Docstoc

Promemoria in stile Professionale - DOC

Document Sample
Promemoria in stile Professionale - DOC Powered By Docstoc
					                             AIEOP
Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica

                 Consiglio Direttivo
                G r u p p o C o n ttr o llllo Q u a lliittà
                Gruppo Con ro o Qua à




           REGOLAMENTO

                    AIEOP 2000



                                V 03.32
                     Approvata il 13 novembre 2001
INDICE
1            ABBREVIAZIONI ..................................................................................................................................................................................4
2            GLOSSARIO ...........................................................................................................................................................................................5
3            INTRODUZIONE ...................................................................................................................................................................................6
4            PREMESSA..............................................................................................................................................................................................6
5            OBIETTIVI DEL REGOLAMENTO .................................................................................................................................................6
     5.1      DEFINIRE LA POLITICA ...........................................................................................................................................................................6
     5.2      DEFINIRE LA STRUTTURA.......................................................................................................................................................................6
     5.3      DEFINIRE IL PROCESSO ...........................................................................................................................................................................6
     5.4      ATTIVARE UN PROGETTO QUALITÀ PER L’ACCREDITAMENTO ED IL MONITORAGGIO DELL’ATTIVITÀ DEI CENTRI ..........................6
6            STORIA AIEOP ......................................................................................................................................................................................6
7            COMMISSIONE RIORGANIZZAZIONE ......................................................................................................................................10
8            MISSION ................................................................................................................................................................................................10
9            VISION....................................................................................................................................................................................................10
     9.1       SPERIMENTAZIONE CLINICA E FARMACOSORVEGLIANZA..................................................................................................................10
     9.2       RICERCA BIOLOGICA ............................................................................................................................................................................10
     9.3       RICERCA CLINICA .................................................................................................................................................................................10
     9.4       RICERCA EPIDEMIOLOGICA ..................................................................................................................................................................10
     9.5       TERAPIA DI SUPPORTO .........................................................................................................................................................................10
     9.6       FORMAZIONE ........................................................................................................................................................................................10
     9.7       INTERAZIONE CON LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO ..................................................................................................................10
     9.8       INTERAZIONE CON L’ASSOCIAZIONE INFERMIERI EMATOLOGIA ONCOLOGIA PEDIATRICA .............................................................11
10           AREE DI INTERESSE / SETTORI...................................................................................................................................................11
     10.1     EMATOLOGIA / IMMUNOLOGIA ................................................................................................................................................11
     10.2     EMATOLOGIA ONCOLOGICA .....................................................................................................................................................11
     10.3     ONCOLOGIA .....................................................................................................................................................................................11
11       STRUTTURA ORGANIZZATIVA ...................................................................................................................................................11
     11.1 SOCI.....................................................................................................................................................................................................11
       11.1.1 SOCI ORDINARI........................................................................................................................................................................11
       11.1.2 SOCI ONORARI. ........................................................................................................................................................................11
     11.2 ISTITUZIONI – CENTRI...................................................................................................................................................................11
       11.2.1 DEFINIZIONE DI CENTRO AIEOP ........................................................................................................................................11
       11.2.2 NUOVI CENTRI .........................................................................................................................................................................11
       11.2.3 ACCREDITAMENTO DEI CENTRI. ........................................................................................................................................11
       11.2.4 REFERENTI DEI CENTRI NEGLI ORGANI ASSOCIATIVI. ................................................................................................12
     11.3 RETE AIEOP (HUB & SPOKES) ..........................................................................................................................................................12
       11.3.1 Centro Oncoematologico Pediatrico di Riferimento Regionale (COPRRe).........................................................................12
       11.3.2 Centro Oncoematologico Pediatrico di Riferimento (COPR)................................................................................................12
       11.3.3 Unità Satelliti (US).....................................................................................................................................................................13
       11.3.4 Centro Specialistico Pediatrico di Riferimento Regionale (CSPRRe) ..................................................................................13
       11.3.5 Assistenza Sanitaria di Base e Specialistica ............................................................................................................................13
     11.4 CONSIGLIO DIRETTIVO ................................................................................................................................................................13
       11.4.1 COMPOSIZIONE. ......................................................................................................................................................................14
       11.4.2 FUNZIONI. .................................................................................................................................................................................14
       11.4.3 PRESIDENTE .............................................................................................................................................................................14
       11.4.4 MEMBRI DEL CD .....................................................................................................................................................................14
     11.5 COMITATO METODOLOGICO .....................................................................................................................................................14
       11.5.1 COMPOSIZIONE: .....................................................................................................................................................................14
       11.5.2 FUNZIONI:.................................................................................................................................................................................14
     11.6 COMITATO CONTROLLO QUALITA’.........................................................................................................................................14
       11.6.1 COMPOSIZIONE: .....................................................................................................................................................................14
       11.6.2 FUNZIONI:.................................................................................................................................................................................14
     11.7 COMITATI STRATEGICI E DI STUDIO 2007-2009 .....................................................................................................................15
       CSS EMATOLOGIA ONCOLOGICA: ....................................................................................................................................................15
       11.7.1 LEUCEMIA ACUTA LINFOBLASTICA G. Masera...........................................................................................................15
       11.7.2 LEUCEMIA ACUTA NON-LINFOBLASTICHE A. Pession .............................................................................................15



                                                                                           pag. 2 di 27
       11.7.3    MALATTIA DI HODGKIN R. Burnelli .................................................................................................................................15
       11.7.4    LINFOMA NON HODGKIN A. Rosolen ...............................................................................................................................15
       11.7.5    SINDROMI MIELODISPLASTICHE M. Zecca ..................................................................................................................15
       11.7.6    ISTIOCITOSI M. Aricò ............................................................................................................................................................15
       CSS ONCOLOGIA .....................................................................................................................................................................................15
       11.7.7    NEUROBLASTOMA A. Garaventa ........................................................................................................................................15
       11.7.8    TUMORE DI WILMS F. Spreafico ........................................................................................................................................15
       11.7.9    SARCOMI OSSEI R. Luksch...................................................................................................................................................15
       11.7.10     SARCOMI DELLE PARTI MOLLI G. Bisogno ...............................................................................................................15
       11.7.11     TUMORI CEREBRALI M.L. Garrè ...................................................................................................................................15
       11.7.12     TUMORI RARI P. Indolfi ....................................................................................................................................................15
       CSS EMATOLOGIA / IMMUNOLOGIA ................................................................................................................................................15
       11.7.13     PATOLOGIE DEL GLOBULO ROSSO S. Perrotta ........................................................................................................15
       11.7.14     INSUFFICIENZE MIDOLLARI C. Dufour.....................................................................................................................15
       11.7.15     DIFETTI DELLA COAGULAZIONE D. De Mattia........................................................................................................15
       11.7.16     IMMUNODEFICIENZE A. Plebani..................................................................................................................................15
       11.7.17     Composizione: ........................................................................................................................................................................15
       11.7.18     Funzioni: .................................................................................................................................................................................16
     11.8 COMITATI SCIENTIFICI / DI DISCIPLINA 2007-2009 ...............................................................................................................16
       11.8.1    BIOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE L. Lo Nigro ................................................................................................16
       11.8.2    TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE F. Fagioli........................................................................16
       11.8.3    EPIDEMIOLOGIA E BIOSTATISTICA G. Pastore ............................................................................................................16
       11.8.4    FARMACOLOGIA CLINICA E FARMACOSORVEGLIANZA R. Riccardi ...................................................................16
       11.8.5    CHIRURGIA G. Cecchetto.......................................................................................................................................................16
       11.8.6    RADIOTERAPIA L. Gandola..................................................................................................................................................16
       11.8.7    ANATOMIA PATOLOGICA V. Ninfo ...................................................................................................................................16
       11.8.8    PSICO-SOCIALE M. Jankovic ...............................................................................................................................................16
       11.8.9    TERAPIA DI SUPPORTO S. Cesaro .....................................................................................................................................16
       11.8.10     INFEZIONI S. Livadiotti .....................................................................................................................................................16
       11.8.11     INFERMIERISTICO L. Callegaro.....................................................................................................................................16
       11.8.12     Composizione: ........................................................................................................................................................................16
       11.8.13     Funzioni: .................................................................................................................................................................................16
     11.9 SEGRETERIA (SEGRETERIA@AIEOP.ORG) .......................................................................................................................................17
       11.9.1    Composizione: ............................................................................................................................................................................17
       11.9.2    Funzioni: .....................................................................................................................................................................................17
       11.9.3    Indirizzo: .....................................................................................................................................................................................17
     11.10     SERVIZI CENTRALIZZATI ........................................................................................................................................................17
       11.10.1     LABORATORI ........................................................................................................................................................................17
       11.10.2     CENTRI DATI ........................................................................................................................................................................18
       11.10.3     CENTRO OPERATIVO .........................................................................................................................................................18
     11.11     ATTIVITA’ .....................................................................................................................................................................................19
       11.11.1     STUDI AIEOP.......................................................................................................................................................................19
       11.11.2     GIORNATE AIEOP (… per imparare a fare) ..................................................................................................................19
       11.11.3     CONGRESSO NAZIONALE (… per sapere) ...................................................................................................................19
       11.11.4     INCONTRI DI COMITATO................................................................................................................................................20
       11.11.5     INIZIATIVE PATROCINATE AIEOP..............................................................................................................................20
       11.11.6     AGGIORNAMENTO CONTINUO CERTIFICATO (ACC) ...........................................................................................20
12           INFORMAZIONE ................................................................................................................................................................................20
     12.1      IJP (ITALIAN JOURNAL OF PEDIATRICS) ..............................................................................................................................................20
     12.2      HEMATOLOGICA ............................................................................................................................................................................20
     12.3      SITO INTERNET (WWW.AIEOP.ORG)................................................................................................................................................20
13           BIBLIOGRAFIA ...................................................................................................................................................................................21
14           REFERENZE DOCUMENTALI .......................................................................................................................................................21
15           ELENCO DEI CENTRI AIEOP AL 01 GENNAIO 2008 ..............................................................................................................23




                                                                                         pag. 3 di 27
1   ABBREVIAZIONI
ACC      Aggiornamento Continuo Certificato
AIEIP    Associazione Italiana Ematologia Immunologia Pediatrica
AIEOP    Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica
AS       Assemblea dei Soci
ASSL     Azienda Socio Sanitaria Locale
BD       Banca Dati
CCQ      Comitato Controllo Qualità
CD       Consiglio Direttivo
CO       Centro Operativo
COPR     Centro Oncoematologico Pediatrico di Riferimento
COPRRe   Centro Oncoematologico Pediatrico di Riferimento Regionale
CSPRRe   Centro Specialistico Pediatrico di Riferimento Regionale
CSS      Comitati Strategici o di Studio
CSD      Comitati Scientifici o di Disciplina
ESPHI    European Society Pediatric Hematology Immunology
FONOP    Forza Operativa Nazionale Oncologia Pediatrica
GIEP     Gruppi Italiano Ematologia Pediatrica
GITMO    Gruppo Italiano Trapianto Midollo Osseo
HLH      Haemophagocytic Lympho-Histiocytosis
IRCCS    Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico
LAL      Leucemia Acuta Linfoblastica
LAnL     Leucemia Acuta non Linfoblastico
LnH      Linfoma non Hodgkin
LCH      Langherans Cell Histiocytosis
MDS      Mielodisplasie
MH       Malattia di Hodgkin
MRD      Malattia Residua Minima
NB       Neuroblastoma
RAQG     Responsabile Assicurazione della Qualità Generale
ROT      Registro Off Therapy
RTB      Retinoblastoma
SCC      Sperimentazioni Cliniche Controllate
SE       Sarcoma di Ewing
SIE      Società Italiana di Ematologia
SIP      Società Italiana di Pediatria
SIOP     Societee International Oncologie Pediatrique
TMO      Trapianto di Midollo Osseo
US       Unità Satelliti
WHO      World Health Organization




                                             pag. 4 di 27
2   GLOSSARIO

ACCREDITAMENTO                Processo attraverso il quale un’agenzia, o altra organizzazione, valuta e riconosce che
                              un’istituzione corrisponde a standard pre-definiti (WHO). Per pubblica
                              regolamentazione, professionale. Decreto Legislativo 502/92. Accreditamento
                              professionale. Enti di certificazione. Accreditamento laboratori di prova.

AUDIT                         Verifica ispettiva.

AZIONI CORRETTIVE             Attività messe in atto dal proponente per assicurare che eventuali situazioni contrastanti
                              con le esigenze del sistema qualità siano prontamente identificate e corrette.

AZIONI PREVENTIVE             Azioni che possono essere identificate e pianificate per evitare che si verifichi una
                              situazione non conforme.

CERTIFICAZIONE                Per Certificazione del Sistema Qualità di un’Azienda di produzione o di servizi si
                              intende l’atto formale di riconoscimento che l’Azienda ha realizzato una serie di attività
                              pianificate e documentate per garantire che i propri prodotti/servizi sono fabbricati e
                              forniti secondo certi standard. Il modello di riferimento per lo sviluppo e la
                              Certificazione del Sistema Qualità è rappresentato, di norma, dalle ISO serie 9000.

ISTRUZIONE OPERATIVA          Documento che descrive come si eseguono determinate attività.

LINEE GUIDA CLINICHE          Insieme di indicazioni procedurali suggerite, prodotte attraverso un processo
                              sistematico, finalizzate ad assistere gli operatori nelle decisioni cliniche.

MISSION                       Motivo per cui un’organizzazione esiste, ovvero la ragion d’essere.

MONITORAGGIO                  Misurazioni ripetute e continuative di indicatori, operate per identificare potenziali
                              problemi (WHO), per presidiare un fenomeno, per misurare l’evoluzione e il
                              miglioramento continuo.

POLITICA                      Obiettivi ed indirizzi generali di un’organizzazione espressi in modo formale dalle
                              dirigenze.

PROCESSO                      Successione strutturata di attività formalizzate a produrre un risultato (prodotto,
                              servizio…) che ha valore per il cliente finale.

PRODOTTO                      Risultato del processo.

PROTOCOLLO                    Schema pre-definito e concordato di comportamento ottimale.

SISTEMA QUALITA’              Struttura organizzativa, responsabilità, procedure, procedimenti e risorse messi in atto
                              nella conduzione aziendale per la Qualità ovvero per l’insieme delle proprietà e delle
                              caratteristiche di un prodotto o di un servizio che conferiscono ad esso la capacità di
                              soddisfare esigenze espresse o implicite.

STANDARD                      Valore assunto o auspicato da un indicatore su di una “scala” di riferimento.

STANDARD DI PRODOTTO Connotazione di un prodotto/servizio attraverso la definizione delle caratteristiche delle
                     relative misure e dei livelli di accettabilità.

VISION                        Orizzonti sfidanti che un’organizzazione si propone esplicitamente di raggiungere.
                              Deriva dalla cultura e dai valori e traduce in scelte spendibili (Mission). E’ esplicitata
                              dalla direzione per sviluppare coesione tra tutti i membri dell’Organizzazione.



                                                    pag. 5 di 27
3     INTRODUZIONE
La storia della AIEOP ha comportato un’attività tra associazione scientifica e gruppo cooperatore di ricerca clinica.
E’ necessario mantenere l’identità originale di una associazione scientifica onde evitare che l’adesione al protocollo
diventi il criterio discriminante di appartenenza. Dei gruppi cooperatori è opportuno mantenere ed in parte recuperare,
alcuni aspetti metodologici e procedurali di lavoro.

L’AIEOP dovrà essere garante della qualità delle cure, ed il presente Regolamento altro non è che lo strumento delle
diverse componenti AIEOP per la realizzazione degli obiettivi.

4     PREMESSA
A venticinque anni dalla sua costituzione, la AIEOP ha sentito la necessità di ridefinire la propria struttura, i compiti, i
metodi di lavoro, nonché la composizione e la denominazione delle sue componenti per avviare un processo di
ammodernamento. Ciò dovrebbe consentire di esplicitare i criteri ed i percorsi necessari alla validazione di tutti gli studi
promossi dalla AIEOP e di attivare un Progetto Qualità per l’accreditamento dei Centri AIEOP.

Questo processo consentirà di ribadire il ruolo della AIEOP come punto centrale dell’ematologia ed oncologia pediatrica
nel nostro Paese e come unico interlocutore degli Enti Pubblici ed Associazioni coinvolte nell’assistenza sanitaria al
bambino affetto da patologia ematologica ed oncologica.

Lo spirito che ha animato questa iniziativa è quello dell’assoluto riconoscimento del valore di quanto compiuto in passato
dalla AIEIP, dalla AIEOP e dalla FONOP.

Questa è anche l’occasione per una maggiore presa di coscienza delle notevoli capacità professionali dei membri AIEOP,
dell’enorme capacità di aggregazione dei progetti promossi dalla AIEOP, nonché della valenza culturale del modello
proposto dalla ematologia ed oncologia pediatrica anche nel nostro paese.

Ciò nondimeno, vi è assoluta necessità di ottimizzare l’integrazione delle attività associative, di regolamentare le
cooperazioni nazionali ed internazionali con altri gruppi, revisionare le metodologie di sperimentazione clinica: non più
solo dalla ricerca di base alla ricerca clinica, ma anche un progetto per l’integrazione di una “ricerca traslata”1

Il processo di revisione non può prescindere dalla rivalutazione delle potenzialità propositive della base, ovvero dei soci,
dalla cui motivazioni prende impulso vitale l’intera attività associativa.

5     OBIETTIVI DEL REGOLAMENTO
5.1    Definire la politica
        Vision
        Mission
5.2    Definire la struttura
        Soci
        Istituzioni e Rete
        Comitati
        Servizi
5.3    Definire il processo
        compiti, metodi di lavoro, composizione delle componenti strutturali AIEOP
        criteri e percorsi necessari alla validazione degli studi promossi dalla AIEOP
5.4    Attivare un Progetto Qualità per l’accreditamento ed il monitoraggio dell’attività dei Centri

6     STORIA AIEOP
La ricostruzione della storia della AIEOP è facilitata dal lavoro del Prof. Francesco Schettini che di seguito riportiamo
integralmente2.
Dal GIEP all’AIEOP: Venti anni di attività .




                                                     pag. 6 di 27
Le malattie del sangue hanno sempre destato l'interesse dei pediatri italiani che hanno apportato anche nel passato contributi
fondamentali: basti ricordare gli studi di Federico Vecchio, Ignazio Gatto, Michele Gerbasi, Mauro Amato, Gennaro Sansone e
Roberto Burgio.
L'iniziativa di costituire un gruppo fra pediatri particolarmente interessati ai problemi dell'ematologia infantile partì però
soltanto nell'ottobre del 1973 a Parma in occasione del XXXVI Congresso della Società Italiana di Pediatria ad opera di
Girolamo Digilio (Roma) e Giuseppe Masera (Milano) che raccolsero l’adesione al gruppo che fu inizialmente
denominato GIEP e aderirono Schettini, Mori, Vullo, Rasore-Quartino e Madon) e fu indetta la riunione costitutiva che si
tenne il 7/12/73 in occasione del I° Simposio Internazionale del trattamento della Leucemia.
Aderirono all’iniziativa anche i Proff.: Burgio, Colarizzi, Massimo, Russo, Sansone e Vecchio.
Gli aderenti al gruppo tennero alcune riunioni informali a Roma ed a Milano al fine di darsi uno statuto e nominare un
segretario (la scelta cadde sul Prof. Girolamo Digilio), e soprattutto a porre le basi per protocolli comuni di ricerca e di
terapia in particolare per le malattie ematologiche (piastrinopenia, anemie, ecc.).
L'inizio della attività non fu privo di perplessità ma risultò soprattutto finalizzato alla ricerca di una identità e di un’
autonomia nei riguardi del gruppo ormai consolidato degli ematologi facenti capo alla Società Italiana di Ematologia.
Nell'aprile 1974 il GIEP tenne una riunione a Santa Margherita Ligure in tale occasione furono eletti gli organi provvisori
e fu approvato uno statuto. La Prof.ssa Massimo in tale occasione fece presente che stava organizzando per il 16-18/10/74
un Congresso congiunto della ESPHI (4° Meeting) e della SIOP e fu deciso di invitare tutti i Pediatri Italiani interessati
agli argomenti e soprattutto di tenere il 18/10/74 un incontro per discutere i problemi dell'Ematologia Pediatrica in Italia.
Tale incontro si tenne come stabilito a Santa Margherita Ligure ed in quella occasione fu deciso di fondare l'AIEIP anche
perché favorevolmente influenzati dalla attività della ESPHI alla quale appartenevano già alcuni dei soci italiani
proponenti.
Le motivazioni principali furono la possibilità di lavorare insieme, di individuare e standardizzare metodi diagnostici per
le varie malattie ematologiche ed oncologiche, usare protocolli terapeutici comuni e valutare criticamente i risultati
ottenuti.
È da ricordare che già nel 1968-70 fu imposto da Mandelli, Marmont, Masera, Paolucci e Madon il primo protocollo per il
trattamento delle leucemie acute che trovò adesione ed applicazione a partire dal 1971.
L’atto costitutivo dell’AIEIP fu redatto il 6 marzo 1975 a Genova, notaio Giuseppe Torrente (repertorio 6161, raccolta
1384, registrato in Genova il 20/3/'75 al n. 3851). Soci fondatori furono i Proff. Luisa Massimo, Alberto Rasore-Quartino,
Paolo Moscatelli, Edoardo Franchini, Mirella Pasino, Anna Giovannelli, Antonio Acquaviva, Alberto Astaldi, Luigi
Borgatti, Guido Borra, Rodolfo Bracci, Luisa Businco, Antonio Cao, Erminia Carapella, Modesto Carli, Vittorio Carnelli,
Adriana Ceci, Franco Ghiara, Adele Comelli, Enzo Corbella, Antonio Correra, Giulio Cristofori, Ugo De Bellis, Bruno De
Bernardi, Domenico Del Principe, Domenico De Mattia, Girolarno Digilio, Alberto Gazzola, Roberto Genova, Ettore
Genovesi, Rosa Ladogana, Enrico Madon, Pierantonio Macchia, Angelo Marciani, Antonietta Marchi, Giuseppe Masera,
Massimo Masi, Maria Concezione Memoli, Roberto Miniero, Pier Giorgio Mori, Giuseppe Mulatti, Livia Pagliano, Guido
Paolucci, Domenico Rosati, Pasquale Rosito, Giuseppe Russo, Gaetano Santangelo, Francesco Schettini, Gino Schilirò,
Rosa Antonietta Nasone, Cornelio Uderzo, Alberto Ugazio, Calogero Vullo.
L'Associazione ebbe sede in Roma presso la I Clinica Pediatrica e fu nominato un CD Provvisorio composto da Luisa
Massimo (Presidente), che provvide anche a disegnare l'attuale simbolo dell’Associazione, Francesco Schettini (Vice-
Presidente), Pier Giorgio Mori (Segretario), Giuseppe Masera (Tesoriere).
L’atto costitutivo fu integrato dallo Statuto nel quale fu precisato che l'iscrizione a socio per i laureati in Medicina era
condizionato dalla preventiva iscrizione alla SlP, e che l'AIEIP era una Società affiliata alla SIP (con modifica dell'
1/4/78).
Nei tre anni successivi si svolsero annualmente dei convegni ed in particolare a Roma (14/3/75) organizzato dal Prof. G.
Digilio, a Palermo (1976) organizzato dal Prof. A. Lagrutta ed ancora a Roma (23-24/4/77) organizzato ancora dal Prof.
G. Digilio. Furono congressi nei quali i numerosi partecipanti portavano i risultati delle loro ricerche con prevalenza
dell'interesse scientifico sulla parte sociale.
Negli anni successivi, sempre sotto la presidenza della Prof.ssa Luisa Massimo, l’AIEIP incominciò a crescere anche sul
piano organizzativo. Infatti i congressi annuali di Bologna (1978) organizzato dal Prof. G. Paolucci e di Padova (1979)
organizzato dal Prof. L. Zanesco acquistarono una rilevanza sempre maggiore per la partecipazione qualificata e
soprattutto per il notevole livello scientifico.
Nel 1980 dal 2 al 4 giugno si tenne a Bari il VII Congresso Nazionale AIEIP con la partecipazione oltre che di numerosi e
qualificati pediatri ematologi italiani anche con la partecipazione di illustri studiosi italiani e stranieri quali S. Piomelli
(New York), L. Luzzato (Napoli) e J. Simone (Memphis) con relazioni di alto livello scientifico seguite da un affollato
uditorio.




                                                      pag. 7 di 27
Durante il congresso si procedette al rinnovo delle cariche sociali e risultò eletto Presidente il Prof. Guido Paolucci
(Bologna) mentre il Prof. F. Schettini (Bari) è Vice-Presidente e consiglieri i Proff. L. Zanesco (Padova), E. Madon
(Torino), M. Castello (Roma) e L. Massimo (Genova) tesoriere.
Il CD decide di affidare al prof. G. Paolucci il compito di compilare un bollettino periodico informativo nel quale si
pubblicassero anche i protocolli aperti AIEIP. Vede così nel marzo 1981 la luce il primo Bollettino della AIEIP con il
contributo della Immuno S.p.A. di Pisa che prosegue la sua pubblicazione con cadenza alterna raggiungendo il n. 8 nel
1987. La direzione scientifica è affidata inizialmente al Prof. G. Paolucci e dal n. 4 vengono cooptati prima il Prof. F.
Schettini e dal n. 7 il Prof. G. Masera mentre il Prof. Paolucci assume la Direzione Editoriale.
Il Consiglio direttivo decise nella seduta del 12/4/81 di proporre la modifica della denominazione di AIEOP che tu
ratificata dai soci nella assemblea del 22/10/81 a Bologna. Il relativo atto costitutivo fu redatto dal notaio Luciana
Bignozzi a Bologna il 22/10/81 repertorio 13466 fascicolo 2307 registrato a Imola il 9/11/81 n. 2859 iv., vol. 160 e la sede
fu confermata a Roma.
Il bollettino nei diversi anni pubblicherà oltre alle notizie sull’attività della Associazione anche i protocolli ed in
particolare quelli su trasfusione (anemia di Cooley), coagulazione, immunologia, ematologia neonatale, e tumori (Tab. 1)
e successivamente nei vari anni i protocolli del gruppo di oncologia (su leucemie, tumori, ecc).

Tab.1 – I gruppi di studio e i protocolli dell’AIEIP.
                                                                                     IMMUNOLOGIA
                                                                                STANDARDIZZAZIONE
    TRASFUSIONE
                                                                                       METODICHE
  MORBO DI COOLEY                          COAGULAZIONE
                                                                                          M.E.A.
EMATOLOGIA NEONATALE                     STANDARDIZZAZIONE
                                                                                         TUMORI
      ANEMIE                                 METODICHE
                                                                                  NEUROBLASTOMA
                                                P.T.I.
                                                                                RABDOMIOSARCOMA
          EMORRAGIE
                                                                                       ISTIOCITOSI
                                                                            L.A.L. e L.N.H. (LEUCEMIZZATI)

Meritano fra l’altro una particolare segnalazione:
a) le raccomandazioni per il trattamento della thalassemia (A. Cao, V. Gabutti, G. Masera, B. Modell, G. Sirchia, C.
Vullo) promossa dalla AIEOP che sono state più volte aggiornate e che nella edizione del 1989 sono state stampate oltre
che in lingua italiana anche in inglese per la diffusione nel bacino del Mediterraneo. E sulla base di questa iniziativa altre
sono state sviluppate quale il registro nazionale AIEOP della Thalassemia, il programma computerizzato Computhal in
collaborazione con il Cooley-care.
b) le iniziative del gruppo di studio oncologia/leucemie resosi promotore della organizzazione in Italia dei centri AIEOP
per il trattamento delle leucemie e tumori nell'infanzia con adozione di protocolli avanzati che hanno permesso risultati di
rilevanza europea se non mondiale e con la creazione di una banca dati per la valutazione e la gestione dei protocolli. Il
merito va soprattutto al Comitato centrale presieduto dal Prof. Guido Paolucci con la collaborazione dei soci Madon,
Masera, Massimo, Mandelli.
c) il registro degli Off-therapy della leucemia ed il registro dei trapianti di midollo in età pediatrica.
Una ulteriore modifica di statuto fu approvata dall'Assemblea a Torino nel 1988.
I Congressi si sono succeduti ogni anno ed insigni studiosi europei e mondiali hanno portato i risultati dei loro studi.
Segnaliamo le conferenze di A. Marmont, J. Palek, J. KIastersky, R. Nagel, F.L. Johnson, G. Rivera, J. D'Angio, R.J.
Packer, S. Piomelli, F. Gavosto, G. Sansone, G. Torlontano, G. Lucarelli, F. Mandelli, J. Lemerle, L. Chieco-Bianchi, J.
Gallin, A. Cao.
L’AIEOP nella sua organizzazione interna ha istituito gruppi di studio alla cui guida si sono succeduti come coordinatori i
soci con particolare esperienza e competenza. Fin dall'inizio sono stati costituiti i gruppi di studio di Ematologia neonatale,
Coagulazione, Thalassemia e trasfusioni, Immunologia, Oncologia ai quali si sono aggiunti progressivamente quelli di
Epidemiologia, Leucemie Acute, Anemie da difetti di membrana, Cellule staminali e fattori di crescita e successivamente i
gruppi sui Tumori solidi, Linfomi, Difetti di membrana, Terapia di supporto, Tapianto di midollo, Sorveglianza S.N.C. e
Farmacologia. Nell'ambito del gruppo Leucemie sono stati individuati sottogruppi (fenotipo-immunologia, morfologia-
citochimica, funzioni SNC, epatopatie, recidive SNC-testicolo, nuovi protocolli, oftalmopatie, nuovi farmaci) ed altri
ancora si sono individuati (Tumori del SNC, Sarcomi delle parti molli, Tumori cellule germinali, Nefroblastoma,
Osteosarcomi, Sarcoma di Ewing, Linfoma di Hodgkin, Linfoma non Hodgkin, Retinoblastoma, Epatocarcinoma).




                                                        pag. 8 di 27
Una altra tappa importante è l'approvazione nel congresso di Catania (25/5/89) della costituzione nell'ambito dell’ AIEOP,
della FONOP della durata di tre anni e rinnovabile dopo la prima verifica (documento costitutivo approvato al congresso
AIEOP di Firenze il 25/4/90) i cui compiti sono stati così stabiliti:
a) ridisegnare l’organizzazione generale e settoriale della attività oncologica pediatrica sui modelli OMS adeguando il
numero dei centri ai bisogni reali della popolazione individuando strategie e mezzi per l'attuazione.
b) una moderna gestione dei protocolli di trattamento integrando le componenti cliniche, biologiche, statistiche ed
informatiche.
La FONOP si è data un’organizzazione che comprende il Comitato Centrale (composto dai Proff. Madon, Mandelli,
Masera, Schettini e Zanesco e coordinato dal Prof. Paolucci e successivamente anche dalla Prof.ssa Massimo), il Collegio
dei Direttori/Primari (dei centri di riferimento e/o unità associate), il Comitato Scientifico (i responsabili pro tempore dei
protocolli nazionali finanziati dal CNR, dal MURST, dal Ministero della Sanità o comunque approvati dalla AIEOP), il
Comitato metodologico.
Non è stato ancora concluso il primo triennio ma una prima valutazione non può non ritenere oltremodo soddisfacente il
lavoro finora svolto come è stato ampiamente documentato nelle riunioni plenarie svolte dalla FONOP a Roma il 25/10/90
ed a Genova il 3/6/92 con la presentazione di ampi rapporti.
Oltre i Soci Ordinari la AIEOP ha nominato Soci onorari figure di spicco nel campo della Ematologia i cui contributi
hanno apportato notevoli progressi alla ematologia pediatrica. Essi sono: il Prof. Federico Vecchio (Bari), il Prof. Gennaro
Sansone (Genova), il Prof. Michele Gerbasi (Palermo), il Prof. Alberto Marmont (Genova), il Prof. Walter H. Hitzig
(Zurigo), il Prof. Sergio Piomelli (New York), il Prof. Joseph V. Simone (Memphis), il Prof. Giulio J. D'Angio
(Philadelphia).
Venti anni non sono trascorsi invano nella AIEOP e tutti i soci possono essere fieri di aver dato un valido contributo
all’ematologia pediatrica sia sul piano scientifico (da sottolineare soprattutto la partecipazione attiva al primo progetto
finalizzato CNR per l'oncologia Pediatrica e al secondo progetto finalizzato CNR “Applicazioni cliniche della. Ricerca
Oncologica-ACRO") che clinico-organizzativo con risultati di grande prestigio che rendono i pediatri ematologi fra le
componenti più valide della Pediatria ltaliana come riprova anche la frequente partecipazione, su invito ai Congressi
Nazionali della SIP,per svolgere relazioni.
A completamento di questo documento, la presentazione di alcune tabelle riassuntive relative all’attività ed alla struttura
associativa.

Tab. 2 – Congressi AIEIP ed AIEOP dal 1974 al 2006
               CONGRESSO                         SEDE e DATA                                PRESIDENTE DEL CONGRESSO
            I      GIEP – AIEIP   Santa Margherita Ligure – Genova (18/10/74)   Prof. Luisa Massimo
            II        AIEIP       Roma (14/3/75)                                Prof. Girolamo Digilio
           III        AIEIP       Palermo ( 1976)                               Prof. Alberto Lagrutta
           IV         AIEIP       Roma (23-24 aprile 1977)                      Prof. Girolamo Digilio
            V         AIEIP       Bologna (31marzo –2 aprile 1978)              Prof. Guido Paolucci
           VI         AIEIP       Padova (30-31 marzo 1979)                     Prof. Luigi Zanesco
           VII        AIEIP       Bari (2-4 giugno 1980)                        Prof. Francesco Schettini
          VIII        AIEOP       Monza (22-24 maggio 1981)                     Prof. Giuseppe Masera
           IX         AIEOP       Firenze (19-21 marzo 1982)                    Prof. Carlo Guazzelli
            X         AIEOP       Cefalù, Palermo (20-24 aprile 1983)           Prof. Alberto Lagrutta
           XI         AIEOP       Cattolica, Bologna (1-3 giugno 1984)          Prof. Guido Paolucci
           XII        AIEOP       Sorrento, Napoli (26-28 aprile 1985)          Prof. Stefano Cutillo
          XIII        AIEOP       Salice Terme, Pavia (28-29 aprile 1986)       Prof. Guido Roberto Burgio
          XIV         AIEOP       Perugia (8-10 marzo 1987)                     Prof. Renato Vaccaro
           XV         AIEOP       Torino (28-30 aprile 1988)                    Prof. Enrico Madon
          XVI         AIEOP       Catania (24-26 maggio 1989                    Prof. Giuseppe Russo Pantaleone
          XVII        AIEOP       Firenze (26-28 aprile 1990)                   Prof. Carlo Guazzelli
          XVIII       AIEOP       Cagliari (13-17 maggio 1991)                  Prof. Pier Franco Biddau
          XIX         AIEOP       Genova (3-6 giugno 1992)                      Prof. Luisa Massimo
           XX         AIEOP       Bari (27-29 maggio 1993)                      Prof. F.rancescoSchettini
          XXI         AIEOP       Pisa (16-18 giugno 1994)                      Prof. Pierantonio Macchia
          XXII     AIEOP - SIP    Bologna (24-29 settembre 1995)                Prof. Guido Paolucci
          XXIII       AIEOP       Trieste (30 –31 maggio , 1 giugno 1996)       Prof. P.aoloTamaro
         XXIV         AIEOP       Bologna (1-3 giugno 1997)                     Dott. Andrea Pession
          XXV         AIEOP       Pavia (30 maggio – 1 giugno 1998)             Prof. Francesca Severi
         XXVI         AIEOP       Brescia (1999) (30 maggio – 1 giugno 1998)    Prof. Alberto G. Ugazio
         XXVII        AIEOP       San Giovanni Rotondo (5-7 giugno 2000)        Prof. Paolo Paolucci
         XXVIII       AIEOP       Firenze (27-29 maggio 2001)                   Prof. Gabriella Bernini
         XXIX         AIEOP       Montesilvano, Pescara (26-28 maggio 2002)     Dott. Paolo Di Bartolomeo
          XXX         AIEOP       Verona (14-16 novembre 2003)                  Prof. Luciano Tatò
         XXXI         AIEOP       Stresa (10-12 ottobre 2004)                   Prof. Giuseppe Masera – Dott.ssa Franca Fossati Bellani
         XXXII        AIEOP       Torino (9-11 ottobre 2005)                    Prof. Enrico Madon
         XXXIII       AIEOP       Padova – Abano Terme (22-24 ottobre 2006)     Prof. Lugi Zanesco
         XXXIV        AIEOP       Acconia di Curinga (21-23 ottobre)            Dr.ssa Comis – Dr. Sperlì – Dr. Magro




                                                          pag. 9 di 27
Tab.3 - Presidenti del GIEP, dell’AIEIP e dell’AIEOP
                 ANNI        PRESIDENTE                                    MEMBRI del CD                                 SEGRETARIO     TESORIERE
       GIEP    1973-1974   Prof. G. Digilio                                          -                                        -              -
       AIEIP   1974-1980   Prof. L. Massimo     C.Guazzelli, G.Digilio, G.Paolucci, F.Schettini                                              -
       AIEOP   1980-1982   Prof. G. Paolucci    M.Castello, E.Madon , F.Schettini, L.Zanesco                             V.Vecchi      L.Massimo
       AIEOP   1982-1984   Prof. F. Schettini   M.Carli, D.Del Principe, G.Masera, G.Schilirò                                          C. Guazzelli
       AIEOP   1984-1986   Prof. G. Masera      A.Ceci, P.G.Mori, V.Vecchi                                               M.Jankovic    C. Guazzelli
       AIEOP   1986-1988   Prof. L. Zanesco     M.T.Di Tullio, E.Madon L.Nespoli, F.Schettini                                          C. Guazzelli
       AIEOP   1988-1990   Prof. E. Madon       B.De Bernardi, C.Guazzelli, G.Schilirò, V.Vecchi                                       A. Rosi
       AIEOP   1990-1993   Prof. C.Guazzelli    M.Carli, M.Castello, L.Cordero, L.Pinto, C.Uderzo, C.Vullo                             A. Rosi
       AIEOP   1993-1996   Prof. M. Carli       D. De Mattia, P.Rosito, P.Tamaro, G. Schilirò, P.Macchia                               C. Guazzelli
       AIEOP   1996-1998   Prof. G. Schilirò    G.Basso, A.Biondi, A.Garaventa, G.Perilongo, A.Pession, AJolascon.       R. Russo      C. Guazzelli
       AIEOP   1998-2000   Dott. A. Pession     R.Haupt, R.Galanello, F.Locatelli, P.Paolucci, U.Ramenghi, M.Jankovic.   A. Prete      C. Guazzelli
       AIEOP   2000-2002   Prof. G. Basso       M.Aricò, F.Casale, C.Messina, B.Nobili, F.Porta, N.Santoro               S.Cesaro      U.Ramenghi
       AIEOP   2002-2004   Dott. M.Jankovic     C. Borgna,V.Conter, A.Donfrancesco, A. Iolascon, F. Locatelli,           C. Rizzari    U. Ramenghi
                                                L.Notarangelo
       AIEOP   2004-2006   Prof. F. Locatelli   D. De Mattia, C. Dufour, P. Indolfi, B. Nobili, C. Rizzari, A. Rosolen   G. Amendola   U. Ramenghi
       AIEOP   2006-2008   Dott. M. Aricò       C. Favre, M. Massimino, V. Pistoia, F. Porta, A. Prete, M.C. Putti       P. D’Angelo   U. Ramenghi



7     COMMISSIONE RIORGANIZZAZIONE
Costituita nell’aprile 1998 su delibera del CD-AIEOP e composta da:
- Andrea Biondi, Giorgio Perilongo e Andrea Pession fino al gennaio 1999;
- Franco Locatelli, Momcilo Jankovic e Andrea Pession fino al novembre 1999;
- Giuseppe Basso, Franco Locatelli, Momcilo Jankovic e Andrea Pession fino al giugno 2000;
- Giuseppe Basso, Franco Locatelli, Momcilo Jankovic, Ugo Ramenghi e Andrea Pession fino al 19 aprile 2001.

8     MISSION
Migliorare la qualità dell’assistenza al bambino affetto da patologia ematologica od oncologica.

9     VISION
9.1    Sperimentazione Clinica e Farmacosorveglianza
       Condurre Sperimentazioni Cliniche Controllate per ottenere risposte a domande significative relativamente al ruolo
       che agenti terapeutici, procedure o strategie rivestono nel trattamento globale.

9.2    Ricerca biologica
       Promuovere la ricerca biologica per rendere possibile ed accelerare il processo di un suo utilizzo nei programmi di
       diagnosi, stadiazione, trattamento e prevenzione.

9.3    Ricerca clinica
       Favorire programmi di ricerca inerenti la qualità di vita a lungo termine della coorte di pazienti guariti.
       Favorire programmi di ricerca inerenti il settore psico-sociale.

9.4    Ricerca epidemiologica
       Favorire programmi di ricerca inerenti l’epidemiologia.

9.5    Terapia di supporto
       Favorire programmi di ricerca inerenti la terapia di supporto nell’obiettivo di migliorare la qualità di vita a breve e
       lungo termine.

9.6    Formazione
       Favorire le attività di formazione del Personale Sanitario.
       Favorire le attività di formazione degli Operatori Coinvolti a tutti i livelli assistenziali.

9.7    Interazione con le Associazioni di Volontariato
       Favorire le Associazioni Genitori o le Associazioni di Volontariato, a livello locale, nazionale ed internazionale per
       la promozione delle loro attività a sostegno dei Centri AIEOP.




                                                                pag. 10 di 27
9.8    Interazione con l’Associazione Infermieri Ematologia Oncologia Pediatrica
       Favorire l’attività della Associazione AIEOP Infermieri, a livello locale e nazionale, per la promozione delle loro
       attività a sostegno dei Centri AIEOP.

10 AREE DI INTERESSE / SETTORI
10.1 EMATOLOGIA / IMMUNOLOGIA
10.2 EMATOLOGIA ONCOLOGICA
10.3 ONCOLOGIA

11 STRUTTURA ORGANIZZATIVA
11.1 SOCI
Secondo quanto previsto dallo STATUTO i Soci AIEOP si distinguono in:
11.1.1 SOCI ORDINARI.
       Lo stato di Socio Ordinario è garantito ai Laureati in Medicina e Chirurgia attivamente coinvolti nell’assistenza,
       nella ricerca, nell’educazione o nell’amministrazione nel settore dell’ematologia/oncologia pediatrica o discipline
       affini, la cui domanda, controfirmata da 2 Soci Ordinari presentatori, inoltrata al Presidente del CD AIEOP, sia
       stata accettata con delibera del CD. Il Socio Ordinario è tenuto al pagamento della quota di iscrizione annuale, ha
       diritto di voto come elettorato attivo e passivo. La lista dei nuovi Soci Ordinari viene resa pubblica dandone
       lettura durante l’Assemblea Generale. E’ aperta l’iscrizione all’associazione anche ad operatori attivamente
       coinvolti nell’assistenza, nella ricerca, nell’educazione o nell’amministrazione nel settore dell’ematologia-
       oncologia pediatrica. Il numero di soci non appartenenti alla SIP non può essere superiore al 20% dei soci AIEOP
       iscritti alla SIP in analogia a quanto previsto dallo Statuto SIP. Inoltre, secondo quanto previsto dalla SIP, i soci
       laureati in medicina e chirurgia regolarmente iscritti alle scuole di specializzazione e già iscritti alla SIP possono
       iscriversi a due società affiliate senza pagarne la quota d’iscrizione; l’AIEOP in quanto società affiliata alla SIP
       consente questa scelta.
11.1.2 SOCI ONORARI.
       Lo stato di Socio Onorario è conferito a qualunque operatore particolarmente distintosi nell’assistenza, nella
       ricerca, nell’educazione o nell’amministrazione nel settore dell’ematologia/oncologia pediatrica o discipline
       affini, la cui nomina, su richiesta motivata e scritta da almeno tre Soci Ordinari, inoltrata al Presidente del CD
       AIEOP, ratificata con delibera del CD AIEOP, sia stata accettata con voto palese dalla Assemblea dei Soci. Il
       Socio Onorario ha diritto di voto come elettorato attivo ed è esente dal pagamento della quota sociale.
11.2 ISTITUZIONI – CENTRI
11.2.1 DEFINIZIONE DI CENTRO AIEOP
       E’ CENTRO AIEOP il Centro inserito nell’ELENCO DEI CENTRI AIEOP approvato e rilasciato dal CD
       AIEOP ogni anno (gennaio). Fino al 31 dicembre 2008 si farà riferimento all’elenco allegato a questo
       Regolamento (Allegato 1 – ELENCO CENTRI AIEOP 2008). L’elenco successivo verrà compilato (nel
       gennaio 2009) sulla base della autocertificazione (Mod.SQ.CCQ.01 vedi punto 11.2.3 punto B ) che ogni centro
       ha inviato. Per la verifica dei dati dichiarati il CD potrà predisporre eventuali visite ispettive (vedi punto 11.2.3
       punto C).
11.2.2 NUOVI CENTRI
       L’istituzione di un nuovo Centro AIEOP è subordinata alla presentazione di DOMANDA DI ADESIONE
       COME NUOVO CENTRO al Presidente AIEOP e di autocertificazione di conformità ai requisiti minimi previsti
       dalle Linee Guida. L’accoglimento della domanda è subordinato all’accertamento in tempi brevi del rispetto dei
       criteri di conformità (vedasi processo di accreditamento).
11.2.3 ACCREDITAMENTO DEI CENTRI.
       L’accreditamento dei Centri verrà rinnovato ogni due anni dal CD AIEOP sulla base dei seguenti Criteri:
           A. Valutazione reclutamenti complessivi dei casi registrati attraverso il Mod. 1.01
           B. Autocertificazione (Mod.SQ.CCQ.01). I moduli per la autocertificazione verranno distribuiti ai Centri
               AIEOP. Essi potranno, comunque, essere richiesti al CO AIEOP o ricavati dal sito internet
               (http://www.aieop.org)




                                                     pag. 11 di 27
             C. Eventuale Certificazione di Conformità (Mod.SQ.QR.02). La Certificazione di Conformità viene
                rilasciata dal Comitato di Controllo della Qualità (CCQ 11.5) su indicazione del CD o a seguito di
                una eventuale Visita di Controllo eseguita su richiesta del CD.
11.2.4 REFERENTI DEI CENTRI NEGLI ORGANI ASSOCIATIVI.
       Ciascun Responsabile di Centro AIEOP è invitato ad indicare al CD, mediante lettera, uno dei Soci AIEOP del
       proprio Centro come Referente per i Comitati Strategici di Studio (11.7) e/o Comitati Scientifici di Disciplina
       (11.8), ai cui lavori il Centro intende partecipare attivamente. I Referenti hanno il diritto di partecipare
       personalmente o attraverso un loro delegato ufficiale alle Riunioni di Comitato.
11.3 RETE AIEOP (Hub & Spokes)
     Secondo quanto previsto dalle LINEE GUIDA PER L’ONCOLOGIA PEDIATRICA3 si configura la seguente
     struttura gerarchico funzionale della rete AIEOP.
11.3.1 Centro Oncoematologico Pediatrico di Riferimento Regionale (COPRRe)
L’AIEOP prenderà atto della costituzione del COPRRe da parte della competente Autorità Regionale per ciascuna regione
o per più regioni limitrofe.
Gli IRCCS possono assolvere, dove esistenti, alle funzioni dei COPRRe purché dotati delle competenze e delle strutture
specificatamente richieste per COPR.
Oltre a svolgere i compiti COPR (vedi punto 11.3.2) questa entità deve farsi carico delle seguenti funzioni:
 supporto organizzativo alle attività svolte dai presidi esistenti sul territorio di competenza;
 verifica delle richieste di migrazione sanitaria;
 anagrafe e monitoraggio dell’attività di sperimentazione clinica;
 osservatorio degli interventi di prevenzione .
       In mancanza di costituzione di COPRRe le competenze e le funzioni saranno acquisite da un Centro COPR
       competente per territorio limitrofo.

11.3.2 Centro Oncoematologico Pediatrico di Riferimento (COPR)
L’AIEOP prenderà atto della costituzione dei COPR da parte della competente Autorità Regionale per ciascuna regione.
Gli IRCCS possono assolvere, dove esistenti, alle funzioni dei COPR purché dotati delle competenze e delle strutture
specificatamente richieste.
Questo livello di Assistenza integrata in Aziende Ospedaliere e/o Policlinici Universitari deve essere garantito in misura di
uno per un bacino di utenza intorno ai 4 milioni di abitanti. Il COPR deve essere inserito in ambito pediatrico e deve
comprendere reparto / divisioni di oncoematologia pediatrica, chirurgia generale e specialistiche, servizio di radioterapia,
collocati in modo tale da garantire una effettiva attività integrata (vedi Linee Guida OEP).
Partecipano altresì al COPR i servizi di diagnostica strumentale e di laboratorio, anestesia e rianimazione, immuno-
ematologia e trasfusionale, anatomia patologica, psicologia, assistenza sanitaria e sociale.
Il COPR deve essere dotato di posti letto in degenza a ciclo continuo ed a ciclo diurno nonché di una unità di trapianto di
cellule staminali emopoietiche, adeguati per un ottimale svolgimento delle attività.
Compiti del COPR sono:
A. provvedere al coordinamento delle attività assistenziali e scientifiche attraverso:
      adozione di protocolli diagnostici e terapeutici comuni;
      anagrafe e monitoraggio dell’attività di sperimentazione clinica;
      pianificazione e programmazione di studi epidemiologici, biologici e di verifiche cliniche comparative in
         collaborazione nazionali ed internazionali;
      identificazione delle opportune risorse e consulenze territoriali per interventi riabilitativi fisici, psicologici e sociali,
         come parte del trattamento globale, in collaborazione con i familiari;
      organizzazione di specifici corsi, stage, seminari per la formazione e l’aggiornamento del personale;
      identificazione dei nuclei familiari con bambini con particolari anomalie congenite o genetiche o con
         immunodeficienze e a rischio di sviluppare tumori;
      organizzazione di incontri programmati con le locali associazione dei genitori per promuovere l’attività educativa
         dei familiari e dei pazienti;
      istituzione di specifiche iniziative periferiche per la promozione delle attività di educazione oncologica pediatrica
         nel territorio;
      verifica delle richieste di migrazione sanitaria.




                                                       pag. 12 di 27
B. Ricevere i nuovi pazienti per la registrazione, la stadiazione diagnostica e il piano di trattamento che sarà attuato, in
   rapporto alla complessità del programma clinico-terapeutico e alle esigenze dei familiari, presso il Centro stesso o in
   una U.S. o al domicilio.
C. Provvedere all’attuazione dei programmi terapeutici comprendenti il trapianto di midollo osseo o cellule staminali da
   donatore, favorendo ed interagendo con le strutture territoriali nazionali ed internazionali per la promozione della
   donazione di cellule staminali midollari, cordonali o periferiche.
D. Coinvolgere attivamente i servizi territoriali nella gestione domiciliare del paziente oncologico e nella sorveglianza
   degli effetti tardivi del trattamento e della malattia, attraverso la presa in carico dei pazienti al fine di valutarne
   l’inserimento scolastico e sociale, l’idoneità sportiva, l’avvio all’attività lavorativa.
E. Pilotare il passaggio dei pazienti ai servizi della medicina di base per consentire successivamente la verifica delle
   conseguenze tardive che possono manifestarsi anche dopo molti anni dalla sospensione dei trattamenti.
11.3.3 Unità Satelliti (US)
L’AIEOP prenderà atto della costituzione delle US da parte delle ASSL e/o Ospedaliere.
Questo livello di Assistenza integrata in Presidi e ASSL e Aziende Ospedaliere configura una rete di US composta da
reparti / divisioni di pediatria, o di ematologia od oncologia con Reparto/Sezione Pediatrica (che potranno coincidere,
laddove già esistenti, con i poli oncologici o dipartimenti oncologici, secondo quanto previsto dalle Linee Guida
Oncologiche)4.
Partecipano altresì alla US i servizi di diagnostica strumentale e di laboratorio, immunoterapia e trasfusionale, assistenza
sanitaria e sociale.
La US deve essere dotata di posti letto in degenza a ciclo continuo ed a ciclo diurno, adeguati per un ottimale svolgimento
dell’attività.
Compiti delle US sono la realizzazione del programma terapeutico e di monitoraggio secondo i protocolli nazionali e in
sintonia con le indicazioni del COPR/COPRRe di riferimento.
Inoltre l’US può ricevere i nuovi pazienti per la registrazione, la stadiazione diagnostica e il piano di trattamento che sarà
attuato, in rapporto alla complessità del programma clinico-terapeutico e alle esigenze dei familiari, presso il Centro stesso
o in una U.S. o al domicilio.

11.3.4 Centro Specialistico Pediatrico di Riferimento Regionale (CSPRRe)
L’AIEOP prenderà atto della costituzione di Centri Specialistici Pediatrici di Riferimento Regionale per patologie
specifiche ematologiche e/o immunologiche (Allegato 1 – ELENCO CENTRI AIEOP 2008).

11.3.5 Assistenza Sanitaria di Base e Specialistica
L’AIEOP promuove questo livello di assistenza considerando i seguenti punti.
A. Il Pediatra di Base, nell’ambito della specifica attività clinica prevista dagli accordi collettivi nazionali e regionali,
    interagisce con le strutture oncoematologiche pediatriche del territorio e dei presidi ospedalieri che, a vario titolo, sono
    coinvolti nell’assistenza in oncoematologia pediatrica, svolgendo compiti di:
    attività clinica finalizzata alla diagnosi tempestiva ed alla collaborazione con i medici dei presidi ospedalieri nel
       corso della stadiazione e delle fasi della terapia e del follow-up;
    assistenza domiciliare prevista nei presidi socio-sanitari delle ASSL.
    attività clinica finalizzata al monitoraggio dei danni iatrogeni a distanza, in collaborazione con i medici dei presidi
       ospedalieri;
    attività clinica finalizzata al monitoraggio ed alla diagnosi tempestiva nei gruppi di soggetti a rischio.
B. I Presidi sociosanitari delle ASSL si configurano come strutture di tipo ambulatoriale o consultoriale con funzioni di
    filtro ed indirizzo per specifici percorsi assistenziali della popolazione in età pediatrica o nei soggetti lungo
    sopravviventi o malati cronici verso i servizi specialistici degli stessi distretti o verso strutture specialistiche non solo
    pediatriche.
    Compiti dell’assistenza sanitaria di base e specialistica:
     diagnosi tempestiva in soggetti sintomatici;
     monitoraggio dei gruppi a rischio;
     Attività di prevenzione.

11.4 CONSIGLIO DIRETTIVO
    Secondo quanto previsto dallo statuto AIEOP.




                                                      pag. 13 di 27
11.4.1 COMPOSIZIONE.
    Possono fare parte del CD solo i Soci Ordinari eletti dalla AS a scrutinio segreto.
    Il CD è composto da il Presidente, 6 membri dei quali 1 scelto con atto deliberativo per ricoprire la carica di Vice-
    Presidente, 1 Past-President o 1 Presidente Eletto, 1 Tesoriere.
    Il CD rimane in carica 2 anni.
11.4.2 FUNZIONI.
11.4.2.1 Realizzazione degli obiettivi statutari.
11.4.2.2 Verifica del rispetto delle norme del Regolamento nello svolgimento delle attività.
11.4.2.3 Ratifica degli Studi AIEOP proposti secondo quanto previsto al punto 12.11.1
11.4.2.4 Ratifica la nomina il Coordinatore dei Comitati Strategici e di Studio (11.7), dei Comitati Scientifici / di
          Disciplina (11.8) eletti.
11.4.2.5 Conferisce un mandato di coordinamento del gruppo di lavoro, per i gruppi di lavoro già esistenti,
          all’entrata in vigore del presente regolamento (norma transitoria).
11.4.2.6 Conferisce un mandato di coordinamento del gruppo di lavoro, per i gruppi di lavoro di nuova costituzione.
11.4.2.7 Ratifica la nomina di Coordinatore del gruppo di lavoro sulla base delle votazioni dei componenti i
          Comitati.
11.4.2.8 Ha facoltà di sciogliere, con motivazione scritta , le componenti strutturali previste dal presente
          Regolamento qualora le stesse non dovessero adempiere alle finalità per le quali sono state previste o
          dovessero disattendere i loro compiti istituzionali.
11.4.2.9 Si fa carico di redigere le versioni successive del presente Regolamento.
11.4.2.10 Si fa carico di organizzare e valutare i risultati del ballottaggio per la nomina del Presidente eletto.
11.4.2.11 Nel perseguire la continua umanizzazione della assistenza in Ematologia ed oncologia pediatrica, è previsto
          che il CD incontri almeno una volta l’anno il o i rappresentate/i della/e Associazione/i genitori e/o della/e
          federazione/i, riservandosi la facoltà di decidere data e sede dell’incontro.
          Compito del CD è altresì promuovere e favorire tutte le iniziative volte ad incrementare e valorizzare
          l’umanizzazione dell’assistenza al bambino ematologico-oncologico ed alla sua famiglia.
11.4.3 PRESIDENTE
    Il Presidente viene eletto, tra i Soci Ordinari, per maggioranza semplice dei Soci Ordinari, ed Onorari. I candidati
    devono inoltrare domanda correlata di Curriculum Vitae ed elenco di Pubblicazioni Scientifiche (massimo 10) al
    Presidente in carica, entro il 31 gennaio dell’anno in cui è previsto il ballottaggio. Il ballottaggio sarà effettuato ogni 2
    anni a partire dal 31 gennaio 2001. La nomina del Presidente eletto sarà ratificata dall’Assemblea Generale dei Soci.

11.4.4 MEMBRI DEL CD
    I membri del CD vengono eletti ogni due anni a scrutinio segreto in occasione dell’Assemblea Generale dei soci. I
    soci che intendano candidarsi al CD devono far pervenire domanda corredata da un breve Curriculum Vitae alla
    Segreteria almeno 7 giorni prima della data di convocazione dell’Assemblea.

11.5 COMITATO METODOLOGICO
11.5.1 COMPOSIZIONE:
       - Il Presidente AIEOP o un membro del CD designato;
       - Uno Statistico o un Bioetico o un Metodologo della Sperimentazione Clinica a seconda del tipo di studio;
       - Un esperto del settore scelto dal CD secondo criteri di competenza.
11.5.2 FUNZIONI:
       Organo consultivo del CD per la verifica degli studi AIEOP.

11.6 COMITATO CONTROLLO QUALITA’
11.6.1 COMPOSIZIONE:
       - Responsabile Assicurazione della Qualità (RAQ):
       - un tecnico:
       - un rappresentante del CD:
11.6.2 FUNZIONI:
       implementare un Sistema di Qualità (SQ) attraverso:




                                                      pag. 14 di 27
        -    analisi dei singoli processi;
        -    Visite Ispettive;
        -    stesura di procedure per la gestione diagnostica, clinica, terapeutica e di supporto delle specifiche
             patologie;
        -    verifica dell’applicazione di tali procedure attraverso audit interni ed esterni con particolare attenzione
             alla procedura di non conformità, gestione dei reclami e azioni correttive per il miglioramento della
             qualità compresa un’adeguata informatizzazione del Centro;
        -    partecipazione alla pianificazione ed all’attività di formazione del personale in relazione al SQ, e gestione
             della procedura di aggiornamento;
        -    coordinamento della redazione ed il controllo dei documenti del SQ;
        -    gestione della documentazione del SQ.

11.7 COMITATI STRATEGICI E DI STUDIO 2007-2009
      Per ciascuna patologia di interesse relativamente
                                                                                                                   COORDINATORE
CSS EMATOLOGIA ONCOLOGICA:
11.7.1 LEUCEMIA ACUTA LINFOBLASTICA                                                                                      G. Masera
11.7.2 LEUCEMIA ACUTA NON-LINFOBLASTICHE                                                                                 A. Pession
11.7.3 MALATTIA DI HODGKIN                                                                                               R. Burnelli
11.7.4 LINFOMA NON HODGKIN                                                                                               A. Rosolen
11.7.5 SINDROMI MIELODISPLASTICHE                                                                                        M. Zecca
11.7.6 ISTIOCITOSI                                                                                                       M. Aricò
CSS ONCOLOGIA
11.7.7 NEUROBLASTOMA                                                                                                     A. Garaventa
11.7.8 TUMORE DI WILMS                                                                                                   F. Spreafico
11.7.9 SARCOMI OSSEI                                                                                                     R. Luksch
11.7.10 SARCOMI DELLE PARTI MOLLI                                                                                        G. Bisogno
11.7.11 TUMORI CEREBRALI                                                                                                 M.L. Garrè
11.7.12 TUMORI RARI                                                                                                      P. Indolfi
        (Epatoblastoma, Epatocarcinoma, Tumori a Cellule Germinali extracerebrali, Retinoblastoma, Tumori rari propriamente detti)

CSS EMATOLOGIA / IMMUNOLOGIA
11.7.13 PATOLOGIE DEL GLOBULO ROSSO                                                                                      S. Perrotta
11.7.14 INSUFFICIENZE MIDOLLARI                                                                                          C. Dufour
11.7.15 DIFETTI DELLA COAGULAZIONE                                                                                       D. De Mattia
11.7.16 IMMUNODEFICIENZE                                                                                                 A. Plebani
11.7.17 Composizione:
11.7.17.1 Coordinatore: eletto ogni 2 anni con votazione da parte di tutti i rappresentanti indicati dai Responsabili dei
          Centri che partecipano all’Assemblea Generale del CSS. I Consulenti non hanno diritto di voto. Il
          Coordinatore in carica può essere rieletto senza limiti temporali. Per quel che riguarda l’elezione di
          coordinatore di CSS in cui vi è attiva partecipazione scientifica di centri non AIEOP si precisa quanto
          segue:
          1. l’aspirante coordinatore deve necessariamente essere un socio AIEOP;
          2. hanno diritto al voto un rappresentante per ogni centro AIEOP attivo nel CSS in questione;
          3. hanno altresì diritto al voto un rappresentante del centro non-AIEOP attivo nel CSS in questione. Tali
          centri verranno identificati dal coordinatore in carica che trasmetterà l’elenco identificativo per la
          valutazione e la ratifica al CD dell’AIEOP;
          4. nelle istituzioni ospedaliere o universitarie in cui esiste già un centro AIEOP attivo nel CSS non sarà
          possibile il voto da parte di un altro rappresentante di centro non-AIEOP, salvo particolari eccezioni
          opportunamente ed espressamente motivate dal coordinatore in carica del CSS e approvate dal CD
          dell’AIEOP attraverso il meccanismo del precedente punto 3.

11.7.17.1.1 Responsabilità del Coordinatore:
            Identifica i Centri idonei ad applicare il protocollo redigendo una apposita lista allegata al Protocollo.
            Redige il verbale che segue ogni incontro formale
            Riferisce una volta all’anno sulle attività del Comitato alle Giornate AIEOP
            Pianifica e conduce le attività del Comitato durante le giornate AIEOP



                                                                   pag. 15 di 27
            Riferisce durante la seduta plenaria delle giornate AIEOP in merito alle attività del Comitato.
11.7.17.2 Membri: sono scelti dal Coordinatore secondo criteri di competenza e/o appartenenza a Centri con maggiore
          reclutamento tra quelli indicati dai Referenti dei Centri (vedi punto 11.7.16.1) in numero minimo di 4 e
          massimo di 10. Possono inoltre essere cooptati anche membri dei CSD di interesse e rilevanti, in numero
          massimo di 4.
11.7.18 Funzioni:
        Responsabile di tutti i programmi di ricerca inerenti la patologia.
        Stesura del protocollo e conduzione dello studio.

11.8 COMITATI SCIENTIFICI / DI DISCIPLINA 2007-2009
Per area di interesse:                                                               COORDINATORE
11.8.1    BIOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE                                                 L. Lo Nigro
11.8.2    TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE                                     F. Fagioli
11.8.3    EPIDEMIOLOGIA E BIOSTATISTICA                                                   G. Pastore
11.8.4    FARMACOLOGIA CLINICA E FARMACOSORVEGLIANZA                                      R. Riccardi
11.8.5    CHIRURGIA                                                                       G. Cecchetto
11.8.6    RADIOTERAPIA                                                                    L. Gandola
11.8.7    ANATOMIA PATOLOGICA                                                             V. Ninfo
11.8.8    PSICO-SOCIALE                                                                   M. Jankovic
11.8.9    TERAPIA DI SUPPORTO                                                             S. Cesaro
11.8.10   INFEZIONI                                                                       S. Livadiotti
11.8.11   INFERMIERISTICO                                                                 L. Callegaro
11.8.12 Composizione:
11.8.12.1 Coordinatore: eletto ogni 2 anni con votazione da parte di tutti i rappresentanti indicati dai Responsabili dei
          Centri che partecipano all’Assemblea Generale del CSD. I Consulenti non hanno diritto di voto. Il
          Coordinatore in carica può essere rieletto senza limiti temporali. Per quel che riguarda l’elezione di
          coordinatore di CSD in cui vi è attiva partecipazione scientifica di centri non-AIEOP si precisa quanto
          segue:
           1. l’aspirante coordinatore deve necessariamente essere un socio AIEOP;
           2. hanno diritto al voto un rappresentante per ogni centro AIEOP attivo nel CSD in questione;
           3. hanno altresì diritto al voto un rappresentante del centro non-AIEOP attivo nel CSD in questione. Tali
           centri verranno identificati dal coordinatore in carica che trasmetterà l’elenco identificativo per la
           valutazione e la ratifica al CD dell’AIEOP.
           4. nelle istituzioni ospedaliere o universitarie in cui esiste già un centro AIEOP attivo nel CSD non sarà
           possibile il voto da parte di un altro rappresentante di centro non-AIEOP, salvo particolari eccezioni
           opportunamente ed espressamente motivate dal coordinatore in carica del CSD e approvate dal CD dell’AIEOP
           attraverso il meccanismo del precedente punto 3.
.
11.8.12.1.1 Responsabiltà del Coordinatore:
            Identifica i Componenti il CSD.
            Redige un sintetico verbale dopo ogni formale incontro che invia al CD per informare tramite questo gli organi
            dell’Associazione e di Soci.
            Riferire al CD una volta all’anno sulle attività del Comitato
            Pianificare e condurre le attività del Comitato durante le giornate AIEOP
            Riferire durante la seduta plenaria delle giornate AIEOP in merito alle attività del Comitato.
11.8.12.2 Membri: sono scelti dal Coordinatore secondo criteri di competenza e/o appartenenza a Centri con maggiore
          reclutamento tra quelli indicati dai Referenti dei Centri (vedi punto 11.8.11) in numero minimo di 4 e
          massimo di 10.
11.8.12.3 Consulenti: sono cooptati dal Coordinatore per particolari funzioni. Non è necessario siano Soci AIEOP.
11.8.13 Funzioni:
        E’ collegialmente responsabile del lavoro delle attività proposte e svolte.
        Fornisce la competenza per aree specifiche su aspetti tecnologici o procedure.
        Fornisce studi di controllo di qualità relativamente alla disciplina di competenza.




                                                   pag. 16 di 27
11.9 SEGRETERIA (segreteria@aieop.org)
11.9.1 Composizione:
       1 segretaria: Dott.ssa Tiziana Landi
11.9.2 Funzioni:
       - Organizzare l’attività amministrativa in modo centralizzato in modo da evitare dispersioni e costituire un
            punto di riferimento e raccolta della documentazione contabile e operativa dell’associazione che opera a
            livello nazionale cercando di valorizzare l’utilizzo del sito internet come risorsa per una maggiore
            coesione. In particolare oggetto dell’attività amministrativa sono:
                 Aggiornamento del Regolamento seguendo le direttive del CD
                Aggiornamento del data base dei soci utilizzando il software messo a disposizione dal Centro
                Operativo AIEOP
                Aggiornamento del data base dei centri utilizzando il software messo a disposizione dal Centro
                Operativo AIEOP
       - Definire le linea guida uniformi che devono essere seguite da tutti i centri, dai soci, dagli organi direttivi
            per consentire un controllo sulle spese, sull’attività amministrativa svolta e sulla conformità agli standard
            di qualità richiesti nello specifico ai centri.
       - Provvedere a tutti gli obblighi contabili attraverso la regolare tenuta dei registri obbligatori e non, alla
            predisposizione delle dichiarazioni fiscali dovute, alla conservazione della documentazione fiscale e
            amministrativa nel rispetto dei principi di regolarità e trasparenza.
       - Definire i rapporti con i soci a partire dalle modalità di ammissione nella associazione, agli obblighi e ai
            doveri che questo comporta, fornendo in particolare regolari comunicazioni sulle scadenza e sulle
            modalità di pagamento delle quote oltre a qualunque altra informazione riguardante specifiche situazioni
            individuali.
11.9.3 Indirizzo:
       Segreteria AIEOP c/o Policlinico Sant’Orsola-Malpighi, (PAD. 13), Via Massarenti n. 11, 40138 Bologna,
       tel. 051/6364667, fax 051/345759, e-mail: segreteria@aieop.org .

11.10 SERVIZI CENTRALIZZATI
11.10.1 LABORATORI
        Nel rispetto dell’esistente vengono identificati come Laboratori per la raccolta e l’analisi di campioni biologici
        provenienti pazienti arruolati in studi o protocolli AIEOP i Laboratori riportati nella tabella seguente.

        Denominazione                  Sede         Referente                         Funzioni
                                                                    Diagnosi LAL
                                                                    Diagnosi LAM
                                                 G. Basso
                                                                    Diagnosi MDS
LABORATORIO                                                         Diagnosi Tumori Epatici
                                    Padova
ONCOLOGIA PEDIATRICA
                                                                    Diagnosi Linfomi
                                                 A. Rosolen
                                                                    Diagnosi Sarcomi Parti Molli

SERVIZIO ANATOMIA
                                    Padova       V. Ninfo           Diagnosi Istologica Sarcomi Parti Molli
PATOLOGICA
LABORATORIO ANATOMIA
                                    Bologna      S. Pileri          Diagnosi MH
PATOLOGICA
LABORATORIO BIOLOGIA
                                    Genova       G. Tonini          Diagnosi Neuroblastoma
MOLECOLARE
LABORATORIO BIOLOGIA
                                    Firenze      L.B. Faulkner      Malattia Residua Minima nel Neuroblastoma
CELLULARE
LABORATORIO FONDAZIONE
                                    Monza        A. Biondi          Malattia Residua Minima nella LAL
TETTAMANTI
LABORATORIO
                                    Brescia      A. Plebani         Ipogammaglobulinemie
IMMUNODEFICIT




                                                   pag. 17 di 27
11.10.2 CENTRI DATI
         Nel rispetto dell’esistente vengono identificati come CD per la raccolta e l’elaborazione di dati provenienti da
         studi o protocolli AIEOP i CD riportati nella tabella seguente.

 Denominazione             Sede              Referente                                          Funzioni
                                                                 Gestione e Analisi Protocolli LAL
                                                                 Gestione e Analisi Protocolli LAnL
                                                                 Gestione e Analisi Protocolli MH
                                                                 Gestione e Analisi Protocolli SE
                                                                 Gestione e Analisi Protocolli SIOPEL2
                                                                 Gestione e Analisi Protocolli MDS
CO
                       Bologna          A. Pession               Analisi Protocollo LnH 92
AIEOP/FONOP
                                                                 Registro RTB (fino al 14 novembre 2000)
                                                                 Registro Mod.1.01
                                                                 Registro AIEOP TMO
                                                                 Registro Agammaglobulinemia X-recessiva
                                                                 Registro immunodeficienza comune variabile
                                                                 Registro malattia granulosatoma cronica
                                                                 Analisi Protocolli LAL
CORS                   Monza            M.G. Valsecchi
                                                                 Registro ROT
                                        L. Zanesco               Gestione e Analisi Protocolli LnH
PADOVA                 Padova           M. Carli                 Gestione e Analisi Protocolli RMS
                                        G. Perilongo             Gestione e Analisi Protocolli Glomi a Basso Grado (SIOP LCG 1)
                                        F. Fossati Bellini       Gestione e Analisi Protocolli TW
INT                    Milano
                                        M. Massimino             Gestione e Analisi Protocolli Ependimoma
                                        A. Garaventa             Gestione e Analisi Protocolli NB
IGG                    Genova                                    Gestione e Analisi Protocolli SNC < 3 aa
                                        ML. Garrè
                                                                 Gestione e Analisi Protocolli Tumori Cellule Germinali (SIOP GCT)
TORINO                 Torino           E. Madon                 Gestione e Analisi Protocolli Medulloblastoma
PAVIA                  Pavia            M. Aricò                 Gestione e Analisi Protocolli LCH e HCH
BOLOGNA                Bologna          P. Picci                 Gestione e Analisi Protocolli Osteosarcoma



11.10.3 CENTRO OPERATIVO
11.10.3.1 Definizione:
         Il CO AIEOP è il quartiere generale della ricerca operativa e svolge funzioni di servizio come segreteria tecnica.
11.10.3.2 Funzioni:
    - di gestione (raccolta e diffusione) delle informazioni generate dalle componenti del gruppo;
    - di gestione del processo di attivazione del protocollo;
    - di una anagrafe dei protocolli;
    - di archivio della produzione e della performance del gruppo;
    - di promozione dell’applicazione dell’informatica alla sperimentazione clinica
    - Il CO inoltre, svolge funzione di Centro Raccolta ed Elaborazione Dati per studi AIEOP su specifica richiesta del
         Coordinatore di Comitati Strategici e di Studio o di Comitati Scientifici e di Disciplina. Per studi o sperimentazioni i cui
         dati sono raccolti e/o elaborati da altri Centri Dati, può interagire con questi per l’espletamento di funzioni specifiche




                                                          pag. 18 di 27
11.11 ATTIVITA’
11.11.1 STUDI AIEOP
11.11.1.1 Definizione.
          Sono considerati Studi AIEOP tutti gli Studi proposti che rispondano ai criteri fissati ai punti 11.12.1.2 e
          11.12.1.3 del presente Regolamento.
11.11.1.2 LINEE GUIDA per la proposta di Studi AIEOP.
          Qualunque socio può avanzare una proposta di studio attraverso la presentazione di uno schema che illustri la
          proposta di studio. La proposta verrà vagliata dal Comitato Metodologico. L’avvio dello studio verrà deciso dal
          CD dell’AIEOP sentito il Comitato Metodologico in rapporto alla priorità attribuita, alla competitività
          scientifica e alle risorse disponibili.
          Dovrà essere costituito un Comitato Scientifico, di almeno 2 persone, che supervisionerà lo studio, e dovrà
          partecipare alla valutazione analitica dei risultati ed alla eventuale estensione dei lavori scientifici.
          Il proponente lo studio sarà il Responsabile dello Studio.
          Il responsabile dello studio ha anche la responsabilità di produrre la prima stesura del lavoro scientifico entro 6
          mesi dal momento in cui riceve i dati dal Centro di Analisi Statistica. L’analisi statistica e la validazione
          dell’analisi stessa devono essere effettuati dal Centro Dati indicato dal proponente come responsabile dello
          studio per il singolo Protocollo o Comitato Scientifico/di Disciplina. La proposta dovrà essere inviata alla
          Segreteria AIEOP.
11.11.1.3 Schema per la PROPOSTA DI STUDIO
          Preparare una breve descrizione (non più di 3 pagine) dello studio proposto utilizzando il seguente schema:
          I. Titolo
          II. Scopi
          III. Giustificazione Scientifica
          IV.Pazienti/Materiale: Criteri di eleggibilità
          V. Disegno dello studio
          VI.Definizione della metodologia e responsabilità dello studio
          VII. Riassunto in Inglese

11.11.2 GIORNATE AIEOP (… per imparare a fare)
11.11.2.1 CD, attraverso il CO AIEOP, programma con cadenza annuale e regolare, 2 giornate di lavoro unicamente
          dedicate ai lavori AIEOP. Le giornate andranno programmate nella prima decade di Marzo preferibilmente
          nella stessa sede.
11.11.2.2 Il programma deve pianificare ed ottimizzare una serie di incontri, anche contemporanei, dei vari Comitati
          allargati ai rappresentanti dei Centri ed ai Soci AIEOP. Degli incontri è responsabile il Coordinatore del
          Comitato.
11.11.2.3 Il programma si conclude con una esaustiva e sintetica presentazione in seduta plenaria delle attività dei vari
          Comitati e dei Responsabili dei Servizi Centralizzati e del Centro Operativo.
11.11.2.4 Ai lavori possono partecipare solo i Soci AIEOP regolarmente iscritti, o Ospiti autorizzati dal CD AIEOP.


11.11.3 CONGRESSO NAZIONALE (… per sapere)
11.11.3.1 Cadenza
          Il Congresso Nazionale ha cadenza annuale e si svolge nel mese di ottobre
11.11.3.2 Sede
          La sede viene scelta dal CD preso atto dei risultati della votazione della AS.
11.11.3.3 Il CD indica al Presidente del Congresso il programma scientifico e ne condivide la realizzazione.
11.11.3.4 Le Commissioni per l’assegnazione dei premi che sono conseguiti in sede congressuale (Premio Sansone,
          Premio Associazione Genitori) sono nominate dal CD.




                                                     pag. 19 di 27
11.11.4 INCONTRI DI COMITATO
11.11.4.1 I Comitati previsti dal presente Regolamento devono riunirsi almeno 1 volta all’anno oltre alla riunione
          prevista nel corso delle Giornate AIEOP.
11.11.4.2 Tutti gli incontri di Comitato vanno verbalizzati e copia del verbale va inviato al Presidente AIEOP ed al
          CO AIEOP che ne darà la massima diffusione.


11.11.5 INIZIATIVE PATROCINATE AIEOP
        Congressi, Corsi, Seminari, Riunioni Scientifiche che vogliano fregiarsi del patrocinio AIEOP dovranno
        ottenere apposita approvazione da parte del CD che si gioverà della prerogativa di valutare la congruità del
        programma scientifico rispetto agli indirizzi istituzionali.
        Il programma preliminare dettagliato dell’iniziativa deve essere presentato all’attenzione del CD con
        almeno due mesi d’anticipo sulla data dell’evento.
        E’ prerogativa del CD assegnare gli eventuali contributi economici richiesti. La segreteria dell’AIEOP
        invierà un estratto del verbale al richiedente comunicando le decisioni in merito.

11.11.6 AGGIORNAMENTO CONTINUO CERTIFICATO (ACC)
        Il CD AIEOP nominerà una Commissione ACC i cui compiti saranno:
        I. Organizzare il programma di ACC (vedi tipi di Credito)
        II. Controllare ogni forma di emissione di Credito
        III. Classificare ed approvare gli eventi ACC
        IV. Presentare e modificare periodicamente i Core Curricula
        V. Controllare la Segreteria Tecnica ACC.

12 INFORMAZIONE
12.1   IJP (Italian Journal of Pediatrics)
       E’ organo ufficiale delle SIP e come tale anche organo nazionale dell’AIEOP.

12.2   HEMATOLOGICA
       Dal gennaio 1999 è organo ufficiale internazionale dell’AIEOP, resosi disponibile,oltre che alla pubblicazione di
       studi relativi a patologie ematologiche ed oncologiche del bambino anche di Linee Guida elaborate dalle
       componenti AIEOP previste dal presente Regolamento.

12.3   SITO INTERNET (www.aieop.org)
       E’ il sito ufficiale dell’AIEOP.
       Tutti i siti organizzati per la diffusione dell’informazione relativa all’attività delle componenti AIEOP devono
       essere linkati con il sito AIEOP per favorire il massimo della fruibilità ed accessibilità. Tale sito mette a
       disposizione spazio organizzato per le componenti AIEOP per diffondere tutta l’informazione che i coordinatori dei
       singoli comitati od i referenti di altri organi ritengano opportuno.
       Un link con eventuali siti di Centri AIEOP è auspicabile e deve essere favorito.
       Il sito deve contenere l’elenco delle iniziative patrocinate dall’AIEOP.
       Il sito deve contenere l’elenco degli studi AIEOP pubblicati. I Soci sono tenuti a comunicare al CO AIEOP titolo,
       autori, riassunto e indicazione bibliografica (sec. Vancouver style).




                                                   pag. 20 di 27
13 BIBLIOGRAFIA
1.   Translational Research and Responsibility
      N.H.Collins
      Hematotherapy (1996) 5:597-598

2.   Schettini F. DAL GIEP ALLA AIEOP 20 DI ATTIVITÀ. XX Congresso Nazionale AIEOP, Bari 27-29 maggio 1993, Atti p 5-
     11.

3.   Ministero della Sanità. Dipartimento della Prevenzione. Commissione Oncologica Nazionale. LINEE GUIDA PER
     L’ONCOLOGIA PEDIATRICA. GU 7-10-1999 Serie generale n.236, pp.13-16.

4.   Ministero della Sanità. Dipartimento della Prevenzione. Commissione Oncologica Nazionale. LINEE GUIDA PER
     L’ONCOLOGIA. GU 20-2-1996 Serie generale n.42.


14 REFERENZE DOCUMENTALI
1.   Ministero della Sanità. Disposizioni relative all’ispezione e verifica della buona prassi di laboratorio in recepimento delle direttive
     1999/11/CE e 1999/12/CE. GU 5-8-99.

2.   Decreto ministeriale 28 luglio 1977 - Gazzetta Ufficiale n. 216 del 9 agosto 1977; Regolamento per l'esecuzione degli
     accertamenti della composizione e della innocuità del prodotti farmaceutici di nuova istituzione prima della sperimentazione
     clinica sull'uomo.

3.   Decreto ministeriale 25 agosto 1977 - Gazzetta Ufficiale n. 238 del 1° settembre 1977 - Rettifiche al decreto ministeriale 28 luglio
     1977 concernente il regolamento per l’esecuzione degli accertamenti della composizione e della innocuità dei prodotti
     farmaceutici di nuova istituzione prima della sperimentazione clinica sull’uomo.

4.   Decreto ministeriale 4 dicembre 1990 - Gazzetta Ufficiale n. 297 del 21 dicembre 1990: Modificazioni al decreto ministeriale 23
     giugno 1981 recante disciplina dell'attività di informazione scientifica sui farmaci.

5.   Decreto ministeriale 27 aprile 1992 (relativi allegati) - Supplemento ordinario n. 86 alla Gazzetta Ufficiale n. 139 del 15 giugno
     1992: Disposizioni sulle documentazioni tecniche da presentare a corredo delle domande di autorizzazione all'immissione in
     commercio di specialità medicinali per uso umano, anche in attuazione alla direttiva n.91/507/CEE.

6.   Circolare n. 8 del 10 luglio 1997 - Gazzetta Ufficiale n. 168 del 21 luglio 1997; Sperimentazione clinica dei medicinali.

7.   Decreto ministeriale 15 luglio 1997 Supplemento ordinario n. 162 alla Gazzetta Ufficiale n. 191 del 18 agosto 1997; Recepimento
     delle linee guida dell'Unione europea di buona pratica clinica per la esecuzione delle sperimentazioni cliniche dei medicinali. (Gli
     allegati al presente decreto sostituiscono in toto gli allegati al decreto ministeriale 27 aprile 192).

8.   Decreto ministeriale 21 novembre 1997 Gazzetta Ufficiale n. .57 del 10 marzo 1998: Definizione delle procedure per l'inoltro
     delle richieste di approvazione di programmi di ricerca clinica comportanti l'esposizione di persone a radiazioni ionizzanti.

9.   Decreto ministeriale 18 marzo 1998 - Gazzetta Ufficiale n. 122 del 28 maggio1998- Linee guida di riferimento per l’istituzione e
     il funzionamento dei comitati etici.

10. Decreto ministeriale 18 marzo 1998 - Gazzetta Ufficiale n. 122 del 28 maggio1998: Modalità per l’esenzione degli accertamenti
    sui medicinali utilizzati nelle sperimentazioni cliniche.

11. Decreto ministeriale 19 marzo 1998 - Gazzetta Ufficiale n. 122 del 28 maggio 1998: Riconoscimento della idoneità dei centri per
    la sperimentazione clinica dei medicinali.

12. Decreto ministeriale del 15 settembre 1998 – Gazzetta Ufficiale n. 222 del 23 settembre 1998: Integrazione al decreto ministeriale
    18 marzo 1998, recante “Modalità per l’esenzione degli accertamenti sui medicinali utilizzati nelle sperimentazioni cliniche”.

13. Decreto ministeriale del 7 ottobre 1998 - Gazzetta Ufficiale n. 274 del 23 novembre 1998: Integrazioni all’allegato al decreto 19
    marzo 1998, recante “Riconoscimento della idoneità dei centri per la sperimentazione clinica dei medicinali”.

14. Decreto ministeriale 20 gennaio 1999 – Gazzetta Ufficiale n.31 dell’8 febbraio 1999: Misure relative all’immissione in
    commercio ed alla sperimentazione clinica dei medicinali contenenti materiali di origine bovina.




                                                          pag. 21 di 27
15. Circolare n. 6 dell'8 aprile 1999 - Gazzetta Ufficiale n. 90 del 19 aprile 1999: Chiarimenti sui decreti ministeriali 18 marzo 1998 e
    19 marzo 1998 pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n. 123 del 28 maggio 1998.

16. Decreto ministeriale 13 maggio 1999 - Gazzetta Ufficiale n. 174 del 27 luglio 1999: integrazioni al decreto ministeriale 18 marzo
    1998 recante: “Modalità per l’esenzione degli accertamenti sui medicinali utilizzati nelle sperimentazioni cliniche” e al decreto
    ministeriale 19 marzo 1998 recante “Riconoscimento della idoneità dei centri per la sperimentazione clinica dei medicinali”.

17. Decreti legislativo n. 299 del 19 giugno 1999 - Supplemento ordinario n. 132/L alla Gazzetta Ufficiale n. 165 del I 6 luglio 1999:
    Norme per la razionalizzazione del Servizio sanitario nazionale, a norma dell'art. 1 della legge 30 novembre 1998, n. 419 (art. 11;
    art. 13, nuovo art. 15-quinquies del decreto legislativo n. 502 del 30 dicembre 1992).




                                                          pag. 22 di 27
     15 ELENCO DEI CENTRI AIEOP AL 01 GENNAIO 2008
Legenda: N, numero progressivo; COD, Codice; AIEOP, PRECEDENTE Codice AIEOP del Centro; AIEOP 2000, ATTUALE Codice
AIEOP del Centro (00 Cod. Regione + 00 Cod. Centro per Regione); H&S (Hub & Spokes), posizione funzionale nella rete AIEOP,
             COD
 N             AIEOP                          CENTRO                                REFERENTE          REGIONE         H&S
      AIEOP
                2003
                         Dip. Scienze Pediatriche e dell’Adolescenza
                         Ospedale Infantile Regina Margherita                     Prof.
 1     001      0101     Piazza Polonia, 94 10126 – Torino                        Enrico               Piemonte      COPRRe
                         Tel.: 011/3135230 - TeleFax: 011/3135487                 Madon
                         E-Mail: enrico.madon@unito.it
                         S.C.D.U. Azienda Ospedaliera
                         “Maggiore della carità”                                  Prof.
 2       -      0106     Corso Mazzini n. 18 28100 – Novara                       Gianni               Piemonte
                         Tel. 0321/3733474 – telefax: 0321/3733598                Bona
                         e-mail: pastoreguido@tin.it
                         Dipartimento di Ematologia e Oncologia Pediatrica
                         Istituto “ G. Gaslini”                                   Dott.
 3     005      0201     Largo G. Gaslini, 5 16148 Genova Quarto                  Giorgio                Liguria
                         Tel.: 010/5636715 - TeleFax: 010/3777133                 Dini
                         E-Mail: giorgiodini@ospedale-gaslini.ge.it
                         Clinica Pediatrica II De Marchi
                                                                                  Prof.
                         Via Commenda, 9 20122 Milano
 4     007      0301                                                              Vittorio             Lombardia
                         Tel.: 02/57992454 - TeleFax: 02/5454291
                                                                                  Carnelli
                         E-Mail: carnelli@unimi.it
                         Clinica Pediatrica Ospedale S. Gerardo
                                                                                  Prof.
                         Via Donizetti, 106 20052 Monza (MI)
 5     008      0302                                                              Giuseppe             Lombardia
                         Tel.: 039/2333513 – TeleFax: 039/2301646
                                                                                  Masera
                         E-Mail : giuseppe.masera@pediatriamonza.it
                         Oncoematologia Pediatrica
                         IRCCS, Policlinico San Matteo                            Prof.
 6     009      0303     Piazzale Golgi, 2 27100 Pavia                            Franco               Lombardia
                         Tel.: 0382/502607 - TeleFax: 0382/501251                 Locatelli
                         E-Mail: f.locatelli@smatteo.pv.it
                         U.O. Pediatrica – OO.RR Bergamo
                                                                                  Dott.
                         Largo Barozzi, 1 24100 Bergamo
 7     010      0304                                                              Pier Emilio          Lombardia
                         Tel.: 035/269294/77 - TeleFax: 035/266670
                                                                                  Cornelli
                         E-Mail: pedematonco@ospedaliriuniti.bergamo.it
                        Clinica Pediatrica Oncoematologia pediatrica e TMO
                        Ospedale dei Bambini                                      Dott.
 8     011      0305    P.le Spedali Civili 1 25123 Brescia                       Fulvio               Lombardia
                        Tel.: 030/3995715 - TeleFax: 030/303658                   Porta
                        E-Mail: fulvio.porta@gmail.com
                         Divisione Pediatria “Mariani”
                         Ospedale “Niguarda Cà Granda”                            Dott
 9     012      0306     P.zza Ospedale Maggiore, 3 20162 Milano                  Fausto               Lombardia
                         Tel.: 02/64442363 TeleFax: 02/64444058/2952              Fedeli
                         E-Mail: fausto.fedeli@ospedaleniguarda.it
                         Divisione di Oncologia Pediatrica
                         Ist. Nazionale Studio e Cura Tumori                      Dott.ssa
 10    013      0307     Via G. Venezian, 1       20133 Milano                    Franca               Lombardia
                         Tel.: 02/23902588/26 - TeleFax: 02/2665642               Fossati Bellani
                         E-Mail : franca.fossati@istitutotumori.mi.it
                         Clinica Pediatrica
                         Università degli Studi dell’Insubria di Varese
                                                                                  Prof.
                         Ospedale “Filippo del Ponte”
 11    015      0309                                                              Luigi                Lombardia
                         P.zza Biroldi, 1 21100 Varese
                                                                                  Nespoli
                         Tel.: 0332/299231 TeleFax: 0332/235904
                         E-Mail: luigi.nespoli@ospedale.varese.it



                                                       pag. 23 di 27
                  Unità di Ricerca Clinica Pediatrica HSR TIGET –
                  Istituto Scientifico San Raffaele                     Prof.ssa
12         0318   Via Olgettina n. 60 – 20132 Milano                    Maria Grazia      Lombardia
                  Tel. 02/26434875 – telefax 02/26434668                Roncarolo
                  e-mail: roncarolo.mariagrazia@hsr.it
                  Dipartimento di Pediatria Università di Padova
                  Cattedra Di Oncoematologia Pediatrica                 Prof.
13   017   0401   Via Giustiniani, 3 35128 Padova                       Modesto            Veneto
                  Tel.: 049/8213579 – TeleFax: 049/8213510              Carli
                  E-Mail: modesto.carli@unipd.it
                  U.O. Oncoematologia Pediatrica
                  Policlinico “G.B: Rossi”                              Dott.
14   018   0402   Piazzale L.A. Scuro 10 37134 Verona                   Pierluigi          Veneto
                  Tel.: 045/8124393 - TeleFax: 045/8124909              Marradi
                  E-Mail: pierluigi.marradi@azosp.vr.it
                  U.O.C. Pediatria e Patologia Neonatale
                  Ospedale San Martino                                  Dott.
15   064   0406   Viale Europa 22 - 32100 Belluno (BL)                  Luigi              Veneto
                  Tel.: 0437/516231 – TeleFax: 0437/516364              Memo
                  E-Mail: luigi.memo@ulss.belluno.it
                  Ospedale San Bortolo, U.O. di Pediatria e patologia
                  Neonatale                                             Prof.
16         0411   viale Rodolfi 57, 36100 - Vicenza (VI)                Paolo              Veneto
                  Tel.: 0444/752631 - TeleFax: 0444/752632              Colleselli
                  E-Mail: paolo.colleselli@ulssvicenza.it
                  Pediatria Ospedale Regionale
                                                                        Dott.ssa          Trentino
                  Via Lorenz Boehler 5 39100 Bolzano (BZ)
17    -    1701                                                         Laura               Alto
                  Tel.: 0471/908648 – TeleFax: 0471/908115
                                                                        Battisti           Adige
                  E-Mail:laura.battisti@asbz.it
                  U.O. Emato-Oncologia Pediatrica
                  Università degli studi di Trieste
                                                                        Prof.              Friuli
                  Ospedale Infantile Burlo Garofolo
18   022   0501                                                         Paolo             Venezia-
                  Via dell'Istria, 65/1    34137 Trieste
                                                                        Tamaro             Giulia
                  Tel.: 040/3785342- 309 – TeleFax: 040/ 3785494
                  E-Mail: tamaro@burlo.trieste.it
                  SOS Oncologia Pediatrica
                  Policlinico Universitario                             Dott.              Friuli
19   024   0503   P.le S.Maria della Misericordia 33100 Udine           Agostino          Venezia-
                  Tel.: 0432/559253 - TeleFax: 0432/559258              Nocerino           Giulia
                  E-Mail: nocerino.agostino@aoud.sanita.fvg.it
                  U.O. di Pediatria e Oncoematologia Pediatrica
                  Az. Osp. Di Parma Ospedali Riuniti                    Dott.
                                                                                           Emilia
20   025   0601   Via Gramsci, 14       43100 Parma                     Giancarlo
                                                                                          Romagna
                  Tel.: 0521/702223 - TeleFax: 0521/702360              Izzi
                  E-Mail: gcizzi@ao.pr.it
                  U.O. di Ematologia, oncologia e trapianto
                  Azienda Policlinico di Modena                         Prof.
                                                                                           Emilia
21   026   0602   Via del Pozzo, 71 41100 Modena                        Paolo
                                                                                          Romagna
                  Tel.: 059/4222535-4485-2837 - TeleFax: 059/4224583    Paolucci
                  E-Mail: paolucci.paolo@unimo.it
                  Oncologia ed Ematologia “Lalla Seràgnoli”
                  Clinica Pediatrica
                  Policlinico Sant’Orsola Malpighi
22   027   0603                                                         Prof.
                  Via Massarenti, 11 40138 Bologna                                         Emilia
                                                                        Andrea
                  Tel.: 051/346044 - TeleFax: 051/346044                                  Romagna
                                                                        Pession
                  E-Mail: andrea.pession@unibo.it
                  Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale       Prof.ssa
                                                                                           Emilia
23   028   0604   Sezione di Pediatria                                  Caterina
                                                                                          Romagna
                  Università di Ferrara                                 Borgna Pignatti




                                             pag. 24 di 27
                  Tel.: 0532/236856 - TeleFax: 0532/202103
                  E-Mail : c.borgna@unife.it
                  U.O Pediatria Ospedale Infermi
                  Azienda USL Rimini                                    Prof.
                                                                                      Emilia
24   031   0607   Viale Settembrini, 2 47900 Rimini                     Vico
                                                                                     Romagna
                  Tel.: 0541/705778/210 TeleFax: 0541/705778            Vecchi
                  E-Mail: vvecchi@auslrn.net
                  Dipartimento A.I. Oncoematologia Pediatrica e Cure
                  Domiciliari U.O. Oncoematologia Pediatrica
                  Azienda Ospedaliero-Universitaria Meyer               Dott.                  CSPRRe
25   032   0701   Viale Pieraccini, 24 50139 Firenze                    Maurizio     Toscana   Thalass.
                  Tel.: 055/5662489 - 2416                              Aricò
                  TeleFax: 055/5662746 - 2400
                  E-Mail: m.arico@meyer.it
                  Dipartimento di Pediatria Ostetricia e Medicina della
                  Riproduzione
                                                                        Prof.
                  Università degli Studi di Siena
26   033   0702                                                         Antonio      Toscana
                  V.le Bracci, 16 53100 Siena
                                                                        Acquaviva
                  Tel.: 0577/586547- 583 - TeleFax: 0577/586143
                  E-Mail: acquaviva@unisi.it
                  Centro di Oncoematologia Pediatrica e Trapianto
                  Midollo Osseo
                                                                        Dott.
                  Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana
                                                                        Claudio                COPRRe
27   034   0703   Ospedale S. Chiara                                                 Toscana
                                                                        Favre
                  Via Roma 67 56126 Pisa
                  Tel.: 050/992840 - 993427 Fax: 050/993426
                  E-Mail: c.favre@clp.med.unipi.it
                  S.S. di Oncoematologia Pediatrica con Trapianto di
                  CSE, Ospedale “S.M. della Misericordia”
                                                                        Prof.
                  A.O. Perugia
28   035   0801                                                         Franco       Umbria
                  S. Andrea delle Fratte 06156 (PG)
                                                                        Aversa
                  Tel.: 075/5782202 - TeleFax: 075/5782656
                  E-Mail: pediatria.silv@ospedale.perugia.it
                  Clinica Pediatrica, Centro Regionale
                  Oncoematologia Pediatrica
                                                                        Dott.
                  Ospedale dei Bambini “G. Salesi”
29   037   0901                                                         Paolo        Marche    COPRRe
                  Via F. Corridoni, 11     60123 Ancona
                                                                        Pierani
                  Tel.: 071/5962360 36363 - TeleFax: 071/36363
                  E-Mail: paolopierani@libero.it
                  U.O. Pediatrica
                  Azienda Ospedaliera San Salvatore                     Dott.
30   039   0903   Piazzale Cinelli, 4      61100 Pesaro                 Leonardo     Marche
                  Tel.: 0721/362459- TeleFax: 0721/362460               Felici
                  E-Mail: l.felici@ospedalesansalvatore.it
                  Ematologia, Ospedale di Muraglia
                                                                        Dott.
                  Via Lombroso          61100 Pesaro
31   039   0904                                                         Giuseppe     Marche
                  Tel.: 0721/364039- TeleFax: 0721/364036
                                                                        Visani
                  E-Mail: g.visani@ospedalesansalvatore.it
                  Dipartimento di Ematologia
                  Ospedale Civile                                       Dott.
32   040   1001   Via Fonte Romana, 8       65123 Pescara               Alessandro   Abruzzo   COPRRe
                  Tel.: 085/4252467 - TeleFax: 085/4252628-904          Di Marzio
                  E-Mail: ale.dimarzio@yahoo.it
                  Sezione Ematologia
                  Dipart. Biotecnico Cellulare ed Ematologia
                                                                        Prof.
                  Università “La Sapienza”
33   041   1101                                                         Roberto       Lazio
                  Via Benevento, 6       00161 Roma
                                                                        Foà
                  Tel.: 06/85795253-857951 - TeleFax: 06/44241984
                  E-Mail: rfoa@bce.uniroma1.it



                                              pag. 25 di 27
                   Divisione di Ematologia Pediatrica
                   Ospedale “Bambin Gesù"
                                                                        Prof.
                   Istituto di Ricerca Scientifica
34   043   1103                                                         Giulio              Lazio
                   Piazza S.Onofrio, 4       00165 Roma
                                                                        De Rossi
                   Tel.: 06/68592129 - TeleFax: 06/68592392
                   E-Mail: g.derossi@opbg.net
                   Divisione Oncologia Pediatrica
                   Ospedale "Bambin Gesù"                               Dott.
35   045   1105    Piazza S. Onofrio, 4      00165 Roma                 Alberto             Lazio
                   Tel.: 06/68592238 TeleFax:06/68592242                Donfrancesco
                   E-Mail: donfranc@opbg.net
                   Divisione Oncologia Pediatrica
                   Università Cattolica di Roma                         Prof.
36   045   1106    Largo Agostino Gemelli, 8        00168 Roma          Riccardo            Lazio
                   Tel.: 06/3058203 TeleFax:06/3052751                  Riccardi
                   E-Mail:riccardi@rm.unicatt.it
                   Ospedale Sant’Eugenio clinica pediatrica Univ. Tor
                   Vergata, p.le Umanesimo 10 – 00144 Roma              Dott.ssa Adriana
37    -    1112                                                                             Lazio
                   Tel. 06/51002309 Telefax. 06/5917415                 Menichelli
                   E-mail: menichelliadriana@yahoo.it
                   Oncoematologia pediatrica
                   Università "La Sapienza" Roma                        Prof.
38    -    1113    Viale Regina Elena, 324 00161 Roma                   Manuel Adolfo       Lazio
                   Tel.: 06/49979343 TeleFax: 06/4972295                Castello
                   E-Mail: manuel.castello@uniroma1.it
                   Servizio di Oncologia Pediatrica
                   Dipartimento di Pediatria
                                                                        Prof.ssa
                   Seconda Università degli Studi di Napoli
39   046   1201                                                         Fiorina            Campania   COPRRe
                   Via S. Andrea delle Dame, 4 80138 Napoli
                                                                        Casale
                   Tel.: 081/5665412-438 - TeleFax: 081/5665411
                   E-Mail: fiorina.casale@unina2.it
                   Dipartimento di Oncologia
                   A.O. Santobono - Pausilipon                          Prof.
40   048   1203    Via Posillipo, 226      80123 Napoli                 Vincenzo           Campania
                   Tel.: 081/2205410 TeleFax:081/2205418                Poggi
                   E-Mail: vinpog@iol.it
                   Ematologia Oncologia
                   Ospedale “Umberto Primo”                             Dott.
41   048   1206    V. Iodice, 1    84014 Nocera Inferiore - SA          Giovanni           Campania
                   Tel.: 081/9213867 TeleFax:081/9213370                Amendola
                  E-Mail: eopediatrica.ponocera@aslsa1.it
                   A.O. "A. Cardarelli", U.O.S. Talassemia pediatrica
                   ed emoglobinopatie pediatriche                       Dott.
42         1213    via Cardarelli n. 9, 80131 - Napoli (NA)             Aldo               Campania
                   Tel.: 081/7472702 - TeleFax: 081/7472708             Filosa
                   E-Mail: aldo.filosa@ospedalecardarelli.it
                   Divisione di Pediatria
                   Ospedale "Casa Sollievo della Sofferenza"
                                                                        Dott
                   Viale Cappuccini
43   053   1303                                                         Saverio             Puglia
                   71013 San Giovanni Rotondo (FG)
                                                                        Ladogana
                   Tel.: 0882/416253 TeleFax:0882/416200
                   Mail: ematoncoped@operapadrepio.it
                   Unità Operativa di Pediatria – U.T.I.N.
                   Az.Osp. “Card. G. Panico”                            Dott.
44   054   1304    Via San Pio X n.4 73039 Tricase (LE)                 Giuseppe            Puglia
                   Tel.: 0833/544104 TeleFax:0833/772279                Presta
                   E-Mail: a.civino@piafondazionepanico.it
                   Ospedale “Vito Fazzi” U.O. di Pediatria              Prof.
45   055   1305    Piazza Mauratore 73100 Lecce                         Silvio              Puglia
                   Tel: 0832/661437 TeleFax: 0832/661438                Pozzi



                                              pag. 26 di 27
                  E-Mail: pedia@vitofazzi.lecce.it
                  Dipartimento Biomedicina Età Evolutiva
                  U.O Pediatrica I Policlinico                    Prof.
46    -    1308   P.zza Giulio Cesare, 11 70124 Bari              Domenico     Puglia
                  Tel.: 080/5592285 TeleFax:080/5592290           De Mattia
                  E-Mail: demattia@bioetaev.uniba.it
                  Unità Operativa di Ematologia ed Oncologia
                  Pediatrica Az. Osp. “Pugliese-Ciaccio”          Dott.ssa
                                                                                         COPRRe
47   056   1401   Viale Pio X     88100 Catanzaro                 Caterina    Calabria
                  Tel.: 0961/883105 TeleFax: 0961/883250          Consarino
                  E-Mail: cconsar@tin.it
                  Divisione Ematologia Ospedali Riuniti
                                                                  Prof.
                  Via Melacrino         89100 Reggio Calabria
48   057   1402                                                   Francesco   Calabria
                  Tel.: 0965/397222/397655 TeleFax: 0965/397929
                                                                  Nobile
                  E-Mail: f.nobile@netonline.it
                  Unità Operativa Pediatria
                  Azienda Ospedaliera Annuziata                   Dott.
49   000   1403   Via F. Migliori       87100 Cosenza             Domenico    Calabria
                  Tel.: 0984/681315 TeleFax.: 0984/681343         Sperlì
                  E-Mail: d.sperli@virgilio.it
                  Oncoematologia Pediatrica
                  Ospedale dei Bambini G. di Cristina             Dott.
50   058   1501   Via Benedettini, 1 90134 Palermo                Paolo        Sicilia
                  Tel.: 091/6666131/130 TeleFax: 091/6666001      D’Angelo
                  E-Mail: oncoematoped@ospedalecivicopa.org
                  Divisione Ematologia - Oncologia Pediatrica
                  Clinica Pediatrica                              Prof.
51   059   1502   Via S. Sofia, 78     95123 Catania              Gino         Sicilia   COPRRe
                  Tel.: 095/3782536-399 TeleFax: 095/330636       Schilirò
                  E-Mail: schiliro@unict.it
                  Clinica Pediatrica Università
                                                                  Prof.
                  Viale S.Pietro, 12      07100 Sassari
52   061   1601                                                   Domenico    Sardegna
                  Tel.: 079/228457 TeleFax: 079/228499
                                                                  Gallisai
                  E-Mail: gallisai@uniss.it
                  Istituto di Clinica Pediatrica
                  Ospedale Regionale per le Microcitemie          Prof.ssa
53   062   1602   Via Jenner 09121 Cagliari                       Francesca   Sardegna
                  Tel.: 070/6095646- 512 - TeleFax:070/6095694    Argiolu
                  E-Mail: fargiolu@mcweb.unica.it




                                            pag. 27 di 27

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:193
posted:10/2/2010
language:Italian
pages:27