Documents
Resources
Learning Center
Upload
Plans & pricing Sign in
Sign Out

Manuale Utente Mail Hosting

VIEWS: 60 PAGES: 16

									 MANUALE UTENTE
Configurazione servizi
  web di III livello
Indice
1     REGISTRAZIONE AL PANNELLO DI CONTROLLO .................................................................... 3

2     PANNELLO DI CONTROLLO ......................................................................................................... 4

3     GESTIONE DNS .............................................................................................................................. 6

3.1      Il file di zona .............................................................................................................................................. 6

3.2      Pannello web gestione DNS ...................................................................................................................... 7

4     GESTIONE CASELLE POSTA ELETTRONICA .......................................................................... 10

4.1      Lista utenti............................................................................................................................................... 12

4.2      Filtro ........................................................................................................................................................ 13

4.3      Lista utenti paginata ............................................................................................................................... 13

4.4      Aggiungi utente ....................................................................................................................................... 10

4.5      Aggiungi utente (da file) ......................................................................................................................... 13

4.6      Aggiungi alias .......................................................................................................................................... 12

4.7      Aggiungi Mailing List ............................................................................................................................. 13

4.8      Informazioni sul dominio ....................................................................................................................... 15

4.9      Istruzioni per la configurazione di una casella di posta ...........................Error! Bookmark not defined.




                                                                                                                                                 Pag. 2 / 16
1 Registrazione alla piattaforma Shared Hosting
La piattafroma di Shared Hosting mette a disposizione degli utenti una serie di
funzionalità di amministrazione dei servizi acquistati.
I clienti che hanno sottoscritto il servizio Albadsl Basic opzione modem e opzione router
possono      registrarsi   alla     piattaforma      di   Shared    Hosting   all’indirizzo
http://controllo.albacom.net/benvenuto , inserendo la userid e password personali
utilizzate per la connessione ad Internet che possono essere recuperate dal sito di
accoglienza http://www.albacom.it/albadsl/welcome




                                                                             Pag. 3 / 16
2 Pannello di Controllo
Una volta effettuata la registrazione, la piattafroma di Shared Hosting mette a
disposizione degli utenti una serie di funzionalità di amministrazione dei servizi
acquistati. Tali funzionalità sono accessibili tramite un Pannello di Controllo, all’indirizzo
http://controllo.albacom.net.

L’autenticazione viene effettuata specificando il nome dell’amministratore, il dominio
gestito e la password dell’amministratore.

La figura seguente riporta la schermata di autenticazione al Pannello di Controllo.




                                                                                Pag. 4 / 16
A seguito dell’autenticazione il Pannello di Controllo presenta una serie di Link, generati
dinamicamente, che costituisce il punto di accesso alle funzionalità di gestione dei singoli
servizi.

La figura riportata di seguito presenta i link corrispondenti ad un utente di piattaforma
Windows che usufruisce di tutti i servizi disponibili.




La gestione dei singoli servizi viene illustrata in dettaglio nel resto del documento.




                                                                               Pag. 5 / 16
3 Gestione DNS
Il DNS è il Domain Name System. Il DNS converte i nomi delle macchine negli indirizzi IP
che queste macchine hanno nella rete. In pratica fa corrispondere i nomi agli indirizzi e
viceversa, e in più fa qualche altra cosa. Il DNS è un sistema gerarchico, strutturato ad
albero. L'apice è indicato come ‘.’ e pronunciato ‘root’. Al di sotto di ‘.’ c'è un gran
numero di Top Level Domains (TLD), i più noti sono ORG, COM, EDU, NET e IT, ma ce ne
sono molti altri. Proprio come in un albero esso ha la radice che si dirama verso
l'esterno, riconoscerete nel DNS un albero di ricerca, e scoprirete nodi, nodi-foglia e
spigoli. Quando comincia la ricerca di una macchina la richiesta procede ricorsivamente
nella gerarchia, iniziando dall' apice. Se volete trovare ad esempio il sito
‘pippo.pluto.com’ il vostro name server, dovrà prima scoprire quale name server gestisce
‘com’. Esso dunque chiede a uno dei ‘.’ server (sa già quali sono i server ‘.’ , è a questo
che serve il file root.hints), e il ‘.’ fornisce una lista dei server ‘com’. Una volta trovato un
server ‘com’, passiamo per il server che conosce il ramo ‘pluto’ sopra il ramo ‘com’ (per
avere pluto.com). Una volta trovato il ramo ‘pluto’ cerchiamo ‘pippo’ e per scalare tale
ramo abbiamo sfruttato il server che lo conosceva. Adesso siamo arrivati al giusto
server, al giusto punto di diramazione. In informatica solitamente si dice che ‘pippo’ è
una foglia dell'albero.


3.1 Il file di zona
Per capire come funziona un DNS non si può prescindere la conoscenza della struttura di
un file di zona di un dominio. Adesso esporremo brevemente la struttura di un file di
zona. È fondamentale chiarire la differenza che intercorre tra il concetto di domain
(dominio) e il concetto di zone (zona). Consideriamo il dominio inf.besta, questo
potrebbe contenere nomi di host come bella.inf.besta, muscolis.inf.besta. Le zone
potrebbero essere individuate in lab1.inf.besta ed lab2.inf.besta, ma è altresì vero che
potrei considerarne una terza: inf.besta che potrebbe contenere in via teorica il "server
principale" bella.inf.besta.
Un'ultima cosa prima di iniziare: non tutti i caratteri sono permessi nei nomi degli host.
Siamo limitati ai caratteri dell'alfabeto inglese: a-z, numeri: 0-9 e al carattere '-' (dash,
trattino). Maiuscole e minuscole hanno lo stesso valore per il DNS, così pluto.it è identico
a Pluto.it.
Ogni dominio ha un corrispondente file di zona (detto file SOA, acronimo di Start of
Authority), in cui sono contenuti i ‘record risorse’ (RR) e svariati altri parametri. Ecco un
esempio di file di zona:

@                   IN        SOA        ns5.albacom.net. hostmaster.pippo.it.
(
                                         2001112601 ; serial time
                                         86400   ;        refresh time
                                         3600    ;        retry time
                                         3600000 ;        empire time
                                         86400 ) ;        default_ttl
                    IN        NS         ns5.albacom.net.
;
        IN          MX        10         mailin.albacom.net.
        IN          MX
Localhost           IN        A         127.0.0.1
www     IN         CNAME               pippo.it.
ftp     IN         CNAME               ftp-host.albacom.net
pop3    IN         CNAME               pop3.albacom.net.
smtp    IN         CNAME               smtp.albacom.net.



                                                                                  Pag. 6 / 16
Imap     IN      CNAME               imap.albacom.net.


Questo `file di zona' contiene 4 tipi di `record risorse' (RR): un RR NS, un RR MX, un RR
A e un RR SOA. Il record SOA è il preambolo di tutti i file di zona, e deve esisterne
esattamente uno in ogni file di zona. Questo record descrive la zona, da dove esso viene
(una macchina chiamata ns5.albacom.net), chi è responsabile per i suoi contenuti
(hostmaster.pippo.it), quale è la versione del file di zona (serial time, formato
yyyymmddxx per 00<xx<99), e altre cose che riguardano il server DNS secondario o
quello che fa da cache. Per il resto dei campi (refresh time, retry time, empire time e
default_ttl) ecco il loro significato:

      refresh time (in secondi) indica quanto deve attendere un server secondario
       prima di aggiornare i dati dal server primario;
      retry time (in secondi) indica il periodo di tempo prima che il server secondario
       riprovi il collegamento se il primo tentativo non fosse andato a termine;
      expire time (in secondi) indica il periodo dopo il quale il secondario scarta i dati
       del primario se non fosse stato in grado di contattarlo;
      default_ttl (in secondi) indica il tempo di vita (time of live) e dà validità
       all'informazione recuperata dal server; in caso di omissione fa riferimento al
       volare dato nel record soa;

Bisogna notare due cose a proposito del record SOA e cioè deve essere una macchina
effettiva con un record A. Non è legale avere un record CNAME (cioè un alias qualsiasi)
per la macchina indicata nel record SOA. Il suo nome non deve essere per forza `ns'
(name server), può essere un qualsiasi nome legale di host. Ad ogni altra riga
contenente un nome mnemonico è associato un indirizzo IP (legati dal campo A). Il
punto alla fine del nome dell'host indica il nome completo, altrimenti si dovrebbe solo
specificare il nome host (Il DNS completa automaticamente il nome host con l'origine:
stefy diventa stefy.inf.besta, stefy.inf.besta. diventa stefy.inf.besta). La seconda cosa,
hostmaster.pippo.it deve essere interpretato come hostmaster@pippo.it, questo dovrà
essere un alias per un indirizzo e-mail vero, o una mailbox, purché la/le persona/e che
mantengono il DNS leggano la posta frequentemente. Ogni mail che riguarda il dominio
sarà spedita all'indirizzo indicato in questo record. Il nome non deve essere per forza
`hostmaster', potrà essere un normale indirizzo email, di solito ci si aspetta che
`hostmaster' funzioni a dovere (cioè che la posta indirizzata ad esso arrivi da qualche
parte).
Per quanto concerne il RR MX ovvero RR Mail eXchanger. Esso indica ai sistemi adibiti
allo smistamento della posta dove mandarla. Il numero che succede ad ogni nome di
macchina indica la priorità del RR MX. Il RR con il numero più basso (10) è quello che
indica il mail server al quale, se possibile, deve essere mandata la posta per primo. Se
non funzionasse la posta potrà essere spedita a un server con un numero più alto, un
mail server secondario. Il campo CNAME equivale ad un alias, ogni host può avere più
nomi mnemonici. Una forma alternativa è la seguente:

gw       CNAME     bella
www      CNAME     lazzaro.mat.besta.


3.2 Pannello web gestione DNS
Accedendo al menu dei servizi del pannello di controllo (http://controllo.albacom.net),
cliccando sul link denominato DNS si può utilizzare il pannello DNS (se l’utente
ovviamente dispone di tale servizio), per la configurazione manuale del file di zona del o
dei propri domini (Figura 1).



                                                                             Pag. 7 / 16
Figura 1

Un link con il nome del dominio registrato dall’ utente è quello che viene visualizzato
dopo aver cliccato su DNS della Figura 1, cliccando su questo si accede, ad un menù
dove appaiono il dominio precendente ed eventualmente i domini di terzo livello creati
dall ‘utente. Per ognuno di questi nomi al fianco sono disponibili i bottoni: modifica,
cancella (quest’ ultimo non appare per il dominio principale) ed in fondo alla pagina
nuovo. Quest’ ultimo bottone permette di creare un nuovo dominio di terzo livello, infatti
verrà richiesto il nome del nuovo dominio, dopo averci cliccato.
Cliccando, invece, su modifica si accede alla pagina dove è possibile personalizzare la
configurazione del file di zona di un dominio (Figura 2).




                                                                            Pag. 8 / 16
Figura 2

La pagina (Figura 2) visualizza il file SOA del dominio pippo.it, se si vuole configurare
manualmente tale file, occorre fare molta attenzione, in quanto modifiche non corrette
potrebbero inficiare in maniera negativa sulla corretta risoluzione del nome del dominio
da parte del DNS e altro ancora.
Per rendere effettive le modifiche premere il bottone posto in basso a sinistra Invia,
apparirà un messaggio che notifica che la modifica al file di zona è stata effettuata.
Le modifiche diverrano effettive al restart del demon del DNS dopo poche ore. Qualora
non si voglia effettuare alcuna modifica cliccare sul link Annulla, si ritornerà al menu’
principale.




                                                                           Pag. 9 / 16
4 Gestione caselle posta elettronica
La pagina di gestione della posta elettronica presenta a sinistra una sequenza di opzioni
atte a personalizzare il profilo dell’utente. In particolare possiamo distinguere sette
opzioni:

   1.   Lista Utenti
   2.   Filtro
   3.   Lista Utenti paginata
   4.   Aggiungi Utente
   5.   Aggiungi Utente (da file)
   6.   Aggiungi Alias
   7.   Aggiungi Mailing List
   8.   Informazioni sul Dominio




4.1 Aggiungi utente
La prestazione aggiungi utente consente di inserire (o modificare) un utente del dominio.
Cliccando sulla senzione Aggiungi utente comparira’ la seguente schermata:




                                                                          Pag. 10 / 16
Le informazioni da inserire sono:




      Nome dell'utente (solo in caso di nuovo utente)
E' possibile inserire indifferentemente lettere (tranne quelle accentate) numeri e i
seguenti segni di interpunzione: il punto, il trattino ( - ), l'underscore ( _ )
 Esempi di nome utente: mario.rossi; mariorossi; mario-rossi.
 La casella di posta, a seconda della scelta operata per il nome utente, si presenterà nei
seguenti modi:
       mario.rossi@nomedominio.it
       mariorossi@nomedominio.it
       mario-rossi@nomedomominio.it
      Abilitazione: Consente di abilitare o di disabilitare un utente. Un utente
       disabilitato non può accedere al sistema di posta e tutte le mail ricevute non sono
       consegnate finchè l'utente non è nuovamente abilitato.

      Password: Consente di inserire e/o modificare la password dell'utente. Per la sua
       verifica è' necessario inserirla due volte
È possibile inserire un massimo di 16 caratteri tra lettere e numeri
ATTENZIONE: si consiglia di digitare la password con un numero di caratteri non
superiore ai 6 ( per evitare incompatibilità con i software di posta elettronica)
preferibilmente tutti in minuscolo, ed ogni qual volta si dovrà inserirla per accedere alla
web mail o per salvarla nel client di posta elettronica utilizzato, essa dovrà essere
inserita sempre in caratteri minuscoli.
Nel campo sottostante occorrerà inserire, nuovamente, per verifica, la password nello
stesso modo in cui è stata digitata precedentemente.
Dopo aver terminato di eseguire i passaggi indicati, per salvare le informazioni introdotte
nel pannello, occorrerà selezionare la voce “aggiungi”
Verrà visualizzato immediatamente il messaggio che dice: “Utente aggiunto con
successo”
Qualora una delle informazioni sia stata inserita in maniera errata verranno visualizzati
messaggi diversi a seconda dell'errore:



                                                                           Pag. 11 / 16
“Errore nell'aggiunta dell'utente ERROR 125 invalid local name syntax”
Indicherà che è stato introdotto un carattere non permesso (!"£$%&/()=?^*§°ùàòèé^ ')
“Password errata”
Indicherà che la password digitata per verifica non è la stessa che è stata digitata nella
campo soprastante

In entrambi occorrerà quindi tornare nella pagina precedente, cliccando il tasto indietro
in alto a sinistra e digitare correttamente nome utente e password.


      Spazio su disco (KB): La quota di disco da assegnare all'utente. Se specificata,
       sovrascrive la quota di default configurata per il dominio.

      Soglia di avvertimento (KB): La soglia di avvertimento o soft quota da assegnare
       all'utente. Se specificata, sovrascrive la soft quota di default configurata per il
       dominio.

      Ricezione di un messaggio: Consente la scelta di due differenti tipi di azioni da
       intraprendere in caso di ricezione di un messaggio. Mediante l'opzione "Copia a" è
       possibile specificare un insieme di indirizzi (separati da virgola) a cui inviare una
       copia di tutti i messaggi ricevuti; l'opzione "Inoltra a" consente di specificare un
       indirizzo di e-mail a cui inoltrare tutti i messaggi ricevuti.

      Scadenza. Consente di indicare un'eventuale data di scadenza della mailbox
       dell'utente. In caso di scadenza della mailbox, i messaggi sono consegnati ma
       l'utente non può accedere al sistema di posta.

      Il link Aggiungi esegue l’inserimento del nuovo utente se i parametri forniti sono
       corretti.
In caso di modifica dell'utente, la pagina indica la locazione della mailbox sul file system
del server di posta, l'occupazione in KB del disco e la percentuale di occupazione rispetto
alla quota configurata.


4.2 Aggiungi alias
La pagina permette di specificare un alias per un utente. Le informazioni da inserire
sono:

          Nome utente: Parte locale dell'indirizzo di mail Specifica l'alias che si vuole
           usare.
          Redirigi a: Specifica l'indirizzo di mail completo a cui si vuole redirigere i
           messaggi spediti all'alias dell'utente. Per esempio:mauro.rossi@dominio.com
          Il link Aggiungi esegue l’inserimento del nuovo alias se i parametri forniti sono
           corretti.



4.3 Lista utenti
La pagina permette di visualizzare in maniera sintentica la lista di tutti gli utenti attivi
presenti nel dominio. Tale pagina è caratterizzata da una tabella con cinque campi del
tipo:
  Nome          Tipo                 Modifica           Cancella              Membri




                                                                            Pag. 12 / 16
 utente               User


Oltre al nome, per ogni utente, è presente la tipologia (user, administrator, ...), gli
eventuali link di modifica di cancellazione ed infine se l’utente individua un gruppo, cioè
la possibilià di visualizzare i suoi membri.


4.4 Filtro
Il campo filtro serve a visualizzare tra tutti gli utenti creati solo quelli corrispondenti alla
parola chiave inserita nel filtro. Per visualizzare un utente la parola chiave (filtro), deve
coincidere esattamente con il nome dell’utente altrimenti la lista utenti risulterà vuota. Il
filtro non è case sensitive.


4.5 Lista utenti paginata
La pagina visualizza gli utenti allo stesso modo della lista utenti con la sola differenza
che presenta gli utenti per pagine permettendo di visualizzare alla fine della lista il
numero di utenti presenti nella pagina corrente.


4.6 Aggiungi utente (da file)
La pagina consente di inserire (o modificare) un utente del dominio prelevando le
informazioni da file.



4.7 Aggiungi Mailing List
Permette di aggiungere/modificare una mailing list. Le informazioni da inserire sono:
      Nome della lista (solo in caso di aggiunta).

      Proprietario della lista (Moderatore): se presente, riceve tutte le e-mail di errore
       relative alla mailing list (per esempio, la non raggiungibilita' di uno dei membri),
       le notifiche di ricezione ed i messaggi relativi alla gestione automatica (se
       abilitata).

      Notifica di consegna: se abilitato, permette al proprietario della lista di ricevere
       notifiche di alcuni tipi di eventi, in particolare di notifiche su successo, fallimento
       o ritardo nella consegna delle e-mail dirette alla mailing list.

      Gestione automatica (solo se è indicato un proprietario della lista). Consente di
       abilitare la gestione automatica della lista da parte di un robot. Il Robot è un
       utente dedicato alla gestione automatica delle liste ed è creato al momento della
       creazione del dominio (nome: list-robot). Gli utenti del dominio possono inviare
       dei messaggi all'indirizzo list-robot@dominio contenenti alcuni comandi che
       consentono di iscriversi alla lista, di ricevere la lista dei membri della lista ecc.. I
       comandi devono essere contenuti nel corpo del messaggio; è possibile includere
       più comandi che devono essere inseriti in righe separate. Il soggetto del
       messaggio è ignorato è può contenere un testo qualsiasi. Il robot invierà
       all'utente una risposta automatica con il dettaglio di tutti i comandi ricevuti ed il
       risultato dell'operazione. I comandi che è possibile inviare sono:




                                                                                Pag. 13 / 16
          1. SUBSCRIBE <list> [<address>]: Iscrive l'utente (o un utente differente se
             <address> è specificato) alla lista <list>

          2. UNSUBSCRIBE <list> [<address>]: Elimina l'iscrizione dell'utente (o un
             utente differente se <address> è specificato) alla lista <list>

          3. UNSUBSCRIBE * [<address>]. Elimina l'iscrizione dell'utente (o un utente
             differente se <address> è specificato) a tutte le liste del dominio.

          4. WHICH [<address>]. Ricerca a quali liste l'utente (o un utente differente
             se <address> è specificato) è iscritto.

          5. WHO <list>. Restituisce i membri della lista indicata.

          6. INTRO <list>. Restituisce il messaggio introduttivo spedito ai nuovi utenti
             della lista.

          7. LISTS. Mostra le liste gestite dal Robot.

          8. HELP. Mostra questa lista di comandi.

          9. STOP. Indica al robot di fermare l'analisi del messaggio; è possibile
             indicarlo dopo un qualsiasi comando e consente di indicare al robot di non
             analizzare, per esempio, un eventuale firma personalizzata.

L'automatic management consente di indicare le seguenti opzioni:

      Tipo della lista: consente di configurare le politiche di aggiornamento della lista.
       L'opzione "Aperta" indica che gli utenti possono iscriversi e rimuoversi dalla lista,
       tuttavia una richiesta di aggiungere o rimuovere un altro utente è inviata al
       proprietario della lista mediante un messaggio con soggetto "Please Advise";
       l'opzione "Chiusa" indica che tutte le richieste di aggiungere o rimuovere utenti da
       una lista, devono essere approvate dal proprietario; l'opzione "Automatica" indica
       che chiunque può aggiungere o rimuovere un utente dalla lista.

      Controllo degli accessi alla lista: Consente di scegliere la visibilità dei membri
       della lista. L'opzione "Pubblico" consente di ricevere la lista completa dei membri
       della lista in risposta ad un comando WHO; l'opzione "Privata" non permette di
       ricevere la lista dei membri della lista, cosicchè tutti i comandi WHO sono rifiutati;
       l'opzione "Solo amici" consente di ricevere la lista dei membri solamente dai
       membri della lista stessa; tutte le altre richieste sono rifiutate.

      Accetta sottoscrizioni da: Un moderatore è un utente che può inviare i messaggi
       alla lista di distribuzione. Se una lista ha uno o più moderatori, nessun altro
       utente può inviare dei messaggi alla lista. L'opzione "Tutti", indica che chiunque
       può inviare un messaggio alla lista; l'opzione "Lista di membri" indica che
       solamente i membri della lista possono inviare messaggi alla lista stessa;
       l'opzione "Moderatori" consente di aggiungere dei moderatori da associare alla
       lista. Per cancellare i moderatori da una lista è sufficiente scegliere una delle
       opzioni differenti descritte.
Una volta inseriti i dati descritti è possibile confermare le modifiche inserite mediante
l'opzione "Modifica" (Aggiungi in caso di nuova lista), modificare i membri della lista,
passare alla pagina precedente o alla pagina principale.




                                                                             Pag. 14 / 16
4.8 Informazioni sul dominio
Permette di visualizzare le informazioni relative al dominio dell'amministratore e di
modificarne alcune proprieta' di base. In particolare, visualizza:
      L'elenco degli amministratori del dominio stesso

      Il massimo numero di utenti consentiti in questo dominio (se configurato)

      Il numero di utenti effetivamente presenti nel dominio (se configurato il massimo
       numero di utenti consentiti)

      La quota di spazio disco assegnato al dominio (aggiornato 1 volta al giorno)

      Informazioni relative al server di posta

Permette, inoltre, di cambiare:

      La quota di disco di default da assegnare agli utenti che verranno creati (Questo
       valore viene sovrascritto da quello eventualmente specificato al momento della
       creazione dell'utente stesso)

      La soft quota di default da assegnare agli utenti che verranno creati (Questo
       valore viene sovrascritto da quello eventualmente specificato al momento della
       creazione dell'utente stesso)

      Impostazione delle azioni da intraprendere nel caso di e-mail dirette ad un utente
       del dominio che non esiste. E' consentita la scelta di rispedirle al mittente oppure
       inoltrarla ad una mailbox specificata
Il link Modifica esegue l’aggiornamento dei nuovi dati relativo al dominio in esame.




                                                                           Pag. 15 / 16
4.9 Come utilizzare le caselle di posta

Per poter consultare la casella di posta, inviare e ricevere i messaggi via web digitare
l'indirizzo http://webmail.albacom.net, inserire il nome utente e la password appena
configurati.

Per poter consultare la casella di posta con il proprio programma di posta elettronica le
forniamo i parametri necessari (SMTP,POP3, IMAP4) da configurare nel proprio client di
posta:

Server per invio mail (smtp):                      smtp.nomedominio.albaweb.it ;
il servizio prevede l’autenticazione mediante account e password. Si rimanda al manuale
utente disponibile su sito www.albacom.it/servizi internet /albadsl

Server per ricezione mail (pop3):                       pop3.nomeazienda.albaweb.it

Server per ricezione mail (imap4):                      imap.nomeazienda.albaweb.it




                                                                          Pag. 16 / 16

								
To top