informative




                                             http://www.lpch.org/aboutus/news/releases/200
   http://www.bonfantigarage.com/staff.htm   6/lapBand.html




  Analisi politiche pubbliche 3                                                              58
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 il ruolo dell‘economiaI fallimenti del mercato

 Asimmetrie informative: La teoria principale-agente
 Imprenditori o politici, se vogliono realizzare un progetto, devono ricorrere a
 un'organizzazione che richiede, per funzionare, l'impegno di molte persone. Attraverso varie
 forme di contratto, i primi diventano quindi i principali dei secondi, gli agenti.
 Sia il principale, sia l'agente, sono attori razionali, orientati a massimizzare le rispettive utilità.
 Due dati caratterizzano la loro relazione:
 il non allineamento dei loro interessi: il principale vuole raggiungere i suoi obiettivi, mentre
 l'agente vuole acquisire benefici quali una retribuzione, un posto di lavoro, una pensione.
 l'asimmetria informativa: il principale ha un'idea vaga di 'come fare' e di 'quanto costa', mentre
 l'agente conosce tutti i trucchi per trarre il massimo vantaggio dall'ingaggio.
 Le asimmetrie informative generano due paradossi:
 –l'azzardo morale: l'occasione fa l'uomo ladro
 –la selezione avversa: mettere la faina a guardia del pollaio
 Per confezionare il suo contratto ottimale, il principale deve bilanciare le 'perdite da agente'
 con i costi di contrattazione e di implementazione dei controlli. Un‘impresa spesso in perdita.


  Analisi politiche pubbliche 3                                                                    59
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 il ruolo dell‘economiaI fallimenti del mercato

 Asimmetrie informative: La teoria principale-agente
 ANSA.it

 In Italia e' record di parti cesarei
 In ospedali Sud 60%, toccando addirittura 78% con i privati
 31 agosto 2010
 ROMA, 31 AGO - I parti cesarei, in costante aumento in Italia, nel 2007
 hanno raggiunto il 38% delle nascite. L'Italia e' cosi' ai vertici (in negativo)
 della classifica europea. E con gli ospedali del Sud che sfiorano il 60%,
 toccando addirittura il 78% nelle strutture private. E' quanto afferma Onda,
 l'Osservatorio Nazionale sulla salute della donna, secondo la quale la
 percentuale dei parti cesarei arriva al 60,5% in Campania e al 52,4% in
 Sicilia.


  Analisi politiche pubbliche 3                                              60
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 il ruolo dell‘economiaI fallimenti del mercato


 Hope, at $4,200 a Dose
 By ALEX BERENSON                            Published: October 1, 2006

 CHARGING $4,200 a dose for a new version of an old cancer drug has helped
 make Dr. Patrick Soon-Shiong a billionaire.
 The drug, Abraxane, does not help patients live longer than the older treatment,
 though it does shrink tumors in more patients, according to clinical trials. And the
 old and new medicines have similar side effects. An independent review of
 Abraxane published in December in a cancer research journal concluded that the
 drug was ―old wine in a new bottle.‖
 Still, Dr. Soon-Shiong‘s company, Abraxis BioScience, has promoted Abraxane as
 a major advance in treating late-stage breast cancer — that is, for patients who
 have not responded to other treatments and are now close to death — and is
 seeking approval for patients to use it earlier in their treatment. And, in at least
 one way, Abraxane is a breakthrough: it costs about 25 times as much as a
 generic version of the older medicine, which is best known by its brand name,
 Taxol.
 Because of the odd economics of the cancer drug market, though, Abraxane‘s
 price does not seem to be hurting its popularity.
  Analisi politiche pubbliche 3                                                  61
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 il ruolo dell‘economiaI fallimenti del mercato

 Squilibri distributivi
 Nel modello ideale, il mercato competitivo e il meccanismo dei prezzi aumentano il
 benessere degli attori perché permettono loro di migliorare la loro posizione
 iniziale.
 Questo a patto che coloro che entrano nelle transazioni di mercato abbiano una
 dotazione minima di beni da scambiare.
 Ma non è sempre così.




  Analisi politiche pubbliche 3                                                62
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 il ruolo dell‘economiaI fallimenti del mercato




 17 ottobre 2008
 L'annuncio esposto all'ospedale Molinette di Torino
 «Vendo rene e midollo». Disoccupato
 cerca i soldi per tornare in Puglia
 Immigrato 57enne, da tre anni senza lavoro: «Voglio
 tornare in campagna, è un paradiso rispetto a questa
 città»




  Analisi politiche pubbliche 3                                             63
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici


 Che fare davanti ai fallimenti del mercato
 Il ruolo e i limiti dell‘economia
        –L‘ottimo paretiano

  “Quando la collettività sta in un punto Q da cui può allontanarsi giovando
 a tutti gli individui, procurando a tutti maggiori godimenti, è manifesto
 che, sotto l’aspetto economico, conviene non fermarsi in tal punto ma
 seguitare ad allontanarsene sinché si giova a tutti. Quando poi si giunge ad
 un punto P ove ciò più non sia possibile, occorre, per fermarsi o per
 proseguire, ricorrere ad altre considerazioni, estranee all’Economia, cioè
 occorre decidere, mediante considerazioni di utilità sociale, etiche, od altre
 qualsiasi, a quali individui conviene giovare, sacrificando altri. Sotto
 l’aspetto esclusivamente economico, giunta che sia la collettività ad un
 punto P, conviene che si fermi.” (Pareto, 1916-1988, vol. IV, p. 2001)


  Analisi politiche pubbliche 3                                                   64
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 il ruolo dell‘economia

    –L‘ottimo paretiano
    –L‘efficienza del mercato          Due strade
    –I fallimenti del mercato


     La funzione del benessere                           La scelta pubblica
     sociale
     "Una funzione del benessere sociale            La pretesa di avere come
     rappresenta il benessere dell'intera           criterio di giudizio una
     società come funzione delle utilità degli      definzione oggettiva del
     individui, così come la funzione di utilità    benessere sociale è infondata.
     rappresenta il benessere di un individuo       Le politiche pubbliche ‗buone‘
     come funzione delle quantità di beni che       sono quelle adottate entro
     consuma" (D. Friedman, 1999, p. 6)             procedure di voto democratiche



    Analisi razionale delle politiche               Teorie della scelta pubblica
    deduttiva-prescrittiva                          deduttive-descrittive

  Analisi politiche pubbliche 3                                                65
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 le scienze manageriali  la ricerca operativa


           Cosa è la Ricerca Operativa?
           • La RO è un approccio scientifico all‟analisi dei problemi e al
           decision making .
           • La RO usa la matematica e i calcolatori per sviluppare modelli che
           permettano di predire le conseguenze associate a scelte alternative e
           di determinare la scelta ottima.
           • Il ricercatore operativo considera un problema reale analizzandolo
           da diverse prospettive, intervistando gli attori coinvolti, selezionando
           i dati disponibili e ricercando risultati applicabili nella pratica.




Da Raffaele Pesenti, Ricerca Operativa, 2003, http://147.163.1.5/~pesenti/Didattica/RicOper/RO01In.pdf




   Analisi politiche pubbliche 3                                                                66
  Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
   le scienze manageriali  la ricerca operativa




http://www.operational-research.gov.uk/recruitment/what_is_or/
     Analisi politiche pubbliche 3                                           67
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 le scienze manageriali  la ricerca operativa




Da Raffaele Pesenti, Ricerca Operativa, 2003, http://147.163.1.5/~pesenti/Didattica/RicOper/RO01In.pdf



   Analisi politiche pubbliche 3                                                                         68
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 le scienze manageriali la ricerca operativa




     Fifty years ago, in April 1948, the Operational Research Club was established in
     London as the first OR association in the world. Five years later the OR Club
     became the OR Society
     How the world of OR societies began
     by Nigel Cummings
     The term Operational Research would appear to have been coined for the first
     time in 1938, as a descriptive term for the use of scientists to assess, at first
     hand, military situations and the deployment of devices therein. An example of
     this was the use of scientists in the process of evaluation of radar as an aid to
     air defence up to and including the war years.
     During the war Operational Research sections were set up in various branches
     of the British armed forces. These were followed by the establishment of similar
     sections in the services of the USA and Europe. After gaining distinction
     throughout the war years, the advocates of Operational Research sought to
     secure its future in peacetime. There followed a period from 1945 until the mid
     seventies (described as 'the golden age' of Operational Research) when use of
     the new methodologies expanded rapidly into nationalised industries, civil
     government and the corporate sector.
                                  http://www.orsoc.org.uk/about/topic/news/orclub.htm
  Analisi politiche pubbliche 3                                                         69
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 le scienze manageriali la ricerca operativa
Da Lewis, Carol Abel (2010) "An Inventory and Assessment of Models Used to
Predict Emergency Evacuation and Consideration of Increasing Policymaker
Involvement," Risk, Hazards & Crisis in Public Policy: Vol. 1: Iss. 3
Abstract
Evacuations from Hurricanes Katrina, Rita, and Wilma in 2005 illuminated the issues
with clearing large numbers of residents via urban areas‘ roadways and public
transportation systems. In the Gulf Coast of Texas, problems arose from people not
observing the designated evacuation zones and protocol. This was particularly acute
in the Houston area when residents of that city in large numbers failed to await the
exiting of people from Galveston Island and other coastal communities.
Consequently, the roadways were clogged inland and residents in extremely high-risk
areas were unable to leave. Newly developed software for transportation planning
and traffic simulation can make a big impact on the way transportation professionals
work. Rapid developments in computer power, mobile phone technology, and data
transfer speeds, plus radical improvements in software are transforming the way in
which information can be linked to government. A number of models exist that purport
to forecast evacuation volumes under a variety of scenarios. A review of these
models and their potential application shows how a number of communities could
make better decisions about the best methods and routes for evacuation.

  Analisi politiche pubbliche 3                                                70
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 le scienze manageriali
  Analisi dei sistemi: Concetti fondamentali

  Ragionare in termini di sistema significa cercare le
  connessioni tra i vari fenomeni in qualche modo collegabili a
  un problema e agli attuali esiti della situazione problematica.
  Le connessioni sono importanti perché un sistema è più della
  somma delle sue singole parti.

  Fondamentale, per l‘analisi dei sistemi, è la costruzione di
  modelli in grado di dare conto delle interdipendenze tra i vari
  fenomeni.




  Analisi politiche pubbliche 3                                             71
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 le scienze manageriali analisi dei sistemi
  La più semplice rappresentazione di un sistema in genere
  prevede queste componenti fondamentali




                                     sistema
       input                                                       output




                feedback



                                      ambiente



  Analisi politiche pubbliche 3                                             72
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 le scienze manageriali l‘analisi dei sistemi

Un esempio di sistema naturale: analisi del ciclo dell‘acqua




 http://www.fao.org/docrep/003/t0800e/t0800e14.jpg

   Analisi politiche pubbliche 3                                            73
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 le scienze manageriali analisi dei sistemi


   Applicazioni in campo aziendale




  Analisi politiche pubbliche 3                                             74
 Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
  le scienze manageriali l‘analisi dei sistemi

La facoltà di Scienze politiche e i suoi output amministrativi (G. Regonini, 2002)
                                                                                                                                                                           Scienze politiche: flusso per la
                                                                                          uso wwww
                                                                                                                                                                           programmazione delle attività
                                                                                                        procedure                                                          didattiche dei c.d.l.  6/6/02
                                                                                                        copertura,                                versione html
                                                                                                        bandi..                                   per
                                                                                                                                                  www.unimi.it
                                                                             consiglio.
               giunta                                 ver. ufficiale         facoltà                                             ateneo
                                                                                                                                                  versione                                                 db Vispo on line
                                                                                                  modifiche regolam.
                                   tabellone                                                                                                      cartacea          guida
                                   excel                                                                                                                            cartacea
                                   preside
                                                                                                              richieste                    risposte
                                                                             estrazione       compiti         personalizzate ai            programmi
                                                                             didattici        singolo                                                                                             orario html
                                                      ver. completa                                           singoli docenti per          corsi                    versione                      per
               co.co.di                                                      docente                                                                                html     per
                                                                                                              programmi e orari            risposte                                               www.unimi.it
                                                                                                                                           preferenze               www.unimi
                                                                                                                                           orari                    .it
                                                                                                                                                                                                  orario
                                                                                                                                                                                                  bacheche

                                                                                                          comm. orari
                                                                                                                                                                                                  tesi bacheche
                                                                                                                                     richieste      ai       risposte                             fac.
                                                                                                                                     docenti date tesi       date tesi

                                                                                                                                                                                                  tesi html per
                                                                                                                     capo                                                                         www.spolitiche
                                                                                                                     servizio                        sifa           segr. stud. per registri



                                                                                                                                                                                esami html per www.unimi.it
                                       richieste ai     docenti         risposte      date        verifica aule            calendario
                                       date esami                       esami                                              esami                                                                        esami
                   dipartimenti                                                                                                               versione
                                                                                                                                                                                                        bacheche fac.
                                                                                                  versione                                    cartacea
                                                                                                  cartacea                                    bacheche dip                      ricevimento
                                       richieste ai docenti             risposte   orari          bacheche dip                                                                  bacheche fac
                                       orari      ricevimento           ricevimento
                                       esami/tesi
                 gestione segreteria di presidenza       gestione segreteria dei c.d.l.        gestione segreterie di dipartimento           gestione Sifa                     v. progetto incentivazione dott. Corno




     Analisi politiche pubbliche 3                                                                                                                                                                                            75
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 le scienze manageriali


Management sciences
Condividono con la ricerca operativa e l‘analisi dei sistemi
•l‘importanza attribuita alla costruzione dei modelli (―we do not
understand what we cannot model―
http://www.eng.cam.ac.uk/~ss248/MPhilMS/ManSc.html)
•la quantificazione delle variabili

A differenza di OR e SA, le scienze manageriali si
concentrano su quei sistemi in cui le interazioni umane hanno
un ruolo fondamentale




  Analisi politiche pubbliche 3                                             76
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 le scienze manageriali


Public management
Applicazione dei principi del management alle amministrazioni
pubbliche

            •Le risorse finanziarie: tecniche di bilancio
            •Le risorse umane: formazione, valutazione..
            •La logistica
            •L‘approvvigionamento di beni e servizi da terzi
            •L‘ICT...




  Analisi politiche pubbliche 3                                             77
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
 le scienze manageriali


New Public management
Il NPM è un movimento cresciuto nei paesi anglofoni all‘inizio
degli anni ‘80, caratterizzato da:
-attenzione per la misurazione degli esiti dell‘attività delle
amministrazioni pubbliche
-taglio dei costi e efficienza economica
-introduzione della competizione tra fornitori di servizi pubblici,
privati, non profit
-rivalutazione della leadership e del ruolo dei dirigenti
-definizione degli utenti come consumatori
-definizione dei cittadini contribuenti come ‗azionisti‘



  Analisi politiche pubbliche 3                                             78
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici


L‘analisi delle decisioni

  ―Un decisore ha bisogno solo di quattro tipi di informazioni
  per costruire un albero decisionale:
  1. Quali corsi di azione ho a disposizione? (Alternative)
  2. Quali sono gli eventi che possono derivare da queste
  azioni? (..)
  3. Qual è la probabilità di ciascun evento?
  4. Qual è il valore di ciascun evento per me?― (Connolly,
  Arkes, Hammond, Judgment and Decision Making, 2000)




  Analisi politiche pubbliche 3                                             79
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici l‘analisi
delle decisioni

1 e 2. Analisi dei corsi d‘azione e delle conseguenze delle scelte nell‘acquisto di
un‘auto

                                                        bidone

                              auto usata

                                                         buona




                                                         bidone

                                   auto nuova

                                                         buona



             decisione che deve essere analizzata                 corsi di azione



             punto di conseguenza                                 conseguenze




   Analisi politiche pubbliche 3                                                      80
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici l‘analisi
delle decisioni


3. La scommessa sugli eventi futuri: probabilità
 3 condizioni:
   •Certezza
          se non si fa la gara per la fornitura di metano, le scuole restano al
        freddo
   •Rischio
           senza un’adeguata profilassi, il 20% degli anziani colpiti
           dall’influenza va incontro a complicazioni
   •Incertezza
         alcuni analisti ritengono probabile una ripresa della net-economy
        nel prossimo biennio




   Analisi politiche pubbliche 3                                                      81
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici l‘analisi
delle decisioni


  La condizione di certezza spesso non è disponibile


  U.S. Can‘t Protect All Targets, Chertoff Says
  By ERIC LIPTON
  Published: September 13, 2006

  WASHINGTON, Sept. 12 — Congress and the American public must
  accept that the government cannot protect every possible target against
  attack if it wants to avoid fulfilling Al Qaeda‘s goal of bankrupting the
  nation, Homeland Security Secretary Michael Chertoff told a Senate
  committee Tuesday. (..)
   ―We have to be realistic about what we expect and what we do. We do
  have limits, and we do have choices to make.‖
  ―I put my daughter in my car,‖ (..) ―If I wanted my daughter to be 100
  percent safe, I‘d put a five-mile-an-hour speed limit cap on the car.‖ But
  that is not an option, he added, ―because that‘s more safety than we can
  afford.‖

   Analisi politiche pubbliche 3                                                      82
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici l‘analisi
delle decisioni


4. Il valore attribuito agli eventi futuri
 Le conseguenze di diversi corsi di azioni possono essere più o meno
 gradite, più o meno apprezzate.




 http://images.google.it/imgres?imgurl=symptomresearch.nih.gov/chapter_14/Part_2/images/figure31.gif&imgrefurl=http://symptomresearch.nih.gov/chapter_14/Part_2/
 sec3/chspt2s3pg1.htm&h=305&w=500&sz=13&tbnid=1QvFwU4E4xkJ:&tbnh=77&tbnw=126&prev=/images%3Fq%3D%2522decision%2Btree%2522%2Bprobability%26hl
 %3Dit%26lr%3D%26ie%3DUTF-8%26oe%3DUTF-8%26sa%3DG



   Analisi politiche pubbliche 3                                                                                                                             83
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici l‘analisi
delle decisioni



        i costi attesi dell‟acquisto di un‟auto

                                                                           bidone                   costi attesi

                                auto usata

                                                                            buona                   costi attesi




                                                                            bidone                  costi attesi

                                   auto nuova

                                                                            buona                   costi attesi



        Costi (o benefici) attesi = probabilità delle conseguenze negative (o positive) x valore attuale dei costi (o
                                   dei benefici)

        Esempio: il costo atteso del prendere il tram senza pagare il biglietto è dato dalla probabilità di trovare il
                     controllore x l‟ammontare della multa

                     lo stesso costo atteso può dunque essere il prodotto di controlli intensivi con multe
                     leggere o, viceversa, di controlli molto rari e di multe salatissime


   Analisi politiche pubbliche 3                                                                                   84
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici l‘analisi
delle decisioni


4. Il valore attribuito agli eventi futuri
 Inoltre, non è detto che tutte le conseguenze si presentino nello stesso
 istante. Alcune si possono manifestare subito, altre tra due anni, altre tra
 10.
 Es: in alcuni cellulari, la vita media delle batterie è più breve che in altri.
 Si pone dunque il problema di rendere comparabili conseguenze che si
 verificano in momenti diversi.




   Analisi politiche pubbliche 3                                                      85
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici l‘analisi
delle decisioni

4. La riduzione all'oggi del valore degli eventi futuri
Una volta individuato un tasso di sconto di riferimento - cioè la penalizzazione inflitta dal mercato ai valori monetari futuri per
rapportarli al valore presente - il fattore di sconto (FS) può essere calcolato in questo modo:
FS = 1/(1+r)n
dove r è il tasso di sconto, e n è il numero degli anni che occorre attendere perché si verifichino i costi o i benefici.
Il valore attuale (VA) della serie dei pagamenti (o dei ricavi) riferiti ai vari anni (S0 per l'anno in corso, S1 per il un anno,
S2 per il secondo anno, S3 per il terzo anno..) potrà essere calcolato con la seguente formula:
             S1          S2            S3
VA=S0 + -------- + ----------- + -----------
           (1+r)        (1+r)2       (1+r)3
L'indicazione fornita dal manuale della Commissione delle Comunità Europee per i grandi progetti fornisce una facile
esemplificazione di questa procedura:
1 Ecu investito a un tasso di sconto annuale del 5%
dopo un anno arriva a 1+5%=1,05
                dopo due anni, arriva a (1,05) x (1,05)=1,1025
                              dopo tre anni, arriva a (1,05) x (1,05)x (1,05)= 1,157625
Pertanto, il valore economico attualizzato di un ecu che viene speso o guadagnato
un anno più tardi, è di 1/1,05 = 0, 952381
                due anni più tardi, è 1/1,1025 = 0,907029
                              tre anni più tardi, è 1/1,157625 = 0,863838
Se un progetto costa 2000 ecu all'anno, da ora e per i prossimi tre anni, il suo costo attuale è pari a
2000+(2000x0, 952381)+(2000x0,907029)+(2000x0,863838)=6279,589783092784248


    Analisi politiche pubbliche 3                                                                                              86
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici l‘analisi
delle decisioni
 3. L'albero della decisione
     Individuazione di $ (valore attuale dei costi) nei 4 casi esaminati
              Se un‟auto usata si rivela un bidone, i costi sono altissimi

              Se invece è un bidone un‟auto nuova, il costo è un po‟ meno, perché si può contare sulla garanzia

              Se un‟auto nuova è buona, costa un po‟ per il prezzo di acquisto

              Se un‟auto usata è buona, è un vero affare
                                                                             bidone                $ 1000

                               auto usata

                                                                             buona                 $200




                                                                              bidone                $ 800 (c‟è la garanzia)

                                   auto nuova

                                                                              buona                $ 400



               decisione che deve essere analizzata                          $ valore attuale dei costi per mese

                punto di conseguenza


   Analisi politiche pubbliche 3                                                                                   87
 Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici l‘analisi
 delle decisioni
  3. L'albero della decisione

                           i costi attesi dell‟acquisto di un‟auto nel caso di certezza

         Il chirurgo che ha operato al cuore il gestore di un salone di auto (usate e nuove) sa per certo che
         questi non gli tirerà un bidone.

         Tra parentesi ( ) il valore delle probabilità assegnate. NB: il totale del valore delle probabilità associate
         ai „rami‟ di una scelta deve dare 1 (100%)
                                                                                bidone                  (0) x $ 1000 = 0

                                   auto usata

                                                                               buona                    (1) x $200 = 200




                                                                                bidone                  (0) x $ 800 = 0

                                     auto nuova

                                                                                buona                   (1) x $ 400 = 400
Calcolo dei costi attesi, con la somma dei valori per le diverse
evenienze che si dipartono da un punto di conseguenza


 Costi attesi auto usata: 0+200 = 200             Se il chirurgo non è vanitoso, e dà per scontato che i benefici dell‟uso
                                                  delle auto nuove o usate siano sostanzialmente uguali, gli conviene
 Costi attesi auto nuova: 0+ 400 = 400            comprare un‟auto usata, che ha costi attesi inferiori alla nuova

     Analisi politiche pubbliche 3                                                                                     88
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici l‘analisi
delle decisioni
 3. L'albero della decisione

                         i costi attesi dell‟acquisto di un‟auto nel caso di rischio

        L‟acquirente ha saputo che i gestori del salone di auto (usate e nuove) sono due: uno affidabile, e uno
        no. Ma non può sapere quale dei due verifica l‟effettivo funzionamento delle auto in vendita.



                                                                          bidone                  (0,5) x $ 1000 = 500

                                 auto usata

                                                                          buona                   (0,5) x $200 = 100




                                                                            bidone                 (0,5) x $ 800 = 400

                                    auto nuova

                                                                            buona                 (0,5) x $ 400 = 200


Costi attesi auto usata: 500+100 = 600
                                                      I costi attesi per le due scelte sono uguali. Le due strategie si
Costi attesi auto nuova: 400+ 200 = 600               equivalgono, sempre che si equivalgano i rispettivi benefici



    Analisi politiche pubbliche 3                                                                                  89
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici l‘analisi
delle decisioni
 3. L'albero della decisione

                        i costi attesi dell‟acquisto di un‟auto nel caso di incertezza

       L‟acquirente non ha elementi per giudicare la serietà dei venditori, che sono diversi. Dunque, si affida a
       una valutazione soggettiva delle probabilità, basandosi, ad esempio, su passate esperienze.



                                                                          bidone                 (0,5) x $ 1000 = 500

                                auto usata

                                                                          buona                  (0,5) x $200 = 100




                                                                           bidone                (0,1) x $ 800 = 80

                                   auto nuova

                                                                           buona                 (0,9) x $ 400 = 360


 Costi auto usata: 500 + 100 = 600
                                                          Se i benefici sono uguali, all‟acquirente conviene
 Costi auto nuova: 80 + 360= 440                          comperare un‟auto nuova, perché i costi sono inferiori



   Analisi politiche pubbliche 3                                                                                    90
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici

Problem solving e Intelligenza Artificiale




 http://www.wistron.com/imgs/tech_support_chart2_r2.gif




   Analisi politiche pubbliche 3                                            91
Analisi razionale delle politiche pubbliche  riferimenti teorici e metodologici
Intelligenza Artificiale: applicazioni in campo medico




    http://www.devicelink.com/mddi/archive/00/03/014.html

  Analisi politiche pubbliche 3                                             92
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca

Le fasi dell‘analisi delle politiche




            Dunn, 1981, p. 48

  Analisi politiche pubbliche 3                                  93
 Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca

Fase                   Interrogativi                                         Risorse analitiche
Comprensione del       Qual è il problema?                                   Sociologia
problema               Come si manifesta il disagio?                         Psicologia
                       Chi lo manifesta?                                     Economia
                                                                             Problem solving
Raccolta delle         Che cosa succede se non si fa nulla?                  Statistica
informazioni           Quali variabili possono influire sugli esiti?         Analisi dei sistemi
                       Quanto tempo occorre aspettare per vedere i risultati?
Individuazione delle Quali sono le finalità generali?                         Economia
finalità, degli        Quali sono gli obiettivi specifici?                    Analisi delle decisioni
obiettivi e delle      Quali sono le realistiche alternative di policy?       Scienze del management
alternative
Valutazione ex ante Quali vantaggi e quali svantaggi presentano le varie      Economia
                       alternative?                                           Sociologia
                                                                              Scienze del management
Monitoraggio e         Le cose vanno realmente secondo le linee approvate? Management sciences
valutazione in itinere                                                        Sociologia
Valutazione ex post Col ‘senno di poi’ che cosa si può dire?                  Economia
                                                                              Sociologia
                                                                              Analisi dei sistemi
                                                                              Scienze del management
Chiusura del ciclo     E adesso che si fa?
   Analisi politiche pubbliche 3                                                                   94
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca


La comprensione del problema
Obiettivi
•    dare maggiore precisione, concretezza e chiarezza a un problema
•    scomporlo nei suoi multiformi aspetti
•    darne una prima quantificazione
•    proteggerlo dall'influenza delle mode, dei pregiudizi, della
     propaganda.
Rilevanza
•    è più grave sbagliare problema che sbagliare soluzione
Strumenti
•    spie del disagio (stampa, internet.)
•    Interviste di gruppo




Analisi politiche pubbliche 3                                          95
   Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la comprensione
   del problema


Metodi per le interviste di gruppo

                     Ruolo               Interazione tra i Strutturazione           Ambiente        Situazione
                     dell'intervistatore partecipanti      delle domande
Focus group          Direttivo              Alta               Alta                 Artificiale     Formale,
                                                                                                    preorganizzata
Braistorming         Non direttivo          Alta               Molto bassa          Artificiale o Formale o
                                                                                    naturale      informale
Gruppo nominale Direttivo                   Scarsa o nulla     Alta                 Artificiale     Formale

Tecnica Delphi       Direttivo              Nulla              Alta                 Naturale        Formale
Intervista sul       Non direttivo          Alta o bassa       Molto bassa          Naturale        Informale,
campo non                                                                                           spontanea
strutturata
Intervista sul       Moderatamente          Alta o bassa       Medio-alta           Naturale        Preorganizzata
campo                direttivo
strutturata
http://hal9000.cisi.unito.it/wf/Servizi-pe/Universit-/Corsi--Mat/Corso-di-P/Focus-group.htm_asc001.gif


   Analisi politiche pubbliche 3                                                                                 96
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca 


La raccolta delle informazioni
Obiettivi
•    costruzione di un modello con le principali variabili:
       –    come evolve il sistema in assenza di interventi?

       –    su quali variabili occorre intervenire per riportarlo a equilibri accettabili?

       –    quale influenza possono esercitare le varie soluzioni sul tappeto?
Rilevanza
•    un quadro delle relazioni tra cause e effetti
Strumenti
•   proiezioni                                    •   costruzione di scenari

•   analisi di regressione                        •   indagine Delphi




Analisi politiche pubbliche 3                                                                97
 Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la
 raccolta delle informazioni  strumenti




The relationship between qualitative and quantitative forecasting as a function of time horizon and data content.


http://gbr.pepperdine.edu/022/images/approach.gif

  Analisi politiche pubbliche 3                                                                                98
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la
raccolta delle informazioni  strumenti

Esempio di indagine Delphi




 http://www.tukkk.fi/tutu/Osaamisalueet/Tapio/petemese.pdf

Analisi politiche pubbliche 3                                         99
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la
raccolta delle informazioni  strumenti




http://www.tukkk.fi/tutu/Osaamisalueet/Tapio/petemese.pdf

Analisi politiche pubbliche 3                                         100
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la
raccolta delle informazioni  strumenti




http://www.tukkk.fi/tutu/Osaamisalueet/Tapio/petemese.pdf
Analisi politiche pubbliche 3                                         101
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la
raccolta delle informazioni  strumenti




http://www.tukkk.fi/tutu/Osaamisalueet/Tapio/petemese.pdf
Analisi politiche pubbliche 3                                         102
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la
raccolta delle informazioni  strumenti




http://www.tukkk.fi/tutu/Osaamisalueet/Tapio/petemese.pdf
Analisi politiche pubbliche 3                                         103
   Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca

  Finalità, obiettivi, alternative         Obiettivo: costruzione di una matrice degli
  obiettivi della policy, delle finalità generali e delle alternative
Obiettivi (Goals, Means     Finalità (Fundamental objectives )      Opzioni alternative di policy
objectives)
Obiettivo A   ridurre del 5% Finalità A1   ridurre i costi di       Politica 1           Politica 2         Politica 3
              in 3 anni                    produzione di un         eliminazione dei     migliore           creazione di
              l’abbandono                  laureato                 vantaggi legati      informazione sui   due diversi tipi
              degli studi                                           all’immatricolazio   corsi di studio    di laurea
                             Finalità A2   ridurre il gap con gli
              universitari                                          ne
                                           altri paesi europei
                            Finalità A3    ridurre i costi per le
                                           famiglie
Obiettivo B   ridurre del    Finalità B1   avere laureati più       Politica 4                 Politica 5
              20% in 5 anni                rispondenti alle         favorire gli stages con    favorire gli stages con
              il tempo di                  esigenze del mercato     incentivi per le imprese   incentivi agli studenti
              attesa tra                   del lavoro
              laurea e prima
                             Finalità B2   ridurre i costi per le
              occupazione
                                           famiglie
Obiettivo C   accelerare del Finalità C1 utilizzare in modo più     Politica 6         Politica 7           Politica 8
              20% in 5 anni              intensivo le risorse       aumentare le tasse penalizzare le       controllare i
              i tempi della              degli atenei               per i fuoricorso   facoltà con molti    carichi
              laurea                                                                   fuoricorso           didattici dei
                                                                                                            corsi
    Analisi politiche pubbliche 3                                                                                  104
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  finalità,
obiettivi, alternative


Rilevanza
•    focalizzazione sulle politiche
•    delicatezza del rapporto con il committente


Strumenti
•   ragionamenti sulle cause:
            •fallimenti del mercato?
            •inefficienze interne all'apparato pubblico?
•   giudizio di fattibilità
•   misurabilità dei risultati




Analisi politiche pubbliche 3                                            105
  Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca

La valutazione ex ante
Obiettivi:
      –anticipare gli effetti positivi e negativi
      –orientare la scelta tra politiche alternative

Rilevanza
      –decisiva: da questa fase le alternative escono ordinate dalla più preferibile
       alla meno preferibile

Strumenti
      4 ―e‖:
      –Misure di economicità Economy
      –Misure di efficienza Efficiency
      –Misure di efficacia Effectiveness
      –Misure di equità Equity

  Analisi politiche pubbliche 3                                                   106
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la
valutazione ex ante  strumenti

Misure di economicità
      cioè, fare in modo che le risorse necessarie abbiano i costi più bassi
         e siano disponibili nei tempi più appropriati
      stimare correttamente i costi, e ridurli il più possibile




Analisi politiche pubbliche 3                                           107
 Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la
 valutazione ex ante  strumenti

Misure di efficienza




 Analisi politiche pubbliche 3                                         108
 Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la
 valutazione ex ante  strumenti

Misure di efficienza
           • L‘analisi costi benefici (ACB o CBA)
                 1.Individuazione di tutte le conseguenze - negative e positive -
                   derivanti dall‘adozione di un'alternativa di policy

                 2. Quantificazione dei costi e dei benefici in termini monetari e
                   individuazione dell'orizzonte temporale.

                 3. Riduzione dei valori futuri al loro valore attuale

                 4. Stima delle probabilità e calcolo delle conseguenze attese

                 5. Confronto tra i risultati



 Analisi politiche pubbliche 3                                               109
 Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la
 valutazione ex ante  strumenti  misure di efficienza  l‘analisi costi
 benefici

L‟analisi costi benefici richiede che affermazioni di questo tipo si
    traducano in numeri
What Preventing Poverty Means

Reducing child poverty is one of the smartest investments that Americans
   can make in their nation’s future. Fewer children in poverty will mean:

1. More children entering school ready to learn

2. More successful schools and fewer school dropouts

3. Better child health and less strain on hospitals and public health
   systems

4. Less stress on the juvenile justice system

5. Less child hunger and malnutrition, and other important advances
http://www.nccp.org/ycpf_03.html
 Analisi politiche pubbliche 3                                              110
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la
valutazione ex ante  strumenti  misure di efficienza  l‘analisi costi
benefici
Il problema della monetarizzazione



This web page provides electronic access to the COI Handbook. It gives
regulatory analysts a quick and resource-saving estimate of the lower
bound cost of medical care for a number of environmentally-related
illnesses.
Specifically, this web page contains information on the per capita
incremental direct medical costs associated with the various illnesses
linked to environmental pollutants. The U.S. Environmental Protection
Agency developed this information to provide support for benefits
analyses, policy evaluation and development, and other EPA activities.
The site contains cost data for numerous cancers, developmental
diseases and disabilities, respiratory diseases, acute diseases, and
additional illnesses.
http://www.epa.gov/oppt/coi/pubs/toc.html

Analisi politiche pubbliche 3                                              111
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione ex
ante  strumenti  misure di efficienza  l‘analisi costi benefici




Analisi politiche pubbliche 3                                                    112
    Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione ex
    ante  strumenti  misure di efficienza  l‘analisi costi benefici
                              Procedure per l'analisi costi-benefici
Costi                                 Operazioni                   Benefici

conseguenze negative:                 1. individuazione di tutte le conseguenze positive:
a                                     conseguenze         derivanti y
b ….                                  dall’adozione dell'opzione z ….
                                      "politica1"
costo di a= La1 il primo anno         2. quantificazione dei costi beneficio di y= Ly1 il primo anno
           La2 il secondo anno        e dei benefici in termini                     Ly2 il secondo anno
costo di b= Lb1 il primo anno         monetari        (Lire)      e beneficio di z= Lz1 il primo anno
           Lb2 il secondo anno        individuazione                               Lz2 il secondo anno
                                      dell'orizzonte temporale                     Lz3 il terzo anno
costo di a= ( La1 x 0, 952381) +      3. riduzione dei valori beneficio di y=(Ly1 x 0, 952381) +
             ( La2 x 0,907029)        futuri al loro valore                         ( Ly2 x 0,907029)
costo di b=( Lb1 x 0, 952381) +       attuale*                      beneficio di z=( Lz1 x 0, 952381) +
            ( Lb2 x 0,907029)                                                        ( Lz2 x 0,907029) +
                                                                                     ( Lz3 x 0,863838)
costo attuale di a x probabilità di a 4. stima delle probabilità e beneficio attuale di y x probabilità di y
(100%)                                calcolo delle conseguenze (60%)
costo attuale di b x probabilità di b attese                        beneficio attuale di z x probabilità di z
(80%)                                                               (80%)
                                      5. Confronto

    Analisi politiche pubbliche 3                                                                   113
     Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione ex
     ante  strumenti  misure di efficienza  l‘analisi costi benefici
Criteri per mettere tra loro in relazione i risultati delle due colonne:
1. il valore attuale netto:
        –    differenza (benefici - costi)

        –    si può considerare efficiente una politica se la differenza è superiore allo zero, cioè se i
             benefici eccedono i costi. "Il calcolo del beneficio netto risponde alla domanda: questa
             politica genera benefici sufficienti per compensare almeno potenzialmente coloro che ne
             sopportano i costi?" (Weimer e Vining, 1998, p. 378; v. anche Nagel, 1990, p. 431).
2.     il rapporto benefici/costi
        –    al numeratore i benefici, e al denominatore i costi

        –    si può considerare efficiente una politica il cui risultato è superiore a uno
3.     il tasso interno di rendimento economico
        –    il tasso di sconto in base al quale il flusso dei costi e dei benefici assume un valore
             attuale netto uguale a zero. Si può considerare efficiente una politica se questo valore è
             superiore al tasso di sconto adottato: nel caso opposto, converrebbe investire le risorse
             in altri modi.
Quando il problema è definire se una opzione di policy, considerata isolatamente, è
     efficiente o no, i tre criteri sostanzialmente forniscono indicazioni convergenti
Ma se il problema è stabilire una graduatoria tra diverse opzioni rispetto al parametro
     dell'efficienza, allora l'ordine può variare al variare del criterio adottato. Si
     consideri ad esempio il confronto tra due progetti. Il primo prevede benefici 10 e
     costi 5, e il secondo benefici 15 e costi 8. In base al criterio B-C, il secondo è più
     efficiente del primo. In base al criterio B/C, il primo è più efficiente del secondo.
In questi casi, il tasso interno di rendimento economico ha il vantaggio di fornire una
     valutazione non influenzata dall'importo dei rispettivi valori assoluti.
     Analisi politiche pubbliche 3                                                                  114
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la
valutazione ex ante  strumenti  misure di efficienza
Misure di efficienza
L‘ACB richiede che:
1. una politica pubblica abbia un chiaro, singolo obiettivo, e
   un unico criterio per misurare il suo raggiungimento:
   l‘uso più efficiente possibile delle risorse
2. le risorse e le conseguenze delle diverse linee di policy
   siano monetizzabili

Ma non sempre è così. Le politiche pubbliche possono
1. avere obiettivi molteplici, valutabili con parametri che
   includono l‘efficienza, ma anche altri criteri
   (appropriatezza, precauzione..)
2. avere risorse e conseguenze non esprimibili in termini
   monetari
3. richiedere una valutazione non solo quantitativa, ma
   anche qualitativa

Analisi politiche pubbliche 3                                         115
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la
valutazione ex ante  strumenti  misure di efficienza

Molteplicità di criteri
La tabella che segue riporta i molteplici criteri proposti per
   valutare i servizi di salute mentale in British Columbia




Analisi politiche pubbliche 3                                         116
http://www.inspq.qc.ca/jasp/archives/pdf/2002/20021120-Goldner-HealthSystemBritishColumbia.pdf
Analisi politiche pubbliche 3                                                                    117
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la
valutazione ex ante  strumenti  misure di efficienza

L‘analisi multicriterio [Multi-Criteria Decision
    Analysis (MCDA)]
Metodo per prendere in considerazione simultaneamente:
• una molteplicità di criteri (come indica il nome: v.
  esempio slide successiva)
• una molteplicità di preferenze.
Permette di tenere conto dei diversi pesi assegnati dai
  diversi attori ai valori in gioco. Per questo, è
  particolarmente utile per verificare le preferenze degli
  attori coinvolti in una decisione.
―Multi-criteria decision analysis (MCDA) is a quantitative
  approach to evaluating decision problems that involve
  multiple variables (criteria)‖


Analisi politiche pubbliche 3                                         118
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
ex ante  strumenti  misure di efficienza  analisi multicriterio
 I metodi per condurre la MCDA sono diversi. In genere, il processo
     decisionale è articolato in tre stadi:
 1. Una volta delimitato il problema, sono individuati i criteri (cioè
     gli aspetti, le variabili) significativi per la scelta
 Es: tracciato di una strada

http://images.google.it/imgres?imgurl=people.hofstra.ed
u/geotrans/eng/ch1en/appl1en/img/multicriteria.gif&imgr
efurl=http://people.hofstra.edu/geotrans/eng/ch1en/appl
1en/multicriteria.html&h=259&w=550&sz=16&tbnid=Nk9
yRW4zxEYJ:&tbnh=61&tbnw=129&prev=/images%3Fq%
3D%2522multicriteria%2522%26start%3D60%26hl%3Dit
%26lr%3D%26ie%3DUTF-8%26oe%3DUTF-8%26sa%3DN



 Es: scelta della casa da acquistare
 -      grandezza
 -      ubicazione
 -      prezzo
 -      stato di conservazione ….


     Analisi politiche pubbliche 3                                         119
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
ex ante  strumenti  misure di efficienza  analisi multicriterio
2. le varie alternative disponibili sono ‗schedate‘ assegnando a ciascuna
    dei ‗voti‘, dei punteggi, rispetto a ogni criterio, sulla base di
    valutazioni tecniche. Questa operazione consiste nel costruire una
    ‗matrice della decisione‘
es: scelta della casa
* ovviamente, più il prezzo è alto, più il punteggio è basso


                            grandezza    ubicazione        prezzo*   stato conserv

      appart. 1                    10         8                1          3

      appart 2                     8          9                0          2

      appart. 3                    5          5                4          3




   Analisi politiche pubbliche 3                                                120
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
ex ante  strumenti  misure di efficienza  analisi multicriterio


 Es: scelta del cellulare
 - peso
 - design
 - prezzo
 - funzioni




   S ystems
   Analysis Laboratory
   Helsinki University of Technology

  Analisi politiche pubbliche 3                                            121
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
ex ante  strumenti  misure di efficienza  analisi multicriterio

  3. sono stabiliti i pesi da dare a ogni singola variabile
  Nel caso di un unico decisore, questo processo è facile.
  L‘analisi multicriterio può rendere più trasparente il processo
      di scelta anche quando i decisori sono molti.
  Es: scelta della casa
  - il padre può dare più importanza al prezzo
  - la madre all‘ampiezza
  - la figlia all‘ubicazione..




  Analisi politiche pubbliche 3                                            122
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
ex ante  strumenti  misure di efficienza  analisi multicriterio

  4. i punteggi sono ricalcolati tenendo conto
      delle ponderazioni fatte da ogni singolo
      decisionmaker

  Es: scelta della casa
  - il padre può dare più importanza al prezzo
  - la madre all‘ampiezza
  - la figlia all‘ubicazione..




  Analisi politiche pubbliche 3                                            123
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
ex ante  strumenti  misure di efficienza  analisi multicriterio



  Analisi multicriterio
  Per saperne di più, v. http://geolibrary.uidaho.edu/courses/Geog427/Lectures/2/
  http://ecoluinfo.unige.ch/~haurie/mutate/Mutate_final/Lectures/Lect_1_3_2/lect_1
      _3_2.htm
  (con foglio excel per provare simulazioni)
  Esistono siti internet che permettono di fare questo tipo di analisi on line,
      inserendo i valori che si desiderano.
  Ed esistono software che permettono di fare simulazioni e di verificare come
      cambia il risultato finale al variare dei pesi attribuiti ai diversi criteri.
  V. ad esempio http://www.sal.hut.fi/Publications/ppt-files/sjdm.ppt del Systems
      Analysis Laboratory, Helsinki University of Technology
  (diapositive dalla 18 alla 30)




  Analisi politiche pubbliche 3                                                124
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
ex ante  strumenti

Misure di efficacia
L‘efficacia è la capacità di una politica pubblica di raggiungere i
risultati per i quali era stata disegnata.

Per sapere ex ante se una politica pubblica sarà o no efficace,
si può ricorrere a questi strumenti:

      •      Valutazione sperimentale

      •       Analisi secondaria

      •       Misure di costi/efficacia
§




    Analisi politiche pubbliche 3                                          125
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
ex ante  strumenti misure di efficacia


  IL METODO SPERIMENTALE
     Tempo t1                               Tempo t2



  Gruppo                      Esposizione
  sperimentale                alla policy




  Gruppo di
  controllo



  Differenza tra                    e       = effetti policy


  Analisi politiche pubbliche 3                                            126
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
ex ante  strumenti misure di efficacia  il metodo sperimentale


 In molti settori di policy, un vero e proprio metodo
 sperimentale è difficile da adottare: i diritti non possono
 essere assegnati ad alcuni e negati ad altri, ecc.
 Ma si possono adottare provvedimenti in via sperimentale,
 a termine, e si possono studiare delle clausole valutative
 per vedere se i risultati ci sono stati o no




  Analisi politiche pubbliche 3                                           127
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
ex ante  strumenti


Misure di equità
uguaglianza dei punti di arrivo?
uguaglianza delle risorse?

Oggi, oltre che alle diseguaglianze economiche, sono
considerati altri tipi di diseguaglianze:
   Age
   Dependants/caring responsibilities
   Disability
   Gender
   Race
   Religious Belief
   Transgender or transsexual
   Sexual Orientation
  Analisi politiche pubbliche 3                                           128
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
ex ante  strumenti  Misure di equità

1.1 WHAT IS AN EQUALITY IMPACT ASSESSMENT (EIA)?

An Equality Impact Assessment (EIA) is a mechanism that supports managers to analyse a
policy or project in relation to its impact on various groups of people within our community.

The processes involved in conducting an EIA should not be looked on as an end in itself.
The aim of the assessment is the promotion of equality of opportunity and thus the
outcomes of the EIA and the improvement to service delivery are of primary concern. The
process is the mechanism designed to support managers in identifying these.

An EIA aims to:
• assess how a particular policy or service will affect different groups of people (race, gender,
disability, sexual orientation, age, religious belief and transgendered and transsexual people)

• identify any adverse impact

• Identify alternative approaches, which might mitigate any negative impact and more
effectively enhance of equality of opportunity.

• help manage relations between different groups of people.

(da Equality Impact Assessment Toolkit http://www.oldham.gov.uk/eia_toolkit.pdf)
   Analisi politiche pubbliche 3                                                           129
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca


 Il monitoraggio e la valutazione in itinere
                   Obiettivi
         –prevedere i requisiti per una corretta messa in opera
         –sorvegliare la concreta attuazione della politica
                    Rilevanza
         –Le storie dell‘implementazione come storie dell‘orrore
         –L‘approccio top-down
                    Strumenti
         –L‘analisi dell‘input
         –L‘analisi del processo
         –L‘analisi degli esiti




  Analisi politiche pubbliche 3                                    130
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca la valutazione in
itinere  strumenti



          L‘analisi dell‘input
          »il modello top-down: quali risorse sono immesse
          nel programma?
          »L‘analisi del processo
          »Il problema del coordinamento
          »Il modello bottom-up
          »L‘analisi degli esiti
          »Prodotto (output)
          »Risultato (outcome)
          »Impatto


Analisi politiche pubbliche 3                                                       131
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
in itinere  strumenti  l‘analisi degli esiti




 Poverty Monitoring and Evaluation for Poverty Reduction Strategies, 2000,
 http://www.worldbank.org/poverty/strategies/chapters/monitoring/pmeprsnt.pdf
   Analisi politiche pubbliche 3                                                132
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
in itinere  strumenti  l‘analisi degli esiti




                                  http://www.phc-amsterdam.nl/img/4_1schema1.gif




  Analisi politiche pubbliche 3                                                    133
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
in itinere  strumenti  l‘analisi degli esiti




                                  http://www.phc-amsterdam.nl/img/4_1schema1.gif




                 http://www.fpg.unc.edu/~smartstart/pres/Defining_Measurable_Outcomes/img003.jpg



  Analisi politiche pubbliche 3                                                                    134
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
in itinere  strumenti  l‘analisi degli esiti


            IMPATTO


            DAC definition of impact:
            ...the positive and negative, primary and secondary long-term
            effects produced by a development intervention, directly or
            indirectly, intended or unintended. These effects can be
            economic,       socio-cultural,  institutional, environmental,
            technological or of other types.

            da OECD DAC Glossary of Key Terms in Evaluation and Results-
            based Management




  Analisi politiche pubbliche 3                                            135
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
in itinere  strumenti  l‘analisi degli esiti


   Types of Data in HIV/AIDS M&E Framework




 ( http://www.cdc.gov/nchstp/od/gap/strategies/3_4_monitoring.htm)

   Analisi politiche pubbliche 3                                           136
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
in itinere  strumenti  l‘analisi degli esiti

  Indicator typology: the input-output-outcome-impact framework

  A loan to control PM-10 emissions from diesel buses may specify the
  following
        –input indicators (to monitor the project-specific resources to be
         provided),
        –output indicators (to measure goods and services produced),
        –outcome indicators (to measure the immediate results of the project),
        –and impact indicators (to monitor the longer term results).

  • input: financial and/or technical assistance
  • output: the number of new engines installed
  • outcome: reduced PM-10 emissions from buses
  • impact: reductions in ambient concentrations of PM-10 in the central
  city, or reduced health problems from respiratory diseases
  http://www.worldbank.org/html/opr/pmi/envindi4.html
  Analisi politiche pubbliche 3                                                  137
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
in itinere  strumenti  l‘analisi degli esiti

La qualità dei dati è fondamentale per una buona
valutazione




                                   4° grade= 9-10 anni   8° grade=13-14 anni

  Analisi politiche pubbliche 3                                                138
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
in itinere  strumenti  l‘analisi degli esiti  qualità dei dati




  Analisi politiche pubbliche 3                                            139
Analisi politiche pubbliche 3   140
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
in itinere  strumenti  l‘analisi degli esiti  qualità dei dati




  Analisi politiche pubbliche 3                                            141
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
in itinere  strumenti  l‘analisi degli esiti




                http://data.bls.gov/GQT/servlet/InitialPage http://data.bls.gov/IIRC/
  Analisi politiche pubbliche 3                                                         142
Linee di ricerca  la valutazione in itinere  strumenti  l‘analisi degli esiti




  Analisi politiche pubbliche 3                                             143
 Linee di ricerca  la valutazione in itinere  strumenti  l‘analisi degli esiti
Purtroppo, su questo fronte, dobbiamo registrare ancora molti ritardi nel nostro paese




            http://casellario.inail.it/pages_servizi/comunicazioni_infortuni.asp#41

   Analisi politiche pubbliche 3                                                      144
Linee di ricerca  la valutazione in itinere  strumenti  l‘analisi degli esiti

com‟era la pagina nel 2007




            http://casellario.inail.it/pages_servizi/comunicazioni_infortuni.asp#41

   Analisi politiche pubbliche 3                                                      145
Linee di ricerca  la valutazione in itinere  strumenti  l‘analisi degli esiti

com‟è nell‟ottobre 2010




            http://casellario.inail.it/pages_servizi/comunicazioni_infortuni.asp#41

   Analisi politiche pubbliche 3                                                      146
 Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca

La valutazione ex post
      –Obiettivi
                sistematico approfondimento e rielaborazione dei dati sui risultati e l‘impatto
                confronto con i dati attesi nella valutazione ex ante
                l‗obiettivo è formulare una teoria delle cause dei successi o dei fallimenti, per proporre il
                riaggiustamento del programma o la sua soppressione

      –Rilevanza
                policy evaluation di seconda generazione: le premesse analitiche della ARP tradizionale non
                sono adeguate a gestire l‘indeterminatezza dei dati e l‘arbitrarietà dei criteri
                c‘è sempre una sfasatura tra quello che una politica avrebbe dovuto essere in teoria e quello
                che è stata realmente.

      –Strumenti
                –Il grado di economicità
                –Il grado di conformità al mandato ricevuto
                –La soddisfazione dei destinatari
                –L'accertamento dell'impatto

  Analisi politiche pubbliche 3                                                                           147
  Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca

La valutazione ex post
Se sono state previste clausole valutative già nel disegno della politica, il
compito del valutatore ex post è facilitato.
Esempio: la riforma del welfare Usa




   Analisi politiche pubbliche 3                                            148
 Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
 ex post
Nel 1996, il Congresso Usa approva una importante riforma delle politiche di welfare, il Personal
Responsibility and Work Opportunity Reconciliation Act. Questa legge introduce il criterio della
devolution nella gestione delle politiche del welfare: “Applicant diversion policies are intended to assist
families to avoid welfare by helping to overcome short-term barriers to employment and self-
sufficiency. The Temporary Assistance for Needy Families (TANF) program allows states to design
their own diversion program and provide this assistance for four months before federal work
requirements, child support, reporting requirements and the federal time limit are triggered”.
http://www.financeprojectinfo.org/Publications/applicantdiversionRN.htm

v. anche Alan Weil, Ten Things Everyone Should Know about Welfare Reform,
http://www.urban.org/Template.cfm?NavMenuID=24&template=/TaggedContent/ViewPublication.cfm&P
ublicationID=7692

Oltre che per i suoi contenuti, questa legge è interessante perché è a termine. Prevede infatti una
verifica dopo sei anni dall‟entrata in vigore.

“The 1996 Personal Responsibility and Work Opportunity Reconciliation Act (PRWORA) created the
Temporary Assistance for Needy Families (TANF) block grant and authorized funding through
September 30, 2002. For TANF to continue, Congress needed to address funding for the program prior
to that date. The reauthorization of TANF coincides with the reauthorization several other programs that
affect low-income families, including the Child Care and Development Block Grant (CCDBG) and the
Workforce Investment Act (WIA). As a result, reauthorization discussions are likely to address issues
such as health care coverage, workforce development, and the Earned Income Tax Credit (EITC). On
November 13th and 19th, 2002, Congress passed a continuing resolution (P.L. 107-294) to further
extend the existing welfare law to March 31, 2003.
http://www.researchforum.org/cfm/key2_reauthorize.cfm
    Analisi politiche pubbliche 3                                                                  149
TANF = Temporary Assistance for Needy Families.




             http://www.urban.org/pubs/welfare_reform/FastFacts.html

 Analisi politiche pubbliche 3                                         150
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la valutazione
ex post



 President's Welfare Reform Agenda

 Last year (2002, n.d.r.), Congress began the process of reauthorizing the historic,
 bipartisan 1996 welfare reform law. According to the Department of Health and
 Human Services, welfare reform helped to move 4.7 million Americans from
 welfare dependency to self-sufficiency within three years of enactment, and the
 number of welfare caseloads has declined by 54% since 1996. The 1996 welfare
 reform law expired at the end of last year. President Bush is calling on Congress
 to act now to sustain and expand on the success of welfare reform.
 http://www.whitehouse.gov/infocus/welfarereform/




  Analisi politiche pubbliche 3                                                151
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca  la
valutazione ex post



Se esistono strutture per il costante monitoraggio dei programmi, il compito
del valutatore ex post è facilitato
Es: Expect More, della Presidenza Usa
http://www.whitehouse.gov/omb/expectmore/index.html




 Analisi politiche pubbliche 3                                         152
Analisi razionale delle politiche pubbliche  linee di ricerca


La chiusura del ciclo
tre possibili scelte:

           1. la prosecuzione della politica, giudicata tutto sommato
                soddisfacente

           2. la sua consistente modifica, con il ritorno all‟inizio dello
                stesso percorso che abbiamo seguito, a partire da una
                diversa strutturazione del problema, capace di inglobare le
                difficoltà emerse nella fase di implementazione;

           3. la sua conclusione, perché gli obiettivi
                       •    hanno perduto rilevanza,
                   •       oppure sono stati conseguiti,
                   •       o, all‟opposto, si sono rivelati irraggiungibili anche con
                           una profonda revisione dell‟intervento




  Analisi politiche pubbliche 3                                                         153
Analisi razionale delle politiche pubbliche

5. Questioni aperte
Le critiche rivolte all‘ARP
1. L‘inconsistenza scientifica
Friedrich von Hayek e Charles Lindblom: rischi di ‗collettivismo
metodologico‘
‖La maggior parte di queste affermazioni non ha alcun significato
verificabile (..). In realtà, quanto si sostiene è semplicemente che se tutte
le conoscenze disperse fra molte persone potessero essere
padroneggiate da una singola mente, e se questa mente superiore
potesse costringere tutti quanti ad agire secondo i suoi desideri, si
potrebbero ottenere certi risultati; ma naturalmente questi risultati
potrebbero essere noti solo a una simile mente superiore‖ (Hayek, 1952)
―Questi analisti di politiche pubbliche talvolta sembrano credere che,
insieme, il ricercatore professionista e il decision maker si possano
avvicinare al re-filosofo di Platone. Ma il mitico decision maker rimane un
uomo di parte, non meno dell‘analista. Il monte Olimpo non è mai alto
abbastanza, e il decision maker è un plurale. La soluzione dei problemi
sociali raggiunge risultati attraverso l‘interazione tra una molteplicità di
risolutori di problemi o decision makers, tutti uomini di parte‖ (Lindblom,
1990).
 Analisi politiche pubbliche 3                                            154
Analisi razionale delle politiche pubbliche  questioni aperte
L‘inaffidabilità tecnica
    –Estrema semplificazione
          •―1) non considerazione per gli aspetti qualitativi;
          •2) eccessiva enfasi sul quantitativo e sulle misure facili;
          •3) ricorso a simboli e modelli privi di consistenza;
          •4) sovraccarico di dati non interpretati;
          •5) dipendenza dai dati più facilmente disponibili o accessibili;
          •6) ignoranza degli elementi soggettivi;
          •7) disattenzione per gli obiettivi molteplici;
          •8) scarso interesse per la formulazione del problema; 9) fallimento nel
           considerare i fattori ‗soft‘, politici e sociali.‖ (Backoff e Mitnick, 1986)
    –Scarsa attenzione ai problemi di implementazione
          •l‘implementazione è il capitolo mancante
          •il rapporto politica - amministrazione è aggirato
    –I costi dell‘analisi dei costi

 Analisi politiche pubbliche 3                                                            155
Analisi razionale delle politiche pubbliche  questioni aperte 
l‘inaffidabilità tecnica

L‟ambiguità dei dati




 low-income families: $28,510 for a family of three with one child   Nel 2001 è iniziato un periodo di crisi
                                                                     dell‟economia Usa: le politiche a sostegno dei
 poverty line: $14,255 for a family of three in 2001                 ragazzi in situazioni di povertà sono un
                                                                     successo o un fallimento?
 http://www.nccp.org/ycpf_03.html

 Analisi politiche pubbliche 3                                                                              156
Analisi razionale delle politiche pubbliche  questioni aperte 
l‘inaffidabilità tecnica




                                                 http://www.nccp.org/welfare_letter.html




Late in 2002, fifty leading U.S. scholars signed the following statement explaining how varying approaches to
welfare reform are likely to affect children, based on available research. The good news is that improving the
well-being of low-income children through welfare reform — which is the primary stated goal of welfare plans
advanced by the Bush Administration and passed by the U.S. House of Representatives — is within
policymakers' grasp, the statement notes, although it is likely to depend on greater income support for
working families and more resources for child care. The bad news is that one approach embodied in the
House-passed plan — tougher work requirements and few new work supports — appears, if anything, to be
more likely to harm children than to help them.
Subsequent developments have heightened these concerns. Since the statement was signed, economic
conditions — including a sharp rise in long-term unemployment and a deepening crisis in state budgets —
make compliance with the House approach increasingly difficult for states and participating families, and will
leave states even less room to adopt the measures that can be expected to improve family income and child
well-being. As a result, whether the next round of welfare reform helps or harms children is likely to depend
increasingly on a fresh look by Congress.


  Analisi politiche pubbliche 3                                                                       157
Analisi razionale delle politiche pubbliche  questioni aperte

La vulnerabilità politica
    –Il conflitto con i principi democratici
    –La tendenza ai risultati negativi
    –La sottovalutazione dei fallimenti del pubblico
    –L‘ignoranza dei costi politici

Logica economica e logica politica non coincidono

il caso della scelta di un programma di derattizzazione
budget disponibile: 10.000 euro


               costo per trattamento % di successo trattamenti    n. casi risolti
                                                   finanziabili
metodo A       100                         90%     100            90
metodo B        40                         50%     250            125
metodo C        20                         10%     500            50
rielaborato da Stokey e Zeckhauser, 1978

 Analisi politiche pubbliche 3                                              158

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:7
posted:4/5/2011
language:Italian
pages:158