_Pitti resisterà anche senza Hugo Boss_

Document Sample
_Pitti resisterà anche senza Hugo Boss_ Powered By Docstoc
					«Pitti resisterà anche senza Hugo Boss»

Ne è convinto Santo Versace, a Firenze per inaugurare una boutique in via Tornabuoni

«Hugo Boss» abbandona Pitti Uomo, e il mondo della moda fiorentina perde un pezzo importante.
All'indomani della decisione dell'azienda di non prendere parte alla prossima edizione della

kermesse dedicata alla moda fiorentina, a tentare un'interpretazione di questa scelta è Santo Versace,
presidente dell'omonimo gruppo di alta moda: «Credo che la decisione di "Hugo Boss" rientri in un piano
di strategia globale di comunicazione - spiega perché avendo ormai circa il 90% del fatturato proveniente
dai punti vendita diretti, probabilmen

te non aveva biso- Santo Versace gno di venire a Pitti e

"dividere" la piazza con altre centinaia di aziende: gli conviene ritardare la presentazione della collezione,
magari con un evento ad personam. Del resto, Pitti

è ormai un evento consolidato e Raffaello Napoleone un ottimo amministratore: per un'azienda che esce
ce ne saranno sicuramente due che entrano».

Una rinnovata boutique in via Torna

buoni, e la carica di presidente di Polimoda Srl: si rafforza in due mosse il rapporto tra Firenze e Santo
Versace, presidente dell'omoni

Maurice Bejart». Dal canto suo, Santo Versace ha poi invitato i fiorentini a un moto d'orgoglio verso la
città e la sua unicità, sottolineando l'importanza della fiorentinità in un settore come quello della moda.

.E ieri, dopo una ristrutturazione iniziata lo scorso novembre, il negozio monomarca ha riaperto ieri i
battenti in via Tornabuoni, nella storica torre di Palazzo Spini. All'inaugurazione - cui ha partecipato
anche l'ad della maison, Gian

ma griffe di moda. carlo Di Risio - è stata presentata in Un amore davvero anteprima nazionale la nuova
borsa di famiglia, a quan- «jet Bag» Versace Couture Limited Edito pare. «Alla città di , tion, realizzata in
nappa bianca trapun

Firenze - ha spiegato Santo, presidente della griffe - sono legato da un affetto speciale, da sempre. È qui
che nel '73 mia sorella Donatella ha studiato

lingue all'Università, lasciando all'età di 18 anni la Calabria. Ed è stata proprio Firenze l'ultima tappa
italiana di mio fratello Gianni, quando sfilò al giardino di Boboli con

tata col motivo a greca e decorata con targhetta in oro. La boutique si estende su una superficie di oltre
350 metri quadri ed è distribuita su quattro piani. L'inaugurazione della boutique restaurata è diventata
anche un'occasione di beneficenza per il gruppo Versace che ha deciso di devolvere una somma di denaro
in favore di «Corri La Vita», un evento ideato per raccogliere fondi destinati alla lotta contro il cancro al
seno, in particolare a favore del «Centro di Riabilitazione Oncologica» di Firenze.

Con la nomina di Santo Versace a presidente di Polimoda Sri, coincisa con l'inaugurazione della boutique,
si rafforza ulteriormente il legame con la città. «Accolgo quest'incarico di presidente di Polimoda Srl con
immenso piacere - aggiunge Santo - e sottolineo l'importanza di fare gruppo per raggiunge-, re obiettivi
sempre più alti». Capitolo sfilate: «Non è vero che abbiamo smesso di fare alta moda - ha aggiunto - ma
solo di sfilare: siamo tornati all'originario concetto di alta moda che, partendo da un rapporto privato tra
stilista e cliente, diventava un fatto pubblico solo nel momento in cui la destinataria indossava l'abito che
era stato pensato e realizzato per lei». Versace è arrivato a Firenze per illustrare due nuovi corsi del polo
formativo di alta specializzazione, Fotografia di moda e Consulente d'immagine. I due corsi Polimoda, che
inizieranno a novembre, sono rivolti in gran parte a chi già ha una professionalità nel settore, e come
centro di consulenza e di servizi alle imprese, di moda e non.

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:3
posted:1/30/2011
language:Italian
pages:1