Antonio Cocomazzi - piano solo by pcp11123

VIEWS: 7 PAGES: 4

									                                     Antonio Cocomazzi
                                                     “piano solo”




      Il grande M° Ennio Morricone, in occasione del cd “Antonio Cocomazzi Project”,
di cui ha curato le note introduttive, così si esprime: “(…) eccellente lavoro (…),
originale nella forma e nella sostanza musicale (…)”.
      Il pianista e compositore Antonio Cocomazzi esegue proprie composizioni originali;
musica “crossover”, in un mondo sonoro poliedrico ed autentico, che abbraccia, in una
naturale fusione, sonorità jazzistiche, classiche ed etniche.
      Alla base di questo tessuto melodico, armonico e ritmico, una scrittura eterogenea,
in più di un’occasione aperta a versanti in cui si dà campo libero all’improvvisazione ed
alla contaminazione.
L’atmosfera musicale è fruibile e di grande impatto comunicativo creata con l’intento,
senza snaturare quella che è la matrice “colta” del progetto, di abbracciare un pubblico
variegato composto non soltanto da addetti ai lavori.
      Il maestro Giorgio Gaslini, riferendosi alla sfera musicale di Cocomazzi, afferma:
”la sua musica e il suo panismo sono di eccellente livello”.
      E’ arduo tentare di etichettare un determinato stile di composizione o di collocarlo
nella giungla musicale odierna; quello che conta è che la Musica, sotto qualsiasi veste
essa si presenti, di solito possiede una grande e speciale virtù: quella di rendere
sognatori chiunque.


      On the sleeve notes of his most recent CD, “Antonio Cocomazzi Project”, Ennio
Morricone wrote: “...an outstanding effort, ... original in its forms and musical content”.
      Pianist and composer Antonio Cocomazzi performs his own original compositions.
They are “crossover” music, a multi-faceted and authentic sound canvas that embraces
the jazz and classical musical worlds in a natural fusion of elements.
      As a base for this universe of melodies, harmonies, and rhythms we find a
heterogeneous structure, open to various musical styles in which a free hand is also
given to improvisation and stylistic “contamination”.
     The musical atmosphere is enjoyable and it has great communicative impact,
contributing to the composer’s intent to reach a wide listening audience without
compromising the high artistic standards of the project.
      Giorgio Gaslini wrote, with respect to Cocomazzi’s stylistic sphere: “his music and
his piano playing are of an exceptional quality”.
      It is arduous to attemp to label a compositionally personal style or place it in a
niche in today’s musical jungle. What counts is that music, no matter what stylistic
clothing it dons, possesses a grand and special virtue, and that is to make anyone and
everyone dream.




                                 Antonio Cocomazzi
                                 Compositore e pianista di formazione classica, è nato nel
                                 1973. Diplomato in Pianoforte e in Composizione
                                 presso i Conservatori di Foggia e Pescara, è vincitore,
                                 eseguendo proprie musiche, di 13 concorsi nazionali
                                 ed internazionali ottenendo altresì 6 secondi premi.
                                 Nella duplice veste di compositore e pianista, ha inciso 6
                                 CD a suo nome. Il M° Ennio Morricone, firmando le
note introduttive al CD “Antonio Cocomazzi Project” (2008), realizzato con il trombettista
Mike Applebaum, così si esprime: “eccellente lavoro, (…) originale nella “forma” e nella
sostanza musicale”.
      A proposito del cd “Suite for friends” (1997), un lavoro fra il classico e il jazz, il M°
Giorgio Gaslini, così scrive di lui: “la sua musica e il suo pianismo sono di eccellente
livello…”. Rai Trade & Rara Records hanno pubblicato “Nonostante tutto” (2006), inciso
con il sassofonista Mario Marzi e “Pensieri” (2008), un cd di composizioni per piano solo e
piano e quartetto d’archi.
      Fra le sue numerose composizioni eseguite in Italia e all’estero (oltre 180 lavori
che spaziano dal repertorio da camera a quello per orchestra, dal pianoforte solo alle
composizioni per coro e orchestra), è da segnalare la prima esecuzione assoluta (1999) a
San Giovanni Rotondo (Fg), dov’è nato, della sua Messa da Requiem scritta in memoria
di Padre Pio, per due soprani, tenore, basso, coro e orchestra, interpretata dall’Orchestra
sinfonica del Molise diretta da Franz Albanese.
      Ha al suo attivo 7 pubblicazioni di sue composizioni per pianoforte e per varie
formazioni cameristiche edite da Musicaimmagine-Coltempo e da Gioiosa Editrice.
      Si è perfezionato in Musica per film e in Composizione con L. Bacalov, R. Serio e S.
Sciarrino, e ricopre altresì la veste di arrangiatore e orchestratore in vari spettacoli
musicali.


      Born in 1973, Antonio Cocomazzi graduated in Composition and Piano at the
Conservatories of Foggia and Pescara.
      He has won 13 national and international competitions playing his own
compositions as well as 6 second prizes and in addition was prize-winner at the I and II
A. F. Lavagnino Competitions for Film Soundtrack Composition.
In his dual capacity as composer/pianist he has recorded 6 CDs; on the sleeve note of
the most recent, Antonio Cocomazzi Project (2008) realized with trumpet player Mike
Applebaum, Ennio Morricone wrote: [...] an outstanding work, [...] original in its
forms and musical content [...].
      In 1997 he recorded Suite for Friends, a composition in between classical and jazz,
which was presented by Giorgio Gaslini who wrote in the sleeve note: his music and his
piano playing are of an exceptional quality.      RAI-Trade/Rara Records subsequently
published Nonostante tutto (2006-2008), realized with saxophone player Mario Marzi,
and Pensieri (2008).
      His numerous compositions (over 175 works ranging from chamber to
orchestral, from solo piano to compositions for choir and orchestra) have been performed
in Italy and in 16 other countries. Of particular importance the world premiere of Messa
da Requiem (in 1999 at San Giovanni Rotondo, Foggia) for two sopranos, tenor, bass,
chorus and orchestra, composed in memory of Padre Pio, which was performed by the
Orchestra Sinfonica del Molise, conducted by Franz Albanese.
      Cocomazzi specialized in Film Music and Composition with L. Bacalov, R. Serio and
S. Sciarrino and has also been responsible for arranging and orchestrating several music-
theatre productions.
DISCOGRAFIA:
1. Antonio Cocomazzi: Antonio Cocomazzi Project (Rara Records, 2008) – 2. Antonio
Cocomazzi: Pensieri (Rai Trade - Rara Records, 2008) - 3. Antonio Cocomazzi: Nonostante
tutto (Rai Trade - Rara Records, 2006) – 4. Antonio Cocomazzi: Mare solo (Map – Nausicaa’s
garden, 2000) – 5. Antonio Cocomazzi: Suite for friends (Musicaimmagine Records, 1997) – 6.
Antonio Cocomazzi: Ebbrezza sonora (Amtd Record, 1994)


PUBBLICAZIONI:
1. Antonio Cocomazzi: Suite for friends (7 composizioni per pianoforte, Musicaimmagine-Coltempo, 2008)
2. Antonio Cocomazzi: Suite for friends 2 (3 composizioni per sax e piano, Musicaimmagine-Coltempo, 2008)
3. Antonio Cocomazzi: Vocalizzi (11 composizioni per voce e piano, Musicaimmagine-Coltempo, 2008)
4. Antonio Cocomazzi: Contrasti e Intrecci per 2 flauti e pianoforte (Gioiosa Editrice, 2008)
5. Antonio Cocomazzi: 9 Pensieri musicali per pianoforte (Gioiosa Editrice, 2008)
6. Antonio Cocomazzi: Sonata per marimba, percussioni e pianoforte (Gioiosa Editrice, 2008)
7. Antonio Cocomazzi: Ebbrezza sonora (9 composizioni per marimba, percussioni in Duo, Trio,
Quartetto con pianoforte (EurArte, 2009)




                                                 INFO:

                                       cell. 335.6551641
                                 Email: antonio.cocomazzi@tin.it
                               www.antoniococomazzi.it
                           www.myspace.com/antoniococomazzi

								
To top