Docstoc

Bilanci familiari di giustizia

Document Sample
Bilanci familiari di giustizia Powered By Docstoc
					BILANCI	
  FAMILIARI	
  –	
  BENESSERE	
  E	
  SOLIDARIETA’	
  
                        28	
  giugno	
  2012	
  
Metà del 1600 Thomas Hobbes scrive il
LEVIATANO, con le seguenti tre leggi fondamentali:

1.  Ciascun uomo deve cercare la pace e quando
    non è in grado di ottenerla può utilizzare tutti gli
    aiuti e i vantaggi della “guerra”;

2.  Gli individui sono disposti a rinunciare a parte
    della propria libertà per vivere nella pace purché
    anche gli altri facciano altrettanto;

3.  Gli uomini devono mantenere i patti che hanno
    fatto.


           Roberto Lorusso – pensare@bilosofia.it
Quando possiamo affermare che in
in un popolo regna la giustizia?

Se siamo interessati alla giustizia,
dobbiamo rivolgere il nostro
sguardo alla famiglia, alla
comunità, all’agricoltura,
all’industria, alla società, allo Stato.

Il soggetto della giustizia è:
l’ “essere collettivo”.

    Roberto Lorusso – pensare@bilosofia.it
Prima della giustizia, vi sono i diritti e i doveri.

«Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in
dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di
coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in
spirito di fratellanza.»
Art. 1, DICHIARAZIONE UNIVERSALE DIRITTI UMANI. Parigi, Assemblea Generale delle Nazioni Unite, 10.12.1948




La Giustizia consiste nel “vivere l’uno con l’altro”.

La persona giusta ha a che fare con l’altro.


                       Roberto Lorusso – pensare@bilosofia.it
La Giustizia si realizza con il nostro agire esteriore.

“ L’altro può avere bisogno e anche non averne, può
essere in miseria e anche non esserlo: per quel che
riguarda il suo diritto, io sono in dovere di soddisfarlo”.
Kant – Vorlesung uber Ethik, pag. 245


La Giustizia ha essenzialmente a che fare con “l’altro”.
Non è con le nostre buone disposizioni, con il nostro
pensiero, o ciò che vogliamo o sentiamo, che “l’altro”
può essere raggiunto, ma solo con ciò che facciamo.
Solo con le nostre azioni esteriori viene partecipato
all’altro il suo, cioè quello che gli spetta.
Josef Pieper – La giustizia, pag. 54




                     Roberto Lorusso – pensare@bilosofia.it
                       CARITAS IN VERITATE NUM. 66

È bene che le persone si rendano conto che

                  acquistare è sempre un atto morale,

oltre che economico. C'è dunque una precisa responsabilità sociale
del consumatore, che si accompagna alla responsabilità sociale dell'impresa.

I consumatori vanno continuamente educati al ruolo che quotidianamente
esercitano e che essi possono svolgere nel rispetto dei principi morali,
senza sminuire la razionalità economica intrinseca all'atto dell'acquistare.

Anche nel campo degli acquisti, proprio in momenti come quelli che si stanno
sperimentando, in cui il potere di acquisto potrà ridursi e si dovrà consumare
con maggior sobrietà, è necessario percorrere altre strade, come per esempio
forme di cooperazione all'acquisto, quali le cooperative di consumo,
attive…

                   Roberto Lorusso – pensare@bilosofia.it
  Famiglia
                           Società
Io	
  

                                           Mondo
         Comunità




         Roberto Lorusso – pensare@bilosofia.it
Paesi                Remunerazione                                       Imprese
emergenti            dei capitali                                        Socialmente
                                                                         Responsabili
                                            Risorse
                                            Naturali                                                            Consumo
                                                                                                                  critico e
                                                                                                             Responsabile
 Sovrapproduzione
                                                                          Guerra
                                      Inquinamento
         Il consumismo,                                           Tempo per
         il superfluo                                             gestire le cose                                  Gas Comm.
         come stile di vita                                                                                        Equo solidale

                                                                              Tempo per se,
                                                       Possesso               per la famiglia,
                                                       di cose                per gli altri.
     Dovere
     di consumare
                                                                    solidarietà
                        Utilizzo
                        di beni                                                                   autoproduzione
Mercificare tutto       comuni
Il possibile                                           Sobrietà
                                         Costi per                                  Dovere di
                    Privatizzazioni      gestire                                    fratellanza
                                         le cose
Scegliere la crescita
del PIL come misura di
consenso di chi governa                                                     Pace

                                                                    Necessità di reddito
                                   Roberto Lorusso – pensare@bilosofia.it
         Roberto	
  Lorusso	
  bilosofo	
  
+39	
  3276650477	
  .	
  pensare@bilosofia.it	
  	
  	
  
               bilosofia.it	
  	
  

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Stats:
views:17
posted:7/15/2012
language:Italian
pages:9
Description: Bilanci familiari di giustizia - 28.6.12. Come cambia la vita familiare se si mette al centro il Benessere.