Banca Arner e Silvio Berlusconi - Riciclaggio e le 97 off-shore _L'Espresso_

Document Sample
Banca Arner e Silvio Berlusconi - Riciclaggio e le 97 off-shore _L'Espresso_ Powered By Docstoc
					                                                                                                                                                                     ESCLUSIVO
                                                                                                                                               LA RAGNATELA OFF SHORE




                                               SI SCRIVE ARNER                                                                                                            Giovanni




                                              si legge Berlusconi
                                                                                                                                                                          Acampora.
                                                                                                                                              Per riprendere l’attività a A sinistra:
                                                                                                                                              Milano e uscire dal com-    la banca Arner
                                                                                                                                                                          a Lugano
                                                                                                                                              missariamento, la Arner
                                                                                                                                              Italia ha dovuto dare alle autorità di vigi-
                                                        misteri attorno alla Berlusconi                                                       lanza una dimostrazione di aver cambia-
                                                                                              L’inchiesta dei pm

                                              I         Bank non svaniscono. Tutt’al-
                                                        tro. Anzi, si infittiscono e la ma-
                                                        gistratura avrà ancora da lavo-
                                                        rare parecchio per capire cosa ci
                                              sia dietro la ragnatela delle off shore.
                                              L’istruttoria, nata da una denuncia-choc
                                              della Banca d’Italia, ha portato le procu-
                                                                                              per riciclaggio. Il tesoro
                                                                                              di Ciancimino. Il Grand
                                                                                              Hotel di Acampora. E un
                                                                                              paradosso: nella banca
                                                                                                                                              to registro, accogliendo nuovi azionisti e
                                                                                                                                              dando spazio al vertice a manager arriva-
                                                                                                                                              ti dall’esterno. Proprio in questi passaggi,
                                                                                                                                              però, si è confermata la vicinanza alla ga-
                                                                                                                                              lassia Berlusconi. Presidente della “nuo-
                                                                                                                                              va” Arner Italia è infatti diventato Ferdi-
                                                                                                                                              nanzo Superti Furga, un commercialista
                                              re di Milano e Palermo ad accusare di ri-
                                                                                              rinnovata soci e manager                        che ricopre numerose cariche nelle socie-
                                              ciclaggio la filiale italiana della Banca       legati al Cavaliere                             tà del premier e, in particolare, presiede il
                                              Arner. E ha condotto alla ribalta le cuci-      DI PAOLO BIONDANI E LUCA PIANA                  collegio sindacale di Fininvest, Monda-
                                              ne e saloni vista mare delle case di Anti-                                                      dori e Mediolanum. Tra i soci della filia-
                                              gua, comprate dalla Flat Point, la scato-                                                       le di corso di Porta Venezia, poi, ha fatto
                                              la esotica in cui Silvio Berlusconi ha ver-                                                     il suo ingresso la CPartners, che ha rileva-
                                              sato 22 milioni di euro per acquistare ter-                                                     to una quota del 9,5 per cento e si è ga-
                                              reni e ville sull’isola.                                                                        rantita un’opzione per salire fino al 30 per
                                              Il piccolo istituto di Lugano aveva fatto       Ma un aspetto che forse non tutti conosco-      cento. Il nome dice poco: la CPartners è
                                              fortuna nei primi anni Novanta, come            no è che oggi, ottobre 2010, la Banca Ar-       una minuscola società di consulenza nata
                                              spiegano le sentenze dei processi Mills e       ner (sotto inchiesta) viene pilotata da uo-     appena nel luglio 2008. Tra i suoi azioni-
                                              All Iberian, gestendo fondi neri del pre-       mini del mondo berlusconiano. Soci e pre-       sti, però, spicca Maurizio Carfagna, 63
Foto: G. Angri - Buenavista, G. Aresu - Agf   mier. E la sua controllata milanese, con uf-    sidente della filiale milanese, tuttora guar-   anni, un manager vicinissimo a Doris.
                                              fici in corso di Porta Venezia, era nata set-   data a vista dalla Banca d’Italia, vestono la   Tra le altre cariche nel suo gruppo, infat-
                                              te anni fa raccogliendo capitali e intratte-    maglia del Cavaliere e giocano nelle sue di-    ti, è anche il numero uno di H-Invest, la
                                              nendo rapporti proprio con molti fedelis-       verse squadre. Dalla Fininvest alla Publita-    società che cura la diversificazione e gli
                                              simi del Cavaliere, dalla famiglia dell’av-     lia e alla stessa Mediolanum. Un parados-       investimenti della famiglia del patron di
                                              vocato Cesare Previti a Ennio Doris, l’uo-      so dal quale vale la pena iniziare se si vuo-   Mediolanum.
                                              mo che, con il sostegno finanziario della       le raccontare gli intrighi della Arner. Par-    LE INCHIESTE. La Arner, dunque, è al
                                              Fininvest, ha costruito e lanciato il grup-     tiamo quindi dall’epilogo della vicenda, da     centro di numerose inchieste sul mondo
                                              po bancario e assicurativo Mediolanum.          cosa sta succedendo oggi.                       off shore di persone del giro berlu-


                                              L’espresso 28 ottobre 2010                                                                                                                   49
 ESCLUSIVO
 sconiano. In particolare i magistrati                                                            do di risarcire le vittime. In compenso il
 ipotizzano che alcuni clienti della banca             Il presidente della                        castello societario che controlla il Grand
 abbiano usato una cortina di società                  filiale italiana è                         Hotel in quegli anni è diventato sempre
 estere per nascondere, da una parte, sol-             sindaco di Fininvest                       più ricco: nel 2005 un anonimo finanzia-
 di sporchi di Cosa nostra (in particola-              e Publitalia. E uno                        tore versa 23,4 milioni, nel 2008 altri
 re una fetta del tesoro di Vito Ciancimi-                                                        8,5. A gestire il patrimonio, ancora inte-
 no, il sindaco mafioso del sacco edilizio             dei soci è legato                          stato al fiduciario canadese, è la Arner,
 di Palermo) e, dall’altra, il bottino di gi-          a Ennio Doris                              che attraverso l’Italia può spostare soldi
 gantesche corruzioni.                                                                            senza problemi nei paradisi fiscali. Un si-
 Uno dei protagonisti è Giovanni Acam-                                                            stema che entra in crisi nel 2008, quan-
 pora, ex militare della Guardia di finan-                                                        do negli uffici di corso Venezia irrompo-
 za, poi avvocato d’affari e amministrato-                                                        no Bankitalia e l’antimafia.
 re fiduciario del comparto estero Finin-                                                         IL TESORO DI DON VITO. Francesco Zum-
 vest, quindi condannato con sentenze de-          per ristrutturare e unire i due immobili,      mo è un costruttore siciliano condanna-
 finitive per aver corrotto il giudice civile      creando un albergo di lusso, inaugurato        to per «favoreggiamento reale» di Cian-
 di Roma che, tra il ’90 e il ’91, costrinse       nel 2009. “L’espresso” ha verificato che,      cimino: l’istruttoria di Giovanni Falco-
 la banca statale Imi a versare 670 miliar-        all’inizio, la proprietà del Grand Hotel di    ne lo identificò come il «prestanome»
 di di lire netti agli eredi Rovelli. E che ne-    via Veneto 155 era intestata a un primo        che nascondeva 36 dei 43 miliardi di li-
 gli stessi mesi, con un’altra sentenza            nucleo di società lussemburghesi, che          re che furono sequestrati al sindaco ma-
 comprata (questa volta con fondi off              Acampora ha italianizzato. Il suo primo        fioso negli anni Ottanta. Due anni fa un
 shore targati Fininvest), regalò a Berlu-         alleato era Amedeo Ottaviani, noto al-         pm di Como, indagando su un giro di
 sconi la casa editrice Mondadori.                 bergatore romano imparentato con               spalloni, intercetta Nicola Bravetti, pre-
 I MISTERI DI VIA VENETO. Nel 2001, tra            Gianni Letta, ma l’intesa si è rotta dopo      sidente e cofondatore della Arner: il ban-
 un rinvio a giudizio e l’altro, l’avvocato-       alcuni mesi. A quel punto l’intera strut-      chiere sta spostando soldi per un signo-
 imputato Acampora compra due palazzi              tura proprietaria cambia. I palazzi di via     re che gli telefona dalla Sicilia, sempre e
 storici a Roma. L’acquisto nasce male: un         Veneto finiscono a due società lussem-         solo da cabine pubbliche, presentandosi
 suo cliente, Simone Chiarella, genero di          burghesi (Karsira e Centocinquantacin-         come «Moro». L’inchiesta passa a Paler-
 Gaetano Caltagirone, lo accusa di aver-           que) intestate a un fiduciario canadese di     mo, dove i pm smascherano il chiaman-
 gli rubato l’affare e lo denuncia per truf-       origine italiana, Charles Bisante, notaio      te: è Zummo, che vuole portare alle Ba-
 fa contrattuale. Acampora viene assolto.          a Beaconsfield, Montreal. Chi è il “fidu-      hamas 13 milioni di euro, depositati su
 Poi si ritrova inquisito per presunti abu-        ciante”, il vero proprietario? Un mistero      un conto off shore intestato a sua moglie
 si edilizi, ma alla fine ottiene i permessi       ancora irrisolto: la Corte d’Appello ha        e gestito da Bravetti. L’incontro decisivo
                                                                  infatti bloccato la richiesta   si tiene nello studio di un avvocato-ma-
L’impero delle 97 off shore                                       di sequestrare l’albergo.
                                                                  Proprio perché il vero pro-
                                                                                                  nager milanese, Paolo Sciumè. E per que-
                                                                                                  sto il processo ora viene trasferito a Mi-
Sono almeno 97 le società off shore attribuite a Silvio           prietario è ancora coperto      lano. Dove i pm stanno cercando di ve-
Berlusconi nei processi milanesi. Le prime sentenze               dall’off shore.                 rificare se ci siano soldi sporchi dietro le
definitive, che hanno dichiarato la prescrizione del reato        Quando nel 2006 la Cas-         «sistematiche violazioni delle norme an-
di falso in bilancio (modificato nel 2002 dalla sua               sazione lo ha proclamato        tiriciclaggio» che, dopo l’arresto di Bra-
maggioranza), riguardano un sistema di 64 off shore,              colpevole, Acampora si è        vetti, avevano portato al commissaria-
scoperte a partire dal ’94 e finanziate da una società-           La villa di
                                                                                    dichiarato    mento di Arner Italia e al clamoroso rap-
cassaforte chiamata All Iberian. Attraverso quei conti            Silvio Berlusconi nullatenen-   porto di Bankitalia che ha fatto scoppia-
«occulti» le aziende di Berlusconi avrebbero mosso circa          ad Antigua        te, evitan-   re tutto l’affaire. ■
1.550 miliardi di lire, secondo l’accusa, usati per scalate
occulte (Standa), per aggirare le leggi anti-monopolio
(Telepiù, Telecinco), per finanziare Craxi e per versare
tangenti ai giudici di Roma corrotti dagli avvocati Previti,
Acampora e Pacifico. La Bridgestone Properties avrebbe
scaricato sull’azienda pure le spese della villa alle Bermuda.
I processi ancora aperti riguardano altre 33 società off shore
(ma l’elenco è incompleto) che secondo i pm De Pasquale
e Robledo avrebbero custodito fondi neri «personali»
di Berlusconi: oltre 360 milioni di dollari che, secondo
l’accusa, sarebbero usciti dalle casse aziendali comprando
a prezzi gonfiati i diritti televisivi per i film americani, grazie
a un accordo ventennale con il mediatore Frank Agrama. Da
qui è emersa anche la corruzione del testimone David Mills:
condannato in primo e secondo grado, ha ottenuto
                                                                                                                                                   Foto: Olycom




la prescrizione in Cassazione grazie alla legge ex Cirielli.




 50                                                                                                                   28 ottobre 2010 L’espresso

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:136
posted:11/6/2010
language:Italian
pages:2