Cinema Cultura Comunicazione In TV.pdf by handongqp

VIEWS: 7 PAGES: 20

									Cinema
Cultura
Comunicazione.
In TV.
presenta




                                      MINILE
  SL ITTAMENTI DEL MASCHILE E DEL FEM
              BOLOGNA. 13-23 NOVEMBRE 2003
Con il patrocinio di                                    • COMUNE DI BOLOGNA                                      • DIPARTIMENTO DI MUSICA E SPETTACOLO                    • ASSOCIAZIONE ORLANDO
                                                        • FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA                 UNIVERSITÀ DI BOLOGNA                                  • CENTRO DI DOCUMENTAZIONE E
• MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI          • CINETECA DI BOLOGNA                                    • ISTITUTO DI CULTURA GIAPPONESE DI ROMA                   BIBLIOTECA ITALIANA DELLE DONNE
• REGIONE EMILIA ROMAGNA                                • CINEMA LUMIÉRE                                           JAPAN FOUNDATION                                       • CENTRO DI DOCUMENTAZIONE IL CASSERO
• PROVINCIA DI BOLOGNA                                  • UNIVERSITÀ DI BOLOGNA                                  • DE.GENERE                                              • LIBERA UNIVERSITÀ OMOSESSUALE




                                                        Direttore artistico                                      Direzione organizzativa                                  Graphic designer
                                                        Daniele Del Pozzo                                        The C ulture Business                                    Giovanni Battistini
                                                                                                                                                                                                                                                                                                   TRA I GENERI
                                                                                                                 Direzione operativa
                                                                                                                                                                                                                                                                              TRA I SESSI AL GIOCO
                                                        Curatori                                                 Andrea Romeo                                             Sigle animate                                                                          DALLA GUERRA
                                                                                                                                                                                                                                           Orlando, androgino protagonista del roma
                                                        Alessandra Gori                                          Coordinamento generale                                   Saul S aguatti                                                                                                   nzo woolfiano, al risveglio da un sonno
                                                                                                                                                                                                                                           essere diventato una donna. La cosa non                                                      che sembrava non dover mai finire, si guar
                                                        Walter Rovere                                            Stefano Cacciani                                         Daniela Cattivelli                                                                                              lo sorprende: il suo aspetto, già abbastan                                                    da allo specchio e si accorge di
                                                                                                                                                                                                                                          visamente femminile, e questo sembra                                                           za muliebre, non è cambiato molto. A varia
                                                        Paolo S alerno                                           Segreteria organizzativa                                                                                                                                              l’unico fatto degno di rilievo. Scrive bene                                                      re è il genere, divenuto improv-
                                                                                                                                                                                                                                          non la sua identità. Al genere, infatti, è legat                                           Virginia Woolf: il mutamento di sesso pote
                                                        Marc o Uri zzi                                           Emanuela C eddia                                         Web designer                                                                                                       o il diverso destino della persona: nascere                                            va cambiare, di fatto, il suo futuro,
                                                                                                                                                                                                                                          Per la prima volta viene puntato il dito verso                                                      maschio o femmina non è una semplice
                                                                                                                                                                          Samuele Cavadini                                                                                                   una delle caratteristiche più complesse della                                                differenza anatomica.
                                                                                                                 Logistica e ospitalità                                                                                                   declinarla secondo uno schema nettamen                                                                nostra cultura: sesso e genere, ed i rispe
                                                                                                                                                                                                                                                                                           te binario, che identifica in maniera rigida                                                     ttivi ruoli, sembrano di fatto
                                                        Consulente e curatore                                    Monica Ghisleri                                                                                                          doveri, dei modelli di comportamento stabi                                                      gli appartenenti all’uno o all’altro gruppo,
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        assegnando degli obblighi, dei
                                                                                                                                                                                                                                                                                           liti a priori.
                                                        progetto Mishima                                         Responsabile tecnico e di sala                           Schede a cura di                                                Esistono però tracce di inconfutabili ecce
                                                                                                                                                                                                                                                                                         zioni alle regole, di vere e proprie incursioni
                                                        Luca S carlini                                           Achille Fiorentini                                       Walter Rovere (cinema)                                         tutto originali.                                                                                  sregolate nelle quali i generi, ricombinan
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        dosi, danno vita a strutture del
                                                                                                                 Gestione contenuti web                                   Daniele Del Pozzo                                              Gender Bender è un festival che intercetta
                                                                                                                                                                                                                                                                                          e decifra le evoluzioni, sorprendentemen
                                                                                                                                                                                                                                         poca dove l’unica cosa certa è il continuo                                                     te rapide, con cui mutano gli immaginari
                                                        Curatrici convegno Streghe                               David S altuari                                          Paolo S alerno                                                                                               mutamento e la gestione della complessi                                                      legati al genere sessuale. In un’e-
                                                                                                                                                                                                                                         stiche d’avanguardia, dalla ricerca teorica,                                                 tà, gli esempi offerti dalla cultura pop, dai
                                                        Sante e Madonne Postmoderne                                                                                                                                                                                                       indicano come sia possibile andare, in man                                                media, dalle sperimentazioni arti-
                                                                                                                                                                                                                                         È un fenomeno talmente tanto spesso sotto                                                          iera creativa, oltre i determinismi di gene
                                                        Monica Baroni                                            Assistente organizzativo                                 Tecnico audio video                                                                                               i nostri occhi da passare inosservato: le                                                    re e di preferenza sessuale.
                                                                                                                                                                                                                                        ricano, i baci lesbici di Madonna agli MTV                                                       dive iperfemminili, ma caratterialmente
                                                        Alessandra Gribaldo                                      Fabri zio Di Tommaso                                     Michela Paolucci                                                                                           Music Award e lo slittamento identitario di                                                     mascoline, del cinema noir ame-
                                                                                                                                                                                                                                        la beffa degli stereotipi etero e omosess                                                    Marilyn Manson, le apparizioni di mamme
                                                                                                                                                                                                                                                                                      uali nelle puntate de I Simpson, Lara Croft                                                  transessuali nella serie di Friends,
                                                        Anna Maria Tagliavini                                                                                                                                                           letali, gli scombinamenti butch/femme nelle                                                    e le nuove eroine dei videogame, lottatrici
                                                                                                                                                                                                                                                                                             pubblicità per auto e l’utilizzo di trans pelos                                          esperte in un mondo di pericoli
                                                                                                                 Ufficio tecnico                                                                                                        bilico tra tradizione e modernità, dagli anni                                                         e in quella dei cereali per la prima colazione;
                                                                                                                                                                                                                                                                                           sessanta di Mishima e Matsumoto, alle                                                                 il Giappone, in perenne
                                                        Ufficio stampa                                           Luciano Pignotti                                                                                                      shonen ai di oggi, i fumetti gay letti preva                                                     Shinjuku Boys, ai manga, le anime (Ran
                                                                                                                                                                                                                                                                                     lentemente da ragazze eterosessuali; le mille                                                  ma, Sailor Moon, Lady Oscar), gli
                                                        Ministero Grandi Eventi                                                                                                                                                        per i/le quali lo scivolare tra i generi era un                                                   derive della controcultura degli anni ’60, la
                                                                                                                                                                                                                                                                                         percorso di cancellazione dei confini e non                                                   pansessualità delle Cockettes,
                                                        Enric o C ostan za                                       Traduzioni                                                                                                            Il nostro immaginario culturale, dunque,                                                            di chiusura entro nuove logiche binarie.
                                                                                                                                                                                                                                                                                     sembra supplire all’estrema rigidità dei gene
                                                                                                                                                                                                                                       tico e giocando con i loro confini. Nasce                                                         ri e dei ruoli socialmente istituzionalizza
                                                        Bendetta C ucci                                          Daniele Pacini                                                                                                                                                     così una dimensione generativa che, come                                                         ti mettendoli in rapporto dialet-
                                                                                                                                                                                                                                       pre nuovi discorsi.                                                                             in un’ipotetica grammatica, riutilizza singo
                                                        Manuel Marc uccio                                                                                                                                                                                                                                                                                                             li elementi per articolare sem-

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                  Daniele Del Pozzo
                                                                                                                                                                                                                                                             LEVA!
                                                                                                                                                                                                                                  NASCE GENDER BENDER. CI VOimpossibile resistere e quella di Gender Bender è una di queste. Creare un festival così piacevole e urgenten- è
                                                                                                                                                                                                                                                           è                                                                                              ita e l’accoglie
                                                                                                                                                                                                                                                           Ci sono intuizioni alle quali                                                              erano implausibili, la formula del tutto ined
                                                                                                                                                                                                                                                                                                       sfide, di incognite, e di sorprese. I tempi                               lesso, spalmato su due settimane,
GB RINGRAZIA: SIMONA GIANNOBILE (WARNER BROS INT. TV ITALIA), YOLANDE MICHELIN (AOL TIME WARNER), FEDERICA FUNARO (SHARADA), ANTONIO ADINOLFI (EAGLE PICTURES), CRISTINA BARBIERI (EAGLE PICTURES), LUISA CERETTO (LUMIÉRE),                               stata un’avventura irresistibile: ricca di                           produzione) si è delineato un festival comp
ANDREA MORINI (LUMIÉRE), GIANLUCA FARINELLI (CINETECA DI BOLOGNA), GIOVANNI AZZARONI, EUGENIA CASINI ROPA, MARCO DE MARINIS, LAMBERTO TREZZINI, DAVIDE PIGNATELLI (DMS UNIVERSITÀ DI BOLOGNA), MARCO GIUSTI, ANTONELLA DI VITA,                            za insperata. In quat  tro mesi (due di progettazione e due di                                         e geneticamente interdisciplinare: dalla
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                              musica,
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                  te uniti dalla nuova Manifattura delle Arti,
                                                                                                                                                                                                                                                                    di coinvolgere i diversi luoghi idealmen                                                                    catturare l’immaginazione di quanti
GINO DAL SOLER, DEBORAH KELLY, ANNA DUNWOODIE (LONDON LESBIAN AND GAY FILM FESTIVAL), EMANUELE CICCARELLA, FANNY & ALEXANDER, PAOLA TONELLA (BBC), CHIARA SORGATO E DANIELA SQUARZONI (BAULE DEI SUONI), ROBERTA NOVIELLI,
ALBERTO ROSSINI (MTV ITALIA), ANDREA AMICHETTI (EDIZIONI ZERO), GIOVANNA GOZZI (ASSOCIAZIONE ORLANDO), MOMOKO OUCHI (ISTITUTO GIAPPONESE DI CULTURA ROMA) , JUNKO TAKEKAWA (THE JAPAN FOUNDATION LONDON) , KAROLA GRAMANN                                  capace                                                                                         etto, che ha saputo
                                                                                                                                                                                                                                                                                                        licità, la letteratura e la televisione. Un prog                       la nei giorni della sua prima edizione.
                                                                                                                                                                                                                                                           all’arte, passando per il cinema, la pubb
(KINOTHEK ASTA NIELSEN), MATSUMOTO TOSHIO, KOYO YAMASHITA (IMAGE FORUM), ARIANNA LOMBINI , EMILIO PUCCI, BRUNO POMPA, BRENDAN GRIGGS (BRITISH COUNCIL DI ROMA), PETER WEIERMAIR (GAM), DEDE AUREGLI (GAM), ANNA ROSSI (GAM),
EVA VON DEUSTER (GAM), ALESSANDRO BARILE, FULVIA NICOLI (MTV ITALIA), ALEX , LORELLA ZANARDO, GIOIA COGLIATI, LUCA DE SANTIS, E TUTTO LO STAFF DEL CASSERO.
                                                                                                                                                                                                                                                                                        re alla sua nascita e dei tanti che   – ne sono certo – vorranno celebrarla e viver                                           e
                                                                                                                                                                                                                                                           hanno deciso di contribui                                                                                  di indagare, intrecciando il rigore scientifico
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        si associa all’universo che GB si prefigge
                                                                                                                                                                                                                                                            Una formula   dunque fortemente innovativa, che ben                                          va a quanti nelle istituzioni hanno creduto nel progetto di
                                                                                                                                                                                                                                                                                                          scanzonata vena pop. Un ringraziamento                              le realtà che hanno contribuito a vario
                         GENDER BENDER FESTIVAL                                                                                                                                                                                                             culturale delle riflessioni con una sana e                           si è lanciato in questa impresa ed a tutte
                                                                                                                                                                                                                                                            GB, a Cult Network per l’entu  siasmo e la tempestività con cui                                                 Culture Business, per il coraggio, la cre-
                         SLITTAMENTI DEL MASCHILE E DEL FEMMINILE                                                                                                                                                                                                                                                              aziare tutto lo staff del Cassero e di The
                                                                                                                                                                                                                                                            titolo a questa  prima edizione, non posso infine non ringr                                    er Bender Festival.
                         051 6494416 | www.genderbender.it | info@genderbender.it
                         BOLOGNA 13-23 NOVEMBRE 2003                                                                                                                                                                                                                                                        tato a tempo di record questo primo Gend
                                                                                                                                                                                                                                                            atività e la professionalità con cui ha mon                                                                                                 Andrea Romeo
 > CONVEGNO YUKIO MISHIMA
VENERDÌ 14 E SABATO 15 NOVEMBRE
Auditorium del Dipartimento di Musica e Spettacolo
Università degli Studi di Bologna
Via Azzo Gardino 65

Con il patrocinio di:
· FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA
· ISTITUTO GIAPPONESE DI CULTURA A ROMA - JAPAN FOUNDATION
· DIPARTIMENTO DI MUSICA E SPETTACOLO




VENERDÌ 14 NOVEMBRE                  > ORE 15.00                         > ORE 16.30
> ORE 10.00                            CORPO                               Dibattito
   Apertura convegno                   Mishima e il mito della
                                       mor te giovane                    SABATO 15 NOVEMBRE
> Ore 10.30                               Relatore: Giorgio Amitrano     > ORE 10.00
  Proiezione                                                                Proiezione
  The strange case                        Confessioni di una                Yukok u
  of Yukio Mishima                        maschera: l ’omosessualità
                                          nell ’opera di Mishima         > ORE 10.30
> ORE 11.30                               Relatore: Tommaso Giar tosio      TEATRO
  dibattito                                                                Un passato che ri vi ve nel
                                     > ORE 16.00                           presente, un presente che      > ORE 15.30
> ORE 13.00                             AZIONE                             trova c onferma nel passato       SCRITTURA
  Pausa pranzo                         Il cinema di Yukio Mishima          Relatore: Giovanni Azzaroni      Visioni del vuoto e c olori
                                       Relatore: Pier Maria Bocchi                                          proibiti: la ric ezione di
                                                                            Il mio di vano orientale        Yukio Mishima nella c ultura
                                                                            è Mishima                       Occidentale
                                                                            Relatore: Nic ola S avarese     Relatore: Luca S carlini

                                                                         > ORE 11.30                      > ORE 16.00
                                                                           Dibattito                         AZIONE
                                                                                                            Un c orpo per la mor te
                                                                         > ORE 13.00                        Relatore: Antonio Franchini
                                                                           Pausa pranzo
                                                                                                          > ORE 17.00
                                                                         > ORE 15.00                        Dibattito
                                                                           Proiezione
                                                                           Materiali televisi vi          > ORE 18
                                                                           provenienti dalle Teche Rai      Chiusura convegno




                                                                                                                                           GENDER BENDER   |9
                                                                                                                                                                                                  pone di analizzare questo problema, pren
                                                                                                                                                                                                                                            dendo in considerazione, insieme ad alcun
                                                                                                                                                                                                 opere più famose di Mishima, altre meno                                              e delle
                                                                                                                                                                                                                                             note e ancora inedite in Italia.
                                                                                                                                                                                                 Giorgio Ami trano insegna Lingua e Lette
                                                                                                                                                                                                                                             ratura Giapponese all’Università degli Stud
                                                                                                                                                                                                 Napoli “L’Orientale”. Ha tradotto dal giapp                                             i di
                                                                                                                                                                                                                                            onese opere di Kawabata, Nakajima, Miya
                                                                                                                                                                                                 Murakami e Yoshimoto. Ha curato di recen                                             zawa,
                                                                                                                                                                                                                                             te un Meridiano dedicato all’opera di Kawa
                                                                                                                                                                                                 Yasunari.                                                                              bata

                                                                                                                                                                                                UN PASSATO CHE RIVIVE NEL PRESEN
                                                                                                                                                                                                CHE TROVA CONFERMA NEL PASSAT TE, UN PRESENTE
                                                                                                                                                                                                                               O
                                                                                                                                                                                                 Yukio Mishima, il più “kabuki” degli scrittori
                                                                                                                                                                                                                                                   giapponesi del secolo scorso, scrisse cinqu
                                                                                                                                                                                                 moderni. L’immaginario poetico dell’autore                                                         e nô
                                                                                                                                                                                                                                                 è drammaticamente forte e con passioni che
                                                                                                                                                                                                 niscono i personaggi in maniera scultorea.                                                         defi-
                                                                                                                                                                                                                                                Tuttavia, confrontandosi con i drammi nô, Mish
                                                                                                                                                                                                ne ritaglia il delicato tessuto della tradizione                                                    ima
                                                                                                                                                                                                                                                   teatrale, ambientando nel Giappone mode
                                                                                                                                                                                                storie che fanno parte del suo patrimonio                                                         rno le
                                                                                                                                                                                                                                                 culturale. Nell’unione ideale tra il proprio
                                                                                                                                                                                                intellettuale e il distacco poetico dei più                                                      furore
                                                                                                                                                                                                                                               grandi drammaturghi nô del passato, Mish
                                                                                                                                                                                                questi drammi, riallaccia la cultura del prese                                                  ima, in
                                                                                                                                                                                                                                                 nte a quella del passato, sanando brillantem
                                                                                                                                                                                               le apparenti contraddizioni che laceravan                                                           ente
                                                                                                                                                                                                                                               o il Giappone alla soglia della modernità.
                                                                                                                                                                                               Giov anni Azzar oni è docente di Teatri
                                                                                                                                                                                                                                              Orientali e Antropologia dello Spettacolo
                                                                                                                                                                                               l’Università degli Studi di Bologna. Ha pubb                                                    presso
                                                                                                                                                                                                                                                 licato Teatro in Asia vol. I (Malaysia - Indo
                                                                                                                                                                                                                                                                                                 nesia
                                                                                                                                                                                                                                       - Filippine - Giappone), Teatro in Asia vol.
                                                                                                                                                                                                                                                                                     II (Myanmar -
                                                                                                                                                                                                                                       Thailandia - Laos - Kampuchea - Viet Nam
                                                                                                                                                                                                                                                                                        ) e Teatro in
                                                                                                                                                                                                                                        Asia, vol.III (Tibet - Cina - Mongolia - Corea)
                                                                                                                                                                                                                                                                                          (Clueb), in
                                                                                                                                                                                                                                        uscita nel dicembre 2003, primi tre volum
                                                                                                                                                                                                                                                                                         i di quattro
     Yukio Mishima (1925-1970) rimane una                                                                                                                                                                                                dedicati al teatro asiatico.
                                                 delle presenze più ingombranti e compless
     e drammatica uscita di scena che sigill                                                      e del secondo Novecento. La sua immagin
                                                ò una volta per tutte quel legame arte/                                                              e resta connessa alla clamorosa
    rivoltegli in vita e in morte e giunto orma
                                                 i allo status di “classico moderno”, il suo
                                                                                             vita che fu centrale in tutta la sua esist
                                                                                                                                              enza. Sdoganato da numerose accuse                                                         MISHIMA E IL CINEMA
    mille segnali sono l’elemento di maggior                                                  lascito si dà soprattutto nella creazione                                                                                               Una panoramica, tra Oriente e Occidente
                                                  forza, in una continua poetica della cont                                                    di un mondo in cui l’ambiguità e i suoi                                                                                                , sul com-
    politico, cineasta, si profila una fisionomia                                              raddizione. Nella sua carriera come narra                                                                                               plesso rapporto che ha legato Mishima
                                                    sfuggente che, parafrasando Jean Coct                                                       tore, saggista, attore, drammaturgo,                                                                                                 al cinema.
    spazi di silenzio e meditazione proprio                                                     eau, a cui fu devoto e su cui scrisse pagi                                                                                             Dai film giapponesi tratti dalle sue oper
                                              nel cuore di una vita pubblica programm                                                            ne acute, era sempre alla ricerca di                                                                                                 e (Enjo di
    opera, presentando in parallelo un’ampia                                               aticamente sfrenata. Le due giornate di                                                                                                     Ichikawa), ai suoi adattamenti (Black
                                                 rassegna di film e documentari a lui ispir                                                 studio bolognesi fanno il punto sulla sua                                                                                                  Lizard di
    orientali, affronteranno l’universo compless                                              ati o riferiti. Scrittori, storici del teatro e                                                                                           Fukasaku) alle sue interpretazioni (Afrai
                                                     o, spesso paradossale, dell’autore de Il                                                 del cinema, studiosi di lingue e culture                                                                                                d to Die di
   vivere, tema su cui torna più volte. Un poet                                                 padiglione d’oro, cantore del gesto categ                                                                                               Masumura), fino allo sguardo cinemato
                                                    a sempre in bilico tra Oriente e Occidente                                                   orico che cancella la “vergogna” del                                                                                                    grafico
   troppo facili. Come accade ai numerosi                                                        , che sconta ancora oggi talvolta sbrigativi                                                                          dell’Occidente: dal delicato equilibrio di
                                              intellettuali del Novecento che si misero                                                              giudizi liquidatori o acquisizioni      mediocrità di I giorni impuri dello straniero                           Mishima di Schrader alla
   Gabriele Dannunzio (importante per la                                                    in gioco dialogando a trecentosessantag                                                                                                           di Carlino, tratto da Il sapore della gloria
                                             formazione dello scrittore giapponese che                                                        radi con la società in cui vivevano: da        Pier Maria Bocchi è critico cinematografico                                                   .
   Toller, da Jean Genet a Vladimir Majakovs                                                 ne tradusse in gioventù lo stilizzatissimo                                                                                                    che da anni studi il cinema dell’Estremo Orien
                                                 kij, a Pasolini a tanti altri ancora. Un’oc                                                    Martyre du Saint Sebastien) a Ernst          É tra i redattori del dizionario del cinem                                                       te.
   una delle personalità rilevanti del seco                                                 casione preziosa, quindi, di verifica e appr                                                                                                 a Il Mereghetti, scrive su numerose rivis
                                             lo “breve” da poco concluso.                                                                       ofondimento, per conoscere meglio            autore, tra l’altro, di Michael Mann edito                                                  te ed è
                                                                                                                                                                                                                                         da Il Castoro.
   Daniele Del Pozzo Luca Scarlini
                                                                                                                                                                                             UN CORPO PER LA MORTE
                                                                                                                                                                             enne, sot-
                                                                                                                                              bellezza in una gioventù per                   Si è spesso avuta la sensazione che Mish
                                                                                                               desiderio di cristalizzare la               po? È un’ossessione eroti-                                                      ima avesse condotto una doppia vita, una
                                                                                                                             traendola all’usura del tem                                                                                                                                prima
                                A MORTE PRECOCE
                                                                                                                                                                                             parte dedita alla letteratura, al pensiero
        MISHIMA E IL MITO DELL a vi sono dei personaggi che                                                                                                     chiste? È un puro mec-                                                      e al culto per l’arte occidentale e una seco
                                                                                                                                ca, legata a pulsioni sadomaso                              dominata dalla filosofia dell’azione, dal corp                                                 nda
                          Mishim    di                                                                                                                        osta a queste domande                                                            o e dal recupero della tradizione dei samu
        Nella mitologia personale                                            ti                                                canismo narrativo? La risp                                   e dai riti del Giappone medievale. In realt                                                     rai
                                            vo. Si tratta di eroi appartenen                                                                                lare rapporto dello scritto-                                                    à, quanto alla letteratura, Mishima cont
        occupa no un posto di assoluto rilie                essere morti gio-                                                 va cercata forse nel partico                                  scrivere fino all’ultimo e fino all’ultimo ne                                              inuò a
                                     omunati dal fatto di                                                                                                   porto da lui stesso lucida-                                                   sostenne, in accordo con le sue posizioni
                                                                                                                                                                                                                                                                                       di par-
        a luoghi e tempi diversi, acc                      es Dean. Ma che                                                   re con il narcisismo, un rap                                   tenza, l’assoluta autonomia e la totale “irres
                          ad Achille, da Radiguet a Jam                                                                                                      ni. La mia relazione si pro-                                                      ponsabilità”. E per quel che riguarda il suici
        vani, da Antinoo                                                  di                                                mente esplorato in più occasio                                  dio, anche tutta la sua giovinezza ne fu                                                          -
                                     della morte prematura nell’opera                                                                                                                                                                    fortemente condizionata. Dal dopoguerra
                                                                                                                                                                                                                                                                                       all’ini-
        ruolo gioca la fascinazione                            ressione del
                                                                                                                                                                                            zio degli anni Cinquanta, la percentuale
                                                                                                                                                                                                                                          dei sucidi tra i giovani giapponesi già decim
                                       ideale estetico, esp
         Mishima? Si tratta solo di un                                                                                                                                                                                                                                                      ati

10 |   GENDER BENDER
                            dalla guerra fu altissima. Haraguchi Tozo
                                                                          , uno studente dell’università di Tokyo, colle
                            anno più giovane, si suicida nel 1946 con                                                        ga di Mishima e di un
                                                                             argomentazioni che sembrano abbastan
                            ispirarono il nostro Michelstaedter: espr                                                        za simili a quelle che        VISIONI DEL VUOTO E COLORI PROIBIT
                                                                         imersi significa commerciare, mercante
                            essere il “fantasma di uno di quei guerrieri
                                                                            di una volta, che disprezzavano le transazion
                                                                                                                         ggiare e lui preferirebbe         LA RICEZIONE DI YUKIO MISHIMA NEL I:
                            Ventidue anni dopo, nelle motivazioni che                                                            i e le spiegazioni”.      Una ricerca realizzata per il convegno bolog
                                                                                                                                                                                                             LA CULTURA OCCIDENTALE
                                                                            hanno ispirato la fondazione del Tate no                                                                                    nese     e un inter vento sulla ricezione dell’opera
                            vato di giovani, Mishima, ribadendo l’ antic                                                    kai, il suo esercito pri-       tura europea e americana, con una parti                                                           di Yukio Mishima nella cul-
                                                                            a fedeltà all’arte per l’arte (“Quale uomo                                                                                 colare attenzione al panorama italiano, dalla
                           tanto nelle parole perfettamente false delle                                                     di lettere io credo sol-        e ricorsi di un’opera e di una vita controver                                               fine degli Anni ‘50 ad oggi. Corsi
                                                                             opere letterarie (...) È questo il motivo che                                                                                 sa che interessò tra l’altro personalità come
                           nella letteratura giapponese, soprattutto                                                          mi induce ad amare,          Yourcenar, Ingmar Bergman, Henry Mille                                                          Alberto Arbasino, Marguerite
                                                                        la tradizione della raffinatezza”), aggiunge                                                                                   r, Alberto Moravia, Pier Paolo Pasolini.
                           perentoria e identica a quella del suo antic                                                   una clausola che suona           Luca S carlini, saggista e traduttore, si è
                                                                           o compagno di corso: “Se tutte le parole                                                                                    occupato tra l’altro di autobiografie (ha recen
                           si sono corrotte, per resuscitare l’altra tradi                                               che riguardano l’azione           Rizzoli Equivoci e miraggi), è studioso di                                                   temente pubblicato sul tema da
                                                                           zione del Giappone, il mondo dei guerrieri                                                                                   drammaturgia contemporanea e di lette
                           sario agire in silenzio, senza l’ausilio delle                                                 e dei samurai, è neces-          ricerche all’attivo su vari percorsi dell’esotis                                        rature comparate (con una serie di
                                                                           parole, rassegnandosi ad ogni possibile                                                                                          mo culturale) e drammaturgo.
                           Un corpo degno della morte plateale che                                                        fraintendimento.”
                                                                        stava architettando Mishima se lo costr
                                                                                                                       uì attraverso la pesistica
                                                                     e le arti marziali. Seguire le tappe della
                                                                                                                    costruzione di quel corpo
                                                                     significa forse seguire la strada più semp
                                                                                                                    lice e diretta per compren-
                                                                     dere l’enigma Mishima non volendo rasse
                                                                                                                     gnarsi all’inevitabilità del
                                                                     fraintendimento.
                                                                     Antonio Franchini scrittore e saggista espe
                                                                                                                      rto di arti marziali, è auto-
                                                                     re, tra l’altro, di Quando vi ucciderete, mae
                                                                                                                        stro? La letteratura e il
                                                                     combattimento, edito da Marsilio.

                                                                      CONFESSIONI DI UNA MASCHERA:
                                                                      L’OMOSESSUALITÀ NELL’OPERA DI MIS
                                                                      La presenza dell’o               HIMA
                                                                                             mosessualità nell’opera di Yukio Mish
                                                                      Prendendo in esame i romanzi Confessioni                             ima.
                                                                                                                     di una maschera e Colori
                                                                      proibiti si toccheranno alcune delle tante
                                                                                                                    questioni che definisco-
                                                                      no il lavoro e il laboratorio di Mishima scrit
                                                                                                                    tore: l’investimento per-
                                                                      sonale dell’autore nella scrittura, il tema
                                                                                                                   della bellezza dell’opera
                                                                      d’arte, l’uso del simbolo, e il rapporto tra
                                                                                                                    liber tà e responsabilità
                                                                      sociale, il problema del “romanzo a tesi”
                                                                                                                 .
                                                                      Tommaso Giar tosio ha pubblicato il “sag
                                                                                                                   gio romanzesco” Doppio
                                                                      ritratto (Fazi, Premio Bagutta Opera Prim
                                                                                                                   a) e due racconti in Men
                                                                      on men. Antologia di racconti gay (Mondado
                                                                                                                        ri). Collabora a Nuovi
                                                                      argomenti e Accattone, ed è tra i fondatori
                                                                                                                      della rivista online Lo
                                                                      sciacallo. Ha curato e tradotto opere di
                                                                                                                   Hawthorne, Isherwood,
                                                                      Thackeray, Waugh.                                                                 Yukio Mishima, pseudonimo di Kimitake Hiraoka, nasce a Tokio il 14 gennaio 1925. Talento precocissimo (scrive il primo rac-
                                                                                                                                                        conto a sette anni) pubblica due raccolte già a 16. Il successo internazionale giunge nel 1949 con Confessioni di una
                                                                      IL MIO DIVANO ORIENTALE È MISHIMA                                                 maschera, che lo afferma come nuova voce della letteratura giapponese. Educato secondo i rigidi dettami della tradizione nip-
                                                                   Modernità e tradizione in Giappone sono                                              ponica, è legato da profonda amicizia con lo scrittore Yasunari Kawabata (nato nel 1899 e premio Nobel nel 1968), che lo con-
                                                                                                                   la stessa faccia di due
                                                                   medaglie:                                                                            sidera, seppur più giovane, suo maestro, e dotato “di un talento che si manifesta ogni 300 anni”. Per tre volte ricevette la can-
                                                                   l’Oriente e l’Occidente. Così per Yukio Mish                                         didatura al Premio Nobel e la sua opera completa comprende più di 40 romanzi, poesie, saggi ed opere per il moderno teatro
                                                                                                                    ima: i suoi romanzi, la
                                                                   sua vita, il suo suicidio, i suoi film, la sua                                       Kabuki e Nô. Autore di una smisurata produzione letteraria, teatrale, cinematografica, può essere ricordata come centrale la
                                                                                                                  fama, il suo coraggio, i
                                                                   suoi comportamenti e soprattutto il suo                                              tetralogia di romanzi che compone Il mare della fertilità iniziata nel 1965 e conclusa il 25 novembre 1970, la stessa mattina
                        nuamente come seguendo il sole, in un                                                    teatro, cambiano conti-
                                                                 esempio perfetto e crudele di maschera                                                 del seppuku, il suicidio rituale con cui pose fine alla sua vita. Alla fama internazionale Mishima accompagnerà una grande cura
                       Nic ola S avarese professore di Discipline                                              postmoderna.
                                                                  dello Spettacolo presso l’Università di Rom                                           per un graduale potenziamento muscolare tramite il culturismo e le arti marziali, in quella unione di Sole e Acciaio (1968) che
                       e spettacolo tra Oriente e Occidente (Late                                                a Tre. È autore di Teatro
                                                                  rza) e, in collaborazione con Eugenio Barb                                            considerava indispensabile per una cosciente autorealizzazione.
                       l’attore. Ha vissuto due anni in Giappone.                                                a, dell’Arte segreta del-

                                                                                                                                                                                               Le foto di queste pagine sono tratte dal libro fotografico Bara Kei di Eikoh Hosoe
12 |   GENDER BENDER
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                              ni avevano ricevuto anche il desiderio
                                                                                                                                                                                                                                                                                               loro epoca e dalla loro età, questi giova
 > MISHIMA E IL CINEMA                                                                                                                                                                                                                                           YUKOKU                        dell’amore e della sessualità. E anche in
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                questi, si volevano assoluti.”
GIOVEDÌ 13 - DOMENICA 16 NOVEMBRE                                                                                                                                                                                                                                  (Yukio Mishima,                                                              ritirato dalla distribuzione per volontà
                                                                                                                                                                                                                                                                                               Apparso di rado all’estero, in Giappone fu
                                                                                                                                                                                                                                                                  Giappone 1965)                                                                  che avvenne nel 1970 in circostanze
Cinema Lumiére, sala 1                                                                                                                                                                                                                                                                          della vedova dopo la morte dello scrittore,
                                                                                                                                                                                                                                                                  Appassionato di cine-                                                        film: Mishima infatti tentò un colpo di
Via Azzo Gardino 65                                                                            I MISHIMA                                                                                                                                                                                        del tutto simili alla vicenda narrata nel
                                                                                  FILMOGRAFIA D                                                                                                                                                                   ma, Mishima si inte-          stato insieme a quattro membri della Tate-
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 no-kai (Società dello Scudo), un eser-
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                          nel
con il patrocinio di                                                                Sceneggiature o soggetti                                                                                                                                                     ressava personalmen-           cito personale fondato sull’etica       degli antichi samurai. Dopo il fallimento
                                                                                                                          Fell from Grace with the Sea,          Love and Death (1965)                                                                          te alle trasposizioni fil-                                                           lari, lo scrittore affidò la propria vita
· FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA                                          · L'École de la chair, (1998)         (1976) (novel Gogo no eiko)                                                                                                                                           reclutare uomini dalle truppe dei soldati rego
· ISTITUTO GIAPPONESE DI CULTURA A ROMA - JAPAN FOUNDATION                            (novel) aka The School of         · Shiosai (1975) (novel) aka
                                                                                                                                                               · Nikutai no gakko (1965) aka                                                                   miche delle sue opere; si        al seppuku,    il suicidio rituale.
· CINETECA DI BOLOGNA
                                                                                     Flesh, (USA)                                                                School for Sex aka School of
                                                                                                                                                                                                                                                               dilettò, con il narcisismo                                                       egno è più ammirabile dell’ipocrisia, l’i-
· CINEMA LUMIÉRE                                                                                                          The Sound of the Waves                                                                                                                                                 Per la politica radicale giapponese, “l’imp
                                                                                   · Markisinnan de Sade (1992)                                                 Love (1965)
                                                                                                                                                                                                                                                              che gli era proprio, di fare                                                         er), e, complici le divisioni della sini-
                                                                                                                         (1975)                               · Kemono no tawamure                                                                                                               dealismo è preferibile al cinismo” (D. Dess
                                                                                     (TV) (play)                                                                                                                                                              qualche parte da attore, e                                                            Kita e Mishima vennero a esercitare
                                                                                                                       · Ongaku (1972) (novel) aka              (1964) (novel)                                                                                                                   stra ufficiale, a cavallo del 70 figure come
                                                                                   · Rokumeikan (1986) (novel)           Music (1972)                                                                                                                        ne scrisse talvolta da criti-                                                           parlamentare. È significativo che la
                                                                                     aka Hall of the Crying Deer,                                             · Kedamono no tawamure                                                                                                             una notevole attrazione per la sinistra extra
                                                                                                                       · Shiosai (1971) (novel) aka                                                                                                          co (nel 70 pubblicò un arti-                                                         registi antimilitaristi e di sinistra come
                                                                                    High Society of Meiji                                                       (1964)                                                                                                                           stessa vicenda sia stata ripresa anche da
                                                                                                                         The Sound of the Waves
                                                                                                                                                                                                                                                            colo su Visconti intitolato                                                            ida (in Legge marziale, 73; - vi si allu-
                                                                                  · Shiosai (1985) (novel) aka                                               · Ken (1964)
                                                                                                                                                                                                                                                                                                 Suzuki (in Elegia della violenza, 66) e Yosh
                                                                                                                        (1971)                               · Kurotokage (1962) (stage                                                                    Dalla trasformazione ses-                                                                 ambientato anch’esso nel ’36), che
                                                                                    The Sound of the Waves,           · Kuro bara no yakata (1969)                                                                                                                                                de anche ne L’impero dei sensi di Oshima,                                                  re
                                                                                    (1985)                              (play) aka Black Rose (USA)
                                                                                                                                                               adaptation) aka Black Lizard                                                                suale alla trasformazione poli-        la assunsero a paradigma di come        l’establishment sia propenso a manipola
                                                                                                                                                               (1962)
                                                                                 · Kinkakuji (1976) (novel              aka Mansion of the Black                                                                                                          tica). Come regista diresse un          gli ideali giovanili a fini politici.
                                                                                                                                                            · Ojôsan (1961) (novel)
                                                                                   Temple of the Golden                 Rose (1969)                                                                                                                       unico film, adattando il proprio
                                                                                                                                                            · Todai (1959)                                                                                                                                                       A
                                                                                                                                                                                                                                                                                                 THE STRANGE CASE OF YUKIO MISHIM
                                                                                   Pavilion) aka Temple of the       · Kurotokage (1968) (stage             · Enjo (1958) (novel) aka                                                                    racconto Riti dell’amore e della
                                                                                   Golden Pavillion (1976)
                                                                                · The Sailor Who
                                                                                                                       adaptation) aka Black Lizard           Conflagration, Flame of                                                                   morte (Yukoku, letteralmente             (Michael McIntyre, GB 2000)
                                                                                                                       (1968)                                                                                                                           Patriottismo), dove interpreta il                                                     a nessuno indifferente, Yukio Mishima
                                                                                                                                                             Torment, The Temple of the                                                                                                          Ridicolo per alcuni, ammirato da altri, ma
                                                                                                                    · Fukuzatsuna kare (1968)
                                                                                                                                                                                                                                                       ruolo di un tenente che, nel ‘36,                                                       morte. Questo documentario presen-
                                                                                                             ro)
                                                                                                                                                             Golden Pavilion
                                                                                                                                                                                                                                                                                                 è rimasto un paradosso nella vita e nella
                                                                                                iglione d’o
                                                                                                                   · Ai no kawaki (1966) (novel)           · Bitoku no yoromeki (1957)                                                                per fedeltà all’imperatore, compie                                                       ore, le interviste con i colleghi (anche
                                                                              a Enjo (Il
                                                                                            pad             ello      aka Longing for Love (1966)                                                                                                                                                ta il vasto materiale fotografico sullo scritt
                                                                 a partire d                    duzione d                                                    (novel)
                                                                                                                                                                                                                                                    resse del film risiede anche nella                                                       con due suoi traduttori e le letture del-
                                                      il cinema,                  re alla pro e diretto, in        · Ai no kawaki (1966)                                                        seppuku davanti alla propria moglie. L’inte                                                      con il suo biografo Henry Scott Stokes),
                                            is hima e                  er arriva                                                                          · Nagasugita haru (1957)
                                                                                                                                                                                                                                               o Nô. I due protagonisti si muovono in                                                          scrittore, drammaturgo, attore e uomo
                                  ione tra M di Paul Schrader,
                                                                    p
                                                                                     a lui scritt
                                                                                                 o                · Hundertste Nacht, Die
                                                                                                                                                                                                messa in scena ieratica ripresa dal teatr                                                         l’attore John Hurt che ritraggono Mishima
                       della relaz             a                       ttismo) d                                                                            (novel)
                                                                                                                                                                                                                                                 da un kakemono sul quale sono trac-                                                o dell’hara-kiri e diviso fra la tradizione giapp
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      o-
    Una retrospettiva sando per Mishim                 uko  ku (Patrio                                               (1966) (TV) (play)                   · Shiosai (1954) (novel) aka          una scenografia bianca e nera, occupata                                                           d’azione. Ossessionato dal gest                                    finale - al culmine
                    a, pas                   rissimo Y               .                                            · Yukoku (1965) aka                                                                                                                assoluta” (shisei). La sola musica           nese e l’occidentalizzazione della propria
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                cultura, il suo atto
    di Kon Ichikaw hermo, incluso il ra à fine alla sua vita                                                                                                The Sound of Surf, The Sound        ciati due caratteri che significano “sincerità                                           en-                                                                ssione.
          ore per lo
                     sc             con cui p
                                              orr                                                                   Patriotism aka The Rite of              of Waves, The Surf.
                                                                                                                                                                                                proviene da un vecchio 78 giri del     Tristano e Isotta di Wagner. Il film si conc                della vita - è ancora oggi un vivo argomento di discu
     scritt               suicidio
              in scena il                                                                                                                                                                       tra sulla passione che unisce il protagoni
                                                                                                                                                                                                                                                  sta alla moglie,    sentimento
     cui mise                                                                                                                                             Interpretazioni                                                                                            edano salu-                                                                            ENJO
                                                                                                                                                                                                 simbolicamen     te figurato nella scena in cui i due si cong
                                                                                                                                                          · Hitokiri (1969) regia Shimbei                                                     parte dei rispettivi corpi.                                                                                   (Kon Ichikawa, Giappone 1958)
                                                                                                                                                            Tanaka aka Tenchu! (1970)            tando, centimetro per centimetro, ogni                                                                                                                     Enjo è la trascrizione filmica del
                                                                                                                                                                                                                                                    tentato nel febbraio 1936.
                                                                                                                                                           (USA)                                 Yukoku si riferisce a un fatto storico, il golpe                                                                                                           romanzo Il Padiglione d’oro di
                                                                                                                                                                                                                                                Kita, convinti che il Giappone
                                                                                                                                                         · Kurotokage (1968) regia               Ispirati dall’ideologo nazional-socialista                                                                                                                 Mishima, ispirato a un fatto real-
                                                                                                                                                                                                                                                      tica in favore di una cieca
                                                                                                                                                           Fukasaku Kinji aka Black              stesse abbandonando la sua anima più auten                                                                                                                 mente accaduto nel 1950, quan-
                                                                                                                                                           Lizard                                 imitazione del mondo occidenta     le, il 26 febbraio 1936 circa 1400 sol-
                                                                                                                                                                                                                                                 to occuparono in nome della                                                                                do un giovane monaco diede
                                                                                                                                                        · Yukoku (1965) regia Yukio
                                                                                                                                                                                                  dati guidati da giovani ufficiali dell’eserci                                                                                                             fuoco al padiglione d’oro del tem-
                                                                                                                                                          Mishima aka Patriotism, The                                                             uffici governativi, uccidendo
                                                                                                                                                                                                  restaurazione del potere imperiale diversi                                                                                                                pio Kinkakuji di Kyoto.
                                                                                                                                                          Rite of Love and Death
                                                                                                                                                                                                   numerosi graduati e annunciando       che non si sarebbero ritirati finché
                                                                                                                                                       · Karakkaze yaro (1960) regia                                                                 inizialmente riconosciuto                                                                              Il libro è il ritratto tormentato di
                                                                                                                                                         Takeo Asahina aka                         non fossero partite le riforme; ma dopo aver                                                                                                             un’esistenza spinta agli estremi,
                                                                                                                                                                                                                                                   e di sopprimere la rivolta.
                                                                                                                                                      · Afraid to Die (1960) (USA) -               le loro ragioni, l’imperatore diede ordin                                                                                                                simbolo di un’innocenza tradita.
                                                                                                                                                                                                   Durante l’assedio durato tre giorni     molti soldati si suicidarono.
                                                                                                                                                         attore protagonista
                                                                                                                                                                                                                                                  ò che “nessun periodo della                                                                               Un giovane uomo giunge in una
                                                                                                                                                      · Fudotoku kyoiku koza                       Nel testo di presentazione, Mishima indic                                                                                                                Kyoto post bellica per farsi mona-
                                                                                                                                                                                                                                                    sincero nei riti della morte
                                                                                                                                                        (1959)                                      storia del Giappone fu tanto astrattamente                                                                                                              co di un tempio sacro. Tuttavia,
                                                                                                                                                                                                    quanto l’anno 1936. Mai i giovani volle     ro essere assoluti in quei riti
                                                                                                                                                      Regia                                                                                          di quegli anni. Non vole-                                                                              né il misero passato né l’inno-
                                                                                                                                                                                                    quanto gli officiali della guardia imperiale                          Ma dalla                                                                          cenza lo hanno preparato alla cor-
                                                                                                                                                                                                                       non sublimando le tradizioni dei samurai.
                                                                                                                                                      · Yukoku (1965)
                                                                                                                                                                                                    vano esistere se

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           GENDER BENDER          | 15
                                                                                                                                                                                                                                               te centinaia di film ho visto io dalla
                                                                                             AFRAID TO DIE                                                                                    questo sogno almeno una volta. Ma quan                                                vita?
                                                                                                                                                                                              mia infanzia ad ora? E quan       ti centinaia o migliaia ne vedrò nella mia
                                                                                             (Yasuzo Masumura, Giappone 1960)                                                                                                                                      o in cui sono appar-
                                                                                                                                               voga dei film di yakuza, mutazione e           Tra queste migliaia posso ora indicarne uno
                                                                                                                                                                                                                                                      come quell
                                                                                             A cavallo del 1960 esplose in Giappone la                                                                                                                          rino a mille matrimoni,
                                                                                                                                                a da registi come Suzuki, Fukasaku e                     sento come una persona che ha fatto il fatto
                                                                                             reinvenzione del noir americano frequentat                                                       so io. Mi
                                                                                                                                               1962 il protagonista del film di Shinoda       e che per la prima volta sperimen         ta il suo. Nel film faccio la parte del boss
                                                                                             Shinoda. Mishima era un fan del genere: nel                                                 o-                                                         Il ruolo di un membro della Yakuza
                                                                                             Tears on the Lion’s Mane fu ispira     to, con suo grande divertimento, al suo pers              numero due della famiglia Yakuza Asahina.
                                                                                                                                                   attore a Black   Lizard, un giallo-hor-                                                           re più di ogni altro. (…) Girare que-
                                                                                              naggio, mentre nel 1968 parteciperà come                                                         era quello che avevo desiderato interpreta
                                                                                                                . Nel 1959 esaminò volentieri la proposta
                                                                                                                                                                   della Daiei di interpre-
                                                                                                                                                                                               sto film ha sconvolto la mia vita. Fino        ad ora, ero libero di creare mondi attra-
                                                                                              ror di Fukasaku
                                                                                                                                         ta new wave Yasuzo Masumura. Dopo aver                                                                  voluto. Ora ogni mio più piccolo atto o
                                                                                              tare uno yakuza film diretto dal regis                                                           verso le parole in qualsiasi modo avessi
                                                                                                                                              ima pretese tre condizioni dai produt-                                                               de risultato di cui sono ora capace è
                                                                                              rifiutato i primi soggetti propostigli, Mish                                                     gesto è comandato da un altro. Il più gran
                                                                                                                                                   personaggio doveva essere un gang-          quello di muovere il mio corpo e la mia         mente nel modo in cui una certa perso-
                                                                                              tori per partecipare come protagonista: il suo
                                                                                                                                                 e morire nel finale. Le tre condizioni                                                           il militare e mi sono sempre chiesto
                                                                                               ster, indossare un giubbotto di pelle nera                                                      na vuole che lo faccia. Non ho mai fatto
                                                                                                                                                    o. In Afraid to Die Mishima è un pre-                                                          avere un’idea di come possa essere,
                                                                                               furono soddisfatte e tradite allo stesso temp                                                    come fosse quel tipo di vita. Ora credo di
                                                                                                                                                   picchia le donne, egoista e privo del                                                            e di questo film. La regia di Yasuzo
                                                                                               stante yakuza, ma è anche un pavido, che                                                         grazie al ruolo che svolgo nella creazion                                                 e del
                                                                                                                                                lia. A capo di una gang scalcinata com-         Masumura è severa, ed egli non         fa concessioni né compromessi. Il valor
                                                                                               concetto di onore e del rispetto della famig                                                                                                                             se detto cose come
                                                                                               posta solo da altri due elementi (il     fratello e lo zio) Takeo (Mishima), bersaglio           film dipende proprio da questa severità.
                                                                                                                                                                                                                                                   Se il regista aves
                                                                                                                                                  in una Tokyo allo sfascio tra rapimenti                                                                       altre parole, se le condizio-
                                                                                                della vendetta del clan rivale, si destreggia                                                   ‘Fantastic  o Mishima-san! Ottimo! Che talento!’ - in                                        ne
                                                                                                                                                     eluttabile finale. Brutale e spietato       ni delle riprese fossero state piene     di gentilezze e rassicurazioni, il film che
                                                                                                e obblighi familiari a colpi di bluffs fino all’in                                                                                                                          il pubblico paghe-
                                                                                                come un film di Fuller, il suo ritmo veloc   e è affidato a una colonna sonora in stile          sarebbe risultato non sarebbe valso a nulla
                                                                                                                                                                                                                                                      . Dal momento che
                                                                                                                                                                                                                                                                      ente naturale. La mag-
                                                                                                Jazz, ad immagini strabilianti e a un pecu
                                                                                                                                                 liare senso dell’assurdo.                       rà per vedere  la pellicola, l’entità dello sforzo è perfettam
                                                                                                                                                antico desiderio di apparire in un film          gior parte della gente pensa che gli attor     i conducano un’esistenza priva di preoc-
                                                                                                Mishima ne scrisse sui suoi diari: “Il mio                                                                                                                                                                                                           che avrebbero dovuto attuare un colpo
                                                                                                                                                    anche un solo film deve avere avuto                                                                dell’attore richiede più disciplina di         re per un esercito privato di 150 uomini,
                                          MISHIMA CON LA MOGLIE E ICHIKAWA SUL SET DI ENJO
                                                                                                è stato esaudito. Chiunque abbia mai visto                                                       cupazioni. È un errore grossolano. La vita
                                                                                                                                                                                                                                                       a di un atleta. Come il resto del cast,        di stato per restaurare l’impero in Giappone.
                                                                                                                                                                                                 quella di uno scrittore; è più simile a quell                                                                                                              dello scrittore giapponese. Le prime
                                                                                                                                                                                                                                                        lcool per la durata delle riprese. Ero        Mishima è un film in quattro capitoli sulla vita
                                                                                                                                                                                                  ho dovuto promettere di astenermi dall’a                                                  a per                                                 sue opere: Il Padiglione d’oro, La casa di
                                                      nto, rivolge una preghiera alla purez-                                                                                                      completamente affascinato           dalla sceneggiatura di Ryuzo Kikushim                           tre parti, a colori, coincidono con tre
   ruzione cittadina: in un atto risolutivo e viole                                                                                                                                                                                                                   descrizione della perso-                                                               rive, in bianco e nero, l’ultimo gior-
                                                                                                                                                                                                  Karakkaze Yaro. Non erano solo le azioni
                                                                                                                                                                                                                                                       ma anche la                                     Kyoko e Cavalli in fuga, mentre la quarta desc
   za e appicca fuoco al tempio.                                                                                                                                                                                                                                        prove di continuità di                                                          film equilibrato che illustra gli episodi
                                                  dubbio se fosse possibile trasporre in                                                                                                                        yakuza. E ogni mattina ero strabiliato dalle                                           no della sua vita, il 25 novembre 1970. Un
   Inizialmente Ichikawa rimase a lungo in                                                                                                                                                        nalità della                                                                               dibili                                                        ni di una maschera e Sole e acciaio
                                                 nzo e rifiutò la regia; ma accettò quan-                                                                                                         Masumura. Ogni volta ci forniva         delucidazioni sui personaggi e su incre                      e i passi più celebri di testi come Confessio
   film i concetti filosofici trattati nel roma                                                                                                                                                                                                                              mente il copione.                                                         spesso abbagliante, grazie anche alle
                                              moglie Natto Wada e all’amico Keiji Hasebe,                                                                                                         intrecci che io non avrei mai colto legg
                                                                                                                                                                                                                                                          endo semplice                                con una messa in scena di una bellezza
    do la sceneggiatura venne affidata alla                                                                                                                                                                                                                              la parola ‘performancÈ                                                          musiche di Philip Glass. I tempi della
                                                         e direttamente sul copione.                                                                                                                               non ho mai prestato attenzione a quello che                                         scenografie astratte di Eiko Ishioka e alle
    cosa che gli avrebbe permesso di inter venir                                                                                                                                                   Francamente,                                                                                   -                                                   ima sono inoltre scanditi dalle quattro
                                                        in Giappone, una povertà materiale                                                                                                         significa per l’attore. Lavorando con       Ayako Wakao però, ho sviluppato un enor                 vita e dell’espressione artistica di Mish
    “In questo film volevo mostrare la povertà                                                                                                                                                                                                                                      e, fai questo                                               e, e Bunburyodo. La seconda e terza sezio
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    -
                                                    gonista in questo senso rappresenta                                                                                                            me rispetto per quest’arte. Masumura
                                                                                                                                                                                                                                                     era solito dirle: ‘Per favor                       sezioni del film: Bellezza, Arte, Azion
    che causa una povertà spirituale. Il prota                                                                                                                                                                                                                              un attimo. Una volta                                                        era una parola usata     dai samurai, com-
                                                      ra, che deve scontrarsi contro il muro                                                                                                                           ndi’, e la sua performance era completa in                                       ne confluiscono nella quarta: Bunburyodo
    la gioventù giapponese nel primo dopoguer                                                                                                                                                      pezzo in due seco
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       (penna) e bu (spada), e significa la dista
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                          nza tra arte e azione. È
                                                     ca a cui aspira: la ricerca della verità                                                                                                                                                          esso a tre stadi, comincia lentamente            posta da bun
    della realtà e della disillusione nella ricer                                                                                                                                                  le disse: ‘Per favore fai di questo un proc                                                                                                      da Schrader: quando le parole diventano
                                                   le autorità religiose chiesero di sospen-                                                                                                                                                          guardandomi in quel piccolo set polve-            questo il tema centrale posto nel film
     nella propria vita.” Poco dopo l’inizio però,                                                                                                                                                  e gradualmente accelera’. Allora Wakao,                                                                                                            creare con l’azione?
                                              potesse spingere qualche folle a ripetere
                                                                                             il                                                                                                                                                              uno strumento musicale con per-            insufficienti? Quando l’artista dovrebbe
     dere le riprese per timore che il film                                                                                                                                                         roso, eseguiva le indicazioni del regista come                                                                                                                        un principio che riesca a
                                                   giudicando in fond    o il tema troppo dif-                                                                                                                                                                                                          Mishima scris   se: “Da qualche parte ci deve pur essere
     gesto, e la Daiei cancellò la produzione,                                                                                                                                                      fetto controllo dei tempi.”                                                                                                                             le. Accade che quel principio sia per
                   pubblico. Dopo quasi un anno di insistenz
                                                                   e del regista, la produzio-                                                                                                                                                                                                           mettere le due cose assieme e a riconciliar
     ficile per il                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        tenuta sotto controllo e tuttavia usata
                                                 cambiandone titolo (fu scelto Enjo, tra-                                                                                                          MISHIMA                                                                                               me la morte. (…) In letteratura, la morte è
     ne acconsentì a riprendere il film, ma                                                                                                                                                                                                                                                                                                             alla costruzione di vuote finzioni; la vita
                                                   del tempio. Girato in bianco e nero con                                                                                                         (Paul Schrader, USA/Giappone 1985)                                                                    come forza trainante; l’energia è dedicata
     ducibile come Conflagrazione) e nome                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 e per farle raggiungere il giusto grado,
                                                      della fotografia di Rashomon e I rac-                                                                                                                                                    della cultura giapponese (suoi il saggio                  è tenuta in riserva, temperata con la mort
      l’aiuto di Kazuo Miyagawa (già direttore                                                                                                                                                     Quando Schrader, profondo conoscitore                                                                                                     igata nella produzione di opere d’arte che
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 pos-
                                                     ta ottenne straordinari risultati forma-                                                                                                                                                     ) manifestò l’intenzione di voler fare                 trattata con prevenzione e prod
      conti della luna pallida d’agosto), il regis                                                                                                                                                 Ozu/Bresson/Dreyer e il bellissimo Yakuza                                                                                                              - si può dire - peris ce con lo sbocciare.
                                                       inquadrature come nel donare effetti                                                                                                                                                       iter. In Giappone la vicenda dello scrit-              siedono una fatidica vita eterna. L’azione
      li nella composizione architettonica delle                                                                                                                                                   un film su di lui, dovette affrontare un lungo                                                                                                                          un fiore artificiale; quin-
                                                    le musiche Ichikawa ricorse al compo-                                                                                                                                                      vedova di Mishima, che aveva già osta-                                  a è un fiore indistruttibile, ma naturalmente
       di bassorilievo a tessuti e superfici. Per                                                                                                                                                  tore è tutt’ora motivo di imbarazzo, e la                                                             La letteratur
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      fica unire il fiore che appassisce e il fiore
                                                     che mescolò timbri della musica tradi-                                                                                                                                                         n di fare un film sulla storia, chiese                di mettere assieme azione e arte signi
       sitore d’avanguardia Toshiro Mayuzumi,                                                                                                                                                       colato i tentativi di Polanski, Rafelson e Kaza
                                                         oni, secondo la lezione della musica                                                                                                                                                       tti della vita del marito: la sua omo-                che dura per sempre”.
       zionale giapponese con effetti sonori sincr                                                                                                                                                  che per contratto venissero taciuti due aspe
                                                                                                                                                                                                                                                  campo di addestramento paramilita-
       contemporanea occidentale.                                                                                                                                                                   sessualità, e il fatto di aver organizzato un
16 |   GENDER BENDER                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                          GENDER BENDER       | 17
                        > STREGHE, MADONNE E SANTE POSTMODERNE
                       Metamorfosi del femminile nei media e nella cultura popolare contemporanea
                       SABATO 22 E DOMENICA 23 NOVEMBRE
                       Dipar timento di S cien ze della C omunicazione
                       via Azzo Gardino 23

                       Organizzato in collaborazione con
                       · DE.GENERE
                       · ASSOCIAZIONE ORLANDO
                       · CENTRO DI DOCUMENTAZIONE
                         E BIBLIOTECA ITALIANA DELLE DONNE




                       SABATO 22 NOVEMBRE                    occupa di testi e luoghi in         BIA SARA SINI giornalista.  .        studi di genere. È dottoran-        Partecipano:
                       > ORE 10.00                           cui il corpo diviene racconto.      ALBER TO SIGISMONDI diret-           da alla Graduate School and         DOMENICO BALDINI studio-
                          Apertura convegno                  Insegna all’Università di           tore di Link, rivista di Idee        University Center, City             so di strategie di posiziona-
                                                             Urbino e in quella di Siena.        per la Televisione.                  University of New York.             mento di canali e contenuti
                       > ORE 10.30                                                                                                    ROBERTA PISANZIO master in          mediali youth oriented e
                         Relazione introduttiva           > ORE 12.00: dibattito              > ORE 16.00                             Multimedia Content Design           produttore audiovisivo.
                         ROSI BRAIDOT TI insegna                                                Techno -bodies                        dell’Università di Firenze e Rai,   DANIEL A BRANCATI giornali-
                         Women’s Studies presso           > ORE 13.00: pausa pranzo             Excursus negli immaginari             si occupa di cyberpunk fem-         sta e saggista, insegna
                         l’Università di Utrecht,                                               tecnologici sul femminile             minista.                            Sociologia dei Processi
                         Olanda, e dirige l’omonimo       > ORE 15.00                           nell’era digitale                                                         Culturali e comunicativi
                         Dipartimento.                      Veline, velone,                                                        > ORE 17.30: Dibattito                 all’Università La Sapienza di
                                                            mode e modelle                       Partecipano:                                                             Roma. FABIO CLE TO si occu-
                       > ORE 11.00                          Le “nuove” frontiere                 FRANCESCA DE RUGGIERI             DOMENICA 23 NOVEMBRE                   pa di politica della rappre-
                         Madri assassine                    dell’esibizione del corpo            Ricercatrice all’Università di    > ORE 10.00                            sentazione, immaginari
                         e f iglie ingrate                  femminile nei mass media             Siena, si occupa di scrittura e     Quell ’inc er to sentimento          della cultura di massa.
                         Sull’affollamento mediatico,                                            nuove tecnologie, di studi di       L’industria culturale e le           Insegna Letteratura Inglese
                         tra cronaca e fiction, di fem-      Partecipano:                        genere e di semiologia degli        differenze di orientamento           Moderna e Contemporanea
                         mes fatales, mantidi voraci e       CRISTINA DE MARIA si occu-          audiovisivi.                        e di identità sessuale.              e Metodologia e Storia della
                         angeli (caduti) del focolare        pa di semiotica, analisi dei        LAURA FANTONE si occupa             Lesbo chic, Trans Glam e             Critica Letteraria presso
                         familiare.                          media, teorie di genere,            di sociologia della scienza,        le eccezioni che confermano          l’Università di Bergamo.
                                                             postcolonialità. Lavora pres-       arti visive e tecnologia,           la regola.                           MAR CO P USTIAN AZ si occu-
                          Partecipano:                       so la Scuola Superiore di                                                                                    pa di studi gay e lesbici e
                          PIER MARIA BOCCHI critico          Studi Umanistici ed il                                                                                       cultura queer. Insegna
                          cinematografico e collabora-       Dipartimento di Scienze                                                                                      Lingue e Letteratura inglese
                          tore del dizionario del cine-      della Comunicazione                                                                                          presso l’Università degli
                          ma Il Mereghetti.                  dell’Università di Bologna.                                                                                  Studi del Piemonte
                          DANIELE PROTTI direttore de        CARLO FRECCERO docente di                                                                                    Orientale.
                          L’Europeo, giornalista, inse-      Discipline dello Spettacolo,
                          gna alla Facoltà di                Università Roma 3.
                          Sociologia dell’Università di      MARIA N ADOT TI giornalista e
                          Urbino.                            saggista, scrive di teatro,
                          PIERO RICCI narratologo, si        cinema e arte.

18 |   GENDER BENDER                                                                                                                                                               GENDER BENDER      | 19
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       millennio ha insistito su una tema-
                                                                                                                                                                                         RELAZIONE INTRODUTTIVA                          filosofico: quali sono i modi di
                                                                                                                                                                                                                                                                                      Piero Ricci>La narrazione mediatica di fine
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 inile”: si pensi a Lady D., madre Teresa,
                                                                                                                                                                                         Rosi Braidotti> Il mio inter vento ha un taglio                                              tica definibile come “eccedenza femm
                                                                                                                                                                                                                                     cambiamento e di trasformazione                                                                crimini commessi da donne, incom-
                                                                                                                                                                                         rappresentazione teorica dei processi di                                                     Lorena Bobbitt, Moana Pozzi, nonché ai
                                                                                                                                                                                                                                      loro impatto sul soggetto donna?                prensibili per mancanza di movente.
                                                                                                                                                                                         sociale indotti dalle nuove tecnologie e dal                                                                                                       ben presto contenuto attraver-
                                                                                                                                                                                                                                    questi processi, oltre che il loro ver-           Questo eccedere sulla scena globale è stato
                                                                                                                                                                                         È possibile rappresentare la positività di                                                                                                      racconti di guerra, di torri castra-
                                                                                                                                                                                         sante negativo?                                                                               so la ripresa dei classici racconti maschili:
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         che domina è il pensiero binario,
                                                                                                                                                                                                                                                                                       te, di lotta tra il Bene e il Male, su cui quel
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       di Schwarzenegger. In tali racconti
                                                                                                                                                                                         MADRI ASSASSINE E FIGLIE INGRATE dark ladies del Noir l’opposizione senza diffeerenza, il trion la bionda, minuta, truccata Jessica
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   fo
                                                                                                                                                                                         Pier Maria B     occhi> Partendo dalle figure ombrose delle                                   c’è anche posto per figur femminili: sarà                              tramuta oggi in
                                                                                                                                                                                                                                         Gardner), un excursus tra le pieghe Linch, liberata dalle spire del Drago. L’eccedenza femminile si
                                                                                                                                                                                         americano (da Barbara Stanwyck a Ava                                        morfosi in un                                                          e capita ne La vita sessuale di
                                                                                                                                                                                         della femminilità e della sua progressiva
                                                                                                                                                                                                                                             (senza fine?) meta                         eccesso – dismisura del maschile – com
                                                                                                                                                                                                                                                                 dannati) e le figlie Catherine M.
                                                                                                                                                                                         corpo “altro”. Se     i figli nascono senza madre (Il villaggio dei
                                                                                                                                                                                                                                                rdo di Satana), la mamma stes-
                                                                                                                                                                                         si rivoltano contro le genitrici (Carrie, lo sgua
                                                                                           e al cinema, alle riviste, ai new media,
                                                                                                                                     il femminile sembra essere un oggetto
                                                                                                                                                                                         sa si cannibalizza (Brood - La         covata malefica) e si trasforma in guer
                                                                                                                                                                                                                                                                               riero
                                                                                                                                                                                                                                                                                        VELINE, VELONE, MODE E MODELLE
                                            Negli immaginari mediali, dalla television                                                    o culturale.                                                                                    che non riesce     ad avere compimen- Cristina De Maria> A partire dalla ricerca sulla rappresentazione delle donne
                                                                                           si può parlare di un vero e proprio fenomen                                                    (Alien). Dall’illusione di una femmnilità
                                           privilegiato di rappresentazione, tanto che                                             inile si presenta come la superficie ideal
                                                                                                                                                                               e                                                                           ta), fino alla freakizza- nella televisione pubblica e commerciale condotta nell’ambito del progetto
                                                       tarsi alla narrazione, alla mitizzazione e
                                                                                                    alla mediatizzazione, il femm
                                                                                                                                                              quale entrano in            to, tipica   del melodramma (Lettera da una sconosciu                                                                                                                    ive pratiche”
                                         Nel suo pres                                                                         processo di metamorfosi nel                                                                                  (l’horror, la fantascienza, il clip musi- Equal Portico, l’intervento si concentrerà su due esempi di “catt
                                                                             vole, sfuggente, eccedente, in un continuo                                     genere, del corpo e           zione di una specificità, attraverso generi                                                                                                    to del corpo femminile nel piccolo
                                 per le proiezioni dell’immaginario: mute                                      che rimettono in discussione i confini del                                                                                         La donna diven    ta nominativa-
                                                                                                                                                                                                                                                                                         di costruzione dell’immagine e soprattut
                                                                                orizzonti sociali e culturali                                                                             cale Eye for an Eye degli Unkle) e tipologie.                         infernale) e violen- schermo italiano. A conferma dei dati raccolti attraverso l’esame di ricerche
                                 gioco esigenze di mercato ed aperture su                                                                                                                                  tto’ (letteralmente: Christine - La macchina
                                                                                                                                                                                          mente ‘ogge                                                                                                                                   l’Italia rimane infatti il paese in cui,
                                   della sessualità.                                                                                     beauties, assistiamo a una continua                                                               Non c’è mai fine:                             condotte in ambito europeo, e non solo,
                                                                                              alle modelle anoressiche e alle digital                                                      temente indistruttibile (Terminator 3).
                                    Dalle mad  ri assassine alle velone, dalle fight girls                                   duzione seriale e normalizzante di stere
                                                                                                                                                                        otipi già                                                                                                                                                      resentazione tele-visiva della donna
                                                                               e del corpo femminile, in bilico tra la ripro                                                               come la pelle e la carne che si liquefanno
                                                                                                                                                                                                                                             e si rifanno                                tranne rare e preziose eccezioni, la rapp
                                    sovraesposizione e spettacolarizzazion                                                                                                                                                                        inile si                               non solo non contempla il lavoro     femminile e i diversi ruoli professionali che
                                                                                 ntazione.                                                                                                 in Society - The Horror, anche il corpo femm                                                                                                       mondo al di fuori della televisio-
                                    consolidati e nuove modalità di rapprese                       mediale in quanto dismisura, ecceziona
                                                                                                                                              lità, sregolatezza, trasgressione:                                                                      na-                                   le donne oggi, di fatto, hanno assunto nel
                                                     femminile è l’altra faccia dell’eccedenza                                                                                             adatta    ai Tempi, diventando joystick bidimensio                                                                                                 de sempre e comunque da quan-
                                   L’eccedenza del                                                                                ini del genere, sessuale e mediale.                                                                       enze e stili                                       ne, ma, nella maggior parte dei casi, dipen
                                                                                   e si traduce in un continuo debordare i conf                                                             le (Charli’’s Angels) e sarcofago di influ
                                 s/og getto mostruoso che fa spettacolo di sé                                                                                                                                                                                                                   ta “carne” femminile risulta visib  ile. Attraverso l’analisi semiotica di alcu-
                                                                                                                                                                                            (Kill Bill).                                                                                                                                             la dimensione narrativa,
           Streghe madonne e sante postmoderne                                                                                                                                                                                                                                                     ne immagini, si tratterà allora di indagare
                                                      prosegue idealmente il lavoro svolto da                                                                                                                                                                                                                                                          mento del corpo e il con-
          Nasce con il desiderio di far emergere perc                                             Monica Baroni, raccolto nell’omonimo testo                                                 Daniele Protti> Non solo madri assassine
                                                                                                                                                                                                                                              e figlie ingra-                                          patemica e valoriale che permette lo svela
                                                         orsi di senso dagli immaginari mediatici                                                    (Meltemi, 2002).                                                                             dita da pro-                                               seguente velamento dell’i      dentità femminile: in che modo la
          Il convegno metterà a confronto i saperi                                                    che fanno parte del nostro quotidiano.                                                 te: la storia della “nera” del dopoguerra è scan                                                                                                                     orsi alla cultu-
          Sono quattro le grandi aree tematiche indiv
                                                     e la competenze di chi lavora nel mondo
                                                                                                   dei media con i percorsi teorici legati ai                                                                   senza particolari forzature, riescono                                                              “natura” femminile continua a contrapp
                                                         iduate, ognuna delle quali indaga un prec                                              women’s e gender studies.                    tagoniste che,                                                                                                                                ra/tecnica    maschile, e in quale
                                                                                                                                                                                                                                                 (senza
          Madri assassine e figlie ingrate trova
                                                     nella cronaca il bacino di costruzione di
                                                                                                       iso macro fenomeno mediatico.                                                         a esprimere la liason tra pulsioni “eterne”                                                                                                          maniera il corpo così mostra-
          Correggio” a Erika di Novi Ligure.                                                        un femminile deviante ed eccedente: da                                                   tempo: gelosia, vendetta, sess      o, potere, ecc.) e con-
                                                                                                                                                    Cianciulli, la “saponificatrice di                                                             do sto-                                                                                              to costituisce una super-
          Veline, velone, mode e modelle legge nell’a
                                                        mbito della televisione e della carta stam                                                                                            tingenze legate invece a un determinato perio                                                                                                                   ficie di iscrizione di
                                                                                                                                                                                                                                               unque irri-
         Techno -bodies si apre sulle nuove front
                                                  iere del digitale e del virtuale, luoghi in cui
                                                                                                     pata gli stereotipi, le insistenze e le devia
                                                                                                                                                  zioni del corpo femminile esibito.          rico. La donna della cronaca nera è com                                                                                                                                   p r at i c h e
                                                                                                                                                                                                                                                ruolo socia-
         Quell ’inc er to sentimento è dedicata all’in
                                                       teresse nutrito dall’industria musicale e
                                                                                                  il corpo sperimenta nuove possibilità ident
                                                                                                                                                   itarie, postumane e postgenere.            mediabilmente soggetta alle leggi del suo
                                                                                                                                                                                                                                                 rio maschile    .
         biguità sessuale, vettore di attrazione/tras
                                                        formazione dell’immaginario di genere.
                                                                                                     dalla pubblicità nei confronti dell’am-                                                  le e della sua collocazione nell’immagina
                                                                                                                                                                                                                                                           e scan-
         L’introduzione della filosofa Rosi Braidotti
                                                       dispiega quel tema della metamorfosi graz                                                                                               Tanto che  il delitto della donna è sempre più efferato
         modo ha preso forma.                                                                           ie al quale il convegno in qualche                                                     daloso di quello del maschio, pur     a parità di strumenti-sangue
                                                                                                                                                                                                                                              ragioni della sua “puni-
                                                                                                                                                                                               ecc. E la donna vittima porta con sé le
                                                                                                                                                                                               zione”.
        de.genere è un network che si occupa di media,                    Orlando è un’associazione nata nella seconda metà                                                                                                                      Bellentani, il caso Nigrisoli,
                                                                                                                                                                                                Loredana Cianciulli, Rina Fort e la contessa                                  me,
        nuove tecnologie e cultura visiva contemporanea con               degli anni ‘70 a Bologna che promuove le esperienze,
                                                                                                                                                                                                Claire Bebawi e Anna Falla    rino, marchesa Casati Stampa, Terry Broo
        particolare riferimento ai temi del gender e della sessu-         le capacità di scambio e le reti di relazioni delle donne                                                                                                                   di Novi Ligure e Annamaria
                                                                                                                                                                                                Gigliola Guerinoni e le sorelle Peruffo, Erika
        alità. Promuove rassegne, mostre, ricerche ed eventi              a livello nazionale e internazionale. Ha progettato e                                                                                                                       sempre appassionato l’opinio-
                                                                                                                                                                                                Fran zoni. Perché queste protagoniste hanno
        con un taglio multidisciplinare.                                  realizzato il Centro di Documentazione delle Donne e la
                                                                                                                                                                                                ne pubblica, e fatto versare quin    talate di inchiostro? È la figura femminile
                                                                          Biblioteca Italiana delle Donne.
                                                                                                                                                                                                che attrae, oppure il delitto?

20 |   GENDER BENDER                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               GENDER BENDER         | 21
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 ttanto
                                                                                                                                                                                                                                                                                                           rette) svelandone la massificazione, è altre
                                                                                                                                                                                                                                                                                                          vero che le TaTu (e in particolar     e il “bacio lesbico”)
                                                                                                                                                      i virtuali che metropoli postmo-
                                           (oltre che fallo-logocentriche)?                         transitano e si muovono attraverso sia spaz                                                          Fabio Cleto> Lo scenario della musica pop
                                                                                                                                                                                                                                                           degli ulti-                                    catalizzano azioni e mobilitazioni politiche
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                              (le mobi-
   culturali ancora e sempre eurocentriche                                                                                                         iali che si ispirano megalopoli asia-
                                                                                                    derne fatte di architetture fluide, multimed                                                         mi trent’anni – con,     da un lato, il flirt gay e lesbico                                     litazioni cont ro le varie censure, come dimostra il
                                                                                                                                                     insegne al neon, i megaschermi,
                                                                                                    tiche come Hong Kong e Tokyo, con le loro                                                            con la cultura di massa, e dall’altro il perv
                                                                                                                                                                                                                                                               asivo                                     caso TaTu in Inghilterra), nonché riscritture
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               che resi-
   TECHNO-BODIES                                                                                                                                 o e postmoderno. Con l’ausilio di fil-
                                                            naggio femminile virtuale, nato         gli accostamenti e le ibridazioni fra antic                                                          ammiccamento dell’industria culturale
                                                                                                                                                                                                                                                          alle ses-                                     stono all’artificio dell’amore   fra Julia e Lena.
       Franc esca De Ruggieri> Lara Croft è un perso                                                                                              , trattati e approfonditi con partico-
                                                                                                     mati verranno presi in esame questi temi                                                            sualità liminari che ha segnato il glam degli
                                                                                                                                                                                                                                                               anni                                     In particolare la fan fiction dei siti internet
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           racconta sia
       nel 1996 all’interno di un videogioco Tomb    Raider, prodotto dalla Eidos Interactive,                                                    -corpo, al superamento della distin-
                                                      verso la sua narrativizzazione media-          lare riferimento ai rapporti metropoli-rete                                                          Settanta, il travestimento kitsch dei new romantics                                          la prop  ria versione delle TaTu e del loro amore,
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   sia gli
       ed entrato nell’immaginario collettivo attra                                                                                                     i e il particolare uso della sine-
                                                          musica, dalle aule universitarie al        zione mente/corpo, alla questione dei sens                                                           dei primi anni Ottanta, fino al britpop degl
                                                                                                                                                                                                                                                             i anni                                    amori di ragazze teenager che       si sostituiscono a Julia
       tica, dai discorsi televisivi e giornalistici alla                                            stesia che viene fatto nel cyberpun    k, alle questioni di genere, razza, virus,                                                    istanze di femminile
                                                         linguaggio comune - il simbolo del                                                       ltro nei corpi ibridi protagonisti dei                  Novanta – offre numerose                                                                    e Lena.
       cinema. Lara Croft è diventata presto – nel                                                    contaminazione, incorporamento dell’A                                                                                                                     os-                                   Come scrive Sere86 nel suo racconto in cui
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                          parla la madre
                                                          uzione delle istanze di genere nei                                                         Maureen F. McHugh, Misha, Laura                      quale eccedenza segnica, o quale gioco parad
       rapporto fra donne e tecnologie e dell’introd                                                  romanzi delle scrittrici, quali Pat Cadigan,                                                                     ‘aper to’ di mascheramento e perfor-                                                                                           , mia figlia AMA e
                                                       olizzazione si è fondato sulla rappre-                                                film come Alien-La Clonazione, Ghost in                      salmente                                                                                   di Julia: “Mia figlia non è lesbica o etero
        nuovi media; ma questo processo di simb                                                       J. Mixon, Melissa Scott, ma anche di                                                                                                                 ampio                                                                                          non avrete più
                                                            hili. Lara Croft, infatti, non è por-                                                                                                          mance under cover, che testimonia un più                                                  se conoscete il significato di questa parola
        sentazione di stereotipi e punti di vista masc                                                the Shell, Serial Experiments Lain.                                                                                            zione/depotenziamento                                                             domande cosi cretine!!”. Anche nel suo
        tatrice di eccedenza femminile rispe     tto ai luoghi comuni, ma è, invece, spazio                                                                                                                processo di incorpora                                                                    bisogno di fare
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        nto ci dice qual-
                                                                                                                                                                                                                                                            cool.                                   rifiuto della parola “lesbica” questo racco
                                                           dotti discorsi e stereotipi. Non rap-                                                                                                           dell’eversività attraverso la categoria del
        narrativo in cui confluiscono e vengono ripro
                                                         ne con cui Donna Haraway (1995)
                                                                                                                    QUELL’INCERTO SENTIMENTO                               c Awards, l’ennesi-             La popstar quale spia (indizio, segnale, scart
                                                                                                                                                                                                                                                                o,                                 cosa dell’eccedenza delle tAtU        e degli spazi “tatuizzati”
        presenta l’incarnazione del cyborg – nozio                                                                   Domenic o Baldini> Nel 2003 agli MTV Musi                                                                         agine che restituisce                                                                                            etero.
                                                    fra maschile e femminile; rappresen-                                                                                 di sempre, Madonna,               agente segreto) è l’imm                                                                 rispetto ai binarismi politici gay/lesbo vs
        ha inteso il superamento del dualismo                                                                        ma celebrazione della più grande popstar                                                                                               pra-
                                                        e comunicazione mediatica (dun-                                                                                      cima di una torta             a unitarietà le molteplici e contraddittorie
         ta, invece, il paradigma della produzione                                                                   vede Miss Ciccone vestita da “sposo” sulla
                                                            e prorompenti simbolo di fem-                                                       piedi due “fanciulle” leggermente più in là                tiche  inscritte in questo scenario, e la fluidità
         que culturale) di stereotipi di genere (le form                                                             matrimoniale. Ai suoi
                                                            olinità; ecc.), nonché l’incarna-                                                                           rs e Christina Aguilera,            identitaria che vi si pone in atto.
         minilità; i muscoli e la forza simbolo di masc                                                              con gli anni rispetto alle TaTu, Britney Spea
                                                           ma, questo personag-                                                                                a Virgin e Hollywood ecco l’e-
         zione di desideri e fantasie maschili. Insom                                                                 sono vestite da “sposa”. Tra Like                                                                                                   è un lesbismo in eccesso, e in
                                iderato una figura simbolica di quel pro-                                                                                                   a le sposine Spears            Marc o Pus tianaz> Il lesbismo delle TaTu
          gio può essere cons                                                                                          vento: lo sposo Madonna bacia con la lingu                                                                             progetto di Ivan Shapovalov, è artificiale e
                                                                                                                                                                                                                                                                                           fatto
                                                        dicotomia maschi-                                                                                                                                  difetto. È costruito, parte di un
          cesso secondo cui i luoghi comuni della                                                                        e Aguilera.                                                                                                                        Ma pur nella sessualità costruita
                                                    schermo di un com-                                                                                                             renze di orien-         per essere (eccessivamente) consumato.
          le/femminile vengono trasposti sullo                                                                             Il marketing sta strizzando l’occhio alle diffe                                                                                          moltiplica i suoi scenari:
                                                           ma, moda, tele-                                                                           ità sessuale. Negli ultimi anni special-              l’artificialità rifiuta di essere semplicemente tale e
          puter, per migrare poi verso altri media (cine                                                                     tamento e di ident
                                                                                                                                                                                    si è rinunciato        il “lesbismo” non li contiene tutti.
          visione, ecc.) .                                                                                                     mente nell’industria mediale audio-visiva                                                                                     dente creato dalle e intorno alle
                                                                                                                                                                      individuava target sem-              Vorrei fare un breve viaggio nello spazio ecce
                                                                                                                                al “marketing chirurgico”, che                                                                                             è vero che Shapovalov ha costrui-
                                                         temi emer-                                                                                                                   e di un “mar-         TaTu, e in primo luogo dai fan e dalle fan. Se
         Laura Fan tone> L’intervento ripercorre i                                                                               pre più specifici per colpirli meglio, a favor                                                                         che si appropria di immaginari teen
                           di alcune donne artiste che usano                                                                                delle ibridizzazioni” che guarda altrove rispe
                                                                                                                                                                                                    t-      to consapevolmente una performance
         genti dal lavoro                                                                                                          keting
                                                        urre arte-                                                                   to al mainstream, coglie le differenze     , gli “underground          sex (compresa la tenuta da scola-
         tecnologie digitali e biomediche per prod
                                                                                                                                                                                              afferra
         fatti, enfatizzando il loro ruolo di outsider, e la crea-                                                                     vari”, le minoranze più o meno escluse, ne
         tività del loro posizionarsi in rapporto ai
                                                        discorsi                                                                        le poten   zialità innovative, evocative e comunica-
                                                                                                                                                                                                   rsi
         culturalm    ente egemonici della tecnoscienza                                                                                  tive, le lucida e le ibridizza, mescolando unive
          attuale.                                                                                                                       di riferimento, estetiche,  appartenenze e differenze
                                                                                                                                         in quel gran pentolone che è il mainstream.
                                                                                                                                                                                                “sbat-
           Rober ta Pisan zio> Il mio percorso di lettu
                                                           ra                                                                           I baci saffici, le “apparizioni lesbo” sempre più
           parte da una delle possibili re-visioni di un cano
                                                               -                                                                        tute in faccia”, sempre più       patinate e sempre più
                                                                                                                                                                                           processo.
           ne, nella fattispecie quel  lo del cyberpunk, ad                                                                          “appare-nti” sono uno dei risultati di questo
           opera di scrittrici femministe. Il filo cond
                                                          uttore                                                               Non sono ecce      zioni che confermano la regola. La parola
                                                                  i,                                                                                                                   ito alla trama
           del mio inter vento sarà il corpo, o meglio i corp                                                                  eccezione fa pensare a qualcosa che è sfugg
           in particolare i corpi cyborg, ibridi, muta(n)ti, le sog-                                                           dell’industria mediale: un’an      omalia. Qui invece si tratta di
                                                          che, multigender,                                                   un vero e proprio progetto di marketing
                                                                                                                                                                                    delle diversità.
           gettività multiple, frammentate, multietni
                                                           re come la figura-                                                                                                      inare a testimo-
            multiformi. In particolare cercherò di vede                                                                     Diversità da stimolare, traghettare e illum
                                                 teorizzata da Donna Haraway                                                                                                    Il marketing senza
            zione femminista del/la cyborg                                                                                 nianza di un cambiamento, di una novità.
                                                              fiction. I “miei” corpi
            possa trovare possibili riscontri positivi nella                                                              le “novità” muore.
                                                         apparati sensoriali che
            cyborg si configurano come potenziati

22 |   GENDER BENDER                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           GENDER BENDER        | 23
 > GENDER BENDER MOVIE
GIOVEDÌ 13 - DOMENICA 16 NOVEMBRE
Cinema Lumiére, S ala 1
Via Azzo Gardino 65

In collaborazione con
· EAGLE PICTURES
· AB FILM
· SHARADA DISTRIBUZIONE




GIOVEDÌ 13 NOVEMBRE                 VENERDÌ 14 NOVEMBRE               SABATO 15 NOVEMBRE            DOMENICA 16 NOVEMBRE          > ORE 22
> ORE 20.00                         > ORE 16.00                      > ORE 16                       > ORE 16                        A mia madre piacciono
   Yukok u                             GB TV1                           GBTV 2                        GBTV 3                        le donne
   di Yukio Mishima                                                                                                                 di Daniela Fejerman
   con Yukio Mishima,               > ORE 19                         > ORE 18                       > ORE 17                        e Inés París
   Yoshiko Tsuruoka                   Shinjuk u Boys                   The C ockettes                 All about My Father           con Leonor Watling, Silvia
   Giappone 1965, 30’                 di Kim Longinotto                di Bill Weber                  (Alt om min far)              Abascal, Marìa Pujalte
                                      e Jano Williams                  e David Weissman               di Even Benestad              Spagna 2001, 35 mm, 96’
    The strange case                  UK 1995, 16mm, 53’               con Dusty Dawn, Anton          Norv/Dan 2002, 16mm, 75’      Anteprima nazionale in
    of Yukio Mishima                > ORE 20                           “Reggie” Dunnigan, John                                      collaborazione c on A bi
    di Michael Macintyre              Enjo                             Waters, Divine, Sylvester    > ORE 18                        Film, Eagle Pic tures
    GB 2000, video, 55’               di Kon Ichikawa                  Usa 2002, 16 mm, 98’           The Funeral Parade
                                      con Raizô Ichikawa, Tatsuya                                     of Roses
> ORE 22.00                           Nakadai, Ganjiro Nakamura      > ORE 20                         di Matsumoto Toshio
  Faster, Pussycat! K ill! K ill!     Giappone 1958, 35 mm, 98’        Afraid to die                  con Higashi Nagawa,
  di Russ Meyer                                                        di Yasuzo Masumura             Giappone 1969, 16mm, 105’
  con Tura Satana,                  > ORE 22                           con Mishima Yukio,             In collaborazione con
  Haji, Lori Williams                 The Iron Ladies                  Wakao Ayako                    Japan Foundation
  Usa 1965, 16mm, 83’                 (Satreelek)                      Giappone 1960, 35 mm, 95’
                                      di Yongyooth Thongkonthun                                     > ORE 20
                                      con Anucha Chatkaew,           > ORE 22                         Mishima
                                      Chaichan Nimpoolsawas,           La Chatte à deu x têtes        di Paul Schrader
                                      Jesdaporn Pholdee                di Jacques Nolot               con Ken Ogata,
                                      Thailandia 2000, 35mm, 104’      con Vittoria Scognamiglio,     Masayuki Shionoya
                                      Anteprima nazionale in c ol-     Jacques Nolot,                 USA 1985, 35 mm, 120’
                                      laborazione c on Sharada.        Sébastien Viala
                                                                       Francia 2002, 35mm, 87’


                                                                                                                                             GENDER BENDER       | 25
                                                                                                                                                                                                        THE IRON LADIES
 FASTER, PUSSYCAT! KILL! KILL!
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           riconosciuta ispirazione di registi
                                                                                                                                                                                                           (Yongyooth Thongkonthun, Thailandia                                                                                                             come John Waters (“quella che
 (Russ Meyer, Usa 1965)                                                                                                                                                                                    2000)                                                                                                                                            mettevano in scena era l’anarchia
                                                     film mai realizzato nella sto-
 “Faster, Pussycat! è in assoluto il miglior                                                                                                                                                              Gender Bender presenta, in anteprima sul-                                                                                                         sessuale totale, il che è sempre
                                                          e film che verrà fatto nel
 ria, ed è forse anche migliore di qualunqu                                                                                                                                                               l’uscita italiana nelle sale (prevista per                                                                                                        una cosa meravigliosa”, ricorda,
 futuro. Mi meraviglia che gli stud        enti di cinema adorino straparlare di                                                                                                                          2004), The Iron Ladies, scatenato e diver
                                                                                                                                                                                                                                                        il
                                                     più grandi maestri della sto-                                                                                                                                                                       -                                                                                                  inter vistato dagli autori), film
 Welles o di Hawks quando ignorano i due                                                                                                                                                                  tente film thailandese che è stato numero                                                                                                          come il Rocky Horror Picture
                                                          on Lewis.” (John Waters)
  ria del cinema: Russ Meyer e Herschell Gord                                                                                                                                                             1 al box office nei paesi asiatici e un sor-                                                                                                       Show e dell’intero fenomeno del
  Film di culto per più di una generazio          ne (anche Tarantino vi rende                                                                                                                           prendente successo internazionale.
                                                           recitava lo slogan di lan-                                                                                                                                                                                                                                                                        Glam Rock (Bowie, New York
  omaggio nel nuovo Kill Bill), racconta, come                                                                                                                                                           The Iron Ladies racconta la vera storia della                                                                                                        Dolls, Alice Cooper, ecc).
                                                     non sanno solamente come
  cio del film, di “bellezze mozzafiato, che                                                                                                                                                             squadra di pallavolo composta per la mag
   spezzarti il cuore, ma anche il collo!”:         tre go-go dancers (tra cui la                                                                                                                        gior parte da gay, travestiti e transessu
                                                                                                                                                                                                                                                           -                                                                                                  Durati dal ’69 al ’72, gli spetta-
                                                       macchina, lanciate a tutta                                                                                                                                                                       ali,                                                                                                  coli delle Cockettes erano
   lesbica Rosie), appassionate di corse in                                                                                                                                                              che vinse il campionato nazionale thaila
                                                         deserto del mojave dove,                                                                                                                                                                     nde-                                                                                                    ricreazioni stravaganti di musi-
   velocità in una scorribanda criminale nel                                                                                                                                                             se del 1996. I due protagonisti, gli amici                                                                                                            cal hollywoodiani degli anni
                                                         colpo di karaté, rapiscono                                                                                                                                                                    Mon
   dopo averne eliminato il fidanzato con un                                                                                                                                                            e Jung, erano giocatori di talento scar tati
                                                        lo scompiglio tra una fami-                                                                                                                                                                      da                                                                                                    20 e 30, con costumi elabo-
    una piagnucolosa fanciulla e portano poi                                                                                                                                                            tutte le squadre in quanto gay. Quan                                                                                            ratissimi accanto a nudità in scena che spes
                                                          che gestisce un ranch.                                                                                                                                                                       do il                                                                                                                                 so
    glia solo maschile (padre e due figli)                                                                                                                                                              Governo Provinciale incaricò un nuova allen                                                  avevano più rilevanza dei copioni, semi-imp
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      rovvisati e sovente recitati sotto l’ef-
                                                           quanto dai fumetti di Al                                                                                                                                                                        a-
    Influenzato dai romanzi rurali di Caldwell                                                                                                                                                          trice di formare una squadra vincente, annu                                                  fetto dell’LSD. Al caos si aggiungeva la
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                  provocazione sessuale di una troupe
    Capp (Li’l Abner) e dalla violenza iperr     ealista dei cartoons di Tex Avery                                                                                                                     dere alle selezioni. Ma quando i due furon
                                                                                                                                                                                                                                                         nciò che tutti avrebbero potuto acce-      diretta dal carismatico Hibiscus i cui show
                                                             pragmatismo america-                                                                                                                                                                      o scelti, alcuni dei giocatori più macho                                                        e le cui scelte di vita mettevano in
    e Chuck Jones, Meyer trasformò, con tipico                                                                                                                                                         della squadra si dimisero in segno di prote                                                  discussione ogni percezione e aspettativ
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    a binaria di genere e identità sessua-
                                                            tiche, realizzando con                                                                                                                                                                        sta. A sostituirli entrarono gli amici
     no, le difficoltà contingenti in scelte stilis                                                                                                                                                    di Mon: Nong, un sergente gay dell’eserci                                                    le. I loro spettacoli erano gratuiti: gli attor
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   i vivevano con i sussidi di disoccupa-
                                                         sione ipercinetica di sesso                                                                                                                                                                 to, Pia, una star transessuale del caba-
     Faster, Pussycat! il suo miglior film, esplo                                                                                                                                                      ret e il suo fidanzato Chat, e Wit, figlio unico                                            zione e facevano parte di un circuito di comu
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        ni di San Francisco sostenute sul
                                                            della sua “poetica”: ses-                                                                                                                                                                      di una famiglia thai-cinese che non
     e violenza che unisce anche altri tratti tipici                                                                                                                                                   sa che è gay. Alla fine quasi l’intera squa                                                 principio della mutua assistenza. Nel loro
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    ultimo periodo ne fecero parte anche
                                                         nero” della provincia ame-                 delu-                                                                                                                                             dra fu composta da gay, una situazio-
     sualità e umorismo, la parodia del “cuore                                                                                                     o delle relazioni con loro, ma la preoc-           ne senza precedenti in Thailandia, e, malg                                                   Sylvester, divenuto poi celebre nell’era della
             a (la famiglia del ranch, con il visci     do padre e il gigante demente, sembra se dagli uomini biologici. Spesso intreccian                                                                                                             rado lo scherno degli altri giocatori e
                                                                                                                                                                                                                                                                                                   ta Waters, decise di assumere la sua nuov
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       disco music, e Divine, che, raccon-
     rican                                                                                                                                                 a tutte le pressioni sociali sulle         dei funzionari spor tivi e le difficoltà delle
                                                             a, di quella di The Texas Chainsaw cupazione se una tale relazione possa resistere                                                                                                        loro vite private, riuscirono a emer-                                                         a identità assistendo ai loro spetta-
     quasi una prefigurazione, dieci anni prim                                                                                                       o dei figli è sempre presente. Shinjuku          gere come vincenti da tutte le sfide, dand
                                                           tamento degli stereotipi, con i tipici ragazze perché si sposino e mettano al mond                                                                                                         o una lezione di dignità e rispet-
      Massacre), sguardo sexploitation e ribal                                                                                                   ti “ragazzi”, ciascuno dei quali ha il pro-          to a tutti gli avversari e all’intera nazione.
                                                           e inetti e le superwomen meyeriane Boys è un ritratto della vita di tre di ques
      “duri” americani rappresentati come vili                                                to di prio modo di affrontare la situazione. Gaish è un playboy elegante con un sacc
                                                                                                                                                                                              o       A interpretare il film il regista ha chiamato,
      tut’altro che materne e rassicura         nti, ma anzi padrone di se stesse quan                                                                                e. Tatsu si è sentito un       trans Gokgorn Benjathikul nel ruolo di Pia
                                                                                                                                                                                                                                                        accanto all’attrice tv e modella
                                                                                                                                                      è la solitudin
      rado anche nel cinema “impegnato”.                                                             di ragazze attorno. La sua paura costante                                                                                                       e agli stilisti gemelli gay Phromsit
                                                                                                                                                                  ragazza Tomoe, ma non ha           e Suttipong Sittichumroenkhun, in maggiora
                                                                dopo lasciò il cinema, divenne una maschio fin dalla prima infanzia. Convive con la sua                                                                                                   nza attori eterosessuali, volti
      Tura Satana (la sadica leader Varla), che poco                                          oltre detto ai genitori di lei di essere un onnabe. Kazuki intende sposare Kumi, che
                                                                                                                                                                                             ha      famosi come la rock star Sahaparp Virakamin
                                                                te femminile e omosessuale,                                                                                                                                                               , che avrebbero aiutato il pub-
       figur  a di culto per un pubblico prevalentemen                                                                                                 delle più note    ballerine transessuali      blico a “entrare” nei personaggi. “Sahapar
                                                            Cramps a Diamanda Galàs agli omo- iniziato la sua vita come uomo ed è ora una                                                                                                            p ha avuto più ammiratrici come
       che nell’ambito musicale americano (dai                                                                                                                        ri problemi, dall’intimità     conseguenza del film.”, ha raccontato il regis
                                                                                                     di Tokyo. I tre raccontano con estrema franchezza i prop                                                                                             ta. “le ragazze gli hanno scrit-
       nini Faster Pussycat!)                                                                                                                  di assumere solo un ruolo attivo e di non            to che il ruolo che ha interpretato è così
                                                                                                     sessuale (Gaish ad esempio racconta                                                                                                           femminile che ora lo vedono come
                                                                                                                                                      ragazza: “il mio corpo non è quello di        una delle loro amiche”. Gli attori sono stati
        SHINJUKU BOYS                                                                                 togliersi mai i vestiti quando sta con la sua                                                                                                   allenati per tre mesi nel pallavo-
                                                                                                                                                  mentre Tatsu racconta come con la sua             lo e nei modi “katoey” dalle vere Iron Ladie
        (Kim Longinotto e Jano Williams, GB 1995
                                                             )                                        un uomo, perciò non voglio che lo veda”,                                                                                                        s, che si possono vedere lungo i
                                                                                                                                   ragazza abbia  raggiunto un’intesa tale da sentirsi a suo        titoli di coda del film. Visto il successo avut
                                                                                                                                                                                                                                                        o, un sequel/prequel, The Iron
        Premiato come miglior documentario ai festi-                                                                                                                   agio nello spogliarsi e      Ladies 2, è in preparazione.
        val di Los Angeles, Madrid e             Houston,                                                                                                              nell’entrare in una mag-
        Shinjuku Boys è ambientato al New Marilyn                                                                                                                     giore reciprocità ses-       THE COCKETTES
         club di Tokyo nel quale tutti gli anfitrioni sono                                                                                                            suale), allo status di       (Bill Weber e David Weissman, USA 2002
                                                                                                                                                                                                                                               )
                                                            e
         donne che hanno deciso di vivere com                                                                                                                         emarginazione sociale        Grande successo di pubblico ai festival
                                                                                                                                                                                                                                              Sundance e di Berlino, e di tutta la
         maschi, e che si guadagnano da vivere lavo-                                                                                                                 che pesa sulle loro rela-     critica americana, è un imperdibile document
                                                                                                                                                                                                                                                    ario sulla coloratissima e oltrag-
         rando in un club assieme ad altri “onnabe”                                                                                                                  zioni, per le quali in        giosa troupe teatrale di hippies-travestiti-p
                                                                                                                                                                                                                                                 erformers che fecero sensazione
         come    loro. La clientela che frequenta il loca-                                                                                                           Giappone non è previsto un    nella San Francisco a cavallo degli anni 70.
                                                                                                                                                                                                                                                  I loro spettacoli furono ammirati
          le è composta quasi esclusivamente da                                                                                                                     matrimonio legale.             da personaggi come Truman Capote, Janis
                                                                                                                                                                                                                                                 Joplin e Allen Ginsberg, e fonte di
          donne eterosessuali che sono rimaste

26 |   GENDER BENDER                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     GENDER BENDER      | 27
                                                                                                                                            i due ambienti, la cassa “dove si sente
                                                                                             zionista . Diviso anche simbolicamente tra                                                       un documentario su di lui, Benestad                                                                              delle dimostrazioni del 68-69” (inoltre anche nel suo Diario
                                                                                                                                               delle persone” e la sala nel semin-
                                                                                             il rumore della strada, dove si vedono i volti                                                   disse al padre di considerarsi la sola                                                                            di un ladro di Shinjuku – ’68, che omaggia nel titolo un
                                                                                                                                           ria storia, i propri fantasmi o le proprie
                                                                                             terrato “dove al buio ciascuno vive la prop                                                      persona giusta per girarlo, chieden-                                                                              libro di Genet – appaiono riprese di una manifestazione
                                                                                                                                           la coreografia di un balletto” e con una
                                                                                             frustrazioni”, il film mette in scena “come                                                      dogli di attendere alcuni anni fino a                                                                              di protesta nel quartiere: “non una vera dimostrazione
                                                                                                                                               sfiora e scivola sui corpi, la piccola
                                                                                              macchina da presa mobile e sensuale che                                                         che non avesse acquisito le neces-                                                                                 politica, ma un grande raduno di hippies, gente che vive-
                                                                                                                                            sale; la solitudine, l’eccitazione della
                                                                                              comédie humaine che popolava queste                                                    di       sarie conoscenze tecniche.                                                                                          va nelle strade del distretto e studenti, che fu molto impor-
                                                                                              “caccia” e il rifiuto, l’amore e la man canza d’amore. “Uomini di tutte le età,                 “Contrariamente all’idea di mio padre                                                                               tante per tutti noi, perché la prima a non venire orga-
                                                                                                                                          sociali. Travestiti,   omosessuali, etero-
                                                                                              tutte le nazionalità, di tutte le categorie                                                     che questo film lo promuoverà come                                                                                   nizzata da un partito”).
                                                                                                                                                             stessi che fuori picchia-
                                                                                              sessuali, che   possono liberarsi delle loro rimozioni. Gli                                     una figura originale e anticonformista                                                                               “Mi sembra doveroso lodare il regista Matsumoto per la
                                                                                                                                             travestire. Il titolo illustra la codardia
                                                                                               no i ‘finocchi’ possono venire qui a farsi                                                     che impiega tutti i propri sforzi e tempo                                                                            scena in cui Edi, disperato e coperto di sangue, si sca-
                                                                                                                                                  il sesso del travestito. Molte delle
                                                                                               degli uomini, l’ipocrisia del loro sguardo verso                                               per combattere la burocrazia culturale,                                                                               glia contro la folla, una folla rappresentata come una
                                                                                                                                               canza d’amore. Non so se lo trove-
                                                                                               persone che vengono qui soffrono di man                                                        volevo realizzare un ritratto profonda-                                                                               massa stupida, malvagia e prigioniera di una logica di
                                                                                                                                             he parte. È questo che dà una dimen-
                                                                                               ranno, ma bisogna pure andare da qualc                                                         mente personale in cui si esplorasse il                                                                               gruppo (...) Nella figura di Edi ho intravisto il poeta. Non
                                                                                                                                               è particolarmente forte nell’uomo di
                                                                                               sione tragica a tutti i personaggi, ed essa                                                    tema del rapporto tra padri e figli, e nel                                                                             il poeta inquadrato, ma il poeta che lavora secondo
                                                                                                cinquant’anni.”                                                                               quale si potesse misurare l’ammontare                                                    una logica diversa. Non il poeta che è al servizio delle masse, ma il poeta che è
                                                                                                                                                                                              del danno che l’autorealizzazione di una                                                 solo, senza famiglia, e che si scontra con esse per far conoscere il loro destino.”
                                                                                                 ALL ABOUT MY FATHER                              )
                                                                                                                                                                                              persona può generare negli altri. Il travestitismo di papà forma la base del film,       (Iijima Koichi, Eiga Geijutsu 9/69)
                                                                                                 (Even Benestad, Norvegia/Danimarca 2002                                                      ed è un tema ricorrente che fa da guida ad una saga familiare che possiamo dire          Il celebre travestito Peter, allora diciassettenne, si rivedrà al cinema nell’83, nella
                                                                                                                                                              e di ironia, realizzato da
                                                                                                 All About My  Father è un ritratto intimo, ricco di calore                                   diversa dalle altre. È importante però per me mostrare che la mia famiglia non           parte del fool androgino del Ran di Kurosawa.
                                                                                                                                             e filmini di famiglia in 8 e 16mm, sulla
                                                  in occasione della prima trasferta a           Even Benestad montando riprese video                                                         è unica - ci sono molte famiglie come la mia, e realizzando questo film spero che
   coli . Il gruppo subì una battuta d’arresto                                                                                                   re di una piccola cittadina del nord-
                                              set (Diana Vreeland, John Lennon, Yoko             figura (reale) di suo padre, rispettato dotto                                                altri potranno vedere le loro famiglie in prospettiva. Per giungere a ciò, ho dovu-      A MIA MADRE PIACCIONO LE DONNE
   New York, alla quale accorse tutto il jet                                                                                                       , con l’hobby del travestitismo.
                                                    il “dilettantismo” e l’esuberanza del        europa dalle severe tradizione religiose                                                     to scegliere di evitare i compromessi - un confronto aspro è stato sia pertinen-         (Daniela Fejerman e Inés París, Spagna 2001)
   Ono, Andy Warhol) ma che finì in disastro:                                                                                                rivelateglisi fin da bambino, il padre si
                                                   ssionalità e la seriosità delle produ-         Nascondendo a tutti le sue preferenze,                                                      te che significativo per arrivare a fare un film sincero.”- Even Benestad                Divertentissima commedia dai colori acidi della movida spagnola, racconta la
   gruppo non erano compatibili con la profe                                                                                                  volta scoperto dalla moglie, la convin-
                                                     so infatti avevano avuto i Velvet            era sposato generando due figli, ma una                                                                                                                                              reazione di tre sorelle, Elvira, Jimena e Sol, alla notizia che la madre, celebre pia-
   zioni newyorchesi (speculare insucces                                                                                                           lmente all’interno delle mura dome-
                                                  table Show di Warhol quando andaro-             se ad accettare che si travestisse occasiona                                                THE FUNERAL PARADE OF ROSES                                                              nista separata da anni dal marito, ha trovato un nuovo amore in una donna più
   Underground con l’Exploding Plastic Inevi                                                                                                        tere anche i suoi amici personali.
                                                   San Francisco).                                stiche, cominciando poi a invitare ad assis                                                 (Matsumoto Toshio, Giappone 1969)                                                        giovane di lei. All’inizio le tre figlie reagiscono da donne moderne, tolleranti e
    no a esibirsi di fronte al pubblico hippy di                                                                                       a conoscenza e, sorprendentemente, ad acce
                                                                                                                                                                                         t-
                                                dell’epoca e preziosissimi filmati origi-         Buona parte del paese venne così                                                            Primo film giapponese a parlare di omosessualità, Funeral Parade of Roses è              progressiste quali si pensa debbano essere. Ma mentre la più giovane Sol, roc-
    Mescolando inter viste ai sopravvissuti                                                                                                      del padre era   in effetti di rivelarsi al
                                         il loro film Tricia’s Wedding, oltraggiosa paro
                                                                                           -      tare di buon grado la situazione. Ma l’idea                                                 una delirante rilettura rovesciata del mito di Edipo, con un travestito, Edi, che        kettara pop alla Britney, presenta in concerto ai suoi fan e agli sconcertati fami-
    nali delle performance (compreso                                   con The Cockettes                      quando il figlio fu diciottenne, decise di
                                                                                                                                                           presentarsi alla televisione
                                                 Weber e Weissman                                 mondo, e,                                                                                   trama per spodestare la sua rivale Leda, madame del “Bar Genet” a Shinjuku,              gliari una canzone sui nuovi gusti della madre, la nevrotica Elvira (Leonor Watling,
    dia del matrimonio della figlia di Nixon)                                                                                            una valanga di reazioni sensazionalistiche
                   a costruire una vera capsula del tempo, riusc
                                                                     endo a comunicare lo          nazionale norvegese, provocando                                                            che convive con il padrone del locale. Ma quando finalmente ne prenderà il posto,        la ballerina di Parla con lei di Almodovar) sprofonda in una crisi d’identità ses-
    sono riusciti                                                                                                                                 il canale Juritzen-T V propose di fare
                                                 , in cui “tutto sembrava possibile” e in          sui tabloid e sulle altre emittenti. Quando                                                scoprirà che il padrone è suo padre. Il tutto ambientato nella Tokyo contempo-           suale, proprio nel momento dell’incontro con quello che può diventare l’uomo
    spirito della controcultura di quegli anni
                                                   ne psichedelica, liberazione sessuale                                                                                                      ranea con “veri omosessuali come interpreti” (annunciava la pubblicità) e stile          della sua vita. E alla notizia che la madre intende dividere il suo patrimonio con
     cui idealismo comunitario, sperimentazio
                                                 ttate di comportamento sociale coinci-                                                                                                       in linea con le più aggiornate ricerche cinematografiche internazionali, con film        l’amante (emigrata cecoslovacca) le figlie dimenticano tutti i loro buoni propo-
     e trasgressione gioiosa alle norme acce
                                                       a di venire spazzati via dalla violen-                                                                                                 nel film, spiazzamenti surrealisti e Brechtiani, scarti narrativi, interviste agli       siti e si imbarcano nella delirante avventura di cercare di separarla dalla sua
     sero per un brevissimo arco di tempo, prim
                                                                                                                                                                                              interpreti (“ragazze” ye-ye che ai party usano stilosissime droghe sotto forma           nuova compagna. Ma il piano prenderà una deriva inaspettata, conducendo la
     za degli anni settanta.
                                                                                                                                                                                              di collirio) e inserti documentari sugli scontri di piazza tra studenti e polizia. Per   commedia a un beffardo finale.
       LA CHATTE À DEUX TÊTES                                                                                                                                                                 il regista, il mondo della prostituzione gay aveva valenza di metafora del Giappone
                                                                                                                                                                                              moderno e, secondo lo studioso Noël Burch, questo film portò “alla massima
                                                                                                                                                                                                                                                                                       “L’idea centrale del film fornisce degli strumenti per parlare di come riusciamo a
                                                                                                                                                                                                                                                                                       sopravvivere in un mondo dove la famiglia non è più ciò che era prima. Nessuno
       (Jacques Nolot, Francia 2002)
                                                         in regard, La Chatte à deux têtes è                                                                                                  chiarificazione il confronto produttivo tra la cultura giapponese e le teorie mate-      – i tuoi genitori, il/la tuo/a compagno/a, i tuoi figli – reagisce come tu ti aspetti
       Presentato a Cannes nella sezione Un certa
                                                      eggiatore Jacques Nolot (suo Niente                                                                                                     rialiste occidentali di rappresenta-                                                     che faccia. I modelli tradizionali non vengono più usati, ma non abbiamo ancora
       il secondo film del regista, attore e scen
       baci sulla bocca di Techiné). Girato in     un cinema porno dismesso della perife-                                                                                                     zione”.                                                                                        nuove formule per salvarci dalla confusione. Alla fine, l’unica certezza che
                                                      che ammette di aver frequentato l’au-                                                                                                   In quegli anni Shinjuku era il cen-                                                                                                     rimane è che, in un mondo in continuo
       ria di Parigi (il cinema in realtà è lo stesso
                                                          di grande allegria, molto frequen-                                                                                                  tro dei movimenti underground in                                                                                                             cambiamento, siamo destinati ad
        tore, il Merri, 18° arrondissement: “un luogo
                                                      anch’io per scrivere. La gente veniva                                                                                                   teatro, arte e cinema e, anche per                                                                                                          interrogare continuamente noi stes-
        tato prima della sua chiusura. Ci andavo
                                                       scambisti”), il film racconta, con toc-                                                                                                Oshima, “un maschio dai tratti                                                                                                             si e il mondo che ci circonda. Tutto
        in coppia all’epoca, ora vanno nei club per
                                                         e ricchi d’humour, il triangolo amo-                                                                                                 femminili era l’aspetto più signi-                                                                                                         ciò forse stanca, ma è l’unico modo
        chi scabrosi e poetici, disturbanti ma anch
                                                      o di cinquant’anni e il giovane proie-                                                                                                  ficativo di quell’epoca, gli anni                                                                                                          per raggiungere la felicità”.
         roso tra la cassiera del cinema, un uom

28 |   GENDER BENDER                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        GENDER BENDER      | 29
 > GENDER BENDER TV
 VENERDÌ 14 - DOMENICA 16 NOVEMBRE
 Cinema Lumiére, S ala 1
 Via Azzo Gardino 65

In collaborazione con
· WARNER BROS INT. TV ITALIA
· YAMATO VIDEO




VENERDÌ 14 NOVEMBRE
> ORE 16.00
   Anteprima nazionale
   in c ollaborazione c on
   Warner Bros Int. T V Italia
   SI X FEE T UNDER              EPISODIO 1                 SABATO 15 NOVEMBRE            EPISODIO 23               EPISODIO 38
   Interpreti:                   Pilot                      > ORE 16                      Il proc esso              Il cavaliere nero
   Lauren Ambrose                Regia e sceneggiatura:        In collaborazione con      (Zurugashikokute          EPISODIO 39
   Eric Balfour                  Alan Ball                     Yamato Video               Takuma Shiku)             La bellezza rubata
   Frances Conroy                EPISODIO 2                    LADY OS CAR
   Rachel Griffiths              Il testamento                 di Tadao Nagahama       DOMENICA 16 NOVEMBRE         All’interno del programma di
   Michael C. Hall               Regia: Miguel Arteta          Giappone 1979           > ORE 16                     GB TV verranno proiettate
   Richard Jenkins               Sceneggiatura:                EPISODIO 19               LA PRINCIPESSA Z AFFIRO    Pillole di C ult Network
   Peter Krause                  Christian Williams            Un matrimonio imposto     di Osamu Tezuka
   Freddy Rodriguez              EPISODIO 5                    (Sayonara Imoto Yo!)      Giappone 1967
   Jeremy Sisto                  Un libro aper to                                        EPISODIO 1
   Mathew St. Patrick            Regia: Kathy Bates                                      Il cavaliere principessa
                                 Sceneggiatura: Alan Ball


                                                                                                                             GENDER BENDER     | 31
                                                                                                                                                                                                 SIX FEET UNDER                                                                           Intanto a casa, David rinuncia ai servizi del suo abilissimo imbalsamatore Fredrico
                                                                                                                                                                                                 In anteprima nazionale, Gender Bender TV presenta Six Feet Under (ovvero “due            per occuparsi in persona della salma del padre. Il funerale che segue mette alla
                                                                                                                                                                                                 metri sottoterra”, espressione usata per indicare un defunto o l’idea della morte        luce i più profondi turbamenti della famiglia e ci porta a riconsiderare in manie-
                                                                                                                                                                                                 in generale), una serie cult centrata su una famiglia americana che gestisce             ra critica alcune delle nostre piu’ assurde tradizioni. In seguito il vecchio Fisher
                                                                                                                                                                                                 un’impresa di pompe funebri.                                                             continuerà ad apparire alla famiglia, seriamente intenzionato a comunicare con
                                                                                                                                                                                                 Scritta da Alan Ball (lo sceneggiatore di American Beauty) e giocata abilmente           tutti loro.
                                                                                                                                                                                                 su uno spiazzante senso dello humour, la serie è una rilettura Noir della vita e
                                                                                                                                                                                                 della morte vista dalla prospettiva di una travagliata famiglia che gestisce un’im-      Episodio 2 Il Testamento
                                                                                                                                                                                                 presa di pompe funebri in California.                                                    L’inventore di uno schema di franchising a piramide muore in un incidente in
                                                                                                                                                                                                 Lo sceneggiato è ambientato a Los Angeles, dove il patriarca Nathaniel Fisher            piscina, lasciando una vedova e una figlia in fasce con un mucchio di debiti e
                                                                                                                                                                                                 muore in un incidente d’auto alla vigilia di Natale, proiettando un ombra nefasta        senza i soldi per un funerale decente. Nate offre una soluzione: affittare la bara
                                                                                                                                                                                                 sul ritorno del Figlio Nate. Oltre a dover accettare la morte del padre, Nate si trova   piu’ costosa per poi cremare il cadavere dopo il funerale. C’è solo un problema:
                                                                                                                                                                                                 anche a dover affrontare la madre Ruth che all’insaputa di tutti ha avuto una            secondo la legge una bara usata non può essere nuovamente venduta. Alla let-
                                                                                                                                                                                                 relazione extraconiugale. Ci sono poi il fratello David, segretamente fidanzato          tura del testamento del signor Fisher, la moglie Ruth riceve contante, azioni e
                                                                                                                                                                                                 con un poliziotto di colore, che si occupa dell’impresa di famiglia, e la sorella        una somma dall’assicurazione. David e Nathan ricevono in eredità l’impresa di
                                                                                                                                                                                                 Claire, una teen ager ribelle che apprende della morte del padre mentre ha appe-         famiglia e Claire i fondi per frequentare il college, che lei medita di trasformare
                                                                                                                                                                                                 na ingerito uno stupefacente con il suo nuovo ragazzo.                                   quanto prima in contante. Più tardi, Nate impara il significato di Angel Lust (ovve-
                                                                                                                                                                                                                                                                                          ro la lussuria degli angeli), Ruth lascia il suo amante Hiram durante una scam-
                                                                                                                                                                                                 Episodio 1 Pilot                                                                         pagnata, David riceve una visita inaspettata dalla ex fidanzata Jennifer e Gabe
                                                                                                                                                                                                 Los Angeles, vigilia di Natale. Nathaniel Fisher, proprietario dell’impresa di pompe     si fa succhiare le dita dei piedi da Claire nel retro di un carro funebre.
                                                                                                                                                                                                 funebri Fisher and Sons, muore alla guida del suo nuovo carro funebre scontran-
                                                                                                                                                                                                 dosi con un autobus municipale. La tragedia coincide con il ritorno del figlio           Episodio 5 Un Libro Aperto
                                                                                                                                                                                                 Nate (che lavora per una cooperativa di cibi organici a Seattle), che ora si                      La morte di una pornostar sciocca Ruth, che non è preparata all’inva-
                                                                                                                                                                                                 trova ad fare i conti con il fragile ego della madre Ruth (che sta aven-                           sione dei colleghi che accorrono alla camera ardente di casa Fisher
                                                                                                                                                                                                 do una relazione segreta con il suo parrucchiere Hiram) il fra-                                    per rendere omaggio alla defunta. David è combattuto tra il desiderio
                                                                                                                                                                                                 tello David (segretamente omosessuale e innamorato di un                                           di rimpiazzare il padre nel ruolo di diacono presso la sua chiesa e le
                                                                                                                                                                                                 poliziotto di colore di nome Keith) e la sorella Claire (una                                       richieste di Keith, il suo fidanzato, poliziotto di colore, di manifestare
                                                                                                                                                                                                 studente ribelle che apprende della morte del padre                                                 più apertamente la sua omosessualità e la loro relazione. Claire e
                                                                                                                                                                                                 subito dopo essersi drogata con il suo nuovo ragazzo                                                  Ruth decidono di passare più tempo insieme come madre e figlia.
                                                                                                                                                                                                 Gabe). L’unica cosa postiva per Nate sembra la presenza                                                Nate va a cena con i gentori di Brenda, Bernard e Margaret, e ha un
                                                                                                                                                                                                 di Brenda, una donna che ha incontrato in aereo subito                                                incontro inquietante con il fratello della ragazza, Billy.
                                                                                                                                                                                                 prima di venire a conoscenza della morte del padre.
                                      velo-
 Gender Bender TV presenta una
 ce panoram     ica sulla programmazio-
                                       sor-
 ne televisiva nazionale e sulle
 prese contenute all’in    terno di un pro-
 dotto per le famiglie, allineando
                                      alcu-                                                                                                                                                    LADY OSCAR NO BARA
         li esempi più rappresentativi                                                                                                                                                         (VERSAILLES ERSAILLES)
                                                                                                                                                                                               LA ROSA DI V
  ni deg
                                        olto e rappresen-                                                                                                                                                                              o Ikeda
  di come la televisione abbia acc                                                           nuove iden-                                                                                                         illes no Bara di Riyok                                                                                                      ione che anticipa il
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    concetto di
                                                        izione sulla scena sociale delle                      ellenza, la TV ha il compito di intr
                                                                                                                                                  at-                                          Anime tratto dal ma
                                                                                                                                                                                                                    nga Versa
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     i prodotti d’animaz
  tato, in un prod   otto nazional popolare, l’appar                     le. Strumento casalingo per ecc                                                          una osmosi tra il reale e                        Gin’ya, Shunzo Kato                                                                Uno dei prim                                             onesi che hanno
                                              e di orientamento sessua                                                      paiono naturali, sembra stabilire                                  Produttori: Seiichi                         hiro Yamada, Keiko                                                                         ar, tra le anime giapp
  tità lega  te alle differenze di identità                             Con una immediatezz         a e una semplicità che                                         culturale coerente che                            imi Shinozaki, Masa                                                              Gender  Bender è Lady Osc                       nerazioni. La serie
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                            andò
                                       di un’incessante quotidianità.                                                        serie TV costituiscono un sistema                                 Sceneggiatura: Yosh                                                                                                               ario delle nuove ge
  tenere lo spettatore all’interno                                            telefilm  . Serial, soap, animazioni, sitcom,                         ie, vicende e personaggi gay, lesb
                                                                                                                                                                                         ici                                                                                                          più  segnato l’immagin                         settemb   re ‘80. Berusaiyu
                                            ione in racconto audiovisivo: il                                     ttatori. Negli ultimi 25 anni stor                                             Sugie                                          u Dezaki dal                                                                   l 10 Ottobre ‘79 al 3
   la sua più immediata rappresentaz                                         iali e di costume dei propri spe                                                lità complesse e con ruoli di                                 sostituito da Osam                                                         in onda su Italia 1 da                                   l Manga omonimo
                                       ompagnato le trasformazioni soc                                          eotipate degli anni Settanta alle
                                                                                                                                                    persona                                     Regia : Tadao Nagahama,                                                                                           titolo originale gia pponese, è tratto da                      .
   ha fedelmente registrato e acc                                       prime apparizioni marginali e ster                                                                                                                                                                                            no Bara, il                                         La Rosa di Versailles
                                     loro comparsa, passando dalle                                                                                                                              19° episodio                                                                                                                        duzione letterale è
    e transgender hanno fatto la                                                                                                                                                                                       Araki, Michi Himeno                                                             di Riyoko Ikeda la cui tra                     rial in 40  puntate, è basa-
                                         .                                                                                                                                                       Animazione: Shingo                                                                                                             o definire un mini se
    primo piano degli anni Novanta                                                                                                                                                                                    wai, Tadao Kubota                                                                L’anime, che possiam
                                                                                                                                                                                                 Art Director: Ken Ka                   o Miyauchi
                                                                                                                                                                                                 Fotografia: Hirok ata Takahashi, Masa
32 |                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 | 33
                                                                                                                                                                                                                      ino
       GENDER BENDER                                                                                                                                                                              Musiche: Koji Maga                                                                                                                                           GENDER BENDER
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    so delle persone
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     e a meno di rivelare il ses
                                                                                                                                                                                                                                                                                       Il traduttor  e italiano, non potendo far                               tretto di volta in volta
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               della nostra lingua, è cos
                                                                                                                                                                                                     FFIRO                                                                             coinvo   lte a causa della sintassi                             aggi e del testo per cercar
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      e
                                                                                                                                                                             LA PRINCIPESSAilZAssico dell’autore giapponese Osamu Tezuka, fem-
                                                                                                                                                                                     sa Zaffiro, cla
                                                                                                                                                                                                                                          fa la
                                                                                                                                                                                                                                                                                        ad una non semplice ana
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       lisi psicologica dei person
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           uom  o o come una donna,
                                                                                                                                                                             La Principes                                           blico                  to a un pub                                                    siderando Zaffiro come un
                                                                                                                                                                                                                         e manga rivolto soprattut                                      di capire se essi stiano con                                       condotta scena per scena
                                                                                                                                                                             sua   apparizione nel 1953 com                                         nano ben presto al di là
                                                                                                                                                                                                                                                                                   di
                                                                                                                                                                                                                                                                                                   e i dialoghi di conseg   uenza. Tale analisi è stata                                è
                                                                                                                                                                                                                 e le sue avventure sconfi                                              e render                                                           sequenze in cui Zaffiro
                                                                                                                                                                             minile. Ma il personaggio                                                  inale della serie che tra-                                          comunque prevalenti le
                                                                                          Eternamente combattuta nel suo doppio ruolo non riuscirà ad impedire al                                              odo. Ribon no Kishi (titolo
                                                                                                                                                                                                                                                   orig                                  e frase per frase. Risultano                                       ess a viene chiamata più
                                                                                                                                                                             una collocazione di com                                              co) non è una storia per bam
                                                                                                                                                                                                                                                                                     -                                   lta suffragata dal fatto che
                                                                                          suo Cuore di Donna di innamorarsi. Corteggiata ed invidiata da donne e                                                iano è: Il cavaliere del fioc                                            vista come un uomo, sce                                              è perfettamente a cono-
                                                                                                                                                                              dot to letteralmente in ital                                            e favole   tta innocua, forse                  l’appellativo di “Princ  ipe” anche da parte di chi
                                                                                          uomini affascinati da tanto coraggio e bellezza, incontrerà personaggi più                                                anni l’ha etichettata com                                            volte con                                                          risaltare il sesso di Zaffiro
                                                                                                                                                                              bini, anche se la critica per                                                      te, quasi un omag-                                         minile. È altresì difficile far
                                                                                          o meno importanti e sventerà congiure contro la Famiglia Reale incre-                                 tratto di Tezuka, qui mo       lto delicato e rotondeggian                                sce nza della sua natura fem                                  facendole utilizzare, a sec
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     on-
                                                                                                                                                                              a causa del                                                                      il personaggio rove-                                       uka lo mette in evidenza
                                                                                          mentando il proprio valore come militare.                                                                                         la Walt Disney. Al contrario,                                 quando è lei a parlare e Tez                                        anche se comunque ciò
                                                                                                                                                                              gio agl    i amati lungometraggi del                                     è una sedicenne con uno                                          maschile o quel lo femmin
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         ile,
                                                                                          Intanto Parigi matura il tempo della Rivoluzione Francese. Oscar tenta inu-                                                i miti favolisti occidentali,                                        da dei casi, il linguaggio
                                                                                                                                                                               scia ed è teso a rovesciare                               che, per uno strano scherz
                                                                                                                                                                                                                                                                           o del desti-                                    he nei dialoghi italiani.
                                                                                          tilmente di rinnegare per sempre il suo passato di donna, e proprio quan-                                   un kokoro, tutto femminile                                                           traspare chiaramente anc
                                                                                                                                                                               spirito, e quindi                                                                   crescere come un
                                                                                                                                                                                                                                  suo Paese, è costretto a
                                                                                          do la sua decisione sembra inoppugnabile, il suo istinto femminile prende
                                                                                                                                                                               no e per       piegarsi alle dure leggi del
                                                                                          il sopravvento e la sua vita una svolta incontrollabile. Proprio come la Francia                                                                                                            e-
                                                                                                                                                                               maschio.                                                                per nascere. Cioppy, ang
                                                                                          in cui nuovi pensieri, nuovi sogni, prendono forma abbattendo le vecchie                                                 i cuori ai bimbi che stanno
                                                                                                                                                                                In paradiso si assegnano                                              bambina Zaffiro, che sareb-
                                                                                          barriere ideologiche. “Libertà, Fratellanza, Eguaglianza” è questo il grido                                                 guaio e come risultato la
                                                                                                                                                                                lo pasticcione, combina un                                        in sé anche un cuore da
                                                                                                                                                                                                                                                                                 ragaz-
                                                                                          unanime. Libertà di amare, di esserci. Di essere un popolo, un uomo, una
                                                                                                                                                                                 be   dovuta nascere con         un cuore da ragazza, ha                         ile, presenti concre-
                                                                                                                                                                                                                                                      femmin
                                                                                          donna... Libertà!                                                                                                         due elementi, maschile e
                                                                                                                                                                                 zo. La tensione tra questi                                                     chiaramente ispirata
                                                                                                                                                                                                   interno di Zaffiro è      il motore di tutta la storia,
                                                                                                                                                                                 tamente all’                                                                     rpretati da attrici.
                                                                                                                                                                                                                             he i ruoli maschili sono inte
                                                                                                                                                                                 al tea    tro takarazuka, in cui anc                                  o i maschi possono salire
                                                                                                                                                                                                                                                                                       al
                                                                                                                                                                                                                     terra dove vive Zaffiro, sol
                                                                                                                                                                                  Nel regno di Silverland, la                                        Zaffiro   viene creduta maschio
                                                                                                                                                                                                                    plessa serie di situazioni
                                                                                                                                                                                  trono e per tutta una com                                               o i molti tentativi di capire
                                                                                                                                                                                             la nascita. La storia      quindi si dipana attravers                                     ta-
                                                                                                                                                                                  fin dal                                                           co numerosi personaggi/an
                                                                                                                                                                                                                    . Tezuka fa entrare in gio
                                                                                                                                                                                   chi sia veramente Zaffiro                                            ntrars   i.
                                                                                                                                                                                                                       pe/Principessa dovrà sco
                                                                                                                                                                                   gonisti contro cui il Princi                                                   il cammino, e Zaffiro
                                                                                                                                                                                                                                stioni fatte sorgere lungo
                                                                                                                                                                                   Alla fin    e la storia risolve le que
                                                                                                                                                                                                                         rio interiore.
                                                                                                                                                                                    riesce a trovare un equilib                              o ha presentato non poc
                                                                                                                                                                                                                                                                             hi problemi,
   to su fatti storici realmente accaduti e ha come protagonisti molti
                                                                                                                                                                                    La traduzione ital      iana di questo capolavor                       la varietà di stili linguistici
                                                                                                                                                                                                                                                        o
   personaggi illustri dell’alta borghesia francese dell’epoca della Rivoluzione                                                                                                                                        ficoltà di rendere appien
                                                                                                                                                                                    non solo per l’evidente dif                                          uliare e per certi versi par
                                                                                                                                                                                                                                                                                         a-
   Francese. La protagonista è una ragazza allevata come un uomo dal padre gene-
                                                                                                                                                                                          senti, ma soprattutto         per una caratteristica pec
                                                                                                                                                                                     pre
   rale che voleva un figlio maschio; divenuta comandante delle Guardie Reali sotto                                                                                                                                    pponese ha. In
                                                                                                                                                                                     dossale che la lingua gia                          e-
   identità maschile, viene corteggiata da donne e uomini.
                                                                                                                                                                                     questo idio     ma, infatti, non esiste il gen
   Il successo del manga fu tale che ne vennero scritte delle riduzioni per il musi-                                                                                                                                       un linguaggio
                                                                                                                                                                                      re, ma vi sono per contro
   cal e per il cinema (indimenticabile quella realizzata dal regista Jacques Demy).                                                                                                                                    ile. E’ possibile legge-
                                                                                                                                                                                      maschile ed uno femmin
                                                                                                                                                                                                                         loghi riguardanti un perso-
                                                                                                                                                                                      re pagine e pagine di dia                                             al con-
   Francia, Versailles, XVIII secolo. Nel 1755 nasce una bellissima bambina in casa                                                                                                                                        so dello stesso, mentre è
                                                                                                                                                                                       naggio senza capire il ses                              te facendo attenzione
   Jarjayes. Il Generale omonimo rifiutando l’idea di non poter avere un erede maschio                                                                                                                                     sesso del parlan
                                                                                                                                                                                       trario facile individuare il                          uka si ser ve molto bene
                                                                                                                                                                                                                                                                            di que-
   cui trasferire le proprie ambizioni, decide di allevarla come un uomo imponen-
                                                                                                                                                                                       alle parole che      quest’ultimo utilizza. Tez                      tamente al fulcro della sto
                                                                                                                                                                                                                                                                                           -
                                                                                                                                                                                                                                        si adatta perfet
   dole il nome di Oscar François. Mette poi a tacere la sua coscienza di padre affian-
                                                                                                                                                                                       sta potenz     ialità della sua lingua che                       , maschile e fem      minile, utiliz-
   cando a “suo figlio” il giovane attendente André Grandier con il ruolo di servo-pro-                                                                                                                                  in Zaffiro, di due nature
                                                                                                                                                                                        ria, cioè la copresenza,                            firo in alcuni passi, e per
                                                                                                                                                                                                                                                                             renderla molto
   tettore. André farà molto più di questo: s’innamorerà perdutamente di Lei.                                                                                                                                             a natura di Zaf
                                                                                                                                                                                        zandola per celare la ver
   A soli 14 anni Oscar diviene comandante delle Guardie Reali e guardia del corpo
                                                                                                                                                                                        evidente in altri.
   della principessa Maria Antonietta (futura Regina di Francia e moglie di Luigi XVI).


34 |   GENDER BENDER
       > QUEI BRAVI RAGAZZI                                                                                                                                                                        > CORPI MUTANTI
   Il cinema gay più bello del mondo.                                                                                                                                                             Estratti dalla trasmissione televisiva Stracult
    Ovvero: Il rischio della militanza e la consapevolezza del Tempo che passa.                                                                                                                   VENERDÌ 14 NOVEMBRE H 18
   Quando l’omosessualità si trasforma in bandiera e il cinema si ferma all’età della pietra.                                                                                                     Cassero
   GIOVEDÌ 13 NOVEMBRE H 18                                                                                                                                                                       via Don Minzoni 18
   Cassero
   via Don Minzoni 18
   Presentazione dell’omonimo dossier pubblicato dalla rivista Nocturno. A cura di Pier Maria Bocchi,                                                                                             Organizzato in collaborazione con
   critico cinematografico.                                                                                                                                                                       · LUO - LIBERA UNIVERSITÀ OMOSESSUALE

   Organizzato in collaborazione con
   · LUO - LIBERA UNIVERSITÀ OMOSESSUALE


        Il cinema gay è il più brutto del mondo. Non
                                                         lo è sempre stato. Lo
        è adesso, e lo è diventato nel giro
                                                      degli ultimi vent’anni.
        L’omosessualità al cinema ha acquisito
                                                      una presunzione autar-
        chica che ha fatto dimenticare a sceneggia
                                                         tori e registi lo scopo
        principale, fare un bel film. L’idea di girar
                                                     e un film gay ora è idea di
        partito, prima che di cinema. Arriva di cons
                                                        eguenza che adesso la
       maggior parte del cinema gay si identifica
                                                        con “la tematica”, e non
       col fatto stesso di essere cinema. Non è
                                                      una grossa novità, difatti,
       che il cinema gay venga etichettato, ricon
                                                       osciuto, parlato e proiet-                                                                                                                Estratti e spezzoni dall’omonima puntata di Stracult dedicata alle pioniere delle
       tato come cinema “a tematica”.
                                                                                                                                                                                                 sessualità fluttuanti, persone e personaggi che animarono il cinema, il tea-
      “Mi si permetta la prima persona, così evitia                                                                                                                                              tro, il varietà, la televisione. Un percorso che va dalla mitica Coccinelle, la prima
      tra. Non mi sono mai sentito soddisfatto
                                                         mo fastidi a chi non c’en-                                                                                                              diva transessuale nella Parigi degli anni 50, a Marilyn Manson, la rockstar che
                                                     da nessuna delle “guide” al
      cinema gay che si sono rincorse negli anni                                                                                                                                                 nel nome unisce la celebrazione della femminilità hollywoodiana al sadismo
                                                        . Ognuna di esse si è sob-
     barcata l’incarico di tirare le fila di quasi
                                                     un secolo di gaytudine sullo                                                                                                                rituale. Ma anche spezzoni di film italiani e stranieri, videoclip musicali e instal-
     schermo con atteggiamenti assolutistici
                                                    e di partito che stridono con la                                                                                                             lazioni di videoarte sul corpo mutante, dalla transessualità chirurgica alle iden-
     lucidità e l’oggettività. La scelta dei titoli
                                                    da schedare è stata lunga e penosa, e,                                                                                                       tità virtuali dell’era digitale. Un tema animato dalle esperienze di vita e di spet-
     riguardo alle esclusioni, è bene mettere subit                                                                                                                                               tacolo raccontate da Alessandra Di Sanzo, divenuta celebre con il film Mery
                                                         o le carte in tavola, ché ogni lettore    PS: Ho voluto a tutti i costi evitare di utiliz
    avrà da dire la sua in merito (ne ha il pieno                                                                                                 zare in questo Dossier le parole “diver-
                                                      diritto).                                    so” o “normale”, virgolettate corsivate o                                                      per sempre; Giorgia O’Brien, la voce d’angelo dell’avanspettacolo che lavorò
    Sono arrivato alla conclusione che sarebbe                                                                                                    altro non importa. Le ho sempre dete-
    ferire opere poco “dette e viste” come The
                                                      stato più opportuno e stimolante pre-        state, e le ritengo molto più offensive e setta                                                con Sylvano Bussotti, Mauricio Kagel e Lucilla Poli; Marcella Di Folco, presen-
                                                                                                                                                     rie di “frocio” o “finocchio”. Preferisco
   piuttosto che tornare sul cinema di Derek
                                                      Genesis Children o Cold Light of Day,        allora “a-normalità”, “a-normale”, esattame
                                                                                                                                                     nte nel significato etimologico (che         za costante sui set felliniani (e non solo: ricordiamo anche il Rossellini di
                                                    Jarman o Luchino Visconti o Pier Paolo         ha anche un’accezione bellamente radicale                                                      Cosimo DÈ Medici), poi passata alla politica; Giò Stajano, animatore delle notti
   Pasolini. Il nome del Dossier doveva esse                                                                                                        e anticonformistica, ma sembra che
                                                   re inizialmente “Smoking & Hard-Ons”,
   un titolo (con la ‘&’ commerciale) che espri                                                    nessuno lo capisca).                                                                           della dolce vita romana, oggi dedita alla fede cristiana. Mentre lo storico Massimo
                                                    meva un equilibrio tra una visione azzi-
   mata ed elegante che il cinema ha dato dell’o
                                                       mosessualità, e un’altra più cruda e                                                                                                        Consoli traccia un ricordo di Franco Caracciolo, fondamentale caratterista gay
                                                                                                   PPS: Se a qualcuno interessa, e restando
   sporca. Credo che entrambe siano doverose
                                                      ed essenziali: “smoking” come indu-                                                     tra i titoli e i nomi citati in questa sede,         del cinema italiano e “ragazza coccodé” per Arbore. Caronte di questo breve
  mento che come atto del fumare, a voler dire                                                     considero i dieci migliori film del cinema
                                                       di uno stile e di un “porsi” ben preci-                                                 gay degli ultimi trenta/quaranta anni               viaggio nei corpi mutanti è Eva Robin’s.
  so, con ogni variabile del caso (per esem                                                       (con le varie ed eventuali traiettorie di gene
                                                  pio, Domenica, maledetta domenica, Il                                                          re e specificità, e perché prima degli
  banchetto di nozze, Another Country); e “hard                                                   anni Settanta bisognerebbe utilizzare un
                                                                                                                                               altro metro di giudizio e gradimento)
                                                       -ons”, esplicitazione volgare ed ero-      i seguenti, in ordine alfabetico (ma ne amo                                                     Partecipano alla serata:
  tica di “erezione”, a dimostrare una “nud                                                                                                    alla follia altrettanti): Cruising, Ecstasy
                                                   ità” d’approccio senza veli (Cruising,         Generation, Lan Yu, Quasi niente, Querelle                                                      Marc ella Di Folc o presidente del MIT
  Querelle, Head On). Alcuni dei film presenti,                                                                                                , Le regole dell’attrazione, The Rocky
                                                     inoltre, si inseriscono sorprendente-        Horror Picture Show, Spetters, Tras el crist                                                    Giorgia O’Brien cantante e attrice
  mente tra i due estremi (La chatte à deux têtes                                                                                              al, La vergine dei sicari.
                                                       , Ad occhi chiusi).” Pier Maria Bocchi.                                                                                                    Eva Robin’s attrice
36 |   GENDER BENDER                                                                                                                                                                                                                                                                     GENDER BENDER   | 37
> GENDER BENDER PARTY& LIVE SET
VENERDÌ 14 - DOMENICA 23 NOVEMBRE
 Cassero
 Via Don Minzoni 18




VENERDÌ 14                        DOMENICA 16                      SABATO 22
> ORE 23                          > ORE 22.30                      > ORE 23
    POP UP                          Absolutely queer disco night      Neo classic house
   Elec tronicat -li ve             Glamourbrown dj                   warm up by Gayonmars
   (Francia, Disko B)               Fiandrix dj                       Emanuel dj
   Club Le Bomb-li ve               Vj set by Mizz Pravda             Unzip Project djs
   (Scozia-Germania)                                                  special guest dj Francesco
   dj Wawashi                     GIOVEDÌ 20                          Del Garda
   & Massimo Peccia               > ORE 23                            vj set by Mizz Pravda
   Vj set by LaTavia Tovarich          POP UP                         frst floor’s music research
                                     Chicks On Speed                  by Penfield
SABATO 15                            dj-live performance
> ORE 23                             (Germania)                    DOMENICA 23
   Choose the gender                 Vanity K ills                 > ORE 23
   of your house                     live (Italia)                   Absolutely queer disco night
   warm up by Gayonmars              dj Wawashi                      Fiandrix dj
   dj little fluffy luke             & Bebe La Maitresse             Rubinstein dj
   dj Joker                          Vj set by LaTavia Tovarich
   dj Peter Edison
   vj set by Topo & Rosp
   Frst floor music research by
   Rubistein dj

								
To top