Docstoc

N° 28 OCCIDENTE (IV) 20/09/2012

Document Sample
N° 28 OCCIDENTE (IV) 20/09/2012 Powered By Docstoc
					 Il voto s’avvicina e cresce una disperata voglia di Destra(Pag.4)                                       macho,
                                                                                               Sì, molto macho, ma
                                                                                               fatti truccare prima
                                                                                               di andare in TV, eh !




  /informazioni- commenti-opinioni –immagini /
  / informazioni - commenti- opinioni –immagini /
 “

     “Occidente non è solo storia e geografia. E’ Tradizione, è Pensiero e capacità di lotta
      tenace, è Legge e sguardo rivolto al Cielo. E’ insegnamento al mondo. E’ Civiltà”.

  Palermo------------------n°28 ----------20 Settembre2012


                                                                                                 .. Ci dissero che saremmo morti
                                                                                                 democristiani, e siamo vivi senza più
                                                                                                 Dc. Poi che avremmo vissuto
                                                                                                 nell’eurocomunismo, e non è durato il
                                                                                                 tempo di un ruttino. Al semisocialismo
                                                                                                 all’occidentale staccarono in fretta un
                                                                                                 biglietto per Hammamet. Venne il
                                                                                                 tempo del liberalismo, vivrete liberali,
                                                                                                 ci spiegarono, non possiamo non dirci
                                                                                                 figlioli di Einaudi. Esaurita la politica,
                                                                                                 subentrò la tecnica. L’altra sera
                                                                                                 abbiamo visto in televisione Gad che
                                                                                                 incitava Della Valle a salvarci da
                                                                                                 Marchionne. Che resta da sperare ?
                                                                                                 Conforta l’idea che un sincero
                                                                                                 rivoluzionario, estimatore di chi
                                                                                                 teneva l’orologio, ma sopra il polsino,
                                                                                                 cerchi di passare il testimone a chi
                                                                                                 indossa il pullover, ma sopra la giacca.
                                                                                                 E’ Eresia sperare di spazzarli tutti ?
                                                                                                 Magari anche con una serie graduale
                                                                                                 di passaggi d’aspirapolvere, magari a
                                                                                                 100 gradi ? Dovremmo fare penitenza
                                                                                                 noi ? Farci revisionare ?
                                                                                                  Ci ha scritto un Vero Amico :
                                                                                                 "Io vi intuisco. Voi fate i Goliardoni.
                                                                                                 Motteggiate.Sorridete ed inducete al
                                                                                                 sorriso. Ma io LO SO : Voi siete
                                                                                                 addolorati del Presente. Risposta:
                                                                                                 "Touchè. E' verissimo. Non solo
* Obama ha applaudito quando il neo presidente egiziano Morsi ha liquidato i                     perchè un certo Passato Remoto lo
vertici militari, la vecchia guardia, unica garanzia rimasta contro la deriva                    abbiamo studiato con dedizione ed
islamica. Un golpe bianco reso possibile dai soldi del Qatar che oltre ad acquistare             uno Prossimo lo abbiamo vissuto con
la società che gestisce il Canale di Suez e mezzo Egitto ha comprato anche un bel                passione.... ma, soprattutto perchè il
po’ di alti ufficiali dell’esercito del Cairo per garantire un ricambio fedele alla              Futuro come ce lo aspettiamo, lo
nuova linea islamista, ovviamente “moderata”. Per rovesciare Gheddafi, un                        vorremmo e come ce lo auguriamo per
dittatore divenuto da anni filo-occidentale, Barack Hussein Obama ha scatenato una               la nostra Terra ci pare altrettanto
guerra sciagurata nella quale Londra e Parigi miravano a sottrarre a Roma                        difficile, improbabile, fumoso,
concessioni petrolifere e commesse e alla quale il presidente americano ha                       lontano. Questo "Presente" lo
obbligato a partecipare anche l’Italia. Prima imponendoci l’uso delle nostre basi                troviamo indecente, come una Palude
aeree e poi pretendendo che anche i nostri aerei bombardassero le forze lealiste. Un             o una Discarica. Così ci ritroviamo
episodio che ha sancito il punto più basso della sovranità italiana, azzerata pochi              DOPPIAMENTE "NOSTALGICI" :
mesi dopo con l’imposizione del governo di Monti voluto da Bruxelles e gradito                   sia per ciò che fu (che è vivissimo in
anche a Washington per le garanzie di appiattimento sulle posizioni americane                    noi, su tutti i piani), sia per ciò che
offerte dagli attuali ministri di Esteri e Difesa. Rovesciare e uccidere Gheddafi è              "dovrebbe essere Domani".Un doppio
stato l’ennesimo errore Usa. Non era difficile capirlo: prima ancora che il regime               torcicollo. Un dolore insopportabile.
cadesse i ribelli avevano già annunciato che la nuova costituzione avrebbe imposto               Una cosa però non deve sfuggire: la
la Sharia . Abbiamo lasciato la Libia in preda all’anarchia con 70 milizie tribali               Volontà Umana, la Decisione, il
armate, la penetrazione di al-Qaeda e il consolidamento delle milizie salafite. Il               Carattere, la Tempra. Uno Stile senza
saccheggio degli arsenali di Gheddafi ha consentito ai jihadisti di occupare mezzo               tempo che "vale" di per sè.
Malì, parte del Niger e di minacciare con maggiore forza l’Algeria e i Paesi del                 Ci siamo abituati a non sperare.
Sahel ancora governati da regimi laici. Oggi l’Occidente mostra stupore per                      Per fare ciò che è Giusto, "sperare" è
l’alleanza tra Al Qaeda e salafiti quando per dieci anni i volontari salafiti                    un orpello, un fregio. Così sorridiamo
nordafricani si sono addestrati e hanno combattuto in Afghanistan e Iraq con i                   all'ombra di frecce e bombe nemiche e
qaedisti. Un altro errore del dilettante Barack Hussein Obama o qualcosa di                      perfino “amiche” che oscurano il cielo.
diverso? Inutile chiederlo ai leader europei che invece di perseguire i nostri                   Orgogliosi che in tanti, ancora, si
interessi seguono in modo acritico gli “ordini” di Washington (e forse anche                     preoccupino di Noi. Mine
di sauditi e qatarini che investono decine di miliardi di euro in Europa) e                      abbandonate di guerre antiche.
poi farneticano di ruolo internazionale dell’Europa.
                                                                 Tempo di crisi per mamma Rai,
                                                            che a fine anno potrebbe perdere circa
                                                            200 milioni di euro a causa del
                                                            "perdurare della difficile situazione
                                                            del mercato pubblicitario".Nel primo
                                                            semestre l'azienda ha già perso 129
                                                            milioni di euro (-178 milioni rispetto al
                                                            risultato consuntivato nello stesso
                                                            periodo del 2011) e non si prevedono
                                                            miglioramenti. A pesare è proprio la
                                                            raccolta pubblicitaria che cala di ben
                                                            72 milioni di euro, oltre al costo dei
                                                            diritti dei Campionati Europei di
                                                            calcio, pari a 101,5 milioni di euro.
                                                            Altri 59 milioni di euro sono stati persi
                                                            per il calo dei ricavi commerciali,
                                                            Nonostante i pensionamenti, inoltre,
                     E poi PER COSA ?                       gli 11.569 dipendenti fissi più i 1660 a
                                                            tempo determinato costano 2,5 milioni
                   Per svendere                             di euro in più rispetto all'anno scorso.
                                                            La posizione finanziaria netta è
                   tutto agli Arabi ?                       negativa ed ammonta a 168 milioni ..

                                                                                                        Si chiamano rimesse perché,
                              Miccichè trova “lugubri” i richiami a Borsellino e Falcone                come si vede, noi Italiani, CI
                                                                                                           RIMETTIAMO ECCOME !
                                                                                                          Questi son tutti soldi che
                                                                                                            potevano e dovevano
                                                                                                            RIMANERE IN ITALIA


                                   Egregio Sig. Miccichè, se ho compreso bene il “lugubre”
riferimento agli omicidi di Falcone e Borsellino le procura fastidio. Ma le faccio presente che
in genere, quando si parla di “eroi” quasi sempre si parla di martiri.
Non per questo è lecito dimenticarsi delle gesta e dei contributi all'evoluzione della specie che
gli eroi del passato ci hanno lasciato, e per i quali vale bene la pena RICORDARE.
Lei fa riferimento ad Archimede... Eh No, Sig. Miccichè, Lei è cascato così come asino casca,
in uno svarione da liceale:
Archimede poverino, fu trucidato dai romani durante la con   conquista di Siracusa, e forse, se
non fosse stato per quel legionario irascibile, chissà quante e quali torture ed umiliazioni
avrebbe dovuto subire dal popolo romano.
                                                                                        trucidato
Orbene la invito a riflettere su qualche altro riferimento storico: Leonida morì trucidat


                                                                                                        TOPPE
dal'esercito di Serse, Socrate fù condannato da un tribunale e costretto ad avvelenarsi,
                                       ,
Cicerone fù barbaramente ucciso, Giulio Cesare lo accoltellarono 48 volte, Galileo fu
torturato, Dante fu esiliato, ecc.. ecc.
                                            ersonaggi
Quindi, forse A Lei non piacciono i personaggi in questione, ma PER ME nominare
FALCONE o BORSELLINO è motivo d'ORGOGLIO.
   p
Trattasi di UOMINI prima che di magistrati, di grande CORAGGIO e che hanno
contribuito ad assestare un COLPO decisivo alla Mafia. Che poi siano stati martirizzati per
    sto,
questo, la cosa può essere per NOI SICILIANI solo un motivo di ULTERIORE
ORGOGLIO.
Ho letto i suoi manifesti in giro per Palermo: “il sogno siciliano”. Ma qualsiasi sogno in
questa terra passa NECESSARIAMENTE attraverso il liberarsi dalla Mafia. Altrimenti ci
restano solo quelli: “i SOGNI”. Oppure c'è un'altra soluzione: Un bel “viaggio”... Lontano,
lontano... Tipo quello che mi auguro riesca a fare Lei, prima che mi decida a farlo io, se la
politica in questo paese resta tale e quale a quella che è stata fino ad oggi.
Non mi resta pertanto che augurarmi che Lei quanto prima faccia
                      Con                                Siciliano.
“un buon viaggio”....Con sincera Disistima, un Elettore Siciliano
                                                                                      Licata-
                                                                            -di Marco Licata-

                        Pudibonda e tremebonda l’ANSA teme che le nuove caricature del
                        Profeta pubblicate dal settimanale satirico “Charlie Hebdo” rischino
                            infiammare
                        di “infiammare ancora di più le relazioni con il mondo arabo. I disegni
                        che secondo il sito de Le Figaro mostrano il Profeta in posizioni 'ose'',
                        non figurano in prima pagina ma nella quarta di copertina. In piena
                                          e                            anti-Islam, la pubblicazione
                        ondata di violenze contro gli Usa per il film anti
                        di questi disegni sembra preoccupare la polizia francese, che ha deciso
                        di proteggere la sede del giornale a Parigi, già incendiata in passato.
                        Intervenendo alla tv I- -tele, il direttore di Charlie Hebdo, Charb, ha
                        detto di non essere preoccupato per le conseguenze di questa
                        pubblicazione. Il Primo ministro francese Jean    Jean-Marc Ayrault si è
                        schierato a difesa della "libertà d'espressione" e "tiene ad affermare la
                        sua disapprovazione per qualsiasi ecce     eccesso" in questo contesto,
Il Rispetto                                                              ciascuno".
                        appellandosi allo "spirito di responsabilità di ciascuno" Tutto sommato
                        una dichiarazione accettabile in questa Europa invigliacchita. Anche e
                        soprattutto perché appare arduo, anche con tutta la sfrontatezza di
& la Paura                                      ere
                        questo mondo, mettere sullo stesso piano delle vignette con
                        manifestazioni violente ed isteriche, assalti ad ambasciate, lanci di
                        Molotov, incendi vari e, a dirla tutta, qualche sgozzamento in diretta.
                                                                                       SOLO POLTRONE.-
    m                                                                                  Il vero nodo della
                                                                                questione nel Pdl (o come
                                                                                 si chiamerà il partito fra
                                                                                   qualche mese) è che è
                                                                                 destinato a ridurre i suoi
                                                                                    seggi e dunque anche
                                                                                quelli in quota agli ex An
                                                                                Con la certezza che i vari
                                                                                  colonnelli del Nord (tra
                                                                                   cui La Russa) saranno
                                                                                costretti a lasciare a casa
                                                                                    molti dei loro. Di qui
                                                                                      l'insofferenza e gli
                                                                                affondi, di qui le minacce
                                                                                       di una «scissione
                                                                                  morbida» che però può
                                                                                     avere un senso solo
                                                                                    sapendo con certezza
                                                                                      quale sarà la legge
                                                                                        elettorale. Come
                                                                                    ragionava Berlusconi
                                                                                infatti, dovesse passare la
                                                                                 riforma con il premio di
                                                                                  maggioranza al primo
                  Questa è ormai una “democrazia” che                                partito non avrebbe       “Ho detto che voglio un figlio e
                                                                                    alcun senso dividersi     LO AVRO’, non importa davanti o
                   procede a colpi di mano successivi                             mentre potrebbe essere          dietro, l’essenziale è che

                     contro il Popolo                                               persino consigliabile
                                                                                      farlo nel caso resti
                                                                                     l'attuale Porcellum.
                                                                                                                    ALLATTI A SINISTRA




                                Giocano a metterci la cavezza con le parole, ma in
                                 realtà siamo più “sudditi”dei cittadini di Re Sole




                                                               -di Luigi Cardarelli-
Neanche il più edulcorato dei lacchè potrebbe paragonare questo schifo di democrazia a quella
prospettata post quem dall'ateniese Pericle o dalla "carta dei diritti" del presidente Thomas Jefferson.
Semmai questa è la suprema apoteosi dell'immeritocrazia e delle disuguaglianze più stridenti. Nessun
periodo storico mai e neppure i despotismi assassini, hanno scavato un così vistoso e profondo baratro
tra uomo ed uomo. Già cinquanta anni fa l'economista liberal Galbraith ammoniva che "l'entità
chiamata impresa capitalistica e quella chiamata impresa comunista tendono a somigliarsi sotto
l'oligarchica direzione della tecnostruttura". Tutto ciò è stato reso possibile dalla "pianificazione
economica". Il borderline tra stato e società multinazionali è andato via via scomparendo,
scambiandosi spesso anche i membri dei consigli d'amministrazione;così come la linea di demarcazione
fra la socialdemocrazia ed il liberalismo. Essendosi divisi ed appropriati, il primo l'area pubblica ed
il secondo il settore privato.La burocrazia tecnopoliticante ha fuso le due dottrine politiche, creandone
quindi un immondo ibrido, spartito e comandato da un oligopolio di amministratori, ottimati ed eletti
tramite la corruzione.
                                                                                                              BUONE RAGIONI ?
Finchè il supposto progresso sociale sarà misurato esclusivamente dalla fittizia e drogata crescita del       “NOBILI IDEALI” ?
pil, i rappresentanti delle lobbies finanziarie anche se somari la faranno pur sempre da padroni. Poichè
a differenza dell'estetica o della felicità o della giustizia, il pil è quantificabile. Ergo due possibili           Vi presentiamo
candidati premier de jure come Monti e Renzi vanno bene a quasi tutti i ceti egemoni, dato che non
interpretano nessuna istanza vera di un reale cambiamento: bensì promettono soltanto di rifare la
facciata per poter perpetuare la cricca dominante del sistema in auge. A noi servile demos che da
millenni viviamo di speranze, è toccata in sorte non una parte da schiavi con azioni di fatica. Invece di
solerti camerieri che si mostrano gioiosi d'avere una padrona e che demenzialmente identificano gli
interessi di questa con i loro. Ma non è libertà.


                    In Sicilia il Partito che svetta su tutti ad oggi è quello dell’Astensione

                    *Un’Autonomia Speciale che dura dal ’46, si presenta oggi al capolinea del voto
                    in Sicilia con un “partito dell’astensione” attestato al 43%. Il sondaggio è di
                    Demopolis. E c’è di più : Scende anche la fiducia dei siciliani nella politica. Gli
                    elettori siciliani hanno risposto che e’ appena all’11 per cento, un dato senza
                    precedenti. Nel 2009 la fiducia era al 23 per cento. Idem la fiducia nei partiti,
                    scesa dal 16 al 5 per cento. Infine il 57 per cento dei siciliani scegliera’ un           CON LA SOGGEZIONE
                    candidato a prescindere dal partito, il 30 per cento un partito a prescindere dal
                    candidato e il 13 per cento non sa. Centrodestra e centrosinistra sono entrambi           EUROPEA ALLA
                    divisi. Entusiasmo ne gira poco. E si vede. Per la cronaca appaiono in testa, spalla      POLITICA
                    a spalla il candidato del PdL Musumeci e quello del PD Crocetta.. Chi vincerà si
                    ritroverà alla guida d’una Regione sfiduciata, immobile e carica di debiti.               AMERICANA !
                                  Su Facebook è un attimo : scocca la scintilla ed è subito
                                  Dibattito. E si torna a parlare della DESTRA CHE NON C’E’…
                                  E qualcuno, per disperazione, arriva a chiedere di “lanciarci”




                                                                      PARLA!-
                               “NOI” NUOVA FORZA POLITICA ? NON SE NE PARLA!-
                                               su
UN AMICO, (che s'è espresso tramite "messaggio"su FB e dunque preferiva la formula-Privacy)
CI HA SCRITTO:

Pietropaolo: "dovreste proporvi quale nuova forza politica, quelle attuali hanno STANCATO !”

NOI gli abbiamo risposto :                                                                                    Dopotutto domani è solo
"Non vogliamo anche noi far la figura degli SFIGATI. Abbiamo TROPPA stima dei Libri che                           un nuovo Ulivo
abbiamo letto e dei Valori che sentiamo dentro per RIDICOLIZZARLI con la creazione d'un
ennesimo Gruppo di persone FUORI DALLA REALTA'.
Noi (come forse si capisce) abbiamo GIA' fatto politica. Ed anche con un certo successo rilevabile.            Orlando in campo
Proprio perciò abbiamo un solidissimo senso della Realtà.                                                    per le regionali siciliane
Non possiamo e non vogliamo dar vita ad un ulteriore con    contributo alla DIASPORA. Facciamo "la
                                             Supponenza.
testata". Cerchiamo d’offrire esempi di Non-Supponenza. Con umiltà.
E, per ora, basta. E avanza. Questo è tempo di custodire il fuoco.                                           JETTATORI ! Perché devono dire
Alberto: Ma non so quanto tempo possiamo ancora aspettare! Pochissimo. Ma noi, DI PIU' che                       che le mie speranze sono
possiamo fare ? Qua chi "guida" un gruppetto di 20 persone si sente Un Caudillo....e pensa subito                   appese a un filo ??
che, in un contesto più ampio verrebbe degradato.....Sai che pensano in realtà ? Che prima o poi ti
      abba                                         oi,
arruoleranno...se non altro per stanchezza. Di noi, lo sappiamo, si pensa questo: Ma possono star
freschi. Almeno così la nostra (residuale) intelligenza resta grossomodo intatta....Ai loro ordini ci
deterioreremmo a vista. NOI NON CI ARRUOLEREMO MAI CON "GLI AMICI DEGLI
INGLESI". MAI. Diverremo “altro”.          Non siamo disponibili a conversioni.
Alberto: Allora come uscire da questo circolo vizioso ? Potremmo rispondere celiando con mille
battute. Ma in questo caso, fermo restando che continuiamo a comprare Gratta & Vinci per diventar
                                                                       Politica una, esistenziale l'altra:
miliardari e battezzare un mega-partito SERIO, la risposta è duplice. Pol
Il semplice Rifiuto è una Scelta che, testimoniata, ribadita, propagandata , mette in luce i loro Errori
ed i loro Pessimi Risultati oggettivamente rilevabili e che ERODE E DANNEGGIA e, dunque,
PRODUCE RISULTATI. Certo, nel tempo.
                                                       E'
Perchè politicamente ed ingegneristicamente NON E producente edificare su un terreno ancora
                                       .
ingombro di macerie e acquitrinoso.. Queste Politiche saranno L'ULTIMA OCCASIONE per dire
VENITE QUA, TAPPATEVI IL NASO E VOTATECI PERCHE' LA SINISTRA NON VINCA.

Quando questa "linea" (del "prendimi così come so       sono") subirà L'ULTIMA SCONFITTA (2013)
questi Caudatari avranno perduto , come Salomè, l'ultimo velo e dunque ogni credibilità dinanzi a
militanti in buona fede ed elettori. ALLORA sarà facile ripartire e RITROVARCI anche con pochi
mezzi. Perchè allora "gli irregolari sovvenzionati" non serviranno più. E non avranno su NOI alcun
vantaggio di posizione.
Sul piano esistenziale....bè...ce ne fottiamo. Abbiamo vissuto momenti ben più duri. Ed il baluginare di
                                                  preferiamo chiudere CON UNA GRAN FIAMMATA
titoli ed onori ci fa un baffo. Esteticamente prefer
piuttosto che estinguerci a lume di candela. Ma questa è Vanitas Vanitatum.
In realtà, troviamo GIUSTO, UTILE, NECESSARIO E DOVEROSO SPARARE FINO
ALL'ULTIMA CARTUCCIA NELLA DIREZIONE DI SEMPRE. E poi passare ai sassi . C                          Come
Balilla. Al di là d'ogni calcolo probabilistico di Successo o di Sconfitta. Paolo : Io sono fermamente
convinto che oggi ogni tipo di forza politica anche innovativa, non trovi assolutamente con  consensi da
parte della popolazione, ormai per tanti anni ingannata e truffata. Oggi l'unica via possibile è una
dittatura militare, previo l'arresto di tutti i politici tutt'ora in carica,questa operazione può essere
                                                ieri,
messa in campo solo dall'arma dei carabinieri, la quarta forza armata,forse l'ultimo baluardo di
                                                           istituzioni.---
onestà e correttezza esistente in italia nell'ambito delle istituzioni.            Caro Paolo, noi invece
crediamo nella Politica e nelle Minoranze Attive, nelle Elites secondo l'insegnamento di Vilfredo
Pareto e Gaetano Mosca . In fondo anche i Militari sono dei Tecnici. DEVE pur sempre esserci
Qualcuno a dir loro COME, DOVE e QUANDO INTERVENIRE. Anche perchè i Militari non
sempre "producono" dei Napoleoni.
Pensa: nel 1974 fallì perfino il Principe Borghese. E oggi Principi Neri in circolazione NON NE
VEDIAMO: vediamo solo persone che hanno fatto carriera burocraticamente con QUESTI Governi.
NO, no...forse i militari è auspicabile che si schierino. Ma devono schierarsi SU UNA OPZIONE
POLITICA CHE VIENE LORO PRESENTATA CON DECENZA E CREDIBILITA'. Serve un
       ecce
Movimento che "parta" con gran fracasso. Con “quadri” di livello. Preparati. Acculturati.
Benito Mussolini, in fin dei conti, NON era un generale. Ma un direttore di gi      giornale. Abituato a
pensare, ad analizzare e ad INVENTARE.

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Stats:
views:23
posted:10/5/2012
language:Italian
pages:4
Description: Agenzia di informazione diretta da Guido VirziBisettimanale di formazione e controinformazione.