Il Mercato Forex - PowerPoint Presentation

Document Sample
Il Mercato Forex - PowerPoint Presentation Powered By Docstoc
					Salve
sono l’assistente
mr. Struzzy
              Cenni storici
Lo studio dell’analisi tecnica occidentale è molto
recente. Possiamo, infatti, risalire solo agli inizi
del ventesimo secolo grazie alle prime
osservazioni sui mercati azionari effettuate
CHARLES DOW (1851-1902).
La sua teoria divenne la pietra miliare di questa
scienza; egli sosteneva che il mercato manifesta
simultaneamente tre diversi movimenti: quello
primario, quello secondario e quello minore
ovvero giornaliero. Il primo principio da lui
enunciato è quello dell'azione/reazione.
      Egli afferma che il mercato si muove ad onde ossia con
tratti ascendenti e discendenti.

     Le oscillazioni ascendenti sono dette oscillazioni
primarie mentre quelle discendenti sono chiamate reazioni
secondarie.
     Quanto maggiore è l'oscillazione in una direzione, tanto
maggiore sarà l'eventuale reazione nell'altra direzione. È
importante notare che ciascuno movimento del mercato si
svolge in un arco di tempo diverso e che archi di tempo
diversi possono accogliere contemporaneamente trend
opposti.
     Charles Dow è famoso soprattutto per il postulato
secondo cui “gli indici scontano tutto”. I mercati
costituiscono un aggregato di tutte le informazioni note e
delle emozioni prevalenti. Tutto questo resta ancora oggi
l'assunto di base dell'analisi tecnica. È stato l’ideatore degli
indici azionari americani che ancora oggi portano il suo
nome.
                Ralph Nelson Elliott
     Partendo da queste basi, Elliott (1871-1948) suo
contemporaneo, allarga il concetto di mercato
individuando una serie di onde impulso e una serie di
onde correttive differenti tra loro in base ai movimenti
temporali e puntuali che le stesse comportano.

    La prima onda è rialzista ed è scomponibile in
cinque grandi sub-onde: tre impulsive (la prima, la terza e
la quinta) e due correttive (la seconda e la quarta).

     La seconda onda è ribassista ed è destinata a
rintracciare parte della precedente ed è composta da tre
onde A, B e C. La sequenza di onde, cinque rialziste e
tre ribassiste e pertanto composta da cinque onde
impulso e tre onde correttive. Al termine inizia una nuova
sequenza di altre onde simili alle precedenti.
    Teoricamente un movimento completo può avere
durata di decenni o addirittura secoli e conta ben 144
onde, ovvero quelle primarie, secondarie, terziarie e
minori che seguono la numerazione della serie di
Fibonacci.
                      5

                                  B



         3                   A
                                               C
 1
             4


     2
                 Cinque onde di rialzo, tre onde di ribasso
                William Delbert Gann
     Altro contemporaneo di Dow e Elliott è stato William
Delbert Gann (1878-1955).
     La differenza concreta esistente tra questi maestri
universalmente riconosciuti, risiede solamente nel
differente approccio degli stessi alla materia che venne
da tutti e tre illustrata ed interpretata nei primi anni del
novecento.
     Gann oltre ad essere uno studioso teorico, applicò
concretamente e personalmente le sue teorie sugli indici
e su differenti valori mobiliari.
     Egli fu in grado di fissare alcune regole
comportamentali, addirittura semplici e banali, ma
spesso di difficile seguito.
     … quanti trader usano lo Stop Loss?
     Otto il numero dei pianeti, otto le note musicali che
vanno dalla nota “do alla nota do”, otto è un numero di
Fibonacci.
     Un cerchio è formato da 360°. Mezzo cerchio è pari
a 180° che si può leggere come il 50% di un cerchio.
      180° è la somma degli angoli di un triangolo
(piramide?).
     La metà di 180° è pari a 90° che a sua volta e pari a
25% del giro completo di un cerchio.

   Le percentuali (25%-50%-100%)            sono     spesso
comuni a diversi approcci di analisi.

    Tutto questo     nello   studio   dell'analisi   tecnica
occidentale.
Otto il numero dei pianeti del sistema solare?




                           Nove è il numero dei
                           pianeti del nostro
              Sbagliato!   sistema solare!
Nel periodo in cui Gann ha studiato l’antica scienza
dell’Astrologia sacra, il pianeta Plutone non era stato ancora
scoperto.
Anche oggi, questo pianeta è stato dichiarato un “non pianeta”
per la sua eccessiva distanza e dimensione.




                          Scusate …
… cosa posso avere in comune con
N I E N T E!
cosa hanno in comune …




                         GIRASOLE
cosa hanno in comune …




                         Nautilus
ed ancora …




 Api
ed ancora …




          Liuto
            ed ancora …




Piramide di Cheope
ed ancora …



Persone
I semi di girasole crescono secondo
spirali opposte. Il rapporto tra una
rotazione e la successiva è uguale a




                               1,618…

                                 phi
il rapporto tra una spira e la
spira successiva è uguale a         1,618…

                        il numero phi
 in un qualsiasi alveare
il rapporto tra il numero
    delle femmine e il
  numero dei maschi è
    uguale al numero:
         1,618…
il PHI
                                          Liuto




la costruzione di questo strumento medievale segue le
       regole della SPIRALE AUREA ancora …
Equazione di Keplero:(1+√5)/2 = α


Gli antichi greci conoscevano
questo numero α; lo
chiamavano SEZIONE AUREA


a = altezza di una
faccia obliqua
triangolare;
h = altezza della
piramide


 AC/BC=AB/AC;       AC=X e BC=Y
 X/Y=(X+Y)/X=1+(Y/X)=1+(1/(X/Y)); (X/Y)² - (X/Y)-1=0
 così x/y soddisfa la equazione quadratica: x²-x-1=0; x²= 1-x
 Da cui x/y>0;    x/y= (1+√5)/2 = α


  a/h= ~ 1,618                      il phi = φ
                      Misurata l’altezza dividerla per la
                      distanza da terra all’ombelico




Misurata la distanza dalla spalla alla punta delle dita, dividerla
per la distanza dal gomito alla punta delle dita


Misurata la distanza dal fianco al pavimento dividerla per la distanza dal ginocchio
al pavimento

                   Il risultato è 1,618              il numero phi



                            Ciascun essere umano è
                            un tributo ambulante alla

                            proporzione divina
ed allora … cosa posso avere in
        comune con lui?




                         il phi
           Leonardo Fibonacci

    Leonardo Fibonacci matematico pisano
nato intorno al 1170. Uno dei maggiori
matematici del medioevo.
    La cronaca racconta che nel corso di uno dei
suoi viaggi in Egitto venne a conoscenza di una
misteriosa sequenza di numeri che da allora
prese il suo nome; le proporzioni della grande
piramide di Giza sono correlate a questa serie di
numeri e per questo motivo si potrebbe ritenere
che Fibonacci abbia divulgato una teoria che già
faceva parte delle conoscenze matematiche
dell'antico Egitto.
    Una “semplice” coincidenza tra le misure e
la serie dovrebbe essere esclusa, in
considerazione della grande preparazione
scientifica non solo degli antichi Egiziani, ma
anche del popolo Maya che, per primo, fu in
grado di quantificare, con estrema precisione, la
durata dell'anno e alcune altre verità
astronomiche.
    Durante uno dei viaggi nel Mediterraneo
Leonardo Fibonacci, pubblicò il Liber Abaci
grazie al quale venne introdotta in Europa il
sistema decimale arabo che rappresentò una
delle maggiori scoperte della storia.
    Le successive scoperte relative alla fisica,
alla matematica, all’astronomia, all’ingegneria
furono una risultante di questo nuovo sistema e
dell'utilizzo dello strumento abaco, simile al
pallottoliere, anch’esso introdotto da Fibonacci
congiuntamente al libro.

    Fibonacci, in conclusione, fu uno dei
maggiori matematici del medioevo anche se la
storia non gli ha reso gli onori che avrebbe
dovuto.

 La sezione aurea, il rettangolo aureo, la
spirale    aurea  sono    tutte  costruzioni
geometriche basate su rapporti proporzionali
pari a 1,618.
            L’Uomo vitruviano
famoso nudo maschile di Leonardo da Vinci
La perfezione geometrica nel mondo dell’arte

                     Marco Vitruvio,
                     architetto romano che
                     aveva tessuto le doti
                     della proporzione divina



                          il numero phi
                                              A

                                          F




                                      E           B




Nei punti evidenziati dalle lettere
IL PREZZO SUBISCE DELLE                   D
ACCELERAZIONI E/O
DECELERAZIONI
                                              C
È un calcolatore di radici quadrate!
Prendiamo un numero qualsiasi che si trovi nella ruota: es: il 46; calcoliamo la radice
quadrata, aggiungiamo (sottraiamo) multipli di 0,25, quindi eleviamo al quadrato.

(√ 46+2)² = 77 = (360°)                                 (√ 46+1)² = 61 = (180°)

(√ 46+0,5)² = 53 = (90°)                                 (√ 46+0,25)² = 49 = (45°)




                                                     Se pensate alle orbite di un
               ●                                     elettrone e al fatto che, se
                                                     stimolati, gli elettroni possono
                                                     “saltare” su orbite (ovvero livelli
                                       ●             di energia) più alte o più basse,
                                                     vi farete un’idea migliore di ciò
                                                     che accade alle azioni, alle
                          ●                          valute, quando entrano in uno
                                                     di questi nuovi cerchi.
    Wiliam Delbert Gann per lunghi anni ha trascorso
giornate interminabili nelle biblioteche; prendeva appunti
ed ancora appunti sulle quotazioni del mais, riso,
zucchero, cotone.

    Raccoglieva informazioni sui movimenti ripetitivi,
periodici, casuali e caratterizzava quello specifico
strumento in base al soggettivo comportamento nel
mercato.

     Era consigliere economico del Presidente degli
Stati Uniti d’America; se affermava che il prezzo di quel
dato bene avrebbe raggiunto quel limite supportivo o
resistenziale, aveva una ragionevole certezza di non
perdere la faccia di fronte al Presidente.
    I suoi scritti, assolutamente criptati,     ci
indicano, però, un metodo da seguire per         il
raggiungimento di un determinato obiettivo;     si
deve sempre avere un’assoluta conoscenza        di
cose molto “semplici”:

   - da dove partire
   - quanta potenza da sfruttare per arrivare
     alla mia destinazione

              e, soprattutto,

   - quando fermarmi.
               Pentagramma
5 righe 7 note
una ottava (8):do-do; re-re; mi-mi . . .

                 ● do                  ●
                               ●
                                   ●
          ● do             ●
     do


do


          do
      Se ci spostiamo in oriente scopriamo che il
popolo giapponese sin dal XVI secolo studiava ed
applicava l’analisi sui movimenti del prezzo di un
bene e se ne servivano come strumento operativo
nella speculazione sulle contrattazioni del riso.
      Studiavano la CARATTERISTICA di un bene e
la conseguente caratteristica del movimento.
      Avevano stabilito 8 figure principali, con
caratteristiche specifiche, oggi universalmente
conosciute come CANDLE STICK e da noi chiamate
CANDELE GIAPPONESI.
     Il mercato del
FOReign Exchange Market



                  un
Il mercato del Forex è il mercato internazionale
delle valute; stiamo parlando del mercato di
maggiori dimensioni al mondo.

Questo mercato è talmente liquido che non
consente ad alcun operatore, privato o
istituzionale, di condizionarne l'andamento.

Tutte le informazioni che riguardano questo
mercato sono di dominio pubblico.
     Il mercato del
FOReign Exchange Market
un oceano dove a tutti è dato il
      diritto alla pesca
Il mercato del Forex è caratterizzato dalla
grande opportunità di lavorare in leva, ovvero la
possibilità di acquistare e/o vendere valuta
avendo a disposizione un esiguo importo.

La leva amplifica il rendimento e, in eguale
misura, amplifica le perdite.
Esempio: vengono acquistati/venduti 10.000,00
€/$ a 1,5500 e venduti/acquistati a 1,5510. Il
profitto sarà uguale a: (1,5510-1,5500) = 0,0010.

Il profitto deve essere moltiplicato per il capitale
e la leva.

Leva 1:    0,0010 x 10.000 x 1 = 10 $ (€)


Leva 10:   0,0010 x 10.000 x 10 = 100 $ (€)


Leva 100: 0,0010 x 10.000 x 100 = 1000 $ (€)
È facile!
Report


Simbolo                       EURUSD (Euro vs. United States Dollar)
                              Giornaliero (D1) 2007.03.28 00:00 - 2008.03.27 00:00 (2007.03.28 -
Periodo
                              2008.03.28)




Barre sotto                   Ticks adoperati                   Qualita' del
                      1283                           1467151                             90.00%
esame                         per il modello                    modello




Deposito
                   50000.00
iniziale                                        Leva: 7                          50%
Profitto totale
                   25180.13   Profitto lordo         55932.30   Perdita lorda         -30752.18
netto
Fattore di
                              Ricompensa
profitto (profit       1.82                            196.72
                              attesa
factor)
Drawdown                      Drawdown               5587.23    Drawdown                  9.89%
                    1387.67
assoluto                      massimo                (9.89%)    relativo               (5587.23)
     Report
Simbolo                         EURUSD (Euro vs. United States Dollar)
                                Giornaliero (D1) 2007.03.28 00:00 - 2008.03.27 00:00 (2007.03.28 -
Periodo
                                2008.03.28)




Barre sotto                     Ticks adoperati                          Qualita' del
                        1283                               1467151                                   90.00%
esame                           per il modello                           modello


Errori di grafici          0




                                       Leva: 20                      427%
Deposito iniziale    50000.00


Profitto totale
                    213903.97   Profitto lordo           388357.13       Perdita lorda        -174453.15
netto

Fattore di
                                Ricompensa
profitto (profit         2.23                              1671.12
                                attesa
factor)

Drawdown                        Drawdown                  43132.95       Drawdown                30.34%
                      3657.45
assoluto                        massimo                   (28.60%)       relativo              (22253.89
          CROSS VALUTARI                        FUTURE COMMODITY                                   FUTURE INDEX


TITOLO    €/$     GB/JPY   GB/$     $/CAD    CORN      SOIA      OIL     GOLD    DAX      FTSE       NASDAQ    S&P500   SPMIB



LONG     1,5538   210,59   1,9996   1,0267   626,00   1314,50   116,75   862,7   7162,5   6261,0     2016,00   1429,4   33900



 TP1     1,5644   212,50   2,0126   1,0356   630,50   1325,50   118,03   868,2   7260,5   6342,0     2070,50   1446,7   34265



 TP2     1,5826   214,05   2,0255   1,0432   639,50   1383,50   119,54   886,1   7377,0   6426,5     2096,25   1463,0   34960



 SL      1,5445   208,91   1,9882   1,0189   622,00   1304,75   115,63   857,8   7076,5   6190,0     1968,25   1414,2   33580




SHORT    1,5325   204,65   1,9607   1,0089   609,75   1261,75   112,81   844,3   7016,0   6100,5     1953,25   1400,7   33165



 TP1     1,5219   202,74   1,9477   1,0000   605,25   1250,75   111,53   838,8   6918,0   6019,5     1898,75   1383,4   32800



 TP2     1,5037   201,19   1,9348   0,9924   596,25   1192,75   110,02   820,9   6801,5   5935,0     1873,00   1367,1   32105



 SL      1,5418   206,33   1,9721   1,0167   613,75   1271,50   113,93   849,2   7102,0   6171,5     2001,00   1415,9   33485
www.assoconsulenza.eu




scrivimi@cesaremallia.com
Il mio cervello non è in grado
di comprendere altro!




                                 Vi saluto
STONEHENGE

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Stats:
views:34
posted:1/2/2011
language:Italian
pages:58