Docstoc

Comunicato_stampa_TIA_post-1

Document Sample
Comunicato_stampa_TIA_post-1 Powered By Docstoc
					                           FORMAZIONE INTERNAZIONALE


                              COMUNICATO STAMPA


Roma, 18 febbraio 2012

Si è conclusa ieri la prima tappa dell'iniziativa promossa dall’Associazione TIA
Formazione Internazionale, in collaborazione scientifica con il Centro studi
sull'Unione europea (CESUE), nell'ambito del 1° bando legato al progetto
"Migliorare l'Informazione e la Comunicazione Europea MICE 2012. L'iniziativa si
è svolta a Roma il 16 e 17 febbraio 2012 presso lo Spazio Europa, sede della
Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e dell’Ufficio di Informazione
in Italia del Parlamento Europeo.

Il progetto, il cui obiettivo è di promuovere una maggiore conoscenza delle tematiche
europee a partire dall'analisi delle criticità connesse, è stato realizzato con il sostegno
della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, in collaborazione con
l'Ufficio di Informazione in Italia del Parlamento europeo. Il progetto ha ricevuto il
patrocinio del Ministero per gli Affari Europei, della Regione Lazio, della Provincia
di Roma, di Roma Capitale - Ufficio Politiche Culturali e Centro Storico e di
Sviluppo Lazio.

L'iniziativa ha inoltre ricevuto l'adesione del Presidente della Repubblica.

La prima giornata è stata caratterizzata dalle relazioni dei funzionari della
Rappresentanza in Italia della Commissione Europea e dell’Ufficio in Italia del
Parlamento Europeo sui temi della comunicazione europea. L’evento è stato
moderato da Ines Caloisi, Presidente dell’Associazione TIA Formazione
Internazionale, aperto dal dr. Emilio Dalmonte, Vice Direttore Rappresentanza in
Italia della Commissione Europea. Sono intervenuti Daniel Ractliffe, Responsabile
Comunicazione Ufficio di Informazione in Italia del Parlamento Europeo, Vittorio
Calaprice, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Responsabile della
Rete Europe Direct, Anguel Konstantinov Beremliysky, Ufficio Stampa
Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Fabio Masini, Presidente
CESUE, Stefano Milia, Segretario Generale CIME, Anna Maria Giordano,
Giornalista RAI Radio3, Massimo Macaluso, Regione Lazio, Raphael Gallus,
Antenna DG Traduzione Commissione Europea e dr.ssa Annamaria Matarazzo,
Presidenza del Consiglio, Dipartimento Politiche della Famiglia.
Nella seconda giornata, il 17 febbraio, gli studenti hanno presentato le proposte
emerse dai quattro gruppi di lavoro, svoltisi nel pomeriggio precedente e che hanno
dato modo di approfondire le criticità identificate in :

   • Assenza di una cultura europea (Stati uniti solo da interessi economici)
   • Istituzioni elitarie e scollamento dai cittadini e dagli enti territoriali
   • Maggiore sensibilizzazione delle istituzioni europee all’ICE (iniziativa
     cittadini europei)
   • Movimenti e associazioni europee poco efficaci nel raccordo con i cittadini
   • Difficoltà a diffondere le informazioni causa assenza comunicazione TV e
     radio sui temi europei
   • Assenza di competenza della maggior parte dei giornalisti italiani sulle
     tematiche europee ;
   • Necessità di titoli di studio riconosciuti a livello europeo

Le criticità sono state presentate ai Parlamentari Italiani ed Europei, ai giornalisti e ai
rappresentanti delle Istituzioni Europee presenti. La giornata del 17 febbraio è stata
moderata del Professor Stefano Rolando, Scienze della Comunicazione IULM,
aperta da Clara Albani, Direttrice Ufficio del Parlamento Europeo in Italia, e da
Emilio Dalmonte, vice Direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione
Europea. Sono intervenuti l’ On. Silvia Costa e l’On. Marco Scurria, Sen. Barbara
Contini, On. Sandro Gozi, On. Nicola Formichella, Sen. Roberto Di Giovan
Paolo e l’ On Roberto Gualtieri che ha illustrato il fiscal compact. All’iniziativa ha
preso parte il Direttore di Euractiv.it Giampiero Gramaglia, il Responsabile
dell'area internazionale dell'Ansa Stefano Polli e il dr Massimo Macaluso in
rappresentanza della Regione Lazio.
Hanno partecipato anche l’On. Niccolò Rinaldi; Parlamentare Europeo ed Emilio
Verrengia, presidente della delegazione italiana al congresso dei poteri locali del
Consiglio d'Europa.

Tra le proposte dei ragazzi :l'inserimento dell'educazione civica europea nelle scuole,
la formazione degli insegnanti sulle tematiche europee, la creazione di corsi di
specializzazione per giornalisti rispetto alle tematiche europee, favorire la mobilità
sia studentesca che degli adulti e delle fasce socialmente deboli, dare più spazio
mediatico alle tematiche europee nei canali televisivi più importanti e nelle fasce
orarie di maggiore audience, l'utilizzo maggiore dei social network, pubblicazioni e
newsletter delle tematiche europee, l’indicazione di referenti per le tematiche europee
sul territorio negli Enti locali, corsi per giornalisti Italiani sui temi e istituzioni
Europee.

L’iniziativa ha aperto ad un dialogo tra Istituzioni Italiane ed Europee, Professori
universitari, rappresentanti politici, giornalisti, agenzie di stampa e studenti
universitari che l’Associazione TIA si impegna di continuare a promuovere.

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:12
posted:10/20/2012
language:Italian
pages:3