ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO “ Sandro Pertini”

Document Sample
ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO “ Sandro Pertini” Powered By Docstoc
					PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA



        A.S. 2004-2005




   ANNO SCOLASTICO 2005-2006




      A.S. 2006/2007
I STITU TO PROFES SIONALE       DI   STA TO   PER I   SERVIZI SOCIALI

                           “Sandro Pertini”

            Via Vesalio – 09134 Cagliari
            070/500608 – Fax 070/523360
E-mail: ipssscapertini@virgilio.it - Sito Internet:www.istitutopertini.it
                     P.I./Cod.Fisc. 80005730926




                                     2
                                  PREMESSA


       Il “Piano dell’Offerta Formativa” (P.O.F.) è il documento fondamentale
che recepisce ed esplicita la progettazione didattica ed organizzativa adottata
dalla nostra scuola nell’ambito della propria autonomia: in quanto tale esso
delinea l’identità culturale e progettuale dell’Istituto.
       Le scelte didattiche e formative in esso indicate sono coerenti con gli
obiettivi generali stabiliti a livello nazionale ma, al tempo stesso, riflettono le
esigenze del contesto culturale, sociale ed economico del territorio nel quale la
scuola opera e con il quale interagisce.
       Il P.O.F. è elaborato dal Collegio dei Docenti sulla base degli indirizzi
generali per le attività della scuola e delle scelte di gestione e
d’amministrazione definiti dal Consiglio d’Istituto, tenendo conto delle proposte
e dei pareri formulati dalle diverse componenti della scuola.
        Adottato dal Consiglio d’Istituto, esso è destinato ad essere reso
pubblico e consegnato agli alunni e alle famiglie, all’atto della conferma
dell’iscrizione.
       Essendo questa la prioritaria destinazione del P.O.F., abbiamo voluto dare
ad esso i caratteri di un documento:
semplice, nella forma e nella struttura;
essenziale, nei contenuti;
dinamico, suscettibile cioè, sul piano didattico ed organizzativo, di modifiche ed
integrazioni in ragione del mutare dei bisogni e delle aspettative del contesto
scolastico e territoriale.
Sul piano dei contenuti, è possibile distinguere nel documento due parti:
una parte dedicata ai principi, didattici ed organizzativi, che caratterizzano il
nostro Istituto e ne delineano l’identità ( si tratta, dunque, di una parte destinata
a durare nel tempo);
altra parte riguarda dati, informazioni, attività e progetti, limitati specificamente
all’anno scolastico di riferimento.


N.B. Non tutto ciò che regola la vita della nostra scuola è contenuto nel POF;
complementari ad esso sono altri fondamentali documenti, quali le “Programmazioni
dei Consigli di Classe”, il “Regolamento Generale d’Istituto”, la “Carta dei Servizi
Amministrativi”, il “Programma annuale” (Bilancio), anch’essi pubblici e a
disposizione di studenti e famiglie.




                                           3
                           BREVE STORIA DELL’ISTITUTO


       L’Istituto nasce nel 1969 come Istituto Professionale Femminile, con sede
centrale a Cagliari e sedi coordinate a Oristano, Orgosolo, Mandas e Guspini.
      Nell’a.s. 1974/75, la sede di Oristano diventa autonoma ed assorbe Oristano
come sede coordinata; la sede di Mandas chiude nell’ 84/85, mentre nell’a.s.
1995/96 la sede di Guspini diviene sede coordinata dell’Istituto Professionale di
Stato per l’Industria e l’Artigianato (IPSIA).
       Inizialmente nella sede di Cagliari funzionava il corso di Addetto ai Servizi
di Cucina (biennale), poi sostituito con il Corso triennale di Assistente all’Infanzia.
Nel 1972/73, si avvia a Cagliari il biennio post-qualifica che, nell’anno successivo,
porta alla prima maturità di Assistente di Comunità Infantile.
      Nell’a.s. 1990/91 si avvia la sperimentazione del PROGETTO ’92 con il Corso
dei SERVIZI SOCIALI e nel 91/92 con il Corso ECONOMICO AZIENDALE
TURISTICO.
        Già dall’a.s. 1989/90 la Scuola assume la nuova denominazione di ISTITUTO
PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI SOCIALI e nel 1994 essa è
intitolata al Presidente della Repubblica SANDRO PERTINI.
        L’offerta formativa dell’Istituto si arricchisce, nell’a.s. 2002/2003, con
l’introduzione della sezione ABBIGLIAMENTO E MODA.
       Attualmente l’Istituto conta più di 800 alunni, distribuiti su 37 classi al
diurno e 8 classi al serale (corso per studenti lavoratori).
Il suo “bacino d’utenza” è molto vasto, comprendendo circa 40 Comuni.


Sono operative tre sedi:
VIA VESALIO (Loc. Terramaini) – SEDE CENTRALE
VIA ROLANDO - SEDE SUCCURSALE
VIA CARPACCIO – SEDE SUCCURSALE
Tutte ubicate nel Comune di Cagliari.




                                         4
       IL CONTESTO TERRITORIALE DI RIFERIMENTO

       Il nostro bacino d’utenza si estende a moltissimi comuni (circa 40) della
Provincia di Cagliari, ma solo una percentuale minoritaria di famiglie e studenti
insiste o gravita intorno al Comune capoluogo, potendo così, più direttamente e
agevolmente, fruire dei servizi e delle opportunità culturali, ricreative e
assistenziali di cui il capoluogo dispone.

       Molti, tra i Comuni di provenienza, sono dislocati in aree periferiche e
presentano situazioni assai critiche sul piano dello sviluppo economico, della
produzione di ricchezza e delle opportunità occupazionali (così come, d’altronde,
in larga parte del meridione).

       Al disagio socio-economico si accompagna, assai spesso, una condizione di
“sofferenza” culturale e di “attenuata sensibilità” al fatto formativo da parte
delle famiglie e, conseguentemente, dei giovani studenti.

       Né soccorrono in tal senso le opportunità che potrebbero derivare da
specifici interventi pubblici o privati.

       Mancano, ancora, nell’intero bacino, luoghi e strutture adeguati, che
facilitino l’aggregazione, la circolazione delle idee e la sensibilizzazione ai valori
della cultura e dell’arte.

       Carente risulta, ancora, la presenza di enti e associazioni che svolgano
iniziative a favore dei giovani (accoglienza, orientamento, sostegno).

       In questo contesto, si acuisce il disagio giovanile ed il fenomeno ( che è
allo stesso tempo causa ed effetto di esso) dell’abbandono e dell’insuccesso
scolastico, fenomeno particolarmente accentuato nella nostra realtà.




                                             5

				
pptfiles pptfiles
About