Creazione ed Evoluzione rev1.6.1 by dreaker.site

VIEWS: 11 PAGES: 167

“Nel principio Iddio cre� il cielo e la terra.
E la terra era una cosa deserta e vuota;
le tenebre erano sopra la faccia dell'abisso.
Lo Spirito di Dio si moveva sopra la faccia delle acque.
E Iddio disse: Sia la luce. E la luce fu.
E Iddio vide che la luce era buona.
E Iddio separ� la luce dalle tenebre.
E Iddio nomin� la luce Giorno, e le tenebre Notte.
Cos� fu sera, e poi fu mattina, che fu il primo giorno” [Genesi 1:1]
Quante prove serviranno ancora all’uomo per capire che, questa civilt� e questa era non sono la prima, che non c’e’ nessun Darwinismo, che l’uomo e’ veramente antico e che ci sono stati esseri di altri mondi. Alcuni hanno insegnato delle tecniche, come l’Astronomia, altre razze hanno costruito, imponenti monumenti con pietre intere di oltre 40 tonnellate, alcuni giganti sono nati dall’accoppiamento tra donne terrestri e alcuni esseri..........................................
.............
ATTENZIONE DOCUMENTO SOTTO EGIDA COMMON CREATIVE NOT COMMERCIAL LICENSE !
REPORTED LINK AUTOR : ""�y Dreaker (luciano) and Ettore . pubblished "" ------- is sufficient for are linked .!!!!!!!!!!!!!

More Info
									                              . L’origine del Tempo .
                           .” Storia della Creazione ”.
                      
                           Il Mistero di Dzyan
    Evoluzione tra miti e realtà dell’Uomo, un viaggio nel passato.
                  (appunti prelevati dalla rete e rielaborati da Dreaker [Ettore]…)




Niente esisteva; né il cielo luminoso
Né l’immensa volta celeste al di sopra delle nostre teste.
Cosa vi era per coprire tutto?
Per tutto proteggere? Per tutto celare?
Era forse l’abisso insondabile delle acque?
Non esisteva morte — eppure niente era immortale,
Nessun limite fra il giorno e la notte;
L’Uno solo respirava senza Respiro, di per se stesso;
Dopo, niente altro vi fu all’infuori di lui.
Regnavano le Tenebre e tutto al principio era velato,
In un’oscurità profonda — oceano senza luce.
Il germe che dormiva ancora nel suo involucro
Sbocciò, quale natura una, sotto l’influenza del calore ardente.
Chi conosce il segreto? Chi l’ha qui proclamato?
Da dove è sorta questa creazione multiforme?
Gli Dèi stessi vennero più tardi in esistenza.
Chi sa da dove è sorta questa immensa creazione?
Chi conosce ciò che le ha dato origine?
Se la Sua volontà creò o rimase muta,
Il più alto Veggente che è nei cieli
Lo sa — o forse nemmeno lui lo sa.
Spingendo lo sguardo nell’eternità….
Prima della fondazione del mondo
………………………………………
Tu eri. E quando la Fiamma sotterranea
Spezzerà la sua prigione e distruggerà la forma…
Tu sarai ancora come eri prima,
E non conoscerai Cambiamento quando il Tempo non sarà più.
O pensiero senza fine! divina Eternità!
                                                  Passi dell’Antico Rig Veda
Autore: Dreaker (Ettore)
Diritti : Vedi fondo ultima pagina.
Codice ISBN :xx-xx-xxxxx-x-bizbizbiz
Edizione 1°. 11/2009
Indice affidabilità : 1/2/3/4. | Pagine : 166 | Parole : 87.045 | Caratteri : 556.888
Contributori : Ettore, Ermanno60, Valeria, Internet, e alcune Biblioteche.
Edizione : Prima – Novembre 2009 | Data 1°.uscita : 30/10/09
Revisione : Agosto 2010 Rev.1.6 ---------------(pross. Se sono vivo a 2011)
E-mail : doct.xxxxx@gmail.com
Pagina lasciata vuota
                                        Indice del Libro
Parte I
Foto di prove, Oggetti fuori tempo_______________________________________A1-A2-A3
Prefazione I __________________________________________________________         9
Prefazione II .La Sintesi_________________________________________________      10
Il Sistema Solare ________________________________________________________      10
- Creazione del Sistema Solare_____________________________________________     11
- Nuovi scenari ?________________________________________________________       12
- I Continenti della Terra primordiale_________________________________________ 13
- Periodo Formazione____________________________________________________        14
- Ere Geologiche________________________________________________________        17
- Segni di impatti Meteoritici________________________________________________  19
La Visione Sumerica e la Storia ____________________________________________    20
Anunnaki & Genesi I_____________________________________________________        25
Prove Minerarie_________________________________________________________        26
Cenni conclusivi ________________________________________________________       27

Parte II
Cenni di Sintesi Cronologica _____________________________________________          28
Cenni sul Libro “Le Stanze di Dzyan_________________________________________        30
Le Stanze di Dzyan Integrale (CosmoGenesi Antica)
La Creazione dell’Universo [STANZA I]_____________________________________          36
        [STANZA II] [STANZA III]____________________________________________        37
        [STANZA IV]______________________________________________________           37
        [STANZA V] [STANZA VI]___________________________________________           38
        [STANZA VII]_____________________________________________________           39
Le Stanze di Dzyan Integrale (AntropoGenesi Antica)
        L’Evoluzione dell’uomo e Creazione__________________________________        40
        [STANZA I + Commento]____________________________________________           40
        [STANZA II + Commento]___________________________________________ _         42
        [STANZA III + Commento]___________________________________________          44
        [STANZA IV + Commento]___________________________________________           45
        [STANZA V + Commento]____________________________________________           46
        [STANZA VI + Commento]___________________________________________           47
        [STANZA VII + Commento]___________________________________________          49
        [STANZA VIII + Commento]__________________________________________          50
        [STANZA IX + Commento]___________________________________________           51
        [STANZA X + Commento]____________________________________________           52
        [STANZA XI + Commento]___________________________________________           53
        [STANZA XII + Commento]___________________________________________          54
Pensieri, Interrogazioni, Considerazioni______________________________________ _    56

Parte III
Ipotesi di Antropogenesi ___________________________________________________        64
Considerazioni sulle traduzioni di Sitchin ______________________________________   77
Le Ere Precessionali______________________________________________________
        In Primis__________________________________________________________         82
        Astronomicamente__________________________________________________          83
        Resosconto _______________________________________________________          85
La Visione Maya_________________________________________________________            87
Le ere Maya_____________________________________________________________            88
        Il ciclo tzòlkin ______________________________________________________     89
        Il ciclo haab _______________________________________________________       89
        Il Lungo Computo___________________________________________________         90
        Foglio calcoli ______________________________________________________       90
Il mio modestissimo parere _________________________________________________        93
Teoria del Buio Percettivo __________________________________________________       94
La suddivisione maya delle Ere ______________________________________________       96
        ……. Allineamento __________________________________________________                  96
Durata delle Ere Maya_____________________________________________________                   99
Mutamenti e inversione racconti popoli___(Egitto, America, Europa, Cina)____________         100
Eventi in corso nel tempo __________________________________________________                 105
Il Tempo Secondo il Punto di Vista Indiano_____________________________________              107
Dinastia dei Ré Sumeri e Numeri Babilonesi ____________________________________              113
Unità di misura del Tempo Babilonese _________________________________________               115
Le Ore Vediche ___________________________________________________________                   116
La Variazione del Moto Terrestre_____________________________________________                117
Definizione, durata dei Giorni________________________________________________               119
Evoluzione______________________________________________________________                     123
La Reale visione Astronomica________________________________________________                 129
………………………………………
Conclusioni, considerazioni, ecc…____________________________________________                132
Foto transito Venere sul Sole 2012 _________137       Foto avvenimento 21/12/2012 ____       137
Foto dell’Alba della Sfinge – Leone -12.043 __138     Foto 3 stelle Orione -11.664 alba __   139
Un po’ di numeri di Astronomia.________140/144
Note finali _______________________________________________________________                  145
Riferimenti per questo libretto _________146       Libri da cui ho preso spunto ________     151
Link ordine alfabetico x approfondimenti_153       Download Libri e varie _____________      154
Cronologia generale ________________155/163




                                                                                             AC (4)
        “All’inizio c’era solo l’Universo, un punto dove il pensiero e’ espresso
                  sotto forma di materia, di Luce e di creazione vitale,
     in cui nello stesso Universo, il Creatore, l’Eterno, il Costruttore di Mondi,
               il Signore della luce Eterna, volle creare un altro mondo.
                           Per donare un altra nuova vita ……

            Vide uno spazio e le tenebre che aleggiavano in un punto,
       dove non c’era materia informe e nessuna vita, in essa nulla vi era,
         se non le tenebre sopra di essa, poiché la sua luce era assente,
                     e la vita e la materia ancora non v’era.

    Il Signore preparò prima lo spazio affinché il pensiero divenisse l’essenza,
                     per riempirlo del pensiero Creativo e Vitale,
           sopra il buio, sopra le tenebre il Signore, il Creatore del tutto.
       Il Grande Costruttore, l’Eterno, la Luce, il Pensiero, la Vita possente.

           Tutta il buio e il nulla doveva essere riempito dell’alito di vita,
affinché crescesse nella bellezza e nello spirito della luce eterna, la sua creazione.
        Che contemplasse ammirando con lui le Stelle, la Materia, la Vita,
     che nell’Universo si formava continuamente e che terminando rinasceva,
            in un Eterno Ciclo Creativo, la vita che muta e si rigenera.

                   Nel poter ringraziare il suo Vero Padre Eterno,
   in cui Egli porre un briciolo di Luce Eterna, una parte di Eternità, nell’uomo.
           Fu così che decise dopo profondo pensiero di porre altra vita.
                 Per dare inizio alla Luce e allontanare le tenebre.”
                             [Pre – Genesi di Dreaker ]
                              ……………………………………

                     “Nel principio Iddio creò il cielo e la terra.
                      E la terra era una cosa deserta e vuota;
                    le tenebre erano sopra la faccia dell'abisso.
              Lo Spirito di Dio si moveva sopra la faccia delle acque.
                       E Iddio disse: Sia la luce. E la luce fu.
                         E Iddio vide che la luce era buona.
                         E Iddio separò la luce dalle tenebre.
                E Iddio nominò la luce Giorno, e le tenebre Notte.
       Così fu sera, e poi fu mattina, che fu il primo giorno” [Genesi 1:1]

                         
                                                            Parte I




 (F1)“Operazione effettuata su dinosauro” trovato su pietra, nella Città di ICA (Perù) Raffigura un vero intervento attuato da
                           “Esseri”, giunti sul pianeta per modificare DNA o la Ghiandola dell’Ipofisi.




                                                                                                                        link
(F2)Charroux interpreta queste figure Aureo             (fig.3/4) In Rame o Tungsteno, alcuni diametro 0,003 mm in Rapporto
come antichissimi primati di specie sconosciuta                 Stimati (datati) tra 20.000 / 318.000a. , seconda lo strato.




Un reperto incredibile è il martello di London (Texas - USA), ritrovato di recente completamente pietrificato in un antico blocco
                       di arenaria che viene fatta risalire a ben 140 milioni di anni fa. Ferro purissimo !!!!




  (F7) Cranio allungato in Russia.         (F8) Cranio di Paracas               Homo Alaouite 6,1 x 3,9 –di 360 mil. anni




 Cranio di Ica e Merida         (F11) 2 Crani trovati in Texas        Statuetta di Dogu ~5000ac.          Foto di Vimana India
    di 32.000 anni fa

                                                                                                                      A1 (6)
(F14) Lampada di Dendera    Colonna di Ashoka     Reperto pre Inca Sinu     Ingranaggi trovati Bronzo




  Operazione al Cuore        (fig19) Uomini e dinosauri ??    Fortezza Incas Machu Pichum dove
                                                              si trovano i Triliti pietre di oltre 50 t.




    Astronauti prima di Atlantide? Dinosauro (datato 6500ac.)     Dischi di Bayan Kara Ula 22,7x2 cm
                                  Carb-14 e Termoluminescenza      (Cobalto e diorite)12.000anni




        Raffigurazione Perù, 2 chirurghi sembrano    Ica: in questa incisione, un uomo pare
           operare sul cranio mediante strano strumento osservare il cielo con un tubo.




                                                                                                     A2(7)
Quante prove serviranno ancora all’uomo per capire che, questa civiltà e questa era non sono la
prima, che non c’e’ nessun Darwinismo, che l’uomo e’ veramente antico e che ci sono stati esseri di
altri mondi. Alcuni hanno insegnato delle tecniche, come l’Astronomia, altre razze hanno costruito,
imponenti monumenti con pietre intere di oltre 40 tonnellate, alcuni giganti sono nati
dall’accoppiamento tra donne terrestri e alcuni esseri……. Il mondo e’ ipnotizzato dalle bellezze
materiali, dalle piccole cose INUTILI che non servono a evolversi…. finché sarà così Satana ci terrà al
suo guinzaglio, i Governi potranno fare dei popoli quello che vogliono e se vi rivoltate vi ammazzano !!!

Cosa dire …… bellissima civiltà , un benessere per tutti ??? Solo frivolezze inutili di una misera vita.
Non inizi a provare schifo per molte cose ??? Non ti accorgi che ti stanno ipnotizzando e il mondo non
è più quello reale ?? Questa e’ un’altra verità che aspetta solo di essere letta, l’altra faccia della
medaglia sconosciuta a tutti. !!




La pietra dei Giganti, del Messico.   Il Teschio Cornuto 200ac        Astronauta di Kiev.        Dinosauri su Tempio AngKor




Scheletro mano Fossile 100/180mil.a-          Obelisco di 36,5m (120piedi) 1150ton.           Particolare AngKor Wat




Impronta di 213/248 mil-a             (Utah) Disco di Festos. (avanti /retro)           (f.35)


                                                                                    "In verità assoluta e senza alcun dubbio:
                                                                 ciò che si trova in basso è simile a ciò che si trova in alto,
                                                                      e ciò che si trova in alto è simile a ciò che è in basso,
                                                                                    per produrre i miracoli di una cosa sola".

                                                                                Dalla "Tavola di Smeraldo" attribuita a Toth
                                                                                           trascritta da Ermete Trismegisto


                                                                                                                     A3 (8)
Prefazione I
Innanzi tutto Saluto a chi si cimenterà nella lettura di queste 163 pagine complessive di questo libro,
sperando che possa trovare l’altra faccia della medaglia, non conosciuta a tutti . Questo perché ritengo
che qui ci sia una parte della nostra antica Civiltà remota e occulta del tempo del mondo.
Di quello che eravamo, di quello che siamo, oltre a rendere vivificante l’esperienza di realtà
impensabili, delle moltissime culture che in questo mondo hanno molto da dire sulla nostra civiltà
irresponsabile. Tra i loro Miti, Racconti, Leggende perché no da Manoscritti tramandati, Antichi
monumenti sovrastano la nostra cultura e la nostra civiltà. Iniziando da foto curiose e oggetti fuori dal
tempo.
Indicandoci che “LORO” c’erano prima, che tutto questo indica un percorso e una evoluzione che c’e’
stata prima del nostro tempo. Che tutto questo prima o poi FINIRA’ nuovamente come succedette !!!

“Dalla polvere sei stato creato e dalla polvere tu uomo ritornerai alla fine del tempo, che il tuo Creatore ti
ha dato“

Noi uomini di questo mondo che ci crediamo essere i padri eterni, soprannaturali, credendo di essere e
poter rimanere millenni, che abbiamo sporcato insozzato questo mondo con una cattiva gestione
dell’ambiente, di come i ghiacciai millenari si siano sciolti a causa del riscaldamento globale, a causa
del fatto che l’uomo ancora una volta distrugge se stesso, credendosi di poter conoscere dove vive,
mentre doveva essere “L’immagine a somiglianza di Colui che è, che è stato e che ritornerà a
giudicarci”, sta ancora una volta imitando coloro che hanno costruito la “Torre di Babele”, indegna
corrotta sapienza del mondo ab antico..
Ricordo anche a tutti i ricercatori e coloro che stanno studiando le Scienze Pure o le Materie degne del
sapere, tramandato e antico, che non sono soli a percorrere un percorso che li porta alla verità.
Abbiano dentro di sé quella dignità di portare la Luce di D-o, nell’innocente comprensione e timidezza,
con umiltà e attenzione nei dogmi, nell’avvicinarsi al sapere, con dignità, senza spavaldo dell’essere
umano credendo di essere chissà chi. Ma con rispetto per le creature e tutti gli altri esseri, se lui stesso
vorrà arrivare un giorno a capire i segreti che lo stesso Onnipotente vorrà fargli conoscere, perché
degno e meritevole nel poter toccare con mano e consapevolmente la Creazione. Perché dal peccato
mortale di Eva qui nulla viene regalato ………….

Augurando di non mettere mai la conoscenza nelle mani di Governi, Persone, distruttori e tutti quelli
che della Scienza stanno facendo abominio al mondo odierno, perché se lo facesse sarebbe solo un
povero essere maledetto su tutta la terra, che per colpa sua, la portata alla rovina.
La malvagità di questo mondo presto terminerà, che questi Governi, finiscano di togliere la dignità
all’uomo onesto e puro, che stanno ipnotizzando la gente con le piccole cose, quelle cose materiali che
oramai nessuno riesce più a eliminare dalla vita di tutti i giorni.,… oltre a confondere le persone,
togliendo il piacere di avere un’armonia con l’Onnipotente.
Che il male si chiami Lucifero o Satana, o porti il nome dell’Anticristo o porti il nome “NWO” New World
Order [1] - o con altro nome occulto. Saranno presto spazzati dalla faccia della Terra, assieme alla
parte malvagia dell’uomo che, ha messo le sue radici sulla Madre Terra.
Tutti noi siamo stati fatti a immagine e somiglianza di D-o, siamo quindi suoi esseri, che in armonia
dovremmo vivere, nel vero benessere, senza malattie, invidia, malvagità, devastazione, odio, guerre,
rovina, delinquenza, frustrazione, corruzione, soldi … Vero Sterco del demonio, stanno rovinando la
vera essenza e l’immagine e somiglianza del Creatore.

“Maledetto l’uomo che toglie dignità ad altro uomo per soldi”
“Maledetto l’uomo che nasconde la Verità, la Luce e l’Essenza dell’Onnipotente”
                   ------------------------------------------------------------------------------------------------
“Io asciugherò ogni lacrima dai tuoi occhi, E non ci sarà più la morte, né cordoglio né grido di fatica .
(Apocalisse 21.3-4) “
                              “Sei stato creato a Mia immagine (Genesi 1:27)”.-------------------------------------------

                                  “”Non si deve pensare che l’uomo sia stato il primo o l’ultimo padrone della Terra.
                                                              Gli Antichi erano, gli Antichi sono, gli Antichi saranno.
                                                                     Oggi non sono negli spazi che noi conosciamo,
                               ma tra gli spazi sereni e primevi, essi avanzano, senza dimensione e inavvertibili …
                                                    camminano invisibili come spiriti e abominevoli in luoghi solitari
                                                  dove le parole sono state pronunziate, i riti urlati nei loro Tempi.””

                                                                                                               9
Prefazione II .La Sintesi
Spesso tra tanto argomentare non si sa come iniziare e quindi ho pensato che inizialmente, per fare
capire un po’ dove viviamo, mi e’ sembrato giusto ricordare più semplicemente possibile, alcune
nozioni di Astronomia oltre a come si è formato realmente il Sistema Solare, Facendo capire un po’
l’inizio della nostra .. per così dire avventura?? .. perché non si può parlare dei Sumeri, senza prima
avere alcune basi di Astronomia ovviamente e senza prima avervi presentato il Mondo come e’ nato .

Il Sistema Solare
La Terra che ora noi conosciamo perché e’ quello che vediamo, non e’ altro che e’ quello che è
rimasto dopo violenti cataclismi, catastrofi, alluvioni, guerre, terremoti, che hanno modificato il pianeta,
nel corso di milioni se non miliardi di anni, glaciazioni che hanno eroso le terre e i Continenti. In molti
punti della terra ci sono fratture e pieghe, oltre che segni di Meteore che sconvolsero e caddero in
tempi antichi.
La Terra, 3° Pianeta del Sistema Solare, nonché il 7° entrando nel Sistema Solare (S.S.), ha avuto una
evoluzione abbastanza movimentata, cosa nota per tutto il S.S. .
Soprattutto non dobbiamo pensare che non succederà mai nulla, anzi.. anzi riflettere sulla nostra vera
esistenza, anziché accarezzare i nostri beni , dato che siamo solo di passaggio !

Questo e’ un Sistema composto dal Sole (Stella al centro del SS)-[2] , oltre che una moltitudine di
Pianeti, di Satelliti, di Asteroidi, di Comete che entrano nel nostro SS, perché nel loro moto sono attratti
dal Sole, da Meteore che circolano nel nostro sistema, che magari sono state create dalla collisione di
pianeti o da corpi celesti che hanno impattato violentemente, causando anche sconvolgimenti sia
Planetari che Climatici soprattutto.
Ci si deve rendere conto che noi facciamo parte dell’Universo e da esso ne discendiamo, molecola
dopo molecola, che lo Spirito, l’Intelligenza, le Facoltà del pensiero e del linguaggio sviluppatosi, con
tutto quello che ne consegue, ci e’ stato dato da Esseri più grandi, che non può essere stato dato
assieme alla creazione di un corpo celeste, ma come dico siamo stati creati, subito dopo impiantata
l’Essenza Vitale di Luce, leggermente in difetto perché il peccato originale ci ha tolto la vita eterna.

La stessa che senza essa, non consentirebbe al nostro corpo di essere o esistere, non basta che lo
stesso corpo sia solo composto da elettroni, neutroni, materia organica, da tutti quegli elementi che
compongono la materia, senza che nel DNA con i suoi 22 fondamenti base, ci fosse quella scintilla che
ci da’ la conoscenza e tutto quello apportato, che ci fa’ evolvere nel bene o nel male … (direi nel male
visto che non siamo più degni del dono che ci e’ stato dato.! ). Grazie a quella scintilla che ci e’ stata
data da qualcuno che tutto può e che conosce i segreti della vita, della morte, dell’Universo, nello
Spazio e nel Tempo delle 26 dimensioni, attualmente ipotizzate e calcolate, in cui ogni Universo e’ una
stringa che ne attraversa un’altra..[3]
L’essere umano sta diventando sempre più SUPERBO, sfida le Leggi Onnipotenti, sfida la natura e la
Madre terra, dove abbiamo protezione, ricchezza, frutti, benessere, risorse che sono la ricchezza.
Il nostro Sistema Solare secondo alcuni racconti antichi, narrano che si perde nella notte dei tempi,
che molti miti sono tramandati, raccontati, disegnati e lasciati al mondo. Altri verranno scoperti.. ….

Ipotesi scientifica.
Il Nostro Sistema Solare e’ composto dal Sole stella primaria in cui tutti i pianeti gli orbitano intorno per
forza di attrazione, per forza centrifuga e per l’effetto della Forza di Gravitazione Universale, sono tutti
gli stessi legati alla attrazione nelle loro orbite e legati ad assumere, rotazione, quando inizialmente
parte del moto e’ stato trasferito nella creazione.
Si dividono in Interni e partendo dal Sole verso l’Esterno abbiamo: [ Mercurio, Venere, Terra ] e Esterni
[ Marte, Giove, Saturno, Urano, Nettuno, Plutone ] Totale 9 ! Considerando che tra Marte e Giove c’e’
una fascia di Asteroidi, che si e’ formata a seguito della distruzione di un pianeta o corpo che ruotava
in mezzo e che è stato frantumato.
La considerazione e’ fatta da molti Scienziati e inoltre previsto dalla Legge dell’Astronomo Titius-Bode
XVIII sec.      cui >> 0,4–0,7–1,0–1,6---2,8–-5.2--10,0--19,6–--40,2–--77,2 << dalla Teoria delle
progressioni numeriche e della proporzione delle distanze.
Inoltre qualche Astronomo del passato di grande fama affermò studiando la fascia, ed osservando la
disposizione, che in mezzo doveva esserci un pianeta. “” ..Là in mezzo io colloco un pianeta, ora
distrutto…..”” ricordate chi lo disse ??
       [ Legge d = 0.4 + 0.3 × 2n ] [4]
                                                                                                    10
Inoltre molti corpi lì in mezzo continuano a seguire la sua orbita originale, segno appunto di un pianeta
scomparso. In Realtà la legge di Titius-Bode non sbaglia e conferma !
             (Unità Astronomica = 1 UA = 149.597.870,691 km. per convenzione 149.600.000 km.)
Nome Pianeta----Bode/Dist-------------------------------Nome Sumero------------Babilonese
Mercurio     0,4 > 0,387 UA.                            Enki                      Ea o Nabu
Venere       0,7 > 0,723                                Inanna                    Ishtar
Terra           ----------                              Ki or Ninhursag           Aruru
  Luna           ……..                                   Nanna                     Sin
Marte        1,6 > 1,524                                Gugalanna                Nergal
Asteroidi    2,8 > 2,77 Qui’ c’era un pianeta ! Tiamat (Mallona)
Giove        5,2 > 5,2                                  Enlil                     Marduk
Saturno      10,0 > 9,539                               Ninurta                   Ninurta
Urano        19,6 > 19,18                               Kakkab Schanamma
Nettuno      38,8 > 30,06                               Hum.ba
Plutone      77,2 > 39,44

Come vedete esistono già i nomi Sumeri dei pianeti, come a voler dire che ne sapevano l’esistenza.!
Anche la fascia degli asteroidi segue questa legge, occupando il posto tra Marte e Giove, Nettuno e
Plutone costituiscono invece delle eccezioni, in quanto la loro distanza ha un grosso scarto rispetto a
quella prevista. Questo confermerebbe di più anche la natura anomala dell’Orbita di Plutone.
Fatto ancora più straordinario, i pianeti fino ad oggi conosciuti, lungi da mostrare una disposizione
casuale, sembrano invece muoversi in orbite aventi un preciso ordine matematico. Ed essere alcuni in
risonanza e proporzione con l’altro.
Oltre al fatto che le Orbite dei Pianeti, Rivoluzione ed altro, sono in risonanza e questo indica la natura
della relazione della stabilità del nostro SS. Ma tutto ha una scadenza e una fine .

Creazione del Sistema Solare
Questa e’ la Teoria più accreditata, circa la formazione del Sistema Solare.
    Poco più di 5 miliardi anni fa, l'attuale sistema solare in cui al posto suo c’era una probabile
      Supernova, o della materia in fase di contrazione, aveva la forma di una nube, ed aveva una
      certa temperatura, H e HE (Idrogeno e Elio), grani di polvere molto piccoli. Questa nube
      primordiale e' inizialmente in lenta rotazione ed a temperatura dello spazio (0,9k°)... dove a
      causa di instabilità, perchè parte della materia e’ collassata, producendo energia per cessione
      di calore a seguito scontro molecolare.
    Comincia il collasso gravitazionale (per una instabilità gravitazionale, dovuta ad una regione più
      densa): la temperatura, la pressione della parte centrale aumenta per effetto che si scalda.
    Ad un certo punto (quando le condizioni di temperatura e pressioni sono sufficienti: punto di
      innesco), l' H comincia a bruciare e nasce la protostella. In questa fase il 90% della massa
      globale della nebulosa e' catturata dalla protostella. Cattura anche parte di materia intorno.
    Per la conservazione del momento angolare, il restante 10% della materia non inglobata nella
      stella, forma un disco appiattito intorno alla protostella. Questa e' la fase di disco.
    Durante la fase di disco avviene l'accrescimento. In altre parole, i grani di polvere si scontrano
      ed hanno condizioni di velocità tali da incollarsi dopo l'urto, formando grani più grandi (questi
      urti vengono chiamati anelastici) . La massa la forza gravitazionale, attrae altri corpi dello
      spazio. (Si suppone che la regione di materia misurasse oltre 200 UA, fuori fascia di Kuiper.)
    Dopo ca.~300.000 anni, i grani diventano rocce di Km, chiamate planetesimi. La composizione
      di questi dipende dal punto del disco in cui si sono formati: nella parte più interna rimangono
      solo rocce (i gas sublimano, essendo la temperatura più' alta). [Protoplasma planetario]
    A questo punto inizia la fase di accrescimento dei pianeti : come succedeva per i grani polvere,
      si scontrano e in alcuni casi, si incollano formando dei protopianeti.




                                             (f37)
                                                                                                  11
Gli asteroidi e le comete sono dei rimasugli di questo periodo che, per qualche ragione dinamica, non
sono stati inglobati in un pianeta. Si trovano pertanto a stare in orbita poiché lanciati
gravitazionalmente come fionda verso altri sistemi. In alcuni casi invece rimangono all’interno del
Sistema Solare creato, rimangono in esso, per effetto della massa iniziale e forza gravitazionale
Per esempio: La fascia principale degli asteroidi e' situata in una zona tra Marte e Giove dove
l'influenza gravitazionale di Giove in formazione, non ha permesso la creazione di un nuovo pianeta.
Sulla vita di Giove ne parlerò in altro momento e capire perché non e’ diventato un altro Sole, dato che
per via della sua Massa ed atmosfera, avrebbe dovuto innescare la reazione termonucleare. A meno
che invece lo fosse già stato e a sua volta si spense a seguito della reazione innescata da altro corpo,
Teoria di alcuni scienziati.
       La vita sulla Terra, comincia dopo un periodo intenso dalla sua protostella, tramite
         bombardamento, 4920 milioni di anni fa. Un problema da risolvere per spiegare la nascita della
         vita e': da dove viene l'acqua e le molecole formate dal carbonio? Cercherò di spiegarlo, perché
                                     l’ipotesi delle comete come dicono non e’ giustificabile, perché tutte le
                                     comete non possono darsi appuntamento sulla Terra, di acqua ce ne
                                     vorrebbe moltissima.
                                   Finora si era sempre pensato, e illustrato, la Terra del Periodo Adeano [5]
                                           [EONE] (4567,17± 0,7 MA -3800,00 MA milioni di anni fa), più o meno
                                   come l'inferno: atmosfera irrespirabile, vulcani e lava da ogni parte, rocce
                               fuse in fase di raffreddamento, assenza di acqua liquida e di vita di qualsiasi
                                         ordine e grado, enormi asteroidi (fino a 200-300 km di diametro) che
                              periodicamente colpivano il pianeta squassandolo.
                             Recenti scoperte ribaltano questa immagine e anzi, ne emerge una opposta
 meno asteroidi e comunque non in grado di estinguere del tutto le prime forme di vita (archetipa) che
si erano formate, acqua liquida e forse oceani, rocce solide che avevano formato una crosta con l'inizio
dell'attività tettonica, ossia il movimento delle placche e la formazione di continenti, come avviene ora.
Insomma, non proprio un paradiso, ma un posto a malapena passabile. Una vera assurdità-

Sul giornale scientifico Nature è comparso uno studio guidato dal professore di Geochimica a Ucla (University of
California Los Angeles) Mark Harrison, cui si portano prove dell'esistenza dell'attività tettonica terrestre già nei
primi 500 miln. di anni della storia del pianeta. Analizzando con nuove tecniche estremamente sofisticate le
inclusioni nei cristalli di zircone rinvenuti all'interno di rocce laviche dell'Australia occidentale risalenti a 3 miliardi
di anni, gli zirconi sono molto più vecchi (4-4,2 miliardi di anni) e si sono formati in una zona in cui il flusso di
calore era di 75 milliwatt per metro quadro, di gran lunga inferiore a 200-300 milliwatt previsto per quel periodo
geologico. Gli zirconi hanno bisogno dell’acqua e di una certa energia attorno per formarsi.
L'unico ambiente possibile per la formazione di zirconi con un flusso di calore così basso è quello della zona di
collisione tra placche tettoniche, come avviene oggi tra la placca di Nazca nell'oceano Pacifico che, s'infila sotto il
Sudamerica e va a formare la catena delle Ande, grazie anche a temperature di fusione inferiori, dovute alla
grande presenza di acqua nelle rocce.
Dunque esso richiede la presenza sulla superficie terrestre di acqua allo stato liquido e basse temperature;
nessun altro processo conosciuto è in grado di fare altrettanto. In pratica, questi zirconi australiani verrebbero a
dirci che, appena 100 milioni di anni (una settimana dell'Anno della Terra) dopo la formazione del nostro pianeta,
su di esso esistevano già le condizioni adatte all'instaurarsi del ciclo dell'acqua. Quindi alcuni calcoli sono da
rifare completamente, (vedere la mia scala della creazione), in cui e’ più plausibile per l’acqua.
Finora gli scienziati giudicavano impossibile l'esistenza nell'Adeano di una tettonica attiva, ma questo studio
dimostra due cose: la presenza di vaste estensioni di acqua liquida (oceani o almeno mari) e rocce già
solidificate, quindi un ambiente molto diverso da un pianeta infernale di vulcani, colate di lava e rocce bollenti.
NUOVI SCENARI ?- Questo studio apre quindi scenari nuovi per la storia dell'evoluzione.
Le più antiche testimonianze di vita sono contenute in rocce di 3,83 miliardi di anni rinvenute in
Groenlandia, come riportato nel novembre 2008 sul NY Times. Ma a questo punto la presenza di
crosta solida e acqua liquida (e un minore bombardamento di asteroidi, come risulta da recenti studi)
viene spostata a un periodo di molto anteriore, fino a 4,22 miliardi di anni fa, concedendo così una fase
molto più lunga per il periodo di incubazione delle prime forme di vita, come presume Stephen J.
Mojzsis, professore di geologia all'Università del Colorado.




                                                    (F39)                      (F40)
                      [Foto(41) di Wikipedia. che Illustra gli strati e i periodi in milioni di anni.]
                                                                                                                     12
I continenti della Terra primordiale
Un sorprendente studio di un gruppo internazionale di ricercatori, pubblicato su “Science Express”,
afferma che i continenti della Terra esistevano probabilmente già poco dopo la formazione del pianeta,
contraddicendo le teorie secondo cui la Terra primordiale aveva un aspetto simile alla Luna oppure era
dominata dagli oceani. Gli scienziati sono giunti a questa conclusione dopo l´analisi di un raro
elemento metallico, l´afnio, presente in antichi minerali provenienti dalle Jack Hills, nell´Australia
occidentale, ritenute le rocce più antiche della Terra. L´afnio è associato con cristalli di zircone [6] che
risalgono a quasi 4,22 miliardi di anni fa. “Questi risultati”, commentano i ricercatori, guidati da Mark
Harrison dell´Australian National University di Canberra, “sostengono l´ipotesi che la crosta
continentale si sia formata 4,22-4,42 miliardi di anni fa e che sia stata rapidamente riciclata nel
mantello”. Gli scienziati hanno usato l´afnio come elemento “tracciante”: grazie ai suoi isotopi hanno
dedotto l´esistenza di formazioni continentali primordiali risalenti ai primi 500 milioni di anni di vita della
Terra. Uno studio pubblicato su “Nature” nel 2001 da Stephen Mojzsis dell´Università del Colorado,
che ha collaborato anche alla nuova ricerca, aveva mostrato prove della presenza di acqua sulla
superficie terrestre circa 4,22 miliardi di anni fa. “Il quadro che ne viene fuori”, afferma Mojzsis, “ci
indica che la crosta terrestre, gli oceani e l´atmosfera erano già presenti a quell´epoca, e che il pianeta
è diventato abitabile molto rapidamente”.

Cosicché la Terra ha già 4,72 miliardi di Anni, date di stima ufficiali, dal momento del suo mantello con
l’aggiunta dell’inizio della formazione, (+ 0.27mil-a.),se consideriamo poi il tempo di raffreddamento, +/-
circa 300 mil. di anni, fino ad arrivare alla dimensione attuale. (Arriviamo a 4,910 miliardi d’anni.)
Su questo processo lento e decisivo per la nostra storia non si hanno ancora certezze; si ritiene
tuttavia che gli elementi pesanti, come il ferro, andarono a depositarsi al centro a causa della forza di
gravità, mentre gli elementi più leggeri, i silicati, formarono un oceano incandescente alla superficie.
Dopo circa 250 milioni di anni dalla nascita della Terra, il paesaggio incandescente iniziò a raffreddarsi:
la dissipazione di calore nello spazio diede inizio al raffreddamento del nostro pianeta, e nell'oceano di
magma cominciarono a comparire lembi di rocce formate da minerali ad alto punto di fusione, una
sorta di zattere roventi ma solide simili alla crosta sottile che vediamo formarsi alla superficie di una

colata di lava, mentre questa sta ancora fluendo dal cratere.
A causa del perdurare della creazione nel S.Solare (SS)di materia, molti corpi collisero con i pianeti in
fase raffreddamento, come ad esempio la Luna, formatasiquando uncorpo di grosse dimensioni cadde
la Terra aveva diametro maggiore rispetto adesso.
Il corpo cadendo sulla Terra che, non aveva proprio uno spesso mantello, ha provocato espulsione
dall’interno della stessa, di materia all’esterno. Provocando uno spostamento di materia da sotto la
crosta ancora tenera della Terra. Cui la parte espulsa rimase poco distante dalla Terra, che ruotò
subito a causa di forze, in moto sincrono fino a raffreddarsi. [La mia ipotesi ho scoperto ora che era già
stata presa in considerazione . Link ] Diciamo che la durata del giorno potesse essere di ca. 10 ore.
In quei tempi la Luna, ancora rovente, distava dalla Terra solo 200.000 Km contro i 384.000 attuali, per
cui doveva invadere gran parte del cielo, dal quale meteoriti o addirittura piccoli protopianeti dovevano
continuare ad abbattersi nell'oceano incandescente: un vero paesaggio da incubo! Enormi scariche
elettriche si verificarono tra Terra e Luna, per effetto della distanza e campo magnetico.
                                       =========================
Le rocce lunari hanno la stessa composizione di quelle terrestri e ciò indica che la Luna e’ stata
espulsa dalla terra proprio all’inizio, quando nel S.Solare molti corpi causavano collisioni con altri corpi.
Sappiamo che la Luna orbita attorno, compiendo una rivoluzione completa in circa 27 giorni. Tale
orbita è pressoché circolare, e la Terra si trova nel centro di tale circonferenza. Nello stesso tempo, la
Luna compie anche una rotazione completa attorno al proprio asse. La composizione dei due moti è
tale che la Luna mostra sempre la stessa faccia verso il centro della sua orbita, dove si trova appunto
la Terra, ed è per questo che noi vediamo sempre la solita faccia della Luna.
Sembra da calcoli fatti da alcuni ricercatori del JPL della Nasa, che, il pianetino o corpo che si scontrò
con la terra aveva il 10% della massa della Terra, un impatto catastrofico che per fortuna successe in
tempi dove la vita non era ancora esistente.[5]. Nell'urto tra i due corpi, un po' della massa di questo
piccolo corpo celeste si unì alla Terra ed una porzione fu espulsa nello spazio, abbastanza materiale
sopravvisse per formare un satellite orbitante. La prova e’ che il materiale lunare e’ simile alla terra
come composizione. - L'attività vulcanica, decisamente maggiore dell'odierna, produsse l'atmosfera
primordiale, molto ricca di biossido di carbonio. Il vapore acqueo condensandosi produsse gli
oceani.[6]

                                                                                                     13
Periodo Formazione       Milioni di anni----------------




                        4910     – Formazione Nucleo e sfera proto solare
4905 – Prima formazione palla proto Terrestre, ne viene impresso anche il moto di rotazione e
Rivoluzione. Il Sistema principale proto solare, a causa del bombardamento fa staccare dei proto
pianeti e questi iniziano a roteare, girando su quella madre. Temperature circa 2400°
4880-4700 –Si inizia a raffreddare la crosta formando un primo leggero mantello.
  Portando elementi più pesanti a concentrarsi nel suo nocciolo, quelli più leggeri a migrare in superficie
|>4750… –Il Campo magnetico inizia a essere più intenso, indotto da forze intense che agivano.
|~4570/4530 –Causa impatto di altro proto pianeta sulla Terra si forma la ProtoLuna, che inizia sotto
|        una grande forza gravitazionale la sua rotazione, inizia a raffreddarsi in milioni di anni [7][8]
|~4480/4150 –Continua il raffreddamento della Terra, l’atmosfera inizia a formarsi a seguito della sua
|        stabilizzazione del campo magnetico, di una specie di pellicola primaria che avvolge il pianeta.
|-       All’interno il nucleo ha una forte carica magneto elettrica che provoca forti perturbazioni
|-       sull’atmosfera, creando una Magnetosfera dinamica, assume una colorazione blu intensa e
|-       rosso, l’atmosfera primordiale con i fulmini e le scariche elettriche inizia a formarsi, impedendo
|-       parte del vapore formatosi per via del raffreddamento di scappare. Temp. ca. 680 / 900°.
|~4510-4200 –Il S. Solare continua a essere bombardato dalla materia, attratta dai sistemi planetari.
|      Su molti pianeti ne e’ conservato il tenue ricordo. Temp. 450° / 580° - Oceani assenti !!
|~4190-4070 ..Sulla Terra si profila una prima grandissimo continente, Pangea di terre vulcaniche visto
|        che il raffreddamento sta’ per completarsi nel frattempo l’atmosfera si e’ formata in primis, il
|        mantello e’ semi-solido di pochi km, Temp intorno 150/350°, Dove il Raffreddamento provoca
|       ingenti quantità di vapore (anche prima) qui forma violenti ed enormi masse d’aria calda che sale
|       sull’atmosfera, formando anche nuvole di gas, caldissimo che circonda il pianeta.
|>4000–Fine probabile della formazione del campo magnetico terrestre, dovrebbe essersi stabilizzato,
oltre ad iniziare ad avere 1a. prima densa pellicola atmosferica formazione di una buona atmosferica
satura e colma di vapor acqueo che inizia a scendere sotto forma di goccioline. La temperatura inizia
ad essere ovviamente più bassa rispetto a 500 milioni di anni prima e per cui abbassandosi, si inizia a
formare una specie di pioggia che con il suolo ancora ad una temperatura alta, tende a ritornare in
atmosfera, caricando pesantemente l’atmosfera. La Temperatura dovrebbe essere dell’ordine dei 60° /
100° e zone di moto d’aria convettivo iniziano a scorrere nell’atmosfera. Gli oceani sono ancora caldi.
  --- Reazione per formare molecole di Acqua : H3O+ + OH- ------> 2 H2O ----------
Tra 4100-3810–Secondo molti ricercatori, qui’ dovrebbero incominciare a formarsi parte dei mari.[9] e
per cui si collega alla mia ipotesi sopra indicata. [10]
~3900 MA –Dovrebbe essere terminata la fase del bombardamento, una Pangea dei Continenti più
chiara e una parte degli Oceani formatasi., la temperatura inizia ad abbassarsi, nonostante ci siano
circa 38° / 55° ancora, quindi l’evaporazione e’ elevata ancora e ci sono molti temporali e piogge.

Nel frattempo guardando Marte, vediamo che il pianeta si sta raffreddando, un poco più celermente
visto che e’ più distante dal Sole primordiale, in questo periodo ha atmosfera e acqua. !!! [11]
Al tempo d’oggi l’acqua non e’ più presente a seguito delle catastrofi che hanno sconvolto il pianeta.

Sappiate che per circa 50 milioni di anni si sono verificate le più grandi scariche elettriche mai viste
prima… a causa della stabilizzazione del campo magnetico [assente su Venere, Luna, Marte] oltre che
del nucleo, che formarono nella parte alta dell’atmosfera, la formazione di elevate cariche elettriche,
che si scaricavano sulla Terra, ed intorno al pianeta, ovviamente si formava una prima Magnetosfera
primordiale.
Le prime fasi di vita del sistema solare coincisero con il grande bombardamento iniziale, il quale tutti i
pianeti e i satelliti del giovane Sistema Solare furono sottoposti intensamente, da parte di un’infinità di
piccoli e medi corpi celesti che altro non erano che i rimasugli della formazione dei pianeti. La
superficie della Luna e di molti altri Pianeti come Mercurio, Venere, e Satelliti di Giove & Saturno,
portano ancora le cicatrici; la maggior parte dei crateri visibili sulla superficie del nostro satellite sono

                                                                                                    14
datati a quel periodo. Ovviamente anche la giovane Terra non scampò al grande bombardamento
iniziale il quale favorì una intensa attività vulcanica; i gas che fuoriuscirono dai crepacci e dai crateri
andarono a costituire la seconda atmosfera terrestre che si ritiene allora, essere composta da anidride
carbonica (95%), azoto(3%), vapor d’acqua e altre sostanze in minima percentuale.

Poi, l'abbassamento della temperatura sotto dei 900°(4230 milioni di anni), che consentì il
consolidamento delle zone con temperature più basse divenute più stabili, avviarono la costruzione
della futura crosta terrestre. Ma quei primissimi frammenti di crosta dovevano essere anche molto
instabili, e dovevano venir facilmente riassorbiti dalla massa liquida e rifusi in profondità. Solo con
l'ulteriore raffreddamento del pianeta, quei frammenti devono essere diventati abbastanza numerosi e
grandi da formare un primo involucro solido, cioè una vera crosta primitiva
Quella prima crosta doveva apparire come una distesa di rocce caldissime (qualche centinaio di gradi
Celsius), interrotta da numerose grandi fratture, dalle quali continuavano a risalire enormi quantità di
magma. Ovviamente la vita era ancora proibita e solo alcuni organismi scoperti recentemente in zone
caldissime del pianeta vicino ai 200°, nei pressi di Vulcani, possono vivere microorganismi !
                     Nel frattempo continuava il bombardamento da parte di corpi giovani che venivano
                     attratti dai pianeti, con potenza incredibile, che causò nuove lacerazioni che
                     venivano subito invase dal magma. Ci sono modifiche ancora nei continenti a
                     seguito lacerazione e movimenti nel nucleo. Il bombardamento dovrebbe essere
                     durato secondo gli scienziati circa 550/800 milioni di anni e si esaurì circa 4000
                     milioni di anni fa, almeno per quanto riguarda i corpi più grossi .
Dalle rocce incandescenti e dal mantello terrestre, per opera attività vulcanica, si sprigiona (NH³
ammoniaca, H idrogeno, CO² biossido di carbonio, CH4 metano, H²0 vapore acqueo ed altri elementi
che, nel giro di circa 100 milioni di anni, gradualmente forma l'atmosfera primordiale.
La scarsa gravità liberò la Terra dal guscio di idrogeno, molto leggero, che invece fa da involucro ai
pianeti gioviani, gli altri gas e vapori andavano invece concentrandosi; il vapore acqueo non arrivava
però ancora a condensarsi, a causa delle temperature superficiali ancora molto elevate.
Gli eventi globali di origine extraterrestre sono stati pure molto importanti per la storia della Terra e
della vita su di essa. Nei primi 500 milioni di anni della storia della Terra si sono verificati intensi flussi
di meteoriti (residui della formazione dei pianeti) e impatti globali che hanno avuto, fra l'altro, con
conseguenza di modificare la superficie del pianeta, di accrescerne la massa, di innalzare la
temperatura superficiale di diverse centinaia di gradi e di sterilizzare rapidamente ogni forma di vita
continentale.
Nello stesso tempo, sulla superficie cominciò a manifestarsi un'altra imponente serie di eventi, che
portarono alla formazione delle rocce sedimentarie, attraverso processi di erosione, trasporto e
accumulo. Tali processi divennero pienamente attivi non appena la superficie si raffreddò abbastanza
da permettere l'instaurarsi del ciclo dell'acqua. Infatti la Terra primitiva rimase a lungo avvolta dalle
tenebre, sotto una spessa cappa di dense nubi ardenti formate dal vapore acqueo continuamente
riversato nell'atmosfera dalle esalazioni vulcaniche; Quando la temperatura scese sotto il punto critico
dell’acqua (374°C) il vapore acqueo cominciò a condensarsi in acqua liquida che per gravità riempì le
depressioni della crosta, oltre alle nubi che iniziarono a sciogliersi in pioggia, e l'atmosfera primordiale
diede vita a tempeste di inimmaginabili proporzioni, sotto le quali la Terra gemeva e ribolliva. In un
primo tempo, abbattendosi sulle rocce incandescenti, la pioggia svaporava, ma con il graduale
raffreddamento della crosta solida l'evaporazione andò diminuendo finché l'acqua poté condensare
nelle zone più depresse della superficie terrestre, formando i primi oceani, mentre gli altopiani rocciosi
formarono i continenti. [Lo ha dimostrato la datazione degli Zirconi australiani, che per formarsi
avevano bisogno dell’acqua.] Su di essi si costituirono anche i primi reticoli fluviali, che trasportavano i
detriti strappati alle zone più elevate e li riversavano sul fondo dei mari primordiali.

La crosta terrestre attualmente ha uno spessore medio di 35km.
A poco a poco il nostro pianeta assunse un aspetto a noi più familiare, con una zona gassosa ricca di
nubi detta Atmosfera, una liquida con oceani, laghi e fiumi, detta idrosfera, ed una solida indicata con il
nome di litosfera, con i primi abbozzi di quelli che diventeranno i futuri continenti.
Inizialmente la Terra ruotava molto ma molto più velocemente, fino ad avere la rotazione attuale. Dalle
10 ore iniziali si porta a 23h circa. La luna si allontana dalla terra, e si pone alla distanza media
odierna, facendo in modo che per i suoi effetti, la dilatazione mareale del giorno assume 23h56’ circa.
Il rigonfiamento equatoriale sulla Terra e’ dovuto alla sua rotazione, che comporta un diametro di 43 km
maggiore di quello polare. Le maggiori deviazioni locali sulla superficie sono: il Monte Everest, con 8844,43 m

                                                                                                     15
 (sopra il locale livello del mare, 19 milioni di anni fa misurava ben 12.000 metri. ) e la Fossa delle Marianne oggi,
con 11.033 m (sotto il locale livello marino). Se si paragona la Terra ad un perfetto ellissoide, essa ha una
tolleranza di circa una parte su 584, o di 0,17%, che è minore dello 0,22% di tolleranza ammesso nelle palle da
biliardo. A causa della presenza del rigonfiamento, inoltre, il luogo maggiormente distante dal centro della Terra è
situato attualmente sul Monte Chimborazo in Ecuador.




           [Foto che la Pangea iniziale in cui si    [Foto di Wikipedia . Illustra un’altra faccia dei continenti, queste
     trovavano i continenti inizialmente, esistito   segue meglio le faglie esistenti., risultando più reale.]
da 300 a 180 milioni di anni fa. Le linee di costa
dei moderni continenti e le altre terre sono         Qui l’animazione più probabile e simile della deriva. “ DERIVA ”
indicate su questa mappa. ]                          Qui l’Età della Crosta Oceanica “ AGE “




                (F46)                    (F47)       Rappresenta la Pangea più reale 3100-2500 mil. di anni.
Fu qui che dai 3880-3750 milioni di anni fa, qualche intelligente creatura o un evento straordinario,
nelle acque, del periodo Enoarcheano Superiore, fece comparire il primo essere vivente
unicellulare. La vita potrebbe essere arrivata da una cometa o da qualche corpo meteoritico dallo
spazio, o comunque per panspermia. Sulla giovane Terra si instaurò presto un ciclo dell'acqua: le
piogge trasportavano i composti venefici dell'atmosfera primigenia (CO2, CH4, NH3, H2S...) nei fiumi e
quindi nel mare. Subendo grandi apporti di energia dalle scariche elettriche dei fulmini, che
contribuirono a formare molecole di amminoacidi… frequenti in quel remoto, dai vulcani di cui la crosta
solida abbondava, e dall'azione dei raggi ultravioletti del Sole (non vi era certo lo strato di ozono a
proteggere il mondo) dall'attività dei materiali radioattivi, certamente a quei tempi assai maggiore
dell'attuale.

Ciò provocò la reazione dei composti sopra citati a formare molecole più complesse: gli aminoacidi,
che sono le basi chimiche della vita. Infatti il citoplasma cellulare consiste di molecole proteiniche, a
formare varie combinazioni di molecole di amminoacidi unite in serie fra loro, mentre il materiale
genetico formato da lunghe molecole di acidi nucleici, formati da diverse combinazioni di unità
molecolari molto più semplici, i nucleotidi, anch'essi uniti. Tutto questo fa comprendere come la
comparsa di organismi viventi, sia stata preceduta dalla formazione di un complesso ambiente chimico
detto comunemente « brodo primordiale », descritto come una soluzione di sostanze organiche
formatesi in seguito a processi non biologici, altresì diversamente impossibile per la vita.
Cui essa nacque da inseminazione dallo spazio (Panspermia, teoria ancora discussa, che però spiega
gli eventi creativi), molecole organiche sparse per l'Universo, la vita sulla Terra inizia con l'arrivo di
dette molecole che con il tipo di ambiente iniziale, ha fatto come culla per la vita stessa. Questo può
accadere anche su molti altri pianeti. Molecole da Meteoriti, Comete, o anche forme intelligenti
senzienti, che vedendo nascere un nuovo pianeta decisero di porre una molecola organica (seme della
creazione) per vedere poi la loro opera. [Certo che comunque avranno già visto e continueranno a
visitarci, in cui si staranno chiedendo il perché siamo venuti male.]

                                                                                                                 16
Ci sono opinioni molto discordi sui reperti fossili più antichi che testimoniano la presenza della vita
sulla Terra. La maggior parte dei ricercatori è d'accordo nel ritenere che i fossili ritrovati nella
formazione rocciosa in Sudafrica, di circa 3 miliardi e 200 milioni di anni di età, rappresentino degli
organismi unicellulari simili ai ciano batteri (o alghe azzurre) odierni. Comprese le Amebe primordiali.

Ere Geologiche [12]




                    Proterozoico (Algonchiano) ~ 2500 m.a.       Cambriano ~ 582 a 488 m.a.




              Ordoviciano ~ 488 - 416 m.a.      Siluriano ~ 444 - 416 m.a.      Devoniano 416-359
                                                                                 e Carbonifero 359-299




       Permiano 299-251 m.a.       Triassico 251-204 Giurassico 204-146 ma         Giurassico Inf. 146 m.a




        Cretaceo 146-65 m.a.                 Cretaceo Medio 75 m.a.             Cretaceo Inferiore 65-64 ma




                           le (prime) forme di vita unicellulari ….
          (F60)                                                         (F61)




                                                                                                Paleogene 65-56
                                                                                                 m.a. Eocene
                                                                                                   56-34 m.a.
                                                                                                Oligocene 34-23
                                                                                                      ma.


Miocene 23-5,3 Pliocene 5,3-1,8   Pleistocene 1,8 milioni a 11.000 anni fa      Olocene 11.000 a oggi
[Foto prese dal sito Pangeaworld – per fare vedere l’esatto tipo di vegetazione e tipo di vita presente ]




Paleolitico Inferiore : 1.000.000 – 10.000 anni fa               Mesolitico : 10.000 – 6.000 anni fa
  “      “ Medio      : 120.000 – 45.000 “ “                     Neolitico : 6.000 – 3.500 “ “
  “      “ Superiore :     45.000 – 10.000 “ “

                                                                                                            17
Altre ere:
Calcolitico o età del Rame : 3.500 – 2.300 anni fa    Eneolitico o età del Bronzo : 2.300ac. – 900 ac.
Età del Ferro      | Età del Silicio.   | ..aggiungerei Età del Rinnovamento Materiale . [Deve venire]




                                                                                                        f.66

Segni di impatti Meteoritici
La terra reca ancora sul suo corpo le ferite provocate dai corpi celesti nel corso di miliardi di anni. Ecco
le più famose collisioni.[13]




                                      Anni fa                                                        f69

<345 mil. - (Aorounga – Mauritania) . Un cratere del diametro di ben 12,6km . Coordinate: 19°6’N, 19°15’E
2023 mil. ±4mil. (Vredfort – Sud Africa) – Il cratere piu’ grosso . 300 km. Coordinate: 27°0'S, 27°30'E


                                                                                                   18
~250 mil. Largo dell’Australia . Quando i continenti erano ancora uniti. [ Link 1 – Link2 -] Periodo del
        Permiano Le rocce sono state scagliate in tutta la Pangea - La zona e’ chiamata “Bedout High” , tra le
        altre cose in alcuni giacimenti molti cristalli di quarzo sono stati spezzati nello stesso senso e in più
        direzioni.
64,98 milioni – Yucatan (Chicxulub America Centrale) – Il Meteorite che ha causato l’estinzione dei Dinosauri
          e di buona arte dei grossi mammiferi. Depressione di 180 km di diametro . Il Corpo era di 10 / 20 Km..
        E’ stato scoperto dallo Shuttle. [ LINK ] Coordinate: 21°20'N, 89°30'W
70 milioni – (Ouarkiz – Algeria) Cratere del diametro di 3,5 km. Coordinate: 29°0'N, 7°33'W
30 milioni ±0,3 mil. – (Aouelloul – Mauritania) Diametro di 390 m. Coordinate: 20°15'N, 12°41'W
2,63 mil.i – Cratere Pilbara (Regione West Australia) – L’impatto del Meteorite, per lo shock, di compressione
        formò cristalli di quarzo. Sembra che l’impatto abbia compreso anche area oltre Australia anche Sud
        Africa. Segno che i Continenti potevano essere semi uniti.
250.000 - (Kalkkop – Sud Africa ) Cratere del diametro di circa 640m . Coordinate: 32°43’S, 24°34’E
50.000 Arizona (Usa) - Il cratere Barringer, detto anche Meteor Crater, è profondo 175 metri ed ha un
           diametro di 1300 metri. Provocato da un asteroide che penetrò intatto nell'atmosfera.




                                   Coordinate: 35°2'N, 111°1'W [Pazzesco se paragonato nel 2000.]
21.400 – (Tenoumer – Mauritania) Cratere del diametro di 1,9 km – Coordinate: 22°55'N, 10°24'W
28/10/312 – Secinaro (Aquila) – Depressione formatasi a causa Meteorite, diametro 130m 115x140m e 3,5m h-
1908     Tunguska (Siberia) - Asteroide (o cometa, rimane un mistero) penetrò nell'atmosfera e si
         disgregò in frammenti mentre era ancora in quota. l'onda d'urto ed i frammenti rasero al suolo
         la foresta su una superficie di 30 chilometri quadrati, per fortuna disabitata.
Quebec (Canada)
Sono stati individuati due crateri, uno dei quali ha un diametro di 15 chilometri ed è profondo 250 metri.
Non si conosce l’età .
       -- Altri link principali - Qui’ scaricate la lista mondiale – Link - -- ed Isole Aleutine -

Ultimamente negli Ultimi anni e stranamente la Nasa conferma che gli impatti meteoritici sono
aumentati. Come se ci dirigessimo verso una nube o ci fosse qualche corpo che ne devia l’orbita.
Onestamente ritengo la cosa molto inquietante, considerando Apophis [14] nel 2026 o 2039 !
Anche sul Pianeta Marte [15], (pianeta minore terrestre) troviamo moltissimi impatti, oltre a trovare
anche alcune stranezze di monumenti di strana origine. Oltretutto Marte e’ nato più o meno nello
stesso periodo della Terra . Ed aveva sicuramente atmosfera e acqua, visto i segni e i rilievi trovati.
L’altro pianeta ancora sconosciuto e strano e’ Venere ……. Con la sua strana inclinazione.




                                                                                                       19
La Visione Sumerica e la Storia
Per bocca della dottoressa Barbara Cohen, la Nasa potrebbe prendere in considerazione una
questione che, secondo Zecharia Sitchin [16], era già nota ai Sumeri oltre 6.000 anni fa e cioè che la
Luna debba essere considerata per la sua struttura morfologica e geologica al pari di altri pianeti del
nostro sistema solare.
I Sumeri si stabilirono in Mesopotamia nel 4000~ a.c., (a partire dal 1ac.) cioè all'inizio dell'era
Precessionale dei Gemelli. Senza nessun apparente periodo d'inizio e successivi stadi di evoluzione, i
Sumeri possedevano già una cultura e delle precise conoscenze scientifiche




                                                                                                (f.72)
Reperto nel Museo di Stato di Berlino, incisione            Stele Sumera dio Oannes,
su sigillo cilindrico accadico risalente al 2400 a.C.           pelle di pesce.
con raffigurati ben 12 Corpi conosciuti.

In una loro raffigurazione troviamo il dio solare Tesup, che indossa un copricapo con corna e sta in
piedi davanti ad un toro. Il carattere solare della divinità è ribadito dai disegni del vestito e del
copricapo, interamente cosparsi di simboli solari. La posizione precessionale del sole è indicata dal
simbolo del toro, che indica l'era precessionale era tra il -3.847 e -1.699ac. (codice Terzo). Per
precisione i Sumeri ci segnalano che erano nell’anno -3.847ac, la divinità è sulla parte iniziale della
costellazione del Toro, cioè le corna, indicandone così l'inizio .

Nell’ultima riga del testo K.3558, tradotto da Charles Virolleaud, sono descritti i membri del gruppo
Mulmul, i componenti del nostro sistema solare:
“Il numero dei suoi corpi celesti è dodici.
 Dodici sono le stazione dei suoi corpi celesti.
Il totale dei mesi della Luna è dodici”.

E Nella Tavola TE, alla riga 20: “In totale 12 membri a cui appartengono il Sole e la Luna, e dove
orbitano i pianeti”. Mercurio – Venere – Terra–Luna – Marte
Tiamat – Giove – Saturno – Urano – Nettuno – Plutone – Nibiru

Quindi i Sumeri non erano in errore. Che avessero ragione anche su Nibiru?




                                                                                            (f74)
                                                   Marte : Cydonia assieme ad altre strutture.
                                                                                                         20
Attualmente del dodicesimo pianeta si sa poco o nulla. Sicuramente non è avvistabile sui media, infatti
le uniche notizie ufficiali su un decimo pianeta (escludendo Luna e Tiamat) risalgono al 2005:
LINK 10th Discovered
Poi un efficace e sapiente eclissamento del nuovo pianeta ha cancellato qualsiasi informazione o
studio reperibile dai siti ufficiali. Perché? Forse le conseguenze dell'annuncio al mondo del passaggio
catastrofico di Nibiru potrebbe essere politicamente altrettanto catastrofico se fosse vero ?
Oppure rivelare che la Luna ha pari dignità dei pianeti è in verità l'annuncio di una lista di pianeti in
"evoluzione"?
Vogliono preparare l'umanità al nuovo e ciclico Diluvio Universale annunciando il ritorno di Nibiru?
Ancora un poco di pazienza e in un modo o nell'altro lo scopriremo.
"Il dodicesimo pianeta", rimanda alla bibliografia di Zecharia Sitchin sugli Anunnaki e al suo
fantomatico Nibiru Sumerico [17], nelle tavolette dell'astronomia Sumera definito come "il pianeta
dell'attraversamento".

Perché, se esiste e corrisponde a Nibiru, allora i Sumeri dicevano la verità anche quando parlavano
degli Anunnaki. Ma potrebbe anche essere più vero che il pianeta sia invece irregolare e ci sia stato un
errore nella traduzione (cosa possibile.)
Le notizie trovate comunque sulle loro tavolette confermano la loro scienza.
Le implicazioni di questa realtà, se confermata, sarebbero così sconvolgenti da sgretolare in un istante
 quel dogma, tanto caro all’Umanità illuministica, che risponde alla definizione di «antropocentrismo».




Da sempre la Mesopotamia è considerata la culla della civiltà e partendo da questo presupposto, fino
a prova contraria, è proprio qui che possiamo attingere le migliori informazioni riguardo ai miti.
 Sono migliaia le tavolette cuneiformi, risalenti al III millennio a.C. rinvenute durante gli scavi
archeologici e quasi tutte narrano delle gesta delle divinità Sumere, da far risalire ad un passato
veramente remoto.
 An era il dio del cielo e Nammu la dea dell’acqua e della creazione.
 Dalla loro unione era nato Enki, da associare, inevitabilmente, all’acqua; considerato un dio molto
saggio, verrà invocato continuamente dai terrestri.
 Questo Enki ebbe la brillante idea di creare l’essere umano, al fine di impiegarlo nel lavoro al posto
degli altri dèi minori [18].
 Tutte le divinità qui in trattazione, scorrendo le pagine dei miti, erano state create da An ed erano
chiamate Anunnaki.
 Da quel che sembra, An lasciava campo libero, nella gestione delle cose terrene, agli altri dèi,
soprattutto ai figli Enki, Enlil (posto a capo degli dèi) e Inanna (associata al cielo e alla terra, era la dea
della guerra ma anche del parto e dell’attrazione erotica; generalmente, veniva rappresentata come
divinità astrale di Venere).
Al di là della famiglia “reale”, innumerevoli erano gli altri dèi dell’élite sumerica [19]: è giusto fare un
cenno almeno al marito di Inanna, Dumuzi, divinità della steppa.
Ogni divinità, poi, aveva un santuario in una determinata città della Mesopotamia: ad esempio Enlil a
Nippur, Enki a Eridu e Inanna a Uruk.
I Babilonesi, dal canto loro, ereditarono buona parte della cerchia di divinità dai Sumeri, a volte
modificandone solamente il nome [20].
An, di conseguenza, si trasformava in Anu mentre Enki, ad esempio, diventava Ea. Stessa sorte per
Enlil (Ellil), Inanna (Ishtar) e tutti gli altri.
Tra questi, emergeva, in ogni modo, con prepotenza, un nuovo dio, tale Marduk, figlio di Ea (Enki), che
diventerà la maggior divinità ai tempi del regno di Hammurabi.
                                                                                                     21
Gli dèi da dove giunsero? Secondo i Sumeri, arrivarono sulla Terra da un pianeta chiamato Nibiru. Ma
non solo i Sumeri narrano di dei che discesero e insegnarono. Abbiamo tracce milioni di anni prima dei
Kumaras legati a Sirio, forse gli stessi dei Dogon del Mali i Nommo o Oannes uomini pesce, alcuni di
questi esseri portavano conoscenze, e vennero chiamati Apkallu dai sumeri, Oannes dai fenici,
Osannes o 'Ofannim dagli ebrei, Laurakes dai boliviani, Wandjina dagli australiani, Schwerta dagli
indios dell'Amazzonia, Nommo dai Dogon del Mali; ma si trattava sempre delle medesime creature, da
molte religioni c’e’ il loro passaggio, fino ai Naga [21] serpenti, come il Serpente tentatore del paradiso
Terrestre, angelo caduto poiché ribellatosi al suo Creatore.
Le descrizioni Sumeriche di quel pianeta corrispondono in modo preciso alle specifiche del cosiddetto
"Pianeta X", che gli astronomi moderni stanno attualmente ricercando all'interno del nostro stesso
sistema solare, non trovandone traccia. Si ritiene che questo pianeta abbia un'orbita ellittica che lo
porta nelle profondità dello spazio, ben oltre l’orbita di Plutone: ecco perché non è stato possibile
osservarlo in tempi recenti.
Ma dobbiamo anzitutto passare in rassegna una caterva di prove che tracciano la storia di quel pianeta
dai primi giorni del sistema solare sino al leggendario cataclisma collocato con la fine di Atlantide
stimata secondo ricostruzione eventi nell’anno 10.104~ac..
La nostra ricerca di Nibiru/Pianeta X comincia da una fonte straordinaria - un testo babilonese di 4000
anni noto come Enuma Elish. Nel 1876 George Smith, del British Museum, pubblicò la sua traduzione
di questa sacra epica babilonese, ricavata da tavolette di argilla spezzate. Smith aveva già ottenuto
l'attenzione della stampa internazionale grazie a una sua precedente traduzione di un testo
riguardante il Diluvio che corrispondeva al racconto biblico.

L'Enuma Elish suscitò altrettanto scalpore - venne infatti accolto come un mito riguardante la creazione
assai più particolareggiato del breve resoconto contenuto nella Genesi. [22]
Comunque, per oltre un secolo l'Enuma Elish [23] è stato appunto bollato come mitologia, il fantasioso
resoconto di uno scontro cosmico tra il bene e il male, e il rituale del Capodanno babilonese che si era
costituito intorno a questo testo venne anch'esso considerato una vuota superstizione.
Per l'occhio poco attento, l’Enuma Elish non è che il racconto di battaglie tra una "divinità" e l’altra: l’
eroe è Marduk, il capo degli dèi babilonesi. Ma lo studioso sa bene che i babilonesi erano gli eredi
della cultura Sumera, e che la gran parte dei miti babilonesi sono versioni politicizzate delle versioni
originali di Sumeri. La domanda chiave dunque è questa: se dall'Ehuma Elish vengono tolti l’aspetto
rituale assai poco sumero e le implicazioni politiche, allora rappresenta davvero un più antico
documento di origine sumera sorretto da valide credenziali scientifiche?

Con le parole del famoso assiriologo Georges Roux: “”Si può affermare, senza timore di esagerare,
che nessun altro paese al mondo ha fornito una tale abbondanza di testi antichi nella forma in cui essi
furono scritti migliaia di anni fa””
Queste tavolette d'argilla oltre 130.000 tavolette conservate, raccontano una storia incredibile: una
storia di dei che combatterono e crearono un essere per aiutarli, fondando le origini della civiltà per
gettare le fondamenta delle città Sumeriche. In quei giorni, solo gli dei avevano occupato il grande
paese, ma presto si stancarono del loro lavoro e decisero di creare il genere umano perché li
sollevasse dal fardello delle loro fatiche. Ebbero cosi origine degli uomini noti con I'enigmatico nome di
"teste nere".
Nel 1976 Zecharia Sitchin che studiava già il linguaggio cuneiforme la Storia e le Tavolette, si fece
avanti con una ipotesi straordinaria, rimasta inconfutata. Affermò infatti che l’Enuma Elish è un'epica
cosmologica, e che descrive in modo particolareggiato la formazione del sistema solare così come
avvenne 4,6 miliardi di anni fa! Sitchin, un conoscitore di lingue mediorientali, si rese conto che i
riferimenti agli "dèi" erano in effetti riferimenti a "pianeti", che il termine "venti" poteva essere letto
come "satelliti", e il ruolo di Marduk nel racconto corrisponde a quello di un pianeta conosciuto dai
Sumeri come Nibiru.
L'epica babilonese comincia così: Enuma Elish la nabu shamamu - "quando nell'alto il Cielo non aveva
ancora un nome". Poi elenca gli dèi generati da AP.SU (il Sole), con descrizioni che corrispondono in
modo straordinario alle caratteristiche dei pianeti del nostro sistema solare. Poi, "nel cuore del
profondo", un nuovo e più potente dio, chiamato Marduk, venne creato:
“” Perfette erano le sue membra oltre ogni comprensione... impossibili da comprendere, difficili da
percepire. Quattro i suoi occhi, quattro le sue orecchie; quando muoveva le labbra, il fuoco
fuoriusciva... era il maggiore degli "dèi", a tutti sovrastava la sua statura; le sue membra erano enormi,
era indicibilmente alto… “”

                                                                                                   22
Marduk viene inteso da Sitchin come un pianeta vagante, sospinto all’interno del sistema solare da un
evento cosmico ignoto, forse dopo essere stato espulso da un sistema solare a planetario altrettanto
instabile. Il suo corso, che prima passa per Nettuno a poi per Urano, indica un moto orario, contrario a
quello antiorario che è proprio delle rotazioni intorno al Sole degli altri pianeti. Questo è un fattore che
si dimostrerà estremamente importante in seguito. L'effetto gravitazionale degli altri pianeti sviò
Marduk facendolo entrare nel cuore del nostro nascente sistema solare - in rotta di collisione con un
pianeta particolarmente ricco di acque chiamato Tiamat:
“” Tiamat a Marduk, il più saggio ira gli "dèi", avanzarono l’uno contro l’altro; si preparavano a un
duello, si avvicinavano alla battaglia. “”
“” Armato con "la fiamma divampante" a dopo aver acquisito diversi "venti" o satelliti, Marduk "verso il
furioso Tiamat volse la faccia “":

II signore distese la sua rete per avvilupparla; il vento del male, che gli stava dietro, le scatenò contro.
Quanto Tiamat aprì la bocca per divorarlo egli la spinse contro il vento del male, in modo che non
potesse più chiudere le labbra. I feroci venti di tempesta quindi caricarono il suo ventre; il suo corpo si
gonfiò, la bocca si spalancò. Egli scagliò una freccia che le dilaniò il ventre; penetrò nelle sue viscere e
le si conficcò nel grembo. Dopo averla così domata, egli spense il suo soffio vitale.
Una volta uccisa Tiamat, la guida, la sua banda fu dispersa , distrutta la sua schiera. Gli dèi, i suoi
aiutanti che marciavano al suo fianco, tremanti di paura, batterono in ritirata per salvarsi e mantenersi
in vita. Gettati nella rete, essi si ritrovarono prigionieri... tutta la banda di demoni che prima marciavano
al suo fianco egli la gettò in ceppi, legò loro le mani... così strettamente avvinti, essi non potevano
scappare Il pianeta Tiamat venne così "estinto", ma l'atto della creazione non era ancora terminato.
[Notare il termine “demoni” usato, per il popolo di Tiamat.] Marduk fu preso nell'orbita del Sole,
destinato a ritornare in eterno sul luogo della celeste battaglia con Tiamat. Al primo incontro, i satelliti-
venti di Marduk si erano proiettati contro Tiamat, ma un'orbita dopo Marduk stesso "ritornò a Tiamat,
che aveva sottomesso", e i due pianeti entrarono in collisione:
“” Il Signore si fermò a vedere il suo corpo senza vita. Ingegnosamente concepì un piano per dividere il
mostro. Quindi lo aprì in due parti come si fa con un mitilo. “”

 “” II Signore calpestò la parte posteriore di Tiamat; con la sua arma gli tagliò di netto il cranio; recise i
canali del suo sangue; e spinse il vento del nord a portare la parte ormai staccata verso luoghi che
ancora nessuno conosceva. “”

Zecharia Sitchin individuò nella parte alta (il "cranio") dell'acquosa Tiamat la futura Terra, deviata da
uno dei satelliti di Marduk in una nuova orbita insieme al suo satellite maggiore Kingu (che significa
"grande emissario"). L'atto finale della creazione si compì quindi al secondo ritorno di Marduk sul luogo
dello scontro celeste. Questa volta Marduk entrò in collisione con la metà che restava di Tiamat:
“”” L'altra metà di lei egli innalzò come un paravento nei cieli: schiacciatala, piegò la sua coda sino a
formare la grande fascia, simile a un bracciale posto a guardia dei cieli. “”

Nell'arco di due orbite, il pianeta Marduk aveva creato sia i Cieli (la Fascia di asteroidi), sia la Terra, sia
le comete. Come fa presente Sitchin, ciò corrisponde al giorno primo a al giorno secondo del libro
biblico della Genesi'°. Non menziona il libro sacro dei Musulmani, il Corano, che pure ripropone anche
esso i contenuti dell'Enuma Elish: “Non si rendono conto i miscredenti che i cieli a la Terra erano
un'unica solida massa che Noi abbiamo strappato a pezzi.
Già molto prima dell’arrivo degli Anunnaki, Nibiru (chiamato il pianeta dell’incrocio o attraversamento)
si trovo in una posizione di collisione o disturbo di Tiamat (Mallona). In cui in uno di questi passaggi
viene ad impattare; quest’ultimo si frantuma in più parti, una parte diviene la cintura degli asteroidi
mentre, la restante parte di Tiamat con il suo satellite Kingu che potrebbe essere stato catturato da
Giove o essere addirittura ora, un Satellite di Marte, visto la vicinanza dell’orbita.

Il fatto dell’impatto e della collisione a me’ onestamente appare la meno ovvia, perché prima cosa, un
impatto in mezzo a queste orbite avrebbe condizionato le orbite planetarie, ad esempio una Teoria di
qualche scienziato dice che Mercurio era il Satellite di venere, poi spostatosi per qualche evento
maggiore, questo è un vero mistero. E se si fosse spostato verso il sole Mercurio, avrebbe potuto
sicuramente finirci dentro, visto l’enorme massa e forza gravitazionale.



                                                                                                     23
                                                                              Questa è una rappresentazione
                                                                              che visualizza i pianeti, ma pone
                                                                              Nibiru in modo errato (e’ al di fuori
                                                                              dell’orbita), poi manca il pianeta
                                                                              Tiamat tra marte e Giove .
                                                                              Non ho trovato di meglio in giro.



                                                                         Permette a questi essersi di
                                                                         muoversi meglio su altri pianeti.
                                                                         In molti disegni sono raffigurati
                                                                         con le ali . Mentre una parte di
                                                                         abitanti del Pianeta Tehom-
                                                                         Tiamat (raffigurato come un
                                                                         Serpente) giunsero sulla terra. (I
                                                                         famosi disegni dell’Astronauta di
                                                                         Palenque. ??, Demoni caduti ??
Crearono qualche razza ?? Può anche essere possibile ricollegarci al libro Apocrifo tolto “Libro dei
caduti o Vigilanti”, qui parla anche dei Nefilim[24] dove coloro che abitavano Tiamat erano esser vicino
al Creatore che lo disubbidirono, Marduk provò a riportarli alla ragione, ma Lucifero diede battaglia, e
persero. Poi coloro che rimasero vennero sulla Terra, caddero. Erano gli Elohim gli "dei" (Le Potenze)
bibliche; Elohim è il nome con cui nei testi rabbinici e in alcune versioni meno manipolate della Bibbia
(come l'edizione Garzanti) si indica D-o.

[Riferendoci all'esplosione di un intero pianeta del sistema solare diremo che Thomas van Flandern,
affermò nel 1976, dopo minuziosi calcoli effettuati sulle orbite di 60 comete, che circa 16 milioni di anni
fa esisteva un grande pianeta situato fra Marte e Giove, e che si disintegrò a causa di una
violentissima esplosione o Guerra, scaraventando nello spazio un'immensa quantità di frammenti che
oggi formano le ben note fasce di asteroidi. Anche il grande Giovanni Keplero (1571-1630) nelle sue
Leggi osservava: “Tra Marte e Giove io colloco un pianeta”.] Il Manoscritto e conservata al British
Museum di Londra.

Il termine però è plurale, e questo, come giustamente sa l'archeologia, è perché in origine gli ebrei
erano politeisti come tutti i popoli loro vicini (che adoravano Baal Zebub, il signore delle mosche di
Accaron, poi demonizzato dalla Chiesa; Astaroth, ovvero Astarte; il "vitello d'oro" che in realtà era il dio
Toro). Di El gli studiosi Graves e Patai scrivono: "Elohim è la variante ebraica di un antico nome
semitico per un dio o per parecchi: Ilu, fra gli assiri ed i babilonesi; El, nei testi hittiti e ugarici; Il o Ilum
fra gli arabi del sud. El era considerato capo del pantheon fenicio ed è spesso nominato nei poemi
ugarici (datati dal XIV° sec. a.C.) come "toro-El" che ricorda gli idoli a sembianza di vitello d'oro fatti da
Aronne (Esodo 32, 1-6) e da Geroboamo (1Re 12, 28-29) come emblemi di D-o; nonché la
personificazione di D-o, fatta da Sedecia, rappresentata da un toro con le corna di ferro (1Re 22,11)".

Nacquero i Giganti e persero la loro Androginità, mescolandosi tra le 4 razze (cui ritorneremo nel libro
di Dzyan [25]). Ritroviamo la sequenza sul Libro dei Vigilanti LINK , inserito su 2012-Oltre da
Dreaker. Il libro stranamente e’ considerato Apocrifo e mai inserito tra gli scritti Ufficiali della Bibbia.
Ora mi domando, ma perché se era stato scritto, per fare conoscere la verità, questa è stata
volutamente occultata, la Chiesa probabilmente conosce la vera origine ?? ).

La lotta tra “Colui” e l'abisso altro non sarebbe stato che il ricordo deformato di un'antica catastrofe
cosmica. In quest'ottica il sumerologo interpreta le parole di Isaia, quando, ricordando i "giorni
primordiali", afferma che la "Potenza del Signore colpì e divise in due il Superbo, fece roteare il mostro
d'acqua, prosciugò le acque di Tehom".
Ricordiamoci che non siamo ancora neanche lontanamente vicini alla Genesi della Creazione
dell’uomo !!!!!.
Iniziamo già per ora a essere sulla giusta strada di quella agoniata matassa, iniziata dalla creazione
della Terra… Cerchiamo di dare risposte per quanto queste siano possibili ovviamente.

                                                                                                         24
Anunnaki & Genesi
Gli Anunnaki [Nella mitologia sumera il termine Anunnaki (o Anunnaku), ossia "figli di An"], quindi
discesero sulla Terra ca. 458.000 anni fa (Secondo Z. Sitchin dalla traduzione e studio delle Tavole
antiche), a causa che sul loro pianeta si trovavano ad affrontare una situazione che, a causa della
guerra fatta gli aveva decimato risorse. Avevano bisogno di proteggere la loro atmosfera esaurita, e
l'unica soluzione era di sospendere particelle d'oro sopra lo strato atmosferico, come uno scudo.
Durante la missione degli Anunnaki sulla Terra, alcune unità rimanevano in orbita ad occuparsi della
navetta spaziale, oltre che ad osservare dall'alto ciò che avveniva sul pianeta. Il termine sumero che
significa (eme-ĝir, eme-gi) Igigi, e significa "coloro che osservano e vedono".
I "visitatori" però non erano venuti sulla Terra soltanto per osservarla. Consideravano molto utile e
prezioso l'oro e cominciarono ad estrarne in gran quantità soprattutto in Africa (nell'odierno Zimbabwe).
Con il passare del tempo le operazioni di raccolta diventavano sempre più faticose. Accadde che gli
Anunnaki smisero di prendere ordini dai Capi e decisero di ammutinarsi. Fu così che per alleggerire il
lavoro decisero di creare una razza di lavoratori sfruttando forme di vita già presenti sulla Terra.
All'inizio cercarono di effettuare incroci tra diverse specie. Infine, il grande passo fu compiuto: in una
zona dell'Africa orientale viveva un ominide dall'aspetto scimmiesco che sembrava, più di ogni
altra creatura, predisposto a essere modificato geneticamente. Un ovulo di ominide femmina venne
fecondato con il seme di un Anunnaki, dando origine a una creatura ibrida detta “Lulul, ovvero "il
misto".
"L’uomo primitivo fu creato a immagine degli dèi. Il suo sangue generò l’umanità, cui dettero il compito
di liberare gli dèi dalla fatica. Fu un lavoro immane.”

Tale creatura fu chiamata Adama, ovvero il "venuto dalla terra", e da essa ebbe origine il genere
umano. Sitchin ritiene che le cronache sumeriche riportino la storia della creazione dell'uomo in modo
corretto, sia dal punto di vista del tempo che del luogo.
Agli uomini fu anche concesso di costruire dei villaggi di capanne disposti intorno alle basi aliene.
Gli uomini si diffusero ben presto su tutta la Terra ma questa proliferazione preoccupò gli Anunnaki,
che si trovarono impreparati a gestire i problemi derivanti da una simile mole di popolazione.

Questo riempie il periodo che va’ dai 458.000 a 314.000 anni fa’, di cui ebbe inizio "il Regno degli Dèi"
(secondo diverse scritture.), sulla " Terra dei due Fiumi" con la fondazione di Erìdu, circa 438.000 anni
fa. (Quello che non capisco, come mai sembra girino parallelamente 2 storie, in tempi diversi, Erìdu
dovrebbe avere circa solo in tutto 6000anni. e invece ne ha di più.). Per 144.000 anni, pari a molte
rivoluzioni di Nibiru, gli Anunnaki avevano sopportato il pesante lavoro che i signori di Nibiru
imponevano loro di fare, prima di ribellarsi. Ciò significa che "Lulu" è apparso sulla Terra, "al di là di
Ab.zu", a nord dello Zimbabwe. Ed è precisamente a quell'epoca e in quella regione dell'Africa
Orientale che i Paleo antropologi fanno risalire la comparsa dello Homo Sapiens sulla Terra, ma in
tempi differenti.
Se le cose stanno così, dove sono ora gli Anunnaki? Le loro visite avrebbero luogo secondo scritti ogni
3.600a. circa, cioè ogni volta che Nibiru, percorrendo la sua lunga orbita, si avvicina alla Terra. Solo
che i conti non tornano .
Ora se si parla del 2012, data cui ritornerà, togliamo 3600 anni fa’ esattamente
2.012 – 3.600 = -1.588 ac.      |     -1.588 –3.600= -5.188 ac.     | -5.188-3600 = -8.788 ac.

Non risulta che ci sia stato astronomicamente da racconti e dalle leggende tramandate, segni di pianeti
vicini o visite aliene. Quindi secondo me’ ci sono dei grossi errori a meno che abbia un tempo di
rivoluzione diverso e ci siano errori di interpretazione. !!
Se esiste, si tratta di un pianeta che descrive un'orbita irregolare e il cui punto più vicino al Sole si trova
tra Marte e Giove. Sappiamo che alcune statuette ritrovate in Mesopotamia, raffiguranti dei “Guardiani
o Malachim”, sono simili ai grigi odierni, sarebbe pensabile che siano coloro che continuano a visitare il
nostro Sistema Solare. Che potrebbero essere sulla Terra anche da milioni di anni, senza che per
questo ne abbiamo la minima percezione.
Chi poteva aver dato quelle informazioni ai Sumeri?
Ma l’altra spiegazione e’ possibile che Nibiru non sia mai entrato nel Sistema Solare, sempre arrivato
vicino, facendo sentire la sua massa sui pianeti del Sistema Solare. E che gli abitanti (Anunnaki)
invece sia giunti con astronavi . Sapendo che avrebbero trovato quello che a loro serviva.
Spiegazioni più semplici possono venirci incontro senza dover ricorrere ad interventi extraterrestri.
Gli storici ritengono che i sigilli cilindrici dei Sumeri fossero i precursori dei moderni rotocalchi e che

                                                                                                     25
venissero usati nelle scuole e nelle università Sumeriche, tutte rette da sacerdoti, per moltiplicare i loro
modelli scientifici e le raffigurazioni dei loro simboli. In effetti, sul sigillo conservato al Museo di Berlino
insieme ai corpi celesti, sono raffigurati anche un semidio e un sacerdote che venerano il dio Enlil,
sacrificandogli due capre.
E altresì vero che c’e un buco che va da 3,2 milioni di anni a fino a 500.000 anni fa, (cui viene fatta
risalire la più vecchia impronta sulla Terra, Lucy - 2, piu’ giovane rispetto a Lluc pag.57.] prima che
arrivassero gli Anunnaki. Tra le altre cose su un testo antico tramandato, risulta che ci siano altri
creatori, esseri di Luce e Pensiero, che si chiamano Dyhâni.

Quello che in parte quadra sono molte cose che i Sumeri sanno, ancora prima che i pianeti vennero
scoperti, esistevano già per loro 10 pianeti anzi 12 ?? Che gli stessi Sumeri quando si stabilirono nella
Mesopotamia, raccontano di visite, cui probabile siano ritornati ! Gli sarà sicuramente detto che loro
erano già venuti molto prima, che sono venuti per vedere la civiltà, insegnando l’Astronomia, la
Matematica la numerazione e i sessagesimali, facendo avanzare una parte del genere umano un po’
più avanti . Ai Sumeri si deve l’invenzione della prima Ruota e della conoscenza dei Pianeti.
Spiegandogli che ritorneranno in un futuro sul nostro pianeta.
Comunque l’uomo 450.000a fa’ era già presente appunto in Africa[26-27], non solo, ma anche in Cina.

Prove Minerarie ??
Esistono prove del fatto che nell'Africa Meridionale, nel Paleolitico, ci fossero delle miniere? Gli studi
archeologici dimostrano che ci sono alcune prove.
La maggiore compagnia mineraria del Sud Africa, la Anglo-American Corporation, sta valutando la
possibilità concreta che la collocazione delle antiche miniere abbandonate trovate, segnalasse delle
concentrazioni d'oro, nel 1970 reclutò un gruppo di archeologi perché andassero a riscoprire le antiche
miniere. La pubblicazione dei risultati delle ricerche (su Optima, il giornale della corporazione) riporta in
dettaglio la scoperta nello Swaziland e in altre località del Sud Africa di estese aree minerarie con
gallerie di una profondità di quasi venti metri. I resti di carbone e gli oggetti in pietra stabiliscono per
questi insediamenti una attenta datazione intorno al 35.000, 48.000 e 165.000 avanti Cristo, che
sicuramente sfruttate dalle popolazioni di allora. Ma ben distanti dai periodi menzionati.

Gli archeologi e gli antropologi che hanno lavorato a datare i reperti sono convinti che la tecnologia
mineraria venne impiegata nell'Africa Meridionale "per gran parte del periodo successivo al 100.000
ac.. " "Nel settembre 1988, una squadra di fisici internazionali arrivò in Sud Africa per verificare la
datazione degli insediamenti umani nello Swaziland e nello Zululand. Le tecniche più moderne di
datazione indicarono un’età tra gli 80.000 e i 155.000 anni. [Secondo me qualcosa non combacia,
hanno cannato le datazioni ??, Sono per caso gli Anunnaki ritornati per scavare ?? Qualcuno ha
volutamente modificato i periodi o le date ?? , già si trova confusione tra i vari documenti e le ipotesi e
le datazioni rilevate. Chi si vuole favorire nascondendo alcuni avvenimenti e reperti.
Le ipotesi sono diverse onestamente e destano preoccupazioni, nei diversi ambiti scientifici, pensando
che forse riscrivere il nostro passato sarebbe molto difficile e soprattutto, perché ??

Riguardo alle miniere d'oro più antiche di Monotapa nello Zimbabwe del Sud, le leggende Zulù
affermano che erano utilizzate da "schiavi di carne e sangue prodotti artificialmente e creati dalla Prima
Gente"! Questi schiavi, raccontano le leggende Zulù, "scesero in battaglia con l'Uomo Scimmia" o
probabili ominidi, quando "la grande guerra stellare apparve nel cielo" (vedere ndaba figli miei,
dell'uomo di medicina Zulù Credo Vusamazulu Mutwa).
Nel racconto epico, ed in alcuni testi specifici e sparsi in diversi riferimenti, i Sumeri hanno descritto
l'Uomo sia come una creatura derivante da un atto degli dei sia come un anello della catena evolutiva
che cominciò con gli eventi celesti descritti nell'epica. Tutti i testi affermano che gli dei crearono l'uomo
perché questi facesse il loro lavoro. Con parole attribuite a Marduk, l'Epica della Creazione così
spiega la decisione:

“” Io produrrò un umile primitivo; "Uomo" sarà il suo nome. Creerò un lavoratore primitivo; egli avrà il
carico di lavoro degli dei, affinché essi non si stanchino. “” (Mica scemi questi dei né)
Quindi ora abbiamo un po’ di mero riscontro.




                                                                                                      26
Cenni conclusivi.
Concludendo parzialmente, possiamo comunque dire che ai Sumeri si deve molto oggi di quello che
facciamo e applichiamo in diversi campi derivati.
I Sumeri possedevano conoscenze avanzate nei campi della metallurgia e dell’astronomia. A loro si
deve il bronzo e le leghe del rame, dell’astronomia perché era diffuso il sistema sessagesimale e
l’angolo giro usato di 360°, come i valori e la conoscenza della precessione e della durata vicina a
25.776 anni ca.
Come il Sistema binario lo si deve a loro e la numerazione in base 10 mentre quella in base 20 ai
Maya.
E’ vero dire che gli scienziati non riescono a spiegare come poté la civiltà sumera apparire
all’improvviso ed acquisire la sua stupefacente tecnologia. I Sumeri definivano le loro conoscenze “«
un dono degli dèì »” .
Molti misteri ancora oggi rimangono, molti fanno congetture e molti invece non capiscono che qualcosa
a loro oggi dobbiamo ancora, sicuramente qualcosa che hanno imparato perché qualcuno a loro glielo
ha insegnato !!!!!!!!!
L’origine dell’antica tecnologia può essere spiegata soltanto con l’esistenza di una razza progredita di
dèì o di una perduta civiltà che ne ha seminato un tempo gli inizi di quella conoscenza extra terrestre.
I sumeri furono i primi che hanno sistemato una specie di comunità con delle leggi, hanno sviluppato
una agricoltura e le primitive forme di irrigazione.
Argomento Sumerico verrà ripreso più avanti per la lista Sumera e la Percezione del Tempo.




                                                                                               27
                                                  Parte II
Cenni di Sintesi Cronologica
Considerare la notte dei tempi, per la mente umana, è molto complesso perché le variabili sono
fantastiche e non razionalizzabili alla nostra logica molto terrestre e poco universale. Soprattutto
perché le informazioni che abbiamo sono frammentarie, localizzate in molti punti della terra, tra
leggende, Miti, Religioni, racconti tramandati dalla notte dei tempi, scritti trovati in moltissime lingue
conosciute e qualcuna sconosciuta, tipo il Senzar, l’antico Copto. È comunque necessario tenere
presente che le date precedenti allo sconvolgimento dovuto alla esplosione del pianeta Luce (Mallona),
sono calcolate solo orientativamente, perché la diversa distanza dal Sole, la diversa velocità di
rotazione sia su sé stessa, che intorno al Sole, non erano come oggi. È impossibile per il nostro
metodo scientifico calcolare la formazione e i periodi di evoluzione del sistema solare. Nella realtà
astrodinamica, prima della situazione attuale, il concetto del tempo e del suo scorrere era
sostanzialmente diverso da come lo intendiamo noi. Oltre al fatto che il giorno era maggiore di adesso,
quindi c’era più luce, l’anno di poco forse diverso, i poli per quanto gli stessi erano localizzati in altri
punti della terra. [28]

Filosoficamente la dilatazione di spazio e tempo nel microcosmo e nel macrocosmo tende, secondo la
metodologia inferiore all'infinito, secondo la superiore a zero. Cioè in realtà si annullano, non esistono.
Lo straordinario dinamismo del creato va crescendo, mentre si evolvono i piani dimensionali. Però
mentre noi pensiamo che la sua eccitazione arrivi al massimo verso la settima dimensione, secondo la
Coscienza Onnipresente, non esiste più traiettoria né proiezione, piuttosto un punto che, raggiunto
nella sua apparente stasi, inverte la rotazione, la metodologia, e il compito del nuovo stato di essere
che prima sembrava infinito, assume la compenetrazione inversa, per cui da creato diventa creante,
imprimendo al suo nuovo creato una nuova configurazione cosmica.

Possiamo dire che un certo ciclico periodo si e’ verificato sulla Terra, che esiste un ciclo cosmico come
viene evidenziato dalle scritture indiane. O quelle Bramaniche che narrano tra racconti tramandati in
generazioni, e antichi documenti, dai discendenti del Brahma, si ritiene che 18.617.837 a.C. un gruppo
d’alieni chiamati Kumaras , legati in qualche modo a Sirio, la stella luminosa di Orione, forse quegli
stessi “Esseri Serpente [29]” che i Dogon del Mali [30] ricordano, o quei “Vigilanti” che gli esoterici
chiamano “Spiriti Planetari” o custodi dei pianeti, comunque esseri evolutivamente superiori giunti un
tempo nel nostro pianeta. Il Teosofo David Childress, afferma che i russi di recente avrebbero
rinvenuto proprio nel deserto del Gobi, degli strani oggetti semisferici che loro chiamano “vecchi
strumenti per la navigazione spaziale”, questi sarebbero costruiti di vetro e porcellana, e conterebbero
alcune gocce di mercurio. Curioso è collegare il fatto con un poema di tremila anni fa dove si afferma
che:
 “Le macchine volanti, Vimanas, erano a forma sferica e navigavano nell’aria per mezzo del Mercurio
che produceva un forte getto propulsore”.
Fu così che gli Anunnaki, dopo aver prelevato l’oro dalle miniere e insegnato l’astronomia, la
matematica ed altre scienze, insegnato a lavorare la terra se ne andarono. Il fatto e che mancano altri
anelli, fino ad arrivare all’insediamento Sumerico intorno al 3.960 ac. – Mancano ben 310.000 anni
giusto per la Sintesi .

La prima razza umana sarebbe stata astrale, dal corpo fluido dei Pitris [31], o Signori Lunari; i Mani, o i
vates di Agni il “fuoco”, coloro che divennero gli Angirasa e i Rishi fondatori della civiltà indo-ariana;
“probabilmente quegli stessi esseri, o demoni preadamiti di cui faceva parte anche la leggendaria
Lilith”, e divisa in sette branche che si aprivano a fiore nella terra partendo da Shamballah, proliferando
con la scissione dell’entità diafana, che più tardi diventerà l’uomo; in altre parole quei “grandi fantasmi”
descritti da W. Scott Elliot nella “Storia della Lemuria [32] Sommersa”.
La seconda razza fu eterica, la terza fu la Lemuriana, che circa 21 milioni di anni fa iniziò a solidificare
la forma ectoplasmica di gas liquidi e materia, fino a sviluppare la coscienza del corpo fisico, ora
mosso dal sistema neuro-vegetativo, con loro convivevano i leggendari giganti e gli angeli, che allora
comunicavano con l’uomo, gli iniziati di allora erano aiutati da esseri giunti da altre realtà, da altre sfere
e praticavano l’Hatha yoga, sostituito poi dal laya yoga che attivò alcuni centri del corpo eterico eccetto
quelli della testa e della gola. Fu nel periodo lemuriano che si scontrarono la Loggia Nera e la Loggia
Bianca, secondo la cosmologia steineriana, si ebbe la separazione di Terra e Luna, e l’evento Lucifero,
che oltre a separare i sessi, portò l’uomo alla malattia e alla morte. “La razza delle scimmie”, che
probabilmente era di etnia munda chiamata dai dravidi “Vanara” perché inferiore, è chiamata

                                                                                                     28
esotericamente “il peccato dei senza mentale”, perché si sarebbe unita fisicamente con il regno
animale, essendo fragile il confine e la differenza tra loro, peccato il fuoco purificò, eliminando dalla
materia tali abomini, inevitabilmente la terra sussultò come mai fece.
In merito a questo tipo di eventi purificatori interessante ricordare uno scritto de Grandi Maestri
sconosciuti che riporta queste parole: “La terra si impose e, inquinata e impura, tornò alla terra; così
una vita cattiva insozzò e quindi il male penetrò nella primitiva purezza dell’antica madre.

La parte più chiara più o meno e’ il racconto della creazione e delle ere, nel libro “Le Stanze di
Dzyan”(pg.27) perché la confusione inizia a regnare, come la notte dei tempi e’ ancora buia e
tempestata da anelli mancanti.




                    Raffiguraz. Antico Egitto, Dei creano l’uomo    L’occhio di Horus (Foto 80)

Nord  Freddo          Aria 
Sud  Caldo            Fuoco 
Est  Secco            Terra 
Ovest  Umido          Acqua 


                         “Spesso ci sono avvenimenti che possono sconvolgerti,
        di realtà diversamente reali ed altre non umane, fatti inspiegabili per l’uomo e la scienza,
           che dentro te stesso senti possono realizzarsi, forse rivissuti nei tempi dimenticati,
                                           ma sai che sono esistiti.
                        Questo guida l’essere umano a spingersi alla ‘conoscenza’
                                 per sapere chi e cosa un tempo eravamo,
                     perché il pensiero, il ricordo e il tempo, ritorneranno veri ………..
                  …. quando quello che passammo agli albori ritornerà nel nostro piano,
                       per ri-materializzare quello che un tempo fummo.,         (Ettore)

                  “Ci sono più cose in terra di quante mirabili esse siano nell’Universo”




                                                                                                   29
Cenni sul Libro “Le Stanze di Dzyan”
Il termine Dzyan deriva da Dzyu, l’energia primordiale che diede forma e sostanza alla materia, esso è
un vortice di altissima e remota tecnologia, il suo contenuto spazia dalla creazione dell'Universo
visibile, alla meravigliosa comparsa di Esseri celesti sulla Terra e quindi alla formazione dell'essere
umano con vari esperimenti di strabiliante ingegneria genetica, da parte di questi esseri.

Il magnifico Libro "Le Stanze di Dzyan" è un Libro Sacro scritto in una lingua ormai scomparsa il
"Senzar" [33] lingua degli dei, che ha ben poco di misticismo; inviolabile nella sua copia originale, è
anteriore al nostro mondo in cui le sue pagine da quanto descritto da una Satanista, la grande studiosa
russa Helena Petrovna Blavatsky (1831-1891), viaggiatrice dallo spirito irrequieto e fondatrice nel 1875
della Società Teosofica, ha lasciato peraltro ottimi libri di commento sulle Stanze di Dzyan.

Ritenendola degna di fede, non perché sia satanista, ma credo che il motivo di fare conoscere il
sapere sia molto più grande della stupidità nell’occultare tali libri. Ed anche perché tali scoperte si
dovevano fare conoscere in tutto il mondo, perché giravano teorie sull’evoluzione che non erano
fattivamente reali, né spiegavano completamente l’evoluzione.
La stessa generalessa Madame Blavatsky possedeva poteri che erano riconosciuti all’epoca e in India
era profondamente rispettata per la sua cultura, sia di questo mondo che di altre dottrine che riusciva a
intraprendere; il rispetto se lo era guadagnato con i fatti e non con le menzogne.
Durante il suo ipotetico ingresso nel Tibet nascosto, ha potuto prendere visione del Libro Sacro, dove
alcuni hanno cercato di interpretare il Libro di Dzyan alla luce delle conoscenze oggi in nostro
possesso nei diversi campi della linguistica comparata, dell'archeologia, della mitologia, della geologia
e della storia antica, merita una menzione Valentino Compassi, che se ne è occupato nel suo libro “La
colonna di fuoco” [34]

Proseguo con la descrizione, dice che “”Un manoscritto che si perde nella notte dei tempi, una raccolta
di foglie simile alla palma e all’oro, rese impermeabili al fuoco, all’acqua, all’aria, tramite un
procedimento speciale e non conosciuto in questo mondo, sicuramente ignoto. Il Libro sembra
possedere doti magnetiche, come se il lettore posasse il palmo della mano su una pagina, in quella
potrebbe leggere gli episodi e gli avvenimenti descritti.”””

Questo potrebbe essere una tecnologia molto superiore e questo potrebbe avvalorare l’ipotesi, di una
sua provenienza extraterrestre.
Il testo è diviso in due parti: la prima, narra dell’Evoluzione cosmica (Creazione) o CosmoGenesi,
consta di 7 Stanze (capitoli) e 53 capoversi; la seconda, AntropoGenesi [35] (Creazione dell’Uomo),
comprende 12 Stanze e 49 capoversi.
La prima parte tratta dell’evoluzione cosmica, come l’energia primaria abbia dato origine all’universo,
sottintendendo, in particolare, che il cosmo odierno e il tempo che stiamo vivendo è una delle tante e
possibili manifestazioni dell’energia stessa, che ciclicamente distrugge e che poi si rigenera.
La parte più interessante e che al tempo della pubblicazione creò scompiglio, è la seconda,
l’AntropoGenesi, ove viene descritta l'evoluzione dell'uomo dalla prima razza fino alla quinta - la nostra
– fino alla morte di Krishna, circa 5.000 anni fa. L’aspetto particolare riguarda la “formazione”
dell'essere umano: esso sarebbe stato creato grazie a vari esperimenti di strabiliante ingegneria
genetica, da parte di esseri divini, venuti da un altro pianeta.

I libri Sacri di Dzyan insegnano e narrano la Creazione e la Genesi del Sistema Solare, avvenuta per
mezzo di “Esseri” chiamati Dhyâni (dei planetari e solari) o Pitris [da altri racconti paralleli], arrivati da
regione sconosciute della Via Lattea o dell’Universo.. che erano divisi in 2 gruppi che sono i
«’Costruttori’ » e i «’Riformatori’» del quale sarebbero poi venuti sulla Terra per costruire una forma di
vita intelligente.
Essi decisero, assieme ai Lhâ, dei celesti con poteri sovrumani e ai Lhâmayn, dei risplendenti inferiori,
di intervenire nel processo evolutivo in atto, in particolare in quello dell’uomo, prima cercando esseri
preesistenti nelle quali impiantare una forma di intelligenza superiore, in seguito modellando ex novo
un essere vivente idoneo ai loro fini e che fosse loro somigliante. Inizialmente alcune razze non erano
come si aspettavano.
Queste doverose brevi premesse, prima di cominciare lo studio o meglio la lettura, di alcune
descrizioni contenute nell'Antropogenesi delle Stanze di Dzyan: diremo ancora che il termine Dzyan
deriva certamente da Dhyâni,. Si dice che molti documenti custoditi in India, costituiscano una fonte

                                                                                                     30
antichissima del Sapere umano, molti antichi documenti esistenti nel mondo sono “Fonte Sacra”, che
solo lo stolto non prende in attenta considerazione.
Leggende narrano come il testo, che nella lingua sacra dei sacerdoti fu chiamato Senzar, sia stato
dettato da esseri divini, probabilmente spaziali... . Le "stanze" descrivono l'evoluzione dell'uomo dalla
prima Razza fino alla Quinta Razza (l’ultima, ciò che siamo oggi) e si chiudono alla morte di Krishna,
nel 18/02/-3.102 ac. cui segna la fine del Dvapara Yuga, la terza era del mondo, e l'inizio del Kali
Yuga, l'era attuale

Lo Yoga Gnani crede che le Razze della prima e Seconda origine abbiano occupato dei paesi tropicali
che sono oggi coperti di ghiaccio al Polo Nord e al Polo Sud, anche se, The Secret Doctrine, situa la
Seconda razza in Iperborea, la terra della primavera, che è stata cantata dai greci e che si ritiene fosse
nell'Europa Nord-Orientale. La Terza Razza, dei Lemuri (Mu),[leggasi a pag-45]. abitava circa
(secondo alcuni) 18.000.000 di anni fa in una vasta zona comprendente una buona parte degli Oceani
Indiano e pacifico, Australia compresa.
Dei risplendenti inferiori, misero ordine sul pianeta Terra, dove vennero eliminate terribili creature
mostruose (che ricordano esseri mitologici tipo fauni, centauri, chimere, draghi, ecc.), che popolavano
il nostro pianeta. A ciò seguì quello che oggi si potrebbe interpretare come una pulizia, magari fatta da
sconvolgimento geologico o un cataclisma di caduta meteoritica.
Quindi iniziò la formazione dell’essere umano, attraverso stadi e passaggi successivi (da corpo solo
astrale-spirituale all’integrazione con quello materiale, da esseri asessuati a sessuati, ecc.), alcune
distrutte perché mal riuscite, fino a giungere alla Quinta Schiatta, che tuttora alberga sulla Terra,
(l’ultima, ciò che siamo oggi).
Parallelamente vennero creati anche gli altri esseri viventi, gli animali, che popolarono la Terra.
Anche il Popol Vuh (denominato Libro del Consiglio) [36], la meravigliosa Bibbia del popolo Quiché che
abitarono la terra Quiché (K'iche'), del Guatemala, hanno raccolto miti e racconti tramandati, da vari
gruppi etnici del Guatemala.
Il libro inizia con il mito della creazione Maya seguito dalle storie dei due eroi gemelli Hunahpu
(Junajpu) e Xbalanque (Xb'alanke), figure salienti della mitologia. Il libro prosegue con i dettagli della
fondazione e della storia del regno Quiché, in cui si cerca di mostrare come il potere della famiglia
reale provenga degli dei.
Fa anche menzione di una razza “mostruosa”, fu scoperta nei meandri del Santuario di San Tomas
Chichicastenago da padre Francisco Ximenes e venne tradotta nel 1701. Ovviamente custodito dai
Sacerdoti Maya.

Il prezioso manoscritto contiene le credenze e le cognizioni cosmogoniche di quel popolo, dalle sue
origini fino al 1550 circa; viene chiaramente menzionata la «faccia rotonda della Terra» e la creazione
dell'Universo (che rispecchia le descrizioni degli antichissimi Veda dell'India antica).
Il Popol Vuh descrive anche una razza di uomini “sbagliati”, che vennero annientati senza misericordia
dai Formatori, per la loro pessima riuscita.
La ruota girò per trenta crore ancora… dopo trenta crore si rivolse… essa creò dal proprio grembo.
Sviluppò uomini acquatici terribili e malvagi… I Dhyâni vennero e guardarono I Dhyâni vennero dal
lucente padre-madre, dalle regioni bianco latte, dalle dimore dei mortali immortali… essi furono
malcontenti… non Rûpa adatti per i nostri fratelli del quinto. Non dimore per le vite… e le fiamme
vennero. I fuochi con le scintille… I Lhâ dall'alto ed i Lhâmayn dal basso vennero.
Essi uccisero le forme che avevano due e quattro facce. Combatterono contro uomini-capra e contro
uomini dal capo di cane e contro gli uomini dal corpo di pesce (Stanza II-6).
Tenendo presente che il termine Rûpa sta ad indicare modelli , forme e che il termine crora indica un
tempo di milioni di anni, la nostra interpretazione suona così:

La Terra girò vorticosamente ancora per molti milioni di anni, quindi si ribaltò… Dopo la catastrofe
sorsero degli Esseri acquatici terribili, dal grembo della Terra. I Dyhâni vennero dalle luminose
profondità dello spazio, dalle dimore dei mortali-immortali e non furono contenti: «Qui non ci sono
forme adatte alla vita; non c'è possibilità per i nostri fratelli del Quinto pianeta». E decisero di crearla.
Cominciarono a vomitare fuoco , coadiuvati dalle forze di aria e di terra. I mostri furono uccisi: gli
uomini-capra e gli uomini dalla testa di cane scomparvero, così come gli uomini dal corpo di pesce…
Il bianco cigno della volta stellata adombrò la grande goccia. L'uovo della Razza futura, l'uomo-cigno
della Terza che venne più tardi.
Prima maschio-femmina (Androgino) [37], poi uomo e donna… (Stanza VI-22).

                                                                                                    31
La bianca costellazione del Cigno dunque, adombrava la Terra (Grande goccia), allorché fu costruita la
Terza Razza che venne appunto chiamata Razza-Cigno; una Razza diretta discendente dall'Essere
androgino. Infatti viene specificato che mentre prima esisteva l'Essere Maschio-Femmina (cioè
bisessuale), dopo l'intervento si ebbe lo stesso Essere che era diventato due, cioè Uomo e Donna.
"Allora i costruttori, indossate le loro prime vestimenta, discendono sulla terra radiosa e regnano sugli
uomini che sono loro stessi (Stanza VII-7)".

Soffermandoci su un termine 'allora', viene spontaneo osservare che trattasi              di un'azione
consequenziale, cioè il succo, il riepilogo, seguito da una decisione, di una lunghissima preparazione
al disegno programmato da una civiltà planetaria, di creare colonizzando il pianeta Terra.
L'interpretazione di questa frase suona così:
Dopo la suprema decisione, i cosmonauti, che avevano il compito di formare una Razza umana,
atterrarono sul pianeta Terra in pieno giorno e da quel momento essi sono capi e re della futura Razza
terrestre da loro formata e costruita. Ma ecco una descrizione più dettagliata:
Gli animali si separarono per primi; essi cominciarono a far Razza. L'uomo duplice si separò pure.

Egli disse: «Facciamo come loro, uniamoci e formiamo delle creature». E così fecero… si
accoppiarono come facevano gli animali, generando dei mostri deformi coperti di pelo rosso, che
camminavano a quattro zampe. Una Razza resa muta perché l'onta non fosse narrata (Stanza VIII,
31-32).         (la scimmia ?)
Questo secondo intervento dei Formatori e dei Costruttori fu quindi dapprima sperimentato
naturalmente dagli animali e poi sull'Essere androgino, che era intelligente ma come vedremo, non
poteva dirsi 'ragionevole'.
È come se noi affermassimo categoricamente che in un lontano futuro, un branco di cani stancatisi di
vivere a terra cominciassero a salire sugli alberi a mangiare banane e frutta.
Dopo l'esperimento della Terza razza, ecco che le Stanze di Dzyan passano alla descrizione della
formazione della Quarta:
Vedendo la qual cosa i Lhâ, che non avevano costruito uomini, piansero dicendo: Gli Amanâsa hanno
disonorato le nostre future dimore…insegniamo loro meglio perché di peggio non avvenga…
Così fecero. Allora tutti gli uomini divennero dotati di manas… (forse Intelligenza inferiore..?)
La quarta razza sviluppò la parola (Stanza IX, 33-34-35-36).

Questa volta non i Dyhâni ma i Lhâ, Dei celesti con poteri sovrumani, restarono delusi dalla riuscita di
questo terzo esperimento che aveva generato degli Esseri Amanâsa, cioè senza Manas, senza mente.
E allora corsero ai ripari: aggiunsero qualcosa per cui la Terza Razza sviluppò la parola e divenne così
la Quarta razza che, se pur non proprio gradevole dal punto di vista estetico, divenne intelligente.
Ma ecco che l'intelligenza sviluppò evidentemente anche la malignità e la cattiveria per cui
ricominciarono i guai:
La Terza e la Quarta divennero gonfie di orgoglio: Noi siamo i re, noi siamo gli dei.
Essi presero mogli belle a vedere. Mogli dai senza-mente, da quelli dal capo schiacciato: essi
generarono dei mostri, demoni malvagi maschi e femmine, anche Khado, con piccole menti… (Stanza
X, 40-41)..

Si deve quindi dedurre che la Terza Razza, mal riuscita, non fu annientata ma fu rifinita e modificata;
tuttavia molti esemplari dovettero rimanere, specialmente donne, per cui da questi accoppiamenti si
generò una Razza cattiva con la comparsa di Khado, ovvero Esseri inferiori con piccole menti.
Ricapitolando: dalla Terza Razza modificata (cioè dotata di mente) si ebbero due specie: una originata
da accoppiamenti di appartenenti dalla Terza modificata e una originata da accoppiamenti Terza
modificata con donne della Terza non rifinita.

Avvenne quindi che la Quarta Razza, invece di progredire, ottenne dei processi involutivi fisici e
mentali rispetto alla dotazione del Manas difatti il senso della ragione, a poco a poco, fu adoperato
sempre più per scopi anormali e malefici:
Eressero templi al corpo umano. Essi adorarono il maschio e la femmina. Allora il terzo occhio cessò
di funzionare… (Stanza X, 42).
Il senso della ragione quindi, era servito esclusivamente ad erigere Templi al porto umano, ad
abbrutirsi in una errata Religione e ad atrofizzarsi nel 'culto di se stessi': fu una Razza forte ma tuttavia
malvagia, che dimenticò ben presto i propri Costruttori.

                                                                                                    32
Fu questa la famosa Razza dei Giganti:
Essi fabbricarono immense città. Fabbricarono con terre e metalli rari dei fuochi vomitati, della pietra
bianca delle montagne e della pietra nera. Essi scolpirono le proprie immagini, della propria
grandezza e somiglianza e le adorarono. Essi fabbricarono grandi immagini, grandi nove yati, statura
del loro corpo… (Stanza XI, 43-44).

Costruire immagini a propria grandezza e somiglianza adoperando lava (fuochi vomitanti), marmo
(pietra bianca) e basalto (pietra nera) significa già essere in possesso di tecnologie avanzate; il
costruirle poi alte nove yati, statura del loro corpo, sta ad indicare che quegli Esseri erano alti dagli
otto ai nove metri. Infatti 1 Yati è pari a 3 piedi, il che significa un totale di ben 27 piedi; sviluppando le
indicazioni:
Piede romano antico - 0, 2960 m = 29,60 cm x 27 = 799,2 cm = 8 m
Piede parigino          - 0,3268 m = 32,68 cm = x 27 = 822,36 cm = 8 m e più.
Piede inglese           - 0,3047 m = 30,47 cm = x 27 = 822,69 cm = 8 m

Se volessimo poi prendere una misura ad occhio, nel senso di calcolare il piede con una media di 25
cm, il risultato sarà 25 x 27 = 675 cm pari a circa 7 m.
Rimando per altri studi sulla Razza dei Giganti, in special modo quelli descritti dalla Bibbia
e da quel grandissimo personaggio che fu Enoch, continuiamo la presentazione delle Stanze di
Dzyan, riguardo la scomparsa della Quarta Razza:
“”L'acqua minacciava la Quarta. Le prime grandi acque venero. Esse inghiottirono le sette grandi
isole. Tutti i santi salvati, gli empi distrutti. Con questi, molti degli animali colossali prodotti dal sudore
della terra…(Stanza XI, 45-46). “”

Significativo il passaggio che espone come gli uomini, più crebbero in orgoglio e si staccarono dallo
spirituale, maggiormente persero il contatto con il Tutto, con le essenze superiori, nonché le facoltà
semidivine, rimanendo intrappolati nella limitatezza della materia.
Questa fase apparterrebbe alla Quarta Razza, che fondò le prime civiltà (antecedenti a quelle storiche
note). In costoro il senso della ragione, poco a poco, fu adoperato sempre più per scopi degenerati e
malefici, tanto che “il terzo occhio cessò di funzionare” (avevano anche doni particolari.)
Il senso della ragione serviva loro esclusivamente per erigere templi, abbrutirsi in una errata religione e
ad atrofizzarsi nel “culto di se stessi”. Fu una Razza forte ma perversa, che dimenticò ben presto i
propri Costruttori.
Secondo un’interpretazione essa sarebbe la famosa Razza dei Giganti, secondo un’altra si tratterebbe
di Atlantide e del suo popolo.
Per quanto riguarda la scomparsa di Atlantide, in particolare, il codice Troano [38], (manoscritto maya
del 1500 a.C. circa) venne tradotto dall'abate Charles Etienne Brasseur de Bourbourg nel 1864;
dice:
“Nell'anno 6 del Kan, l'11 Muluc del mese di Zac, si produssero tre grandi tremendi terremoti , che
continuarono senza interruzione fino al 13 Chuen. La contrada delle Colline d'Argilla e il paese di Mu
furono sacrificati. Dopo essere stati squassati in due riprese, disparvero improvvisamente durante la
notte; le forze vulcaniche facevano abbassare e sollevare continuamente il suolo in parecchie località,
finché cedette e le contrade furono di conseguenza separate le une dalle altre e poi disperse.
Non potendo esse resistere alle terribili convulsioni, si sommersero, trascinando con se 64.000.000 di
abitanti”.

E' importante notare come questa data dell'abissamento di Atlantide coincida esattamente con quella
dei preti egiziani che stabiliscono nell'anno 10.104 a.C. Infatti aggiungendo a quest'epoca gli anni
dell'era volgare, ed aggiungendo agli anni 7050 del Maya i 3100 di antichità del Libro.
Ad Haiti e nelle Antille vi è una tradizione che dice: <<Il mare si rovesciò attraverso i rotti argini, e tutta
la pianura che si stendeva lontano, senza né fine né termine da alcun lato, fu coperta dalle
acque……soltanto le montagne, a causa della loro altezza, non furono coperte da questa inondazione,
e le isole>>.

La Quarta razza venne spazzata via, infatti, da quello che conosciamo come “Diluvio Universale”.
Al disastro sopravvissero pochi esemplari delle tre sottorazze della stirpe precedente: la Gialla, la Nera
e la Rossa. (scomparve per sempre la sottorazza più pura e originaria, nata dal congiungimento del

                                                                                                     33
corpo astrale e fisico). La razza Bianca nacque di lì a poco, dopo altri mutamenti, e diede origine
ufficialmente alla Quinta Razza Madre.
"Quando l'elemento divino, mescolato con la natura mortale, si estinse in loro, il carattere umano
prevalse, allora degenerarono, e mentre a quelli che erano in grado di vedere apparvero turpi, agli
occhi di quelli che sono inetti a scorgere qual genere di vita conferisca davvero la felicità, apparvero
bellissimi, gonfi come erano di avidità e potenza. Gli dei intuito che questa stirpe degenerava
miserabilmente, volle impartir loro un castigo affinché diventassero più saggi.”
Secondo le tradizioni gallesi, riguardanti l'Atlantide, tre razze avevano occupato il paese dei Galli e
l'Armonica: la popolazione indigena, gli invasori atlanti e i Galli ariani. Inoltre secondo tali tradizioni, ci
furono tre grandi catastrofi che avevano sommerso a tre varie riprese un immenso continente, del
quale il paese dei galli costituiva una estremità. Inoltre i vecchi Galli raccontavano, mostrando l'Oceano
Atlantico, che una volta le foreste si stendevano molto lungi nel mare e coprivano una immensa
distesa.
Più preciso è un testo scritto dal filosofo greco Proclo (Costantinopoli 410 - Atene 485) nel quale
afferma che:
“Gli storici che parlano delle isole del Mare Esteriore dicono che ai loro tempi vi erano sette isole
consacrate a Proserpina, e tre altre ne esistevano, di una superficie immensa, delle quali la prima era
consacrata a Plutone, la seconda ad Ammone, e la terza, della grandezza di mille stadi, a Poseidone.
Gli abitanti di quest'ultima isola hanno conservato dai loro antenati il ricordo di Atlantide, cioè una isola
immensamente grande, che esercitò lungamente il dominio su tutte le isole dell'oceano atlantico…….”

Documenti >> : la descrizione che la Terra si ribaltò, vera poiché narrata sul Papiro di Harris [39]
(1.300ac.). Fa riferimento ad una «catastrofe di fuoco e di acqua che provocò il rivoltarsi della Terra»; il
Papiro Ipuwer [40] (1.250 a. C.) precisa che «il mondo prese a girare a rovescio come se fosse una
ruota del vasaio e la Terra si è capovolta»; il papiro Hermitage [41] (1.700 a.C.) afferma che «il mondo
si è capovolto» e per finire l'antichissimo testo Indù Visuddhi Magga sostiene che la terra venne
scrollata, si capovolse e un ciclo del mondo ne rimase distrutto.
Secondo lo tradizione egizio-indiana, confermata anche da quella del Galles, la scomparsa
dell'Atlantide sarebbe avvenuta in seguito a quattro catastrofi, scatenate probabilmente dall'azione
vulcanica.
Il primo cataclisma avvenne circa 780.000 anni fa e fu determinato dal rovesciamento dei poli, le cui
tracce sono state trovate in minerali magmatici, cui andando a ritroso con alcune tecniche, ne hanno
determinato il periodo. Questo avrebbe cominciato ad attaccare l'ossatura granitica dell'Atlantide che
successivamente sarebbe stata spazzata via insieme a tutte le terre emergenti dell'Oceano dalle
masse d'acqua provenienti dal nord.
Il secondo Cataclisma probabilmente d’Origine vulcanica, sarebbe avvenuto ca.200.000 anni fa, e per
causa sua l'Atlantide restò ridotta e diminuita.
Il terzo cataclisma, causato all'azione vulcanica, avvenne 77.014 anni fa e dette alla terra un aspetto
del tutto differente, mutilando ulteriormente l'Atlantide a due isole Routo e Daitya.
Infine il quarto cataclisma ebbe luogo nell'anno 10.104 a.C. quando Atlantide non esisteva che allo
stato d'isola: l'isola di Poseidone. Essa fu inghiottita nelle profondità, disparve così dalla terra.
Dopo aver descritto la prima e la seconda Razza, rispettivamente Esseri formati da un connubio tra
appartenenti a un pianeta giallo e altri di un pianeta bianco nonché i prodotti «per germinazione ed
espansione , l'Asessuale del senza sesso» (vedi Androgino [37]), il Sacro Testo passa a descrivere la
formazione della Terza e Quarta Razza. Ciò accadde prima della composizione del Libro "Le Stanze
di Dzyan".

Si fa quindi espresso riferimento ad una catastrofe avvenuta sul pianeta Terra nella notte dei Tempi,
per cui potrebbe essere sia il ben noto Diluvio universale, sia la scomparsa del continente di Atlantide,
sia la caduta di un immenso meteorite e sia l'esplosione e la disintegrazione di un intero pianeta del
sistema solare. Per quanto riguarda il Diluvio, l'avvenimento viene analizzato attentamente, mentre
meritano una breve relazione gli studi effettuati sulla scomparsa di Atlantide e sulla disintegrazione di
un grande pianeta del nostro sistema.
Nel capoverso in esame si fa anche implicito riferimento alla scomparsa di animali colossali, il che
dovrebbe equivalere alla cosiddetta scomparsa dei dinosauri a causa di un meteorite circa 65,95
milioni di anni fa': un modo come un altro per indicare la scomparsa di tutta la vita sulla Terra. Il
discorso diventa un po' complicato quando si prende in esame la frase: “Tutti i santi salvati, gli empi
distrutti”.

                                                                                                     34
Forse si allude alla salvezza dei prescelti (tipo Noè) tuttavia non si menzione a costruzioni di mezzi
speciali atti a portare in salvo coloro che avrebbero dovuto perpetuare i contatti tra la razza terrestre
dei sopravvissuti e le Divinità Costruttrici. Di Atlantide le notizie più complete ci vengono fornite da
Platone (Atene 428-27 348-47 a.C.) che la descrisse in due dei suoi famosi dialoghi, il Timeo" e il
"Crizia" che hanno dato origine a opinioni contrastanti. Ma con questo Libro, divengono reali .
Mentre dei Lemuri e della Lemuria, balzò alla 'ribalta' negli anni '60 e '70 del XIX ° secolo. Un gruppo di
geologi inglesi, ancora ignari del fenomeno della deriva dei continenti, aveva notato una strabiliante
somiglianza tra fossili e strati sedimentari trovati in India (Stow e Blandford) e in Sud Africa, risalenti al
Periodo Permiano. Venne quindi ipotizzato sempre più alacremente (sic) che potessero essere esistiti
dei ponti di terra emersa, forse anche continenti, che col tempo erano sprofondati negli abissi."
Quanto a tutto il resto, la parte "Atlantidea" si basa sulla testimonianza di HP.Blavatsky: "..(1831-
1891),fondatrice della "Società Teosofica",nel1888 sostenne che Lemuria esistette veramente.
La Quinta Razza, quella odierna sulla Terra, sembra non aver ricevuto alcun intervento di ingegneria
genetica; sarebbe rimasta quella uscita malconcia, ma salva, da una catastrofe procurata. Una Razza,
tuttavia, che si avvaleva di alleanze e patti con gli Dei, costituita da due stirpi (una superiore derivante
da incroci tra umani e divinità, l’altra prettamente terrestre), che fu governata per un periodo da re
divini (i “serpenti” che ridiscesero e fecero pace con l’uomo) che, indossate le loro prime vestimenta,
diffusero sapere e conoscenze, portarono le Leggi e diedero origine alle Religioni del mondo.
Interessante notare i parallelismi con alcune teorie sostenute ad esempio dal Prof. Z.Sitchin e
secondo lui risalenti alle antiche tavolette Sumere, depositarie della verità sull’origine del nostro
sistema solare nonché della specie umana (in primis la tesi di creature superiori provenienti da un altro
pianeta che tramite esperimenti di genetica hanno dato vita all’essere umano).

Forse particolarmente interessato alle tecnologie perdute, il suo approccio al problema rappresentato
dal misterioso libro tibetano è dichiaratamente di tipo anti-spiritualistico e, pertanto, diametralmente
opposto a quello di Madame Blavatsky. Eppure molte delle osservazioni di Compassi potrebbero
essere sottoscritte da uno studioso di tendenza spiritualistica, in particolare l'insofferenza per la
Vulgata oggi corrente sulle origini dell'uomo, basata su un rozzo materialismo evoluzionista secondo, il
quale, a un certo punto - non si sa come e perché - un nostro lontanissimo antenati erbivoro ed
arboricolo si sarebbe trasformato in carnivoro e terricolo.
Compassi, inoltre, si serve di frequenti accostamenti ad altri ambiti culturali e ad altri testi, dal Popol
Vuh dei Quiché all'Atlantide di Platone, per mostrare le concordanze esistenti fra il racconto del Libro di
Dzyan e altre culture e mitologie - intendendo, per mitologie, delle forme di conoscenza diverse e
niente affatto inferiori, anzi semmai superiori alla pretesa conoscenza scientifica occidentale moderna.

Scrive, dunque, nel suo libro già citato, La colonna di fuoco.
Origine interplanetaria delle religioni:
Reputiamo analizzare alcuni passi riguardanti l'Antropogenesi e tradurli o interpretarli in modo
concreto, senza i soliti misticismi; così operando otterremmo una visione davvero sorprendente su
meravigliose e remote descrizioni concernenti la non più misteriosa comparsa dell'uomo sulla Terra.
La discesa di Esseri dallo spazio cosmico, la loro divinizzazione, i loro terrificanti combattimenti con
Esseri mostruosi che popolavano questo pianeta e, cosa estremamente valida e importante, i loro vari
tentativi di creare una Razza a loro immagine e somiglianza, abbastanza funzionante sul pianeta
Terra:           Una Razza scaturita da vari esperimenti basati sull'ingegneria genetica.
Questa è l'Antropologia spaziale o Antropologia cosmica; una scienza d'avanguardia che è un atto di
coraggiosa rottura con gli studi e le teorie sino ad ora formulati sul mistero dell'origine dell'uomo.
Antropologia cosmica significa immagazzinare, registrare ed elaborare un'infinità di elementi, un
turbine di avvenimenti in un vortice di concrete possibilità; ; significa mettere ordine tra le righe di
antichissimi testi e saper ben leggere tra le righe, cogliere significati occulti di fatti storici o religiosi
per ottenere così una chiara visualizzazione mentale sul passato remoto dell'Uomo. (…)
Il Popol Vuh descrive una razza di uomini 'sbagliati', vennero annientati senza misericordia dai
“Formatori”, per la loro pessima riuscita; subito passa a descrivere le scimmie: dicono che i loro
discendenti siano le scimmie che vivono nelle foreste… perciò la scimmia rassomiglia all'uomo, come
ricordo di creazione umana di uomini che altro non erano se non fantocci di legno…
Ravvisiamo nella descrizione fantocci di legno un Essere privo di mente, quasi un robot; quindi una
creazione priva di sentimento. Prende quindi consistenza la nuova teoria secondo la quale sono le
scimmie a derivare da una Razza di uomini sbagliati e non l'Uomo a derivare da un branco di animali
pelosi, stupidi e, secondo la scienza ufficiale, ribelli alla loro natura e traditori dei loro più naturali e

                                                                                                     35
normali istinti animaleschi (Carleton S. Coon nel suo Storia dell'uomo, “appare oltremodo sugli alberi e
……di mangiare frutta, cominciò a vivere al suolo e a mangiare carne…!”), nemmeno un animale in
cattività tradisce i suoi intimi istinti neanche dopo migliaia di anni !.

                            “E Elohim (42) disse: fiat lux (sia fatta la Luce)”.




                                                                                  “Molte cose sono mirabili,
                                                                    ma nessuna esiste più mirabile dell'uomo.
                                                                                      Aristofane, "Antigone"




Le Stanze di Dzyan Integrale (CosmoGenesi Antica )           La Creazione dell’Universo

STANZA I
1) La Genitrice Eterna, raccolta nelle sue vesti invisibili eternamente, era rimasta sopita ancora una
        volta per sette eternità
2) Il Tempo non era, poiché giaceva dormiente nel seno infinito della Durata.
3) La Mente Universale non era, poiché non vi erano Ah-Hi per contenerla.
4) Le sette vie della Beatitudine non erano. Non erano le grandi cause del Dolore poiché non vi era
        alcuno per produrle ed esserne avvinto.
5) Solo le Tenebre riempivano il Tutto illimitato, poiché Padre-Madre e Figlio erano insieme Uno, ed il
        Figlio non si era ancora risvegliato per la nuova Ruota e per il pellegrinaggio su di essa.
6) I Sette Sublimi Signori e le Sette Verità avevano cessato di essere e l’Universo Figlio della necessità
        era immerso in Paranishpanna, pronto ad essere esalato da ciò che è eppure non è.
        Nulla esisteva.
7) Erano state anche abolite le Cause dell’Esistenza: il visibile che fu e l’invisibile che è riposavano
        nell’eterno Non-Essere. Essere Unico.
8) Sola, l’unica forma di Esistenza si estendeva illimitata, infinita, causata, nel Sonno senza Sogni; e
        la vita pulsava inconsapevole nello spazio Universale, attraverso quella Onnipresenza che è
        percepita dall’occhio aperto di Dangma.
9) Ma dove era Dangma, quando l’Alaya dell’Universo era in Paramartha, e la Grande Ruota era
        Anupadaka?

                                                                                                   36
STANZA II
1) Dove erano i Costruttori Divini, luminosi figli dell’Aurora manvantarica? Nella Tenebra ignota, nei
        loro Ah-Hi Paranishpanna. I produttori della forma e della non forma - la Radice del Mondo –
        Devamatri e Svâbhâvat, riposavano nella beatitudine del Non-Essere.
2) Dove si trovava il Silenzio? Dove erano gli orecchi per percepirlo? No; non vi era né Silenzio né
        Suono; nulla salvo l’incessante Alito Eterno, che non conosce se stesso.
3) L’Ora non era scoccata, e il Raggio non aveva dardeggiato nel Germe; la Matripadma non era
        ancora diventata turgida.
4) Il suo cuore non era ancora aperto per lasciare entrare il Raggio Unico e quindi cadere, come il Tre
        nel Quattro, nel grembo di Maya.
5) I Sette non erano ancora nati nella Trama di Luce. Le Tenebre sole erano Padre e Madre,
        Svâbhâvat; e Svâbhâvat era nelle Tenebre.
6) Questi due sono il Germe e il Germe è Uno. L’Universo era tutt’ora celato nel Pensiero Divino e nel
        Seno Divino.

STANZA III
1) L’ultima Vibrazione della Settima Eternità freme attraverso l’infinitudine. La madre si gonfia
         espandendosi dall’interno verso l’esterno, come un bocciolo di loto.
2) La Vibrazione trascorre, toccando con la sua rapida ala l’Universo intero ed il Germe, che dimora
         nelle Tenebre, che alitano sulle sopite acque della vita.
3) La Tenebra irradia la Luce e la Luce lascia cadere un Raggio Solitario nelle acque, nella profondità-
         madre. Il Raggio dardeggia attraverso l’Uovo Vergine, il Raggio causa un fremito nell’Uovo
         Eterno del Mondo.
4) I Tre cadono nei Quattro. L’Essenza Radiante diventa Sette all’interno e Sette all’esterno. L’Uovo
         luminoso che in se stesso è Tre si coagula e si espande in grumi bianco latte per tutte le
         profondità della Madre, la Radice che cresce negli abissi dell’Oceano della vita.
5) La Radice rimane, la Luce rimane e i Grumi rimangono; ancora Oeahooo è Uno.
6) La Radice della vita era in ogni goccia dell’Oceano dell’Immortalità e l’Oceano era Luce Radiante,
         che era Fuoco, Calore e Moto. La Tenebra svanì e non fu più; disparve nella propria essenza il
         Corpo di fuoco e d’acqua del Padre e della Madre.
7) Mira, o Lanu, il radioso figlio dei due, l’incomparabile gloria fulgente, brillante spazio, figlio dello
         Spazio Tenebroso, che emerge dalle profondità delle grandi Acque Tenebrose.
         E’ Oeahooo il più giovane. Riluce come il Sole ed è il divino grado fiammeggiante della
         sapienza; l’Eka è Chatur e Chatur prende a sé Tri e l’unione produce i Sapta in cui sono i sette,
         che diventano i Tridasha, le Osti e le Moltitudini. Il velo viene alzato e dispiegato dall’oriente
         all’occidente. Viene chiuso fuori il Disopra e lasciato il Disotto visibile Egli sceglie i posti per i
         Risplendenti e tramuta il superiore in un mare di fuoco senza rive e l’Uno manifestato tramuta
         nelle grandi acque.
8) Dov’era il Germe e dov’é ora la tenebra? Dov’era lo spirito della fiamma che arde nella tua lampada,
         o Lanu? Il Germe é Quello e Quello è luce, il bianco figlio brillante dell’oscuro Padre Nascosto.
9) La luce è fiamma fredda e fiamma è fuoco, e il fuoco produce calore che dà acqua, l’acqua di vita
         nella grande madre.
10) Padre-Madre tesse una tela il cui mondo superiore è fissato allo spirito, luce della tenebra una, e
         l’inferiore è al suo estremo oscuro, la materia; e questa tela è l’Universo, intessuto dalle due
         sostanze fatte in una che è Svâbhâvat.
11) La tela si espande quando l’alito del fuoco gli è sopra; si contrae quando l’alito della madre lo
         tocca. Allora i figli si disgiungono e si disperdono per ritornare nel seno della loro madre, alla
         fine del grande giorno e ridiventare uno con lei. Quando si raffredda diventa radiante. I suoi
         figli si espandono e si contraggono in sé stessi e nei propri cuori; essi abbracciano l’infinito.
12) Allora Svâbhâvat manda Fohat a consolidare gli atomi. Ognuno è una parte della Tela. Riflettendo
         come uno specchio il “Signore che esiste di per sé”, ognuno a sua volta diviene un mondo.

STANZA IV
1) Ascoltate, figli della terra i vostri istruttori, figli del fuoco. Imparate che non vi è né primo né ultimo
        poiché tutto è un numero emerso dal non numero.
2) Imparate ciò che noi, discendenti dai Sette primordiali, nati dalla fiamma primordiale abbiamo
        imparato dai nostri padri.
3) Dal fulgore della luce, raggio dell’eterna tenebra, balzarono nello spazio le energie risvegliate:

                                                                                                        37
        l’UNO dall’Uovo, i SEI ed i CINQUE. Quindi i TRE, l’UNO, i QUATTRO, l’UNO, i CINQUE-DUE
        VOLTE SETTE LA SOMMA TOTALE. E questi sono le essenze, le fiamme, gli elementi, i
        costruttori, i numeri, gli Arûpa, i Rûpa e la forza o uomo divino, somma totale. E dall’uomo
        divino emanarono le forme, le scintille, gli animali sacri e i messaggeri dei padri sacri entro i
        quattro Santi.
4) Questo era l’Esercito della Voce, la Divina Madre dei Sette. Le scintille dei sette sono sottoposte e
     serventi del primo, del secondo, del terzo, del quarto, del quinto, del sesto e del settimo dei Sette
        Queste sono chiamate sfere, triangoli, cubi, linee e modellatori; perché così sta l’eterno Nidana,
        l’Oi-Ha-Hou.
5) L’Oi-Ha-Hou che è tenebra, l’illimitato o il non numero, Adi-Nidana, Svâbhâvat, il cerchio:
        a) L’Adi-Sanat, il numero, poiché egli è uno.
        b) La voce della parola, Svâbhâvat, i numeri, poiché egli è uno e nove.
        c) Il quadrato senza forma. E questi tre racchiusi dentro il cerchio, sono i sacri quattro e i dieci
             sono l’Universo Arûpa. Indi vengono i figli, i sette combattenti, l’uno, l’ottavo lasciato fuori e
             il suo alito che è il fattore della luce.
6) Poi i secondi sette che sono i Lipika prodotti dai tre. Il figlio reietto è uno. I figli-Soli sono
        numerosissimi.

STANZA V
1) I sette primordiali, i primi sette aliti del drago di sapienza producono a loro volta, dai loro santi
         aliti roteanti, l’igneo turbine.
2) Essi fanno di lui il messaggero della loro volontà. Il Dzyu diviene Fohat: il rapido figlio dei figli di D-o,
         i cui figli sono i Lipika, corre incombenze circolari. Fohat è il corsiere, il pensiero e il cavaliere.
         Egli passa come il fulmine attraverso le ignee nubi; egli fa’ tre e cinque e sette passi attraverso
         le sette regioni Disopra e le sette Disotto. Egli alza la sua voce e chiama le innumerevoli
         scintille e le unisce insieme.
3) Egli è lo spirito che le guida e le dirige. Quando comincia a lavorare separa le scintille del regno
         inferiore che ondeggiano e fremono di gioia nelle loro dimore radianti e ne forma i germi delle
         ruote. Le colloca nelle sei direzioni dello spazio e una nel mezzo, ruota centrale.
4) Fohat traccia linee spirali per unire la sesta alla settima - la corona. Un esercito di figli della luce si
         trova in ogni angolo, i Lipika nella ruota mediana. Essi affermano: “Questo è buono”. Il primo
         mondo divino è pronto; il primo, il secondo. Allora “il divino Arûpa” si riflette in Chhâyã Loka il
         primo rivestimento di Anupadaka e i loro eserciti.
6) I Lipika circoscrivono il triangolo, il primo cubo, il secondo è il pentacolo dentro all’uovo. E’ l’anello
         chiamato “non passare” per coloro che discendono e salgono; che durante il Kalpa
         progrediscono verso il gran giorno “Sii con noi”... Così furono costruiti l’Arûpa e il Rûpa dall’una
         luce, sette luci, da ognuna delle sette, sette volte sette luci. Le ruote vigilano l’anello...

STANZA VI
1) Per la potenza della Madre di Misericordia e di sapienza, Kwan-Yin il triplo Kwan-Shai-Yin, che
         risiede in Kwan-Yin-Tien-Fohat, alito della loro progenie, il figlio dei figli, avendo fatto uscire
         dall’abisso inferiore la forma illusoria di Sien-Tehan ed i sette elementi.
2) Il rapido e radiante produce i sette centri Laya, contro i quali nessuno prevarrà fino al gran giorno
          “Sii con noi”; su queste fondamenta eterne è collocato l’Universo, circondando Sien-Tehan con
         i germi elementari.
3) Dei sette - prima uno manifesto - sei celati; due manifesti, cinque celati; quattro manifesti, tre celati;
         quattro e uno Tsan rivelati; due e mezzo celati; sei da essere manifesti, uno messo da parte.
         Finalmente, sette piccole ruote che girano, una dando origine all’altra.
4) Egli le costruisce a somiglianza delle ruote più antiche, collocandole sui centri imperituri. Come le
         costruisce Fohat?
         Egli raduna la polvere ignea. Fa globi di fuoco, corre attraverso e intorno a loro infondendo vita,
         quindi li mette in moto, alcuni in modo altri in un altro. Essi sono freddi ed egli li rende roventi.
         Sono asciutti e li rende umidi. Brillano e ventilando li raffresca. Così agisce Fohat da un
         crepuscolo all’altro durante sette eternità.
5) Alla quarta, ai figli è detto di creare le loro immagini. Un terzo rifiuta due obbediscono. La
         maledizione è pronunciata. Nasceranno nella quarta, soffriranno e faranno soffrire. Questa è la
         prima guerra.
6) Le ruote più antiche rotearono in basso ed in alto, gli ovuli materni riempivano il tutto. Vi furono

                                                                                                       38
        battaglie combattute fra creatori e distruttori e battaglie combattute per lo spazio; il seme
        appariva e riappariva continuamente.
7) Fa i tuoi calcoli o Lanu se vuoi l’età precisa della tua piccola ruota. Il suo quarto raggio è la nostra
        madre. Raggiungi il quarto frutto del quarto sentiero di sapienza che conduce al Nirvana e
        comprenderai, poiché vedrai.

STANZA VII
1) Ecco il principio della vita informe e senziente. Prima il divino, l’Uno dallo spirito madre; poi lo
         spirituale; il tre dall’Uno; il quattro dall’Uno e i cinque dai quali i tre, i cinque ed i sette.
         Questi sono i triplici e i quadruplici, discendenti; i figli della mente del primo signore; i sette
         risplendenti. Sono essi che sono te, io, egli, o Lanu; essi che vegliano su di te e su tua madre
         Bhumi.
2) Il raggio uno moltiplica i raggi minori. La vita precede la forma e la vita sopravvive all’ultimo atomo.
         Attraverso gli innumerevoli raggi il raggio della vita, l’Uno come un filo attraversa molte perle.
3) Quando l’Uno diventa due, il triplice appare e i tre sono Uno; ed è il nostro filo, o Lanu, il cuore della
         pianta-uomo chiamata Saptaparna.
4) E’ la radice che non muore mai, la fiamma trilingue dai quattro lucignoli. I lucignoli sono le scintille
         che traggono dalla fiamma trilingue scoccata dai sette, la loro fiamma, i raggi e le scintille di
         una Luna riflessa nelle acque correnti di tutti i fiumi della terra.
5) La scintilla è attaccata alla fiamma con un sottilissimo filo di Fohat. Esso viaggia attraverso i sette
         mondi di maya. Si ferma nel primo ed è un metallo o è una pietra, passa nel secondo ed ecco
         una pianta, la pianta passa attraverso sette mutazioni e diventa un animale sacro.
         Dalla combinazione degli attributi di questi, Manù, il pensatore è formato. Chi lo forma? Le sette
         vite e la vita una. Chi lo completa? Il quintuplice Lha. E chi perfeziona l’ultimo corpo? Il pesce, il
         peccato e Soma.
6) Da primogenito il filo fra il guardiano silenzioso e la sua ombra diviene più forte e raggiante con
         ogni cambiamento. La luce del sole mattutino è divenuta gloria del meriggio.
7) “Questa è la tua ruota attuale” disse la fiamma alla scintilla. “Tu sei me stessa, la mia immagine, la
         mia ombra. Mi sono rivestita di te e tu sei il mio Vâhan fino al giorno “Sii con noi”, quando tu
         ridiverrai me stessa ed altri, tu stessa e me”. Allora i costruttori indossate le loro prime
         vestimenta, discendono sulla terra radiosa e regnano sugli uomini che sono loro stessi.




Le Razze complessive sono 7; del quale la nostra e’ la 5a, poi ci saranno dopo la nostra altre 2 razze
superiori .




                                                                                                      39
Le Stanze di Dzyan Integrale (AntropoGenesi Antica ) (43)

                                   L’Evoluzione dell’uomo e Creazione
In questa seconda parte de "Le Stanze" seguiremo l'evoluzione del nostro sistema planetario e della
vita sul nostro pianeta fino all'avvento dell'uomo. La storia è narrata, similmente all'Evoluzione
Cosmica, secondo una terminologia occulta e con l'uso di numerosi termini d'origine orientale.
Vedremo come ancora si faccia riferimento ad entità superiori (siano esse fisiche che spirituali), che

hanno in un certo qual modo guidato l'evoluzione sul pianeta. Gli allacciamenti con quanto riscontrato
dall'odierna ricerca scientifica sono rari e frammentari, ma ci possono in ogni modo dare una traccia
concreta e comprovata sulla quale stendere un filo conduttore della storia.
Si potranno, infatti, trovare riferimenti alla teoria nebulare sull'origine del Sistema Solare e sull'origine
della Terra, mentre per quanto riguarda l'origine e lo sviluppo della Razza umana, ci si discosta
notevolmente da quanto affermato dalla paleontologia ufficiale, potendovi trovare solo saltuari
allacciamenti.
Si può trovare nel Testo una incidente componente spirituale che, similmente a com’è avvenuto per il
precedente Commento, guida e dirige le energie cosmiche preposte all'aggregazione ed alla
formazione della materia. Tutto è visto come un discorso consequenziale ed olistico, una progressione
d'energie tra loro collegate, per cui l'energia primordiale, generata nel caos, ha bisogno di un elemento
che la diriga, circoscrivendone l'espansione caotica per creare la forma. Quest'elemento è governato,
secondo quanto detto nelle Stanze, da Entità Spirituali. Questo è un procedimento che si è attuato e
s'attua tuttora per tutti i mondi che compongono l'Universo, anche se la narrazione viene in seguito
circoscritta al solo nostro ambito planetario.
La narrazione prosegue, narrando i vari stadi evolutivi della Razza umana, attraverso le quattro Razze
Madri che sono esistite prima della nostra attuale e fino alla distruzione che ha messo fine al
predominio della Quarta Razza con la fine d’Atlantide.
Giungiamo quindi alla nostra Quinta Razza Madre, la cui storia ci è in parte nota.

STANZA I
1) Il Lha che fa muovere la quarta è il servitore del Lha dei sette, che conducono i loro occhi intorno al
         signore, e girano l’occhio unico del nostro mondo, il suo soffio, diede la vita ai sette. Egli diede
         la vita al primo.
2) La Terra disse: “Signore dal volto luminoso, la mia casa è vuota... manda i tuoi figli a popolare
         questa Ruota. Tu hai inviato i tuoi sette figli al Signore della Saggezza. Egli ti vede sette volte
         più vicino a Lui, ti sente sette volte di più. Tu hai impedito ai tuoi servitori, i Piccoli Anelli,
         d’impadronirsi della Tua Luce e del Tuo Calore, d’intercettare la tua grande Bontà al suo
         passaggio. Mandali ora al tuo servo”.
3) Il Signore disse: “Ti manderò un fuoco quando il tuo lavoro comincerà. Alza la voce verso gli altri
         Lokas; rivolgiti a tuo Padre, il Signore del Lotus, per i suoi figli... Il tuo popolo sarà governato dai
         Padri. I tuoi uomini saranno mortali. Non i figli di Soma, ma gli uomini del Signore della
         Saggezza sono immortali. Cessa i tuoi lamenti. Le tue sette pelli ti ricoprono ancora... Tu non
         sei pronta. I tuoi uomini non sono pronti.”.
4) Dopo grandi pene ella si svestì delle Tre antiche pelli; indossò le Sette nuove e rimase vestita nella
         sua prima.
                            -----------------------------Commento-----------------------------
Si fa qui riferimento alla quarta espressione del mondo spirituale, quindi proprio al mondo della materia
fisica. Abbiamo visto in precedenza (durante il commento all’Evoluzione Cosmica), che la materia
fisica deriva da stati precedenti d'energia che si sono progressivamente densificati.

Prima c’era l’Uno: energia, tempo e spazio indifferenziati. In seguito è avvenuta la scissione e questo
ha provocato, nella seconda fase, la componente spirituale ed energetica che sarà alla base della
materia (il ternario), da questa procede, nella terza fase, la materia fisica indifferenziata (il protile o
Svâbhâvat) e quindi la materia fisica differenziata (nella quarta fase).

Abbiamo visto come anche l’Universo si è diviso in settenario. Ad ognuno di questi piani, o livelli, di
manifestazione sovrintende un’Entità Spirituale (il Lha) e queste entità sono gli artefici occulti (la Causa
dalla Causa Prima) del nostro mondo. Attraverso tutti i suoi piani e livelli di manifestazione, l'energia
unica (il Signore) si manifesterà fino al livello fisico. Ogni Lha governa il suo piano o livello, derivando

                                                                                                       40
la sua energia da quella dell'Uno, al qual è collegato (attraverso tutte le Entità Spirituali intermedie)
come dagli anelli di una catena. L'Occhio Unico del nostro mondo, sta a rappresentare lo spirito
governatore di questo particolare livello planetario (quello che nell'occultismo orientale è chiamato "Lha
Solare"). E’ evidente l’allacciamento con la dottrina cattolica, nella quale vi sono i sette Arcangeli
intorno al “Trono del Signore” (i cosiddetti “Sette Grandi dinanzi al Trono”).
E’ ad essi che venne delegata la formazione dei primi sette livelli della manifestazione e sono essi che
li governano.

Da essi vennero quindi generati i sette sottolivelli del mondo fisico e quindi il primo, dal quale
deriveranno tutti gli altri.
Viene fatta un’ipotetica richiesta affinché la terra fisica (questa Ruota) sia popolata. Viene chiamata
“Ruota” perché l’immateriamento dell’energia in materia segue varie fasi, la fine di ognuna delle quali è
l’inizio di quella successiva. Questo processo viene quindi visto come un continuo trasformarsi
d’energie che nascono, crescono e decadono a formare i livelli e piani successivi di densificazione e
sublimazione. Ciò verrebbe attuato tramite l’intervento d'energie sottili guidate dai Lhas, che le
porterebbero a condensarsi in materia fisica e corpi.
La materia, come già accennato, è una forma d'energia condensata. Meglio si potrebbe affermare che
la materia è percepita su una lunghezza d’onda (o frequenza) che è compatibile con quanto possa
essere percepibile dai nostri sensi fisici, poiché entrambi agiscono entro il medesimo intervallo di
frequenza. La materia, in quanto corpo solido, non esiste. Infatti, ciò che normalmente consideriamo
come un corpo solido, è costituito in gran parte da spazi vuoti tra gli atomi. Nei corpi materiali gli atomi
non possono occupare gli spazi che li dividono, perché campi atomici aventi la stessa frequenza non
possono compenetrarsi, in quanto la forza di repulsione del campo nucleare è molto maggior di
qualsiasi pressione normalmente in natura si possa esercitare.

Per questo gli atomi non possono penetrare tra gli spazi vuoti che li dividono, facendo così apparire
solido ed impenetrabile un corpo. Quest'immateriale energia sarebbe guidata da Entità Spirituali
appartenenti a livelli superiori.
Secondo la Dottrina Occulta (concetto ripreso più tardi anche dalla Dottrina Giudaico-Cristiana) ad ogni
piano d'evoluzione apparterrebbero degli esseri che vivono ed agiscono in quel piano (esseri angelici,
della luce e delle tenebre) in quanto con esso compatibili, similmente a come noi, esseri fisici, siamo
sensibili alle energie ed ai segnali del livello energetico fisico denso al quale apparteniamo.

Gli esseri spirituali (chiamerò così gli esseri facenti parte dei livelli superiori al nostro livello fisico)
tramite le energie che sono loro proprie e che gli permettono d'interagire sul loro livello, possono
egualmente agire sui livelli a loro inferiori conducendo gradualmente la formazione del livello
successivo a quello cui appartengono, agendo sui componenti energetici basilari della materia,
ordinandoli ed aggregandoli, in quanto ognuno ha il suo compito nell’economia dell’Universo.
Tutti in ogni caso dipendono da uno Spirito Superiore, reggitore di quel particolare livello. E’ quello che
nella Shloka è definito “Il Signore della Saggezza”. E’ da questo Spirito Superiore che sono delegati gli
altri esseri spirituali a seguire l’opera della formazione, e questo s'attua attraverso i sette livelli e i sette
sottolivelli (V Stanza 6^ Shloka dell’Evoluzione Cosmica).
Il Signore dal Volto Luminoso è la Prima Causa di tutti i livelli energetici dell’Universo.

Signore in quanto essere superiore degno di rispetto e reale padrone di tutto ciò che è a lui sottoposto,
dal volto luminoso in quanto coscienza fautrice ed emanatrice delle energie cosmiche formatrici.
Da questo vengono quindi generate direttamente le energie responsabili della formazione della
materia. Ciò che nel Testo è definito “sette volte più vicino”, si riferisce al fatto che quest'energia
formatrice della materia è generata direttamente dalla Causa Prima, ed è alla sommità del Piano di
manifestazione della materia (divisa, come ricordato, in sette livelli ed in sette sottolivelli).
Il “vedere” ed il “sentire” sono i termini che stanno ad indicare le due qualità di quest'energia, che
agisce attraverso la luce (energia radiante) ed il suono (la “vibrazione” della materia).
Queste energie, che interagendo con la materia provocarono il calore, erano emesse solo dal corpo
principale del Sistema (il Sole, rappresentato dall'energia del "Lha Solare" della precedente Shloka)
mentre gli anelli di materia orbitanti intorno ad esso, non avevano massa sufficiente atta ad innescare
la reazione radiante. Erano freddi ed “aspettavano” di poter ricevere dalla stella principale quel calore
che li avrebbe portati a far nascere la vita.
Ciò si sarebbe potuto attuare quando si sarebbe raccolta e diradata la nube di detriti che orbitava

                                                                                                       41
intorno al Sole e che impediva alla radiazione solare di raggiungere la Terra e gli altri pianeti.
Secondo la teoria cosmologica oggi maggiormente accreditata, il Sistema Solare ebbe origine da una
nube di gas (probabilmente composto in gran parte d’Idrogeno) e di polvere cosmica. Questa nube
tese, per coesione molecolare, ad aggregarsi maggiormente verso il centro, andando a formare il
nucleo che sarebbe diventato un giorno il nostro Sole.

Durante il procedimento d'aggregazione, la nube andò acquistando un movimento di rotazione, più
veloce al centro e meno alla periferia. Ciò provocò dei vortici attorno ai quali cominciò ad aggregarsi la
materia costituente la nube. Così, mentre la parte centrale avrebbe formato il Sole, i vortici sarebbero
stati i nuclei dei futuri pianeti. Dato che il materiale più pesante sarebbe andato verso il centro, mentre
quello più leggero sarebbe rimasto lontano, questo avrebbe fatto sì che all’interno del Sistema
s'andarono formando pianeti piccoli e rocciosi, mentre verso l’esterno si formarono pianeti grandi e
gassosi. Quella menzionata nella Stanza è la nube di gas che ancora copriva i nuclei dei protopianeti,
impedendo alla luce del Sole d'arrivarvi.

Qui è il “Signore dal Volto Luminoso” la Causa Prima che, sempre ipoteticamente, risponde all’appello
della Terra fisica. Quando sarà giunta l’ora che nasca la vita gli spiriti formatori agiranno dando le
necessarie energie alla primordiale materia grezza.
Prima è necessario che passi il giusto tempo, ossia che per la Terra trascorrano sette periodi di tempo
che serviranno a mutare e rinnovare la sua superficie per renderla adatta a ricevere la vita. Se vuole
altrimenti rivolga il suo appello verso altri luoghi (Lokas), ossia prenda la sua energia dal fautore
principale del suo sistema d'appartenenza, dall'energia formatrice del Sole e dal Lha Solare. La gente
che popolerà la Terra sarà governata dai Padri, coloro che generarono le prime forme fisiche, ossia gli
esseri di luce chiamati Dhyâni.

L’umanità sarà formata da esseri fisici, soggetti alla mutazione ed ai cambiamenti (i figli di Soma), e ciò
è visto come un male necessario per poter evolvere dalla materia ai piani superiori dello spirito. Invece
i figli del “Signore della Saggezza”, quali esseri spirituali che appartengono al mondo della formazione,
non sono soggetti alla corruzione ed al cambiamento dovuti alla morte fisica.
La Terra non è ancora pronta a ricevere la vita, in quanto dei cambiamenti necessari devono avvenire
sulla sua superficie, prima che essa sia pronta ad ospitarla.
Grandi sconvolgimenti si succedono sul pianeta in formazione. Passate varie ere la Terra perse il suo
stato fluido e pervenne ad una consistenza semi solida e quasi stabile. Entra quindi nel suo quarto
ciclo, o era (dei sette nominati nella 1^ Shloka). La Terra dovrà passare sette ere, ognuna delle quali
divisa in sette periodi, prima di giungere al completamento della sua esistenza. In questa Shloka,
concluse le prime tre ere, s'avvia all’inizio della quarta, con il primo dei sette periodi in cui essa sarà
nuovamente divisa.

STANZA II
1) La Ruota girò ancora durante trenta crore e costruì delle Rûpa; delle Pietre tenere che indurivano,
        delle piante dure che si ammorbidivano. Il visibile uscì dall’invisibile; gli insetti e le piccole Vite.
        Essa li scosse dal suo dorso ogni volta che essi sopravanzarono la Madre... Dopo trenta crore,
        ella si girò. Giaceva sul dorso, sul fianco... Non voleva chiamare nessun Figlio della Saggezza.
        Generò dal proprio Seno. Ella diede vita agli Uomini Acquatici, terribili e cattivi.
2) Gli Uomini Acquatici, terribili e cattivi, furono creati con i resti degli altri. Ella li formò con la scoria e
        con la melma del suo Primo, Secondo e Terzo. I Dhyâni vennero dal risplendente Padre-Madre
        delle Regioni Bianche, dalla dimora dei Mortali-Immortali.
3) Essi furono malcontenti. “La nostra carne è assente. Nessun Rûpa conveniente ai nostri fratelli della
        Quinta. Nessuna Dimora per le Vite. Esse devono abbeverarsi di Acque pure e non di acque
        torbide. Dissecchiamole”.
4) Le fiamme vennero. I Fuochi con le Scintille. I Fuochi Notturni ed i Fuochi Diurni. Essi disseccarono
        le acque torbide e scure. Con il loro calore le estinsero. I Lhas dall’alto, i Lhamayin del Basso,
        vennero. Sgozzarono le forme che erano a doppia e quadrupla faccia. Combatterono gli
        Uomini-Capra, gli Uomini dalla testa di Cane, e quelli con il corpo di Pesce.
5) L’Acqua-Madre; il Grande Mare pianse. Essa si sollevò, sparì nella Luna, che l’aveva sollevata, che
        le aveva dato vita.
6) Quando essi furono distrutti, la Terrra-Madre restò nuda e chiese di essere disseccata.
                           -----------------------------Commento-----------------------------

                                                                                                         42
La Terra continuò ancora a girare nella sua orbita intorno al Sole. Dopo 300.000.000 d'anni (trenta
crore[44]) cominciarono a formarsi i primi corpi solidi sulla superficie.
Dal livello energetico del piano astrale cominciò ad aver luogo il processo di discesa dell’energia in
materia: la vita cominciava a prendere forma.
Insetti e piccoli animali cominciarono a popolare la superficie, ma le specie non erano in equilibrio
biodinamico tra loro, per questo alcune cominciarono a sopravanzarne altre. Ciò causò degli squilibri
nel primordiale ecosistema della Terra così che la natura, per ripristinare il suo perduto equilibrio causò
quelle che, probabilmente, furono le prime estinzioni di massa.
Trecento milioni d'anni, è anche il lasso di tempo calcolato dalla scienza, affinché dalla nebulosa
primordiale cominciasse a formarsi la materia solida. Durante i seguenti 300.000.000 d'anni la Terra
cambiò più volte l’inclinazione del suo asse.

I cambiamenti climatici che seguirono portarono spontaneamente le sostanze primordiali costituenti il
primordiale ecosistema della Terra ad aggregarsi per formare successive primitive forme di vita,
generate spontaneamente dalla Terra stessa e senza alcun intervento esterno. Senza alcuna Guida
spirituale superiore le forme di vita che nacquero furono spontanee e quindi forme che non avevano in
loro alcuna scintilla divina.

Dei resti fossili testimonianti la loro esistenza nulla a tutt’oggi è stato trovato. Si tratta di, attualmente
sconosciuti dalla scienza moderna, uomini acquatici, forse gli stessi tramandati dalla mitologia sumera
con il nome di Dogon o forse gli esseri anfibi venuti da Sirio che popolano la mitologia della
popolazione africana dei Dogon.
Parziale conferma alla loro esistenza ci potrebbe essere data da recenti ricerche archeologiche in
Sierra Leone. Qui, infatti, sotto degli strati alluvionali sono state trovate delle statuette d'ottima fattura
rappresentanti degli esseri umanoidi provvisti di squame.
L'analisi dello strato geologico in cui sono state trovate gli darebbe una datazione di circa 10 - 12.000
anni.

L'origine degli Uomini-Acquatici è da ricercarsi, come anche specificato nella Shloka precedente,
nell’evoluzione spontanea delle sostanze che avevano costituito le prime tre ere geologiche della
Terra. Quanto viene narrato adesso sconvolge, più di quanto fatto finora, ogni teoria, più o meno
ufficiale, sia stata fatta finora sull’origine della vita sulla Terra e dell’uomo in particolare.
Sembra, infatti, che, a questo punto, la crescita della vita abbia ricevuto uno stimolo esogeno ad opera
d'esseri extraterrestri che hanno guidato in passato il suo sviluppo.
I Dhyâni, secondo la tradizione Induista, sono esseri di luce (dèi planetari e solari) e le Regioni
Bianche sono con ogni probabilità la Via Lattea, spettacolo che doveva essere consueto nelle chiare e
limpide notti dell’antichità.
Discesero quindi da ignote zone della Via Lattea degli esseri extraterrestri, definiti Mortali-Immortali in
quanto scambiati per degli dèi dagli uomini che vivevano agli albori dell’umanità.

A quanto pare decisero, per un’etica a noi del tutto ignota, d'intervenire nel processo evolutivo delle
specie terrestri e dell’uomo in particolare.
Per quanto sia possibile dedurre dal Testo, cercarono di formare dei corpi che potessero accogliere
un'intelligenza superiore, evidentemente necessaria all’evoluzione nella Quinta Razza Madre (la nostra
attuale). Questo non era possibile ai rozzi corpi che allora dimoravano sulla Terra, generati da essa
spontaneamente e senza alcuna guida superiore.

L’energia vitale, la ragione e l’intelligenza non potevano trovare insieme dimora idonea in quei corpi:
per questo era necessario un mezzo più adatto e, in un certo senso, più puro (acque pure e non acque
torbide).
Decisero così d'eliminare quelle forme di vita dalla faccia della Terra, in quanto, come spiegato in
precedenza, ogni tipo d'energia si manifesta attraverso il mezzo e l'ambiente che più gli è compatibile
e questi corpi non erano ancora idonei a ricevere la “scintilla”.
Le numerose, e a noi oggi sconosciute, forme di vita che popolarono i primordi del nostro pianeta
furono del tutto eliminate. La superficie del pianeta fu “purificata” tramite irradiazione termica (i fuochi
ed il calore). Così la radianza dall’alto e le forze scatenate della natura (i Lhamayin) dal basso,
ripulirono completamente la superficie della Terra.
Forse ci si riferisce ad un antico cataclisma che ha sconvolto il pianeta a seguito di un qualche

                                                                                                     43
bombardamento meteorico al quale la Terra, all’inizio della sua storia, era maggiormente soggetta.
Tutte le forme di vita qui descritte e che furono estinte sono, probabilmente, gli esseri fantastici da cui
trassero spunto le antiche mitologie: centauri, fauni, sirene, chimere, ecc.
L'Acqua Madre, il Grande Mare, è probabilmente la Tetide. Gli sconvolgimenti geologici provocarono
enormi ondate di marea che spazzarono tutta la superficie. Alla fine di questo primordiale Diluvio la
Terra rimase nuovamente senza vita. La superficie, spogliata di tutte le sue forme di vita, attese
d'essere nuovamente asciutta per poter di nuovo ricevere il seme della vita.

STANZA III
1) Il Signore dei Signori venne. Egli separò le acque dal loro corpo, e ciò costituì il cielo di sopra; il
         Primo Cielo.
2) I grandi Cohans chiamarono i signori della Luna, dai Corpi Aerei: “Fate apparire gli Uomini della
         vostra natura. Date loro le forme interne. Essa edificherà i Rivestimenti esteriori e saranno
         Maschi-Femmine. Signori della Fiamma anche...”
3) Ognuno andò nel territorio assegnatoli; erano Sette, ciascuno nel suo Lotto. I Signori della Fiamma
         restarono indietro e non volevano andare, non volevano creare.
                          -----------------------------Commento-----------------------------
L'intervento superiore qui descritto, può essere riferito ad un essere spirituale appartenente ai livelli
superiori a quello del mondo fisico in formazione. Viene qui attuata la separazione del corpo fisico dal
corpo spirituale energetico. Viene, in altre parole, causata la densificazione dell’energia spirituale in
corpo fisico.

Abbiamo visto, nel Commento all’Evoluzione Cosmica, come per “acque” s'intenda la componente
energetica dell’Universo che scorre incessantemente nella materia, dandogli vita, energia e forma e
come il cielo di sopra sia il mondo spirituale. Il corpo di questi esseri che popolavano il pianeta, non
ancora pienamente formati sul piano materiale, fu scisso nelle sue componenti, spirituale e materiale.

La parte spirituale qui considerata va riferita al livello astrale, inteso come “Primo Cielo” in quanto
livello energetico immediatamente superiore a quello materiale e dal quale quest’ultimo procede.
"...E l'uomo fu fatto in anima vivente". (Genesi: 2: 7).
Ossia provvisto d'anima, ma non ancora di spirito senziente né di corpo.

Ai vari cicli della formazione sono delegate varie Entità Spirituali, delle quali ognuna opera per il suo
piano di appartenenza e competenza. In particolare per i piani terreno e astrale, ove sono in vigore le
leggi del mutamento e della trasformazione, sono delegate delle Entità Spirituali che sono qui
denominate “Signori della Luna”. La Luna, essendo presa quale simbolo della continua mutazione e
quindi del mondo fisico.
Essi devono agire conformemente al loro livello energetico d'appartenenza e competenza, indirizzando
le energie secondo la loro natura. Ciò farà sì che il corpo fisico possa essere strutturato in modo da
poter agire sul piano materiale, essendo nello stesso tempo collegato al piano spirituale.
L’umanità che verrà così generata sarà quindi dotata di un'anima vitale interna al corpo fisico e di una
parte fisica, ancora allo stato eterico, in cui saranno riuniti nello stesso individuo sia le caratteristiche
maschili sia quelle femminili. Nascerà la Prima Razza, asessuata.
Questo medesimo concetto lo possiamo ritrovare anche nella Genesi biblica dove, al passaggio
Genesi 1-27 così viene narrato:
“Dio creò l’uomo a sua immagine, a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina lo creò”.

Quindi eravamo Androgini, e avevamo prima del peccato 2 sessi !

Dove con “maschio e femmina” si vuol intendere che l’essere era asessuato.
Ogni Entità Spirituale agisce per il livello che gli compete, dando forma ai sette sottolivelli che
costituiranno il mondo materiale. I Signori della Fiamma sono le entità superiori che guidano la discesa
dell’energia nella materia, pur non potendone far parte, in quanto l’energia agisce, sul livello materiale,
ad una frequenza troppo bassa per loro e, se indirizzassero le loro menti e le loro energie per formare i
livelli inferiori, dovrebbero necessariamente identificarsi con questi, perdendo quell'identità che li
caratterizza e gli permette d'esistere al loro livello.
Per questo è necessario "delegare" altre entità alla formazione della materia.


                                                                                                    44
STANZA IV
1) Le Sette Legioni, i Signori nati dalla Volontà,, spinti dallo Spirito che dona la Vita, staccarono gli
         uomini da loro stessi, ciascuno sulla propria Zona.
2) Sette volte sette Ombre di Uomini futuri nacquero, ognuno del proprio colore e della propria Specie.
         Ciascuno inferiore a suo Padre. I Padri, i Senza-Ossa, non potevano dar vita a degli esseri
         provvisti di ossa. I loro discendenti furono dei Bhûta, senza forma né mente. Perciò furono
         chiamati la Razza Chhâyã.
3) Come sono nati i Manoushya? I Manù con la loro mente come sono fatti? I Padri chiamarono in loro
         aiuto il proprio Fuoco, che brucia nella Terra. Lo spirito della Terra chiamò in suo aiuto il Fuoco
         Solare. I tre, grazie ai loro sforzi riuniti, produssero un buon Rûpa. Poteva reggersi dritto,
         camminare, correre, curvarsi o volare. Pure non era altro che un Chhâyã, una Ombra senza
         Sensi.
4) Il Soffio aveva bisogno di una forma, i Padri la diedero. Il Soffio aveva bisogno di un corpo
         grossolano, la Terra lo foggiò. Il Soffio aveva bisogno dello Spirito di Vita, Lhas Solari
         l’insufflarono nella sua Forma. Il Soffio aveva bisogno di uno specchio del suo corpo “Noi gli
         donammo il nostro”, dissero i Dhyânis. Il Soffio aveva bisogno di un veicolo dei desideri: “lo
         possiede!” dissero gli scolatoi delle Acque; ma il Soffio aveva bisogno di una mente per
         abbracciare l’Universo: “Non possiamo dare ciò!” dissero i Padri. “Io non l’ebbi mai” disse lo
         spirito della Terra. “La Forma si consumerebbe se gli donassi la mia!” disse il Grande Fuoco..
         L’Uomo rimase un Bhûta, vuoto e sprovvisto di sensi... Così i Senza-Ossa diedero Vita a coloro
         che divennero degli Uomini provvisti di ossa durante la Terza.
                             -----------------------------Commento-----------------------------
Torna ancora la divisione settenaria. Sembra quindi che ogni processo di formazione debba passare
attraverso sette fasi, ognuna delle quali divisa in altre sette, prima di giungere a compimento.
Nasce qui l’uomo a livello materiale “sottile”. La volontà formatrice delle Entità Spirituali superiori, si
manifesta dando l’esistenza alle entità facenti parte dei sette sottolivelli del piano materiale, ognuna nel
territorio (livello) assegnatoli. L’energia vitale (il Prana) è indirizzata, tramite le energie più sottili, a
plasmare le forme fisiche: l’energia si densifica ancora una volta in materia per dare forma al corpo
umano.
Ogni livello spirituale dà forma ad una sua controparte fenomenica materiale, via via più densa man
mano che si scende verso la materia.
Qui fa riferimento alle sette sottorazze della Prima Razza denominate "ombre di uomini futuri", in
quanto contenenti in loro il seme di un'umanità non ancora formata sul piano
fisico. Un’Entità Spirituale, infatti, non può dar forma direttamente ad un’entità materiale, questo perché
ogni energia può agire, come già spiegato, solo per il suo livello d'appartenenza. Non potendo quindi
agire direttamente sui livelli inferiori, dovrà necessariamente delegare le energie che sovrintendono a
quei livelli, le quali a loro volta agiranno per i loro rispettivi livelli di competenza e appartenenza. E’ uno
scambio successivo e consequenziale, in cui agiscono similmente agli anelli di una catena, in cui ogni
anello è collegamento al successivo ed ognuno dipende strettamente dagli altri In questo modo
vengono formati gradualmente i sette corpi dell’uomo, ogni corpo essendo inferiore (in quanto più
denso e più vicino alla materia fisica) di quello dal quale deriva.
Prese così forma la prima Razza che popolò il pianeta detta, in quanto priva di corpo fisico denso,
Razza Chhâyã o "ombra astrale"

Come nacquero gli uomini fisici provvisti di mente? Come nacquero le guide spirituali che avrebbero
guidato le successive razze?
La formazione è frutto d'evoluzione (è quindi un progressivo cambiamento, tramite l’esperienza, da
stati precedenti). Essa si può attuare solo tramite due forze: l’energia spirituale, nel senso d'energia
allo stato più puro (fuoco solare) e l’energia della materia, ossia l’energia che sta alla base dei legami
della terra e della materia (lo spirito della terra) che, tramite una terza energia, di contatto e catalisi tra
le due daranno modo al corpo materiale di formarsi.
Si ritrova ancora il concetto delle tre energie formatrici che danno come risultato un'unità nella materia.
L’effetto sarà, in questo caso, una forma dotata di un grossolano corpo fisico, che gli permetterà
d'agire nel mondo materiale. Eppure anche questo era un’ombra, un fantasma d'uomo, sprovvisto delle
capacità mentali e del raziocinio che gli sarebbero stati necessari per evolvere.

Hanno inizio con questa fase una serie di tentativi per dare allo spirito superiore un mezzo che gli
permetta d'esprimersi nel mondo fisico e capace, mediante i sensi fisici, di valutare gli stimoli
attraverso i quali poter attuare la sua evoluzione.
                                                                                                     45
Si formano ora i vari corpi dell’uomo (di cui già si parlava alla Shloka 2), che serviranno ad esso da
contatto fra il mondo fisico e le energie spirituali superiori. Le entità delegate a questo fanno sì che la
monade si materializzi progressivamente, agendo ognuna dal suo livello per dar forma a quello
inferiore, fino a giungere al livello materiale dove prenderanno forma, insieme con il corpo fisico, i sette
corpi dell’uomo, gli stessi sette corpi che si sono progressivamente formati durante la sua discesa nella
materia e che faranno quindi parte integrante anche del corpo fisico un volta che questo sarà formato.

Ogni corpo è quindi generatore di quello immediatamente inferiore e contatto, quale sua derivazione,
con quello immediatamente superiore.
Quella che doveva dare vita e coscienza al corpo fisico, era un’energia spirituale che, scendendo dai
livelli spirituali superiori, agisce sui vari livelli, fino a giungere a quello fisico. Il processo è simile a
quello che avvenne in precedenza (descritto nella Evoluzione Cosmica) della formazione della materia
dai piani e livelli superiori.
Quest'energia che qui è chiamata il Soffio (l’Alito Divino descritto nelle Sacre Scritture) aveva bisogno
di diversi mezzi per potersi esprimere. Di una forma adatta a contenerla, e a questo pensarono i Padri
della Shloka precedente. Di un corpo adatto ad agire nel mondo fisico tramite una mente raziocinante
e questo derivò dalla materia terrestre.

Di un’anima che fosse veicolo del prana e che lo potesse animare, s'occuparono di questo i Lhas.
Aveva anche bisogno di una controparte energetica del corpo fisico (corpo eterico), che fosse tramite
fra questo e le energie cosmiche, di ciò s'occuparono gli esseri di luce, i Dhyânis.
Aveva bisogno di un corpo emozionale, di una parte della parte istintiva ed inconscia della sua
coscienza che fosse atta a percepire le emozioni, in modo da saperle discernere e valutare nella
soggettività, affinché esse potessero servire per la crescita spirituale della monade.

Aveva soprattutto bisogno di una mente e di un intelletto capace di fargli comprendere il tutto e di
come lui ne facesse parte. Questo però non poteva essere dato da nessuna delle forze che avevano
agito in precedenza (St. IV sh. 3).
I Padri, in quanto entità generatrici facenti parte del Tutto, non potevano abbassare la loro energia a
livello terreno in quanto, avrebbero in quel modo perso, le qualità che facevano sì che essi
appartenessero a quel piano. Anche le energie che governavano la materia e che agivano seguendo
esclusivamente le leggi fisiche, non erano idonee a poter generare una mente a loro superiore che
fosse capace, col libero arbitrio, d'agire sulle correnti naturali dell’Universo, causando il Karma.
Il “Grande Fuoco”, essendo l’energia primaria stessa ed avendo una frequenza enormemente alta
rispetto a quella propria della materia, l’avrebbe bruciata non essendo quest’ultima idonea a
contenerla. Nonostante rimanesse ancora nient’altro che una forma vuota, nacquero lo stesso i primi
esseri che acquisiranno il corpo fisico durante la Terza Razza.

STANZA V
1) I primi furono i figli dello Yoga. I loro figli, i nati dal Padre Giallo e dalla Madre Bianca.
2) La Seconda Razza fu prodotta da innesto ed espansione, l’asessuale uscendo dal Senza-Sesso.
         Così, Oh Lanu fu prodotta la Seconda Razza.
3) I loro Padri furono gli Auto-Generati. Gli Autogenerati, i Chhâyã sortiti dai brillanti corpi dei Signori i
         Padri, i figli del crepuscolo.
4) Quando la Razza invecchiò, le Acque antiche si mescolarono alle più fresche. Quando le sue Gocce
         divennero torbide svanirono e si dispersero nel nuovo torrente caldo della Vita.
         L’esterno del Primo divenne l’interno del Secondo. L’antica Ala divenne la nuova Ombra e
         l’Ombra dell’Ala.
                              -----------------------------Commento-----------------------------
Lo Yoga è la capacità di congiungersi al Principio Originario tramite l’autodisciplina. La Prima Razza fu
formata da esseri che furono generati dal principio della dualità, capaci potenzialmente di crescere per
evolversi. Furono formati dall’incontro e la comunione di due energie: quella solare (maschile) e quella
Lunare (femminile). Era una Razza sprovvista di sesso soggetta (vedendo la Luna quale indice di
mutevolezza) ai cambiamenti causati dall’esistenza nella materia.

La Seconda Razza derivò dalla Prima.
Essa fu generata per scissione dalla Prima Razza, non essendo questi esseri proto-umani capaci di
tramite un processo generativo simile alla scissione cellulare generare per unione sessuale, visto che
ancora non erano divisi sessualmente, si moltiplicarono.
                                                                                                     46
E' così prodotta la Seconda Razza, androgina, ossia con i due sessi uniti in un solo individuo,
diversamente da quella precedente “Senza-Sesso”.
Quando la Luce della Prima Causa si abbassò fino a giungere ai confini con il Regno della materia,
non era che un pallido riflesso dell’Energia Originaria, quindi il suo “crepuscolo”.
Fu tuttavia in seno ad essa che si formarono le energie e le entità generatrici del mondo fisico, quelle
entità che per il mondo della materia sono i Signori, i Padri.
Furono loro, tramite la volontà impressa all’energia che stava alla base del costituente primo mondo
fisico, a dare forma alle ombre (i Chhâyã), corpi che si moltiplicavano (come spiegato nella prima
Shloka) per scissione e non per unione e detti per questo “Auto-Generati”.

I corpi, col passare del tempo, andarono sempre più densificandosi, adattandosi anche alle mutate
condizioni ambientali. Cominciarono a modificare la struttura a base eterica dei oro corpi e si
rigenerarono nella forma fisica della Terza Razza.
Naturalmente il succedersi di due razze consecutive non è mai improvviso, ma segue sempre un
cambiamento progressivo conseguente al graduale mischiarsi di razze che sono contigue sul piano
evolutivo e fra loro compatibili. Ciò porta lentamente all’estinguersi di una Razza ed all’inizio di quella
successiva.

Fu così che il corpo eterico, forma esteriore della Seconda Razza, divenne il corpo energetico,
animico, della Terza Razza.
L’essenza spirituale (l’ombra) si ritira lasciando il posto al corpo fisico, del quale diviene la parte
più“sottile”: l’Ala. La forma eterica, antica forma fisica esteriore, ricoprendosi di materia fisica diviene la
parte animica interna del corpo e, quindi, la sua ombra.

STANZA VI
1) La Seconda allora sviluppò i Nati dall’Uovo; la Terza.. Il Sudore aumentò; le sue gocce ingrossarono
         e divennero dure e rotonde. Il Sole le riscaldò, la Luna le rinfrescò e le modellò; il Vento le nutrì
         fino alla maturità. Il Cigno Bianco della Volta Stellata covò la Grossa Goccia. L’uovo della futura
         Razza, l’Uomo cigno della fine della Terza. Prima maschio-femmina, poi uomo e donna.
2) Gli Auto-Generati furono i Chhâyã, le ombre dei Corpi dei Figli del Crepuscolo. Né l’acqua, né il
         fuoco potevano distruggerli. I loro figli (lo) furono.
                            -----------------------------Commento-----------------------------
Coloro che erano detti i “Nati dal Sudore”, la Razza androgina che si generava per scissione, sviluppò
la Terza Razza: i “Nati dall’Uovo”.
Qui per “Uovo” s’intende, probabilmente, il sistema di riproduzione ancora oggi caratteristico dei
mammiferi (tramite inseminazione dell’ovulo), ma molto più primitivo. La Terza Razza, appena
formatasi, fu la prima Razza fisica "densa", le prime due, infatti, non essendosi ancora perfettamente
formate sul piano fisico materiale. E' sempre l'energia che, entrando sempre più nel piano fisico,
acquista forma e consistenza.
Il corpo fisico s'andò formando gradualmente essendo soggetto alle forze cosmiche che agirono sulla
materia, evolvendosi in conformità con le mutevoli esigenze di un ambiente in progressiva formazione
ed evoluzione.
Il calore, che nella Shloka è rappresentato dal Sole, è l'energia che anima la materia e che quest’ultima
emana a sua volta in quanto ne è contenitrice. Senza di esso non ci sarebbe né vita né evoluzione, in
quanto quest'ultima non è altro che un modificarsi e trasformarsi d'interazioni energetiche, le stesse
interazioni che causano l'aggregarsi della materia nelle molteplici forme finora considerate, dalle più
sottili alle più dense.

In opposizione a questa forza ve ne è un'altra, rappresentata dalla Luna, che s'oppone alla forza
d'espansione del calore, contenendola (raffreddandola) e consentendole così d'acquistare una forma
semi stabile.
Questo concetto fu ripreso anche dalla antica civiltà egiziana. Ra (il Sole) era la rappresentazione del
principio attivo, radiante, dell'Universo: l'energia dell'Assoluto che giunge nel manifesto. La forma e
l'evoluzione della materia s'attua tra due principi: Shu, il principio d'espansione dell'Universo e Tefnut,
il principio, opposto, di contenimento. Ta questi due estremi s'attua ogni forma d'esistenza in voluzione
dando forma, nei livelli più bassi d'energia, al mondo fisico ed ai suoi componenti.
Il procedimento s'attua ancora tramite la presenza di un terzo fattore che funge da unione tra i due per
cui anche in questo caso, come già in precedenza, troviamo il concetto di tre fattori la cui aggregazione

                                                                                                     47
ne causa uno.
Questo terzo fattore è rappresentato da ciò che nella Shloka è chiamato “Il Vento”. Esso rappresenta il
Soffio Divino: l'energia divina delle sfere superiori che dà la vita manifestandosi nella materia.
Il corpo fisico che sta prendendo forma densificandosi gradualmente dal piano eterico, in quanto
derivato da esso per scissione e separazione, è qui definito la “Grossa Goccia”, quasi fosse una parte
di sostanza che si distacca dal Tutto per costituire la materia fisica.
Per maturare e crescere è necessario un apporto di calore, in questo caso d'energia, che gli fu data
dalle energie cosmiche nelle quali sta iniziando l'esistenza. Queste energie vengono nella Shloka
rappresentate dal Cigno Bianco.
Il cigno, in quanto volatile, rappresenta l'Energia Divina (o in ogni caso un'energia superiore) che
discende sul piano fisico ed essendo il bianco il colore della purezza e dell'incontaminato, sta a
significare la purezza dell'Energia Divina che si manifesta sul livello fisico.
Giunto ormai alla fine della Terza Razza, l'uomo acquista un corpo fisico completo e, entrando nella
sua manifestazione duale, da androgino qual era passa a distinguersi in sessi separati. Entra così
pienamente nel mondo della dualità e della manifestazione.

Questo medesimo concetto lo si può ritrovare anche nella Genesi biblica, in cui sono descritte due
creazioni separate dell'uomo. La prima nel già citato versetto:
Genesi: 1-27: "E Dio creò l'uomo a sua immagine e somiglianza; a somiglianza di Dio lo creò; lo
creò maschio e femmina".             Poi creò la donna. !

Dove è descritta la prima creazione dell'uomo androgino, l'uomo della Seconda Razza (quella derivata
dagli Autogenerati), in quanto: “Lo creò maschio e femmina”, sta ad indicare che le due caratteristiche
erano unite nello stesso individuo.
Che questi non era ancora uomo sul piano fisico si potrà riscontrare più avanti nel testo.
Infatti quando in:
Genesi: 2-5: "... il Signore non aveva mandato pioggia sulla Terra, e uomo non v'era che la coltivasse".

Vi è un'apparente contraddizione con quanto detto in precedenza, in quanto dapprima viene “creato”
l’uomo, ed in seguito viene affermato che ancora non esisteva. La riconferma dell’Androgino non
uomo. Ma quanto narrato finora non si riferisce ancora al piano fisico terrestre e l'uomo materiale
(come sarà formato più avanti con il "fango della terra"), ancora non esiste. Vi è finora solo l'Adamo
primordiale, l'uomo universale, “l'Adam-kadmon”, che ancora si deve completamente immateriare.
Secondo la dottrina Kabbalistica l’Adam Kadmon è visto come la prima razza umana. Cadde nella
dualità della materia perché fu impaziente di raggiungere la conoscenza (rappresentata dal frutto
dell’Albero della Conoscenza del Bene e del Male), senza prima avere raggiunto la necessaria
preparazione (ossia avere sviluppato dentro di se l'Albero della Vita). Volle, in pratica, ottenere una
conoscenza superiore senza esserne pronto. Questo fu causato dal serpente che, insinuandosi
nell'uomo, provocò il distacco della sua parte femminina facendolo cadere (tramite il sesso) nella
dualità.      Quando in:
Genesi: 2-7: "Il Signore formò dunque l'uomo dal fango della terra, e gli ispirò in faccia un soffio di vita;
e l'uomo fu fatto in anima vivente".

Abbiamo la discesa dello spirito nel corpo fisico.
Il Soffio è il "Vento" citato nella Shloka, l'Energia Divina che fa discendere l'energia vitale dando
l'anima al corpo.
Si ha qui l'immateriamento dello spirito nel piano fisico, ma in un corpo ancora asessuato.
Siamo all'inizio della Terza Razza, che terminerà con la divisione dei sessi e la piena discesa nel piano
materiale. Ciò avverrà quando:
Genesi: 2-21,22: "Mandò dunque il Signore Dio ad Adamo un profondo sonno; e mentre egli era
addormentato, gli tolse una delle sue costole, e mise il luogo di essa della carne" - "E della costola che
avea tolto da Adamo ne fabbricò il Signore Dio una donna ...". Muore l’androgino e nasce l’uomo e la
donna.
La Terza Razza, giunta alla sua completa formazione: dall’androgina passando sessuata, lascerà
lentamente il posto alla Quarta che popolerà la Terra: gli Atlantidei.
Nelle prime due razze, non essendo composte di materia fisica organica, i loro corpi non erano
soggetti alla distruzione mediante agenti fisici, ma una volta che questi ebbero acquisito forma e
sostanza (durante l’evoluzione della Terza Razza Madre), furono soggetti al decadimento e alla

                                                                                                    48
distruzione. E' questa distruzione che avvenne durante i diluvi e le catastrofi periodiche che
sconvolsero la faccia del pianeta e che distrussero, una dopo l’altra, tutte le razze che ci hanno
preceduto sulla Terra.

STANZA VII
1) I Figli della Saggezza, i Figli della Notte, pronti a rinascere, discesero e videro le forme vili della
          Prima Terza.
2) “Noi non possiamo scegliere”, dissero i Signori, “Noi abbiamo la Saggezza”. Alcuni entrarono nei
          Chhâyã. Altri proiettarono la Scintilla. Altri ancora differirono fino alla Quarta. Con il proprio
          Rûpa essi riempirono il Karma. Quelli che entrarono divennero gli Arhat. Coloro che ricevettero
          solo una Scintilla restarono sprovvisti di sapere; la Scintilla brillò debolmente. I Terzi restarono
          senza Mente. Il loro Jivas non era pronto. Questi furono messi da parte tra i Sette.
          Essi divennero le Teste strette. I Terzi erano pronti. “In questi noi abiteremo”. Dissero i Signori
          della Fiamma e della Oscura Saggezza.
3) Come agirono i Mànasa, i Figli della Saggezza? Essi respinsero gli Auto-Generati. Non sono pronti.
          Sdegnarono i Nati dal Sudore. Essi non sono del tutto pronti. Non vollero entrare nei primi Nati
          dall’Uovo.
4) La Terza Razza divenne il Vâhan dei Signori della Saggezza, e creò i figli della Volontà e dello
          Yoga: da Kryâshkti li creò, i Santi Padri, gli antenati degli Arhat...
                             -----------------------------Commento-----------------------------
Lo spirito dell'uomo, quello che nell'attuale stato in cui siamo incarnati è rappresentato dall'Io
Superiore, è pronto ormai per scendere ad incarnarsi in un corpo fisico. Per questo ci vuole un corpo
adatto sia a riceverlo sia a contenerlo.
L'inizio della Terza Razza fu caratterizzato da esseri ancora incompleti sia sul piano fisico sia su quello
mentale, che erano quindi ancora in parte inidonei a ricevere l'Io Superiore, ciò nonostante queste
entità avevano la facoltà di scegliere e discernere quale forma sarebbe stata per loro più adatta.
Fu così che una parte entrò a dare energia alla controparte eterica del corpo fisico, altri proiettarono
solo l'intelligenza (ma non la parte cosciente) in alcuni corpi che, non avendo la possibilità di sfruttare
la loro intelligenza per lo sviluppo della coscienza, restarono con l'impossibilità d'ottenere qualsiasi tipo
di conoscenza. Il che gli impedì d'evolvere.
In pratica il loro cervello non era collegato al loro centro superiore cosciente, per cui anche la loro
intelligenza era limitata, come limitate erano le loro possibilità di sviluppo.
Infatti l'intelligenza è la capacità di valutare i fattori ambientali sfruttandoli per la propria sopravvivenza.
La coscienza è la capacità di recepire queste informazioni facendole proprie e di conseguenza la
capacità di confrontarsi soggettivamente con l'ambiente. E’ solo unendo le due che si può attuare
l’evoluzione.
Una terza parte decise d'attendere la possibilità d'avere corpi più completi che fossero maggiormente
idonei a ricevere l'Io Superiore con tutti i suoi attributi, che fossero provvisti di un mentale adatto a
trarre deduzioni e ricevere insegnamenti, potendoli valutare per progredire ed evolvere.

Ciò si sarebbe verificato con l'avvento della Quarta Razza quando, scendendo nel mondo duale della
causa-effetto, sarebbero dovuti sottostare alle leggi karmiche. E' da allora che, con la presa della
coscienza e con l’evolversi della conoscenza tramite l’esperienza nel mondo fisico, comincia il Karma
individuale.
Delle sette sottorazze in cui si suddivise la Terza Razza Madre, le prime due, quelle incapaci di
coscienza, e quindi d'applicazione delle loro facoltà mentali, rimasero estromesse rispetto alle altre.

E' quella sottorazza che nella Shloka è definita le "Testestrette". Probabilmente così detta perché la
loro mente era incapace di contenere l'Io Superiore cosciente, il loro ego (Jivas) non era idoneo al
contatto con la mente superiore.
Le altre sottorazze della Terza Razza Madre (dalla Terza in poi in quanto la Seconda era una
sottorazza di passaggio fra lo stato non mentale e mentale), erano idonee a ricevere la coscienza
superiore che l'avrebbe portata ad evolversi nella Quarta Razza Madre.
Le entità superiori dotate d'intelletto (i Mânasa, da Mânas = mente) attendevano che s'evolvesse un
corpo fisico che fosse adatto a riceverli. In realtà questa, più che una condizione d'attesa cosciente, è
una necessità dell'evoluzione che ci sia prima una discesa dell'Energia che consenta di poter attuare
un progresso che sia crescita per esperienza e sublimazione dai livelli inferiori.
Dalla Prima Fonte dell'Universo discese l'energia fino al livello materiale.

                                                                                                      49
Essa era come una cascata, la corrente di un fiume in piena e tutte le energie che vi si trovarono
coinvolte ne furono trascinate, costrette a percorrere quella strada. Quando arrivarono ai confini dei
livelli materiali, poterono entrare in comunione e contatto solo con quelle forme che più fossero
compatibili con il loro livello d'energia.

Le prime due Razze (la Chhâyã e gli Autogenerati) e la prima parte della Terza (le Testestrette) non
avevano corpi idonei a ricevere l'energia dello spirito e della mente. Solo nelle sottorazze successive
della Terza Razza i Mânasa poterono trovare mezzi idonei nei quali poter discendere per agire nel
mondo materiale, dotati sia di sensi adatti alla sua percezione, sia di una mente capace di distinguere
gli stimoli del piano fisico, valutandoli con la coscienza.
Finalmente, dopo innumerevoli tentativi falliti lo spirito aveva un mezzo adatto per riprodursi ed
evolvere.
La Terza Razza divenne il mezzo (Vâhan = veicolo) con cui l'Io Superiore si poté esprimere nel mondo
materiale. Ciò avvenne con la piena materializzazione del corpo fisico dopo la terza sottorazza, ancora
fase di passaggio tra immateriale e materiale. La Razza avrà ora la possibilità d'evolversi verso i livelli
superiori di coscienza, nel lungo pellegrinaggio che condurrà le monadi verso l'Assoluto, tramite
l'applicazione della volontà e del libero arbitrio.
Kryashakti è il potere della Volontà, quindi solo applicandosi fermamente si potrà progredire ed è allora
che nasceranno i grandi uomini, le grandi menti che guideranno le umanità future.

STANZA VIII
1) I primi animali furono tratti dalle gocce del sudore; dai residui della Sostanza, materia proveniente
        dai corpi morti degli uomini e degli animali della Ruota precedente, e della polvere respinta.
2) Animali provvisti di ossa, dragoni dell’abisso e Sarpas volanti furono aggiunti alle cose striscianti.
        Quelli che strisciano sul suolo furono provvisti di ali. Quelli che nell’acqua avevano lunghi colli
        divennero i progenitori degli uccelli dell’aria.
3) Durante la Terza, gli animali senza ossa si svilupparono e maturarono: divennero animali provvisti di
        ossa. I loro Chhâyã divennero solidi.
4) Gli animali si separarono per primi. Essi cominciarono a riprodursi. L’Uomo doppio pure si separò e
        disse: “Facciamo come loro; uniamoci e procreiamo”; lo fecero...
5) E coloro che non avevano Scintilla presero per essi enormi animali femmine. Produssero con esse
        delle razze mute. Essi stessi erano muti. Ma le loro lingue si sciolsero. Le lingue dei loro
        discendenti restarono mute. Essi allevarono dei mostri contraffatti e coperti di peli rossi che
        camminavano a quattro zampe. Una Razza muta perché la sua vergogna non fosse narrata.
        (La Scimmia)
                          -----------------------------Commento-----------------------------
Con l'uomo si identificano dal livello eterico anche i primi animali. Essi furono formati con le sostanze
provenienti dai residui dei corpi che erano appartenuti alla precedente Era e con parte della sostanza
che componeva la Terra.
Dice qui "i primi animali" e "degli animali della Ruota precedente", apparente contraddizione che
bisogna chiarire.
In questa parte delle Stanze e specificatamente l'Antropogenesi che stiamo trattando si parla solo,
come anche specificato all'inizio del Testo, della "Quarta Ruota", in altre parole della quarta Era della
Terra. L'evoluzione cosmica della Terra si realizzerebbe durante l'arco di sette ere, o Ruote. In ognuna
d'esse s'attua un'evoluzione che avviene attraverso sette livelli ad ognuno dei quali appartiene una
Razza. Per cui prima di questa Era si sono succedute altre sette Razze umane per tre Ere e altre tre
Ere dovranno passare prima che termini il ciclo di questo pianeta.

Ma delle Ere e delle Razze precedenti, non tutto è andato distrutto, in quanto ciò che le costituiva è in
ogni modo una base dalla quale s’evolvettero, nelle ere successive, le varie Razze. Per cui i “primi
animali” menzionati nella Shloka, sono i primi che appaiono in questo ciclo, ma non i primi in assoluto
apparsi sulla Terra.
Noi in questo periodo stiamo evolvendo durante la Quarta Ruota di cui siamo la Quinta Razza.
Gli animali giungono infine alla loro forma fisica e popolano la Terra. E' probabilmente l'Era dei
dinosauri.
Mutazioni lente ma continue plasmano i vari corpi in conformità delle necessità e dell'ambiente. Si
descrivono, probabilmente, i grandi rettili volanti della preistoria (pterodattili, pterodonti, ecc.), e che
questi derivassero dai rettili è una teoria che è confermata dalla paleontologia moderna.

                                                                                                   50
Non trova invece, almeno per ora, ancora conferma la derivazione degli uccelli da alcuni animali
acquatici. La teoria che vuole affermare che gli uccelli derivano dai rettili e che trova il suo caposaldo
nell’Archeopterix, visto come punto d’unione tra le due specie, sembra essersi dimostrata una
clamorosa truffa. E’ quanto afferma Federico Di Trocchio (giornalista scientifico) nel suo libro: “Le
bugie della Scienza”. Il fossile sarebbe opera di un abile falsario che l’avrebbe creato applicando un
sottile strato di legante misto a roccia polverizzata sullo scheletro fossile di un piccolo dinosauro, per la
precisione il Compsognathus, aggiungendovi poi le impronte delle penne.

L'epoca della Terza Razza è quella in cui prendono forma i corpi fisici, densificandosi da quelli più
sottili del piano astrale ed eterico. Fu così sia per gli uomini come per gli animali.
Durante le fasi successive della Terza alla Quarta Razza avvenne la separazione dei sessi.
Dapprima nel mondo animale, quindi nell'uomo che, da androgino (maschio-femmina) divenne
sessuato: maschio e femmina. E' così che cominciò nell'uomo, come negli animali, la riproduzione
sessuata.
E' la nascita della Razza umana sul piano fisico.
"Adamo" ed "Eva", erano i principi maschili e femminili che s'accoppiarono per generare, non quindi i
due individui singoli che, secondo la tradizione, hanno dato origine alla specie umana ma la primitiva
Razza androgina che era giunta alla dualità sessuale.
Detto per inciso, la radice Eva si trova anche nella parola Geova (Jeh-Howa) in cui rappresenta il
principio femminile unito a quello maschile, quindi l'indifferenziata forza generatrice. In seguito venne
adottata solo la radice Howa, traslata poi in “Eva”, ad indicare il principio generatore femminile della
natura.
Siamo in un epoca di transizione tra due Razze. I corpi fisici stanno preparandosi a ricevere la mente e
la consapevolezza, quello che nel libro biblico del "Genesi" è il "frutto dell'albero della conoscenza del
bene e del male".

La Razza, che ancora non era pienamente cosciente del suo primo stato fisico, s'accoppiò
bestialmente con esseri ancora allo stato animale. Il risultato di questi incroci fu un essere metà uomo
e metà animale, coperto da lunghi peli rossi: quello che oggi definiremmo una scimmia.
Quanto esposto andrebbe contro la vecchia tradizionale teoria evoluzionistica, per la quale è l'uomo
che deriva dalla scimmia, oggi in parte ancora accettata, anche se superata dalla nuova teoria
secondo la quale l’uomo e la scimmia deriverebbero entrambi da un antenato comune.
Una nuova teoria, che ci potrebbe avvicinare a quanto esposto nel Testo, è sostenuta dal prof.
Giuseppe Sermonti (dopo Darwin: critica all’evoluzionismo) docente di genetica presso l’Università “La
Sapienza” di Roma. Secondo questa nuova rivoluzionaria teoria, la scimmia sarebbe una specie
antropoide distaccatasi dal ramo umano e in seguito specializzatasi nella vita arboricola (Focus n°
18/94). In sostanza il contrario di quanto fino ad oggi affermato.
Quindi, secondo un interpretazione che si potrebbe dare al Testo, ci sarebbe stato un ramo evolutivo
della specie “Homo” che avrebbe preso un suo percorso indipendente, dando origine al ramo “Simia”.

Curiosamente, detto per inciso, le popolazioni del Borneo chiamano la scimmia antropomorfa coperta
di peli rossi che vive nelle loro foreste, orangutan che significa “uomo della foresta”. Forse un ricordo
ancestrale?
Così mentre la Razza umana proseguì nella sua evoluzione acquistando il linguaggio, la Razza
scimmiesca che fu generata da quest'incrocio mantenne il mutismo dei progenitori.

STANZA IX
1) Vedendo ciò i Lhas che non avevano costruito gli uomini piansero dicendo:
2) “Gli Amânasa hanno macchiato le nostre future dimore. Quello è Karma. Abitiamo negli altri.
        Istruiamoli meglio, perché non succeda qualcosa di peggio”. Lo fecero...
3) Allora tutti gli uomini furono dotati di Manas e videro il peccato di quelli che erano sprovvisti di
        mente.
4) La Quarta Razza sviluppò la parola.
5) L’unico divenne due; e così per tutte le cose viventi e striscianti che erano ancora uniche, i pesci
        giganti, gli uccelli e i serpenti dalle teste coperte di scaglie.
                            -----------------------------Commento-----------------------------
Questi accoppiamenti fuori natura fatti dai Senza-Mente (gli Amânasa), i cosiddetti Teste-strette,
macchiarono, in un certo senso, il veicolo terreno dell'Io Superiore.

                                                                                                    51
Il corpo fisico era in costante evoluzione ed affinamento, in preparazione a poter ricevere la mente,
evolvendosi dai più bassi stati di evoluzione. Le sue energie si stanno affinando ed evolvendo.

Quando le prime sottorazze fisiche della Terza Razza Madre accoppiandosi bestialmente riportarono
la loro energia a livello animale, il corpo fisico non fu più pronto ad essere in sintonia con le energie
superiori che attendevano di scendere e questo impedì loro d'evolvere.
E' la legge del Karma che agisce, il principio di causa-effetto che regola tutte le leggi della natura e
che, quindi, regolava anche l'evoluzione della specie umana. A causa dell'abbassarsi dell'energia ai
più bassi livelli fisici, l'effetto fu che questa non poté più essere in sintonia con le energie spirituali
superiori. Il mezzo non era più adatto e quindi dovettero attendere di poter usare altri mezzi fisici più
idonei.
Quando i corpi furono finalmente pronti, la Razza umana fu dotata di un cervello e di una mente idonei
a ricevere la ragione. Allora poterono vedere il "peccato" delle sottorazze sprovviste di mente. E'
quando, nella 5° era in un’altra nuova ripetizione della "Genesi", l'uomo ha mangiato il frutto dell'albero.
L'uomo sa alfine distinguere tra ciò che è bene e ciò che è male in quanto facente anche lui parte della
dualità, divenendo cosciente e partecipe del mondo duale e delle differenze tra gli opposti. E’ ciò che
nella Bibbia viene descritto con l’allegoria di Adamo ed Eva che mangiano il “frutto” dell’ “Albero della
conoscenza del Bene e del Male”.
Anche l’uomo si scinde e viene diviso in maschio e femmina, come anche tutte le specie che fino allora
erano unite in un solo sesso.

STANZA X
1) Così due per due nelle sette Zone, la Terza Razza diede alla Quarta; i Suras divennero Asuras.
2) La Prima in ogni Zona fu del colore della Luna. La Seconda Gialla come oro; la Terza Rossa.
        La Quarta bruna, che divenne nera col peccato. I primi sette rampolli umani ebbero tutti la
        medesima tinta. I sette che seguirono cominciarono a mescolarsi.
3) Allora la Terza e la Quarta crebbero in orgoglio. “Noi siamo i re; noi siamo gli dei”.
4) Presero delle mogli piacevoli a vedersi. Donne prese tra coloro che erano sprovvisti di mente, dalle
        teste strette, e nacquero dei mostri, cattivi demoni, maschi e femmine, e anche dei Khado, con
        piccole menti.
5) Costruirono dei templi per il corpo umano. Adorarono i maschi e le femmine e il Terzo occhio cessò
        di funzionare.
                           -----------------------------Commento-----------------------------
Così, accoppiandosi naturalmente fra maschi e femmine della stessa Razza, attraverso le sette
sottorazze (zone) della Terza progredirono fino alla Quarta Razza Madre.
I Sura, secondo la mitologia Induista, sono degli spiriti benevoli molto potenti nei quali non vi è dualità
tra bene e male.

Questo in quanto agiscono secondo le leggi della natura e questa non è né buona né cattiva, ma è
solo buono o cattivo il modo che ha l'uomo di porsi di fronte ad essa e quindi saranno buone o cattive
le conseguenze che ne deriveranno.
Il termine Asuras ha la stessa etimologia del persiano Ahura (da cui Ahura Mazda) in cui sta ad
indicare la stessa divinità che è dispensatrice sia del bene come del male, quindi un'energia duale in
cui i due principi sono entrambi presenti ed in opposizione tra loro.
Quindi la frase: "i Suras divennero Asuras", si potrebbe interpretare nel senso che le forze del bene e
del male, dapprima indistinguibili tra loro in quanto facenti parte della stessa unità, si scissero nelle loro
due opposte componenti.

Ciò dette all'uomo della fine della Terza Razza e dell'inizio della Quarta, anch'egli duale, la possibilità
di poter discernere e scegliere fra bene e male. Il libero arbitrio di cui era dotato l'avrebbe fatto
soggiacere alle leggi karmiche permettendogli l'evoluzione.

In questa Shloka vengono elencate le ultime quattro sottorazze della Terza Razza Madre.
Il colore della Prima sottorazza fu bianco “Come il colore della Luna”, probabilmente in quanto ancora
formata da una componente eterica. La Seconda gialla, la Terza rossa e la Quarta nera.
Queste sottorazze, formarono la base dalla quale evolvettero le successive razze che ora popolano la
Terra. Le prime sette sottorazze della Prima Razza si mantennero pure ma, con l'avvento delle Razze
successive si cominciarono ad incrociare, dando origine alle molteplici e differenti Razze oggi presenti

                                                                                                     52
sul pianeta.

La terza e la quarta Razza Madre (la Rossa e la Nera), acquisendo coscienza del sé,
materializzandosi dopo milioni di anni in un corpo fisico, perdono il loro contatto con l'Assoluto e le
Sfere Superiori. Identificandosi con la fisicità, e quindi con una singolarità oggettiva, persero di vista il
loro contatto con il Tutto e maturarono un'individualità egoista ed accentratrice del Sé. Il pensare
d'essere la Razza eletta ed il centro dell'Universo, portò l'orgoglio ad impadronirsi delle loro menti.
Agli albori della Quarta Razza, l’uomo aveva ancora capacità molto diverse, ed in un certo senso
superiori, da quelle attuali. Essendosi da poco distaccato dalla sua unità con la natura, manteneva
ancora una certa capacità mentale di mantenersi in contatto con le sue energie e le sue leggi potendo,
in qualche caso, interferire con esse.
Ciò lo portò a pensare d'avere poteri superiori e di potersi quindi assimilare agli dei. Queste capacità,
unite ad un egocentrismo sempre più dominante, lo portarono ad inorgoglirsi, un orgoglio che avrebbe
causato lotte intestine per la supremazia personale, portandolo alla successiva distruzione della
Razza. Questa è una limitatezza di pensiero che, in gran parte, ancora si riscontra nell'umanità attuale
e che in passato ha già portato a guerre e distruzioni per la supremazia dell'Io.
Scelsero, fra i sopravvissuti delle precedenti Razze, delle donne di bell'aspetto con le quali si
accoppiarono. Le Teste-strette, come possiamo ricordare, erano esseri la cui mente non era adatta a
contenere una coscienza superiore. L'incrocio delle due energie, una ancora non evoluta (quella delle
Teste-strette) e una in fase d'evoluzione, portò quest'ultima a regredire allo stato animale da cui stava
evolvendo.

Fu quindi ancora ripetuto l’errore che aveva generato le scimmie ma questa volta furono così generate
delle creature d'aspetto semi-umano, ciò che le leggende ed i miti ci tramandano col nome di demoni.
Le loro menti erano ancora legate all’animalità delle origini, cosa che li fece apparire "cattivi" rispetto
all'umanità che stava evolvendo. Ciò perché nelle loro menti non albergava nessuna coscienza
superiore che potesse guidare l'Io per distinguere ciò che era bene da ciò che era male.
L'egocentrismo ed il culto del sé regnano sovrani. L'uomo s'identifica con il suo corpo
antropomorfizzando le divinità, forse in una distorta memoria del suo retaggio, ed identificandola con
sé stesso.

Furono edificati templi, come anche in età più tarda e più vicina ai nostri tempi, in cui erano adorati dei
antropomorfi. Questo culto del sé li riportò più in basso, verso la materia dalla quale derivavano e dalla
quale si stavano evolvendo. Fu così che persero l'uso delle loro facoltà superiori e rimasero immersi
nella sola percezione della materia.
Si chiude la percezione superiore che le Razze precedenti avevano grazie alle facoltà del terzo occhio,
quello che nella precedente "Evoluzione Cosmica" era definito "l'occhio aperto di Dagma".
Derivando l'uomo da un'essenza spirituale, questa era in contatto percepente con le energie che
guidavano il Tutto. Quando la monade discese pienamente nel corpo fisico, queste facoltà furono
perse, oscurate dal velo della materia.
L'uomo cadde nell'ignoranza del Sé Superiore, credendosi unico ed irripetibile, scisso e a sé stante
dalle leggi che governano il Tutto.

STANZA XI
1) Costruirono città colossali con terre e metalli rari. Servendosi dei fuochi vomitati, della terra bianca
        delle montagne e della terra nera, formarono le loro immagini, in grandezza naturale e a loro
        somiglianza, e le adorarono.
2) Eressero grandi statue, alte nove yatis, taglia del loro corpo. Fuochi eterni avevano distrutto il Paese
        dei loro Padri. L’Acqua minacciava la Quarta.
3) Vennero le prime grandi acque. E inghiottirono le sette grandi isole.
4) Tutti i santi furono salvi e gli empi distrutti. Con loro perì la grande maggioranza degli enormi animali
        prodotti dal sudore della terra.
                           -----------------------------Commento-----------------------------
Nascono le prime civiltà e le prime aggregazioni urbane. Siamo, probabilmente, parecchie migliaia
d'anni indietro rispetto alle civiltà storiche.
Nascono vere e proprie città che questa perduta civiltà edificò con pietre e metalli rari, non meglio
specificati nel testo. Ci può ancora dare una traccia Platone che, nel "Crizia", ci narra come fosse
usato per rivestire i templi e le mura delle città Atlantidea un materiale lucente che lui chiamò
"oricalco".
                                                                                                    53
"...e quel metallo che ora solo si nomina, allora era più che un nome, l'oricalco, che in molti luoghi si
scavava dalla terra, ed era a quel tempo il più prezioso dopo l'oro."   "Crizia, cap. VIII"
Ricerche moderne avrebbero identificato quel metallo nell'ottone o in una lega di zinco, stagno e rame.
Ma qui Platone sembra parlarne come di un vero e proprio metallo ricavato da cave o miniere.
Usando pietre calcaree (marmo) e pietre vulcaniche (basalto), costruirono immagini statuarie
antropomorfe e le adorarono. Potrebbe essere questa la prima forma d'idolatria.




                                                                       (f.82)

STANZA XII
1) Pochi furono i superstiti. Alcuni fra i gialli, alcuni fra i bruni e i neri, alcuni fra i rossi rimasero. Quelli
         del colore della Luna erano partiti per sempre.
2) La Quinta prodotta dal gregge santo, restò; essa fu governata dai primi Re Divini.
3) ...I serpenti che ridiscesero, che fecero pace con la Quinta, che la istruirono e guidarono...
                           -----------------------------Commento-----------------------------
Alla catastrofe sopravvissero solo pochi esemplari di ognuna di tre delle ultime sottorazze in cui fu
divisa la Terza Razza Madre: la Gialla, la Nera e la Rossa. La sottorazza, quella meno materiale e che
fu unione tra l'uomo astrale e quello fisico, scomparve per sempre.

E importante notare come queste tradizioni coincidano in un certo senso con il racconto di Platone, in
cui il sacerdote Sais afferma che a lunghi intervalli, avvengono perturbazioni causate dei movimenti
celesti, in modo che delle conflagrazioni generali necessariamente ne seguano.
Una memoria della catastrofe geologica che colpi Atlantide ne hanno conservata le nazioni che
secondo ogni probabilità, facevano parte dell'antico impero Atlantideo.
I Toltechi del Messico e gli Incas del Perù affermavano di essere discendenti di Atlan o Aztlan una
terra lontana <<dove si elevava un'alta montagna ed un giardino abitato dagli dei>>.
Anche i Dakotas dell'America del nord raccontano che essi provengono da un'isola situata contro il
sol levante, che fu poi sommersa e dalla quale scapparono all'epoca del cataclisma.
Ad Haiti e nelle Antille vi è una tradizione che dice: <<Il mare si rovesciò attraverso i rotti argini, e tutta
la pianura che si stendeva lontano, senza né fine né termine da alcun lato, fu coperta dalle
acque……soltanto le montagne, a causa della loro altezza, non furono coperte da questa inondazione,
e le isole>>.

Una descrizione dell'immagine del cataclisma è contenuta nell'Atzeco Codex Chimalpopoca:
<<In tal momento il cielo si congiunse con l'acqua, in un sol giorno tutto fu perduto, e il giorno consumo
tutta l'umanità…..anche la montagna sparì sott'acqua>>.

La considerazione delle esatte parole riferite in ben 3 papiri del quale ne abbiamo parlato qualche
pagina indietro, risulta quanto mai veritiera. Aggiungendo ancora l'antichissimo testo indù Visuddhi
Magga sostiene che la terra venne scrollata, si capovolse e un ciclo del mondo ne rimase distrutto.

Questa, infatti, essendo ormai l'uomo giunto alla sua piena fisicità, non poté più esistere in quanto non
più compatibile con le mutate condizioni fisiche ed energetiche del Pianeta. Da notare che, finora, non
viene qui nominata l'attuale Razza Bianca o Ariana. Questa infatti non era compresa in queste quattro,
ma è una loro derivazione e modificazione successiva, quella che sarebbe diventata, dopo la
distruzione di Atlantide, la Quinta Razza Madre.
Ogni Razza nacque quale progressiva modificazione e diversificazione delle Razze che l'avevano
preceduta, e così fu anche per la Quinta: la Bianca. In effetti un ceppo d'essa esisteva in Atlantide,
contemporaneamente ad altre Razze, in quanto le modificazioni genetiche che portano alla formazione
di una Razza sono lente e graduali, ma si poté affermare completamente solo dopo la sua distruzione.
Come abbiamo già visto alla 2^ Shloka della X Stanza, solo la Prima Razza fu pura, le successive
cominciarono invece a mescolarsi tra di loro. E' da questi ceppi che ebbero origine le Razze
successive, fino a giungere a quella attuale Bianca, quale mutazione della precedente sottorazza
Ariana.

                                                                                                         54
Giungiamo, con quanto è narrato in questa Shloka, all'inizio dell'età storica, circa 10-12.000 anni fa.
Coloro che sopravvissero alla catastrofe (i santi che furono salvi) dettero i primi rudimenti delle antiche
conoscenze ai sopravvissuti, ed essendo queste conoscenze che permettevano d'armonizzare con le
leggi della natura, arrivando perfino in alcuni casi ad utilizzarle, dovettero apparire a quei popoli
ricaduti nell'ignoranza delle barbarie, come esseri con poteri divini.
Ecco che troviamo, ad esempio, presso gli Egizi Osiride, proveniente dai regni dell'Ade posti ad
Occidente, che insegnò le arti, le scienze e l'agricoltura e, presso le popolazioni Maya e Centro
americane, Quetzacoatl (il Serpente Piumato), proveniente da un continente sprofondato nell'Oceano
Atlantico, che dette anche ad essi la base per ricostruire la civiltà.




                                                   (F83)




                      (F84)                         (F85)

                       “L’uomo può cessare di essere umano e può diventare d-o, ma
                              non può essere uomo e d-o allo stesso tempo.”



                                                                                                  55
Pensieri, Interrogazioni, Considerazioni.
Il termine DZYU, del quale abbiamo appena compreso la Creazione significa.:
Il pensiero Creativo del Divino attraverso cui prende forma ogni manifestazione. Questo genera
“Dzyan”, il prodotto del Pensiero, ossia la creazione, mediante Fohat, mezzo del Pensiero Divino.
Da D. deriva la parola “Dhyan”, meditazione, in quanto è attraverso di essa che l’uomo può attuare la
comunione con il Pensiero Divino. Qui sotto vediamo un riassunto abbastanza ermetico.
                                             [Energia creativa]

Abbiamo pertanto visto dal racconto e vissuto parte del momento creativo dell’Universo e dell’Uomo.
Dove i Creatori, prima di creare la nostra razza avevano creato altre razze, perché volevano spargere
la creazione, per il quale questo avrebbe dovuto continuare il loro operato.
Molte razze non sono state in grado, perché o non avevano il corpo per vivere nell’ambiente in cui
erano, altre non avevano intelligenza per sopravvivere, altre invece avevano solo spirito, ma non erano
in grado di possederne un bellezza fisica.

Molti fatti inquietanti e interrogativi si fanno in questi anni, come il caso Mù del quale mi sembra giusto
inserirlo nel contesto delle Razze. .
Gran parte della Mongolia è occupata dallo squallido e pietroso deserto di Sha-Mo (Deserto dei Gobi).
L' archeologo russo Prof. Koslow si dedicava invece agli scavi di una antica città, Kharo-Khota, che
aveva goduto di fama e splendore quando Sha-Mo non era il deserto sterile ed ostile che si presenta
oggi agli occhi dei visitatori, ma una regione fertile, ricca di vegetazione e di acqua. Kharo-Khota
doveva risalire a circa 5.000 anni prima di Cristo, ma dopo i primi scavi, Koslow si accorse che qualche
metro sotto le fondamenta della città apparivano segni di costruzioni ancora più antiche.
L'apogeo di Mu [45] daterebbe 75.000 anni ma l'impero vero e proprio risalirebbe a 50.000 anni fa.
L' archeologo iniziò allora ricerche a profondità maggiore, rinvenendo tracce di una città risalente
almeno a 18.000 anni fa, con resti di templi, colonne e tombe regali. Fu proprio in una di queste tombe
che il Prof. Koslow si trovò di fronte ad una delle più sconcertanti scoperte. In una pittura murale erano
effigiati due giovani sovrani: il loro stemma era rappresentato da un cerchio diviso in quattro parti, con
al centro un segno uguale alla lettera "M". questo sigillo è di importanza eccezionale se si considera la
data a cui viene fatta risalire la tomba.

Consideriamo per una attimo questo disegno: secondo la teologia occulta della antica religione
ebraica, il cerchio rappresenta la Terra, le quattro suddivisioni le componenti principali e cioè aria,
acqua, terra e fuoco, mentre la figura centrale ha un preciso significato politico o religioso come "L'
occhio di D-o" o il "pentacolo di Ezechiele", simbolo quest' ultimo ripreso in seguito dalla Massoneria.
Questa "M" posta al centro del sigillo rinvenuto potrebbe avere significato politico e costituire il simbolo
del regno dei due sovrani. Non potendo ovviamente avanzare ipotesi più precise sul nome dell' ignoto
Paese, gli studiosi si sono trovati concordi nel chiamarlo secondo la fonetica della lettera M, cioè Mù.
E, d' altra parte il Deserto dei Gobi si chiama originariamente Sha-Mo, e questa desinenza si ritroverà
in tutto ciò che può essere collegato al Regno misterioso.
Dove il fatto delle rappresentazioni sui 4 elementi, indica il predominio sulle 4 forze della natura.
Il presunto simbolo di Mù Si deve dunque ritenere che nell'antico deserto sia fiorita una lontanissima
civiltà, lentamente decaduta con il progressivo inaridimento della zona e quindi l'abbandono di un
territorio divenuto ormai sterile ed inospitale per i suoi abitanti? No, la storia non è così semplice e
limitata. Anche per Mù, come per Atlantide, bisogna risalire alle prime età della Terra.

Dal secolo scorso, da quando cioè sono state intraprese ricerche archeologiche su basi scientifiche,
studiosi di fama internazionale si sono spesso trovati di fronte ad inquietanti interrogativi: miti, religioni,
scritture e costruzioni inverosimilmente appartenenti ad un medesimo ceppo, sono comuni sia in
Mongolia che in India, in Cina, in Egitto e nell' America precolombiana.
La prima piramide egiziana, quella del Faraone Djoser, è a gradini, esattamente come quelle asiatiche
ed americane; vasi cinesi simili a quelli delle più antiche dinastie riproducono ornamenti e simboli
analoghi a quelli che decoravano il vasellame pre-Maya, mentre gli stessi diademi di penne, che
vengono considerati propri dei Pellerossa d' America, erano portati dagli Egizi delle prime epoche.
Un grande studioso italiano, Egisto Roggero, nella sua opera "Il Mare" ha raccolto dati etnologici
importantissimi. nel corso dei suoi viaggi ha potuto stabilire che tra le popolazioni delle Isole della
Sonda, del Borneo, delle Molucche e delle Filippine, ne vive una di razza decisamente ariana. "E' la
grande razza oceanica - scrive il Roggero - un grande popolo antico la cui storia ci è ignota. Sono

                                                                                                     56
forse i discendenti di un grande continente sfasciato i cui resti sarebbero questi atolli polinesiani?
Molte circostanze potrebbero farlo supporre: Basterebbe questa: che lo stesso tipo di fisionomia di
questi gruppi di isolani, come pure i loro idiomi, non differiscono che per gradazione di figura e di
dialetti a distanza di centinaia e migliaia di chilometri: dall' America settentrionale alle spiagge dell'
Asia!"
La risposta a molti di questi interrogativi la dette, nel 1868 un colonnello inglese, James Churchward.
Incaricato dal suo governo di presiedere alla distribuzione di viveri alla popolazione indiana, il
Colonnello aveva trovato alloggio presso un Convento-Seminario buddista, ed essendo un
appassionato studioso di religioni antiche, trascorreva le sue ore libere a discutere con i più saggi
Monaci del monastero. Visitando i ruderi di un antico tempio, notò alcuni strani bassorilievi che non
seppe, da solo, classificare.
Un alto sacerdote, al quale si era rivolto, gli spiegò che gli autori delle sculture erano i "Naacal" (Grandi
Fratelli), venuti in tempi remoti ad insegnare ed a propagandare la civiltà di Mu, la "Terra Madre".
Secondo il monaco, infatti, tutte le più antiche civiltà del mondo, l' Egizia, la Fenicia, la Babilonese, la
Caldea, la Cinese e l' Indù si erano formate grazie agli insegnamenti ed all' influsso della cultura di Mu.
La scrittura stessa era uguale per tutti i popoli, ed a conferma di ciò, rivelò che i "Grandi Fratelli"
avevano lasciato delle tavolette stilate nella prima lingua dell' umanità. Esse venivano conservate,
come preziose reliquie, nei sotterranei segreti del convento.
Churchward, spinto da crescente curiosità, dopo infinite insistenze riuscì a vedere queste tavolette di
Nacaal, con l' aiuto del sapientissimo sacerdote, a decifrarle. Esse riportavano la storia della creazione
della Terra, la successiva comparsa dell' uomo, il crescere ed il fiorire della civiltà di Mù, che non era
solo un Regno, ma un vasto continente che doveva occupare gran parte dell' Oceano Pacifico.
Il racconto si interrompeva bruscamente e ciò lasciava supporre che esistessero altre tavolette che
dovevano completarlo. Nessuno dei monaci poté far altro per Churchward, se non indirizzarlo presso
tutti i monasteri buddisti dell' India, che il Colonnello visitò uno per uno, senza però ottenere alcun
risultato. Per aver maggior tempo a disposizione, lasciò il servizio militare e proseguì le ricerche
includendo nel suo itinerario tutte le terre tutt' ora esistenti che potevano aver fatto parte dell' impero di
Mu: le isole del Pacifico del Sud, l' Asia centrale, la Nuova Zelanda ed il Tibet.

Nel Tibet, solo a Lhasa, la sede del Dalai-Lama, solo nel più grande ed antico Monastero Buddista,
potevano essere conservate le introvabili tavolette. Ma dal 1745 era stato vietato, con leggi
severissime, l' ingresso a Lhasa a viaggiatori stranieri. Ancora una volta le lettere di raccomandazione
degli amici monaci indiani gli aprirono le porte della "Città Proibita". La sua costanza e la sua fede
furono premiate: a Lhasa trovò le favolose tavolette. La storia adesso era completa.

DUE GRANDI CATASTROFI
Mù era dunque stato un grande continente di forma vagamente quadrangolare, con i lati rivolti
rispettivamente l' uno verso le coste dell' Africa orientale, e l' altro verso quelle dell' America latina. La
base inferiore era posta verso l' Antartide, mentre la superiore univa le coste dell' America
settentrionale con quelle dell' Asia. La zona dell' Oceano Pacifico dove avrebbe dovuto trovarsi il
continente Mu Sette erano le grandi capitali di Mu, di cui una, Uighur, la più importante, sorgeva là
proprio dove il Prof. Koslow aveva rinvenuto la tomba regale. Verso il tardo 11.000 a. C. due grandi
catastrofi colpirono il grande continente, ed ecco la descrizione dello spaventoso avvenimento come
venne tradotta e pubblicata dallo stesso Churchward nel suo libro "The lost continent of Mù" (Il perduto
continente di Mù): "Quando la stella Bal cadde là dove oggi non c' è che il mare, le sette città
tremarono con le loro porte d' oro ed i loro templi, nacque una grande vampata e le strade si
riempirono di denso fumo. Gli uomini tremarono di paura, ed una grande folla si assiepò nei templi e
nel palazzo del re. il re disse: "Non vi avevo detto tutto questo?".

E gli uomini e le donne, vestiti nei loro preziosi abiti, ornati dei loro meravigliosi monili, lo pregarono e
lo implorarono:"Salvaci, Ra-Mu". Ma il re profetò loro che sarebbero dovuti tutti morire con i loro schiavi
ed i loro figli e che dalle loro ceneri sarebbe nata una nuova razza umana".
Mentre il colonnello inglese esultava per la sua scoperta, ebbe notizia che un geologo americano,
William Niven, aveva ritrovato nell' antico Messico alcune tavolette pre-Maya, con caratteri assai simili
a quelle di Lhasa che descriveva quello già menzionato sopra, i terribili avvenimenti che sconvolsero il
6Kan 11 Muluc del mese di Zac.
Non possiamo non confrontare questa descrizione con quella relativa alla fine di Atlantide, della quale
abbiamo già parlato. La posizione geografica dell' antico Messico, situato tra l' Atlantico ed il Pacifico,

                                                                                                     57
permetteva ai suoi abitanti di conoscere quello che avveniva nei due oceani, senza contare che il
paese può aver offerto ospitalità ai profughi che riuscirono a lasciare le loro terre prima della catastrofe
finale. Atlantide, l 'altro favoloso continente, si trovava infatti nell' oceano Atlantico, e le sue terre
andavano pressappoco dallo stretto di Gibilterra alle coste orientali dell' America centrale. Circa 12.000
anni fa, la caduta di un asteroide o di una dislocazione terrestre, ne provocò la distruzione e le acque
dell'oceano la sommersero completamente. Ma il ricordo della sua fiorente civiltà rimase vivo per
secoli, ad essa attinsero in seguito gli antichi Egizi, i Greci, da Solone a Platone, da Teopompo ad
Eliano. Di Atlantide si parla nelle leggende dei primi abitanti dell' America, ed un' altra tavoletta,
rinvenuta anch' essa nel territorio dei Maya, ne descrive appunto la scomparsa avvenuta "l' undicesimo
giorno Ahan Katun".

COINCIDENZE
La notevole coincidenza di date può far pensare che la fine di Mu sia dovuta, di riflesso, all' asteroide
precipitato su Atlantide, la stella Bal. Infatti la caduta del corpo celeste potrebbe aver provocato
l'eruzione simultanea di tutti i vulcani di Mu, che dovevano essere moltissimi, dato che tutt' oggi la
regione del Pacifico ne conta ancora 336 attivi, sui 430 dell' intera Terra. Un evento unico avrebbe
posto fine a due grandi civiltà. Le tavolette di Lhasa fanno supporre che gli astronomi di Mu avessero
previsto l' eventualità di tale sconvolgimento, ed avessero cercato di offrire possibilità di salvezza al
loro popolo. Solo così si può tentare di spiegare un altro mistero. Da troppo tempo si parla
ripetutamente di gallerie e tunnel sotterranei e sottomarini per non incominciare ad interessarsi di ciò.
Ne troviamo nell' America Meridionale, in Oceania, in Asia e nelle Hawaii, dove sembra che colleghino
tra loro le varie isole dell' arcipelago.

Qualche dotto Lama risponde enigmaticamente: "I Grandi Fratelli che ci hanno dato la loro scienza
quando il mondo era giovane". Sembra di sentire l'eco delle parole del sacerdote amico di
Churchward, ed i contorni del misterioso impero si delineano sempre più precisi e reali, anche se le
forze terribili della natura lo hanno cancellato per sempre.
Tanti misteri si celano tra i monaci del Tibet, di fatti straordinari fatti da persone straordinarie, il cui loro
sapere e' la conoscenza della terra, dei misteri di luce e di rinascita, cui molte filosofie trascendono,
fino alla lotta e alla difesa. Molti fatti strani si compiono in quelle montagne sacre, in cui il silenzio e la
meditazione, la lettura, fanno conoscere la vera essenza dell'uomo .

Resta il fatto e che troviamo tracce di Atlantide in ogni cultura. I Maya ci scrissero di provenire da un
continente chiamato Aztlan, come i vichinghi da Atli, i Baschi da Atlaintika, gli indiani da Attala e così
via. La radice del nome stesso Aztechi ricorda il nome del continente in questione (Aztechi – Aztlan).
Gran parte di questo sapere venne raccolto nella famosa biblioteca d’Alessandria, fondata negli ultimi
decenni del IV sec. a.C da Alessandro Magno, conquistatore e re di Macedonia, che riuscì a riunire
Persia, Siria, Egitto e India, fondando il più grande impero dell’antichità.
Ad egli viene attribuito un curioso interessamento alle discipline occulte, alla magia e alla cultura degli
antichi, ciò spiegherebbe la sua scelta di fondare tale biblioteca, raccolta di testi antichissimi. Si dice
che in essa fosse conservato il testo originale dal quale attinse Platone per i suoi scritti inerenti
Atlantide, il Crizia ed il Timeo. Anche Nonno, per la sua “Dyonisiaca” attinse dagli scritti alessandrini.

Purtroppo venne incendiata e distrutta dall'esercito di Giulio Cesare nel 48 a.C. Essa era destinata a
sopravvivere solo come un ricordo nelle menti di chi effettivamente capì l’importanza di quella cultura
perduta, relegandola per sempre nel mondo del mito. Secondo Cicerone, che era stato iniziato ai
“Misteri”, furono proprio questi che permisero all’umanità di essere tolta dal suo stato selvaggio per
essere ricondotta alla civiltà. Un culto nato nel mediterraneo a partire dal VII secolo a.C., attraverso cui
gli iniziati accedevano ai segreti della vita, di quella terrena e quotidiana, così come di quella oltre la
morte.
Ma facciamo un salto indietro nel tempo e ritorniamo su quel monte dove la Signora della Montagna
creò l’uomo. Ella era solo un tecnico specializzato alle dipendenze di una specie di sovrano, un
comandante, il più importante tra i dodici dei. Chi era questo capo? Certo, per sapere esattamente
come andarono le cose, dovremmo essere in possesso di una macchina del tempo per poter assistere
di persona a quegli eventi. Così, ci accontenteremo di formulare delle ipotesi e scrutare tra le righe dei
manoscritti, tavolette, ideogrammi, pittogrammi, disegni, racconti, miti a decifrare le origini.
Una potrebbe essere la seguente. : Secondo le leggende, il simbolo del sovrano di Atlantide era il
tridente. Simbolo marino, associato alla figura di Poseidon o Nettuno, il dio del mare. La leggenda dice
che abitasse in uno splendido palazzo
                                                                                                       58
in mezzo al mare, usava spostarsi sopra un cocchio tirato da cavalli marini (o probabilmente delfini;
questi sono i più intelligenti cetacei marini; la tradizione vuole che fossero stati creati proprio dagli
Atlantidei per assegnarli a lavori subacquei), se col tridente batteva le onde, suscitava tempeste e
terremoti. Forse il suo tridente era davvero un arma molto potente. La sua natura è duplice; benefica e
malefica.
Tra l’altro vi è un misterioso collegamento tra questi e l’Egitto, rappresentato da una scultura greca del
II - I sec. a.C. conservata a Roma, nei Musei Vaticani, detta “Allegoria del Nilo”, in cui Nettuno è qui
rappresentato sdraiato su un fianco e sovrastante una piccola Sfinge. Sul suo capo, possiamo notare
chiaramente due piccole corna. (Onestamente non so dove le abbiano viste… )

Oppure, se vogliamo seguire la versione descritta nella Bibbia, probabilmente fu lo stesso Satana
(Nettuno) ad aprire gli occhi degli uomini, offrendo loro la fatidica mela (Forse a causa di contrasti col
Re dei Cieli). Tale frutto, doveva essere per loro davvero un tesoro inestimabile. Esso avrebbe
assicurato la continuazione di una civiltà intelligente sul pianeta. Ma l'acquisizione di questa cultura
portò l'uomo alla consapevolezza di essere una razza sfruttata e per niente inferiore al dio che l'aveva
creato. Ciò portò a rivolte (le guerre tra giganti e dei già accennate in precedenza), alle quali quindi
parteciparono anche gli uomini, alleati dei giganti e sotto la guida di Nettuno. Nel 10.104~ ac ., anno
della distruzione di Atlantide e del grande Diluvio, il “Re del Mondo”, insieme agli uomini (che
portavano con se il “frutto della conoscenza”, con la quale essi, così come i loro creatori, erano ora
capaci di discernere il bene dal male, di capire cos’era più giusto e sbagliato), lasciarono l’isola per
dirigersi verso le terre non colpite dalla catastrofe, le Americhe (Ande e centro-America), l’Europa e
l’Africa.
Ora, questi uomini erano diventati come gli dei, loro creatori. Avevano assaggiato il frutto della
conoscenza. Erano passati da una condizione di dipendenza ad una di parità.
Era terminata un’altra era, dove morirono molti Giganti.

Il problema maggiore è quello di porre nel tempo e nella giusta cronologia temporale gli eventi che si
sono verificati, perché con il problema che molte civiltà hanno lo stesso punto di origine, il fatto che le
Razze siano 4 e poi si suddivisero nel corso di milioni di anni, ci riporta a raccontare il tempo, la sua
visione e’ differente dalla realtà soggettiva a ciascuna razza.. Questo vorrebbe indicare che il tempo e
una cosa di percezione diversa per determinati popoli. Il cui evento e’ stato talmente determinante nel
lasciare il segno, che spesso ha condotto in errore il racconto. Perché il fatto di fare presente una data
sarebbe impossibile senza un calendario, o di fare presente anche una configurazione planetaria o
lunare o vicino a qualche eclisse. Di calendari antichi sicuramente e’ quello Sumerico, ma gli altri
popoli non ne possedevano, avevano solo le posizioni delle stelle, le pietre per scrivere o le tavolette di
argilla, o dipingere sulle caverne.
Difficoltà a datare il Libro dei Vigilanti ovvero la caduta degli angeli, divenuti poi Demoni dal cielo /
spazio.

Se il periodo di inserimento fosse inserito al tempo della distruzione di Mallona da parte di Marduk o
dagli Anunnaki, allora il Libro Apocrifo non è stato inserito volutamente perché di impossibile
datazione, oltre a dover fare troppi riferimenti in altre civiltà. Ed inoltre perché era avvenuto, prima della
Genesi e inserito invece nel periodo a occhio e croce gli eventi del Libro di Dzyan, ove si collocherebbe
intorno ai 500.000 anni . Mentre il libro di Dzyan descrive tra i 4 miliardi e i 10.000 anni !!
Del resto secondo le Pietre di Ica, uomini e Dinosauri camminavano assieme, (si fa per dire), quindi
siamo circa in quel Periodo Giurassico e indirettamente si ha la conferma sia di Dzyan e’ vero, delle
Pietre che hanno descritto l’evento e della Narrazione di altri miti tramandati.
Tra le altre cose molti miti e libri antichi sono bene o male corrispondenti, si assomigliano , anche se
cambiano i nomi, quindi cosa significa ??...
Si pone un contesto dove gli esseri che furono sconfitti e cacciati o arrivati per forza maggiore, ne
rimasero alcuni, e questi vennero sulla Terra e che corrisponde a un periodo sulla stessa.
"Azazel insegnò agli uomini la fabbricazione di spade, armi, scudi, corazze e mostrò ad essi i metalli e
la loro lavorazione, braccialetti, ornamenti, l'uso di truccare gli occhi e di abbellire le ciglia, le più
preziose e rare di tutte le pietre, e ogni genere di tinta." [Enoc VIII, 1] – (Il Libro dei Vigilanti)

Anche qui gli eventi in cui sono messi non fanno combaciare le date e/o i periodi ….. sembra quasi
fatto apposta, vi sembra?? … non sarebbe possibile che sia avvenuto tutto durante la Bibbia, perché
mancano eventi troppo chiari, per cui la ragione e che gli eventi narrati fanno parte di ordine temporale

                                                                                                     59
differente, facendoci capire che l’ordine e’ perfettamente scombussolato e quindi gli eventi narrati in
Dzyan, racconta consecutivamente un periodo di tempo vero, ove si sono verificati degli eventi.

Alla luce delle precedenti osservazioni, ci viene spontaneo associare Satana a Nettuno (tra l’altro è
comune ad entrambi il simbolo del tridente, o forcone) e quest’ultimo al Re del Mondo. Se tutto questo
fosse vero, inevitabilmente, noi saremmo stati creati da Lucifero e non da D-o, ma non dal diavolo che
da sempre ci ha mostrato la chiesa, terribile e malefico. Che invece è un essere alieno (con sentimenti
umani), che ribellatosi alla pretesa di egemonia sulla Terra da parte di un altro essere alieno che
probabilmente, lo abbandonò (o esiliò), per sempre qui, insieme ai suoi figli, ai quali donò la “luce della
conoscenza” (da qui deriverebbe il nome Lucifero: “portatore di luce”. Lì "illuminò").
Ma un testo ancor più interessante potrebbe essere il seguente:
“Quando gli uomini cominciarono a moltiplicarsi sulla Terra e nacquero loro figlie, i figli di Dio videro
che le figlie degli uomini erano belle e ne presero per mogli quante ne vollero.” [Genesi 6,1-2];

“Adamo si unì a Eva sua moglie, la quale concepì e partorì Caino e disse: -Ho acquistato un uomo dal
Signore-.” [Genesi 4,1];

Come si può vedere chiaramente, c’è una netta distinzione tra i “figli di D-o” e “le figlie degli uomini”.
Questo ci porta a credere che, per “figli di D-o”, il testo potrebbe riferirsi ad esseri superiori, alieni; che
“inseminarono” le “figlie degli uomini” creando ciò che leggende definirono “semidei”, metà uomini,
metà dei. Esseri dotati di poteri inimmaginabili e dotati intellettualmente.
Questo è descritto più chiaramente nel frammento che segue:
“C’erano sulla Terra a quei tempi i giganti -e anche dopo- quando i figli di Dio si univano alle figlie degli
uomini e queste partorivano loro dei figli: sono questi gli eroi dell’antichità, uomini famosi.” [Genesi 6,4];

Praticamente la Bibbia e’ stata presa in parti da porzioni temporali di avvenimenti accaduti in realtà
migliaia o milioni di anni prima. Per non raccontare veramente che coloro che pensiamo siano dei in
realtà sono alieni, che hanno combattuto una guerra contro un’altra razza che erano demoni, che
questi cacciati sulla terra, si sono nascosti e continuano ad operare a nostra insaputa, sconvolgendo la
verità del quale rimane incomprensibile occultata, dove solo i miti fioriscono a raccontare gli eventi.
Facendo errare il genere umano nel peccato per vendetta e fare dimostrare al nostro creatore che non
siamo degni di essere i suoi figli, fatti a sua immagine e somiglianza.

Quella verità che al momento non dobbiamo sapere per non sconvolgere l’essere umano, continuando
a seguire un credo Biblico, in cui sono stati tolti documenti Apocrifi, perché impossibili da spiegare e
narrati prima della Bibbia stessa.
[ Capite cosa voglio dire ?? E’ fantascienza ?? No’ e’ una semplice spiegazione di ragioni a prima vista
evidenti – Quanti di voi hanno fatto dei sogni strani di Angeli o esseri che vi hanno parlato ?? O avete
visto in sogno libri o letto qualcosa che normalmente non potreste vedere o leggere ?? Magari senza
farci caso siete stati in posti incomprensibili e impossibili. Pensate che nei sogni non si possano celare
comunicazioni o cose che ci viene detto o fatto sapere ?? Credo che sia successo a moltissime
persone, un uno stato di coscienza e spiritualità, in momenti cui ci chiedevamo delle risposte. ]

Intanto quegli esseri di Luce che ci fanno i crop circle bellissimi e perfetti, nel rapporto aureo, che fino
adesso hanno solo prelevato qualche migliaio di persone, dove magari il loro intento e’ quello di
verificare a che punto siamo ancora nell’evoluzione della loro creazione, da coloro che sparsero il loro
seme per dare vita a una regione dell’Universo nella loro benevolenza superiore e perfetta armonia,
farci a loro immagine, dandoci quel “Manas” intelligenza, per vedere se siamo riconoscenti ai loro
creatori.
Mentre gente del cicap o meglio gli uomini del Piero Angela ed altri, fanno debunking, dicendo che i
canguri in Australia mangiando delle strane erbe che poi corrono intorno per accoppiarsi e fanno quegli
strani crop circle . !!! Praticamente a tanto e’ arrivata la stupidità di tali persone, che poi vogliono
parlare di scienza e mistificazione .!!! Ma a mazzate nei denti sarebbero da prendere, anche quando
dicono che il fenomeno ufo in America e’ mistificazione. quando interi scritti dalle forze militari della
Aviazione americana hanno scritto fiumi dicendo che non e’ opera loro ne’ di nessun altro stato .!!
Pensare che questi dovrebbero rappresentare il lato opposto della scienza che scopre le
mistificazioni.!   Ma ritornando nella realtà non ne fossimo in grado, perché magari intaccati da quello
stato di torbido inganno in cui gli esseri “demoni”, hanno reso modificando l’armonia e imbruttendo la
bellezza.
                                                                                                     60
Non farebbero altro che terminare un’altra (tra l’altro già sottinteso sul Libro di Dzyan, rifacendo una
nuova Genesi di creazione. Fino ad arrivare alla 6a razza una nuova che ci sostituirà, in cui una parte
rimasta e selezionata, potrà insegnare a quella nuova. Che siano quei famosi 144.000 della bibbia che
attenderanno che giunga il tempo per giudicare o per insegnare ???
Tutto questo sinceramente non può onestamente che farmi capire che nulla comunque nell’Universo
dura nel tempo se non l’Energia, il Pensiero e la Vita, la stessa Vita e’ sempre infinita, perché dalla
nascita si evolve crescendo per vivere l’essenza e poi morire per rinascere. Il cui immortalità è solo
nel pensiero. Mentre il resto del processo e’ come avviene per la Fenice mitologica. !!!!!!!!
E ad ogni nuova razza o evoluzione, ci avviciniamo nella Luce e perfezione, solo che essendo già alla
5a, non abbiamo ancora imparato un kaiser. !! [Siamo in pochi a capire che questa civiltà non e’ civiltà
ma inganno, sofferenza, morte e disperazione, oltre a povertà e ricchezza per i prepotenti e potenti.]

Solo accettando l'ipotesi di una razza primitiva di proporzioni gigantesche si può, d'altra parte, spiegare
l'enigma rappresentato tutt'oggi dai più antichi monumenti della Terra: i "Menhir" (pietre lunghe", i
"Dolmen" (tavole di pietra) ed i "Cromlech" (alte pietre disposte a circolo). I "Menhir" sono dei rozzi
monoliti piantati verticalmente nel terreno, che per molto tempo sono stati ritenuti simboli fallici. I
"Dolmen" invece, sono costituiti da una enorme lastra posata a sua volta su massi conficcati al suolo in
modo da formare un primordiale tavolo gigantesco, mentre i "Cromlech" sono un complesso di
"menhir" posti in modo da formare un vasto circolo.

Secondo il cosmologo Saurat, i "Menhir" sarebbero rudimentali statue dei primi abitanti della Terra, i
"dolmen" le loro tavole, ed i "cromlech" rappresenterebbero la cerchia delle divinità, il tempio, il
santuario. Non è d' altra parte improbabile che i "dolmen" avessero anche una sinistra funzione, che
servissero cioè a sanguinosi sacrifici umani. Nella Nuova Guinea, infatti, sono stati rinvenuti complessi
megalitici, nei quali, davanti a ciascun "Menhir" è posto un "Dolmen" quasi a significare la divinità ed il
suo altare. Una diffusa leggenda indigena sembra confermarlo, narrando che, sulla Terra, vi furono
prima Giganti buoni che aiutarono gli uomini ed insegnarono loro molte cose. Il loro Re era Tagaro, ed
era disceso dal cielo. Ma vennero poi Giganti cattivi e cannibali capeggiati da Suque, che pretesero
sacrifici umani, e così fu necessario costruire tavoli di pietra davanti alle loro statue. Tagaro cercò di
frenare la loro crudeltà, ma Suque si ribellò e ne nacque una terribile strage. I Giganti scomparvero,
ma gli uomini, temendo ancora la loro collera ed il loro ritorno, continuarono ad erigere statue ed ad
offrire vittime.

Quale spiegazione sarebbe più esauriente di questa? Nella Bibbia è scritto chiaramente.
Che i semidei, i figli di D-o, esseri superiori, si unirono alle figlie degli uomini, le donne terrestri, e
queste partorirono loro dei figli: I Giganti, gli eroi dell’antichità, uomini famosi della mitologia greca
come Ercole e Perseo, semidei come Osiride, Seth, che erano dei Nephilim,
Ma i creatori alieni presto si accorsero che questi giganti insaziabili non erano altro che fonte di guai,
un esperimento riuscito male, un abominio. Non si sa con esattezza perché, forse in qualche modo
potevano essere scomodi ai loro dei stessi; forse stavano diventando una minaccia per l’evoluzione.
Forse avevano mangiato il frutto della conoscenza dall'Albero della Vita, cioè, avevano appreso di
essere sottomessi. Si erano resi conto erroneamente di essere stati troppo a lungo sfruttati per lavori
terrestri, mentre in realtà senza rendersene conto erano pari agli dei.
Il Signore disse: - “sterminerò dalla Terra l’uomo che ho creato: con l’uomo anche il bestiame e i rettili
e gli uccelli del cielo, perché sono pentito di averli fatti -. Ma Noè trovò grazia agli occhi del Signore.”
[Genesi 6,6-8];

E così fece arrivare il diluvio cancellando per sempre, o quasi, ogni traccia concreta di questi esseri
semi-divini. Infatti, in certe occasioni, i ritrovamenti di alcuni archeologi sono stati davvero sconcertanti.
Ossa di uomini alti anche fino a 7 metri sono state ritrovate in diverse parti del mondo. (vedi fig.124)
Crani giganteschi, capaci di calzare come un casco la testa di un uomo. A Gargayan, nelle Filippine,
furono rinvenuti i resti di esseri umani alti 5,18m.; a Ceylon resti di esseri umani alti 4m.; a Tura ai
confini Pakistan trovato scheletro altro 3,35m.; Scoperte identiche in Agadir, Marocco, Moldavia,
Moravia, Siria. Leggendo in (Genesi 6:4 : ”In quel tempo (prima del diluvio), c’erano i giganti ….”) Oltre
a utensili di grosse dimensioni, ognuno di questi pesava almeno dieci chili, ovvero, venti volte più del
peso di normali utensili facilmente maneggiabili da un essere umano. Solo esseri enormi avrebbero
potuto maneggiare efficacemente tali Utensili .
Nella Bibbia ci viene descritto il Re Og,"l'ultimo rimasto dei giganti", il cui letto misurava 4,7 metri di

                                                                                                     61
lunghezza. Il famoso Golia abbattuto da Davide era alto invece 3,2 metri. Leggiamo il seguente passo
biblico:           " (…) Il paese che abbiamo attraversato per esplorarlo è un paese che divora i suoi
abitanti; tutta la gente che vi abbiamo notata è gente di alta statura; vi abbiamo visto i giganti, figli di
Anak, della razza dei giganti, di fronte ai quali ci sembrava di essere come locuste e così dovevamo
sembrare a loro." [Numeri 13,32-33]

Impronte gigantesche di mani e di piedi impresse in strati profondi di terreno.
Ossa ciclopiche ritrovate in scavi in tutto il mondo. Quindi, prove tangibili dell’esistenza di questi giganti
sono presenti ovunque. Quanto avrebbero potuto alzare una persona di 7 metri ??
Se consideri il rapporto 1 a 7 , un uomo normale e muscoloso alto 1,90, alza i suoi 90kg , se lo
moltiplico per 7 ne ottengo ben 630 kg !!! Una cosa pazzesca. !
E a volte, accanto a questi resti, ritroviamo utensili, armi ed elmi di dimensioni giganti. E, non smetterò
mai di sottolineare che sono ritrovamenti reali, anche se potrebbero benissimo far parte delle pagine di
un libro di fantascienza dei più classici. Ma il fatto più sconcertante è che la scienza tace a tal riguardo,
per quale motivo ?? Se dovessimo sapere esattamente tutto questo forse saremmo sconvolti, che tutto
quello che vogliono farci credere e’ falso e che la realtà in cui viviamo e’ distorta… [Non parlo di MatriX
!!!!! ] Ma della reale visione di persone che come me , si accorgono che qualcosa non và bene e non è
esattamente quello che vogliono farci credere. Lo dice il tempo, i ritrovamenti, la Cronologia, i racconti
presi qua e là, quanto a confonderci e a farci pensare che tanto non serve alzare nessun velo, che non
servirebbe a nulla.

Capita spesso che gli archeologi ritrovino in siti antichi di migliaia d’anni, oggetti che non dovrebbero
esistere, di fattura molto più recente, detti anacronismi o “oggetti fuori posto”. Ad esempio, in
Sudafrica, in tempi recenti, vennero rinvenute delle sfere metalliche con scanalature lungo tutta la loro
circonferenza, conservate in un blocco di pirofilite, alla quale venne assegnata un'età di 2,8 miliardi di
anni. Chi viveva sulla Terra prima ancora dei dinosauri?

Numerosi sono gli anacronismi nella storia dell’uomo. Ad esempio, famoso è il ritrovamento di una
specie di candela tipo qualcosa di automobile conservata in strati di terreno appartenenti ad epoca
preistorica, così come chiodi e monete, o quel cranio di bisonte vissuto in Siberia nel Giurassico che
presenta un perfetto foro circolare sulla fronte, opera di un proiettile d’arma da fuoco, che gli causò la
morte. Ma chi adoperava armi da fuoco al tempo dei dinosauri? L’uomo ha appena iniziato ad
investigare nel passato della Terra e c’è ancora molto da scoprire. Di fatti, se prendiamo in
considerazione la scienza ufficiale, i dinosauri avrebbero dovuto dominare la Terra nel periodo di
tempo che va dai 150 ai 64 milioni di anni fa circa, mentre le ultime scoperte fanno risalire la nascita
dell'uomo a 11,9 milioni di anni. (Vedi poco più avanti)

Ma, con tutta probabilità, gli scienziati si sbagliano. In molti casi sono state rinvenute orme umane nello
stesso strato in cui erano contenute orme tridattili appartenute ai sauri. La superficie della Terra è
formata da vari strati di terreno, e più si va in profondità, più si dovrebbero ritrovare reperti antichi
(secondo alcuni, la scienza ufficiale sta nascondendo prove di civiltà vissute, oramai nel mondo molti si
accorgono che la verità e’ altra.).
Chi camminava (e in alcuni casi portava anche calzature!) assieme ai dinosauri (ed in certi casi, anche
molto prima della loro venuta), parecchi milioni di anni fa?
Si tratta forse delle impronte di esseri alieni. Dei o semidei? In effetti, spesso si ritrovano orme umane
molto grandi, orme di individui giganteschi, lunghe fino a 54, e 61 cm e larghe anche 30, 32. Molti
reperti fossili inerenti sono conservati nel "Creation Evidences Museum", a pochi chilometri di distanza
da quel sito, a Glen Rose. Nel 1927, in Nevada fu riportata alla luce un'orma umana provvista di
calzatura in uno strato di terreno antico 160/195 milioni di anni (40 milioni di anni precedente i
dinosauri!). In Australia, sono state rinvenute orme umane pietrificate di grandi proporzioni a pochi
metri da quelle di un brontosauro. Casi simili li possiamo riscontrare anche in Turkmenistan, Africa,
Germania e in America. – E in aggiunta questa foto trovata su ESA, se fosse vera ??? > Link <

Quando si sapranno le cose veramente… Quando si finirà con la “Congiura del Silenzio” che dura da
millenni e se tutto questo dietro ci fosse la Chiesa ?? Cosa nascondono da millenni nei loro sotterranei
scavati sotto il Vaticano e che arrivano fino a Castel Gandolfo ??? O Magari proprio quegli esseri che
stanno distorcendo la verità, perché sicuramente ci sarà un motivo.. forse la verità e proprio qui dietro
l’angolo e dobbiamo solo girarci per scoprire chi veramente eravamo e che cosa e’ successo millenni
prima .
                                                                                                     62
Che vista come la stiamo vivendo non ha proprio senso per noi, se non quello che forse ci e’ solo fatto
sapere che dopo la morte ci sarà, un giorno il Giudizio e saremmo giudicati per il nostro operato, prima
di rinascere con altre spoglie.

Questo “Giudizio” arriverà magari come uno di quei cataclismi che hanno già colpito il Continente con
la Lemuria circa 18.000.000 di anni or sono, o magari come successe nel 10.104 aC. ad Atlantide
terminando la 4 Razza , o che dire della Razza dei Giganti (Anaquim) [46] che, nacquero con l’incrocio
di Nefilim[24/46] e donne Terrestri ?? Attendiamo per sapere, perché nuovi Giudizi attendono questa
razza umana, che inizia a essere presuntuosa .
Questa volta il Giudizio degli dei o degli Spiriti o degli Alieni, non sarà certo uno scherzo, perché in
questo mondo pieno di malvagità , in cui si sta portando il mondo alla rovina.
Noi del resto e io soprattutto aspetto prima possibile che tutto questo finisca e che si riporti lo stato
delle cose, se devo morire per questo, spero che avvenga presto. Perché mi accorgo che l’uomo inizia
a ipnotizzarsi e a circondarsi di cose inutili, futili e senza senso.
Forse e’ proprio quello che vogliono che noi facciamo, per poterci manipolare e farci stare al nostro
posto………… ma tanto a dirlo nessuno crede più a quello che altri magari vedono !!.
Oramai le parole sono state sprecate dalla Bibbia che dice “Chi ha orecchi per intendere, intenda, ….
il suo numero e’ …… “ oramai per coloro che non credono non c’e’ più speranza. !!!!
Periranno come e’ già successo nella storia, dimenticata da tutti, ma non da tutti !!




                  Nascita della catena di amminoacidi necessari per l’inizio della vita. [ Qui. ] (F86)




                                       Orientamento delle Camere. (fig.87)
                                                                                                          63
                                                Parte III

Ipotesi di Antropogenesi
Questa e’ una mia crono Antropogenesi terrestre di eventi successi nella Storia.

~ 4 miliardi / 2,8 mil.d
1) Il Pianeta Marte aveva atmosfera, aveva l’acqua (vedere pag. 7) e probabilmente era abitato. [Sarà
confermato quando esplorando Marte, verso il 2035 con l’inizio delle colonie sulla Luna, troveremo le
prove che dovranno fare riscrivere la Cronologia Terrestre. !]
Dopo la sua creazione, giunse dal remoto spazio una civiltà oscura che in essa si insidiò .

~ 1,1 mil.d / 600 mil.
2) Generazione della prima Razza di esseri (prendiamo il tempo Brahma), [del resto la vita iniziale
nacque dall’acqua ed’era unicellulare]. Non conosce la morte, in quanto è composta da un tipo di
materia impalpabile quasi eterea, che si condensa ricoprendosi di materia: Esiodo [47] scrive che
s’immerse nella terra. La Prima Razza è composta da Ombre, senza sesso, senza mente; esseri eterei
trasparenti; sono le Immagini, dei loro padri, denominati i Bhûta, la Razza chiamata Chhâyã
Si lamentavano perché la loro carne era assente, ed’erano come spiriti che vagavano nella Terra,
senza una fissa dimora. I Riformatori concordi con i Costruttori, decisero che si doveva dare a una
nuova razza più materialità, ed un senso fisico, meno etereo, per cui modificarono questa razza,
modificando l’evoluzione per ottenerne una nuova.
Leggendo le stanze di Dzyan, sembra che a questo punto, la crescita della vita abbia ricevuto uno
stimolo esogeno ad opera d'esseri extraterrestri che hanno guidato in passato il suo sviluppo.

~ 600 mil. / 300 mil.
3) Seconda Razza(Semidei) visse l’età dell’Argento, Esiodo scrive che per 100 anni i figli restavano
sotto le cure della madre, fu prodotta da innesto Asessuale, uscendo dalla eterea, o dagli Auto
generati, sortiti dai brillanti corpi dei Signori i Padri, i figli del Crepuscolo.
Il periodo di 100 anni coincide col numero degli anni divini di Brahma, del calendario bramanico. Anche
questa stirpe sprofondò negli abissi della terra o materia.
“La nostra natura anticamente non era la stessa di ora. Essa era androgina… i loro corpi erano rotondi,
camminavano in circolare; avevano grande forza terribile. poi vennero divisi, ciascuno dei due,
rendendoli più deboli; chiudendo la carne. “

La forma semifluida della Prima Razza sotto l’azione di un campo di forza diviene sferoidale, come tutti
i corpi dell’universo. Il movimento era circolare, come una trottola, dando loro una forza terribile. La
Seconda Razza, Gusci ancora molli, asessuati, senza mente; senza ossa. Doppi, Androgini.
La forma sferica è descritta in mitici racconti “ l’Uovo del Mondo, da cui nasceva l’Androgino. “
Secondo i Greci Zeus, (i Costruttori) quando crearono la razza successiva la Terza, suddivisero l’uovo
creativo in 2 parti per affinarne meglio le cellule.
Esiodo non parla di uova, ma descrive la Terza Generazione, quella dell’Età del Bronzo, creata dai
frassini. Secondo gli scritti sacri del Popol Vuh del Guatemala, gli uomini furono creati dall’albero Tzita
e dal midollo di una radice chiamata Sibac, il cui significato è anche Uovo.
Gli antichi Persiani affermavano che l’uomo era l’Albero della Vita che cresceva a coppie androgine,
finché non furono separate in seguito ad una modificazione della forma umana.

Riepilogando la Teogonia greca, fu Zeus [qui ci si ricollega al Libro di Dzyan, ai testi antichi sulla
Teogenesi del mondo Maya, dei miti Indiani, gli dei sono chiamati con molti nomi ma la radice e’
sempre la stessa. ], secondo Esiodo creò la Terza Generazione, quella dei Giganti-Ciclopi. Il
continente dove questa generazione o razza si sviluppò non fu l’Iperboreo, ma un continente che
s’estendeva dall’Oceano Indiano all’Australia, dove oggi c’è l’Oceano Pacifico. Questo Terzo
continente è chiamato da alcuni studiosi Lemuria [48], il suo antico nome è Shâlmali.
I Costruttori e i Lhas, svilupparono dalla Seconda razza il Cigno Bianco denominato dalla volta stellata
che adombrò la grossa Goccia l’Uovo della razza futura, l’Uomo Cigno della successiva Terza. Poiché
la natura non procede a salti, l’epoca della separazione dei sessi risale ad un’epoca remota. Il Regno
di Zeus, il creatore degli uomini, risale secondo il calendario brahamanico più di 18 mil. di anni fa [49].
Oltre alla 2a razza ci furono anche gli esseri che nacquero dalle forme Uni cellulari e nati dall’acqua
che si erano evoluti, altri invece erano grandi ed orribili e che prima, intorno a 70 milioni di anni fa’

                                                                                                  64
tempestarono la Terra. I Costruttori e i Riformatori per il momento attesero che la vita riprese il suo
corso, come una fenice che risorge dalle sue ceneri dopo l’evento di 65,95 mil. di anni fa-
Siamo tra i Periodi Algonchiano(1600mil / 542 milioni), Cambriano(542/488 mil), Ordoviciano(488/444
mil), Siluriano(444/416 mil), Devoniano(416/359 mil) e parte del Carbonifero (359/299 milioni ac.)

Una stranezza giunge al nostro tempo come uno spettro, trovando tra i fossili, una impronta di scarpa
dentro un fossile di Trilobite nel 1968, ad Antilope nell’Utah) da William J.Meister (LINK)
E’ sicuro che la vita era presenta sulla Terra o era giunta da qualche luogo vicino .
L’ipotesi che su Marte ci fosse già una civiltà, potrebbe rivelarsi vera. Molte cose strane trovate e
datate in questo tempo, come anche la possibilità di una civiltà vicina, che regolarmente esplorava e
veniva nel nostro Pianeta .



~300 / 65 mil.
Dopo il Carbonifero si passa dal Permiano(299/251 mil.), Triassico(251/204 mil.), Giurassico (204/146
mil), Cretaceo(146/65 mil.) –
Sulla terra vediamo alghe, conifere, Rettili, prime Rane, Testudinati, Coccodrilli, Dinosauri, Teropodi,
Ornitopodi, Marginocefali, Ceratopsidi, Rettili volanti, Insetti, Primi mammiferi. Gli oceani allargano le
terre emerse, attività orogenetiche ed eruttive.

Cade un meteorite nello Yucatan (Foto 1 ) secondo l’Università di Berkeley di Scienze e fisica terrestre
a 65,95 milioni di anni fa’. [La datazione e’ fissata con il metodo argo/argo, l'unico in grado di coprire
quasi l'intera storia della Terra (l'argo e il prodotto del decadimento dell'isotopo naturale potassio 40,
che ha un tempo di dimezzamento di 1,25 miliardi di anni)]. Depositi di iridio spessi ben due centimetri
proprio nella zona di separazione fra le argille cretaciche e quelle paleoceniche, cioè tra l'era
Secondaria e quella Terziaria, e quindi in coincidenza con la fine del regno dei dinosauri. Si tratta di
una concentrazione di iridio di oltre 30 volte superiore rispetto a quanto si riscontra normalmente nella
crosta terreste, nella quale questo elemento è estremamente raro”.

Si estinsero i grossi mammiferi Dinosauri e rettili volatili, oltre ittiosauri, gli pterosauri, le ammoniti, i
graptoliti e moltissime specie di vegetali. Non tutti si estinsero completamente.
Catastrofe durata molti Secoli…se non 300 / 1.000 anni. Considerando le polveri minuscole che si
sparsero nell’atmosfera. Onde anomali oltre 1 km, inoltre terremoti ed eruzioni sconvolsero il pianeta,
che mosse i propri continenti.
Le prove dell'evento sono custodite nei fondali oceanici, tra sedimenti degli Oceani Atlantico e Indiano,
sotto forma di particelle microscopiche databili con moderni metodi radioattivi. Sono i resti di quella
antica collisione, « oltre alla presenza di elio- 3, un isotopo raro sulla Terra, ma abbondante nello
spazio, dove viene continuamente rifornito dal vento solare e assorbito dai frammenti cosmici », le
spiegazioni sono del geochimico Prof. Dott. Ken Farley del Caltech di Pasadena

~64 / 23 mil.
Dal Cretaceo passiamo al Paleocene (65/56 mil.), al Eocene (56/37 mil.) e Oligocene (34/23 milioni
anni fa) .
Viene trovato un mortaio e un pestello datati circa 55.000.000 di anni, trovato nel 1877, ma datato con
gli ultimi ritrovati tecnologici. (Vedi qui’)[50] Inutile dire che la vita era già presente . Chi c’era in questi
tempi e ha attraversato il tempo ?? Sicuramente qualcuno che e’ arrivato sul nostro pianeta e che sé
portato qualche suppellettile.

La terra viene mutata, la vita prosegue il suo corso, si alza la temperatura, dando forma ai mammiferi,
ai primi marsupiali, alle famiglie dei Fenicotteriformi, Galliformi, Pellicaniformi, Gruiformi, e vari uccelli.
Oltre ai Cetacei, le balene, i capidogli, ed infine lo splendido delfino intorno ai 51 milioni di anni fa’. Il
mammifero simile per intelligenza all’uomo, cui la massa del cervello e’ simile.
Di recente è stata anche trovata la prova che gli antenati delle balene vissuti nell'Eocene tornavano a
terra per partorire, come oggi continuano a fare le foche, grazie a una scoperta eccezionale e finora
unica al mondo: il ritrovamento di un antenato fossile dei Cetacei, una femmina di 2,6 metri di
lunghezza, con un feto quasi a termine all'interno del corpo.
La scoperta è avvenuta in Pakistan e la notizia è stata pubblicata sulla già citata PLoS One, che vi
consiglio di visitare.
                                                                                                  65
E’ probabile che qualche ominide possa essere apparso, secondo alcuni scienziati e soprattutto su
prove rinvenute e datate come molti Oopart.

~23 / 5,3 mil.
Arriviamo al Miocene molto importante (23/5.3 milioni anni fa) , qui succederanno cose importanti che
segneranno il destino della Terra.
Sembra che 16.000.000 di ani fa’, (pag. 11) tra Marte e Giove, ci fosse un pianeta, che secondo
traduzioni delle tavolette sumere si chiamava Tiamat /Mallona. Ora invece al posto suo c’e’ solo
desolazione di asteroidi e molti frammenti sparsi. Le tenue conferme arrivano non solo da diversi
ricercatori della Nasa, ma dalle orbite di quello che rimane in quella fascia.

1) Ea stabilita una civiltà, il nome del Pianeta era Tehom-Tiamat o Mallona.
   Nel frattempo questa civiltà si evolve distante, ma sapendo che sulla Terra c’era un’altra possibilità
di poter vivere, che la vita era iniziata, che c’era una mutazione orografica e la Pangea oramai in
espansione, a causa di riformazioni della crosta Terrestre, si definivano i continenti..
2) Altri mammiferi si aggiungono nell’evoluzione, i Mastodonti, Basilosauro da cui arrivò il Cetaceo, i
Brapidi, alcune famiglie iniziali di primati Eosimiidae e Amphipithecidae, maggioranza scimmie, ma
nulla a che fare con l’uomo. ! Vengono datati 30 milioni di anni fa’.
3) Qui nel Miocenico, si abbassarono le temperature, con il conseguente accrescimento del volume dei
ghiacci dell’Antartide a Antartide., in cui la temperatura media terrestre arrivò a circa 13°, oggi invece
e’ di circa 22° in salita..
4) Il Mediterraneo in questo tempo (5,2 mln). , non fu più alimentato dalle acque dell'Oceano Atlantico,
a causa del movimento delle Placche e della deriva dei continenti, e quindi non fu in grado di
compensare l'evaporazione con le precipitazioni e con l'apporto dei fiumi, il che lo portò quasi in secco.
A quei tempi insomma il Mediterraneo sarebbe apparso come un'immensa distesa arida, zeppa di
depositi di sale. Con alcuni laghi profondi.
Questo e stato scoperto trivellando il fondale marino e prendendo segmenti. E’ stata scoperto in alcuni
punti delle rilevazioni, uno spessore di circa 600 metri di minerali salini.
Che indicano che il mare era inesistente, causato dalla evaporazione di quello che rimase dal
cataclisma di milioni di anni or sono che chiuse per quasi 10 milioni di anni il bacino ! E’ una scoperta
eccezionale che sconvolge alcune considerazioni fatte in proposito.
(http://ldolphin.org/meddead.html) – (http://aurora-project.forumfree.net/?t=2453535)
(http://www.geocities.com/elidoro/diluvio/dil_scienza.html)




                                                                                       (F88)
                       Bacino del Mediterraneo esattamente tra 7 e 2 mln di anni.
                 Ogni considerazione di supposizione cessa con le prove ritrovate ! [51]

Qui durante la creazione della Terza razza, gli animali senza ossa si svilupparono e maturarono dalla
seconda razza, divennero animali provvisti di ossa. I loro Chhâyã divennero solidi.
Gli animali si separarono per primi., cominciando a riprodursi.
E coloro che non avevano Scintilla presero per essi enormi animali femmine. Produssero con esse
delle razze mute. Ma le loro lingue si sciolsero. Essi allevarono dei mostri contraffatti e coperti di peli
rossi che camminavano a quattro zampe.
Una Razza muta perché la sua vergogna non fosse narrata. Nacquero per errore e perché
l’intelligenza non era. Nacque una razza distante dall’homo primordiale, primi ominidi creati dai Lhas .
                                                                                                      66
in cui ….
Aggiungo la notizia che ho trovato in rete : Lo hanno chiamato Lluc. [52] E’ un ominide vissuto 11,9
milioni d’anni fa ed è il più antico degli antenati dell’uomo. A differenza di quanto appurato, non
proviene dall’Africa ma dal bacino Mediterraneo. Dalla Spagna, precisamente.
Un po’ scimmia, un po’ uomo, questo antenato dal nome scientifico di “Anoiapithecus brevirostris“,
Quindi l’uomo era presente ancora prima di 3,2 milioni di anni … come già molti scritti antichi indicano.

4) Nasce la terza Razza nasce dai Chhâyã, ci troviamo a una prima Genesi.
Altri proiettarono la Scintilla. Con il proprio Rûpa riempirono la loro esistenza, che e’ azione e reazione,
che è il Karma. per divenire gli Arhat.
E divennero i Vâhan dei Signori della Saggezza. La razza rossa sulla terra.
Vedendo ciò i Lhas piansero dicendo:
“Gli Amânasa hanno macchiato le nostre future dimore. Quello è Karma. Abitiamo negli altri. Istruiamoli
meglio, perché non succeda qualcosa di peggio”. Lo fecero...
Allora tutti gli uomini furono dotati di Manas e videro il peccato di quelli che erano sprovvisti di mente.
Il corpo fisico che sta prendendo forma densificandosi gradualmente dal piano eterico, in quanto
derivato da esso per scissione e separazione, è qui definito la “Grossa Goccia”, quasi fosse una parte
di sostanza che si distacca dal Tutto per costituire la materia fisica.
Per maturare e crescere è necessario un apporto di calore, in questo caso d'energia, che gli fu data
dalle energie cosmiche nelle quali sta iniziando l'esistenza.
Il cigno rappresenta l'Energia Divina superiore che discende sul piano fisico ed essendo il bianco il
colore della purezza e incontaminata che si manifesta sul livello fisico.

Giunto ormai alla fine della Terza Razza, l'uomo acquista corpo fisico completo, entrando nella
manifestazione duale, da androgino passa a distinguersi in sessi separati. Questo medesimo concetto
lo si può anche ritrovare nella Genesi Biblica, in cui sono descritte due creazioni separate
dell'uomo.[53]
Ritrovati altri ominidi 3,2 milioni di anni fa, nella Rift Valley in Africa, che sarà chiamato “Ominide
Australophitecus” (sopranominato Lucy perché femmina.) la Terza Razza doveva ancora crescere ed
evolversi per sopravvivere.
C’era una glaciazione e le terre come il Polo Sud e la terra del fuoco erano unite, comprendendo forse
una parte a metà strada dell’Australia. La datazione dell’Ominide e’ datata correttamente, altezza di
ca.132 cm. (l’altezza e’ considerata secondo la Patologia, dal fatto che le ossa nei secoli perdono
lunghezza del 15%. rispetto le reali dimensioni.




                                                                                                         (F.89)

The chart above presents the accepted scientific view of evolution on this planet... It shows human beings
appearing on the earth about 1.6 million years ago, and human civilization just 10,000 years ago. From where, or

                                                                                                      67
perhaps "when," were advanced civilizations visiting our past thousands or millions of years before man
appeared on the earth? As we move further back in time through the different eras, you will see evidence
continue to grow... evidence showing proof of modern humans and technology in the distant past, and the man
appears 54 million years ago and not 3.3 millions

Il Libro di Dzyan non parla di esseri giunti da altre parti, perché narra della creazione, la stessa che e’
narrata leggendo lo “Sepher Yetzirah”, oppure il “Libro Bibbia dei Maya” o libro Popul Vuh, oppure il “
Los libros del la Chilam balam, altro libro sacro per i Sacerdoti Maya..
[ La maggioranza dei racconti della Teogenesi della Creazione sembra avere in tutte le popolazioni la
stessa radice !!!!! Ma allora il Libro di Dzyan descritto dalla HP. Blavatsky non e’ falso, visto che e’
simile ad altri scritti antichi, sulla creazione Cosmogonica e Antropogonica, son simili !!!!!!!!!!! Viene il
dubbio che nessuno sia falso ma tutti rispecchiano l’origine dell’uomo in modi e visione diversa !. ]

~ 3,05 mil.
Per non perdere il filo del tempo ora siamo a circa 3 milioni di anni fa
~2 mil. Un cataclisma, provoca tremendi terremoti che provoca spostamenti sulle placche tettoniche
africane. Facendo muovere gli oceani, oltre a quello Atlantico che in parte si alza, aiutando ad aprire lo
Stretto di Gibilterra e formando le cosiddette colonne di Ercole. [Narrato nel Mito di Ercole . ]
Si riversano almeno 343.000 metri cubi di acqua al secondo, provocando anche una erosione delle
rocce che lentamente si abbassano. Secondo uno studio geologico e marino viene stabilito ai giorni
nostri che le specie ittite marine che compongono i nostri mari, sono nate nell’oceano. Alcune specie
anche anguille tengono memorie per ritornare dove sono nate. Anche le anguille ed altre specie
particolari ritornano annualmente nel mare dei Sargassi.

~ 1,8 mil. / 11.000 ac.
Andiamo avanti nel periodo Neozoico, in cui troviamo il Pleistocene (1,8 milioni a 11.000 anni fa)
Qui inizia l’altra storia e gli eventi che cambieranno la Terra definitivamente, terminando la 4a era
descritta dai Maya, dagli antichi manoscritti indiani, dal Libro di Dzyan.

5) 870.000~ac. L'origine dei Naga si perde nel tempo, datato in questo periodo, che i più antichi poemi
epici indiani quali il Ramayana, ed alcuni racconti Tibetani, li collocano in un'epoca risalente a 870.000
anni fa . (Io onestamente non credo che non sia vero, perché comprendo che l’evoluzione sarebbe da
trascrivere completamente. Poi rifare i libri di scuola, troppo costoso vero ??). Ma soprattutto ritengo gli
Indiani seri e i loro miti Reali. Peccato che le Tavolette dei Nacaal siano troppo custodite

‘Le stanze di Dzyan’ parla di loro come "I serpenti, che ridiscesero, che fecero pace con la quinta
razza, che l'ammaestrarono e l'istruirono" [Probabilmente della 4a Razza ne facevano parte anche
loro, come potrebbe essere invece un incrocio tra alieni e terrestri, o degli alieni venuti sulla Terra.] .
Un rilievo in pietra di Orissa, del X sec. d.C., ritrae le divinità Naga e Nagini con lunghe code
intrecciate sotto la vita, come più tardi avverrà per Iside e Osiride tra i Frigi, scolpiti in forma di cobra.
È ad Angkor Wat che la simbologia del rettile è magistralmente rappresentata da innumerevoli sculture
di cobra che sormontano il disco solare ed esprimono, secondo Hancock, la costellazione del Dragone,
adagiata come un cobra in atto di sfida.
Sembra che la terra sia un vero spazio porto per diverse razze          che viaggiano nel cosmo e che si
spargono la voce. Sicuramente non distanti dal nostro sistema solare, altre razze magari sono in altre
dimensioni rispetto la nostra. Secondo me’ non si fermarono più di tanto perché la terra era sconvolta,
trovarono solo razze inferiori e non particolarmente interessanti dal loro punto tecnologico.

700.000 ac. Datazione di un meteorite di 6x10km cade sulla vecchia Cambogia, provocando violenti
terremoti sulla Cina, Giappone, India.



6) Arriviamo a circa 458.000 .anni quando su Tiamat, narrato dai Sumeri ci fu una grande battaglia.

Suppongo questo :



                                                                                                     68
All’incirca 460.000 anni fa, il Pianeta Marduk era vicino al Sistema, ma non entrò internamente nelle
orbite Coloro del pianeta, a bordo di astronavi giunsero in questo Sistema, mentre su Tiamat
trovarono altri esseri, che diede loro battaglia o chissà chi fu il primo a farlo, questo non credo che lo
sapremo mai. ! Anche perché non sembra esserci l’ombra del passaggio di Nibiru
La tecnologia superiore degli abitanti di Marduk gli Anunnaki (chiamati così figli di “An”) sconfisse i
Malloniani, cui alcuni vennero sulla Terra e si nascosero. Forse avevano basi nascoste su Marte o
chissà su quale altro pianeta del nostro Sistema Solare.- [La vita e’ ancora giovane e siamo come nati
ieri, nell’universo.]
Chi poteva essere il demone antico ???
Una domanda da miliardi di dollari…

Ora io penso questo : “Se gli Anunnaki vennero per cercare minerali, non potendo loro sopportare
siffatte condizioni di lavoro, si ammutinano e modificano una razza di ominide, che a sua volta forte,
lavorasse nelle miniere estraendone il minerale che a loro serve (gli antropologi vedono ben 5 tipi
diversi di crani ominide e Homos diversi…come si spiega ), si può dire che non sono schiavisti, ma
esseri creatori per il loro bisogno, non distruttori, forse opportunisti per bisogno di risorse.
Mentre non conoscendo esattamente i Malloniani, chi mi dice che non fossero coloro che sono invece
il male di questo mondo, esseri malvagi distrutti dagli Anunnaki ??? Forse sono un po’ i nostri diversi
padri., anche se mancano degli anelli a riguardo passaggi di storia antichissima e primordiale.
Occorre leggere bene il Libro dei Vigilanti, della Apocalisse Noachica che parla del figlio nato diverso
dagli uomini, il cui nome e’ Noè . Ma che comunque i tempi in cui si pongono gli eventi sono posteriori
in data, rispetto a quanto affermato dal Prof. Sitchin.. mancano molti riferimenti, o forse chissà ci sono
e si tengono nascosti, che ne so, ma le date dei tempi sono molto diverse; che magari sono nascosti in
altre civiltà di altri popoli, che custodiscono gelosamente le origini dell’uomo. O errori date trascritte ….!
La Terra e’ molto giovane, non ha milioni di anni (di Vita umana intendo.) rispetto a tali pianeti, in cui
degli esseri si sono evoluti in milioni di anni di storia e di tecnologia.
[Ad esempio l’antica pratica del meretricio e della prostituzione, nasce dai Sumeri con il Rito Solenne
della fertilità, con riunioni orgiastiche, che annualmente facevano tra dei e praticanti dei culti religiosi.
Venivano allestite stanza apposite dove veniva venerato dalle sacerdotesse il Culto Fallico. Si
auspicava l’abbondanza del raccolto, la fecondazione, nel volere degli dei.(Vedi ‘Gli dei della creazione
pag. 5’) ] .
[Posso aggiungere che in un certo senso erano bei tempi. ! ]

Quindi gli Anunnaki il Popolo di Shem, con i 7 Supremi, di cui facevano parte i quattro principali dei
creatori (An, Enlil, Enki, Ninhursag), con l'aggiunta di Inanna, Dumuzi, Utu e Sin e di 50 dei minori, detti
anche Igigi vincono e vengono anche loro sulla terra per via delle risorse esaurite e per cercare
minerali a loro indispensabili, nell’Africa, nello Zimbawe, Swaziland di quel tempo.
Spinti da pressante sopravvivenza, giunsero nel Mare d'Arabia, dirigendosi verso il Golfo Persico,
stabilendo una loro città, chiamata “E.RI.DU.”, tradotto dal Sumero significa ("Casa costruita lontano").
Termine giustamente azzeccato, considerando che molti nomi sono stati dati in base a quanto si
verificava e agli eventi .        Insegnano Astronomia, l’Agricoltura e come coltivare, la società, la
Matematica, i sessagesimali, i multipli e la ruota. !!
Mentre con le loro tecniche estraggono ciò che a loro serve, con tanta fatica nel corso di secoli, fino a
quando gli stessi, smettono di prendere ordini, si ammutinarono. Decise il loro capo Enlil di creare una
razza forte che lavorasse per l’estrazione.
Qui sotto una foto significativa, in cui Ninhursag era fiera. di mostrare la sua creatura.




                                      (F90)                                La spirale del DNA


                                                                                                     69
Il primo uomo lo chiamarono “Adama” il ‘venuto dalla terra ’, dove da lui discese la razza umana.
(Strana similitudine con la Bibbia.. a volte quando si dice le traduzioni……..)

Se ne andarono, forse promettendo di ritornare e vedere l’evoluzione della razza.?? Dopo averci
insegnato moltissime cose e del quale oggi dobbiamo dire comunque grazie ai Sumeri, compreso il
Sistema Binario !!!!
Rimasero secondo le tavolette traslate dal Prof. Sitchin, fino al 314.000 ac. circa 144.000 anni.
Potrebbe essere possibile magari al fatto che cadde in Australia un meteorite di circa 1 km, a Wolfe
Creek, che provocò sconvolgimenti sulla crosta terrestre ed enormi maremoti, che raggiunsero l’india,
l’America e il Polo Sud.
Dei Malloniani rimanenti di Tiamat probabilmente si rifugiarono sulla Terra da qualche parte, portando
qualcosa della loro tecnologia, o astronave, nascosta da qualche parte nel mondo.
Potremmo accostarli ai Vigilanti caduti, i Nephilim che si accoppiarono ??? (Vedi il Libro dei Vigilanti.
che fa parte del Grande Libro di Enoch che comprende 5 Libri)
Libro dei Vigilanti           (cc 1-36)             Libro delle Parabole               (cc 37-71)
Libro dell’Astronomia o Libro dei Luminari celesti (cc 72-82)
Libro dei Sogni               (cc 83-90)            Lettera di Enoch                   (cc 91-104)
Conclusioni                                         (cc 106-108)

L'appellativo "Nephilim",(in Ebraico ‫[ )הנּפלים‬Radice Semantica: Nafal, significa cadere] presente
nell'Antico Testamento (Torah), in molti libri non canonici Giudaici ed in antichi scritti cristiani, viene
tradotto con: giganti o titani, mentre in altre traduzioni si preferisce mantenere il termine Nefilim.
Il Termine e’ per errore usato in associazione ad Anunnaki, che vennero sulla Terra e non caddero .!!

Come detto sono diverse le scuole di pensiero sull'argomento: si va dalla popolazione di altro pianeta
o, stando alla pura etimologia del termine ci si riferisce ad un popolo creato dall'incrocio tra i "figli di D-
o" (Benei Elohim, angeli) e le "figlie degli uomini" (vedi Genesi 6:1-8) che a "quelli che sono precipitati"
allora il nome deriverebbe dalla radice semitica “nafal”, che significa cadere.

Del racconto del Libro dei Vigilanti, consiglio di visitare questo link .Inserito da Dreaker.
I Nefilim sono il risultato dell’accoppiamento tra i Vigilanti (figli di Elohim) e le donne di quel tempo
umane che trovavano gradevoli. Diedero luogo ad una progenie ibrida gli Anaquim !
Che erano di statura gigantesca dalla forza prodigiosa ed il loro appetito era immenso. Ben presto
divorarono tutte le risorse della razza umana, cominciando a nutrirsi anche di esseri umani. Questi
Anaquim attaccavano ed opprimevano gli umani, perché soffrivano molte pene a causa della loro
doppia natura. Molti cercarono rimedi nelle piante e molti morirono (Narrato dalla Kabbalah Ebraica)
per lo meno e’ degna di fede.          Da qui l'ira del Signore che inondò la terra con il diluvio.

Il termine Angelo deriva dal greco ánghelos, annunziatore, portatore di messaggi, messaggero, (ed in
particolare messaggero della divinità), ed e’ la traduzione in greco del termine Malak dal
(fenicio/aramaico/ebraico antico), che significa appunto: portatore di Luce, messaggero del “divino” dio
= AIN SOUF = INFINITO
In particolare la parala araba "Malak" (plurale "Malayka") potrebbe derivare dal verbo "ALaKa" che
significa "trasmettere un messaggio", oppure potrebbe derivare dal verbo "LaAKa" che significa
"inviare".
Nella Bibbia e nel Corano, gli angeli sono variamente descritti: superiore agli uomini per saggezza,
potenza, scienza, sono tuttavia inferiori a D-o, della cui corte fanno parte, ci sono anche gli Ofanim [54]


Si accetta la Teoria che l’uomo e la scimmia discendano da un antenato comune, ma l’uomo fu creato
modificato e generato da una razza di esseri superiori. Perché non e’ che in millenni l’uomo scende
dagli alberi e cammina subito a 2 zampe. L’evoluzione non usa i salti, ma impiega milioni di anni, per
questa la giusta spiegazione e’ una modifica esogena della vita, come la dimostrazione dell’elica
dell’attuale DNA e’ diverso dai primi esseri Hominidi, una parte e’ molto diversa. !!!!!
Nel periodo lemuriano si scontrarono le Logge Nere e Bianca, secondo la cosmologia steineriana, si
ebbe la separazione di Terra e Luna.
4 Razze prima della nostra, 3a costituita dai 'giganti ermafroditi' che popolavano Lemuria, mentre la
quarta fu quella degli Atlantidei, che conoscevano molto bene la Magia e le scienze esoteriche.
Con periodi di Umani, Semiumani, Semi mezzi dei, Semidei, Dei .
                                                                                                     70
Secondo la Cosmogonia evolutiva Azteca suddividono così le cinque Ere: la prima Era nel segno della
Terra e del dio Tezcatlipoca che divenuto Sole creò una razza vegetariana di giganti terminata nel
giorno “Ocelot, giaguaro”.
La seconda Era nel segno dell’Aria e della Scintilla divina di Quetzalcoatl che insegnò le arti e ebbe
termine nel giorno “Ehecatl, vento”, le odierne scimmie sarebbero gli uomini di allora.
La terza Era nel segno del fuoco del dio della pioggia Tlaloc che creò una crudele razza di uomini
acquatici e in quell’epoca scomparse la Lemuria nel giorno “pioggia di fuoco”.
La quarta Era nel segno dell’acqua e della dea Chalchiuhtlicue sorella di Tlaloc, in quest’epoca la
materia si raffinò e apparvero i primi uccelli fino al diluvio che distrusse Atlantide il giorno “Ahau,
pioggia”.
La quinta Era è nata sotto il segno di Tonatiuh “l’aquila che vola in alto” e finirà con terremoti il giorno
“Ollin, movimento”, ogni 52 anni solari, un secolo indigeno, 52x365=18.980 giorni per la Terra,
292x65=18.980 giorni per Venere, cioè i 260 anni del Katun Ahu che porterà lotte e cambiamenti che
apriranno la via all’Era dei pianeti e della comunicazione universale.

Gli indiani, come i Maya, dividono l'età della Terra in cicli, anche per loro, infatti, questo sarebbe il
quinto ciclo terrestre, stessa cosa la suddivisione ciclica separata da eventi catastrofici rilevabile nel
Bhagavata Purana. Quindi non solo i Maya indicano una fine.
Esiodo, poeta greco del VIII sec. A. C., nella sua opera “Le Opere e i Giorni” narrando il mito delle
razze, afferma che gli dei dell’olimpo crearono una prima razza di uomini perituri, vissuti in un’epoca
d’oro; poi, nell’età dell’argento né crearono una seconda inferiore di spirito e di corpo, una razza che
Zeus trasformò successivamente in dei degli inferi.
Nell’età del bronzo crearono una razza crudele di uomini perituri terribile e potente; poi crearono una
quarta razza di semidei ed eroi, giusta e divina; della quinta razza Esiodo dice: “Prego il cielo che io
non abbia a mio turno a vivere a mezzo degli uomini della Quinta Razza; o che io fossi morto prima, o
nato più tardi, poiché questa è la razza del ferro”.
Essi non cesseranno di soffrire di giorno fatiche e miserie, né la notte di essere consumati dalle
anossie che loro invieranno gli dei.

Gli yezidi concepiscono il nostro tempo come l’ultimo dei “settantadue Adami” vissuti diecimila anni
ciascuno con un intervallo di assenza di altri diecimila anni tra l’uno e l’altro, curioso il fatto che queste
cifre non sono “campate in aria”, ma corrispondono a cicli astronomici e precessionali.
Come potete notare bene o male le stesse Teogenesi sono uguali per tutti i popoli, evidentemente per
tutti c’e’ stata la stessa origine.



~300.000ac. Cade a Wolfe Creek un meteorite che lascia un cratere di circa 875m (19°10'S, 127°48'E)
in Australia – Provoca un maremoto tremendo e degli sconvolgimenti.
La terra e in un periodo di glaciazione fino al ~235.000ac. Aumenta l’altezza dei mari poi di ca.2 metri.

~220.000ac Cade in Sud Africa (Pretoria Saltpan) vicino a delle miniere, un meteorite che lascia un
cratere di ben 1,13km, la datazione e’ scostata di circa ±15.200 anni

~ 180.000 –120.000 ac la terra e’ in mezzo alla glaciazione detta Mindel, Riss. dove termina intorno al
periodo pre Wurm ~ 121.500 ac. e riprende un’altra glaciazione dal 115.000 al 10.155 circa.
Furono caratterizzate da un clima molto freddo e secco (le temperature medie annuali erano inferiori ai
10°C) e dall'assenza di foreste. I Boschi riapparvero nelle fasi finali delle singole glaciazioni e in
seguito al periodo di riscaldamento, dapprima con specie semplici, adatte a un clima ancora freddo e
semiarido, come la betulla e il pino silvestre (Flora).
E’ probabile che sia cambiata l’inclinazione terrestre, o comunque un periodo ciclico detto di
Milankovic, quello che per ora ha teorizzato essere la previsione più corretta.
Variazioni asse terrestre, variazioni orbitali che periodicamente influiscono.

~100.000ac. Datazione meteorite in Argentina, 4,5km (Rio Cuarto), ed Algeria 475m.(Amguid) di
diametro crateri lasciati., Quello in Algeria, provoca la formazione di una specie di vetro quarzato,
dovuto al riscaldamento del contatto per frizione, causato dall’impatto del meteorite. E’ probabile anche
che sia responsabile della desertificazione .

                                                                                                     71
77.014~ ac Atlantide stava per scomparire nuovamente a seguito di un cataclisma, dovuto alla
probabile caduta di un meteorite. Toth l'Atlantideo era già presente in questo tempo. Pensano gli
Atlantidei che nei prossimi millenni sia il momento di portare parte della loro conoscenza ad altre
culture. Aumenta la distanza tra l’Europa e l’Africa di alcuni centimetri e molti terremoti si verificano in
Europa, Grecia, Iran.
Il fantastico continente Mu (Gondwana, Lemuria precedente ad Aztlan), iniziano il declino, la catastrofe
decima la sua popolazione e le sue terre sono quasi sommerse.
E evidente che gli abitanti di Lemuria non brillarono per la loro civiltà come i figli di Atlantide e Mu, ma
piuttosto erano carichi di una agghiacciante crudeltà perché, come abbiamo visto, non c'è leggenda o
riferimento storico che non ne sottolinei la brutalità sanguigna. Anzi si nota sempre un progressivo
decadimento della razza, come se la loro stessa natura feroce sia stata la causa prima della loro
scomparsa.
L'insoluto mistero della "Pedra Pintada" (pietra dipinta) può più di ogni altra cosa riflettere tutto l'orrore
dei loro riti. Nell'Amazzonia, in un vasto complesso megalitico si erge un imponente blocco di forma
ovoidale al centro di un altipiano poco distante da Tarame.

In questo periodo glaciale, 70.000 / 50.000 la calotta polare settentrionale, era situata nell’Europa
settentrionale, quella meridionale si trovava nei territori antartici australiani dalle parti di Wilkes Coast,
nell’Oceano Pacifico. Il Polo Nord era situato vicino all’Europa, ma improvvisamente per cause di
variazione del campo magnetico o qualcosa che si è verificato, intorno al 55.000~ac si sposta nella
baia di Hudson in Canada. (Questo lo dicono i geologi, che hanno verificato datando alcuni strati. )

~52.000ac. Datazione meteorite in India cratere di 300m. (Ambar Lake), ed 1,83km (Lonar) 1,83km. di
diametro. Nel contempo in questo periodo ± cade un meteorite anche a Odessa, cratere di 168 m.
50.000~ ac Sembra che la datazione dello splendore Mù risalga in questo tempo. antica città di Kharo-
Khota nel deserto del Gobi.

49.000ac. Datazione del cratere di quasi 2km a Barringer .
37.000~ ac In questo periodo c'e' ancora la glaciazione, il Sahara era ospitale prima dello
sconvolgimento che avverrà. Il Nilo aveva anche una letto maggiore rispetto dopo il 10.000ac.
Toth [55] con il permesso dei Saggi Anziani, si reca in Egitto per erigere monumenti e far conoscere la
Scienza a coloro che sono degni e regneranno. Trova la Piana di Gizah, dove Terra e Stelle si
incontrano, iniziando una prima culla Pre-Egizia. Fece costruire la Sfinge segno di potenza, con volto
di Leone che guarda il cielo, verso la sua Costellazione e nel suo pieno Periodo precessionale (--
36.156,6/-33.606,8 ac)        Qui regnerà per circa 24.000 anni, dove come immortale sceglie di potersi
incarnare in diversi corpi e diventerà Hermes verso la fine.

30.000ac. Datazione del cratere Boxhole di circa 200m in Australia.
27.000 , un altro meteorite cade nello stesso continente (Dalgaranga) 100m. ca.

18.000 ~ I livelli dei mari a causa della Glaciazione della maggior parte dell’Europa settentrionale e del
Nordamerica , diminuiscono mediamente di circa 115/120 metri più bassi rispetto ora. Alaska e Siberia
collegate, Inghilterra e Francia unite, dove si poteva camminare a piedi, il mediterraneo aveva più isole
scoperte. Le 3 principali isole del Giappone erano unite, il Golfo Persico e lo stretto di Hormuz era
asciutto. L’Australia era più vicino e la terra del fuoco il sud America era collegato all’Antartide.
Le isole nell’Oceano Pacifico erano molto più grandi, nell’Atlantico Occidentale, nello stesso periodo, il
Grande Banco delle Bahamas che ora costituisce un basso fondale, formava un enorme altopiano di
120 metri sopra il livello del mare e tutte le piattaforme della Florida, dello Yucatan e del Nicaragua
erano emerse. Praticamente la maggioranza delle terre emerse abitabili , hanno iniziato a prendere
forma dallo scioglimento dei ghiacci solo nell’attuale ultimi 20.000/9000 anni fa. [56]
7)    15.000~ Le glaciazioni iniziano a terminare, dopo una durata ci circa 100.000 anni, una buona
parte dell'Europa inizia a essere più' libera e più calda. Nel frattempo cambia il clima anche nell'Africa
diventando più caldo e torrido. La Terra si sta scaldando per rilascio scambio termico, per cui anche le
piogge sono copiose e molto intense e abbondanti. Si verifica un grosso scivolamento della crosta
terrestre. Migra il polo nord magnetico di 30° ovvero di 3200 km. Portandosi nell’attuale posizione.
Il Polo Sud si spostò di ben 1600km. [Le Teorie di Hapgod [57] sono abbastanza reali e confermate dai
rilevamenti di buona parte del mondo, non da molti geologi ortodossi ] – Accadono diversi terremoti.

                                                                                                     72
~10.000 / 30.000 ac. Datazione di un grande cratere del diametro di 8km ! (Iturralde – Bolivia),
provocando un grande terremoto in tutta la catena Andina ed uno spostamento.

10.786~ac Intorno a questo periodo nell'Egitto verranno costruire le tre Piramidi Cheope, Chefren,
Micerino tra il 11.100 al 10.500, dove verranno attribuite ad erroneamente ad altri. Toth sa, che sta per
giungere il tempo del cambiamento, "la fine del dominio degli Dei sulla Terra". Dove promette che un
giorno ritornerà a vedere quello che aveva lasciato a custodia.
Nella Bodleian Library di Oxford e' conservato un manoscritto attribuito al copto Abu 'l Hassan
Ma'sudi.La lingua copta,in origine,era scritta e parlata da un gruppo di cristiani autoctoni contrario alla
conversione all'Islam.In base alle sue fonti,Ma'sudi afferma che la piramide di Cheope (insieme a
quella di Chefren) sono state costruite già 300 anni "prima del Grande Diluvio".

8) 10.104~ac Il Polo Nord si sposta nuovamente ed improvvisamente di 3.200 km., dove si trova
ora. Lo slittamento proietta l’America fuori dalla zona polare, avvenendo una dislocazione di una vasta
parte della crosta terrestre. Il ghiaccio a nord si vela di ghiaccio di soli pochi metri. L’enorme massa di
ghiaccio sopra l’America spessa oltre 1 km, si scioglie nel giro di pochi anni. [Teoria Hapgood –
Einstein , i fatti geologici sembrano confermare], avvengono dei maremoti e grossi terremoti, che
sconvolgono tutta la terra e I continenti.
[Secondo il Papiro Copto di Abou Hormeis, tradotto in arabo nel IX sec. afferma che il cataclisma
avvenne quando il cuore del Leone entrò nella testa del Cancro. il 10.104ac ]
- Avviene una catastrofe, che provoca una inclinazione dell'asse terrestre che farà tornare in altre zone
verdi, il ghiaccio, con onde alte fino a 800 metri.
Si verificarono Piogge intense che dureranno secoli, mentre in Siberia ed altre parti del mondo,
verranno trovati Mammuth con il pasto sullo stomaco; questo a indicare che il clima era mite e c'erano
pascoli verdi. Ed il freddo giunse improvviso e celermente. I Mammuth furono spazzati molto distanti
da dove dovevano essere, e molto violentemente. !
Se il Polo Nord e le terre si sono dislocate, lo ha fatto ovviamente anche il Polo Sud, che prima aveva
un clima temperato e poi e’ stato ricoperto dal ghiaccio. Così come narra l’antico Veda, per cui
dobbiamo cercare un’isola coperta ora dal ghiaccio e nel Sud dell’Oceano .
La grande candidata e’ l’Antartide, che si trovava in zone temperate e questo lo sapremo meglio dopo
che avremmo raccolto, analizzando diversi strati di ghiaccio . .Questo spiega come certe mappe
riportino parte dell’Antartide ora ricoperto dai ghiacci. Vedi mappa di Piri Reis ed altre mappe antiche,
come la Finneus, ad esempio e’ molto accurata per il suo tempo.

Ritornando sulle Piramidi, ricordo di aver letto che le 3 Piramidi erano ricoperte da uno strato protettivo
di lastre di pietra levigate e brillanti, dove ca. 600 anni or sono, nell’occasione del terremoto al Cairo,
molte pietre della piramide sono state prese per ricostruire parte della Capitale. Le lastre di copertura
esterna pesavano circa 20 ton. l’una di calcare bianco, simile al marmo ma più resistenti agli agenti
atmosferici. Come avevano fatto nel 2750 ac. a collocare quei pesi enormi ???
Manethone (III sec. a.C.) ci ha lasciato un resoconto della storia egiziana, attinto dalle incisioni che
comparivano sulle colonne dei templi e dei sotterranei segreti vicino Tebe, in cui si afferma che la
Grande Piramide non fu costruita dagli Egiziani. Eusebio (265-340 d.C.) scrive che Manethone aveva
studiato la storia sulle iscrizioni che Thoth aveva inciso sulle colonne dei templi. Dopo il diluvio,
Agatodaemon, secondo figlio di Thoth, tradusse queste iscrizioni su dei rotoli che in seguito furono
depositati nei sotterranei.

Secondo Giorgio Sincelle (morto nel 886 d.C.) gli Egiziani avevano custodito cronache di 30 dinastie
per 36.525 anni, arco di tempo ben più lungo di quello citato da Erodoto che si riferiva alle 341 statue
dei re-sacerdoti. Diogene Laerzio, nelle su Vite, fa risalire i calcoli astronomici degli Egiziani a un
periodo di 48.863 anni prima di Alessandro Magno. Simplicio, vissuto nel sesto secolo, scrisse che gli
Egizi conservavano registrazioni risalenti a 630.000 anni prima.
C’era ad esempio una Storia del Mondo, scritta da un Sacerdote Babilonese di nome Berosso; il primo
volume trattava il periodo dalla creazione del mondo al Diluvio, che era valutato in 430.000 anni. C’era
un libro di Aristarco di Saimo, il quale sapeva, molti secoli prima di Galileo che, la Terra girava intorno
al Sole….       [Ringraziamo con epiteti vari, chi ha incendiato la Biblioteca di Alessandria !!! ]
Una versione copta conservata nella Biblioteca Bodleiana di Oxford scritta dal copto Abu’lHassan
Ma’sudi che afferma che le due piramidi più grandi furono costruite 1.300 anni prima (Vedi pag. 134)
del diluvio dal re prediluviano Surid, che avrebbe sognato che un enorme asteroide sarebbe caduto

                                                                                                  73
sulla terra quando il Sole aveva raggiunto il cuore nel Cancro (Il periodo da me’ inserito corrisponde
approssimativamente.) l’anno -10.417 / 21 / Marzo
Nello stesso tempo succede anche l’inabissamento definitivo del continente Mu nel Pacifico e l’isola di
Pasqua e quello che rimane, residue terre emerse, dislocate dalle Isole Marianne a ovest,all'Isola di
Pasqua ad est,dalle Hawaii a nord e a Tonga a sud. Rimangono i Moai giganteschi e pesanti, alcune
80 tonnellate. (Narrano di un’isola chiamata Hiva, scomparsa inghiottita dalle acque.), degli ultimi
rimanenti, di un’altra grande razza che si spostò poi verso l’interno india, inoltre questa faccenda si
consuma in un arco di tempo di 37.000 anni, andando al (50.671~ ac, e salendo prima abbiamo la sua
discesa con la catastrofe verso il 77.200~ ac. .
E’ probabile che le famose tavolette di Nacaal a alcuni antichi manoscritti sia stati portati in India.
E’probabile che si siano stabiliti verso l’Himalaya, Nepal, e si trasferiscono con la loro antichissima
conoscenza [58].
Secondo il Libro di Dzyan, che parla di questi ultimi tempi, definendo anche le razze che governeranno
il pianeta ma che non saranno degne. Secondo miti indiani, questa civiltà per avere la tecnologia,
baserà la sua vita sulla materialità e sulla menzogna, ed una mente arida e primitiva.
Vediamo un riassunto :
Le Razze sulla Terra sono ora 4 rimaste, la Razza color Luna, la Razza Gialla, la Razza Rossa e la
Razza Bruna, che divenne nera col peccato. Queste sottorazze, formarono la base dalla quale
evolvettero le successive razze che ora popolano la Terra. Le prime sette sottorazze della Prima
Razza si mantennero pure ma,.con l'avvento delle Razze successive si cominciarono ad incrociare,
dando origine alle molteplici e differenti Razze oggi presenti sul pianeta.

Agli albori della Quarta Razza, l’uomo aveva ancora capacità molto diverse, ed in un certo senso
superiori, da quelle attuali. Essendosi da poco distaccato dalla sua unità con la natura, manteneva
ancora una certa capacità mentale di mantenersi in contatto con le sue energie e le sue leggi potendo,
in qualche caso, interferire con esse. Ciò lo portò a pensare d'avere poteri superiori e di potersi quindi
assomigliare agli dei.
Queste capacità, unite ad un egocentrismo sempre più dominante, lo portarono ad inorgoglirsi, un
orgoglio che avrebbe causato lotte per la supremazia personale, portandolo alla successiva distruzione
della Razza.
Costruirono città colossali con terre e metalli rari. Servendosi dei fuochi vomitati, della terra bianca
delle montagne e della terra nera, formarono le loro immagini, in grandezza naturale e a loro
somiglianza, e le adorarono.
Eressero grandi statue, alte nove yatis, taglia del loro corpo. Fuochi eterni avevano distrutto il Paese
dei loro Padri.        L’Acqua minacciava la Quarta Razza ed un altro ciclo stava per terminare.
Vennero le prime grandi acque. E inghiottirono le sette grandi isole.

Tutti i santi furono salvi e gli empi distrutti. Con loro perì la grande maggioranza degli enormi animali
prodotti dal sudore della terra. Pochi furono i superstiti. Alcuni fra i gialli, alcuni fra i bruni e i neri, alcuni
fra i rossi rimasero. Quelli del colore della Luna erano partiti per sempre.
La Quinta prodotta dal gregge santo, restò; essa fu governata dai primi Re Divini. ……….I serpenti
che ridiscesero, che fecero pace con la Quinta, che la istruirono e guidarono...
Qui, più che una sorta di "castigo divino", potrei ipotizzare che la distruzione del continente, oltre ad un
evento naturale, potesse essere stata anche causata dal cattivo uso che gli Atlantidei fecero delle loro
conoscenze (e quindi delle "Leggi Divine" che regolano I fenomeni della natura).
Gli Atlantidei erano riusciti ad accedere a queste energie, riuscendo a controllarle per loro beneficio.
Poterono attuare ciò tramite l'uso dell'energia che è propria delle forme e che sfruttarono costruendo
quelle che si potrebbero definire "macchine litiche".
Testimonianza ne è rimasta nelle strutture megalitiche nel mondo e nella Grande Piramide.
Perirono nel cataclisma coloro che l'avevano provocato, accecati fino alla fine dalla loro sete di potere.
Ebbe invece modo di salvarsi quella parte d'umanità che, mantenendo la saggezza, comprese ciò che
stava per accadere.
Ecco che troviamo, ad esempio, presso gli Egizi Osiride, proveniente dai regni dell'Ade posti ad
Occidente, che insegnò le arti, le scienze e l'agricoltura e, presso le popolazioni Maya e Centro
americane, Quetzacoatl (il Serpente Piumato), proveniente da un continente sprofondato nell'Oceano
Atlantico, che dette anche ad essi la base per ricostruire la civiltà.
La parola "ridiscesero" sta probabilmente ad indicare proprio questo: la ridiscesa dalle regioni celesti
d'esseri esogeni al nostro pianeta, forse quegli stessi appartenenti alla Razza che guidò la formazione

                                                                                                          74
dei primi esseri viventi e che istruirono i capostipiti della nuova civiltà, quella che si sarebbe evoluta
nell'attuale società terrestre che adesso popola il pianeta.
Il termine "serpente" lo troviamo in numerose antiche culture, ad indicare esseri che avevano raggiunto
la saggezza o, in ogni caso, a significare la saggezza e la conoscenza in genere, forse ancora vista
come risultato dello sviluppo della Kundalini.
Ricordiamo ancora a tal proposito i miti del serpente del Genesi ed il "Serpente Piumato" (Quetzacoatl)
dei popoli centro americani, forse quale ricordo o testimonianza di un passato che ci ha visto “visitati”
da esseri di altri pianeti.

9.504~ ac Pochi centinaia secoli dopo la grande catastrofe di Aztlan (Atlantide o Ulan), alcuni superstiti
discendenti della 4a Razza del mondo inizia l'immigrazione, chi verso il centro Africa e poi verso la
Mesopotamia, altri si fermano in Egitto, dove in Alessandria nel 9.200~ac viene costruita la più grande
Biblioteca, (Chiamata La Casa della Vita) che conteneva la copia del sapere di Atlantide e di quei
tempi che furono. [Distrutta da un 1° incendio millenni dopo da una setta occulta alla magia nera.]
Altri verso la Cina (deserto del Gobi) o India, Norvegia- Ed altri nel Centro e Sud America, nel Perù
Incaico si ricordano di Viracocha (dio 'Venuto dal Mare' "Apu Qun Tiqsi Wiraqutra", così a Tihuanaco in
Bolivia, per i Maya Kukulkan, gli Aztechi citano Quetzalcoatl (Kon tiki o tradotto dal Nahuatl 'Uccello
piumato'), ma anche Thunupa, Taapa. .
I Maya dominarono nel Guatemala, Valiadolid, Honduras, Nicaragua, fin quasi verso il Panama e
videro il loro splendore. Aztechi invece dominarono verso il Sud Mexico, Mexico.
Gli Incas invece dominano verso Perù, Bolivia, Chile .
Ognuno lo fece nel suo tempo, lo indico dato che mi sono collegato parlandone.
Foto di Atlantidei che navigano verso le coste. e parti di Codice Azteco




1a Pagina Codice Boturini      Codice Borbonicus           Codice Mendoza            Codice Osuna (fig.95)

8.800 / 5.600~ac. Nella Turchia, tra l’Anatolia e quella zona, vive una comunità che ha il culto dei
morti. Sono stati trovati specchi di ossidiana (durissima) lavorata e oggetti come perle di pietra con fori
finissimi, oltre a vari reperti, che sembrava una conoscenza acquisita superiore per quel tempo .
Alcune piccole metropoli, labri tinti ed affreschi decorativi di uomini vestiti da uccelli neri che divorano
corpi umani e narrazioni sciamaniche. Per sparire vero il 5.600, lasciando non meno di 13 diversi livelli
di insediamento. Vicino località di Hacilar, e Burdur ….

7000~ac. Sembra che secondo una Tribù Africana i Dogon, discese una razza dal corpo di pesce
sopranominata Nommo o Oannes, proveniente da un gruppo di stelle vicino a Sirio.




                                    Oannes era una divinità Assira (Foto nel palazzo reale di Sargon II ,721-705
a.C., Iraq) : secondo R.Temple, autore, de "Il mistero di Sirio", corrisponderebbe al dio pesce Nommo dei
Dogon, (antenato alieno anfibio disceso sulla Terra nel passato). La tribù dei Dogon ha conoscenze cosmiche
incredibili (come es la stella Sirio è multipla, scoperta recentemente.) che farebbero pensare a incontro remoto
con civiltà avanzate.

                                                                                                      75
Secondo la Teologia Musulmana, 2000 anni prima della creazione di Adamo, vengono creati i djinn
[59] - [Origine, Kurdistan] – (Alcune Religioni sono molto precise e sopratutte non tolgono nulla.) –
“Raccolto il numero prescritto di vergini, stavano per tornare a Gerusalemme quando appresero che
Salomone era morto. Dovevano decidere sul da farsi rendere le donne alle loro famiglie o portarle con
se 'poiché le vergini avevano trovato il favore agli occhi dei djinn, questi le presero in moglie. Ed esse
diedero alla luce molti bellissimi bambini,e quelli generarono altri figli... E fu cosi che nacque la nazione
kurda"

3.150 – 2.686 ac. Periodo Egizio Arcaico, la Tavoletta di Na’rmer e di questo periodo. 3.100 ac.

2.610~ ac In Egitto sotto Cheope, viene restaurata la Sfinge, raffigurante un Leone, perché erosa dal
tempo, ed anche perché Cheope voleva lasciare qualcosa di sé. – La Sfinge guarda nella sua
direzione tra l’anno 13.200 e il 10.400ac., (nuovamente dal 34.720/-36.880 ac.).

La dimostrazione che la testa e’ sottodimensionata rispetto al corpo e che il materiale in parte e’
diverso, lo si vede dalle parti di sezione. !! Altra dimostrazione che gli Egiziani badavano alle
proporzioni e invece non lo sono nella realtà. Inoltre si vede ampiamente la corrosione effettuata
dall’acqua e non dal vento e sabbia. A conferma di quanto menzionato da Geologi affermati.

2.477 ac. Datazione Ebraica del Diluvio Universale.[60]
2.470 ac. La «stele di Palermo» riporta i nomi di una serie di antichi re.


21 / 12 / 2012 Un’altra data, un’altra possibile percezione …
http://www.youtube.com/v/mW6sOpt_4kY&




                                                                               f97
                                Fenomeno di rifrazione, che scompone la luce


                                                                                                    76
Considerazioni sulle traduzioni di Sitchin
                                        [- Trovate in rete -]

Per il 2012 spesso si sente parlare della comparsa di Nibiru o del Pianeta X e del suo passaggio nel
Sistema Solare, con varianti di storie sul passaggio più o meno vicino alla Terra.
Sin da quando sono apparsi i primi libri del russo Zecharia Sitchin, un economista che si spaccia per
archeologo, si è preso a parlare di Nibiru, un improbabile pianeta gigante roccioso, che impiegherebbe
3600 anni per una rivoluzione.
Brevemente, Nibiru sarebbe il pianeta di origine di una razza aliena, gli Anunnaki, i quali avrebbero
creato l’umanità mediante una sorta di mutazione genetica forzata, e sarebbero quindi divenuti le
prime divinità mesopotamiche.

Secondo l'interpretazione di Sitchin riguardo ad alcuni passi dell’Enuma Elish, questo pianeta era
chiamato Nibiru dai sumeri e Marduk dai babilonesi, ed avrebbe rivestito un ruolo chiave nella ipotetica
modificazione della struttura primigenia del Sistema Solare. Questo corpo celeste apparterrebbe al
nostro Sistema Solare, ma la sua orbita risulterebbe assai diversa da quella classica degli altri pianeti
conosciuti: fortemente ellittica, alquanto inclinata rispetto al piano dell’eclittica, e retrograda rispetto a
quelle di tutti gli altri pianeti del Sistema (ossia Nibiru ruoterebbe intorno al Sole in senso opposto a
quello di ogni altro pianeta).
Non si sa bene perché, un transito di Nibiru è atteso a breve. Forse la causa di questa aspettativa è da
ricercare nelle recenti scoperte di “pianeti” al di là di Plutone. Va però notato che queste scoperte non
sono dovute all’avvicinarsi a noi di questi corpi celesti, ma solo all’affinamento delle tecniche di
indagine.
Nonostante tutti gli annunci e le affermazioni in merito, a tutt’ora non v’ha traccia alcuna di Nibiru (le
presunte anomalie riscontrate all’interno del sistema solare sono tranquillamente riconducibili a
BANALI fenomeni caotici, TIPICI di ogni sistema naturale, anche se causati dal Sole.).
Esiste anche un fantomatico filmato di Nibiru, ripreso da una fantasiosa sonda vaticana, tale Siloe. Il
“filmato”, in realtà, si compone sostanzialmente di due immagini riprendenti qualcosa di indefinito.
La storia di Nibiru e di Siloe è stata decisamente smontata di ogni parvenza di attendibilità; gli studiosi
competenti in materia hanno sottolineato, da diversi punti di vista, le numerose incongruenze che
rendono questo sventurato pseudo-pianeta poco più che una qualunque leggenda metropolitana.

Le obiezioni sono numerose, e di varia natura: si va dalla conclamata ignoranza nella lingua accadica
da parte di chi si è arricchito scrivendoci sopra, e dalle varie assurdità contenute in queste traduzioni, a
motivi più squisitamente astronomici ed eso-biologici, concludendo (con l’altra leggenda metropolitana
battezzata Siloe) con ovvi concetti di telemetria disponibili a chiunque abbia mai avuto a che fare con
un radar. Insomma la storia non sta in piedi, e ci vuole coraggio (incoscienza) per portarla avanti.

Essenzialmente, le leggende che circolano su Nibiru ed il Pianeta X, generalmente considerati la
stessa cosa, sono nate in seguito ad analisi archeologiche errate di un singolo archeologo, Zecharia
Sitchin, ed in seguito alla diffusione di falsi filmati e di false notizie.
Non è un caso che tantissimi archeologi abbiano studiato i Sumeri ma solo Zecharia Sitchin abbia fatto
quelle affermazioni, infatti egli fa un'interpretazione personale di alcuni elementi della mitologia
Sumera, considerando delle cose in modo poco oggettivo, e questo riduce l'attendibilità delle sue
affermazioni. In proposito, negli ultimi anni molti studiosi hanno rilevato gli errori di interpretazione di
Sitchin, screditando di fatto tutto il suo lavoro, e nessun studioso è mai giunto alle sue conclusioni
studiando le stesse cose che egli ha studiato.


Quando Sitchin elaborò la propria teoria e pubblicò i primi testi, il Sumero era una lingua ancora poco
comprensibile e nota solo a pochi specialisti. Oggi però grazie ad alcune pubblicazioni di massa come
Sumerian Lexicon è stato possibile verificare che sia la traduzione delle singole parole sia quella di
porzioni di testo sono incorrette.
La visione di Sitchin della "collisione planetaria" non fa altro che riassemblare superficialmente un
teoria che circola in ambienti astronomici. Tuttavia ciò che prospetta Sitchin diverge sia nei dettagli che
nei tempi, oltre ad essere scientificamente impossibile.
Sitchin basa le proprie argomentazioni sulla sua personale interpretazione dei testi sumeri e su cose
come l'interpretazione del sigillo sumero denominato "VA 243".

                                                                                                     77
Egli afferma che i questi antichi popoli avevano conoscenza dei 12 pianeti, mentre in realtà essi ne
conoscevano solo 5, come è stato dimostrato dagli archeologi.. che comunque non sono pochi e ne
conoscevano il colore dell’atmosfera, infatti, centinaia di sigilli e calendari sumeri sono stati decodificati
Sul sigillo VA 243 ci sono 12 puntini che Sitchin interpreta come pianeti. Una volta tradotto, sul sigillo
VA 243 si legge: "Tu sei il suo servo che si pensa sia un messaggio di un nobile al servo". Per gli
studiosi seri, il cosiddetto sole sul VA 243 non è un sole ma una stella, così anche i puntini
rappresentano delle stelle.

È anche interessante notare come al Pianeta X e a Nibiru sono poi state attribuite tutta una serie di
leggende catastrofiche, alcune scopiazzate da quelle per l'anno 2000 ed altre più o meno vengono
continuamente riciclate.
Inoltre, l'esistenza di questo fantomatico pianeta scientificamente è impossibile, in quanto le orbite
attuali dei pianeti "interni" (Terra compresa) del sistema solare sono troppo stabili e non presentano
anomalie (anche minime) in grado di supportare tale ipotesi. Se non invece l’ipotesi di diversi scienziati
che effettivamente tra Marte e Giove ci sia stato un pianeta di discrete dimensioni.
Ora per Sitchin & Co. L'ipotetico pianeta dovrebbe avere una massa da 2 a 5 volte quella della Terra
ed essere lontano dal Sole da 50 a 100 unità astronomiche. Fino ad oggi nessun corpo celeste si è
rivelato oltre l'orbita di Plutone; inoltre, si è dimostrato che le perturbazioni in parte possono essere
derivate da errori di calcolo o da margini di imprecisione degli strumenti. Sono solo supposizioni
dunque senza il minimo fondamento scientifico. in quasi cinque miliardi di anni (età stimata del
Sistema Solare), i pianeti interni avrebbero dovuto avere tutto il tempo necessario per stabilizzare le
loro orbite. Oggi le orbite planetarie sono perfettamente conosciute e soprattutto, MOLTO STABILI.
Non ci sono anomalie gravitazionali tali da giustificare la possibile presenza di un gigantesco oggetto
celeste sconosciuto. Tutte le (piccolissime) anomalie che si registrano sono perfettamente spiegabili
con le attuali tecnologie e conoscenze e nulla fa supporre la presenza di altri pianeti (addirittura più
grandi di Giove).

Il Sistema solare non è una sorta di “club astronomico” dove si entra o si esce, o a cui si possono
aggiungere membri ogni qualvolta qualcuno senza il minimo fondamento scientifico, ma solo in base a
proprie considerazioni, propone ciclicamente la “nuova sensazionale scoperta”.
Un pianeta esercita un’attrazione gravitazionale con tutte le conseguenze ben dimostrate in
astronomia, ma evidentemente chi si è inventata la bufala di Nibiru o del Pianeta X non è preparato in
materia, così come si è ignorato il fatto che un pianeta non ha alcuna orbita che va e viene, a meno
che non stiamo parlando di una cometa o della Morte Nera del film Guerre Stellari.
Ma potrebbe essere invece possibile che, la Rivoluzione di tale pianeta arrivi Vicino al Sistema Solare
senza entrarvi . !
L’impossibilità scientifica delle teorie di Sitchin era d’altronde inevitabile, infatti Sitchin non è un
astronomo ma si lancia in ipotesi astronomiche, con conseguenti figuracce.
Ma anche gli archeologi affermano e dimostrano che le teorie di Sitchin sono completamente errate.
Il fulcro del lavoro di Sitchin si basa principalmente su traduzioni di termini sumerici, accadici, ebraici e
babilonesi… il problema è come sono state fatte queste traduzioni. A quanto pare Sitchin ha ignorato
alcuni elementi di base di grammatica, come fatto notare da molti, e di fatto Sitchin attribuisce alle
parole un significato differente da quello che gli attribuivano gli stessi popoli sumerici e babilonesi.
sumeri oltre ad aver inventato la burocrazia, la scuola e una valanga di altre cose hanno anche
inventato I DIZIONARI, e molte copie sono arrivate fino a noi… e smentiscono le traduzioni di Sitchin.
Ma Sitchin va oltre… trovando connessioni tra miti mesopotamici e storie che semplicemente non
esistono nella letteratura dell’epoca. Tenete conto che quando parliamo di tavolette sumeriche o
babilonesi non parliamo di qualche centinaio di pezzi… si stima che gli scritti originali in cuneiforme
che ci sono pervenuti, contando sia collezioni private che musei, siano circa mezzo milione.

Non esiste infatti una singola tavoletta che riporti la storia di esseri chiamati Anunnaki viventi su un
pianeta di nome Nibiru, come non esiste una singola tavoletta che parli di 12 pianeti nel sistema
solare, e gli scritti astronomici mesopotamici che ci sono pervenuti sono abbondanti. Anche se su
alcuni ci sono riferimenti a degli esseri.
Perfino il sigillo portato da Sitchin come rappresentazione del Sistema Solare in realtà non è nulla di
tutto questo in quanto contiene errori astronomici abnormi che dimostrano come non centri nulla col
nostro Sistema Solare.


                                                                                                     78
Anche il volere vedere nei sette dischetti sui sigilli Sumerici il fatto che la Terra sia il settimo pianeta del
sistema solare è un ulteriore errore astronomico: tra l'altro, tutt'al più potrebbero essere la
rappresentazione di una qualche costellazione, cosa molto frequente tra gli antichi, tra l'altro la
disposizione dei dischetti ricorda la formazione stellare della Pleiadi.
Sempre Sitchin ha "trovato" tutta una serie di descrizioni particolareggiate fatte dai Sumeri sui pianeti
del nostro sistema solare, solo che risultano fortemente errate e quantomeno fantasiose. Ad esempio,
Sitchin vede come pianeti verdeggianti e pieni di vita dei pianeti come Urano e Nettuno che sono
pianeti gassosi e ghiacciati, totalmente privi di ogni possibilità di vita e con temperature a -215 °C.
D'altronde, è facilmente dimostrabile come la vita sull'ipotetico pianeta Nibiru sarebbe praticamente
impossibile, sia per organismi vegetali che animali. Ed a parte per le condizioni ambientali totalmente
ostili per la vita, Nibiru si troverebbe in rotta di collisione con oggetti in grado di produrre vere e proprie
estinzioni di massa: ogni forma di vita complessa, vegetale ed animale, ne risentirebbe in modo fatale,
Anunnaki compresi.
E, ovviamente, non è spostando nello spazio l’asse dell’orbita di un ipotetico pianeta che si può dare
credibilità di interprete da lingue morte a chi è stato designato come incompetente da coloro che
invece se ne intendono.

A parte il fatto che esistono interi siti dedicati solo a mostrare gli innumerevoli errori di Sitchin, basta
poi connettersi al “sito ufficiale” di Sitchin e leggere la lista dei suoi articoli e libri, per rendersi conto
che, al di là della saga di Nibiru, non c’è un solo suo scritto a livello accademico; un po’ poco, per chi
pretende di rivedere in senso critico le traduzioni già esistenti. D’altronde Sitchin (che non è citato in
nessuna pubblicazione scientifica come esperto di accadico) parrebbe aver fatto suo quanto scritto,
anni addietro, da un ricercatore che, invece, era giustamente noto in questo ambito:solo, Jacobsen si
era limitato a riportare le tradizioni accadiche, senza specularci sopra. Secondo lui, gli Anunnaki erano
alcune delle divinità locali, e Nibiru il loro Olimpo. Nessun pianeta, quindi, nessuno sfruttamento
dell’oro terrestre, nessun “radiofaro” a Baalbek.
Niente, cioè, delle affermazioni gratuite di chi si è arricchito sfruttando una certa moda.

In definitiva, le interpretazioni su date da Sitchin si rivelano prive di fondamento. D’altronde, egli inizia
a disquisire postulando l’identità tra i pianeti del Sistema Solare e gli dèi dell’antichità, e su ciò basa i
suoi ragionamenti astronomici. Ma se questa ipotesi di partenza dovesse essere errata,
automaticamente tutto quanto desunto a valle di questa non potrà che essere a dir poco inesatto. Il
che spiegherebbe non poche cose…
Per fare un esempio, secondo un altro noto studioso di presenze aliene sulla Terra nel passato,
l’italiano Valentino Compassi, Marduk era uno dei tanti dèi in carne ed ossa del pantheon sumerico, e
possedeva un apparecchio circolare chiamato “macchina dei quattro venti”. Secondo Sitchin, invece,
come detto Marduk era un pianeta invasore che, a suo parere, nei testi dei sumeri viene chiamato
Nibiru, ed i “venti” erano i suoi satelliti naturali. Quindi, l’interpretazione di quei passi dell’Enuma Elish è
tutt’altro che univoca e ben definita.
In sostanza, gli archeologi sono tutti d'accordo che le interpretazioni archeologiche di Sitchin sono
errate, mentre gli astronomi sono tutti d'accordo che le interpretazioni astronomiche di Sitchin sono
errate. A parte ovviamente qualche pseudo studioso che ha intenzione di sfruttare i miti inventati da
Sitchin per vendere il suo libro e/o farsi pubblicità.
Oltre a tutto ciò, circolano anche una serie di incredibili assurdità astronomiche che in teoria avrebbero
l'intenzione di ravvivare la bufala di Nibiru ma in pratica lasciano sgomenti per la loro stupidità, ed
infatti ciclicamente e da molti anni vengono mostrate immagini scattate dalla Nasa che vengono
spacciate come riprese di Nibiru o Pianeta X, mentre ovviamente riprendono tutt'alto, come normali corpi
astronomici, tanto è vero che si ignora sistematicamente l'interpretazione della Nasa e degli astronomi
del corpo celeste fotografato. Quello che lascia più perplessi è come la gente preferisca le interpretazioni
di persone ignoranti in materia a quelle della Nasa, degli astronomi o degli astrofili, e lascia ancora più
perplessi il come si possa pensare che la Nasa e gli astronomi diffondano immagini del fantomatico
Nibiru o Pianeta X senza dire nulla o senza riconoscerlo.

Alle bufale delle foto si aggiungono anche altre bufale legate alla manipolazione a proprio piacimento
di notizie astronomiche, ignorando la spiegazione della Nasa e degli astronomi. È il caso, ad esempio,
delle storielle che vogliono che il rallentamento delle sonde spaziali Piooner e Voyager sia stato
causato dall'influenza di Nibiru o Pianeta X, mentre tutti gli astronomi, Nasa compresa, sanno che le
sonde hanno rallentato la corsa perché hanno attraversato la termination shock, in parole povere i

                                                                                                      79
confini della zona d'influenza del Sole, che determina un cambiamento nel campo magnetico e nella
compressione, cause principali del rallentamento, tra l'altro previsto dai calcoli. Inoltre, le sonde
Voyager hanno sorpassato quelle Pioneer perché sono più veloci a causa del fatto che sfruttano
sistemi propulsivi potenziati e spinte orbitali diverse.
Incommentabili sono poi tutte le fesserie in cui si prendono documenti NASA e degli astronomi per
inventarsi riprese di un fantomatico gigantesco pianeta in avvicinamento, nonostante la NASA e gli
astronomi abbiano dato ampia spiegazione di cosa è stato realmente ripreso. Esemplare è il caso dei
pianeti Venere e Mercurio ripresi dalle sonde spaziali Stereo, fatti passare per Nibiru nonostante le
immagini fossero accompagnate da una adeguata spiegazione della Nasa e nonostante sarebbe stato
facile verificare che si fosse trattato effettivamente di Venere e Mercurio.

È comunque incredibile come non esista neanche un minimo di logica nell'inventare le bufale delle
prove su Nibiru o Pianeta X, perché spesso e volentieri si prende materiale pubblicato dalla NASA o da
astronomi, quindi già ampiamente studiato dalla comunità internazionale di esperti, e in questo
materiale si fa finta di vederci un pianeta misterioso che si sta avvicinando al nostro. Secondo chi
sostiene questo, c'è un complotto da parte della NASA e degli astronomi per coprire l'esistenza di
questo pianeta misterioso. La prova? Materiale pubblicato dalla Nasa e dagli astronomi. È
completamente illogico.
Ma non basta: esistono numerose prove che dimostrano il fatto che nessun Nibiru o Pianeta X sia mai
entrato nel nostro sistema solare in passato, perché se lo avesse fatto avrebbe lasciato innumerevoli
tracce del suo passaggio dietro di esso.

È altresì evidente che gli asteroidi perturbati dall’incombente Nibiru non sarebbero solamente quelli
collocati sulla sua traiettoria, ma anche gli altri posti ai lati di questi. Se, come si ritiene, Nibiru si
muovesse su di un piano inclinato rispetto all’eclittica, tali pianetini abbandonerebbero il loro piano
orbitale per dirigersi verso il gigante, e buona parte di questi, per inerzie varie, finirebbe con lo
schivarlo.
Ormai, però, si troverebbero ad orbitare su piani assai diversi dall’originale, e variamente inclinati.
Questo, si ribadisce, appena ogni 3600 anni, da milioni e milioni di anni, per cui è elementare dedurre
che si dovrebbero rilevare una selva di asteroidi muoversi su orbite variamente collocate sulla volta
celeste, oltre ad una fascia di asteroidi in gran parte smembrata o quantomeno sconvolta da questi
reiterati transiti.
Però il 95% degli oltre 341000 pianetini noti (dati di Settembre 2006) sono disposti ordinatamente
intorno al Sole, su un medesimo piano orbitale (non per nulla si parla di anello asteroidale, che
costituisce la cosiddetta Fascia Principale).
Ve ne sono alcune centinaia che se ne discostano (gli Amor, gli Apollo, i Troiani), primariamente
assumendo ellissi piuttosto allungate, o, come nel caso dei Troiani, muovendosi sulla stessa orbita di
Giove; ma, in ciascun caso, il loro allontanamento dalla Fascia Principale è chiaramente da imputare
alle influenze gravitazionali di Giove, agli urti tra gli asteroidi stessi, ecc. E, in effetti, la quasi totalità di
essi si muove su piani orbitali di poco discostati da quello dell’anello principale (± 15°).

Se un pianeta invasore quale Nibiru transitasse periodicamente tra Marte e Giove, di sassi spaziali ne
avrebbe smossi e ne smuoverebbe infinitamente di più; e parecchi di questi finirebbero con lo spostarsi
anch’essi su orbite retrograde. Si conoscono solo otto pianetini del genere, un nulla.
A questo punto, un astronomo, o un astrofilo con poche ma buone conoscenze, non avrebbe dubbi nel
pronunciare il proprio responso: non esiste alcun pianeta invasore.
Coloro che si sforzano di cercare tracce sulla Terra, o su altri corpi del Sistema Solare, di remoti
passaggi di Nibiru (e che, come detto, potrebbero tranquillamente avere una spiegazione più prosaica,
o, al limite, essere attribuibili a corpi erranti distinti da esso) dovrebbero riflettere seriamente su quanto
detto ora, dato che gli asteroidi costituiscono il banco di prova definitivo, incontrovertibile.
Da qualche anno negli ambienti esoterici ed ufologici si fa un gran parlare di un ipotetico, grande
evento epocale che, secondo le previsioni dei Maya, dovrebbe aver luogo nel mese di dicembre
dell’anno 2012. Le congetture sulla natura di tale mutamento sono le più disparate, e tra di esse
troviamo anche quella per la quale nell’anno in questione si avrà l’arrivo al perielio del pianeta Nibiru,
con tutti i disastri planetari implicati da tale passaggio.

Grazia all'astronomia, è facile calcolare la posizione in cui dovrebbe trovarsi il fantomatico Nibiru se si


                                                                                                          80
stesse avvinando a noi, e qualsiasi calcolo evidenzia come tale pianeta dovrebbe già essere entrato
nel Sistema Solare da un pezzo per poter arrivare vicino a noi nel dicembre 2012, e di conseguenza
dovrebbe già essere visibile da anni.
Ad esempio, nei primi mesi del 2007 Nibiru avrebbe già dovuto trovarsi ad una distanza dal Sole di
poco maggiore rispetto a quella dell’orbita di un ipotetico pianeta collocato a metà strada tra le orbite di
Saturno e di Urano.
Dunque, già dagli inizi del 2007, da un pianeta voluminoso e dotato di una propria energia radiante
quale sarebbe Nibiru ci si aspetterebbe una luminosità apparente compresa tra quelle specificate per
Saturno e per Urano, e quindi sarebbe stato visibile ad occhio nudo. Invece, agli inizi del 2009 avrebbe
dovuto apparire come uno dei corpi celesti più brillanti presenti nel cielo.
Insomma, è ragionevole ritenere che se un pianeta come Nibiru dovesse veramente arrivare qui verso
la fine del 2012 dovrebbe essere visibile ad occhio nudo da anni. E dovrebbe già essere stato rilevato
da ancor prima dalle strumentazioni astronomiche ormai da tempo disponibili anche presso gli astrofili.

Forse alcuni astronomi “sanno” e tengono il silenzio? Questa idea cade facilmente qualora si rifletta
(oltre che su quanto esposto nell’articolo ) sul fatto che, nel mondo, di astrofili “liberi ed incontrollabili”
ce ne sono centinaia di migliaia, e assai difficilmente ad essi e alle loro apparecchiature (che, è bene
farlo presente, spaziano qua e là sulla volta celeste assai più degli strumenti degli osservatori
astronomici) potrebbe sfuggire qualcosa di tanto prossimo e vistoso; e grazie ad Internet la diffusione
della notizia della scoperta di qualcosa di nuovo farebbe il giro del mondo in un istante.
Ed infatti così avviene, come quando un osservatorio nel mondo scopre un asteroide vicino alla Terra
o altro, anzi si fa la corsa a rivendicare la scoperta!

Chi sospetta cospirazioni omertose degli astronomi e blatera di "telescopi censurati" con riferimento al
presunto pianeta Nibiru dovrebbe farsi una bella dose di realtà, perché il mondo astronomico funziona
come descritto sopra: appena si fa una scoperta, si corre ad annunciarla, per conquistarne la paternità.



Allora su Nibiru ci mettiamo una pietra sopra e non sarà Nibiru ma sarà sicuramente il Sole a
provocare danni enormi, cui ritorneremo nelle prossime pagine assieme ai Maya e alle loro profezie.




                                                                                       f.98



                                                                                                     81
                                                      Le Ere Precessionali
In primis
Un grado precessionale è stato calcolato dalla scienza ufficiale in 71,6 anni .Essendo la mitologia
basata su simbologie umane o animali, difficilmente avrebbe potuto adottare come riferimento un
numero decimale, ma poteva servirsi dello stesso numero arrotondato per eccesso: il 72.
Che in ogni caso e’ comunque valido, perché e’ preso come riferimento per calcoli da molti Astronomi
per molte tabelle.
Il numero che domina il codice precessionale è il 72, dal quale si possono ottenere una serie di altri
numeri collegati logicamente tra loro.
Un altro numero che nel codice precessionale prende molta importanza e’ il 2160 (il numero di anni
che necessita al sole per attraversare completamente un segno zodiacale). Dove moltiplicato per 2 dà
il 4320 ed i suoi multipli (il 43200 o il 432000 del tempo ed varie ere derivate di Brahma). Ma anche
importante e’ il 2.148 anni, che rappresenta un valore medio dei 25.776 anni precessionali.
I numeri del codice precessionale affiorano in tutta la mitologia mondiale e architettura sacra in
molteplici forme, così come citato di seguito. Tutti i miti o meglio le varie civiltà fanno riferimento a
valori simili.
- L’Apocalisse Nordica “il crepuscolo degli Dei “ fornisce il numero dei guerrieri che escono dal
Walhalla per combattere contro il “lupo” il loro numero è 432.000.
- L’altare Aacro Indiano è costruito con 10’800 mattoni. [ 72 + metà di 72 = 108]
- Nell’ antico Testo Vedico (Rig-Veda) ogni strofa è composta da 40 sillabe, totale di 432’000 parole.
- Lo storico Babilonese Berosso [61] fissò la data del periodo compreso fra la creazione e la
distruzione universale in 2'160’000 anni
- Nel Rig Veda, il più antico dei testi vedici ci sono esattamente 432’000 sillabe.
- Nella cabala ebraica sono nominati 72 angeli attraverso i quali i poteri divini (Sephirot ) possono
essere invocati.
- La tradizione Massonica Rosacrociana parla di cicli di 108 anni in relazione ai quali l’influenza della
confraternita si rivela, da quando era stata costituita, ed’e successo.
---------------------------------------------------------------------------------------------
- Nell’apocalisse di San Giovanni il numero 144’000 appare ben tre volte, e addirittura una volta il
numero 144. ( praticamente sono 2 gradi processionali (72 * 2)
Questo ha un significato che ho appena scoperto . [Postato qui Link ]
(Numero eletti / Precessione) * 2 gradi processionali
(144.000 / 25’920) * 2 = 11,1111111111 Lunghezza del Ciclo Solare !!!! Pensate che sia ancora un
caso l’Apocalisse. !???
1 giro precessione = 25.776 anni diviso 1 giro di 360° = 1 grado precessionale = 71.6° cui di 71,6 anni.
25.776 / (2 * 72) = 179 ……144.000 / 179 = 804,46927.. / 72 = 11,173184 = Variaz. Ciclo Solare anni.
---------------------------------------------------------------------------------------------
- Nel lungo computo Maya appaiono cicli di tempo di 7200 giorni (katun), 360 giorni (Tun), 720 giorni
(2tun), 720.000 giorni (Baktun) .
- In India i testi sacri chiamati “Purana” raccontano di quattro età della terra chiamate Yuga che
insieme formano 12.000 anni divini. Le durate di queste quattro epoche sono di 4800 anni (Krita –
Yuga) di 3600 anni (Tetra _Yuga) di 2400 anni (Davpara _Yuga) e di 1.200 anni (Kali- Yuga). Che
sommati andranno a formare una mezza era precessionale ….
- Nel mito Egiziano di Osiride si narra che durante uno dei suoi viaggi compiuti nel mondo per
diffondere i benefici delle civiltà alle altre regioni della terra, 72 uomini della sua corte, capeggiati da
Seth, cospirarono contro di lui.
- Le cappelle del sacro Graal per la tradizione cristiana sono 72.
- 72 sono i principi del diavolo.
- 72 sono gli angeli attribuiti ai segni dello zodiaco.
- Ad Angkor Thom, il muro del Bayon è sormontato da 54 torri, ognuna con 4 figure scolpite per un
totale di 216 raffigurazioni, il cortile principale è circondato da un muro che presenta 5 porte di accesso
ognuna delle quali attraversate da altrettanti ponti costeggiati da una doppia fila di imponenti figure
scolpite 54 deva e 54 asura per un totale di 108 immagini per ponte e un totale di 540 raffigurazioni.
Angkor Thom costituisce un enorme modello del ciclo precessionale.
-72 sono gli angeli zodiacali a reggenza. !!
……………………………………….. e c’è ne sono ancora tanti…



                                                                                                   82
Astronomicamente
La precessione degli equinozi [62] è un movimento della Terra che fa cambiare in modo lento ma
continuo l'orientamento del suo asse di rotazione rispetto alla sfera ideale delle stelle fisse.

L'asse terrestre subisce una precessione (una rotazione dell'asse attorno alla verticale, simile a quella
di una trottola) a causa della combinazione di due fattori: la forma non perfettamente sferica della
Terra (che è uno sferoide oblato, sporgente all'equatore) cui le forze gravitazionali della Luna e del
Sole, agiscono sulla sporgenza equatoriale, cercano di allineare l'asse della Terra con la
perpendicolare al piano dell'eclittica.       Il risultato è un moto di precessione che compie un giro
completo ogni 25.776 anni ca. [63] circa, durante il quale la posizione delle stelle sulla sfera celeste
cambia lentamente. Di conseguenza, anche la posizione dei poli celesti cambia: infatti, tra circa 12.960
anni, sarà Vega e non l'attuale Polaris ad indicare il polo nord sulla sfera celeste.
La precessione non è perfettamente regolare, perché la Luna e il Sole non si trovano sempre nello
stesso piano e si muovono l'una rispetto all'altro, causando una variazione continua della forza agente
sulla Terra. Questa variazione influisce anche sul moto di nutazione terrestre.




                Precessione Polo N                        Precessione Polo Sud (fig.103)
La terra è dotata di un duplice movimento simultaneo :
Movimento rotazionale attorno al proprio asse, in senso antiorario, la cui durata è meno di 24h
tradotto sono 86164,0905437942 Secondi (Chiamato gg. Siderale medio mentre il Giorno Solare
medio equivale a poco più di 86400, 008 secondi.!
Il tempo (il giorno ) e’ leggermente superiore, perché la terra sta rallentando sembra,da circa 600 anni,
(La Terra sembra una pattinatrice).
Per rallentare la rotazione, la Terra nel movimento dissipa energia con la Luna, che a sua volta tende
ad allontanarsi…. Ecco perchè nel prossimo futuro avremo un giorno di 25 ore. Un astronomo inglese
è riuscito a provare che la rotazione della Terra ha rallentato dal 700 a.C.
Uno Scienziato (non ho più sotto il nome.) ha studiato i piatti di argilla, le scritture storiche che
contengono informazioni sulle eclissi solari e lunari. Deducendo che c’e’ stata una variazione della
rotazione terrestre.
                                                                                                83
Si legge anche: lo spostamento dell' asse della Terra ha portato colossali cambiamenti globali. Quando
proto-animali preistorici abitavano la Terra 530 milioni di anni fa, i giorni erano di 21 ore. (La Terra
girava più velocemente). Per i dinosauri che hanno vissuto 100 milioni di anni fa, i giorni si alternavano
ogni 22 ore). Così anche la precessione era inferiore e la distanza della Luna era più vicina, in cui
sicuramente gli effetti di marea gravitazionale e di attrito, causavano anche ad avere “Le Maree più
alte “ in tutto il mondo .
Le correzioni temporali sono fatte annualmente, dalle transazioni degli atomi di cesio e dalle aggiunte
di secondi per le correzioni annue. Oramai siamo in 10secoli a 1,01 ore, CORRETTO !!
Mentre forse non ce ne siamo neppure accorti !
Inoltre il movimento di Rivoluzione orbitale attorno al sole, dura 365,2422 giorni, che è un anno
terrestre. Ora immaginate il Sole come un punto ed attorno ad esso un cerchio, che l’orbita e quindi il
cerchio equivale a essere un angolo giro e che questo equivale a essere di 360 °
L’orbita e’ divisa in 12 settori uguali di 30° ciascuno. Ciascun settore è un segno dello zodiaco.

Nel corso dell’anno la terra compie in senso antiorario, non e’ vero, e’ figurativo per il suo moto (un
intero giro attorno al sole che, osservato dalla terra, sembra percorrere lo zodiaco in senso inverso
cioè orario), entrando ogni trenta giorni circa in un nuovo segno zodiacale
(ariete- toro- gemelli- cancro- ecc.) il sole cioè si trova sempre tra la terra ed una costellazione che fa
da sfondo. Osservando il cielo prima dell’alba, sembra di vederlo sorgere assieme ad una data
costellazione che varia di mese in mese. Parallelamente percorre anche la precessione il movimento
nella direzione dei segni zodiacali in questo modo :
1 grado precessionale, equivale a 71,6° e lo moltiplichiamo per i 30° otteniamo 2.148 anni, cioè il
tempo a percorrere ogni segno zodiacale precessionale !
Prendiamo poi i 2.148anni e lì moltiplichiamo il tempo a percorre ogni Segno zodiacale precessionale ,
cui otteniamo esattamente [ 2.148 * 12 = 25.776 anni ] (non e’ proprio così’ e lo dimostro più avanti
pg.129 ) equivale ad 1 una precessione che e’ uguale ad aver percorso complessivamente 360°. Nel
tempo il valore precessionale cambia e quindi anche ll resto. L’attrazione gravitazionale esercitata dal
sole e dalla luna sul rigonfiamento equatoriale terrestre, tende a raddrizzarne l’asse di rotazione
dall’inclinazione attuale di 23,5 gradi alla perpendicolare del piano dell’orbita., cui chiamato
“OBLIQUITA’ DELL’ECLITTICA” in cui, la proiezione sulla sfera celeste dell’orbita della terra intorno al
Sole assume l’aspetto di un cerchio chiamato Eclittica.
Essa viene percorsa dal Sole nel suo moto apparente durante l’anno.
Questo cerchio dell’eclittica come detto, è inclinato sull’equatore celeste di un certo angolo denominato
“obliquità dell’eclittica” .Tale angolo rappresenta anche l’inclinazione dell’asse della terra rispetto alla
perpendicolare al piano dell’orbita della terra rispetto al piano con il Sole.




                           Il suo valore oscilla ciclicamente dai 22,637° ai 24°,357 per un periodo di
41.013 anni (nell’anno 2000 è di 23gradi e 36 primi) crescendo al ritmo di 47,”18 secondi per secolo.
Quindi la terra quando e’ nella maggior inclinazione riceve più direttamente la Radiazione Solare per
alcune zone del Mondo e meno in altre .
In questo caso dovrebbe essere anche maggiore il riscaldamento. Rispetto a quando invece essendo
minore l’inclinazione, comporta una più uniforme irradiazione del Sole.




                                                                           f105

                                                                                                   84
Per cui il piano equatoriale, perpendicolare all'asse di rotazione terrestre e passante per l'equatore,
non coincide con il piano dell'eclittica, contenente l'orbita descritta dalla Terra nella sua rotazione
intorno al Sole, ma forma con essa un angolo relativo all’Inclinazione della Terra sulla sua Orbita di
Rotazione.
Questo valore è quello sperimentalmente osservato, ma alcune teorie prevedono un valore più ridotto
cioè 46,83 secondi per secolo.
Il Professore Lieske nel 1970 ha messo in evidenza che la discrepanza potrebbe essere dovuta ad
errori di calcolo oppure errori di osservazione. Akoi nel 1969 suppose che una delle cause potesse
essere il moto residuo della crosta terrestre che sbilancerebbe la terra cambiandone la velocità di
variazione dell’inclinazione del suo asse.
Attualmente la discrepanza non è ancora stata spiegata in maniera soddisfacente.
Io penso anche che ad ogni cambio precessionale o passaggio a metà dello stesso, possa avvenire
una specie di compensazione eclittica, tra campo magnetico terrestre e posizione dei poli magnetici,
per il fatto del suo movimento ciclico. Ma la mia e’ una ipotesi.

Per portare il suo asse ad assumere un nuovo valore nell’arco completo della precessione successiva.
In cui questo passaggio provocherebbe secondo alcuni, ciclici cambiamenti del campo magnetico
terrestre a causa della variazione dell’inclinazione, ed al ciclo di estreme variazioni provocate dal
campo delle protuberanze energetiche del Sole verso la Terra.
Provocando in tutta la Terra Cataclismi, i mari si spostano nel movimento di inclinazione dell’asse, a
causa della correzione del campo magnetico per adattarsi a una nuova conformazione
magnetodinamica terrestre, spostando i mari abbastanza celermente e le masse di aria, causando
maremoti, e terremoti intensi che sconvolgono il pianeta.
La causa del cataclisma annunciato, sempre per ipotesi, si deve ricercare nel ciclo di macchie solari
che farebbero avanzare lo strato neutro del sole, portandolo ad un ribaltamento magnetico, il quale si
riverserebbe sul campo magnetico della terra, facendola comportare la correzione sul suo asse, con
conseguenze terrificanti; tramite il ciclo di macchie solari, dopo un periodo stabilito il campo magnetico
del sole si inclina, di conseguenza il campo magnetico della terra tenta di riallineare il suo asse
magnetico con quello del sole e la terra si inclina sul proprio asse.
A quel punto i poli magnetici della terra spostano la loro posizione .

Dato che la fase precessionale e’ terminata nel 2000 con l’entrata nell’Acquario , potrebbe essere
probabile che ciò si verifichi nel 2012 (anno indicato dai Maya come la fine del Ciclo. non della vita..
ma….. e Link ), poiché la fase e’ provocata dal Sole che per via dell’intenso flusso di plasma che
irradierà la terra a poco, (del resto e’ stato scoperto sulla Terra, un buco magnetosferico , dove iniziano
ad arrivare correnti di plasma.. la controprova e che le aurore boreali sono più basse rispetto a 300
anni fa’ ) provocando al campo magnetico terrestre (CMT) la sua deriva per orientarsi al nuovo campo
già invertito del Sole, alterando il già tenue campo . [Integrale spiegazione « Qui » per ricollegarsi poi
al mio discorso … diminuzione campo magnetico, mammiferi ed uccelli disorientati, cambiamenti
climatici evidentissimi e via dicendo.
Riporto le date esatte sui periodi Processionali, visto che la matematica non e’ un’opinione, dato che
ho trovato in rete addirittura valori assurdi, che addirittura si inventano valori, senza neppure andarsi a
vedere… un libro di astronomia, ma in ultimo mi basta semplicemente vedere quello che hanno scritto i
miti !!!!!!! Per capire che sbagliamo in molti . Del resto chi siamo noi, se l’Astronomia c’e l’hanno
insegnata ben 800.000 anni or sono ???

Resoconto :
25.776          = Giro Precessionale anni. (varia)                   360 ° = 1 giro in rotazione.
12              = Numero costellazioni attribuite.
25.776 / 360°   = 71,6°, rappresenta 1° precessionale, in 71,6 anni.
25.776 / 12     = 2.148 anni, transito costellazione (medio)
12 * 30         = 360°, ampiezza di 1a costellazione in gradi, riferendo al suo numero.
71,6° * 30      = 2.148 anni, transito costellazione , ca 30° di ampiezza.
71,6° * 360°    = 25.776-------- nel 2.597dc entra in Acquario e sua Età [64]

       I Dati Astronomici e i resoconti in numero li rimando in approfondimento a pag. 159
La Precessione e’ calcolata su base annua la cui variazione e’ 50,26”, anche se in questo periodo e’
leggermente superiore per questo millennio. Per calcolare Valore
[ 360 * 3600 / 50.26 = 25785,913 anni ] valore dei medi ……..
                                                                                                    85
Qui ci sono gli esatti valori calcolati, dei Tempi Precessionali e Calcolati sul passaggio.
E’ facile che possano essere corretti di 1 anno, a causa della correzione nel passaggio., Ogni (25.776 /
2 )anni. [Spero riusciate a seguirmi e spero di essere chiaro] - Considerate che, ogni costellazione ha
estensione differente e quindi il passaggio può essere maggiore di 2148 anni (val.medio), o minore.
   Ere zodiacali Precessionale (corretta) VERA !                     Altra Variante Trovata
 -65.070,8 ac [al] -61.902,8 Vergiine                  -69.280 ac [al] -67.120 Scorpione
 -61.902,8 ac [al] -59.534,0 Leone                     -67.120 ac [al] -64.960 Bilancia
 -59.534,0 ac [al] -57.914,0 Cancro                    -64.960 ac [al] -62.800 Vergine
 -57.914,0 ac [al] -55.934,0 Gemelli                   -62.800 ac [al] -60.640 Leone
 -55.934,0 ac [al] -53.313,2 Toro                      -60.640 ac [al] -58.480 Cancro
 -53.313,2 ac [al] -51.556,4 Ariete                    -58.480 ac [al] -56.320 Gemelli
 -51.556,4 ac [al] -48.892,4 Pesci                     -56.320 ac [al] -54.160 Toro
 -48.892,4 ac [al] -47.150,0 Acquario                  -54.160 ac [al] -52.000 Ariete
 -47.150,0 ac [al] -45.170,0 Capricorno                -52.000 ac [al] -49.840 Pesci
 -45.170,0 ac [al] -42.772,4 Sagittario                -49.840 ac [al] -47.680 Acquario
 -42.772,4 ac [al] -41.454,8 Ofiuco                    -47.680 ac [al] -45.520 Capricorno
 -41.454,8 ac [al] -41.001,2 Scorpione                 -45.520 ac [al] -43.360 Sagittario
 -41.001,2 ac [al] -39.323,6 Bilancia                  -43.360 ac [al] -41.200 Scorpione
 -39.323,6 ac [al] -36.156,6 Vergine                   -41.200 ac [al] -39.040 Bilancia
 -36.156,6 ac [al] -33.606,8 Leone                     -39.040 ac [al] -36.880 Vergine
 -33.606,8 ac [al] -32.166,8 Cancro                    -36.880 ac [al] -34.720 Leone
 -32.166,8 ac [al] -30.186,8 Gemelli                   -34.720 ac [al] -32.560 Cancro
 -30.186.8 ac [al] -27.566,0 Toro                      -32.560 ac [al] -30.400 Gemelli
 -27.566,0 ac [al] -25.809,2 Ariete                    -30.400 ac [al] -28.240 Toro
 -25.809,2 ac [al] -23.145,2 Pesci                     -28.240 ac [al] -26.080 Ariete
 -23.145,2 ac [al] -21.402,8 Acquario                  -26.080 ac [al] -23.920 Pesci
 -21.402,8 ac [al] -19.422,8 Capricorno                -23.920 ac [al] -21.760 Acquario
 -19.422,8 ac [al] -17.025,2 Sagittario                -21.760 ac [al] -19.600 Capricorno
 -17.025,2 ac [al] -15.707,6 Ofiuco                    -19.600 ac [al] -17.440 Sagittario
 -15.707,6 ac [al] -15.524,0 Scorpione                 -17.440 ac [al] -15.280 Scorpione
 -15.524,0 ac [al] -13.576,4 Bilancia                  -15.280 ac [al] -13.120 Bilancia
 -13.576,4 ac [al] -10.408,4 Vergine                   -13.120 ac [al] -10.960 Vergine
 -10.408,4 ac [al] -7.859,6 Leone                      -10.960 ac [al] -8.800 Leone
  -7.859,6 ac [al] -6.419,6 Cancro                      -8.800 ac [al] -6.640 Cancro
  -6.419,6 ac [al] -4.439,6 Gemelli                     -6.640 ac [al] -4.480 Gemelli
  -4.439,6 ac [al] -1.818,8 Toro                        -4.480 ac [al] -2.320 Toro
  -1.818,0 ac [al] - 62 Ariete                          -2.320 ac [al] - 160 Ariete
  - 62,0 ac [al] 2.576 Pesci                             - 160 ac [al] 2.000 Pesci
   2.576,0 dc [al] 4.318.4 Acquario. [57]                2.000 dc [al] 4.160 Acquario. [57]

In 1 anno che e’ di 365,2422 giorni poco più, [365,2420 calcolato dai Maya], abbiamo il sole che
assume 4 posizioni, questi sono i 4 perni del Mondo o i 4 angoli, in cui presiedono 4 Angeli, del quale
parla la Bibbia, che si chiamano Solstizi ed Equinozi .
Il sole si trova a passare in 4° segni zodiacali assume 0°/360° - 90° - 180° - 270°,[65] (vedi pag.161)
Equinozio di Primavera, Solstizio di Estate, Equinozio di autunno, Solstizio di Inverno (fig.98). Se fate
la somma dei singoli, ottenete esattamente la durata dell’anno solare in corso da me’ calcolati su un
mio foglio excel astronomico.
Per il 2012 si troveranno queste condizioni e le stagioni (oramai sparite, perché l’obliquità della terra
cambia in 41.000 anni) dureranno rispettivamente in giorni e decimali.
                              Giorno Giuliano ---

2456006,719177 Equinozio primavera : Sole e’ a 0° 92d,7458 - 20/03/2012:05:15:37
        Sole 358°,3654 [Long. media geometrica] Sole nei Pesci.---------------------------------------------
2456099,464964 Solstizio di Estate : Sole e’ a 90° 93d,6533 - 20/06/2012:23:09:33
        Sole 90°,5152 [Long. media geometrica] Sole nei Gemelli.-------------------------------------------
2456193,118221 Equinozio Autunno : Sole e’ a 180° 89d,8491 - 22/09/2012:14:50:14
        Sole 182°,4825 [Long. media geometrica] Sole in Vergine---------------------------------------------
2456282,967326 Solstizio di Inverno : Sole e’ a 270° 88,9931d - 21/12/2012:11:12:56
        Sole 270°,8933 [Long. media geometrica] Sole in Sagittario.------------------------------------------
[92,7458d + 93,6533d + 89,8491d + 88,9931d = 365,24124 = 365g 5h 47’ 23”,37 ]
“I calcoli sono corretti e fatti con dovizia e precisione usando J.Meeus e VSOP (usate ultime dal JPL)”

                                                                                                     86
Vi ricordate l’Apocalisse quando parla degli Angeli che governano ai 4 angoli del mondo ?? . Io ho
pensato al fatto che i 4 angoli principali, rappresentino la alternanza della posizione della terra nell’arco
dello scorrere del suo tempo e ne sono sicuro . E da uno di queste posizioni che succederà
qualcosa.??
Ogni angolo rappresenta il Solstizio e un Equinozio, ogni posizione ha un suo Angelo che ne comanda
il movimento, così come descritto nella Bibbia, ed inoltre abbiamo 4 elementi : Fuoco, Aria, Acqua,
Terra.
Sono messi in ordine, perché dal Fuoco primordiale avviene la creazione che con l’aria (raffredda) che
dal movimento del fuoco, produce condensando l’acqua, dove rafferma la linfa mescolandosi e
formando la Terra.
Questo e’ il segreto della vita. E di coloro che sono preposti ai 4 angoli dalla Creazione.[66]
A tutto questo credo che abbiano importanza i Cicli di Venere, alcuni cicli corrispondo al numero dei
giorni menzionato nel calendario Maya, a cui fanno anche riferimento, in particolari situazioni in cui il
Sole, la Terra, la Precessione, saranno in particolari posizioni dinamiche, che influiranno sulla Terra in
modo primario.
L’altra visione Maya completa alcuni calcoli riguardanti le ere.




      Calendario Maya                       Sviluppo civiltà Sud’America                         f108




                                             La Visione Maya




                                                                           f110

Secondo il calendario Maya, l’attuale Età dell’Oro (la quinta), termina il 21 - 12 – 2012, con l’entrata del
Solstizio d’inverno. (Link)
Le precedenti quattro Ere (dell’Acqua, Aria, Fuoco e Terra) sarebbero tutte terminate con degli immani
sconvolgimenti ambientali. Secondo vari ricercatori, i cataclismi che caratterizzarono la fine delle Ere
Maya furono causati da una inversione del campo magnetico terrestre, dovuto ad uno spostamento
dell’asse del pianeta, in cui la dislocazione (penultima era..) provocata dallo spostamento dei poli
magnetici, in cui a provocato sulla terra un movimento di ben 3200 km, causò lo spostamento dei
ghiacci in Nord America, fa’ seriamente considerare che possa nuovamente succedere in un periodo
che non si sa quando.! Le inversioni Magnetiche [67] sono state scoperte, misurando vari strati e livelli
di sedimenti antichi, in cui sono state fatte anche le datazioni nell’arco di anni.

                                                                                                    87
La Terra infatti subirebbe periodicamente una variazione dell’inclinazione assiale rispetto al piano
dell’eclittica del sistema solare. Ciò provocherebbe scenari apocalittici,
Le profezie che riguardano la fine dell’umanità sono innumerevoli: c’è chi prevede fiamme e fuoco dal
cielo, chi terremoti e catastrofi naturali, chi l'impatto di un meteorite, chi parla di guerre nucleari a cui la
razza umana non sopravvivrà o quantomeno solo pochi meritevoli o “risvegliati” o semplicemente
sfigati, ma una possibilità esiste seria e annunciata dalla Nasa …. “Il Sole” chiamato Quetzalcoatl
Ciò che colpisce i lettori non sono le differenze tra le varie profezie, bensì le somiglianze. Avviene a
volte infatti, che autori diversi, senza sapere nulla l’uno dell’altro, appartenuti a epoche storiche
diverse, descrivano scenari simili, a distanza di tempo, millenni, racconti, tutti descrivono una fine di
ogni era. !
I profeti erano considerati dei viaggiatori nel tempo, riuscivano ad andare avanti e dare uno sguardo a
quello che sarebbe stato il destino (o uno dei probabili destini) della storia umana.
La tavola sotto e’ la rappresentazione delle varie Profezie Mondiali messe assieme e quanto esse
combacino nel tempo tra gli eventi che si sono verificati, nelle diverse popolazioni terrestri !
Direi che e’ sconvolgente, dato che molte a distanza di migliaia di chilometri possano essere simili,
anche se raccontate con diversi attori e diversi personaggi.
Ma tutte insieme rappresentano un passo importante se seriamente tutte fossero prese in
considerazione dalla scienza ufficiale, la qual dice che molti scritti non sono affidabili.
Solo un mentecatto azzarderebbe dire certe cose, per giunta creano confusione che regna già
abbondantemente, provocando in alcuni riluttanza per determinate persone, in cui il modo di trattare
avvenimenti di tale importanza per il Mondo, vengono trattati con superficialità, laico scialbismo,
stentata ignoranza ammuffita. Ma ringraziamo ancora una volta quella certa fascia di ortodossi, per
aver cambiato il pensiero e la vita di molti ricercatori, che in preda a paura di fare brutte figure,
preferiscono tenersi i sati per loro . !!!!!

            “Sotto lo specchietto (fig.106) , a Leggenda vissuta dai Popoli del Mondo”




                                                                                                        f.111

Le Ere Maya
Il calendario maya è il calendario da loro utilizzato e da altri popoli dell'America centrale (Aztechi e
Toltechi). Si tratta di un calendario molto elaborato e molto antico, perché alcune conoscenze si
basano sulla esatta conoscenza del Sistema Solare, da chi lo ha visitato.
Questo Calendario e’ basato su più cicli di durata diversa:

                                                                                                      88
                                                                                         f113
il Ciclo Tzolkin aveva una durata di 260 giorni.
il Ciclo Haab aveva una durata di 364 giorni, più il "giorno fuori dal tempo".
il Lungo computo indicava il numero di giorni dall'inizio dell'era maya.

Il ciclo Tzolkin
Lungo 260 giorni, è un calendario religioso basato su due cicli più brevi, uno di 13 giorni e un altro di
20. La combinazione di questi due cicli formava un ciclo di 260 giorni (13×20 = 260) , il ciclo Tzolkin
appunto. Questo ciclo e’ corrispondente anche al un ciclo di Venere.
Ogni giorno entrambi i cicli avanzavano di uno. Il primo ciclo seguendo una sequenza numerata da 1 a
13. Il secondo seguendo una sequenza di nomi: Ahau, Imix, Ik, Akbal, Kan, Chicchan, Cimi, Manik,
Lamat, Muluc, Oc, Chuen, Eb, Ben, Ix, Men, Cib, Caban, Etznab, Caunac.

La sequenza risultante era quindi: 1 Ahau, 2 Imix, 3 Ik, 4 Akbal, eccetera. Arrivati a 13 Eb si riprendeva
a contare da 1, ma la successione dei nomi continuava: 1 Ben, 2 Ix, 3 Men, eccetera. Allo stesso
modo, terminata la serie dei nomi con il 7 Caunac, si ripartiva da Ahau senza azzerare la numerazione:
8 Ahau, 9 Imix, 10 Ik, e così via. (Quindi i giorni con lo stesso nome non si succedevano con una
numerazione progressiva, come accade nei calendari in cui i giorni sono raggruppati per mese, ma
secondo la posizione che occupavano nel ciclo di 13 giorni, la sequenza quindi era: 1, 8, 2, 9, 3, 10, 4,
11, 5, 12, 6, 13, 7.)
I giorni con lo stesso nome e lo stesso numero si ripresentavano quindi dopo un intero ciclo Tzolkin,
cioè ogni 260 giorni (essendo 260 il minimo comune multiplo tra 13 e 20).

Il ciclo Haab
Lungo 360 giorni, è un calendario civile legato al ciclo delle stagioni. Era composto da 18 "mesi" di 20
giorni, con i seguenti nomi: Pop, Uo, Zip, Zotz, Tzec, Xul, Yaxkin, Mol, Chen, Yax, Zac, Ceh, Mac,
Kankin, Muan, Pax, Kayab, Cumku. A questi si aggiungevano 5 giorni chiamati Uayeb, con i quali si
raggiungeva la durata di 365 giorni: questi 5 giorni erano considerati particolarmente sfortunati.
I giorni del mese erano numerati da 0 a 19: i maya infatti conoscevano lo zero, probabilmente secoli
prima che venisse indipendentemente scoperto in India.
Le date del ciclo Haab e quelle del ciclo Tzolkin ritornavano a corrispondere tra loro ogni 52 cicli Haab,
pari a 73 cicli Tzolkin, pari a 18980 giorni: 18980 è infatti il minimo comune multiplo tra 365 e 260. Il
giorno iniziale di questo periodo era il 4 Ahau (Tzolkin) 8 Cumku (Haab).
I cicli degli anni di 360 giorni e quello di 260 giorni, si combinano ancora con un altro ciclo, (si tratta del
ciclo apparente o sinodico de Venere L’orbita de Venere attorno al sole si completa in 225 giorni).
Quello di Venere che dura 584 giorni, iniziando con l’uscita di venere da est, come stella mattutina per
quasi 240 giorni, levandosi sempre più presto e calando la sua luminosità in misura del suo
allontanamento dal sole, se bene scompare per 90 giorni di fronte al sole, ritorna a comparire come
stella vespertina per altri 240 giorni aumentando la luminosità per ritornare a scomparire nel sole
durante 14 giorni.. Il Ciclo dei 260gg e’ molto vicino al tempo tra concepimento e nascita !
Questo ciclo si combina con altri cicli in intervalli periodici, dopo 5 anni di Venus, il suo ciclo coincide
con il ciclo solare, dato che 5 x 584 è uguale a 8 x 365 = 2.920 giorni o sia che 5 anni sinodici di
Venere [68] corrispondono a otto anni solari.
Lo stesso giorno-segno e lo stesso numero ritornano nuovamente solo ogni 65 cicli di Venere o sia
584 x 65 = 37.960 giorni che sarebbero la quantità di giorni di 104 anni solari, il quale equivale a due
““xuihmolpilli” di 52 anni.

                                                                                                     89
Il Lungo Computo
Non si usava numerare gli "anni" né del ciclo Tzolkin, né del ciclo Haab. Invece si utilizzava il Lungo
computo: una numerazione progressiva dei giorni in un sistema di numerazione posizionale misto in
base 13, 18 e 20. Precisamente si trattava di un numero di cinque "cifre": la prima (quella delle "unità")
in base 20, la seconda (le "decine") in base 18, la terza e la quarta di nuovo in base 20, la quinta in
base 13. Queste "cifre" si scrivono da sinistra a destra, come per i numeri arabi (quelli che usiamo
normalmente); nella notazione moderna, si scrivono i numeri corrispondenti separati da punti, ad
esempio 12.19.13.7.18 (corrispondente al 5 luglio 2006).

Il ciclo completo del Lungo computo era quindi di 20×18×20×20×13 = 1872000 giorni (circa 5125
anni), ed era multiplo del ciclo Tzolkin di 260 giorni. Le prime quattro cifre si contavano a partire da 0
(quindi la seconda andava da 0 a 17, le altre da 0 a 19), la quinta invece andava da 1 a 13. Il primo
giorno era il 13.0.0.0.0 (4 Ahau nel ciclo Tzolkin). Calcolando (144000x13-1872000) per 365,25 si
ottiene la somma di 5125 anni che sottratti a 3113 , data in cui inizi il loro computo, porta alla somma di
2012.
L'unità più piccola del Lungo computo era il giorno, detto K'in.
I periodi dopo i quali si ripeteva ciascuna cifra avevano i seguenti nomi:
20 giorni (prima cifra): uinal                        360 giorni (seconda cifra, 18×20 = 360): tun
7200 giorni (terza cifra, 20×360 = 7200): k'atun
144000 giorni (quarta cifra, 20×7200 = 144000): b'ak'tun la quinta cifra si ripete dopo il ciclo completo
di 1872000 giorni (13×144000 = 1872000).

Secondo i maya, ciascun ciclo del Lungo computo corrisponde ad un'era del mondo; il passaggio da
un'era all'altra è segnata dunque da un cambiamento positivo preceduto da eventi più o meno
significativi. Il ciclo attualmente in corso, che secondo la mitologia Maya è il quarto, è iniziato il 11
agosto 3114 a.C. ed è molto vicino al termine: 21 dicembre 2012.

Ogni Era e’ di 1.872.000 giorni.
Se il Calendario civile e’ di 365 gg o 366 per bisestile, i calcoli vanno fatti usando le date giuliane,
perché ci sono quei famosi 10gg tolti nel 1582 più le diverse correzioni fatte dall’anno 1 all’anno 1000 !
Io ho preferito fare il conteggio convertendo le date in Giorni Giuliani (JD) perchè almeno il conteggio
e’ preciso, perchè’ non tiene conto di questo, ma considera i giorni effettivi !!!!
Se la data di inizio data dai Maya inizia il 11 / Agosto / -3113 (3114 BC) non conto anno 0
Che convertito in Data Juliana Corrisponde 11/08/-3113 = 584257,00000 JD
Ora se aggiungo 1.872.000 gg = 1872000 + 584257,00000 = 2456257 ,000000 JD
        data di fine ERA !!!!!
La convertiamo .??
Innanzi tutto scaricate questo pacchetto da questo LINK e’ tutta roba mia, calcoli e fogli conversione
che vi serviranno per tutto questo. Oltre ad arricchire la vostra persona, si impara anche qualcosa 

Link per scaricare il File : Fogli_Calcoli.rar
   ============================Pausa x Spiegare Utilizzo============================
Link : 1 : http://www.mediafire.com/download.php?whnkuyjzzzn
Link : 2 : http://nuke-italian.webatu.com/index.html/Fogli_Calcoli.rar
Dentro trovate diversa roba utile.
Potrà essere possibile che il Vs. Antivirus segnali VIRUS !, STATE TRANQUILLI, NON VI FAREI MAI UNA
COSA DEL GENERE, CI SONO PAGINE IN FORMATO HTML , IL FORMATO WEB CHE HANNO DEGLI
SCRIPT PER FARE I CALCOLI.
QUESTI SCRIPT POSSONO ESSERE VISTI COME VIRUS !!!!!!!!!!! State tranquilli ! Anche perchè sono il primo
a volerli evitare.
Scompattate i file e vi apparirà una directory o cartella di nome “Fogli_Calcoli”

Ora Trovate delle Cartelle che vi informo a cosa servono
Innanzi tutti vi apparirà cliccando sulla pagina html web, che richiede avvio script o ActiveX , Dovete
confermarlo !!!!!!!!!! Altrimenti il file html che effettua il calcolo non funziona ! .
Calendario_Eclissi : Cliccando su “Convertitore_di_Calendari.htm” (confermare nel caso l’ActiveX),
trovate inserendo la data quando appaiono le eclissi per un dato gg/mm/ anno , anche futuro !
Convertitore_Calendari : Cliccando su “Convertitore_di_Calendari.htm”, (confermare nel caso
l’ActiveX), potete inserire gg / mm/aa [Pannello blu] e otterrete le informazioni in tutte le altre .

                                                                                                  90
Se inserite ad esempio una data Maya sotto “Azzurro”, la potrete vedere converti in data Civile Sopra
!!! ecc.

Planetario : Cliccando su “Planetario_Solare.html” (confermare nel caso l’ActiveX), Ti permette di
vedere modificando Giorno Mese e anno sulle caselle dove vedete la data e, andare avanti e indietro ,
vedrete i pianeti come saranno disposti !!! E la loro posizione. (Peccato che non sia 3d ! , ma visualizza
il piano dall’alto.     Al momento lo script e’ corretto da me’, ma devo ancora affinarlo ulteriormente,
migliorando la precisione.
Effemeridi in Excel : Mio foglio professionale (usare excel2007) versione ridotta per voi, che permette
di Fare Avanzati Calcoli Astronomici e di Conversione date ecc…
Scienza :
   - Aurora : Visualizzate quello che ho inserito nel 2012-Oltre forum, tutti i parametri del Sole.
   - CalPerpetuo : [Confermare Script] , Avete un calendario inseparabile perpetuo.
   - Ciclo Colare : Vedete il SunSpot Nasa e Ciclo .
                  Tutti Sono da me’ Collaudati, USATI, Senza Nessun Pericolo !!!!!!!!!!!!
                                   Quindi non accetto domande strane..
   ====================================Fine Pausa==========================
Ora cliccate su “Effemeridi.xls” , la data 11 / 08 / -3113 , e’ già Impostata alle Ore 12 Mezzogiorno.
Lasciate la Latitudine e Longitudine così come e’ (Settata su Pavia)
Ora andando in basso sulla RIGA 35 Vedete “JD0 | 584282,967326” Che e’ la Conversione della data
in “Julian Date Origin”
Abbiamo detto di prendere 584282,96732 ed aggiungere 1.872.000 giorni dell’Era Maya per avere la
data della fine dell’era, quindi
Data Juliana di : 1872000 + 584282,96732 = 2456282,967326 JD
         = 21 Dicembre 2012 . 11 : 12 , 57” . data del Solstizio Invernale
Verificando l’esattezza del mio lavoro. ;-))

Il mio calcolo non e’ errato perche la formula per trasformare i giorni giuliani per un lungo conteggio e’
quella usata dal JPL della Nasa e riconosciuta dalla Haward University da cui l’ho poi tratta.
Cui è usata per fare i calcoli del Tempo Effemeridi, usato per la posizione dei Pianeti. !!

Il Lungo computo dei calendari mesoamericani è alla base di una credenza New Age, prevista per la
prima volta da José Argüelles, che un cataclisma avverrà il giorno della fine dell’Era, o in vicinanza ad
esso, una previsione considerata sbagliata dalla corrente principale degli studiosi degli antichi Maya,
eppure è comunemente citata nei mezzi di comunicazione di cultura popolare come il problema del
2012, per vendere libri e lucrare meramente sulla credulanza delle persone.
"Per gli antichi Maya, si doveva tenere un'enorme celebrazione alla fine di ogni ciclo" dice Sandra
Noble, la executive director della Foundation for the Advancement of Mesoamerican Studies, Inc. a
Crystal River in Florida. "Rendere il 21 dicembre 2012 come un Giorno di giudizio o un momento di
cambiamento cosmico" dice "è una completa invenzione e una possibilità per molte persone di fare
profitto"

Tale datazione viene messa in dubbio da alcuni scienziati in quanto secondo le loro affermazioni il
calcolo dovrebbe basarsi su 360 giorni e non su 365,25 come hanno fatto i Maya. Utilizzando tale
forma di calcolo i 1872000 di giorni danno una somma di 5200 anni, che rappresenterebbero 100 cicli
del numero magico di Thoth, il 52. Calcolato in tal modo , l'anno magico del ritorno di Thoth sarebbe in
linea teorica il 2087 DC.
La genesi biblica impegnò d-o per 6 giorni, che secondo alcuni scienziati rappresenterebbero 1000
anni per ogni giorno, che porterebbe alla somma di 6000 anni per la creazione . Se questi 6ooo anni
vengono sottratti seguendo il calendario di Nippur che iniziava nel 3760 AC, la somma che otterremo
sara' 2240 DC. Secondo i suoi calcoli, Nibiru dovrebbe ripassare in prossimita' della terra nel 2900 DC.

Nel 2003 la British Broadcasting Corporation sorprese l'establishment scientifico e religioso con un
programma dedicato a Newton che rivelava l'esistenza di un documento fronte/retro, che calcolava la
fine dei giorni in base alle profezie di Daniele. Newton scrisse i suoi calcoli su una facciata del foglio, e
la sua analisi dei calcoli come 7 teoremi sull'altra facciata.
Un attento esame del documento una fotocopia che Sitchin dichiara di avere personalmente, rivela che
i numeri che lui uso' per i suoi calcoli includevano diverse volte 216 e il 2160.

                                                                                                    91
La teoria di Sitchin e' che Daniele si basasse per i suoi calcoli sul tempo zodiacale, e quello per lui era
il tempo messianico. Secondo Newton il mondo sarebbe finito tra il 2060 e il 2090. Sitchin inoltre mette
in risalto quanto detto da Ezechiele circa la guerra finale. Egli inizia la lista delle nazioni che si
scontreranno, con la Persia, che sarebbe guarda caso l'attuale Iran che sta lavorando sul nucleare. Nel
novembre del 2005 in Israele e' stata fatta una scoperta archeologica importante .

Mentre venivano fatti dei lavori per una costruzione sono venuti alla luce i resti di un antico edificio di
grosse dimensioni e sono stati convocati archeologi per supervisionare gli scavi. L'edificio si e' rivelato
essere una chiesa cristiana , la più antica mai rinvenuta in Terra Santa . Le sue iscrizioni in greco,
lasciano ipotizzare che sia stata costruita o ricostruita nel III secolo DC. Una volta ripulite tutte le
rovine, e' emerso uno splendido pavimento a mosaico. Al suo centro , la raffigurazione di DUE PESCI
che rappresenterebbe con grande probabilità il segno zodiacale. Perchè tale scoperta secondo Sitchin
ed altri e' cosi importante? Perchè tale scoperta e' stata fatta a Megiddo, ai piedi del monte Megiddo.
Da notare l'elevata assonanza con Armageddon!
Pertanto Userkara , direi che Sitchin NON ha fatto alcuna previsione di eventi imminenti, ne' tantomeno
ha lasciato intendere qualcosa in tal senso.
Considerando che queste cose sono nel tempo abbastanza significative .!




                                                                                                  92
Il mio modestissimo parere

Io onestamente suppongo che tante profezie millenarie diano una fine di un’era, sembra combaciare e
che tutto questo non sia una coincidenza, penso al fatto che un fortissimo brillamento solare e CME
(Coronal mass ejecton) perturberà la magnetosfera terrestre, che il campo magnetico terrestre e’
effettivamente diminuito e che ci possano essere problemi in tutto il mondo. Questo lo penso e lo dico
serenamente, il campo magnetico terrestre che varia, implica variazioni anche sui poli e sul campo
magnetico terrestre, al fatto che potranno sicuramente aumentare i terremoti.
Quando il Sole uscirà pian piano dal suo stato di pausa, emetterà abbastanza Energia da influenzare
la Magnetosfera della terra.! Ogni 11 anni circa succede. !
La Nasa ha già ampiamente strillato sinceramente questo direi che non si sbagliano, poi si
preoccupano dei satelliti, metti caso che qualcuno cada sulla Terra se si guasta??
L’altra cosa e’ come mai ORA (anche se non c’entra niente…)si passa al digitale terrestre …un’altro
mistero, dettato forse a minor disturbo delle comunicazioni, e’ il digitale terrestre e non via satellite, in
cui il segnale e’ trasmesso digitalmente dai ripetitori ……………. Altro misteruccio…

Ovviamente il pensiero di ogni persona e’ un pensiero soggettivo, che brilla di luce che, a modo suo
espande la preoccupazione, come tante altre entità di questo mondo che si chiedono consapevoli se
qualcosa succederà.. siamo nelle mani, di chi è più grande di noi. E comunque non pensate che prima
o poi l’Apocalisse non debba avvenire ?? Io spero nel rinnovamento anche perchè non se ne può più .
Oltre ovviamente ne approfittano i catastrofisti e tutti gli scrittori che scrivono maree di cavolate per
vendere , molti blog, forum e tanti siti scriveranno maree di racconti senza filo scientifico, maree di
parole e di numeri senza un senso valido, parlando di cose che non conoscono, come se da loro
proferisse una Verità.

                          “Ogni giorno che si vive in più in Terra è un miracolo”




                                                                                                    93
Teoria del Buio percettivo
Diverse profezie divenute famose descrivono una sorta di catastrofe che si abbatterà sul pianeta e
sarà preannunciata da tre giorni di buio su tutta la terra...Sarà a causa dell’inversione magnetica, che
porterà questo buio, cosa viene definito per ‘buio’, la mancanza di visione del cielo ?? .
Io ho una teoria, che nasce dal fatto che quello che percepisce l’uomo lo deve all’occhio alla visione,
questa essendo visione della frequenza della luce e’ soggetta anche alla natura magnetica e alle
variazioni della Terra .
In molti racconti, e soprattutto nella bibbia si parla di un buio di giorni, ora io pensavo a una cosa che
poteva spiegare anche i vari racconti del passato, di un evolversi di eventi in cui non sembrano esserci
spiegazioni come il vedere per il giorno il buio, senza che nell’atmosfera ci siano polveri e come se ad
un certo punto il cielo non esistesse, ne’ il sole e la luna !
Mi permetto di spiegare una eventuale ipotesi teorica di questi eventi passati e di un possibile evento
futuro, che reputo “POSSIBILE”

Se il campo magnetico agisce sulla visione del cielo e la lunghezza d’onda della radiazione emessa,
quindi, ciò che vediamo e’ dovuto anche alle proprietà della frequenza vibratoria della luce ?? Certo !!
Chi ha fatto fisica sa’ cosa intendo dire, dato che ogni corpo che vibra ad una certa frequenza emette
un certo spettro, la stessa cosa avviene nel cambiamento magnetico che, provoca una distorsione
della percezione della realtà .      Cercherò di spiegarlo meglio ………………..

Allora ogni cosa sulla terra vibra e lo fa’ ad una frequenza, questa e’ diversa per ogni cosa, ma che
comunque e’ in armonia con quello che chiamo “Il Tutto”.
Ora la luce visibile ha i colori che vanno dal suo Rosso ed Infrarosso (dopo il rosso) ed il violetto, poi
l’ultravioletto (dopo il violetto ) –
[Teoria Corpuscolare , Teoria Ondulatoria, Teoria Elettromagnetica - 2, Teoria Quantistica - 2 ,
Dualismo Onda .
              Queste Teorie a cui ho attinto, mi fanno credere che questo e’ possibile !!!
[Percezione – 2 – 3 – 4 – (5) – (6) – 7 – Cerenkov ]
Questa gamma di luce vibra emettendo energia e passando da un livello di energia ad un altro, da un
livello inferiore a uno superiore, (per chi fa’ fisica atomica.), quindi ogni cosa “VIBRA” ad una certa
frequenza, cambiando stato nella materia percepita.
La lunghezza d'onda della luce visibile nell'aria va indicativamente dai 380 ai 780 nm; le lunghezze
d'onda corrispondenti in altri mezzi, come l'acqua, diminuiscono proporzionalmente, causato da un
fenomeno che si chiama “Indice di Rifrazione”.
In termini di frequenze, lo spettro visibile varia tra i 400 e i 790 terahertz. La massima sensibilità
dell'occhio la si ha attorno ai 555 nm (540 Thz), in corrispondenza del colore verde.

Le radiazioni con lunghezza d'onda minore (e quindi frequenza maggiore) sono gli ultravioletti, i raggi x
e i raggi gamma; quelle con lunghezza maggiore (e frequenza minore) sono gli infrarossi, le microonde
e le onde radio. Tutte queste radiazioni hanno la stessa natura, sono infatti tutte composte da fotoni.
Lo spettro visibile non contiene come si può pensare tutti i colori che l'occhio e il cervello possono
distinguere: il marrone, il rosa, il magenta, per esempio, sono assenti e non li vediamo, in quanto si
ottengono dalla sovrapposizione invece di diverse lunghezze d'onda. !

La luce essendo di natura ondulatoria e fortemente perturbabile e un'onda elettromagnetica
trasversale è una immediata conseguenza delle equazioni di Maxwell che unificano i fenomeni elettrici,
magnetici e ottici, interpretando il campo elettrico e il campo magnetico come componenti di un unico
ente : da un campo magnetico, (la luce che arriva dalle stelle e’ perturbata dalla Massa.), ne viene
influita e deviata in presenza di esso.
Dalle equazioni di Maxwell si ricava che ogni volta che si ha una variazione di campo elettrico si
genera un campo magnetico; viceversa, da un campo magnetico variabile nel tempo si genera un
campo elettrico. Una perturbazione elettromagnetica, una volta che si è generata, si propaga nello
spazio, anche quando viene a cessare la causa che l'ha originata.

L’occhio umano percepisce le varie lunghezze d’onda perchè e’ sensibile e come tale macchina
meravigliosa, (visione scotopica e fotopica) ma anche vero che tutto questo che vediamo e’ dovuto
al fatto che la singola percezione della realtà e’ di per se vibrazionale, poiché il campo magnetico
protegge il pianeta, creando anche un suo filtro e modificando la complessiva percezione. Nello spazio
i colori sono differenti.
                                                                                                 94
Esperimenti fatti in passato, dimostrano che l’uomo in presenza di una variazione del campo
magnetico, una sua alterazione ne modifica la percezione della Visione della Realtà, delle cose, dei
colori e quello che vedrebbe nello spettro normale.
E’ anche stato appurato in passato che alcune persone vedevano la realtà diversa da come noi la
vediamo, a seguito di malformazioni nella percezione della componente visibile e quindi della sua
frequenza.




                                                                                                f.116

La Terra e’ inondata fortemente dal campo magnetico misurato in nanoTesla, ma talmente potente da
deviare la radiazione nociva del Sole.
Come ben oramai spiegato sulla Terra e’ anni che il Campo magnetico si va’ indebolendo, causando in
molti mammiferi, uno sbandamento nella percezione del campo magnetico che seguono
naturalmente, molti animali, seguono le rotte in base all’orientamento nord – sud. Se questo si attenua
e’ logico che Balene, e i Cetacei si arenino sulle Spiagge o vadano a morire, come anche gli uccelli
che faticano a capire l’esatta direzione in cui devono andare, perché anche le correnti dei venti sono
cambiate. !!

Ma è anche possibile che il campo magnetico o un evento eccezionale, possa influire sulla visione
della realtà come anche inibirla, rendendo non più visibile o alterandone la percezione .!!!
Delle forti tempeste come quelle che possono arrivare, influiscono fortemente sul CMT (Campo
magnetico terrestre), che varierà inevitabilmente, già tendendo a essere minore, sarà in grado di
influire sul nostro cervello e sui nostri sensi, modificando dalle cellule, dai suoi atomi, alterando
inevitabilmente la percezione di ogni essere umano, che si troverà in determinate parti del pianeta.
Creandogli seri problemi, che a livello percezione potranno manifestarsi in :
Perdita di orientamento | Senso di Nausea | Alterazione dei colori | Mutamento del campo
elettrico delle cellule | Livello generale Percettivo mutabile |
Fino a modificare nello spettro visibile, sia la luce Solare, sia la visione della notte e della visione in
generale. Spiegando i giorni di buio a cui potremmo avere !                   INVITO FORTEMENTE A
PARTECIPARE A TALE DISCUSISONE SUL FORUM, AL FINE DI FAR MEGLIO CONOSCERE A
TUTTI QUESTO PROBLEMA !

Arriva sulla terra, talmente potente che il CMT, nel cercare di aumentare in quel punto la massima
espressione, (assomiglia come esempio a un cuscinetto pieno di aria), tende a diminuire in altre zone.
Se l'asse della Terra dovesse ribaltarsi completamente (Magneticamente), tutto il pianeta potrebbe
benissimo entrare nel buio totale, generatori elettrici in cui la corrente percorre esternamente il
conduttore a causa di maggior energia, sarebbero sovraccaricati e andare in corto circuito saltando .!!
Proprio verso il Solstizio d'Inverno del 2012, sembra che possa esserci una eventualità che il Sole li
inverta nuovamente. Durante questa inversione ci sarà la tendenza del campo magnetico del Sole ad
attrarre il campo della Terra.
Se i poli magnetici della Terra si invertono, questo potrebbe mettere sotto stress il pianeta aggravando
terremoti e vulcani, per non menzionare la distruzione della griglia di distribuzione di corrente elettrica.
E, se l' inversione avviene abbastanza in fretta e potente, non aspettatevi che il vostro computer
funzioni ancora. Ma se avete del vecchio equipaggiamento, tenetelo. Potrebbe sopravvivere.
Funzionerà se troverete dell'elettricità. Tutto questo ovviamente non avviene sempre ogni 11 anni, ma
mediamente ogni 52 anni circa.., dei periodi massimi di attività, vedesi 1960 e 1892 ultimo se ricordo
bene ..

                                                                                                   95
La suddivisione delle ere Maya        (Ognuna di durata di 5.125 anni       5125 * 5 = 25.625 anni)

1a.Era Acqua -23.764 ac al – 18.491          Inizia in Acquario le Ere. !
2a.Era Aria  -18.492 ac al – 13.335          Stanza X (Dzyan)
3a.Era Fuoco -13.336 ac al – 8.239           -10.876 Sopra Galassia Inizio precessionale
                                               Stanza XI – XII Acqua. - -8.813~ac.
4a.Era Terra - 8.240 ac al – 3.113
5a.Era Oro … - 3.114 ac al 2012 dc.            La Precessione, porta la Terra a posizionarsi esattamente
all’inizio della parte bassa della nostra galassia.
In rete occorre bacchettare veramente tanto, quelli che dicono facendo confusione che, un Anno
Galattico sia equivalente o corrispondente a 25.920 anni !! Non e’ assolutamente vero, chi lo dice e’ un
profondo ignorante dell’Astronomia e vi vende solo cazzate !!! Cercando di fare combaciare date, ed
eventi !

L’Anno Galattico equivale in riferimento alla nostra Galassia “Via Lattea” con milioni di stelle, milioni di
Sistemi Solari e Nebulose, Pulsar ecc. in cui al centro c’e’ un buco nero gigantesco che ha una massa
grandissima, stimata in circa 1 milione di Masse Solari, che nel suo insieme tutti i sistemi in esso,
ruotano, perché lo fa’ tutto l’universo.
Questa Rotazione la fa’ secondo dei Calcoli fatti da Scienziati e dal moto radiale rilevato dalle Sonde
che sono uscite dal Sistema Solare, oltre che dalla Rilevazione fatte, che questa Rotazione si compie
in circa 225.000.000 225 milioni di anni. (Questo e’ 1 Giro Galattico) differente dalla Precessione.
Il fatto che dicono che dovremmo trovarci allineati verso il centro galattico, cosa più o meno vera, in cui
qualcuno della Nasa ha pensato bene di aggiornare Wikipedia e di aver trovato una prova su un server
del JPL via ftp, una foto che lo prova. (subito dopo)

…………Allineamento
“2007 : Un allineamento molto importante tra i pianeti è avvenuto con nello sfondo il centro della Via
Lattea tra il 23 ed il 24 dicembre del 2007. La configurazione del 23/XII include: Marte, la Terra, il Sole,
Mercurio, Giove, ed il centro galattico (che si trova fisso sullo sfondo del Sagittario). Diventa ancora più
interessante perché fu accompagnata dalla Luna piena (in congiunzione con Marte) attorno alle ore 2
antimeridiane del 25 dicembre quando è avvenuta una simultanea quadratura di Venere con Nettuno.
È ancora più interessante per il fatto che una congiunzione Plutone/Sole si abbia esattamente nel
solstizio d'inverno, poco dopo la congiunzione con il centro galattico, alcuni passaggi molto rari !

Il collegamento più sotto è una visione virtuale da Marte, elaborata al computer, che si approssima
all'allineamento-congiunzione tra Giove, Marte, Terra, Mercurio, Plutone verso il centro galattico, del
23 dicembre del 2007 che si è verificata giusto dopo la congiunzione Plutone/Giove (Eliocentrica) del
23 novembre 2007. NASA: simulatore del Sistema Solare impostato al 23 dicembre del 2007
(Link)




                                                                                   f117

                                                                                                   96
Orbita Equatoriale e’ allineato perpendicolarmente, mentre si Allinea orizzontalmente formando una
grande croce cosmica sull’Eclittica, [ 21 / Dicembre / 2012 , all’ora che ho calcolato, pag.87]
Comunque l’allineamento impiega circa [ 225.000.000 / 25776 / 360° = 24,247 anni ~ ], dovrebbe
essere … occhio e croce, tra gli anni 2000 e 2024 . Nel mezzo il 2012. (foto112)

Iniziamo ad essere nel piano e a dover quindi iniziare a proseguire nella parte inferiore, in cui la
direzione e’ la Precessione in cui la Terra e’ direzionata.
Nel fare questo significa che e’ passata anche mezza precessione, perché prima il piano della Terra
processionalmente era orientato verso la parte a Nord della nostra Galassia, per andare a direzionarsi
verso il Centro tra il 2007, se non nel 21/12/2012 come dicono i Maya.
Quindi nel 2007 o 2012 abbiamo terminato Seconda metà della Precessione.
Se ogni giro e’ 25.776 anni, metà e’ : 25.776 / 2 = 12.888 , iniziato nel -10.876ac

Per cui abbiamo passato dal -23.764 al 2012 ben 25.776 anni dall’inizio.
Significa che facendo 2 conti , ogni 12.888 anni (circa perchè varia) la Terra con la sua Precessione si
direzione verso il Centro della Via Lattea.

-------------------------------------------------------------------
Potrei forse sbagliarmi nel conteggio, ma mi sembra che invece termini il giro Precessionale proprio
nel 21/12/2012 . Se ricordo forse di aver letto che l’era e’ iniziata intorno all’anno -23764 o lì vicino !!
In questo caso. le date di una fine di un’era cade nel 2012 .
2.012 – 25.776 = – 23.764ac. Inizia un altro giro precessionale. O meglio in questo periodo e’ Iniziata
secondo i Maya l’Era dell’Acqua .
2.012 – 12.888 = -10.876 ac la Terra processionalmente ha fatto ‘Mezzo giro’.
21.12.2012 = 13.0.0.0.0 Fine giro e finisce la 5° Era dell’Oro.




                                                                         fig.118
                     Il Segno della Fine di un'Era e l'inizio di un'altra Era...di pace.
                            Il Ritorno del Serpente Cosmico "Quetzalcóatl".

Dove nel frattempo varia anche l’inclinazione terrestre dai 21 ai 24°, che avviene ogni 41.000 anni ca.,
tra le altre cose. L’asse terrestre nelle passate ere si e’ spostato solo per 2 o 4 volte per 4 grossi
meteoriti , ma si parla dai oltre 25 milioni di anni fa in su !!
[ Qui a questo link trovate la posizione del Sole nella nostra Galassia ]
Sotto la foto del 21/12/2012 in cui si vede il Sole transitare poco sopra il Centro della Galassia, con
riferimento sulla Piramide di Chitchen-Izà .




                                                                                                   97
                                                                                                   f121
             Ho rimosso la luce del Sole e mi sono messo al 21/12/2012 , allineamento ore 11:12
                   giusto nel suo Solstizio Invernale (I Maya come facevano a saperlo ?)-

Tra la cifra di 25.625 anni e quella di 25.776 anni, intercorrono ben 151 anni di differenza: sembrano
molti, ma riflettendo con attenzione non è così.
Questi calcoli sono complicatissimi e puramente ipotetici: basta pensare che la precessione sposta gli
assi di 1° ogni 71,6 anni, dunque non c’è da sorprendersi se il periodo calcolato dai Maya sia diverso
da quello calcolato da noi. I nostri strumenti tecnici sono senza dubbio più evoluti, ma non credo sia
onesto dichiararli superiori agli strumenti Maya: essi avevano però previsto l’eclissi Solare del 19
agosto 1999, con soli 33 secondi di errore. Forse sono i nostri i calcoli sbagliati?
La cognizione del tempo oggi sappiamo esser diversa da migliaia di anni fa, il tempo maniacale dei
Maya era assurda, il tempo quello varia, ogni cosa non e’ costante, la Rivoluzione della terra intorno al
Sole, la distanza, la distanza della Luna Terra, il tempo di rotazione che impiega la luna a girare
intorno alla terra, quello che in tempi antichi e milioni di anni, l’uomo ha sempre visto lo scorrere del
tempo con una percezione diversa da come la vediamo oggi.
Molti calcoli oggi possiamo stimarli e per così dire “Misurare il Tempo e lo spazio”, da presupposti
scientifici diversi si ottengono risultati diversi. Per esempio se il periodo precessionale non
corrispondesse ad una durata di 71,6 anni, ma di 71,18 anni otterremmo esattamente un’altra durata
precessionale : 25.624,8 anni. Al tempo odierno in cui le sonde, le ricerche spaziali e le strumentazioni,
il valore e’ misurato in 25.776 anni e varia nel tempo.




                                 f122
                                                                                                  98
Durata delle Ere Maya
La durata delle Ere Maya e’ da me’ messa in modo corretto, rispetto a molti siti in cui ho trovato che
ognuno copiava da un altro sito, scrivendo stronzate perché non conoscendo la materia non può
essere obiettivo, mentre altri invece scrivevano valori corretti ed altri invece scrivevano per riempire
forum e blog. Per cui per trovare alcune cose, ci ho messo parecchi giorni, dopo aver visualizzato
almeno 500 e passa pagine medie di siti per ogni ricerca che ho dovuto fare per ogni sezione, poi
leggere la correttezza delle info e leggere un po’ di cose varie.
Alla fine avevo sul PC qualcosa che ho aperto e voilà ho trovato quello che ho messo sotto, aggiornato
di altre cose.
1° Sole MATLACTILI              durata 4.008 anni [Acqua] - Era Apochiohualiztli
2° “ “ EHECATL                   “ “ 4.010 “ “ [ Vento ] – distrutto giorno 1 Cane (Ce Itzcuintli)
3° “ “ TLEYQUIYAHUILLO “ “ 4.081 “ “ [ Fuoco ] - distrutto giorno Chicunahui Ollin
4° “ “ TZONLTLILAC               “ “ 5.026 “ “ [Sangue/Fuoco]
5° “ “                            “ “ 5.125 era in corso e termina il 21/12/2012

Cui sommiamo con immenso piacere per calcolare gli anni complessivi :
4.008 + 4.010 + 4.081 + 5.026 + 5.125 = 22.250 anni

               -- Questo un mio specchietto in base a quello che ho preso e letto .--
In era del=> Capricorno | Bilancia    | Vergine     | Cancro        | Toro         | Pesci
Età =>     -20.238ac    | -15.213ac | -11.205ac | -7.195 ac          | -3.114ac | 2012
durata =>            4008           4010         4081             5026          5125
nome =>                 | Matlàctili | Ehecàtl     | Tleyquiyahuillo | Tzòntlilac |
Era =>      1a ERA        2a ERA          3a ERA         4a.ERA        5a.ERA
domina => Acqua             Aria         Fuoco          Terra          4 Elementi assieme

Calcoliamo quanto tempo è passato dalla prima era ai nostri giorni: 22.250 anni ( ho calcolato 5125
anni per la durata della quinta era.). Diodoro Siculo disse nella sua Biblioteca Storica che " dal regno di
Elio (Ra) fino alla traversata dell'Asia compiuta da Alessandro, dicono che siano passati circa 23.000
anni ".
E ancora Diodoro: " Secondo alcuni racconti leggendari, all'inizio regnarono sull'Egitto dei ed eroi, per
poco meno di 18.000, e l'ultimo dio a regnare fu Horus, figlio di Iside; dicono che i mortali hanno
regnato su questa terra per poco meno di 5.000 anni fino alla centottantesima Olimpiade, (comprende
gli anni dal 60-59 al 57-56 a.c. ) durante la quale noi visitammo l'Egitto..." Come si può notare ci sono
dei periodi che coincidono. Infatti ritengo che Egiziani e Maya fossero depositari di un'antica
conoscenza che si deve ancora rivelare ai nostri occhi. Certamente quello che per ora conosciamo
sulle ere cosmiche è il risultato di frequenti rimaneggiamenti di molti uomini.

Alcune concordanze corrispondono ad altri miti e ad altre ere, magari segnalate diversamente a
indicare probabilmente una certa ciclicità di alcuni fenomeni, come anche molti cicli solari che sono già
conosciuti, visto che hanno potuto fare dei calendari precisi . Evidentemente qualcuno glielo deve pur
avere insegnato, tramandato e fatto vedere nei secoli, tramandando i dati di secoli precedenti al
Periodo Maya, Olmeco , Tolteco.
Per quanto invece ritornando alla scienza ufficiale, che ha espresso sulle inversioni magnetiche già
accadute, per quello che riguarda i tempi ed i modi in cui queste inversioni si ripresentano, creano
un’enorme confusione.
Consultando i testi appropriati, si potranno trovare variazioni che vanno dagli 800.000 anni ai 100.000
anni, per arrivare alle ardite dichiarazioni che negli ultimi 100.000 anni vi sono state almeno 3
inversioni magnetiche. (assolutamente secondo me’ impossibili, anche se non posso mettere una
mano sul fuoco sugli eventi verificatisi nel 77.014 e 10.104 ac. !!
A mio avviso esiste un ciclo in cui avviene questo, che sicuramente tutto questo e’ davanti ai nostri
occhi, occorre solo cercare di decifrare correttamente i dati delle Profezie Maya, di alcuni passi della
Bibbia, di alcuni passi dello Zohar (Libro dello splendore), ed altri quali Il Sepher Yetzirah (Libro della
formazione), dei vari Rig Veda Indiani e del Popul Vuh.




                                                                                                  99
Mutamenti e inversione Racconti popoli
  Ecco le prove di come i popoli nel tempo, hanno visto probabili Inversioni o Mutamenti del
       percorso del Sole e di strani avvenimenti, constatate voi stessi tali racconti …

- dalla Bibbia (Giosuè, 10: 12-13): “«Sole, fèrmati in Gàbaon e tu, luna, sulla valle di Aialon».Si fermò
il sole e la luna rimase immobile finché il popolo non si vendicò dei nemici. Non è forse scritto nel libro
del Giusto: «Stette fermo il sole in mezzo al cielo e non si affrettò a calare quasi un giorno intero»”.
- Erodoto: “Nessun’inversione dell’alba e del tramonto avviene nel periodo di Sothis”.

- Pomponio Mela, un autore latino del primo secolo, ha scritto: “Gli Egiziani si vantano di essere la
gente più antica nel mondo. Nei loro annali autentici… si può leggere che, da quando esistono, il corso
delle stelle ha cambiato il senso quattro volte ed il sole è tramontato due volte nella parte del cielo in
cui sorge oggi”.
- Platone ha scritto nel suo dialogo, lo statista (Politicus): “Significo il cambiamento nel sorgere e nel
tramonto del sole e degli altri corpi celesti, come in quei periodi hanno usato tramontare nel quarto in
cui ora sorgono ed hanno usato sorgere dove ora tramontano”.
- Secondo un frammento corto di un dramma storico da Sofocle (Atreo), il sole sorge nell’est soltanto
perché il relativo corso è stato invertito. “Zeus… ha cambiato il corso del sole, inducendolo a sorgere
nell’est e non nell’ovest”.

- Nella città siriana Ugarit (Ras Shamra) è stato trovato un poema dedicato alla divinità Anat, che
“massacrò la popolazione del Levante e che “ha scambiato le due albe e le posizioni delle stelle”.

- Nel Trattato Sanhedrin del Talmud è detto: ‘Sette giorni prima del disastro, il Santo ha cambiato
l’ordine primitivo ed il sole è sorto nell’ovest e tramontato nell’est”.
- Hai Gaon, l’autorità rabbinica che è fiorito fra 939 e 1038, nelle sue risposte si riferisce ai
cambiamenti cosmici in cui il sole è sorto nell’ovest e tramontato nell’est.

                                                                                                  100
Nell’Antico Egitto:
- Il Papyrus magico Harris parla di una sollevazione cosmica di fuoco e di acqua quando “il sud
diventa il nord e la terra si capovolge”.
- Nel Papyrus Ipuwer è dichiarato similmente che “la terra si capovolge in tondo [sopra] come un
tornio da vasaio,„ e “i capovolgimenti della terra …”
- Anche nel Papyrus di Ermitage [Leningrado, recto 1116b], il riferimento è fatto ad una catastrofe che
ha girato “la terra capovolta; accadde quello che (tuttavia) non era accaduto mai”. Si suppone che, a
quel tempo nel II millennio a. C., la gente non era informata della rotazione quotidiana della terra e ha
creduto che il firmamento, con i relativi astri, abbia girato intorno a terra; quindi l’espressione, “la terra
girata” non si riferisce alla rotazione quotidiana del globo. Queste descrizioni nei papiri di Leida e
dell’Ermitage di Leningrado sono una spiegazione figurata della frase, particolarmente se
consideriamo il testo del Papiro di Harris dove il “girarsi” della terra è accompagnato dallo scambio dei
poli del sud e del nord.

- Harakhte è il nome egiziano per il sole occidentale. Mentre c’è un unico sole nel cielo, è supposto
che Harakhte significa il sole al tramonto. Ma perché il sole al tramonto dovrebbe essere considerato
come un divinità differente dal sole del mattino? L’identità del sole che sorge e di quello che tramonta è
vista da tutti. Le iscrizioni non lasciano però spazio alcuno per l’interpretazione: “Harakhte, lui risiede
nell’ovest” .
- I testi trovati nelle piramidi dicono che il sole “ha cessato di vivere nell’occidente e splende, uno
nuovo, nell’oriente”. Dopo il capovolgimento della Terra, ogni volta che può essere accaduto, le parole
“verso ovest„ e “verso est„ non sono più sinonimi ed ad essi è necessario aggiungere, per chiarire, i
riferimenti: “l’ovest che è del sole al tramonto” Non era dunque ripetizione gratuita pura, come il
traduttore di questo pensiero del testo.

- Nella tomba di Senmut, l’architetto di Hatshepsut (la donna che divenne faraone). Un pannello sul
soffitto mostra la sfera celeste con “un orientamento invertito” ovvero il cielo del sud. “Una
caratteristica del soffitto di Senmut è l’orientamento astronomicamente discutibile del pannello
meridionale”. Il centro di questo pannello è occupata dal gruppo del Orione-Sirio, in cui Orione
compare ad ovest di Sirio anziché ad est. “Con l’orientamento invertito del pannello del sud, Orione, la
costellazione più cospicua del cielo del sud, sembra muoversi verso l’est, cioè, nel senso errato”.
Particolare della volta della tomba di Senmut.
Il significato reale “dell’orientamento irrazionale del pannello del sud” e “della posizione invertita di
Orione” sembra essere questo: il pannello del sud mostra il cielo dell’Egitto come era prima del nord ed
del sud della sfera celeste capovolta, l’est con l’ovest. Il pannello nordico mostra il cielo dell’Egitto
come appariva in una certa notte dell’anno nel periodo di Senmut. [Fig. 118 ]
- Il Papiro egizio noto come Papiro di Anastasio IV contiene cenni sul tempo e sulla carenza di luce
solare, in questi termini: “è venuto l’inverno al posto dell’estate, i mesi sono invertiti e le ore in
disordine”.

In America:
- Secondo le leggende del Nuovo Mondo, la faccia della terra fu cambiata in una catastrofe, nuove
valli si formarono, le creste della montagna si staccarono, i nuovi golfi sono stati ritagliati, le cime
antiche sono state capovolte ed i nuovi monti sono stati generati. I pochi superstiti del mondo andato in
rovina sono stati avvolti nelle tenebre, “il sole in qualche modo non si è fatto vivo”.
- Negli Annali Messicani si afferma che il mondo rimase al buio e la notte proseguì quadruplicata.
(Quindi ci furono 4 giorni che fu’ notte anziché giorno).

- Sahagun, scienziato spagnolo arrivato in America una generazione dopo Colombo, ha raccolto le
tradizioni dei nativi secondo cui, ai tempi di una catastrofe cosmica, “il Sole si alzò di una spanna sopra
l’orizzonte e là rimase immobile, mentre la Luna era ferma”.
- Nei manoscritti di Avila e di Molina, che raccolsero le tradizioni degli indiani del Nuovo Mondo, è
riferito del Sole che non sorse per 5 giorni, di uno scontro cosmico fra le stelle che precedette un
cataclisma, mentre la gente e gli animali si rifugiarono nelle caverne presso le montagne: “Appena vi si
rifugiarono, il mare si gonfiò ed esplose con una scossa terrificante, invadendo la costa del Pacifico.
Ma mentre il mare è cresciuto invadendo le pianure e le valli intorno, anche la montagna di
Ancasmarca crebbe, come una nave sulle onde. Durante i 5 giorni di quel cataclisma, il sole non
mostrò la sua faccia e la terra rimase al buio”.

                                                                                                     101
- Gli Aztechi raccontarono: “Per anni (?) non ci fu sole… I Capi iniziarono a cercare in tutte le direzioni
attraverso il buio alla ricerca di ciò che desideravano vedere, e a fare scommesse su quale parte del
cielo sarebbe sorto il sole. Ma quando il sole sorse, si dimostrò il loro torto, perché nessuno di essi
aveva indicato l’est”.

- Allo stesso modo nelle leggende dei Maya dicono che non si sapeva da che parte sarebbe sorto il
nuovo sole. “Guardavano in tutte le direzioni, ma non riuscivano a capire da quale sarebbe sorto il
sole. Alcuni pensavano che sarebbe potuto accadere da nord e i loro sguardi erano verso quella
direzione. Altri pensavano a sud. In realtà, le loro supposizioni includevano tutte le direzioni perché
l’alba splendeva dappertutto. Alcuni, comunque, si concentrarono sull’oriente, e dichiararono che il
sole sarebbe venuto da lì. La loro opinione si rivelò esatta”.

- La tradizione dei Cashina, gli aborigeni del Brasile occidentale è narrata come segue: “I fulmini hanno
rischiarato (la terra ) coi loro lampi e i tuoni ruggito terribilmente e tutti erano impauriti. Allora il cielo è
esploso ed i frammenti sono caduti ed hanno ucciso tutti ed ognuno. Il cielo e i luoghi della terra furono
cambiati. Niente che avesse vita è stato lasciato sulla terra.”.

- L’inversione dell’est e ad ovest, se unito con l’inversione del nord e del sud, trasformerebbero nelle
costellazioni del nord le costellazioni del sud e le mostrano nell’ordine invertito, come nella tabella del
cielo del sud sul soffitto della tomba del Senmut. Le stelle del nord si trasformerebbero in stelle del
sud; ciò è quanto sembra essere descritto dagli Annali Messicani come “il dirottamento delle
quattrocento stelle del sud”.
- Nel cosiddetto Manoscritto di Quiche viene detto anche che “C’era poca luce sulla superficie della
terra… le facce del sole e della luna erano coperte di nuvole”
- Gli Eschimesi della Groenlandia hanno detto ai missionari che in un tempo antico la terra ha girato e
la gente che ha vissuto allora si è trasformata in antipodi.

In Europa:
- Secondo la storia della cosmogonia della Lapponia… il dio arrabbiato ha parlato, “Io invertirò il
mondo, io proporrò che i fiumi fluiscano verso l’alto. Indurrò il mare a sollevarsi in una parete
torreggiante che lancerò sui vostri bambini cattivi e così distruggo loro e tutta la vita. … (Jubmel) con
una sollevazione forte,capovolse le terre tutte”.

- Nel Kalevala, l’epopea finnica risalente a lontanissimo passato, il tempo in cui “ il sole e la luna erano
spariti dal cielo e le tenebre coprivano tutto” è descritto con queste parole:
“Persino gli uccelli si ammalarono e perirono,
uomini e fanciulle, pallidi e affamati,
perirono nel freddo e nel buio,
per via dell’assenza del sole,
per l’assenza della luna…
Neanche i saggi della Terra del Nord
potevano distinguere l’alba al mattino,
ché Luna non splendeva secondo il suo ciclo
né Sole appariva a mezzogiorno,
dalle loro posizioni nella volta del cielo”.

- Ancora i Finnici dicono nel loro Kalevala che l’appoggio del cielo sia stato trascinato via e una
scintilla di fuoco ha acceso un nuovo sole e una nuova luna.
- In Voluspa (Poetic Edda) dell’Islanda è scritto:
“Sole non sapeva
dov’era casa sua,
né Luna e Stelle sapevano casa loro.
Ecco gli dei misero in ordine i corpi celesti”.

- A Menin, nelle Fiandre, i contadini quando vedono una cometa dicono: “Il cielo sta per cadere, la
terra si capovolgerà.” [Qui’ inserito perché la causa del loro spavento e stato dovuto alla caudta di una
cometa o meglio di un meteorite.]


                                                                                                       102
In Cina:
- Si dice che, ai tempi del prodigio “Nel corso della vita di Yahou il sole non è tramontato per i dieci
giorni completi e l’intera terra è stata sommersa da parassiti abominevoli che furono generati in gran
numero”.

- Subito dopo Yahou ha comandato Hi e Ho, che insieme scrutassero il cielo largo, calcolassero e
delineassero i movimenti e le apparenze del sole, della luna, delle stelle e gli spazi zodiacali; e per
riportare alla gente stagioni disciplinate.
- “Il respiro del cielo è fuori armonia… Le quattro stagioni non osservano i tempi corretti”, è scritto nei
Testi del Taoismo.

- Nelle memorie storiche di Se-Ma Ts’ien come negli annali del re Shu King si dice che l’imperatore
Yahou mandò degli astronomi nella Valle dell’Oscurità e nella Residenza delle Tenebre per osservare i
nuovi movimenti del sole e della luna e le case dei punti orbitali delle congiunzioni, anche per
“investigare e informare le genti sull’ordine delle stagioni”.

Molte sono prove documentate, alcuni racconti invece sono dovuti a cadute di meteoriti che hanno
provocato catastrofi, cataclismi e alzato onde gigantesche, causando anche polveri che stando
nell’aria ad alta atmosfera, hanno oscurato il Sole. Questo per loro era come se il Sole fosse sparito,
vedevano solo il buio dovuto alle polvere nell’aria.
Molti altri invece provano che il Sole ha cambiato posizione da dove sorgeva e da dove cala, questo
può succedere solo e solamente se il Polo Nord FISICO e’ al suo Opposto !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

La causa delle inversioni magnetiche è fonte di mistero e l’unico che ha espresso una teoria in merito
è l’Ingegnere Prof. Dott. Maurice Cotterel, autore delle “profezie dei Maya”.
Secondo la teoria innovativa dello studioso, ma non impossibile a verificarsi, perché ogni campo
magnetico interferisce su un altro, soprattutto se parliamo del Sole con i Pianeti.
A causa di una ri-verificarsi dell’inversione magnetica terrestre è da ricercarsi nel ciclo delle macchie
solari.

Esse, spostando la zona della curvatura neutra del Sole, ne invertono la sua polarità. In questo modo
la terra, cercando di riallinearsi repentinamente al nuovo campo magnetico, modifica il suo per
adattarsi a quello maggiore, modificando la magnetosfera terrestre, che cambia di campo, ma quello
magnetico fisico invece e’ non può essere opposto quindi fisicamente deve adattarsi capovolgendosi
su se stessa e invertendo i poli fisici. Questo succede se mettete due calamite con senso uguale, si
respingono, ma se invece sono sui loro assi bloccato fa forze più grandi, devono per forza ribaltarsi
per combaciare e continuare il ciclo.

Addirittura qualche scienziato dice che si troverebbe ad uscire dal suo asse, per ritornarvi con polarità
inverse. (Ipotesi assurda a mio avviso.)
Secondo Cotterel ogni 18.139 anni, numero di anni che corrisponde all’intero ciclo della curvatura
neutra del sole, il campo magnetico terrestre si inverte. Solo che forse non essendoci registrazioni del
passato, non sappiamo quando effettivamente sia accaduto tutto questo.
Certo che comunque molte civiltà hanno cambiato la loro vita o si sono dovute spostare verso località
più in alto. Questo nell’arco della civiltà precedenti il 10.104 ac. –
Quindi suppongo che in media ogni 10/12.000 anni avvenga una catastrofe media, che sconvolge il
pianeta.

Alcuni particolari dati x Sole e x Calcoli [I dati sono corretti !! e ricontrollati più volte, JPL Nasa]
11,11111      = Ciclo un decennale delle macchie Solari. (11,07 anni attuale medio)
22,14         = Ciclo poloidale del campo magnetico, con il cambio magnetico di polarità (anni)
27d,1111      = Periodo di Rotazione del Sole su se stesso [ 27d, 06h 36 min.] Periodo Equatoriale
67°,23        = Inclinazione Sole sul piano galattico
7°,25         = Inclinazione Sole sul piano Eclittica.
<26.000 al    = Distanza del Sole dal Centro della Galassia. [Notare che e’ una proporzione del
       Periodo precessionale .. qui’ sono Anni luce ( 9,4605+10^15 metri), mentre la precessione dura
       25.776 anni ca... in fin dei conti tutto come ho detto e’ in proporzione ed in armonia !!
235 lunazioni = 19 anni Solari. (Storia del Calendario Video)
                                                                                                  103
                                                                                          fig.124
     Soffitto della Tomba di Senmut [Il Cielo e le stelle risultano invertiti e stessa cosa anche il Sole] “

Ma qual è il motivo per cui il numero 11 per gli antichi egizi era simbolo di saggezza?
Gli studiosi R. Bauval e Graham Hancock nell’analisi del rapporto tra la costellazione di Orione e le
piramidi di Cheope, Chefren e Micerino,hanno scoperto che la “cintura”di questa costellazione e le tre
piramidi si trovavano nella stessa esatta disposizione solamente nel 10500 AC. Se volessimo
ricollegare idealmente questa mitica età degli dei al 2500 AC , i cui furono realizzate le tre piramidi,
avremmo bisogno del numero 72 (71,6) (gli anni in cui il sole attraversa un grado dell’eclittica nel moto
precessionale) moltiplicato per il numero chiave 111,111; quest’operazione ci fornisce infatti il numero
7999,99, ossia gli anni che dividono il 10500 dal 2500 AC. Possiamo quindi concludere che l’analogia
che c’era tra il numero 11 e la saggezza si ricollega al mito secondo cui l’Egitto nell’epoca remota del
XI millennio AC fu governato da una stirpe di sovrani “divini” che trasmisero la loro sapienza e le loro
conoscenze al popolo del Nilo, conoscenze tramandate di generazione in generazione da una casta
sacerdotale molto potente.
Tutte queste nozioni di cui gli antichi egizi erano in possesso sono la prova che la nascita della civiltà è
molto più antica di quanto pensiamo?
E chi erano realmente quegli “dei” che secondo gli egizi sarebbero giunti in Egitto da occidente? E’
probabile che fossero gli stessi uomini decritti da Platone nel Timeo e Crizia che scamparono alla
distruzione di Atlantide? Se osserviamo attentamente la data di questa catastrofe è molto vicina al
10500 AC, che come abbiamo visto ricorre spesso nella mitologia egizia




                  .                                                                    fig.126
          Posizione Sole visto da  Centauri.           Colore vero del Sole visto fuori dalla Terra
                                                                                                        104
           Fatti che si stanno verificando in natura da tempo, evidenziati come anomali,
                    in cui può essere possibile una Inversione Magnetica a tempo
1) Diminuzione campo magnetico terrestre.
2) Aumento Frequenza di pulsazione Shuman che dovrebbe essere nel 2008 di 12,2 Hz (questo è
       l’unico punto che ho qualche riserva.)
3) Aumento Temperatura terrestre, con conseguente maggior movimento delle masse di aria calda e
       fredda.... quindi aumento uragani sempre più forti e catastrofici.
4) Aumento Mondiale dei fulmini e della potenza delle scariche elettriche, tra le parti alte dell’atmosfera
       e la superficie.
5) Aumento Livello dei mari di tutto il mondo, a seguito dello scioglimento dei ghiacci, si alzerà ancora
       di almeno molti metri, la fluttuazione delle maree e' stato evidente. I Satelliti hanno rilevato un
       aumento annuo medio di 3,1 cm !!!! I ghiacciai perenni si stanno sciogliendo a discapito di
       scettici ! ==>> Earth Observer Colorado es. Artic Nasa e Link migliore

6) Rallentamento della velocità di rotazione terrestre, se aumenta la pulsazione diminuisce il campo e
        la velocità proporzionalmente diminuisce. Queste sono fonti accertate, considerando che la
percezione della durata del giorno e’ sensibilmente aumentata, ogni anno però’ aggiungono anche dei
secondi che farebbe pensare invece a una accelerazione e compensazione ….. ma come dico e’ la
percezione che cambia del tempo nello spazio. E’ stato detto che alcune oscillazioni hanno rallentato
es. Chandler.

7) Qualche Governo probabilmente in gran nascosto ( non so quanto ..)ha preparato bunker
sotterranei carichi di tutto punto, per poter sopravvivere alcuni anni.. in Norvegia nelle Isole Svalbard [
Link1 – Link2 – Link3 ] , link che consiglio di leggere, hanno raccolto i semi di ogni tipo vivente nel
mondo. Bunker a prova di bomba e pareti di oltre 2 metri di spessore, che devono resistere a tutto.
Non credo che lo facciano per buttare via dei soldi… Un motivo ci sarà anche !! [Bill Gates, Rockfeller
ed un altro…]
8) Le balene e molti cetacei da alcuni anni iniziano a perdere l'orientamento che si basa sui campi dei
poli magnetici, non solo i cetacei ma e' successi anche per degli stormi di uccelli che si spostano
dall’America del nord al sud.
9) Molti vulcani sono sempre più attivi nel mondo.

10) Maggiori scosse di terremoto si verificano ogni anno maggiormente in tutto il mondo, proprio a
segnalare il cambiamento della terra.
11) Gli inverni sono sempre più miti e caldi, le stagioni oramai sono quasi inesistenti, questo sia a
causa dell’inclinazione terrestre che nel tempo cambia, questo cambia il riscaldamento climatico e le
condizioni sul pianeta. !!!
12) Molte zone della crosta terrestre hanno cambiato il campo magnetico, in modo inaspettato, anche
        in alcune zone della terra antiche. Misurazioni fatte da Centri di Ricerca.
13) Si parla poco di un argomento che e' di vitale importanza... la scienza e l'informazione e' per tutti,
     invece sembra di essere solo per pochi eletti, per evitare forse che molti si preparino, perché
     non c'e' abbastanza spazio per tutti. Molte cose che hanno scoperto gli scienziati e i ricercatori,
     hanno verificato l'attendibilità di quello che dicono, molte notizie arrivano in rete, perche molti
     sappiano ciò che potrebbe succedere nei prossimi anni. Dove invece molti sono screditati come
     catastrofisti ! - Mentre chissà invece come mai molte cose che sono serie e fatti non vengono
     prese in considerazione proprio da quella cerchia che non credono neppure a tali cambiamenti.
Questo contribuisce a cambiare la percezione di un possibile cambiamento di qualcosa, ma che non si
capisce di che cosa, anche se molti continuano a fare tranquilli la loro vita. Sarà mica perché si vuole
sia così ??
14) La radiazione UV e' aumentata a seguito della diminuzione dell'ozono e questo e' causato da una
diminuzione del nostro campo magnetico terrestre.=>> UVB Radiation
15) E' stato riscontrato che nei pianeti del nostro Sistema Solare un leggero aumento di riscaldamento,
  che gli scienziati non riescono a capire di cosa si tratti, sembra da quanto ho letto che sia' dovuto a
  un agente esterno il nostro Sistema Solare e sia dovuto al passaggio del nostro sistema solare in
  una certa zona della nostra galassia. Inoltre l'altra stranezza e che il Sole stia passando nella fase
  ciclica undecennale ed'e' al centro della fase tra il minimo e la risalita. In conferma della risalita e
  conferma dai dati rilevati dai satelliti che e' previsto il piu' grande burst che ci sia mai stato sulla terra
  da quando si fanno le rilevazioni. ------ Fonte ----Link2 – Link3 --- Link4

                                                                                                      105
16) Simultanea apertura del Passaggio Nord Ovest, intorno al Canada e del Passaggio del Nord Est,
       intorno la Russia dopo 125.000 anni a causa dello scioglimento dei ghiacci.

Il fatto e che chissà molte notizie messe in rete nel Mondo dalla Nasa, ente Spaziale di Ricerca
autorevole, stranamente dopo un po’ spariscono e questo e’ un mistero, altre sono poi modificate dopo
alcuni mesi , molte invece essendo riportate da altri giornali invece dopo essere scomparse riappaiono.
Ora tutto questo a dietro sicuramente un disegno e una mente autorevole da parte di qualcuno che
non vuole che tali notizie siano letteralmente messe apertamente a conoscenza di tutti. O forse
probabilmente e’ come sempre un caso, del resto oramai di certo e che la stampa non nasconde nulla.
Altre notizie nel mondo sappiamo a riguardo molte datazioni scoperte di oggetti, molte prove raccolte,
hanno stranamente un modo diverso di essere consultate, quasi a indicare il non volere a tutti costi
prendere in considerazione che qualcosa c’e’ stato nel passato, qualcuno ha vissuto, qualche
continente e’ stato, insomma come e’ possibile dare una semplice spazzolata per togliere le
informazioni ???

Possibile che la congiura del silenzio in questi anni sia arrivata anche in cima a delle organizzazioni
serie, dove troviamo alcuni dei tanti scienziati alcuni autorevoli ed altri Professori di Facoltà autorevoli,
che semplicemente, cercano di smontare le ipotesi e le teorie dei loro colleghi !!! Come e’ possibile che
la cecità scientifica sia arrivata a tali livelli di ignoranza medievale, di smentire, teorie o dare del
buffone o del falso ?!
Che cosa si vuole evitare che si continui a sapere ???
Attualmente sappiamo bene che prima o poi la verità viene a galla, così come l’apertura degli archivi
sugli oggetti ufo degli ultimi 40 anni da parte dei Governi.
Secondo me’ e’ anche la paura primeva e primordiale insita nel’animo umano, che piuttosto che
tentare di vedere il fato, si piega, si rannicchia e nasconde la testa sotto terra, un po’ come fanno gli
struzzi …..




                                                                                                    106
Il Tempo secondo il punto di Vista Indiano.

Per capire come e’ suddiviso il tempo in India, occorre leggere la Surya Siddhanta

1:11 - Ciò che comincia con un respiro è chiamato murta (…) Sei respiri compongono un Vinadi,
mentre sessanta Vinadi compongono un Nadi.
I manoscritti senza commentario inseriscono, come prima parte del verso undici, l’usuale e solita
definizione della lunghezza di un respiro:
“Il tempo occupato nel pronunciare dieci lunghe sillabe, corrisponde alla lunghezza di un respiro”.
10 lunge sillabe(Gurvakshara) Uguale a un respiro (Prana) o periodo di 4 secondi
6 respiri                           Uguale a un Vinadi o periodo di 24 secondi
60 Vinadi                           Uguale a un Nadi o periodo di 24 minuti
60 Nadi                             Uguale a un giorno
Questo è uno dei metodi per dividere il tempo, adottato dai testi di astronomia indiana. Esso possiede
la conveniente proprietà che la più bassa suddivisione, “un respiro” corrisponde ad una parte del
giorno, così come gli possono corrispondere 4 secondi. Nello stesso modo “un respiro” diventa la
misura per determinare la rivoluzione dei corpi celesti.
La durata di un respiro (Prana), nel Surya Siddhanta è spesso chiamata “Asu”. Il termine Nadi è
spesso sostituito con la parola “Gatika” e il termine Vinadi è sostituito con la parola Vigatika.
A quei tempi (come oggi del resto), sembra quasi si gareggiasse alla ricerca dell’infinitamente piccolo e
dell’infinitamente grande, allo scopo di creare una cronologia, per riportare con accuratezza ai posteri
una data storica, erano così precisi che potevano andare all’indietro per milioni di anni e fare la stessa
cosa verso il futuro.

1:12 - Sessanta Nadi compongono un giorno e una notte. Trenta giorni compongono un mese. E un
mese (Savana), è composto di trenta albe e di trenta tramonti del Sole.
1:13 - Un mese lunare, è composto da 29 giorni e dodici ore (Tithi); un mese solare (Saura), inizia con
l’entrata del Sole in un determinato segno dello Zodiaco e dodici mesi compongono un anno e
quest’ultimo corrisponde ad un giorno secondo la misura celeste del tempo.
Qui i giorni i mesi e gli anni, sembrano essere di tre generi diversi. In accordo al testo, dodici mesi di
ogni denominazione costituiscono un anno della denominazione stessa.

Riferendoci all’ultimo verso, è evidente che i giorni sembrino essere il punto di partenza standard per il
conteggio del tempo. Un giorno corrisponde alla rivoluzione della terra che gira intorno al suo asse.
Un mese solare non è composto da trenta giorni solari, così come un anno solare non è composto da
trecentosessanta di tali giorni (perché questo rispetto all’anno solare è minore di ben 5 giorni e 6 ore).
Per Savana si intende il giorno civile o giorno naturale, la durata del giorno era misurata dal sorgere
del Sole al sorgere del Sole successivo ed era di lunghezza variabile.
Un mese composto di trenta giorni e un anno composto di trecentosessanta giorni, a cui ogni cinque
anni veniva aggiunto un mese, ha sicuramente origini molto antiche.
Il calendario lunare non è più usato per scopi civili. In India, il mese di trenta e l’anno di 360 giorni
lunari, veniva e viene usato per scopi religiosi e astrologici.
Lo standard della misura lunare del tempo è il mese lunare, cioè il periodo della rivoluzione di sinodica
della luna. Il calcolo del mese lunare va da Luna nuova a Luna nuova, o da Luna piena a Luna piena; il
primo metodo di calcolo è chiamato “Mukhya” (primario), mentre il secondo è detto “Gauna”
(secondario).

In accordo ad alcuni commentatori, entrambi i metodi di calcolo possono essere denominati primari,
tuttavia per il Surya Siddhanta, solamente il primo è visto come primario.
Un mese lunare è composto da ventinove giorni e dodici ore secondo il calcolo solare del tempo.
Il mese lunare veniva diviso in trenta giorni chiamati Tithi, questo tipo di divisione è piuttosto innaturale
ed arbitrario in quanto un giorno lunare poteva iniziare o finire in un qualsiasi momento del giorno o
della notte secondo il calcolo solare.
Gli Indù usavano ed usano tuttora, il calendario lunare per determinare i periodi fasti o infausti e dare
così inizio a molte cerimonie religiose, questo era l’unico uso che veniva o viene fatto del calendario
lunare. Solo in epoche più recenti e solo i musulmani, usavano il calendario di dodici mesi lunari per
determinare i giorni civili.


                                                                                                    107
L’unico calendario civile riconosciuto dagli Indù, rimaneva e rimane quello solare. Ma questo non
corrisponde al nostro calendario “solare-tropicale”, quello usato in India era ed è un calendario “solare-
siderale” ove si tiene conto di un fenomeno astronomico chiamato “precessione degli equinozi”.
Il mese siderale è calcolato in base all’entrata del Sole in un determinato segno zodiacale e la sua
lunghezza, varia in accordo alla rapidità del suo moto, quindi la durata del mese può variare da
ventinove giorni e otto ore, a poco più di trentuno giorni e dodici ore.

Il nostro calendario è detto “solare-tropicale”, perché si basa sullo spostamento del Sole lungo le linee
dei tropici, per esempio il ventuno giugno, il Sole si trova sul tropico del Cancro, questa data indica il
primo giorno dell’estate. Circa 1728 anni fa, al giorno dell’equinozio di primavera, il Sole entrava a zero
gradi nel segno dell’Ariete, ma ora non è più così… nell’anno 2006, il Sole entra a zero gradi dell’Ariete
il 19 di aprile… Da quasi due millenni, non viene fatta più nessuna riforma del calendario e questo ha
causato un errore, sia di tipo astronomico, sia di tipo astrologico, così molta gente pensa di
appartenere ad un segno, mentre in realtà appartiene ad un altro.
Il calendario “solare-siderale” si basa sulla presunta entrata del Sole in un determinato segno,
nell’anno 2006, il Sole entra a zero gradi in Ariete il 19 aprile, quindi questo è il primo giorno, del primo
mese dell’anno solare-siderale.

1) Anno celeste o anno Divino
2) Anno terrestre o anno Lunare (composto da 360 giorni)
3) Anno terrestre o anno Solare (composto da 365 giorni)

Il verso 1:14 fornisce la formula per mutare gli “anni Divini” in “anni Lunari”. 6 volte 60 dei nostri giorni
equivalgono ad un “giorno Divino”.
6 X 60 uguale 360
Un “giorno Divino” equivale a 360 “giorni terrestri”.

Surya Siddhanta 1:14
Quando per gli Dei è giorno, per i Demoni è notte e viceversa. Sei volte sessanta di questi giorni, sono
un giorno per gli Dei, lo stesso vale per i Demoni.

Surya Siddhanta 1:15
Dodicimila anni celesti formano un “Chaturyuga” (una quadruplice era); dodicimila anni celesti
corrispondono a diecimila volte quattrocentotrentadue anni Lunari.
Surya Siddhanta 1:16
La quadruplice era possiede un alba e un tramonto. Ognuna delle quattro ere (contenute in uno
Chaturyuga), differenzia dall’altra come durata e questo dipende dal grado di Satva-Guna (Virtù), in
esse contenuta.
Surya Siddhanta 1:17
La decima parte di un Chaturyuga moltiplicato per quattro, per tre, per due e per uno, da l’esatta
lunghezza di ciascuna era. La sesta parte di ogni era corrisponde alla durata di un alba e alla durata di
un tramonto.
Parliamo dei lunghi periodi astronomici, che tanto caratterizzano la cosmogonia Indù. Questi si
chiamano:
• Sandhya o periodo che corrisponde alla parte iniziale o finale di ciascuna era.
• Krita-Yuga o età dell’oro.
• Treta_Yuga o età dell’argento.
• Dvapara-Yuga o età del bronzo.
• Kali-Yuga o età del ferro.
• Chatur-Yuga, detta anche Maha-Yuga o grande era.
• Manvantara o era di Manu.
• Kalpa o periodo corrispondente alla durata di un giorno per Brahma.
• Pralaya o periodo corrispondente alla durata di una notte per Brahma.
• Maha-Kalpa o periodo corrispondente alla durata della vita per Brama.
• Maha-Pralaya o periodo che corre tra la morte di Brahma e la nascita di un nuovo Brahma.

Per gli Indù l’oceano primordiale si chiama Garbhodaka, mentre il D-o che riposa sulle acque si chiama
Garbhodakasayi-Visnu. Da questo Visnu nasce Brahma, il primo essere creato, al quale verrà
concesso di plasmare l’universo.
                                                                                                    108
La durata della vita di Brahma è di 311.040.000.000.000 di anni e l’intera sua vita prende il nome di
Maha-Kalpa. C’è un espressione nei Purana, che parlando di questo lunghissimo periodo, dice,
“Param Ayuhihi” (questo è il più lungo tra i periodi). Molti commentatori, affermano che cento anni per
Brahma, costituiscono un solo giorno per D-o (Krishna), mentre altri affermano che cento anni per
Brahma sono pari a un battere di palpebre dell’occhio del Signore.
All’interno di un Maha-Kalpa si succedono innumerevoli Kalpa, Pralaya, Manvantara, ecc., il periodo
chiamato Pralaya o notte di Brahma dura 4.320.000.000 di anni e altrettanto lungo è il suo giorno.
Alla fine di ogni Kalpa o giorno di Brahma, un diluvio distruggerà parzialmente quest'universo, dando
così inizio al Pralaya.
■ Età dell'ORO          Krita Yuga   = 4.800 anni = (-13.901 / -9.101 ac)
■ Età dell'Argento      Treta yuga   = 3.600 anni = (-9.101 / -5.500 ac)
■ Età del Bronzo        Dvapara yuga = 2.400 anni =
■ Età del Ferro         Kali yuga    = 2.160 anni =
                                   = 12.960 (1 Daiva Yuga) = 4.320.000 anni

Il valore temporale di questi anni, in realtà, si riferisce all'esistenza degli dei per i quali un anno è pari a
360 anni degli uomini.                  2009 Oggi siamo,quindi, nell'anno 5105 del Kali Yuga.
Leggi di Manu                    Ciclo Totale di 64.800 anni = 25920 + 19440 + 12960 + 6480
Il Kali Yuga iniziato il 17/2/-3102 ac




                                                                      f127




                                                                                                       109
                   DVAPARAYUGA O ETA’ DEL BRONZO
                          Durata in anni solari        Durata in anni divini
    Sandhya (alba)                72.000                        200
     Dvaparayuga                 720.000                       2.000
  Sandhya (tramonto)              72.000                        200
        Totale                   864.000                       2.400



                                  KALIYUGA O ETA’ DEL FERRO
                          Durata in anni solari        Durata in anni divini
  Sandhya (alba)                  36.000                        100
      Kaliyuga                   360.000                       1.000
      Sandhya                     36.000                        100
     (tramonto)
        Totale                   432.000                       1.200

12.000 anni, sono poi i commentatori che spiegano che si tratta di 12.000 anni celesti (meglio dire
astronomici). Questo accomuna il modo di pensare di Manu, con il modo di esprimersi dei Purana. Ma
il calcolo delle ere non finisce qui, esistono periodi di tempo assai più lungi di quelli gia descritti.

Surya Siddhanta 1:18 -Settantuno Mahayuga compongono un Manvantara, il suo nascere e il suo
tramonto, hanno una durata simile a quella di un Kritayuga (1.728.000 anni), Alla fine di ogni
Manvantara piove, avviene un diluvio.
Surya Siddhanta 1:19 - Quattordici Manvantara (completi di “Sandhya”, albe e tramonti), compongono
un Kalpa: il Sandhya di un Kalpa equivale alla durata di un Kritayuga.

                                            SPIEGAZIONE
La tavola che segue illustra la composizione di un Manvantara e di un Kalpa:
 Anni solari Sandhya (Alba) 1.728.00071         Anni celesti 4.800
 Mahayuga 306.720.000Sandhya                    852.000 4.800
 (Tramonto) 1.728.000Durata di un               856.800
 Manvantara 308.448.00014 Manvantara            11.995.200
 4.318.272.000 Durata di un Kalpa               12.000.000
 4.320.000.000



I motivi per cui i numeri quattordici e settantuno siano stati usati nel costituire un Kalpa è ovia.
Nella divisione di quattordici per due, è riconosciuta l'influenza del numero sette, mentre alla durata
stessa di ogni divisione troviamo due periodi intermediari, (un alba e un tramonto) di durata uguale.
Settantuno Mahayuga danno vita a un lungo periodo chiamato Manvantara, la cui durata è di
308.448.000 anni solari, quattordici Manvantara danno vita ad un lunghissimo periodo chiamato Kalpa
o “Giorno di Brahma” la cui durata è di 4.320.000.000 di anni solari. Per giorno di Brama s’intendono
solo le dodici ore di luce, quindi la notte di Brahma è altrettanto lunga…

Settantuno Mahayuga formano un Manvantara Mille Mahayuga formano un giorno di Brahma Duemila
Mahayuga formano ventiquattro ore per Brahma




                                                                                               110
Il termine Manvantara, al letterale significa “un altro Manu”, quindi un altro patriarca o patriarcato.
Le parole uomo, umano, umanità, ecc., hanno tutte origine da Manu… seguendo la logica di questi
insegnamenti, possiamo identificare l’Adamo biblico come uno dei sette Manu, di cui parlano le
scritture vediche, il D-o biblico comincia a creare partendo dalle acque, e attraverso il Surya Siddhanta,
sappiamo che il succedersi di ogni Manvantara è caratterizzato da un “diluvio”. Adamo e Noè erano
sicuramente due personaggi differenti, ma noi sappiamo dell’esistenza di ben quattordici Manu (sette
Manu sono già apparsi e sette Manu devono ancora apparire). Manu è considerato figlio del dio del
Sole (Vivasvant) e progenitore della razza umana. Al termine di un Manvantara, un diluvio sconvolgerà
l’universo uccidendo molti uomini, ma al nascere di un nuovo Manvantara, tutto si ripeterà e Manu
ancora una volta sarà il progenitore della razza umana.



Comprendere il Codice del fenomeno della Precessione degli Equinozi, equivale a comprendere gli
antichi autori. Sapendo che le antiche storie, sono strutturate per contenere il Codice, si legge e si
comprende in modo corretto.

360 gradi formano il “cerchio zodiacale”, quest’ultimo è diviso in 12 parti uguali di 30 gradi ciascuna.
Ma questa non è l’unica divisione. Gli antichi conoscevano 16 modi per dividere lo Zodiaco. Ogni
dodicesimo di Zodiaco poteva essere diviso per 2, 3, 4, 5, 7, 9, 10, 12, 16, 20, 24, 27, 40, 45, 60.
Le 16 suddivisioni che seguono, sono conformi ad un antico trattato di astronomia, attribuito ad uno dei
più illustri studiosi dei tempi vedici, il saggio Parasara.

NOMI                    ZODIACO      DODICESIMI GRADI                PARTI
 1 Zodiaco              360                     30°                  12
 2 Hora                 360          Diviso 2   15°                  24
 3 Drekkana             360          Diviso 3   10°                  36
 4 Chaturtamsa          360          Diviso 4   07°30’               48
 5 Trimsamsha           360          Diviso 5   05°                  60
 6 Saptamamsa           360          Diviso 7   04°17’08,57”         84
 7 Navamsa              360          Diviso 9   03°20’               108
 8 Dasamsha             360          Diviso 10  03°                  120
 9 Davadamsha           360          Diviso 12  02°30’               144
10 Shodashamsa          360          Diviso 16  01°52’30”            192
11 Vimsamsha            360          Diviso 20  01°30’               240
12 Chaturvimsamsa       360          Diviso 24  01°15’               288
13 Bhamsa               360          Diviso 27  01°06’40”            324
14 Kavedamsha           360          Diviso 40  00°45’               480
15 Aksavedamsha         360          Diviso 45  00°40’               540
16 Sashtiamsha          360          Diviso 60  00°30’               720

Bisogna prendere confidenza con i numeri 12, 36, 108, 120, 144, 540, 720, ecc., perché li
incontreremo spesso moltiplicati per 10. Quali 12, 120, 1200, 12000, o 36, 360, 3600, 36000, o 72,
720, 7200, 72000, o 108, 10800, 108000, o 144, 14400, 144000, ecc.. così come incontreremo il 2160,
il 25920, il 432000, l’864000, il 1296000 e il 1728000

Il Sole precessionale viaggia alla velocità di circa 71,6 anni per grado, cioè percorre 30 gradi in circa
2148 anni e l’intero “cerchio zodiacale” in circa 25776 anni. Circa 16,76 giri di ZODIACO sono percorsi
in 432000 anni. Se dividiamo 432000 per 360, otteniamo il 1200, gli “anni Celesti dei del Kali Yuga. Se
dividiamo il 4320000 per 360, otteniamo il 12000, gli “anni Celesti dei del Maha Yuga.

La causa di questo fenomeno è dovuta alla non perfetta sfericità della Terra e al moto rotatorio sul suo
asse, trovate tutte le spiegazioni sui libri di astronomia e sui siti web in argomento.
La Bibbia parla di “4 pilastri” che “sorreggono il mondo”. Non pensate che sia un modo primitivo di
esprimersi, tutt’altro. Questi indicano i 2 solstizi e i 2 equinozi. Il Sole viaggia in senso retrogrado,
rispetto a quello che noi vediamo, spostandosi all’indietro nella “fascia zodiacale” toccando ogni
108000 anni uno dei “quattro pilastri”.

                                                                                                 111
Nel 2005, il 21 marzo, il Sole sorge nel segno dei Pesci e vi rimarrà ancora per qualche secolo. Ma ci
fu un tempo circa 2100 anni fa in cui il Sole Precessionale sorgeva nella costellazione dell’Ariete, e un
tempo in cui lo stesso Sole sorgeva nella costellazione del Toro. Riassumendo, vi fu un età dei
Gemelli, seguita da un’età del Toro, seguita da un’età dell’Ariete, seguita da un’età dei Pesci, a cui
seguirà un’età dell’Acquario, poi quella del Capricorno, poi quella del Sagittario e così via.
Mosè secondo la narrazione concluse l’età del Toro, distruggendo il “vitello d’oro” e dando inizio all’età
dell’Ariete.
I montoni sono stati gli animali preferiti per il sacrificio, possiamo anche chiamarla l’età della pastorizia.
Di seguito Gesù diede inizio all’età dei Pesci. Lui stesso era rappresentato da un Pesce e circondato
da pescatori.




                                                                                            f128

E così abbiamo fatto anche una carrellata abbastanza robusta anche nell’immenso e voluminoso
Calendario Indiano, più sofisticato, dato che il regno dei Naga, divideva il tempo secondo lo scorrere
nel loro pianeta natale. Che secondo me’ credo che sia riferito molto all’universo e a una sua buona
conoscenza. Molto remota per i semplici indiani tradizionalisti, ma di una mente profonda e
saggiamente ancestrale.




                                                                                   f129

                                                                                                     112
Dinastia dei Re’ Sumeri e Numeri Babilonesi

Tutto quello che c’era prima e dopo i Sumeri (terrestre o extraterrestre che sia) va visto con l’ottica
della STORIA, dell'ASTRONOMIA, dell’ARCHEOLOGIA, dell’ARCHITETTURA, dell’ARTE e della
LETTERATURA. Questo noi abbiamo. Ma se tu hai un parente extraterrestre che ti racconta i fatti
allora è un’altra cosa. Parli di 140 milioni di anni, 4 razze, ecc.., ma se non dai le fonti (o le basi) delle
tue conclusioni, come possiamo capire. Dobbiamo crederti per fede???
Per tutti - Se io parlo dei RE SUMERI, le liste le do e dico anche dove sono state ritrovate e dove
qualcuna si trova ora. Cerco di dare informazioni documentate.
La WELD BLUNDELL 62 (per i 10 regni)
La WELD BLUNDELL 144 (per gli 8 regni)
La BEROSSO (per i 10 regni)
BAGAVATA MAHA PURANA (per la lista dei re del Kali Yuga)
Il SURYA SIDDHANTA (per le ere astronomiche e la precessione degli equinozi)
EDDA POETICA (per la precessione degli equinozi)
LIBRO DEI MORTI DEGLI ANTICHI EGIZIANI (per la precessione degli equinozi)
ASTRONOMIA MODERNA (per la precessione degli equinozi, come conferma dei testi antichi)

W.B 444 = lista corta          Berosso = lista media                W.B. 62 = lista lunga
Le tre liste, pur differendo tra di loro (nella lista corta, mancano due re) hanno in comune il numero
1200 (gli anni divini dei Purana). Se si ritrovassero i 2 re omessi dalla lista corta (forse conosciuti da
BEROSSO), i conti tornerebbero.




Le parole sono di facile interpretazione e questa è basata sulla propria conoscenza. Ma con i numeri
non c’è alternativa. La matematica è una lingua internazionale. E il fenomeno della PRECESSIONE
DEGLI EQUINOZI, che tutti pensano scoperto da Ipparco (in realtà quest’ultimo lo ha solo ripreso,
dando anche informazioni poco precise) lo si capisce attraverso i numeri. E comunque si parla di
riferimenti presi in molti anni addietro da civiltà prima per le osservazioni.
Ogni qualvolta in un testo compaiono i numeri 360, 108, 60, 72, 36, 30 e 12, il riferimento non può
essere che alla PRECESSIONE DEGLI EQUINOZI. E l’interpretazione del testo deve essere fatta
secondo questo canone. Purtroppo gli archeologi, non hanno nozioni di ASTRONOMIA, non accettano
di spiegare le loro scoperte alla luce dell’ASTRONOMIA, perché li porterebbe lontani dalle date da tutti
riconosciute.

Chi inventò il sistema sessagesimale, i Sumeri o gli Indiani? Gli Arya migrarono dall’India verso
l’Europa, passando per il Medio Oriente. E’ possibile che al loro passaggio, abbiano lasciato tracce
della propria cultura, che è stata poi assimilata dalla popolazione locale (quindi, forse… la civiltà non
ebbe origine in Medio Oriente).
360 (Gradi zodiaco) = 1 giro completo
108 (anni impiegati dal Sole equinoziale x percorrere 90 primi d'arco, o 1° e mezzo, o 1/8 di zodiaco)
60° (un sesto di zodiaco)
71,6 (Anni impiegati dal Sole equinoziale per percorrere 1° )
36 (Anni impiegati dal Sole equinoziale per percorrere 30 primi d’arco o mezzo grado)
30 ( 1/12 di zodiaco)
71,6 / 30° * 2 = 11,01538 (equivale a un valore medio di Ciclo Solare) “”Un Caso ??”””

                                                                                                     113
12 (le costellazioni che compongono lo zodiaco o i mesi dell’anno)
71,6X30= 2148(o 360 X 72),anni impiegati dal Sole equinoziale per percorrere 1/12 di zodiaco.(medio)
2148 X 12 = 25.776, anni impiegati dal Sole equinoziale per percorrere l’intero zodiaco.
72 + 36 = 108, anche questo numero molto caro ai Vaisnava e legato al fenomeno della precessione
(SURYA SIDDHANTA).
2148 X 2 = 4320~ gli anni impiegati dal Sole equinoziale per percorrere un sesto di zodiaco (60 gradi)

Attraverso altri calcoli il 4320, può divenire 43200, 432000 (Kali Yuga), ecc.. (penso che come
esempio sia sufficiente.
432000 : 4000 = 108 Cioè gli anni impiegati dal Sole equinoziale per percorrere un ottavo di zodiaco
(90 primi d'arco, o un grado e mezzo).

E’ attraverso questi numeri (equinoziali) che si può dividere il tempo in sezioni e datare gli eventi storici
del passato. Tutto questo è confermato dagli antichi testi di astronomia. Sia babilonese, che egiziana,
che nordica, che vedica (parlano tutti la stessa lingua, quella dei numeri legati al fenomeno della
precessione degli equinozi). Ribadisco poi il concetto (difficile da confutare), che furono gli ARYA a
migrare verso occidente e non i SUMERI verso oriente. Nella loro migrazione, gli ARYA hanno
distribuito agli indigeni il loro sapere.
Il mito NORRENO (Edda Poetica) parla di 432000 guerrieri che vanno a combattere il lupo. 800
guerrieri che attraversano 540 porte. Nel terzo secolo ac.. lo storico babilonese BEROSSO, parla di
10 regni, la cui durata totale porta a 432000.
Il BAGAVATA MAHA PURANA da la lista di alcuni re del KALI YUGA e quest’ultimo dura 432000 anni.
E anche nei miti delle antiche popolazioni amerindie come i MAYA contenevano numeri come il 72,
2160, 4320, ecc..        Tutta una coincidenza???

Il RIG VEDA, contiene un codice che trasmette, a chi è in grado di comprenderlo, la conoscenza del
fenomeno della Precessione degli Equinozi. Questo è composto da 10.800 stanze (108 X 10).
Ciascuna strofa è composta da 40 sillabe, per un totale di 432000 (10800 X 40 = 432000). Questo
dovrebbe far comprendere quanta importanza aveva (nei Veda e in tutte le altre culture) tale fenomeno
astronomico. Pensate che nella cabala ci sono 72 angeli e nella tradizione rosacrociana, parla di cicli
di 108 anni (72 + 36 = 108). Si potrebbero fare innumerevoli altri esempi, ma credo che questi bastino.
E come abbiamo visto queste liste sono legate al fenomeno della Precessione degli equinozi. Nozione
che i SUMERI potrebbero aver scoperto da soli o che hanno acquisito dal passaggio migratorio degli
ARYA (o forse SUMERI e ARYA erano lo stesso popolo) I SUMERI affermavano di essere giunti a
SUMER , da una lontana terra chiamata DILMUN e questo non può essere ignorato.

Prediluvio Protodinastico I Lista dei Re’ secondo Berosso
Sotto la Lista dei re di Berosso (detta anche lista media), in altra rappresentazione … Sumerica.
RE                   ANNI     SUS       NER SAR
 1 Aloros             36000 = 600 = 60 = 10
 2 Alaparos           10800 = 180 = 18 = 3
 3 Amelon             46800 = 780 = 78 = 13
 4 Ammenon            43200 = 720 = 72 = 12
 5 Megalaros          64800 = 1080 = 108 = 18
 6 Daonos             36000 = 600 = 60 = 10
 7 Euedoraches        64800 = 1080 = 108 = 18
 8 Amempsinos         36000 = 600 = 60 = 10
 9 Opartes            28800 = 480 = 48 = 8
10 Xisuthros          64800 = 1080 = 108 = 18
TOTALE               432000     7200      720 120

Qui trovate la lista dei Re’ Sumeri, che sono passati al tempo .
http://it.wikipedia.org/wiki/Sovrani_di_Sumer

Il totale degli ANNI, dei SUS, dei NER e dei SAR, contenuti nella Lista Berosso sono: 432000, 7200,
720 e 120. Prendiamo nota di questi numeri (anche di quelli attribuiti ai singoli monarchi), in quanto
compariranno un po’ ovunque, in tutte le culture, nella letteratura antica e moderna.

                                                                                                    114
Il Kali Yuga che dura 432000 anni è iniziato da poco più di 5000 anni (e questo è astronomicamente
provato). La cosa è sensazionale, le LISTE partono da un DILUVIO E VANNO VERSO UN DILUVIO...
UN DILUVIO FUTURO, descrivendo un'intera ERA. Se le liste fossero state PRE-DILUVIANE, la
somma degli ANNI DI REGNO, astronomicamente parlando, sarebbe stata altra, più lunga... per la
BEROSSO almeno il doppio 864000 anni (4 Sussar).
Per i babilonesi 86400 unità (i nostri secondi, per il conteggio dei minuti e dei secondi, noi stiamo
ancora usando il sistema sessagesimale) componevano le 24 ore del giorno (86400 X 10 = 864000 o 4
Sussar). Le frazioni di tempo grandi erano un multiplo delle frazioni di tempo piccole.
12 ore (riduzione di 1200) della nostra giornata corrispondono a 43200 secondi (riduzione di 432000)
In queste poche righe è possibile capire, come anche il computo delle frazioni più piccole del tempo
(sto parlando del modo moderno di calcolare il tempo), si rifà al fenomeno della PRECESSIONE
DEGLI EQUINOZI (più avanti, "tempo" permettendo spiegherò più dettagliatamente).
Sono convinto che anche l'ARCHEOLOGIA PROIBITA debba rivedere qualche sua scoperta...
soprattutto per quanto riguarda le datazioni.




Unità di misura del tempo BABILONESE
Il sistema "sessagesimale" era usato anche dagli autori dei trattati vedici.
Spesso il sistema "sessagesimale" e quello "decimale", in entrambe le culture erano usati insieme.
Il giorno Babilonese era misurato con 86400 unità (60X60X24). Cosa difficile da misurare senza
cronografi. Ma le piccole unità di tempo qui non ci interessano. Seguono le unità di misura più grandi:

SUS NER SAR SUSSAR         ANNI
  1                      =       60
 10  = 1             =    600 (60 X 10)
 60  = 6 = 1          = 3600 (60 X 60)
3600 = 360 = 60 =1 = 216000 (60 X 60 X 60)
432000 anni = 2 Sussar (durata del Kali Yuga)

Tale sistema era fondato sulla durata del giorno che aveva 86400 unità              (i nostri secondi), cioè
24X60=X60.

 GIORNO ORE MINUTI SECONDI
   1    = 24 = 1440 = 86400


La chiave sta nel fenomeno della PRECESSIONE DEGLI EQUINOZI.
Mutare le liste da PRE-DILUVIANE in POST-DILUVIANE è a dir poco rivoluzionario. Il GRANDE
OROLOGIO COSMICO non può sbagliare, in quelle liste si parla del FUTURO. I numeri sono numeri e
il fenomeno precessionale è troppo conosciuto per portare ad errori.
La scelta di queste unità di misura non fu libera, ma fu richiesta dalla natura dei numeri, basata sui
“numeri cosmici” (fenomeno della precessione degli equinozi).
I “numeri cosmici” sono scritti nel ritmo degli astri, nella Luna e nel Sole, i quali astri hanno l'ufficio di
indicare i giorni e gli anni.




                                                                                                     115
Le Ore Vediche
Se conoscete i NUMERI DI OSIRIDE (vedi anche Libro dei Morti degli Antichi Egiziani) comparateli
con i numeri equinoziali. Magari fatelo anche con i miti nordici.
Le 24 ore ai tempi vedici…

Una giornata (24 ore) era cosi composta:
60 Gatika
60 Vigatika = 1 Gatika
60 Pala = 1 Vigatika
60 Vipala = 1 Pala
(Vi era un’altra unita di misura dopo il Vipala, ma non mi ricordo il nome, scusate…)

Tenendo presente che 1 Gatika corrisponde a 24 min., con i Pala si misuravano le frazioni di secondo.
60 Gatika erano composti da 3600 Vigatika (60X60).
3600 Vihgatika erano composti da 216000 Pala (60X60X60)
216000 Pala erano composti da 12960000 Vipala (60X60X60X60)

Questi sono tutti numeri che hanno a che fare con il fenomeno della PRECESSIONE DEGLI
EQUINOZI.
3600 è la maggiorazione del 36 e del 360. Di cui abbiamo già parlato.
216000 X 2 = 432000 (è la durata del Kali Yuga. Inoltre il 216000 è la maggiorazione del 2160, gli anni
che il Sole equinoziale impiega per percorre 30 gradi)
12960000 : 10 = 1296000 (la durata del Treta Yuga)

Come vedete “infinitamente piccolo” e “infinitamente grande” è calcolato secondo regole ben precise.
E la chiave di calcolo sta nel fenomeno della Precessione degli equinozi.
E’ indiscutibile, che nelle tavolette di argilla e nei testi, o nelle storie delle altre culture, siano contenuti
gli stessi numeri, numeri astronomici… Questo è il modo corretto per datare le cronache del passato.
Se volete (giusto per dare un informazione) potete datare anche le “Profezie di Nostradamus” questa è
la chiave da lui usata…
Il 432000 è composto da 1000 mini ere. 432 X 1000 = 432000. Quest’ultimo numero, corrisponde agli
anni, che il Sole precessionale impiega a compiere 6000 gradi zodiacali. Circa 16 giri completi.

Il 16 è un altro dei numeri (insieme al 108), molto caro ai Vaisnava. Il loro rosario è composto da 108
grani. 16 X 108 = 1728. Questo numero è la riduzione di 17280, 172800, 1728000 e quest’ultimo
corrisponde alla durata del primo dei 4 Yuga (ERE).
432000 (durata del Kali Yuga)
432000 X 2 = 864000 (durata dello Dvapara Yuga)
432000 X 3 = 1296000 (durata del Tetra Yuga)
432000 X 4 = 1728000 (durata del Krita Yuga)

I Vaisnava, quando pregano, recitano, nei suoi multipli, un numero di MANTRA corrispondente ai cicli
precessionali. Lo definirei un ROSARIO ASTRONOMICO, in quanto il numero di MANTRA recitati
aiuta a trasmettere ai posteri (spesso inconsapevolmente), la chiave del fenomeno della
PRECESSIONE DEGLI EQUINOZI, su cui si basa il computo del tempo, quindi la datazione delle
antiche cronache.




                                                                                                       116
La Variazione del Moto Terrestre




                                                                                                    f130
            Foto dello IERS (International Earth rotation and Reference systems Service (IERS))

Questa foto l’ho trovata tramite un’altro link e non e’ stata una cosa facile, perché l’hanno tolta !!!!
La foto mostra la Variazione della Rotazione Terrestre in un arco di tempo.
Questa Variazione e’ misurata dal 1973,003 al 2008,077 , anche se onestamente sono propenso a
pensare che negli ultimi 10 anni migliorano la tecnologia, sia migliorata anche la misurazione e il
controllo.
Guardando vediamo che, negli anni precedenti la differenza di tempo aggiunta è stata di alcuni
millisecondi (mS), tendente a piccolissime aggiunte in diminuzione.
Perché ?

Allora se la terra tende a rallentare aumenta la durata del giorno, in questo caso dovrò correggere la
differenza per arrivare a 24 h – AGGIUNGENDO !
Se invece la terra tende ad accelerare, cosa assurda, perché non vi è motivo gravitazionale per farlo o
perché non vi è cessione di moto, saremmo costretti a DIMINUIRE .
Mi seguite ancora ????         chi c’e ?? .. non vedo alcune mani .. cribbio …
Sviluppiamo le due idee.

Ipotesi 1) Se la Terra gira leggermente più veloce e’ logico che impieghi meno tempo il giorno a
rimanere tale. Pertanto aggiungo un tot di millisecondi per compensare.
Quindi la sua durata e minore della lunghezza complessiva misurata in Secondi,
< Quindi inferiore a 86400” = 24h

Ipotesi 2) Se invece la Terra gira più lentamente o tende ad essa, la logica conseguenza che impieghi
più tempo a completare la rotazione, il giorno durerà di più.
> Quindi maggiore di 86400” = 24h

Come e’ possibile che ci facciano vedere che la Terra giri ora un pochino più veloce ??? Perché
onestamente non riesco a spiegarmelo. Se milioni di anni fa’ la Terra ruotava più velocemente e lo
dimostra la Meccanica Celeste, perchè un corpo orbita più velocemente inizialmente per poi
stabilizzarsi e tendere a diminuire la sua rotazione.
La conservazione del moto e’ presente perche questo e’ traslato, ma l’Energia deve venire dissipata,
questo in tutti i corpi e dalla Fisica, questo deve perdersi nel tempo moto, diminuendo la sua rotazione.
Si è parlato dell’Oscillazione di Chandler, ma come ho detto essa e’ la rappresentazione complessa di

                                                                                                  117
quel movimento con periodo di 435 giorni, che descrive il Polo medio di Rotazione, che attualmente e’
rallentata o qualcosa ha influito . Diverso dalla Polodìa.
Più avanti e’ spiegata l’Oscillazione di Chandler

Ma ritornando nuovamente, da altri documenti sappiamo che 5.000 anni fa la Terra girava su se stessa
molto più velocemente di ora. Nei Rotoli del Mar Morto, per esempio, viene descritto un anno di 360
giorni. Nei tramandi di antichi miti indiani e Maya l’anno e’ di 360 g.
Il magnetismo terrestre sta diminuendo. Ora vi dico che i campi magnetici si formano perché la terra
ruota. Più velocemente la Terra ruota, più forte sono questi campi. Vi sto dicendo che stanno
rallentando. Cosa significa questo?

La Terra sta rallentando: esattamente questo. E rallenta velocemente , Rallenta così velocemente che
ogni anno all’Ufficio Naz. Delle Misurazione di Bolder in Colorado, si debbono regolare gli orologi al
cesio per fronteggiare questo rallentamento e per avere ancora 24 ore al giorno, in quanto le giornate
attualmente si stanno allungando. Il rallentamento è minimo in sé stesso, ma cumulativamente dicono
che se non si regolano gli orologi, alla fine del centennale, quello che doveva essere mezzogiorno,
diventerà mezzanotte all’assurdo…
Il codice di Enoch, ad esempio, dice che c’erano 360 giorni l’anno. E noi ne abbiamo 365, abbiamo
rallentato e continuiamo a farlo. I campi magnetici sono calati considerevolmente in 2000 anni ed ora
siamo al punto più basso della magneticità planetaria in 2000 anni.

Per cui mi risulta difficile che sulla foto mostrata, la terra stia tendendo a girare più velocemente dal
2000 ad oggi . Considerando che il magnetismo terrestre è calato di ben il 20%, nell’arco degli ultimi
150 tecnologici anni. Controprova e’ la perdita dell’orientamento di grossi mammiferi marini e degli
uccelli.
Ma non si tratta solo di fidarci di antichi sistemi di misurazione, che qualcuno può ritenere rudimentali.
La diminuzione del magnetismo terrestre è un dato di fatto scientificamente provato.

Questa possibilità è messa in stretta relazione con il rallentamento della rotazione dell'asse terrestre, di
cui si è parlato poco fa. Inoltre un evento che si e’ verificato, ha cambiato ancora qualcosa.
Il 26/Dicembre/2004 00:58:53 UTC, c’e’ stato oltre lo spostamento dell’asse terrestre di pochissimo,
alcuni cambiamenti rilevanti.
1) Spostamento dell’asse terrestre di 5 – 6 cm e che non e’ poco., confermato da ESA, Nasa e Satelliti
in Orbita.
2) Terremoto e’ arrivato a 9,3 gradi Richter , secondo il geologo statunitense Ken Hudnut - ha
cambiato le mappe geografiche, perché alcune delle isole più piccole al largo della costa
sudoccidentale di Sumatra si sono spostate verso sud-ovest.
3) La Terra sul suo asse è rimasta alterata in modo permanente. Lo confermano i dati elaborati dal
Centro di Geodesia Spaziale "G. Colombo" dell'Agenzia spaziale italiana di Matera.]
4) Ogni 18 anni avviene naturalmente la Nutazione che a detta del Ricercatore dello stesso Istituto, dal
rapporto Luna – Sole.
5) Rilevamenti satellitari hanno rilevato che l’Isola di Sumatra e’ stata spostata di 36 metri, secondo
alcuni si e’ alzata piuttosto che spostarsi.
6) La placca indiana - spiega il geologo - si è incuneata sotto quella birmana, causando un
innalzamento della prima, cosicché il movimento più consistente delle isole è stato verticale, non
orizzontale.
7) Come ulteriore conseguenza del terremoto, la durata del giorno si è ridotta di circa 3 milionesimi di
secondo. In altre parole, la Terra ruota su se stessa un po' più rapidamente di prima. (Quindi spiega la
foto della variazione di moto.)
8) .Il leggero spostamento sull’asse, ha fatto cambiare questi parametri. [ Anche se di pochissimo ]
         - Rotazione e durata del giorno - Precessione e durata, che varia dall’asse. –
         - Nutazione (Questo moto è dovuto al fatto che il momento angolare della precessione si
somma a quello della rotazione: perciò il momento angolare risultante non è esattamente diretto lungo
l'asse di simmetria dell'oggetto rotante.)
- Variazione della durata delle Stagioni (inesistente), variano in base l’angolo inclinazione della Terra.
- La variazione sul suo asse ha provocato un leggero spostamento della sua Massa , in rapporto a
quello che esercita tra Terra e Luna, cui e’ cambiato anche di poco le maree e la loro durata.


                                                                                                   118
9) Ovviamente cambiando di pochissimo l’angolo, cambia anche il riferimento con le stelle , anche se
piccolissimo ed impercettibile ed’e della stessa ampiezza dello spostamento, ma nei telescopi grossi o
puntando su stelle lontane, se si hanno reticoli calibrati per misurare la parallasse.
Forse potrebbe rilevarsi la variazione
Questi sono una parte di problemi e di danni che, il Terremoto ha provocato, compreso migliaia di
morti compresi diversi Italiani che erano lì per farsi le vacanze, Tsunami e via dicendo.
Generalmente, se invece supponiamo che l’inclinazione assiale diminuisse di alcuni gradi, non
cambierebbe molto in quanto anche in tal caso si ri-stabilizzerebbe in breve tempo, mentre se
diminuisse di molti gradi, esempio avvicinandosi agli zero gradi (ma invece e’ dai 22,637° ai 24°,357
per un periodo di 41.013 anni), succederebbe un fenomeno particolare: per un certo periodo (prima
che l’asse d’inclinazione terrestre si stabilizzasse nuovamente), verrebbero a mancare le stagioni in
entrambi gli emisferi, infatti più l’inclinazione è importante, più aumenta il contrasto tra estate e inverno
tra i due emisferi, viceversa più l’inclinazione diminuisce di gradazione più il contrasto tra estate e
inverno diminuisce a livello termico. Quindi avremo stagioni sempre minori nei prossimi anni e secoli a
venire.

Definizione, durata dei Giorni.
Il Giorno e’ considerato Giorno Solare Medio ed equivale a misurare il Giorno Civile usato .
Questo è il tempo che intercorre tra due passaggi consecutivi della medesima stella al meridiano di un
determinato luogo e ha una durata di 23 ore 56 minuti e 4,0905 secondi. Esso è il periodo del moto
diurno di rotazione della sfera celeste, nonché del moto di rotazione della terra rispetto alla posizione
media delle stelle visibili. È quindi influenzato nella sua durata solo da due fattori:

      un lentissimo allungamento dovuto all'interazione mareale con la Luna;
      oscillazioni irregolari dovute a variazioni del momento d'inerzia della Terra, ad esempio per lo
       scioglimento stagionale di masse di ghiaccio alle alte latitudini

Qui gli Astronomi e probabilmente i nostri Governanti per sistemare il Tempo hanno fatto le correzioni,
anche perché questo semplifica la vista quotidiana in tutto il mondo. ma il casino lo hanno fatto nel
1582, a Ottobre con le modifiche al Calendario !!! .. ah sì la Chiesa, sicuramente esiste un motivo.
Giorno Siderale o Giorno Sidereo. (Quello spiegato sopra)
        Mentre il giorno siderale è invariante (a parte il secolare rallentamento della rotazione terrestre
        e dell’allontanamenti della luna dovuto all'interazione gravitazionale con gli altri pianeti), il
        giorno solare varia durante l'anno, poiché, essendo l'orbita terrestre leggermente ellittica, la
        velocità varia nei vari punti dell'orbita, essendo minima all'afelio e massima al perielio (questa è
        una conseguenza della seconda legge di Keplero).
           durata 23h 56’ 4,0905” = 86164”,0905437942

Giorno Solare Vero detto Giorno Civile. [Usato]
       Il giorno solare vero è il tempo che intercorre tra due culminazioni consecutive del sole su di un
       determinato meridiano.
       È leggermente più lungo di un giorno sidereo perché la Terra, mentre gira su sé stessa, orbita
       attorno al Sole nello stesso senso della rotazione. Ne consegue che, dopo una rotazione
       "assoluta", il meridiano considerato non è più rivolto esattamente verso il Sole, ma lo sarà dopo
       che la Terra avrà ruotato su sé stessa di un angolo uguale a quello percorso sull'orbita.
       Il giorno solare non è costante di durata perché la velocità (anche angolare) sull'orbita ellittica
       varia, in base alla seconda legge di Keplero: il giorno ha quindi durata massima al perielio,
       attualmente in gennaio, e minima all'afelio, in luglio.
               Quando il Sole passa per il meridiano, si ha il mezzogiorno (o civile).
           durata 24h 0’ 0”     86400”,002
                                 (Calcolare la lunghezza del giorno Link)
Giorno Solare Medio
       Il giorno solare medio è l'intervallo di tempo che intercorre tra due successivi passaggi del Sole
       medio sullo stesso meridiano.
       L'istante di inizio del giorno solare medio, non è conveniente per usi civili perché porterebbe ad
       un cambiamento di data nelle ore diurne (a mezzogiorno). Si è introdotto così il giorno civile:
       esso è un giorno solare medio che inizia alla mezzanotte media, cioè alla culminazione inferiore
       del Sole medio.
           durata 24h 3’ 56”,5
                                                                                                    119
Contrariamente al Sole, le stelle sembrano trascinate dal moto regolare della sfera celeste, dovuto a
quello di rotazione della Terra.
Il tempo che intercorre tra due culminazioni successive di una qualsiasi stella prende il nome di Giorno
siderale e, da un giorno all'altro, appare essere assolutamente costante. Per millenni il moto di
rotazione apparente della sfera celeste, e per secoli quello reale della Terra, sono stati considerati
assolutamente uniformi. Ma non è così: la Terra sta rallentando e la durata del giorno siderale
aumenta di due millesimi di secondo ogni 100 anni. Eulero lo sospettò fin dalla fine, dal XVIII secolo
per ragioni teoriche e nel 1936 lo si dimostrò, ricalcolando le date e gli orari di antiche eclissi e
confrontando i risultati con le testimonianze storiche.

Diverse sono le cause che rendono non uniforme la rotazione della Terra. L'attrito delle maree tra
Terra e Luna, il maggior responsabile: una parte dell'energia meccanica della rotazione viene dissipata
sotto forma di calore.
Spostamenti di grandi masse di acqua e di aria causano variazioni stagionali della sua velocità. A tutto
questo si aggiunge poi una variabilità accidentale, talvolta positiva, talvolta negativa.
Non esiste una soddisfacente descrizione quantitativa di tutte queste cause, per cui non è possibile
correggere a priori le osservazioni, in modo da rendere uniforme la scala di tempo universale. Per
questo motivo l'unità di scala, il secondo di tempo universale, non è più in vigore dal 1956, quando fu
sostituito dall'unità di una scala non rotazionale: il secondo del Tempo delle Effemeridi, che deriva dal
JD (Julian Date)
Quindi ogni anno si aggiungono secondi a compensare il rallentamento, quindi il giorno si allunga e
anche i secondi ! Aggiungendo la variazione dello tsunami.
Come vi ho detto quello che vediamo e’ quello che percepiamo e tutto dimostra come ci vogliono
legare al tempo, grazie all’invenzione degli orologi che sono meccanici, siamo praticamente succubi
del tempo, noi tutti lo sappiamo bene come ci lega ogni giorno… da quando ci alziamo alla sera….
Anche se ci sia il rallentamento e c’e’ , noi misureremmo sempre quello dei nostri orologi a cui siamo
legati e non ci accorgiamo che ci stanno facendo vedere lucciole per lanterne.

Essi continueranno a misurare 24 ore !! Non noteremmo la variazione di minuti , ma nel tempo ci
accorgeremo dal ciclo circadiano biologico, che non possiamo cambiare, ne’ adattare, è un ciclo di
circa 24 ore dei processi fisiologici degli esseri viventi, incluse piante, animali, funghi e ciano batteri.
Si pensa che i ritmi circadiani si siano originati nelle protocellule, con lo scopo di proteggere la
replicazione del DNA dall'alta radiazione ultravioletta durante il giorno. Come risultato, la replicazione
avveniva al buio. Il fungo Neurospora, che esiste ancora oggi, contiene questo meccanismo
regolatore. Secondo questo calcolo dovremmo aver superato le 24 ore di lunghezza del giorno già da
diverso tempo !. [ Link1 (leggetelo molto attentamente) – Link2 -
Il terribile terremoto nel Sud Asia e il seguente tsunami hanno decelerato la rotazione terrestre, che ha
accorciato il giorno di circa 8 milionesimi di secondo.
Un piccolo aumento e una tendenza, farebbe cambiare il clima, e moltissime altre cose, oltremodo
nessuno si accorgerebbe più di tanto la differenza perché la vita e’ influenzata dall’orologio.
La cosa e’ gravissima credetemi.

Sarebbe ideale mettere su un pilastro piantato al suolo e segnare mensilmente la posizione e poi
l’anno successivo, il cambiamento c’e’ !!!! E non di millesimi magari di secondi, rispetto un orologio. !
E se mettessimo su una Cattedrale in cima con la volta rotonda, un peso che scende con una sfera a
punta, che questa sia alta da in cima magari 100 metri da terra.
Vedremmo le oscillazioni che farebbe la Terra, compreso il suo movimento !!!!!
- Se davvero volessi vedere se la terra rallenta sul proprio asse dovresti per esempio, con un orologio
precisissimo (atomico), misurare la durata che intercorre fra due passaggi di una stella per lo stesso
meridiano astronomico, per esempio traguardandola in un oculare telescopico con reticolo, lasciando il
telescopio immobile per tutta la prova.
Un fenomeno a mio avviso legato e’ l’Oscillazione di Chandler , ed al suo movimento che descrive lo
spostamento .
Chandler nel 1891 scoprì che il polo nord geografico, visto dall'alto, non è immobile ma si muove,
descrivendo un cerchio approssimativo, attorno a un punto chiamato "polo medio di rotazione", questo
moto fu successivamente chiamato in suo onore oscillazione di Chandler. L'oscillazione di Chandler ha
un periodo di circa 435 giorni ed il cerchio imperfetto che descrive intorno al polo medio di rotazione,
che ha un'ampiezza media di circa 6 metri), è dovuto alla forma irregolare della Terra e al non perfetto

                                                                                                   120
allineamento dell'asse di rotazione terrestre con l'asse di inerzia terrestre. Questo mancato
allineamento fa sì che la Terra oltre ruotare sul proprio asse oscilli leggermente, in modo analogo al
moto di una trottola leggermente sbilanciata. Sulle cause di questo mancato allineamento ci sono
diverse teorie, inizialmente si riteneva che fossero da ricercare nei terremoti ma studi recenti effettuati
da Richard Gross del Jet Propulsion Laboratory avrebbero dimostrato che le cause principali sono da
attribuire alle variazioni di pressione dell'acqua marina sui fondali oceanici dovute a modifiche della
percentuale di sali disciolti nell'acqua.
Sotto una foto significativa, trovata in Internet




                                                                              f131
La posizione dei quattro poli nel 2003:
1: Polo nord geografico; 2: Polo nord magnetico; 3: Polo nord geomagnetico; 4: Polo nord
dell'inaccessibilità (È situato circa 1100 km dalla costa più vicina alle seguenti coordinate geografiche:
84° 03' latitudine nord e 174° 51' longitudine Ovest);
Link di riferimento : Link1 – Link2 – Link3 – Link4 – Link5 – Link6 – Link7 – Link8 – Link9
Comunque le mie ipotesi sulla percezione sembrano non essere ipotesi, anche perchè la terra non può
girare di 180° ! Il campo magnetico influisce sul 70% della vita sulla Terra e può produrre alterazioni
sulla percezione, sulla vita e sull’evoluzione umana.




               tele di Palenque.                              Il Sacerdote Maya Quetza-sha (fig133)




                                                                                                  121
f135




   122
Evoluzione.




                                                                                                        f136
L’evoluzione non è la conoscenza di qualcosa, ma è la coscienza di avere la conoscenza di qualcosa.
Il grafico non sarebbe completo, data la scoperta di Lluc ominide di 11,9 mil.a, Spagna -
“Anoiapithecus brevirostris”
L’evoluzione non è la conoscenza di qualcosa, ma è la coscienza di avere la conoscenza di qualcosa.

L’essere evoluto non dimentica l’errore del passato e fa tesoro della sua esperienza, anche se questa
non gli dovesse più servire, mentre colui che si adatta, cambia semplicemente stile di sopravvivenza e
sarà in grado di dimenticare il modello di sopravvivenza attuale per tornare a quello precedente, ma
per fare questo impiegherà del tempo.
L’essere evoluto, invece, saprà immediatamente, in un contesto retroevolutivo differente, come
comportarsi.

A questo proposito Prigogine così si esprime:
Riconoscere che la complessità giochi un ruolo essenziale in tutti i livelli della nostra descrizione della
natura ci induce a riconsiderare la relazione tra stati e leggi, tra essere e divenire. Dal punto di vista
classico (compresa la fisica quantistica), gli stati sono simmetrici rispetto al tempo e si propagano
secondo leggi che conservano la simmetria temporale, come le trasformazioni unitarie della fisica. Per
tenere conto dell’irreversibilità e della stocasticità dobbiamo considerare stati con una rottura
temporale della simmetria….
Dunque l’evoluzione non è reversibile ed un essere evoluto non dimentica la sua evoluzione, mentre
l’adattamento è reversibile e comporta l’oblio dello stato che fu.
Ma noi sappiamo che l’universo non può modificare la sua simmetria se non localmente, mentre, in un
contesto più ampio, questa apparente asimmetrizzazione locale sarebbe compensata da altre micro-
asimmetrizzazioni, immagini speculari della prima. Prigogine, dunque, non si è accorto, secondo me,
che a cambiare simmetria non è l’asse dello Spazio o quello del Tempo, oppure quello dell’Energia,
bensì l’asse della Coscienza, l’unico asse non virtuale dell’Universo, l’unico in grado di evolvere e di
compiere, così, il suo scopo. Chi ha coscienza evolve, gli altri al massimo mutano la loro adattabilità
all’ambiente. Chi ha coscienza vive; chi ha adattabilità sopravvive.




                                                                                                  123
                                                                                                     fig137
A. Normale essere umano (circa 1,83 m)
B. Essere di 15 piedi d’altezza trovato nel sud-est della Turchia nel 1950, nella valle dell’Eufrate.
    In quel sito furono trovati molti resti di esseri altissimi, con ossa femorali gigantesche.
C. Caius Julius Verus Maximinus Thrax, imperatore romano, 235-238 A.D: uno scheletro di ben 8 piedi e mezzo!
D. Golia era alto circa 9 piedi.
E. Re Og (Bibbia – Deuteronomio 3:11), Il di cui letto era lungo 14 piedi.
F. Scheletro umano alto quasi 20 piedi, ritrovato nel 1577 sotto un grande albero nel cantone di Lucerna, a
    Willisau, Svizzera.
G. Scheletro di 23 piedi d’altezza, trovato nel 1456 sulle rive di un fiume presso Valence, Francia.
H. Scheletro (completo) alto 25.6 piedi, ritrovato nel 1613 vicino al castello di Chaumont, Francia.
I. Al di fuori di ogni umana comprensione appaiono due scheletri di 36 piedi d’altezza ritrovati presso
     Cartagine, nel 200/600 dopo Cristo.

Onestamente ritengo una cosa assurda con le prove ritrovate, che sono numerose in tutto il mondo,
non credere che una razza di giganti avesse abitato la terra in tempi molto antichi, che questi abbiano
mosso le grandi pietre che compongono Tihuanaco, o alcune grandi costruzioni Maya, come anche
descritto in molti “Libri” e leggende. Soprattutto anche la Sacra Bibbia ne parla.
Non possiamo mettere in discussione le prove, ma ri-considerare ancora una volta i tempi, le ere, le
evoluzioni e pensare che, quello in cui spesso scienziati molto cauti, non ci spiegano, archeologi,
antropologi, astronomi, geologi, paleontologi, preferiscono tirarsi indietro, davanti l’evidenza dei fatti.
Ma ci indica come l’uomo non sia pronto all’evoluzione e a passare a un altro livello di evoluzione, ma
per la stessa o ci evolviamo e capiamo crescendo dentro, o questa umanità potrà solo sparire,
giustamente perché non siamo neppure degni del dono di D-o.
Mentre per i prossimi secoli e millenni ci aspetteranno, sempre nuove specie di animali, e l’uomo avrà
un cambio genetico nella sua struttura, perché l’evoluzione non può fermarsi né regredire.
Questo lo dimostra ogni tanto quando si scopre una specie di animale che non si pensava mai che
potesse esistere, altra conferma che e’ l’uomo a non progredire.
Finché ci sarà l’invidia, la presunzione dell’essere, l’ignoranza scientifica bieca e cieca, non vedremmo
neppure il cambiamento della specie.




                                                                                                    124
Facciamoci un esame di coscienza.

L’essere umano e’ veramente pronto per tutto questo ???
La Scienza e’ veramente in grado di spiegare ogni cosa ??
Credere nella propria fede, qualche volta aiuta a capire che la Creazione del tutto e’ solo divina.?
Possiamo allora definire nella Teoria del Tutto, che l’essere umano fa’ parte delle stelle ??
I miti, le leggende spiegano molte cose, come facciamo a credere veramente ??

Quando nel mondo daremmo delle risposte che vanno oltre la semplice spiegazione umana, al di là di
saccenti Studiosi che rifiutano l’evidenza,




                                                                                              (f.138)
       Una spettacolare foto di come Stonehenge fosse esattamente (circa 13.000 anni fa)datazione strato interiore.




                                                                                                         (f.140)
                      Alfabeto egizio               Foto di cranio bilobato, di essere alto 1,5o m.
                                                  Un’altra prova che confuta che gli alieni sono venuti sulla terra.!


                                                              “Sono colui che cinge la testa con la fascia della conoscenza,
                                                            la fascia del Nun brillante e rispendente, attorno alla sua fronte,
                                                     quella che risucchia le tenebre, e che riunisce i due Urei (cobra reali).”

                                                                                                                    125
f142

  126
f144



       127
                                                                    F145

Quando i Cieli non erano stati ancora nominati, né la terra sotto era stata chiamata per nome,
                          Apsu, il primo dio, il creatore, e la genitrice Tiamat, che partorì tutti,
                          Avevano mescolato le loro acque ma non avevano formato pascoli,
                                                       Né avevano esposto le distese di canne;
        Quando gli dei non si erano ancora manifestati né i loro nomi erano stati pronunciati,
                              Né i destini erano stati decretati, Allora da essi nacquero gli dei.
                                                         (Poema della Creazione, Enuma Elish)




                                                                                        f147

                                                                                          128
La reale Visione Astronomica

Forse molti non si aspettavano , almeno per quei pochi che avevano avuto l’occasione di visualizzare
la versione beta di questo Libro o manoscritto, in cui questa parte non è presente.
Tra i miei consultare e peregrinare in internet e controllare il mio foglio in excel, ogni tanto mi accorgo
di errori, ma facendomi prendere da dubbi che cerco subito di andare a fare altre ricerche e calcolo per
le conferme e le eventuali correzioni……..
Inoltre la scienza per modo di dire astrologica, continua a porre di suo pugno, grossissimi errori di
calcolo e di Astronomia, che invece le’ ‘na Scienza.
Anche se onestamente un po’ nell’astrologia credo, ma solo quando vedo plausibili spiegazioni o filo in
tal senso logici.

Mentre facevo una ricerca sul passaggio del Sole nei vari segni zodiacali, mi e' sorto un dubbio di
quanto di falso ci fosse in alcune affermazioni trovate in molti testi, pdf, pagine web, calcoli zodiacali,
numeri messi tanto per formare numeri particolari....... fatti sicuramente da Astrologi e non da
Astronomi, perchè un Astronomo o chiunque si interessi di astronomia e comprenda qualcosa,
sicuramente si vergognerebbe a scrivere cavolate e si correggerebbe se scrive degli errori..
In molti casi ho letto che il Sole gira su 12 costellazioni e percorre la precessione in 25.920 anni, che
nei 12 segni zodiacali l'ampiezza e di 30° . [360 / 12 = 30° ]

Ora siccome mi ricordavo alcune cose sulla precessione il cui valore e' medio,.. in 25.776 anni,
successivamente sono andato a prendermi un programma di Astronomia (tra i molti che ho installati,
ma il mio preferito e' Stellarium, dove nelle ultime versioni 0.10.2 inizia a essere preciso.), oltre ad
aprire per questo conteggio l'altro SkyMap Pro ecc.. e poi ho preso Cyber Sky, dove sono andato a
controllare il Sole dove passa nell'arco dell'anno, controllando i gradi e l'ampiezza di ogni segno .!!
Ora ho visto le discrepanze e verificato una cosa che già pensavo, (Le costellazioni non sono tutte
della stessa ampiezza, non tutte occupano nel cielo lo stesso spazio, quindi come può essere che
siano di 30° ciascuna ????
Questo notato, ma evidentemente è quello che tutti leggono in giro, sono solo un mare di "cazzate"
termine propriamente corretto per esprimere le cavolate architettoniche e di siffatta ignoranza
medievale.
Quindi controllando bene, (neanche tanto…. A dire la verità perchè non e’ che sono a digiuno e se ho
dei dubbi vado a leggere, purtroppo la materia e’ enorme e moltissimi Terabyte di informazioni girano
in rete per fortuna, dove l’astrologia si e’ creata un suo mondo proprio, al discapito chi cerca di capirci
qualcosa. Tra teorie sul 2012, tra catastrofisti e tutto il contorno.

Queste sono verità indiscutibili e che non sono messe in discussione.

1) I segni zodiacali sono 13 , perchè il Sole ne percorre 13 nel corso dell’anno e no’ 12 !
2) La somma dei settori delle Costellazioni zodiacali, (larghezza confine), danno 360°
3) Il Calendario dei segni zodiacali, non è quello che ci viene dato realmente ma è diverso.
4) Le Costellazioni in generale, sono in confini, che fanno parte delle Norme Internazionali , che hanno
attribuito dei specifici confini. Questi non sono limitati a 30° per quanto riguarda le Costellazioni dello
Zodiaco, ma sono ognuna diversi.
5) Il Sole non impiega 30gg, né lo stesso tempo a percorrere ogni segno dello zodiaco, ma e’ Maggiore
o Minore .
6) Il Periodo di passaggio di 2.160a. o 2.148 anni e’ solo un calcolo non costante ottenuto dal valore
Precessionale di (25.920 / 12) o di (25.776 / 12), se il valore Precessionale e’ Medio, lo e’ anche il
periodo.
7) Il Periodo in anni di passaggio in ogni costellazione del Sole e’ differente per ogni Costellazione.
8) Il Periodo in anni e’ calcolato moltiplicando l’ampiezza in gradi per 72 !
9) Il numero 72, rappresenta un numero di riferimento di costruzione delle piramidi, ricordando che le
Piramidi a Gizah, sono al centro del mondo, le Piramidi in Mexico sono a -72°, quelle costruite ad
AngKor Wat a 72° rispetto entrambe quelle in Egitto. Questo non può essere un caso..
72° rappresenta 1° precessionale, ma 72° * 360, rappresenta un giro Precessionale Massimo !
10) La somma del Periodo del passaggio in anni, da’ il valore della Precessione degli Equinozi

A occhio e croce altri calcoli sarebbero da controllare …. Ma per ora e’ già sufficiente tale spiegazione.

                                                                                                  129
Nome della------Ampiezza—Tempo—-----Periodo---------Periodo anni.
Costellazione     in °    gg.  Calendario

Ariete         24°40'    26d 10h    18/04 al.13/05 1,756,8
Toro           36°40'    38d 07h    14/05 al.19/06 2.620,8
Gemelli        27°50'    29d 05h     20/06 al.17/07 1.980
Cancro         20°       21d        18/07 al. 7/08 1.440
Leone          35°40'    37d 02h     8/08 al.12/09 2.548,8
Vergine        44°       44d 12h    13/09 al.27/10 3.168,0
Bilancia       23°30'    23d        28/10 al.19/11 1.677,6
Scorpione      06°30’    06d 08h     20/11 al.27/11 .453,6
Ofiuco         18°30'    18d 07h     28/11 al.15/12 1.317,60
Sagittario     33°30'    32d 16h     16/12 al.18/01 2.397,6
Capricorno     27°50'    07d 12h     19/01 al.16/02 1.980
Acquario       24°20'    24d ----   17/02 al.11/03 1.742,4
Pesci          37°       37d 12h     12/03 al.18/04 2.664
             360°,00                               25.747,20 Periodo precessionale

Quindi Riscriviamo i periodi precessionali vedi corretti pag.86

========================================================================
Cosa dimostra ??
I monumenti nei maggiori siti archeologici sono stati costruiti per fermare particolari momenti
precessionali e di conseguenza far risaltare un’era precessionale o una data in particolare.
La mitologia antica e l’architettura sacra sono parte integrante di conoscenze che gli antichi abitatori
del pianeta volevano far pervenire alle generazioni future.

Dimostra che chi fa’ gli oroscopi lo fa’ usando erroneamente l’astronomia, usando calcoli errati, tra
valori di Precessione, Nutazione, Rotazione e Rivoluzione errati, soprattutto i risultati discostanti dalla
realtà. Che i valori di Precessione che si trovano sono errati, riferiti a tempi diversi, lo scostamento e’
minimo ma esiste.
Mi premeva sottolineare che chiunque può fare quello che ho fatto io e risalire a farsi una tabella come
questa, ovviamente con estremo rigore di ricerca e senza volere falsare nessun dato. Anche perchè
c'e' poco da falsare, soprattutto avendo conoscenze di base.

360° / 13 segni = 27°,69230769230 per segno zodiacale "MEDIO"
360*72 = 25.920 anni Valore Precessionale Massimo
25.776 / 2=12.888
25.776 / 30= 859.2 / 12 = 71,6 * 30 = 2.148
71,6a / 13 segni x 2 = 11,01538 altro Ciclo della media, Macchie Solari.
              [Pensate ancora che sia un caso ??? ]

Comunque tutto e’ relazionato a numeri, in cui definiscono il nostro ambiente sul mondo che viviamo e
della relazione esistente tra il microcosmo e il Macrocosmo, dove tutto si muove e dove tutto a una sua
importanza legata ad un’altra.
Ad esempio considerando nella sua visione generale dell’Universo vediamo la Luna che gira intorno
alla Terra in moto sincrono, in cui la sua rotazione e’ quasi uguale alla sua rivoluzione, quindi legati a
un baricentro sulla Terra. Sono legati a un campo magnetico che genera diversi fenomeni ……..

Che la Terra con la sua luna gira intorno a sé stessa, girando assieme intorno al Sole .
Un movimento che si compie in 1 anno terrestre e il baricentro del sistema Terra-Luna lo si trova nel
Sole. Assieme al Sistema Terra-Luna , troviamo facente parte del nostro Sistema Solare altri pianeti
che a loro volta, hanno dei loro Satelliti, in cui sono legati al loro pianeta gravitazionalmente,
producendo altri effetti . Pensiamo a Giove che è un sistema molto complesso di 63 satelliti, poi
abbiamo Saturno con 60 satelliti e ci sono altri pianeti , in totale 9 + 3 dwarf planet. (Nani)
Ogni pianeta gira intorno a un baricentro di massa che si trova solitamente nel Sole vista la sua grande
massa. Tutti i pianeti esercitano sul Sole una certa variazione di gravità, a seconda il movimento del
pianeta, certamente la influenza la si avrà anche sulle macchie solari, in modo molto piccolo, rispetto
alla Massa del Sole.

                                                                                                  130
Tutto il Sistema Solare si muove ruotando a una certa velocità, all’interno della nostra galassia
chiamata “Via Lattea”, e dista dal suo centro ca. 26.000 anni luce, dove compie la sua rivoluzione tra
225 e 250.000.000 milioni di anni !
Ovviamente anche la galassia Via lattea ruota su se stessa, e tutto il sistema si muove nell’Universo,
che a causa della creazione di materia e di stelle, galassie, pianeti che nascono ogni giorno, l’Universo
si espande, tutto fa’ parte in esso e tutto si muove
“Le misure costanti sono solo rappresentazioni logiche di una realtà percettiva e individuale,
ma che nel suo insieme sono rappresentazioni dimensionali prese dalla loro dimensione, dove
lo spazio e’ un grande pensiero creativo, che non ha nulla di costante, se non la vita stessa… ”

Queste mie parole spero siano nel futuro meglio capite…………………




                                                                                                131
Conclusioni, Considerazioni ecc…

1) La Terra si e’ formata 4,98 miliardi di anni fa’. !
2) L’acqua si e’ formata non dalle comete, ma dalla condensazione, tra i 4,100 – 3,9 miliardi di anni fa.
3) Qualche cometa ha portato sulla Terra qualche Amminoacido, o delle basi perché la vita avesse
       diverse alternative per comporre le basi di diverse forme di animali, vegetali che vediamo oggi.
       Comunque una forma aliena ed extraterrestre, una volontà ha fatto questo, non un caso !
       [ Pamspermia ]
4) Marte inizialmente aveva atmosfera, ed inoltre alcune pietre sono state datate, ed hanno poco più’
       dell’età della Terra.
5) Su Marte si e’ sviluppata una vita diversa dalla nostra, del resto per almeno 2,5 miliardi di anni , può
       Essersi sviluppata una civiltà ed in seguito ad un cataclisma la stessa e’ andata via, compresa
       l’acqua e parte dell’Atmosfera. - Nei prossimi anni a venire sul Marte si faranno scoperte
       sensazionali “Non siamo soli “ altre scoperte ci attendono su Venere. !

6) Esistono prove INCONFUTABILI di migliaia di migliaia di reperti in tutto il mondo fuori posto per il
loro tempo, datate nel tempo, controllati attentamente da Università e Centri di Ricerca Internazionali,
a cui sono rimasti esterrefatti, dalle numerose prove esistenti nel mondo.
Che prendono con grande attenzione, anche se evidenti, ma con distacco e paura, ben sapendo che ci
sarebbe nuovamente da riscrivere la storia del Mondo dalle sue notti. Oopart [Oggetti fuori del tempo]
7) Non ci sono prove che Nibiru sia mai arrivato dentro il Sistema Solare, al più esistono molti Pianeti
         extrasolari, che si avvicinano senza entrarci, ma che possono modificare se, questi hanno in sé
         una elevata massa, o per l’esattezza “perturbare” il nostro Sistema Solare”.
8) L’ultimo reperto di scheletro datato ufficialmente, che rappresenta l’età dell’uomo e’ Lluc, ominide
         datato in 11,9 milioni di anni fa’ !! Ritrovato in Spagna e pubblicato dall’Accademia delle
         Scienze degli Stati Uniti, Pnas. Oggetto di Studio del Dipartimento di Scienze della Terra di
         Firenze e dall’Istituto catalano di Paleontologia. Coordinatore equipe Prof. Salvador Moya.
         Siamo in pieno Periodo del Miocene 23 / 5.3 mil anni.
      Praticamente conferma ciò raffigurato su alcune Pietre di Ica e quindi alcun NON SONO FALSE !!!
      Qualcuna datata circa avere ±110.000 anni ! del resto non ci vedo niente di male, esisteva
         comunque qualcuno !!!!!!!
9) La terra ha avuto molti impatti di Meteoriti e molte antiche terre sono scomparse sotto la superficie
         del mare , altre invece sono affiorate.
10) Nella Pangea dei Continenti e nel periodo delle Glaciazioni, l’Antartide era collegato all’America
del Sud, l’Europa e l’America erano maggiormente collegate in Alaska, In Europa, Irlanda, Regno
Unito, Norvegia, Scandinavia, Finlandia, Centro Europa, erano collegate da un manto di ghiaccio .
Anche l’Australia e l’Indonesia erano collegate assieme. [quello che mi spiace che a scuola stampino
libri inutili per gli studenti, spiegassero almeno alcune cose di geologia, si imparerebbe almeno il 10%
della Antropogenesi. . Questo spiega come l’uomo si sia spostato in altri continenti in modo logico.

11) Sembra che tra i documenti come Libro di Dzyan , ed altri libri antichi occulti, rappresentino anche
    alcuni punti identici ad altri miti e racconti di altre popolazioni nel mondo .! Non siamo stati l’unica
razza.
12) Da questi libri o racconti se ne deduce che ------
   1- L’uomo e la razza attuale derivano da altre razze e secondo gli scritti, esiste un disegno molto più
alto per la sua evoluzione, cui forse l’uomo non potrebbe sopportare questo peso..!
   2- La conferma che ci sono delle ere evolutive e catastrofiche, dove passa a un altro stadio o ciclo.
   3- Si narra già di Razza color Luna, la Razza Gialla, la Razza Rossa e la Razza Bruna. Che sono ora
le Razze Europea, Orientale, Indiana e Sud America, Africana. Questo era già stabilito. !!
  Diciamo circa 10.000.000 milioni di anni fa ??
13) Esistono sufficienti documenti antichi e occulti che, indicano che ci sono state delle ere, in cui ci
      sono state altre Razze, tra cui gli Atlantidei e i Giganti .
14) Da ricostruzione dei periodi e dei racconti dei fatti, nonché della più probabile data del cataclisma
    che sconvolse la Terra, il disastro avvenne nel -10.104ac ( o poco prima al -10.400). Come anche
risulta la datazione dei fondali della Costa del Nord America e precisamente dal Maine alla Giorgia, i
fondali presentano una irregolarità, spiegata da alcuni Geologi.
 Che prima del Grande Cataclisma o Catastrofe il livello del mare era molto più basso, lo spiega la
costruzione i enormi complessi ritrovati [ Vedasi Qui – Qui2 - Qui3 ………..]

                                                                                                   132
Occhio e croce si parlava anche di 400 metri rispetto ad ora, considerando la glaciazione,
considerando il Cataclisma, considerando minor evoluzione industriale, minor ozono, rimuovendo un
sacco di cavolate che sto leggendo, 400 metri sono uno scherzo !
Del resto si trovano ancora in laghi millenari, strutture complesse sott’acqua, ho letto di strutture nel
Mar Caspio, Lago Baikal, Mar Nero, Vicono al Giappone, ed altre si trovano , Basta cercare in internet,
ma soprattutto in biblioteca come ho fatto io e il libro del Prof Hancock, che nel suo libro ha girato il
mondo e letto la storia. Oltre ad antichi porti trovati nelle Ande, e strutture sul Lago Titicaca. Certo che
un porto si sia trovato cosai’ in alto, significherà pure qualcosa !

15) Se apriamo Google Maps, guardando il mondo completamente, possiamo notare vicino le coste,
   delle zone chiare e meno profonde che, seguono il Nord America, hanno un colore azzurrino, che
rappresenta una profondità più bassa. Che da sotto l’Alaska segue le placche per i vari continenti.
Rappresenta il segno lasciato dalla grande Glaciazione che la Terra ha visto, ancora prima del Wurm.
I Ghiacciai si muovono, effettuando anche una pressione marcata sui singoli continenti.
16) Le Raffigurazione Sumera sul sigillo VA243, discusso da molta gente e da idioti che si scannano,
    indica in cima un Sistema di pianeti al centro un Sole, se questo sigillo e’ sulla Terra e’ logico
    pensare che rappresenti il nostro Sistema Solare, diversamente non ci sarebbe la rappresentazione
    sul Sigillo, porgendo e portare doni al dio (Solare Tesup del Toro), con in mano una specie di
  bastone . Ci indica che e’ in atto il Tempo Precessionale del Toro, quindi siamo tra il -3.847/-1.699 ac
  (Vedi pag. 86), altra ipotesi [ -31.771 ac [al] -29.623 Toro ] direi che siamo oltre con la civiltà Sumera.
17) Molti monumenti come le grandi Piramidi, i Templi dedicato al Sole a Tihuanaco ed altre delle
   costruzioni megalitiche, così come le statue dell’isola di Pasqua. Dove troviamo blocchi enormi e
   pesanti anche 350 tonnellate, (Menhir – Stonehenge [foto129]) , ed altre fino a 1150t. Non possono
essere attribuite a questo tempo e risalgono non meno a prima del grande Cataclisma, così come
affermato da molti miti e racconti di popoli, che narrano di aver già trovato tali monumenti. Alcune
pietre enormi come la pietra a 12 spigoli del Tempio del Sole a Tihuanaco portata da distante, non
può essere mossa, né trasportata da umano di quel tempo .!!!! Solo loro potevano =>(Vedi solo a
pag.124).
Vi sono numerosi altri interrogativi nella storia di quei tempi, riguardo a costruzioni sparse in tutto il
mondo, che si presentano un pò “fuori posto” per come si presentava il cielo in quei tempi e sembra
difficile pensare che popoli che disponevano di conoscenze astronomiche e matematiche così
avanzate, possano aver fatto errori di calcolo così grossolani, infatti indietreggiando nel tempo di
qualche millennio (nell’osservazione del cielo) ci si accorge subito che le cose quadrano perfettamente
se consideriamo che tali costruzioni possano essere state costruite oltre 15000 anni fa.
Comunque sia la storia, il futuro potrebbe riservarci sorprese non indifferenti .
Oggi possiamo comunque ammirarla per come la conosciamo, in tutto il suo splendore.
18) In molti monumenti ci sono passaggi o dimensioni nella costruzione che, fanno riferimento alla
    Precessione o a un suo grado precessionale, come del resto altri sono costruiti guardando un
   Segno dello Zodiaco che in quel momento per loro e’ stato vitale per la loro civiltà.
   Seguendo questa logica, possiamo sapere guardando il monumento o la costruzione e la sua esatta
   posizione, conoscere il cielo con un simulatore e seguendo le sue coordinate, capire anche il tempo.
19) L’influsso di altre civiltà antiche che frequentarono questo pianeta, non e’ fantasia, ma le prove
sono nell’influenza di un avanzamento in antiche civiltà stesse, quali i Sumeri, I Dogon, Maya.
Questo avanzamento rappresenta una più profonda conoscenza dell’Astronomia e dell’Agricoltura, di
come lavorare i metalli, delle Costruzioni più’ antiche e dalla raffigurazioni dei Templi di Angkor wat.
Del fatto che alcuni Oopart sono stati attentamente analizzati e datati, alcuni Scienziati nell’Università
di Mosca, non vollero commentare le analisi, dicendo che e’ impossibile possa esserci .
Le prove sono in tutto il mondo, di oggetti fuori posto, che indicano solo che, altre civiltà intelligenti,
hanno abitato questo mondo.
20) Come mai l’uomo si e’ sviluppato in soli 500.000 anni ?? Invece l’uomo è sulla terra molto prima .

21) Non e’ affatto detto che, in questi millenni di vita terrestre non sia impossibile che esseri alieni,
siano già presenti sulla Terra, da migliaia di anni ……
Troppe cose sono state cambiate e manomesse nel corso di 4000 anni a ora, molti documenti spariti,
la Biblioteca di Alessandria che conteneva una copia dei documenti di Manetone, del Berosso bruciata
3 volte. ------ La Chiesa che toglie Libri Apocrifi, molte cose delle Piramidi sono nascoste e altre evitate
di farle vedere. Il tutto ad uno scopo ben preciso, far crescere la nostra separazione e la nostra
consapevolezza da dove veniamo e su chi siamo. Siamo figli discendenti da esseri che ci fecero a loro
immagine e somiglianza, che “Ritorneranno per vedere i loro figli”
                                                                                                    133
22) Michael Cremo, disse che l'Homo Sapiens o qualcuno che gli assomigliava, esisteva nel Pliocene,
significa che l'uomo non si è evoluto molto negli ultimi 4 milioni di anni, contrariamente a quanto
ipotizzato dalle teorie di Darwin. Anche lo squalo rappresenterebbe una negazione delle teorie di
Darwin poiché‚ non ha subito variazioni per 150 milioni di anni.
Cremo non affermava che ci fosse una specie di cospirazione scientifica per eliminare prove del fatto
che l'Homo Sapiens potrebbe avere più di 100'000 anni. Sosteneva che l'antropologia moderna ha
creato una storia dell'umanità semplice, scientificamente coerente e non vuole che si apportino
modifiche a questo copione che non presenta complicazioni. Vorrei riassumere questo copione che
sembra essere accettato dalla maggior parte degli storici.

23) Circa mezzo milione di anni fa si verificò un altro fatto misterioso che la scienza non è in grado di
spiegare: l'esplosione cerebrale. Nell'arco di 500'000 anni il cervello umano è aumentato di un terzo e
la maggior parte della crescita ha interessato il cerebro cioè la parte superiore del cervello, quella con
cui pensiamo. In Africa Genesis Robert Ardrey propone una teoria interessante per spiegare questo
fatto.
Sappiamo che circa 700'000 anni fa un gigantesco meteorite o forse addirittura un piccolo asteroide
esplose sopra all'Oceano Indiano spargendo i suoi piccolissimi frammenti noti come tectite su un'area
di 20 milioni di miglia quadrate. Si verificò l'inversione dei Poli magnetici terrestri, il Nord divenne Sud e
viceversa (non si sa bene perché‚ ma questo fenomeno si è verificato più volte nella storia della Terra).
In questo periodo la terra era priva del suo campo magnetico ciò potrebbe aver causato un
bombardamento di raggi cosmici e di particelle ad alta velocità che potrebbero aver stimolato
mutazioni genetiche. A prescindere dalla ragione, in mezzo milione di anni l'uomo si è evoluto più che
durante i tre milioni di anni precedenti.

24) Le piramidi della Piana di Gizah,sono messe al centro del mondo delle terre emerse e sono
esattamente a 0°, come lo erano probabilmente i poli al tempo della loro costruzione . Inoltre a -72°
troviamo esattamente in Mexico le Piramidi e ad AngKor wat ci sono i templi e piramidi a 72° di
distanza. Il tutto messo esattamente a 1/3 della longitudine … Un caso ???

25) Prendendo tutti questi fattori ci si può subito rendere conto di quanto di diverse civiltà e stranezze
sono compare nel mondo, queste civiltà dovessero avere straordinarie conoscenze astronomiche e
matematiche.

26) In tutte le civiltà passate, il mito del diluvio e’ comune, e’ raccontato dalla Bibbia . – Come la
rappresentazione del Calendario e’ rappresentato dalla percezione degli eventi e dal corso delle Stelle
nel Cielo, come anche quello degli eventi astronomici.

27) Il Ritrovamento di umanoidi o di ceppi che arrivano a 3,2 mil. Anni o di Lluc 11,3 milioni di anni,
rappresentano per la Chiesa, e quella Scienza ortodossa, una grandissima spina nel fianco . Per molti
motivi tra i quali :
Facendo il conteggio dalla Bibbia, Adamo nasce (5.500ac + 2009 = 7.509 anni fa’ ) e quindi come si
spiegano i vari Oopart e gli oggetti fuori dal tempo ??, Come si spiega la datazione degli ominidi ??,
Come si spiegano i dinosauri e gli animali vissuti 120.000.000 di anni or sono e mai menzionati nei
libri Sacri. ?
Come mai questa discrepanza di Tempo scritto e raccontato con il tempo delle datazioni e dei milioni
di anni, non raccontati ??
Come mai non si parla di alcune civiltà passate che sono comuni in molti racconti ??
La Bibbia essendo un libro Sacro, come mai definisce solo un certo tempo, e gli eventi prima di Adamo
ed Eva, quelli prima della Creazione dell’uomo. ??

28) Come mai Ireneo e il Tertulliano, hanno tolto molti Libri della Bibbia perchè considerati falsi,
nascosti e etichettato “Apocrifi” , Il Libro dei Vigilanti, il Libro do Enoch e moltisismi altri . [ Quando nel
II sec. la grande Chiesa determinò a grandi linee quale fosse il canone dei libri biblici (la lista più antica
conservataci è il Canone di Muratori attestante l’uso romano sul finire del II sec.) non ebbero subito
fine le discussioni. Per intanto il Canone di Muratori non menziona la lettera agli Ebrei, quella di
Giacomo, e le due di Pietro. ]
29) Come mai molti libri antichi (quelli non distrutti dagli incendi della Biblioteca di Alessandria) e
salvati nel tempo, non se ne sa più nulla ?, Sembrano spariti dalla conoscenza dell’uomo !
Eventi trascritti e volumi di grande pregio per la storia, dove sono finiti ??
                                                                                                     134
30) Come mai il Vaticano conserva antiche reliquie e antichi documenti, (molta roba antica sparita
dalla memoria dell’uomo) e non si riesce più a sapere nulla ??
31) ……ricordiamoci che secondo i Sacerdoti Maya la 5° era termina il 21/12/2012 al Solstizio di
Inverno, ma ricordiamo che secondo Antichi libri si parla di 7 razze, 4 già passate e noi siamo la 5a .
32) Nata quasi 7.000 anni fa’ o meglio per i maya arriveremmo ad aver percorso 5126 anni . (Sulla
Bibbia non se ne fa menzione di razze precedenti.)
Se consideriamo la rinascita dopo la grande catastrofe all’incirca -10.104ac, ca . abbiamo percorso
ben 12.000 anni !!!! Evoluzione poca rispetto il tempo passato !
E questi sono i saggi miti, non c’e’ nulla che parli di devastazione o catastrofi, ma grandi cambiamenti,
se non le parole scritte a fuoco nella Bibbia.
32) Cosa hanno in comune alcuni passi dei Rig.Veda, l’Enuma Elish, la Bibbia in alcuni apocrifi, altri
passi tradotti di stele Egiziane, di racconti del Popul Vuh, del Libro di Dzyan di altri libri sacri ?
Hanno in comune che tutti e tutti hanno le stelle parole per raccontare l’inizio della vita, dell’assenza
del nulla e poi inizia la creazione !. Come e’ possibile ?? Un pur verità deve esserci senza ombra .
33) Se la Sacra Bibbia non ha mai parlato “prima del tempo”, prima della creazione, e quindi prima di
se stessa, esiste sicuramente qualche oscuro motivo sconosciuto e che probabilmente la Bibbia e’
incompleta, troppo peso forse per l’uomo ?? Troppe cose che non sono da sapere forse .. queste sono
domande per l’uomo.

 “Quando torneremo all’essenza del nostro essere, dopo averci ripuliti dalle profondi paure di
                  millenni, finalmente capiremo gli uomini delle Stelle”.




                                                                            f148
L’essere umano da questi millenni, si e’ evoluto consapevolmente nella sua civiltà, ma
inconsapevolmente non si accorge che poco e’ cambiato rispetto al passato. Le nostre paure
rimangono sempre parte dell’inconscio, pochi le comprendono e altri sanno che e’ un ostacolo al
progresso. Del resto l’inganno che si esercita da parte di molti e’ sempre più cosciente in molte civiltà.
Decidono cosa dobbiamo pensare, cosa dobbiamo leggere, cosa di deve fare sapere e cosa non
pensare e cosa non leggere. 33 grandi domande che aspettano risposta. !
Finché le antiche paure, il passato e quello che chiamiamo il Malvagio e i demoni che sono nel mondo,
non saranno sconfitti, assieme alla malvagità e all’autodistruzione dell’essere ……. Nulla evolverà !!!!
Saranno solo le nostre debolezze coscienti della nostra più pura realtà.
Ognuno nel nostro mondo e’ parte del tutto e il tutto e’ parte in noi, forse questa “Grande Verità” Luce,
Coscienza, Amore Universale e la Pace interiore, un giorno si fonderanno realmente nel mondo,
aprendo gli occhi e rendendoci coscienti di quello che siamo parte di qualcosa………
Voi tutti, Fratelli, Sorelle, Amici, Amiche, Padri, Madri, vi invito a riflettere sull’aspetto reale di questa
vita………….
E su ciò che realmente presenta in una società fittizia, fatta solo e fondata in una grande parola che ci
tiene imprigionati ……. “ La Grande Illusione “ .
SVEGLIATEVI e’ un Ordine che viene dall’Universo e rompete le vostre catene, vi esorto a farlo tutti
quanti, “RIPRENDETE LA VOSTRA VITA “ – Vita programmata dalla nostra nascita e infanzia.
Diffondete il Messaggio oltre il confine della Vostra Vita, della Vostra famiglia, dei Vostri Parenti, dei
Vostri Amici, di coloro che conoscete e non conoscete nella Vita di tutti i giorni, facendovene una
ragione, facciamo arrivare la nostra Voce e il nostro pensiero a chi di dovere ----------!!!!
Per Non Morire giorno dopo giorno e per non perdere quel raggio di Luce vitale della TUA esistenza,
l’unico filo sottile che ti lega a quello che si chiama VITA !



                                                                                                     135
f149




   136
                 Il passaggio di venere sul Sole 6/6/2012 – 11:54. (con Stellarium .free)




                                         Click foto al link 2012-oltre

Ultimo passaggio di Venere davanti al Sole. Per i Maya rappresentava un evento importantissimo in
quanto sarà l’ultimo passaggio di 3 diversi calendari: quello di 25.625 anni, quello di 5.125 anni, quello
di 52 anni. In pratica l’ultimo passaggio del pianeta Venere davanti al Sole della vecchia era.

                                                                                                 137
                    Il Sole al 21/12/2012 10:54 , 170 prima di entrare al Solstizio d’Inverno.




     Il Cielo all’alba del -12.043 / 6 / Apr. Ore 03:05 nella direzione dove guarda la Sfinge [Leone Sorge].
                                                  EST Altezza 150m.

In Egitto fa’ presto buio e le prime luci sono all’alba. – Qui Rappresentato da un programma
Professionale , che indica la Posizione dei relativi pianeti nel cielo per una data ( a scorrere).
Qui avviene un fenomeno che rimane nei ricordi, infatti la Luna – Venere – Saturno in congiunzione,
Luna copre la stella Regulus del Leone e Venere e Saturno poco sotto .
Uno spettacolo stupendo e indimenticabile da Rappresentare l’alba per un nuovo popolo.
A questo punto posso affermare che la Sfinge e’ stata costruita tra il -11.900 e il -11.500 ac . So che
avrete da dire, ma il mio planetario sono sicuro che e’ a posto, e questa e’ una prova, di quello che
hanno visto i costruttori .   Andando in avanti la Costellazione del Leone (quello che rappresenta la
Sfinge , SORGE a EST in un nuovo GIORNO.
                                                                                                         138
        Alba del -11.664 / 13 / Aprile 03:15 ALBA – Sopra piramide di Kheope (coordinate) 145m slm.

Qui le 3 Stelle delle Cintura di Orione (SUD) – e Luna in Alto, Sirio SORGE !!
Probabile Inizio Costruzione Piramidi Kheope, Khepren, Micerino .
A nord Abbiamo nientemeno che la Stella Polare che indica il NORD => VEGA !
Quindi un’altra prova riprodotta fedelmente da un ottimo programma .




                                                                                                      139
                   Un po’ di Astronomia in numeri e riferimenti……………….
Sviluppo e Note sulla precessione.

Se calcoliamo esattamente il valore del punto gamma e le tappe che percorre incontrando le varie
costellazioni dello zodiaco, si possono ottenere i dati esposti nel grafico in basso, dove con il colore
celeste è evidenziata la situazione in cui il transito avviene all'interno di un segno preciso, con il colore
giallo quando cade a cavallo di due, mentre con il celeste scuro le zone di sovrapposizione (nella
vengono poste le date relative a questi avvenimenti). Le dodici costellazioni astrologiche coprono la
zona celeste per dodici parti uguali (2.148 anni circa) il tempo di influenza delle citate ere, può essere
calcolato con l'effettiva disposizione stellare che da una struttura di riferimento così da stabilire il
preciso istante in cui i segni astrologici determinano gli influssi sulla Terra.




                          Grandezze Astronomiche e Valori di riferimento terrestri. (fig.155)
(v = varia)

Anno Solare medio              : 365 ,24249558            [ 365d 5h 49’ 11”.37 ]
   o anno astronomico
Anno Tropicale                 : 365,24218967             [ 365d .05h 48’ 45”.11 ]
 - anno giuliano               : 365,25                   [ 365d .06g ]
 - anno gregoriano             : 365,2425                 [ 365d .05h 49’ 12”. 00 ]
Anno Siderale                  : 365,25635995370          [ 365d .06h 09m 09,30” ]
                               :
Anno Anomalistico              : 365,2596359              [ 365d .06h 13’ 52”.32 ] tra perielio e perielio
Anno Draconico / Eclittico     : 346,620075883            [ 346d .14h 52’ 54”.34 ]
Anno Gaussiano                 : 365,25689833             [ 365d. 06h 09’ 56”.09 ]

                                                                                                         140
Giorno Siderale              : 86164,090543794 = 23h 56’ 04”, 090524 23,93446959549 h
                             = 0.9972695664 giorni solari medi
Giorno Solare                : 86401,002            = 24h 00’ 02”
Secolo Giuliano              : 36.525 giorni
Differenza GSiderale/Solare : 1,0027379092
Rapporto Anno Bisext / Anno: (365.2418967 / 366,2418967) = 0,99726956416234614809
                       Rapporto durata Giorno Siderale in Giorni Solari.
Differ. Secondi giorni (df)  : ( 86400 * 0,997….) = 86.164,0903436267 “
                             : ( df – 86400 ) 3min. 55”,91

Rotazione Solare Equatore : 27,2750                         = 27d 06h 36’
giorni x rotazione 2000                : 0,99726967199
--gradi per radiante                   : 57°,2957795131
Raggio Terrestre equat.                : 6.378,136 km.
   - - polare                          : 6.356,750 km.
Circonferenza “ “ media                : 40.030.005,6967 m.
Lunghezza di 1° di circonf. : 111.950,42769 m
Inclinazione Obliquità Orbita : 23°,4387015                 (2010) v
Eccentricità Orbita terrestre : 0,016704906                 (2010) v
Valore Nutazione in Obliquità: 4”,4837413                   (2010) v
Valore Precessione                     : 25.757,5159 anni (2010) v      (SI considera 25.776 o 25.920 in altri)
Distanza media Sole                    : 149.597.870,0 km.         v
Baricentro Terra-Luna                  : 4.359,302 km       (01/01/2010 ore 12) v
Miglio geografico                      : 1855,32571922 m.
----------------------------------------

25.776          = Giro Precessionale in anni. (un po’ inferiore.)
360 °           = Equivale ad 1 giro in rotazione.
12              = numero delle costellazioni in cui avviene il passaggio, del movimento precessionale.
25.776 / 360°   = 71,6°, rappresenta 1 grado precessionale, che si compie in 71,6 anni.
25.776 / 12     = 2.148 anni, in cui avviene in ogni costellazione.
12 * 30         = 360°, ampiezza di una costellazione in gradi, riferendo al suo numero.
72° * 30        = 2.148 anni, Progressione di 1 grado precess. in ogni Costellazione di 30° di ampiezza.
72° * 360°      = 25.776----------- nel 2.000 dc entrato in Acquario e sua Età [64]

360 * 3600 / Valore precess “” = Precess. Anni

La differenza di una ventina di minuti rispetto al tempo reale (siderale) è dovuto alla precessione degli
equinozi : ogni anno Equinozi e Solstizi sono in anticipo di circa 20 minuti rispetto all'anno prima e per
ritrovare il Sole, quindi, non c'è bisogno di completare tutto il giro, guadagnando venti minuti.
Infine, l'anno civile è di 365 giorni o di 366 giorni, a seconda che sia bisestile o meno. Prima di arrivare
a questo calendario i calcoli sono stati sbagliati varie volte. Addirittura, nel 1582 per porre rimedio ad
un errore il giorno seguente il 5 ottobre fu il 15 ottobre, per decreto papale.

Distanza media Luna         : 384.399,070 km.           v [ 406744,0 / 356.375,0 ]
Raggio medio lunare         : 1.738,900 km.
Mese Siderale (Rivoluzione) : 27,321661547       gg     v
Rivoluzione x anno in gradi : 359,98603654
Mese Sinodico               : 29,530588853       gg     v
Lunar mean daily siderel motion     : 13.1763582975 -1.0224*10^-8 Te
Eccentricità Orbita lunare  : 0,054900489               v
Ciclo nodi lunari           : 18,6133019052      anni
Orbite x anno (2000)        : 1,00003878889
periodo nodale lunare       : 27,2122207637      gg.

Diametro Sole medio            : 1.392.000 km                  v
Massa Sole                     : 1.988797 *10^30 kg
Ciclo Macchie Solari           : 11,11111 (11.07 medio)        v

                                                                                                      141
Ciclo poloidale cambio magnetico : 22,14 a                   v
Periodo Rotazione del Sole : 27d,1111        [ 27d, 06h 36 min.] Periodo Equatoriale
     “          “     “ a 75° : 31d,32       [ 31d 19h 12’ ]
Inclinaz. Sole su piano galattico : 67°,23                   v
Inclinaz. Sole su piano Eclittica. : 7°,25                   v
Distanza Sole aCentro Galassia : < 26.000 anni luce [Notare che e’ una proporzione del Periodo
                   precessionale .. qui’ sono Anni luce ( 9,4605+10^15 metri), mentre la precessione
                   dura meno di 25770 anni .. tutto come ho detto e’ in proporzione ed in armonia !!
Periodo Rivoluzione Sole nella Galassia : 225/250 *10^6 anni
Velocità Orbitale              : 217 km/s (media)            v
Velocità Rotazione equatore : 617,54 km/s                    v
Forza di gravità superficie : 274 ms/s       (27,9 g)        v

Temperatura Superficiale     : 5780 k° media
Temp. Della Corona           : 5.000.000 k°
Temp. Del Nucleo             : 13.600.000 k°
Luminosità                   : 3.827 *10^26 J/s           v




                                                                           f157




                                                                                              142
F160




       143
144
Note Finali .
Spero di aver fatto una cosa utile mettendo insieme tante cose, per’altro di difficile lettura e di
argomenti complessi, cercare di spiegarle in modo semplice (quasi impossibile), oltre al fatto che ho
dovuto leggere molte cose celermente, visto che mi prefiggevo lo scopo di prendere appunti dove
potevo (vedasi la bibliografia e i link), che questo libro sia stampabile, soprattutto per averlo come un
sunto storico, cui ho voluto condividere quello che ho raccolto e messo insieme, solo con chi e’ iscritto
al 2012-Oltre forum. Che vogliono leggere qualcosa di interessante., poi se volete usarlo come carta
per usi nobili fatelo pure. Il fatto che siete arrivati fino a qui per me e già essere motivo di contentezza.
Quello che ho raccolto o una piccola parte visto da tutto il mondo, oramai gira in rete, sui giornali locali,
su libri, riviste scientifiche, non puoi dire che sono allucinazioni, eresie, perché tu fino a ieri avevi dei
modelli tuoi e che, nulla ti si era proposto come una SINCERA REALTA’, anche se in rete vedevi e
pensavi “No’ non e’ possibile, figuriamoci, raccontano bugie”.
Guarda che neanche a me’ piacerebbe leggerle e soprattutto con tutto quello scoperto, si potrebbe
riscrivere la Storia della Terra.
Non voglio fare ne’ confusione, ma anteporre prima i fatti e le prove ai vostri occhi, i racconti e perché
no’, …… il mio parere di persona curiosa talvolta di sapere, si e’ messa a ricercare dalla rete
inizialmente, poi dalle Biblioteche pubbliche nel mondo ON-Line . E in quella locale della mia città, a
tempo e spese mie.

Comunque del resto e’ scibile dell’essere umano, pensando che la conoscenza sia solo sua o per i
pochi. Per non credere talvolta quando il solito Professore dice ” Eppure sembra chiaro ciò che
volevamo dire e riferire, secondo un nostro punto di vista su tale questione scientifica ………ponendo
..”       Paroloni di chi cerca solo di perdere tempo e nascondere la verità.
Senza badare a logiche conclusioni dettate da parte di quei pochi ignoranti che oramai ci troviamo che
insegnano nelle Università e li chiamano ‘professori’ . Gli stessi che fanno parte di quell’ordine
mondiale che si chiama “Oscurantismo, Antropocentrismo, Ordine del Silenzio, Ordini filo Massonici,
NWO o che in qualsiasi modo stanno cercando di fare sparire le prove in tutto il mondo.
Purtroppo e’ doveroso anche dire che molto e’ sparito e moltissimo e’ conservato privatamente, perché
il sapere delle antiche Biblioteche di Assurbanipal, di Alessandria d’Egitto sono state VOLUTAMENTE
distrutte, forse dai seguaci di coloro che oggi custodiscono la nostra fede, questo è il grande mistero !
Riaccendete la vostra voglia di SAPERE, di Ricercare serenamente, di Conoscere a tutti i costi, e’ un
vostro grande diritto, non fermatevi…. !! Siamo e facciamo parte del Cosmo e dalle sue leggi .
In attesa di avere questa visione della fine dell’Apocalisse e che io riporto con parole mie.:

                        “Un giorno un nuovo cielo e una nuova terra,
          apparirà ai vostri occhi aprendo la mente e riempiendo il Vostro cuore,
                            una lacrima scenderà dai vostri occhi,
            a ricordare tutto il dolore che l’essere umano passò fin dagli albori.
            Ora senza peccato, splendente con la tua anima senza malvagità.
      Portami nel Tuo Cuore Amico e ricorda alla fine se arriverai, le mie dolci parole
                          …….amico … amica … fratello … sorella….
     E per tutti coloro che non ce la faranno …… portali nel tuo cuore .. sinceramente”

                                             Grazie a tutti ..




                                         .
                  Dalla mia piccola finestra spero questa… “Una visione che non ha prezzo “

                                              Dreaker(Luciano)




                                                                                                    145
Riferimenti per questo Libro di alcuni punti:
---------------------------------------------------------------
[1] soppresso ………….. vedere invece qui Link , 2012-Oltre (forum Oltre il Tempo)
[2] -PD.Astro.it (2004) Giove risulta essere più una Stella mancata o forse una stella spenta, per la sua
composizione maggiormente gassosa, con abbondanza di (H) Idrogeno ed (He) Elio. Non e’ detto che lo fosse
all’inizio della creazione del S.Solare e poi spentosi a causa di scontri tra corpi rilasciati dalla Protomassa iniziale
che ruotavano all’interno del Sistema Solare. Se Giove fosse stato il 2° Sole la vita sulla terra non sarebbe stata
possibile probabilmente, oltre a problemi di stabilità Planetaria, ci sarebbe il collasso del S Solare. !.
[3] -Number od Dimension . Quantum geometry strings and Boson
[4] – Teoria di Titius Bode Link -
[5] -Age of the Earth. U.S. Geological Survey, (1997).
[6] – Sviluppo degli Zirconi Link - 2
[7] -R.Canup and E. Asphaug (2001) Origin of the Moon in a giant impact near the end of the Earth's formation .
Nature 412: 708-712.
[8] Canup, R. M.; Asphaug, E. (2001). "An impact origin of the Earth-Moon system". Fall meeting 2001, Abstract
#U51A-02, American Geophysical Union.
[9] Doolittle, W. Ford (February , 2000) Uprooting the tree of life . Scientific American 282 (6): 90-95.
[10] Origin water, IngentaConnect, - Dolores Beasley/Space Science PIO/NASA Headquarters, Acqua, Vita,
Origine, Water on Mars 3 million year to old.(Font Nasa and Geology )
[11] Le rocce lunari portate sulla Terra dalla Missione Apollo, sono datate e hanno 4,527 miliardi di anni !.
          La roccia più antica terrestre e’ stata datata ben 4100 milioni di anni .
[12] Senne, Joseph H. (2000) Did Edmund Hillary Climb the Wrong Mountain . Professional Surveyor 20 (5).
          URL consultato il 2007-02-04. --- [ Ere geologiche 1 – 2 – 3 – 4 ]
[13] Tipi di meteore . W.J.Fisher, "Circ. Harv. Coll. Obs.", n. 331, 1928,--- .D.Taylor, W.J.Baggaley, D.I.Steel,
"Discovery of interstellar dust entering the Earth's atmosphere", Nature, Vol. 380, p.323, 1996.
[14] Apophis – 1 – Paura Apophis – 2 – 3 – Nasa prediction -
[15] Marte, Anomalie e (1, 2, 3, 4, ) stranezze,
[16] Dott. Prof. Zecharia Sitchin ( 1 , 2, 3, 4, 5, 6, 7)
[17] Nibiru Sumerico : All'inizio esistevano solo 3 dei: Apsu ("uomo che esiste fin dal principio"), Mummu ("uno
che è nato") e Tiamat ("vergine della via"). Nel rimescolamento delle "acque primordiali" (elemento base
dell'universo),nascono Lahmu (Marte) "dio della guerra",e Lahamu (Venere) "signora delle battaglie".
Comparvero poi Anshar (Saturno)"primo de cieli" e Kishar (Giove)"primo dele terre ferme", i quali generarono
Anu (Urano) " quello dei cieli" e Gaga (Plutone).Poi è menzionato Ea come "abile creatore". Dai Sumeri chiamato
NIBIRU "il pianeta dell'attraversamento".
[18] A questo d-o va il merito, stando ai testi rinvenuti, di aver avuto per primo l’idea di creare l’uomo utilizzando,
come base di partenza, l’ibrido primitivo che viveva, all’epoca, sulla terra. Chiaramente, per fare ciò, si avvalse
del sostanziale operato di altri dèi che, a quanto sembra, erano, per così dire, “specializzati”.Ci troviamo di fronte,
secondo il parere di alcuni studiosi che hanno inteso leggere anche tra le righe delle tavolette cuneiformi, ad un
esperimento di manipolazione genetica in piena regola. Con una sorta di riversamento del Dna divino nel nostro
antenato, l’Adamo, al fine di impiegarlo nei lavori quotidiani ed evitare questa fatica agli dèi. Ma il progetto, pare
di capire, non deve essere riuscito alla perfezione perché, ad un certo punto, l’uomo si ribellò a chi l’aveva creato
(sintomatico l’episodio del Giardino dell’Eden e le successive vicende che hanno interessato la specie dei
giganti). Chi vuole saperne di più, può leggersi i libri di Zecharia Sitchin, che narrano, per filo e per segno, queste
mitiche vicende.
[19] Forniamo un breve elenco, certo non esaustivo: Uttu o Shamash (Sole), Nannar o Sin (Luna), Baba di
Lagash e Ninhursaga di Kish (dee madri), Nisaba (dea degli scribi), Nanshe (dea dei pesci e della magia),
Ninisina (dea della guarigione), Ninurta (dio dell’agricoltura e della pioggia), Lahar (dea del bestiame) e Ashnan
(dea dei cereali). Gli ultimi due pare siano stati creati, rispettivamente, da Enki e Enlil.
[20] L’appellativo di ciascuna divinità veniva, infatti, espresso dai Babilonesi in lingua semitica.
[21] I Naga erano divinità serpentiformi, re-cobra detentori della supremazia celeste, dimoranti a Nagaloka.
Come i Maya e gli Egizi, il pantheon indù prevede nove deità, definite i "Nove Cobra di Brahma". L'origine dei
naga si perde nel tempo, dato che i più antichi poemi epici indiani quali il RaMayana li collocano in un'epoca
risalente a 870.000 anni fa e il libro tibetano Le stanze di Dzyan parla di loro come "I serpenti, che ridiscesero,
che fecero pace con la quinta razza, che l'ammaestrarono e l'istruirono". Un rilievo in pietra di Orissa, del X sec.
d.C., ritrae le divinità Naga e Nagini con lunghe code intrecciate sotto la vita, come più tardi avverrà per Iside e
Osiride tra i Frigi, scolpiti in forma di cobra. È ad Angkor Wat la simbologia del rettile è magistralmente
rappresentata da innumerevoli sculture di cobra che sormontano il disco solare ed esprimono, secondo Hancock,
la costellazione del Dragone, adagiata come un cobra in atto di sfida.
[22] Storia della Genesi .Wikipedia, Genesi Ebraica, Genesi Vulgata, Genesi(1), Kabbalah(2), Sephirot,
          Mitologia Sumera.
[23] Enuma Elish, Il Poema della Creazione. tra mito e realta. - Una Traduzione
[24] Nefilim : Derivato dalla radice semitica NFL (essere gettato giù), significa esattamente “coloro che sono
  stati gettati sulla Terra! Alcuni scritti ebraici dell'epoca del Secondo Tempio riconoscono qui, dopo aver descritto
  la prima e la seconda Razza , rispettivamente Esseri formati da un connubio tra appartenenti a un pianeta giallo

                                                                                                              146
  e altri di un pianeta bianco nonché i prodotti «per germinazione ed espansione , l'Asessuale della senza sesso
  (vedi essere androgino), il Sacro Testo passa a descrivere la formazione della Terza e Quarta Razza.
In Africa, gli uomini-serpente, noti col nome Chitauri o Figli del Serpente e Figli del Pitone. L'Africa è un altro
continente cui pullulano leggende della stirpe serpentiforme. Quando si parla di Anunnaki, Annetoti, Naga,
Dravidian, e via, si intendono sempre Chitauri. Nomi diversi, stesso popolo. I Chitauri possono assumere forma
umana o serpentiforme.
Uno sciamano racconta: che un tempo la Terra era circondata da calotta di vapore acqueo (il firmamento) che fu
distrutta da cataclisma. Il vapore acqueo proteggeva il pianeta dagli effetti del Sole e l'intero pianeta era umido e
piovoso e aveva temperatura costante. Era un luogo di abbondanza e di vaste foreste. Questa è tipica
descrizione dell'Età dell'oro -il Giardino dell'Eden. Poi i Chitauri distrussero questa calotta, tutto il clima mutò, i
raggi del Sole si abbatterono su terre un tempo fertili e verdeggianti, come l'Egitto, e cominciarono a formare i
deserti.
[25] Dzyan - Stanze di Dzyan, Traslazione in tibetano della parola sanscrita Dhyan e Jnana, che indica la
conoscenza divina.
[26] Prof. Dott. Lawrence Barham (Univ. Bristol, antropologo, scoprì un giacimento ('Twin Rivers, vicino Lusaka,
Zambia ) con pigmenti associati a resti umani che si suppone siano stati usati per tatuaggi, e che risalgono a
400.000 anni. Aggiunge che, per stabilirlo con certezza, sarebbe necessario trovare i resti di un uomo congelato.
- - L'arte applicata al corpo (decorazione) con colori o tatuaggi, si riscontra nell'etnografia di tutto il mondo, ha in
generale, importanza maggiore dell'arte rappresentativa (scultura, pittura), anche se le due " funzioni " sono
differenti. L'arte applicata al corpo degli ultimi millenni è sostituita dai vestiti, moltissimi dei quali sono vere e
proprie opere d'arte. Nell' etnografia sono veramente belli i tatuaggi dei Maori. Nel mondo occidentale, da alcuni
anni, tra i giovani è venuta la moda dei tatuaggi, molti dei quali sono ancora più belli di quelli dei Maori.
[27] Uomo di Pechino presente.
[28] I poli 49milioni di anni fa’ .(Ansa 2006), Inversione Poli, Paleomagnetismo e certezze. In ultimo leggendo su
alcune ipotesi di scienziati e da alcuni miti, sembra che il polo Nord fosse verso il centro Asia, il Sud verso il
Centro America., la tesi e’ dovuta al fatto delle misurazioni magnetiche sulle rocce. Ritengo che effettivamente ci
sia stato uno spostamento improvviso, anche se non ho abbastanza dati. Questo successo verso il 200.000ac
[29] Il culto del Serpente o riferimenti si trovano ovunque, Il Tempio di Ammon o Amen Ra fu edificato in
prossimità di un potente vortice d'energia (dovuto all'incrocio dei meridiani) a Tebe o Karnac (da Amen o Ammon
è derivata la formula cristiana Amen).
Sotto Tebe/Karnac si snoda un complesso di tunnel noto anche come Catacombe del Serpente.
Come effetto delle migrazioni degli Egiziani (o dei Nordici che arrivarono nella regione Egizia) troviamo Carnac
anche in Bretagna.
Gli antichi testi egiziani noti come Testi delle Piramidi parlano del serpente come di un essere sia sotterraneo che
celestiale. Furono raffigurati serpenti volanti nell'atto di trasportare i faraoni verso la terra dell'immortalità in una
costellazione del cielo.
L'antica grande città di Alessandria era detta Città del Figlio del Serpente (Alessandro il grande) e lì si venerava il
dio serpente, Serapis. Costui era noto come il serpente sacro o serpente di fuoco.
[30] Dogon del Mali.
[31] ABHAMSI .Nome mistico dei "quattro ordini di esseri": Dei, Demoni, Pitris ed Uomini. Gli Orientalisi in
qualche modo collegano il nome al termine "acque," ma la filosofia esoterica connette il suo simbolismo con
Akasa, l'eterea "acqua delloi spazio," poiché è sui sette piani dello "spazio" che i "quattro ordini di esseri
inferiori" ed i tre Ordini più alti di Esseri Spirituali sono nati. (Vedi Dottrina Segreta I. p. 458, e "Ambhamsi.") –
 - “Pitris” potrebbe essere tradotto in Padri -
    Tradizione Vedica - Paramahamsa Upanishad – Caste e Induismo -
[32] Lemuria è un nome inventato alla fine del secolo scorso da M.P.L. Sclater che affermò l’esistenza di un
continente su prove zoologiche. Purtroppo il nome e’ stato preso da antichi papiri e manoscritti indiani che ne
parlavano già di questo continente, anche da racconti greci antichi, fanno riferire a documenti Atlantidei che
narrano di altre razze. .
[33] “Lingua Senzar”,(Symbols) The name given to the ancient mystery-language unknown to modern
philologists, that was known to all initiates of the inhabited and civilized world; the secret sacerdotal language or
mystery-speech of the adepts of whatever class belonging to or owing allegiance to the chief esoteric
brotherhood, "still used and studied unto this day in the secret communities of the Eastern adepts, and called by
them -- according to the locality -- Zend-zar and Brahma or Deva-Bashya" (BCW 4:518n).
[34] La Colonna di Fuoco V.Campassi.
[35] HP Blavatsky "La Dottrina Segreta - Antropogenesi" H.P. Blavatsky - La Dottrina Segreta – Antropogenesi
[36] Libro della Comunità – O Popul Vuh
[37] Androgino : Il mito dell’Essere Androgino, raccontato da Platone nel “Simposio”, presenta l’originaria unione
    perfetta di Uomo e Donna nella forma di un essere sferico, unico e coerente. Si trovò ad avere doti e capacità
  talmente eccezionali da destare la preoccupazione di Zeus, che lo scisse in due parti con uno dei suoi
 formidabili e infallibili fulmini! Da allora, Donna e Uomo si cercano l’un l’altro spinti dalla inconsapevole
memoria e nostalgia di tale stato di grazia.             2500 anni dopo… possiamo capire tale mito e la sua profonda
verità scientifica. A donarci questa consapevolezza sono: la Teoria dei Giochi e la Biologia Evoluzionistica con la
recente (1976) Teoria del Gene Egoista.

                                                                                                               147
 [38] Codice Troano, narra anche di un'altra Razza che abitava, erano i Mù (1 – 2). Molti manoscritti poi fatti
bruciare da Deiego de Landa (Vescovo). Un secondo tempo poi si interesso alla cultura Maya. Tre secoli dopo
Charles- Etienne Brasseur (1814-1874) rinvenne nella biblioteca dell'Accademia Storica di Madrid una copia
ridotta del monumentale trattato scritto da Landa, libro che nel frattempo era andato perduto, come del resto
buona parte della conoscenza della scrittura Maya. Brasseur si applicò subito alla traduzione di uno dei
pochissimi codici Maya superstiti, il Codice Troano, utilizzando l'"alfabeto Maya" inventato da Landa, ottenendo
un testo piuttosto incoerente che sembrava parlare di una terra che era sprofondata in seguito ad un cataclisma
 (si scoprì in seguito che il codice trattava in realtà di tutt'altro argomento, cioè di astrologia). Trovando infine un
paio di simboli che gli erano sconosciuti, Brasseur li tradusse con quelli di Landa che più gli sembravano
simili, ottenendo la parola "mu", che egli ritenne fosse il nome della misteriosa terra.
[39] Papiro di Harris (1.300ac) - P.H -
[40] Papiro Ipuwer (1.250ac) - P.H -
[41] Papiro di Hermitage (1.700ac) EgittologiaI sacerdoti egizi avevano a disposizione archivi antichissimi che
narravano una storia dell’umanità diversa da quella ora insegnata nei libri di storia.
Dello storico arabo Abu Zeyd el Balkhy si cita una iscrizione secondo la quale la Piramide di Cheope sarebbe
stata innalzata nel tempo in cui la costellazione della Lira si trovava nel segno del Cancro. Si sarebbe inteso che
il periodo fosse due volte 36.000 anni prima dell’Egira.
                           ִ ֱ
[42] Elohim (‫ )אלוֹהים , אלהים‬in ebraico è un plurale della parola "divinità" - Eloah (‫ - )אלוה‬che ha suscitato non
pochi interrogativi fra gli esegeti biblici a causa dell'evidente impianto monoteistico della Bibbia.
Una delle possibili etimologie del termine lo vorrebbe composto dall'unione di due radici antiche: "El" e "Hoa".
"Hoa" sarebbe l'antica radice che indicava L'Essere Supremo, Colui che esiste di per sé, che non è generato ma
ha vita in se stesso.
Il prefisso "El" corrisponderebbe al nostro Colui, indicando la persona in senso astratto. "Colui che ha vita in sé"
sarebbe quindi il significato del termine Eloha. Il termine Elohim, quindi, assumerebbe il senso di "Coloro che
hanno vita in se stessi" cioè che sono la Fonte della Vita.
[43] antropogenesi . Ramo dell'antropologia che si occupa della ricerca dell'origine e dell'evoluzione dell'uomo.
[44] A crore (Hindi: करोड़) (often abbreviated cr) is a unit in the Indian numbering system equal to ten million
(10,000,000; 107), or 100 lakh. It is widely used in Bangladesh, India, Maldives, Nepal, and Pakistan. It was
500,000 in the now-obsolete Persian number system.
[45] Circa 80,000 anni fa, una coppia di persone chiamate Ay e Tiya acquisirono l'Ascensione e fondarono la
Scuola dei Misteri di Naacal su Lemuria - un gentile, magnifico impero che si estendeva dal Himalaya oltre l'isola
di Pasqua e porzioni del Sud America.
Non molto prima che il continente pricipale di Lemuria sprofondasse, Ay e Tiya raggrupparono oltre 1000 Maestri
Immortali e migrarono sull'isola di Undal in Altantide. Divisero l'isola in 4 quadranti corrispondenti al uomo-donna
/ logiche-intuitive funzioni della mente e cominciarono a proiettare 10 vortici magnetici negli schemi dell'Albero
della Vita sull'isola principale di Atlantide.
Questi punti magnetici e nevralgici fecero si che molti Lemuriani migrassero verso Atlantide e si stabilissero
attorno ai vortici, che risuonavano all'unisono con la loro stessa natura interiore.
Ben presto, le città crebbero attorno a 8 di questi 10 vortici. 2 di essi furono lasciati disabitati poiché la natura
mascolina-logica dell'energia accentrata ancora doveva accrescere verso quella maggiore coscenza femminina-
intuitiva dei Lemuriani.
[46] I Nefilim fanno parte delle 5 categorie di esseri che sono : Nefilim (i Caduti, Numeri XIII,34); i Ghiborim (
Potenti, Genesi VI,4), Anaquim (figli di Anaq, i giganti figli dei Nefilim) (gli Alti, Deuteronomio II,10 e 11),
Rephaim (i Giganti, Isaia XXVI,14); gli Amalequim (Amaleciti, Esodo XVIII,8 e 16 ed Deuteronomio XX,17 e 19).
Fu per causa loro che la Hé cadde dal suo posto. Balaam e Balaq sono del lato di Amaleq, infatti, separando,
dalla parola Balaam, le lettere Ayin (u) e Mêm (m) e le lettere Lamed (l) e Caph (k) dal nome Balaq, si scrive la
parola Amaleq e i caratteri che sopravanzano compongono il lemma Babel.
‘I Nefilim generarono così i giganti Anaquim Questi soffrivano molto e molto pativano a causa della loro doppia
natura. Cercarono rimedi nelle proprietà delle piante e molti, per loro danno, morirono. Fu per questo che
vennero chiamati i guaritori Refaim. Infine, si precipitarono nell'Oceano, dove morirono annegati ‘.), Tratto da
iniziazione della Kabbalah ebraica.
[47] Esiodo ed Omero (I, 51-53)
[48] Haeckel ipotizzò che il continente lemuriano, sia esistito il Permiano e il Nummulitico, sia la Primordiale culla
della razza umana, sede delle scimmie antropoidi. La discussione, ripresa dalla teosofia che asserì che il
continente Lemuria fosse la dimora della terza razza madre e il luogo di origine dell'umanità.
[49] Calendario Tamil, compilato su frammenti segreti dell’astronomo antidiluviano, AsuraMaya. [Esiodo,
Teogonia Link (Vedi “Le.mitiche.vicende.di.Troia & Atlantide”]
[50] Esistono siti che parlano di Oggetti fuori posto, in tempo diverso, di dove sarebbero dovuti essere. Link –
[51] Condizioni Mediterraneo – Paleontologia Mediterraneo -
[52] Ominide Lucy – Lluc1 - Lluc2 – Lluc3 – Lluc4 – Lluc5 -
[53] Nella bibbia si narra la nascita di Adamo, ma secondo il calcolo di Rabbini e Teologi, la datazione ed indi la
nascita, sarebbe posta il 10/06/ -4.217 ac. !!!!!!!! O ci sono errori e non sembra oppure evidentemente il Libro
sulle varie creazione delle razze di Dzyan ha ragione, come hanno ragione anche la Teogonia della Qabbalah

                                                                                                              148
 Ebraica, ed del Libro della Conoscenza del Popul Vuh dei Quichè !! Ci furono diverse Genesi e non una sola.!
Mancano documenti nella bibbia che indicano qualcosa, perché qualcosa e’ stato rimosso volutamente, mentre e’
narrato da altri popoli ed altri libri sacri. Ad esempio un posto come Eden potrebbe essere questo.1
[54] Ofanim sono angeli del mondo di Assiah, Hayoth sono angeli del mondo di Yetzirah, e Kuvrim sono angeli
del mondo di Briah». Tutti rappresentano una piccola Luce (Vak de Hochma) in ogni mondo, e dipendono dalle
anime umane. Per esempio, quando una persona corregge se stessa, allora gli angeli Kuvrim si affrontano gli uni
gli altri, come è detto nella Torah.
Ci sono anche forze spirituali che sono rappresentate dal leone, il bue, l’aquila, e l’uomo; esse corrispondono a
Sefiroth, Netzach, Hod, Yesod, e Malkut, In aggiunta, i libri Kabbalistici a volte si riferiscono a diversi livelli dei
mondi spirituali attraverso le parole Sud (Hochma), Nord (Bina), Est (Zeir Anpin), e Ovest (Malkut). E ci sono
molti altri termini.
Questa suddivisione in principi e piani ci riporta a quella cabalistica, cioè nel significato dei quattro mondi: Assiah,
mondo della Materia; Yetzirah, mondo Astrale; Briah, mondo mentale e causale; Atziluth, mondo Spirituale. E ci
riporta anche alla posizione che le Sephirot assumono in ciascuno di questi mondi. La Sephirah Malkuth
costituisce, nei vari Alberi e quindi a vari livelli, il mondo di Assiah, o piano della Materia; le Sephirot, Yesod, Hod,
Netzach, Tiphareth, Geburah, Chesed costituiscono il mondo di Yetzirah, piano della forma; le Sephirot, Binah, e
Chokmah costituiscono il piano di Briah, o Creazione, con l’antitesi dei principi maschile e femminile, mentre
Kether costituisce il mondo di Atziluth, che corrisponde al primo piano dell’emanazione nel mondo della
manifestazione. Al di là del mondo della manifestazione vengono ipotizzati altri tre piani assolutamente
impercettibili: l ‘Ain Soph Aur ; Ain soph ; Ain. Il cui significato è “Luce Infinita del Non Manifesto” ; “Luce Infinita” ;
“Luce”. Possiamo dire quindi che l’Ain Soph Aur si è concentrata in un punto, che era Kether e le emanazioni
agiscono tramite crescenti gradi di densità fino a Malkuth di Atziluth dal quale nasce il Kether di Briah e così via,
fino al Malkuth di Assiah.
[55] La storia delle tavolette di Toth, è al di là del credo dei moderni scienziati, non potrebbe essere diverso
perché la Scienza data la costruzione delle Piramidi al massimo 4000 anni ac.. mentre le Tavole di Toth
fanno risalire la civiltà Egizia a 52.000 mila anni ac. La scienza non può riconoscere le Tavole perché se lo
facesse dovrebbe rivedere le teorie, gli studi e le conclusioni, sostenute fino ad ora. Toth Sacerdote di
Atlantide, secondo le Tavole governò per circa 16.000 anni, dal 52.000 al 36.000 ac., ma i fatti non tornano
perché risulterebbe invece il periodo dal 35.000 al 11.000, dato che Toth come immortale, si incarnò in altri
esseri tra cui ultimo Hermes. Assicurando che ritornerà per vedere quello che lui ha lasciato.
[56] G. Hancock Civiltà Sommerse vol. I
[57] - Teorie di Hapgood – Link – Link2 – Link3 – Link4
[58] La conoscenza del continente MU (Gondwana) e dei suoi ultimi lemuriani che doveva finire, visto il Libro dei
Dyhâni, viene portata con gli ultimi e scritta tra le mitiche tavolette di Nacaal ed alcuni testi Brahamanici. Non si
capisce il perché non si vogliono più ricordare. Forse era stato nel passato un periodo di guerra e gli abitanti non
si erano fatti onore forse. Il Continente era tra l’India e l’Australia e a controprova il segno meteoritico nei fondali
tra la stessa e l’india. La crosta terrestre e’ profondamente segnata.
[59] Djinn - Arabo jinn (pl. jann, jahiliyya, tradotto come "genio"), nella religione preislamica e islamica, Entità
soprannaturale di notevole potenza, fra mondo angelico e umanità, che ha più carattere maligno e dispettoso,
tendendo a confondere l'uomo.
Sono elementali del Fuoco. Creati dal fumo come l’uomo dal fango, non sono puri spiriti e nemmeno umani, la
Sura72 ne parla per esteso, il Profeta Maometto dice di aver incontrato esseri che sono allo stesso tempo “umani
e djinn”.
Tra i djinn più crudeli ci sono i Ghul, (Tradotto "orco"), crudeli nel tendere tranelli e uccidere, erano gli efreet, le
si‘lat, la qutruba, il marid, il marij. Qarjiin i quali sono stati creati con l’unico scopo di mettere alla prova l’uomo.
Relativamente innocuo invece il ‘amir e questo jinn e gli altri prima ricordati sono in grado di presentarsi sotto
molteplici aspetti esteriori, caratteristica generale di mutevolezza e inafferrabilità. Esaudisce desideri, ma
richiede il suo caro prezzo.!
[60] Il Diluvio Universale, (A. Demontis pg 1/8) – Il diluvio universale e’ solo uno (18/04/2744 ac.), quelli
precedenti ci sono stati per ben 3 volte, ma causati ultimi 2 per impatto meteoritico. il precedente per
spostamento inclinazione terrestre. (periodo comunque Pleistocene.)
[61] Berosso o Beroso (Βήρωσσος in greco antico) fu un sacerdote di Marduk, un astronomo ed astrologo
babilonese vissuto tra il IV ed il III secolo a.C., celebre per aver composto in greco la "Storia di Babilonia"
(Βαβυλωνιακὰ).
[62] – Precessione Link1 – Link2 – Link3 – Link4 – Link5
[63] – Al 01/01/2010 il Valore della Precessione lunisolare e’ calcolata sul mio foglio di calcolo excel, e vale :
25.757,516 anni. ( Link )
[64] Ora la nostra civiltà si trova nel momento cruciale del passaggio: finisce l’era astronomica dei Pesci iniziata
nel 160.a.c e comincia l’era astronomica dell’Acquario, che durerà fino al 4160dc. (Vedi “Il Codice degli Dei” G.
Terzoli, pg.8)
[65] L’anno rappresenta 1 giro completo di 360° (poco meno), ora viene suddiviso da 4° posizioni in cui il Sole
raggiunge nell’arco dell’anno (figurativamente sullo zodiaco) 0°, 90°, 180°, 270° . Rappresentato da Solstizi e
Equinozi.
[66] .Apocalisse (7;1,,2) – Abbastanza significativo.

                                                                                                                 149
 [67] Inversioni Magnetiche, causate dalle variazioni del campo magnetico. (Link – Link2 – Link3 – Link4 – Link5
–Link6 )
[68] I Transiti di Venere e l’anno Sinodico Link – Link2 - /– Link3 – Link4 – Link5




                                                                                                      150
                          Libri da cui ho preso spunto per questo libro e Bibliografie.
                              ( in mio possesso e scaricati dalla rete. [sono il 22% del totale )

Bibliografia (x Indice crescente alfabetico) :
----------------------------------------------------------------
02 Teologia dell’Apocalisse                        (.pdf 5 pg) – – – – – – – –
22 Il numero della Formazione                      (.pdf 29 pg) – Kabbalah – V. Pisciuneri
2012 – Apocalisse Scientificamente annunciata (.pdf 8 pg) – A. Antonio 2009
Alieni qui fra noi                                 (.pdf)(7 pg) – F. Lamendola
Alla ricerca dell’eredità negata degli angeli.     (.pdf 129 pg) – A. Collins
Alla Scoperta della Terra cava                     (.pdf 108 pg) – C. Paglialunga 12/08
Alien cicatrix I                                   (.pdf 300 pg) – C. Malanga 2005
Aliens in Istorie                                  (.pdf 49 pg) – K. Clark 2008
Angeli, Magia e Kabbalah                  (.pdf 6 pag.) – Milizia di S. Michele. (M.S.M.A. Ordine Massonico.)
Angeli e demoni per la Teologia                    (.pdf 5 pg) – F. Lamendola 2007
Apocalisse I Simboli della fine del Mondo          (.pdf 61 pg) – M. Centini 1993
Apocrifo – Libro I Segreti di Enoch                (.pdf 17 pg) – – – – – – – –
Apocrifo – Libro dei Sogni                         (.pdf 7 pg) – – – – – – – –
Apocrifo – Libro dei Vigilanti                     (.pdf 8 pg) – – – – – – – –
Archetipi                                          (.pdf 39 pg) – C. Malanga 2006
Architetti del Tempo                               (.pdf 176 pg) – Z. Sitchin 1993
Atlantide                                          (.pdf 6 pag) – D. Vitagliano 2008
Atlantide tra miti e realtà                        (.pdf 13 pg) – L. Cardarellli
Cabala e Alchimia                                  (.pdf 142 pg) – A. Schwarz
Civiltà Sommerse – Vol I                           (.pdf 433 pg) – G. Hancock

Civiltà Sommerse – Vol II                             (.pdf 536 pg) – G. Hancock
Come in alto così in basso                            (.pdf 10 pg) – C. Splendore 2005
Creazione, Evoluzione, Estinzione                     (.pdf 18 pg) – C. Malanga 2003
Cronaca dell’Akasha                                   (.pdf 95pg ) – R. Steiner 1953
Da Atlantide alla Sfinge                              (.pdf 198 pg) – C. Wilson 1997
Dei o Diavoli                                         (.pdf 26 pg) – C. Malanga 2004
Dei e Macchine                                        (.pdf 13 pg) – C. Malanga 2006
Dei razze umane ed evoluzionismo                      (.pdf 47 pg) – C. Malanga 2004
Eco – Apocalisse, aumento temperatura.                (.pdf 60 pg) – Ecplanet 2008
Egitto Misterioso                                     (.pdf 89 pg) – V. Pisciuneri
Facciamo l’uomo a nostra immagine                     (.pdf 19 pg) – C. Malanga 2003
Gli archetipi e il Serpente piumato                   (.pdf 58 pg) – C. Paglialunga 2008
Gli Impianti Oculari                                  (.pdf 8 pg) – C. Malanga 2004
Gli Inferi divengono l’inferno                        (.pdf 9 pg) – F. Lamendola 2004
Gli ultimi dei, alla ricerca dell’eredita’ negata     (.pdf 129 pg) – A. Collins 2000
Guerre atomiche al tempo degli dei                    (.pdf 387 pg) – Z. Sitchin 2000
Hilarion Teogenesi                           (.pdf 83 pg) – HP. Blavatsky – Traduzione .S. Martorano 12/2008
I 6 giorni della Creazione                            (.pdf 50 pg) - G. Landolina 2006
I discendenti di Prometeo                             (.pdf 64 pg) – V. Pisciuneri 2004
I Giganti – Miti del passato e presente               (.pdf 10 pg) – C. Malanga 2004

I Misteri delle Civiltà perdute                           (.pdf 217 pg) – G. Phillips 2002
ll Codice degli Dei                                       (.pdf 161 pg) – G. Terzoli 2004
Il Diluvio Universale                                     (.pdf 6 pg) – A. Demontis 2008
Il dio Serpente                                           (.pdf 33 pg) – C. Malanga 2003
Il Grande libro dei Misteri irrisolti                     (.pdf 681 2 vol.) – C.D. Wilson
Il Libro dei Segreti di Enoch                             (.pdf 22 pg) - – – – – – – –
Il Libro nero della chiesa                                (.pdf 22 pg) – www.uar.it
Il Libro perduto del dio Enki                             (.pdf 350 pg) – Z. Sitchin 2004
Il Mistero Della Genesi Delle Antiche Civiltà             (.pdf 38 pg. parziale) - Alford
Il Mistero della seconda nascita                          (.pdf 29 pg) – V. Pisciuneri 2005
Il Mistero di Tunguska                                    (.pdf 1004 pg) – C. Paglialunga 2003
Il Nome di D-o                                            (.pdf 31 pg.) – Co Floro Domeni
Il Regno di Satana                                        (.pdf 9 pg.) – Web. – – – – – –
Il Tempo e la sua percezione                              (.pdf 31 pg) – C. Malanga 2006
Il Velo di Iside                                          (.94 pg) – C. Barbera 2005
Impronte degli Dei                                        (.pdf 690 pg) – Graham Hancock 1995
Iniziazione alla Kabbalah ebraica                         (.pdf 73 pg) – A.D. Grad.
                                                                                                           151
L’Aquila d’Oro                                     (.pdf 262 pg) – O. Valenti 2008
L’Effetto Isaia                                    (.pdf 233 pg) – G. Braden 2001
L’invisibile mistero della Creazione               (.doc 33 pg) Web. – – – – – –

La descrizione della realtà                 (.pdf 7 pg) – C. Malanga 2007
La Dottrina Segreta Vol. I Cosmogenesi      (.pdf 873 pg.)– HP.Blavatsky 3/2009
La Dottrina Segreta Vol. II Antropogenesi   (.pdf 535 pg.) HP.Blavatsky 3/2009
La Dottrina Segreta Vol.III Iside Svelata   (.pdf 683 pg) – HP.Blavatsky 3/2007
La Dottrina Segreta Vol. V Antropogenesi    (.pdf 176 pg) – HP.Blavatsky – 1985
La Fine del Mondo                           (.pdf 13 pg) – C. Malanga 2004
La Genesi                                   (.pdf 200 pg) – Z. Sitchin 1995
La Genesi secondo i Miti sumeri.            (.pdf 515 pg) – Z. Sitchin 1995
La Grande Sintesi                           (.doc 264 pg) – G. da Todi 2004 ristampa
La Matrix Divina                            (.pdf 149 pg) – Gregg Braden 2007
La Razza estinta                            (.pdf 6 pg) – S. Barcelli 2008
La Terra dei Monarchi divini                (.pdf 68 pg) – P. Vincenzo 2008
La Voce del Silenzio + Libro Precetti Aurei (.pdf 49 pg.) – HP.Blavatsky – 1978
Le Grandi Profezie - Franco Cuomo, Newton & Compton Editori, 1997
Le Guerre stellari di Mohenjo Daro          (.pdf 5 pg) – C. Malanga 1999
Le Vicende mitiche di Troia – Atlantide     (.pdf 67 pg.) – V. Pisciuneri 2007
Le Astronavi del Sinai                      (.doc 378 pg) – Z. Sitchin 1998
Leggenda di Agharti e il mondo sotterraneo  (.pdf 13 pg) – Croponline 2008
Libro Le stanze di Dzyan –commentario       (.pdf 94 pg) – A. Marcon 2001 Esonet
L’Odissea Spaziale di Baruk                 (.pdf 5 pg) – C. Malanga 2004

Lo.specchio.del.Cielo                              (.pdf 353 pg) – Graham Hancock 1999
Maya, civiltà o Illusione                          (.pdf 15 pg ) – – – – – – – –
Necronomicon – Il Libro dei Morti (A.A.V.V)        (.pdf 31 pg) – K.K.K – Non disponibile.
Non è Terrestre                                    (.doc 142 pg) – P. Kolosimo 2005
Note sul Libro di Dzyan 1° parte. [3a. Sezione Antica] (.pdf 10 pg.) – A Bailey –Lamendola
Note sul Libro di Dzyan 2° parte. [3a. Sezione Antica] (.pdf 10 pg.) – A Bailey –Lamendola
Osservazioni sul dio Serpente                      (.pdf pg 4) – C. Malanga 2003
Quando gli dei discesero sulla Terra               (.pdf pg 214) – A. Alford 2007
Questioni Celesti                                  (.pdf 26 pg) – Z.Sitchin 2006
Risvegliarsi al punto Zero                         (.pdf 44 pg) – Gregg Braden 1995
Saggio su formazione Terra secondo Bibbia          (.pdf 28 pg) – Y. Yourissat 2008
Scricchiola il Paradigma Scientifico sulle origini della Civiltà (.pdf 5 pg) – F. Lamendola 2008
Storia Antica                                      (.pdf 4 pg) – L.F. Taglioni
Surya Siddantha 1 e 2                              (.pdf 2 & 5 pg) – Traduz. Manuele 2007
Tavola della fine dei Tempi update                 (.pdf 16 pg) – Yogeshar Muni 27/04/07
Tavole di Smeraldo o Tavolette di Toth l’Atlantideo (.pdf 69 pg) – Traduzione M. Doreal.
Terra senza tempo                                  (.pdf 311 pg) – P. Kolosimo 2000
The Message of the Sphinx                          (.pdf 315 pg) – G.Hancock e R.Bauval
Trattato Sefer Ha Zoar Bereshit Guerra ad Amalec
Trattato sul Fuoco Cosmico                         (.pdf 644 pg.) - Alice Bailey – ristampa 1999

Vangelo Tommaso il più Antico pervenuto            (.pdf 35 pg) S. Scala 2008
Verità-Ufo-Storia2012-Nibiru leggende              (.pdf 183 pg) Web – – –
Viaggiatori del Tempo                                     (.pdf 136 pg.) – P. Kolosimo 2003
Viaggio nell’Apocalisse verso l’anticristo                (.pdf 142 pg) – G. Landolina 2006
---------------------------------------------------------
107 Libri .letti, alcuni celermente, per mettere su’ tutto questo .

Libri che sto cercando in rete, formato pdf, doc, lit, :
Apocalissi Apocrife                  | Gli dei dell'alba          | II libro di Adamo ed Eva
Il libro segreto dei Nephilim        | Il Cataclisma mondiale del 2012
La colonna di fuoco                  | La Luce dei Faraoni        | La Scienza Sacra
Le Cronache terrestri                | Mondi in Collisione
Ufo progetto Genesi (Gli extraterrestri hanno creato l'uomo?)
Il segreto della Genesi              | Custode della genesi
Paoletti Mauro - Lo Shamir, il Laser di Mosè        |      Fort Charles - Il libro dei dannati


                                                                                                   152
Link in Ordine alfabetico, eventuali approfondimenti: [ NB. Solo solo il 71% del totale.. ]
========================================================================
http://aa.usno.navy.mil/publications/docs/asa.php
http://astrolink.mclink.it/faq/telescopi/ap/tempo.htm
http://camcris.altervista.org/contrad.html
http://digilander.libero.it/mirkopellegrin/html/body_epica_creazione.html
http://eclipse.gsfc.nasa.gov/eclipse.html
http://hamilton.dm.unipi.it/cgi-bin/astdys/astibo?list_objects:0;main
http://it.wikipedia.org/wiki/Chiesa_copta
http://it.wikipedia.org/wiki/Portale:Astronomia
http://it.wikipedia.org/wiki/Re_Scorpione
http://labottegacuriosa.myblog.it/cerchi-nel-grano/
http://maia.usno.navy.mil/
http://maps.google.com/maps?q=Italy&t=k&hl=en&ie=UTF8&om=1&z=14&ll=29.974565,31.127014&spn=0.0341
27,0.085144
http://ssd.jpl.nasa.gov/horizons.cgi#top
http://translate.google.com/translate?hl=it&sl=en&tl=it&u=http%3A%2F%2Fwww.sacred-
texts.com%2Fane%2Fenuma.htm
http://tunable.org/hebdomas/?p=227
http://tycho.usno.navy.mil/sidereal.html
http://users.telenet.be/j.janssens/Engobserveren.html
http://www.acam.it/primotempo.htm
http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.77
http://www.angelsofmars.it/tempo/indice%20tempo.htm
http://www.angelsofmars.it/civilta'%20misteriose/esseridichihuahua.htm
http://www.associazionesaras.it/Conferenze/DTestiConferenze.asp?IDTesti=276
http://www.credere.org/varie/ayanamsa.htm
http://www.edicolaweb.net/edic098s.htm              25776
http://www.edicolaweb.net/edic098s.htm
http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/aq_cap05.htm
http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/sp_cap2i.htm#identificatore2
http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/sp_sisti.htm
http://www.edicolaweb.net/princ09g.htm
http://www.edicolaweb.net/edic162s.htm
http://www.fantascienza.com/magazine/notizie/8173/piramidi-in-antartide/
http://www.fisica.uniud.it/URDF/secif/ottica/corni2.htm
http://www.geoastro.de/map/index.html
http://www.geocities.com/Area51/Capsule/6859/Texts/sanders02.html
http://www.iapht.unito.it/ifts/Onde.pdf
http://www.itnquality.it/Planetario%20on-line.htm
http://www.hermetic.ch/cal_stud/jdn.htm
http://www.jpl.nasa.gov/solar_system/planets/planets_index.html
http://www.kabbalah.info/it/open-the-zohar/lezioni-2.htm
http://www.kosherlive.com/zohar.asp?ID=79
http://www.laurafezia.it/archivio/2012.htm
http://www.mednat.org/bibbia/eloim.htm
http://www.mednat.org/new_scienza/archeologando.htm
http://www.michaelmandeville.com/earthmonitor/polarmotion/2006_wobble_anomaly.htm
http://www.mistica.info/uncabala.htm
http://www.nonapritequelportale.com/?q=node/489
http://www.oopart.it/tazza-in-ferro-di-wilburton.html
http://www.pianetamarte.net/introduzione.htm
http://www.poiein.it/autori/L/Lucini/enuma_elish.htm
http://www.sopravvivenza2012.it/phpbb3/viewforum.php?f=16
http://www.sopravvivenza2012.it/phpbb3/viewtopic.php?f=16&t=37&sid=3b2e36e48ff34aa82d681c73988bdc52
http://www.tanogabo.it/VIAGGIO_NELL_IGNOTO.htm
http://www.themeter.net/costanti.htm
http://www.unknown.it/storia/prove-atlantide-lemuria-mu/
http://www.vb-tech.co.za/Antartica/myths1.htm
http://it.wikipedia.org/wiki/Teoria_astronomica_delle_glaciazioni
http://it.wikipedia.org/wiki/Cronologia_delle_glaciazioni

Libro dello Zohar o dello Splendore.

                                                                                           153
La Cronologia ivi menzionata sotto non e' stata più
aggiornata, quindi non e' corretta.
Pertanto vi rimando al link ==> Cronologia_Temporale.



                                                        154
4920 mil.a         Formazione Nucleo e sfera proto solare e inizio reazioni.
4905 mil.          Prima formazione proto terra, impresso rotazione e rivoluzione, temp ca.2400°
4880 / 4700 mil.   Inizia raffreddamento crosta, 1°leggero mantello, elementi pesanti verso centro.
4750 mil.          Il CM terrestre inizia a formarsi ed essere intenso per rotazione nucleo.
4527 ma            Grosso corpo impatta sulla Terra ed espelle una proto Luna. rocce lunari (pg14)
........                (Datazione rocce Lunari Miss.Apollo. )
4510 / 4200 ma     Sistema Solare bombardato da meteore, temp ~620/750°, oceani assenti.
4480 / 4150 ma     Continua raffreddamento + atmosfera + campo magnetico, Temp. ~410°/500°
4190 / 4070 ma     Inizia a formarsi la Pangea, mantello semisolido e tem.ca 150°/300° +vapore.
4,1 mld. anni.     Datazione della roccia più antica trovata sulla terra.
>4070 ma           Fine formazione C.Magnetico, inizia reazione (H3O+ + OH- ---> 2 H2O)
4100 / 3810      Si formano gli Oceani, cause endogene e di evaporazione e ricaduta.
3900 ma.         La Pangea dei Continenti e più chiara e gli Oceani formatisi. Temp ~35°/55°
2500 ma.         Periodo Proterozoico (Algonchiano)
1100 milioni a.  Corycium enigmaticum,(Finlandia) il fossile datato più antico del mondo.
582 / 488 mil.   Periodo Cambriano
488 / 416 mil.     “    “ Ordoviciano.
444 / 416 mil.     “    “ Siluriano.
416 / 359 mil.   Periodo Devoniano
359 / 299 mil.     “    “ Carbonifero.
300 - 600 mln.   Data impronta scarpa + fossile Trilobite(1968 Antilope,Utah) Meister (QUI)
299 / 251 mil.   Era Permiano.
251 / 204 mil    Era Triaassico.
204 / 146 mil.   Era Giurassico.
145 / 65 mil.a   Era Cretaceo Superiore.
65 / 56 mil.     Era Paleogene.
65,95 mln.fa     Cratere in Yucatan [Cratere di Chicxulub], causò l'estinzione dinosauri, quasi10
........         km.!
56 / 34 ml.      Era Eocene.
34 / 23 ml.      Era Oligocene.
23,0 / 5,3 ml.   Era del Miocene.
11,9 ---         Datazione ominide Lluc 11,9 mil. Anni (Rif.[52] Link e pag.67)
5,3-1,8 milioni. Era del Pliocene–(5,25,il Mediterrano e’ chiuso e non alimentato dall’Oceano)
4,51 / 2,1 mln.  Homo sapiens nasce ad'atlantide, compaiono gli Atlantidei (Rmhoal) 5a razza
........         madre. [ QUI.] ........ secondo la dottrina Dr.ssa HP.Blavatsky.
3,2 mln. ac.     Datazione Ominide Australophitecus LUCY (alta.110cm femmina)- tra 2 strati
........         ...trovati in Africa Orientale/Meridionale, nella Rift Valley. [ Leggi> uno - due ]
2.0 mln. ac.     Datazione Statuetta creta forma umana trovata a Nampa (Idaho)
1.8 mln ac.      Inizia l'era del Pleistocene -
1.51/1,53 mln.   Datazione impronta piede di Lleret Kenya.
900.000 anni fa  Fondazione Tiahuanaco (Dottrina del ghiaccio cosmico (Teosofico.)
870.000 ac.      Origine dei Naga dai libri Indiani Ramayana. o Regno dei serpenti. (Esistono
........         antichi papiri.)
780.000 ac.      Datazione scientifica Inversione magnetica dei poli (Matuyama - Bruhnes)
720.000 ac. ~    Primi insediamenti umani. Uomo di Pekino. (Fonte Nature)
700.000 ac       Datazione meteor. 6x10km, caduto Cambogia.[terremoti Cina, Giapp. India]
700.000 ac.      1a. -Distruzione di Atlantide (Teosofia)
500.000/300.000 Datazione della Venere di Tan-Tan, (Marocco '99) in quarzite
443.000 ac.      Annunnaki, guida Enki figlio di Anu ["Nefilim"] arrivano. Mitolg. Sumera
300.000          Datazione Meteorite Wolfe Creek (Australia) 875 m 19°10'S, 127°48'E.
230.000ac.       Datazione Venere di Berekhat Ram (Golan '81) tufo rosso.
220.000 ac.      Datazione ±50.000anni, Meteorite 1,13km diam.(Pretoria, Saltpan S-Africa)
190.000 ac.      2a. -Distruzione Atlantide. (la 3a luna cade sulla terra).
180.000 ~        Inizio Era Glaciale Mindel-Ross (durata 100.000 anni).
100.000 ac.      Dataz. Meteoriti Argentina (Rio Cuarto) 4,5km ,Algeria (Amquid) 475m. diam.
99.268 ac. ±101° Datazione Pietra di ICA (materiale: Andesite), certificata VERA, e datata
77.014 ac.       3a. -Distruzione Atlantide
........         Il Re' del mondo (Vaivaswata) a bordo Vimana vince e distrugge mostri, Pan e
........         Oduarpa.
~75.000ac.       Inizio di Agharta, secondo S Lama Rosso Sungma (1951).
60.000 ac.       Secondo Manetone (Storico Egizio IIIac) Inizia il governo dei sulla terra.
55.000 ac.~      Spostamento campo Magnetico d Europa a Baia di Hudson (Dataz.magnetismo
........         rocce)
50.000 ac ~      Datazione resti Splendore Mù Città Kharo-Khota, deserto Gobi.
49.000 ac.       Datazione Cratere Barringer Crater circa 2km. diam. (Arizona) QUI
36.652ac         Il SSolare Inizia giro Precessionale di 25.776 anni.
36.325 ac.       Creazione del mondo secondo la tradizione dei Parsi (gli attuali Zoroastriani).
36.156,8 ac      Il Sole entra in Leone (-33.606,8/-33.606,8 ac.)
35.500 ac        Iniziano a costruire la Sfinge . circa 75 anni impiegano.
33.606,8 ac      Il Sole entra in Cancro (-33.606,8/-32.166,8 ac.)
32.166,8 ac      Il Sole entra in Gemelli (-32.166,8/-30.186,3 ac.)
30.186,3 ac      Il Sole entra in Toro (-30.186,3/-27.566,0 ac.)
30.000 ac.~      Datazione Cratere Boxhole (Australia, Meteorite (diam. 200m ca.).
27.566,0 ac      Il Sole entra in Ariete (-27.566/-23.809,2 ac.)
27.000ac~        Datazione Meteorite caduto in Australia (Dalgaranga) 100m diametro.
23.809,2 ac      Il Sole entra in Pesci (-25.809,2/-23.145,2 ac.)
25.000 ac. ~     Secondo storici Maya, periodo Lemuriani su catena Ande, dopo vennero gli
........         Atlantidei.
25.000 ac. ~     Datazione di alcuni archi e freccie, inventate dall'uomo per la caccia..
23.764 ac.       Il SSolare si trova al 21/12, allineato al Centro Galassia e inizia a percorrere la
........         zona inferiore. (in 12.888 anni circa)
23.145,2 ac      Il Sole entra in Acquario (-23.145,2/-21.402,8 ac.)
21.402,8 ac      Il Sole entra in Capricorno (-21402,8/-19.422,8 ac.)
19.422,8 ac      Il Sole entra in Sagittario (-19422,8/-17025,2 ac.)
18.000 ac.       Datazione Caverna e graffiti Chauvet, Lascaux (Francia)
17.025,2 ac.     Il Sole entra in Ofiuco (-17.025,2/-15.707,6 ac.)
16.500 ac.~      Vulcano Fuego de Colima (3857mt Messico) esplode una parte, creando caldera
........         e cenere.
15.707,6 ac.     Il Sole entra in Scorpione (-15707,6/-15524 ac.)
15.524 ac.       Il Sole entra in Bilancia (-15.524,0/-13.576,4 ac.)
15.000 ac.       Datazione Graffiti della grotta di Lascaux.
........         Inizio Culti dei morti.
14.000 ac.       Datazione dipinti Caverna Altamira (Spagna), compare il colore.
13.576,4 ac.     Il Sole entra in Vergine (-13.576,4/-10.408,4 ac.)
........         Termina dominio di Dei /Semidei che Governarono, inizia l'Era Mortali.
12.000 / 10.000  Periodo definito come Cultura Natufiana-
11.700ac         Cenozoico Terziario, Termina il Pleistocene e Inizia : L'Olocene (Neogene)
11.700-11.500    Datazione primi insediamenti Isnan valle del Nilo, in altre parti del mondo e
........         sopra 1500m iniziano a coltivare Orzo, Frumento, Segale. (Thailand, Etiopi,
........         Perù,Cina...)
11.100-10.600    Periodo costruzione Khepren, Kheope, Micerinos. (Conterranno il Sapere.)
........         Atlantidei.(Toth)
10.876 ac. ---> Inizia Giro Precessione,[ 25776/2=12.888, termina il 21/12/2012 11:12, il
…………………          nostro SSolare si allinea, inizia a percorrere la parte Inferiore della Galassia.
10.800 ac.       Cintura d’Orione e canali nella Sfinge combaciano, probabile fine costruzione.
10.600 ac.       Secondo e fonti antiche e scienziati. "Finisce L'Era Glaciale" inizia PostGlaciale.
10.408,4 ac      Il Sole entra in Leone (-10.408,4 / -7.859,6 ac.)
10.200 ac. ±200a Datazione Mammuth, con il pasto sullo stomaco, (1900 Berezova-Artico).
10.104 ac.       Popoli e culture antiche, narrano l'inizio della nostra Civiltà, dopo catastrofe,
. . . .          avvenuta tra 10.450 e il 10.100ac ----troppi x essere un caso.!!
. . . .          Le ande per spostamento delle terre si alzarono, trovato tra le Ande 1porto
-------------    70 leggende tramandate di alcuni popoli, raccontano di un cataclisma,
                   incredibili inondazioni (Leggere qui - Verità - Epopea Atramkhasis -
........
9.998 ac.          Edicola )-
9.990 ac.          Inabissamento di Atlantide, secondo calcoli scritti del Platone, ca. al 10.000
........           Datazione di Catastrofe, pervenuta dai racconti Incas.(Citta' Kenko, Cuzca..),
9.800 ac.          datazione di un Meteorite caduto a Iturralde Bolivia. (cratere 8km)
9.500 / 8.700 ac   Datazione di alcune ceramiche trovate in Giappone.
                   Periodo Neolitoco preceramico-A
8.700 / 7.000 ac  Periodo Neolitoco preceramico-B
8.500 ac.         Il Lago Ciad in Africa era secco e prosciugato.
8.450 - 7.400ac.  Fondazione di Gerico. (8.350ca fioritura.civilta' e cinta murarie)
8.328 ac.         Data secondo i Maya, a cui fanno risalire la loro Origine.
8.000 ac..        Prime coltivazioni di riso nell'est Asiatico
7.859,6 ac        Il Sole entra in Cancro (-7.859,6 ac./-6.419,6 ac.)
6.419,6 ac        Il Sole entra in Gemelli (-6.419,6 ac./-4.439,6 ac.)
6.385 ac.         Datazione Insediamento Catal Huyuk, Hacilar (Anatolia).±101 anni
6.194 ac.         Nascita di Zarathustra . (Secondo Aristotele)
6.000 ac.         Datazione Insediamento Villaggio Ban Po in Cina.
5.769 ac          x Calendario Ebraico Inizia Creazione Mondo. [Assiro,Babilonese,
........          Accadico]
5.500 ac.~        Adamo- sembra dai calcoli Bibbia nasca in questo tempo.
........          Fondazione di Eridu e delle prime comunità stabili in Mesopotamia.
5.400 ac.         Primi insediamenti nella Mesoamerica.
5.300 ac.~        Prima diffusione della metallurgia.
5.200 ac.~        Datazione di alcuni reperti Sumerici. (pre.periodo U'baid.)
5.075 ac.         Redazione della "Genesi dei ciottoli neri", detta anche "Terzo Libro della
5.000 ac.~        Realtà".
5.000 - 4.200 ac. Cina: lungo fiume Huang Ho sorgono i primi villaggi.
4.713/1/01 Ore12 Inizia il Tempo Giuliano che fa corrispondere a 3 tempi(Ciclo Metone, Indizione
........          Romana, Ciclo Solare.)
 ........          ......... ( 15*19*28 = 7980anni, termina indi il 31/12/3267 ) [ QUI ]
4.439 ac          Il Sole entra in Toro (-4.439 / -1.818,8 ac)
4.400 - 3.900ac~ Egizio Predinastico Neolitico Badariano.
4.000-3.150 ac.   Insediamento di El Amrha (Luxor). (Predinastico Egizio sporadico.)
4.000 ac.         Inizio Periodo Megalitico: Sumeri e Accadiani.
........          Epoca dei patriarchi biblici.
3.761 /6/10 ac    Presunta data della Creazione, secondo il conteggio dell'Anno Ebraico.
3.800 - 3.200 ac. Egizio Predinastico.
3.544 ac.         Nascita di Jared. (Secondo dati Bibbia)
3.500 ac.         Fondazione Liang-Cheng, la più antica città cinese nota.
3.500 - ac~       Inizio Età del Bronzo.
3.382 ac.         Nascita di Enoch. (Secondo dati Bibbia)
3.317 ac.         Nascita di Matusalemme. (Secondo dati Bibbia)
3.150 - 2.200 ac. Periodo Cronologcio Cicladico, nell'Egeo.
3.167 ac.         Probabile inizio della Ia Dinastia Egizia. (Secondo manoscritti.)
3.123 ac. 29/06   Su 1a tavola nelle rovine di Ninive, scienziati decifrano tavola, si narra che
........          cadde 1a meteora, che distrusse Sodoma & Gomorra, altre cadute a Koefels
........          (Alpi Austria) QUI-/ 1
-3.114/13/Ago.ac 0.0.0.0.0-Inizio Lungo computo (1.872.000 gg)13 cicli di 400
3.102 ac.         Krishna muore, finisce Dvapara Yuga(3a.era) Inizia Kali Yuga Calendario
........          17/02/-3102, 19:30
3.100 ac.         Vyasa, fondatore di Vedanta .
........          Invenzione primi cenni scritture Cuneiformi Sumeriche (3.200/2.320ac) pieno
........          sviluppo.
3.000 - 2.650 ac. Primi insediamenti umani a Troia.
2.965 - 2.880 ac. Monumenti Stonehenge I, (datazione ± 2%) Piana Salisbury SW-London.
2.950 ac.         Papiro, datazione del più antico foglio trovato non scritto,Scritto nel 2.400 ac.
2.948 ac.         Nacque Noè. (Secondo dati Bibbia).
2.582 - 2.738 ac. Fu-Xi Imperatore, gli eredi anno fondato e espanso l'Impero Cinese.
2.800 ac.         Primo Rè Sumero. Etana Rè di Kisk [Mesopotamia, l'attuale Iraq.]
-2.718 ac.        Finisce 1° b'ak'tun - 1.0.0.0.0
2.700-2.500 ac.   Rè Gilgamesh Sumero vissuto a Uruk. (3°periodo Protodinastico.)[Incoronato
........          2.700ac]
2.600-2.480 ac.   Dinastia Kheope (Kufuh 2° sovrano IV Dinastia) figlio di Snofru, regna 23anni
........          Costruzione della Grande Piramide di Cheope.
2.600-2.480 ac.   Dinastia Egiziana Cheope (Chephren Ho.f-Rc 4° sovrano IV Dinastia)
2.590 ac.         Inizio costruzione prima Piramide Cheope, sotto Faraone Khufu.
2.600 - 2.000 ac. Si Sviluppa la Civiltà Indio (Sito Harappa) [India]
2.525 - 2.500 ac.   Rè Lugalanemundu di Adab, guida l'Impero Sumero. [da Zagros a catena del
........            Tauro, Golfo Persico fino MarMediterraneo.-Datazione anche della Birra.
2.347 ac.18/4       Datazione secondo Bibbia del Diluvio Universale.
2.334 - 2.279 ac.   Regno di Sargon [Accadico: Sharru-kin] fondatore dinastia Akkad (Akkadici)
2.330 ac.           Rè Sargon conquista l'Impero Sumero.
-2.324 ac.          Finisce 2° b'ak'tun - 2.0.0.0.0
2.260 ac.           Morte Rè Sargon. origine semitica, NW dei Sumeri. [Succede Naramsin].
2.200 ac.           Civiltà megalitica in Bretagna (Carnac).
2.100 ac ~          Datazione del piu' antico codice di leggi del mondo.
2.068 ac.           Viene costruito un Planetario, sotto l'Imperatore Hoang Ti.
2.050 ac.           Inizio costruzione del Tempio di Carnak, dopo 730a dopo inizio Calendario
........            Sotiaco (Asse direzione Solstizio d'Inverno.
1.950 ac.~          Abramo lascia la città di Ur (biblica Erek.) per Canaan
........            Prime raffigurazioni iconografiche di Iside.
2.000-1.000ac.      Periodi di Insediamenti iraniani in Asia centrale e occidentale.
-1.930 ac.          Finisce 3 ° b'ak'tun - 3.0.0.0.0
1.894 ac.           Viene fondata la Città Babilonia.
1.850 ac.           Papiro Goleniscev, (Egizio trovato), si trova calcolo Volume tronco Piramide.
1.818ac             Il Sole entra in Ariete (-1.818/-62 ac)
1.800 ac.~          Creta: Nascono i Palazzi di Cnosso, Festo e Mallia.
1.800 ac.           Gli Ittiti compaiono nella storia.
........            Compilazione dei primi Veda, testi sapienziali indiani, tra i quali il "Rig-Veda".
1.792 - 1.750ac.    Re' Hammurabi (vissuto).
1.765 ac.           Tavole o Codice Hammurabi Viene Stilato.(babilonese).
1.700 ac.           Terremoto Creta, Cnosso, adiacenze, sviluppo metodo calcolo sup. piane.
1.700 - 1.600ac.    Gli Ittiti scopropno il metodo per ottenere il ferro dal minerale.
1.600 - 1.027ac.    Dinastia Cinese Imperatore Shang.
1.500 - 1.700ac.~   Insediamento dei primi Olmechi, Messico sud Orientale.
-1.536 ac.          Finisce 4 ° b'ak'tun - 4.0.0.0.0
1.500 - 1.200ac.~   Periodo di compilazione dei Rig-Veda.
1.455 ac.           Esplosione Vulcano Santorini nell'Egeo, distruzione isola e fine civiltà Minoica.
1.450 ac.           Distruzione Palazzi Minoici, dai Micenei, che installano la capitale a Cnosso.
1.400 ac. ~         Datazione probabile dell'Esodo dall'Egitto.
1.377 - 1.358ac.~   Dinastia Amenophis IV (Akhenaton-XVIII dinastia). Abolisce culto di Amon.
1.320 ac.           Muore il Faraone Akhenaken.
1.318 - 1.200ac.~   Dinastia Egiziana Ramses II (XIX dinastia .)
1.300 ac.           Vedanga Jyautisia – Si scrive trattato riguardante Astronomia del Calendario.
1.300 - 1.200ac.    Esodo degli Ebrei dall'Egitto sotto la guida di Mosé.
1.274 ac.           Battaglia di Kadesh (Ittiti e egiziani) Ramsete, si stipula il 1° trattato di pace.
1.200 ac. ~>        Fine dell'Eta' del Bronzo
-1.141 ac.          Finisce 5 ° b'ak'tun - 5.0.0.0.0
1.200 - 750ac.      Inizia periodo Proto-Celtico (Campi di Urne, dell'età del bronzo) .
1.200 - 400ac.      Formazione dei primi centri religiosi nella zona andina (Perù).
........            Redazione del Libro della Genesi.
1.184 ac.           Caduta e distruzione di Troia.
1070 - 712 dc.      Terzo periodo intermedio.
1.047 - 1.007ac.    Periodo del Regno di Saul della tribù di Beniamino, Re di Israele e Giuda.
1000 ac.            Censimento di Israle indetto dal Re Davide.
976 - 969 ac.       Inizio e termine, costruzione del Tempio di Salomone.
933 ac.             Morte di Rè Salomone figlio di David.
930 ac.             Divisione del Regno di Israele, in 2 Re'. Israele e della Giuda.
900 ac.             Primi stanziamenti Etruschi nelle penisola italica.
IX-VIII sec. ac.    Periodo di Omero
858-824 ac.         Sovrano Assiro Salmanassar III
842-815 ac.         Re' di Israele Jehu (Ieu).
........            Diffusione culto di Dioniso nell'Ellade e dei misteri di Eleusi (Demetra e Kore).
814 ac.             Fondazione di Cartagine.
VIII sec. ac.       Esiodo, "Teogonia".
800-700 ac.         Data cui risale la Biblioteca di Ninive.
792 ac.             Data delle Profezie di Amos.
759 ac.                     Secondo Censimento,decreto Ottaviano Augusto del 760 a.C.supervisione di
.........................   Publio Sulpicio Quirino, diviene nel frattempo governatore di Siria.
753 ac.                     Fondazione di Roma.
-747 ac.                    Finisce 6 ° b'ak'tun - 6.0.0.0.0
740 - 680 ac.~              Cantico dei Cantici Profeta Isaia.
730 ac. ~                   Profeta Isaia.
721 ac.                     Caduta di Israele e deportazione del popolo di Assiria.
712 - 332 dc.               Età tarda.
692 ac.                     Roma conquista la palestina .
680 ac. ~                   Profeta Zaccaria.
669 - 631 ac.~              Massima espansione Impero assiro grazie ad Assurbanipal
663 dc.                     Distruzione di Tebe, Luxor agli Assiri.
660   ac.                   Fondazione Impero Giapponese, Imperatore Jinmu Tenno.
650   ac.                   Data risalente della Biblioteca di Assurbanipal.
630   ac.                   Nascita tradizionale di Zarathustra (Persia).
627   - 587 ac.~            -Profeta Geremia-.
630   - 560 ac.~            -Solone, "Elegie"-.
624   - 546 ac.             -Filosofo Talete-.
621   ac. ~                 -Nascita di Buddha-.
612   ac. ~                 Crollo Impero Assiro e distruzione di Ninive, dai Medi e Babilonesi e
                            deportazione.
604 - 563 ac.               Regno di Nabucodonosor, figlio di Nabopolàassar. (Babilonese)
605 - 530 ac.~              Libro di Daniele (Visioni nel nuovo tempio e della nuova terra.)
VI sec. ac.                 Redazione delle "Upanisad", testi brahamanici di carattere teologico.
597 - 538 ac.               Codice Sacerdotale opera Israele,(storia alleanza di D-o con uomini) Dottrinale
600 - 440 ac.               Età del Ferro - Periodo Halstattiano recente.
........                    Apollo di Veio.
VI-V sec. ac.               Lao-tzu, fondatore del Taoismo.
600 ac. ~                   -Profeta Geremia-
600 ac. ~                   -Profeta Abacuc-
593 - 571 ac.~              Ministro' come Profeta Ezechiele.
586 ac.                     Nabucodonosor II. Deportazione degli Ebrei a Babilonia.
........                    Redazione del testo biblico "Libro dei Numeri".
........                    Saggio Vyasa, "Mahabharata".
551 - 479 ac.               Periodo di Confucio (K'ung-fu-tzu o Maestro K'ung) Filosofo e statista.
505 ac. ~                   Redazione del testo "Avesta".
587 - 538 ac.               L'Esilio in Babilonia.
586 ac.                     Nascita di Pitagora a Samos.
560-480 ac.                 -Saggio Buddha-
551-479 ac.                 -Maestro Confucio-
550 ac.~                    Scrittura del "Libro di Giobbe".
509 ac.                     I Romani aboliscono monarchia(Tarquino etrusco) proclama la Repubblica.
V sec. ac.                  Misteri di Osiride in Egitto.
........                    Redazione del "Tao Tzang" (Il Tesoro del Tao).
497 ac.                     Platone scrive il Timeo, testo più citato da Aristotele.
450 ac. ~                   Mura del Tempio di Gerusalemme ricostruite.
440 - 250 ac.               2a. Età del Ferro - Periodo Lateniano Antico.
400. ac.                    Diffusione del culto di Orfeo
-353 ac.                    Finisce 7 ° b'ak'tun - 7.0.0.0.0
350 ac.                     Babilonesi
345 ac.~                    Dialoghi del Timeo & Crizia, scritti da Platone.
332 - 305 ac.               Età Macedone.
331 ac.                     Fondazione di Alessandria.
330 ac.                     Incendio e distruzione della Biblioteca di Persepoli.
323 ac.                     Morte di Alessandro magno.
305 - 30 ac.                Età Tolemaica (o lagide).
283 - 246 ac.               Periodo di Tolomeo II Filadelfo. (Re' Greco d'egitto)
287 - 212 ac.               Archimede (Matematico e filosofo).
279 ac.                     Distruzione del tempio di Delfi da parte degli invasori Celti.
269 ac.                     Roma inizia la coniazione delle Monete di Argento.
250 - 140 ac.               3a. Età del Ferro - Periodo Lateniano Medio.
234-197 ac.               Imperatore dinastia Maurya,regno' per 36 anni (ASHOKA in sanscrito)
234 - 149 ac.             Marco Porcio Catone detto il Censore, scrittore e politico Romano.
214 ac.                   Inizia la Costruzione della Grande Muraglia Cinese, sotto Dinastia Qin.
207 ac.                   Cade meteora in Baviera Regione Altotting, Lago Tuettensee, 370m diam.
205 - 182 ac.             Tolomeo Quinto Epifanio, Re dell'Egitto
II sec. ac.               Diffusione del culto di Dioniso a Roma
II sec. ac.               Costituzione della setta ebraica degli Esseni
200 ac.                   Scrittura del "Libro di Tobia".
202 - 118 ac.             Periodo dello storico Greco Polibio, visse a Roma.
........                  Redazione del "Libro di Enoch" (apocrifo).
168 ac.                   Antioco IV Epifane dedica il Tempio di Gerusalemme a Zeus Olimpico
165 ac.                   Rivolta dei Maccabei
........                  Redazione del testo "Libro dei Vigilanti" (apocrifo)
........                  Scrittura del "Libro di Daniele".
146 ac.                   Distruzione di Cartagine da parte dei Romani, così anche Corinto.
98 ac.                    Nascita di Giuseppe.
95 ac.                    Persecuzione dei Cristiani sotto Domiziano.
90 ac.                    Inizio dell'Opera del greco Diodoro Siculo.
88                        Tutti gli Italici ottengono la cittadinanza Romana,
63 ac.                    Nascita di Gioacchino.
62 ac                     Il Sole entra in Pesci (62ac /2.576 dc)
62 ac.                    Roma Conquista la Palestina .
49 ac.                    Erode Antipa diventa prefetto della Giudea.
47 ac.                    Primo incendio della Biblioteca di Alessandria (Giulio Cesare).
46 ac.                    Decapitazione pubblica di Vercingetorige.(Celto)
43 ac.                    Uccisione di Giulio Cesare .
.......................   Erode il Grande diventa Tetrarca della Giudea
39 ac.                      Erode il Grande diventa Re' della Palestina.
35 ac.                    Inizio costruzione della Torre Antonia .
30 ac. - 305 dc.          Età Romana.
30 ac. 1/Agosto           Morte di Cleopatra VII e conquista di Alessandria da Ottaviano.
31 ac.                    Qumran (Gerico), viene parzialmente distrutta da un terremoto.
23 ac.                    Nascita di Maria
4 ac.                     Nascita di Cristo.(I pianeti formano una grande croce)
Prima di Cristo
0 Avanti/Dopo (ac /
                          Passaggio a dopo Cristo, in riferimento alla Nascita quale inizio Calendario.
dc)
Dopo Cristo

6 dc                      Erode Antipa va' al Potere.
14 dc                     Morte di Giuseppe.
25 – 220                  Cina - Hang, Dinastia Orientali
26 dc                     Ponzio Pilato lascia la Giudea.
31 dc                     Inizio attivita' Apostoli.
33 dc / 3 Aprile          Morte N.S. Gesu' (I Pianeti formano croce.)+Eclisse parzi,luna e luna piena
36 d.c.                   Ponzio Pilato lascia la Giudea
41 dc.                    Finisce 8 ° b'ak'tun - 8.0.0.0.0
49 d.c.                   Morte di Maria.
37-95 d.c                 Periodo dello storico Flavio Giuseppe.
45-125 d.c.               Plutarco, scrittore Greco.
50-135 d.c.               Akiva Ben Yosef, fondatore dell'ebraismo rabbinico
55-65 dc.                 Vengono scritte le Lettere di S.Paolo
62 d.c.                   Morte di Giacomo
64 d.c.                   Morte di Paolo.
64 d.c.                   Incendio di Roma.
65 d.c.                   Morte di Pietro.
66 d.c.                   Nascita dei moti e Insurrezione della Palestina contro Roma.
67 d.c.                   Distruzione di Gamia.
68 d.c.                   la legione di Vespasiano conquista la sponda Nord-Ovest del Mar-Morto.
69 d.c.                   Primo Vangelo, detto "Vangelo di Marco".
70 d.c.                   Distruzione di Gerusalemme ad opera dell'imperatore Tito.
73 d.c..                  Caduta di Masada.
79 dc.            Eruzione del Vulcano Vesuvio, sepoltura di Pompei e Ercolano.




80-90 d.c.        Prob.datazione dei "Vangeli" di Matteo e Luca.
90-95 d.c.        "Vangelo di Giovanni".
90-100 d.c        Probabile datazione della "Rivelazione segreta", detta "Apocalisse Giovanni".
90 - 168 dc.      Tolomeo.
I sec . d.c.      Apollonio di Tiana.
........          Diffusione dei misteri di Mithra a Roma
100-200 dc.       Ermete Trismegisto, "Corpus Hermeticum".
115 - 117 dc.     Rivolta ebraica in Egitto.
116 d.c.          Moti di Ribellione in Palestina.
120 - 130 d.c.    Datazione del Vangelo di Pietro.
133 d.C.          Sconfitta di Bar-Kosba.
130 - 140 d.c.    Datazione del ProtoVangelo di Giacomo.
135 d.c.          Sconfitta di Bar-Kosba .
135 d.c.          Fine delle rivolte in Palestina.
........          Ireneo di Lione dichiara i 4 Vangeli canonici del Nuovo Testamento, esclude
........          altri "apocrifi" (di Tommaso, di Filippo, ecc.)
185-253 d.c.      Origine.allievo di Didaskalèion di Alessandria.
215-277 d.c.      Manicheo, detto Mani, profeta iranico torturato e ucciso da fanatici
                  Zoroastriani.
270   dc.         2° Incendio della Biblioteca di Alessandria.
283   - 395 dc.   Età tardo antica.
350   d.c.        Fondazione della Setta degli Aeziani, (Aezio).
357   d.c.        2a Fondazione della Setta degli Aeriani, (Asceta armeno Aerio).
382   d. c.       "Decreto Gelasiano" di papa Damaso I
390   d. c.       (adozione da parte delle Chiesa di Roma del canone ufficiale).
391   d.c.        Il cristianesimo diviene la religione ufficiale dell'Impero Romano.
392   dc.         Incendio distrugge completamente molti libri costuditi .(seguito Editto di
                  Imperatore Teodosio).
395 - 642 dc.     Età Bizantina
435 ac. 11/Dic.   Finisce 9 ° b'ak'tun - 9.0.0.0.0
476 dc.           Caduta dell'Impero Romano d'Occidente.
478 dc.           Cade la Dinastia dell'Impero Sung - Inizia il Medioevo Cinese.
450-1000 d.c.     Alarico saccheggia Roma e le sue biblioteche
542 d. c.         Toltechi (Centro-America).
568 dc.           Fondazione di Venezia. (fuggitivi da distruzione longobarda.)
570-632 d. c.     Vita e Morte di Rè Artu' (secondo Goffredo di Monmouth).
........          Egira - inizio dell'Era Musulmana
630 dc.           Maometto conquista La Mecca.
632 dc.           Maometto muore.
646 d.c.          Terza distruzione (Definitiva) della Biblioteca di Alessandria (Gener. Amr- lbnel-
644-655 d.c.      as)
700 d. c.         Il califfo Uthman cura la redazione definitiva del Corano.
                  Distruzione di 10.000 manoscritti runici (monaci irlandesi).
730 d.c.          Abdul Alhazred, "Al Azif"
........          (detto "Necronomicon", nell’edizione bisantina,a cura di Olaus Wormius, 950
........          d.C.).
760 d.c.          Partenza degli Zoroastriani per l'India.
764 dc.           Nascita della setta degli Ismaeliti.
800 dc.           "Historia Britonum", del monaco gallese Nennio, prima citazione di Artù.
830 dc.15/Marzo   Finisce 10 ° b'ak'tun - 10.0.0.0.0
........          Scompare in l'Impero Maya ....... molte ipotesi ma non si capisce il perchè.
835 d.c.          Papa Gregorio II sposta la festa "Tutti Santi" dal 13 maggio al 1° Novembre
IX secolo d.c.    "Tain Bo Cualnge" (Razzia Bestiame di Cualnge),saga irlandese di Cu Chulain.
900-1000 d.c.     Libro anglosassone degli incantesimi"
998 d.c.          Odilio abate di Cluny aggiunge la festa 2 Novembre per le anime dei morti.
1.000 - 1.241     Redazione del codice "Edda", raccolta di carmi mitologici ed eroici islandesi.
1.040 - 1.080     Minimo macchie solare : Minimo di Oort.
1.096 - 1.099     1a Crociata - Liberata Gerusalemme, fondano i Principati Latini d'Oriente.
1.098 - 1.101     Epidemia peste bubbonica colpisce l'Europa, ca. 280.000 morti !
1099              Fondazione dell'Ordine dei Cavalieri di S. Giovanni (Ospitalieri).
1118              Fondazione dell'Ordine dei Cavalieri del Tempio.
1128              Fondazione dell'Ordine dei Cavalieri Teutonici (Nostra Signora dei Tedeschi).
1135-1204         Maimonide, detto Rambam, "More nevukim" (Guida dei perplessi).
1135              Goffredo di Monmouth, "Historia Regum Britanniae"
........          Storia di Artù e citazione della spada Caliburn (poi Excalibur).
1170              Chrétien de Troyes, "Ciclo della Tavola Rodonda"; tema del Graal.
1210              Wolfram von Eschenbach, "Parzival".
1215              Fondazione Ordine Domenicani da Domenico di Guzmàn o frati predicatori
1221              Distruzione della Biblioteca di Djoul-Djoul (Gengis Khan).
1.224 dc.         Finisce 11 ° b'ak'tun - 11.0.0.0.0
1240-1290         Abulafia Abrahaman, artefice della Cabbalà estatica.
1240-1305         Moshe de Leon, "Zohar".
1300              Aztechi (Messico)
1300-1325         "Libro Bianco di Rhydderch" e "Libro Rosso di Hergest".
........          Trascrizione delle store gallesi di Mabinogion
1307-1321         Dante Alighieri, "Commedia".
1348-1532         Impero Incas.
XIV-XV sec.       periodo Inquisizione.
1453              Caduta di Costantinopoli (Maometto II).
1459              Ratisbona, elaborazione degli statuti delle Fratellanze di Architetti.
1470-1485         Sir Thomas Malory, "Le Morte Darthur".
1492              Cristoforo Colombo scopre il nuovo mondo.
XV sec            Distruzione dei codici messicani e delle tavolette Incas
1527              Mesoamerica, distruzione dell'Impero Maya dagli Spagnoli.
1550 circa        Redazione Popol-Vuh su base di preesistenti tradizioni orali dei Maya-Quiché
1559              L'Eptameron di Pietro D'Abano,Basilea (Trattato su Angeli, e paramenti).
1586-1654         Fama Fraternitatis, scoperta Fraternità molto lodevole Ordine diCroce di Rose.
1582              Istituzione ed'Inizio Calendario Gregoriano (15 Ottobre 1582 ) Gregorio XIII
1583              Il libro di Enoch, rivelato da Deee dagli Angeli in Enochiano, è ritrascritto da
........          E.Kelley
1.618 /18/Sett.   Finisce 12 ° b'ak'tun - 12.0.0.0.0
1626              Francesco Bacone, "La Nuova Atlantide"
1629              datazione del testo il Grimorio di Papa Onorio
1646              Athanasius Kircher, "Ars magna lucis ed umbrae".
1667              John Milton, "Il paradiso perduto".
1717              Inizio storico della Framassoneria "speculativa".
1719              Tibet diventa protettorato Cinese.
1760              Fondazione Ordine Cavalieri Massoni Eletti Cohen dell'Universo (Jacques de
........          Livron)
1773              L'esploratore scozzese James Bruce porta in Europa il "Libro di Enoc".
1773              Fondazione Ordine Filaleti (Marchese Savalette de Langes) nella loggia
........          francese.
1776              Adam Weishaupt fonda gli Illuminati di Baviera.
1795              Morte del Conte Cagliostro (San LEo), dopo 6 anni segregazione. (8/6/1743)
1799              Capt. Bouchard (sped. Bonaparte)ritrova "La Stele di Rosetta" nell'area.
1801              Il Magus Francis Barret,Londra Trattato di Magia,Alchimia,Talismani (2 vol.)
1830              1a. pubblicazione del Libro di Mormon.
1842              Paul Emile Botta il primo a scavare nella biblioteca di Assurbanipal.
1844              Scoperta "Codex Sinaiticus"(IV sec.ac.) nel Monastero S. Caterina, M.te Sinai
1865              Viene fondata la Societa' Rosicrucis, in Anglia.
1871              Lord Edward Bulwer Lytton, "The Coming Race".
1877              HPBlavatsky (1831-1891)"Iside Svelata" cita libro tibetano“Le Stanze Dyzan”
........          custodito dal Re del Mondo nell’inaccessibile regno di Agharta
1886              Rider Haggard, "She".
1888              Helena Blavatzky, "La dottrina segreta".
1897              B.Stoker, scrive il romanzo “Dracula”.
1919              Pierre Benoit, "L'Atlantide".
1923              Ferdinand Ossendowski, "Bestie, Uomini e Dei".
                       Howard P. Lovecraft cita per la prima volta il “Necronomicon” in “Nameless
1921
                       City”.
1926 23/11
                       Nasce Sai Baba (Sathya Narayena Raju) a Puttaparti, ore 5,06'
1927
                       René Guénon, "Il Re del Mondo".
1932
                       "Atlantide", film di Georg Wilhelm Pabst.
1934
                       Papiro Tulli - Negozio Egitto, trovato dal Prof. Alberto Tulli, egittologo.
1935 dc.
                       Trovato denti molari umani, 6 volte più grossi (Studioso Ralph Koengswald) di
1935.
                       giganti.
1945                   Nag Hammadi (Egitto): trovata biblioteca gnostica (II sec. d.C) di 52 volumi.
1947-1956              Qumran (Mar Morto): trovati manoscritti della biblioteca sacra degli Esseni.
........                prima 7 rotoli completi poi altri frammenti per un totale di circa 800.
1948 14/Magg           Le truppe Inglesi lasciano la Palestina.
1948 15/Magg.          Viene proclamato lo Stato di Israele
1952                   Jorge L. Borges, “El Aleph”.
1954-1955              John R.R. Tolkien, “Il Signore degli Anelli”.
1956                   Trovata mandibola gigante da (Scienziato Pei Wenchung), Caverna Lingheng
........               nel Kwansi. ...le leggende sui giganti sono vere !!!
1960                   Louis Pauwels e Jacques Bergier, "Il Mattino dei Maghi".
1960-1992              Isaac Asimov, "Ciclo della Fondazione".
1961                   Scavi archeologici della collina di Catal Huyuk (Konya, Turchia meridionale).
........               Trafugamento “Genesi dei ciottoli neri”, il più antico testo scritto esistente.
1961                   Marzo, passaggio della Cometa Hale Bopp.
1998                   Ritrovamento traduzione della “Genesi dei ciottoli neri di Catal Huyuk”,detta
...................... anche “Terzo Libro della Realta’,nella Turchia Meridionale.
2001 Sett. 11          Vengono distrutte le Torri gemelle, a seguito attacco terroristico.
2009 /31/Dic.          Il Giorno durerà esattamente 24,000336h, e tenderà ad allungarsi.
2012 /21/Dic.          Fine 13° b'ak'tun, fine ciclo Tzolkin, corrisponde anno Ebraico 5773 Teveth 8
........               Il Sistema Soalre si allinea con centro Galassia, e il Sole raggiungera’ Max
........               declinazione estrema 2012/12/21 11:17:12 -23°,43578
2121/17/01 10:19 Allineamento Planetario: Mercurio,Venere, Marte,Giove,Saturno,Urano
2576 dc.               Il Sole entra in Acquario (2.576/4.318,4 dc)




                                                                                               163
Pagina lasciata vuota
Pagina lasciata vuota
Pagina lasciata vuota
TAVOLA I SINISTRA - Rappresenta un personaggio che, con freccia (segno del volo), un aggeggio
sconosciuto, uno strano costume, siede con tre creature alle spalle che hanno poco o niente di umano: una, a
sinistra, ricorda i famosi uomini-gatto (o uomini giaguaro) olmechi, l'altra, a destra, un essere del tutto
non identificabile, mentre quella superiore ha caratteristiche chiaramente ferine. Tradotta in grafica moderna,
potrebbe sembrare l'illustrazione di uno di quei romanzi di fantascienza che ci propongono il tema di un'astronave recante a
bordo un equipaggio i cui rappresentanti appartengono a razze diverse, provenienti da
chissà quali mondi. Viaggiatori.

TAVOLA II DESTRA – Raffigura nel Codice di Dresda la Fine dell’ultima era,(21/12/2012) , la Terra sarà inondata
dall’acqua, Giustiziando il male, verrà buttata dal cielo, ed inoltre in basso e’ raffigurato il male (in nero) che per non perire,
spinge l’acqua verso la Terra – Rappresenta la fine del lungo viaggio di un’era, dove noi siamo solo una creazione, un
passaggio obbligato. Di quegli stessi dei che si erano combattuti milioni di anni fa.
                        Questo per ricordarci che tutto ha un fine dopo il principio !




                         Il presente Libro di appunti e’ sotto l’egida del Common Creative.
       Il Materiale e’ stato raccolto liberamente dalla rete, da letture di libri gratuiti e da tutto quello che
concerne la libera diffusione GRATUITA & LIBERA. (concetto Universale di Libertà, Uguaglianza, Divulgazione,
                    Parità di sapere. – A discapito di quei pochi che dettano regole per loro .)
                               Il sapere e’ cosa di tutti, non per i pochi con i soldini. !!
                          Si ringrazia per i consigli Ettore, Marcello86, ed eventuali amici.




     QUESTA PUBBLICAZIONE E’ CONCEPITA PER ESSERE LIBERA & GRATUITA
                           rev.1.6_Agosto.2010 (prossima probabile fine 2012 inizi 2011)

								
To top