Comunicato stampa by IaZVq3

VIEWS: 0 PAGES: 2

									Comunicato stampa n.14

Al via con numeri da primato la 40ma edizione di EIMA International

Il Ministro Mario Catania apre le 40ma edizione della rassegna mondiale sulla
meccanizzazione agricola. Ieri anteprima con l’apertura anticipata del salone EIMA
componenti. Oggi riflettori puntati sull’innovazione tecnologica e sulle novità di
prodotto. Entra nel vivo il calendario di workshop, convegni e approfondimenti
tematici organizzati nell’ambito della kermesse.

Il Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, Mario Catania, ha aperto oggi la 40ma
edizione di EIMA International, la grande rassegna della meccanizzazione agricola che si svolge
alla Fiera di Bologna dal 7 all’11 novembre e che vede la partecipazione di oltre 1.750 industrie
costruttrici provenienti da 50 Paesi. Numeri da primato per la manifestazione bolognese, che,
con una superficie netta pari a 140 mila metri quadrati, segna il suo massimo storico.

Grandi numeri, dunque, per dare vita a un evento che costituisce non soltanto un momento di
incontro tra domanda e offerta, ma un’occasione per monitorare il mercato della
meccanizzazione e il livello di attuazione delle politiche per il settore. “I Paesi che registrano i
migliori trend nel mercato delle macchine agricole – ha spiegato Massimo Goldoni, Presidente
della federazione dei costruttori FederUnacoma nella conferenza stampa tenuta alla vigilia
dell’evento fieristico – sono quelli che presentano un positivo andamento dell’economia e che
hanno quindi possibilità di dare vita a politiche di sostegno specifiche per l’agricoltura e la
meccanizzazione”.

E proprio ieri, 6 novembre, EIMA International 2012 ha avuto un importante prologo con
l’apertura anticipata del salone della componentistica, voluta dagli organizzatori per rendere più
agevoli e produttivi i contatti di business. Al via anche il ricco programma di eventi con il
convegno sul tema “Tecnologie Isobus: un’opportunità straordinaria per lo sviluppo delle
macchine agricole”, promosso da FederUnacoma/Comacomp in collaborazione con Club
Meccatronica.

Nella giornata inaugurale della kermesse bolognese, invece, riflettori puntati sull’innovazione
tecnologica con la mostra delle “novità tecniche” – sedici le macchine vincitrici e quarantacinque
quelle segnalate da un’apposita giuria -, e con la cerimonia di premiazione del Tractor of the
Year 2013. Il concorso ha visto imporsi il Deutz-Fahr Agrotron 7250 TTV, che si è aggiudicato
un ulteriore premio con il riconoscimento “Golden Tractor for the Design”, mentre il New
Holland T4060F si è affermato nella categoria “Best of Specialized”. In evidenza anche le novità
di prodotto con due conferenze stampa che hanno tenuto a battesimo le ultime creazioni dei
brand Merlo e Laverda. Per l’occasione la scuderia Laverda ha schierato un “pilota” d’eccezione:
Miss Italia, Giusy Buscemi.

Sul fronte degli approfondimenti tematici, complessivamente sono più di 100 gli eventi
organizzati in occasione della rassegna e promossi da enti istituzionali, da associazioni
professionali e da aziende dei vari comparti merceologici, nonché dai maggiori gruppi editoriali
di settore. Con il meeting sul tema “I sistemi e le tecniche di gestione sostenibile del terreno”
oggi hanno preso il via gli incontri del Sole 24 Ore organizzati nell’ambito del progetto
“Sosteniamo La Sostenibilità” che si prefigge di indicare, con riferimento alle grandi colture
estensive di pieno campo, azioni concrete e percorsi agronomici e gestionali virtuosi sotto il
profilo sia economico che ambientale. Sempre in materia di sostenibilità, si segnalano il meeting
"Successful direct - no till planting system in Argentina", a cura dell’Inta (National Institute of
Agriculture Technology) e il convegno promosso da 24 Ore Media “Biogas e biomasse, nuovi
incentivi e nuove opportunità”, nel corso del quale i relatori hanno fatto il punto sul nuovo
regime di agevolazioni per le energie rinnovabili che entrerà in vigore a partire dal 1° gennaio
2013. Al debutto, con un incontro sulla sicurezza del lavoro e uno sull’accesso al credito, anche
il ciclo di seminari organizzati dall’Informatore Agrario/Mad, Macchine Agricole Domani.
La prima giornata di EIMA International, inoltre, ha visto l'apertura del programma di “MIA”, il
salone della multifunzionalità nel mondo agricolo, che si propone di valorizzare e promuovere le
capacità multifunzionali delle imprese agricole. Quattro i seminari che si sono svolti oggi:
“Digestione anaerobica: sostenibilità economica per le aziende agricole” e “L’orticoltura sociale:
un’attività produttiva sostenibile”, a cura di Francesco Boyer (Scuola Agraria del Parco di
Monza); “Il progetto Agri Business Club (ABC) e la formazione a supporto” con Gianluca
Cristoni e Valentino Di Pisa; “Idrosemina: Nuova tecnica di insediamento per prati tecnici,
ornamentali e sportivi”, di Fabrizio Ingegnoli, e “Le acque e il paesaggio dalla pianura alla
montagna seguendo le tracce di Leonardo da Vinci” a cura di Giulia Alberti.

In evidenza oggi anche gli eventi promossi dall’Enama con il via ai corsi di “eco guida” che,
organizzati nell’ambito del progetto europeo “Efficient 20”, si svolgeranno lungo l’intero arco
della rassegna. Tra i convegni organizzati dall’Ente Nazionale per la meccanizzazione agricola,
si segnalano quelli sui temi “Le normative su rumore, vibrazioni e malattie professionali nell’uso
delle macchine Agricole”, “Biogas e biometano: potenzialità di sviluppo delle filiere in ambito
agricolo”, e “Primi risultati sull'utilizzo in agricoltura di lubrificanti biodegradabili provenienti
da fonti rinnovabili”.

Bologna, 7 novembre 2012

								
To top