Docstoc

ATTI DELLA REGIONE DELIBERAZIONI AMMINISTRATIVE DEL CONSIGLIO

Document Sample
ATTI DELLA REGIONE DELIBERAZIONI AMMINISTRATIVE DEL CONSIGLIO Powered By Docstoc
					ATTI DELLA REGIONE

DELIBERAZIONI AMMINISTRATIVE DEL CONSIGLIO REGIONALE

Deliberazione amministrativa n. 73 dell’11 Dicembre 2007.
Bilancio di previsione del Consiglio Regionale per l’esercizio finanziario 2008 programma annuale e
triennale di attività e di gestione anni 2008/2010.

                                                 IL CONSIGLIO REGIONALE

Visto l’articolo 18 dello Statuto regionale;
Visto l’articolo 10, quarto comma, del Regolamento interno del Consiglio regionale;
Visto il regolamento per l’amministrazione del bilancio del Consiglio regionale, approvato nella seduta del Consiglio del 22
luglio 1971;
Vista la legge 6 dicembre 1973, n. 853;
Visto l’articolo 71 della legge regionale 11 dicembre 2001, n. 31;
Considerato che ai sensi dell’articolo 14 della l.r. 30 giugno 2003, n, 14 l’Ufficio di Presidenza propone all’Assemblea
regionale, unitamente al progetto di bilancio di previsione, il programma annuale e triennale di attività e di gestione;
Vista la proposta dell’Ufficio di Presidenza concernente il bilancio di previsione 2008 ed il programma annuale e triennale di
attività e di gestione per gli anni 2008/2010;
Acquisito il parere della Conferenza dei Presidenti dei gruppi riunitasi in data 5 dicembre 2007;
Visto il parere favorevole di cui all’articolo 10, comma 2, lettera a), della l.r. 14/2003, in ordine alla regolarità tecnica e sotto
il profilo di legittimità del Dirigente dell’area gestione amministrativa;
Visto l’articolo 21 dello Statuto regionale;

                                                           DELIBERA

di approvare il bilancio di previsione del Consiglio per l’esercizio finanziario 2008, consistente nell’UPB 1.01.01 pari ad euro
17.205.000,00 e le partite di giro, unitamente al programma annuale e triennale di attività e di gestione di cui rispettivamente
agli allegati A e B, che sono parte integrante e sostanziale della presente deliberazione.
Avvenuta la votazione, il Presidente ne proclama l’esito: “Il Consiglio approva”

Deliberazione amministrativa n. 74 dell’11 dicembre 2007.
Proroga del termine per l’ultimazione dei lavori della commissione consiliare d’inchiesta concernente la
verifica della correttezza e della regolarità dei provvedimenti regionali autorizzatori degli impianti di
smaltimento e l’impatto della gestione dei rifiuti nella Provincia di Pesaro e Urbino sulla salute,
sull’ambiente e sull’economia.

                                                 IL CONSIGLIO REGIONALE

Vista la deliberazione del Consiglio regionale 5 giugno 2007, n. 53 relativa alla istituzione di una Commissione consiliare
d’inchiesta concernente la verifica della correttezza e della regolarità dei provvedimenti regionali autorizzatori degli impianti
di smaltimento e l’impatto della gestione dei rifiuti nella provincia di Pesaro e Urbino sulla salute, sull’ambiente e
sull’economia;
Considerato che, secondo quanto disposto dalla citata deliberazione, il termine entro il quale la Commissione consiliare
d’inchiesta avrebbe dovuto ultimare i propri lavori e riferire al Consiglio regionale era di cinque mesi dal suo insediamento e
precisamente il 28 novembre 2007;
Vista la richiesta del Presidente della Commissione d’inchiesta di prorogare di sei mesi il termine per l’ultimazione dei lavori
avanzata con nota del 15 novembre 2007;
Vista la proposta dell’Ufficio di Presidenza, di cui alla deliberazione 904/90 del 29 novembre 2007 avente ad oggetto
“Proroga del termine per l’ultimazione dei lavori della Commissione consiliare d’inchiesta concernente la verifica della
correttezza e della regolarità dei provvedimenti regionali autorizzatori degli impianti di smaltimento e l’impatto della gestione
dei rifiuti nella provincia di Pesaro e Urbino sulla salute, sull’ambiente e sull’economia”;
Visto il parere favorevole di cui all’articolo 10, comma 2, lettera a), della l.r. 30 giugno 2003, n. 14 in ordine alla regolarità
tecnica e sotto il profilo di legittimità del Direttore generale segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale;
                                                          DELIBERA

di prorogare di sei mesi a decorrere dal 29 novembre 2007 il termine per l’ultimazione dei lavori della Commissione consiliare
d’inchiesta concernente la verifica della correttezza delle procedure e della regolarità dei provvedimenti regionali
autorizzatori degli impianti di smaltimento e l’impatto della gestione dei rifiuti nella provincia di Pesaro e Urbino sulla salute,
sull’ambiente e sull’economia.
Avvenuta la votazione, il Presidente ne proclama l’esito: “Il Consiglio approva”


Deliberazione amministrativa n. 75 dell’11 dicembre 2007.
Proroga e aggiornamento del piano regionale per i beni e le attività culturali legge regionale 29 dicembre
1997, n. 75.

                                                IL CONSIGLIO REGIONALE

Visto l’articolo 4 della legge regionale 29 dicembre 1997, n. 75 che prevede la possibilità di approvare annualmente progetti di
aggiornamento del piano triennale per i beni e le attività culturali;
Vista la propria deliberazione 21 dicembre 2004, n. 160 “Piano regionale per i beni e le attività culturali. Legge regionale 29
dicembre 1997, n. 75”;
Vista la proposta della Giunta regionale concernente l’aggiornamento del piano triennale per il settore cultura che modifica gli
obiettivi e le strategie di intervento di cui alle lettere b), d) ed e) del comma 1 dell’articolo 2 della l.r. 75/1997;
Visto il parere favorevole di cui all’articolo 16, comma 1, lettera d), della l.r. 15 ottobre 2001, n. 20 in ordine alla regolarità
tecnica e sotto il profilo di legittimità del Dirigente del servizio cultura, turismo e commercio, nonché l’attestazione dello
stesso che dalla deliberazione non deriva né può comunque derivare un impegno di spesa a carico della Regione, resi nella
proposta della Giunta regionale;
Preso atto che la predetta proposta è stata preventivamente esaminata, ai sensi del primo comma dell’articolo 22 dello Statuto
regionale, dalla Commissione consiliare permanente competente in materia;
Visto l’articolo 21 dello Statuto regionale;

                                                          DELIBERA

di approvare l’allegato “Proroga e aggiornamento annuale del piano regionale per i beni e le attività culturali” di cui alla
deliberazione 21 dicembre 2004, n. 160, che forma parte integrante e sostanziale del presente atto.
DECRETI DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

Decreto n. 186 del 19/12/2007.
Docup Ob. 2 Marche 2000/2006 - Modifica DPGR 93/PRES del 03/04/2006 e nomina dei responsabili di
misura.

                                       PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

                                                             omissis

                                                           DECRETA

• di nominare quali Responsabili di Misura del Doc.u.p. Ob. 2 Marche Anni 2000/2006 i dirigenti e i funzionari regionali e
indicati di seguito:
Misura 1.2 - Fabrizio Costa
Misura 1.5 - Simona Teoldi
Misura 2.9 - Lorenzo Pollastrelli
Misura 3.1 - Fabio Buzzo
Misura 3.2 - Mariano Landi
Misura 3.3 - Giovanni Pozzari
• di sostituire l’allegato A) del decreto n. 93/PRES dell’03/04/2006, con l’allegato al presente provvedimento che ne
costituisce parte integrante e sostanziale;
• di demandare ai dirigenti delle Strutture regionali responsabili dell’attuazione l’individuazione, con proprio atto, dei
funzionari responsabili della gestione delle submisure ed interventi all’interno di ciascuna misura di competenza, qualora
diversi dal responsabile della misura nel suo complesso;
• di comunicare il presente provvedimento agli interessati;
• di pubblicare il presente decreto per estratto nel Bollettino Ufficiale della Regione Marche;
Si attesta inoltre che dal presente decreto non deriva né può derivare un impegno di spesa a carico della Regione

                                                                                            IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA
                                                                                                        (Gian Mario Spacca)

Decreto n. 187 del 19/12/2007.
Costituzione del gruppo di lavoro Regione - Enti locali.

                                       PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

                                                             omissis

                                                           DECRETA

- è costituito il gruppo di lavoro Regione - Enti locali, previsto dall’articolo 7 dell’Allegato A della deliberazione della Giunta
regionale n. 1250 del 12 novembre 2007 ad oggetto: “Disposizioni organizzative per il funzionamento del Comitato di intesa
di cui alla L.R. 20 febbraio 1995, n. 20”;
- il gruppo di lavoro è così composto:
a) Lorenzo Ramadù Mariani - Segretario Generale del Comune di Ancona;
b) Luca Uguccioni - Segretario Generale del Comune di Pesaro;
c) Luciano Salciccia - Segretario Generale del Comune di Macerata;
d) Francesco Fontanazza - Segretario Generale del Comune di Fermo;
e) Elleni lannoni - Segretaria Generale del Comune di Ascoli Piceno;
f) Luigi Albano - Segretario Generale dell’Unione dei Comuni Media Vallesina;
g) Andrea Pacchiarotti - Dirigente del Servizio “Affari giuridici e legislativi” della Provincia di Pesaro e Urbino;
h) Piergiuseppe Mariotti - Segretario Generale dell’UPI Marche;
i) Elvio Massi - Segretario Generale della Comunità montana dell’Alto e Medio Metauro;
j) Luigino Carboni - Segretario Generale della Comunità montana dell’Esino - Frasassi;
k) Roberto Piccinini - Direttore di Legautonomie Marche;
l) Paolo Londrillo - Dirigente del Servizio “Attività istituzionali, legislative e legali” della Giunta regionale;
m) Antonella Nobili - Dirigente della P.F. “Attività normativa e consulenza” della Giunta regionale;
n) Paola Fanesi - Funzionario del Servizio “Attività istituzionali, legislative e legali” della Giunta regionale;
o) Antonio Graziosi - Funzionario della P.F. “Relazioni con gli Enti locali”;
p) Claudio Piermattei - Funzionario della P.F. “Riordino territoriale e Comunità montane” della Giunta regionale;
- il gruppo di lavoro può essere integrato con i dirigenti ed i funzionari della Regione e degli Enti locali competenti nelle
specifiche materie oggetto d’esame del gruppo di lavoro stesso;
- il gruppo di lavoro è coordinato da Paolo Londrillo - Dirigente del Servizio “Attività istituzionali, legislative e legali” della
Giunta regionale;
- le funzioni di segreteria sono svolte da Raffaela Marinelli - Funzionario del Servizio “Attività istituzionali, legislative e
legali” della Giunta regionale.

                                                                                            IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA
                                                                                                        (Gian Mario Spacca)

Decreto n. 188 del 19/12/2007.
L.R. n. 20/2003 - D.G.R. n. 773 del 16.07.07 - Cooperativa artigiana di Garanzia “Fidimpresa Marche” -
Designazione n. 1 componente nel Comitato di Sorveglianza.

                                       PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

                                                             omissis
                                                          DECRETA

di designare, secondo quanto disposto dalla L.R. n. 20/2003 e della D.G.R. n. 773/07, rappresentante della Regione nel
Consiglio di Sorveglianza della Cooperativa Artigiana di Garanzia “FIDIMPRESA MARCHE”, il sig. Mario Passarini.
Si attesta inoltre che dal presente decreto non deriva né può derivare alcun impegno di spesa a carico della Regione.

                                                                                           IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA
                                                                                                   (Dott. Gian Mario Spacca)


Decreto n. 189 del 19/12/2007.
Fondazione Centro Studi e Ricerche sulle cellule emopoietiche “Banca Regionale Cellule Staminali” - Art.
12 dello Statuto - Nomina Esperto nel Comitato tecnico scientifico.

                                       PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

                                                             omissis

                                                          DECRETA

di nominare, secondo quanto disposto dall’art. 12 dello Statuto, rappresentante della Regione in qualità di esperto in seno al
Comitato Tecnico Scientifico della Fondazione Centro Studi e Ricerche sulle Cellule Emopoietiche “BANCA REGIONALE
CELLULE STAMINALI”, il prof. Pietro Leoni.
Si attesta inoltre che dal presente decreto non deriva né può derivare alcun impegno di spesa a carico della Regione.

                                                                                           IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA
                                                                                                   (Dott. Gian Mario Spacca)


Decreto n. 190 del 19/12/2007.
DGR N. 650/2005 - Contenzioso in materia di risarcimento danni causati dalla fauna selvatica. Sig.
Mancini Zanchi Stefano c/Regione Marche. Costituzione in giudizio. Affidamento incarico all’Avv. Marco
Maria Fesce.

                                       PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

                                                             omissis

                                                           DECRETA
• di costituirsi nel giudizio promosso avanti il Giudice di Pace di Urbino dal Sig. Mancini Zanchi Stefano, residente in
Fermignano, con atto di citazione notificato in data 16.11.2007 - ai sensi della DGR n. 650 del 30.05.2005;
• di conferire il relativo incarico all’Avv. Marco Maria FESCE dell’Avvocatura regionale, conferendogli ogni più opportuna
facoltà al riguardo;
• di rilasciare procura speciale al predetto legale eleggendo domicilio presso lo Studio Legale dell’Avv. Daniela RENZETTI
-Via Giro dei Debitori, n. 24, 61029 Urbino.
L’onere derivante dal presente atto, per quanto concerne la prestazione dell’Avv. Daniela RENZETTI fa carico al capitolo
10313101 del bilancio 2007.
L’impegno sarà assunto all’atto della liquidazione poiché non è preventivamente quantificabile l’esatto ammontare,
determinabile soltanto al termine del giudizio dietro presentazione da parte del professionista di nota spese, che verrà liquidata
con apposito decreto dirigenziale.

                                                                                           IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA
                                                                                                       (Gian Mario Spacca)


Decreto n. 191 del 19/12/2007.
Contenzioso in materia di invalidità civile. Ricorso ex art. 442 cpc. Costituzione in giudizio della Regione
Marche. Affidamento incarico all’Avv. Marco Maria Fesce.

                                       PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

                                                            omissis

                                                          DECRETA

di costituirsi in giudizio e resistere, ai sensi della DGR n. 690 del 20.05.2003, nel ricorso proposto dalla persona indicata nel
documento istruttorio, avanti al Tribunale di Macerata - Sezione Lavoro, in materia di invalidità civile, pervenuto in data
5.12.2007;
di conferire il relativo incarico all’Avv. Marco Maria FESCE dell’Avvocatura regionale, conferendogli ogni più opportuna
facoltà al riguardo;
di rilasciare al predetto legale procura speciale eleggendo domicilio presso la P.F. Struttura Decentrata di Macerata - Via
Alfieri, n. 2- 62100 Macerata.

                                                                                          IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA
                                                                                                      (Gian Mario Spacca)


Decreto n. 192 del 19/12/2007.
Contenzioso in materia tributaria: tassa automobilistica. Rosettani Alfredo c/Regione Marche.
Costituzione in giudizio della Regione Marche. Affidamento incarico Avv. Marco Maria Fesce.

                                       PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

                                                            omissis

                                                            DECRETA
- di costituirsi nel giudizio, ai sensi della DGR n. 651/2005, promosso avanti al Giudice di Pace di Sant’Elpidio a Mare, con
ricorso ex artt. 22 e ss., Legge 689/1981, pervenuto in data 6.11.2007, dal Sig. Rosettani Alfredo;
- di affidare l’incarico di rappresentanza e difesa della Regione Marche all’Avv. Marco Maria FESCE dell’Avvocatura
regionale, conferendogli ogni più opportuna facoltà al riguardo;
- di rilasciare procura speciale al predetto legale elettivamente domiciliato presso la Cancelleria dell’Ufficio del Giudice di
Pace di Sant’Elpidio a Mare, Strada Fontanelle, n. 720.

                                                                                          IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA
                                                                                                      (Gian Mario Spacca)

DECRETI DEI DIRIGENTI REGIONALI

GABINETTO DEL PRESIDENTE



Decreto del Dirigente della P.F. Affari Generali n. 121 del 04/12/2007.
LR. n. 38/96 - Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario (ERSU) di Macerata. Designazione n. 2
Componenti nel Consiglio di Amministrazione. Avviso per la presentazione delle candidature.

                                                 IL DIRIGENTE DELLA P.F.

                                                            omissis

                                                          DECRETA
DI DARE AVVISO che le designazioni da effettuarsi da parte del Consiglio regionale, ai sensi della legge regionale n.
34/1996 relativa a “Norme per le nomine e designazioni di spettanza della Regione”, sono le seguenti:
N. 2 COMPONENTI NEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL’ERSU DI MACERATA:
Normativa di riferimento: L.R. n. 38/96, Art. 4;
Durata in carica: dalla nomina, fino a fine legislatura;
Requisiti: comprovata e specifica esperienza e non appartenenza al personale universitario;
Compensi: 51 euro a seduta;
Soggetti abilitati a presentare le candidature: Consiglieri regionali e gruppi consiliari, ordini professionali, enti e
associazioni operanti nel settore interessato;
 Data entro cui proporre le candidature: entro 20 giorni dalla pubblicazione nel BUR del presente decreto;
Data entro cui provvedere alla nomina: dopo che siano trascorsi 30 giorni e non oltre 55 giorni dalla pubblicazione nel BUR
del presente decreto.
Si attesta che dal presente decreto non deriva, né può derivare, alcun impegno di spesa a carico della Regione.

                                                                                                   IL DIRIGENTE DELLA P. F.
                                                                                                  (Avv. Gabriella De Berardinis)
SERVIZIO SALUTE


Decreto del Dirigente della P.F. veterinaria e sicurezza alimentare n. 209 del 17/12/2007.
Piano regionale di sorveglianza-anno 2007 per garantire il rispetto delle quantità massime consentite di
residui di antiparassitari nei cereali e in alcuni prodotti di origine vegetale - Raccomandazione CE del 3
aprile 2007, n. 225.

                                                 IL DIRIGENTE DELLA P.F.

                                                             omissis

                                                              DECRETA
• di adottare per l’anno 2007 il Piano regionale di sorveglianza al fine di garantire il rispetto delle quantità massime consentite
di residui di antiparassitari su e nei cereali e su e in alcuni prodotti di origine vegetale in applicazione della Raccomandazione
della Commissione del 3 aprile 2007, n. 2007/225/CE, così come indicato in allegato che fa parte integrante e sostanziale del
presente decreto.
• di individuare nei Servizi di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione dei Dipartimenti di Prevenzione delle Zone Territoriali
dell’ASUR e nei Dipartimenti dell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale delle Marche le strutture e i laboratori
pubblici accreditati ad effettuare i controlli ufficiali di cui al predetto piano.
• di stabilire che i suddetti controlli ufficiali riguardano campionamenti e analisi da eseguire su:
- combinazioni prodotto/residuo di antiparassitario indicati in allegato I alla raccomandazione (esercizio specifico).
• di stabilire che con successivo atto del Dirigente della Posizione di Funzione verranno liquidate le spese relative alle analisi
e alla spedizione, presso laboratori di altre regioni, dei campioni di cui al presente atto.
• di pubblicare per estratto il presente decreto sul Bollettino Ufficiale della Regione Marche.
• Si attesta inoltre che dal presente decreto non deriva né può derivare un impegno di spesa a carico della Regione.

                                                                                                   IL DIRIGENTE DELLA P.F.
                                                                                                       (Dr. Roberto Tonnarelli)

                                                            ALLEGATI
Piano regionale di sorveglianza per l’anno 2007 al fine di garantire il rispetto delle quantità massime consentite di residui di
antiparassitari su e nei cereali e su e in alcuni altri prodotti di origine vegetale in applicazione della Raccomandazione della
Commissione del 3 aprile 2007, n. 2007/225/CE.
SERVIZIO INTERNAZIONALIZZAZIONE, PROMOZIONE ALL’ESTERO, COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO E
MARCHIGIANI NEL MONDO



Decreto del Dirigente della Posizione di Funzione “Relazioni internazionali e comunitarie,
cooperazione territoriale e delegazione di Bruxelles” n. 133 del 18/12/2007.
DGR 858/2007; Realizzazione del progetto Iniziativa Adriatica Mediterraneo 2008. Cap. 31407113 Bil.
2007. Impegno di E 25.000,00 (Cod Siope 1 03 01 1635). Approvazione avviso pubblico a presentare
proposte.

                                                 IL DIRIGENTE DELLA P.F.

                                                             omissis

                                                          DECRETA

• di prendere atto che con deliberazione n. 857 del 01/08/2008 la Giunta Regionale ha approvato il progetto, di durata
triennale, denominato “Iniziativa Adriatico-Mediterraneo” e il relativo programma di iniziative istituzionali e culturali per
l’anno 2007;
• di approvare l’avviso pubblico per l’anno 2008, che si allega e forma parte integrante e sostanziale del presente atto (allegato
A ed A1), per la presentazione di proposte progettuali per l’iniziativa ADRIATICO MEDITERRANEO 2008 (IAM)
nell’ambito delle attività di cooperazione internazionale da parte dei soggetti previsti dall’art. 11 della L.R. n. 9/02 e
successive modifiche;
• di approvare il modello di domanda (allegato B), il formulario di presentazione dei progetti (allegato C), i modelli per la
formulazione del budget (allegato D), le linee guida per la presentazione dei progetti (allegato E), le schede di partenariato
(allegato F), il modello di cronogramma (allegato G) i modelli per la rendicontazione (allegati H e H1), lo schema di accordo
operativo (allegato I) che si allegano e formano parte integrante e sostanziale del presente atto;
• di approvare la scadenza del 31 marzo 2008 per la presentazione delle domande da parte dei soggetti interessati a richiedere
il sostegno finanziario regionale:
• di impegnare la somma di E 25.000,00, disponibile nel capitolo 31407113 del bilancio di previsione 2007, quale quota di
cofinanziamento per INIZIATIVA ADRIATICO MEDITERRANEO 2008 - PROGETTO COMUNICAZIONE;
• di rinviare all’approvazione del piano annuale 2008, secondo l’iter previsto dalla L.R. 9/2002, il cofinanziamento
all’INIZIATIVA ADRIATICO MEDITERRANEO 2008 - PROGETTO MARCHE E PROGETTO ADRIATICO
MEDITERRANEO - da parte della Regione Marche: le somme occorrenti saranno iscritte a partire dall’anno 2008 nell’UPB
31407 a carico di appositi capitoli;
• di rinviare a successivo atto l’approvazione della graduatoria e l’erogazione dei contributi.
• di pubblicare l’avviso pubblico nel Bollettino Ufficiale della Regione Marche.
Il presente atto non è soggetto a controllo e va pubblicato nel BUR Marche.

                                                                                              IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO
                                                                                                       (Dott. Marco Bellardi)
ATTI DI ENTI LOCALI E DI ALTRI SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI

Comune di Ascoli Piceno.
Decreto Dirigenziale n. 16 del 30/11/2007 - lavori di completamento e sistemazione marciapiedi e strade
nella circoscrizione villa S. Antonio. Emissione decreto definitivo di esproprio e/o asservimento nei
confronti delle ditte Edil Perazzoli s.r.l., Bruni Ida ed altri.

                                                        IL DIRIGENTE

                                                 SETTORE DIREZIONE E
                                            CONTROLLO OPERE PUBBLICHE -
                                              10 - SERVIZIO ESPROPRI - 67

                                                          DECRETA

A) Sono definitivamente espropriati, a favore del Comune di Ascoli Piceno, i beni immobili siti nel territorio del Comune
stesso occorsi per i lavori di completamento e sistemazione dei marciapiedi e delle strade nella frazione di Villa S. Antonio,
identificati come di seguito:
1) Area distinta al Catasto Terreni del Comune di Ascoli Piceno, al Foglio n. 89 particella n. 486 ex 38 di mq. 20, di proprietà
della sotto elencata ditta:
EDIL PERAZZOLI S.R.L. C.F. e P.I. (01639400447) rappresentata legalmente dal Sig. Vincenzo Perazzoli, con sede in San
Benedetto del Tronto in Via Laureati n. 99, FERRI PATRICE nato a Pisa il 23/02/1963 C.F. (FRRPRC63B23G702O)
residente in Ascoli Piceno in Via Salaria n. 256, COCCIA GIUSEPPINA nata ad Ascoli Piceno il 22/01/1935 C.F.
(CCCGPP35A62A462C) residente in Ascoli Piceno in Via Monte Vettore n. 4, MALABELLI DANIELE nato in Ascoli
Piceno il 15/11/1982 C.F. (MLBDNL82S15A462A) residente in Ascoli Piceno in Via Salaria n. 256, proprietari ognuno per i
propri diritti;
Indennità di esproprio liquidata     E 232,50

2) Area distinta al Catasto Terreni del Comune di Ascoli Piceno al Foglio n. 89 particella n. 488 ex 27 di mq. 30, di proprietà
della sotto elencata ditta:
BRUNI IDA nata a Monteprandone il 19/04/1932 C.F. (BRNDIA32D59F591Y) residente in Ascoli Piceno in Via Stazione n.
2, DI EMIDIO ROSELLA nata in Ascoli Piceno il 23/06/1966 C.F. (DMDRLL66H63A462Z) residente a Castel di Lama in
Via Battisti n. 32, MATRICARDI ARTEMISIA nata ad Ascoli Piceno il 29/12/1943 C.F. (MTRRMS43T69A462P) residente
in Ascoli Piceno in Via Stazione n. 11, CIABATTONI CARLA nata in Ancona il 04/06/1961 C.F. (CBTCRL61H44A271V)
residente in Ascoli Piceno in Via Stazione n. 11, CIABATTONI FIORENZO nato in Ancona il 27/12/1962 C.F.
(CBTFNZ62T27A271C) residente a Castel di Lama in Via Po’ n. 75, PARISANI RITA nata m Ancona il 09/05/1932 C.F.
(PRSRTI32E49A271W) residente in Ascoli Piceno in Via Stazione n. 11, PIZZINGRILLI MARIA LUISA nata a Radicofani
(SI) il 13/08/1936 C.F. (PZZMLS36M53H156Z) residente a Castel di Lama in Via Olmo, n. 9, CALVARESI ROSA nata ad
Ascoli Piceno il 09/04/1930 C.F. (CLVRSO30D49A462Y) residente in Ascoli Piceno in Via Stazione n. 11, DI EMIDIO
ANGELO nato ad Ascoli Piceno il 08/01/1923 C.F. (DMDNGL23A08A462J) residente in Ascoli Piceno in Via Stazione n.
11, DI LUIGI ROBERTO nato ad Ascoli Piceno il 09/05/1967 C.F. (DLGRRT67E09A462T) residente in Ascoli Piceno in
Via Stazione n. 11 e DI EMIDIO GIUSTINO nato in Ascoli Piceno il 24/12/1957 C.F. (DMDGTN57T24A462U) propr. per
residente a Castel di Lama in Via Chiari n. 37, proprietari ognuno per i propri diritti;
Indennità di esproprio liquidata     E 174,91
Indennità di esproprio depositata E 62,44
Indennità di esproprio Totale        E 237,35

B) Sono definitivamente asserviti, a favore del Comune di Ascoli Piceno, i beni immobili siti nel territorio del Comune stesso
occorsi per i lavori di completamento e sistemazione dei marciapiedi e delle strade nella frazione di Villa S. Antonio,
identificati come di seguito:

1) Area distinta al Catasto Terreni del Comune di Ascoli Piceno, al Foglio n. 89 particella n. 487 ex 26 di mq. 10, di proprietà
della sotto elencata ditta:
BRUNI IDA nata a Monteprandone il 19/04/1932 C.F. (BRNDIA32D59F591Y) propr. per 4/6 residente in Via Stazione n. 2,
DI EMIDIO GIUSTINO nato in Ascoli Piceno il 24/12/1957 C.F. (DMDGTN57T24A462U) propr. per 1/6 residente a Castel
di Lama in Via Chiari n. 37 e DI EMIDIO ROSELLA nata in Ascoli Piceno il 23/06/1966 C.F. (DMDRLL66H63A462Z)
propr. per 1/6 residente in Castel di Lama in Via Battisti n. 32;
Indennità di servitù depositata       E 37,15

C) Il presente decreto sarà notificato alle Ditte espropriande nelle forme degli atti processuali civili e pubblicato all’Albo
Pretorio di questo Comune nonché sul B.U.R. della Regione Marche.

D) Il presente decreto sarà altresì registrato presso il competente Ufficio del Registro e trascritto presso l’Ufficio dei Registri
Immobiliari a cura di questo Comune.

                                                                                                                 IL DIRIGENTE
                                                                                                    (Dr. Ing. Vincenzo Ballatori)

Comune di Orciano di Pesaro.
Deliberazione del Consiglio Comunale n. 32 del 26.06.2007 - Variante al vigente Regolamento edilizio
comunale per utilizzo di fonti energetiche rinnovabili in adeguamento alla legge finanziaria 2007.
Approvazione definitiva.

Il Consiglio Comunale del Comune di Orciano di Pesaro, con atto n. 31 del 26.06.2007, non soggetto a controllo ai sensi
dell’art. 127 del D.Lgs. n. 267/2000 ed esecutivo a norma di legge, ha approvato in via definitiva, ai sensi dell’art. 26 della
Legge reg.le n. 34/92 come succ. mod. ed int., la “Variante al vigente Regolamento edilizio comunale con aggiunta
dell’art. 83 BIS - Utilizzo di fonti energetiche rinnovabili”.


Comune di Porto San Giorgio.
Decreto di esproprio dell’immobile occorrente per l’esecuzione dei lavori di sistemazione area ZPU4 ex
Grand Hotel, comparto “A”.

                                                IL DIRIGENTE DEL SETTORE

                                                              omissis

                                                            DECRETA

1) è disposta, a favore del Comune di Porto San Giorgio per l’esecuzione dei lavori di sistemazione dell’area ZPU4 ex Grand
Hotel - comparto “A” l’espropriazione definitiva dell’immobile sottoindicato:

2) è disposto, altresì, il passaggio del diritto di proprietà dell’immobile di cui al punto n. 1) sotto la condizione sospensiva che
il presente decreto sia successivamente notificato al proprietario nelle forme degli atti processuali civili ed eseguito mediante
l’immissione in possesso da parte del beneficiario dell’esproprio;
3) Il presente decreto:
• va fatto oggetto di voltura nel catasto e di trascrizione presso l’ufficio dei registri immobiliari;
• va pubblicato, per estratto, nel Bollettino Ufficiale della Regione Marche;
• è opponibile da terzi entro i trenta giorni successivi alla pubblicazione dell’estratto;
• comporta l’estinzione automatica di tutti gli altri diritti, reali o personali, gravanti sul bene espropriativo, salvo quelli
compatibili con i fini cui l’espropriazione è preordinata. Le azioni reali e personali esperibili non incidono sul procedimento
espropriativo e sugli effetti del decreto di esproprio;
4) dopo la trascrizione del decreto di esproprio, tutti i diritti relativi al bene espropriato possono essere fatti valere unicamente
sull’indennità

Porto San Giorgio, lì 17 dicembre 2007

                                                                                               IL DIRIGENTE SETTORE LL.PP.
                                                                                                        (Ing. Francesca Claretti)


ASSAM - Agenzia Servizi Settore Agroalimentare delle Marche - Ancona.
Determina del Dirigente n. 833 del 10.12.2007 - DGR 2080 del 26/11/2002 - Richiesta di approvazione
del corso di aggiornamento per la formazione dei richiedenti il certificato di abilitazione alla vendita di
prodotti fitosanitari e coadiuvanti di prodotti fitosanitari, nonché per coloro che richiedono l’autorizzazione
all’acquisto e l’utilizzo dei prodotti fitosanitari “molto tossici”, “tossici”, “nocivi”. Beneficiario: Cipa-at di
Ancona - Corso di aggiornamento tecnico con sede a Macerata previsto nei giorni 11 - 13 - 14 - 17 - 19 - 21
Dicembre 2007.


ASSAM - Agenzia Servizi Settore Agroalimentare delle Marche - Ancona.
Determina del Dirigente n. 834 del 10.12.2007 - DGR 2080 del 26/11/2002 - Richiesta di approvazione
del corso di aggiornamento per la formazione dei richiedenti il certificato di abilitazione alla vendita di
prodotti fitosanitari e coadiuvanti di prodotti fitosanitari, nonché per coloro che richiedono l’autorizzazione
all’acquisto e l’utilizzo dei prodotti fitosanitari “molto tossici”, “tossici”, “nocivi”. Beneficiario: Centro
Assistenza Imprese Coldiretti Marche S.r.l. di Ancona - Corso di aggiornamento tecnico 4PU/08/07 con
sede a Fano previsto nei giorni 11 e 12 Dicembre 2007.


ASSAM - Agenzia Servizi Settore Agroalimentare delle Marche - Ancona.
Determina del Dirigente n. 835 del 10.12.2007 - D.M. 29/11/1996 - Lotta obbligatoria contro il virus (PPV)
della “Vaiolatura delle Drupacee” (Sharka).


ASSAM - Agenzia Servizi Settore Agroalimentare delle Marche - Ancona.
Determina del Dirigente n. 836 del 10.12.2007 - D.L.vo n. 214 del 19/08/2005 - Revoca dell’iscrizione
Registro Ufficiale Produttori (art. 20) Ditta: Vismara Currò Gianluigi - Pesaro.


ASSAM - Agenzia Servizi Settore Agroalimentare delle Marche - Ancona.
Determina del Dirigente n. 837 del 14.12.2007 - D.L.vo n. 214 del 19/08/2005 - Modifica iscrizione
Registro Ufficiale Produttori (art. 20). Ditta: Cellini Arduino & C. Srl - Civitanova Marche (MC).

COMUNICAZIONI DI AVVIO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

REGIONE MARCHE

SERVIZIO GOVERNO DEL TERRITORIO MOBILITÀ ED INFRASTRUTTURE

P.F. PIANIFICAZIONE URBANISTICA



Legge 241 del 7.8.1990, art. 7 è seguenti - successive modifiche ed integrazioni - Avviso di Avvio del
procedimento istruttorio di integrazione e rettifica della DGR n. 5841 del 28 dicembre 1993, di
approvazione del PRG di Ancona, in ottemperanza alla sentenza del Consiglio di Stato n. 4249/2007 - su
ricorso dei Signori Coitrinari Ivano e Antonietta - Articolo 75 della legge regionale n. 34/92.

Il Servizio Governo del Territorio - P.F. Pianificazione Urbanistica - con la presente comunica l’Avviso di Avvio del
procedimento istruttorio e proposta alla Giunta Regionale di integrazione e rettifica della DGR n. 5841 del 28 dicembre 1993
di approvazione con prescrizioni, stralci, osservazioni e precisazioni della Variante Generale al PRG del Comune di Ancona
di cui alle Delibere del Consiglio Comunale nn. 690/1998; 196 e 197/1989 e 685/1993 (di presa d’atto)
Il procedimento istruttorio è conseguente alla sentenza del Consiglio di Stato n. 4289/2007, depositata in segreteria il
31.7.2007, trasmessa alla Regione Marche il 31.7.2007, su ricorso del Signor Coitrinari Mario e proseguita in giudizio dai
Signori Coitrinari Ivano e Antonietta.
Ai fini del dispositivo della citata legge 241/90 si comunica che:
a) l’amministrazione competente è Regione Marche (art. 75 L.R. 34/92)
b) Servizio Governo del Territorio - P.F. Pianificazione Urbanistica - Via Palestro 19 Ancona
c) Responsabile del Procedimento istruttorio - Geom. Romualdo Pantaloni (per comunicazioni tel. 071 5011 7439 - fax 071
5011 7436 - anche Dirigente PF Dott. S. Gavazzi tel. 071 5011 7304)
Gli interessati possono prendere visione di documenti e atti del procedimento, presentare memorie scritte e documenti. Questo
nel termine di sessanta (60) giorni a far data dalla pubblicazione su BUR del presente Avviso di Avvio del procedimento
istruttorio.
Il Servizio Pianificazione Urbanistica avvisa che concluderà il procedimento, con proposta alla Giunta Regionale, entro
novanta (90) giorni dalla pubblicazione del presente avviso sul BUR del 3 gennaio 2008.

                                                                             IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
                                                                                         (Geom. Romualdo Pantaloni)

                                                                                               IL DIRIGENTE DELLA P.F.
                                                                                                    (Dott. Stefano Gavazzi)

BANDI E AVVISI DI GARA

ASUR - Zona Territoriale n. 11 - Fermo.
Avviso di gara informale per l’affidamento del servizio di “Attività integrativa di riabilitazione
psichiatrica”.
1) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: ASUR Zona Territoriale 11 di Fermo - Via Zeppilli, 18 - 63023 Fermo
(A.P.) - Cod. Fisc./P.IVA 02175860424 - telefono: 0734/6252883 - fax: 0734/6252830 - e-mail: l.mancini@.marche.it;
2) PROCEDURA D’AGGIUDICAZIONE: gara informale ex art. 5 L.R. 34/2001;
3) LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO, OGGETTO E IMPORTO PRESUNTO:
a) n. 14 Sedi dell’ambito territoriale dell’ASUR - Zona Territoriale 11 di Fermo;
b) Attività integrativa di riabilitazione psichiatrica all’interno di un progetto terapeutico riabilitativo individuale e di gruppo
da espletare mediante idonee professionalità;
c) E 49.725,00 (IVA 4% esclusa) pari a 2.652 monte ore annuo x tariffa base E 18,75; data presumibile di inizio: 01/05/2008;
4) DURATA: mesi 12 con opzione di proroga fino a mesi 6 nelle more della nuova gara;
5) DOCUMENTI DI GARA: saranno inviati insieme alla lettera di invito successivamente alla richiesta di partecipazione;
6) RICHIESTA DI PARTECIPAZIONE, INDIRIZZO: la richiesta di partecipazione deve pervenire entro il giorno
18/01/2008 ore 14,00 al seguente indirizzo: ASUR Zona Territoriale 11 di Fermo - Ufficio Protocollo per UOC
Provveditorato, Via Zeppilli 18, 63023 Fermo (A.P.);
7) REQUISITI DEL FORNITORE: possesso dei requisiti di cui agli artt. 38 e 39 D.Lgs. 163/2006; iscrizione all’Albo
Regionale delle Cooperative Sociali di tipo A ai sensi della L.R. 34/2001 per tipologia di servizio analogo a quello oggetto del
presente avviso; essere in regola con quanto previsto dalla D.G.R. 1133/2003;
8) Procedura subordinata a formale indizione mediante Determina;
9) NORMATIVA DI RIFERIMENTO: L. 381/1991; L. R. 34/2001; D.G.R. 401/2007;
10) DATA DI INVIO BUR MARCHE: 12/12/2007.

                                                                                                     IL RESPONSABILE UNICO
                                                                                                         (Sig.ra Luigina Mancini)

ESITI DI GARA


Comune di Fabriano.
Gara procedura negoziata per l’affidamento del servizio di manutenzione degli impianti di riscaldamento
e condizionamento stabili comunali - Periodo ottobre 2007/settembre 2008 - Esito. Importo a base d’asta
soggetto a ribasso 40.592,43 - Oneri di sicurezza 1.700,00.

                                      IL DIRIGENTE RESPONSABILE DEL SERVIZIO

- Visto l’art. 65 del D.Lgs. n. 163/06;

                                                          RENDE NOTO

- che alla procedura negoziata in oggetto, tenutasi in data 10/10/07 - ai sensi dell’art. 125 del D.Lgs. n. 163/06 e s.m.i. con il
criterio del prezzo più basso determinato mediante offerta di ribasso sull’elenco prezzi posto a base di gara sono state invitate
le seguenti ditte:
N.        DENOMINAZIONE              INDIRIZZO          CITTÀ FAX
1         E.M.F. s.n.c.     Via G. Ceresani, 18/a
                   Loc Campo dell’Olmo        60044 FABRIANO (AN) 0732/627544
2         V.M. Impianti di Vertenzi Mirco Via dei Mestieri, 1              61045 PERGOLA (PU) 0721/739238
3         Buldrighini Gianfranco Via P. Frassineta, 27/a         60041 SASSOFERRATO (AN)               0732/96096
4         IDRATEL s.n.c. Via Cagli, 14/a 60041 SASSOFERRATO (AN)                     0732/970196
5         TERMOMARCHE di Grassi &C. s.n.c.              V.le Don Minzoni, 18         60035 JESI (AN) 0731/207558

- che alla stessa hanno partecipato offrendo il ribasso indicato a fianco di ciascuna le seguenti ditte:
DENOMINAZIONE               RIBASSO
1. E.M.F. s.n.c. 5,25%
2. IDRATEL s.n.c.           3,85%

- che la gara é stata ingiudicata alla ditta E.M.F. s.n.c. di Fabriano per l’importo di netti E 38.461,33 oltre oneri parla sicurezza
pari ad E 1.700,00.
- che con determinazione n. 1080 del 29/11/07 si è provveduto all’aggiudicazione definitiva valida ed efficace.

Fabriano, lì 17 Dicembre 2007

                                                                                                          IL RESPONSABILE
                                                                                                        (Dott. Luca Giacometti)

Comune di Fabriano.
Esito gara per affidamento di incarico professionale per la progettazione definitiva, esecutiva, verifica
sismica e direzione lavori delle opere strutturali e delle connesse opere provvisionali del 3o stralcio delle
infrastrutture previste all’interno del Piano di Recupero “Centro Storico - Borgo” del Comune di Fabriano.

Ente appaltante: Comune di Fabriano - Piazza del Comune, 1
Procedura: negoziata ai sensi dell’art. 57 comma 6 del D.lgs 12/04/06 n. 163
Importo aggiudicazione: 59.990,79 oltre IVA e CNPAIA
Data aggiudicazione: 29/11/2007
Offerte ricevute: n. 8
Graduatoria finale:

Ditta aggiudicataria:
l’Associazione temporanea di professionisti:
- Dott. Ing. Franco Belardinelli - (capogruppo) residente in via Martiri di Kindù n. 47/C - P. Iva 00666980420, iscritto all’albo
Professionale degli ingegneri della provincia di Ancona al n. A1211 anno 1978;
- Ing. Stefano Bandieri - (mandante), residente in Fabriano in via Serraloggi n. 83/b - P. Iva 01222830422, iscritto all’albo
Professionale degli ingegneri della provincia di Ancona al n. A1194 anno 1987;
- Ing. Luigi Angeli - (mandante), residente in Fabriano in via Serraloggia n. 83/a - P. Iva 00192420420, iscritto all’albo
Professionale degli ingegneri della provincia di Ancona al n. A718 anno 1965;
- Arch. Emanuela Angeli - (mandante), residente in Fabriano in via Serraloggia n. 83/b, P. Iva 00946240421, iscritta all’ordine
degli architetti P.P. e C. di Ancona al n. A723 anno 1991;
- Ing. Farinelli Federica - (mandante), residente in Fabriano in Loc. Civita n. 30/a - P. Iva 02314080421, iscritta all’Albo
Professionale degli ingegneri della provincia di Ancona al n. A2829 anno 2006;

Fabriano, lì 20 Dicembre 2007

                                                                                                          IL RESPONSABILE
                                                                                                             (Luca Giacometti)

BANDI DI CONCORSO

Comune di Appignano.
Bando di selezione pubblica per titoli ed esami per la formazione di una graduatoria, avente validità
triennale, al fine di assunzioni a tempo determinato di agente di polizia municipale. (cat. C Posizione
Econ. C/1).

                                                     IL RESPONSABILE

In esecuzione alla determinazione n. 25 del 20.12.2007 Reg. Gennaio. 400;

                                                        RENDE NOTO

Che è indetta una pubblica selezione per titoli ed esami per la formazione di una graduatoria per assunzioni a tempo
determinato di una unità lavorativa con la professionalità di agente di polizia municipale - cat. economica C/1 del CCNL.
Il trattamento economico tabellare di base è quello previsto dalla cat. C/1 del CCNL.
Requisiti per l’ammissione
Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
1. cittadinanza italiana. Tale requisito non è richiesto per i soggetti appartenenti all’Unione Europea, fatte salve le eccezioni di
cui al D.P.C.M. 7.2.1994 n. 174. Sono equiparati ai cittadini italiani non appartenenti alla repubblica. I cittadini degli Stati
membri dell’Unione Europea devono possedere i seguenti requisiti:
a) godere dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza o provenienza;
b) essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini
della Repubblica;
c) avere adeguata conoscenza della lingua italiana;
2. età non inferiore agli anni 18;
3. idoneità fisica all’impiego;
4. non essere esclusi dall’elettorato politico attivo;
5. non essere stato destituito, dispensato o licenziato da una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento
o per fatti che abbiano dimostrato grave incapacità ad adempiere adeguatamente agli obblighi di servizio ovvero decaduto o
licenziato per avere accertato che l’impiego fu conseguito: mediante la produzione di documenti falsi e comunque con mezzi
fraudolenti;
6. non essere stato condannato per reati che impediscano la costituzione di un rapporto di impiego con la pubblica
amministrazione;
7. diploma di Scuola Media Superiore quinquennale;
8. possedere la patente di guida di tipo B;
9. essere in regola con le norme concernenti gli obblighi di leva.
Tutti i requisiti prescritti per l’ammissione al concorso debbono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel
presente bando per la presentazione della domanda di ammissione e al momento dell’assunzione.
Domanda - Modalità e termine di presentazione
Le domande di ammissione alla selezione, in carta libera e redatte secondo lo schema allegato al presente bando dovranno
essere spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento o presentate direttamente al COMUNE di APPIGNANO -
Ufficio di SEGRETERIA P.zza Umberto I n. 17 - 62010 APPIGNANO entro e non oltre le ore 14,00 del giorno 23.01.2008.
Detto termine è perentorio.
Le domande di ammissione alla selezione si considerano prodotte in tempo utile se spedite a mezzo raccomandata con avviso
di ricevimento entro il termine sopra indicato. A tal fine fa fede il timbro a data dell’Ufficio Postale accertante.
L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni
del recapito da parte del concorrente o da mancata o tardiva comunicazione di indirizzo indicato nella domanda, né per
eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
AVVERTENZA: Le domande di partecipazione al concorso debbono essere firmate dal concorrente, pena la nullità delle
stesse. Ai sensi dell’art 39 del D.P.R. n. 445 del 28.12.2000 la firma non è soggetta ad autenticazione, deve essere allegato
un valido documento d’identità.

Dichiarazioni che devono farsi nella domanda
Il contenuto della domanda e le dichiarazioni da rendere obbligatoriamente sono quelle indicate nello schema di domanda
allegato al presente bando.

Documentazione e titoli da allegare alla domanda
Alla domanda di concorso potranno essere allegati:
a) tutti quei titoli culturali o di servizio ritenuti utili ai fini della formazione della graduatoria di merito che dovranno risultare
indicati in apposito elenco, in carta libera, in duplice copia:
b) curriculum formativo e professionale.
Tutti i titoli possono essere presentati in originale o in copia autentica o dichiarata conforme all’originale a norma del DPR
28.12.2000, n. 445.

Valutazione dei titoli
La commissione dispone di 30 punti per la prova teorico-pratica e 30 punti per la prova orale di esame e di 10 punti per i titoli
per ciascun candidato così ripartiti:
1o categoria      Titoli di studio punti 4
2o categoria      Titoli di servizio punti 3
3o categoria      Titoli vari e culturali    punti 2
4o categoria      Curriculum formativo
         e professionale punti 1
in conformità a quanto stabilito dagli art. 15 del Regolamento dei concorsi.

Calendario della prova
L’ avviso della presente selezione è pubblicato all’Albo Pretorio e sul Bollettino Ufficiale della Regione Marche e sul sito
internet dell’ente (www.appignano.sinp.net) come segue:
la prova teorico-pratica e orale si terra il giorno 12.02.2008 rispettivamente alle ore 9,00 e alle ore 15,00, i candidati sono
tenuti a presentarsi, non sarà notificato alcun avviso al domicilio.
prova teorico-pratica: 12.02.2008, ore 9,00 presso la Palestra Comunale Via degli Impianti Sportivi Appignano.
Per essere ammessi a sostenere la prova i candidati, che non abbiano avvito notizia di esclusione dalla selezione, dovranno
essere muniti di un valido documento di riconoscimento.

Prove d’esame
Prova teorico pratica: le prove consistono nella redazione di un verbale e nella soluzione di test bilanciati a risposte multiple
da risolvere a tempo predeterminato nelle seguenti materie:
Nozioni di diritto costituzionale, amministrativo e ordinamento locale. Normativa sul pubblico impiego. Norme del Codice
della Strada, del T.U.L.P.S. e di polizia amministrativa. Norme sull’attività edilizia, di tutela del territorio e dell’ambiente, del
commercio. Attività di polizia giudiziaria e nozioni in materia penale e amministrativo sanzionatoria. Norme di polizia
sanitaria e veterinaria. Accertamento della conoscenza delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.
Il superamento della prova teorico-pratica è subordinato al raggiungimento di una valutazione di almeno 21/30.
Prova orale: materie, della prova teorico-pratica sopra indicate

Preferenze a parità di merito
A parità dì merito le categorie di cittadini che hanno titolo a preferenza sono quelle previste dall’art. 5 del D.P.R. 487 del 1994
e successive modificazioni ed integrazioni. Qualora sussistano ulteriori parità anche dopo l’applicazione delle suddette norme
sarà preferito il candidato più giovane di età secondo quanto previsto dalla L. n. 191/1998.

Graduatoria della selezione e assunzione in servizio
Apposita Commissione giudicatrice formerà un’unica graduatoria degli idonei che sarà approvata con provvedimento del
Responsabile dell’Area di Vigilanza.
La graduatoria sarà pubblicata all’Albo Pretorio ed all’indirizzo internet dell’Ente (www.appignano.sinp.net). Non sarà data
alcuna comunicazione personale.
Il rapporto di lavoro è costituito e regolato da un contratto individuale di lavoro redatto in forma scritta secondo le norme del
CCNL vigente.
Il concorrente assunto a tempo determinato è invitato a presentare la documentazione prescritta dalle disposizioni regolanti
l’accesso al rapporto di lavoro. Detta documentazione prevede obbligatoriamente il certificato di idoneità fisica all’impiego
rilasciato dal competente Organo sanitario.
Il vincitore deve prendere servizio nella sede assegnata entro la data stabilita dal contratto.

Trattamento dati personali
Ai sensi dell’art. 10 della L. 31.12.1996, n. 675 e successive modificazioni ed integrazioni, i dati personali forniti dai candidati
saranno raccolti presso il Comune di Appignano per le finalità di gestione del concorso, e potranno essere trattati con l’utilizzo
di procedure anche informatiche, nei modi e nei limiti necessari per perseguire le predette finalità, anche in caso di eventuale
comunicazione a terzi, nonché successivamente alla eventuale instaurazione del rapporto di lavoro per le finalità inerenti la
gestione del rapporto medesimo.
Il titolare del trattamento è il Comune di Appignano.
Il responsabile dell’ente cui può rivolgersi per l’esercizio dei suoi diritti è il Responsabile dell’Area di Vigilanza e il
Segretario della Commissione giudicatrice per gli atti concorsuali.

Pari opportunità
L’Amministrazione comunale garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro così come previsto dalla
L. n. 125 del 10.04.1991 “Azioni positive per la realizzazione della parità uomo-donna nel lavoro”.

Disposizioni finali
La selezione si svolgerà secondo le disposizioni del regolamento comunale dei concorsi e delle altre procedure di assunzione,
che si intendono richiamate e comunque direttamente applicabili, per quanto non specificatamente stabilito da] presente
bando. Per quanto non previsto si applicano le disposizioni del D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487 e successive modificazioni ed
integrazioni.
L’Amministrazione si riserva se necessario, di modificare o revocare il presente bando, nonché di prorogare o riaprire il
termine di scadenza.
Per ulteriori informazioni gli interessati possono rivolgersi al Servizio Segreteria del Comune tel. 073357521.

                                                                                                          IL RESPONSABILE
                                                                                                   (Ten. Compagnucci Stefano)

ASUR - Zona Territoriale n. 9 - Macerata.
Graduatoria concorso pubblico per Collaboratore Professionale Sanitario - Tecnico Sanitario di Radiologia
Medica (determina n. 525 del 14/12/07).

1) Negri Riccardo          punti 63,40
2) Cicoria Maurizio        punti 62,00
3) Ricci Valentina         punti 61,00
4) Di Domenica Domenico             punti 60,20
5) Celentano Francesco punti 60,10
6) Bruschi Marta punti 59,21
7) Astuti Francesco        punti 58,82
8) Caballina Arianna       punti 57,21
9) Arena Vittoria punti 56,96
10) Mancini Michela        punti 55,20
11) Fagioli Marta punti 55,17
12) Martino Fabio          punti 51,00
  (nato 31/8/83)
13) Luceri Francesca       punti 51,00
  (nata 25/3/83)


ASUR - Zona Territoriale n. 13 - Ascoli Piceno.
Esito pubblico concorso per titoli ed esami a n. 1 posto di Dirigente Medico di Medicina Nucleare.

Ai sensi e per gli effetti dell’art. 18 del D.P.R. n. 483 del 10.12.1997, si rende noto che con determina n. 445 del 25.10.2007 è
stata approvata la graduatoria finale di merito relativa al pubblico concorso per titoli ed esami a n. 1 posto di Dirigente Medico
di Medicina Nucleare indetto con determina del Direttore di Zona n. 92 del 31.5.2007:

1. Dr.ssa Di Luzio Enza     p. 87,014 su 100;
2. Dr. Ottalevi Flavio      p. 71,896 su 100.

                                                                                                   IL DIRETTORE DELL’U.O.
                                                                                                          (Dott. Cesare Milani)

AVVISI

Comune di Appignano.
Modifica art. 13 del vigente regolamento Edilizio Comunale.

Pubblicazione atti di approvazione, ai sensi dell’art. 40, comma 2 bis, della L.R. n. 34/1992.
Modifica art. 13 del vigente Regolamento Edilizio Comunale.

                                                       SI AVVISA CHE

con atto deliberazione consiliare n. 89 del 29.11.2007, è stata approvata in via definitiva, la modifica all’art. 13 del vigente
regolamento edilizio comunale, precedentemente adottata con deliberazione consiliare n. 53 del 24/05/2007.

Appigliano, lì 14 Dicembre 2007
                                                                                         IL RESPONSABILE AREA TECNICA
                                                                                                (Dott. Arch. Pasquale Paolillo)

Consorzio ZIPA - Jesi.
Area ZIPA di Corinaldo - Asta pubblica per la vendita di aree del Consorzio ZIPA.

                                                            AVVISO

SI rende noto che l’asta pubblica prevista per l’11.12.07 ore 10,00 c/ l’Ente, per la vendita a corpo di aree di proprietà del
Consorzio nel compendio industriale di Corinaldo, è stata dichiarata deserta per mancata presentazione di istanze di
partecipazione nei termini previsti dal bando di gara del 23/10/2007. Il presente avviso è stato pubblicato all’albo pretorio e
sul sito www.zipa.it del Consorzio. Sarà pubblicato al BUR Marche, all’Albo pretorio del Comune di Corinaldo, e sulla
G.U.R.I..

Jesi lì, 19 Dicembre 2007

                                                                                  IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
                                                                                                    (Pierluca Cianforlini)


Laterizi Branella S.r.l. - Porto San Giorgio.
Avvio della procedura di Via relativa ad un progetto di coltivazione e recupero ambientale di cava -
Comune di Fermo.

                                                          Art. 9
                                                    PROCEDURA DI V.I.A.

Il sottoscritto Paolino Branella nato a Nereto provincia di Teramo il 02/06/1948 residente in Via Piana Grande, 1 - Roseto
degli Abruzzi (TE) in qualità di legale rappresentante della ditta Laterizi Branella S.r.l. con sede legale in Borgo A. Costa - SS
16 - 63017 Porto San Giorgio (AP), C.F. e P.I. 00102260445.

                                                            AVVISA

Che sono stati depositati presso la segreteria della seguente autorità competente:
• Provincia di Ascoli Piceno Settore Urbanistica, BB.NN., Attività estrattive, VIA - Corso Mazzini, 39/B - Ascoli Piceno
e presso
• Comune di Fermo - Via Mazzini, 4 - Fermo
i seguenti elaborati;
• Progetto di coltivazione e recupero di una cava di argilla in località “Caciotta” del Comune di Fermo ai sensi dell’art. 9 e
12 della LR 71/97, e dell’art. 6 della LR 7/04 e dell’art. 7 delle NTA del PPAE della provincia di Ascoli Piceno.
• S.I.A (art. 8 LR 17/2004 e Scheda C, LR 71/97)
Il progetto prevede la coltivazione ed il recupero di un’area di cava limitrofa ad una cava esistente, esercita dalla stessa
società, che si inserisce nell’ambito del Bacino estrattivo delle Argille, previsto dal PPAE di Ascoli Piceno, e coincidente con
tutto il territorio provinciale; l’escavazione annua di materiale utile sarà di 60.000 mc, in linea con quanto previsto dal PPAE
come massimo estraibile per progetto e per tipologia di materiale, per una durata di 5 anni.
Il progetto rimarrà in visione al pubblico per 45 giorni consecutivi a partire dalla presente data.
Il deposito è effettuato ai sensi dell’art. 9 della LR n. 7 del 14/04/2004 allo scopo di consentire a chiunque ne abbia interesse di
prendere visione, ottenerne a proprie spese una copia previo presentazione di domanda (in carta semplice) all’autorità
competente:
• Provincia di Ascoli Piceno Settore Urbanistica, BB.NN., Attività estrattive, VIA - Corso Mazzini, 39/B - Ascoli Piceno
Osservazioni e memorie relative al progetto depositato, le quali dovranno essere prodotte per iscritto su carta semplice, entro
45 giorni dalla data odierna.


Mixer Italia Srl - Recanati.
Progetto per realizzare ripetitore radiotelevisivo, da ubicarsi nel territorio comunale di Ussia in un terreno
censito al foglio 28 particella 256.

La Mixer Italia srl con sede a Recanati Via Madonna cupa di Varano n. 2, ai sensi dell’art. 9 comma 4 della legge regionale 7
del 14/04/2004, comunica che ha depositato presso la segreteria del Comune di Ussita e della Provincia di Macerata, ove è
possibile prenderne visione, il progetto per realizzare ripetitore radiotelevisivo, da ubicarsi nel territorio comunale di Ussia in
un terreno censito al foglio 28 particella 256. La finalità è la copertura del servizio radiotelevisivo ambito locale. Verrà
realizzato un traliccio di altezza 12 metri per il supporto di antenne e strutture tecniche necessarie meglio indicate nel progetto.


Profiglass S.p.A - Fano.
L.R. n. 7/2004 - Procedura di Valutazione di impatto ambientale.

Il sottoscritto Paci Giancarlo in qualità di legale rappresentante della ditta Profiglass S.p.A., con sede in Fano, C.A.P. 61030,
Prov. PU, Via Meda Loc. Bellocchi n. 28

                                                            AVVISA

che sono stati depositati presso la segretaria del Comune di Fano - Via S. Francesco d’Assisi - Fano e presso la Regione
Marche con sede in Ancona - Via Tiziano n. 44 - Città Ancona, gli elaborati del progetto per impianto di fusione e lega di
alluminio con capacità di fusione superiore a 50 tonnellate al giorno.
Il progetto medesimo rimarrà in visione al pubblico per 30 giorni consecutivi a partire dalla presente data.
Il deposito è effettuato ai sensi dell’art. 6 comma 3 della L.R. n. 7 del 14/04/2004 (procedura di verifica) allo scopo di
consentire a chiunque vi abbia interesse di prenderne visione, ottenerne a proprie spese una copia e presentare (in carta
semplice) all’autorità competente (Regione Marche) osservazioni e memorie relative al progetto depositato, le quali dovranno
essere prodotte per iscritto, entro 30 giorni dalla data odierna.

Fano, lì 18 Dicembre 2007

                                                                                                                 L’amministratore
                                                                                                                  (Paci Giancarlo)

Vodafone Omnitel NV - Ivrea.
LR 7/2004 SRB Comune di Santa Vittaria in Matenano (AP), via della Piscina.

La Vodafone omnitel N.V., società soggetta a direzione e coordinamento di Vodafone Group PLC, con sede amministrativa
e gestionale in Ivrea via Jervis 15, ai sensi dell’ art. 6 comma 3 della legge regionale n. 7 del 14/04/2004, comunica che ha
depositato presso la segreteria del Comune di SANTA VITTORIA IN MATENANO (AP), alla Provincia di ASCOLI
PICENO, (oltre che all’ARPAM ed alla Corpo Forestale per lo svolgimento delle attività tecnico scientifiche a supporto
dell’autorità competente), ove è possibile prenderne visione, il progetto per:
realizzazione stazione radiobase di telefonia cellulare denominata AP 1740 D SANTA VITTORIA IN MATENANO da
ubicarsi all’interno del territorio comunale di SANTA VITTORIA IN MATENANO (AP) in Via della Piscina ai foglio n. 13
mappale n. 36.
La finalità è quella di garantire l’espletamento del servizio di telefonia cellulare.
Verrà realizzato un palo di altezza pari a 35 mt. unitamente alle strutture tecniche necessarie meglio indicate nel progetto.

				
DOCUMENT INFO