Nasce il Forum delle associazioni familiari della provincia di

Document Sample
Nasce il Forum delle associazioni familiari della provincia di Powered By Docstoc
					                                                 Ufficio Stampa provinciale
                                                 Autorivari studio associato
                                                 Via Quintino Sella, 10
                                                 12100 – Cuneo
                                                 Tel. 0171/601962
                                                 Fax 0171/436301
                                                 E-mail: forum@autorivari.com



Nasce il “Forum delle associazioni familiari della provincia di Cuneo”
Sabato 1 dicembre alle 16,30 al Santuario di Cussanio la firma dello statuto

01) 22.11.2007 – Sabato 1° dicembre alle ore 16,30, presso il
Santuario di Cussanio (Fossano) avrà luogo la costituzione del
“Forum delle associazioni familiari della provincia di Cuneo”, con la
firma dello statuto da parte dei rappresentanti delle 13 associazioni
aderenti. Prevista la presenza di varie autorità, tra cui Gianna
Savaris, consigliere nazionale del Forum delle Associazioni Familiari,
il presidente del Comitato regionale piemontese, Luigi Lombardi, gli
assessori provinciali Simona Rossotti e Stefano Viglione, i sindaci di
alcuni Comuni della Granda e i rappresentanti delle cinque Diocesi
della provincia. Alle ore 18 è in programma la Santa Messa e, a
seguire, un momento di convivialità condiviso tra tutti i
partecipanti. Sono invitati tutti coloro interessati dalla notizia e, in
particolar modo, le famiglie. Il Comitato provinciale di Cuneo è il
secondo a costituirsi in ordine di tempo in Piemonte dopo quello di
Asti. Entrambi i Comitati provinciali fanno capo al Comitato
regionale piemontese del Forum delle associazioni familiari.
“La costituzione formale del Forum provinciale – spiegano i coordinatori del
Comitato promotori, Paola e Francesco Loffredo – è la conclusione di un
cammino lungo un anno, che ha coinvolto gli Uffici famiglia delle Diocesi
della provincia, le associazioni presenti sul territorio ed il Forum regionale.
La missione del Forum della provincia di Cuneo sarà quella propria di tutti i
Forum delle associazioni familiari: essere esperienza di comunione tra le
associazioni, essere promotore del riconoscimento del ruolo sociale della
famiglia, quale società naturale fondata sul matrimonio, da parte delle
famiglie stesse e delle istituzioni”.
La richiesta principale che il Forum porta avanti a vari livelli, dai comitati
provinciali a quello regionale, è quella di ottenere un riconoscimento della
rappresentanza politica alle famiglie all’interno della Regione e degli enti
locali (Province, Comuni, etc.), valorizzandone il ruolo progettuale. Per
questo il Forum delle associazioni familiari, forte della sua rappresentanza,
vuole avviare un confronto sempre più stringente con le istituzioni.
“Per realizzare - continuano Paola e Francesco Loffredo -, anche a livello
locale quelle strategie di intervento politico che riconoscano e promuovano
la famiglia fondata sul matrimonio, chiediamo l’impegno alla formulazione e
all’approvazione di una legge regionale per la famiglia e specifici interventi a
livello dei Comuni e della Provincia”.
Le 13 associazioni familiari che hanno aderito al Forum di Cuneo sono, al
momento: Abc Piemonte; Acli; Aiart; Ali spiegate; Associazione famiglie
numerose; Azione cattolica; Centro aiuto alla vita; Cif; Coldiretti; Comunità
papa Giovanni XXIII; Movimento famiglie nuove; Uciim; Ucipem consultorio
Cuneo.
Il modello familiare di riferimento

Il modello di riferimento del Forum è la famiglia intesa come società
naturale, fondata sul matrimonio tra uomo e donna, vivificata dall’amore di
tutti i suoi componenti. Il termine natura significa “ciò per cui una cosa è
nata”. La famiglia è nata come il modello umano della relazione d’amore
basata sulla parità, il rispetto e la reciprocità. La famiglia nasce dall’amore
coniugale, che è il dono reciproco e totale (sfera affettiva, corporale,
psichica e spirituale) di un uomo e di una donna, i quali decidono
liberamente di unire le loro vite allo scopo di creare una famiglia aperta alla
generazione ed educazione della prole ed al perseguimento del bene
comune per sé e per i figli e per la società. Dono totale significa “solo con te
e per sempre”, quindi comporta, per natura, la fedeltà e l’indissolubilità. Il
matrimonio è il patto che sigilla l’amore coniugale. La manifestazione del
consenso matrimoniale, con un atto pubblico alla presenza di testimoni,
esprime la dimensione sociale del matrimonio e l’assunzione, di fronte alla
società, delle responsabilità che ne derivano. La famiglia è la scuola di
umanità più ricca e completa che forma le persone ai valori umani e sociali
e, quindi, ad impegnarsi al servizio sia dei singoli sia della società.

Gli obiettivi di fondo

Il grande e insostituibile potenziale insito nella natura della famiglia viene
spesso vanificato da una visione individualistica che induce ad un uso
distorto della libertà. È necessario, nell’interesse del bene comune, aiutare
la famiglia ad essere se stessa con iniziative in campo educativo, formativo,
legislativo, etc.

Due sono gli obiettivi di fondo del nostro agire:

1) Promuovere nelle famiglie la consapevolezza della loro funzione sociale e
politica;

2) Sollecitare una legislazione di promozione e salvaguardia della famiglia ai
diversi livelli in cui si articola l’ordinamento giuridico e amministrativo
(Stato, Regione, Provincia, Comune) e nel pieno rispetto del principio di
sussidiarietà.

In particolare il Forum si propone di:

- Tutelare la famiglia fondata sul matrimonio tra donna e uomo e sulla pari
dignità dei coniugi.
- Sviluppare l’associazionismo familiare: le varie forme di cooperazione, di
mutuo aiuto e di auto organizzazione di servizi.
 - Promuovere la politica familiare: affinché la famiglia e l’associazionismo
familiare siano riconosciuti come soggetti sociali attivi.
 - Valorizzare la cultura della vita: il diritto alla vita, fin dal momento del
concepimento, è diritto naturale fondamentale, che permette alla persona di
accedere a tutti gli altri diritti umani; aborto, fecondazione artificiale,
eutanasia sono attentati alla vita.
 - Salvaguardare il diritto del minore ad avere una famiglia, considerandolo
prevalente rispetto all’interesse degli adulti.