Docstoc

La falsa chimera - terzo circolo didattico cava de tirreni

Document Sample
La falsa chimera - terzo circolo didattico cava de tirreni Powered By Docstoc
					Una regola fondamentale della comunicazione è che tutti coloro

che usano una stessa lingua attribuiscano alle parole lo stesso

significato. Occorre cioè, che tutti adoperino lo stesso codice

linguistico.

Immaginate, invece, che cosa succederebbe se ognuno desse alle

parole il significato che vuole? Vogliamo provare?

Questo esercizio si chiama “la falsa chimera” e potremmo

applicarlo per far nascere una fantasiosa ricetta di cucina da

servire nel mondo incantato .
“Orecchiette di Shrek al pesto di palude”

INGREDIENTI:
  - Orecchiette di Shrek (preferibilmente sporche di cerume);
  - 100g di pesto di palude(da preparare fresco);
  - 10g di pecorino(proveniente dalla Sardegna,altrimenti,se non è di
    quest’isola è poco puzzolente);
  - Un barattolo contenente la polverina dell’aroma del Viale Della
    Fantasia(assicuratevi che ci siano un po’ di brillantini,altrimenti,vuol dire
    che non è buona);




PREPARAZIONE DEL PESTO
-Andare di mattina presto alla palude e prendere
100g di acqua stagnante e sporco. Poi unire
all’acqua di palude i pinoli,il basilico e l’aglio.
Tenere in frigo per un’oretta.
-Comprare le orecchiette di Shrek da Fiona(le vende a caro prezzo,però sono
buone).Pulirle da fuori,non dentro,perché c’è il cerume,prezioso per
l’insaporimento del piatto.
-Comprare dal “Polvendolo Folletto” la polverina dell’aroma del Viale Della
Fantasia.
-Mettere le orecchiette di Shrek nel piatto da servire.
-Versare sulle orecchiette il pesto di palude.
-Grattuggiare il pecorino abbondantemente in modo che prenda il giusto sapore.
-Infine versare pizzico per pizzico la polverina con l’aroma del Viale Della
Fantasia.
VOILA’! E LE “ORECCHIETTE DI SHREK AL PESTO
DI PALUDE”SONO PRONTE PER ESSERE SERVITE!

                                                                  Francesca
Ingredienti per sei orchi

50g di peperone di caienna (lo si può trovare in Val Piccante ,ricordatevi di non
cacciare mai fuori la lingua altrimenti le spore di questa verdura vi si poseranno
sopra)
100g di calli di piedone demoniaco (li si può trovare nella grotta di Lucyfree,dove
ci sono diversi fast Food che preparano ottimi panini)
678g di sopprimezzata( bisogna andare nella valle degli animali soppressi)
Un secchio di intonaco e cemento
900g di penne ad inchiostro nero


Preparazione

Prendete i peperoni di caienna e puliteli ,facendo attenzione a non toccarli.
Dopo aver fatto questa operazione, metteteli a bollire per esattamente 40
secondi e non di più, altrimenti potrebbero scoppiare.
Frullateli insieme ai calli di piedone demoniaco tagliati a metà. (Se invece avete
un frullatore che ha 34652 magidroni di potenza non sarà necessario)
Frullate il tutto per 9 minuti e 30 secondi e alla fine otterrete una salsa
verdognola con qualche punta di rossiccio (se diventerà gialla farete meglio a
disinnescarla entro 60 secondi, é un consiglio da amico)
Intanto prendete la sopprimezzata e tagliatela in modo sottile aggiungendola alla
salsina, in cui si scioglierà in pochi minuti(se sentite un ululato di cane o un nitrito
di cavallo fate finta di niente ,è normale nel procedimento )
Prendete il secchio di intonaco e cemento e versatelo(con tutto il secchio)nella
salsa. Mettete le penne ad inchiostro nero a bollire nel fango.
Condite con la salsa e mangiate.

P:S. Se volete rendere il piatto più saporito aggiungete un po’ di forfora di Golem

                                                                                Simone