Docstoc

Rassegna stampa del 06 luglio 2010 - Nicola Zingaretti - Provincia di Roma

Document Sample
Rassegna stampa del 06 luglio 2010 - Nicola Zingaretti - Provincia di Roma Powered By Docstoc
					Rassegna del 06/07/2010
                                                PROVINCIA DI ROMA
06/07/10   Repubblica Roma          9 Riprende vita il terminal dell'Ostiense con l'alta velocità di         Bonafede Adriano       1
                                      Montezemolo
06/07/10   Messaggero Cronaca di   45 L'Air Terminal sede dell'azienda. Nuovo trasporto viaggiatori          ...                    2
           Roma
06/07/10   Tempo Roma              36 Terminal Ntv alla stazione Ostiense                                    ...                    3
06/07/10   Leggo Roma              25 Provincia e Ntv, formazione e lavoro per gli studenti                  V.Arn.                 4
06/07/10   Corriere Laziale         4 Accordo Provincia - NTV per formazione e giovani Prevista              ...                    5
                                      l'assunzione di 750 persone entro il 2012
06/07/10   Corriere della Sera      4 Bambin Gesù, nuovi reparti                                             F.D.F.                 6
           Roma
06/07/10   Tempo Roma              33 Il Bambin Gesù diventa più grande                                      ...                    7
06/07/10   Giornale Roma           39 Al Bambino Gesù emergenze più sicure: aperto il nuovo                  ...                    8
                                      dipartimento accettazione
06/07/10   Avvenire                14 Bambino Gesù, inaugurato dipartimento di emergenza: "Soluzione         ...                    9
                                      intermedia tra ritorno a casa e ricovero"
06/07/10   Italia Sera              1 Il nuovo Dea del Bambin Gesù - Bambino Gesù, taglio del nastro         Martino Alessandra    10
                                      per Dipartimento di Emergenza
06/07/10   Corriere Laziale         4 Bambin Gesù, nuovo dipartimento emergenza All'inaugurazione            ...                   12
                                      Alemanno , Zingaretti e Polverini
06/07/10   Messaggero Rieti        37 Palazzo Dosi delibera all'unanimità il ricorso al Tar                  Di Claudio Raffaela   13
06/07/10   Messaggero Rieti        37 "Roma padrona" unisce Pdl e Pd in una sorta di leghismo di             Lancia Alessandra     14
                                      ritorno
06/07/10   Tempo Rieti              2 Caro pedaggi Melilli conferma "Presenteremo ricorso al Tar"            M.F.                  15
06/07/10   Corriere di Rieti        1 Pedaggi e sanità davanti al Tar - Ricorsi al Tar su pedaggi e sanità   Ranalli Leonardo      16
06/07/10   Provincia Frosinone     13 Pedaggi, non basta mozione: Regione firmi ricorso al Tar               ...                   18
06/07/10   Italia Sera              7 Pedaggi, Astorre squote la Polverini fa "pesce in barile"              ...                   19
06/07/10   E Polis Roma            18 Pedaggi, è guerra anti-balzello in campo Polverini e Fiumicino         Anastasio Paolo       20
06/07/10   Italia Sera              7 Regione, tutti insieme contro i pedaggi Montino: si vada al Tar        ...                   22

                                                         ZZZ_WEB
05/07/10   IL MESSAGGERO            0 Pedaggi, Zingaretti chiama a raccolta                                  ...                   23
                                      i sindaci contro «balzelli iniqui e ingiusti»
05/07/10   LA REPUBBLICA            0 Zingaretti sui pedaggi "Chiamerò i sindaci"                            ...                   25
05/07/10   roma today.it            0 Pedaggi Roma-Fiumicino: Canapini dice no                               ...                   26
05/07/10   l'unico.eu               0 Pedaggio su GRA e Roma Fiumicino, trasversale il fronte del No         ...                   27
05/07/10   AFFARITALIANI            0 Aumentano le tariffe autostradali. E a ‘pagare’ sono i casellanti      ...                   28
05/07/10   LIBERO                   0 Sanita': Bambino Gesu' (Roma),                                         ...                   31
                                      inaugurato nuovo pronto soccorso
05/07/10   VIRGILIO                 0 SANITA': L'OSPEDALE BAMBINO GESU' INAUGURA IL NUOVO                    ...                   32
                                      DEA
05/07/10   virgilio.it              0 Roma, inaugurato dipartimento emergenza-accettazione Bambin            ...                   33
                                      Gesù
05/07/10   LA REPUBBLICA            0 Dall'esedra in Campidoglio alle periferie                              ...                   34
                                      la capitale disegnata da Aymonino
05/07/10   irispress.it             0 ROMA, PROVINCIA: ZINGARETTI, C'E' ALTO TASSO DI                        ...                   35
                                      INFILTRAZIONI COSCHE IN CITTA'
05/07/10   LIBERO                   0 Polizia: da domani a Tivoli il congresso                               ...                   37
                                      del Silp-Cgil
05/07/10   IL VELINO                0 Orenove/2. Manovra, pressing di regioni e imprese sul premier          ...                   38
05/07/10   asca.it                  0 BRACHER: ZINGARETTI, E' STATO UN ATTO DOVUTO                           ...                   39
art




      PROVINCIA DI ROMA   1
art




      PROVINCIA DI ROMA   2
art




      PROVINCIA DI ROMA   3
art




      PROVINCIA DI ROMA   4
art




      PROVINCIA DI ROMA   5
art




      PROVINCIA DI ROMA   6
art




      PROVINCIA DI ROMA   7
art




      PROVINCIA DI ROMA   8
art




      PROVINCIA DI ROMA   9
art




      PROVINCIA DI ROMA   10
PROVINCIA DI ROMA   11
art




      PROVINCIA DI ROMA   12
art




      PROVINCIA DI ROMA   13
art




      PROVINCIA DI ROMA   14
art




      PROVINCIA DI ROMA   15
art




      PROVINCIA DI ROMA   16
PROVINCIA DI ROMA   17
art




      PROVINCIA DI ROMA   18
art




      PROVINCIA DI ROMA   19
art




      PROVINCIA DI ROMA   20
PROVINCIA DI ROMA   21
art




      PROVINCIA DI ROMA   22
                                                                                            Data Pubblicazione:
      RASSEGNA WEB                                                                           05-LUG-2010
art
           Il Messaggero articolo                                                                        Pagina 1 di 2




                                                                                            stampa   |   chiudi


            05-07-2010 sezione: HOME_ROMA


            Pedaggi, Zingaretti chiama a raccolta
            i sindaci contro «balzelli iniqui e ingiusti»
            Canapini: assurdo pedaggio su Roma-Fiumicino. Pd contro Polverini. Matteoli:
            aumento va ad Anas per manutenzioni

            ROMA (5 luglio) - Continuano le polemiche sull'aumento dei pedaggi autostradali che
            hanno penalizzato fortemente i pendolari. Ieri il presidente della Provincia di Roma,
            Nicola Zingaretti, aveva confermato le sue intenzion: «Andremo avanti spediti come
            treni, insieme alle provincie di Rieti e Torino e a tutti gli enti locali che vorranno unirsi,
            sul ricorso al Tar contro l'aumento dei pedaggi nei caselli autostradali italiani. Se sarà
            necessario chiameremo a Roma i sindaci della provincia di Roma contro questi
            aumenti che consideriamo balzelli iniqui e ingiusti».

            Oggi scende il campo il sindaco di Fiumicino: «Il pedaggio sulla Roma-Fiumicino
            è «assurdo e improponibile - dice Mario Canapini - Qualcuno dovrebbe informare il
            Presidente dell'Anas che l'arteria, oltre ai passeggeri provenienti o diretti allo scalo
            aeroportuale, serve giornalmente circa trentamila addetti al sistema aeroportuale, una
            città, Fiumicino appunto, con settantamila abitanti molti dei quali pendolari ed assorbe
            molto del traffico del XIII Municipio diretto a Roma in alternativa alla Via del Mare ed
            alla Cristoforo Colombo. Fiumicino è collegata alla Capitale solo con la Roma-
            Fiumicino poichè la via Portuense è totalmente inadeguata a sopportare ingenti flussi
            di traffico. Una decisione del genere provocherebbe danni seri all'economia del
            territorio e costituirebbe un onere finanziario insostenibile per le decine di migliaia di
            lavoratori pendolari. Condivido pienamente la proposta del presidente della Provincia di
            Roma di mobilitare i sindaci e invito tutti i colleghi ad aderire all'appello di Zingaretti».

            Pd contro Polverini. «La Regione Lazio è del tutto competente ad opporsi all'aumento
            dei pedaggi, imposti dal governo Berlusconi a Roma e alla sua provincia: ma il
            presidente Renata Polverini fa il pesce in barile - sostiene Bruno Astorre,
            vicepresidente consiglio regionale Lazio - La mannaia, intanto, si abbatte ogni giorno di
            più sulle finanze dei cittadini. Ha ragione il sindaco Mario Canapini: questa tassa,
            imposta dall'esecutivo, miete vittime tra lavoratori e pendolari, persone che sono
            ulteriormente tartassate solo perché hanno la 'fortunà di lavorare. Quel che non è
            chiaro è perché Canapini, invece, ritenga lodevole la convergenza del presidente
            Polverini in difesa delle tasche dei cittadini. Che io sappia, sino ad oggi la Regione
            Lazio si è ben guardata dall'aderire al ricorso al Tar, che è stato annunciato dai
            presidenti Nicola Zingaretti e Fabio Melilli. Con la stessa motivazione del sindaco
            Gianni Alemanno, che parla a nome del Campidoglio, Polverini sostiene di essere
            d'accordo ma di ritenere la Regione incompetente nel merito. È falso. Sia il Comune,
            sia la Provincia, sia la Regione, hanno tutto il potere di presentare ricorso al Tar,
            dimostrando il proprio interesse a ricorrere, e motivando le proprie ragioni».

            «L'aumento dei pedaggi non va ai concessionari ma all'Anas - sostiene il ministro
            Altero Matteoli - Ma non perchè Anas debba prendere più soldi, ma perchè lo Stato, in
            un momento di scarsità di risorse, doveva finanziare Anas per la manutenzione delle
            strade e non era in condizioni di farlo». Ma l'aumento era inevitabile?. «Ci potevano
            essere altre strade, questa è una strada che è stata scelta». Secondo Matteoli le




           http://www.ilmessaggero.it/stampa_articolo.php?id=109468                                          05/07/2010


                                                     ZZZ_WEB                                                              23
                                                                               Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB                                                                    05-LUG-2010
     Il Messaggero articolo                                                                Pagina 2 di 2



      notizie sugli aumenti dei pedaggi non sono state riportate con esattezza dagli organi di
      informazione, ma «sicuramente - ha spiegato - siamo stati noi che non abbiamo saputo
      spiegare bene dove andavano le risorse».




     http://www.ilmessaggero.it/stampa_articolo.php?id=109468                                05/07/2010


                                           ZZZ_WEB                                                         24
                                                                                                                                     Data Pubblicazione:
      RASSEGNA WEB                                                                                                                    05-LUG-2010
art
           Zingaretti sui pedaggi "Chiamerò i sindaci" - Roma - Repubblica.it                                                                    Pagina 1 di 1



               LA PROVINCIA

               Zingaretti sui pedaggi
               "Chiamerò i sindaci"
               Continua la protesta contro i rincari dell'Anas. Nuova mobilitazione dei primi cittadini della provincia
                                                               Ha deciso di non dar tregua al governo, il presidente della
                                                               Provincia Nicola Zingaretti: almeno finché non verrà
                                                               cancellato l'aumento ai caselli (dovuto al pagamento del
                                                               pedaggio sul Gra) che penalizza i pendolari e tutti gli
                                                               abitanti dell'hinterland romano ( LEGGI). Una strategia
                                                               che ogni giorno si arricchisce di una nuova mossa: dopo la
                                                               presentazione del ricorso al Tar e la lettera al premier
                                                               Berlusconi per chiedere lo stop al provvedimento, ieri
                                                               l'annuncio della mobilitazione di tutti i sindaci della
                                                               provincia ( LA PROTESTA), chiamati a raccolta nella
                                                               capitale per una protesta comune.

                                                                  "Andremo avanti spediti come treni, insieme alle provincie
                                                                  di Rieti e Torino e a tutti gli enti locali che vorranno unirsi,
                                                                  sul ricorso al Tar contro l'aumento dei pedaggi nei caselli
                                                                  autostradali", ha spiegato Zingaretti nel corso di una
                                                                  manifestazione a Cervara, in occasione dell'apertura di un
                                                                  nuovo punto wi-fi gratuito promosso da Palazzo Valentini.

               "Se sarà necessario chiameremo a Roma i sindaci della provincia contro questi aumenti che consideriamo
               balzelli iniqui e ingiusti perché colpiscono le fasce più deboli della popolazione, soprattutto quei pendolari
               che utilizzano l'auto per andare a lavorare e a studiare", ha rincarato l'esponente del Pd aggiungendo
               un'altra lancia alla sua offensiva contro gli aumenti ai caselli. "I pendolari devono sapere che noi non li
               lasceremo soli e faremo ogni tipo di battaglia democratica per evitare questi odiosi aumenti dei pedaggi
               autostradali".

               Esattamente gli stessi concetti espressi sabato nella lettera inviata da Zingaretti al premier Berlusconi. Nella
               quale il presidente della Provincia non solo ha chiesto il ritiro dei pedaggi sulle autostrade intorno a Roma
               ma pure lo sblocco dei fondi Cipe finalizzati alla realizzazione di alcune infrastrutture strategiche per la
               mobilità nel Lazio, dal raddoppio della Salaria alla Civitavecchia-Orte, sino alla Roma-Latina.




           http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/07/05/news/zingaretti_provincia_pedaggi-5395... 05/07/2010


                                                                               ZZZ_WEB                                                                           25
                                                                                                                                                   Data Pubblicazione:
      RASSEGNA WEB                                                                            roma today.it                                         05-LUG-2010
art
           Pedaggio Roma - Fiumicino: Canapini dice no                                                                                                         Pagina 1 di 1



            Pedaggi Roma-Fiumicino: Canapini dice no
            Il primo cittadino di Fiumicino aderisce alla mobilitazione organizzata dal presidente Zingaretti
            contro l'introduzione della tassa e invita i colleghi a fare lo stesso

                 di Redazione - 05/07/2010



                                                                                                              A
                                                                                                                     nche      il  sindaco    di
                                                                                                                     Fiumicino,           Mario
                                                                                                              Canapini, prende posizione
                                                                                                              contro i pedaggi sulla Roma-
                                                                                                              Fiumicino. Secondo il primo
                                                                                                              cittadino, "il pedaggio è assurdo
                                                                                                              e      improponibile"      poiché,
                                                                                                              continua la nota "una decisione
                                                                                                              del genere provocherebbe danni
                                                                                                              seri all'economia del territorio e
                                                                                                              costituirebbe       un      onere
                                                                                                              finanziario insostenibile per le
                                                                                                              decine di migliaia di lavoratori
                                                                                                              pendolari".

                                                                                          "L'arteria che collega la città di
            Roma a quella di Fiumicino, - spiega Canapini - oltre ai passeggeri provenienti o diretti allo scalo
            aeroportuale, serve giornalmente circa trentamila addetti al sistema aeroportuale; una città, Fiumicino
            appunto, con settantamila abitanti, molti dei quali pendolari ed infine assorbe molto del traffico del XIII
            Municipio diretto a Roma in alternativa alla via del Mare ed alla Cristoforo Colombo".

            Il sindaco di Fiumicino conclude appoggiando la mobilitazione organizzata dal presidente della Provincia di
            Roma, Nicola Zingaretti e da quello della Provincia di Rieti, Fabio Melilli e condivisa anche dalla
            governatrice della Regione Lazio, Renata Polverini, ed invitando i primi cittadini che non l'avessero già fatto
            ad aderire all'appello.

            Pd. Il Partito democratico condivide la battaglia del presidente Zingaretti ma attacca la Polverini. Bruno
            Astorre, vicepresidente consiglio regionale Lazio: "Che io sappia, sino ad oggi la Regione Lazio si è ben
            guardata dall'aderire al ricorso al Tar, che è stato annunciato dai presidenti Nicola Zingaretti e Fabio Melilli".
            "Con la stessa motivazione del sindaco Gianni Alemanno - continua il vicepresidente - la Polverini sostiene
            di essere d'accordo ma di ritenere la Regione incompetente nel merito". "È falso - conclude Astorre - sia il
            Comune, sia la Provincia, sia la Regione, hanno tutto il potere di presentare ricorso al Tar, dimostrando il
            proprio interesse a ricorrere, e motivando le proprie ragioni".

            Annuncio pubblicitario
                                     Pannelli Fotovoltaici
                                     Confronta 3 preventivi e Scegli il miglior Installatore della tua zona
                                     Preventivi-PannelliSolari.it




            Il ministro per i Trasporti e le Infrastrutture. Altero Matteoli spiega in una nota che gli incassi dei pedaggi
            non andranno ai concessionari ma all'Anas e serviranno per la manutenzione "Lo Stato, in un momento di
            scarsità di risorse - si legge nella nota - doveva finanziare la società per la manutenzione delle strade e non
            era in condizioni di farlo". "Ci potevano essere altre strade - conclude la nota - ma questa è quella che è
            stata scelta".




           http://www.romatoday.it/politica/pedaggi-roma-fiumicino-canapini-dice-no.html                                                                         05/07/2010


                                                                                               ZZZ_WEB                                                                         26
                                                                                                                         Data Pubblicazione:
      RASSEGNA WEB                                                             l'unico.eu                                 05-LUG-2010
art
           Pedaggio su GRA e Roma Fiumicino, trasversale i - Flash Player Installation                                               Pagina 1 di 1




             Pedaggio su GRA e Roma Fiumicino, trasversale il
             fronte del No
             Lunedì 05 Luglio 2010 10:40
                                   Le riscossioni saranno a forfeit fisso per tutti gli utenti in
                                   entrata e in uscita alle stazioni finali delle autostrade che
                                   convergono sul Gra, e sull’Autostrada Roma-Fiumicino
                                  di MARCO CASCIARO GENTILI (L’UNICO) - Nonostante le ripetute smentite
                                  del Sindaco Gianni Alemanno ai cittadini - "non ci sarà alcun pedaggio sul
                                  Gra, è una cosa impossibile, e se qualcuno mette qualcosa sul raccordo per
             far pagare il pedaggio, vado io con la macchina e la sfondo" - dal 1 luglio c’è stato il via ufficiale al
             progetto di applicazione dei pedaggi sul Grande Raccordo Anulare e sull’autostrada Roma
             Fiumicino.

             Fino ad un euro per i motocicli e per i mezzi leggeri. Fino a due euro per i mezzi pesanti. I pedaggi
             non dovrebbero essere esatti attraverso nuovi caselli. Si tratterebbe di un pedaggio a forfeit, e
             quindi di una tassa fissa, che verrà pagata dagli utenti in transito in entrata o in uscita alle stazioni
             finali delle autostrade che convergono sul Gra, e sull’Autostrada Roma-Fiumicino.
             Immediatamente scattati gli aumenti ai caselli di Roma Nord A1, Fiano Romano A1, Roma Est A24-
             Strada dei Parchi, Lunghezza A24-Strada dei Parchi, Settecamini A24-Strada dei Parchi, Ponte di
             Nona A24-Strada dei Parchi, Roma Sud A1, Roma Ovest A12, Maccarese Fregene A12.
             Un rincaro che doveva essere applicato solo ad un tratto, diventa una tassa a pioggia su tutto il
             territorio.

             Il presidente dell’ANAS Pietro Ciucci rassicura i cittadini che il pedaggio non sarà applicato a chi
             per spostarsi da una parte all’altre della città percorre il Gra e l’autostrada Roma – Fiumicino.
             Penalizzati i pendolari e gli studenti residenti anche pochi metri fuori dal Gra.
             Trasversale il fronte dei contrari, dalla Presidente della Regione Renata Polverini che definisce i
             rincari “inimmaginabili” per i cittadini del Lazio a Nicola Zingaretti Presidente della Provincia di
             Roma secondo cui "questa manovra è solo una tassa e mette le mani in tasca ai cittadini del nostro
             territorio”. (L'UNICO)




           http://www.lunico.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=24536:pedag... 05/07/2010


                                                                            ZZZ_WEB                                                                  27
                                                                                                                                               Data Pubblicazione:
      RASSEGNA WEB                                                                                                                                05-LUG-2010
art        Aumentano le tariffe autostradali. E a ‘pagare’ sono i casellanti - Affaritaliani.it Pagina 1 di 3



                                                                                                                                                 > Contattaci
                                                                                                                                                 > Accedi al tuo profilo
                                                                                                                                                 > Iscriviti alla newsletter




                                                                                                              IL PRIMO QUOTIDIANO ONLINE
                                                                                                              Lunedi 5 Luglio 10:17



            HOME      POLITICA   ECONOMIA      MERCATI      IL SOCIALE    GREEN      MEDIATECH     CRONACHE       MILANOITALIA           ROMAITALIA          SPORT      COFFEE BREAK

            ENERGIA     PMI - EUROPA   METEO    OROSCOPO     GIOCHI      SCOMMESSE    RUBRICHE    FOTO-VIDEO     MOBILE       SHOPPING       CASA      VIAGGI     CULTURE      SPETTACOLI




                                                                                                                              Fai di Affaritaliani la tua Home


           ROMAITALIA
           Annunci Google
           Telepass online
           Più veloce di quanto pensi. Risparmi tempo a soli 1,24€ al mese
           www.telepass.it

                                                                                                                                           Impossibile trovare la pagina
           Aumentano le tariffe autostradali. E a ‘pagare’ sono i
           casellanti                                                                                                               La pagina cercata è stata rimossa, il nome della pagina
                                                                                                                                    modificato o non è disponibile al momento.
           Lunedí 05.07.2010 09:18

                                                                                  di Alessandra Lanzi
                                                                                                                                    Provare a eseguire le operazioni seguenti:
                                                                                  Insulti e imprecazioni al casello, di
                                                                                  fronte alla maximaggiorazione del                         Verificare che l'indirizzo immesso nella barra degli indirizzi sia
                                                                                  pedaggio: è l’Italia del post-aumento                     stato digitato nel modo corretto.
                                                                                  delle tariffe autostradali. E a pagare lo
                                                                                  scotto sono purtroppo i casellanti.

                                                                               Mi trovo sul casello di Fiano
                                                                                                                                       Segui la sezione Roma di Affaritaliani.it
                                                                               Romano, all’uscita che collega                                   sul tuo cellulare. Digita
                                                                               Roma con la Salaria per Rieti, con
                                                                               le monetine in mano e impreparata                               m.libero.it/roma-affari/
                                                                               sull’effettivo aumento relativo alla
                                                                               tratta che sto per percorrere. Al
                                                                               casellante chiedo quant’è, visto che è
                                                                               la prima volta, dopo i recenti e tanto
                                                                               biasimati rincari, che mi trovo davanti
                                                                               alla fatidica sbarra biancorossa. A
                                                                               Giovanni (questo il nome del casellante
                                                                               50enne che mi trovo davanti), che
                                                                               quasi intimorito mi risponde 1,50 euro,
                                                                               replico “Beh, poco male. Credevo
           peggio!”, visto che l’aumento apportato per l’uscita da Roma in questo caso è stato pari a 0, 30 centesimi, e
           non un euro come mi aspettavo. L’uomo reagisce con un sorriso ‘a cento denti’ e mi chiede se
           provengo da un altro mondo.

           A quanto pare è reduce da quattro giorni di insulti, a lui e ai suoi poveri cari nell’aldilà, di
           automobilisti infuriati per il caro pedaggi.“ Nelle ultime tre ore di servizio otto persone su dieci
           hanno bestemmiato i miei cari - mi spiega - I più benevoli mi hanno invece mandato ‘solo’ a quel paese”.
           “Bella media”, rispondo al casellante cercando di fare dell’ironia e di far sorridere l’uomo che non solo è
           costretto in un cubicolo di due metri quadrati scarsi sotto il sole cocente di luglio, ma deve anche pagare lo
           scotto del recente decreto sulla manovra, che ha introdotto la maggiorazione del pedaggio riscosso ai caselli
           delle autostrade in concessione che si intersecano con la rete Anas. Rabbia e sdegno degli automobilisti per
           la stangata dei pedaggi. Si parla di aumenti che vanno dai 30 centesimi a 1,60 in più al giorno per i
           passaggi di andata e ritorno a Roma, e chi paga il prezzo più alto è proprio la Capitale, con i suoi nove
           caselli (sui 26 in Italia interessati dall’aumento).

           “Purtroppo ci sta succedendo un po’ quello che spesso accade ai benzinai o ai tabaccai: lo Stato aumenta i
           prezzi e la gente se la prende con loro”, mi spiega Giovanni che ormai sembra quasi ‘ci abbia fatto il callo’,
           come si dice a Roma, ovvero che si sia abituato alla situazione.

           “Proprio oggi è passato di qui un utente che non voleva pagare e mi intimava di alzare la sbarra altrimenti
           l’avrebbe sfondata”, mi racconta Giovanni ridendo e spiegandomi che il segreto sta “nel non
           prenderla troppo sul personale”.

           Non ci troviamo nel Bronx, ma nell’Italia in piena crisi che tutto può permettersi fuorché un
           aumento così contingente e grave, soprattutto considerando che il casello non è un lusso, ma una
           tappa obbligata per migliaia di pendolari che, come me, ogni giorno si recano a Roma per lavoro. “E’ una
           vergogna – urla Marco dal finestrino del suo camion – Io questo tratto lo faccio anche tre volte al giorno per
           trasportare il materiale. E non stiamo parlando di spiccioli. E’ una vera porcheria”.

           A ben poco è servita la minaccia del sindaco di Roma Gianni Alemanno, che qualche giorno prima degli
           intimati aumenti ha affermato, “Se qualcuno sul Raccordo anulare mette qualcosa per far pagare il
           pedaggio, vado io con la macchina e lo sfondo”. Sono scattati infatti gli aumenti di un euro (per le auto, 2
           per i camion) ai nove caselli autostradali che immettono sulle strade della Capitale: bretelle e
           raccordi gestiti dall'Anas diventano a pagamento.

           Intanto ‘ci provano’ anche la provincia di Rieti e quella di Roma, che hanno deciso di fare ricorso
           al Tar “contro una tariffa – afferma Nicola Zingaretti, presidente della Provincia di Roma – che è stata
           trasformata in tassa”. Certo la storia di Giovanni può anche far ridere un po’, soprattutto se si ha una




           http://www.affaritaliani.it/roma/aumentano_tariffe_autostradali_050710.html                                                                                 05/07/2010



                                                                            ZZZ_WEB                                                                                                                       28
                                                                                                                                  Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB                                                                                                                        05-LUG-2010
     Aumentano le tariffe autostradali. E a ‘pagare’ sono i casellanti - Affaritalia...                                                            Pagina 2 di 3



     minima conoscenza o ‘cultura’ delle parolacce tipiche del dialetto romanesco, così colorite, che se dette dalla
     Sora Lella ‘di turno’ vengono accettate anche volentieri. A piangere invece saranno le tasche degli italiani,
     già messe ko da una crisi che sembra non voler proprio finire. A Giovanni un grazie per la tragicomica
     testimonianza e un grande in bocca al lupo per il prossimo turno.




     I COMMENTI

     TITOLO                                                       AUTORE                 DATA


     tags: roma autostrade casellanti

     Vota questa notizia:                              Media voti:

     Condividi >                                                        Altri social news

                                                                                                                                              annunci gratuiti per privati

                                                                                                                       inizia la tua ricerca qui
     TUTTE LE NOTIZIE DI ROMA
     05/07 09:46                                                                                                            compra            affitta        condividi
     Prendeva a calci la moglie. Arrestato 55enne
     05/07 09:18                                                                                                       case                        agrigento
     Aumentano le tariffe autostradali. E a ‘pagare’ sono i                                                            nuove costruzioni           alessandria
     casellanti                                                                                                        stanze singole              ancona
                                                                                                                       uffici                      aosta
     02/07 20:00
                                                                                                                       locali o capannoni          arezzo
     Schicchi: "Il Sex Art Village? Non è porno"                                                                       box o posti auto            ascoli piceno
     02/07 20:00                                                                                                                                   asti
     Fertilità: a Roma si "educano" le coppie in cerca di un
     figlio                                                                                                            inserisci annunci gratis             cerca
     02/07 20:00
     Ansaldo e Atm: gli occhi sulla gestione della Metro C
     successive >>

     Annunci Google
     Climatizzatore Nuovo?
     Energy store eni energia per rinfrescare la tua casa
     www.energystore.eni.com
     Leader Forex Trading
     Spread Competitivi Range di Mercati Software Pluripremiato. Prova Demo
     www.CmcMarkets.it                                                                                                                                     Annunci Google
     Compra E Vendi Oro
     Oro Grafici & Analisi Tecniche Plus500™: Nessuna Commissione!
     www.Plus500.com
     Si guadagna col Forex ?                                                                                              Prestiti Agevolati INPDAP
     scarica Gratis l'ebook e scopri come guadagnare col forex                                                            Fino 80.000€ con Rata e Tasso Fisso
     www.MassimoMereghetti.com                                                                                            Chiedi Ora Preventivo! No Autonomi.
                                                                                                                             Madafin.it/Prestiti_Dipendenti
     PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI ROMAITALIA CLICCA QUI




                                                                                                                       AFFARITALIANI SHOPPING

                                                                                                                                        Confronta assicurazioni e
                                                                                                                                        risparmia

                                                                                                                                        €

                                                                                                                       cerca nello shopping



                                                                                                                       Le notizie più gradite                        <>

                                                                                                                                    Brancher/ L'8 luglio la mozione di
                                                                                                                                    sfiducia
                                                                                                                                    Battaglia Berlusconi-Fini: ipotesi
                                                                                                                                    elezioni anticipate
                                                                                                                                    E se il governo cade e poi si vota?
                                                                                                                                    Affari svela le cinque...
                                                                                                                                    "Anche Tremonti nella super
                                                                                                                                    massoneria mondiale"
                                                                                                                                    Così il Pdl ha tradito Castelli. Ecco il
                                                                                                                                    documento




     http://www.affaritaliani.it/roma/aumentano_tariffe_autostradali_050710.html                                                                        05/07/2010



                                                                     ZZZ_WEB                                                                                                   29
                                                                                                                                         Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB                                                                                                                               05-LUG-2010
     Aumentano le tariffe autostradali. E a ‘pagare’ sono i casellanti - Affaritalia...                                                                      Pagina 3 di 3



                                                                                                                             Indici di Borsa         Migliori      Peggiori

                                                                                                                             Indice                             Ultimo           Var%
                                                                                                                             FTSE IT All-Share                19.503          -0,64%
                                                                                                                             FTSE IT Micro Cap                21.369           0,20%
                                                                                                                             FTSE IT Mid Cap                  21.984          -0,56%
                                                                                                                             FTSE IT Small Cap                20.861          -0,30%
                                                                                                                             FTSE IT STAR                     10.281          -0,23%
                                                                                                                             FTSE MIB                         18.947          -0,67%

                                                                                                                              cerca un titolo
                                                                                                                              Fonte dati Borsa Italiana - Powered by Teleborsa



                                                                                                                             GIOCA CON LA COVER GIRL




                                                                                                                                          Clicca qui per votare

                                                                                                                             I gadget di Affaritaliani.it




                                                                                                                                      Cinqueallecinque
                                                                                                                                      Il quotidiano del pomeriggio in pdf

                                                                                                                                      Newsletter
                                                                                                                                      Iscriviti alla Newsletter di Affaritaliani.it


                                                                                                                              Pubblicità
                                                                                                                                                TeleTu: ADSL GRATIS per 1
                                                                                                                                                anno. Scade oggi, attivati
                                                                                                                                                subito!

                                                                                                                                                MaxiOfferta RC Auto!
                                                                                                                                                Risparmia fino a 350 Euro
                                                                                                                                                con Dialogo. Fai subito il tuo
                                                                                                                                                preventivo

                                                                                                                                                Conto Corrente CheBanca!
                                                                                                                                                1Euro di canone al mese
                                                                                                                                                senza sorprese



                                                                                                                                                Conto Arancio al 2% Zero
                                                                                                                                                spese. Aprilo in due minuti!



        Affaritaliani.it - Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154




     http://www.affaritaliani.it/roma/aumentano_tariffe_autostradali_050710.html                                                                                05/07/2010



                                                                       ZZZ_WEB                                                                                                          30
                                                                                                          Data Pubblicazione:
      RASSEGNA WEB                                                                                         05-LUG-2010
art
           Sanita': Bambino Gesu' (Roma), inaugurato nuovo pronto soccorso - Libero-news.it                            Pagina 1 di 1




                         Cronaca | 05/07/2010 | ore 13.16 »


                         Sanita': Bambino Gesu' (Roma),
                         inaugurato nuovo pronto soccorso
                         Roma, 5 lug. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Debutta ufficialmente oggi il nuovo
                         pronto soccorso all'ospedale pediatrico Bambino Gesu' di Roma. In particolare, il
                         servizio di osservazione breve intensiva continua a registrare record a livello
                         nazionale, forte dei suoi 55 mila accessi l'anno. Dopo 14 mesi di lavori strutturali e
                         tecnologici, la storica struttura romana posta sul Gianicolo ha inaugurato
                         ufficialmente la nuova sede del pronto soccorso, alla presenza di Gianni Alemanno,
                         Nicola Zingaretti e Renata Polverini, rispettivamente sindaco di Roma, presidente
                         della provincia di Roma e governatrice del Lazio.


                         Il pronto soccorso e' stato realizzato anche grazie al contributo della famiglia
                         Palandri, ricordata per la sua generosita' con una targa omaggio all'entrata del
                         servizio, di cui e' responsabile Nicola Pirozzi. La nuova struttura permette di fornire
                         prestazioni piu' efficienti sia in termini di accoglienza che di qualita' dell'assistenza e
                         un ottimale utilizzo delle risorse del servizio sanitario. (segue)




           http://www.libero-news.it/regioneespanso.jsp?id=447071                                                       05/07/2010


                                                         ZZZ_WEB                                                                       31
                                                                                                                                  Data Pubblicazione:
      RASSEGNA WEB                                                                                                                  05-LUG-2010
art
           SANITA': L'OSPEDALE BAMBINO GESU' INAUGURA IL NUOVO DEA - Altr... Pagina 1 di 1




           SANITA': L'OSPEDALE BAMBINO GESU' INAUGURA IL NUOVO DEA
           postato 2 ore fa da ASCA

                                                   ARTICOLI A TEMA

               •   roma, inaugurato dipartimento emergenza…
               •   lazio/regione: polverini, 100 giorni…
               •   abruzzo/ricostruzione: parte da assisi…
               •   Altri

           Dopo 14 mesi di lavori di riorganizzazione strutturale e tecnologica il nuovo Dipartimento di Emergenza e Accettazione (Dea) dell'ospedale
           Bambino Gesu' di Roma e' stato inaugurato oggi alla presenza del sindaco, Gianni Alemanno, del presidente della Provincia di Roma, Nicola
           Zingaretti, e del presidente della Regione Lazio, Renata Polverini. Uno spazio che va ad ''arricchire'' una preziosa offerta di assistenza sul territorio
           anche attraverso l'Osservazione breve intensiva che si articola in 2 spazi, per un totale di 230 metri quadrati, con 12 posti letto, di cui 3 per neonati.
           Una soluzione intermedia tra il ritorno a casa immediato dopo la diagnosi in pronto soccorso ed il ricovero ospedaliero, un filtro, come spiegato dai
           responsabili dell'Ospedale, che garantisce una costante sorveglianza medico-infermieristica per un tempo che va dalle 6 alle 36 ore. Altra novita' e'
           la realizzazione di un percorso esclusivamente dedicato alla gestione delle maxi emergenze chimiche: 3 ambienti contigui in cui vengono
           progressivamente effettuate tutte le procedure di decontaminazione da sostanze chimiche di varia natura, prima dell'accesso all'area sanitaria. Una
           procedura secondo gli esperti del Bambino Gesu' che in caso di allarme terroristico puo' rivelarsi di importanza fondamentale. Con il nuovo Dea,
           come spiegato dal presidente del Bambino Gesu', Giuseppe Profiti, la nuova struttura si propone come la piu' grande risposta di emergenza
           pediatrica nazionale ed una delle piu' grandi a livello europeo. Soddisfatta Renata Polverini che, dopo aver ricordato il suo legame particolare con
           l'Ospedale, ha posto l'accento sull'eccellenza che rappresenta un esempio di buona sanita' del Lazio riconosciuta a livello nazionale ed
           internazionale. Anche Nicola Zingaretti ha evidenziato questa realta' insieme alla qualita' della struttura ospedaliera e dei servizi che offre. Gianni
           Alemanno ha detto dal canto suo che con questa nuova struttura il Bambino Gesu' rappresenta ''sempre piu' un modello di sanita' intelligente,
           selettivo negli interventi, in grado di dare risposte sempre piu' personalizzate ai pazienti''.




           http://notizie.virgilio.it/notizie/altro/2010/07_luglio/05/sanita_l_ospedale_bambino_g... 05/07/2010


                                                                        ZZZ_WEB                                                                                         32
                                                                                           Data Pubblicazione:
      RASSEGNA WEB                                     virgilio.it                          05-LUG-2010
art
           Roma, inaugurato dipartimento emergenza-accettazione Bambin Gesù - Cronaca - V... Pagina 1 di 1




            Roma, inaugurato dipartimento emergenza-accettazione Bambin Gesù

            Dopo 14 mesi lavori, una risposta a emergenza pediatrica

            postato 2 ore fa da APCOM

                                                    ARTICOLI A TEMA

                •   regione/lazio: zingaretti, cittadini…
                •   lazio/regione: polverini, 100 giorni…
                •   lazio/regione: alemanno, polverini ha…
                •   Altri

            Dopo 14 mesi di lavori di riorganizzazione strutturale e tecnologica è stato presentato oggi, alla
            presenza del presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, del sindaco di Roma, Gianni
            Alemanno, e del presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, il nuovo dipartimento di
            emergenza e accettazione dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù "che, con i suoi 55mila accessi
            annui, rappresenta la più rilevante risposta di pronto soccorso ed emergenza pediatrica nel Paese",
            spiega in una nota l'ospedale. Tra le innovazioni del Dea, la realizzazione e l'allestimento di spazi
            dedicati all'osservazione breve intensiva: una soluzione intermedia, tra il ritorno a casa immediato
            dopo la diagnosi in Pronto Soccorso e il ricovero ospedaliero, che consente prestazioni più
            efficienti sia in termini di accoglienza che di qualità dell'assistenza. Un vero e proprio "filtro" per
            tutte quelle situazioni cliniche che, in attesa del perfezionamento dell'iter di diagnosi e terapia,
            necessitano di un controllo continuo ma limitato nel tempo, come ad esempio casi di bambini con
            trauma cranico per il quale è necessario eseguire una Tac, asma resistente alle terapie,
            intossicazioni da farmaci o da sostanze pericolose, gastroenteriti, lesioni di media entità
            conseguenza di incidenti d'auto o domestici. Con l'osservazione breve intensiva, chi arriva al
            pronto soccorso e ha bisogno di essere assistito per un tempo superiore alla visita o agli eventuali
            accertamenti diagnostici, può quindi rimanere in un ambiente protetto e sotto la costante
            sorveglianza medico-infermieristica per un tempo che va dalle 6 alle 36 ore. Il Pronto Soccorso
            impegna 45 persone tra medici e infermieri; l'accesso è protetto dalla cosiddetta "camera calda"
            dove le vetture e le ambulanze possono trasportare i pazienti al riparo dalle intemperie e da shock
            termici. Altra novità assoluta a livello nazionale, la realizzazione di un percorso esclusivamente
            dedicato alla gestione delle maxi emergenze chimiche: si tratta di tre ambienti contigui nei quali
            vengono progressivamente effettuate - in stadi a pressione negativa - tutte le procedure di
            decontaminazione da sostanze chimiche di varia natura, prima dell'accesso all'area sanitaria. Una
            procedura che, ad esempio, in caso di allarme terroristico può rivelarsi di straordinaria importanza.
            Infine, l'adozione standardizzata di procedure per alleviare il dolore nei bambini fin dal primo
            accesso in ospedale. Il Bambino Gesù è infatti la prima struttura pediatrica dotata di un pronto
            soccorso "senza pianto", dove viene sistematicamente misurata l'intensità del dolore per adottare il
            trattamento analgesico più adeguato.




           http://notizie.virgilio.it/notizie/cronaca/2010/7_luglio/05/roma_inaugurato_dipartimen... 05/07/2010


                                                    ZZZ_WEB                                                           33
                                                                                                                                        Data Pubblicazione:
      RASSEGNA WEB                                                                                                                       05-LUG-2010
art
           Dall'esedra in Campidoglio alle periferie la capitale disegnata da Aymonino - Roma ... Pagina 1 di 1



               L'ARCHITETTO

               Dall'esedra in Campidoglio alle periferie
               la capitale disegnata da Aymonino
               L'architettura come impegno sociale e civile lo portò a progettare i palazzi Ina al Tiburtino
               di FRANCESCA GIULIANI
                                                                     L'esedra del Marco Aurelio, con la statua equestre e i
                                                                     grandi bronzi di epoca romana in Campidoglio, è stata
                                                                     definita simbolicamente "il cuore della città":      Carlo
                                                                     Aymonino iniziò a disegnarla nel 1991 per vederla
                                                                     inaugurata, sindaco Walter Veltroni, nel Natale del 2005. Il
                                                                     consueto spossante iter - fare e disfare, ridurre e rivedere,
                                                                     finanziare e rifinanziare - si risolse in un'opera-traguardo
                                                                     nella lunga (e sempre militante) ricerca ed esperienza
                                                                     urbanistica dell'architetto romano, morto ieri a 84 anni. Sul
                                                                     Campidoglio, dove Roma ebbe inizio, c'è oggi la traccia del
                                                                     raccordo fra la sua riflessione sulla città storica e le
                                                                     urgenze funzionali della realtà contemporanea.

               Il cortile di cui Aymonino progettò la copertura in cristallo è collocato fra il Palazzo dei Conservatori e quello
               Caffarelli e ha costituito, fra l'altro, uno dei primi interventi di architettura nel centro storico (insieme a quello
               di Richard Meier sull'Ara Pacis) dai tempi di Mussolini. Ed è qui che realizza una sorta di piazza (coperta),
               idea sulla quale lungamente ragionò nei suoi scritti teorici che gli usi attuali onorano costantemente, in uno
               spazio in cui la luce conferisce la giusta solennità alle statue antiche e costituisce un punto fra i più
               emozionanti, e storicamente significativi, della visita al Colle capitolino.

               A Roma Aymonino era nato, qui si laurea nel 1950, allievo di Ludovico Quaroni, ma anche nipote di Marcello
               Piacentini, influenzato dalla circolazione di idee e dall'estetica dell'ambiente della scuola romana, con
               Scialoja, Mafai, Guttuso. Già nel 1951 lavora con il suo maestro alla palazzina La Tartaruga in via Innocenzo
               X a Monteverde. Poco dopo, l'architettura come riflessione sul sociale e come forma di impegno civile lo
               portano a partecipare alla progettazione del quartiere Tiburtino-Ina Casa, intervento seguito da quelli delle
               palazzine di via Pandosia all'Appio Latino, di via Tommaso Salvini ai Parioli, di via Arbia 21 nel quartiere
               Trieste e poi, negli anni Sessanta, all'edificio di via Anagni al Prenestino.

               È il Neorealismo, si è scritto, il riferimento dei suoi primi anni di attività, condotta anche fuori Roma
               parallelamente alle attività di docente universitario con cursus honorum che lo porta alla carica di
               Accademico di San Luca. All'inizio degli anni Ottanta è assessore agli interventi sul Centro storico: sono gli
               anni del post-Argan, a cavallo fra le giunte Petroselli-Vetere, il dibattito sulla città storica si infiamma.
               Aymonino si dichiara favorevole alla ripresa degli scavi archeologici su via dei Fori Imperiali, da trasformare
               pedonalizzandola in un immenso museo da vivere, dando vita insieme ad altri urbanisti e intellettuali, da
               Antonio Cederna a Italo Insolera, all'idea di Grande Campidoglio: via uffici, burocrazia, traffico dal cuore
               della città, la piazza restituita alla vita delle persone, una dimensione più umana della metropoli eterna.
               Un'idea ancora da realizzare.
               Commosse le reazioni dei politici capitolini. "Quella che Carlo Aymonino ci lascia è una eredità imponente,
               un pezzo fondamentale della storia dell'architettura del '900", dichiara l'assessore alla Cultura Umberto
               Croppi mentre il presidente della Provincia Nicola Zingaretti lo definisce "uomo di cultura fra i più importanti
               degli ultimi decenni che ha lasciato tracce importanti nella città". Il Museo di architettura del Maxxi annuncia
               una mostra dei suoi disegni, in memoria.




           http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/07/05/news/aymonino-5394257/                                                                        05/07/2010


                                                                                  ZZZ_WEB                                                                          34
                                                                                                               Data Pubblicazione:
      RASSEGNA WEB                                              irispress.it                                       05-LUG-2010
art
           Iris Press - ROMA, PROVINCIA: ZINGARETTI, C'E' ALTO TASSO DI INFILTR... Pagina 1 di 2



             05/07/2010 - 18.10


             ROMA, PROVINCIA: ZINGARETTI, C'E' ALTO TASSO DI
             INFILTRAZIONI COSCHE IN CITTA'
              




              




             (IRIS) - ROMA, 5 LUG - "L’agguato all’Aurelio è l’ennesima drammatica conferma dell’alto tasso
             di infiltrazione delle cosche mafiose nella Capitale".

             Lo dichiara in una nota il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti.

             "Siamo di fronte ad una esecuzione in piena regola che dovrebbe spingere tutti a riflettere sulla
             inquietante presenza della malavita a Roma e sul grandissimo pericolo che rappresenta per la
             comunità, come più volte denunciato da molti magistrati e dalle Forze dell’Ordine" aggiunge il
             numero uno di Palazzo Valentini.

             "Questa è una situazione inaccettabile contro cui tutte le istituzioni devono combattere con
             ogni strumento per garantire ai cittadini e alle loro famiglie la possibilità di vivere in un posto
             sicuro" conclude Zingaretti.

                                                                                                  Autore: SteI


              
             vota:
              
                                                                                   ARCHIVIO - ENTI LOCALI »
              




                 TAG'S PER QUESTO ARTICOLO: camorra , zingaretti , roma provincia , palazzo
             valentini




           http://www.irispress.it/Iris/page.asp?VisImg=S&Art=87519&Cat=1&I=null&IdTipo=... 05/07/2010


                                                              ZZZ_WEB                                                                35
                                                                          Data Pubblicazione:
RASSEGNA WEB                              irispress.it                     05-LUG-2010
     Iris Press - ROMA, PROVINCIA: ZINGARETTI, C'E' ALTO TASSO DI INFILTR... Pagina 2 di 2




     http://www.irispress.it/Iris/page.asp?VisImg=S&Art=87519&Cat=1&I=null&IdTipo=... 05/07/2010


                                         ZZZ_WEB                                                   36
                                                                                                      Data Pubblicazione:
      RASSEGNA WEB                                                                                     05-LUG-2010
art
           Polizia: da domani a Tivoli il congresso del Silp-Cgil - Libero-news.it                                 Pagina 1 di 1




                         Cronaca | 05/07/2010 | ore 13.45 »


                         Polizia: da domani a Tivoli il congresso
                         del Silp-Cgil
                         Roma, 5 lug. (Adnkronos) - Si svolgera' da domani a giovedi', all'hotel Duca d'Este di
                         Tivoli, il 3° congresso del sindacato di polizia Silp-Cgil. "Legalita' e diritti per la
                         democrazia e lo sviluppo" e' lo slogan scelto per il congresso, che celebra anche i
                         dieci anni del sindacato.


                         Ai lavori congressuali, che saranno chiusi dal dal segretario del Silp-Cgil Claudio
                         Giardullo, e' prevista la partecipazione fra gli altri del capo della Polizia prefetto
                         Antonio Manganelli, del presidente della Commissione parlamentare antimafia
                         Giuseppe Pisanu, del sottosegretario al ministero dell'Interno Alfredo Mantovano,
                         del presidente dell'Anm, associazione nazionale magistrati, Luca Palamara, del
                         presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti e del segretario della Fnsi, il
                         sindacato unitario dei giornalisti, Franco Siddi.




           http://www.libero-news.it/regioneespanso.jsp?id=447122                                                   05/07/2010


                                                        ZZZ_WEB                                                                    37
                                                                                                                 Data Pubblicazione:
      RASSEGNA WEB                                                                                                05-LUG-2010
art        il VELINO | Stampa l'articolo                                                                                   Pagina 1 di 1




             Il Velino presenta, in esclusiva per gli abbonati, le notizie via via che vengono inserite.

             POL - Orenove/2. Manovra, pressing di regioni e imprese sul
             premier
             Assolutamente da non perdere
             Roma, 5 lug (Il Velino) - “Un incontro subito con il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, o le Regioni
             restituiranno le deleghe attribuite loro dalla legge Bassanini. Nella settimana in cui la manovra approda in Aula al
             Senato, probabilmente domani, resta alto il livello dello scontro tra i governatori e il ministro dell’Economia Giulio
             Tremonti, sui tagli da quattro miliardi. Ma le Regioni non sono le sole ad alzare i toni – scrive il Corriere della Sera -:
             ieri è stata la volta delle imprese che, tutte insieme, grandi e piccole, hanno contestato la parte fiscale della manovra
             lanciando un appello al Parlamento, al Governo, a Berlusconi e a Tremonti affinché vengano modificate queste
             norme, che "nella formulazione attuale, costituiscono violazioni gravi dei diritti dei contribuenti e nulla hanno a che
             fare con il contrasto all’evasione". La nota viene firmata da Confindustria e Rete Imprese Italia (Confcommercio,
             Confartigianato, Cna, Casartigiani, Confesercenti). Intanto l’incontro tra il premier e gli enti locali— sono compresi
             anche i Comuni, le Province e le Comunità montane— potrebbe svolgersi già tra oggi e mercoledì. Insomma, a
             stretto giro di boa, visto che la conferenza delle Regioni è già convocata per l’8 luglio allo scopo di affrontare la
             replica all’eventuale proposta del governo, di cui però non c’è ancora traccia".
             "Ma il presidente della conferenza delle Regioni, Vasco Errani, non demorde e attacca direttamente Tremonti,
             accusandolo di aver alzato una "cortina fumogena" sulla presunta inefficienza delle Regioni del Meridione, allo scopo
             di "coprire una manovra che le Regioni e gli enti locali giudicano insostenibile e che finirebbe per penalizzare i
             cittadini". Il problema semmai per Errani è che "non si affronta il gap che ancora oggi separa il Sud dal resto del
             Paese", nascondendosi dietro "accuse ingenerose e superficiali alle amministrazioni del Sud". Rivolgendosi a
             Tremonti, Errani ha detto: "Il ministro deve cambiare modo di rivolgersi alle Regioni: le istituzioni si devono rispettare.
             Polemiche e offese non fanno bene al Paese". L’unica via d’uscita sembra essere dunque quella di concedere ai
             governatori un tavolo in cui, suggerisce Errani, "guardare a tutti gli sprechi, che sono cosa diversa dai tagli al
             trasporto pubblico locale, alle politiche per le imprese, le famiglie, i non autosufficienti". Anche il governatore del
             Lazio Renata Polverini, che nei giorni scorsi era apparsa più conciliante nei confronti del governo forse sperando di
             ammorbidire il piano di rientro dal deficit, ora tira fuori le unghie: "Tremonti non può trattarci così", afferma. Ma gli enti
             locali non sono i soli a promettere battaglia. La Cgil, ad esempio, ha proclamato uno sciopero generale sul tema del
             pubblico impiego, settore in cui il blocco del turn over e degli scatti di anzianità ha provocato una ribellione generale".
             "Poi ci sono i sindacati dei dirigenti pubblici, insieme con presidi, prefetti, diplomatici, professori universitari, contrari
             al taglio alle retribuzioni e allo scaglionamento delle liquidazioni. Per non parlare dei magistrati, che hanno già
             scioperato contro il decremento degli stipendi dei giovani colleghi e che ora sono alle prese con il problema delle
             tredicesime. Tra i consumatori avanza il fronte degli automobilisti cui la manovra ha regalato un aumento dei pedaggi
             e nuove tariffe sui raccordi tra le autostrade Anas e quelle dei concessionari. Ieri il presidente della Provincia di
             Roma Nicola Zingaretti ha raccolto il testimone del sindaco di Roma Gianni Alemanno, annunciando il possibile
             raduno dei sindaci delle province di Roma, Rieti e Torino contro l’aumento dei pedaggi nei caselli autostradali".
                                                                                                                    (red) 5 lug 2010 09:00




                                                               Agenzia stampa quotidiana nazionale


                                            Impronta S.r.l.    Via del Tritone, 169 - 00187 Roma
                                                               Tel. 066977051 r.a. - Fax 066793559
                                                               web: www.ilvelino.it - e-mail: news@ilvelino.it


                                       Direttore editoriale    Lino Jannuzzi
                                   Direttore responsabile      Maurizio Marchesi


                             Marketing e Comunicazione         Chiara Proietti


                                        Direttore generale     Michele Guerriero


                                                               La riproduzione in fotocopia o a stampa non è consentita. Gli abusi verranno
                                                               perseguiti




           http://www.ilvelino.it/articolo_stampa.php?isEnglish=&Id=1159941                                                   05/07/2010



                                                              ZZZ_WEB                                                                         38
                                                                                                          Data Pubblicazione:
      RASSEGNA WEB                                     asca.it                                             05-LUG-2010
art
           BRACHER ZINGARETTI E STATO UN ATTO DOVUTO - Agenzia di stampa A... Pagina 1 di 1



                               BRACHER: ZINGARETTI, E' STATO UN ATTO DOVUTO


                               (ASCA) - Roma, 5 lug - ''E' stato un atto dovuto, il minimo
                               indispensabile per salvare la dignita' di figura di ministro.

                               A mio giudizio e' sempre stata palese l'incompatibilita' del ministro e
                               riflettano tutti coloro che in quelle ore hanno difeso quella scelta che
                               era scellerata come ora risulta evidente''. Cosi' - a margine
                               dell'inaugurazione del nuovo padiglione per l'accettazione
                               all'ospedale Bambino Gesu' - il presidente della Provincia di Roma,
                               Nicola Zingaretti.




           http://www.asca.it/news-BRACHER__ZINGARETTI__E__STATO_UN_ATTO_DO... 05/07/2010


                                                  ZZZ_WEB                                                                       39

				
DOCUMENT INFO
Stats:
views:45
posted:7/8/2010
language:Italian
pages:40