COSTRUZIONE DI UN DIETETICO DELLE R.S.A. PREMESSE METODOLOGICHE

Document Sample
COSTRUZIONE DI UN DIETETICO DELLE R.S.A. PREMESSE METODOLOGICHE Powered By Docstoc
					La RSA di _______________________________


 È interessata a intervenire al proseguo del progetto     # progetto è articolato in 4 fasi principali:
“Costruzione di un dietetico” nella seguente forma (è     ♣ formazione e sensibilizzazione (gennaio - feb-
possibile selezionare più scelte):                            braio) territoriale delle équipe multiprofessionali,
                                                              raccolta dati e suggerimenti per la predisposi-
                                                              zione del dietetico;
     Messa a disposizione di un professionista per                                                                     $% ' *
                                                                                                                      # & () $+,-*(+
     partecipare al gruppo di progetto;                   ♣ costruzione del dietetico (marzo - giugno) con
                                                              un gruppo multiprofessinale provinciale di lavo-         , , *$   .,
                                                                                                                     -* & & # -, . ' % / 0
                                                              ro selezionato negli incontri territoriali;
      Cognome e nome _______________                                                                                        '   % ,
                                                                                                                           " , ,%
                                                                   Verrà inviata comunicazione direttamente
      Ruolo __________________                                     agli interessati.                                      &
                                                                                                                         , $-$.   #
                                                                                                                               $1* 2,
                                                          ♣ Incontro di presentazione del risultato del
                                                              gruppo di lavoro (giugno)
     Partecipare come RSA alla sperimentazione di                                                                        &            3
                                                          ♣ sperimentazione (luglio - settembre) nelle
     una parte del Dietetico nella propria struttura;         strutture che aderiranno, di parte dei menù pro-                3
                                                              posti nel dietetico e raccolta delle tradizioni
     Partecipare alla parte di ricerca sulla tradizione       culinarie ed alimentari locali;                                     4       5
     alimentare, gli usi locali e la memoria
     dell’anziano. Referente da contattare:               ♣ assemblaggio del materiale per la pubblicazio-
                                                              ne e convegno finale (ottobre - dicembre).
     Cognome e nome _______________

     Ruolo __________________


                                                                                                                          "

Data ______________________

               Firma ____________________________
                                                              "
                                                          ! "# $ % & '
                                                          (   ))              *+
                                                          , &+-       .
                                                          /        0*1


                                              !
                                              !
                         !
                                                                                                                                                              !
                                                                                                                                                   Il primo incontro verterà sui seguenti contenuti:
Le R.S.A. sono strutture residenziali che di fatto sostituiscono                                                                                   ♣ individuazione delle patologie più frequenti e
l’abitazione come luogo di vita dell’ospite - utente. Questo                                                                                             correlazione con le diete da elaborare ed attuare
richiede, anche da punto di vista alimentare, una grande at-                                                                                             in R.S.A.;
tenzione alla persona ed una forte integrazione tra aspetti             #   +            2( )                    ) +                          6
                                                                                                                                                   ♣ individuazione degli apporti calorici e della loro
alberghieri, assistenziali e sanitari, che non si limiti alla mera
                                                                                                                                                         distribuzione negli alimenti in relazione si vari tipi
garanzia di una corretta alimentazione degli ospiti in rela-
                                                                        ♣                                                             ))                 di dieta ed alla situazione nutrizionale degli anzia-
zione alle varie patologie, ma che ambisca a garantire una
                                                                            '                       (       3(                      ( ) '                ni utenti;
elevata qualità della vita e, se possibile, ad utilizzare
l’occasione del pasto e del gusto quale stimolo della me-                   ( )                     4                                              ♣ correlazione tra diete, distribuzione degli alimen-
moria e recupero delle abilità cognitive residue.                                                                                                        ti nei menù, concetto di porzionatura;
                                                                        ♣                                                   ))        ( ('
                                                                            (                5 (                       6           ) 5
                                                                                                                                                   ♣ proposta di collaborazione alle singole RSA
Da una prima indagine condotta nel corso del 2004 all’interno                                                                                            ed eventuale raccolta di candidature (possibilità di
di 29 R.S.A., rappresentative del 61,8% del totale degli ospiti,            ) 6                 3( )                                 (  55
                                                                                                                                                         enucleare dei gruppi locali che interagiscono con
è risultato che di questi circa il 3% è alimentato con la nutrizio-           4
                                                                                                                                                         quello “centrale” sui singoli aspetti, che in via pro-
ne enterale, circa il 6% fa uso costante di integratori artificiali,    ♣                7                                                               positiva potrebbero essere: i primi, i secondi, i
circa il 13% assume il cosiddetto “pasto frullato”, mentre il re-                                                                                        contorni, gli integratori naturali, il pasto frullato, i
                                                                            5    '                    ('(                  (         ( 3(
stante 78% , pur in presenza di diete particolari, è alimentato in                                                                                       dolci in RSA, la cucina regionale).
                                                                                                      7(               (       (     (+
modo tradizionale.
                                                                            )        4
Considerato che spesso nell’attività di predisposizione, sommi-
                                                                        ♣                                          3 (
nistrazione e monitoraggio dell’alimentazione sono coinvolte
molte figure professionali diverse, sanitarie e non sanitarie, si è             ))               ()       8          (
ritenuto di avviare un percorso formativo integrato e modu-                 (  )             (                     ++ ( 6                                                 !
lare, volto a sviluppare sensibilità, attenzione e scambio di co-            ( 6(                       4
municazioni ed informazioni sul tema della nutrizione e della                                                                                        Il progetto proseguirà sulla base dei riscontri dei pri-
                                                                        ♣                                                                     6      mi incontri territoriali, con la costituzione di un
ristorazione, con l’obiettivo finale di costruire, sperimenta-                       3          5-             (                    5
re e pubblicare un dietetico specifico per gli utenti ospiti                                                                                         gruppo di lavoro interprofessionale tra le figure
                                                                                                     9        (        (       )    . +)     .       professionali proposte dagli Enti che intenderanno
di R.S.A.; la pubblicazione dovrebbe contenere:
                                                                            )                                            (            5              aderire ad percorso. Il gruppo di lavoro opererà con
♣ la dieta nel paziente anziano: fisiopatologia della nutrizio-              5 .                    (                  ()             5+     '       riunioni periodiche, lavori individuali e sperimen-
    ne dell’anziano, fabbisogno in macro e micronutrienti,                    5
                                                                            65 )              (         (              (            74               tazioni all’interno degli Enti, coinvolgendo in tal caso
    l’utilizzo di eventuali ausili di tipo protesico (particolari po-                                                                                l’intero gruppo interno all’Ente. Per l’attività del grup-
                                                                        ♣          8                                          .(
                                                                                                                                                     po di lavoro sarà richiesto l’accreditamento ECM
    sate ed altro) o di ingredienti aggiuntivi (addensanti, spe-
                                                                            5     '                                        (          .              quale formazione sul campo.
    zie) per favorire una adeguata alimentazione;
                                                                                  ))       ( ('(                            +       (
♣ l’organizzazione dei servizi in RSA per favorire una ali-                     )) 8        + )   )                          (    (
    mentazione di qualità (tipi di cottura, concetto di porzione e                       3 +     -
                                                                                                5 (                             -
                                                                                                                            ) 5 9     (
                                                                                                                                                                   "
    sua applicazione, organizzazione della cucina, etc);                                        4

♣ i risultati della ricerca sulla ristorazione in RSA in Tren-          ♣                                                      '                       Dott. Carlo Pedrolli
    tino;                                                                   5    '                        5 ))     (   )                               Servizio Dietetica e Nutrizione Ospedale S. Chiara
                                                                                  (+            )
♣ il dietetico: enucleazione del numero delle diete necessa-                                                                                           Dott. Massimo Giordani
    rie, elaborazione di un menù esemplificativo quindicinale                                                                                          Direttore Upipa
    estivo ed invernale;                                                + 9 : )(                      )                (             +       2
                                                                        ) 5   6( )                                 ( ;9                  )    5-       Dott.ssa Eleonora Negri
♣ il recupero della tradizione culinaria locale e degli ali-                                                                                           Responsabile formazione Upipa
    menti tipici oltre che della tradizione orale collegata alle
    pietanze.

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Stats:
views:24
posted:12/31/2009
language:Italian
pages:2