Documents
Resources
Learning Center
Upload
Plans & pricing Sign in
Sign Out

DIALETTICA DEL POSTMODERNISMO, MASSIMO MORIGI, KARL MARX, WATER BENJAMIN, MACHIAVELLI, HANNAH ARENDT, REPUBBLICANESIMO, POSTMODERNISMO, REPUBLICANISM, REPUBLIKANISMUS

VIEWS: 21 PAGES: 12

Dialettica del postmodernismo � un paper presentato da Massimo Morigi e Stefano Salmi al convegno internazionale “Encuentros en el Sur – Poder, Comunicaciones y Propaganda” (Sala de Juntas, Edificio Millares Carlo, Campus del Obelisco – Universidad de Las Palmas de Gran Canaria – Desde 25-11-2009 hasta 26-11-2009). Il paper tratta in prospettiva marxista e neorepubblicana del postmodernismo e del poststrutturalismo e giudica questi fenomeni culturali come un ultimo tentativo, portatato avanti da alcune ristrette �lite intellettuali, di dissimulare – in parte attraverso meccanismi subliminali ed inconsci agli stessi ideologi postmodernisti e poststrutturalisti – il trauma del Secolo breve rappresentato dal fascismo, dal nazismo e dai regimi totalitari che ne sono seguiti. Oggi, in pieno periodo turbocapitalista e postdemocratico non c’� per� pi� nemmeno bisogno di questa cortina ideologica per celare l’intima natura fascista e totalitaria dell’attuale modo di produzione capitalistico e, infatti, postrutturalismo e postmodernismo in finale di Secolo breve avevano totalmente cessato la loro influenza intellettuale per essere sostituiti nella loro funzione di occultamento dei rapporti di classe da pi� scaltrite filosofie, vedi il positivismo � la Popper, che nell’attuale fase politico-economica riveste il medesimo ruolo dell’empiriocriticismo, a suo tempo definito da Lenin con il termine di machismo indicando con questo neologismo inteso in senso spregiativo la filosofia empiriocriticista come falsamente scientifica ed oggettiva e, in realt�, un’ottima scusa per il disimpegno degli intellettuali. Gli autori e i personaggi citati e a cui, comunque, ci si � riferiti direttamente o indirettamente in Dialettica del postmodernismo sono: Hannah Arendt, Karl Marx, Walter Benjamin, Luigi Bonaparte, Carl Schmitt, Machiavelli, Hobbes, Martin Heidegger, Karl Popper, Leo Strauss, Jacques Derrida, Jean Baudrillard, Friedrich Wilhelm Nietzsche, Jean-Fran�ois Lyotard, Ludovico Gey

More Info
To top