Olio e ristorazione

Document Sample
Olio e ristorazione Powered By Docstoc
					OLIO: TRA UNAPROL E CIAO ITALIA INTESA PER PROMUOVERE IOO% ITALIANO
Roma - Un protocollo d’intesa tra Unaprol – consorzio olivicolo italiano e Ciao Italia
l’associazione dei ristoranti italiani all'estero per promuovere l’eccellenza del made in Italy.
Lo ha annunciato a Bari durante l’assise mondiale dei ristoratori Massimo Gargano
presidente di Unaprol che aggiunge “servirà a formare gli operatori della ristorazione ed
informare i consumatori all’estero sull’offerta di eccellenza dell’olio extra vergine di oliva
100% made in Italy”.
La domanda di prodotto di qualità - afferma Unaprol – continua crescere e si aprono
interessanti prospettive di sviluppo sui mercati internazionali. Dall’indagine di Unaprol
risulta che a stimolare questo tipo di domanda sono consumatori culturalmente preparati
con elevate capacità di acquisto presenti nella gran parte dei mercati occidentali e delle
nuove economie emergenti compresa la Cina ed altri paesi del Sud- Est asiatico.
Il successo è determinato dalla grande offerta di cibi tipici che il nostro Paese è in grado
di offrire sulle tavole di tutto il mondo.
Nel caso dell’olio extra vergine di oliva ogni Comune è in grado di offrire un olio diverso. E’
l’estensione in senso longitudinale della nostra penisola a determinare l’ampia varietà di
cultivar di olive da olio.
La vera ricchezza dell’olio extra vergine di oliva italiano sta nella sua diversità dalle
miscele standard, alle quali ci ha abituato nel tempo un mercato poco attento al concetto
di qualità, ed è esaltata dai mille sapori legati al luogo di produzione.
Si va dall’olio delicato, leggermente velato, dall’aroma dolcissimo e pronto per l’immediato
consumo, a quello fruttato e ricco di sapore. C’è l’extra vergine con sapori di erbe
mediterranee e quello con retrogusto amaro di mandorla con pizzicore lieve. Giallo oro,
con tonalità intense e velato. Dai riflessi verdi ed aranciati.
Se si conosce il vero olio extra vergine di oliva di qualità italiano, si finisce per non farne
più a meno: E questo lo hanno capito i ristoratori perché il vero olio extra vergine di oliva
100% italiano migliora la tavola dei consumatori di tutto il mondo. Sempre più buongustai,
evoluti ed esigenti i clienti al ristorante chiedono se l’extra vergine è quello delicato, o se
c’è il leggero oppure anche quello fruttato, mentre a casa condiscono sempre più
frequentemente con olio a Dop e cucinano con l’olio extra vergine convenzionale.
La fotografia che emerge dal 3° rapporto nazionale sugli oli a denominazione di origine
protetta, realizzato da Unaprol - Consorzio olivicolo italiano con il sostengo del Mipaaf ha
permesso di pubblicizare i risultati di un product test svolto presso 100 ristoranti in Italia.
Dal rapporto è emerso che il 67% dei ristoratori si è dichiarato propenso ad acquistare gli
oli extra vergine di oliva di qualità provati durante i product test; mentre il 40% circa di essi
frequenterebbe molto volentieri corsi di educazione al gusto degli oli extra vergini di oliva
anche DOP per soddisfare consumatori sempre più esigenti.
Un percorso di crescita della conoscenza degli oli extra vergini di oliva che preveda corsi
di formazione degli operatori della ristorazione; ma anche di degustazione, proposte di
abbinamento gastronomico tra ricette tipiche ed oli extra vergini di oliva a denominazione
di origine protetta, carrelli degli oli anche attraverso l’uso di confezioni monodose previste
dalla normativa vigente, brochures informative per i clienti dei ristoranti, carte degli oli.
“Un itinerario virtuoso – ha concluso Gargano - che potrebbe essere sostenuto dal sistema
delle Camere di Commercio italiane ed estere, che nel nostro Paese organizza la quasi
totalità della certificazione degli oli extra vergini di oliva di eccellenza e che risponde agli
obiettivi che IOO%, italian olive oil, la nuova società consortile di filiera si è data per
promuovere il consumo consapevole di vero olio italiano e dare valore al valore del vero
prodotto 100% italiano”.

            Elaion per Unaprol Consorzio Olivicolo Italiano - Roma 00179 Via Rocca di Papa, 12
                 Tel. + 39 06 78 46 90 74 Fax + 39 06 78 34 43 73 unaprolpress@unaprol.it