87

Document Sample
87 Powered By Docstoc
					                                      ORGANIZZAZIONE DELL’ISTITUTO                                                                                                      ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE
         Dirigente scolastico                               Le forme di partecipazione                    Gli studenti (a.s. 2002-03)
    Prof.ssa Maria Grazia Liverani
     Vicario del Dirigente Scolastico
                                                               Consiglio D’Istituto
                                                  Presieduto dal Dirigente Scolastico, è un
                                                                                                          637 frequentanti, 31 classi:                              LEONARDO DA VINCI
                                                                                                             Biennio comune
                                                                                                                                                           via Galileo Galilei, 1 – 30026 PORTOGRUARO (VE) - tel. 0421/284811 - fax 0421/284819
             Prof. Lucio Zanon                    organo elettivo composto dai rappresentanti
                                                  di docenti, studenti, personale ATA e               6 classi prime         159 studenti
     Direttore dei Servizi Generali ed
              Amministrativi
                                                  genitori; sede di interscambio delle informa-
                                                  zioni e di dibattito orientativo verso gli
                                                                                                      6 classi seconde       139 studenti                 VETF02000L – c.f. 83003130271 – http://www.itisdavinci.it – email: amministrazione@itisdavinci.it
           Rag. Pietro Santaliana                 indirizzi didattico-educativi generali; adotta il        Triennio Meccanica
                                                                                                      2 classi terze          32 studenti
                                                  P.O.F. dopo averne definiti gli indirizzi gene-                                                                                                                              SINTESI del
                                                                                                                                              P.O.F.
              Collegio Dei Docenti
Composto dai docenti in servizio presso           rali e le scelte di gestione; assume, in            2 classi quarte         32 studenti
l’istituto, è presieduto dal Dirigente Scola-
stico, si avvale della collaborazione delle:
                                                  conformità al POF per gli aspetti di
                                                  competenza, le iniziative e le deliberazioni
                                                                                                      2 classi quinte         41 studenti
                                                                                                         Triennio Elettrotecnica
                                                                                                                                                                                             PIANO dell’OFFERTA FORMATIVA
                                                                                                                                                                                   Il documento che presenta l’istituto agli utenti, evidenzia i percorsi didattici ed organizzativi, le attività
             Funzioni obiettivo
                                                  accessorie alla attuazione dello stesso.                   ed Automazioni                    a.s. 2003 - 2004                   integrative che concorrono alla crescita culturale, civile e professionale delle studentesse e degli studenti.
8 docenti incaricati per le seguenti aree:                   Consigli di classe                       1 classe terza          25 studenti
   la gestione del P.O.F.                             Assemblea studentesca di classe                 1 classe quarta         18 studenti
                                                                                                      1 classe quinta         15 studenti   Costituiscono parte integrante del                    Programmazione Didattica Generale                Statuto delle / gli studentesse / studenti
   il sostegno al lavoro dei docenti                  Assemblea studentesca di Istituto
                                                                                                                                            P.O.F. gli allegati elencati a fianco, i              Criteri e strumenti di valutazione               Storia dell’I.T.I.S. “Leonardo da Vinci”
   interventi e servizi per gli studenti                Rappresentanti degli studenti                      Triennio Elettronica
   realizzazione di progetti formativi d’intesa                                                                                             quali possono essere richiesti                        Progetti delle attività in orario                Aspetti della realtà socio-economica e
                                                             Comitato genitori                             e Telecomunicazioni
   con enti ed istituzioni esterni alla scuola.            Comitato di garanzia                       2 classi terze          37 studenti
                                                                                                                                            presso la Segreteria Didattica o                      curricolare ed extra curricolare                 scolastica del Veneto Orientale
                                                                                                      2 classi quarte         32 studenti   prelevati direttamente dal sito web                   Regolamenti interni dell’istituto                Laboratorio Prove Materiali
             Funzioni Particolari
Coordinatori Biennio propedeutico.                          Il personale (a.s. 2002-03)               2 classi quinte         29 studenti
                                                                                                                                                                             Per la formulazione del Piano dell’Offerta Formativa sono state definite:
Coordinatore Specializzazione Meccanica                       L’organico docente                             Triennio Edilizia              finalità ed obiettivi educativi
Coordinatore Specializzazione                           2    insegnanti di religione                  1 classe terza          28 studenti        Produrre istruzione (conoscenze, il sapere), formazione (competenze, il saper fare), educazione (comportamenti e capacità di inserirsi
Elettrotecnica e Automazione                           78    insegnanti a tempo indet.nato            2 classi quarte         33 studenti        criticamente nella società, il saper essere), orientamento (capacitò di attuare scelte responsabili per il mondo del lavoro e per gli studi
Coordinatore Specializzazione                          15    insegnanti a tempo determinato           1classe quinta          16 studenti        universitari);
Elettronica e Telecomunicazioni
Coordinatore Sperimentazione Edilizia
                                                                Il personale ATA                                                                 far maturare gli studenti sul sapere del loro tempo e sulla cultura del lavoro,
                                                        (Ausiliario Tecnico Amministrativo)                                                      all’interno di un percorso storicistico e di uno studio disciplinare polivalente;
Referente per l’orientamento
                                                                   comprensivo di                                                                far acquisire metodologie e abilità di tipo induttivo da rafforzare e concludere
Referente per l’Educazione alla Salute                                                                                                           nel biennio e tipo deduttivo da costruire nel triennio: astrazione e
                                                             8 Funzioni Aggiuntive
Referente CIC
                                                       10    Assistenti Amministrativi                                                           trasferimento autonomo di conoscenze e concetti da un campo all’altro;
Commissione Elettorale                                                                                                                           porre come obiettivo di base, trasversale a tutte le discipline, l’educazione
Commissione Formazione Classi                           8    Assistenti Tecnici
                                                       16    Collaboratori scolastici                                                            linguistica linguaggi verbali e non, processi di comparazione e produzione,
Prime e Terze                                                                                                                                    specificità terminologiche, etc..., nonché un’attitudine/abitudine stabile alla
                                                                                                                                                 lettura ed alla produzione scritta;
                                                                                                                                                 far maturare atteggiamenti/comportamenti razionali, responsabili, solidaristici.
                 L’edificio ampio e moderno che ospita l’I.T.I.S. “Leonardo da Vinci” comprende:                                             criteri metodologici:
     27 aule spaziose per le lezioni frontali                             1 aula ricevimento genitori                                        gradualità            non tutto subito, ma qualcosa che va costruito nel tempo;
     5 laboratori per il biennio: Informatica, Fisica,                    1 aula docenti                                                     operatività           quanto proposto non solo è fattibile, ma già viene realizzato
                                                                                                                                                                   e provato sul campo;
        Chimica, Biologia, Disegno                                        1 laboratorio Linguistico                                          sperimentabilità      quanto realizzato è suscettibile di verifiche in corso di attuazione;
     15 laboratori per i trienni:                                         1 laboratorio Matematica triennio                                  collegialità          il più possibile coinvolgente, per coagulare in itinere esperienze e consensi, formare mentalità nuove ed
        Meccanica: tecnologia, robotica, cad-cam,                         1 aula CIC                                                                               affermare più moderni metodi di lavoro.
        macchine, torneria, saldatura;                                    1 Aula Magna (circa 300 posti)
        Elettrotecnica: tdp-sistemi automatici, cae,
        elettrotecnica;
        Elettronica: sistemi automatici, tdp,
                                                                          1 palestra coperta attrezzata
                                                                          1 campo polifunzionale esterno
                                                                          2 parcheggi riservati
                                                                                                                                             m   eccanica                  e   dilizia
                                                                                                                                                                                                                                      Le nuove proposte
                                                                                                                                                                                                      La principale innovazione per l’a.s. 2003-04 è costituita da un
                                                                                                                                                                                                      progetto di istituto finalizzato a contrastare gli insuccessi scolastici e
        elettronica, telecomunicazioni;                                   1 bar interno.                                                                                                              a migliorare ed ampliare l’offerta formativa.
        Edilizia: cad, cantiere-prove materiali.                         Le varie aule multimediali e i laboratori contano di
     1 aula per la multimedialità                                        una dotazione di 190 computer collegati alla rete                                                                            Gli interventi proposti per il Biennio per la riduzione degli insuccessi
     1 biblioteca con sala di lettura (6000 volumi)
     1 aula proiezioni - sussidi audiovisivi
                                                                         INTRANET d’istituto con accesso (controllato) ad
                                                                         INTERNET.                                                           e lettronica e
                                                                                                                                             telecomunicazioni
                                                                                                                                                                           e lettrotecnica
                                                                                                                                                                           ed automazione
                                                                                                                                                                                                      e della dispersione scolastica possono essere così sintetizzati:
                                                                                                                                                                                                          riduzione del numero di studentesse/studenti per classe
                                                                                                                                                                                                          riorganizzazione di alcuni insegnamenti in moduli quadrimestrali
                                                                                                                                                                                                          con conseguente riduzione del numero di materie settimanali
                                                                         L’educazione fisica e l’attività sportiva                                                                                        corsi di recupero articolati
                                                                                                                                            Produzione meccanica e      Produzione edilizia nel           attività di eccellenza volte a valorizzare l’interesse e l’impegno
                                                  L'istituto è dotato di una palestra di notevoli dimensioni, efficacemente attrezzata e    organizzazione aziendale    nuovo e nel costruito
                                                  regolamentare per lo svolgimento di tutte le attività ginniche ed atletiche e per gli                                                                   mediante approfondimenti tematici, stage, ecc.
                                                  sport tradizionali (basket-pallavolo-
                                                                                                                                                                        Qualità dei sistemi           Per ciascun triennio di specializzazione sono stati fissati due filoni
                                                  pallamano).                                                                               Progettazione e
                                                                                                                                                                        costruttivi: eco-             tematici che caratterizzano le competenze e gli approfondimenti
                                                  Impianti esterni completano la                                                            disegno industriale
                                                                                                                                                                        costruzioni e comfort         formativi e che prefigurando una sinergia dei singoli sotto-progetti
                                                  dotazione ed ampliano le possibi-
                                                  lità della pratica sportiva.                                                                                                                        puntano a far acquisire abilità e competenze più vicine alle necessità
                                                  La vicinanza della Piscina Comu-                                                                                                                    del territorio e alle inclinazioni dello studente.
                                                  nale permette l'integrazione delle                                                        Informatica, telematica e   Elettrotecnica ed             Fatto salvo un percorso che prevede per tutti il raggiungimento di
                                                  attività di Educazione Fisica con                                                         multimedialità              impianti elettrici            una maturazione personale e tecnica di base, le competenze del
                                                  corsi di nuoto per gli studenti che                                                                                                                 filone scelto risulteranno più marcate per chi vorrà seguire i “percorsi
                                                  intendono avvalersene.                                                                    Telecontrolli,                                            di eccellenza”: attività integrative extracurricolari, conferenze ed
                                                                                                                                                                        Automazioni e controlli
 Il Progetto Nuoto è rivolto agli studenti del biennio, per gli studenti del triennio                                                       microprocessori e                                         incontri con tecnici e professionisti del settore, progetti in
 sono programmate gare di nuoto interclassi e interistituti.                                                                                comunicazioni satellitari                                 collaborazione con le altre specializzazioni.
            I. T. I. S. LEONARDO DA VINCI Portogruaro (VE)                                                                                             QUADRO ORARIO TRIENNIO                                    EDILIZIA

                       BIENNIO PROPEDEUTICO                                                                                                                                     MATERIE                        anno TERZO                QUARTO            QUINTO
                                                                                                                                                                                                                                (Lab.)         (Lab.)             (Lab.)
                           Coordinatore dell’indirizzo prof. Remigio Cocolo                                                                                                     Religione/Attivita’ alternativa           1              1                1
    I primi due anni di questo Istituto Tecnico   La struttura del biennio attuale prevede i corsi del primo
                                                                                                                                                                                Lingua e Lettere Italiane                 3              3                3
sono rivolti alla preparazione generale e         anno come scuola dell’obbligo, quindi di preparazione                                                                         Storia ed educazione civica               2              2                2
non si differenziano in rapporto agli             generale, utili per poter continuare i corsi del secondo anno                                                                 Complementi tecnici di
indirizzi; solo dopo il secondo anno viene        che diventa anche percorso didattico di orientamento agli                                                                     Lingua straniera                          2              -                 -
scelto il triennio di specializzazione.           studi dei corsi triennali.                                                                                                    Matematica                                3              2
Durante il primo anno sono previste                   La proposta di nuova organizzazione ha come obiettivi:
iniziative rivolte ad accertare l'adeguatezza                                                                                               Lezione in aula
                                                                                                                                                                                Diritto                                                  3                3
                                                            1) Ridurre la dispersione scolastica
della scelta scolastica operata dagli                       2) Migliorare l’offerta formativa                                                                                   Tecnologia dei materiali e
studenti: ad una prima fase di accoglienza        Gli interventi più significativi per contrastare la dispersione                                                               Laboratorio                               5 (2)          4 (1)+1*         5 (2)+1*
ed analisi delle varie competenze segue           scolastica consistono nel contenere il numero di allievi per                                                                  Scienza delle costruzioni                 4              5 +1*            5 +1*
l'avvio di attività di sostegno o l’avvio di      ogni classe e riorganizzare alcuni insegnamenti (materie)                                                                     Disegno di costruzioni e
attività di ri-orientamento degli studenti, con   per moduli quadrimestrali in modo da rendere meno pesante                                                                     Progettazione                             6              5                5
l’individuazione di percorsi scolastici più       e più efficace il tempo scuola che anche per quest’anno
consoni alle specifiche potenzialità.             scolastico sarà impegnativo, contando 36 ore settimanali.
                                                                                                                                                                                Estimo                                    2              3                3
                                                                                                                                                                                Topografia e Disegno
                                                                                                                                                                                topografico                                 -            4 +1*            4 (2)+1*
   NUOVA STRUTTURA FUNZIONALE DEL BIENNIO                                                                                                                                       Impianti tecnici e Reparti di
                                                                                          FINALITÀ
                                                                                                                                                                                lavorazione                               2              2                3 (2)+1*
                                                                            Promuovere un raccordo/comple-tamento                                                               Chimica applicata                         3 (1)          -                -
            SCUOLA MEDIA (CICLO PRIMARIO)                                   organico del ciclo educati-vo-didattico della
                                                                            scuola dell'obbligo.
                                                                                                                                                                                Esercitazioni nei Reparti di
                                                                            Promuovere il senso di identità perso-nale,              Esercitazione con telemetro                cantiere                                 3               3                2
                                                                            di responsabilità, di autonomia.                                                                    Educazione Fisica                        2               2                2
  BIENNIO PROPEDEUTICO (PRIMA FASE CICLO SECONDARIO)
                                                                            Far acquisire un atteggiamento di rispetto                                                                  TOTALE ORE                       38 (3)              38 (1)            38 (6)
                                                                            delle persone, del materiale, dei beni
                                                                            comuni..                                        Tra parentesi sono indicate le ore di lezione da effettuarsi con il sopporto del laboratorio.
                                                                                                                            Con +1* sono indicate le ore di codocenza nell’area di progettazione
                                                                            Promuovere la consapevolezza della
                  PROGETTO GENERALE                                         continua evoluzione e trasformazione del
                  PER L’ACCOGLIENZA E                                       sapere (tecnico-scientifico).                                                        Dipartimento di Edilizia con competenze in:
                   L’ORIENTAMENTO IN
                                                                            Far comprendere l'importanza di dominare
                        ENTRATA                                                                                                Produzione edilizia nel nuovo e nel costruito                 Qualità dei sistemi costruttivi: eco-costruzioni e comfort
                                                                            le procedure formali dei saperi tecnico-
                                                                            scientifici.                                       Nuove tecniche di rilievo                                     Eco-costruzione
                                                                            Sviluppare il senso della solidarietà,             Diagnostica degli edifici                                     Ottimizzazione dell’integrazione dell’edificio con il sito
           ATTIVITA’                           ATTIVITA’                    utilizzando anche le competenze tecnico-           Tecniche di recupero strutturale                              Compatibilità ambientale dei processi e dei prodotti
         CURRICOLARI                      EXTRACURRICOLARI                  scientifiche per scopi umanitari.                    Le fondazioni                                               Eco-gestione
    Programmazione                       Seconda lingua                     Valorizzare le competenze e le atti-tudini           La muratura                                                 Basso consumo energetico
    didattica ed educativa               straniera                          individuali, procedendo ad un continuo               I solai
                                                                                                                                                                                             Raccolta differenziata dei rifiuti
    Programmazione aree                  Educazione                         recupero e potenziamento.                            Le coperture
                                                                                                                                                                                             Comfort
    di progetto                          Interculturale                     Promuovere la formazione di capacità               Tecniche di restauro
                                                                            progettuali e di scelta in vista di un             degli elementi di finitura
                                                                                                                                 Gli intonaci
                                                                            riorientamento/orientamento.
                                                                                                                                 I pavimenti
                  PROGETTI CON ATTIVITA’                                    Saper decodificare e usare la molteplicità           Gli infissi
            CURRICOLARI ED EXTRACURRICOLARII                                dei linguaggi nei contesti specifici d'uso.
       Progetto EDUCAZIONE ALLA SALUTE                                      Sviluppare capacità per trattare processi di              Corso di Storia dell’Architettura                          Corso sui Sistemi di climatizzazione passiva
       Progetto NUOTO                                                       attività astratte e non di routine                         e delle Tecniche Costruttive
       Progetto ABILITA’ ESPRESSIVE                                         Sviluppare capacità per lavorare in gruppo          Rilievo architettonico come indagine storica                    Tecnologie costruttive per il risparmio energetico
       Corso CAD                                                            in modo interattivo.
                                                                                                                                Laboratori, reparti          In tutte le discipline tecniche caratterizzanti il corso sono stati istituiti laboratori che ogni anno
                                                                                                                                e aule speciali              vengono verificati nella loro struttura organizzativa e progettati nel loro sviluppo.

                 PROGETTO GENERALE                                                                                           Laboratorio tecnologico                                          Reparto di cantiere
                  ANTIDISPERSIONE E                                                                                          per lo studio, la verifica e la certificazione                   per le esercitazioni pratiche, lo studio di parti strutturali e
                 PER L’ORIENTAMENTO /                                                                                        prestazionale dei materiali edili;                               dei materiali edili;
                  RI-ORIENTAMENTO IN                                                                                         Laboratorio di progettazione                                     Laboratorio d'impianti
                         USCITA                                                                                              e disegno automatico                                             per le esercitazioni pratiche sui fluidi , prove sulle
                                                                                                                             per le esercitazioni grafiche e di progettazione                 macchine idrauliche, termiche e l'utilizzo dell'energia
                                                                                                                             edile;                                                           solare.
ACCESSO AL         ACCESSO AD          ACCESSO ALLA     ACCESSO AL                                                           Laboratorio topografico
 TRIENNIO             ALTRE             FORMAZIONE      MONDO DEL                                                            per le esercitazioni pratiche di rilievo anche con
  FINALE             SCUOLE           PROFESSIONALE       LAVORO                                                             tecniche informatiche;
                    I. T. I. S. LEONARDO DA VINCI Portogruaro (VE)                                                                                                                     QUADRO ORARIO BIENNIO
                   Perito Industriale per l’EDILIZIA                                                                                                                                                 Tradizionale            anno          PRIMO                  SECONDO
                                                                                                                                                                                               MATERIE                                                Lab.                 Lab.
                                 Coordinatore dell’indirizzo prof. Gabriele Furlanis                                                                                                           RELIGIONE / ATT. ALTERNATIVA                1                       1
La sperimentazione edilizia si propone di adeguare i contenuti              Conoscenze                                                                                                         ITALIANO                                    5                       5
disciplinari dell'indirizzo alla formazione dell'attuale figura             La preparazione del perito edile si basa prevalentemente                                                           STORIA                                      2                       2
professionale del tecnico intermedio nel settore delle costruzioni          sul possesso di capacità grafico-progettuali relative alle
civili, industriali e nel rilievo topografico del territorio urbano. Le     nuove costruzioni e agli interventi di ristrutturazione e di                                                       GEOGRAFIA                                   3                       -
aree operative dell'indirizzo e l'articolazione delle materie               concrete conoscenze inerenti l’organizzazione, la gestione,
tecniche risultano essere:                                                  la produzione edilizia e il rilievo topografico.                               Aula disegno tecnico                MATEMATICA                                  5          (2)          5       (2)
- l'area della progettazione, delle costruzioni e del                       Competenze                                                                                                         INGLESE                                     3          (*)          3       (*)
     dimensionamento strutturale;                                           Coerentemente con le finalità il diplomato dovrà essere in
- l’area della         tecnologia dei materiali, dei processi di            grado di:                                                                                                          DIRITTO ed ECONOMIA                         2                       2
     produzione edilizia e degli impianti;                                  - progettare, realizzare, conservare, trasformare e                                                                BIOLOGIA                                    -                       3       (*)
- l'area giuridica, del diritto, estimativa e del rilievo topografico.          migliorare opere civili di caratteristiche coerenti con le
In esse si esplicano le attività del perito edile alla luce delle               competenze professionali;                                                                                      SCIENZE della TERRA                         3          (*)          -
norme che regolano la progettazione preliminare e definitiva, il            -    operare, anche in gruppi di lavoro, nell’organizzazione,
dimensionamento strutturale, il dimensionamento impiantistico, la               assistenza, gestione e direzione di cantieri;
                                                                                                                                                                                               FISICA e LABORATORIO                        4          (2)          4       (2)
stesura dei progetti esecutivi per la produzione edilizia, il rilievo       - organizzare e redigere computi metrici, preventivi e                                                             CHIMICA e LABORATORIO                       3          (2)          3       (2)
topografico a fini catastali, la gestione dei cantieri ed il controllo          consuntivi e, a tenere i regolamenti registri di cantiere,
della qualità dei materiali anche con l'uso dei programmi                       anche con l’ausilio di mezzi informatici;                                                                      TECNOLOGIA e DISEGNO                        3          (2)          6       (3)
informatici. Il corso nell’ambito dell’autonomia permette di                - progettare e realizzare modesti impianti tecnologici                                                             EDUCAZIONE FISICA                           2                       2
adeguare gli insegnamenti alle continue trasformazioni in atto                  (idrici, igienico-sanitari, termici), anche in funzione del
fornendo allo studente quegli schemi e quelle nozioni che lo stato              risparmio energetico;                                                                                          TOTALE ORE                                  36         (8)         36       (9)
scientifico delle varie discipline ha raggiunto e consentono di             - effettuare rilievi utilizzando i metodi e le tecniche                Disegno Tecnico al Computer (CAD)
produrre modificazioni nel tempo storicizzando i fenomeni. Il                   tradizionali e conoscendo quelle più recenti (con
                                                                                                                                              Tra parentesi sono indicate le ore svolte in laboratorio, l’asterisco indica la possibilità di svolgere attività di
tentativo e' quello di far si' che l'analisi dei problemi, i                    applicazioni relative alla rappresentazione del territorio
procedimenti e le tecniche di risoluzione dei medesimi                          urbano);                                                      laboratorio a seconda degli argomenti trattati.
consentano agli allievi di passare dalla pura e semplice                    - inserirsi in gruppi di lavoro per la progettazione;
applicazione di regole e concetti all'elaborazione di modelli e di          - effettuare accatastamenti e stime in ambito urbano.
                                                                                                                                                                                        La Nuova Organizzazione del Biennio
teorie idonee ad interpretare e risolvere ampie classi di                   Capacità                                                                                                                                                            Arch. Remigio Cocolo
fenomeni. Lo studio delle varie discipline fa riferimento, ove              La formazione, integrata da capacità linguistico-espressive        Gli insegnamenti di Fisica e Laboratorio, Chimica e Laboratorio, Scienze della Terra, Storia, Diritto, Geografia
possibile, a problemi concreti che richiedono per il proprio                e logico-matematiche, sarà completata da buone                     sono articolati in moduli quadrimestrali, mentre i rimanenti (Italiano, Matematica, Religione) per il loro
sviluppo la partecipazione attiva degli allievi e favoriscono la            conoscenze economiche, giuridiche ed amministrative, al            carattere di cultura generale vengono svolti nell’arco dei due quadrimestri; in questo modo le materie che gli
formazione di un ambito mentale conforme alle competenze                    fine di consentire al diplomato l’inserimento in situazioni di
professionali dell'indirizzo. Sul piano didattico si cerca di mettere       lavoro diversificate e/o la prosecuzione degli studi a livello
                                                                                                                                               allievi devono affrontare nei due quadrimestri si riducono a 8/9 insegnamenti, anziché gli attuali 12.
gli studenti in grado di ripercorrere l'itinerario tipico della ricerca e   universitario. Il livello di formazione, orientato verso una       Il miglioramento dell’offerta formativa viene organizzato verso la fine del modulo mediante:
della progettazione, senza accontentarsi di utilizzare                      operatività professionale di grado intermedio, sarà                     Corsi di recupero che precedono la valutazione di fine modulo; qualora alcuni obiettivi non fossero
passivamente le indicazioni dei manuali e dei trattati.                     raggiunto tramite l’acquisizione dei principi e dei metodi             raggiunti, gli allievi potranno recuperare con lo studio individuale e far valutare la loro preparazione in due
L'impostazione di una ricerca e la attivazione di un progetto in            fondamentali delle aree di competenza. Inoltre frequenti               date fissate dal consiglio di classe nel modulo successivo.
ambito interdisciplinare hanno anche la finalità di far riconoscere         esercitazioni e incontri con esperienze reali renderanno                Attività di eccellenza volte a valorizzare gli interessi e le aspirazioni degli studenti più meritevoli.
la complessità dei problemi, i limiti disciplinari e professionali, al      familiari all’alunno le moderne tecniche operative e ne
fine formare in futuro un tecnico, anche con capacità di                    stimoleranno la propensione al continuo aggiornamento,
inserimento in ambiti e/o gruppi di lavoro definiti da precise              una volta diplomato.                                                                              QUADRO ORARIO NELL’ORGANIZZAZIONE MODULARE
competenze tecnico-scientifiche.
                                                                                                                                               L’iscrizione alle sezioni con                                                                       Organizzazione
                                                                                                                                                                                    Organizzazione               Organizzazione
                                                                                                                                               orario modulare è volontaria                                                                     Modulare minima (altre
                                             Le nuove proposte del Dipartimento                                                                                                   Modulare (sez. A - D)        Modulare (sez. A - D)
                                                                                                                                                    e a numero chiuso.                                                                               due sez. )
                                                                                            Arch. Gabriele Furlanis                                       anno                           PRIMO                       SECONDO                                PRIMO
Il corso sperimentale di edilizia è stato caratterizzato da continue attività
di aggiornamento dei contenuti didattici e formativi.                                                                                          MATERIE                            1° Quadr.    2° Quadr.       1° Quadr.     2° Quadr.          1° Quadr.          2° Quadr.
Necessità del mercato (professionalità negli interventi di ristrutturazione edilizia, recupero e restauro di edifici                           RELIGIONE / ATT. ALTERNATIVA        1            1               1             1                   1                    1
storici), nuova organizzazione produttiva (riorganizzazione del cantiere per la sicurezza e razionalizzazione                                  ITALIANO                            5            5               5             5                   5                    5
produttiva), aumentata richiesta prestazionale della qualità edilizia (coibentazione termo-acustica e durabilità
dei materiali), l’evoluzione tecnologica (domotica), il risparmio energetico durante la costruzione e nella                                    STORIA                              4            -               2             2                   2                    2
gestione degli edifici e la ricerca di qualità ambientale richiedono una rivisitazione dei contenuti didattici e una                           GEOGRAFIA                           6            -                -             -                  3                    3
riproposta dell’azione formativa sintetizzata nei seguenti titoli:
                                                                                                                                               MATEMATICA                          5     (2)    5     (2)       5      (2)    5      (2)          5      (2)           5   (2)
                                                              Produzione edilizia nel nuovo e nel costruito.
                                                                                                                                               INGLESE                             3     (*)    3      (*)      3      (*)    3      (*)          3         (*)        3   (*)
                                                              Qualità dei sistemi costruttivi: eco-costruzioni e comfort.
                                                                                                                                               DIRITTO ed ECONOMIA                 4            -               2             2                   2                    2
                                                       A tale scopo si propone che i presenti contenuti diventino le linee                     BIOLOGIA                            -            -               3      (*)    3      (*)          -                    -
                                                       guida di riferimento per l’elaborazione dei progetti da inserire nel                    SCIENZE della TERRA                 -      -     6      (*)       -             -                  6         (*)        -
                                                       POF 2003/2004 e si attivino:
                                                                                                                                               FISICA e LABORATORIO                -      -     8     (4)       4      (2)    4      (2)          4      (2)           4   (2)
                                                             attività integrative, conferenze e incontri con aziende, tecnici e                CHIMICA e LABORATORIO               -      -     6     (4)       3      (2)    3      (2)          3      (2)           3   (2)
                                                             professionisti di settore;                                                        TECNOLOGIA e DISEGNO                6     (4)    -       -       6      (3)    6      (3)          -          -         6   (4)
                                                             aggiornamento di alcuni programmi delle materie tecniche
                                                             caratterizzanti il corso.                                                         EDUCAZIONE FISICA                   2            2               2             2                   2                    2
                                                                                                                                               TOTALE ORE                         36            36              36            36                 36                36
             I. T. I. S. LEONARDO DA VINCI Portogruaro (VE)                                                                    QUADRO ORARIO TRIENNIO                         ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE
         Perito Industriale per la MECCANICA                                                                                                                          MATERIE                     anno TERZO           QUARTO       QUINTO
                                                                                                                                                                                                            (Lab.)       (Lab.)       (Lab.)

                           Coordinatore dell’indirizzo prof. Domenico Cester                                                                                          Religione /
                                                                                                                                                                      Attivita’ alternative                1            1            1
Il triennio di specializzazione per la meccanica si       Il perito industriale per la meccanica possiede le
                                                                                                                                                                      Lingua e Lettere Italiane            3            3            3
propone di formare una figura professionale               conoscenze, competenze e capacità di seguito descritte
capace di inserirsi in realtà produttive del settore      Conoscenze                                                                                                  Storia                               2            2            2
metalmeccanico e dei servizi intersettoriali alle         il p.i.m. conosce i principi fondamentali di tutte le                                                       Lingua Straniera (Inglese)           3            3            2
aziende industriali caratterizzate da una rapida          discipline necessarie della formazione di base nel                                                          Matematica                           4            3            3
evoluzione, sia dal punto di vista tecnologico sia da     settore meccanico ed in particolare delle caratteristiche           Laboratorio Misure Elettriche
                                                                                                                                                                      Economia Industriale
quello dell’organizzazione del lavoro.                    di impiego, dei processi di lavorazione e del controllo di                                                  ed Elementi di Diritto                            2            2
Il contesto economico-produttivo di riferimen-to è        qualità dei materiali; delle caratteristiche funzionali e di
quello delle P.M.I. del Veneto Orientale,                 impiego delle macchine utensili; della organizzazione e                                                     Meccanica e Macchine                 3
dell’Opitergino e del Friuli Occidentale.                 gestione della produzione industriale; dei principi di                                                      Elettrotecnica                       6    (3)     5    (3)     6       (3)
Ulteriori possibilità occupazionali sono offerte dai      funzionamento delle macchine a fluido; delle norme                                                          Elettronica                          4    (2)     3
comparti artigianali dell’impiantista termo-idraulica     antinfortunistiche e della sicurezza sul lavoro.                                                            Sistemi Elettrici Automatici         4    (2)     4    (2)     5       (3)
e dei gas tecnici, nonché da Enti preposti alla           Competenze
                                                                                                                                                                      Impianti Elettrici                                3            5
prevenzione ed controllo quali ad esempio le ASL,         il p.m.i. è capace di svolgere mansioni relative alla
uffici SPISAL, VV. FF. ispettorato del lavoro, ecc.       fabbricazione e montaggio di componenti meccanici                                                           Tecnologie Elettriche,
Il perito industriale meccanico può, dopo un              con      elaborazione      di    cicli    di   lavorazione;                                                 Disegno e Progettazione              4    (3)     5    (4)     5       (4)
praticantato di almeno due anni in uno studio             programmazione, avanzamento e controllo della                                                               Educazione Fisica                    2            2
tecnico del settore e iscrizione all’albo dei periti,     produzione nonchè all’analisi ed alla valutazione dei
                                                                                                                          Laboratorio Sistemi Elettrici Automatici
svolgere attività libero-professionale nei settori        costi; dimensionamento, installazione e gestione di                                                         TOTALE ORE                          36 (10)       36 (9)      36 (10)
coerenti con le sue competenze; può inoltre               semplici impianti industriali; progettazione di elementi e
dedicarsi all’insegnamento come docente tecnico-          semplici gruppi meccanici; controllo e collaudo dei
pratico ed assistente di laboratorio.                     materiali, dei semilavorati e dei prodotti finiti;
                                                                                                                                                   Dipartimento di Elettrotecnica con competenze in:
Le caratteristiche principali di tale figura sono le      utilizzazione di impianti e sistemi automatizzati di              Elettrotecnica ed impianti elettrici                              Automazioni e controlli
seguenti:                                                 movimentazione e di produzione; sistemi informatici per
- versatilità e propensione culturale al continuo         la progettazione e la produzione meccanica; sviluppo di                                                          Nel settore elettrico negli ultimi decenni si è verificato
                                                                                                                         Queste competenze, già previste dai               un notevole sviluppo di tutte le tecnologie legate
     aggiornamento.                                       programmi esecutivi per macchine utensili e centri di
                                                                                                                         programmi attuali, saranno riorganizzate per      all’automazione e ai sistemi computerizzati di misura e
- ampio ventaglio di competenze nonché                    lavorazione CNC; controllo e messa a punto di impianti,
                                                                                                                         porre in rilievo le componenti generali, legate   telemisura sia in nel settore impiantistico, sia nelle
     capacità di orientamento di fronte a problemi        macchinari nonchè dei relativi programmi e servizi di
                                                                                                                         all’automazione degli impianti elettrici, alla    macchine parzialmente o totalmente elettriche.
     nuovi e di adattamento alla evoluzione della         manutenzione; sicurezza del lavoro e tutela
                                                                                                                         sicurezza e al controllo di qualità.              Mantenendo le competenze elettriche tradizionali di
     professione.                                         dell’ambiente.
- capacità di cogliere la dimensione economica            Capacità                                                                                                         carattere generale si possono fornire nuove
     dei problemi.                                        il p.m.i. ha acquisito sufficienti capacità per affrontare                                                       competenze nei settori:
Nel settore meccanico l’obiettivo si specifica nella      situazioni problematiche in termini sistemici scegliendo                                                                Domotica
formazione di una accentuata attitudine ad                in modo flessibile le strategie di soluzione; in particolare                                                            Acquisizione dati e controllo processi
affrontare i problemi in termini sistemici, basata su     deve avere capacità linguistico-espressive e logico-                                                                    Supervisione di impianto
essenziali ed aggiornate conoscenze delle                 matematiche; di lettura e di interpretazione di schemi                                                                  Monitoraggio e misura
discipline di indirizzo, integrate da organica            funzionali e disegni di impianti industriali; di
preparazione scientifica nell’ambito tecnologico e        proporzionamento degli organi meccanici; di scelta
                                                                                                                                                                   Laboratori, reparti e aule speciali
da capacità valutative delle strutture economiche         delle macchine, degli impianti e delle attrezzature; di
                                                                                                                            In seguito a razionalizzazione, nell’indirizzo per l’elettrotecnica e l’automazione, sono di pertinenza solo
della società attuale, con particolare riferimento alle   utilizzo degli strumenti informatici per la progettazione e
                                                                                                                               due laboratori e un’aula informatica. Sono utilizzati anche il laboratorio di elettronica, di pertinenza
realtà aziendali del territorio.                          la lavorazione.
                                                                                                                                dell’indirizzo per l’elettronica e le telecomunicazioni, il laboratorio linguistico e l’aula multimediale.
                                                                                                                           Laboratorio di elettrotecnica                                   Aula informatica
                                      Le nuove proposte del Dipartimento
                                                                                                                           Vengono svolte le esercitazioni pratiche di                     Vengono svolto tutte le esercitazioni in cui è
                                                                                          Ing. Domenico Cester
                                                                                                                           elettrotecnica concernenti:                                     fondamentale l’utilizzazione del computer ed
L’industria meccanica del 21° secolo nel nord-est d’Italia è una nebulosa di aziende piccole e medie passate                 misure su circuiti elettrici;                                 è attrezzata con software;
dalla produzione meccatronica a quella del controllo numerico computerizzato. Beni di consumo e strumentali,                 misure su macchine elettriche;                                  didattico (programmi di simulazione per
                                         sistemi ed impianti, dal contenuto innovativo ed originale, le cui                  misure su impianti elettrici e impianti di terra.               sistemi elettrici automatici);
                                         produzioni non possono essere delocalizzate, richiedono compe-                    Laboratorio di tecnologie elettriche, disegno e                   di carattere generale (videoscrittura, foglio
                                         tenze integrate tra le discipline hard (della tradizione meccanica) e             progettazione e sistemi elettrici automatici                      elettronico, database, CAD, ecc.);
                                         quelle soft della ricerca, del controllo e governo dei nuovi processi             Vengono svolte le esercitazioni concernenti lo studio, la         dedicato (CAD elettrico, gestione dei
                                         tecnologici. I materiali, le macchine e le lavorazioni insieme ai                 simulazione e la realizzazione di:                                microprocessori e dei controllori
                                         teoremi e alla fantasia.                                                            impianti elettrici civili e industriali;                        programmabili, ecc.);
                                         E’ questo il mix che dovrà distinguere la preparazione del diplomato                equipaggiamenti elettrici ed elettronici;                       proveniente direttamente da aziende del
                                         al Liceo Tecnologico.                                                               azionamenti e automazioni con l’utilizzo del                    settore elettrico.
                                                   Produzione meccanica e organizzazione industriale                         microprocessore Z80;
                                                                                                                             azionamenti e automazioni con l’utilizzo di controllori
                                                   Progettazione e disegno industriale
                                                                                                                             programmabili;
                                                                                                                             quadri elettrici.
         I. T. I. S. LEONARDO DA VINCI Portogruaro (VE)                                                                                             QUADRO ORARIO TRIENNIO                           MECCANICA

  Perito Industriale per l’ELETTROTECNICA e l’AUTOMAZIONE                                                                                                                MATERIE                     anno TERZO            QUARTO        QUINTO
                                                                                                                                                                                                                  (Lab.)        (Lab.)       (Lab.)
                                                                                                                                                                        Religione /
                            Coordinatore dell’indirizzo prof. Graziano Codotto                                                                                          Attivita’ alternative                 1            1             1
Il triennio di specializzazione dell’indirizzo        Le caratteristiche principali del perito per l’elettrotecnica e                                                   Lingua e Lettere Italiane             3            3             3
per l’elettrotecnica e l’automazione si               l’automazione, in termini di conoscenze, competenze e                                                             Storia                                2            2             2
propone di formare una figura professionale           capacità, sono di seguito descritte:
capace di inserirsi nelle realtà produttive dei       Conoscenze                                                                                                        Lingua Straniera (Inglese)            3            3             2
settori      elettrico-impiantistico,      elettro-   Il perito per l’elettrotecnica e l’automazione ha conoscenze:                                                     Matematica                            4    (1)     3     (1)     3    (1)
                                                                                                                                 Programmazione CAD-CAM
meccanico, automazione e dei servizi                  sui principi fondamentali delle discipline necessarie alla                                                        Economia Industriale
intersettoriali delle aziende. Il contesto            formazione di base; sulle dinamiche storiche e culturali,                                                         ed Elementi di Diritto                             2             2
economico-produttivo di riferimento è quello          nonché sui fenomeni letterari; sui principi fondamentali delle                                                    Meccanica Applicata
delle piccole e medie industrie e delle               discipline del settore elettrico, elettrico-impiantistico e
imprese artigianali del Veneto Orientale,             dell’automazione;
                                                                                                                                                                        e Macchine A Fluido                   6    (2)     5     (2)     5
dell’Opitergino e del Friuli Occidentale.             sugli strumenti e sui metodi di misura delle macchine elettriche                                                  Tecnologia Meccanica
Ulteriori possibilità occupazionali sono              e delle grandezze elettriche; sui sistemi automatici di                                                           ed Esercitazioni                      5    (5)     6     (6)     6    (6)
offerte da grandi società pubbliche e private         regolazione e controllo e sugli azionamenti; sulle norme del                                                      Disegno, Progettazione ed
quali, ad esempio, le FF.SS. e l’ENEL e da            settore elettrico, antinfortunistiche e della sicurezza del lavoro.                                               Organizzazione Industriale            4            5     (2)     6    (1)
Enti preposti alla prevenzione e al controllo         Competenze
                                                                                                                                                                        Sistemi ed Automazione
quali, ad esempio, ASL, SPISAL, VV.FF,                Il perito per l’elettrotecnica e l’automazione ha competenze
Ispettorati al Lavoro, ecc.                           per: sovrintendere a mansioni relative alla fabbricazione e                                                       Industriale                          6 (3)         4   (3) 4 (3)
Il perito industriale può, dopo un praticantato       montaggio di componenti o macchine elettriche; controllare e                                                      Educazione Fisica                    2             2
di almeno due anni in uno studio tecnico del          misurare le grandezze elettriche che sono inerenti ad una             Laboratorio Sistemi ed Automazione                  TOTALE ORE                   36 (11)       36 (14) 36 (11)
settore e iscrizione all’albo dei periti,             macchina o ad un impianto; progettare, realizzare, collaudare
svolgere attività libero-professinali, o avere i      e gestire impianti elettrici civili e piccoli impianti elettrici
requisiti tecnico-professionali per essere            industriali; progettare, realizzare, collaudare e gestire semplici                                 Dipartimento di Meccanica con competenze in:
abilitato all’esercizio di attività impren-           equipaggiamenti elettrici di macchine; programmare,                          Produzione meccanica                                        Progettazione e disegno
ditoriale, dopo un periodo di inserimento alle        collaudare e mettere in funzione azionamenti e semplici                        ed organizzazione                                               industriale
dirette dipendenze di un’impresa del settore          sistemi di automazione; Interpretare e applicare le norme del                      industriale
di almeno un anno continuativo. Può, inoltre,         settore elettrico, antinfortunistiche e della sicurezza del lavoro.
dedicarsi all’insegnamento come docente               Capacità                                                               Queste competenze sono già                La forma di presentazione, anche del prodotto industriale, riveste
tecnico-pratico o diventare assistente di             Il perito per l’elettrotecnica e l’automazione è capace di:            previste dai programmi attuali, vanno     una grande importanza nella nostra società che attribuisce elevato
laboratorio.                                          partecipare, con personale e responsabile contributo, al lavoro        però selezionati i contenuti e            valore aggiunto alla distinzione estetica di qualità.
Nell’indirizzo      per     l’elettrotecnica      e   organizzato e di gruppo; svolgere, organizzandosi autonoma-            potenziate le parti relative alla              La competenza relativa alla ricerca di nuove idee e forme applicabili
l’automazione l’obiettivo si specifica nella          mente, mansioni indipendenti; documentare e comunicare                 gestione dell’impresa e di verifica       alla produzione industriale rappresenta perciò un’opportunità di lavoro
                                                                                                                             economica del processo produttivo.        per il tecnico diplomato in progettazione industriale , senza l’attuale
formazione di un’accentuata attitudine ad             adeguatamente gli aspetti tecnici, organizzativi ed economici                                                    discriminazione tra uomo e donna.
affrontare i problemi in termini sistemici,           del proprio lavoro; aggiornare le proprie conoscenze in
basata su essenziali ed aggiornate                    relazione all’evoluzione tecnica e produttiva; comprendere i               La produzione di QUALITA’,            La conoscenza dello strumento informatico è , in questo settore,
conoscenze delle discipline del settore               manuali d’uso e i documenti tecnici di varia natura; orientarsi            SICURA per gli addetti e per          fondamentale, risultando perciò indispensabile l’approfondimento
integrate da un’organica preparazione                 di fronte a problemi nuovi e all’evoluzione della professione;             l’ambiente                            applicativo.
scientifica nell’ambito tecnologico e da              interpretare nella loro globalità le problematiche produttive,                                                        Disegno automatico
capacità valutative della struttura economica         gestionali e commerciali dell’azienda in cui opera; cogliere la                                                       Disegno industriale
della società attuale, con particolare                dimensione economica dei problemi; gestire sistemi informatici                                                        Tecnologia dei materiali
riferimento alle realtà aziendali del territorio,     per la progettazione e la produzione; redigere la                                                                     Comunicazione visiva ed elaborazione delle immagini
nonché sull’uso dei mezzi informatici.                documentazione di sistemi o impianti progettati con l’ausilio
                                                      dei mezzi informatici; redigere brevi relazioni in lingua inglese.
                                                                                                                                                                   Laboratori, reparti e aule speciali
                                                                                                                                         Il dipartimento di meccanica è dotato di numerosi laboratori per lo svolgimento delle
                                        Le nuove proposte del Dipartimento                                                            esercitazioni pratiche e le prove sperimentali relative alle discipline della specializzazione.
                                                                                              Ing. Graziano Codotto
Il settore elettrico, nel nostro territorio, mostra una diversificazione di aziende legate agli impianti elettrici e           Laboratorio di tecnologia meccanica                Laboratorio sistemi ed automazioni industriali
all’automazione civile ed industriale.                                                                                         Per le esercitazioni pratiche di metrologia,       Per le esercitazioni pratiche di pneumatica,
                                              Con l’avvio della riforma della scuola secondaria superiore e la                 prove sui materiali metallici e trattamenti        oleodinamica, PLC e robotica.
                                              trasformazione degli istituti tecnici le competenze da specialistiche            termici.                                           Aula CAD-CAM
                                              diventano di carattere generale anche nel settore elettrico.                     Laboratorio meccanica applicata                    Per le esercitazioni di disegno automatico e
                                              In questo quadro, va ripensata tutta la struttura anche dell’indirizzo           e macchine a fluido                                produzione assistita dal calcolatore.
                                              di Elettrotecnica ed Automazione, di cui si devono mantenere le                  Per le esercitazioni pratiche sui fluidi, prove    Reparto macchine utensili e saldatura
                                              competenze fondamentali ed, eventualmente proporre alcune                        sulle macchine idauliche e termiche e utilizzo     Per le esercitazioni pratiche sulle macchine utensili
                                              competenze emergenti.                                                            dell’energia solare.                               universali e a CNC.
                                                                                                                               Laboratorio di matematica                          Aula di disegno meccanico
                                                      Elettrotecnica ed impianti elettrici                                     Per le esercitazioni di utilizzo dei metodi        Per le esercitazioni grafiche e di progettazione
                                                      Automazione e controlli                                                  propri dell’informatica nei contesti matematici    meccanica.
                                                                                                                               e la visualizzazione di processi algritmici non
                                                                                                                               attuabili con elaborazione manuale.
         I. T. I. S. LEONARDO DA VINCI Portogruaro (VE)                                                                               QUADRO ORARIO TRIENNIO ELETTRONICA E TELECOMUNICAZIONI
                                                                                                                                                                                 MATERIE                        anno        TERZO        QUARTO        QUINTO
Perito Industriale per l’ELETTRONICA e le TELECOMUNICAZIONI                                                                                                                                                                     (Lab.)        (Lab.)       (Lab.)
                                                                                                                                                                                 Religione / Attivita’ alternative          1            1             1
                          Coordinatore dell’indirizzo prof. Alberto Chiandotto
                                                                                                                                                                                 Lingua e Lettere Italiane                  3            3             3
 Il corso ha lo scopo di formare un tecnico in            linguistico-storico-letteraria e tecnico-scientifica. La                                                               Storia                                     2            2             2
 grado di analizzare, collaudare, gestire e               seconda area caratterizza la specializzazione e le
 realizzare sistemi nei settori delle telecomu-           materie che ne fanno parte possono essere ulteriormente
                                                                                                                                                                                 Lingua Straniera (Inglese)                 3            3             2
 nicazioni, dell’automazione e dell’informatica.          ripartite in tre gruppi: tecnico-scientifico generale, tecnico                                                         Matematica                                 4            3             3
 Il Perito per l’Elettronica e le Telecomunicazioni       di     base       e   tecnico    specialistico,      quest’ultimo                                                      Economia Industriale
                                                                                                                                     Laboratorio Telecomunicazioni
 è una figura professionale versatile, che sa             comprendente le seguenti discipline delle quali si dà una                                                              ed Elementi di Diritto                                  2             2
 applicare criticamente le proprie conoscenze in          descrizione sintetica:                                                                                                 Meccanica e Macchine                       3
 vari campi ed è disponibile ad un continuo               Elettronica
 aggiornamento; è capace di partecipare                   studia i componenti e le funzioni di elaborazione dei
                                                                                                                                                                                 Elettrotecnica                             6    (3)     3
 produttivamente al lavoro di gruppo, sa                  segnali che con essi si possono realizzare; insegna a                                                                  Elettronica                                4    (2)     5     (3)     4    (2)
 documentare efficacemente il lavoro svolto e             dimensionare i blocchi circuitali fondamentali e ad                                                                    Sistemi Elettronici
 valutare anche sotto il profilo economico i              eseguire le relative misure;                                                                                           Automatici                                 4    (2)     4     (2)     6    (3)
 progetti sviluppati.                                     Sistemi elettronici automatici                                                                                         Telecomunicazioni                                       3             6    (2)
 A tal fine egli dispone di attitudine all’auto-          fornisce metodi e strumenti di analisi per interpretare
                                                                                                                                                                                 Tecnologie Elettriche,
 formazione, possiede abilità fondamentali e              diversi processi fisici e tecnologici; contiene elementi di
 specialistiche relative all’utilizzo degli strumenti     informatica, teoria dei sistemi, tecniche di acquisizione                                                              Disegno e Progettazione                    4    (3)     5     (4)     5    (4)
 informatici, ed è preparato a svolgere mansioni          dati, misure automatiche; è orientata soprattutto allo                                                                 Educazione Fisica                          2            2             2
 che richiedono autonomia decisionale.                    studio dei dispositivi di controllo e delle tecniche di
                                                                                                                                   Lab. Sistemi Elettronici Automatici                   TOTALE ORE                        36 (10)           36 (9) 36 (11)
 Il diplomato trova opportunità d’impiego come            elaborazione delle informazioni;
 progettista, tecnico di produzione, responsabile         Telecomunicazioni
 organizzativo, addetto all’assistenza, agente di         tratta le tecniche su cui sono basati i moderni sistemi di
 vendita, installatore, consulente; può inserirsi         comunicazione, con particolare riferimento alle tecnologie                              Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni con competenze in:
 nei settori della progettazione e produzione di          digitali e all’integrazione in rete di vari servizi;
 apparecchiature elettroniche civili e industriali, o     Tecnologie elettroniche, Disegno e Progettazione                     Informatica, telematica e multimedialità                 Telecontrolli, microprocessori e comunicazioni satellitari
 nelle nuove professioni legate alla fornitura di         opera la sintesi delle conoscenze acquisite nelle altre
 servizi tecnici e commerciali negli ambiti della         materie tecniche, e ha come obiettivi l’apprendimento di            Il diplomato sarà in grado di operare a              Il diplomato avrà competenze d’implementazione e gestione di
 telefonia cellulare, delle telecomunicazioni via         abilità di progetto, disegno e documentazione, dei principi         livello hardware e software di sistema su            sistemi wireless (telemisure ambientali, telesorveglianza,
 satellite e delle reti di computer.                      di utilizzo degli strumenti nelle procedure di verifica e           LAN (reti locali) e WAN (reti geografiche),          trasmissione dati), supportate da solide conoscenze relative ai
 Le materie del triennio possono essere                   collaudo, delle tecniche costruttive e d’impiego dei                con particolare riferimento ai mezzi                 dispositivi digitali programmabili (in particolare microcontrollori e
 suddivise in due aree:                                   componenti elettronici.                                             trasmissivi e ai protocolli di rete;                 sistemi di automazione dedicati). Le comunicazioni satellitari
                                                                                                                              conoscerà l’ambiente Internet, saprà                 sono viste soprattutto come estensione delle tecniche di
                                                                                                                              configurarne i servizi di base e le relative         telecontrollo: argomenti qualificanti sono il sistema GPS e
                                       Le nuove proposte del Dipartimento                                                     estensioni multimediali.                             l’acquisizione dati via satellite.
                                                                                                Prof. Alberto Chiandotto      Informatica                                          Telecontrolli
                                                                                                                               Linguaggi di programmazione ad alto livello          Comunicazioni digitali
L’innovazione didattica ha caratterizzato costantemente la specializzazione in Elettronica e telecomunicazioni,                Sistemi operativi                                    Sistemi radiocontrollati di sorveglianza e automazione
dai corsi sperimentali Ambra ai nuovi curricoli definiti nei programmi ministeriali del 1994.                                 Telematica                                           Microprocessori
Il processo di unificazione dei precedenti indirizzi di Elettronica industriale e di Telecomunicazioni, che ha                 Comunicazioni digitali                               Linguaggi di programmazione ad alto livello
portato all’ordinamento attuale, è stato guidato da una visione sistemistica delle conoscenze e dall’attenzione                Reti di computer                                     Linguaggi e strumenti di programmazione a basso livello
verso le tecniche digitali applicate ai settori delle comunicazioni e del controllo automatico.                                Sistemi e servizi digitali satellitari               Microcontrollori
Dal punto di vista metodologico, l’organizzazione classica del percorso di apprendimento (sviluppo della                      Multimedialità                                       Comunicazioni satellitari
                                                                                                                               Strumenti di sviluppo per i servizi di rete          Sistemi e servizi digitali satellitari
teoria-esercizi–prove pratiche–verifiche) ha trovato un ausilio efficace nella didattica per progetti, nell’ambito             Progetto e diffusione di contenuti multimediali      Riferimenti ai sistemi digitali terrestri
della quale lo studente acquisisce conoscenze e competenze attraverso ricerche autonome. Le novità in
questo senso si sono concretizzate nell’istituzione del corso di TDP (tecnologia, disegno, progettazione) e
dell’area di progetto.                                                                                                                                                  Laboratori, reparti e aule speciali
I recenti sviluppi tecnologici impongono ulteriori adeguamenti di contenuti e metodi didattici. I settori                     Il dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni è dotato di un laboratorio specifico per ciascuna materia
maggiormente interessati dall’innovazione riguardano le reti di computer, i sistemi di controllo dedicati e le                tecnica specialistica. Sono disponibili sia strumenti a controllo manuale, sia strumenti programmabili
comunicazioni digitali.                                                                                                       interfacciati a calcolatore, per la presentazione e l’elaborazione immediata dei risultati delle misure. È
                                               Le tecniche informatiche ricoprono un ruolo fondamentale in questi             presente inoltre tutta l’attrezzatura di base (programmi CAD e macchine per la fotoincisione e la saldatura)
                                               campi; nessuno di essi, tuttavia, è riducibile all’informatica pura            per lo sviluppo e la realizzazione di circuiti anche complessi. Tutti i laboratori sono dotati di un numero
                                               (intesa come analisi e programmazione), mentre in tutti sono                   consistente di personal computer, utilizzabili a fini di ricerca, progetto e documentazione.
                                               presenti     problematiche       tipiche    dell’elettronica    e   delle        Le attività di laboratorio, che occupano circa la metà dell’orario delle materie d’indirizzo, sono intese non
                                               telecomunicazioni. Questo fa sì che il perito elettronico possa                  solo come esercizio di manualità, ma soprattutto come occasione di scoperta di percorsi conoscitivi nuovi,
                                               collocarvisi proficuamente, purché adeguatamente formato.                        nel quadro di un metodo di studio attivo che privilegia la ricerca autonoma rispetto all’apprendimento di
                                               A tal fine i docenti della specializzazione hanno individuato due                nozioni standardizzate.
                                               filoni tematici entro i quali organizzare i nuovi argomenti e le attività        Laboratorio di elettronica
                                               di approfondimento:                                                              Laboratorio di sistemi elettronici automatici
                                                       Informatica, telematica e multimedialità;                                Laboratorio di telecomunicazioni
                                                       Telecontrolli, microprocessori e comunicazioni satellitari.              Laboratorio di tecnologia, disegno e progettazione elettronica

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:0
posted:3/15/2013
language:Unknown
pages:6