Docstoc

OCCIDENTE - N° 5 (Anno V)

Document Sample
OCCIDENTE - N° 5 (Anno V) Powered By Docstoc
					All’Italia, all’Europa serve una Destra Vera, non un “succedaneo” (Pag.2)

    a




                  commenti-
 / informazioni - commenti opinioni –immagini /
 “Il nostro posto è all’aria aperta, sotto la notte limpida, arma al braccio e nel cielo le
 stelle. Che continuino gli altri nei loro festini. Noi, fuori, in vigilanza attenta, fervida e
 sicura,già presentiamo l’alba nell’allegria dei nostri cuori” –Josè Antonio De Rivera-
                        n° 5
Palermo-----------------n° 5 (Anno V) -----------19 Maggio 2013                                   Dopo settimane di voci e polemiche,
                                                                                                  l’esecutivo si è accordato su due
                                                                                                  interventi sostanzialmente cosmetici,
                                                                                                  visto che il problema su cui sono
                                                                                                  affondate tutte le maggioranze da
                                                                                                  alcuni anni ad oggi, l’assenza dei
                                                                                                  soldi, non è affatto cambiato. Per
                                                                                                  eliminare l’Imu sulla prima casa
                                                                                                  come vorrebbe il Popolo della
                                                                                                  Libertà, oppure per abbassarla sulle
                                                                                                  imprese come suggerirebbe una
                                                                                                  congiuntura sempre più tragica, non
                                                                                                  esistono infatti risorse, a meno di
                                                                                                  sforare i vincoli di bilancio europei.
                                                                                                  Una musica ancora più triste si è
                                                                  Un’Italia                       sentita in questi giorni sul
                                                                                                  finanziamento della Cassa
                                                                                                  integrazione in deroga, per la quale

                                                                 DA SBALLO !                      mancano risorse che compariranno
                                                                                                  magicamente nel decreto. La
                                                                                                                             intuire il
                                                                                                  soluzione, come ha fatto int
                                                                                                  ministro Giovannini , sarà un
                                                                                                  finanziamento a breve, se non
                                                                                                  brevissima scadenza, per poi
                                                                                                  arrivare al “ripensamento”
                                                                                                  complessivo degli ammortizzatori
                                                                                                  sociali. Visto che non ci sono soldi, si
                                                                                                  compra l’unica cosa che in teoria non
                                                                                                  costa, il tempo. Ma la PIETOSA
                                                                                                  procrastinazione a data da destinarsi,
                                                                                                  un’impostazione che vale anche per
                                                                                                  la riforma della tassazione sulla casa,
                                                                                                  è una strategia ingannevole, simile a
                                                                                                  chi getta fumo negli occhi per
                                                                                                  nascondere la realtà.
                                                                                                  Dopo due mesi di lungo tira e molla il
                                                                                                  governo Letta è partito tra i cori
                                                                                                  annuncianti l’irrinunciabilità di aver
                                                                                                  un esecutivo, ma dopo solo un paio di
                                                                                                  settimane la sua carica propulsiva si
*Non è più lecito, rimuginando o scrivendo “a destra” tornare a citare, a rimettere in            è praticamente già esaurita su un
mezzo il traditore Fini. Una prolungata, corale massiccia valanga di insulti, alla fine,                    morto.
                                                                                                  binario morto La conferma della
l’ha travolto e rinchiuso nel portabagagli s’un auto destinata alla demolizione.Non lo            strategia di Mario Monti – rispetto
                                          semplicemente, la sua partita politica in Italia è
si può più chiamare in causa perché, sempliceme                                                   degli
                                                                                                  deg impegni europei e fiducia in
stata chiusa con la più netta delle ripulse, senza sconti, senza attenuanti, senza                eventuali sconti se si fanno bene i
rinvii. “Quella” stagione è conclusa. E questa conclusione fa riemergere, e rimette               compiti – ha praticamente tolto ogni
                                                à             co-interpreti perché mai come
sotto i riflettori le responsabilità, le capacità degli altri co                                  possibilità di manovra. Letta ed i suoi
             iorni
in questi giorni di Kyenge, di Boldrini, Grasso e Pisapia, mai come in questi giorni              ministri possono esercitarsi per il
scuri d’una Italia oltraggiata in ogni modo riemerge il Dramma della Destra che non               momento nel gioco delle tre carte,
c’è in maniera corale. Caduto il “tendone” Fini si scopre l’esercito degli ex , pallido,          sperando che la maxi liquidità del
e con gli occhi arrossati rivedere la luce e dare i conti non con il passato , ma proprio         Giappone, e qualche buona novella
                                                                                                  Giapp
con uno Ieri farcito di fuor d’opera, strafalcioni,compromessi piccoli e grandi e di              dalla Germania, regali l’ossigeno che
“passi indietro”,molti dei quali irreversibili. Rispuntano colonelli e “colonnelle”,
                                       rreversibili.                                              manca già pochi passi dopo la
capitani e pretoriani di cui è facile ricordare i galloni perduti o strappati, ma di cui è        partenza. L’asfissia si chiama crisi
difficile riportare alla mente un’Uscita Nobile, un atto di Dignità, la Resistenza su una         fiscale, e per contrastarla
veramente creduta Questione di Principio. Le Necessità della Storia, le Grandi
                              ione                                                                l’illusionismo da lancio d’agenzia
Opportunità e perfino le più evidenti impellenze non sempre, non necessariamente ,                non serve a nulla. Solo ad ingannare
nella storia dell’umanità, trovano grandi Campioni o Interpreti all’altezza del ruolo.                              plaudenti.
                                                                                                  gli sprovveduti plaude
                                                  LLa grraviissssiima Crriissii iittalliiana ed
                                                    a g av ma C                     a ana ed
                                              eurropea va lletttta come un Morrbo da
                                              eu opea va e a come un Mo bo da
                                               cuii guarriirre e perr cuii non sserrvono
                                                cu gua e e pe cu non e vono
                                                  pllacebo o “mezze--mediiciine”
                                                   p acebo o “mezze med c ne”



 Ma DOVE pensi di andare senza

  l’Opzione-DESTRA ?
                                              “Essere di Destra deve significare ,specie nel Caos
dell’Italia attuale, in primo luogo, riconoscere il carattere sovvertitore dei movimenti scaturiti
dalla rivoluzione francese, siano essi il liberalismo, o la democrazia o il socialismo. Essere di
Destra deve significare, in secondo luogo, vedere la natura decadente dei miti razionalistici,
progressistici, materialistici che preparano l’avvento della civiltà plebea, il regno della
                                               mostruose,
quantità, la tirannia delle masse anonime e mostruose il dispotismo demoniaco delle “leggi”
             .
economiche. Essere di Destra significa in terzo luogo concepire lo Stato come una totalità
organica dove i valori politici predominano sulle strutture economiche e dove il detto “a
ciascuno il suo” non significa uguaglianza, ma equa disuguaglianza qualitativa. Infine, essere
di Destra significa accettare come propria quella spiritualità aristocratica, religiosa e guerriera
che ha improntato di sé la civiltà europea, e – in nome di questa spiritualità e dei suoi valori –
                                              Europa
accettare la lotta contro la decadenza di un’Europa in ostaggio agli usurai.

Disuguaglianza qualitativa, spiritualità aristocratica e guerriera, nichilismo reazionario contro
i dogmi e i miti razionalistici, progressistici e materialistici che hanno causato l’avvento della
                                         se
civiltà plebea, del dominio delle masse anonime. Una Destra che non rifiuta con chiarezza il
mito dell’eguaglianza e la concezione universalista dell’uomo, che non respinge le tentazioni
                                               Vera.
democratiche e socialiste non è una Destra Vera Che si tratti della destra liberale e liberista o
di quella sociale e socialista fa poca differenza, il discrimine sta a monte, nell’accettare o meno
                    ianza
il mito dell’uguaglianza di tutti gli essere umani e la supremazia dell’Economia.

                                                       demo-progressiste, per rappresentare
Una Destra genuina, vera, non contaminata da scorie demo
realmente un innovazione sul piano politico, economico e spirituale e ricongiungersi con il
                                         democratico
pensiero originario aristocratico e anti-democratico deve perciò respingere ogni forma di
    p                                    socialismo o il liberalismo in tutti i loro derivati.
egualitarismo che sia la democrazia, il socialis

E’ necessario capire che la nostra è una civiltà crepuscolare, giunta ormai all’ultimo stadio
egualitarista…l’appiattimento totale voluto sia dai liberali che dai comunisti è arrivato
all’ultimo atto della sua opera per mano dei primi. L’infiltrazione allogena da parte dei popoli
del sud del mondo pone in pericolo la nostra stessa esistenza di europei, rappresenta la
realizzazione pratica dell’universalismo ed è contro questi fenomeni che dobbiamo batterci,
con le armi dello studio e della cultura, per disintegrare la religione laico-progressista che li
giustifica. Buona parte della gente è con noi, l’istinto guida il popolo verso l’avversione nei
confronti di questa invasione extraeuropea di massa (sopratutto n   nelle sue forme più estranee
come l’Islam) e ultimamente anche contro i maggiori sponsorizzatori della stessa (i
                                                                           radical-chic da salotto
neocomunisti freakettoni di SEL Sinistra Arcobaleno e la sinistra PD radical
RENZIANA BOLDRINIANA E CLERICAL-COMUNISTA       COMUNISTA.
          tarsi
Accontentarsi di meno è perdere in partenza. “limare” culturalmente, per apparire più
“popolari” è spargere aceto sulle ferite o , peggio, offrire medicine dolcificate che non portano
affatto né alla guarigione, né alla attenuazione dei sintomi.
                         terapie”
Non si offrono “mezze-terapie” nei casi di tumore. Va fatto, invece, ciò che serve, ciò che è
adeguato, ciò che si deve ed è dovuto. Per nostra coscienza ed interesse oggettivo del Malato.



                                                               L'ufficio di Presidenza della Camera
                                                       dei Deputati ha esteso l'assistenza sanitaria
                                                       integrativa (gratuita, cioè pagata dai nostri
                                                       soldi) anche ai "compagni" conviventi dello
                                                         stesso sesso dei parlamentari. Una giusta
                                                        perequazione: perchè pagare i vizietti solo
                                                        degli etero..? Era un cambiamento atteso
                                                            con trepidazione da tutto il popolo.
    m                                                     Un atto "simbolico" ,ma anche no, che
                                                           restituisce serenità e dignità ai nostri
                                                                 parlamentari omosessuali....
                                                        Ovviamente, trattandosi di "situazioni di
                                                           fatto", il parlamentare ha il diritto di
                                                          notificare, di volta in volta, l'eventuale
                                                       cambio di "compagno"...(anche tra omo...si
                                                            litiga!)L'Amore DEVE avere i suoi
                                                          diritti.....Non è un bel passo avanti per
                                                                 l'Italia ?Non siete contenti ?
                                         Sull’argomento Immigrazione, la Sinistra sa di
                                         giocarsi la faccia e tende ormai ai toni isterici




IMMIGRAZIONE...sbricioliamo l'argomento così forse qualcuno capisce BENE e DAVVERO
                                      Come
.......Parliamo di "cose di casa".....Come di un “ricevimento”….particolare….

° Come fai ciclicamente, inviti a casa tua parenti ed Amici più vicini per una ricorrenza
                                     a                                        boy-friend, che ti
Una tua nipote s'è fidanzata e, senza informarti, prima, sviene in visita col boy
presenta.
E' tutto normale. Tu sorridi, gli dai il benvenuto e dopo alcuni convenevoli cortesi, lo inviti ad
accomodarsi al buffet....
Hai invitato in tutto una trentina di persone....(e "preparato" per una trentina di persone).....

Ma se suona il campanello della porta e si presentano una dozzina di ragazzi "amici" del
fidanzato della nipote...la situazione è molto diversa, il clima della riunione è alterato ,si crea
disagio, sottile, ma palpabile, in pratica loro entrano "e fanno gruppo a sè".
E la "roba" non basta per tutti.
Pazienza ! Sei una persona squisita e fai buon viso a cattivo gioco.
Inviti tua nipote a procedere ad un rito anche sommario di presentazione e li fai entrare.
     ai
Tu vai in cucina e svuoti il frigorifero ; altra coca, altre patatine, altre tartine fatte in fretta e
furia... E riesci ancora a sorridere.
Però in un angolo della mente ti rode il pensiero "E che cavolo ! Che modi ! Ma così ci si
presenta?".
                  rebbe
Poi la festa dovrebbe finire....Parenti e Amici se ne vanno, si congedano. Ma la nipote e i suoi
amici restano. Li trovi a frugare in cucina, ce n'è chiusi in bagno. alcuni giocano a carte in
                                                                           (scusa.
soggiorno. Aspetti. Si fa tardi , allora , a bassa voce, dici a tua nipote (scus ma noi domani
avremmo scuola, lavoro, mi capisci vero ?).
Tua nipote , il fidanzato e altri due se ne vanno e salutano, portandosi via però panini e bottiglie a
metà.
                                                                                          la
Chiudi la porta.....ed una decina sono rimasti. Sono assorti nel gioco, alcuni usano l play-station
dei tuoi figli. Altri sono ancora chiusi in gabinetto (non sai CHI) e dal gabinetto esce uno strano
profumo come di erbe aromatiche...
E' tardissimo, non è rimasto nemmeno il latte per la colazione di domani e NON puoi neanche
                  o.....T'è
andare in bagno.....T'è venuta soggezione persino ad entrare in camera da letto.....
CHE FAI ADESSO, SIGNORA ITALIA ?

--------------- Alcuni vedono gli alberi e non la foresta. Altri ammirano la foresta e non si
accorgono degli alberi.
Dinanzi ai Fenomeni Sociali, bisogna semplicemente NON PERDERE IL BUONSENSO e saper
vedere insieme IL TUTTO ed i dettagli, i casi umani singoli non assimilabili ad esperienze altrui.
Le foreste son fatte di faggi, di lecci, di abeti, di frassini.....




                                                                            Le circostanze della
                                                                            Storia degli uomini
                                                                          assegnano, sovente, a
                                                                              taluni il ruolo di
                                                                          "custodi della favilla".
                                                                           Dalla notte dei tempi
                                                                           questo ruolo, spesso
                                                                          indispensabile, è stato
                                                                             di pochi. Ma senza
                                                                           questi pochi...i molti
                                                                             sarebbero rimasti
                                                                             senza fuoco per le
                                                                             tappe successive.
                                                                                  Sembra un
                                                                                 ruolo umile.
                                                                               E lo è, nei fatti.
                                                                                  Ma vissuto
                                                                           consapevolmente, ha
                                                                               tale Rilievo, da
                                                                             riscaldare il cuore
                                                                            anche nei momenti
                                                                           più freddi delle notti
                                                                                più glaciali...
                        Diritti e orgoglio gay: si schiera a sorpresa pure Grasso




                                                     ,
                        ° Il Presidente del Senato, kompagno Krassov, ha battuto in volata quello
della Camera e la sig.ra Kyenge. Un recupero incredibile ! Non se lo filava nessuno e invece lui è
venuto fuori alla grande.... Ha stabilito che almeno META' degli Italiani sono malati e debbono
farsi curare.Anche Stalin pensava che i suoi avversari fossero "malati da curare".
                                                             diventano "importanti"; se non la pensi
E' un'ideuzza che prima o poi viene a tutti i komunisti che divent
                                               o
come loro... sei da curare. Magnifico biglietto da visita non propr            proprio “liberal”….
Ma il medico agli "omofobi" lo fornirebbe gratis il Servizio Sanitario Nazionale o no ?
E dato che per questi INCOERCIBILI ETEROFILI non è più praticabile la via del Manicomio (a
causa della Legge Basaglia)...che cosa propone in concreto il kompagno Krassov ?
Una terapia chimica annichilente o l'internamento in Centri d'accoglienza ? Un bel Gulag ? Il
confino nelle Isole ? Un po'di scosse elettriche ? Una nuova legge che vieti persino"certe parole" ?
            lle                                                                                                Ormai è a chi la spara più grossa
Un po' di nuove Foibe ?Una specie di Legge Scelba di natura sessista ? Punizioni esemplari a chi
sbircia ammirato persone dell'altro sesso ? Pubblico ludibrio a chi scrive ancora poesie d'amore ?
SIGNORI ! Fino a ieri questi erano INCUBI da film di fantascienza (1984, Equilibrium, Fahrenheit
451)....coi Presidenti del Senato votati da PD e5stalle, l'Incubo è divenuto REALTA'.
La Prammatica impone la Follia di Stato. E la Follia di Stato è diventata...di prammatica.
     abba
(L'Autorità Politica NON dovrebbe porsi su questi terreni).
...e stiamo ripensando....ad una Vita di "cecità"......!!!!!




                   Uno si costruisce la casa con le sue mani, ci mette tutti i suoi risparmi, il sangue e il
sudore, è l'impresa della vita sua. Il punto terminale, più alto. La Meta Mitica. Poi ci va ad abitare
con la sua famiglia, i suoi affetti, le sue cose più care. Poi perde il lavoro, non lo prende più nessuno
come manovale, troppo vecchio. Non ha più soldi, non riesce a mantenere agli studi sua figlia. Per
                                                                banca,
un debito di diecimila euro, dicansi diecimila, con una banca lo sfrattano da casa sua, sua fin
dentro le fondamenta, e l'aggiudicano a uno che si chiama, vedi caso, Sciagura. Gli tolgono le
chiavi, lui è disperato, si sente uscire pazzo, però non uccide nessuno, alla fine si dà fuoco in mezzo
ai suoi cari.La storia di Giovanni Guarascio da Vittoria è la drammatizzazione, come ne li cunti
                       a                                                                                         Ma no,
siculi, della tragedia di un popolo: la perdita della Casa. Gli italiani, popolo casalingo per                   no,
                                                                                                                 no la
eccellenza, che tutto ha investito sulla casa, intesa come affetti e solidità, cioè f             familismo    cosa non
immobiliare, il popolo più proprietario di case al mondo, si vede strappato dal suo bene principale,            è grave
la sua Tana. Tasse sulla casa, ipoteche, pignoramenti e sfratti, crollano le vendite ma vendi casa per           come
pagare i debiti o per offrire quel capitale alla speculazione finanziaria... Piovono bombe sulle case.          sembra
Cioè sulla famiglia, architrave d'Italia. Perciò Giovanni il muratore ci tocca il cuore: sacrifica la
vita sua al bene più sacro e più tangibile, il Punto Fermo.
Non puoi togliere a un uomo casa e lavoro, minargli la famiglia e pretendere che lui dica: che ci
                                                                                          restarci.
vuoi fare, è il trend globale, così va il mercato. In un’Italia così lui ha scelto di non restarci

                                            TROPPO                            La Cassazione ha bocciato il
                                          “INTEGRATI”                   Porcellum. Il buonsenso INIZIA
                                                                                   a farsi strada.
                                          COL PEGGIO                    Contestati premi di maggioranza
                                             della nostra
                                                                         diseguali (capaci di introdurre
                                                  nazionale.
                                          realtà nazional
                                                                             anomali istituzionali com
                                              Non solo ci
                                                                       l’abnorme premio alla Camera) e
                                          danneggiano coi
                                                                      liste bloccate. L'ultima parola ora è
                                          loro reati contro
                                                                                   alla Consulta.
                                            il patrimonio,
                                                                        L'ultimissima, però, SAREBBE
                                               ma, quelli
                                                                            alla Politica. Ma QUESTA
                                             catturati, ci
                                                                         maggioranza troverà su questo
                                            tocca pure di
                                              camparli in             l'accordo non trovato in 5 anni ? E
                                                galera.               tuttavia questa sentenza (mica è un
                                                                        "parere!) cambia un po' le cose.
                                            PERCHE’ NON                Abrogare lo spropositato e illogico
                                             RESTITUIRLI                premio di maggioranza e le liste
                                           IMPACCHETTATI                  bloccate adesso è "il punto di
                                            AI LORO PAESI             partenza certo" di qualsiasi ipotesi
                                             D’ORIGINE ?                  di riforma elettorale. Faranno
                                                                             melina, si scontreranno,
                                           LIBERIAMOCENE                      perderanno tempo, ma
                                              RIPULIAMO                      DOVRANNO introdurre
                                            RISPARMIAMO               cambiamenti in "quella" direzione.
                                                                           Perchè se si dovesse rivotare
                                                                          DOMANI, ci ritroveremmo a
                                                                         rivotare con la legge elettorale
                                                                       precedente : col Mattarellum, cioè
                                                                         coi collegi uninominali. Col PD
                                                                       conscio del fatto ‘essere ancor più
                                                                              debole del giorno della
                                                                               “Vittoria dimezzata”.

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Stats:
views:1
posted:6/24/2013
language:Italian
pages:4
Description: Agenzia di informazione diretta da Guido VirziBisettimanale di formazione e controinformazione.