Docstoc

Diapositiva 1 - MIUR - Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana

Document Sample
Diapositiva 1 - MIUR - Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Powered By Docstoc
					           European youth seminar “Jeunesse et democratie”
                                    Amiens, 17th – 19th October 2008
                      Parlamento Regionale degli Studenti della Toscana

                     Partecipazione dei giovani e democrazia:
                        Per una nuova idea di cittadinanza




Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della
                      Ricerca
 Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana
             Direzione Generale
            Città della toscana
See the video:
http://www.consiglio.regione.toscana.it/mediateca/default.asp?id=7




    Siena           Grosseto       Livorno




                                  Massa e Carrara



 Lucca      Prato      Pistoia

                                   Arezzo           Pisa    Florence
                         Sulla Toscana…
La Toscana è posta nell’Italia centrale ed è bagnata dai mari Ligure e Tirreno. La
linea costiera si estende sul lato occidentale degli Appennini ed include le isole
dell’Arcipelago della Toscana. Il monte Pisanino (1946mt)nelle Alpi Apuane, è la più
alta cima della regione. Al largo della costa ci sono numerose isole fra cui l’Elba, la
terza più grande d’Italia. Il fiume principale è l’Arno che attraversa Firenze e Pisa.
La regione confina con: la Liguria a Nord Est, l’Emilia Romagna a nord, le Marche
e l’Umbria ad est e il Lazio a sud.Di forma triangolare e con un territorio
omogeneo, la Toscana copre un’area di 22.997 kmq (corrispondente al 7.6% della
superficie dell’Italia), ed è la quinta regione italiana per grandezza.

   Abitanti: 3.566.071 (ricerca ISTAT - http://demo.istat.it) Densità: 155 abitanti/Kmq.

 Un panorama fatto da 2/3 di colline                      Occupazione in Toscana
               People from Tuscany
Indicatori demografici per la Toscana e valori di riferimento in Italia




Il totale delle popolazione in età lavorativa (15-64) è 65.2%, contro una percentuale
nazionale del 66.6%. La maggior parte di questo segmento è formata da popolazione di
età dai 50 ai 64 (30%), rispetto al 28% di tutta l’Italia. L’indice di vecchiaia (la
proporzione fra gli over 65 rispetto ai ragazzi da 0 a 14) è del 190%, mentre la media
nazionale è del 136%. L’alto numero di anziani è un carattere tipico dell’Italia. 13delle 20
Regioni italiane sono fra le prime 40 Regioni europee per indice di anzianità.



La percentuale di persone dipendenti (meno di 15 o più
di 64 anni rispetto alla popolazione fra i 15 e 64) è in
Toscana del 50.2%, nella media Europea 48.8% (l’Italia
48%), ma il numero degli over 65 dipendenti dalla
popolazione in età lavorativa è del 34%, mentre in
Italia è del 28%.C’è un indice di rinnovamento della
nostra popolazione estremamente basso, con un
numero di bambini da 0 a 14 in Toscana fra i più bassi
in Europa: 11,7% (Italia 14,4%), confrontato con la
percentuale del 11.7% (Italia 14.4%), fra le 25 nazioni
europee.
            L’Economia della Toscana

Il prodotto lordo della Toscana (GDP) corrisponde al 6.80% del totale nazionale.
La particolare inclinazione della Toscana verso il commercio internazionale è
anche dimostrato dalla percentuale di esportazioni toscane comparate con il
numero totale delle esportazioni italiane con una percentuale di più del 7.5%.
La moda e la meccanica sono i settori che hanno maggior successo all’estero,
seguiti dal settore dell’oreficeria.

Le industrie principali

Ci sono settori che hanno un notevole impatto
sulla Toscana. E’ il caso prima di tutto del
segmento della moda (tessile, vestiario,
pellame) che rappresenta il 9.6% dell’industria
della Regione contro il 3.6% in Italia; ma è
anche il caso del settore commerciale (che
rappresenta non meno del 23.1%), che mostra
chiaramente quanto importante sia il turismo
per una Regione come la Toscana. D’altra parte,
l’importanza di altri settori produttivi, come le
costruzioni, il settore dei servizi ed anche
l’agricoltura è minore.
                                                 Distretti industriali
                                      Ciò che risulta da quadro del commercio
                                    Emerging from the figures relating to Tuscany’s
                                      internazionale is not only the è non solo
                                    international tradedella Toscana great richness la
                                      ricchezza e la region’s economic system, but
                                    and variety of the varietà del sistema economico
                                      della particular strong points in particolari punti
                                    also its regione, ma anche i suoicertain sectors.
                                      di forza in certi settori. Lo sviluppo industriale
                                    Industrial development of Tuscany was to a large
                                    extent based on local systems of small and
                                      della Toscana è, in grande misura, basato su
                                    medium-sized companies, evenethough large
                                      sistemi locali di piccole         medie imprese,
                                    companies,se
                                      anche      especially engineering companies (in
                                                      grandi     imprese,    soprattutto
                                    Florence, Pistoia and Pontedera), have played and
                                      meccaniche (a Firenze, Pistoia e Pontedera)
                                    continue to play an important role.
                                      giocano un ruolo importante.


Turismo: la Toscana conta il 12.3% degli arrivi ed il 10.8% delle presenze in
albergo; le percentuali relative agli stranieri sono anche più alte: 14.8% degli arrivi e
12.4% delle presenze.
Oltre 38 milioni di presenze in albergo (oltre 18 milioni di stranieri).
La capacità di accoglienza dei turisti in Toscana impegna più di 400mila persone,
rappresentando il 10.1% della capacità di accoglienza in Italia. Queste cifre pongono
la Toscana al secondo posto dopo il Veneto fra le regioni italiane, sia in termini di
numeri in arrivi che di presenze.
Tre paesi europei (Germania, Austria, Svizzera) coprono il 40% dei turisti stranieri in
Toscana: 13% è rappresentato da Stati Uniti Canada, mentre ampie percentuali sono
coperte da Francia, Olanda, Belgio e Regno Unito (7% ciascuno), più un (6%) del
Giappone.
 Governo Regionale della Toscana
Il Governo Regionale della Toscana è una istituzione territoriale autonoma con
un suo Statuto e con autonomia legislativa, amministrativa e finanziaria. Fa
parte di un processo politico a livello locale ed è un pilastro su cui la struttura
costituzionale della Repubblica Italiana è costituita. Il Governo Regionale
attraverso i suoi membri eletti decide ed attiva politiche con la principale
funzione di programmare ed esercitare i poteri normativo e legislativo.


Come è organizzato il Governo regionale ?

     -Consiglio        regionale
                                               Amministrazione
     -Giunta       regionale
                                                 Regionale
     -Presidente          della
      Giunta
             Il Consiglio Regionale
La funzione legislativa è nelle mani del Consiglio Regionale i cui membri eletti
rappresentano l’orientamento politico e programmatico del governo.

The Il Consiglio Regionale è l’organo rappresentativo della comunità toscana
con autonomia funzionale, organizzativa e finanziaria ed include tutte le forze
politiche.

Chi opera all’interno del Consiglio Regionale?

L’Assemblea Regionale
                                                   Ufficio di Presidenza:

                   è composta da
                                                   - Il Presidente del
                                                   Consiglio Regionale

  65 Consiglieri eletti                            - 2 Vice-Presidenti
       (da 10 province)
                                                   - 4 Segretari
         Le Commissioni del Consiglio
                 Regionale
 Le commissioni hanno il compito principale di istituire le proposte di legge
 regionale da presentare al Consiglio.

- Commissioni permanenti


 1. Affari istituzionali    2. Agricoltura      3. Attività produttive    4. Salute

  5. Cultura e turismo       6. Territorio e ambiente


    7. Commissioni di      Presieduta da un consigliere dell’opposizione deve
        controllo:         monitorare le stato di avanzamento delle politiche
                           regionali e la coerenza degli atti con il programma
                           regionale.

 - Commissioni speciali (Relazioni con l’UE, Lavoro, Statuto, etc.)

 - Commissioni di inchiesta

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:16
posted:12/31/2010
language:Italian
pages:9