IL LAGO by keara

VIEWS: 733 PAGES: 5

									                                 IL LAGO

                         CHE COS’E’ UN LAGO?




Il LAGO è una distesa d’acqua dolce racchiusa in un bacino, cioè in una
conca del terreno. L’acqua proviene da sorgenti sotterranee oppure da un
fiume; in questo caso il FIUME si chiama IMMISSARIO, invece il FIUME che
esce dal LAGO si chiama EMISSARIO.

                   COME SI SONO FORMATI I LAGHI?

I LAGHI ALPINI o MONTANI si sono formati in conche presenti tra le
montagne o scavate dai GHIACCIAI e sono alimentati dai GHIACCIAI stessi.

I LAGHI GLACIALI, detti PREALPINI, hanno forma allungata e si sono formati
quando i GHIACCIAI si sono ritirati verso le cime delle montagne, le cavità
lasciate libere si riempirono d’acqua, dando origine al LAGO.

I LAGHI VULCANICI sono stati formati dall’acqua piovana che si è raccolta
nel cratere di un VULCANO spento. Questi LAGHI si riconoscono per la
forma circolare.

I LAGHI DI SBARRAMENTO possono essere naturali (per una frana) o
artificiali (quando l’uomo sbarra il corso di un fiume con una diga).

I LAGHI COSTIERI sono costituiti da acqua salata. Si trovano lungo le coste
e sono separati dal mare da una sottile striscia di terra.
LAGO VULCANICO                       LAGO COSTIERO




                        LAGO DI SBARRAMENTO


                QUALI SONO I LAGHI PIU’ IMPORTANTI?

I LAGHI più importanti d’Italia sono: il LAGO DI GARDA, il LAGO
MAGGIORE, il LAGO DI COMO, il LAGO D’ISEO, ( di origine GLACIALE); il
LAGO DI BOLSENA, il LAGO DI VICO, il LAGO DI BRACCIANO, (di origine
VULCANICA); il LAGO TRASIMENO, (di SBARRAMENTO); il LAGO DI
LESINA, il LAGO DI VARANO, il LAGO DI SABAUDIA, (LAGHI COSTIERI).


         COMPLETA IL TESTO INSERENDO LE PAROLE DATE


              vulcanica glaciale dighe circolare artificiale

                     energia idrica allungata mare


In Italia si trovano diversi grandi LAGHI. Come saprai, dalla forma si può
riconoscere la loro origine: se è piuttosto ………………… sono di origine
………………… mentre se è …………………… allora sono di sicura origine
………………… . Vi sono naturalmente altri due tipi di LAGHI: quelli che si
sono formati staccandosi dal ……………….. e quelli di origine
………………….. perché formati da grandi ……………….. usate per la
produzione di ………………………….. . Questi due tipi di LAGHI hanno però
una superficie minore rispetto ai primi due tipi di grandi LAGHI.



  COLLEGA CON UNA FRECCIA LE DEFINIZIONI AL LORO DISEGNO




           COMPLETA IL TESTO CON LE PAROLE – CHIAVE

               immissario vulcanica glaciale ostacolo

                 Trasimeno crateri costieri prealpini
I più importanti LAGHI italiani sono i LAGHI ………………… , che si trovano
ai piedi delle ALPI e nelle PREALPI: il LAGO MAGGIORE, il LAGO DI
COMO, il LAGO D’ISEO, il LAGO DI GARDA. Sono tutti LAGHI di origine
…………………… , come testimonia la loro forma allungata. Hanno un
…………………… che li alimenta e un EMISSARIO da cui defluisce l’acqua.
Nell’APPENNINO centro – meridionale vi sono numerosi LAGHI di origine
…………………… , come si può dedurre dalla forma circolare dei loro bacini,
che hanno appunto sede in antichi …………………… vulcanici. Il maggiore di
questi LAGHI è il LAGO DI BOLSENA. Più a sud si trovano i LAGHI DI VICO,
di BRACCIANO, di ALBANO, di NEMI, di AVERNO.
Il LAGO …………………… , che è il più grande dell’Italia peninsulare, si è
formato a causa di una frana o di qualche altro ……………………… che ha
impedito il deflusso delle acque verso il mare.
Lungo le coste della penisola si aprono LAGHI …………………….. , spesso
di acqua salmastra (salata), come quelli di LESINA e di VARANO in Puglia.



                      I PIU’ GRANDI LAGHI ITALIANI

Elenchiamo in ordine alfabetico alcuni dei principali LAGHI italiani e la loro
superficie in Kmq. Numerali in ordine di grandezza, dal più grande al più
piccolo e poi, numero per numero, trascrivi i loro nomi nel cruciverba.
Nella colonna evidenziata apparirà il nome di un grande LAGO dell’Italia
centrale, che è il quarto LAGO italiano per grandezza.
                      LA RUBRICA DELL’ESPLORATORE

Il più grande LAGO italiano di origine glaciale è il LAGO DI GARDA.
Il più grande LAGO italiano di origine vulcanica è il LAGO DI BOLSENA.
Il più grande LAGO italiano di sbarramento è il LAGO TRASIMENO.


           COM’E’ LA TEMPERATURA NELLE ZONE DEI LAGHI?


Quando un LAGO è molto grande rende MITE la temperatura della zona
circostante.


             CHE COSA SI COLTIVA NELLE ZONE DEI LAGHI?


Nelle zone dei LAGHI, il clima MITE favorisce le coltivazioni di fiori, viti, olivi e
alberi da frutto.




          NELLE ZONE DEI LAGHI IL TURISMO E’ SVILUPPATO?


Sì, l’ambiente e la bellezza del paesaggio lacustre attirano molti turisti; il
TURISMO, infatti, è una delle principali attività di chi vive vicino a un LAGO.


PICCOLO VOCABOLARIO
BACINO: è la conca piena di acqua dolce che racchiude un LAGO.
IMMISSARIO: è un fiume che entra con le sue acque in un LAGO.
EMISSARIO: è il fiume che esce dalle acque di un LAGO.
SALMASTRA: è l’acqua salata.
ENERGIA IDRICA: è l’energia prodotta dalla forza dell’acqua.
MITE: è il clima che non è né troppo caldo, né troppo freddo.

								
To top