Servizio di ristorazione collettiva interaziendale - Aeroporti di

Document Sample
Servizio di ristorazione collettiva interaziendale - Aeroporti di Powered By Docstoc
					                      UNIONE EUROPEA
                      Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta Ufficiale delle Comunità Europee
                      2, rue Mercier, L-2985 Luxembourg
                      Telefax (+352) 29 29 44 619, (+352) 29 29 44 623, (+352) 29 29 42 670
                      E-mail: mp-ojs@opoce.cec.eu.int        Indirizzo Internet: http://simap.eu.int



                                                                        BANDO DI GARA D’APPALTO
                                                                              SETTORI SPECIALI

Lavori                                                                  Riservato all’Ufficio delle pubblicazioni
Forniture                                                      Data di ricevimento dell’avviso ___________________
Servizi           X                                            N. di identificazione ____________________________


L’appalto rientra nel campo di applicazione dell’accordo sugli appalti pubblici (AAP) ?              NO             SÌ   X


SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE

I.1) DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL’ENTE AGGIUDICATORE

 Denominazione                                                 Servizio responsabile

  Società p. A. “Esercizi Aeroportuali - S.E.A.”               Approvvigionamenti e Appalti

 Indirizzo                                                     C.A.P.

 Aeroporto Milano Linate                                       20090

 Località/Città                                                Stato

 Segrate (Milano)                                              Italia
 Telefono                                                      Telefax
 +39.02.74851                                                  +39.02.74852010

 Posta elettronica (e-mail)                                    Indirizzo Internet (URL)
                                                               www.sea-aeroportimilano.it


I.2) INDIRIZZO PRESSO IL QUALE È POSSIBILE OTTENERE ULTERIORI INFORMAZIONI:
      Come al punto I.1                                Se diverso, cfr. allegato A X

I.3) INDIRIZZO PRESSO IL QUALE È POSSIBILE OTTENERE LA DOCUMENTAZIONE:
      Come al punto I.1                                Se diverso, cfr. allegato A X

I.4) INDIRIZZO AL QUALE INVIARE LE OFFERTE/LE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE:
      Come al punto I.1                                Se diverso, cfr. allegato A X




* Informazioni non indispensabili alla pubblicazione                                              Modello di formulario 4 – IT
                                                                                                                           1/11
SEZIONE II: OGGETTO DELL’APPALTO

II.1) DESCRIZIONE
II.1.1) Tipo di appalto di lavori (nel caso di appalto di lavori)
     Esecuzione                Progettazione ed esecuzione                  Realizzazione con qualsiasi mezzo di
                                                                            attività di costruzione o di ingegneria
                                                                            civile tra quelle citate nell’allegato XI della
                                                                            direttiva 93/38
II.1.2) Tipo di appalto di forniture (nel caso di appalto di forniture)
     Acquisto                 Locazione               Leasing               Acquisto a riscatto              Misto

II.1.3) Tipo di appalto di servizi (nel caso di appalto di servizi)
     Categoria del servizio     17
II.1.4) Si tratta di un accordo quadro? *        NO       X      SÌ

 II.1.5) Denominazione conferita all’appalto dall’ente aggiudicatore * Pubblico incanto per l’affidamento del
servizio di ristorazione collettiva interaziendale presso gli Aeroporti di Milano Linate e Milano Malpensa T1 e T2.

II.1.6) Descrizione / oggetto dell’appalto

Gestione in esclusiva del servizio di ristorazione collettiva interaziendale. Numero stimato annuo di pasti per dipendenti
S.E.A. e S.E.A. Handling: 1.100.000, così ripartiti: Linate 370.000; Malpensa T1 570.000; Malpensa T2 160.000. La
somministrazione dei pasti avverrà per 365 gg/anno mediante sistema “free-flow”, in turni giornalieri che coprano il
seguente orario: Linate, dalle 10.45 alle 15.00 e dalle 17.45 alle 21.00; Malpensa T1, dalle 10.45 alle 15.00 e dalle
17.45 alle 22.00; Malpensa T2, dalle 11.00 alle 14.45 e dalle 17.45 alle 20.30.

S.E.A. e S.E.A. Handling stipuleranno due distinti contratti di appalto.

II.1.7) Luogo di esecuzione dei lavori, di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi
     Aeroporti di Milano Linate e Milano Malpensa Terminal 1 e Terminal 2.
     Codice NUTS *___________________________

II.1.8) Nomenclatura
II.1.8.1) CPV (vocabolario comune per gli appalti) *
                    Vocabolario principale                            Vocabolario supplementare (se pertinente)
Oggetto
principale                .       .       .       -                     -                         -                      -
Oggetti comple-
mentari
                          .       .       .       -                     -                         -                      -
                          .       .       .       -                     -                         -                      -
                          .       .       .       -                     -                         -                      -
                          .       .       .       -                     -                         -                      -
II.1.8.2) Altre nomenclature rilevanti (CPA/NACE/CPC) CPC 1.0 63



II.1.9) Divisione in lotti (Per ulteriori precisazioni sui lotti utilizzare l’allegato B nel numero di copie necessario)
     NO X        SÌ
     Le offerte possono essere presentate per:            un lotto               più lotti               tutti i lotti

II.1.10) Ammissibilità di varianti (se pertinente)
     NO     X      SÌ
* Informazioni non indispensabili alla pubblicazione                                                  Modello di formulario 4 – IT
                                                                                                                               2/11
II.1.11) Deroga all’uso delle specifiche europee
     NO     X      SÌ     In caso affermativo contrassegnare le apposite caselle dell’allegato C

II.2) QUANTITATIVO O ENTITÀ DELL’APPALTO

II.2.1) Quantitativo o entità totale (compresi tutti gli eventuali lotti e opzioni)
     Importo a base d’asta riferito al singolo pasto: Euro 4,7500 IVA esclusa. Non sono ammesse offerte in aumento
     rispetto alla base d’asta. Prezzo offerto fisso invariabile per i due anni e per l’eventuale anno di proroga.

II.2.2) Opzioni (eventuali). Descrizione e indicazione del momento in cui possono venire esercitate (se
possibile)
      Proroga durata, così come previsto al successivo par. II.3).

II.3) DURATA DELL’APPALTO O TERMINE DI ESECUZIONE
     O: Periodo in mesi       24     decorrenti dall’1.11.2004, con possibilità di rinnovo per un ulteriore anno o frazione/i
     del medesimo.
     O: Inizio e/o fine          /       /                  (gg/mm/aaaa)



SEZIONE III: INFORMAZIONI                              DI   CARATTERE          GIURIDICO,          ECONOMICO,
FINANZIARIO E TECNICO

III.1) CONDIZIONI RELATIVE ALL’APPALTO

III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste (se del caso)
       a)        cauzione a garanzia della serietà dell’offerta e dell’obbligo di contrarre, da prestarsi mediante
                 fideiussione bancaria o assicurativa per un importo di Euro 104.500,00, pari al 2% dell’importo
                 risultante dal prodotto del numero stimato annuo di pasti (1.100.000) per l’importo unitario posto a
                 base d’asta. Tale cauzione dovrà avere una durata non inferiore a 120 giorni a far data dal termine
                 ultimo di presentazione dell’offerta, con rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore
                 principale e operante, entro 15 giorni, a semplice richiesta scritta dell’Ente Aggiudicatore. Quale
                 beneficiaria della polizza dovrà essere espressamente indicata S.E.A. S.p.A.;
       b)         l’impresa aggiudicataria dovrà costituire, alla stipula del contratto, due distinte cauzioni a garanzia
                  della corretta esecuzione del contratto a favore, l’una, di S.E.A. S.p.A. e, l’altra, di S.E.A. Handling
                  S.p.A. Le cauzioni dovranno prestarsi mediante fideiussioni bancarie a favore di S.E.A. S.p.A.
                  d’importo pari a Euro 264.000,00 e a favore di SEA Handling S.p.A. d’importo pari a Euro
                  521.000,00. Tali cauzioni avranno validità estesa a 60 giorni dal termine contrattuale.

III.1.2) Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in
materia (se se del caso) Il servizio è finanziato da S.E.A. S.p.A. e da S.E.A. Handling S.p.A.

III.1.3) Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di imprenditori / fornitori / prestatori di
servizi aggiudicatario dell’appalto (se del caso)
     Sono ammesse associazioni di imprenditori ai sensi dell’art.23, D.Lgs.158/95.

III.2) CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE



III.2.1) Indicazioni riguardanti la situazione propria dell’imprenditore / del fornitore / del prestatore di
servizi, nonché informazioni e formalità necessarie per la valutazione dei requisiti minimi di carattere
economico e tecnico che questi deve possedere
     I concorrenti dovranno dichiarare/produrre quanto segue: a) Certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A. – Ufficio del
     Registro delle Imprese, in data non anteriore a sei mesi, ovvero dichiarazione sostitutiva di certificazione, a firma
     del legale rappresentante o procuratore, riportante le informazioni di cui al suddetto certificato; b) dichiarazione

* Informazioni non indispensabili alla pubblicazione                                             Modello di formulario 4 – IT
                                                                                                                          3/11
     sostitutiva, a firma del legale rappresentante o procuratore, attestante l’insussistenza delle condizioni di esclusione
     di cui alle lettere da a) a f) dell’art. 12, c.1, D.Lgs.157/95; c) dichiarazione sostitutiva, a firma del legale
     rappresentante o procuratore, attestante l’insussistenza delle condizioni di esclusione di cui alla vigente normativa
     in tema di lotta alla delinquenza mafiosa; d) dichiarazione sostitutiva a firma del legale rappresentante o
     procuratore, attestante l’insussistenza di sanzioni interdittive di cui all’art. 9, c.2, lett. c), D.Lgs.231/2001; e)
     dichiarazione sostitutiva a firma del legale rappresentante o procuratore, attestante l’esclusione del
     coinvolgimento dell’impresa nella procedura di emersione del lavoro sommerso di cui alla L.383/2001; f)
     dichiarazione sostitutiva a firma del legale rappresentante o procuratore che attesti di essere in regola con le
     norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili (L.68/99).

III.2.1.1) Situazione giuridica - prove richieste
      Nel documento “Prescrizioni per la partecipazione alla gara”, messo a disposizione dei concorrenti dall’Ente
      aggiudicatore, è puntualmente indicata la documentazione che il concorrente è tenuto a produrre. In particolare, si
      segnala che, qualora per motivi di riservatezza non sia consentito al concorrente di produrre, a dimostrazione dei
      requisiti dichiarati, copia dei contratti in precedenza stipulati con altri committenti, i requisiti potranno essere
      dimostrati attraverso dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà resa nelle forme di cui al format, fornito in gara,
      avallata mediante l’inoltro, con avviso di ricevimento o equipollente, ai suddetti committenti.

III.2.1.2) Capacità economica e finanziaria - prove richieste
      Aver realizzato, nel triennio 2001-2003, un fatturato globale non inferiore ad Euro 46.000.000,00 + IVA, di cui
      almeno Euro 20.000.000,00 + IVA per servizi di ristorazione collettiva.

III.2.1.3) Capacità tecnica – tipo di prove richieste
     Aver assunto, nel triennio 2001-2003, almeno un contratto ovvero due contratti di ristorazione collettiva, anche
     suddiviso/i su più mense, purchè con un unico contraente, per un importo annuo non inferiore rispettivamente a:
     Euro 4.500.000,00 + IVA, se riferito ad un singolo appalto, oppure Euro 7.000.000,00 + IVA, se riferito a due
     appalti.

III.2.1.4) Altre informazioni (se del caso)
     a) Qualora si intenda partecipare alla gara in forma di associazioni di imprenditori (imprese riunite/ consorzi),
        l’Ente Aggiudicatore precisa che l’offerta dovrà essere formulata da associazione temporanea di imprese già
        costituita.
     b) In caso di partecipazione in A.T.I. (imprese riunite/ consorzi), i requisiti di capacità economica e finanziaria
        nonché di capacità tecnica di cui ai punti III.2.1.2) e III.2.1.3) dovranno essere così posseduti:
               -    nella misura minima del 60% dall’impresa che nell’A.T.I assume il ruolo di mandataria;
               -    la percentuale residua dovrà esser posseduta cumulativamente dalle mandanti ognuna delle quali, a
                    pena di esclusione dell’A.T.I., dovrà possedere almeno il 20% degli importi sopra citati;
               In ogni caso i requisiti posseduti dall’A.T.I. dovranno comunque essere
               almeno pari a quelli richiesti globalmente.

           Inoltre,   ciascun   partecipante  alla   compagine                                  associativa           dovrà
           dichiarare quanto richiesto al punto III.2.1)

     c)   All’atto della presentazione dell’offerta i consorzi di cui all’art. 23, comma 2, lett. b), c) e d) del D.Lgs.
          158/95 dovranno indicare i singoli consorziati per conto dei quali concorrono;

     d)    non possono partecipare in forma disgiunta, alla presente gara, imprese che si trovino fra di loro in una delle
          situazioni di controllo di cui all’art. 2359 c.c.;

     e)   è obbligatoria l’effettuazione di specifico sopralluogo, la cui richiesta dovrà pervenire come indicato nel
          documento “Prescrizioni per la partecipazione alla gara”;

     f)   in caso di importi espressi in divise straniere di Paesi aderenti all’Unione economica e monetaria (UEM), gli
          stessi dovranno essere convertiti in euro facendo riferimento ai tassi irrevocabilmente fissati dal Reg. (CE)
          n.2866/98 del 31.12.1998. In caso di importi espressi in divise straniere di Paesi non aderenti all’UEM, la
          conversione avverrà adottando il valore del cambio medio dell’UIC relativo al mese di giugno dell’anno
          considerato;



* Informazioni non indispensabili alla pubblicazione                                             Modello di formulario 4 – IT
                                                                                                                          4/11
     g) ai sensi del D.Lgs. 196/2003, si informa che i dati forniti dalle imprese sono da S.E.A. trattati per le finalità
        connesse alla gara e per l’eventuale successiva stipula e gestione dei contratti. Le imprese e gli interessati
        hanno facoltà di esercitare i diritti previsti all'art. 13 del suddetto Decreto;

     h) e’ ammesso il subappalto così come disciplinato in contratto;

     i)   le imprese partecipanti dovranno dare applicazione alle norme del Contratto Collettivo Nazionale vigente sui
          cambi di gestione nel settore della ristorazione collettiva (mense aziendali);

     j)   l’Ente Aggiudicatore si riserva la facoltà di procedere o meno all’aggiudicazione dell’appalto anche nel caso
          di una sola offerta valida sempre che sia ritenuta congrua e conveniente;

     k) in caso di offerte basse in modo anomalo rispetto alla prestazione troverà applicazione l’art. 25 del D.Lgs.
        158/95, decreto che disciplina l’intera procedura;

     l)    il presente bando integrale è pubblicato anche sul sito della Stazione appaltante: www.sea-aeroportimilano.it,

     m) si rendono edotti i concorrenti che S.E.A. ha adottato il codice etico il cui testo è disponibile sul sito internet
        S.E.A. www.sea-aeroportimilano.it. Essi si impegnano ad accettarlo e rispettarlo.


III.3) CONDIZIONI RELATIVE ALL’APPALTO DI SERVIZI

III.3.1) La prestazione del servizio è riservata ad una particolare professione?
     NO x           SÌ
     In caso di risposta affermativa, citare la corrispondente disposizione legislativa, regolamentare o
     amministrativa applicabile

III.3.2) Le persone giuridiche saranno tenute a comunicare i nominativi e le qualifiche professionali del
personale responsabile della prestazione del servizio?
     NO X                SÌ


SEZIONE IV: PROCEDURE

IV.1) TIPO DI PROCEDURA
     Aperta    X                    Ristretta                   Negoziata

IV.1.1) Eventuali pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto (se del caso)


IV.1.1.1) Avviso periodico concernente lo stesso appalto
     Numero dell’avviso nell’indice della GUCE:
                    /S              -                     del         /     /              (gg/mm/aaaa)

IV.1.1.2) Altre pubblicazioni precedenti
     Numero dell’avviso nell’indice della GUCE:
                    /S              -                     del         /     /              (gg/mm/aaaa)

IV.1.2) Numero di imprese che si prevede di invitare a presentare un’offerta (se pertinente)

     Numero                   o:   Minimo          / Massimo

IV.2) CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE
     A) Prezzo più basso
     oppure:


* Informazioni non indispensabili alla pubblicazione                                          Modello di formulario 4 – IT
                                                                                                                       5/11
     B) Offerta economicamente più vantaggiosa in termini di:                    X
          B1) criteri sotto enunciati (se possibile in ordine decrescente di priorità)
          -    prezzo:       peso 70 punti ;

          -    offerta tecnico-gestionale: peso 30 punti così riferibili:
               - 15 punti/organizzazione dell’impresa e modalità con le quali verrà svolto il servizio oggetto
                 dell’appalto;
                - 10 punti/proposte migliorative offerte dal concorrente;
               - 5 punti/ organizzazione del personale.

          In ordine decrescente di priorità :                   NO          SÌ       X



IV.3) INFORMAZIONI DI CARATTERE AMMINISTRATIVO

IV.3.1) Numero di riferimento attribuito al dossier dall’ente aggiudicatore * ________________________

IV.3.2) Documenti contrattuali e documenti complementari – condizioni per ottenerli
     Disponibili fino al 16/08/2004 (gg/mm/aaaa)
     Costo (se del caso) : Euro 25,00 da pagare all’Ufficio Cassa in contanti o tramite assegno circolare intestato a
     S.E.A. S.p.A., per i quali verrà emessa successiva fattura.
     Condizioni e modalità di pagamento: Il documento “Prescrizioni per la partecipazione alla gara e la presentazione
     dell’offerta” contenente le norme integrative del presente bando in ordine alle modalità di partecipazione alla gara,
     alle modalità di compilazione e presentazione dell’offerta, ai documenti da presentare a corredo della stessa ed
     alle procedure di aggiudicazione dell’appalto nonché gli elaborati tecnici e amministrativi (capitolato, schema di
     contratto S.E.A. S.p.A., schema di contratto SEA Handling S.p.A., etc.) necessari per formulare l’offerta, sono
     visibili presso S.E.A. S.p.A. Approvvigionamenti e Appalti e potranno essere acquisiti, con preavviso telefonico
     di almeno 2 giorni, al numero indicato nell’Allegato A, al p.to 1.2) dalle ore 8.30 alle ore 13.00 dal lunedì al
     venerdì.

IV.3.3) Scadenza fissata per la ricezione delle offerte o delle domande di partecipazione (a seconda che si
tratti di procedure aperte oppure di procedure ristrette e negoziate)

     31/08/2004 (gg/mm/aaaa) oppure:                          giorni dalla data di spedizione dell’avviso
     Ora (sedel caso): entro le ore 16.00.

IV.3.4) Spedizione degli inviti a presentare offerte ai candidati prescelti (procedure ristrette e negoziate)

     Data prevista             /       /                 (gg/mm/aaaa)

IV.3.5) Lingua/e utilizzabile/i nelle offerte o nelle domande di partecipazione
     ES        DA     DE       EL          EN   FR      IT    NL      PT     FI          SV   altre – paese terzo
                                                        X                                     _______________
IV.3.6) Periodo minimo durante il quale l’offerente è vincolato dalla propria offerta (procedure aperte)
     Fino al             /         /                 (gg/mm/aaaa) o               mesi e/o    120   giorni dalla scadenza
                                                                        fissata per la ricezione delle offerte
IV.3.7) Modalità di apertura delle offerte
Secondo quanto previsto nel documento “Prescrizioni per la partecipazione alla gara e la presentazione dell’offerta”.

IV 3.7.1) Persone ammesse ad assistere all’apertura delle offerte (se pertinente)
     I legali rappresentanti dei concorrenti ovvero soggetti, uno per ogni concorrente, muniti di specifica delega loro
     conferita dai suddetti legali rappresentanti.

* Informazioni non indispensabili alla pubblicazione                                                   Modello di formulario 4 – IT
                                                                                                                                6/11
IV.3.7.2) Data, ora e luogo
     Prima seduta pubblica (apertura documentazione): data : 03/09/2004(gg/mm/aaaa)            ora : 10.00
     luogo : Aeroporto Milano Linate – Segrate - Palazzina Direzione Generale S.E.A.
     Seconda seduta pubblica (apertura offerta tecnica), presso la medesima sede, alle ore 10.00 del giorno
     13/09/2004.
     Terza seduta pubblica (apertura offerta economica), presso la medesima sede, alle ore 10.00 del giorno
     24/09/2004.


SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI

VI.1) TRATTASI DI BANDO NON OBBLIGATORIO ?
     NO     X     SÌ
VI.2) PRECISARE, ALL’OCCORRENZA, SE IL PRESENTE APPALTO HA CARATTERE PERIODICO E INDICARE IL
CALENDARIO PREVISTO PER LA PUBBLICAZIONE DEI PROSSIMI BANDI

VI.3) L’APPALTO È CONNESSO AD UN PROGETTO/PROGRAMMA FINANZIATO DAI FONDI DELL’UE ? *
     NO X        SÌ
     In caso di risposta affermativa, indicare il progetto/programma ed eventuali riferimenti utili __________

VI.4) INFORMAZIONI SUPPLEMENTARI (se del caso)

VI.5) DATA DI SPEDIZIONE DEL PRESENTE BANDO:           01/07/2004 (gg/mm/aaaa)




* Informazioni non indispensabili alla pubblicazione                                       Modello di formulario 4 – IT
                                                                                                                    7/11
                                                       ALLEGATO A

1.2) INDIRIZZO PRESSO IL QUALE È POSSIBILE OTTENERE ULTERIORI INFORMAZIONI
 Denominazione                                            Servizio responsabile
                                                          Approvvigionamenti e Appalti
 Società per Azioni “Esercizi Aeroportuali – S.E.A.”

 Indirizzo                                                C.A.P.

 Aeroporto Milano Linate                                  20090

 Località/Città                                           Stato
 Segrate (Milano)                                         Italia

 Telefono                                                 Telefax
 +39.02.7485.2650                                         +39.02.7485.2015

 Posta elettronica (e-mail)                               Indirizzo Internet (URL)



1.3) INDIRIZZO PRESSO IL QUALE È POSSIBILE OTTENERE LA DOCUMENTAZIONE
 Denominazione                                            Servizio responsabile
                                                          Approvvigionamenti e Appalti
 Società per Azioni “Esercizi Aeroportuali – S.E.A.”

 Indirizzo                                                C.A.P.

 Aeroporto Milano Linate                                  20090

 Località/Città                                           Stato
 Segrate (Milano)                                         Italia

 Telefono                                                 Telefax
 +39.02.7485.2516                                         +39.02.7560398

 Posta elettronica (e-mail)                               Indirizzo Internet (URL)



1.4) INDIRIZZO AL QUALE INVIARE LE OFFERTE/LE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE
 Denominazione                                            Servizio responsabile
                                                          Protocollo Generale
 Società per Azioni “Esercizi Aeroportuali – S.E.A.”

 Indirizzo                                                C.A.P

 Aeroporto Milano Linate                                  20090.

 Località/Città                                           Stato
 Segrate (Milano)                                         Italia

 Telefono                                                 Telefax


 Posta elettronica (e-mail)                               Indirizzo Internet (URL)




* Informazioni non indispensabili alla pubblicazione                                     Modello di formulario 4 – IT
                                                                                                                  8/11
                ALLEGATO B / BANDO DI GARA D’APPALTO – SETTORI SPECIALI
                            INFORMAZIONI RELATIVE AI LOTTI
LOTTO n.                ...................................................................................................................................................
 1) Nomenclatura
 1.1) CPV (vocabolario comune per gli appalti) *
                      Vocabolario principale                                                  Vocabolario supplementare (se pertinente)
Oggetto
principale             .    .       .      -                                                       -                               -                               -
Oggetti comple-
mentari
                       .    .       .      -                                                       -                               -                               -
                              .           .          .           -                                 -                               -                               -
                              .           .          .           -                                 -                               -                               -
                              .           .          .           -                                 -                               -                               -
1.2) Altre nomenclature rilevanti (CPA/NACE/CPC) ____________________________________________
      ____________________________________________________________________________________

2) Breve descrizione _______________________________________________________________________
      ____________________________________________________________________________________
      ____________________________________________________________________________________

3) Quantitativo o entità ____________________________________________________________________
      ____________________________________________________________________________________

4) Indicazioni in merito ad una diversa data di avvio/di consegna (se pertinente)
     Inizio        /              /                      e/o consegna                    /             /                       (gg/mm/aaaa/)


LOTTO n.               ....................................................................................................................................................
 1) Nomenclatura
 1.1) CPV (vocabolario comune per gli appalti) *
                      Vocabolario principale                                                  Vocabolario supplementare (se pertinente)
Oggetto
principale             .    .       .      -                                                       -                               -                               -
Oggetti comple-
mentari
                       .    .       .      -                                                       -                               -                               -
                              .           .          .           -                                 -                               -                               -
                              .           .          .           -                                 -                               -                               -
                              .           .          .           -                                 -                               -                               -
1.2) Altre nomenclature rilevanti (CPA/NACE/CPC) ____________________________________________
      ____________________________________________________________________________________

2) Breve descrizione _______________________________________________________________________
      ____________________________________________________________________________________
      ____________________________________________________________________________________

3) Quantitativo o entità ____________________________________________________________________
      ____________________________________________________________________________________




* Informazioni non indispensabili alla pubblicazione                                                                                      Modello di formulario 4 – IT
                                                                                                                                                                   9/11
4) Indicazioni in merito ad una diversa data di avvio/di consegna (se pertinente)

      Inizio           /        /                   e/o consegna              /         /                    (gg/mm/aaaa/)


....................................... (Utilizzare il presente allegato nel numero di copie necessario) .................................................




* Informazioni non indispensabili alla pubblicazione                                                                  Modello di formulario 4 – IT
                                                                                                                                            10/11
                                           ALLEGATO C
                           AVVISO DI GARA D’APPALTO - SETTORI SPECIALI
                           DEROGHE ALL’USO DELLE SPECIFICHE EUROPEE

                                     Articolo 18, paragrafo 6 della direttiva 93/38/CEE


                                                                                          LAVORI
                                                                                          FORNITURE
                                                                                          SERVIZI




       Si è derogato all’obbligo di definire le specifiche tecniche con riferimento alle specifiche europee perché:
       (per il testo dettagliato cfr. la direttiva)

                    è tecnicamente impossibile stabilire in modo soddisfacente la conformità del
                    prodotto alle specifiche europee;

                    l’applicazione della regola generale pregiudicherebbe l’applicazione della
                    direttiva 86/361/CEE del Consiglio, del 24 luglio 1986, concernente la prima
                    fase del reciproco riconoscimento dell’omologazione delle apparecchiature
                    terminali di telecomunicazioni, oppure l’applicazione della decisione
                    87/95/CEE del Consiglio del 22 dicembre 1986, relativa alla normalizzazione
                    nel settore delle tecnologie dell’informazione e delle telecomunicazioni;

                    l’uso delle specifiche obbligherebbe l’ente aggiudicatore ad acquistare
                    forniture incompatibili con le apparecchiature già in uso o comporterebbe
                    costi sproporzionati o difficoltà tecniche sproporzionate;

                    la specifica tecnica europea è inadeguata a questa applicazione particolare o
                    non tiene conto degli sviluppi tecnici intervenuti successivamente alla sua
                    adozione;

                    la natura del progetto è veramente innovativa e l’applicazione di specifiche
                    europee risulterebbe inadeguata.




* Informazioni non indispensabili alla pubblicazione                                          Modello di formulario 4 – IT
                                                                                                                    11/11