Docstoc

LA-NUOVA-STRADA-REGIONALE-N.-10-PADANA-INFERIORE-SCHEDA-TECNICA

Document Sample
LA-NUOVA-STRADA-REGIONALE-N.-10-PADANA-INFERIORE-SCHEDA-TECNICA Powered By Docstoc
					                                   Regione del Veneto
                                    Giunta Regionale
                                       Ufficio Stampa


                           COMUNICATO STAMPA

LA NUOVA STRADA REGIONALE N. 10 PADANA INFERIORE –
SCHEDA TECNICA

(AVN) – Venezia, 7 febbraio 2012

Nel tratto da completare, la “Nuova S.R. n. 10 - Padana Inferiore” si estenderà nella
Provincia di Padova per circa 17,8 km e nella Provincia di Verona per circa 7,7 km; la
sezione stradale sarà ad una carreggiata unica, con una corsia per senso di marcia, per
una larghezza complessiva di 10,5 metri. “L’intera arteria – ha ribadito l’assessore alle
politiche della mobilità del Veneto Renato Chisso – permetterà di spostare un traffico
di mezzi pesanti (compresi trasporti eccezionali) e leggeri che attualmente attraversa i
centri abitati interessati e interseca la viabilità ordinaria con incroci a raso. E’ una
situazione che crea incidenti, rallentamenti, inquinamento e notevoli disagi per le
comunità interessate e costi aggiuntivi per i trasporti. Con la nuova strada tutte queste
problematiche verranno eliminate o comunque drasticamente ridotte, dando fiato ad
un’area del veneto che ha bisogno per i cittadini e la sua economia di una infrastruttura
moderna, scorrevole e sicura”
Sotto il profilo della programmazione, la realizzazione in nuova sede della nuova
“Padana Inferiore” è condivisa a livello nazionale (l’opera è ricompresa nell’Intesa
Generale Quadro fra Governo e Regione del giugno ad integrazione dell’ 8°
Programma delle Infrastrutture Strategiche nazionali) e dalle amministrazioni
provinciali e comunali interessate. Nella programmazione regionale è inserita come
opera da realizzare tramite l’istituto della concessione.
Il progetto preliminare del tracciato in nuova sede, fra il Comune di Carceri, località
Palugana (in Provincia di Padova), e il Comune di Legnago, località Orti (in Provincia
di Verona) è stato approvato dalla Giunta veneta, ai fini della procedura di Valutazione
di Impatto Ambientale, nel settembre 2010, previo parere della Commissione
Regionale VIA dell’agosto precedente. Nell’agosto del 2011 è stato sottoscritto un
Protocollo d’Intesa tra Regione Veneto, Provincia di Padova, Provincia di Verona e
Veneto Strade S.p.A. per l’affidamento in concessione della progettazione e
realizzazione della tratta tra Carceri e Legnago, con gestione di tutta la nuova S.R. 10
compresa tra le strade statali S.S. n. 16 “Adriatica” e la n. S.S. 434 “Transpolesana”,
per un’estesa complessiva di circa 41 km. La Direzione Regionale Strade Autostrade e
Concessioni ha quindi redatto il progetto preliminare da porre a base della gara di
concessione, che prevede un importo complessivo di 250 milioni, oltre all’IVA, per un
totale di 291.904.521,03 euro; la Regione interviene con una quota di capitale pubblico


                           Giunta Regionale del Veneto - Ufficio Stampa
      Palazzo Balbi, Dorsoduro 3901 – 30123 Venezia - tel. 041 279 2910 fax 041 279 2917
                e-mail: ufficiostampa@regione.veneto.it - www.regione.veneto.it
                                    Regione del Veneto
                                     Giunta Regionale
                                        Ufficio Stampa

regionale pari a complessivi 35.443.644 euro: la differenza dovrà pertanto trovare
copertura finanziaria con l’investimento di capitali privati, con rientro del capitale
investito tramite gli introiti derivanti dal periodo della concessione.
Il progetto preliminare è stato approvato dal punto di vista tecnico ed economico con
decreto del Dirigente della Direzione Strade Autostrade e Concessioni nel novembre
del 2011. Sotto il profilo urbanistico l’opera è conforme agli strumenti pianificatori dei
Comuni interessati: Carceri, Ospedaletto Euganeo, Ponso, Santa Margherita d’Adige,
Megliadino San Fidenzio, Casale di Scodosia, Montagnana, Urbana (in Provincia di
Padova), Bevilacqua, Minerbe e Legnago (in Provincia di Verona).
L’aggiudicazione avverrà con il criterio della offerta economicamente più vantaggiosa,
determinata sulla base dei criteri che verranno individuati puntualmente nel bando di
gara e nella successiva lettera di invito, sulla base dei seguenti elementi di valutazione:
Elementi qualitativi:
- Valore tecnico ed estetico:
a) Caratteristiche tecniche delle tipologie di costruzione delle opere e della qualità dei
materiali, anche in funzione della durabilità
b) Caratteristiche estetiche ed ambientali dell’opera
- Caratteristiche della gestione dell’opera
- Condizioni di sicurezza per la circolazione
Elementi quantitativi:
- Durata dell’esenzione da pedaggio per il traffico residente
- Estensione dell’esenzione da pedaggio per il traffico residente
- Durata della concessione
- Tempo complessivo di costruzione
- Entità del contributo pubblico in conto capitale.
Tra i criteri di valutazione delle offerte, risulta rilevante il riferimento all’esenzione ed
estensione del pedaggio per i cittadini residenti. La concessione è prevista per una
durata di 40 anni.

IN ALLEGATO I TRACCIATI

Comunicato n. 203-2012 (TRA)
S.C.




                            Giunta Regionale del Veneto - Ufficio Stampa
       Palazzo Balbi, Dorsoduro 3901 – 30123 Venezia - tel. 041 279 2910 fax 041 279 2917
                 e-mail: ufficiostampa@regione.veneto.it - www.regione.veneto.it

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:0
posted:4/23/2013
language:Unknown
pages:2