Utilizzo dei dati dei Ring Test AIA e Accreditamento SINAL by hcj

VIEWS: 1 PAGES: 30

									Utilizzo dati dei Ring Test AIA ai
fini dell’Accreditamento SINAL
  Z- Score – Ripetibilità – Riproducibilità –
      Incertezza di misura dei metodi in
               Accreditamento


                   Vitullo Antonino
     ARA – Associazione degli Allevatori del Molise
                    PARTECIPARE AI RING TEST

Per il nostro Laboratorio è una
necessità in quanto accreditato SINAL.
             Il documento SINAL
     PT-0003 Prove valutative (Proficiency
           test), infatti, così “recita”:



Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL       2
Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL   3
                                  Ring Test AIA

• RT Routine.
• RT Carica Batterica Totale (Metodo
  fluoroptoelettronico).

• RT Carica Batterica 30° C.
• RT Cellule Somatiche.
• Altri Ring Test specialistici


Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL          4
      Utilizzo dati dei Ring Test AIA

• Qualificazione del personale.
• Riesame della Direzione.
• Validazione, Ripetibilità e
  Riproducibilità dei metodi interni.
• Incertezza di misura dei metodi
  accreditati.


Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL   5
                     Qualificazione del personale




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL            6
                          Riesame della Direzione




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL            7
                          Riesame della Direzione




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL            8
                          Riesame della Direzione




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL            9
                          Riesame della Direzione




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL            10
                          Riesame della Direzione




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL            11
                          Riesame della Direzione




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL            12
                          Riesame della Direzione




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL            13
                          Riesame della Direzione




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL            14
                          Riesame della Direzione




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL            15
                  Validazione dei metodi interni




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL           16
                  Validazione dei metodi interni




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL           17
Ripetibilità e Riproducibilità dei metodi interni
   Determinazione del pH (metodo interno)
   I valori di ripetibilità (r) e di riproducibilità (R) del metodo sono quelli del Ring
   Test di Routine per l’anno 2008 ha cui il laboratorio prende parte.
   Ripetibilità del metodo (r): 0,022
   Riproducibilità del metodo (R): 0,159




   Acidità titolabile SH° (metodo interno)
   I valori di ripetibilità (r) e di riproducibilità (R) del metodo sono quelli del Ring
   Test di Routine per l’anno 2008 ha cui il laboratorio prende parte.
   Ripetibilità del metodo (r): 0,068
   Riproducibilità del metodo (R): 0,542




  Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL                                                 18
Ripetibilità e Riproducibilità dei metodi interni




  Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL    19
Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL   20
Ripetibilità e Riproducibilità dei metodi interni




  Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL    21
Incertezza di misura dei metodi accreditati




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL   22
Incertezza di misura dei metodi accreditati




                                           U = 2 × SR


Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL                23
Incertezza di misura dei metodi accreditati
    Incertezza di misura dei metodi in accreditamento
    Per la determinazione dell’incertezza di misura si utilizza lo scarto tipo della
    riproducibilità (SR) del metodo del Ring Test di Routine a cui il laboratorio
    prende parte. La definizione di riproducibilità implica tutti i possibili contributi
    all’incertezza: effetti dovuti a differenti operatori, apparecchi, materiali di
    riferimento, etc.
    L’incertezza estesa da associare al risultato analitico sul rapporto di prova,
    secondo la formula:

                                           Y ± K x SR x u.m.
    dove:
    Y = valore misurato;
    K = fattore di copertura ( = 2)
    SR = scarto tipo di riproducibilità del ring test a cui il laboratorio ha preso parte,
    ovvero, lo scarto medio di riproducibilità dei ring test per l’anno di riferimento;
    u.m. = (unità di misura)



Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL                                                     24
                                    CONCLUSIONI




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL          25
                                    CONCLUSIONI




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL          26
                                    CONCLUSIONI




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL          27
                                    CONCLUSIONI



             I “Dati”, quindi, come elementi di
                     CONOSCENZA,
                       sono le basi della SCIENZA




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL            28
                                    CONCLUSIONI

        “La scienza è fatta di dati come una
        casa di pietre.

        Ma un ammasso di dati non è scienza

        più di quanto un mucchio di pietre sia
        una casa.”



Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL          29
                                    CONCLUSIONI


               GRAZIE PER L’ATTENZIONE




Antonino VITULLO – 10° Meeting AIA – LSL          30

								
To top