Docstoc

RAI RADIO TELEVISIONE ITALIANA

Document Sample
RAI RADIO TELEVISIONE ITALIANA Powered By Docstoc
					RAI RADIO TELEVISIONE ITALIANA
            Presenta


    Lucrezia Lante della Rovere

                 in



Donna Detective
     regia di Cinzia TH Torrini
           6 puntate x 100‟
                 con


         Kaspar Capparoni
          Helene Nardini
        Stefano Masciarelli
          Anna Ammirati
        Flavio Montrucchio
           Toni Garrani
         Emanuela Maletta
            Luca Ward

           Una produzione
           RAI FICTION
    realizzata da Endemol Italia
                                Donna detective

                              - Cast tecnico -

Regia                              Cinzia TH Torrini
Soggetto di serie                  Marina Garroni e Massimo Melloni
Soggetti di puntata                 Marina Garroni, Massimo Melloni,
                                   Silvia Napolitano, Peter Exacoustos
Sceneggiatura                      Marina Garroni, Silvia Napolitano,
                                   Peter Exacosutous, Dino e Filippo Gentili
Scene                              Maurizio Marchitelli
Costumi                            Paola Bonucci
Montaggio                          Ugo De Rossi
Casting                            Rita Forzano
Trucco                             Riccardo Incagnoli
Direttore della fotografia         Alessandro Pesci e Roberto Meddi
Fonico di presa diretta            Andrea Moser
Direttore di produzione            Stefano Dioguardi
Organizzatore generale             Enzo Tacchia
Supervisore alla produzione        Rosa Urso
Produttore Esecutivo               Laura Cafiero
Produttore Rai                     Anouk Andaloro
Una Produzione                     RAI Fiction
Realizzata da                      Paolo Bassetti e
                                   Massimo Del Frate
per                                Endemol Italia

Ufficio Stampa Rai                  Paola Spinetti (06 97611511)
                                    per Patrizia Biancamano Comunicazioni srl
                                    p.spinetti@biancamanocomunicazioni.com



Ufficio Stampa Endemol Italia       Responsabile: Monica Tellini
                                   (06 32819358)
                                   Addetta stampa: Francesca Chirulli
                                   (06 32819399)
                    Donna detective
                   - Cast artistico -



Personaggi                  Interpreti


Lisa Milani                 Lucrezia Lante della Rovere

Michele Mattei              Kaspar Capparoni

Maurizio Farnese            Luca Ward

Nanni Fortuna               Flavio Montrucchio

Grazia Bini                 Anna Ammirati

Sergio Lorenzi              Stefano Masciarelli

Chiara Volpi                Helene Nardini

Manuela Milani              Emanuela Maletta

Alberto Giordano            Toni Garrani

Salvatore Rizzo             Paolo Stella

Diego Scalia                Stefano Santospago

Neuman Christian            Ralph Palka

Nadia Renzi                 Anita Zagaria
                                 Donna Detective


Sei gialli, sei casi da risolvere, sei storie ispirate all‟attualità che hanno per

protagonista una donna d‟oggi che si divide tra la sua carriera di ispettore di polizia e

la sua vita familiare. Tutto questo è “Donna Detective”, la nuova serie interpretata da

Lucrezia Lante della Rovere e diretta da Cinzia THTorrini, che andrà in onda su Raiuno

dal 25 novembre prima serata per sei puntate.

La serie, ideata da Marina Garroni e Massimo Melloni, è realizzata da Endemol Italia

per Rai Fiction.



Lucrezia Lante della Rovere è Lisa Milani, un ispettore capo della polizia che vive in

una casa di campagna con suo marito Michele (Kaspar Capparoni) pediatra all‟ospedale

di Tivoli e i suoi tre figli, Ludovica, Francesco e Giacomo.

Nonostante una specializzazione in psicologia criminale e un‟esperienza maturata sul

campo, Lisa, per dedicarsi di più alla famiglia, ha scelto di svolgere lavori di ufficio nel

commisariato di Tivoli.

Improvvisamente, però, grazie alle sue capacità, viene chiamata per un importante

incarico di detective al commissariato di Roma. Dopo aver brillantemente risolto il

primo caso, Lisa riesce a vincere la diffidenza della squadra (soprattutto da parte dei

colleghi maschi) e da quel momento si trova impegnata nella risoluzione di una serie di

casi gialli.

Questo impegno contro il crimine la porta a dover affrontare serial killer e assassini,

a dover gestire e coordinare la squadra investigativa del commissariato (formata da

Stefano Masciarelli, Flavio Montrucchio, Anna Ammirati, Paolo Stella), a rendere

conto del suo operato ai suoi superiori (Toni Garrani, Stefano Abbati) e ai magistrati

(Luca Ward e Luis Molteni).
Lisa è una donna sempre in prima linea, energica e vitale che riesce a barcamenarsi tra

la vita professionale e quella privata, anche nei momenti più difficili, come quando, suo

marito Michele, è accusato di omicidio.

Nonostante i suoi pressanti impegni nel commissariato, la protagonista di questa serie

non rinuncia a seguire i suoi figli nella loro crescita quotidiana.

“Donna detective” è anche un ritratto di tante figure femminili: oltre al personaggio di

Lisa, infatti, troviamo Chiara Volpi, un avvocato penalista dedito alla carriera

piuttosto disinibita nei rapporti con l‟altro sesso; Grazia Bini, ispettore di polizia dal

carattere chiuso e scontroso dovuto a un passato segnato da una forte violenza;

Manuela Milani, sorella minore di Lisa e aspirante artista senza voglia di crescere; e,

infine, la piccola Ludovica, una ragazzina di 14 anni in piena crisi adolescenziale che la

porta ad essere spesso in conflitto con la mamma Lisa.


Tutta la storia è ambientata a Roma, una Roma presentata con tutte le sue

sfaccettture e i suoi scorci più suggestivi, dal centro storico alle periferie ai quartieri

residenziali. Le riprese, infatti, si sono svolte tutte nella Capitale, in ambienti reali

(ospedali, commissariati, prigioni, ecc) e sono durate 24 settimane.



Il cast è composto da ben 136 attori, tra cui spicca il nome della grande Regina

Bianchi.
                     Donna detective - Note di regia


Ogni puntata, come se fosse un tv movie, si apre e si risolve con suspence con una

vicenda poliziesca dai temi attuali, ma ogni puntata chiude con un forte gancio della

storia orizzontale che a sua volta è una vicenda gialla che si snoda e si intercala nelle

sei puntate e si risolverà nella sesta puntata. Una vicenda drammatica che tocca e

mette in crisi le sicurezze personali di Lisa all‟interno della famiglia.

Insieme a Lucrezia L.d.R. abbiamo lavorato molto a questo personaggio femminile. Non

volevamo una donna in un mestiere maschile che si muove pensa e lavora come un uomo

per farsi rispettare. Lisa è moderna proprio perché mantiene la sua femminilità, fa

ricorso al lato intuitivo tipico della donna, si fa rispettare ma, come dice Nanni il

giovane ispettore, con il sorriso. Come le donne di oggi con lavori anche impegnativi, c‟è

sempre però un filo diretto con i figli, trascorre più ore della giornata con i suoi

collaboratori che con il marito, si barcamena tra la spesa, il cucinare, gli orari senza

orari del lavoro e le tensioni, che si innescano, quando una donna si scontra con i

pregiudizi di un collega o dei capi.

Il rischio quotidiano sul set era quello di rendere questo personaggio come una

wonderwoman e quindi insopportabile. E‟ quello che con Lucrezia abbiamo combattuto

avendo il coraggio di mostrare le fragilità e le insicurezze di una donna e questo

pensiamo darà modo a tante donne di identificarsi e trovare in Lisa anche un modello

in cui rispecchiarsi e trarne forza.

Non è un film per solo donne, anzi, sia per l‟action delle storie gialle, sia per le

psicologie interessanti e avvincenti dei personaggi maschili, credo che anche molti

uomini ci si ritroveranno.

E‟ stato molto importante il lavoro fatto nell‟impostare il personaggio di Michele. Un

marito che a sua volta innamorato della moglie, ma si ritrova a trascorrere più tempo

con la collega di lavoro. C‟è il tradimento! C‟è un accusa di omicidio! Anche qui c‟era il
rischio di cadere in un personaggio scontato e piccolo nella sua pochezza umana. Con

Kaspar C. abbiamo cercato di tirar fuori dal personaggio l‟anima dell‟eroe ferito che

ammette le sue debolezze per poi riscattarsi….

Non può non esserci un “cattivo”: il giudice Farnese. Non mi piace raccontare il

personaggio del cattivo e basta. Cerco sempre con i miei attori di scavare nel

carattere e con Luca W. abbiamo lavorato molto su questo giudice. Abbiamo iniziato

con la costumista dal modo di vestirlo e di pettinarlo. Da lì è arrivata l‟ idea di un

personaggio un po‟ fobico duro con le donne, ma debole con la madre che non si vedrà

mai …

C‟è il giovane ispettore Nanni il primo ad apprezzare e ad essere affascinato da

questa donna più grande di lui…

Ci sono altri personaggi femminili come l‟avvocato single Chiara Volpi, in carriera, che

la sera senza famiglia si ritrova con il frigo vuoto.

Manuela, la sorella di Lisa, innamorata infelicemente di uno sposato.

L‟ispettore Grazia Bini dura e chiusa con la vita e poi si scoprirà il motivo…

Avrei voglia di raccontare tutti i 136 personaggi che hanno affollato questo film

perché tutti hanno una loro personalità e mi sono stati dentro per un intero anno di

lavoro tra preparazione, risprese montaggio e postproduzione.

Non posso fare a meno di parlare dell‟ispettore Lorenzi. Brontolone, single, ma

innamorato delle donne… Con S. Masciarelli. abbiamo costruito un personaggio a cui far

dire qualche battuta divertente…

Il commissario Giordano, T. Garrani.è l‟immagine paterna e non solo, che brontola ma

poi è il primo a riconoscere, quando vede Lisa contraria ad alcune scelte, che le sue

capacità e il suo intuito spesso hanno ragione nella risoluzione di un caso.
Il tentativo è stato quello di unire due generi: il poliziesco e il melo‟ con un linguaggio

cinematografico asciutto e ritmato senza perdere però quei momenti intensi dati dal

pathos e dalle emozioni che si colgono negli occhi degli attori quando si identificano

nei loro personaggi.

Con un compatto lavoro di squadra con i miei collaboratori artistici e tecnici nelle

riprese e nella postproduzione abbiamo cercato, anche se non ha lo splendore

prestigioso dato dai costumi e dall‟ambientazione del passato, di dare al film un sapore

e una luce nuova alle immagini in costumi e ambientazioni contemporanee e

metropolitane. Ci auguriamo che questa alchimia trasmetta allo spettatore emozione e

amicizia verso questi nuovi personaggi con le loro vicissitudini. Ci piacerebbe avere

l‟intera famiglia seduta davanti alla televisione e che possa rispettivamente

identificarsi ed emozionarsi.




I PERSONAGGI PRINCIPALI


LISA (Lucrezia Lante della Rovere)

Elisabetta (Lisa) Milani è una donna energica, intelligente, piena d‟iniziativa, che si

barcamena con grande abilità tra la vita familiare e quella professionale. Per stare

dietro alla famiglia, ha rinunciato all‟attività investigativa, ed è diventata capo

ispettore a Tivoli, dove vive, in un casolare di campagna, insieme al marito Michele,

pediatra e ai suoi 3 figli.

Il commissariato di Roma la chiama per affidarle una serie di indagini: un‟offerta a cui

non può rinunciare.

MICHELE (Kaspar Capparoni)

40 anni, padre molto affettuoso e sempre presente, Michele è un pediatra amatissimo

dai suoi piccoli pazienti. Tendenzialmente pigro, è lui ad occuparsi delle questioni

pratiche della vita familiare, ma per le cose importanti è Lisa ad avere l‟ultima parola.
Michele si trova coinvolto in un caso di omicidio che lo porta in carcere: è lui, infatti, il

principale indiziato per l‟omicidio di una collega.

LUDOVICA (Sara Santostasi)

E‟ la primogenita di Lisa e Michele, ha 14 anni, un‟età abbastanza difficile da gestire

per Lisa: tra le due, infatti, il rapporto è piuttosto conflittuale. Dei tre figli sarà

quella che risentirà maggiormente del trasferimento a Roma, perché dovrà affrontare

un nuovo inserimento a scuola, rifarsi delle amicizie, rinunciare alle sicurezze che

l‟avevamo sostenuta fino ad allora.

FRANCESCO, detto CECCO (Carlo Daniele)

Ha 9 anni ed è vivacissimo e pieno di energia come sua madre. Non ha paura di niente e

di nessuno e dice sempre che da grande farà anche lui il poliziotto, “per sparare ai

cattivi”. A casa è un terremoto, ha un rapporto sereno e solidale col padre ma adora

sua madre. Contrariamente a Ludovica vivrà con entusiasmo il trasferimento a Roma.

GIACOMO (Luca Lo Pinto)

Ha 3 anni, è il più piccolo della famiglia, un vero e proprio cucciolo pacioccone e molto

tenero che gira per casa insieme al suo inseparabile orsacchiotto.

MANUELA (Emanuela Maletta)

E‟ la sorella di Lisa, ha compiuto da poco 25 anni, è un‟aspirante artista e non ha molta

voglia di “crescere”. La grande differenza di età le ha dato la sensazione di essere

sempre vissuta all‟ombra di questa sorella irraggiungibile: i rapporti tra loro, infatti,

non sono facilissimi.

ALBERTO GIORDANO (Toni Garrani)

E‟ alla guida del commissariato da vari anni. E‟ una persona equilibrata, di poche parole,

tendenzialmente severa ma capace di capire i problemi di chi sta alle sue dipendenze.

Coscienzioso e scrupoloso fino quasi all‟eccesso, è molto legato al suo lavoro. E‟ lui ad

offrire a Lisa la possibilità di tornare ad esercitare l‟attività investigativa.
GRAZIA BINI (Anna Ammirati)

Come Lisa è un ispettore capo appassionato del suo lavoro, ma le due hanno un

atteggiamento nei confronti del lavoro completamente opposto: se Lisa cerca di

capire, Grazia ha scelto questo mestiere soprattutto per poter punire, chi ha

commesso un crimine deve pagare. Non è simpatica a nessuno e non fa niente per

diventarlo. Questo suo comportamento nasconde in realtà un passato molto difficile.

SERGIO LORENZI (Stefano Masciarelli)

Single incallito con la passione per le donne, l‟ispettore Lorenzi è il personaggio più

comico della squadra, dalla battuta sempre pronta. E‟ geloso, però, del ruolo di

ispettore capo che Giordano affida a Lisa: ritiene, infatti, di essere lui il più adatto a

ricoprire quel ruolo.

NANNI FORTUNA (Flavio Montrucchio)

E‟ il più giovane della squadra, ha 27 anni, e, per questo motivo viene spesso utilizzato

come “infiltrato” nei casi dove sono coinvolti i ragazzi. Di ottimo carattere, ben

disposto verso tutti, intelligente e vivace, è l‟unico ad avere un ottimo rapporto con

Grazia. Professionalmente è molto serio e ha anche un notevole intuito che lo porta

spesso a scegliere la pista giusta.

Nanni ha un passato da “trovatello”, il suo nome, infatti, è quello del santo del giorno in

cui è stato trovato e il cognome “Fortuna” gli è stato dato come buon auspicio dalla

suora che lo ha raccolto, interpretata, nella fiction dalla grande Regina Bianchi.

SALVATORE RIZZO (Paolo Stella)

Siciliano, molto legato alla sua terra d‟origine, Rizzo è un giovane agente della squadra

pieno di iniziativa e con molta voglia di lavorare: il suo progetto è quello di acquisire

una solida professionalità e metterla al servizio della lotta contro la mafia.

MAURIZIO FARNESE (Luca Ward)

E‟ il pubblico ministero con cui, sin dall‟inizio, Lisa ha un rapporto conflittuale per via

del diverso approccio investigatico: psicologioco per Lisa, più pragmatico per il pm.
CHIARA VOLPI (Helene Nardini)

Amica di univeristà di Lisa, è l‟avvocato penalista che seguirà il caso di Michele.

Donna in carriera e single spregiudicata, è l‟unica, insieme a Lisa, a credere

nell‟innocenza di suo marito nonostante le prove siano tutte contro di lui.

DIEGO SCALIA (Stefano Santospago)

Prmario del reparto di ginecologia dell‟ospedale di Tivoli, dove lavora Michele e dove

lavora Giulia Brandi, la ginecologa uccisa nel corso della prima puntata, omicidio di cui

viene accusato Michele.

NEUMAN CHRISTIAN (Ralph Palka)

Medico legale dalle battute sarcastiche e paradossali, è caratterizzato da un

raffreddore cronico, dovuto al suo lavoro nelle celle frigorifere degli obitori.

NADIA RENZI (Anita Zagaria)

Infermiera del reparto di ginecologia, dove avviene l‟omicidio della dott.ssa Brandi.

Avrà un ruolo determinante nelle indagini.
“QUALE AMORE” - I EPISODIO
Sceneggiatura di Marina Garroni

L‟ispettore capo Lisa Milani vive in un casolare di campagna con suo marito Michele e i
suoi tre figli: Ludovica 14 anni, Francesco (Cecco) di 9 anni e Giacomo di 3. Nonostante
una specializzazione in psicologia criminale e un‟esperienza maturata sul campo, Lisa ha
scelto di svolgere incarichi di ufficio in un commissariato di Tivoli e questo le
consente di seguire da vicino l‟educazione dei figli e di dedicarsi alla famiglia. Lisa è
una donna energica e dinamica e anche se molto impegnata nel suo lavoro, riesce ad
essere una madre e una moglie sempre presente. Lisa adora i suoi figli e ama
moltissimo suo marito Michele, pediatra all‟ospedale di Tivoli anche lui molto
impegnato nel lavoro. Quando Lisa decide di tornare all‟attività investigativa
accettando un incarico importante come detective in un commissariato di Roma, la
gestione della vita familiare si fa più complicata. Tuttavia grazie all‟aiuto di Michele e
della tata Rosa (Paola Sotgiu), Lisa riesce a conciliare al meglio il suo ruolo di madre
con quello di detective. Michele trascorre molto tempo in ospedale in compagnia della
bella collega la dottoressa Giulia Brandi (Marta Zoffoli) con la quale sta preparando
una relazione per un importante convegno. L‟armonia familiare viene bruscamente
spezzata quando Michele viene arrestato con l‟accusa di omicidio volontario. Infatti
all‟ultimo appuntamento con Michele, Giulia non si presenta e il suo corpo senza vita
viene ritrovato l‟indomani nel suo studio. Dopo una prima ricostruzione dei fatti e le
testimonianza di alcuni dipendenti dell‟ospedale Michele diviene il principale indagato
e, sotto gli occhi increduli di Lisa e dei suoi figli, viene portato in carcere.



“L’ABBANDONO” – II EPISODIO

Sceneggiatura di Silvia Napolitano

Michele resta in carcere. La sua situazione si complica dopo il ritrovamento nel suo
studio del laccio emostatico con cui è stata uccisa Giulia Brandi. Lisa è disperata e
presa dallo sconforto fino al punto di pensare a dare le dimissioni, ma spinta dalla
convinzione dell‟innocenza di suo marito decide di trovargli un buon avvocato. Si
rivolge dunque ad una sua vecchia amica di università Chiara Volpi che accetta
volentieri di assistere Michele. Giacomo, Cecco e Ludovica cominciano a chiedere
spiegazioni a Lisa sul motivo per cui loro padre è in carcere, ma Lisa, d‟accordo con
Michele, decide che per il momento è meglio non dire loro tutta la verità. Dopo aver
saputo che l‟ospedale ha sospeso lo stipendio a Michele, Lisa decide di trasferirsi a
casa di Manuela, nonostante Ludovica sia fortemente contraria, e di affittare
temporaneamente il villino a famiglie straniere in viaggio in Italia. Lisa e Manuela si
sostengono a vicenda e fortificano il loro rapporto.
Chiara Volpi scopre che il giudice Farnese sospetta che tra Michele e Giulia ci sia
stata una relazione di tipo sentimentale, ma Michele nega tutto. Lisa, seppur spiazzata
dalla notizia continua a crede alla versione di Michele ed è sempre convinta di voler
difendere suo marito a tutti i costi. Nel frattempo Ludovica viene a sapere per caso
che suo padre è stato accusato di omicidio ed è furiosa con Lisa perché le ha mentito.


“TRADIMENTI” – III EPISODIO
Sceneggiatura di Silvia Napolitano

Lisa scopre che Ludovica marina la scuola per andare a trovare Andrea (Matteo Urzia)
il suo fidanzato a Tivoli. Ludovica è sempre più scostante e scontrosa con Lisa. Nel
frattempo il giudice farnese nega la scarcerazione a Michele. Lisa con l‟aiuto di Chiara
scopre che suo marito ha avuto una relazione con Giulia Brandi. È furiosa, amareggiata
e delusa da Michele e non riesce a perdonarlo. La scoperta del tradimento ferisce
profondamente Lisa che non appare più forte come prima e nonostante lei cerchi
comunque di nascondere il suo dolore, tutti - anche Ludovica - si accorgono della sua
sofferenza. Lisa è talmente presa dalle sue vicende personali e dal suo lavoro da non
accorgersi che Nanni è fortemente attratto da lei. Cecco esprime il desiderio di poter
andare a trovare suo padre; Lisa lo accontenta. Michele è felice per aver visto suo
figlio, anche se soffre ancora per il mancato perdono di Lisa.



“COLPEVOLE O INNOCENTE” – IV EPISODIO
Sceneggiatura di Peter Exacoustos

Lisa vuole prendere le distanze da Michele, ha paura della verità, tuttavia Chiara
cerca di convincerla a non abbandonarlo. Ludovica viene a sapere che Michele dovrà
affrontare il processo, la ragazza ha momenti di sconforto e ancora non se la sente di
vedere il padre, né di parlargli al telefono. Anche Giacomo e Cecco cominciano a
manifestare la loro sofferenza per la mancanza di Michele. Nanni, sempre più vicino a
Lisa, scopre un particolare probabilmente utile per la difesa di Michele al processo; si
tratta di una telefonata proveniente da un telefono interno dell‟ospedale, che Giulia
ricevette poco prima di essere uccisa. Michele è sempre più disperato, pensa che Lisa
non creda più nella sua innocenza e comincia a rifiutare il cibo che lo porta poi ad
avere un malore. Lisa capisce allora che è il momento di aiutare Michele a dimostrare
la sua innocenza e, nonostante rischi la sospensione, comincia ad indagare sul passato
di Giulia e scopre che c‟erano state delle incomprensioni tra la Brandi e la caposala
Nadia Renzi. Nanni si dichiara a Lisa che però fa finta di niente presa com‟è dalle sue
vicende personali. Ludovica prende coraggio e decide di scrivere una lettera a Michele.
“ERRORE UMANO” – V EPISODIO

Sceneggiatura di Dino e Filippo Gentili

Michele, che rifiuta di dichiararsi colpevole, cerca di ricordare fatti che potrebbero
scagionarlo. Nel riflettere gli viene in mente un caso avvenuto in ospedale di una
donna, Maria Monti, morta di parto insieme al bambino su cui Giulia stava indagando.
Lisa vuole riesaminare il caso e grazie all‟aiuto e alla complicità del dott. Prati (Curzio
Torrini), collega e amico di Michele, riesce ad entrare nell‟archivio dell‟ospedale ma
trova la cartella con i documenti riguardanti il caso Monti vuota. Nanni svela a Lisa di
essere stato adottato da una suora e sempre più preso da lei la bacia di sorpresa.
Ludovica va a trovare Michele per raccontargli della sua passione per il teatro.
Michele è felicissimo di aver rivisto la figlia, ma deluso perché il tribunale non gli ha
concesso gli arresti domiciliari prima del processo. Proprio quando le indagini
sembrano non portare a nulla, Lisa, con l‟aiuto di Michele scopre che la caposala Nadia
Renzi e il professor Sartori sono implicati nella morte di Maria Monti in quanto
risultavano entrambi presenti in sala operatoria il giorno del decesso della donna.



“IL RITORNO” – VI EPISODIO

Sceneggiatura di Marina Garroni

Si avvicina la data del processo. Lisa e Nanni scoprono che il medico che ha fatto
archiviare l‟inchiesta sul caso Monti, il dott. Antiochia (Marcello Pascucci), conosceva
bene il professor Sartori e ha fatto in modo che l‟inchiesta venisse insabbiata per
coprire l‟amico. Lisa scopre che ad operare Maria Monti non fu Sartori ma Scalia e
riesce a recuperare i documenti che incastrerebbero Scalia (Stefano Santospago) e la
Renzi. La Renzi, incalzata da Lisa, racconta tutta la verità sulla morte di Maria Monti,
ma proprio quando decide di collaborare viene investita da un‟auto e muore. Lisa è
disperata e tenta il tutto per tutto facendo credere a Scalia che la Renzi non sia
ancora morta. Scalia, che si accorge di essere stato incastrato sta per uccidere Lisa
riesce ad avere il sopravvento e sta per commettere una follia, ma interviene
tempestivamente Nanni a salvarla. Il giudice Farnese si complimenta con Lisa per aver
risolto il caso e si scusa con lei per averla intralciata. Michele viene quindi
definitivamente scagionato; esce dal carcere e può finalmente riabbracciare Lisa e i
suoi tre figli.
Donna Detective
    schede
                                       la regista

                            Cinzia TH Torrini



Cinzia TH Torrini , nata a Firenze, diplomata all‟Accademia di Cinema “Hochschule
fuer Film und Fernsehen” di Monaco di Baviera. Regista di cinema e televisione.
Debutta alla mostra di Venezia nel 1982 con "GIOCARE D'AZZARDO". Ha realizzato
film in coproduzione con la Germania, l‟America, la Francia e la Svezia. Tra i suoi film
per il cinema “HOTEL COLONIAL” con John Savage, Robert Duvall e Massimo Troisi.
Tra i tv movie “L‟AQUILA della NOTTE” con Elena Sofia Ricci, RAI 1 e FRANCE 2
SABC, TSR, RPT. Premio come miglior regia a Umbria Fiction nel 1993 ,migliore film e
migliore protagonista a Sichuan in Cina e Premio Valmarana del Sindacato Nazionale
Giornalisti Cinematografici e televisivi Italiani,.
 L‟episodio “CARAMELLE” con Stefania Sandrelli e Roberto Citran, della collezione
“EROTIC TALES” RAI E WDR, premiato come miglior mediometraggio il GOLDEN
ROCKY AWARD al Festival di Banff 1996 in Canada.
“IQBAL” in coproduzione con RAI, ARTE e Televisione Svedese. Premio della Giuria
del Pubblico al Festival di Montecarlo 1999.
Nel 2000 realizza “PICCOLO MONDO ANTICO” in due puntate per MEDIATRADE e
BETA prima esperienza di film in costume.
Nel 2002/3 dirige la prima serie in costume “ELISA DI RIVOMBROSA”. 13 puntate
da 100 minuti. Tra i numerosi premi 4 Telegatti come migliore fiction, miglior
programma, migliore attore e migliore personaggio femminile dell‟anno a Vittoria
Puccini.
Nel 2004 dirige “Don Gnocchi” con Daniele Liotti in due puntate per Canale 5.
Nel 2004/2005 dirige sei puntate da 100‟ di “ELISA DI RIVOMBROSA PARTE
SECONDA”
Nel 2006/2007 “DONNA DETECTIVE”
Film fatti
2007: Donna Detective
2005: Elisa di Rivombrosa 2
2004: Don Gnocchi - L'Angelo dei Bimbi
2003: Elisa di Rivombrosa
2000: Piccolo Mondo Antico
1999: Ombre
1998: Iqbal
1998: Kidnapping. La sfida
1997: Teo
1996: Intolerance. La buona azione quotidiana
1996: Esercizi di stile. Ti mangerei di baci
1995: Morte di una strega
1995: Caramelle
1994: L‟ombra della sera
1993: Firenze violata
1992: L‟aquila della notte
1991: Dalla notte all‟alba
1990: La colpevole
1990: Plagio
1986: Hotel Colonial
1982: Giocare d‟azzardo
1980: Ancora una corsa

2006/2007
DONNA DETECTIVE con Lucrezia Lante della Rovere, Kaspar Kapparoni, Helene
Nardini, Stefano Masciarelli, Anna Ammirati, Flavio Montrucchio, Toni Garrani,
Emanuela Maletta, Luca Ward.
Fotografia Alessandro Pesci, Scenografia Maurizio Marchitelli, costumi Paola Bonucci
Messa in onda 25 Novembre 2007.

2004/2005
ELISA DI RIVOMBROSA parte seconda, riprese iniziate il 4 Ottobre 2004 e
terminate il 25 Febbraio 2005 per la regia delle prime sei puntate da 100‟ min.
Con Vittoria Puccini, Alessandro Preziosi, Antonio Cupo, Antonella Fattori, Jane
Alexander, Luca Ward, Ralph Palka, Giovanni Guidelli etc.
Fotografia Alessandro Pesci, costumi Claudio Cordaro, scenografia Marisa Rizzato,
musica di Savio Riccardi. Prevista messa in onda su Canale 5 in Settembre 2005.

2004
DON GNOCCHI - L‟Angelo dei Bimbi. Miniserie in due puntate per Canale 5 scritto da
Simone De Rita. Uno spezzato di vita di Don Carlo Gnocchi negli anni ‟40 nella guerra
di Albania e la Campagna di Russia e la sua opera per i mutilatini di guerra.
Prodotto da Remo Angioli per TPI per Canale 5. Con Daniele Liotti, Giulio Pampiglione,
Francesco Martino, Alessandra Dinu, Pietro Taricone, Ugo Pagliai, Ralph Palka, Mattia
Sbragia, Philippe Leroy, Roberto Citran. Fotografia Alessandro Pesci, costumi Claudio
Cordaro, scenografia Giada Calabria, montaggio Anna Napoli. In onda il 29 e 30
Novembre 2004 su Canale 5 vincendo tutte e due le serate.

2001-2003
ELISA DI RIVOMBROSA riprese iniziate il 18 febbraio 2002 della serie televisiva in
26 episodi di 50 minuti ad episodio (13 serate) terminate dopo 50 settimane di
riprese.Un film ambientato nel Piemonte del settecento, liberamente tratto dal
romanzo "Pamela" di Samuel Richardson. Prodotto da Guido e Maurizio de Angelis per
T.P.I. e Victory Media Group per Mediaset Canale 5. Con Vittoria Puccini, Alessandro
Preziosi, Antonella Fattori, Jane Alexander, Luca Ward, Kaspar Capparoni, Regina
Bianchi etc. Fotografia Alessandro Pesci, costumi Claudio Cor-daro, scenografia
Marisa Rizzato, musica di Savio Riccardi. Prima messa in onda Dicembre 2003. La
serie termina alla tredicesima puntata con 42% di share e 12 milioni di spettatori di
media. Vince 4 Telegatti per miglior protagonista feminile, miglior protagonista
maschile, miglior fiction e miglior programma.

2000
fa la regia di PICCOLO MONDO ANTICO miniserie in due puntate per Mediaset
prodotto da Videotrade di Angelo Rizzoli. Con Claudia Pandolfi, Alessandro Gassman,
Virna Lisi, Helmut Griem. Sceneggiatura di Massimo De Rita e Ottavio Iemma.
Fotografia Gino Sgreva, costumi Maurizio Millenotti, scenografia Francesco Bronzi,
musiche Savio Riccardi. In onda su Canale 5, vincendo le serate il 15 e 17 Febbraio
2001. Replica Gennaio 2002 vincendo la seconda serata con il 22% di share.

1998/99
gira OMBRE una miniserie di due puntate. Un mistery scritto da Sergio Donati e
Carlotta Ercolino. Con Stefania Rocca, Tobias Moretti, Omero Antonutti, Jürgen
Heinrich, Florinda Bolkan.
Un mistery che attraversa i continenti e le epoche alla ricerca di risposte ad
interrogativi sempre presenti: l´immortalità.
Anteprima al Premio Italia 1999 il 21 Settembre a Firenze. In onda il 17 e 18
Novembre 1999 su RAI DUE.

1998
IQBAL film tv per RAI, ARTE, e Televisione Svedese. Girato in Sri-lanka con Roshan
Seth e attori cingalesi. Il film, contro lo sfruttamento del lavoro minorile, si ispira alla
storia di Iqbal, un bambino pachistano venduto come schiavo in una fabbrica di
tappeti, che, riuscendo a scappare e a denunciare lo sfruttamento riuscì a liberare
molti altri bambini...Premio della giuria al 39° Festival Internazionale della Televisione.
Nomination al Festival di Banff in Canada 1999. Secondo al Top Television Award al
Festival di Cinema e Televisione di Monaco di Baviera. Presentato alla 29° edizione del
Giffoni Film Festival nella sezione “Domande da un secolo all‟altro”, riceve il Premio del
Rotary International “per aver saputo denunciare una storia di abusi sui bambini”.
Quarto nella selezione Europea degli Emmy Awards 1999. Presentato al Film Festival
di Calcutta in Novembre 1999 e al Film Festival di New Delhi Gennaio 2000 .
"Fondation pour l'enfance" PRIX MEDIA 2001 categoria fiction.

1997
fa KIDNAPPING - LA SFIDA film tv per RAI DUE e ZDF con Luca Zingaretti, Dalida
di Lazzaro, Heinz Hoenig.Il figlio di un industriale tedesco viene rapito, il padre si fa
giustizia da solo e rapisce il figlio del bandito...In onda in Germania il 20 Aprile 1998
con il 23,68 di share vincendo la serata. Replica su ZDF 1999 (Aprile o Maggio)
vincendo la serata. In onda in Italia il 12 Maggio 1998 con il 20, 60 di share vincendo
la serata.

1996/97
per la tv gira TEO filmtv per RAI UNO con Stefania Sandrelli, Helmut Berger, Renzo
Montagnani. La storia di un ragazzo di colore che vive a Roma e di una ragazzina
bionda che subisce violenza da parte del patrigno. In onda il 12 Marzo 1997 con il
29,67 % di share e settemilioni settecentomila spettatori di media vincendo la serata.
Candidato ai Tele Gatti 1997. Replica il 27 Gennaio 1998.

1996
per Intolerance, film collettivo per il cinema realizzato da numerosi registi italiani
come messaggio contro il razzismo gira in una metropolitana, l'episodio LA BUONA
AZIONE QUOTIDIANA di 59 secondi con Marco Messeri e Kim. Presentato alla
Mostra di Venezia '96 Finestra sulle Immagini e in vari altri festival.

Per il cinema, per il film 'Esercizi di stile' l'episodio horror-ironico TI MANGEREI DI
BACI di 7 minuti con Elena Sofia Ricci e Massimo Wertmuller. Presentato alla Mostra
di Venezia '96 Eventi Speciali

1995
per la tv gira MORTE DI UNA STREGA detective story di 180 min. con Eleonora
Giorgi, Remo Girone, Amanda Sandrelli, Ida di Benedetto. Un giallo ambientato in un
condominio romano. Premio Flaiano a Ida di Benedetto. Prod. RAI UNO, ZDF
Germania, ARAN Roma. In concorso al Festival di Montecarlo 1996.In onda su RAI
UNO il 5 e 7 Febbraio 1996 con il 32% di share e punte di undici milioni di spettatori
vincendo le serate. Replica vincendo tutte e due le serate.

Per la collezione di EROTIC TALES scrive e dirige l'episodio CARAMELLE con
Stefania Sandrelli e Roberto Citran. Una coproduzione internazionale di otto episodi
erotici realizzati da registi come Bob Rafelson, Nicholas Roeg, Ken Russel, Susan
Seidelman. Prodotto da TANGRAM Roma RAI TRE, REGINA ZIEGLER per la WDR in
Germania e ARTE. Premio al Festival Comicittà 1995. Presentato al Festival di
Montreal, Vancouver, Los Angeles, New Dehli, Gerusaleme, Istambul, Rimini, Belgio,
Karlovy Vary, a Banff, in Canada, vince il GOLDEN ROCKIES AWARD come miglior
short drama.

1994/95
gira per RAI TRE per il programma All'Ultimo Minuto: "L'Asma di Antonio” di 10 min..

1993
per la TV gira L'OMBRA DELLA SERA, filmtv con Laura Morante, Robin Renucci,
Elisabetta Cavallotti. Una giovane donna che tenta il suicidio, una storia d'amore
contrastata da una falsa testimonianza, un giallo ecologico: tutto raccontato nell'arco
di 24 ore. Coproduzione RAIUNO, FRANCE 2, SABC, TSR, RPT. In concorso al 34°
Festival di Montecarlo.Premio PAOLO VALMARANA 1995 da parte del Sindacato
Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani. Prima tv su France 2, il 16 Marzo 1994
con il 32,4% di share. Prima tv su RAI UNO nel ciclo Donne al Bivio, il 19 Ottobre
1994 con il 21, 50% di share.

Per la Città di Firenze realizza FIRENZE VIOLATA, un spot di denuncia di 2 minuti
sui tre drammi di Firenze: guerra, alluvione, bomba '93. Prodotto dalla città di Firenze
e RAI UNO.

1992
per la Pubblicità Le Colombiadi 5 mini film di 2' min.' sulla Liguria per la campagna
promozionale della Coop per RAI DUE e 2 Spot di 10 sec.

Per la TV gira L'AQUILA DELLA NOTTE, filmtv di 90 minuti con Elena Sofia Ricci e
Stephan Freiss. Il dramma della ricerca dei soldi, per pagare il riscatto di una figlia
rapita, di una giovane coppia: lei tassista di notte, lui ex reporter di guerra e ora
giocatore d'azzardo. Raccontata nell'arco di 24 ore. Coproduzione RAIUNO, FRANCE
2, SABC, TSR, RPT. Premio per la regia a UMBRIA FICTION 1993.
Premio Golden Panda come miglior film e per la migliore attrice protagonista al
Festival televisivo 1993 di Sichuan in Cina. Premio PAOLO VALMARANA 1995 da
parte del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani. Prima tv su France
2 il 27 Gennaio 1993 con il 24% di share. Prima tv su RAI UNO nel ciclo Donne al Bivio,
il 23 Novembre 1994 con la media di 6.317.OOO spettatori

1991
per la TV gira DALLA NOTTE ALL'ALBA con Remo Girone. Un thriller ambientato a
Roma e a Praga che parla del dramma di un neurochirurgo in lotta con se stesso per
liberarsi dalla dipendenza della cocaina e il suo incontro con la malavita cecoslovacca.
Una miniserie di 180 minuti, coprodotta da RAIUNO e BETA TAURUS in onda su ORF
e ZDF. In concorso al Festival di Montecarlo.

1990
per la TV gira LA COLPEVOLE, film di 50 minuti, con Antonella Fattori. La storia di
una ragazza violentata a Firenze e l'angoscia della denuncia. Prodotto dalla Videa per
RAIDUE.

1989/90
per la TV mentre crolla il muro di Berlino gira PLAGIO ambientato a Roma e Berlino.
Un thriller di denuncia contro il plagio delle sette pseudoreligiose. Con Leslie Malton
Camera D'Or in Germania come migliore attrice protagonista. Una miniserie di 180
minuti coprodotta da RAITRE, WDR e Senato di Berlino. In onda il 18 Aprile 1996 su
ARTE.

1987/88
fa documentari per la RAI, MIXER, nei Caraibi VITE A PERDERE sulla prostituzione
delle ragazze col sogno di arrivare in America, e in Brasile CIAO BRASIL sulla
situazione del Brasile partendo dagli italiani che cercano l'avventura con le ragazze
mulatte. Per la seconda rete televisiva tedesca (ZDF) gira in Sicilia PALERMO BOSS
E BARONI. Regia della sfilata di moda di Trussardi al Palatrussardi "Estate Uomo"
ispirata al film HOTEL COLONIAL. Scrive con Silvia Napolitano PLAGIO un film per
la TV commissionato da RAI 3.

1985/86
scrive per il cinema, insieme ad Enzo Monteleone HOTEL COLONIAL, che gira in
Messico, Colombia e New York, con l'interpretazione di Robert Duvall, John Savage,
Rachel Ward e Massimo Troisi.
Film drammatico sulla ricerca di un fratello dato per morto nel cuore dell'Amazzonia.
La produzione è americana. Distribuito in America dalla Orion, è uscito in cinema, tv e
video in vari paesi del mondo.

1983/84
fa vari documentari per la RAI di cui uno in Somalia per l 'UNICEF sulla condizione
della donna.

1982
produce e gira per il cinema GIOCARE D'AZZARDO. Con Piera degli Esposti e Renzo
Montagnani, con toni ironici e drammatici, il film parla di Anna, una casalinga, madre di
famiglia, che vede nel gioco del lotto il modo di evadere dal suo quotidiano. Il gioco,
invece, con la sua dipendenza la porterà in un tunnel di guai. Film scritto, diretto e
prodotto con la sua società Cassiopea finanziato in parte con la prevendita dei diritti
tedeschi e l'art. 28. Il film, candidato al Davide di Donatello, presentato in vari
festival: a Rio, a Mosca, a Valencia, a Annecy, a Lille a Venezia, riceve numerosi premi
tra cui il premio AGIS/BNL (Venezia '82) e il premio qualità '83.

1981
gira ANCORA UNA CORSA un film di 70 min. con risvolti comici e amari: la storia di
un nonno testardo e ribelle, la cui nuora vuole sbattere all'ospedale durante il
ferragosto. Saggio finale alla Hochschule fuer Film und Fernsehen in coproduzione con
la TV tedesca BR
                        Lucrezia Lante della Rovere

Come tutte le storie di vita, anche la mia è stata intensa e tormentata. Ah, una
premessa: sono timida. Impari a conviverci, lo nascondi ma non ti abbandona mai.
I miei veri esordi, furono con quei due tipi buffi dei miei genitori, Marina Ripa di
Meana, mamma, e Alessandro Lante della Rovere, papà.
Lui, Alessandro, un aristocratico squattrinato, con un gran mal di vivere, che non ci ha
permesso né di comunicare né di conoscerci. Lei, Marina, un‟inguaribile e indomabile
bambina, con una sfrenata voglia di vivere che la portava lontano da me.
Insomma, raccontare così due genitori sembra riduttivo, ma diciamo che dal sole e la
luna sono venuta fuori io. Il sole, era troppo abbagliante, la luna cupa e triste. Figlia
unica, in isolamento e silenzio, ho cercato la mia strada.
Da qui forse il mio carattere scostante, dove non esistono le vie di mezzo. Senza una
vera educazione, se non quella selvatica e dalle unghie affilate!
Quando vivi con un senso di solitudine dentro, nel profondo, la via più frequente è la
difesa. Se mai volessi paragonarmi ad un animale, sceglierei il granchio (cancro), il mio
segno zodiacale. Sono nata, infatti, il 19-07-1966 a Roma. Coriacea fuori con chele che
pizzicano, ma il cuore ha la polpa più dolce dei mari. Oppure ad una gatta veloce a
graffiare, ma capace di fusa irresistibili!
Ecco, questo è il ricordo che ho di me da bimbetta. E non credo di essere cambiata
molto. Forse, ho smussato un po‟ gli angoli, e mi prefiggo di farlo ogni giorno sempre di
più…La vita insegna. A che servono tanti spigoli? Voglio scivolare via liscia e leggera
come una palla. Quasi tutto nella mia vita è successo per caso. Il destino mi mostrava
delle finestre e io le dischiudevo. Il mio istinto sano mi ha portata, per fortuna, ad
aprire sempre quelle giuste! Così a 15 anni ho esordito come fotomodella, un po‟ per
curiosità, un po‟ per desiderio d‟indipendenza. Che dolore chiedere! Voglia di studiare
poca direi. La causa? Tutti quei cambiamenti collegi, case. Un anno con papà, e un anno
con mammà…
Erano gli anni ‟80 la moda avanzava a gonfie vele, a Milano, Parigi, N.Y. Le agenzie mi
richiedevano. Con stupore, andai!
Stavo per finire il liceo, e già scalpitavo. Il futuro come modella già mi stava stretto,
ma coincidenza volle che proprio a scuola mi scelsero per il provino di “Speriamo che
sia femmina” di Mario Monicelli, il mio primo film.
Un vero colpo di fortuna e così diventai attrice. ALT!!!!!UN MOMENTO…Adesso
toccava studiare, imparare un mestiere e poi mancava sempre un centro. Oddio il
panico. Chi sono? Dove vado? Sono un‟indossatrice, un‟attrice.? Tra poco, innamorata
di Giovanni Malagò, sarò madre. Sì, prima di tutto il desiderio di essere una donna, di
avere quella famiglia che non avevo mai avuto, e siccome come ho già detto le vie di
mezzo non le conosco, sono riuscita a sfornare ben due gemelle: Vittoria e Ludovica.
Era questo il centro di gravità che cercavo, purtroppo non permanente, perché da lì a
poco mi sono separata.
Come succede ai creativi il futuro era incertissimo e preoccupante. L‟attore sente di
esistere solo quando lavora, altrimenti si sente morto.
Presto Pupi Avati mi chiama per “Storia di ragazzi e di ragazze” nei panni della giovane
contadina che va in sposa al figlio di una famiglia borghese, poi Pino Quartullo mi volle
scambista, ninfomane e coatta in “Quando eravamo repressi” gran successo teatrale.
Era il periodo in cui si sperimentavano storie a teatro per poi passare all‟eventuale
film. E così fu! Cominciai ad impegnarmi seriamente: corsi di recitazione con De Sapio,
poi auditrice alla scuola del Piccolo di Milano, e lezioni private con una signora del
Teatro: Claudia Giannotti. Poi il teatro nelle cantine, nelle sale ufficiali, film belli e
brutti. E tanti registi: Infascelli, Camerini, Vanzina, Magni, Ronconi, Lavia, Missiroli,
Albertazzi, Bolognini, Cino, Costa e tanti altri. L‟incontro “Fatale” è stato quello con
Luca Barbareschi, il grande l‟amore. Anni indimenticabili, di passione, teatro e lunghe
tournée come lune di miele. “Oleanna” di Mamet e “Skylight” di D. Hare, tanta tv e
“Ardena l‟isola che non c‟è” esordio di Barbareschi come regista cinematografico.
Anche questa favola si conclude, ovviamente con dolore, oggi si è tramutata in amicizia
e stima. Con Luca, infatti, da separati, siamo tornati a lavorare insieme: “Giorni da
leone 2”, “ Nebbie e delitti”, “Scoppio di amore e guerra” con Rocco Papaleo.
Sono grandicella ormai, 33anni. M‟infilo un paio di ali piumate e finisco accanto a
Renato Zero in diretta tv in “Tutti gli zeri del mondo”. Sono la musa nel pazzo viaggio
della sua nave. Di Renato ho sempre amato la passione per gli “zeri” del mondo. Sono
loro i veri eroi, e pur non essendo cattolica, amo la parola di Cristo. Che gli ultimi siano
i primi. Dove? Non lo so, sicuramente nel mio rispetto.
Ogni lavoro nuovo è stato un‟avventura, incontri meravigliosi che si sono tramutati in
amicizie importanti: Dodi Conti, gran talento comico, Emanuela Giordano regista e
autrice. Ecco un nuovo periodo ricco e stimolante. La Giordano mette in scena “I
monologhi della vagina” pièce divertente e politicamente importante. Con Dodi Conti
ideiamo una commedia, Emanuela Giordano la scrive, è un successo: “Abbracciami”.
Sempre tramite Dodi conosco Imma Battaglia e tutto il “cucuzzaro” della comunità
gay. Ormai la mia vita è costellata da amici gay, li amo, e vorrei che la legge li
tutelasse. Intanto cambiano gli amori, e finiscono pure quelli. Con Gianpaolo Tescari ci
conosciamo sul set di “I tre casi di Laura C” miniserie per Rai Due. Il suo primo film
“Gli occhi dell‟altro”, mi conferma miglior attrice al festival di Taormina. Sei anni
d‟amore intenso. Non mi fermo, forse non ho pace ed eccomi ai 40!
“I miei primi quarant‟anni”. Belli, traboccanti, protagonista in sei puntate per Rai Uno
di “Donna detective” di Cinzia Th Torrini. Un mio monologo sempre pronto
all‟occasione, “L‟eterna meraviglia” tratto dai racconti di Clarice Lispector, e una
commedia da girare ora, giugno 2007, con Vincenzo Salemme: “Sms” – Sotto mentite
spoglie. Tutto questo, non sarebbe così bello, se ora nel mio cuore non ci fosse lui:
Marco Tirelli. Sono seduta sul mio divano di fronte a un suo bellissimo quadro. E‟ un
globo che galleggia nell‟universo. Una palla. Una sfera vi ricordate? Un centro. Forse è
lui che mi ha resa più tonda. Di sicuro è con lui che voglio ruzzolare per il mondo!
CINEMA
Speriamo che sia femmina (1986) regia di M. Monicelli
Storia di ragazzi e ragazze (1989) regia di P. Avati
Panama sugar (1990) regia di M. Avallone
Tre colonne in cronaca (1990) regia di C. Vanzina
Diceria dell’untore (1990) regia di B. Cino
Zuppa di pesce (1992) regia di F. Infascelli
Voyage a Roma (1992) regia di M. Lengliney
Nessuno (1992) regia di F. Calogero
Quando eravamo repressi (1992) regia di P. Quartullo
Lettera da Parigi (1993) regia di U. F. Giordani
Le donne non vogliono più (1993) regia di P. Quartullo
Ardena l’isola che non c’è (1997) regia di L. Barbareschi
La carbonara (1999) regia di L. Magni
Repubblica di S. Gennaro (2001) regia di M. Costa
Gli occhi dell’altro (2003) regia di G. Tescari
Sms – Sotto mentite spoglie (2007) regia di V. Salemme

TEATRO
Casanova a Spa (1987) regia di L. De Fusco
Quando eravamo repressi (1990) regia di P. Quartullo
Oleanna (1993) di D. Mamet regia di L. Barbareschi
Panama (1995) regia di F. Cagnoni
Risiko (1996) regia di F. Apolloni
Privacy (1997) regia di D. Camerini
Senza titolo-Platonov (1997) di A. Checov regia di G. Lavia
Skylight (1998) di D. Harr regia di L. Barbareschi
Il mercante di Venezia (2000) di W. Shakespeare regia di G.Albertazzi
Giulia del 45 (2001) di Strindberg regia di Cantone
Un marito ideale (2003/2004) di O. Wilde regia di M. Missiroli
Abbracciami (2004) regia di E. Giordano
Scoppio di amore e guerra (2005) regia di D. Camerini
Quel che sapeva Maisie (2005) di H. James regia di Luca Ronconi

TELEVISIONE
Quando ancora non c’erano i Beatles (1987) regia di M. Aliprandi
Casa Ricordi (1993) regia di M. Bolognini
Uno di noi (1995) regia di F. Costa
Rivière Rouge (1997) regia di Y. Boisset
Trenta righe per un delitto (1997) regia di L. Gasparini
Cronaca nera (1998) regia di G. Calderone e U. F. Giordani
Tre casi per Laura (2001) regia di G. Tescari
Tutti gli zeri del mondo (2000) con R. Zero
Attenti a quei tre (2003) regia di R. Izzo
Orgoglio 2 (2004) regia di G. Serafini e V. De Sisti
Nebbie e delitti (2005) regia di R. Donna
Orgoglio 3 (2005) regia di G. Serafini e V. Verdicchi
Giorni da Leone 2 (2006) regia di F. Barilli
Donna detective (2007) regia Cinzia TH Torrini
                                Kaspar Capparoni
teatro
2002/03       Metti una sera a cena                    regia di Patroni Griffi
1997/98       Sei personaggi in cerca d‟autore         regia di Patroni Griffi
1996/97       Nata ieri                                regia di Patroni Griffi
1995/96       Romeo e Giulietta                        regia di Patroni Griffi
1993/94       Un marito                                regia di Patroni Griffi
1992/93       Trovarsi                                 regia di Patroni Griffi
1991/92       Una volta nella vita                     regia di Patroni Griffi
1990/91       Fior di pisello                          regia di Patroni Griffi
1989/90       Le false confidenze                      regia di Patroni Griffi
1988/89       Ciascuno a modo suo                      regia di Patroni Griffi
1987/88       Sei personaggi in cerca d‟autore         regia di Patroni Griffi
1986/87       Questa sera si recita a soggetto         regia di Patroni Griffi
1985/86       D‟amore si muore                         regia di Aldo Terlizzi



televisione
2007          Rex                                      regia di Marco Serafini
2007          Capri 2                                  regia di E. Oldoini
2006          Donna Detective                          regia di Cinzia TH Torrini
2005          Capri                                    regia di E. Oldoini
2004          La prof                                  regia di Rossella Izzo
2004          Elisa di Rivombrosa                      regia di C. TH Torrini
2004          La caccia                                regia di M. Spano
2000          Incantesimo 4                      regia di A. Cane e L. Castellani
2000          La casa delle beffe                      regia di P. Pingitore
2000          Piccolo mondo antico                     regia di C. TH Torrini
2000          Tequila e Bonetti                        regia di B. Nappi
1999          Ricominciare                       regia di Verdecchii e Graffeo
1996          Addio e ritorno                          regia di R. Roberti



cinema
2006          Il sole nero                             regia di K. Zanussi
2006          Two Families                             regia di R. Scovolini
2005          Il ritorno der mondezza                  regia di C. Vanzina
2002          Encantado                                regia di C. Colombo
1998          Giallo Parma                             regia di A. Bevilacqua
1998          Colpi di luce                            regia di Castellari
1984          Phenomena                                regia di D. Argento
                                 Hèléne Nardini


TEATRO                                                        REGIA

2000 - “Scorpioni” tratto da D. Mamet                         Guido D‟Avino
1998 - “Tutti al macello” di Boris Vian                       Lorenzo Salveti
1998 - “Teste tonde teste a punta” di B. Brecht               Adriana Martino
1998 - “La Sposa persiana” di Carlo Goldoni                   Lorenzo Salveti
1997 - “La vera historia del Dottor Johannes Faustus”         Claudio Gioè
1997 - “Sei personaggi in cerca di autore” di L.Pirandello    Vania Castelfranchi
1997 - “La Tempesta “ di W. Shakespeare                       Massimo Manna
1996 - “Consenziente e dissidente” di B. Brecht               Massimo Manna
1996 - “Il Volo oceanico e l‟Accordo” di B. Brecht            Massimo Manna

TELEVISIONE                                                   REGIA

2006 - “Donna detective” ruolo: Chiara                        C. TH Torrini
2005 - “L‟amore e la guerra” ruolo: Matilde                   G. Campiotti
2004 - “Orgoglio 2” ruolo: Maria Grazia Lanti di Santacroce   G.Serafini-V.De Sisti
2003 - “Noi” ruolo: Liliana                                   P. Exacoustos
2002 - “Don Matteo” ruolo: Maria Grazia Ontani                E. Oldoini
2002 - “Un posto al sole” ruolo: Eleonora Palladini           AA.VV.
2001 - “Per amore”, ruolo: Lori Savi                          Cicinnati- Exacoustos
2001 - “Carabinieri” ruolo: Teresa Scala                      R. Mertes
2001 - “Il Commissario” ruolo: Laura Gavi                     A.Capone
99/00 -“Incantesimo” ruolo: Rita Oberon                       A. Cane-T. Sherman
1996 - “In nome della famiglia” ruolo: Magda                  V. Verdecchi

CINEMA                                                        REGIA

2007 - “Penso che un sogno così” ruolo: Laura                 M.De Luca
2003 - “Tana libera tutti” cortometraggio                     M. Pacifici
1999 - “Sulla spiaggia al di là del molo”
1998 - “Uomo di carta” di Massimo Coglitore                   M. Coglitore
       Cortometraggio Festival di Torino
1997 - “Rapporto Deiana” di Carmelo Bonvissuto                C. Bonvissuto
      Cortometraggio (C.S.C.)
1996 - “Fratelli coltelli” ruolo: Domitilla                   M. Ponzi
                              Anna Ammirati


TEATRO                                                             REGIA

1995: “MISERIA E NOBILTA‟” di E. Scarpetta.                     Elio De Santis.
1997: “PAZZO D‟AMORE” di S. Shepard.                            Beatrice Bracco
1998: “BONDAGE” di D. Hines                                     Emilio Lerici
2000: “UBU RE” di Jarry. Laboratorio-Spettacolo                 Caty Marchand
2001: “L‟OMBRA DI ULISSE”                                       Piero Boitani
2004: “DOVEHAIPERSOLA LINGUA MARIA”di C Brùckner               Andreozzi, Piazza
2005: I VERI FANTASMI”                                          Emilio Lerici

CINEMA                                                             REGIA

1997: “MONELLA” scritto da Tinto Brass e Barbara Alberti.          T. Brass
1998: “ROSE E PISTOLE”                                             C. Apuzzo
Selezione ufficiale Festival di Berlino. Premio Migliore attrice    esordiente alle
“Giornate professionali del cinema di Sorrento”
1999: “I FETENTONI” scritto da A.Di Robilant, S. Marcarelli.       A. Di Robilant
2000: “LA RIVINCITA” scritto da Armenia Balducci.                  A. Balducci
2001: “QUARTETTO” scritto da Salvatore Piscicelli                  S. Piscicelli
2001: “FURTI” scritto da Stefano Soli - (Cortometraggio)           S. Soli
2002: “LA REPUBBLICA DI S.GENNARO”                                 M. Costa
2003: “ALLA FINE DELLA NOTTE”scritto da Salvatore Piscicelli       S. Piscicelli
2003: “MASANIELLO AMORE E LIBERTA‟” scritto da A.Antonucci         A. Antonucci.
2005: “E DOPO CADDE LA NEVE” scritto da D. Baglivo                 D. Baglivo

TELEVISIONE                                                        REGIA

1999: “Inviati speciali” (RAIUNO)                                  F. Laudadio
2000: “Non lasciamoci più” (RAIUNO)                                V. Sindoni
2002: “Sospetti” (RAIUNO)                                          G. Lepre
2004: “Don Matteo 4” (RAIUNO)                                      A. BarZini
2004: “La Squadra” (RAITRE)                                        S. Amatucci
2005: “Joe Petrosino” (RAIUNO)                                     A. Peyretti
2006/07: “Donna Detective”                                         C. TH Torrini
2007: “Il Generale Dalla Chiesa”                                   G. Capitani
                                     Luca Ward

Nato a Roma il 31 luglio 1960, Luca Ward cresce in una famiglia di attori. E‟ figlio di
Aleardo e Maresa Ward, fratello di Andrea e Monica.
Inizia a lavorare in televisione a soli tre anni nel Demetrio Pannelli con Paolo Stoppa.
Da ragazzo interpreta ruoli di rilievo in importanti compagnie teatrali, fino a che, a
diciannove anni, dopo un provino con Pino Locchi, entra nel mondo del doppiaggio per
divenirne protagonista assoluto. Sue, tra le tante, le voci di, Eric Roberts, Hugh
Grant, Antonio Banderas, Alec Baldwin, Pierce Brosnan, Samuel L. Jackson, Keanu
Reeves, Kevin Costner, Dennis Quaid, Russel Crowe. Grazie al doppiaggio di Crowe nel
film Il gladiatore, nel 2004 gli viene assegnato dal pubblico il premio “Miglior Voce
Protagonista per il Cinema” nella manifestazione “Voci nell‟ombra” svoltasi a Finale
Ligure. E‟ del 2003 il premio alla Carriera al “Gran Galà del Doppiaggio – Romics”.Il
timbro inconfondibile della sua voce, dai toni caldi e profondi, imprime impronte
indimenticabili a molti personaggi: oltre al capitano coraggioso di Master &
Commander e al gladiatore impersonati dal neozelandese Russel Crowe, ricordiamo il
protagonista del cult movie Pulp Fiction interpretato da Samuel L. Jackson e di
Matrix interpretato da Keanu Reeves.Lavora con le più importanti compagnie di
doppiaggio, dalla C.D.C. alla C.V.D. - al fianco di Carlo Baccarini e Claudia Razzi - al
Gruppo Trenta di Rossella Izzo. Collabora con altri grandi del doppiaggio come Gigi
Reder, che gli offre l‟opportunità di doppiare Gary Cooper in una riedizione del film
Addio alle armi, e Pino Colizzi.
Cinema. Ha appena terminato le riprese del noir Anima nera, diretto dal regista
Raffaele Verzillo. Ha in uscita 7 km da Gerusalemme del regista Claudio Malaponti,
tratto dall‟omonimo romanzo di Pino Farinotti, girato nel deserto della Siria che sarà
presentato in anteprima assoluta al Papa e Dalla parte giusta, un thriller diretto da
Roberto Leoni, con la partecipazione di Catherine Spack.Teatro. E‟ stato in scena per
il secondo anno, al fianco di Michelle Hunziker, con il musical diretto da Saverio
Marconi Tutti insieme appassionatamente. L‟attore ha ricoperto il ruolo del capitano
Von Trapp.
Televisione. Dal 2000 è stato interprete di diverse serie televisive quali La squadra e
Incantesimo 4 per la Rai. Nel 2002 è entrato nel cast di Centovetrine in uno dei ruoli
principali della soap di Canale 5 e ha partecipato a Don Matteo 3 con Terence
Hill.Nei panni del duca Ottavio Ranieri ha preso parte allo sceneggiato di maggior
successo della stagione 2003/2004: Elisa di Rivombrosa della regista Cinzia Th
Torrini ed è stato protagonista delle prime puntate della seconda serie.Ha girato il
film in due parti per la televisione Pompei ieri oggi domani, diretto da Paolo Poeti,
prodotto da Guido e Maurizio De Angelis, in onda nel 2006. Sempre nel 2006 ha
partecipato a Donna Detective sei puntate di Cinzia TH Torrini in onda su Rai 1.
Radio. Protagonista di molti sceneggiati radiofonici per la Rai, tra i quali Diabolik e Le
tigri di Mopracem nel ruolo di Sandokan, da settembre è la voce ufficiale di Radio
Italia.
                             Stefano Masciarelli
TEATRO
2007     “La febbre del sabato sera” regia di Massimo Romeo Piparo
2006      “La febbre del sabato sera” nel ruolo di Dj Monty regia di M. R. Piparo
2005      “Amore & Audience” regia di Stefano Masciarelli
2004      “Coppie in multiproprietà” regia di Pino Ammendola
2002      “Anfitrione” di Plauto - regia Maurizio Annesi
2003      “I Menecmi” regia di Pierfrancesco Pingitore
2003      “Uccelli” regia di Maurizio Annesi
2000      “Ciò che vide il maggiordomo” regia Luca Simonelli
1999      “X-Y fecondazione artificiale” regia di Luca Simonelli
1999      “Come sarò ieri” regia di Massimiliano Bruno
1998      “Miles gloriosus di Plauto - regia di Rosario Coppolino
1996      “C‟è modo e modo” regia di Alessandro Capone (protagonista)
1995      “I cavalieri della tavola rotonda” regia di Alessandro Capone (protagnista)
1992      “Il governo delle donne” di Aristofane - regia di Luca Simonelli
1990      “Chi fa per tre” regia di Garinei e Giovannini



TELEVISIONE:
2006     Donna detective regia di C.TH. Torrini
2006     Notti sul ghiaccio ( co-conduttore con Milly Carlucci)
2006     Lo Zio d‟America 2 regia di R.Izzo
2005     Ballando con le stelle di Massimo Romeo Piparo (varietà Rai 1)
2005     Distretto di polizia 5 regia di L. Gaudino (Fininvest)
2004     L‟Italia sul due con Monica Leofreddi (attualità Rai 2)
2004     Il Veterinario con Gigi Proietti - regia di Jose‟ Maria Sanchez
2003     La palestra con Valeria Marini - regia di Pierfrancesco Pingitore (Fininvest)
2002/‟03 Domenica In (Rai 1)
2002     Ugo con Marco Columbro - regia di Giorgio Bardelli (sit com Mediaset)
2001     Speriamo che sia maschio (Mediaset)
2001     Tequila e Bonetti regia di Bruno Nappi (Mediaset)
2000     Cuccioli regia di Paolo Poeti (Mediaset)
2000     Miss Italia con Gianfranco D‟Angelo - regia di Dino Risi (Rai 1)
2000     Vola Sciù Sciù con Lino Banfi - regia di J. Sargeant (lingua inglese) (Rai 1)
1999     Ma il portiere non c‟è mai regia di Rossano Mancin (sit com Mediaset)
1999     Il diavolo e l‟acqua santa regia di Enrico Oldoini (Fininvest)
1997     Dio vede e provvede 2° serie regia di Enrico Oldoini (Fininvest)
1997     Faccia tosta regia di Simonetta Tavanti (varietà Rai 1)
1997     Disokkupati regia di Franza Di Rosa (Rai 2)
1996     Retromarsh (Tmc)
1995       Olimpo lupo cronista di nera regia di Fabrizio Laurenti
1994-„95   Domenica In (Rai 1)
1994       Saxa rubra, satira politica (Rai)
1993       Tunnel (Rai)
1991       Casa dolce casa regia di Beppe Recchia (sit com Fininvest)
1990-„92   Avanzi (Rai)
1990-‟92   Scusate l‟interruzione in “La Tv delle ragazze” (Rai 3)
1990       Chiara e gli altri regia di Andrea Borzini (Rai)
1990       Magazine 3 regia di Tessarolo (attualità Rai)
1989       Quelli del college regia F. Moccia e L. Castellani (Fininvest)
1989       Candid camera con Jerry Scotti (4 puntate Fininvest)
1988       Che piacere averti qui con Paolo Villaggio (Finivest)
1987       Un fantastico tragico venerdì con Paolo Villaggio (Finivest)

CINEMA

2006       Le ragioni dell‟aragosta regia di Sabina Guzzanti
2005       Nemici per la pelle regia di R.Drudi (protagonista)
2004       Ladri di barzellette regia di Bruno Colella
1999       Fantozzi 2000: la clonazione regia di Domenico Saverni
1997       Simpatici, antipatici regia di Cristian De Sica
1997       Frigidaire regia di Giorgio Fabris
1996       La classe non è acqua regia di Cecilia Calvi
1996       Gratta e vinci regia di Ferruccio Castronuovo
1994       Italia village regia di Giancarlo Planta
1993       Dellamorte dell‟amore regia di Michele Soavi
1993       Sognando California regia di Carlo Vanzina
1993       La piccola apocalisse regia di Constantin Costa-Gavras
1992       Anni 90- parte II regia di Enrico Oldoini
1992       Le mille bolle blu regia di Leone Pompucci
1991       Dalla notte all‟alba regia di Cinzia Th Torrini
1991       Un orso chiamato Arturo regia di Sergio Martino

DOPPIAGGIO
A bug‟s life megaminimondo – personaggio: Stecco
Scemo più scemo – personaggio: Harry Dunne – attore: Jeff Daniels
I mondi sommersi – personaggio: Maxagas
Ma che ti passa per la testa? – personaggio: animale
Notting Hill – personaggio: Bernie – attore: Ken Hudson Campbell
The mask – personaggio: Charlie – attore: Hugh Bonneville
Alla ricerca di Nemo – personaggio: tartaruga Scorza
                              Flavio Montrucchio



Teatro

2003 - teatro con dramma DONNA DE PARADISO
Teatro con UN VIAGGIATORE PERSO
2004/2005 – il musical GREASE della compagnia della rancia




Cinema

2006 “Sette Ottavi” (mediometraggio) – regia Stefano Landini
2007 “Il Soffio dell‟Anima” protagonista - regia Victor Rambaldi



Televisione

2002-2006 “Centovetrine” attore protagonista su canale 5
2006/7 “Donna detective” – coprotagonista regia Cinzia Th Torrini
2007 “Capri 2” - regia Andrea Barzini e Giorgio Molteni
2007 “Conta su di me” – coprotagonista regia Gianni Lepre
                                  Toni Garrani

TEATRO:
1970 - “Ballata per un Re Minore” di S. Spadaccino con A. Innocenti e P. Nuti.
1971 Entra nella Compagnia Teatrale “Gli associati” e partecipa ai seguenti
     spettacoli:
     - “Iliade” di G. Sbragia, con S. Fantoni, V. Fortunato regia di G. Sbragia
     - “Il Vizio Assurdo” di D. Lajolo, regia di G. Sbragia
     - “A Porte Chiuse” di J. P. Sartre regia di G. Sbragia
     - “Canicola” di R.di Sansecondo regia di G. Sbragia
     - “La Cortigiana” di P. Aretino con P. Mannoni G. Sbragia regia di G. Sbragia
     - “Piccola Città” di T. Wilder, con P. Mannoni, G. Sbragia regia di G. Sbragia
     - “Antonio e Cleopatra” di W. Shakespeare regia di G. Sbragia
1975 - “Antonio e Cleopatra” con P. Degli Esposti, T. Schirinzi, regia di G. Cobelli
     - “Ella si Umilia per Vincere” prod. RAI regia di M. Landi
1976 - “Enrico V” di W. Shakespeare con G. Lavia regia di Puecher
1977 - “Lezioni di Inglese” di F. Mauri prod. Teatro di Roma, regia F. Mauri
     - “Il Nipote di Rameau” di D. Diderot con R. Herlitzka, regia di G. Lavia
1978 - “Un Sorso di Terra” di H. Boll, con G. De Sio V. Gazzolo regia di G. De Bosio
     - “Il Principe di Homburg” di H. Von Kleistcon regia di T. Taglioni
1981 Crea con C.Censi e I.Del Bianco una coop.teatrale che allestisce per il Piccolo
     Eliseo di Roma “Pesci Banana” regia di C.Censi
1983 - “A volte un gatto …” con C. Censi e I. Del Bianco
1984 - “La vera storia del cinema americano” regia di T. Pulci
1986 - “Una serata irresistibile” di G. Manfridi, regia di M. Mirabella
TELEVISIONE:
1978    - “Il Mercante di Venezia” di W. Shakespeare prod. RAI regia di G. De Bosio
1981    - “Il Caso Murri” sceneggiato RAI regia di M. Ferrer
        - “Le Avventure Mozziconi” di I. Moscati prod. RAI regia di N.Fabbri.
1982    - “Le Pillole di Ercole” di E. Labiche prod. RAI regia di D. Montemurri
2002    - “Casa famiglia 2” regia di T. Aristarco e R. Donna
2003    - “Padri e Figli” regia di G. Zanasi
2004    - “La Contessa di Castiglione” regia di J. Dayan
        -“Ultimo Stadio” regia di Sergio Martino
2005    –“R.I.S. 2” regia di Alexis Sweet
        –“CAPRI” regia di Oldoini
        -“INCANTESIMO” T.Sherman
2006    -“BUTTA LA LUNA” v.Sindoni
        -“Le RAGAZZE DI SAN FREDIANO” V.Sindoni
        - “DONNA DETECTIVE” C.TH Torrini
CINEMA:
Le Demond de Midi” regia di Marie-Pascale Osterrieth
RADIO:
Dal 1982 in coppia con M. Mirabella scrive e conduce una lunga serie di fortunate
trasmissioni radiofoniche per la RAI:
1982 - “Luna Nuova all‟antica Italiana”
1983 - “La Luna sull‟Orient - Express”
1984 - “Ma che Vuoi?…. La Luna!”
1985 - “Motonave Selenia”
1986 - “Tra Sicilia e Cariddi I”
1987 - “Tra Sicilia e Cariddi II”
1989 - “Tra Sicilia e Cariddi III”
1990 - “Italian Magazzino I”
1991 - “Italian Magazzino II”
1994 - “La Luna di Traverso”
1997 - “Divertimento Musicale per due Corni e Orchestra”
        - “Mirabella e Garrani 2000 sciò”
E‟ inoltre protagonista di numerosi sceneggiati radiofonici tra cui:
1990 - “Un Muro di Parole” orig. Radiofonico in 45 puntate prod. Radio 2
1997 - “Tandem” orig. Radiofonico in 20 puntate prod. Radio 2
1998 - “Tandem 2” orig. Radiofonico in 35 puntate prod. Radio 2
         - “Partita Doppia” orig. Radiofonico in 65 puntate prod. Radio 2
AUTORE E CONDUTTORE:
1987 - “Aperto per Ferie I” - RAI 2 Mirabella - Garrani
1988 - “Aperto per Ferie II” - RAI 2 Mirabella - Garrani
1989 - “Fate il Vostro Gioco” - RAI 2 con F. Fazio
1990 - “Vedrai” - RAI Mirabella – Garrani
       - “Ricomincio da Due” - RAI 2 con R. Carrà
1991 - “La Piscina” - RAI 3 con A. Parietti
1992 - “Aspettando Grillo….” RAI 3 A. Bagnasco – Garrani
1993 - “Venti e Venti” - RAI 2 - Mirabella – Garrani
1994 - “Siamo alla Frutta” - RAI 2 - Mirabella – Garrani
1995 - “Venti e Venti II” - RAI 2 - Mirabella – Garrani
     - “Tenera è la Notte” - RAI 2 - A. Bagnasco – Garrani
     - “Tivvù Cumprà” RAI 3 Mirabella - Garrani
1996 - “La Testata” - RAI 3 Mirabella – Garrani
1998 - “Mela verde” autore e conduttore del programma con G. Carlucci
1999 - “Cominciamo bene” RAI 3, autore e conduttore del programma.
00-01 - “Cominciamo bene” II, III e IV
                                   Paolo Stella


CORTOMETRAGGIO:

“Il ragazzo di Carla” regia Manuela Rossi 2007
“Tramonto”, regia di Nunzio Bertolami, scritto da Sabrina Ferilli. 2005
“Der Golem”, regia di Timoty Aliprandi 2003

CINEMA:

“Last minute:Marocco” regia F.Falaschi,ruolo Pierfederico 2006
 “La terza madre” regia Dario Argento ruolo Juilan 2007
“Penso che un sogno così” regia Marco de Luca, ruolo matteo protagonista) 2007



TELEVISIONE:

“Un ciclone in famiglia 3” regia Carlo Vanzina, coprotagonista ruolo Antonio, 2007
“Donna detective” regia Cinzia TH Torrini, ruolo Salvatore Rizzo, 2006-07
“Un ciclone in famiglia 2” regia Carlo Vanzina, coprotagonista ruolo Antonio, 2005-06
“Incantesimo 7” Regia T.Shermann A.Cane, 2005
“Quarta parete” trasmissione Sky , autore e regista Pino Strabili 2004-05



TEATRO:

“La Porta sbagliata”, di Natalia Ginsburg, regia di Ugo Gregoretti 2005
“Piazzato Bianco”, scritto e diretto da Francesca Staash 2004
“Masqueraid” di Francesca de Sapio 2004
                               Manuela Maletta



TELEVISIONE

1996:Spots pubblicitari (Caffè Segafredo, Beltè)
1997:Videoclip”Let the boy cry”, Gala
1998:Minifiction, Rai uno, nella trasmissione “Tournée”
1998-2004:”Vivere”, ruolo protagonista di Lisa Bonelli
2006:”Donna Detective”

CINEMA

1997: Cortometraggio ”Dead Train-Aringhe sottotreno” con Antonio Albanese, regia
D.Marengo
1998: ”La sindrome essenziale”, ruolo di protagonista, regia di P.Paracchini

TEATRO

1986-1990: Spettacoli di danza e teatro, Teatro Sociale di Lecco
2000-2003: Recital di poesie da Saffo ai contemporanei, regia di G.Zanetti
2002: “Scapigliate follie”,con A.Asti, regia F.Soldi, Teatro sociale di Lecco
2002: “Joao Pinto” di F.Caleffi, regia L.Morelli,Teatro Libero, Milano
2002: “Riccardo III”, in lingua originale, Londra Royal Academy, ruolo Lady Anne,
regia J.Beschizza (Lady Anne)
2002-2003:”Il collezionista”di A.Shaffer. regia G.Zanetti,con L.Lattuada, ruolo Milly,
tourneè nazionale
2003-2004:”L‟Avaro” di Molière, ruolo Elisa, regia G.Lavia
                                   Ralph Palka



CINEMA:

2007   Miracolo a Sant‟Anna regia di Spike Lee (in lavorazione) ruolo tenente Claussen
2006   Visions regia Luigi Cecinelli, ruolo: FBI Commander Sebastian Gale
2005   Il mio miglior nemico regia Carlo Verdone, ruolo: Bob Murray
2002   Under the Tuscan Sun regia Audrey Wells, ruolo: The German Man
2001   Gangs of New York regia Martin Scorsese, ruolo: Social Worker
2000   Il Mestiere delle Armi regia Ermanno Olmi, ruolo: Traduttore Tedesco
1999    Il Cielo Cade regia Andrea e Antonio Frazzi,

TELEVISIONE:

2006    Donna Detective regia C. TH Torrini, ruolo: medico legale Christian Neumann
2005   Questa è la mia Terra! regia Raffaele Mertes, ruolo: colonello Hauffmann
2005   Elisa di Rivombrosa – secondo capitolo regia C.TH Torrini e S.Alleva
2005    La buona battaglia – Don P. Papagallo regia Gianfranco Albano
2004    Cefalonia regia Riccardo Milani, ruolo: Tenente Viktor Meyer
2004    Il Capitano regia Vittorio Sindoni, ruolo: Denz
2004    Empire regia Kim Manners & John Gray, ruolo: il mercante di dolci
2004    Don Gnocchi regia Cinzia TH Torrini, ruolo: Cardinale Montini
2003   Terence Hill è Don Matteo (4° serie) regia Andrea Barbini, ruolo: Ross Wilson
2003   Un Posto al Sole regia Fabio Sabbioni, ruolo: Michael Jutting
2003   Incantesimo 6 regia Tommaso Sherman, ruolo: Prof. Hasselt
2002   Elisa di Rivombrosa regia Cinzia TH Torrini, ruolo: Capitano Terrazzani
2001   in Love and War regia John Kent Harrison, ruolo: Ufficiale Tedesco
2000   Piccolo Mondo Antico regia Cinzia TH Torrini, ruolo: Avv. Valle
1999   Ombre regia Cinzia TH Torrini, ruolo: Vania giovane

TEATRO:

2006 Herr Rossini, Signor Wagner regia Tito Schipa

				
DOCUMENT INFO