Cristiana Bruni Regolarit� Contabile

Document Sample
Cristiana Bruni Regolarit� Contabile Powered By Docstoc
					Immediatamente Eseguibile                                                                                     COPIA




                                             SEGRETERIA GENERALE
                                                     56125 PISA
                                             Piazza V. Emanuele II, n. 14
                                            Tel. 050/ 929 317 – 318 - 346


                                   GIUNTA PROVINCIALE
                             SEDUTA DEL GIORNO 03 MARZO 2010
                                      OGGETTO N°31

OGGETTO :           Istituzione Registro del Testamento Biologico. Modifica.
L’anno 2010 e questo giorno 03 del mese di MARZO alle ore 09,30, ai sensi dell’art. 3 del Regolamento
“Presidente e Giunta”, si è riunita la Giunta Provinciale convocata dal Presidente.
Presiede Andrea Pieroni, nella sua qualità di Presidente.
Al momento dell’appello nominale della discussione e della votazione (i cui risultati vengono in calce
verbalizzati), degli Assessori in carica risultano assenti gli Assessori contrassegnati e sono pertanto
presenti n. 9 Membri.
                                                                                        Presente/Assente
Pieroni Andrea                       Presidente della Giunta                            Presente
Petreri Alessandra                   Vice Presidente della Giunta                       Presente
Celoni Miriam                        Componente della Giunta                                      Assente
Landucci Nicola                      Componente della Giunta                            Presente
Pagnin Silvia                        Componente della Giunta                            Presente
Picchi Valter                        Componente della Giunta                            Presente
Romei Anna                           Componente della Giunta                            Presente
Sanavio Giacomo                      Componente della Giunta                            Presente
Santoni Gabriele                     Componente della Giunta                            Presente
Sanzo Salvatore                      Componente della Giunta                            Presente
Turini Graziano                      Componente della Giunta                                      Assente

Partecipa alla seduta il Segretario sig. Rosario Celano che ne cura la verbalizzazione in conformità dello
schema di deliberazione predisposto dal funzionario di settore come appresso riportato.
Riscontrato legale il numero degli intervenuti, il Presidente dichiara aperta la seduta.

La Giunta prende preliminarmente atto dei seguenti pareri resi ai sensi e per gli effetti dell’art. 49,
comma 1 T.U. n° 267/2000.

- Regolarità Tecnica:                      IL DIRIGENTE                                   Esito: favorevole
                                           Cristiana Bruni

- Regolarità Contabile:          IL RAGIONIERE GENERALE                                   Esito: favorevole
                                          Paola Fioravanti




                               Provincia di Pisa – Deliberazione n. 31 del 03/03/2010                             1
Immediatamente Eseguibile                                                                            COPIA

                                     LA GIUNTA PROVINCIALE

Premesso che:

        Con deliberazione n.123 del 7.10.2009, esecutiva, la Giunta Provinciale ha approvato
         integralmente gli elaborati conclusivi prodotti dal Gruppo di Studio nominato con Decreto
         Presidenziale n.6 del 17.4.2009, ed ha deciso di istituire il Registro per il Testamento
         Biologico;
        Il testo approvato comprendeva i seguenti allegati, parti integranti e sostanziali della
         deliberazione:
          opuscolo informativo per la compilazione della D.A.T. (Allegato 1);
          disciplinare provinciale per l’istituzione e la manutenzione di un registro informatizzato
             delle D.A.T. (Allegato 2);
          dichiarazione di volontà anticipata per i trattamenti sanitari (Modello Allegato 3);
          glossario (Allegato 4);
          relazione sulle linee guida per la realizzazione di un software di supporto all’archiviazione
             e alla ricerca di documenti relativi alle D.A.T. (Allegato 5);

                     Con deliberazione n.152 del 18.11.2009, esecutiva, sono state inserite nel testo
           originario ulteriori indicazioni e precisazioni relativamente ai particolari aspetti di alcuni
           trattamenti medici, per una migliore comprensibilità dei termini;

Considerato che:

        in occasione dei vari incontri con le Associazioni di Volontariato che operano in campo sociale
         e con i Sindaci dei Comuni della Provincia di Pisa, organizzati per un esame e verifica sullo
         stato di attuazione dell’iniziativa della istituzione del “Registro del Testamento Biologico” è
         stata rilevata la necessità di eliminare dal testo della deliberazione n.152 del 18.11.2009 e dagli
         allegati, i seguenti riferimenti:
       → nell’opuscolo informativo per la compilazione della D.A.T. (Allegato 1), a pagina 1
          eliminazione della frase: “Il disciplinare della Provincia accoglie le indicazioni provenienti
          dai lavori parlamentari e per questo anche in seguito all’eventuale approvazione del disegno
          di legge potrà essere applicato in quanto non contrastante con la normativa statale.” E della
          successiva frase: “…qualora questo sia consentito dalla legge. Allo stato attuale il disegno di
          legge in discussione non consentirebbe al dichiarante di esprimersi in proposito, ma la
          formula utilizzata permette un più ampio margine di manifestazione della propria volontà,
          rinviando in ogni caso a quanto sarà stabilito in sede parlamentare.” ;
          a pagina 5 eliminazione della frase: “Per evitare di inserire nella DAT contenuti non ammessi
          dalla legge vigente, si consiglia di compilare il modello DAT allegato al presente opuscolo: in
          questo modo, il dichiarante sarà sicuro di aver inserito nella DAT un contenuto lecito ed
          ammesso dalla legge vigente;”
          a pagina 8 eliminazione del periodo: “salva diversa disposizione di legge”;
       → nel Disciplinare provinciale per l’istituzione e la manutenzione di un registro
          informatizzato delle D.A.T. (Allegato 2), a pagina 2, art.5, eliminazione della frase: “salvo
          diversa disposizione di legge”;
       → nella Dichiarazione di volontà anticipata per i trattamenti sanitari (Modello Allegato 3),
          a pagina 1 eliminazione della frase: “nel pieno rispetto della normativa vigente." e a pagina 2
          eliminazione della frase: “nel rispetto delle norme vigenti”;

                              Provincia di Pisa – Deliberazione n. 31 del 03/03/2010                      2
Immediatamente Eseguibile                                                                             COPIA



Ritenuto pertanto opportuno modificare conseguentemente il testo della Deliberazione n.152 del
18/11/2009 ed i relativi allegati nei termini di cui sopra;

Ritenuto comunque di confermare integralmente la parte relativa alla premessa contenuta nella
deliberazione n.152 del 18/11/2009, che viene di seguito riportata:

“””””Premesso che:
       - il Consiglio della Provincia di Pisa consapevole dell’estrema delicatezza delle questioni che
       riguardano i trattamenti clinici di fine vita, sia dal punto di vista etico-scientifico, sia sotto
       l’aspetto ancor più sensibile dei convincimenti religiosi, con l’approvazione della Mozione n. 17,
       avvenuta il 26/02/09, ha espresso la volontà politica di consentire “l'indipendenza di tutti i
       cittadini nella scelta delle terapie come scritto nella Costituzione, rispettandone la volontà sia che
       possa essere liberamente espressa, sia che sia stata precisamente indicata prima di perdere
       l'integrità intellettiva o la capacità di comunicare”, impegnando il Presidente e la Giunta a
       “trovare le modalità opportune per costituire presso la Sede della Provincia un registro ufficiale
       utilizzabile da tutte le persone che intendano fare ricorso al Testamento Biologico”;
        con Decreto Presidenziale n. 6 del 17/04/2009 è stato nominato gruppo di studio per
            l'istituzione del registro del testamento biologico;
        con Determina del Segretario Generale n. 1690 del 20/04/2009 è stato individuato il
            segretario verbalizzante;
Considerato che:
    nessuno può essere assoggettato a trattamento terapeutico contro la sua volontà;
    con l’espressione dichiarazione anticipata di trattamento (D.A.T.) si esprime anticipatamente la
       propria volontà in ordine ai trattamenti sanitari ai quali si desidera o non si desidera essere
       sottoposti nel caso in cui, a causa di un infortunio o dell’evoluzione di una patologia invalidante,
       non si sia più in grado di esprimere il proprio consenso o il proprio dissenso informato all’atto
       medico;
    la tematica della D.A.T. ormai da anni si pone al centro di un articolato dibattito sia in ambito
       scientifico, sia in ambito giuridico, tenuto conto che essa investe trasversalmente questioni di
       ordine clinicomedico, etico-religioso e di inquadramento generale nell’ordinamento giuridico
       italiano;
Assunto che:
    la Repubblica Italiana ha ratificato, con la legge 28 marzo 2001 n.145, la Convenzione sui diritti
       umani e la biomedicina (anche detta Convenzione di Oviedo del 1997), nella quale si stabilisce
       che “i desideri precedentemente espressi a proposito di un intervento medico da parte di un
       paziente che, al momento dell'intervento non è in grado di esprimere la propria volontà, saranno
       tenuti in considerazione”;
    in coerenza con le indicazioni fornite dal Comitato Nazionale di Bioetica già nel corso dell’anno
       2003, è possibile, ai fini della predisposizione concreta di uno strumento attraverso il quale
       manifestare la D.A.T., fare riferimento a un documento valido solo per iscritto, che non possa
       contenere raccomandazioni in contraddizione col diritto positivo, con le norme di buona pratica
       clinica, con la deontologia medica o che pretendano di imporre attivamente al medico pratiche
       per lui in scienza e coscienza inaccettabili e che il paziente non può essere legittimato a chiedere e
       a ottenere interventi eutanasici a suo favore;
    il Consiglio Nazionale del Notariato, con propria deliberazione del 23 giugno 2006, ha ritenuto
       che i Notai (disponibili alla prestazione del proprio ministero) possano autenticare nella
       sottoscrizione dichiarazioni relative alla D.A.T. sottoscritte dal solo disponente e contenenti la

                               Provincia di Pisa – Deliberazione n. 31 del 03/03/2010                      3
Immediatamente Eseguibile                                                                            COPIA

     delega a un incaricato di manifestare ai medici curanti l’esistenza di una D.A.T., in conformità al
     modello di dichiarazione allegato 3 alla presente deliberazione;
    la funzione di certezza circa la provenienza di dichiarazioni private può essere assicurata oltre
     che da notaio anche da altro pubblico ufficiale cui la legge conferisce il potere di autenticare
     legalmente la sottoscrizione altrui previo accertamento dell’identità del dichiarante e l’esatta
     corrispondenza tra l’identità del dichiarante e, nel caso di specie, del disponente oltre che del
     fiduciario che interviene anch’egli nell’atto in qualità di delegato e al quale si richiede comunque
     l’autentica della propria sottoscrizione apposta per conoscenza e accettazione: funzione che
     pertanto può essere svolta presso gli sportelli anagrafici municipali, attraverso appositi sostitutivi
     di atti notori;
    il mandato politico volto a favorire ed estendere i diritti civili che il Consiglio della Provincia di
     Pisa, al di là dell’appartenenza politica dei singoli Consiglieri in ragione della delicatezza e della
     rilevante sensibilità a livello spirituale ed etico-sociale delle tematiche in argomento, ha conferito
     al Presidente e alla Giunta ,impegna tali organi, oltre a porli nelle condizioni politiche, ad
     istituire un servizio di autenticazione certificatoria nel quale inserire e poi conservare copia di
     tutte le dichiarazioni predisposte da cittadini residenti o domiciliati sanitari nella circoscrizione
     territoriale di competenza, relative a una D.A.T. predisposta esclusivamente in conformità allo
     schema di atto di cui all’allegato 3 alla presente deliberazione. E ciò al fine di salvaguardare il
     diritto all’autodeterminazione nel caso estremo di prolungamento artificiale della propria
     esistenza e distinguendo tale manifestazione di volontà da ogni forma di eutanasia, ovvero ogni
     azione od omissione diretta a causare la morte di una persona, perseguibile ai sensi degli articoli
     575, 579 e 580 del Codice penale;

Vista la Costituzione della Repubblica Italiana ed in particolare gli articoli 2, 3, 13 e 32;
Considerata la legge 145 del 28 Marzo 2001 che ratifica la Convenzione di Oviedo;
Preso atto di quanto sancito con la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea;
Constatato quanto recitano l’ art 35 e l’art 38 del codice di deontologia medica della FNOMCO;
Preso atto della discussione avvenuta nella seduta consiliare del 24 Settembre 2009;
Visti gli elaborati conclusivi prodotti dal Gruppo di Studio per l’istituzione del registro del Testamento
Biologico ovvero:
            - opuscolo informativo per la compilazione della D.A.T: (Allegato 1);
            - proposta di disciplinare provinciale per l’istituzione e la manutenzione di un registro
                informatizzato delle D.A.T. (Allegato 2);
            - dichiarazione di volontà anticipata per i trattamenti sanitari (Modello Allegato 3);
            - glossario (Allegato 4);
            - relazione sulle linee guida per la realizzazione di un software di supporto all’archiviazione
                e alla ricerca di documenti relativi alle D.A.T. (Allegato 5),
che costituiscono parte integrante e sostanziale alla presente deliberazione;”””””

Accertata la propria competenza a deliberare in merito, ai sensi dell’art. 48 -co.2- TUEL 267/2000;

Visti il parere favorevole di regolarità tecnica espressa dal Dirigente del Servizio Istruzione, Cultura,
Attività Sportive, Politiche Sociali e Pari Opportunità, ed il parere di regolarità contabile del Ragioniere
Generale ai sensi dell’art. 49, comma 1 T.U. 2000;




                               Provincia di Pisa – Deliberazione n. 31 del 03/03/2010                      4
Immediatamente Eseguibile                                                                             COPIA



A voti unanimi, legalmente resi,

                                                DELIBERA

   1) di modificare, per i motivi indicati in premessa e nei punti sopra evidenziati, la deliberazione della
      Giunta Provinciale n.152 del 18/11/2009 avente come oggetto: “Istituzione Registro del
      Testamento Biologico”, approvando a tal fine il presente nuovo testo ed i nuovi allegati, prodotti a
      suo tempo dal Gruppo di Studio, che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto:
      - opuscolo informativo per la compilazione della D.A.T. (Allegato 1);
      - disciplinare provinciale per l’istituzione e la manutenzione del registro informatizzato delle
         D.A.T. (Allegato 2);
      - dichiarazione di volontà anticipata per i trattamenti sanitari (Modello Allegato 3);
      - glossario (Allegato 4);
       - relazione sulle linee guida per la realizzazione di un software di supporto all’archiviazione e
         alla ricerca di documenti relativi alle D.A.T. (Allegato 5);

   2) di confermare che:
    nella fase transitoria il Registro provinciale che raccoglie le D.A.T. sarà cartaceo, in quanto il
      registro informatizzato entrerà a regime in una seconda fase;
    la raccolta e la conservazione delle D.A.T. avverrà presso la sede della Provincia di Pisa in Piazza
      Vittorio Emanuele II, n.14 – Pisa, in locali appositamente predisposti per tale finalità, anche nella
      eventualità che il Comune di residenza o di domicilio sanitario del dichiarante non abbia istituito
      apposito archivio per la conservazione delle copie cartacee delle DAT;
    è data la possibilità di compilare e presentare la D.A.T. presso la Provincia di Pisa, in appositi
      locali presso la sede di Piazza Vittorio Emanuele II, n.14 – Pisa, che assicurerà la previa completa
      e adeguata informazione medica tramite medici volontari che hanno dato la loro disponibilità,
      anche nella eventualità che il medico di famiglia non fornisca le attività necessarie; la
      compilazione e la presentazione delle D.A.T. può essere effettuata, di norma, ogni martedì
      pomeriggio dalle ore 17,00 alle ore 19,00, previa prenotazione telefonica all’U.R.P. Ufficio
      Relazioni con il Pubblico (numero verde 800-062122, oppure 050/929235 – 221 – 461) che
      osserva l’orario di apertura al pubblico dalle ore 8,30 alle ore 13,00 dal lunedì al venerdì e anche
      dalle ore 15,00 alle ore 17,00 il martedì e giovedì di ogni settimana;
    nell’espletamento di tutte le varie fasi delle azioni sopra descritte e nella gestione dei dati, sarà
      assicurato il più assoluto rispetto della normativa vigente in materia di protezione dei dati personali
      (privacy);

   3) di confermare che il Dirigente del Servizio Istruzione, Cultura, Attività Sportive, Politiche Sociali
      e Pari Opportunità, in collaborazione con gli uffici della Segreteria generale, porrà in essere tutti
      gli adempimenti necessari per l’istituzione, presso la sede della Provincia di un registro ufficiale
      utilizzabile da tutte le persone che intendano presentare la D.A.T., nel quale inserire e poi
      conservare, ordinate per numero progressivo, una copia di tutte le dichiarazioni predisposte da
      cittadini residenti o aventi domicilio sanitario nel territorio della Provincia di Pisa;

   4) di inviare copia del presente atto:
      - ai Presidenti di Senato e Camera dei Deputati;
      - ai Componenti delle Commissioni permanenti di “Igiene e Sanità “ di Senato e Camera;
      - ai Sindaci dei Comuni della Provincia di Pisa;
      - al Presidente dell’Ordine dei Medici;
                              Provincia di Pisa – Deliberazione n. 31 del 03/03/2010                       5
Immediatamente Eseguibile                                                                               COPIA

       - ai Presidenti delle Società della Salute presenti nel territorio della Provincia di Pisa;
       - ai Direttori Generali delle ASL e delle Società della Salute presenti nel territorio della Provincia
           di Pisa;
       - al Magnifico Rettore dell’Università di Pisa;
       - al Direttore della Scuola Superiore S. Anna di Pisa;
       - ai Componenti del Gruppo di Studio per l’istituzione del Registro del Testamento Biologico;

e di seguito, stante l’urgenza a deliberare in merito;
a voti unanimi, legalmente resi;
                                               DELIBERA

di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile.




                               Provincia di Pisa – Deliberazione n. 31 del 03/03/2010                           6
Immediatamente Eseguibile                                                                                                  COPIA


                                         Verbale fatto, letto, confermato e sottoscritto,

                IL PRESIDENTE                                          IL SEGRETARIO GENERALE
                  Andrea Pieroni                                             Rosario Celano




La presente deliberazione è stata affissa all’Albo Pretorio il 24/03/2010 perché vi resti per 15 gg.
consecutivi.

Pisa, Lì 24/03/2010
                                                           IL RESPONSABILE DELLA SEGRETERIA
                                                                      Luisa Bertelli



                                             CERTIFICATO DI ESECUTIVITA`
è divenuta esecutiva per il decorso di 10 giorni dalla data è divenuta esecutiva dall’adozione per dichiarazione di
di pubblicazione.                                           immediata esecutività.


Pisa, Lì                                                       Pisa, Lì 03/03/2010
           IL RESPONSABILE DELLA SEGRETERIA                               IL RESPONSABILE DELLA SEGRETERIA
                                                                                   Luisa Bertelli


                                             CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE
su conforme dichiarazione del responsabile dell’ufficio incaricato certifico che la presente deliberazione è stata affissa all’Albo
Pretorio per quindici giorni consecutivi dal 24/03/2010 al 08/04/2010.


Pisa, Lì 09/04/2010
                                                           IL RESPONSABILE DELLA SEGRETERIA
                                                                      Luisa Bertelli


Copia conforme all’originale che si rilascia in carta libera per uso amministrativo

Pisa, li

                                                                           Firma e Timbro




                                      Provincia di Pisa – Deliberazione n. 31 del 03/03/2010                                      7

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:7
posted:8/31/2012
language:Latin
pages:7