Periodico del Codacons - Download as DOC by fjwuxn

VIEWS: 10 PAGES: 7

									                                                                                                                                                                                                                                          Periodico del Codacons
                                                                                                                                                                                                  Ambiente, Consumatori e Utenti
Spedizione in abbonamento postale comma 20/c art.2 legge 662/96 Milano - Abbonamento, vaglia postale intestato a Codacons Nazionale Lombardia, Via Cusani 5 – 20121- Milano




                                                                                                                                                                                                                                               IN QUESTO NUMERO:

                                                                                                                                                                                                                                               Pag.2……………… SPECIALE PER GLI INSEGNANTI:
                                                                                                                                                                              Tessera abbonamento € 50,00-n. 43 – 26.10/1 Novembre 2003


                                                                                                                                                                                                                                               Dichiarazione di Roma per formare i giovani alla
                                                                                                                                                                                                                                               sicurezza

                                                                                                                                                                                                                                               Pag.2…………………CROCIFISSO E POLEMICHE: IL
                                                                                                                                                                                                                                               GRUPPO CATTOLICO DEL CODACONS CONDIVIDE LA
                                                                                                                                                                                                                                               DECISIONE SUL CROCIFISSO DEL TRIBUNALE
                                                                                                                                                                                                                                               DELL'AQUILA

                                                                                                                                                                                                                                               Pag.3…………………INCIDENTE DEL TAPIS ROULANT A
                                                     E-mail: codacons.iica@tiscalinet.it - Internet: www.codacons.it




                                                                                                                                                                                                                                               ROMA: IL CODACONS CHIEDE CONTROLLI SU SCALE
                                                                                                                                                                                                                                               MOBILI E I TAPIS ROULANT DI TUTTA ITALIA

                                                                                                                                                                                                                                               Pag.4…………………29 OTTOBRE 2003 FUNERALE DEL
                                                                                                                                                                                                                                               RISPARMIO

                                                                                                                                                                                                                                               Pag.4…………………ATTENZIONE A QUESTA E-MAIL!!!

                                                                                                                                                                                                                                               Pag.4…………………CHIESTO IL COMMISSARIAMENTO
                                                                                                                                                                                                                                               DELL'ORDINE DEI MEDICI DI ROMA

                                                                                                                                                                                                                                               Pag.5…………………OLIO D’OLIVA: DALL’1 NOVEMBRE
                                                                                                                                                                                                                                               LE NUOVE NORME SUL CONFEZIONAMENTO. A
                                                                                                                                                                                                                                               RISCHIO TONNELLATE D’OLIO "FUORI LEGGE"

                                                                                                                                                                                                                                               Pag.5…………………ENEL: IL PROCEDIMENTI POCO
                                                                                                                                                                                                                                               TRASPARENTE NEL COLLOCAMENTO PRIVATO DEL
                                                                                                                                                                                                                                               TESORO AD UN POOL DI BANCHE, PROCURA DANNI
                                                                                                                                                                                                                                               INGENTI AI PICCOLI AZIONISTI, GIA’ DURAMENTE
                                                                                                                                                                                                                                               PROVATI DAL CALO DEL TITOLO!

                                                                                                                                                                                                                                               Pag.6…………………ISOLA DEI FAMOSI: IL CODACONS
                                                                                                                                                                                                                                               RICORRE ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA!!!

                                                                                                                                                                                                                                               Pag.6………………GIORNATA DEL RISPARMIO: PER
                                                                                                                                                                                                                                               CARLO RIENZI DEL CODACONS SI DOVREBBE FARE
                                                                                                                                                                                                                                               UN "MATERASSO DAY"

                                                                                                                                                                                                                                               Pag.7……………… TV: PESANTI ACCUSE ALLA RAI DI
                                                                                                                                                                                                                                               DEL NOCE E VESPA STASERA A "OTTO E MEZZO" DI
                                                                                                                                                                                                                                               LA7

                                                                                                                                                                                                                                               Pag.7………….. L’ISOLA DEI FAMOSI: DENUNCIA DEL
                                                                                                                                                                                                                                               CODACONS PER ACCERTARE EVENTUALE TRUFFA
                                                          Per riferimenti e maggiori dettagli è possibile
     SPECIALE PER GLI INSEGNANTI                          consultare        il     seguente    materiale:
                                                          - Dichiarazione di Roma (pdf)

 Dichiarazione di Roma per formare i
         giovani alla sicurezza                           - Pagina del sito Osha dedicata alla Dichiarazione di
Error!Errore. L'argomento parametro è                     Roma
              sconosciuto.
                                                          http://europe.osha.eu.int/good_practice/sector/osh
La firma durante la settimana europea                     education/index_it.stm
            della sicurezza
Error!Errore. L'argomento parametro è                     Fonte: Ue 30/10/03
              sconosciuto.
                                                                        Cronaca Nazionale
Solo chi cresce con la consapevolezza di quanto sia
importante lavorare in sicurezza ha reali possibilità                      27/10/2003
di raggiungere obiettivi che oggi sono solo
auspicabili. Per questo motivo, durante le                CROCIFISSO E POLEMICHE: IL GRUPPO
celebrazioni italiane della settimana europea della            CATTOLICO DEL CODACONS
sicurezza 2003, è stata firmata dagli esporti                CONDIVIDE LA DECISIONE SUL
europei la "Dichiarazione di Roma".
                                                              CROCIFISSO DEL TRIBUNALE
Il documento, nato a conclusione del seminario                       DELL'AQUILA
centrale della Settimana promossa dall'Osha,
contiene tre obiettivi diversi che hanno però in
comune il fatto di rispondere all'esigenza di una
                                                           GIA' DA ANNI LA CASSAZIONE AVEVA
strategia      unitaria     a      livello      Ue:           RICONOSCIUTO IL DIRITTO DI
1- preparare i bambini e i giovani alle sfide della             RIMUOVERE IL CROCIFISSO
loro futura vita lavorativa, garantendo salute e           DALL'AULA DI UNA SCUOLA IN NOME
sicurezza                                                  DELLA LAICITA' DELLO STATO. ECCO
2- sostenere l'apprendimento permanente di tutti i
                                                                COSA ACCADE ALL’ESTERO
cittadini e, in particolar modo, dei lavoratori
3- migliorare la formazione lavoro all'interno del
sistema                                   formativo.          ANCHE LA LAICITA' DELLO STATO
Chiaro a questo punto anche il target della                   DIVENTA MATERIA DI POLEMICA
strategia e cioè i giovani europei che, dopo                 POLITICA IN UN PARLAMENTO CHE
l'allargamento della Comunità saranno circa                    VUOLE SVIARE L'ATTENZIONE
75milioni.
                                                                 DALL'EMERGENZA PREZZI
Perchè la Dichiarazione funzioni però si devono
rispettare diversi presupposti. Tra questi, per           L'IMPORTANTISSIMO RUOLO SOCIALE
esempio, ci sono la garanzia che i principi base           E STORICO DEL CRISTIANESIMO NON
dell'educazione e della formazione siano considerati      SI DIFENDE CON I SIMBOLI MA CON LE
modalità per ottenere più sicurezza e igiene sui                   AZIONI CONCRETE
luoghi di lavoro e strumenti importanti per
migliorare la qualità della vita sul posto di lavoro in
Europa; l'impegno che entro il 2010 tutti i giovani           I CATTOLICI DEL CODACONS
al termine dell'istruzione obbligatoria abbiano           SOSTENGONO IL GIUDICE AQUILANO E
ricevuto una formazione minima all'Osha; la                CHIEDONO AL CARDINALE RUINI DI
promessa che in tutte le attività di formazione             DIMOSTRARE LA LIBERTA' DELLA
permanente sia garantita una componente di
                                                            CHIESA DI PRATICARE IL CULTO
finanziamento all'Osha.
                                                              SENZA OBBLIGARE GLI ALTRI
Agli Stati firmatari non rimane altro che individuare
e sviluppare strategie coerenti con il piano
europeo e finalizzate a formare bambini e giovani al      Uno scandalo inutile, strumentale e contro i
mondo del lavoro attraverso al scuola e altri enti        cristiani e la radice cattolica degli italiani. E non è
educativi; definire obiettivi qualitativi e qualitativi   un caso che siano stati proprio centinaia di iscritti al
per migliorare la formazione lavoro all'interno delle     Codacons a inviare messaggi di sostegno alla
scuole e delle altre strutture educative; continuare      decisione         del         giudice          aquilano.
lo scambio di buone pratiche didattiche di                Infatti già nel 2000 la Corte di Cassazione, con
formazione e istruzione; partecipare attivamente          sentenza n. 439, aveva riconosciuto il diritto di
all’organizzazione sul territorio nazionale della         rimuovere il crocifisso dall’aula di una scuola, in
Settimana Europea per la Salute e la Sicurezza            nome ella laicità dello stato. La Corte infatti
sui Luoghi di Lavoro - 2006 – Gioventù al                 affermava:
Lavoro che si terrà nel 2006.                             “La bestemmia contro i "simboli e le persone
                                                          venerati nella religione dello Stato", tra cui il
                                                          crocifisso, non è più preveduto dalla legge come

2                               CODACONS NEWS n . 43 – 26.10/1 novembre 2003
reato,     come      stabilito   anche    dalla     corte   Il CODACONS sostiene quindi la decisione del
costituzionale, che indica l'obiettivo di una tutela        Giudice aquilano e invita Cardinal Ruini a
non discriminatoria ma pluralistica di "tutte le            dimostrare la libertà della Chiesa accettando la
religioni che caratterizzano oggi la nostra comunità        sentenza tanto criticata e senza obbligare gli altri
nazionale, nella quale hanno da convivere fedi,             ad accettare un simbolo che non difende certo
culture e tradizioni diverse": pluralismo garantito         l’importantissimo ruolo sociale e storico del
dal supremo principio di laicità dello stato, che           Cristianesimo. Ruolo che – conclude il Codacons –
induce a preservare lo spazio "pubblico" della              va difeso con le azioni concrete.
formazione e della decisione dalla presenza, e
quindi dal messaggio sia pure a livello subliminale,
di immagini simboliche di una sola religione….                             Cronaca Nazionale
Costituisce, pertanto, giustificato motivo di rifiuto                         28/10/2003
dell'ufficio di presidente, scrutatore o segretario -
ove non sia stato l'agente a domandare di essere
ad esso designato - la manifestazione della libertà            INCIDENTE DEL TAPIS ROULANT A
di coscienza, il cui esercizio determini un conflitto            ROMA: IL CODACONS CHIEDE
tra la personale adesione al principio supremo di               CONTROLLI SU SCALE MOBILI E I
laicità dello Stato e l'adempimento dell'incarico a            TAPIS ROULANT DI TUTTA ITALIA
causa dell'organizzazione elettorale in relazione alla
presenza nella dotazione obbligatoria di arredi dei
locali destinati a seggi elettorali, pur se
                                                              L’ASSOCIAZIONE INVITA I NAS E LE
casualmente       non      di   quello   di     specifica     ASL AD ATTIVARSI: E’ IL MEZZO DI
designazione, del crocifisso o di altre immagini               LOCOMOZIONE PIU’ USATO DOPO
religiose".                                                            L’ASCENSORE
La sentenza del Giudice de L’Aquila, quindi, non
avrebbe dovuto suscitare alcun scalpore, proprio
                                                            OGNI ANNO CIRCA 500 NUOVE SCALE
perché preceduta da altre sentenze simili di Corti
addirittura                                   superiori.    MOBILI E TAPIS ROULANT INSTALLATI
Ma il dibattito sul crocifisso e sui simboli religiosi                   IN ITALIA
riguarda anche altri paesi europei e non. Vediamo
quindi cosa accade all’estero:
AUSTRIA: una legge del 1949 e il Concordato del
1962 garantiscono la presenza dei crocifissi nelle          Il CODACONS estende la richiesta di una verifica
scuole dove gli studenti cristiani sono la                  straordinaria sulle scale mobili e tapis roulant in
maggioranza.                                                tutta                                              Italia.
FRANCIA: un'iniziativa promossa dall'associazione           Si tratta di mezzi di locomozione largamente
"Une Vandée pour tous les Vandéens" ha ottenuto             utilizzati dai cittadini (al secondo posto dopo gli
che il tribunale ordinasse a due comuni di togliere         ascensori) e, proprio per tale motivo, l’incidente di
dalla sala consiliare il crocifisso. Senza risultato,       stamattina alla stazione Tiburtina di Roma in cui ha
invece, la richiesta di togliere il simbolo del             perso la vita una donna inglese deve richiamare
dipartimento della Vandea (una croce).                      l’attenzione sull’esigenza di assicurare il corretto
GERMANIA: una sentenza della Corte Costituzionale           funzionamento di tali attrezzature e garantire la
del 1995 ha sancito l'incostituzionalità della              sicurezza                 dei                 trasportati.
presenza dei simboli religiosi nelle aule scolastiche.      Infatti, sottolinea il Codacons, proprio l’uso
Tale provvedimento riguarda le scuole elementari            continuo e massiccio che viene fatto in Italia di
del solo land della Baviera (peraltro il più cattolico      scale mobili e tapis roulant, porta a una loro usura
della repubblica federale), e subordina la                  particolarmente veloce che richiede manutenzione
permanenza del crocifisso a un'esplicita richiesta di       continua                  degli                  impianti.
genitori, insegnanti e alunni delle diverse scuole.         Pensiamo che tali mezzi di locomozione sono
GRECIA:      qui    il   maggior    problema      risiede   presenti nelle stazioni ferroviarie, nelle stazioni
nell'obbligo di dichiarare sulla carta d'identità la        della metro, nei centri commerciali, nei grandi
propria fede religiosa, adeguamento richiesto da            negozi, nei supermercati, ecc., e sono entrati ormai
una direttiva dell'Unione Europea. Si è mosso il            nella vita di tutti i giorni dei cittadini, al punto che
locale garante della privacy sollevando un vespaio,         ogni anno ne vengono installati circa 500 nelle
con alcuni vescovi ortodossi ad incitare alla "guerra       varie                                               città.
santa", contro l'Europa e contro la laicità dello           Dopo l’incidente di oggi, sostiene il Codacons, è
stato.                                                      necessario un intervento dei Nas e delle Asl di tutta
SVIZZERA: Nel 1990 il tribunale federale elvetico           Italia affinchè si attivino per una verifica
ha dato ragione ad un ricorso contro la decisione di        straordinaria di scale mobili e tapis roulant installati
un comune del Canton Ticino di esporre crocifissi           nei luoghi sopra citati, al fine di accertarne le
nelle classi, sostenendone l'incompatibilità con la         condizioni e il corretto funzionamento ed evitare
neutralità confessionale della scuola pubblica.             che episodi tragici come quello di oggi si ripetano.
USA: qui la battaglia si combatte soprattutto contro
la presenza sulle banconote del motto "in god we
trust"        ("noi       crediamo       in        dio").
                                                                           Cronaca Nazionale
                                                                              29/10/2003

                                 CODACONS NEWS n . 43 – 26.10/1 novembre 2003                                       3
                                                            simultanee.
                                                            Infatti potrà avere libero accesso non solo alla
                                                            "Sala Incontri" con le ragazze, ma qualora fossero
                                                            momentaneamente occupate potrà dilettarsi con i
                                                            nostri servizi di intrattenimento per adulti quali
                                                            immagini     e    filmati    in  grande   numero.
                                                            L'accesso al nostro servizio è già operativo e
                                                            funzionante.
                                                            *** Il suo codice cliente è 89 ***
                                                            ISTRUZIONI PER L'ACCESSO

                                                            […]
                                                            Nell' augurarLe Buon divertimento con i servizi per
                                                            adulti "Caldi Incontri" e nell'augurarLe di incontrare
                                                            la persona che la può soddisfare, cogliamo
                                                            l'occasione per porgerLe i nostri più cordiali saluti.
                                                            Dott. Damiano Seletreve
                                                            Customer and Sales Manager
Mentre Fazio, Tremonti, Sella & C organizzano il 31         Caldi Incontri S.p.a
ottobre una anacronistica “Giornata del risparmio”,         Via del gatto, 53/b
l’Intesa dei consumatori, lo stesso giorno, celebrerà       Bologna (BO) – ITALY”
il       “FUNERALE          DEL        RISPARMIO”.
Alle ore 10:30 a Roma, In Piazza della Cancelleria,
si terranno le onoranze funebri del compianto               Questo il testo di una mail (ovviamente abbiamo
risparmio italiano, volato via dopo una lunga               eliminato il nome del sito per non fargli ulteriore
malattia     iniziata  l’1/01/2002    con     l’avvento     pubblicità) che da qualche giorno sta circolando
dell’epidemia da “rapina dell’euro”; le esequie             nelle caselle di posta elettronica di tutta Italia.
partiranno alle ore 11 dall’angolo con Piazza Campo         Terrorizzando gli utenti. Ma, avverte il Codacons, i
dei                                                Fiori.   cittadini possono stare tranquilli. Nessuno ha
Un presidio dell’Intesa, da tempo addolorato per la         addebitato nulla sul vostro conto e la mail non è
grave perdita, accoglierà l’arrivo di parenti e amici       indirizzata a quel depravato del sig. Turchetti. E’
del caro estinto, e soprattutto l’arrivo dei vari           solo una forma – fastidiosa – di spamming, per
politici e organizzatori della Giornata del Risparmio       pubblicizzare un sito pornografico. In sostanza per
in Piazza della Cancelleria a Roma, spiegando ai            invogliare l’utente a leggere il messaggio e visitare
cittadini e ai giornalisti presenti le cause della          il sito si fa credere che la mail (comprensiva di
scomparsa del risparmio. La cerimonia sarà                  errori di battitura!) sia indirizzata a un fantomatico
officiata da padre Eurokiller e saranno letti brani del     Sig. Turchetti, e che sia stata addebitata la somma
sermone       “Euro:    la    rapina    del     secolo”.    di 65 euro sulla carta di credito. Ma di più. Viene
Si invitano pertanto tutti i giornalisti a partecipare      fornita una password, cosicché chi riceve il
alla commemorazione funebre che darà certamente             messaggio sarà invogliato a visitare il sito
spunto per riflessioni e approfondimenti sul grande         utilizzando “a scrocco” la password del povero
vuoto lasciato dalla prematura scomparsa del                signor                                       Turchetti.
risparmio.                                                  Ma attenzione. Dietro il sito si nasconde un dialer
                                                            che sostituirà la vostra connessione abituale con
                                                            una ben più costosa (come il caso del 709).
                                                            Il CODACONS ha denunciato tale pubblicità all’
               Cronaca Nazionale                            Autorità per le comunicazioni e al Garante per la
                  29/10/2003                                privacy, e invita i cittadini che riceveranno questo
                                                            messaggio a cancellare la mail senza neanche
    ATTENZIONE A QUESTA E-MAIL!!!                           perdere tempo a leggerla, non prima però di averla
                                                            segnalata come spamming alla Polizia Postale.

 IL CODACONS DENUNCIA UNA NUOVA                                           Cronaca Nazionale
      BUFALA VIA INTERNET: PER                                               29/10/2003
       PUBBLICIZZARE UN SITO
   PORNOGRAFICO SI E’ RAGGIUNTO                                CHIESTO IL COMMISSARIAMENTO
         L’INVEROSIMILE!!!                                    DELL'ORDINE DEI MEDICI DI ROMA

“Gent. Sig. R. Turchetti                                    IL CODACONS CONTESTA OMISSIONE
Come da Lei richiesto in data 05/10/03 il nostro              DI ATTI DOVUTI ALL’ORDINE DEI
ufficio clienti ha provveduto all'addebito sulla Sua        MEDICI CHE NON VUOLE PROCESSARE
carta di credito di € 65,00. Suddetta cifra verrà                   IL SUO PRESIDENTE
prelevata sulla Sua carta di credito ogni 31 giorni a
decorrere dalla data di transazione. Le ricordo che
si può accedere in maniera completamente                           5 ANNI PER GIUDICARE IL
anonima al sistema con un limite di 5 connessioni                 CONSULENTE SANITARIO DEL

4                                CODACONS NEWS n . 43 – 26.10/1 novembre 2003
CODACONS E POI SI ACCORGONO CHE                              CONFEZIONAMENTO. A RISCHIO
 MANCANO GLI ATTI NECESSARI PER                            TONNELLATE D’OLIO "FUORI LEGGE"
             FARLO
                                                              L’INTESA COMMENTA LE NUOVE
Nuovi sviluppi nella vicenda che vede contrapposti            NORME SUL CONFEZIONAMENTO
il Codacons e l’Ordine dei medici di Roma. Come si
                                                                        DELL’OLIO
ricorderà il Dott. Mario Falconi fece aprire un
procedimento nei confronti del consulente medico
dell’associazione, Prof. Emilio De Lipsis, per alcune
                                                          Dall’1 novembre entreranno in vigore le nuove
dichiarazioni rilasciate da quest’ultimo nel corso di
                                                          norme europee sul confezionamento dell’olio
una intervista radiofonica, nella quale si criticava
                                                          d’oliva. Una misura che, afferma l’Intesa, servirà a
l’atteggiamento di alcuni medici di famiglia e lo
                                                          garantire il consumatore al momento dell’acquisto
stato generale della sanità italiana. Al contempo il
                                                          del prodotto.
Codacons richiese l’apertura di un provvedimento
                                                          Troppo spesso, infatti, l’olio nel nostro paese viene
disciplinare nei confronti del Dott. Falconi,
                                                          venduto in maniera sfusa, senza confezioni,
presidente dell’Ordine stesso.
                                                          etichette, e senza garanzie per il consumatore e la
Nella prima udienza la difesa del Prof. De Lipsis
                                                          sua salute. Olio che in alcuni casi viene spezzato
rilevava che il Collegio aveva omesso un atto
                                                          con oli di qualità inferiore o altre sostanze, o
fondamentale del proprio ufficio in quanto non era
                                                          prodotto con noncuranza delle norme igieniche
stata effettuata la trascrizione giurata della (intera)
                                                          essenziali, il tutto a danno dell’acquirente.
parte della trasmissione (registrata su nastro
                                                          Dall’1 novembre in poi i produttori dovranno
magnetico) in cui era stato trattato l'argomento nel
                                                          attenersi alla nuova disciplina, e l’olio “fuori legge”
quale si inserivano le frasi "incriminate", risultando
                                                          potrebbe addirittura essere sottoposto a sequestro.
presente in atti soltanto una informale trascrizione
                                                          L’Intesa, infatti, si riserva di far intervenire la
di alcune affermazioni: detta trascrizione giurata
                                                          Procura della Repubblica affinchè assicuri il rispetto
costituiva atto evidentemente necessario ed
                                                          delle nuove norme comunitarie.
imprescindibile       dovendosi     giudicare     della
                                                          L’Intesa quindi accoglie con favore le nuove
correttezza o meno di quelle affermazioni e
                                                          disposizioni, poiché tese a garantire la sicurezza e
dovendo essere esse necessariamente valutate in
                                                          la salute dei consumatori, e plaude la posizione
relazione    all'intero   contesto    nel   quale    si
                                                          assunta dalla Coldiretti in merito alla questione
collocavano. Nonostante tale preliminare eccezione
                                                          olio, altro esempio di come anche i produttori
dovesse essere decisa immediatamente il collegio
                                                          possono operare per il bene dei cittadini.
lasciò che il difensore (l’Avv. Carlo Rienzi)
discutesse il merito della causa per oltre 4 ore con
pesante aggravio degli onorari. Poche settimane fa
il Consiglio dell'Ordine ha comunicato che il                           Cronaca Nazionale
Collegio, in accoglimento dell'istanza avanzata                            30/10/2003
dall'Avv. Rienzi, ha ritenuto necessario disporre la
trascrizione giurata del nastro magnetico ed ha               ENEL: IL PROCEDIMENTI POCO
fissato una nuova udienza per l'11/11/03. Ciò              TRASPARENTE NEL COLLOCAMENTO
rappresenta, sostiene il Codacons, un gravissimo
pregiudizio, con l'apertura di un procedimento
                                                          PRIVATO DEL TESORO AD UN POOL DI
disciplinare palesemente privo di ogni fondamento         BANCHE, PROCURA DANNI INGENTI AI
e per giunta condotto con gravi omissioni, le quali       PICCOLI AZIONISTI, GIA’ DURAMENTE
arrecano ulteriori pregiudizi anche di carattere             PROVATI DAL CALO DEL TITOLO!
economico dovendo sostenere spese legali per
attività difensive (memorie, discussioni orali, ecc.)
                                                             L’INTESA DEI CONSUMATORI HA
che si sono rivelate inutili alla luce del
provvedimento.                                               CALCOLATO CHE IN 4 ANNI (DAL
Non solo. Il Consiglio dell’ordine dei medici di Roma      2.11.1999 AD OGGI), IL TITOLO ENEL
si è inoltre rifiutato di processare il suo Presidente     SI E’ DEPREZZATO IN BORSA DEL 35
Falconi archiviando la denuncia presentata dal                        PER CENTO !
Codacons. Per questo l’associazione ha chiesto al
Ministero della giustizia di disporre - alla luce delle
                                                          ANCHE NEL COLLOCAMENTO DEL 7 PER
gravi irregolarità ed omissioni riscontrate - il
commissariamento del Consiglio dell'Ordine dei            CENTO DEL TITOLO ENEL, IL GOVERNO
Medici di Roma affinché il Commissario nominato           SCEGLIE LA TRATTATIVA PRIVATA PER
adotti gli atti dovuti in relazione all'esposto            BASTONARE MILIONI DI AZIONISTI !
presentato nei confronti del Dott. Mario Falconi.


              Cronaca Nazionale                           In una lettera inviata al presidente della Consob
                 30/10/2003                               Lamberto Cardia, l’Intesa dei Consumatori ha
                                                          chiesto di accertare le procedure, poco trasparenti
                                                          ed oscure, che hanno portato il ministero
 OLIO D’OLIVA: DALL’1 NOVEMBRE LE                         dell’Economia a collocare la seconda tranche
         NUOVE NORME SUL                                  dell’Enel, pari al 7 per cento circa, ad un consorzio

                                CODACONS NEWS n . 43 – 26.10/1 novembre 2003                                   5
di banche mediante trattativa privata, che hanno          di                                          conflitto.”
determinato una consistente flessione del titolo in       Non solo. Sempre secondo le anticipazioni di
borsa, sommata al calo superiore al 10 per cento          Panorama “La baia viene visitata dai turisti di
registrata nel giugno scorso quando un’azione Enel        passaggio che considerano il set un'attrazione. I
quotava                oltre          6           euro.   «famosi» vengono aiutati a sopravvivere, la
L’Intesa      dei    Consumatori     (Adoc,    Adusbef,   produzione fa trovare loro cibo supplementare
Codacons, Federconsumatori), nel ricordare che le         quando le loro condizioni diventano critiche, ed
azioni Enel, collocate a 4,30 euro a circa 4 milioni      esiste                   un                  copione.”
di piccoli azionisti nell’ottobre 1999, hanno subito      Questi elementi, assieme a quelli raccolti
perdite rilevanti dal 2 novembre 1999 (giorno della       dall’associazione e al rifiuto immotivato di Magnolia
quotazione sui mercati di Milano e New York) pari         e Rai a un’ispezione sull’isola, (mentre si attende il
al 35 per cento circa, stigmatizza i comportamenti        responso dell’Autorità per le comunicazioni a cui il
adottati per penalizzare ulteriormente il solito          Codacons si era rivolto nei giorni scorsi con un
“parco buoi” con la caduta del titolo per effetto di      esposto) hanno spinto il CODACONS a dare
una sovrabbondanza dell’offerta da parte di banche        mandato all’avv. Claudio Coratella per presentare
particolarmente avide nel realizzare i profitti a         domani un esposto alla Procura della Repubblica di
spese                    dei             risparmiatori.   Roma. L’associazione, il cui fine è quello di
Le azioni Enel infatti, collocate a 4,30 euro, sono       difendere la buona fede dei telespettatori, chiederà
state raggruppate dagli originari pacchetti di 500        l’apertura di un’indagine finalizzata a verificare la
azioni alle attuali 262,quindi con un prezzo pari a       reale situazione dell’Isola dei famosi e dei suoi
8,19 ad azione, con una perdita pari a 2,76 euro          partecipanti e accertare che, alla luce dell’inchiesta
che ha generato,agli attuali prezzi di borsa,             di Panorama di domani, non siano stati compiuti
minusvalenze pari al 35 per cento circa.                  illeciti.
L’Intesa dei Consumatori, nel chiedere quali siano
state le procedure adottate nella trattativa privata                    Cronaca Nazionale
ed i criteri di scelta delle banche per alienare quote                     31/10/2003
consistenti di beni pubblici, se non avrà risposte
sufficientemente chiare ed esaurienti ,si riserva
ulteriori    iniziative    per  tutelare   azionisti  e       GIORNATA DEL RISPARMIO: PER
risparmiatori massacrati dalle banche e da distratte         CARLO RIENZI DEL CODACONS SI
autorità di vigilanza troppo attente a salvaguardare         DOVREBBE FARE UN "MATERASSO
gli interessi del potere economico a danno dei                            DAY"
consumatori.                                                  IL PRESIDENTE DEL CODACONS
                                                            ANNUNCIA CLAMOROSE INIZIATIVE
              Cronaca Nazionale                              SOTTO NATALE PER DIFENDERE LE
                 30/10/2003                                       TASCHE DEI CITTADINI

    ISOLA DEI FAMOSI: IL CODACONS
                                                          In merito alla “Giornata del Risparmio” di oggi
     RICORRE ALLA PROCURA DELLA                           l’Avv. Carlo Rienzi, Presidente Codacons, afferma:
            REPUBBLICA!!!                                 “Altro che giornata del risparmio…. Si dovrebbe
                                                          festeggiare il “Materasso day”! Infatti – prosegue
    DOPO LE ANTICIPAZIONI DI                              Rienzi – gli ultimi spiccioli che i cittadini italiani
PANORAMA E GLI ELEMENTI RACCOLTI                          sono riusciti a mettere da parte, andrebbero posti,
                                                          come si faceva un tempo, sotto al materasso. Forse
 DALL’ASSOCIAZIONE IL CODACONS
                                                          renderebbero scomodo il letto e meno piacevole il
 CHIEDE AI MAGISTRATI DI APRIRE                           sonno, ma sicuramente servirebbero ad evitare
          UN’INDAGINE                                     ingenti perdite economiche in investimenti pazzi
                                                          appioppati da scorrette banche e incoscienti
                                                          promotori finanziari….per non parlare poi degli alti
Manca poco per sapere se i dubbi sollevati dal            costi di gestione dei conti correnti bancari!”.
Codacons circa la veridicità di alcune situazioni         Riferendosi poi ai prossimi consumi natalizi Carlo
relative a L’Isola dei famosi di Raidue erano fondati     Rienzi afferma: “Assieme all’Intesa dei consumatori
o meno. Domani infatti esce una scottante indagine        abbiamo allo studio delle clamorose iniziative che
di Panorama che ha inviato una giornalista e dei          verranno messe in atto se non si arriverà ad un
fotografi sull’isola dove vivono i vip del programma.     accordo tra tutte le parti interessate finalizzato a
Stando alle anticipazioni del settimanale si              salvare le tredicesime degli italiani. E’ bene che i
apprende che “non si tratta di un'isola, ma di una        responsabili del caro-vita inizino a tremare: sotto
spiaggetta niente affatto deserta nel parco               Natale – conclude Rienzi – faremo in modo che i
nazionale de Los Haitises, nella Repubblica               responsabili dell’aumento dei prezzi “patiscano la
dominicana. La spiaggetta è abitata, oltre che dai        fame”, quella stessa fame che da due anni stanno
«Famosi», anche dalle troupe del programma, dal           soffrendo i consumatori di tutta Italia
fotografo di scena e dai medici che vivono e
mangiano in una casetta situata a lato delle
capanne dei concorrenti, parlano con i «famosi», li                     Cronaca Nazionale
mettono in posa e decidono le scene di crisi, di gag,
                                                                           31/10/2003

6                               CODACONS NEWS n . 43 – 26.10/1 novembre 2003
                                                          picche.
TV: PESANTI ACCUSE ALLA RAI DI DEL                        E a sostegno dei sospetti dell’associazione arriva il
                                                          reportage pubblicato oggi da Panorama, secondo
 NOCE E VESPA STASERA A "OTTO E
                                                          cui dietro allo show di Raidue vi sarebbero
          MEZZO" DI LA7                                   situazioni diverse rispetto a quelle mostrare in tv.
                                                          Stando all’inchiesta di Panorama non si tratterebbe
  IL CODACONS DENUNCIA MANOVRE                            di un'isola, ma di una spiaggetta niente affatto
    SUL FESTIVAL DI SANREMO CHE                           deserta nel parco nazionale de Los Haitises, nella
   POTREBBERO SCREDITARE LA RAI                           Repubblica dominicana. La spiaggetta sarebbe
                                                          abitata, oltre che dai «Famosi», anche dalle troupe
    FAVORENDO LA CONCORRENZA                              del programma, dal fotografo di scena e dai medici
                                                          che vivono e mangiano in una casetta situata a lato
     CHI HA AUTORIZZATO UNA EX                            delle capanne dei concorrenti, parlano con i
 FIDANZATA DI UNO DEI BERLUSCONI                          «famosi», li mettono in posa e decidono le scene di
  A OCCUPARE UNO SPAZIO FISSO SU                          crisi,         di       gag,       di        conflitto.
                                                          Non solo. Sempre secondo il settimanale la baia
               RAI1?
                                                          verrebbe visitata dai turisti di passaggio che
                                                          considerano il set un'attrazione. I protagonisti
Nella puntata di stasera di “Otto e mezzo” (La7, ore
                                                          verrebbero aiutati a sopravvivere, la produzione
20:25), si parlerà del Festival di Sanremo. Tra gli
                                                          farebbe trovare loro cibo supplementare quando le
ospiti anche Carlo Rienzi , presidente Codacons. E
                                                          loro condizioni diventano critiche, ed esisterebbe
proprio la puntata di oggi è stata il pretesto per
                                                          addirittura un copione. Tutti elementi che hanno
lanciare delle accuse alla Rai di Del Noce e Vespa e
                                                          portato il Codacons a presentare oggi una denuncia
per richiamare l’attenzione sul festival di Sanremo
                                                          contro la trasmissione alla Procura della Repubblica
e sulle manovre relative alla manifestazione
                                                          di Roma e all’ Autorità per le garanzie nelle
canora, che sembrano quasi tese a danneggiare la
                                                          comunicazioni. Nell’atto si legge: “Si chiede che
Rai        in     favore       della     concorrenza.
                                                          l’Ill.mo Procuratore della Repubblica di Roma voglia
Nella puntata in onda stasera vi sarà anche un
                                                          accertare se quanto riportato dal settimanale
attacco ad alcune presenze Rai, come quella di
                                                          “Panorama” corrisponde al vero e, in caso
Katia Noventa (ex di Paolo Berlusconi) all’interno di
                                                          affermativo, voglia procedere penalmente nei
Casa Raiuno, che conduce uno spazio dedicato alla
                                                          confronti di chi sarà ritenuto responsabile. “ E
moda, criticato da alcuni telespettatori che si sono
                                                          addirittura: “Si chiede l’immediato sequestro del
rivolti all’Osservatorio tv del Codacons. Quali criteri
                                                          materiale fotografico in possesso della redazione di
sono stati seguiti per affidare la rubrica alla
                                                          “Panorama”, nonché l’escussione della Signora
Noventa? Si chiede a Otto e mezzo il Codacons.
                                                          Silvia Grilli e dei Signori Massimo Sestini e Gigi De
                                                          Biasi ( inviata e fotografi di Panorama, n.d.r.) a
              Cronaca Nazionale                           sommarie informazioni, come persone informate
                 31/10/2003                               sui fatti.” Infatti, fa notare il Codacons, la
                                                          situazione descritta potrebbe configurare degli
 L’ISOLA DEI FAMOSI: DENUNCIA DEL                         illeciti a danno dei teleutenti, soprattutto in
                                                          relazione al televoto. Se la situazione dell’Isola è
     CODACONS PER ACCERTARE
                                                          diversa rispetto a quanto si è fatto credere i
         EVENTUALE TRUFFA                                 telespettatori (come si evincerebbe dal settimanale
                                                          Panorama), inducendoli tuttavia a spendere soldi
    IL CODACONS SI RIVOLGE ALLA                           per televotare il beniamino da far restare sul luogo,
 PROCURA DI ROMA E ALL’AUTORITA’                          è evidente che è stato arrecato loro un ingiusto
 PER LE COMUNICAZIONI CHIEDENDO                           danno monetario, poiché il telespettatore guarda
                                                          un programma e partecipa al televoto convinto
     DI ACCERTARE SE, ALLA LUCE                           della veridicità della situazione che gli viene
   DELL’ARTICOLO DI PANORAMA DI                           proposta. E, ovviamente, verrebbe violata anche la
    OGGI, SIANO STATI COMMESSI                            buona fede del teleutente. Per tutti questi motivi il
      ILLECITI NEI RIGUARDI DEI                           Codacons si è rivolto alla Procura di Roma e
 TELESPETTATORI E DEI TELEVOTANTI                         all’autorità per le comunicazioni chiedendo anche il
                                                          blocco immediato delle prossime puntate del
                                                          programma.
    CHIESTO IL SEQUESTRO DEL
   REPORTAGE DI PANORAMA E IL
 BLOCCO DELLE PUNTATE SUCCESSIVE

Probabilmente i dubbi del Codacons erano fondati.
L’associazione, si ricorderà, aveva chiesto di poter
mandare un proprio ispettore sull’Isola dei famosi
per verificare se effettivamente i partecipanti
vivessero abbandonati a se stessi, e se la
situazione generale fosse quella descritta dalle
telecamere. Richiesta a cui la Rai e la casa di
produzione Magnolia risposero immotivatamente


                                CODACONS NEWS n . 43 – 26.10/1 novembre 2003                                   7

								
To top