CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVI

Document Sample
CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVI Powered By Docstoc
					               SERVIZIO DI
  DERATTIZZAZIONE E DI DISINFESTAZIONE
CONTRO BLATTE, FORMICHE, ZECCHE, VESPE
ED ALTRI INSETTI SU IMMOBILI DI PROPRIETA’
 COMUNALE PER GLI ANNI 2002, 2003 E 2004 -
            COMUNE DI MILANO



    CAPITOLATO SPECIALE TECNICO
Capitolato speciale tecnico per il servizio derattizzazione e di disinfestazione contro blatte, formiche,
zecche, vespe ed altri insetti su immobili di proprietà comunale per gli anni 2002, 2003 e 2004 - Comune
di Milano.




INDICE


ART. 1 - OGGETTO DELL’APPALTO

ART. 2 - PUNTI DA SOTTOPORRE A DERATTIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE

ART. 3 - MEZZI, OPERATORI E PRODOTTI DA UTILIZZARE

ART. 4 - OBBLIGHI E METODOLOGIA DEGLI INTERVENTI

ART. 5 - PIANO OPERATIVO

ART. 6 - GARANZIA DEGLI INTERVENTI DI DERATTIZZAZIONE

ART. 7 - MONITORAGGIO

ART. 8 - CONTROLLI

ART. 9 - COMPITI DEL TECNICO RESPONSABILE DEL SERVIZIO DELLA DITTA

ART. 10 - SALVAGUARDIA E VARIAZIONI DEL SERVIZIO

ART. 11 - COMPETENZE DELL’ASL


ALLEGATI AL CAPITOLATO SPECIALE TECNICO
Allegato 1:   Consistenza delle tipologie dei luoghi da trattare e cicli di intervento richiesti;
Allegato 2    Rive delle rogge scoperte dove prevedere interventi di derattizzazione;
Allegato 3:   Cicli di intervento d’emergenza offerti in aumento agli interventi programmati nel Piano
              Operativo;
Allegato 4:   Garanzia offerta sui trattamenti di derattizzazione effettuati;
Allegato 5:   Tipologie di interventi e relativi prezzi sui quali la Ditta deve applicare una unica percentuale
              di ribasso da applicarsi nel caso di estensione del contratto.




                                                       2
Capitolato speciale tecnico per il servizio derattizzazione e di disinfestazione contro blatte, formiche,
zecche, vespe ed altri insetti su immobili di proprietà comunale per gli anni 2002, 2003 e 2004 - Comune
di Milano.




ART. 1 - OGGETTO DELL’APPALTO
L’oggetto dell’appalto è l’esecuzione nel periodo 1 luglio 2002 ÷ 31 dicembre 2004, nei
siti indicati nell’art. 2 del presente capitolato tecnico, dei seguenti servizi:
  i) derattizzazione/disinfestazione preventiva e di emergenza nonché
      monitoraggio contro l’ingresso e la proliferazione di animali indesiderati quali:
         a. roditori (topi e ratti - Mus musculus, Rattus rattus, Rattus norvegicus - ed
             altre specie);
         b. blattari (blatte - Blatta orientalis, Blattella germanica, Periplaneta americana);
  ii) disinfestazione di emergenza contro la presenza di:
         c. imenotteri (vespe, formiche - Vespa cabro, Vespula germanica);
         d. afanitteri (pulci - Pulex irritans, Ctenocephalus felis);
         e. altri insetti indesiderati occasionalmente presenti in edifici pubblici
             (psocoidei, tisanuri etc.) che possano causare inconvenienti igienico sanitari.
La disinfestazione preventiva di cui al punto i) del presente articolo dovrà essere
progettata dalla Ditta offerente con un Piano Operativo di interventi mirato a contenere
nel numero e nella gravità il verificarsi di situazioni di emergenza che dovranno essere
altresì trattate su ordinazione del Comune di Milano dalla Ditta aggiudicataria secondo
quanto regolato dal presente capitolato tecnico speciale con le dovute e necessarie
metodologie di intervento.
Rientrano nell'oggetto del presente capitolato, per quanto riguarda gli interventi di
derattizzazione e disinfestazione anche le attività di recupero delle carogne e, al
termine degli interventi, dei materiali utilizzati, nonché la predisposizione e l’affissione
degli avvisi al pubblico.


ART. 2 - PUNTI DA SOTTOPORRE A DERATTIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE
Oltre agli edifici di proprietà comunale sono luoghi oggetto degli interventi in appalto
anche le aree ad esse pertinenti e le zone immediatamente limitrofe (ad es. spazi
antistanti gli edifici, cortili, giardini annessi agli edifici scolastici etc.), le rive di rogge
scoperte, manufatti fognari e, comunque in caso di necessità, aree di proprietà
comunale che diventino oggetto di degrado e/o abbandono di rifiuti, oltre ai condotti
fognari, tombini e cunicoli sotterranei di proprietà pubblica.
In particolare sono oggetto degli interventi di derattizzazione e di disinfestazione in
appalto:
   - i centri sportivi
   - gli asili nido e i micronidi
   - le scuole materne
   - le scuole elementari
   - le scuole medie
   - gli istituti superiori
   - gli edifici comunali e strutture similari
   - le tombinature delle zone adibite ai mercati settimanali scoperti
   - i manufatti fognari
   - le rive comunali delle rogge scoperte
Per una valutazione quantitativa dei trattamenti in oggetto vedasi uniti al presente
capitolato tecnico:
- la consistenza di ogni tipologia di area o sito oggetto degli interventi in appalto ed il
   relativo numero minimo di cicli di intervento richiesti (ALLEGATO 1);
- l’elenco delle rogge scoperte (ALLEGATO 2);




                                                   3
Capitolato speciale tecnico per il servizio derattizzazione e di disinfestazione contro blatte, formiche,
zecche, vespe ed altri insetti su immobili di proprietà comunale per gli anni 2002, 2003 e 2004 - Comune
di Milano.


Gli elenchi dettagliati delle tipologie dei siti da trattare, non allegati al presente
capitolato, sono disponibili in consultazione presso il Settore Ambiente ed Energia del
Comune di Milano (piazza Duomo, 21 - 20121 Milano).
Fatta salva la consistenza di ogni tipologia dei cicli di intervento a contratto, è facoltà
del Responsabile del Servizio dell'Amministrazione Comunale aggiornare e/o variare
gli elenchi dei siti, in funzione di esigenze contingenti al servizio di disinfestazione in
appalto.
La Ditta appaltatrice su ogni sito degli elenchi sopra menzionati dovrà intervenire con
un ciclo di trattamenti condotto secondo quanto disposto dal presente capitolato
tecnico speciale con le dovute e necessarie metodologie di intervento. Gli interventi
non effettuati per cause imputabili alla Ditta appaltatrice non saranno liquidati.
E' altresì incluso nell’oggetto dell’appalto un pacchetto di “interventi d’emergenza”
(vedasi l’ALLEGATO 3 del presente capitolato tecnico) previsti come cicli di che
potranno essere ordinati dal Responsabile del Servizio del Comune di Milano in
qualunque momento della durata dell’appalto sulla base di necessità insorte ingenti e/o
contingenti.


ART. 3 - MEZZI, OPERATORI E PRODOTTI DA UTILIZZARE
Gli operatori, i mezzi, le attrezzature, i prodotti e i metodi utilizzati per effettuare i
servizi in appalto saranno oggetto di valutazione tecnica ai sensi del D.Lgs. 157/95.
Le attrezzature di vario tipo utilizzate dovranno soddisfare le esigenze e le norme di
buona tecnica in materia.
In particolare la Ditta dovrà:
A) per quanto riguarda la rimozione dei favi di imenotteri
   avere la disponibilità di un’autoscala che possa raggiungere anche i 45 metri di
   altezza con la possibilità di sbracciamento
B) per tutti gli altri trattamenti in appalto
   utilizzare, per l’effettuazione del servizio giornaliero, un minimo di quattro squadre
   ciascuna composta da due operatori e dotata di un automezzo opportunamente
   attrezzato per i servizi in appalto.
I prodotti per il servizio in oggetto devono essere custoditi in un apposito
magazzino, chiuso e non accessibile a terzi, dove vanno depositati
esclusivamente i rodenticidi, i disinfestanti, gli erogatori d’esca e quant’altro da
utilizzare per i trattamenti dell’appalto in oggetto.
In detto deposito il Responsabile del Servizio del Comune di Milano e i tecnici del
Dipartimento N.1 dell’Azienda ASL Città di Milano avranno libero accesso in qualsiasi
momento per l'ispezione dei locali e le verifiche di competenza. Sarà cura della Ditta
appaltatrice redigere e mantenere aggiornato un registro di controllo carico e scarico
dei prodotti immagazzinati.

DERATTIZZAZIONE
I formulati utilizzati per la derattizzazione devono essere anticoagulanti e registrati dal
Ministero della Sanità.
I principi attivi utilizzati possono essere scelti tra i seguenti:
   DIFETIALONE
   COUMATETRALIL
   BROMADIOLONE
   FLOCUMAFEN
   DIFENACOUM
   BRODIFACOUM
   CLOROPHACINONE


                                                   4
Capitolato speciale tecnico per il servizio derattizzazione e di disinfestazione contro blatte, formiche,
zecche, vespe ed altri insetti su immobili di proprietà comunale per gli anni 2002, 2003 e 2004 - Comune
di Milano.


I formulati usati possono essere scelti tra i seguenti:
- bustine pasta,
- blocchi paraffinati ad estrusione,
- blocchi compressi.
Dovranno essere utilizzati erogatori ad esca protetta aventi le seguenti caratteristiche
tecniche:
 contenimento sicuro dell’esca inaccessibile all’uomo e agli animali domestici;
 adattabilità alle esche solide;
 accessibilità solo al roditore da colpire;
 resistenza ai fattori meteorologici, sia dell’esca che del contenitore (in particolare
   per i trattamenti all’aperto);
 resistenza all’urto e allo sfondamento;
 colore non vivace per passare inosservati ai bambini;
 disegno e struttura abbinati al comportamento del roditore target ed alla sua
   curiosità;
 dimensione e forma non ingombranti;
 chiusura a chiave speciale di facile utilizzo;
 possibilità di fissaggio.

DISINFESTAZIONE CONTRO BLATTE ED ALTRI INSETTI INFESTANTI
I principi attivi utilizzati contro blatte ed altri insetti infestanti occasionali o meno,
possono essere scelti tra quelli indicati nella tabella 1 di seguito riportata in relazione
alle caratteristiche dell’organismo target da colpire.
    CIPERMETRINA + TETRAMETRINA
    CIPERMETRINA + ESTRATTO DI PIRETRO
    PROPOXUR + ESTRATTO DI PIRETRO
I formulati usati possono essere scelti tra i seguenti:
- flou,
- microincapsulati,
- gel,
- prodotti in assenza di solventi in formulazione acquosa salvo parere contrario
    dell’ASL.
Per il monitoraggio si devono utilizzare trappole adesive a feromone o ad attrattivi
alimentari.
Gli interventi devono essere eseguiti con l’utilizzo delle tecnologie più avanzate, nel
rispetto della legislazione vigente, al fine di ottimizzare la quantità di principio attivo
distribuito, garantendo il minimo impatto ambientale.
Di tutti i prodotti utilizzati la Ditta offerente dovrà fornire preventivamente al Settore
Ambiente ed Energia:
   - fotocopie autenticate delle registrazioni presso il Ministero della Sanità;
   - schede di sicurezza,
   - le schede tecniche
   - copia dell’etichetta.
Saranno comunque privilegiati i prodotti di efficacia dimostrata e a basso impatto
ambientale e ritenuti non nocivi verso organismi non target e non fitotossici su tutte le
specie vegetali.
Di ciascun prodotto utilizzato dovranno essere segnalati i periodi temporali di efficacia
minima e massima in funzione delle condizioni climatiche e dei luoghi di applicazione.




                                                   5
Capitolato speciale tecnico per il servizio derattizzazione e di disinfestazione contro blatte, formiche,
zecche, vespe ed altri insetti su immobili di proprietà comunale per gli anni 2002, 2003 e 2004 - Comune
di Milano.


Tabella 1 - Prodotti per la disinfestazione: Principio attivo - Targets - Caratteristiche

 PRINCIPIO ATTIVO                     TARGETS                       CARATTERISTICHE


CIPERMETRINA +               a largo spettro                abbattente, stanante, media tossicità
TETRAMETRINA
PROPOXUR +                   a largo spettro                abbattente, residuale, media tossicità
PIRETRINE
FIPRONIL                     blatte                         esche blatticide ad alta sicurezza ed
                                                            efficacia

IDRAMETILNONE                blatte e formiche              erogatori di esca per formiche


S-BIOALLETRINA +             a largo spettro                abbattente, residuale, bassa tossicità
                                                            ed è a largo spettro
DELTAMETRINA
DELTAMETRINA                 blatte, formiche pulci,        insetticida in formulazione flow, molto
                             mosche e zecche                indicato per le aree sensitive

TETRAMETRINA +               blatte, vespe e pulci          specifico per i trattamenti tramite
BIOALLETRINA                                                nebulizzatore e contro le vespe

BENDIOCARB                   formiche, blatte, pulci,       per i trattamenti contro formiche e
TECNICO +                    altri insetti e zecche         blatte in caso di resistenza ai
PIRETRINE                                                   piretroidi

TRIFLUMURON                  forme giovanili di blatte      regolatore   di   crescita;  l’unico
                             e pulci                        disponibile contro larve di pulci e
                                                            blatte
CIFLUTHRIN                   formiche, blatte e pulci       abbattente, residuale bassa tossicità
                             ed altri insetti

PROPOXUR                     formiche, blatte e pulci       ambienti poco frequentati ed in caso di
                             ed altri insetti               resistenza ai piretroidi

PIRETRINE                    a largo spettro                efficace contro insetti striscianti e
NATURALI O                                                  volanti
SINTETICHE
CLORPIRIFOS                  a largo spettro                per la lotta adulticida


ALFAMETRINA                  a largo spettro                per la lotta adulticida e larvicida


IMIDACLOPRID                 blatte                         blatticida ad alta sicurezza ed efficacia


ALFAMETRINA +                a largo spettro                adulticida e regolatore di crescita
FLUFENOXURON
altri prodotti               dietro autorizzazione
                             del Comune e dell’ASL




                                                     6
Capitolato speciale tecnico per il servizio derattizzazione e di disinfestazione contro blatte, formiche,
zecche, vespe ed altri insetti su immobili di proprietà comunale per gli anni 2002, 2003 e 2004 - Comune
di Milano.


ART. 4 - OBBLIGHI E METODOLOGIA DEGLI INTERVENTI
I trattamenti dovranno essere effettuati con materiali, mezzi e personale della Ditta
appaltatrice e finalizzati a realizzare:
      i cicli di intervento progettati con il Piano Operativo presentato in fase di offerta
       secondo indicazioni e modalità del presente capitolato tecnico;
      i cicli di intervento d’emergenza ordinati dal Responsabile del Servizio del
       Comune di Milano, in luoghi e località scelti a insindacabile giudizio
       dell’Amministrazione sulla base di necessità insorte ingenti e/o contingenti.
La quantificazione di questi interventi di emergenza, che in quanto tali non sono
prevedibili a priori nei tempi e nei modi, si realizza dalla sommatoria:
    - del numero di cicli di intervento d’emergenza offerti dalla Ditta in aumento agli
       interventi programmati nel Piano Operativo;
    - del numero di cicli di trattamento, richiesti sulla base di necessità insorte ingenti
       e/o contingenti, non compresi nel pacchetto di interventi offerti dalla Ditta nel
       Piano Operativo ed in alea. Tali interventi, in estensione di contratto, saranno
       liquidati sulla base dei prezzi unitari, distinti per specifiche tipologie di intervento
       previste, indicati in sede di offerta da parte della Ditta.
Resta salva la facoltà dell’Amministrazione Comunale di richiedere interventi
d’emergenza, in qualunque momento, anche mediante telefax o in forma verbale
diretta a cui necessariamente dovrà sempre seguire conferma scritta tramite le
obbligatorie ordinanze di servizio.
La Ditta dovrà essere sempre pronta a dare immediato inizio alle derattizzazioni ed alle
disinfestazioni ordinate dal Responsabile del Servizio del Comune di Milano entro e
non oltre 24 ore (giorni festivi esclusi) dalla richiesta.
Resta salva la facoltà delle parti di concordare un programma di inizio interventi con
priorità per i casi dichiarati più urgenti da parte del Committente.
Qualora e ove si presentasse una situazione di emergenza, segnalata dal
Responsabile del Servizio del Comune di Milano, in un luogo o un’area che nel
Piano Operativo si prevede di trattare in fase successiva, la Ditta appaltatrice
s’impegna a modificare la tempistica dell’intervento in questione, avviando i
trattamenti senza per questo, nel limite delle capacità tecnico operative richieste,
posticipare o modificare gli interventi programmati negli altri siti.
I trattamenti di cui al presente capitolato dovranno essere effettuati senza arrecare
disturbi, molestie, o interrompere il normale funzionamento delle scuole, degli uffici e di
qualsiasi altra attività. Nei casi in cui ciò non fosse possibile i trattamenti dovranno
essere effettuati oltre il normale orario di lavoro.
I trattamenti di derattizzazione e deblattizzazione devono garantire l’eliminazione
dell’agente infestante per tutta la durata del servizio prestato.
Durante il servizio dovranno essere realizzati i trattamenti necessari al
raggiungimento dell’esito positivo cui peraltro è subordinato il pagamento.
In particolare:
   PER IL SERVIZIO DI DERATTIZZAZIONE i trattamenti dovranno essere eseguiti
   nel rispetto delle seguenti regole:
    - gli interventi dovranno consistere in uscite di controllo, di deposizione delle
        esche, di recupero delle carogne, di recupero e/o sostituzione dei materiali
        impiegati;
    - il numero minimo di uscite per ogni intervento non può comunque essere
        inferiore a quanto indicato nell’ALLEGATO 1 del presente capitolato tecnico o a
        quanto offerto nel Piano Operativo se superiore al minimo richiesto
        dall’Amministrazione;
    - la data dell’ultima uscita di controllo effettuata alla fine di ogni anno corrisponde
        all’inizio della garanzia di cui all’art. 6 del presente capitolato tecnico;



                                                   7
Capitolato speciale tecnico per il servizio derattizzazione e di disinfestazione contro blatte, formiche,
zecche, vespe ed altri insetti su immobili di proprietà comunale per gli anni 2002, 2003 e 2004 - Comune
di Milano.


    -   il programma interventi dovrà prevedere un tempo medio di 45
        (quarantacinque) giorni fra un’uscita e la successiva, fatto salvo che nel corso
        del ciclo di trattamenti per esigenze contingenti del servizio, causa sopraggiunte
        emergenze per la comparsa d’individui infestanti, si renda necessario l’anticipo
        di un trattamento di controllo.
   PER SERVIZIO DI DEBLATTIZZAZIONE i trattamenti dovranno essere eseguiti nel
   rispetto delle seguenti regole:
    - per l’anno 2002, in ogni sito oggetto di disinfestazione, devono essere effettuati
        almeno due trattamenti: uno iniziale (nel trimestre giugno/luglio/agosto) e uno
        al termine del servizio annuale (nel trimestre settembre/ottobre/novembre);
    - per gli anni 2003 e 2004, in ogni sito oggetto di disinfestazione, devono essere
        effettuati almeno tre trattamenti: uno iniziale (nel trimestre marzo/aprile/mag-
        gio), uno intermedio (nel trimestre giugno/luglio/agosto) e uno al termine del
        servizio annuale (nel trimestre settembre/ottobre/novembre);
    - nelle fasi intermedie dei trattamenti sopra stabiliti la Ditta dovrà effettuare
        tutti gli interventi necessari a mantenere le condizioni di assenza di blatte
        nel luogo trattato;
    - dopo ogni primo trattamento annuale deve essere effettuato il monitoraggio,
        con lo scopo di verificare l’andamento della disinfestazione e, nel caso in cui si
        riscontrasse la presenza di blatte, di ripetere il trattamento ;
    - i rilievi dei monitoraggi delle blatte devono essere riportati nelle schede di
        rilevazione di cui al punto 8 del presente articolo.
E’ fatto obbligo alla Ditta nell’ambito dell’organizzazione del servizio in appalto
 affidare ad un proprio incaricato la mansione di TECNICO CONTABILE con il
   compito di predisporre e mantenere aggiornata la contabilità degli interventi
   effettivamente svolti, secondo le modalità richieste dal Responsabile del Servizio del
   Comune di Milano. Il Responsabile del Servizio dell’Amministrazione avrà la facoltà
   di richiedere, a propria discrezione, la visione degli elenchi contabili degli interventi
   svolti. Il Tecnico Contabile della Ditta appaltatrice sarà il referente unico del
   Responsabile del Servizio del Comune di Milano per la contabilizzazione degli
   interventi di disinfestazione.
È fatto poi obbligo alla Ditta appaltatrice di segnalare al Comune di Milano
l'eventuale presenza di roditori e di insetti infestanti rilevanti per specie e/o
numero agli effetti della salute pubblica nel territorio o in luoghi specifici.
La Ditta appaltatrice, su esplicita e motivata richiesta del Committente, è tenuta ad
intervenire anche su aree ed immobili pubblici e privati non inserite nelle schede
tecniche del presente capitolato e il relativo onere sarà a carico dei rispettivi proprietari
e/o gestori. Qualora detti soggetti non dovessero provvedere al saldo del servizio,
provvederà il Sindaco di Milano con le forme ed i privilegi determinati dalle leggi vigenti
sulla riscossione delle imposte dirette.
La Ditta aggiudicataria del servizio di derattizzazione e di disinfestazione in appalto
dovrà inoltre rispettare le seguenti regole e condizioni:
1. stabilire, qualora non l’avesse, una sede operativa/referente in Provincia di Milano e
   comunicare prima dell’inizio del servizio al Settore Ambiente ed Energia del
   Comune di Milano un recapito telefonico dell’impresa stessa con l’obbligo di
   funzionamento e reperibilità 24 ore su 24
2. durante lo svolgimento del servizio dovrà essere garantito il più assoluto rispetto
   ambientale e l’osservanza di tutte le normative vigenti in materia con particolare
   attenzione a quelle che riguardano i presidi medico sanitari e chirurgici;
3. la Ditta appaltatrice deve comunicare per iscritto, entro le ore 12 di ogni giorno
   lavorativo, al Responsabile del Servizio del Comune di Milano:
   - il programma degli interventi del giorno lavorativo successivo con l’indicazione di
       eventuali variazioni al Piano Operativo presentato in sede di offerta e/o di

                                                   8
Capitolato speciale tecnico per il servizio derattizzazione e di disinfestazione contro blatte, formiche,
zecche, vespe ed altri insetti su immobili di proprietà comunale per gli anni 2002, 2003 e 2004 - Comune
di Milano.


       programmi già esposti ed autorizzati, dei prodotti utilizzati e dell’orario delle
       operazioni stesse;
   - un report degli interventi del giorno lavorativo precedente con segnalazione
       dell'eventuale mancata effettuazione degli interventi programmati, del motivo e
       della data prevista per il recupero.
   Il Comune di Milano comunicherà alla Ditta appaltatrice i numeri telefonici a cui
   andranno inviati report, programmi e quant’altro, anche via fax o per posta
   elettronica;
4. sono posti a carico della Ditta contraente gli oneri economici ed organizzativi relativi
   alla pianificazione ed all’informazione preventiva sul servizio ai cittadini, alle
   segreterie/Direzioni delle scuole e degli immobili comunali, agli enti ed agli
   organismi diversi interessati;
5. la Ditta appaltatrice dovrà informare opportunamente i responsabili degli immobili
   comunali interessati dagli interventi, segnalando i tempi dell’attività di
   disinfestazione, tramite l’esposizione di appositi avvisi con segnalazione agli utenti:
       - degli ambienti e dei luoghi sottoposti agli interventi,
       - delle date delle operazioni,
       - dei nominativi dei preposti al lavoro,
       - dei numeri di telefono e telefax della Ditta alla quale gli interessati potranno
         rivolgere segnalazioni /o reclami,
       - dei principi attivi usati,
       - delle cautele da osservare a tutela di persone e animali domestici,
       - degli antidoti e delle schede di sicurezza per i primi interventi di pronto soccorso
         alle persone e agli animali domestici,
       - delle modalità di reperimento del Tecnico Responsabile della Ditta per eventuali
         interventi di soccorso.
       La Ditta dovrà inoltre contrassegnare a sue spese ogni mezzo utilizzato per i
   servizi in appalto con la dicitura:
                “COMUNE DI MILANO - SETTORE AMBIENTE ED ENERGIA
                          SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE”.
6. la Ditta dovrà utilizzare nella derattizzazione specifiche versioni di erogatori d’esca
   per ogni specie di roditore per cui è previsto l’intervento;
7. dovrà essere effettuato, costantemente ed ogni qualvolta richiesto dall'utenza, il
   recupero delle carogne e di qualsiasi altro materiale residuale trattato trovato sul
   posto da bonificare;
8. tutte le uscite per i servizi in appalto devono essere annotate per iscritto su apposite
   schede di rilevazione delle operazioni (da concordarsi con il Responsabile del
   Servizio del Comune di Milano) contenente la descrizione dettagliata del luogo
   trattato (piani, superfici, scantinati, ecc.), l’indicazione esatta del prodotto usato, il
   numero degli erogatori e la loro collocazione, gli orari degli interventi, ecc. Qualora i
   luoghi e le aree oggetto degli interventi siano gestiti e/o custoditi da un responsabile,
   a conclusione di ogni singolo intervento dovrà essere acquisita, sulla scheda di
   rilevazione, la firma del direttore e/o responsabile dell’immobile trattato quale
   controprova dell’avvenuto intervento. Nel caso agli operatori fossero impediti i
   trattamenti, la Ditta appaltatrice è tenuta a fornire attestazione a firma del direttore
   e/o responsabile dell’immobile in questione, comprovante i motivi particolari che
   hanno impedito le operazioni. Tale firma varrà quale assunzione di responsabilità
   per le conseguenze possibili del mancato trattamento. La scheda di rilevazione,
   redatta a cura della Ditta appaltatrice, va consegnata, al termine della garanzia e
   comunque ogniqualvolta richiesto, al Responsabile del Comune di Milano;
9. gli interventi dovranno essere costantemente monitorati in accordo a quanto indicato
   all’art. 8 del presente capitolato tecnico;


                                                   9
 Capitolato speciale tecnico per il servizio derattizzazione e di disinfestazione contro blatte, formiche,
 zecche, vespe ed altri insetti su immobili di proprietà comunale per gli anni 2002, 2003 e 2004 - Comune
 di Milano.


10. al termine dell’appalto tutto il materiale residuo utilizzato deve essere recuperato a
    meno che non sia espressamente richiesto da parte di un responsabile della
    struttura trattata che venga lasciato in sito. Questa eventuale richiesta dovrà
    risultare su atto scritto e la relativa firma varrà quale assunzione di responsabilità. Il
    recupero del materiale può essere evitato solo nel caso in cui sia depositato in
    luoghi inaccessibili alle persone e agli animali domestici quali: intercapedini, vespai,
    contro-soffittature, ecc. nel qual caso però la Ditta appaltatrice ne mantiene la
    responsabilità per ogni futuro inconveniente. Il materiale residuo recuperato e
    riutilizzabile potrà essere trattenuto dalla Ditta appaltatrice; il materiale non più
    utilizzabile e le carogne recuperati dovranno essere smaltiti dalla Ditta appaltatrice a
    norma di legge presso impianti autorizzati e dovrà essere consegnata mensilmente
    al Settore Ambiente ed Energia del Comune di Milano la documentazione attestante
    il corretto smaltimento di tali rifiuti;
11. è possibile prevedere l’esistenza di deroghe alle metodologie di trattamento previste
    nel presente capitolato tecnico, solo dopo il parere scritto e favorevole dell’A.S.L.
    competente territorialmente che potrà dare corso all’utilizzo di tecniche d’intervento
    alternative e/o supplementari a quanto già previsto in questo capitolato tecnico;
12. il calendario programmatico degli interventi, nel corso della durata del servizio andrà
    definito e affinato dettagliatamente nella tempistica e nelle relative fasi di
    trattamento con verifica e approvazione del Responsabile del Servizio del Comune
    di Milano;
13. la Ditta appaltatrice, in accordo con il Responsabile del Comune di Milano, dovrà
    prevedere la collocazione di appositi testimoni di segnalazione in materiale
    resistente e colorato da apporre nelle zone adibite ai mercati settimanali scoperti in
    modo da evidenziare le tombinature trattate. Ad ogni ciclo di interventi si dovrà
    provvedere alla segnalazione con colore diverso da concordarsi con il Responsabile
    del Servizio del Comune di Milano;
14. la Ditta offerente dovrà inoltre presentare un Piano di valutazione dei rischi previsto
    dall’art. 4, comma 1, del D.Lgs. 626/94, in rapporto alle spettanti incombenze di
    merito dell’Appaltatore mediante:
      - analisi delle singole operazioni;
      - individuazione del/i rischio/i tipico/i derivante/i dall’attività specifica, dei fattori di
           rischio e dei livelli di pericolo;
      - istruzione operatori nell’espletamento delle loro attività;
      - D.P.I. necessari per proteggere l’operatore durante l’esecuzione dell’attività
           specifica;
      - funzione di vigilanza in relazione alla corretta modalità di esecuzione della
           mansione.
    E’ fatto obbligo alla Ditta offerente di nominare un Responsabile della Sicurezza.
    La Ditta sarà tenuta al rispetto della normativa nazionale vigente in materia di
    sicurezza e protezione dei lavoratori. In particolare l’appaltatore, ai sensi dell’art. 7
    della legge 626/94 acquisisce presso il competente Servizio di Prevenzione e
    Protezione, via Dogana 4 - Milano - le informazioni sui rischi specifici degli ambiti
    oggetto dell’appalto e attua le conseguenti misure di prevenzione e di emergenza ed
    è inoltre tenuto alla riservatezza dei dati di cui è venuto a conoscenza. La Ditta
    appaltatrice dovrà dotare il personale dipendente di indumenti e mezzi di protezione,
    atti all'esecuzione del servizio di cui trattasi, quali tute, guanti, maschere, stivali,
    ecc., nonché a vigilare che il personale osservi in ogni momento le norme
    antinfortunistiche e di tutela della salute.
15. in particolare la Ditta dovrà rispettate le seguenti prescrizioni:
      - è assolutamente proibita la distribuzione di esche sciolte in formulazione
           granulare, con polveri traccianti e farinose;



                                                    10
Capitolato speciale tecnico per il servizio derattizzazione e di disinfestazione contro blatte, formiche,
zecche, vespe ed altri insetti su immobili di proprietà comunale per gli anni 2002, 2003 e 2004 - Comune
di Milano.


    -    nelle scuole non dovranno essere depositate esche nei locali utilizzati dai
         bambini e gli erogatori dovranno inoltre essere posizionati in luoghi
         inaccessibili.
     - in tutti gli immobili trattati gli interventi dovranno interessare, oltre l’ambiente
         comprensivo della struttura, anche la eventuale zona verde circostante di
         pertinenza;
     - nelle zone a verde, ed in genere all’aperto (come i giardini delle scuole e/o degli
         asili), fruite direttamente dai cittadini e animali domestici la derattizzazione deve
         essere       effettuata   utilizzando     esclusivamente      dispensatori metallici
         assolutamente inaccessibili, da fissare al terreno o a pali in posizioni defilate;
     - in funzione del livello di infestazione e della dimensione dell’area trattata
         dovranno essere posizionati un numero idoneo di dispensatori d’esca,
         comunque in numero non inferiore a quello prefissato per ciascuna tipologia
         d’intervento previsto dal Piano Operativo;
     - la distribuzione dei prodotti dovrà tenere conto della possibile assuefazione
         biologica e quindi resistenza per cui si dovrà aver cura di utilizzare a rotazione i
         formulati considerati;
     - per tutti gli insetti occasionali (vespe, pulci, formiche, zecche, pidocchi, litofagi,
         ecc.), i prodotti utilizzati per la disinfestazione potranno essere
         snidanti/abbattenti, regolatori di crescita o abbattenti/residuali a bassa tossicità;
     - tutti i prodotti utilizzati per la disinfestazione dovranno essere registrati dal
         Ministero della Sanità e scelti in base agli ambienti da trattare. In particolare
         nell’utilizzo dei formulati disinfestanti dovranno essere rispettate le indicazioni
         del Ministero della Sanità ritenute necessarie al loro impiego e
         commercializzazione, pertanto in nessun caso si dovrà derogare a tali
         indicazioni e a quelle riportate sull’etichetta dei prodotti;
16. la Ditta appaltatrice dovrà inoltre:
    - assumere tutte le precauzioni necessarie onde evitare contaminazioni con
       prodotti ad uso alimentare (cibi e bevande) specie nelle aree a verde oggetto di
       feste, raduni etc. od in prossimità delle scuole;
    - nelle fasi d’intervento e durante i tragitti di spostamento e/o trasferimento degli
       autoveicoli utilizzati per la derattizzazione e la disinfestazione segnalare la
       propria presenza secondo la modalità prevista dalla legge vigente e dai
       regolamenti previsti dal codice stradale in materia di mezzi e macchine operatrici
       in movimento o meno;
    - garantire l’agibilità degli spazi per quanto riguarda il passaggio di persone ed
       autoveicoli;
    - provvedere al ripristino di opere danneggiate in conseguenza dell’esecuzione del
       servizio pena l’automatica esecuzione in danno;
La mancata esecuzione di tutto o di parte del Piano Operativo e dei trattamenti di
emergenza ordinati dal Responsabile del Servizio, costituisce inadempimento
contrattuale e motivo di applicazione delle penali e della risoluzione del
contratto.


ART. 5 - PIANO OPERATIVO
Il progetto di esecuzione (Piano Operativo) dell’appalto con pianificazione triennale, dal
01/07/02 al 31/12/04, sottoscritto dal Tecnico Responsabile della Ditta, deve essere
allegato all’offerta secondo le modalità previste dalla lettera d'invito e contenere sezioni
distinte così articolate:
A. TRATTAMENTI OGGETTO DELL'APPALTO
   dichiarazione di presa visione della consistenza delle diverse tipologie dei luoghi,
   aree e siti da trattare ed impegno, sottoscritto dal titolare della Ditta offerente, ad

                                                   11
Capitolato speciale tecnico per il servizio derattizzazione e di disinfestazione contro blatte, formiche,
zecche, vespe ed altri insetti su immobili di proprietà comunale per gli anni 2002, 2003 e 2004 - Comune
di Milano.


   effettuare il numero di cicli di trattamento minimi richiesti dall'Amministrazione
   Comunale di Milano per i tre anni della durata dell'appalto (rif. ALLEGATO 1 del
   presente capitolato speciale tecnico) per il prezzo indicato nella propria offerta
   economica.
B. MODALITÀ ORGANIZZATIVE
   modalità organizzative delle varie fasi di attività previste per l’esecuzione del
   servizio, indicando:
      a. descrizione della metodologia dei cicli di intervento nelle operazioni di
         derattizzazione;
      b. descrizione della metodologia dei cicli di intervento nelle operazioni di
         deblattizzazione;
      c. schema di massima del numero minimo degli erogatori d’esca e delle trappole
         a feromone che la Ditta offerente si impegna a posizionare in funzione delle
         dimensioni tipo delle strutture da trattarsi;
      d. descrizione della metodologia dei cicli di intervento nelle operazioni di
         disinfestazione contro imenotteri, afanitteri ed altri insetti indesiderati;
      e. metodologia per l’accertamento della presenza di individui infestanti;
      f. descrizione della metodologia di monitoraggio che la Ditta intende adottare
         per raggiungere gli obbiettivi descritti nell’art. 8 del presente capitolato tecnico
      g. criteri della programmazione cronologica dei trattamenti;
      h. definizione programmatica dei trattamenti (con distinzione fra servizio di
         derattizzazione e deblattizzazione) e indicazione di massima del calendario
         dei trattamenti che, nel corso della durata del servizio, andrà poi definito e
         affinato dettagliatamente nella tempistica e nelle relative fasi di intervento con
         verifica e approvazione del Responsabile del Servizio del Comune di Milano;
      i. modalità di informazione all’utenza;
      j. ipotesi grafica dei cartelli di avviso all’utenza;
      k. altre informazioni
C. INTERVENTI D'EMERGENZA
   descrizione e funzionalità della metodologia operativa della Ditta a coprire situazioni
   d’emergenza anticipando trattamenti già previsti, o inserendo nel calendario dei
   trattamenti ulteriori interventi ordinati dal Responsabile del Servizio del Comune di
   Milano sulla base di necessità insorte ingenti e/o contingenti.
D. SICUREZZA
   piano di valutazione dei rischi e piano di sicurezza dell’azienda a tutela dei lavoratori
   e dell’utenza.
E. TECNICO RESPONSABILE
   curriculum professionale del Tecnico Responsabile della Ditta offerente e
   documentate esperienze di lavoro nel settore delle derattizzazioni e disinfestazioni
   svolto negli ultimi tre anni.
F. ALTRE CARATTERISTICHE TECNICHE
   altre eventuali caratteristiche tecniche e/o migliorie dell'offerta.

   Il Piano Operativo della Ditta offerente deve inoltre contenere i seguenti
   allegati necessari per una completa valutazione tecnica dell'offerta da
   effettuarsi secondo i criteri esposti nel capitolato speciale generale:
Allegato A: INTERVENTI D’EMERGENZA
   La Ditta offerente è tenuta ad indicare, compilando il prospetto unito al presente
   capitolato tecnico in ALLEGATO 3, il numero di cicli di intervento d’emergenza
   offerti in aumento agli interventi programmati nel Piano Operativo.



                                                   12
Capitolato speciale tecnico per il servizio derattizzazione e di disinfestazione contro blatte, formiche,
zecche, vespe ed altri insetti su immobili di proprietà comunale per gli anni 2002, 2003 e 2004 - Comune
di Milano.


Allegato B: PRODOTTI DISINFESTANTI
   presentazione delle caratteristiche dei formulari utilizzati nei vari interventi: copia
   autenticata della registrazione dei prodotti, schede tecniche, schede di sicurezza,
   copia dell’etichetta, modalità delle irrorazioni, protocolli di impiego aziendali
   (sottolineando il rispetto di buone pratiche di utilizzo e di qualità), particolari
   precauzioni utilizzate per la riduzione dell’impatto ambientale causata dagli
   interventi oggetto del presente capitolato tecnico. Inoltre devono essere fornite tutte
   le indicazioni utili a gestire gli interventi previsti nell’appalto in ambienti confinati e
   nelle comunità affollate (controllo dei prodotti nebulizzanti, vapori irritanti, odori
   sgradevoli e simili).
Allegato C: AUTOMEZZI
   numero, tipo, marca e targa degli automezzi che saranno messi a disposizione per
   gli interventi in appalto, la relativa copertura assicurativa e la dotazione dei
   dispositivi di segnalazione delle macchine operatrici su strada secondo quanto
   previsto dal D.Lgs 285/92 e successive modifiche.
Allegato D: ATTREZZATURE
   attrezzature tecniche dell’azienda che saranno messe a disposizione per gli
   interventi in appalto.
Allegato E: PERSONALE
   modalità organizzative del servizio offerto con particolare riferimento all’organico
   impiegato indicando:
      a. numero complessivo degli operatori che saranno utilizzati;
      b. dati anagrafici degli operatori;
      c. esperienze professionali acquisite;
      d. documentazione attestante la regolarità delle autorizzazioni e dei controlli
         sanitari previsti per legge;
      e. documentazione attestante corsi di qualificazione ed aggiornamento del
         personale impiegato per l'esecuzione dei servizi in appalto.
   Tutti gli operatori che saranno indicati per il servizio dovranno essere inquadrati
   rispetto al contratto di categoria al livello che prevede specifiche conoscenze
   tecniche in merito ai servizi di disinfestazione in oggetto;
Allegato F: CERTIFICAZIONI DI QUALITA'
   certificazioni di qualità acquisite dalla Ditta
Allegato G: GARANZIE
La Ditta offerente è tenuta ad indicare, compilando il prospetto unito al presente
capitolato tecnico in ALLEGATO 4, la garanzia intesa come indicato all’art. 6.
La redazione del Piano Operativo da presentarsi in offerta deve essere
strutturata in modo ordinato, prevedendo al minimo capitoli titolati ed articolati
come indicato nei punti A, B, C, D, E, F, G e ALLEGATI A, B, C, D, E sopra
enunciati.


ART. 6 - GARANZIA DEGLI INTERVENTI DI DERATTIZZAZIONE
La Ditta sarà obbligata a fornire una garanzia dei trattamenti effettuati per il servizio di
derattizzazione consistente in un determinato numero di giorni durante i quali non
dovrà riscontrarsi la presenza di roditori nei singoli luoghi trattati.
A tal fine la Ditta durante l’ultima uscita dovrà predisporre le trappole e i trattamenti
necessari a tale scopo.
La garanzia minima che dovrà essere offerta è di 20 giorni.
In particolare la garanzia avrà inizio dalla data di fine ciclo di intervento indicata
sull’apposita scheda di rilevazione controfirmata dalle direzioni e/o dai responsabili

                                                   13
Capitolato speciale tecnico per il servizio derattizzazione e di disinfestazione contro blatte, formiche,
zecche, vespe ed altri insetti su immobili di proprietà comunale per gli anni 2002, 2003 e 2004 - Comune
di Milano.


degli immobili trattati. La Ditta appaltatrice dovrà comunicare l’avvio del periodo di
garanzia al Responsabile del Servizio del Settore Ambiente ed Energia del Comune di
Milano.
Il giorno lavorativo successivo al termine della garanzia la Ditta appaltatrice è tenuta a
trasmettere al Responsabile del Servizio del Settore Ambiente ed Energia del Comune
di Milano la scheda di rilevazione delle operazioni.
Il ripetersi di controlli nel periodo di garanzia con esito negativo potrà essere
considerato dall’Amministrazione Comunale indice di scarsa capacità operativa della
Ditta e potrà essere considerato quale causa di risoluzione del contratto.


ART. 7 - MONITORAGGIO
In base ai cicli di intervento, al numero dei trattamenti effettuati e alle relative garanzie
previste nel Piano Operativo contro topi, ratti e blatte deve essere svolto il
monitoraggio costante con lo scopo di tenere sotto controllo l’andamento delle
operazioni di disinfestazione e derattizzazione, ripetere il trattamento nel caso in cui si
riscontrasse la persistenza dell’infestazione, evitare inutile spargimento nell’ambiente
di sostanze chimiche eccedenti il necessario, accertare le cause della presenza di topi,
ratti e blatte e programmare il corretto utilizzo dei rodenticidi e blatticidi
Il monitoraggio permetterà inoltre di verificare l’efficacia dei vari prodotti utilizzati al fine
eventualmente di alternare i formulati.
Nello specifico del monitoraggio blatte dovranno essere utilizzate un adeguato numero
di trappole attrattive (a feromone o simili).
La Ditta appaltatrice dovrà dimostrare l’esecuzione delle attività di monitoraggio e
rilevazione topi e blatte indicando sulla scheda di rilevazione il numero di individui
infestanti catturati.
Ad ogni uscita dovrà essere aggiornato apposito registro alfanumerico su base
informatizzata (secondo le necessità e le specifiche tecniche da concordarsi con il
Responsabile del Servizio) sul quale riportare l’andamento del monitoraggio.
Quanto emerso dal monitoraggio contro topi, ratti e blatte deve essere inserito in
apposita mappatura del territorio.
Non vi saranno pertanto compensi aggiuntivi per la redazione e l’aggiornamento della
documentazione di cui sopra.


ART. 8 - CONTROLLI
La Ditta appaltatrice deve svolgere i servizi di derattizzazione e disinfestazione con la
diligenza professionale necessaria ed il Comune di Milano svolgerà l’opportuno
controllo, anche avvalendosi di organismi, enti o incaricati esterni.
Ai sensi dell’art. 1.4.15 del Regolamento Locale di Igiene la vigilanza sull’operato della
Ditta appaltatrice è di competenza della locale Azienda ASL - Città di Milano che può
disporre di accertamenti sulle rispondenze della composizione e delle condizioni
d’impiego a quanto previsto dalle relative prescrizioni.
In particolare per i controlli istituzionali di competenza, gli operatori incaricati
dall’Amministrazione Comunale o i tecnici del Dipartimento N.1 dell’Azienda ASL Città
di Milano, avranno libero accesso in qualsiasi momento alla sede della Ditta
aggiudicataria, al deposito prodotti e presso gli immobili comunali oggetto dei
trattamenti per l'ispezione dei locali, delle apparecchiature e il prelievo di campioni di
prodotti disinfestanti usati o da usare.
Tramite il Responsabile del Servizio o suoi delegati, l’Amministrazione Comunale a
propria discrezione effettuerà sopralluoghi al fine di verificare l’efficienza e l’efficacia
dei servizi resi, l’adempimento degli obblighi del presente capitolato tecnico nonché il
rispetto del programma giornaliero e la veridicità dei report che la Ditta appaltatrice è
tenuta a produrre entro le ore 12 di ogni giorno lavorativo.

                                                   14
Capitolato speciale tecnico per il servizio derattizzazione e di disinfestazione contro blatte, formiche,
zecche, vespe ed altri insetti su immobili di proprietà comunale per gli anni 2002, 2003 e 2004 - Comune
di Milano.


Sulla base di rapporti informativi dei suoi delegati, dei tecnici e operatori incaricati
esterni, il Responsabile del Servizio nel caso di rilevate mancanze e/o inadempienze
nell’espletamento dei servizi applicherà le penali nella misura e secondo i criteri indicati
nel capitolato speciale generale e/o potrà redigere specifiche prescrizioni per il corretto
adempimento delle attività a contratto.


ART. 9 - COMPITI DEL TECNICO RESPONSABILE DEL SERVIZIO DELLA DITTA
Nell'offerta dovrà essere indicato il nominativo del Tecnico Responsabile del Servizio,
che dovrà essere in possesso dei requisiti tecnico-professionali di cui all’art. 2, comma
3, del D.M. n. 274/97. Tali requisiti dovranno essere dimostrati, pena l’esclusione dalla
gara, al momento della presentazione dell’offerta.
Il Tecnico Responsabile della Ditta sarà il referente unico dell'Amministrazione
Comunale per la definizione di tutte le problematiche tecniche ed operative del servizio.
Dovrà essere dotato di sistema di reperibilità rapido che deve essere comunicato al
Settore Ambiente ed Energia del Comune di Milano. Il mancato riscontro alla
reperibilità da parte del Tecnico Responsabile della Ditta o altre sue inadempienze
costituiranno motivo di applicazione delle penali previste nel capitolato speciale
generale.
Il Tecnico Responsabile della Ditta dovrà:
 seguire, controllare e coordinare globalmente il servizio per conto della Ditta
    aggiudicataria;
 seguire direttamente la preparazione dei prodotti rodenticidi e dei disinfettanti
    garantendo la propria presenza e sorveglianza sugli operatori addetti alla
    preparazione degli stessi;
 garantire la sorveglianza sugli operatori durante i trattamenti;
 sottoscrivere tutti gli elaborati tecnici richiesti alla Ditta;
 redigere ed aggiornare costantemente il registro delle operazioni che deve indicare:
    - il consumo dei prodotti stabiliti suddiviso per tipo di intervento;
    - il quantitativo del lavoro svolto, suddiviso per tipologia di intervento;
    - gli interventi extra o di emergenza effettuati;
    - gli interventi effettuati, con indicazione anche planimetrica delle superfici e dei
      metri lineari, sulle rive delle rogge scoperte
    - la localizzazione delle tombinature trattate nelle zone adibite ai mercati settimanali
      scoperti;
    - eventuali osservazioni risultanti nello svolgimento dei lavori;
    - le ore svolte da ciascun dipendente per tipologia di intervento.
 predisporre un registro firme che dovrà raccogliere tutte le schede di rilevazione
    delle operazioni (concordate con il Responsabile del Servizio del Comune di Milano)
    contenenti la descrizione dettagliata dei luoghi trattati, l’indicazione del prodotto
    usato, gli orari degli interventi e quanto concordato con il Responsabile del Servizio
    del Comune di Milano.
I registri di cui sopra vanno esibiti ogni qualvolta richiesti dal Responsabile del Servizio
e consegnati in forma finale, entro il 31 dicembre d’ogni anno, a conclusione del
servizio annuale.
Il Tecnico Responsabile della Ditta al termine di ogni campagna annuale dovrà
redigere una relazione tecnica riassuntiva e conclusiva dei lavori svolti, evidenziando le
problematiche insorte nel corso dei lavori e i punti critici accertati durante l’iter
lavorativo indicando eventuali proposte operative.


ART. 10 - SALVAGUARDIA E VARIAZIONI DEL SERVIZIO.
L’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di apportare agli interventi, durante la
loro esecuzione, quelle varianti che riterrà opportune nell’interesse della buona riuscita

                                                   15
Capitolato speciale tecnico per il servizio derattizzazione e di disinfestazione contro blatte, formiche,
zecche, vespe ed altri insetti su immobili di proprietà comunale per gli anni 2002, 2003 e 2004 - Comune
di Milano.


e dell’economia dei lavori, senza che l’Appaltatore possa trarre motivo per avanzare
pretese di compensi ed indennizzi di qualsiasi specie, non stabiliti nel presente
capitolato tecnico.
Sulla base dell’individuazione di focolai d’infestanti, risultanti da monitoraggio ed analisi
effettuate autonomamente, il Responsabile del Servizio del Comune di Milano,
attraverso ordini di servizio, disporrà variazioni dei tempi, modi e tipologie d’intervento
fatta salva la concorrenza massima dell’importo dei lavori da effettuarsi ogni anno e il
prezzo unitario indicato in offerta dalla Ditta aggiudicataria.
L’Appaltatore è inoltre tenuto a garantire la disponibilità d’uomini e mezzi, nel caso di
richieste d’interventi urgenti, anche al di fuori del normale orario di lavoro senza per
questo poter pretendere alcun compenso.


ART. 11 - COMPETENZE DELL’ASL
L’ASL eserciterà le competenze proprie previste dalle leggi vigenti.
Il Comune di Milano potrà in ogni caso concordare forme di collaborazione con l’ASL
cittadina per la gestione ed il controllo del servizio.


ALLEGATI AL CAPITOLATO SPECIALE TECNICO
Sono allegati al presente capitolato speciale tecnico e ne costituiscono parte
integrante:
Allegato 1:    Consistenza delle tipologie dei luoghi da trattare e cicli di intervento richiesti;
Allegato 2     Rogge scoperte sulle rive delle quali prevedere interventi di
               derattizzazione e monitoraggio;
Allegato 3:    Cicli di intervento d’emergenza offerti in aumento agli interventi
               programmati nel Piano Operativo;
Allegato 4:    Garanzia offerta sui trattamenti di derattizzazione effettuati;
Allegato 5:    Descrizione della tipologia degli interventi e relativi prezzi sui quali la Ditta
               deve applicare la percentuale di ribasso da applicarsi nel caso di
               estensione del contratto.




                                                   16

				
DOCUMENT INFO