Documents
Resources
Learning Center
Upload
Plans & pricing Sign in
Sign Out

Il Piccolo Giornale di Cremona 47 2012

VIEWS: 215 PAGES: 24

									   ARGENTERIA
     MONETE
    DIAMANTI
                                              il
                                                           PICCOLO
                                             www.ilpiccologiornale.it
                                                                                                 Edizione del Mercoledì
                                                                                                                                                                                                          Giornale
                                                                                                                                                                                                                                 MASSIMO PREZZO
                                                                                                                                                                                                                                  DEL MERCATO
                                                                                                                                                                                                                               PAGAMENTO IN CONTANTI
                                                                                                                                                                                                                             VALUTAZIONI A DOMICILIO
                                                                                                                                                                                                                             Via Ghisleri, 11 - CREMONA
                                                                                                                                                                                                                                  Tel. 0372 432024
                         Direttore responsabile Sergio Cuti • Direttore editoriale Daniele Tamburini • Società editrice: Promedia Soc. Coop. via Del sale 19 Cremona • Amministrazione e diffusione: via S. Bernardo 37/a Cremona tel. 0372 435474
                 Direzione e redazione via S.Bernardo 37/a Cremona tel 0372 454931 • email redazione@ilpiccologiornale.it • stampa SEL Società Editrice Lombarda Cremona • pubblicità: Immagina srl tel. 0372 435474 direzione@immaginapubblicita.it
                                       Aut. del Tribunale di Cremona n° 357 del 16/05/2000 • Poste Italiane S.p.a. Sped. in A.P.-45%-art. 2 comma 20/B legge 662/96 – Cremona • Numeri Arretrati: http://www.immaginapubblicita.it


Anno XII • n° 47 • MERCOLEDÌ 11 LUGLIO 2012                                                         Non riceve alcun finanziamento pubblico                                                                         Periodico • € 0,02 copia omaggio



La spending review voluta dal Governo impone delle scelte. Il sindaco di Castelvetro: «Ci sentiamo lombardi»                                                                                                                                           alle pagine 6-7




                                                                                                                                                                                                                                                  ▲
PROVINCE, QUALE FUTURO PER CREMONA?
Araldi: «Vedrei bene una provincia di Cremona e Mantova con il Casalasco al centro. Torchio: «Il vero risparmio è altrove»

 I
                                                                                                                                                                                                                    TAGLIO AI CONTRIBUTI SUGLI AFFITTI
      nomi sono tanti: da Scipione
      l’Africano, al traghettatore Ca-
      ronte, a Minosse, ma sempre
                                                   Scipione, Caronte o Minosse: è sempre l’anticiclone africano e non è una novità
                                                    ESTATE, UNA STAGIONE SEMPRE PIÙ TORRIDA
      dell’anticiclone africano si trat-
 ta. Un caldo inusitato, ma che già si
 era fatto concretamente sentire negli
 anni scorsi, quando non godeva di
 tutta questa attenzione e tutt’al più
 circolava sulle bocche di pochi ap-
 passionati dei siti meteo con il nome
 di “Gobbo d’Algeri” o “anticiclone
 africano”, mentre per tutti gli altri
 era semplicemente il “caldaccio afo-
                                                                                                                                                                                                                   Bollette elettriche troppo
 so”: quello che passando sul medi-
 terraneo si satura di talmente tanta                                                                                                                                                                              care per disabili e malati
 umidità da innalzare anche di 2-3 °C                                                                                                                                                                                                                   a pagina 6




                                                                                                                                                                                                                                                   ▲
 l’indice di calore percepito. Almeno
 da una decina d’anni, e con punte                                                                                                                                                                                 VACANZE
 ben più bollenti di quelle attuali,
 l’anticiclone ha ripetutamente fatto                                                                                                                                                                             Su ombrelloni
 visita all’Italia ed alla pianura pada-
 na. «Era lui il responsabile dell’afo-
                                                                                                                                                                                                                  e lettini, una
 so agosto d’inizio millennio, sempre                                                                                                                                                                             vera stangata                            a pagina 5




                                                                                                                                                                                                                                                       ▲
 lui ha riarso la pianura padana
 nell’estate del 2003 ed ancora lui ha
 causato il protrarsi dell’estate 2011                                                                                                                                                                                                 L’ORNITOLOGO SERGIO MANTOVANI

 sino ai primi d’ottobre» commenta
 Massimo Mazzoleni, del sito Cen-
                                                                                                                                                                                                                                               Sempre più
 trometeolombardo.it. E’ un quadro al
 quale ci dovremo abituare? «Diffici-
                                                                                                                                                                                                                                           gabbiani in città
 le dirlo per ora - prosegue il meteo-                                                                                                                                                                                 a pagina 4             Ecco perché
                                                                                                                                                                                                                  ▲




 rologo - anche se è innegabile che
 ormai il caldo africano torna pun-                                                                                                                                                                                CASALMAGGIORE
 tualmente a farci visita anche se con
 modalità differenti». Per quanto ri-
                                                   Il meteorologo: «L’altalenarsi di fasi anticicloniche a fasi                                                                                                    International
 guarda la nostra pianura, spiega
                                                                                                                                                                                                                   Festival,
 Mazzoleni, «Quando la campana
 dell’alta pressione posiziona la pro-             perturbate potrebbe caratterizzare tutta la stagione estiva»                                                                                                    futuro garantito                        a pagina 9
                                                                                                                                                                                                                                                       ▲




 pria cresta ad occidente della peniso-
 la, questo determina un ulteriore               situazione estiva nell'area mediterra-              lente”) e diminuzione del numero di                 sino a sabato 21. Poi? Si vedrà. «An-
 aumento delle temperature. Quando               nea pare sempre più governata da un                 temporali. Per la fine della settimana              che se - conclude Mazzoleni - l’alta-                                                                   SPORT
 invece l’asse della campana si collo-           caldo subtropicale che non fa certa-                è atteso un break, con possibile de-                lenarsi di fasi anticicloniche a fasi
 ca a ridosso della penisola questo              mente bene alla salute, con lunghe                  correnza già da venerdì sera, in cui                perturbate potrebbe caratterizzare                                                  La Vanoli Basket
 effetto al nord non si crea». Esagera-
 zioni medianiche a parte, dunque, la
                                                 fasi asciutte, latitanza dell’anticiclo-
                                                 ne delle Azzorre (quello meno “bol-
                                                                                                     fresche correnti atlantiche dovrebbe-
                                                                                                     ro tener compagnia all’Italia almeno
                                                                                                                                                         tutta la stagione estiva».
                                                                                                                                                                            di Michele Scolari
                                                                                                                                                                                                                                                     ripartirà
                                                                                                                                                                                                                       a pagina 20             da Caja e Milic
                                                                                                                                                                                                                   ▲
                                                                                   CREMONA
                                                       ACQUISTATI 1.500 CHILI DI PARMIGIANO DA UN’AZIENDA AGRICOLA EMILIANA

                                                       Filiera Corta solidale si mobilita per i terremotati
Teatro Monteverdi,                                       In risposta alle devastazioni provo-           con il Caseificio La Cappelletta di San
                                                                                                                                                                                                          Mondinsieme si trasferisce
attività da record                                                                                                                                                                                          in Largo Madre Carelli
                                                      cate dal terremoto in Emilia alla produ-          Possidonio (Modena), uno dei paesi più
                                                      zione di Parmigiano Reggiano, Filiera             colpiti dalle scosse del maggio scorso.
                                                      corta solidale ha organizzato un acqui-           Il risultato di questa mobilitazione è sta-
     Nei primi cinque mesi di quest’anno 275          sto straordinario di parmigiano reggia-           to un ordine di 1500 kg di Parmigiano                                                             Il Centro Interculturale Mondinsieme di
sono state le attività realizzate al Teatro           no in solidarietà con le zone terremota-          Reggiano che sono stati distribuiti nelle                                                         Cremona quest'anno anticipa la normale
Monteverdi in più rispetto allo stesso pe-            te dell’Emilia. Dopo la scosse del 20 e           giornate di sabato 7 e lunedì 9 luglio.                                                           chiusura estiva. L'ufficio resterà quindi
riodo del 2011. Sono solo 16 i giorni in cui          29 maggio, il consiglio direttivo dell'as-             Il ricavato, 15.400 euro, ha dato una                                                        chiuso a partire da venerdì 13 luglio, a
il teatro non ha alzato il sipario. Sono inoltre      sociazione ha deciso di mettere a di-             piccola speranza ad una economia che                                                              causa del trasferimento dell'ufficio in
aumentati gli spettatori: 12.450 le presen-           sposizione la propria struttura, il ma-           vuole ripartire. Filiera corta solidale è un                                                      Largo Madre Carelli 5, sempre a Cremo-
ze, 2000 in più dello scorso anno. Sono               gazzino presso la cooperativa Carità e            progetto che, nella sua fase sperimen-                                                            na. Il Centro rimarrà inoltre chiuso, come
stati realizzati eventi di vario genere: labo-        lavoro di Caritas, a San avino e la pro-          tale, è attivo da un anno, ma è frutto di                                                         di consueto, per tutto il mese di agosto e
ratori, convegni, proiezioni cinematografi-           pria organizzazione per gestire un ordi-          un lungo lavoro di rete che risale al                                                             riaprirà direttamente a settembre, nella
che, spettacoli teatrali e musicali.                  ne straordinario, prendendo contatti              2005.                                                                                             nuova sede.




Energia troppo costosa per i disabili
Tonarelli: «Si sta ragionando su un nuovo modello di welfare che ci lascia perplessi, legato a voucher e a servizi a pagamento»



Ridolfi (Aisla): «Uno Stato che tratta il disabile come un peso è piuttosto criticabile»                                                                                                               Le proposte di
                                                                                                                                                                                                     “Cittadinanzattiva”
Q
             di Laura Bosio                                                                                                                            dell'energia elettrica, con un bonus,
                                                                                                                                                       come dicevamo, decisamente insuffi-
              uanto incide la bolletta                                                                                                                 ciente a coprire i costi. «In più, tali bo-
              energetica sul bilancio di                                                                                                               nus non vengono adeguati o estesi per
              una famiglia che ha in casa                                                                                                              le apparecchiature che non sono sal-             1. Estendere la concessione del bonus
              un malato cronico o un di-                                                                                                               vavita, ma ugualmente necessarie per          elettricità a coloro che necessitano di
              sabile? Davvero troppo.                                                                                                                  la qualità di vita» sottolinea Cittadinan-    apparecchiature elettromedicali non sal-
Secondo il rapporto di Cittadinanzatti-                                                                                                                zattiva. «Si stima che circa 300.000          vavita ma ugualmente necessarie. Ciò si-
va, la spesa media annua ammonta a                                                                                                                     persone sono attualmente escluse da           gnificherebbe concedere il bonus a circa
1.152 euro (con picchi fino a 3000 eu-                                                                                                                 questa forma di sostegno. Chiediamo           300.000 persone attualmente escluse (di
ro), di cui 230 legati ai consumi “sani-                                                                                                               alle forze politiche e alla stessa Autori-    cui circa 80.000 aderenti alle associazioni
tari”; una cifra che è più del doppio di                                                                                                               tà di settore di intervenire quanto pri-      che hanno partecipato all’indagine).
quanto spende una "famiglia tipo" (pa-                                                                                                                 ma a tutela di questi gruppi vulnerabili         2. Adeguare l’importo del bonus. Tale
ri a 515 euro). Questo perché molto                                                                                                                    di popolazione».                              importo è stabilito in modo forfetario, se
spesso queste famiglie sono costrette                                                                                                                     «I nostri disabili hanno bisogno di        non proprio arbitrario: si è infatti passati
ad utilizzare apparecchiature elettro-                                                                                                                 presidi di un certo tipo» spiega Rober-       dai 150 euro del 2008 ai 138 euro del
medicali, che richiedono grandi con-                                                                                                                   to Ridolfi, presidente Aisla (Associa-        2010, riconfermati per il 2011 e quindi
sumi di energia. Secondo i dati che                                                                                                                    zione italiana sclerosi laterale amiotro-     aumentati a 155 euro nel 2012, senza al-
emergono dalla ricerca, tali famiglie,              DISABILITÀ & COSTI PRIVATI: TIPOLOGIA DI SPESA                   Importo medio annuale             fica) Cremona. «Purtroppo la bolletta         cun riferimento alle maggiori esigenze di
«che hanno optato per il mercato libe-                                                                                                                 energetica è un costo che incide non          consumo che caratterizzano particolari
                                                     Supporto assistenziale (badante), integrativo                                    9.389 €
ro nel 27% dei casi, presentano in ca-                                                                                                                 poco sul bilancio delle famiglie dei          tipologie di utenze, né tenendo in minimo
                                                     rispetto all’assistenza fornita dal SSN
sa almeno tre apparecchiature medi-                                                                                                                    malati. A questo proposito potrebbe           conto gli andamenti dell’inflazione.
che nel 31% dei casi, e nel 16% usu-                 Acquisto dei farmaci necessari (e non rimborsati                                 2.487 €          essere utile arrivare a una convenzione
                                                                                                                                                                                                        3. Offerte tariffarie ad hoc per specifi-
fruiscono di una potenza installata su-              dal SSN) per il trattamento della patologia                                                       con gli enti erogatori di energia per chi
                                                                                                                                                                                                     che tipologie di utenza, che utilizza più
periore ai 4Kw».                                                                                                                                       ha in casa disabili al 100%. Anche a
                                                     Accesso ai servizi di supporto psicologico                                       1.836 €                                                        energia del solito, non solo per le appa-
   Il vero problema sono gli aiuti: di                                                                                                                 fronte dei corposi tagli che lo Stato ha
                                                                                                                                                                                                     recchiature ma anche perché, a causa
questi soldi spesi in più, infatti, «solo            Acquisto dei presidi, protesi ed ausili non garantiti dal SSN                    1.618 €          fatto alla sanità, o all'azzeramento del
                                                                                                                                                                                                     della malattia è di fatto costrette a passa-
una minima parte sono coperti dal bo-                                                                                                                  fondo per la non autosufficienza - di
                                                                                                                                                                                                     re un numero maggiore di ore all’interno
nus sociale elettricità (155 euro), men-             Prestazioni diagnostiche (esami per il follow-up)                                  855 €          cui, peraltro, ancora non è stato distri-
                                                                                                                                                                                                     della propria abitazione.
tre ben 482 euro rimangono completa-                 necessarie per il trattamento e/o per il monitoraggio                                             buito neppure il pregresso - ogni ulte-
mente a carico delle famiglie» denun-                della patologia, non erogate gratuitamente dal SSN.                                               riore aiuto è ben accetto. Uno Stato              4. Potenziare le attività di comunica-
cia Cittadinanzattiva. «In più, a causa                                                                                                                che pensa di recuperare soldi taglian-        zione. Non tutti gli aventi diritto al bonus
della scarsa informazione, il 16% degli              Bolletta energetica                                                                482 €          do le risorse al sociale e trattando il       elettricità per disagio fisico sono effetti-
aventi diritto non accede a tale bo-                                                                                                                   disabile come un peso è piuttosto cri-        vamente informati, con il risultato che il
nus». Ci si trova così di fronte alla cosi-        altre cose, per un totale di oltre 16mila        e strutturati»: così Agostino Tonarelli,           ticabile».                                    16% non vi accede. Occorre quindi inten-
detta fuel poverty, ossia la "povertà              euro annui.                                      portavoce del Forum del Terzo Settore.                La normativa attuale distingue di          sificare le attività di comunicazione coin-
energetica", che riguarda un numero di                Già da tempo, le associazioni del             «Il disegno della Regione, peraltro, è un          fatto tra dispositivi di serie A e di serie   volgendo direttamente le Organizzazioni
persone sempre crescente. Così que-                Terzo settore protestano per l'azzera-           mistero: non si capisce dove vogliano              B. I primi danno diritto al bonus, e so-      di tutela.
ste bollette esorbitanti aggravano la              mento dei fondi per la non autosuffi-            arrivare. Si sta ragionando su un nuovo            no apparecchiature di supporto alle             5. Agevolazioni fiscali legate alla spesa
già critica situazione di chi gestisce             cienza, che hanno colpito duramente il           modello di welfare che ci lascia per-              funzioni cardio-respiratoria, renale, ali-    per energia elettrica.
familiari con disabilità: essa va infatti a        welfare. «Dopo le proteste del terzo             plessi, legato a vaucher e a servizi a             mentare e per le attività di sommini-
sommarsi a una serie di costi privati              settore lombardo, Regione Lombardia              pagamento. Invece sarebbe più oppor-               strazione. Tra le apparecchiature che            6. Rifinanziare il fondo per la autosuffi-
che molte persone invalide e con pato-             ha ora trovato 70 milioni da investire per       tuno potenziare i servizi, lasciando che           invece non danno diritto al bonus, ri-        cienza. Per ora sono stati stanziati 300mi-
logia cronica sono costrette a sostene-            appianare la situazione, ma questo non           sia il pubblico a farsi carico dell'eroga-         entrano i mezzi di trasporto ed ausili        lioni di euro nel 2008, 400 milioni di € nel
re, dalla badante ai farmaci non rim-              basta: non è possibile dover restare             zione degli stessi».                               per il sollevamento e i dispositivi per la    2009 ed altrettanti l’anno seguente, poi il
borsati, a presidi ed ausili non garantiti         con il fiato sospeso ogni anno, nella più            A farne le spese sono sempre i più             prevenzione e la terapia di piaghe da         nulla.
dal Sistema sanitario nazionale e tante            totale incertezza. Servono aiuti concreti        deboli, come accade per la questione               decubito.
4        Mercoledì 10 Luglio 2012                                                                 Cremona



In città sempre più gabbiani, ecco perché
 Cambiano le condizioni ambientali del territorio e scompaiono le specie che indicano la qualità ecologica



L’ornitologo Sergio Mantovani: «Negli ultimi anni hanno iniziato a nidificare anche in città, nel quartiere Zaist»


                                       T
                                                      di Laura Bosio                                                                                                                    «Purtroppo sì: stiamo perdendo tutte
                                                                                                                                                                                    quelle specie di uccelli che sono impor-
                                                  ra i cambiamenti più visibili                                                                                                     tanti bioindicatori, ossia che indicano
                                                  nelle nostre città c’è la presen-                                                                                                 una determinata qualità ambientale».
                                                  za dei gabbiani, ormai non più                                                                                                        Ciò significa che il nostro territorio
                                                  presenti solo nelle città di ma-                                                                                                  sta peggiorando da questo punto di
                                                  re, ma anche nel nostro terri-                                                                                                    vista?
                                       torio. Ne abbiamo parlato con Sergio                                                                                                             «Purtroppo sì, e lo dimostra appunto
                                       Mantovani, giornalista naturalista esper-                                                                                                    la scomparsa degli zigoli. Lo zigolo orto-
                                       to in ornitologia.                                                                                                                           lano si è ormai estinto nel nostro territo-
                                           «Il gabbiano è presente nella nostra                                                                                                     rio, mentre lo zigolo giallo è rimasto solo
                                       provincia circa dalla metà degli anni                                                                                                        in piccolissima parte lungo il Po. Anche
                                       '80» spiega. «Il noto ornitologo cremo-                                                                                                      lo strillozzo si è molto ridotto in numero
                                       nese Bertolotti, nel suo libro della fine                                                                                                    di esemplari.
                                       degli anni 70, infatti, non riportava alcu-                                                                                                      Ma ci sono anche altri ottimi bioindi-
                                       na segnalazione rispetto alla presenza                                                                                                       catori che stanno scomparendo, come
                                       di tali uccelli, che sono proliferati negli                                                                                                  ad esempio tre specie di averla, di cui
         La lettera                    ultimi due decenni. Si tratta di una spe-
                                       cie opportunista, dal punto di vista ali-
                                                                                                                                                                                    due sono estinte (cinerina e capirossa) e
                                                                                                                                                                                    una è in declino (averla piccola). Pur-
   Caro direttore,                     mentare, che si adatta molto. In questi                                                                                                      troppo sono segnali inquietanti dal pun-
ho osservato nelle scorse setti-       anni la loro presenza non è aumentata                                                                                                        to di vista ambientale, e denotano un
mane un fenomeno che mi ha             solo a Cremona, ma in tutta Italia. Una                                                                                                      grande peggioramento della qualità
lasciata piacevolmente stupita:        delle ipotesi che giustifica tale fenome-                                                                                                    dell'ambiente padano. Ma non è solo
spesso la mattina mi capita di         no è il moltiplicarsi delle discariche, che                                                                                                  questo il motivo di tante sparizioni».
sentire il classico stridio dei gab-   per loro sono fonte sicura di cibo. Così                                                                                                         Che altro c'è?
biani, e alzando il viso al cielo      dal mare hanno iniziato a risalire il Po all’                                                                                                    «E' anche venuta meno la biodiver-
posso vedere questi bellissimi         inizio degli anni '80, e la prima nidifica-     di loro passano e si fermano da noi, ma       Un altra categoria di uccelli che si sta       sità del territorio: non c'è più varietà di
uccelli sorvolare la città, maestosi   zione nel nostro territorio si colloca in       non nidificano. Si possono così vedere        vedendo sempre più spesso è quella dei         colture, non esiste rotazione e tutto si
e fieri. Un fenomeno che fino a        questo periodo, proprio sul fiume, tra          stormi di questi uccelli, anche molto         rapaci: il gheppio, la poiana, il lodolaio,    basa sulla monocoltura del mais, che
qualche anno fa non si vedeva da       Spinadesco e Crotta d'Adda.                     corposi. In inverno invece diminuiscono,      lo sparviere e il falco pellegrino, che fino   crea una vera e propria desertificazio-
queste parti. Ciò però mi porta a          Negli anni successivi c'è stata qual-       perché la maggior parte si spostano           agli anni '90 era praticamente assente,        ne del territorio. Naturalmente incide
farmi delle domande: il gabbiano       che altra nidificazione, e                                      verso sud. In ogni caso       mentre invece ora è di-                                          molto anche l'uso di pe-

                                                                      «Stanno invece sparendo                                                                         «Un fenomeno degli
non forse un uccello marino? Co-       recentemente sono stati                                         gli stanziali stanno diven-   ventato molto comune                                             sticidi e altri prodotti
sa ci fa in una città come Cremo-      scoperti dei nidi sul tetto                                     tando sempre più nume-        anche da noi.                                                    chimici.

                                                                        altre specie di uccelli,                                                                      ultimi due decenni. Li
na? E soprattutto cosa ci fanno in     di alcuni capannoni in-                                         rosi, tanto più che stanno       Ci sono poi delle spe-                                           Un altro problema è il
città?                                 dustriali, nella zona del                                       trovando sempre più fre-      cie legate agli ambienti                                         drastico calo delle siepi:
   Tutto questo mi ha fatto pensa-
re anche al fatto che al contrario
                                       Porto Canale. Infine, nel
                                       2010 si sono viste le pri-     importanti bioindicatori»        quenti opportunità ali-
                                                                                                       mentari anche in città.
                                                                                                                                     boschivi, come la ghian-
                                                                                                                                     daia e il picchio verde,      attraggono le discariche»          da uno studio dell'Ersaf
                                                                                                                                                                                                      dell'anno scorso emer-
negli ultimi anni alcuni uccelli che   me nidificazioni in città,                                      Un caso emblematico è il      che sono giunti qui                                              ge che dal 1955 al 2007
un tempo si vedevano spesso og-        nel quartiere Zaist: è sta-                                     depuratore della Negro-       dall'Emilia. Non dimenti-                                        abbiamo perso siepi per
gi sono praticamente spariti.          ta la prima volta che si sono visti gab-        ni, dove spesso se ne vedono».                chiamo poi la taccola, un corvide che          una misura pari alla distanza che c'è
   Da cosa dipendono tutti questi      biani nell'area urbana.                            Oltre ai gabbiani, ci sono altri nuovi     prima nidificava solo in città mentre ora      da qui a New York: da 10mila chilome-
cambiamenti? E' l'ambiente?                Tuttavia la nidificazione di questa spe-    volatili arrivati nel nostro territorio       è sempre più presente anche in campa-          tri, infatti, siamo passati ad averne soli
Siamo noi? Quanto pesa l'inter-        cie, stiamo parlando del Gabbiano reale,        negli ultimi anni?                            gna».                                          4.000. Questo è un altro passo verso
vento dell'uomo?                       non è ancora "esplosa" dalle nostre par-           «Si, parecchi. Ad esempio l'airone            Abbiamo invece delle specie che             l'appiattimento dell'ambiente e la per-
                                 SM    ti, e le coppie sono ancora poche. Molti        bianco maggiore e l'airone guardabuoi.        stanno sparendo?                               dita della biodiversità».
                                                                                                          Cremona                                                                                           Mercoledì 11 Luglio 2012

                                                                                                                                                                                                                                       5
Estate, è stangata sugli ombrelloni
Quest’anno andare al mare e noleggiare ombrellone e lettino costa il 15% in più rispetto al 2011


Sempre più bagnanti abbandonano le spiagge, e gli stabilimenti inventano nuove offerte


L’
            di Giulia Sapelli

                estate è arrivata a brac-                                                                                                                                                 Comuni riCiCloni 2012
                                                                                                                                                                                            molti paesi del territorio
             cetto con la stangata dei
             prezzi, che come solito è ca-

                                                                                                                                                                                          sono tra i più virtuosi d’italia
             lata senza pietà sul capo de-
             gli italiani che quest'anno
vogliono godersi le vacanze al mare.
    Come previsto da Codacons, infatti,                                                                                                                                                      Legambiente ha reso noti i risultati della
sono piovuti i rincari sull'affitto di om-                                                                                                                                                ricerca “Comuni Ricicloni 2012”, che è
brelloni, lettini e cabine. Secondo le                                                                                                                                                    stata pubblicata sul semestrale Rifiuti Og-
stime, l'ombrellone costa quest'anno il                                                                                                                                                   gi. Ebbene, ancora una volta la provincia
7,7% in più di quello passato, il lettino                                                                                                                                                 di Cremona ci fa la sua bella figura, piaz-
costa 4% in più, mentre il costo della                                                                                                                                                    zando parecchi suoi comuni nella parte
sdraio resta invariato.                                                                                                                     Diritti e Doveri Del baGnante                 alta dell’elenco.
    «La colpa dei rincari» afferma l'asso-                                                                                                     Purtroppo non tutti conoscono le              La ricerca, condotta col patrocinio del
ciazione dei consumatori, «é da attribu-                                                                                                    principali regole di un corretto utilizzo     Ministero dell’Ambiente, intende premiare
ire soprattutto al caro-benzina, che                                                                                                        delle spiagge private. Per questo Aduc        quei comuni che nel 2011 non solo hanno
produce maggiori costi in tutti i settori i                                                                                                 ha stilato un breve regolamento descri-       rispettato l’obiettivo di legge del 60% del-
quali, alla fine della fiera, vengono sca-                                                                                                  vendo i diritti e i doveri dei cittadini.     la raccolta differenziata, ma sono andati
ricati sui consumatori finali». A poco                                                                                                      Ecco di seguito cosa non si può fare e        oltre quota 65%. Partiamo col dire che tra
valgono i recenti cali: rispetto allo scor-                                                                                                 quali sono i diritti del bagnante.            nord e resto d’Italia la differenza è sempre
so anno, infatti, i costi del carburante                                                                                                       • Le spiagge vengono date in con-          più marcata, e l’area più virtuosa d’Italia è
sono comunque decisamente più alti.                                                                                                         cessione a gestori, che possono chie-         la provincia di Treviso (25 dei primi 46 co-
Ma, secondo le associazioni dei consu-        to alla crisi, ha determinato un drastico       sione da diversi bagnanti, e utilizzato a     dere un biglietto di ingresso, per poter      muni sono qui). Ne esce malissimo la ca-
matori, incide anche la maggiore pres-        calo dell'utilizzo di spiagge private.          turni.                                        usufruire di alcuni servizi quali le doc-     pitale: a Roma la raccolta differenziata non
sione fiscale: dall'aumento dell'Iva alle     Quest'anno, infatti, sono sempre più                Passando alla Liguria, in certe zone      ce, i bagni, gli spogliatoi, il servizio di   supera il 25%. Il primo posto assoluto se
nuove tasse, che determina un inevita-        numerosi gli italiani che per risparmiare       (ad esempio Savona) si possono con-           salvataggio e la pulizia dell'arenile.        lo è aggiudicato il comune di Ponte nelle
bile incremento di spese, prezzi e tarif-     anche quando si va al mare hanno eli-           trattare i prezzi a seconda delle condi-         • L'affitto di sdraio, ombrelloni e ca-    Alpi (Belluno) con l’astronomico 87,7%.
fe. «Una giornata al mare, comprensiva        minato il noleggio di sdraio e ombrello-        zioni meteorologiche e della quantità di      bine in genere è aggiunto al biglietto di        Le classifiche sono diverse, secondo la
di spostamenti in automobile, affitto di      ne negli stabilimenti balneari.                 ombrelloni in uso.                            ingresso, ma non e' obbligatorio affit-       grandezza dei comuni. Tra quelli del nord
lettino e ombrellone e consumazioni              Anche per questo le spiagge private              A Ostia, invece, oggi si può rateizza-    tarle, perché una volta pagato l'ingres-      (non capoluogo) con oltre 10000 abitanti,
alimentari, costerà quest'anno media-         stanno cercando ora di correre ai ripari,       re l’ombrellone, che costa 40 euro al         so ci si può sdraiare sul proprio asciu-      troviamo Crema al 77° posto e Casalmag-
mente il 15% in più rispetto al 2011»         con offerte e sconti che invoglino i va-        mese a persona se lo si vuole tutta           gamano.                                       giore al 101°. Sotto i 10.000 abitanti, mi-
spiega il presidente Carlo                                   canzieri a tornare al vec-       l’estate.                                        • Si può accedere alla spiaggia di         glior comune cremonese (e 7° in Lombar-

                                  Dal tre per due
Rienzi. «Basti pensare che                                   chio binomio ombrellone/             Addirittura in molte zone balneari, si    uno stabilimento balneare, per raggiun-       dia) è Torricella del Pizzo, 186° assoluto
allo stato attuale solo per la                               lettino. Così molti stabili-     suddivide la spiaggia per fasce di prez-      gere il mare, senza pagare il biglietto di    (175° nel nord) con un indice di raccolta

                                  all’ombrellone
benzina occorre spendere                                     menti si affidano a Grou-        zo, a seconda della vicinanza al mare,        ingresso, ma non si può sostare né            differenziata del 75,1% e un indice di buo-
oggi il 20% in più rispetto                                  pon, sciorinando numero-         o si offrono carnet di ingressi a 100         sulla spiaggia in concessione né sulla        na gestione (che serve per il voto com-

                                     in sharing
allo scorso anno». E, ag-                                    se offerte a prezzi vantag-      euro. Visto che la necessità aguzza           battigia, spazio che deve essere co-          plessivo) di 67,85. A ruota Acquanegra
giunge Rienzi, «non andrà                                    giosi pur di riempire lettini    l'ingegno, molti trovano le più fantasio-     stantemente libero da persone o cose.         Cremonese (188ª nel nord), Ripalta Arpina
meglio a chi deciderà di                                     tristemente vuoti. A Viareg-     se offerte: da chi offre traghetto gratis a      • Non è consentito l'accesso e la          (209ª), Grumello (218ª), San Martino del
trascorrere le vacanze                                       gio, uno dei litorali più cari   chi prenota l'ombrellone per una certa        sosta agli animali, se non dove espres-       Lago (225ª), Gombito (231ª), Spino d’Ad-
all'estero: per mete come Maldive o           d’Italia, molti stabilimenti fanno promo-       durata di tempo, a chi organizza spet-        samente previsto.                             da (252ª) e così via. Nel complesso, oltre la
Messico si potrà arrivare a pagare fino       zioni del tipo "paghi due (giorni) prendi       tacoli in spiaggia per tutti i bagnanti.         • E' vietato giocare a pallone, a rac-     metà dei comuni cremonesi hanno oltre-
a 50 euro in più a passeggero solo per        tre".                                           Qualcuno promuove happy hour o me-            chette o altri giochi che possano arre-       passato quota 65% della raccolta differen-
l'incidenza dei carburanti».                     O ancora, in Versiglia c'è "l'ombrel-        rende, altri corsi di vario genere con        care disturbo ai bagnati, a meno che          ziata. Facciamoci pure i complimenti.
     Naturalmente questo fatto, abbina-       lone sharing", ossia preso in condivi-          prezzi particolarmente vantaggiosi.           non ci siano aree allestite allo scopo.
6        Mercoledì 11 Luglio 2012




A livello regionale non ci sono alternative, così come Pavia dovrà “sposare” Lodi

LE PROVINCE DEL FUTURO
Cremona, il destino è Mantova
Solo Brescia e Milano ok in Lombardia. Casalasco e Cremasco, possibile trasloco


A
          di Vanni Raineri
                                                                                                                                La situazione
             ccorpare è la parola                                                                                              delle Province
             d’ordine in tempo di
             crisi. Si accorpano
                                                                                                                                     nel 1861:
             ovunque parrocchie                                                                                              Mantova non c'è
             per difetto di vocazio-                                                                                               perché è...
ni, si accorpano le Province per                                                                                                    in Austria
risparmiare sui costi. Per i Comu-
ni, il pericolo (per ora) è schivato
e rimandato.
   Il decreto legge sulla spending
review elaborato dal governo
Monti ha messo alcuni paletti ben
precisi: non si eliminano le Pro-
vince tout court , ma si intende
limitarle ad una cinquantina. Con-
siderato che oggi sono più di 100,
la maggior parte dei nuovi enti sor-
gerà da unioni e accorpamenti. In
attesa del provvedimento ad hoc
del governo, atteso tra pochi gior-
ni, due paletti potrebbero essere
individuati per garantire l’autono-    mona, nel qual caso si aprirebbe      considerando il sud della Lombar-   alternative all’unione con Cremo-
mia del futuro: 350mila abitanti e     però una procedura lunga e non        dia (come detto Milano e Brescia    na, e Pavia non ne ha che con Lo-                                                       I parametri delle
3000 km quadrati. Unica eccezio-
ne: si salva comunque la Provincia
                                       semplice.
                                          Proviamo a vedere dunque,
                                                                             sono a posto, e l’unico confine
                                                                             delle 4 Province meridionali è
                                                                                                                 di. Si pensi che Cremona e Lodi
                                                                                                                 arriverebbero a circa 2500 kmq,
                                                                                                                                                                                                       province lombarde
che confina solo con Province di       sulla base di questi due assiomi,     quello, impraticabile, cremonese    non sufficienti dunque. Quanto a     Sondrio sembrerebbe desti-                  Provincia       Nº Abitanti      Kmq
diversa regione e Province metro-      quale futuro ci attenda. In realtà,   con Bergamo), Mantova non ha        Pavia, per soli 35 kmq (in pratica   nata a Bergamo, mentre le picco-
politane (il solo caso italiano do-                                                                              un comune) non ottiene l’autono-     le (territorialmente) Varese, Mon-          MI              3188000          1575
vrebbe riguardare La Spezia).                                                                                    mia. Poniamo l’ipotesi che a Pa-     za e Como hanno la necessità di             BS              1263000          4784
   Delle 12 Province lombarde,                                                                                   via si perdoni il lieve ammanco:     unire anche Lecco per garantirsi
                                                                                                                                                      l’autonomia. Visto così, sembra             BG              1105000          2723
solo due soddisfano la richiesta:                                                                                comunque Cremona non potreb-
Milano (che diverrà provincia me-                                                                                be accontentarsi di Lodi. Certo      un risiko che mette in discussio-           CO              599000           1288
tropolitana) e Brescia. Per le altre                                                                             l’eventuale Provincia cremonese-     ne confini consolidati dai tempi            CR              365000           1772
10 si è aperta la caccia al miglior                                                                              mantovana avrebbe come comun         dell’unità d’Italia, e ognuno, sfrut-
alleato. Cremona, come Mantova                                                                                   denominatore il corso del Po a       tando la tabella a fianco che indica        MN              415000           2339
e Pavia, soddisfa solo il criterio                                                                               sud, ma unirebbe la periferia di     abitanti ed estensione territoriale         MB              854000           405
della popolazione, non quello del-                                                                               Milano con le porte di Ferrara e     delle odierne Province, può diver-
                                                                                                                                                                                                  PV              548000           2965
la grandezza del territorio. Lodi e                                                                              Rovigo. Ecco dunque chi propo-       tirsi a valutare le diverse soluzioni.
Lecco nessuno dei due.                                                                                           ne che con Mantova si sposti solo    La speranza è che la soluzione              VA              887000           1199
   Il piano di riorganizzazione è                                                                                il casalasco. E basterebbe, certo,   che si troverà sia condivisa, e non         SO              183000           3211
previsto nell’ambito della stessa                                                                                ma il resto del cremonese a que-     un’imposizione dall’alto. Una volta
regione, quindi difficilmente si                                                                                 sto punto dovrebbe aggregarsi        stabiliti i nuovi confini, però, non        LE              341000           816
assisterà a spostamenti da una                                                                                   con Pavia e Lodi. E anche per il     tutto sarà fatto. Vi immaginate la          LO              229000           782
regione all’altra: come il caso di                                                                               cremasco scorporato da CR-MN         polemica nell’eventuale scelta tra
Piacenza (abitanti ok ma territorio                                                                              sarebbe necessaria l’unione con il   Cremona e Mantova quale capo-              • Provincia metropolitana
di 2590 kmq), che sulla carta può                                                                                pavese-lodigiano, o in alternativa   luogo? E il nome della nuova Pro-          • Entrambi i parametri in regola
essere aggregata solo a Parma,                                                                                   con il bergamasco.                   vincia? Meglio avanzare un passo           • In regola solo per popolazione
ma che potrebbe scegliere Cre-                                                                                       Quanto alle Province del nord,   alla volta.                                • In regola solo per l’estensione territoriale
                                                                                                                                                                                                 • Nessun parametro in regola



                                                                                                                                                         Qui trovate la vostra copia
                                                                                                                                                         GRATUITA de
                                                                                                                                                          Bar Giulia                     angolo Conad Casalmaggiore
                                                                                                                                                          GR2 di Rivieri Gianfranco      via Guerrazzi 4 Casalmaggiore
                                                                                                                                                          Fermata KM Polo Romani         via Trento 20 Casalmaggiore
                                                                                                                                                          Via Pascoli                    via Giovanni Pascoli 28 Casalmaggiore
                                                                                                                                                          Sportime                       via del Lino 17 Casalmaggiore
                                                                                                                                                          Bar Barracuda                  via Martelli 2 Casalmaggiore
                                                                                                                                                          Portici del Municipio          piazza Garibaldi Casalmaggiore
                                                                                                                                                          Bar Italia                     piazza Garibaldi Casalmaggiore
                                                                                                                                                          Farmacia Comunale              piazza Garibaldi Casalmaggiore
                                                                                                                                                          Bar Tavola Calda               Centro Commerc. Padano Casalmaggiore
                                                                                                                                                          Distrib. carburante ENI        via Repubblica rotonda Diotti Casalmaggiore
                                                                                                                                                          Distr. carburante Ariete       via Repubblica Vicobellignano
                                                                              Vendita e assistenza stampanti, fax,                                        Rist. Pizz. Piccolo Paradiso   via Molossi 47 Vicobellignano
                                                                              copiatrici, copiatori digitali b/n e colore,                                Cartoleria
                                                                                                                                                          Alim. Tabacch. Tosi Remo
                                                                                                                                                                                         via Dante Alighieri 9/B Vicobellignano
                                                                                                                                                                                         via Canzio 100 Roncadello
                                                                              copy printer, stampanti di rete, accessori e consumabili.                   Bar La Nuova Luna              via Roma 7 Torricella del Pizzo
                                                                                                                                                          Portici del Comune             piazza Italia Scandolara Ravara
                                                                                  COPIA 2 srl - V. CADORE 19/a | CREMONA (CR)                             Portici                        via Mazzini 3 Castelponzone
                                                                                        Tel. 0372 34878 Fax. 0372 462415                                  Caffè Roma
                                                                                                                                                          Edic. Tabacch. Camozzi
                                                                                                                                                                                         via Giuseppina 97 Solarolo Rainerio
                                                                                                                                                                                         via Matteotti 113 San Giovanni in Croce
                                                                                      copia2.ricoh@gmail.com - www.ricoh.it                               Edic. Tabacch. Lorenzini       via Giuseppina 103 Cingia de' Botti
                                                                                                                                                          Bar Time Out                   via della libertà 46/b Martignana di Po
                                                                                                                                                          Sido Café                      via Bardellina Martignana di Po
                                                                                                                                                          Fermata KM                     piazza Comaschi Gussola
                                                                                                                                                          Tabaccheria Venturini          via Roma 93 Gussola




                                                                                                                                                          Per la Vostra pubblicità su:
                                                                                                                                                                                               0372.43.54.74
                                                                                                                                                                                                                                             7
                            Tra le ipotesi anche Piacenza
                             Il sindaco di Castelvetro Piacentino, Francesco Marcotti: «Unirci a Parma? Pittosto con Cremona, ci sentiamo più lombardi che emiliani»




                            A
                                         ccanto alle varie ipotesi di accor-        auspicabile quello con la Provincia lombarda,           Piacenza», prosegue il sindaco Marcotti, «ma
                                         pamento territoriale tra le Province       con la quale condividiamo maggiormente esi-             stiamo valutando, sempre se i tempi lo permet-
                                         (compresa quella di Cremona) a             genze e caratteristiche territoriali». L'ipotesi,       teranno, anche il referendum per entrare a far
                                         rischio di soppressione, a seguito         seppure fortemente auspicata da molti sindaci           parte della Provincia di Cremona, e non siamo
                                         del decreto legge sulla spendine           della provincia emiliana, appare difficilmente          l'unico Comune a pensarlo. Del resto, i primi
                            review, si fa avanti un'altra possibile strada          concretizzabile per via dei tempi necessari alla        risultati di gestioni comuni con Parma già ci
                            auspicata da molti sindaci e cittadini dei centri       realizzazione: per l'ingresso della Provincia di        sono, e non sono dei migliori: basti pensare
                            interessati: quella di un possibile accorpamen-         Piacenza in Lombardia e il conseguente accor-           all'organizzazione e la cura dei parchi, affida-
                            to che travalichi i confini regionali, per creare       pamento con Cremona sarebbero necessari                 ta ad un ente con sede a Langhirano, quando
                            un'unica realtà provinciale comprendente Cre-           referendum e consensi da parte di entrambe              invece si tratta di aree fluviali che hanno molto                                     Francesco Marcotti,
                            mona e Piacenza. Per quest'ultima, l'alterna-           le Regioni, condizioni che contrastano con              più in comune con quelle cremonesi». I rischi                            sindaco di Castelvetro Piacentino
                            tiva sarebbe Parma, con un salto indietro nel           l'urgenza dell'entrata in vigore del piano di ri-       di un accorpamento tra territori che non con-
                            tempo che rimanda direttamente al Ducato                organizzazione nazionale, i cui ulteriori dettagli      dividono esigenze e caratteristiche è al centro          di loro per eventuali interventi d'urgenza; ora il
                            di Parma e Piacenza, un'unione già ai tempi             verranno resi noti a giorni. La possibilità resta       delle preoccupazioni del sindaco Marcotti, che           confronto è tra 250 Comuni, tra cui anche gran-
                            mal tollerata. L'accorpamento potrebbe risul-           però aperta per i singoli Comuni, che potreb-           riporta quale esempio di gestione comune mal-            di città: bisogna evitare che situazioni simili si
                            tare più soddisfacente oggi? Non secondo il             bero fare richiesta di passaggio dall'attuale           funzionante anche l'attuale appartenenza dei             verifichino anche a seguito di accorpamenti
                            sindaco di Castelvetro Piacentino Francesco             Provincia piacentina a quella cremonese, se             Comuni piacentini all'Ato (Ambiente territorio           regionali inadeguati, che ricadrebbero sulle
                            Marcotti, che precisa: «Ci sentiamo più lom-            effettivamente salvata dal programma dei ta-            ottimale) di Bologna: «Prima ci dovevamo con-            spalle dei cittadini». A farne le spese, sotto-
                            bardi che emiliani». Una opinione decisa, che           gli. «Per ora aspettiamo di scoprire il futuro di       frontare con altri 48 Comuni e farci valere su           linea il sindaco, sarebbero proprio gli abitanti
                            lascia poco spazio all'interpretazione e che in-                                                                                                                         del territorio in esame: «I cittadini non hanno
                            teressa un Comune geograficamente, ma non                                                                                                                                sempre chiaro il ruolo della Provincia e la sua
                            solo, molto più vicino a Cremona che a Parma,                                                                                                                            importanza, ma è proprio su di loro che rica-
                             e che proprio con la prima aspirerebbe ad ac-                                                                                                                           drebbero i disagi legati al dover fare riferimento
                                   corparsi. «Ad oggi non ci sono certez-                                                                                                                            a Parma per tutto ciò che concerne l'Asl, la
                                          ze, perché ancora non sono stati                                                                                                                           prefettura, l'agenzia delle entrate, il catasto...
                                              definiti i parametri in modo                                                                                                                           Sono consigliere provinciale dal 2009, ma non
                                                 chiaro. Si può solo parlare                                                                                                                         prendo un euro, nemmeno il gettone di pre-
                                                     per ipotesi: al momen-                                                                                                                          senza: non sto difendendo la mia poltrona. La
                                                      to non si sa nemme-                                                                                                                            Provincia è il punto di riferimento per noi sin-
                                                       no se la Provincia di                                                                                                                         daci, passare sotto Parma renderebbe anche
                                                      Cremona continuerà                                                                                                                             il nostro ruolo più complicato, il tutto a scapito
                                            ad esistere. Rispetto ad un ac-                                                                                                                          dei nostri cittadini».
                            corpamento Piacenza - Parma, sarebbe più                                                                                                                                                                  Martina Pugno




                                          Araldi: capoluogo nel casalasco
    Se dovesse davvero uscire,                                                                                                                                                                                    i tentativi che anche il presidente
dalla riorganizzazione di Mario                                                                                                                                                                                   Napolitano sta attuando, spin-
Monti, la Provincia Cremona-                                                                                                                                                                                      gendo in direzione opposta. Così
Mantova, come vedreste il casa-                                                                                                                                                                                   facendo si va verso la legge della
lasco-viadanese quale fulcro ne-                                                                                                                                                                                  giungla, con i grandi Comuni che
vralgico e Casalmaggiore come                                                                                                                                                                                     mangiano i piccoli. Il vero rispar-

                                         Cosa ne pensano i politici di un territorio periferico destinato a diventare “centrale”
capoluogo di Provincia? Per ora                                                                                                                                                                                   mio è altrove: il consiglio provin-
è fanta-geopolitica, ma abbiamo                                                                                                                                                                                   ciale funziona con lo 0.14% della
stuzzicato sul tema quattro casa-                                                                                                                                                                                 spesa dell’Amministrazione, eppu-
laschi doc. Comincia il senatore                                                                                                                                                                                  re garantisce rappresentatività. Mi
Giacinto Boldrini, di Roncadello.                                                                                                                                                                                 domando invece dove sia il rispar-
“Pochi minuti fa parlavo con un                                                                                                                                                                                   mio quando la giunta Salini spen-
collega piacentino e mi rivelava                                                                                                                                                                                  de 24 milioni di euro per costruire
che Piacenza preferirebbe unirsi                                                                                                                                                                                  una nuova, faraonica, sede”.
a Cremona. Io dico che Cremo-                                                                                                                                                                                         E di Casalmaggiore capoluo-
na-Mantova è un tandem miglio-                                                                                                                                                                                    go non ne parliamo? “Casalmag-
re: ha più affinità, è un territorio                                                                                                                                                                              giore, come Castelvetro, fa parte
omogeneo perché – fatto non di                                                                                                                                                                                    delle numerose aree di confine,
poco conto – non ha di mezzo il                                                                                                                                                                                   piacentine, parmensi, bresciane,
Po, che potrebbe risultare una                                                                                                                                                                                    mantovano, che già gravitano
barriera problematica in caso di                                                                                                                                                                                  su Cremona per tutta una serie
piene o disagi. Casalmaggiore                                                                                                                                                                                     di servizi. Riorganizzare le aree
capoluogo? E’ presto, so però             Giacinto Boldrini                        Marco Pezzoni    Araldi propone Sabbioneta come nuovo capoluogo      Massimo Araldi                      Giuseppe Torchio      provinciali secondo quanto già
che i sindaci di Casalmaggiore e                                                                                                                                                                                  avviene a livello sociale sareb-
Viadana Silla e Penazzi già ave-         ressante, ma relativo e destinato          Mantova funziona, in altri casi ser-      vinciale, è invece, al solito, molto          Chiude la giostra dei pensieri        be una buona alternativa: tutta-
vano lanciato la proposta di un          a essere superato: mi spiego me-           ve un puzzle Cremona-Piacenza o           diretto. “Di sicuro il presidente Sa-      Giuseppe Torchio, ex presidente          via – ripeto – il rischio dell’ac-
maxi-comune da 40mila abitanti.          glio, il territorio e la periferia sono    Cremona-Parma. Più che di capo-           lini, da cremasco, preferisce unire        della Provincia di Cremona, ori-         corpamento rischia di rende
E so che con l’ospedale Oglio-           necessari per la sopravvivenza             luogo, per Casalmaggiore parlerei         Cremona a Lodi, dimenticando               ginario di Spineda. “Detto che i         più difficile e meno partecipata
Po abbiamo dato già decenni fa           delle identità anche in periodo di         di baricentro. Ma sono dell’idea          forse che così il casalasco finireb-       criteri dei tagli cambiano sempre,       l’amministrazione del territorio.
il via ad una politica di unioni: in     globalizzazione. Tuttavia, l’Unio-         che il futuro non imponga più una         be nel più completo isolamento.            come un terno al lotto, dovremmo         Si sta decidendo un pericoloso
questo senso siamo pionieri, per         ne Europea insegna che per ogni            fissità amministrativa, bensì molta       Io allora rilancio in questi termi-        forse tenere conto dei 115 comuni        svuotamento democratico senza
questo il casalasco sarebbe as-          problema posto sul tavolo le zone          flessibilità. In sostanza dalla politi-   ni: mandiamo Crema con Lodi                che la nostra Provincia vanta. To-       tenere conto della complessità.
solutamente pronto al salto”.            coinvolte cambiano, dunque con             ca dei palazzi, immobili, dovremo         e Milano e facciamo una maxi-              gliere tale ente significa perdere la    Si tagliano enti locali e si usano
    Marco Pezzoni, ex deputato           esse anche le Province. Penso              passare alla politica delle teste,        Provincia Cremona-Mantova con              vicinanza al territorio governato.       come specchietti per le allodole,
nativo del comune casalese, pone         alla Green Economy, ai trasporti,          molteplici e in movimento”.               Casalmaggiore e Sabbioneta ca-             In più, i consigli provinciali eletti    mascherando così gli sprechi di
invece la questione in altri termini.    all’energia rinnovabile, alle Uni-            Massimo Araldi, ex sindaco di          poluoghi: sarebbe un toccasana             a suffragio universalediverrebbero       Milano e di Roma”.
“Il gioco geografico-statico è inte-     versità: in qualche caso Cremona-          Casalmaggiore e consigliere pro-          incredibile per il nostro territorio”.     ad elezione indiretta, contrastando                      Giovanni Gardani
8       Mercoledì 11 Luglio 2012                                                                             Cremona



Calcioscommesse, il maxiprocesso in due tranches?
Palazzi pensa ad un procedimento per gradi d’importanza, creando una corsia preferenziale per le responsabilità dirette




                                                        C
   Audizioni                                                   di Michele Scolari


  Il calendario aggiornato                                          redo che il procu-
                                                                    ratore con il suo

  della Procura Figc
                                                                    staff stia pensano a
                                                                    una sorta di corsia
                                                                    preferenziale per i
      Il 12 luglio verrà ascoltato Gianfranco            procedimenti che dovessero
  Parlato, il cui interrogatorio precedentemen-          richiedere deferimenti per re-
  te programmato per il 5 luglio era stato rin-          sponsabilità diretta». Parola
  viato. Rinviata a data da destinarsi invece            del direttore generale della
  l'audizione di Fabio Giacobbe che era previ-           Figc Antonello Valentini, a
  sta oggi; restano ancora da definire le date           conferma di un nuovo orien-
  in cui saranno sentiti Federico Cossato e              tamento processuale che da
  Matteo Gianello. Il calendario completo del-           un po’ di tempo circola in
  le audizioni: 9 luglio: Giuseppe Santorum,             procura: ovvero l’ipotesi di un
                                                                                                                                                                                             Nelle foto da sinistra: Antonello Valentini, Stefano
  Fabio Quagliarella (Juventus), Federico Pio-           doppio binario per le inchie-
                                                                                                                                                                                                         Palazzi e l'ingresso della Procura Figc
  vaccari (Sampdoria), Luca Ariatti (Pescara),           ste da portare avanti. Il pool
  Paolo Acerbis (svincolato), Dario Passoni              guidato dal procuratore Ste-           gravi (quelli per i quali potreb-       quei club con coinvolto alme-        mo Mezzaroma, inguaiato            doci che poco prima,
  (Folzano), Angelo Iacovelli; 10 luglio: Filippo        fano Palazzi potrebbe optare           be preannunciarsi la respon-            no un dirigente responsabile         dal pentito ed ex giocatore        all'esterno degli spogliatoi,
  Carobbio (Siena), Andrea Masiello (Atalan-             per lo smistamento del maxi            sabilità diretta) con deferi-           con potere di firma. Quindi, il      del Siena, Filippo Carobbio        era stato avvicinato da una
  ta), Nicola De Tullio e Giovanni Carella; 11           processo in due tronconi, al-          menti e processi in arrivo per          Lecce e il Siena.                                atteso davanti a       persona vicina al presidente
  luglio: Roberto Bagalini (associato A.I.A),            ternativo alla corsa contro il         la fine di luglio e la possibilità      Nel primo caso,                                  palazzi per gio-       che gli aveva chiesto se c’era
  Stefano Bagalini (Fermana), Ferdinando                 tempo ingaggiata per arrivare
                                                         prima del sorteggio dei ca-
                                                                                                di ricalibrare le giornate di           si parla del coin-    Nel mirino Lecce,          vedì 12 luglio.        la possibilità di perdere la

                                                                                                                                                               Siena, Pescara
  Coppola (Milan), Daniele Sebastiani (presi-                                                   campionato sorteggiate, alla            volgimento                                       Secondo le di-         partita». Contestualmente, si
  dente Pescara), Marco Turati (svincolato); 12          lendari della massima serie.           luce di eventuali retrocessio-          dell’ex presiden-                                chiarazioni di         prefigura la responsabilità

                                                                                                                                                                 e Grosseto
  luglio: Massimo Mezzaroma (presidente Sie-             Come? Procedendo per gra-              ni. A seguire ci sarebbe un             te Pierandrea                                    Carobbio (da           oggettiva anche per Pescara
  na), Gianfranco Parlato (tecnico). 13 luglio:          di d’importanza e creando              secondo troncone, riservato             Semeraro nel fi-                                 confermare)            e Grosseto, con il coinvolgi-
  Piero Camilli (presidente Grosseto), Esmael            una corsia preferenziale riser-        alle responsabilità oggettive           lone d’inchiesta                                 «prima della par-      mento dei patròn Sebastiani
  Angelo Junior Da Costa (Sampdoria), Anto-              vata ai deferimenti per le sole        delle altre società coinvolte e         barese, mentre                                   tita Siena-Vare-       e Camilli. Se per questi club
  nio Conte (tecnico Juventus); 16 luglio: Leo-          potenziali responsabilità di-          per gli illeciti dei tesserati. A       per il secondo sotto i fari del-     se, Ferdinando Coppola             emergesse la responsabilità
  nardo Bonucci (Juventus), Andrea Ranoc-                rette. Ciò significherebbe da-         rischiare il deferimento per            la procura c’è il coinvolgi-         entrò negli spogliatoi sbian-      diretta, i processi celebrati
  chia (Inter), Domenico Criscito (Zenit).               re la precedenza ai casi più           responsabilità diretta sono             mento del presidente Massi-          cato in volto rappresentan-        entro la fine di luglio.



L’ira di Valentina Mezzaroma sull’ex del Grosseto. Il tecnico Conte studia le mosse per l’audizione                                                                                            Flora, sesso in piscina
Carobbio conferma la propria versione
    E’ durata oltre sei ore l’audizione
                                                                                                                                                                                                   arriva l’esposto
                                                                                                                                                                                              del consiglio in questura
                                                                                                                                                                                                 Sorpresi in acrobazie hard presso la pi-
in Procura della Figc di Filippo Ca-                                                                                                                                                          scina della società canottieri Flora dalle
robbio, sentito dagli 007 federali                                                                                                                                                            telecamere della sorveglianza: un incontro
nell’ambito dell’inchiesta sul calcio-                                                                                                                                                        iniziato a luci rosse e finito a luci blu, con la
scommesse. Carobbio, grande ac-                                                                                                                                                               chiamata della polizia da parte della sicu-
cusatore del presidente del Siena                                                                                                                                                             rezza. I due, ultratrenntenne lui e ultraven-
Massimo Mezzaroma e di Antonio                                                                                                                                                                tenne lei, erano stati sorpresi dalla vigilan-
Conte, ex allenatore dei toscani e                                                                                                                                                            za, poi trasportati in questura dopo l'inter-
attuale allenatore della Juventus, era                                                                                                                                                        vento della Squadra volante. Ora il consi-
chiamato a fornire nuovi elementi ri-                                                                                                                                                         glio della società ha optato per un esposto
spetto all’interrogatorio dello scorso                                                                                                                                                        in questura, al fine di chiedere maggior
29 febbraio. Uscendo dagli uffici di                                                                                                                                                          sorveglianza per un episodio che non rap-
via Po, dove era entrato stamane                                                                                                                                                              presenta un caso isolato. L'esposto è mo-
verso le 9.20, non ha rilasciato alcu-                                                                                                                                                        tivato dal fatto che si conterebbero già
na dichiarazione l’ex difensore dei                                                                                                                                                           parecchie intrusioni, soprattutto estive, nel
bianconeri toscani, che ieri lunedì                                                                                                                                                           perimetro della società e quella di lunedì
aveva subìto l’affondo di Valentina                                                                                                                                                           sera sarebbe stata solamente l'ultima di
Mezzaroma a Radio Sportiva. «Ve-                                                                                                                                                              una lunga serie. Sulla possibile denuncia
nerdì mio fratello Massimo sarà in                                                                                                                                                            dei due amanti, ancora da formalizzare, si
                                                                                                                             Nelle foto da sinistra: Filippo Carobbio e Antonio Conte
Procura. Noi non aspettavamo altro                                                                                                                                                            attende invece ancora il parere di una
che di essere sentiti, Carobbio è sta-         formazioni sulle presunte combine di         Carobbio sono state ritenute «atten-              china da Angelo Alessio durante le
                                                                                                                                                                                              commissione interna che potrebbe essere
to reputato credibile, ma credibile            diverse partite che riguardano la sta-       dibili» dai giudici e potrebbero affon-           gare. Ma il ventaglio della penalità
                                                                                                                                                                                              convocata entro breve tempo.
non lo è per nulla, porteremo le no-           gione 2010-2011 del club biancoros-          dare il tecnico, attorno al quale la              per il tecnico si allarga sino a tre anni.


                                                                                                                                                                                              Cittadini bosniaci:
stre motivazioni in Procura. Rischi?           so, compreso il derby con il Lecce.          squadra sta comunque facendo qua-                 E il divorzio potrebbe scattare nel
Purtroppo ci sono, ma                                          Ma l’attenzione, co-         drato in attesa della sentenza. In ca-            caso la squalifica fosse più corposa,
                                                            munque, rimane tutta per        so di innocenza, la società metterà               pari o superiore ad un anno. Allora


                                                                                                                                                                                              a ottobre potranno
nessuno non ci dorme la
notte. Carobbio ha detto           La Juve intanto          l’audizione di Antonio          una pietra sulla vicenda e il connubio            sarebbero immancabilmente com-

                                   pensa a Capello
il falso, lo sottoscrivo».                                  Conte e Massimo Mez-            che ha riportato la Juve sul podio                promessi i rapporti di Conte con la


                                                                                                                                                                                               votare dall’Italia
    Il lavoro della Procura                                 zaroma. Quella del tec-         dello scudetto proseguirà come se                 società bianconera, che dal canto

                                     e Prandelli
federale è proseguito poi                                   nico bianconero è fissata       nulla fosse stato. In caso contrario si           suo ha già allestito una serie di con-
senza sosta con l’audi-                                     per venerdì 13 negli uffici     dovrà valutare l’entità della squalifi-           tromosse per non farsi cogliere im-
zione dell’ex capitano del                                  romani di via Po. L’ex          ca. Se la sospensione fosse piutto-               preparata, prima fra tutte una lista di
Bari Andrea Masiello,                                       centrocampista pugliese         sto ridotta (come dire 2-3 mesi) non              alternative in cima alla quale spic-
convocato per la prima volta dal pool          dovrà difendersi dalle accuse mosse          rischierebbe di creare eccessive ten-             cherebbero i nomi di Capello e
di Palazzi per confermare quanto               a lui da Carobbio per Novara-Siena e         sioni nella società e Conte potrebbe              Prandelli.
detto ai pm e per fornire ulteriori in-        AlbinoLeffe-Siena. Le rivelazioni di         allenare la squadra, sostituito in pan-                                             mi.sco.



                                                      L’iniziativa si inserisce nel Programma di Riqualificazione del quartiere di S. Imerio
                                                      Inaugurazione del Laboratorio Largo Pagliari
                                                         E' stato inaugurato ieri alle 17 in        rare il piano terra dell'edificio di          punti di vista in merito), istituzioni,
                                                      Largo Pagliari il nuovo Laboratorio           largo Pagliari, 13 (22 alloggi e aree         servizi, associazioni e cittadini, di
                                                      di Quartiere LargoPagliari. Alla ce-          cortilizie) e l'intero edificio di via        confrontarsi, discutere pubblica-
                                                      rimonia hanno preso parte l’asses-            Platina, 52 (11 alloggi). Un’opera-           mente, elaborare strategie ed azio-             Le autorità diplomatiche della Bosnia-
                                                      sore alle Politiche Sociali Luigi             zione complessa che                                        ni, condividere risorse.       Erzegovina hanno reso noto che, in vista

                                                                                                                                       Una struttura
                                                      Amore ed Eugenia Grossi, respon-              prevede, tra l’altro, il                                   Lo spazio avrà uno             delle elezioni che si terranno il prossimo
                                                      sabile dei Servizi Sociali Territoriali       coinvolgimento dei re-                                     sportello che nel pe-          ottobre, i cittadini bosniaci presenti in Italia
                                                      del Comune. L’iniziativa si inseri-
                                                      sce nel Programma di Riqualifica-
                                                                                                    sidenti attraverso le fa-
                                                                                                    si dell'informazione e
                                                                                                                                     aperta al confronto       riodo estivo, cioè fino
                                                                                                                                                               al 15 settembre 2012,
                                                                                                                                                                                              possono chiedere di essere registrati per
                                                                                                                                                                                              corrispondenza nel registro centrale degli
                                                      zione Urbana del quartiere di S.
                                                      Imerio (il cui costo complessivo
                                                                                                    della comunicazione,
                                                                                                    della progettazione
                                                                                                                                        fra i cittadini        sarà aperto il lunedì e
                                                                                                                                                               il giovedì dalle 10 alle
                                                                                                                                                                                              elettori all’estero. I modelli necessari alla
                                                                                                                                                                                              predetta iscrizione sono disponibili presso
                                                      ammonta a 5.322.448,00 euro, co-              partecipata e dell'ac-                                     13 (telefono 0372-             la Prefettura di Cremona. Tutte le informa-
                                                      finanziati da Regione Lombardia)              compagnamento alla mobilità. Il               809020) per informazioni, segnala-          zioni sul voto all’estero dei cittadini bosnia-
                                                      riguardante l’edilizia residenziale           Laboratorio di Quartiere è proget-            zioni, visione dei progetti sulla ri-       ci, per le prossime elezioni, sono disponi-
                                                      pubblica, le infrastrutture e la par-         tato per consentire ai diversi sog-           qualificazione edilizia e sociale del       bili sul sito internet: www.izbori.ba
                                                      tecipazione. Lo scopo è di recupe-            getti coinvolti (e quindi ai diversi          quartiere di S. Imerio.
                                            CASALMAGGIORE                                                                                       casalmaggiore@ilpiccologiornale.it

                                              SAN MARTINO                    Alcune migliaia di persone hanno partecipato             Tancredi Bruno di Clarafond, quindi il noto impren-
                                              Inaugurato                 all'inaugurazione dell'autodromo di San Martino              ditore Renzo Rosso. Gli eventi sulla pista hanno

                                              l’autodromo
                                                                         del Lago. Parecchie le personalità presenti: a livel-        catturato l'attenzione di tutti, in serata l'esibizione
                                                                         lo locale il sindaco di Cremona Perri e il prefetto          del noto gruppo Planet Funk.




L’ambiente nel solco di Umberto
Damiano Chiarini illustra le iniziative: bando per le scuole e argini per ciclisti                                                                                                     AL MUSEO DIOTTI I BAMBINI NEL CINEMA




L
              di Giovanni Gardani                        decina di proposte realizzate da diversi istituti            e di chi crede nel nostro territorio. Alla fine della
                                                         delle province di Cremona, Parma e Mantova.                  giornata consegneremo il 50% del premio previ-
            e idee sono le stesse di mio padre Um-       «Ogni scuola ha proposto un progetto di educa-               sto dal bando ai primi tre progetti. Il restante 50%
            berto, ma non sono il passato. Cammi-        zione ambientale, noi premieremo i primi tre che             sarà consegnato a dicembre, dopo il controllo dei
            niamo sulle idee per migliorare ogni         saranno selezionati a breve».                                lavori sino a quel momento svolti».
            giorno il presente». Così Damiano               A breve, anche perché la premiazione è previ-                Non è tutto: il Gruppo Persona-Ambiente ha
            Chiarini, figlio dell’indimenticato Um-      sta il 9 settembre. In un contesto decisamente               aderito proprio lunedì a una petizione del Gruppo
berto, ha voluto sottolineare l’impegno del grup-        speciale. «Siamo ormai ai dettagli per la II discesa         Pro Natura di Milano. «Vogliamo» chiosa Damiano
po del quale fa parte, Persona-Ambiente, che             sul Po in onore di Umberto: stavolta però ci siamo           «che gli argini tornino ad essere accoglienti per i
nelle ultime settimane ha organizzato due diverse        dati da fare per organizzare un evento più comple-           turisti e per tutti noi. Oggi ho visto alcuni ciclisti              Ogni anno un tema e questa volta, a benefi-
iniziative molto particolari.                            to. Accanto all’aspetto ludico-sportivo, infatti, vi         francesi in riva al Po: abbiamo un patrimonio ricer-            ciare delle idee di Emanuele Piseri, al solito or-
   La prima, a dire il vero, affonda le radici nel       sarà anche una parte informativa: abbiamo invita-            cato da tutto il mondo, che va difeso: chiediamo                ganizzatore della rassegna, saranno i più piccoli.
mese di maggio, quando venne lanciato un ban-            to Paolo Rumiz, giornalista di Repubblica, che               quindi, associandoci alla campagna “Un Po cicla-                O meglio il mondo dei piccoli rapportato a quello
do, intitolato appunto alla memoria di Umberto           dovrebbe confermarci la sua presenza nei prossi-             bile”, che servizi e strutture ad hoc valorizzino i             degli adulti, lo sguardo di chi si affaccia alla vita
Chiarini, destinato alle scuole: alla scadenza del       mi giorni. Parleremo del Po, dell’ambiente,                  nostri argini, creando i presupposti per una forma              verso l’esperienza. Cinque mercoledì (sempre a
30 giugno scorso erano presenti, sul tavolo, una         dell’ecologia, delle idee sempre attuali di Umberto          di turismo eco-sostenibile».                                    partire dalle ore 21.30, sempre presso il Museo
                                                                                                                                                                                      Diotti, consolidata sala cinematografica estiva
                                                                                                                                                                                      all’occorrenza) riuniti sotto il titolo della kermes-


   Iniziato il Casalmaggiore International Festival
                                                                                                                                                                                      se “I bambini (ci guardano)”. Si parte l’11 luglio
                                                                                                                                                                                      con un piccolo capolavoro di comicità france-
                                                                                                                                                                                      se, a tratti surreale, come “Il piccolo Nicolas e



       Massimo Araldi: «Il futuro è garantito»
                                                                                                                                                                                      i suoi genitori”, tratto dal fumetto del creatore di
                                                                                                                                                                                      Asterix René Goscinny. Si viaggia poi sul cartoon
                                                                                                                                                                                      made in Japan “Arietty”, mercoledì 18 luglio, un
                                                                                                                                                                                      film che ha riscosso un buon successo tra il pub-
                                                                                                                                                                                      blico, nonostante una distribuzione nelle sale ita-
      Continuano a riservare sorprese                                                                                                  Nel mentre proseguono i con-
                                                                                                                                                                                      liane non all’altezza. Mercoledì 25 luglio è il tur-
  le serate inaugurali del Casalmag-                                                                                               certi, con la media davvero perfor-
                                                                                                                                                                                      no di “Valentin” di Alejandro Agresti, il film più
  giore International Festival: se nella                                                                                           mante di due esibizioni al giorno.
                                                                                                                                                                                      “anziano” della rassegna, essendo datato 2002.
  prima serata dell’edizione 2011,                                                                                                 Oggi alle 17 presso la Cappella di
                                                                                                                                                                                      Chiudono il percorso “L’illusionista” (il 1° agosto)
  l’assessore alla Cultura Ettore                                                                                                  Santa Chiara sarà il momento di
                                                                                                                                                                                      e “Il riccio”, probabilmente il capitolo più atteso
  Gialdi promise una stagione con-                                                                                                 “Appassionato”, mentre alle 21.15
                                                                                                                                                                                      dell’intera manifestazione, tanto è vero che è sta-
  certistica a Casalmaggiore, paralle-                                                                                             presso l’Aula Magna di Santa Chia-
                                                                                                                                                                                      to sfruttato per la locandina (l’8 agosto). Il bigliet-
  la a quella teatrale, lunedì scorso                                                                                              ra il pubblico potrà godere di una
                                                                                                                                                                                      to intero costa 3 euro, il ridotto 2.50 euro: vie-
  Angelo Porzani, presidente                                                                                                       “Serata di sonate”. Giovedì è il
                                                                                                                                                                                      ne inoltre offerta la possibilità dell’abbonamento,
  dell’associazione Amici dell’Inter-                                                                                              giorno clou probabilmente dell’in-
                                                                                                                                                                                      formula grazie alla quale un film su cinque viene
  national Festival, e Massimo Aral-                                                                                               tera manifestazione: se alle 17
                                                                                                                                                                                      scontato dal prezzo totale.
  di, anima del progetto, hanno spe-                                                                                               (Cappella di Santa Chiara) andrà in
  cificato che l’edizione del 2013 sarà
  un vero e proprio anno zero. Il moti-
                                                                                                                                   scena “Stelle nascenti” con il pia-
                                                                                                                                   noforte di Andreas Eggertsberger,
                                                                                                                                                                                       SERATE KIDS DI GIOVEDÌ IN BIBLIOTECA
  vo? «I contributi della Fondazione                                                                                               in serata (21.15) a fare da palco-
  Cariplo stanno terminando e dovre-                                                                                               scenico naturale ai “Concerti Ba-                       Con il caldo portato da Minosse e dai suoi pa-
  mo quindi muoverci in modo diver-                                                                                                rocchi” sarà nientemeno che lo                      renti stretti, anche la biblioteca di Casalmaggiore
  so per mantenere alta la qualità».                                                                                               splendido Giardino Storico della                    può essere un riparo. Anzi, per certi versi, il ripa-
      Contattato poche ore dopo, os-                                                                                               Reggia di Colorno (prima uscita                     ro ideale: perché oltre a garantire un po’ di fre-
  sia nella giornata di ieri, Araldi ha                                                                                            oltre i confini casalesi). Anche ve-                sco, fa sì che anche d’estate le menti non si as-
  però tranquillizzato i cultori della                                                                                             nerdì è prevista un’uscita serale:                  sopiscano. Proprio a questo scopo sono state
  rassegna: «Il Casalmaggiore Inter-                                                                                               per la precisione nell’altrettanto                  pensate le Serate Kids, tre appuntamenti (di gio-
  national Festival è ormai in grado di                                                                                            suggestiva cornice del Teatro                       vedì, sempre a partire dalle 21) che prenderan-
                                                                    Un momento della serata inaugurale (foto Gigi Ghezzi)
  camminare sulle proprie gambe,                                                                                                   all’Antica di Sabbioneta per la “Se-                no il via giusto domani: il primo incontro verterà
  dato che sta per raggiungere l’au-           E se dovesse cambiare il quadro          sempre caustico «dunque c’è an-            rata di concerti” (ore 21.15). Sem-                 attorno all’importanza delle filastrocche, spes-
  tosufficienza finanziaria. Non per-       a livello di amministrazione provin-        che maggiore capacità di discerne-         pre venerdì, ma al pomeriggio nella                 so veri e propri pezzi d’arte un po’ dimentica-
  deremo nessun pezzo, perché sia-          ciale (ne parliamo ampiamente alle          re e quindi sostenere un festival di       Cappella di Santa Chiara, altro ap-                 ti (Gianni Rodari vi dice nulla?). Il secondo gio-
  mo ormai in grado, vista la qualità       pagine 6 e 7)? «Beh, tanto meglio.          alto livello rispetto a iniziative meno    puntamento con le “Stelle nascen-                   vedì, 19 luglio, la scena sarà invece rubata dalle
  offerta, di poter proporre anche          In una provincia più grande ci sono         importanti. E il nostro è sempre           ti”: a esibirsi sarà Elizaveta Fedyu-               Canzoni delle Fiabe, con alcune chicche di si-
  concerti a pagamento».                    più intelligenze» spiega Araldi,            stato un Festival da primi posti».         kova al violino.                                    gle riprese direttamente dai cartoon anni Set-
                                                                                                                                                                                       tanta. Saranno Donatella e Fabrizio di Teatro Iti-
                                                                                                                                                                                       nerante (peraltro sempre presenti durante le tre



                                                      Hanno preso il via i lavori in Municipio
                                                                                                                                                                                       serate) a trasformare le fiabe in canzoni. Chiude
                                                                                                                                                                                       giovedì 26 luglio un momento culturalmente ele-
                                                                                                                                                                                       vatissimo e al contempo capace di esplicarsi an-
                                                                                                                                                                                       che dinnanzi ai giovanissimi: “Il Flauto Magico”
                                                                                                                                                                                       di Mozart raccontato ai ragazzi. «Tutti i bambi-
                                                          Impossibile non notare, da            Roma, che porteranno alla ri-             curezza, in parte finanziati dalla           ni dai quattro anni in su sono invitati a partecipa-
                                                       lunedì mattina, l’impalcatura            strutturazione della facciata             Fondazione Cariplo. I lavori do-             re» spiega la responsabile del percorso Santina
                                                       che circonda il palazzo munici-          principale del municipio, in              vrebbero essere consegnati en-               Maldotti «anche perché in caso di maltempo ab-
                                                       pale di Casalmaggiore. Hanno             piazza Garibaldi. Un’operazione           tro l’estate 2013. La direzione              biamo spazi sufficienti per dare vita alla rasse-
                                                       infatti preso il via i lavori, appal-    da oltre 300mila euro, compren-           lavori è affidata all’architetto Lu-         gna al coperto».
                                                       tati alla ditta Raffaele Rumolo di       sivi di 60mila euro di oneri di si-       ciano Roncai di Casalmaggiore.




  Via XX Settembre, 61 GUSSOLA (CR) Tel. 0375 260792 - Fax 0375 262007
                Cell. 392 0504465 - E-mail: fale90@inwind.it
                                                                                                                    taccuino
10         Mercoledì 11 Luglio 2012




                                                                                                                                                                                                                          numeri utili
                                                                                                                                                                                                                                  Cremona
                                                                                                                                                                                                                          COMUNE DI CREMONA
                                                                                                                                                                                                                          www.comune.cremona.it
                                                                                                                                                                                                                           Centralino: 0372-4071
                                                                                                                                                                                                                             Urp: 0372-407291

                        Via Perugino,                                                                                                                                                                                      AMMINISTRAZIONE
                                                                         Via Bernamonti                                                                     Via San Bernardo                                                  PROVINCIALE
                         via Omodeo
                                                                          Lavori stradali                                                                     Lavori stradali                                             www.provincia.cremona.it
                        Lavori stradali
                                                                         attuati per conto                                                                   attuati per conto                                             Centralino: 0372-4061
                       attuati per conto
                                                                         di A.E.M. S.p.A.                                                                    di A.E.M. S.p.A.                                               Urp: 0372-406233 -
                       di A.E.M. S.p.A.
                                                                            Fine lavori:                                                                        Fine lavori:
                          Fine lavori:
                                                                         10 Agosto 2012                                                                       31 Luglio 2012                                                  PREFETTURA
                        31 Luglio 2012
                                                                                                                                                                                                                           Centralino: 0372-4881

                                                                                                                                                                                                                               CARABINIERI
                                                                                                                                                                                                                           Pronto intervento: 112
                                                                                                                                                                                                                           Centralino: 0372-5581

                                                                                Via Magenta                                                                                                                               COMANDO FORESTALE
                                                                               Lavori stradali                                                                                                                                DELLO STATO
                                                                              attuati per conto                                                                                                                           Centralino: 0372-410307
                                                                              di A.E.M. S.p.A.
                                                                                 Fine lavori:                                                                                                                              GUARDIA DI FINANZA
                                                                               3 Agosto 2012                                                                                     Via Gerre Borghi                          Pronto intervento: 117
                                                                                                                                                                                   Lavori stradali                        Centralino: 0372-21576
                                                                                                                  Corso Vittorio                                                 attuati per conto                       Nucleo di polizia tributaria:
                                                                                                                   Emanulele II                                                   di A.E.M. S.p.A.                              0372-28968
             Via Lambro                        Via Tombino                                                        Lavori stradali                                                    Fine lavori:
            Lavori stradali                   Lavori stradali                                                    attuati per conto                                                21 Luglio 2012                          POLIZIA MUNICIPALE
           attuati per conto                 attuati per conto                                                   di A.E.M. S.p.A.                                                                                      Pronto intervento: 0372-454516
           di A.E.M. S.p.A.                  di A.E.M. S.p.A.                                                       Fine lavori:                                                                                       Centrale operativa: 0372-407427
              Fine lavori:                      Fine lavori:                                                    8 Settembre 2012
           30 Giugno 2012                     21 Luglio 2012                                                                                                       Via San Rocco, via Bosco                                POLIZIA STRADALE
                                                                                                                                                                        Lavori stradali                                    Comando provinciale
                                                                                                                                                                       attuati per conto                                  Centralino: 0372-499511
                                                                                                                                                                       di A.E.M. S.p.A.
                                                                                                                                                                          Fine lavori:                                          QUESTURA
                                                                                                                                                                        21 Luglio 2012
            Via Navaroli                                                                                                                                                                                                   Pronto intervento: 113
           Lavori stradali                                                                                                                                                                                                 Centralino: 0372-4881
          attuati per conto
          di A.E.M. S.p.A.                                                                                                                                                                                                 VIGILI DEL FUOCO
             Fine lavori:                                                                                                                                                                                                 Pronto intervento: 115
           3 Agosto 2012                                                                                                                                                                                                 Centralino: 0372-4157511

                                                                                                                                                                                                                                PROCURA
                                                                                                                                                                                                                          Centralino: 0372-548233

                                                                                                                                                                                                                         OSPEDALE DI CREMONA
                                                                                                                                                                                                                          www.ospedale.cremona.it
• Via Gerre Borghi: cantiere per la realiz-         La via attualmente interessata è Via            • Corso Vittorio Emanuele II (da via         • Piazza Dossena, Via Romanino, Via                                        Centralino: 0372-4051
zazione della posa della nuova condotta             Bernamonti.                                     Ala Ponzone a via Verdi): cantiere per il    Trentacoste, Via Perugino, Via Gian-                                        Centro unificato
dell'acqua potabile; (fine lavori: 21 luglio).      • Via Magenta: cantiere per la ristruttu-       rifacimento dei sottoservizi e della sede    cristoforo, Via Galeotti, Viale Cam-
                                                                                                                                                                                                                       di prenotazione: 800 638 638
• Via Ossalengo, Via F.lli d'Italia, Via            razione della rete di distribuzione ener-       stradale (Fine lavori: 8 settembre).         bonino: cantiere per la ristrutturazione
Crocile, Via Bernamonti: cantiere per               gia elettrica; (fine lavori: 3 agosto).         • Via S.Rocco, Via Bosco: cantiere per       della rete di distribuzione energia elet-                               Emergenza sanitaria: 118
la ristrutturazione della rete di distribu-         • Via Navaroli incrocio via Burchielli:         la realizzazione della pista ciclabile di    trica e illuminazione pubblica; (durata
zione energia elettrica e illuminazione             cantiere per il rifacimento della condotta      collegamento al comune di Gerre de'          lavori: diversi mesi anche se coinvolge-                                   AZIENDA SANITARIA
pubblica; (durata lavori: diversi mesi              fognaria; (Fine lavori: 3 agosto).              Caprioli; (fine lavori: 21 luglio).          rà di volta in volta vie diverse, indicati-                               LOCALE DI CREMONA
anche se coinvolgerà di volta in volta              • Via S.Bernardo: cantiere per la ri-           • Via Tombino: cantiere per la ristruttu-    vamente fine prevista 31 luglio). Le vie                                    www.aslcremona.it
tratti limitati di vie diverse, indicativa-         strutturazione della rete di distribuzione      razione della rete di distribuzione ener-    attualmente interessate: via Perugino,                                    Centralino: 0372-4971
mente fine prevista 10 agosto 2012).                energia elettrica; (fine lavori: 31 luglio).    gia elettrica (fine lavori: 21 luglio).      via Trentacoste e via Omodeo.                                               Urp: 0372-497215




  numeri utili                                   METEO                                                                                                      Previsioni meteo a cura di Dominique Citrigno per SPAZIOMETEO.com e Meteowebcam.it

       Casalmaggiore
COMUNE DI CASALMAGGIORE
www.comune.casalmaggiore.cr.it
  Centralino: 0375 42668

    AMMINISTRAZIONE
      PROVINCIALE
   Centralino: 0375-42233

 CENTRO PER L’IMPIEGO
  Centralino: 0375-42213

       CARABINIERI
   Pronto intervento: 112
  Centralino: 0375-284500

   POLIZIA MUNICIPALE
   Centralino: 0375-40540                                                             Farmacie di turno dal 13 al 20 Luglio 2012
    POLIZIA STRADALE
   Centralino: 0375-42288
                                                                                           Distretto di Cremona                                                                                Distretto di Casalmaggiore
                                                 CREMONA                                    sAN bAssANO                              bORDOLANO                                     CAsALMAggiORE                     RiVAROLO DEL RE ED UNiti
     GIUDICE DI PACE                             sANt’AMbROgiO s.N.C.                       VENtURELLi PiERANgELO                    FORNARi YARi                                  ZANELLA AURELiO                   gHisELLiNi sNC
   Centralino: 0375-42273                        ViA FiLZi, 40/E                            ViA ROMA, 45                             ViA MAggiORE, 46                              ViA CAiROLi, 2                    ViA APORti, 35
                                                 26100 Cremona                              26020 San Bassano                        26020 Bordolano                               26041 Casalmaggiore               26036 Rivarolo del Re ed Uniti
        OSPEDALE                                 Tel. 0372-22327                            Tel. 0374-373212                         Tel. 0372 95754
   Centralino: 0375-2811                                                                                                                                                           Tel. 0375 42322                   Tel. 0375 534016
Centro unico di prenotazioni:
                                                 ORARI DI APERTURA                          ORARI DI APERTURA                        Orari di apertura
        800 638 638                                                                                                                                                                Orari di apertura                 Orari di apertura
                                                 Mattino: 08:30 - 12:30                     Mattino: 08:30 - 12:30                   Mattino: 08:30 - 12:30
 Emergenza sanitaria: 118                                                                                                                                                          Mattino: 08:30 - 12:30            Mattino: 08:30 - 12:30
                                                 Pomeriggio: 15:15 - 19:30                  Pomeriggio: 15:00 - 19:00                Pomeriggio: 15:00 - 19:30
                                                                                                                                                                                   Pomeriggio: 15:00 - 19:00         Pomeriggio: 15:30 - 19:30
     MUSEO DIOTTI
    www.museodiotti.it                           Giorno di chiusura settimanale:            Giorno di chiusura settimanale:          Giorno di chiusura settimanale
                                                 SABATO POMERIGGIO                          SABATO POMERIGGIO                        GIOVEDÌ POMERIGGIO                            Giorno di chiusura settimanale    Giorno di chiusura settimanale
  Centralino: 0375-200416
                                                                                                                                                                                   LUnEDÌ                            SABATO
    MUSEO DEL BIjOU                              CREMONA - FARMACiA 4                       isOLA DOVAREsE                           CAsALbUttANO
  Centralino: 0375-284423                        A.F.M. Di CREMONA s.P.A.                   PAsQUALi giUsEPPiNA                      CARNEVALi DANiELA
                                                 ViA MONtEVERDi, 12                         ViA gARibALDi, 83/84                     Via Cavallotti, 10
   TEATRO COMUNALE                               26100 Cremona                              26031 Isola Dovarese                     26011 Casalbuttano                                                Le farmacie di turno e
 www.teatrocasalmaggiore.it                      Tel. 0372-21450                            Tel. 0375-946126                         Tel. 0374-362285                                                   gli orari dei distretti
  Centralino: 0375-284434                                                                                                                                                                                    di Cremona
                                                 ORARI DI APERTURA                          ORARI DI APERTURA                        ORARI DI APERTURA
                                                                                                                                                                                                          e Casalmaggiore
         DISTRETTO                               Mattino: 08:30 - 12:30                     Mattino: 08:30 - 12:30                   Mattino: 08:30 - 12:30
     SOCIO-SANITARIO                             Pomeriggio: 15:30 - 19:30                  Pomeriggio: 15:30 - 19:00                Pomeriggio: 15:00 - 19:00                                          sono consultabili sul
   Direzione: 0375-284020                                                                                                                                                                                   sito internet:
    Distretto Veterinario:                       Giorno di chiusura settimanale:            Giorno di chiusura settimanale:          Giorno di chiusura settimanale:                                     www.aslcremona.it
        0375-284029                              SABATO POMERIGGIO                          SABATO POMERIGGIO                        MERCOLEDÌ
                                                                                                                   Rubriche
                                                                                                                                                                                                                                                       11
                                                                                                                                                                                                                                Mercoledì 11 Luglio 2012




                   DALLA PARTE                                                                                                                              www.aclicremona.it
                   DEI CITTADINI                           Le donne e il sistema                                                                                                                                                     IL DIRITTO
                 di Damiano Talamazzini
                                                           contributivo italiano                                                     Una firma contro l’aumento                                                                  A UNA PUBBLICITA'
                                                                                                                                        della spesa militare
                Responsabile Provinciale Patronato Epaca

    Questa rubrica rappresenta un luogo d'incontro
a disposizione dei nostri lettori, nato per risponde-
                                                                  Possono scegliere questo regime le lavoratrici
                                                              con un'anzianità contributiva di almeno 18 anni al                       Anche le Acli nazionali, assieme a Ipsia e a molte realtà territoriali,                       CORRETTA
re a dubbi e quesiti in materia di diritti previdenzia-       31/12/95 (quelle che rientrano nel sistema retribu-                  hanno firmato l'appello al Parlamento della Tavola della Pace contro il
                                                                                                                                                                                                                                    Lo scopo della pubblicità è
li e assistenziali.Le lettere rivolte al Patronato Epa-       tivo), che non abbiano già maturato i requisiti per                  disegno di legge delega del ministro Di Paola che prevede un ridisegno
                                                                                                                                   non condivisibile del sistema militare. In particolare: aumenta la spesa                     raggiungere e spingere all'ac-
ca possono essere indirizzate alla nostra redazio-            la pensione di anzianità entro il 31/12/07 e quelle
                                                                                                                                   pubblica; aumenta la spesa per gli armamenti; impegna 230 miliardi                           quisto il maggior numero di
ne, per posta o via e-mail, oppure direttamente al            con anzianità contributiva inferiore, (che rientrano
                                                                                                                                   (per i prossimi 12 anni) per un enorme apparato militare; autorizza il                       persone e, in ogni caso, creare
Patronato Epaca (epaca.cr@coldiretti.it).                     nel sistema misto) a condizione che non abbiano
                                                                                                                                   ministero della Difesa a vendere armi italiane nel mondo; taglia il per-                     un mercato più favorevole per
                                                              già esercitato in passato il diritto di opzione per il
                                                                                                                                   sonale e vende le caserme per comperare nuove armi; stabilisce che                           la vendita dei prodotti e dei
   Egregio Responsabile Patronato Epaca,                      contributivo. L'Inps cita esplicitamente tra coloro
                                                                                                                                   in caso di calamità naturali gli interventi di soccorso dell'esercito do-                    servizi dell'imprenditore.
   sono una lavoratrice e al 31/12/2015 avrò 35               che non possono accedere alla sperimentazione
                                                                                                                                   vranno essere pagati da chi li richiede; trasforma le Ffaa in uno stru-                          Il legislatore definisce come
anni di contributi, ma compirò 57 anni nel 2016.              le lavoratrici in mobilità lunga e le lavoratrici auto-
                                                                                                                                   mento da guerre ad alta intensità. Non è possibile approvare un siste-                       pratiche tra professionisti e
E’ possibile, visto che è soddisfatto a quella                rizzate ai versamenti volontari entro il 20/7/07.
                                                                                                                                   ma di questo genere mentre s'impongono agli italiani tanti sacrifici e                       consumatori: qualsiasi azione,
data il requisito contributivo necessario, ri-                    Il vantaggio consiste nella possibilità di accedere              mentre si taglia la spesa pubblica e la spesa sociale. Per questo le Acli,                   omissione, condotta o dichia-
chiedere l’accesso alla pensione di anzianità                 alla pensione di anzianità con 57 anni di età, aven-                 assieme alle moltissime altre associazioni, sottoscrivono l'appello e                        razione, comunicazione com-
col calcolo contributivo?                                     done 35 di contributi. Dunque, condizioni più gene-                  chiedono al Parlamento di non approvare questa legge delega e di                             merciale ivi compresa la pub-
                                                              rose rispetto a quelle applicate fino al 2011 e ancor                avviare una seria riforma dello strumento militare, rendendolo compa-                        blicità e la commercializzazio-
    Dal 2008 fino al 2015 compreso è in vigore un             di più rispetto a quelle in vigore dal gennaio 2012.                 tibile con le possibilità economiche del Paese nonchè coerente con                           ne del prodotto, posta in esse-
regime sperimentale per le sole lavoratrici, che                                                                                   una nuova idea di sicurezza e una nuova visione del ruolo dell'Italia in                     re da un professionista, in rela-
permette loro di andare in pensione con le regole             Gli uffici Epaca:                                                    Europa e nel mondo. Il responsabile del dipartimento Pace e stili di                         zione alla promozione, vendita
più favorevoli in vigore fino al 31 dicembre 2007,            • CREMONA - Via D. Ruffini, 28 (Tel. 0372.732930);                   vita, Alfredo Cucciniello invita tutti, e in particolare coloro che già si
                                                                                                                                                                                                                                o fornitura di un prodotto ai
cioè con almeno 57 anni di età e 35 di contributi;            via Ala Ponzone, 8 (Tel. 0372/499811).                               sono impegnati nella campagna "Taglia le ali alle armi", a diffondere
                                                                                                                                                                                                                                consumatori.
accettando però che la pensione sia calcolata con             • CREMA Via Macello, 34 (0373/732900);                               l'iniziativa e a promuovere l'adesione di associazioni, istitutuzioni e
                                                                                                                                                                                                                                    I messaggi pubblicitari non
il sistema di calcolo contributivo, invece che con            • CASALMAGGIORE Via Cairoli, 3 (0372.732960);                        singoli cittadini. Per maggiori informazioni e per sottoscrivere l'appello:
                                                                                                                                   www.perlapace.it.                                                                            possono contenere diretta-
il retributivo.                                               • SORESINA Via Matteotti, 12 (0372.732990).
                                                                                                                                                                                                                                mente o indirettamente indica-
                                                                                                                                                                                                                                zioni non veritiere: in tale con-
                                                                                                                                                                                                                                testo assume particolare valo-
                                                PRECARIARE                                                                                                                                                                      re l'obbligo di correttezza

                                                    STANCA
                                                                                                                                                                                                                                nell'effettuazione delle campa-

                                                                                                                  www.welfarecremona.it - Gian Carlo Storti - storti@welfareitalia.it
                                                                                                                                                                                                                                gne pubblicitarie, nella formu-
                                                                                                                                                                                                                                lazione dei singoli messaggi e
                                                                                                                                                                                                                                nella loro presentazione.
                                                    A cura di Nidl - Cgil                                       Riforma Mercato del lavoro: AMMORTIZZATORI SOCIALI - ASPi (1 parte)                                                 E' considerata ingannevole

Salari, ecco cosa accade all’estero
                                                                                           Gli interventi previsti mirano a ripristinare la coerenza tra flessibilità e coperture assicurative, ad ampliare e rendere           una pratica commerciale che
                                                                                       più eque le tutele fornite dal sistema, a limitare le numerose distorsioni e spazi per usi impropri insiti in alcuni degli stru-         contiene informazioni non ri-
                                                                                       menti attualmente esistenti. A questo scopo si riordinano e migliorano le tutele in caso di perdita involontaria della propria           spondenti al vero o, seppure di
                                                                                       occupazione; si estendono le tutele in costanza di rapporto di lavoro ai settori oggi non coperti dalla Cassa integrazione               fatto corretta, in qualsiasi mo-
    Mentre la riforma del lavoro del       sentirà comunque di recuperare              e straordinaria; si prevedono strumenti che agevolino la gestione delle crisi aziendali per i lavoratori vicini al pensiona-
ministro Fornero è in discussione          quanto non era stato accordato                                                                                                                                                       do, anche nella sua presenta-
                                                                                       mento. La proposta di riforma si articola su tre pilastri: Assicurazione sociale per l’Impiego (ASpI), a carattere universale;
alla Camera, dove sono presenti            durante i 5 anni di presidenza di                                                                                                                                                    zione complessiva, induce o e'
                                                                                       Tutele in costanza di rapporto di lavoro (Cigo, Cigs, fondi di solidarietà); strumenti di gestione degli esuberi strutturali.
circa 20 deputati (no, non è uno           Nicolas Sarkozy, ha spiegato Hol-                                                                                                                                                    idonea ad indurre in errore il
                                                                                       Un sistema siffatto è ritenuto essenziale per garantire una copertura adeguata dal rischio di disoccupazione.
scherzo, 20 deputati: forse chi ci         lande. L'ultimo adeguamento se-                 Assicurazione sociale per l’impiego (ASPI) - Situazione a regime. La riforma si caratterizza, a regime, rispetto                     consumatore medio.
rappresenta non ritiene che si trat-       condo il tasso d’inflazione risale,                                                                                                                                                      Il Codice del Consumo riba-
                                                                                       all’attuale sistema di assicurazione contro la disoccupazione involontaria, per un incremento dell’ambito soggettivo di
ti di un momento importante per la         infatti, al 2006 ed era stato dello                                                                                                                                                  disce il pieno diritto del consu-
                                                                                       copertura. Dal punto di vista degli importi e delle durate vi è una convergenza rispetto agli attuali trattamenti di disoccu-
vita del Paese), guardiamo un po'          0,3%. L'aumento è stato annun-                                                                                                                                                       matore, come persona fisica,
cosa succede a casa degli altri.           ciato dal ministro del lavoro e             pazione ordinaria e di mobilità. La nuova Assicurazione sociale per l’impiego è destinata a sostituire i seguenti istituti
                                                                                       oggi vigenti: indennità di mobilità ,indennità di disoccupazione non agricola ordinaria disoccupazione con requisiti ridot-              ad essere oggetto di pratiche
    Il nuovo governo socialista            dell’occupazione Michel Sapin al-
francese si è pronunciato sullo            le organizzazioni sindacali e pa-           ti, speciale edile (nelle tre diverse varianti).                                                                                         commerciali e quindi ad una
Smic (Salaire minimum interpro-            dronali riunite e sarà seguito da un                                                                                                                                                 pubblicità corretta, trasparen-
fessionnel de croissance), in altre        decreto presentato in Consiglio                                                                                                                                                      te, non ingannevole.
parole il salario minimo. François
Hollande aveva promesso di al-
                                           dei ministri.
                                               Dal 1° luglio 2012, lo Smic ora-                                                                             Oggetti proibiti                                                        Il giudizio sulla scorrettezza
                                                                                                                                                                                                                                deve essere effettuato avendo
zarlo e così è stato, addirittura in       rio sarà portato a 9,40 euro l’ora                                                                                                                                                   come riferimento il consuma-
                                                                                                   Un cucciolo in casa può trasformarsi in un             nose. Inoltre, ciò eviterà il crearsi di brutte abitudini,
anticipo rispetto ai piani. L'au-          lordi, cioè 1425,67 euro mensili                                                                                                                                                     tore medio a cui la pubblicità
                                                                                                   piccolo tornado! I cuccioli amano ‘assag-              come nel caso di un cucciolo che scappa con un ogget-
mento, infatti, si applicherà da lu-       lordi per 35 ore settimanali. In Ita-                                                                                                                                                si riferisce e il danno potenzia-
                                                                                                   giare’ tutto quello che li circonda e ciò è del        to in bocca e noi che lo inseguiamo urlando! Niente di
glio 2012 e non da gennaio 2013.           lia, la presunta riforma del merca-                                                                                                                                                  le arrecato al consumatore o ai
                                                                                      tutto normale, dal momento che attraversano la fase                 più sbagliato: insegneremmo al cucciolo che rubare
Il governo ha fatto sapere che si          to del lavoro non prevede nemme-
                                                                                      dell’esplorazione orale. Invece di sgridare il cucciolo per         oggetti è un gioco divertentissimo e un modo per coin-                concorrenti.
tratta di un aumento “ragionevo-           no di ridurre le 46 tipologie con-
                                                                                      questo comportamento innato, possiamo gestire l’am-                 volgerci quando vuole lui. Quindi cerchiamo di evitare                    Assoutenti Cremona – Ni-
le”, quindi piuttosto limitato, ma         trattuali precarie, che spesso ve-
                                                                                      biente che lo circonda. Ciò significa controllare gli spazi         queste situazioni con una corretta gestione dell’ambien-              cola Timpanaro e Luca Curatti
che va comunque nel senso di un            dono salari che non esiteremmo a
                                                                                      in cui vive e mettergli a disposizione giochi per cani              te e fornendo al cucciolo giochi di materiali e forme di-
tentativo di aumento del potere            definire “elemosina”. Altro che sa-
                                                                                      adatti e sicuri. Per rendere la casa a prova di cucciolo            verse, così che abbia sempre qualcosa da ‘esplorare’ e
d’acquisto delle fasce più deboli          lario minimo!
                                                                                      basterà spostare tutti quegli oggetti ‘a portata di muso’.          rosicchiare. Infine, se dovessimo coglierlo con un og-                 Assoutenti delegazione
dei lavoratori. Tale aumento con-                                  Chiara Rizzi                                                                                                                                                  di Cremona (tel. 328-1547751)
                                                                                      Quindi niente indumenti in giro, oggetti fragili, detersivi,        getto ‘proibito’, chiamiamolo con un bocconcino gusto-
                                                                                      medicinali e così via. In questo modo eviteremo anche               so e indirizziamolo su un suo gioco, ricordando di lodar-              viaTrecchi 25 • e-mail:
   La Nidl Cgil si trova in via Mantova 25 Cremona • tel 0372 448608                  situazioni pericolose per il cucciolo, come l’ingestione            lo sempre quando è impegnato in attività ‘lecite’. .                   assoutenticremona@libero.it
                e-mail: nidilcremona@cgil.lombardia.it                                di oggetti che potrebbero soffocarlo o di sostanze vele-                                  Elisa Giudici (eli.giudici@yahoo.it)




     La Vostra copia GRATUITA de                                                                                                                                                                 la trovate QUI
     Spazio comune                         Piazza Stradivari Cremona                      Sister Caffe’                         Via Del Giordano 65 Cremona                        Bar Dragone                            Via Vittori 2 Cremona
     Acli                                  Via S. Antonio del Fuoco 9/A Cremona           Angolo Del Gusto                      Piazza Risorgimento 30 Cremona                     Distributore Agip                      Viale Po 139 Cremona
     La Cafetera                           C.So V. Emanuele 14 Cremona                    Farmacia Leggeri                      Via F. Filzi 40/E Cremona                          Non Solo Piada                         Viale Po 68 Cremona
     Caffe Del Corso                       C.So V. Emanuele 84 Cremona                    Bar le torri                          Via F. Filzi Cremona                               Uil sindacato                          Viale Trento Trieste 27/B Cremona
     Bar Supermoka                         Corso Campi 39 Cremona                         Oggi Pizza                            Via Ghinaglia 94 Cremona                           Bar Zanzibar                           Viale Trento Trieste 36 Cremona
     Bar Aurora                            C.so Garibaldi 228 Cremona                     Torrione Cafe’                        Via Ghinaglia 104 Cremona                          A.E.M.                                 Viale Trento Trieste 38 Cremona
     Bar Cittanova                         Corso Garibaldi 114 Cremona                    Dico                                  Via Ghinaglia 49 Cremona                           Cisl sindacato                         Viale Trento Trieste 54 Cremona
     Bar Garibaldi                         Corso Garibaldi 219 Cremona                    Caffe’ghisleri Esselunga              Via Ghisleri 46 Cremona                            Fattorie del gusto                     Via Massarotti 46/D Cremona
     Osteria Garibaldi Caffe’              Corso Garibaldi 38 Cremona                     Tango Bar                             Via Ghisleri 53/A Cremona                          Tabacchi                               Piazza Migliavacca 6 Cremona
     Dimeglio                              Corso Garibaldi 85 Cremona                     Pasticceria Caffe’ Betti              Via Giuseppina 11/B Cremona                        Universita’ Cattolica                  Via Milano 24 Cremona
     Dall'Ara Sara                         Via S. Barbara 19 Cremona                      Crai                                  Via Giuseppina 11/B Cremona                        Politecnico Di Milano                  Via Sesto 39 Cremona
     Ospedale Portineria                   Ospedale Cremona                               Bonseri Fornaio                       Via Giuseppina 27 Cremona                          Il Beccofino                           Via F.Soldi 2 Cremona
     Unione Consumatori                    Piazza San Michele 2 Cremona                   Bar I 3 Gradini                       Via Grado 20 Cremona                               Cremona Po                             Piano 2° Musetti Caffe’ Cremona
     Caffe’ Porta Romana                   Piazza IV Novembre 17 Cremona                  Dimeglio                              Via Grado 40 Cremona                               Bar Greco                              Corso Campi 5 Cremona
     Banca Del Monte                       Piazza Cadorna 1 Cremona                       Bar - Figlie Di San Camillo           Via Lazzari Cremona                                Linea Junior                           Via Mercatello 4 Cremona
     INPS                                  Piazza Cadorna 17 Cremona                      Bibi Bar                              Via Litta 50 Cremona                               Seven Caffè                            Via Bella Rocca Cremona
     Comune Di Cremona                     Piazza Del Comune Cremona                      Farmacia Leggeri                      Corso Matteotti 20 Cremona                         Latteria Plac                          Corso Vittorio Emanuele Cremona
     Rio Bar                               Piazza Della Pace 2 Cremona                    Farmacia Ziliotti                     Piazza Della Liberta’ 4 Cremona                    Politiche Educative                    Via Vecchio Passeggio 1 Cremona
     Bar Fiume                             Piazza Fiume 6 Cremona                         Bar Pasticceria S. Remo               Piazza Della Libertà Cremona                       Farmacia Zamboni                       Via Oglio 5 Cremona
     Dimeglio                              Piazza Marconi 15/A Cremona                    Camera Del Lavoro                     Via Mantova 25 Cremona                             Noemi                                  Via Aporti 43 Cremona
     Banca Di Roma                         Piazza Roma 20 Cremona                         Bet Fish                              Via Mantova 39 Cremona                             Panetteria Tosi                        Via Aselli 29 Cremona
     Parrucchiere Bertoletti               Piazza Roma 29 Cremona                         Bottega Del Gusto                     Via Mantova 133 Cremona                            Bar Smile                              Via Cadore Cremona
     Bar Stradivari                        Piazza Roma 7/B Cremona                        Panificio Usberti                     Via Mantova 101 Cremona                            Macalli                                Corso Vittorio Emanuele 43 Cremona
     Il Planetario Viaggi                  Piazza Stradivari 17 Cremona                   Agip Cafe’                            Via Mantova 141/B Cremona                          Medic Center                           Via Giuseppina 21 Cremona
     Banca Popolare                        Viale Po 83 Cremona                            Gio’ Bar                              Via Mantova 81 Cremona                             Pane E Amore                           Via Tonani 24 Cremona
     Bar Oasi                              Via Bergamo 221 Cremona                        Associazione Commercianti             Via Manzoni 2 Cremona                              Caffe’ Noir                            Via Boschetto Cremona
     Distributore Esso                     Via Bergamo 91 Cremona                         Montecarlo - Slot Machine             Via Massarotti 15 Cremona                          Bar Tabacchi                           Battaglione
     Pit Stop -Distributore ENI            Via Bergamo 47 Cremona                         Caffe’ Parking                        Via Massarotti 19/A Cremona                        Edicola Ortenilla                      Bonemerse
     Dimeglio                              Via Boschetto 93 Cremona                       Bar Roma                              Via Mazzini 7 Cremona                              Edicola Compiani                       Cremona Due Gadesco
     Bar Da Walter                         Via Brescia 128 Cremona                        Bar Mincio                            Via Mincio 2 Cremona                               Panetteria Merlini                     Via Cesare Battisti 47/B Gadesco
     Distributore Agip                     Via Brescia 219 Cremona                        Bar Il Cantuccio                      Via Mincio 34 Cremona                              Panetteria Merlini                     Via San Savino 17 - San Savino
     Caserma Col Di Lana                   Via Brescia 189 Cremona                        Edicola                               Via Nino Bixio 20 Cremona                          Farmacia Leggeri                       Persichello
     Bar Stella                            Via Brescia 27 Cremona                         Caffe’ Boldori                        Via Nino Bixio 8 Cremona                           Tabaccheria                            Piazza Garibaldi Pescarolo
     Sapore Di Mare                        Via Cappuccini 8 Cremona                       Panetteria Patty                      Via Buoso da Dovara 6 Cremona                      Immobiliare B&G                        Piazza Roma 8 Vescovato
     Da Pietro                             Via Castelleone 29/A Cremona                   Fitness Time                          Via Eridano 15 Cremona                             La Bottega del Gelato                  Via Cavallotti 25 Piadena
     Panetteria Galbignani                 Via Castelleone Cremona                        Panetteria Quarantani                 Via Platina 34 Cremona                             Osteria del Mento                      Bosco Ex Parmigiano
     Italmark                              Via Dante 102 Cremona                          Bar Gallo                             Via Rosario 49 Cremona                             Palabosco                              Bosco Ex Parmigiano
     Teatro Monteverdi                     Via Dante 149 Cremona                          Smeg                                  Via Ruffini 6 Cremona                              Bar caffetteria Les Pailles            Via Marconi 27 Pizzighettone
     Bar Lancia                            Via Dante 185 Cremona                          Centro Sportivo Sanzeno               Via San Zeno 53 Cremona                            Farmacia Bonfanti                      Largo Vittoria Pizzighettone
     Bar San Giorgio                       Via Dante 2 Cremona                            Coffee Time                           Via Solferino 9 Cremona                            Bar Guru                               Via Matteotti 5 Soresina
     Fotoline                              Via Dante 31 Cremona                           Q.In                                  Via XI Febbraio 64 Cremona                         Ottica Ravanelli                       Piazza Garibaldi Soresina
     Re Mida                               Via Dante 87 Cremona                           Forneria Pan&Piu                      Via XX Settembre 32/A Cremona                      Distributore Tamoil                    Via IV Novembre Soresina
     Pane, dolci e caffè                   Via Del Giordano 133 Cremona                   La città del Sole                     Via XX Settembre 5/A Cremona                       Bar Ghinaglia                          Sospito
                                                      &
                                               Cultura Spettacoli
                                                  Giovedì sera              Giovedì 12 luglio alle ore 21.30, presso                  con il patrocinio dei comuni di Soncino, Torre

                                                  “Fontane
                                                                          Palazzo Barbò di Torre Pallavicina, ha luogo lo             Pallavicina, Calcio, Pumanengo, Rudiano e
                                                                          spettacolo “Fontane in concerto: musiche, sin-              Fontanella, ha scopo benefico e prevede, infatti,

                                                  in concerto”
                                                                          fonie con giochi d’acqua, colori e fuoco”. La               la raccolta di fondi da devolvere a favore delle
                                                                          serata, organizzata dal Rotary Club Soncino,                zone terremotate. Ingresso: 5 €.




I disegni e le grafiche di Cutini                                                                                                                                  Giovedì sulla chiesa di Torricella

in esposizione fino a settembre
F
        di Federica Ermete                                                                                               ritrarre in cambio di un aperitivo. Il
                                                                                                                         pittore, sorridendo, ha raccontato:
           ino al 2 settembre, pres-                                                                                     «Ho trovato alcuni che, dopo il no-
           so la libreria Tuttolibri di                                                                                  stro primo incontro, si proponeva-
           San Zeno Naviglio (Bs),                                                                                       no loro stessi per la posa, cercan-
           è allestita la mostra di                                                                                      domi più volte in studio…». Il cu-
           disegni e grafiche di Pa-                                                                                     ratore Simone Fappanni ha spie-
ris Cutini. «Il disegno per me è                                                                                         gato: «La cifra stilistica dominante



                                                                                                                                                                    Nuovo appuntamento
fondamentale. Non disegno sulla                                                                                          nell’arte di Cutini, ovvero la sua
tela, ma disegno sulla carta, fa-                                                                                        capacità di individuare, attraverso
cendo bozzetti, prove, schizzi, ma                                                                                       il segno, l’essenza pulsante del
anche disegni finiti, opere a sé                                                                                         soggetto, la vita che lo contraddi-



                                                                                                                                                                    di Paesaggi culturali
stanti. Insomma, il disegno è a sé,                                                                                      stingue. Infatti, espressioni e po-
serve per fermare l’idea, o meglio                                                                                       sture, vanno di pari passo con
fermo l’idea con un segno. Il dise-                                                                                      quell’esigenza incessante di co-
gno mi serve sempre: per cattura-                                                                                        municare agli altri ciò che sente
re l’immagine di un volto, di un                                                                                         “vede” nella e oltre la figura. Paris
corpo, di un quadretto familiare e                                                                                       Cutini è di quelli artisti che sono          La dodicesima edizione di         ginariamente era dedicata a
di tanto altro…». Queste le parole                                                                                       ancora convinti che un buon pitto-        “Odissea – Festival della Valle      Sant’Andrea, venne edificata
di Cutini che possono essere utili                                                                                       re deve essere, in primis, un otti-       dell’Oglio 2012” quest’anno          dalla potente Abazzia di Leno
per introdurre il discorso sul dise-                                                                                     mo disegnatore. Anzi, la sua posi-        propone, tra i tanti e svaria-       tra la fine del decimo e l’ini-
gno e sulla grafica, ben rappre-          prima e più importante musa e          ticolare, l’artista sostiene di avere   zione è, in questo caso, molto            ti appuntamenti in programma         zio dell'undicesimo secolo, in
sentato dall’esposizione. L’artista       modella, Cutini predilige trovare      trovato tantissime persone, spe-        precisa, verrebbe persino da dire         nel ricco cartellone, anche una      pregevoli forme romaniche.
ha messo a punto un singolare             “modelli improvvisati”, cercando       cialmente di una certa età, e dun-      “estrema”: il disegno deve essere         serie di conferenze, di carattere    L’interno, severo di forme e ad
modo per “reclutare” modelli ori-         tra le vie della sua Scandiano,        que con un viso segnato dal tem-        fatto dal vivo e rigorosamente a          formativo - culturale, denomina-     aula unica, ha una copertura
ginali e sempre diversi. Accanto          specialmente nelle osterie, un po’     po (elemento essenziale nella po-       matita, dunque non con l’ausilio di       te “Paesaggi culturali”. Si trat-    lignea a capriate e conserva,
alla moglie Piera, da sempre sua          come faceva il Caravaggio. In par-     etica cutiniana), disposte a farsi      altri strumenti».                         ta, complessivamente, di cin-        nel catino absidale, pregevo-



Una poesia musicale giovedì a Sospiro
                                                                                                                                                                   que incontri messi a punto con       li affreschi risalenti al Trecento
                                                                                                                                                                   esperti, per riflettere sui luoghi   e raffiguranti profeti circonfusi
                                                                                                                                                                   che abitiamo e che, purtrop-         di racemi, nonché un’incoro-
                                                                                                                                                                   po, non sappiamo più vedere.         nazione della Vergine. Il luogo,
   Giovedì 12 luglio a Sospiro, l’associazione cultu-      legame tra le canzoni e le arie che vengono esegui-                                                     Giovedì 12 luglio alle ore 21.30,    inoltre, conserva il fascino del-
rale “La Luna” propone il concerto dal titolo              te è di tipo emotivo. Vecchie canzoni italiane, cri-                                                    nella Chiesa di Santa Maria ad       la miglior campagna lombarda
“Summertime – Canzoni d’amore in una notte                 stallizzate e straniate in una forma classica corale,                                                   Ostiano (in località Torricella –    creata dal capriccioso corso del
d’estate”, con la partecipazione dei soprani Anna          che raccontano un amore semplice e sereno;                                                              lungo la Provinciale Ostiano a       fiume Oglio che, nel suo antico
Piroli e Normanna Dacquati, del basso Sandro               l’amore attraverso la seduzione che prende vita dal                                                     Volongo), l’interessante incon-      scorrere, lambiva l’edificio, così
Gugliermetto (autore anche degli arrangiamenti             ritmo di danza, nelle note calde e avvolgenti del                                                       tro è con lo storico dell’ar-        come è attestato dal bellissi-
originali per coro delle canzoni proposte, nella           tango o nei baci rubati a passo di valzer; l’amore                                                      te Giuseppe Merlo, relatore          mo San Cristoforo della fine del
foto), del pianista Nicolò Rizzi e dell’ensemble           inquieto e contrastato nelle storie metropolitane                                                       dell’appuntamento denomina-          Trecento che domina la propor-
vocale Vox Mundana. Più che un concerto, si tratta         dell'America West Side. E naturalmente l’amore per                                                      to “La chiesa della Torricella”.     zionata facciata a capanna del-
di una poesia musicale, un racconto d’estate. Il           la musica e per la poesia.                                                                              La chiesa di Torricella, che ori-    la piccola chiesa.


 Concerto venerdì sera nel museo con Francesco Bonacini e Simone Beneventi                                                  Protagonista alle ore 22 in piazza Garibaldi il Beppe di Benedetto 5tet

Il violino incontra la marimba Musica jazz stasera a Soresina          Venerdì 13 luglio alle ore 21, il Museo Civico          Continuano le serate estive di Soresina animate da
                                                                    Ala Ponzone ospita un nuovo appuntamento                musica jazz, organizzate da Soresina Jazz, in collabo-
                                                                    della rassegna “L’altro lato del violino 2012 -         razione con Lions Club Soresina, Ristorante Sound,
                                                                    Happy Hour in musica all’Ala Ponzone", ini-             Caffè Sorini, Osteria del Teatro e Soresina Musica
                                                                    ziativa ideata e curata da Roberto Codazzi,             Movement. Stasera alle ore 22 in piazza Garibaldi, il
                                                                    che rappresenta un modo, più fresco ed                  gruppo Beppe di Benedetto 5tet propone il concerto
                                                                    accattivante, per godere del nostro Museo.              “See the sky”. Il gruppo si è costituito nel 2005 sotto
                                                                    La formula della serata, particolare ed intri-          la spinta del leader, trombonista e compositore Beppe
                                                                    gante, fornisce un motivo di attrazione in più,         Di Benedetto. Il loro cd d’esordio, “See the sky”, ne
                                                                    perché i concerti sono preceduti dall'hap-              è una sorta di manifesto, sintetizzando le musiche, i
                                                                    py hour, negli spazi museali dalle ore 20. La           suoni, i colori e le atmosfere a loro più care, fondendoli
                                                                    serata in programma permette di ascoltare               e dando loro un tocco, una firma di grande originalità
                                                                    colori e suoni inediti grazie alla fusione del          grazie all’esperienza artistica accumulata in anni di
                                                                    violino di Francesco Bonacini (nella foto) e            musica. Nel sound della band confluiscono, rinnovati
                                                                    alla marimba di Simone Beneventi. Per l’oc-             e rivissuti, i principali momenti del jazz degli ultimi
                                                                    casione, i musei resteranno aperti fino alle            decenni: mainstream statunitense, jazz europeo, suoni
                                                                    ore 23. Biglietto di ingresso ai musei 7 € +            e ritmi mediterranei, funk e be-bop.
                                                                    biglietto Happy Hour 3 €.
                                                                                                Afterhour                                                                                                                          13
                                                                                                                                                                                                            Mercoledì 11 Luglio 2012




Protagonisti del fine settimana Caparezza, Rezopohonic, Sud Sound System e The Cult
Bloomlive Festival al Carroponte
                                                                                                                                                                                              Per segnalarci eventi o concerti
                                                                                                                                                                                         scriveteci o inviateci un link all’indirizzo
                                                                                                                                                                                            appuntamenti@ilpiccologiornale.it

                                                                                                                                                                                                                               BOLOGNA
                                                                                                                                                                                            I live del Bolognetti rocks


D
             di Martina Pugno
                                                                                                   Caparezza              Sud Sound System
             alla collaborazione tra gli
             storici locali Bloom (Mez-
             zago) e Live (Trezzo d'Ad-
             da), nasce il Bloomlive Fe-
             stival, per un'estate all'in-
segna della buona musica. La rasse-
gna, nata nel 2006, si ripropone di
portare sui palchi di Milano e dell'hin-
terland i migliori artisti italiani e inter-
nazionali. Quest'anno, l'edizione cele-
bra una doppia importante ricorrenza:
i 25 anni dall'apertura del Bloom e 15
anni per il più "giovane" Live.
    Il Bloomlive Festival celebra inoltre                                                                                                                                                      Prosegue la rassegna Bolognetti Rocks con
il 2012 in quanto dichiarato dall'Onu                                                                                                                                                      una serie di appuntamento all'insegna della musi-
"anno della cooperazione", con stand                                                                                                                                                       ca italiana: giovedì sera sarà dedicata alla Ghost
informativi di associazioni e cooperati-                                                                                                                                                   Records, con i concerti di Dente e Il triangolo.
ve del territorio presenti durante tutto                                                                                                                                                   Venerdì sarà invece la volta della 42 records, con
il corso della rassegna. Il Bloomlive                                                                                                                                                      gli show de I cani e dei Criminal Jokers. Sabato
Festival, iniziato giovedì 14 giugno                                                                                                                                                       sera sarà invece dedicata a La tempesta dischi,
presso il Carroponte di Sesto San Gio-                                                                                                                                                     con Il pan del diavolo e i Cosmetic. Il Pan del Dia-
vanni, prosegue questo fine settimana                                                                                                                                                      volo sono Pietro Alessandro Alosi e Gianluca
con il doppio concerto di Caparezza e                                                                                                                                                      Bartolo, due chitarre ed una cassa a sonagli.
dei Rezophonic, che calcheranno il                                                                                                                                                         “Piombo, polvere e carbone”, pubblicato nel
palco venerdì sera alle 21.30. In par-                                                                                                                                                     2012, è composto da undici tracce per quaranta
tenza da giugno con una nuova serie                                                                                                                                                        minuti di musica. Un viaggio potentissimo imbe-
di date del tour dal titolo L'Eretico Tour       presenze e portando sul palco allesti-         per la medicina e la ricerca). Sabato        è particolarmente atteso e segue la           vuto di onirismo e maledizioni, psichedelia e
4 - L'estinzione, Caparezza si presen-           menti sempre differenti. Rezophonic è          sera, alla stessa ora, si esibiranno in-     pubblicazione dell'album "Choice of           rhythm and blues in cui l’ascoltatore non subisce
terà al Bloomfestival con una nuova              molto più che un normale progetto              vece i Sud Sound System, mentre              Weapon". Il nono lavoro in studio della       passivamente un racconto ma costruisce la pro-
produzione per questa quarta ed ulti-            discografico. Nato da un'idea di Mario         domenica sarà la volta dei Cult. A           band vede dietro ai banchi di regia           pria storia attraverso l’associazione mentale.
ma versione dei suoi concerti.                   Riso, Rezophonic prende invece vita            chiusura della celebrazione di vent'an-      due assi quali Bob Rock (Metallica,
Dall'uscita, a marzo 2011, de "Il So-            per festeggiare i vent'anni di carriera        ni di carriera e in attesa della pubbli-     Aerosmith, Motley Crue) e Chris Goss          BOLOGNA
                                                                                                                                                                                           Estragon Night al Botanique
gno Eretico", l'album che ha ormai               artistica e di vita dedicata alla musica.      cazione, avvenuta in giugno, del "Best       (Queens of the Stone Age, U.n.k.l.e.)
ampiamente superato il disco di plati-           Tutto il ricavato della vendita dell'al-       of", i Sud Sound System, pionieri del        e segue a distanza di quattro anni
no, l'artista ha già realizzato più di ot-       bum andrà a sostenere il progetto              raggamuffin italiano, da aprile sono di      l'ultimo full lenght della storica forma-
tanta date, registrando le oltre 300mila                                                                                                     zione inglese.                                   Sabato sera il Botanique Festival ospiterà




                                                    Brescia beer festival a ritmo di rock
                                                 idrico di Amref, (Fondazione Africana          nuovo in tour. Anche il ritorno dei Cult
                                                                                                                                                                                           l'Estragon Night, con Heike has the giggles, the
        BAGNOLO MELLA                                                                                                                                                                      R's e Dadamatto sul palco. The R’s (ex The
                                                                                                                                                                                           Record’s) sono considerati il miglior prodotto
                                                                                                                                                                                           pop della scena dell’ultimo anno. Heike Has
                                                                                                                                                                                           The Giggles si fanno conoscere con i primi due
                                                                                                                                                                                           demo, "Next, Please" e "How To Giggle", e live
                                                         Da giovedi 12 a domenica 15 lu-                                                                                                   al fianco di artisti di fama internazionale (Tricky,
                                                                                                     Ettore Giuradei
                                                     glio, si terrà presso il parco della                                                                                                  The Wombats, The Futureheads, Pete and The
                                                     Chiesetta di Cascina Maggia - Via                                                                                                     Pirates). Portano in tour il loro ultimo disco De
                                                     della Maggia (Brescia), la prima edi-                                                                                                 Fauna Et Flora uscito a inizio 2012.
                                                     zione del Brescia Beer Festival.
                                                     L'iniziativa propone quattro giornate                                                                                                                                       MILANO
                                                     ad ingresso gratuito. Ogni sera, a
                                                     partire dalle 21.30, sul palco si alter-                                                                                             Nutini live a Villa Arconati
                                                     neranno grandi band live: si inizia

  Arriva “Low rock festival”                         giovedì con Gli anni di piombo e Mo-
                                                     scow Raid. Nel suono dei Moscow

  musica, arte e gastronomia                         Raid si coagulano in modo sponta-
                                                     neo le diverse attitudini dei quattro
       Il week end si apre con tre giorni di         componenti, dall’amore per i Cure, la
   festa e buona musica lungo le rive del            dark-wave e il post-punk revival dello
   fiume Mella, nel cortile delle scuole ele-        stesso Ardenghi all’interesse per la
   mentari in via Martiri della Libertà con il       subcultura mod di Brunelli, passan-
   “Low rock festival”: si inizia venerdì 13         do per l’approccio electro-dance del
   alla sera, alle ore 21.30 circa, quando su        batterista Zubani e gli ascolti garage-
   palco saliranno i “The death of Anna              punk di Carboni. I Moscow Raid na-
   Karenina” (nella foto) ed i “Verbal”. Si          scono a Brescia nel 2007. La band si
   prosegue poi la sera successiva, saba-            riforma sul finire del 2010 con una          gressive, musica psichedelica e ele-        sabato sera con gli Ain't, band com-           Nell'ambito del Villa Arconati Festival, a Ca-
   to, sempre alle 21.30, con un altro duo           nuova line-up, che consiste nei              menti etnici, e Ettore Giuradei duo         posta da super appassionati di grun-        stellazzo di Bollate, Paolo Nutini sarà in concer-
   musicale: “Drinke to me” e “Be forest”.           membri fondatori Daniele Ardenghi            acustico. Giuradei è il nome che rap-       ge e hard rock, e i Mr Freezer. La          to venerdì sera a partire dalle 21.30. Il cantauto-
   La rassegna si chiude con la serata di            (Nidzkj, voce e chitarra) e Andrea           presenta il progetto artistico/musica-      formazione nasce dall’incontro tra          re scozzese presenterà dal vivo i brani dell'al-
   domenica, a partire dalle 19.30, con un           Brunelli (Nebzkj, basso e cori), e nei       le dei fratelli Giuradei, Ettore, autore    due fratelli e due amici i quali fondo-     bum Sunny Side Up e sarà accompagnato dalla
   trittico musicale degno di nota: “Dimarti-        nuovi arrivi Alessandro Carboni (Kar-        di testi e musica e Marco, polistru-        no le loro influenze musicali in una        sua band composta da Donny Little (chitarra),
   no”, “Angela Kinzcly” e “Intercity”. Tutte        bov, chitarra e cori) e Fabio Zubani         mentista e arrangiatore affiancati da       cover band che spazia tra i generi e i      Michael McDaid (basso), Dave Nelson (tastiere),
   le sere ingresso gratuito, stand gastro-          (Zubov, batteria). Venerdì sera cal-         Domenico Vigliotti, fonico sia live che     gruppi più diversi. Chiuderanno la          Gavin Fitzjohn (sax) e Thomas 'Seamus' Simon
   nomici, mostra d'arte, bancarelle e libre-        cheranno il palco Il paradiso degli          in studio e da Alessandro Pedretti          rassegna, domenica sera, Ste Ma-            (batteria). Il cantante italo-scozzese si era esibi-
   ria. L'apertua dei cancelli è alle 18.30.         orchi, band dal repertorio eclettico         alla batteria e Accursio Montalbano         dHatter & C, gruppo hard & heavy dal        to in Italia nel 2010 all'Arena Civica in occasione
                                                     che mescola pop, rock e new-pro-             alla chitarra. La rassegna proseguirà       grande seguito locale.                      del Milano Jazzin' Festival.
14                    Mercoledì 11 Luglio 2012
                                                                                             Ascensori
 Ascensori oleodinamici, elettrici o senza sala macchine
                                                                                             L
                                                                                                         a scelta dell'ascensore deve es-
CURA E MANUTENZIONE




                                                                                                         sere effettuata sulla base di va-
                                                                                                         lutazioni specifiche legate alle
                                                                                                         caratteristiche di spazio e alle
                                                                                                         esigenze di chi lo utilizzerà. Il
                                                                                             tipo di ascensore più tradizionale e diffuso
                                                                                             è l'impianto a fune. E' composto da una
                                                                                             cabina e da un contrappeso ed è messo
                                                                                             in moto da un motoriduttore che lavora ad
                                                                                             una tensione di 380 volt. Di questa tipolo-
                                                                                             gia esistono più sistemi, ad una o più ve-
                                                                                             locità. In generale gli impianti a fune sono
                                                                                             gestiti da un impianto elettrico che è cali-
                                                                                             brato per riconoscere l'avvicinamento al
                                                                                             piano della cabina, tagliandone l'alimenta-
        Gli ascensori richiedono obbliga-        glianza. Disponete affinchè nel caso        zione e quindi rallentandola e poi bloccan-
    toriamente due controlli manutentivi         di arresto dell’ascensore con perso-        dola all'arriva del piano. Il locale macchina
    l'anno: affidate la manutenzione             ne a bordo della cabina la manovra          può essere posto sopra o sotto il vano
    dell’ascensore a una ditta specializ-        di emergenza per far uscire le per-         corsa. In alternativa è possibile optare per
    zata e in regola con tutte le prescri-       sone sia eseguita da personale              gli ascensori ad impianto oleodinamico, di
    zioni di legge, iscritta nel registro        istruito a questo scopo. Seguite in         invenzione più recente. L'impianto è gesti-
    imprese della Camera di Commer-              ogni caso le indicazioni di compor-         to da una centralina che è costituita da un
    cio, Industria e Artigianato. La ditta       tamento specificatamente fornite            serbatoio d'olio e da una pompa coman-
    manutentrice deve disporre dell’abi-         dalla ditta manutentrice. Dopo inter-       data da un motore elettrico. In caso di         in quanto il movimento è dato dal riempi-      che i comandi di azionamento, frenatura
    litazione ad operare sugli ascensori         venti di emergenza non rimettete in         salita della cabina la pompa invia al pisto-    mento e dallo svuotamento di olio nel ci-      ed i limitatori di velocità.
    secondo la legge n. 46/90 lettera f;         funzione l’impianto prima dell’avve-        ne l'olio in pressione che lo fa risalire e     lindro. Rispetto agli impianti a fune, però,      L'industria dell'ascensore ha da poco
    accertatevi che la stessa sia assicu-        nuto controllo della ditta manuten-         quindi mette in moto la cabina, nel caso        necessitano di una sala macchina compo-        introdotto un sistema di ascensori senza
    rata con adeguati massimali per la           trice , tenendo presente che, salvo         della discesa viene svuotato il pistone e       sta per l'appunto dal serbatoio dell'olio e    locale macchina. Questa tipologia ha avu-
    responsabilità civile verso terzi nella      casi di mancanza di corrente,               l'olio rientra nel serbatoio. Questi sistemi    da una centralina elettrica che gestisce       to un'espansione abbastanza veloce so-
    qualità di assuntrice della manuten-         l’ascensore si blocca per intervento        non hanno necessità di alcun contrappeso        l'apertura e la chiusura delle porte, oltre    pratutto per il fatto che non necessita,
    zione del vostro impiantoe che il            di dispositivi di sicurezza predisposti                                                                                                    come dice il nome stesso, di una sala
    manutentore sia munito di certifica-         dal costruttore dell’impianto per l’in-                                                                                                    macchine e quindi consente un notevole
    to di abilitazione alla manutenzione         columità delle persone. Leggete                                                                                                            risparmio di spazio e rende l'installazione
    ascensori, per avere la massima ga-          attentamente le istruzioni riportate                                                                                                       facile anche in ambienti poco agevoli co-
    ranzia di sicurezza e di un controllo        sul cartello apposito previsto per le                                                                                                      me per esempio le case unifamiliari. Inoltre
    effettuato a regola d'arte.                  “Istruzioni sulla manovra di emer-                                                                                                         questo genere di ascensore ha dei consu-
        Il libretto dell’impianto deve esse-     genza”. Leggete attentamente il ver-                                                                                                       mi di energia elettrica molto bassi, anche
    re custodito a cura del proprietario,        bale che l’ingegnere dell’organo di                                                                                                        del 70-80% in meno rispetto alle alterna-
    possibilmente nel locale del mac-            sorveglianza rilascia a seguito delle                                                                                                      tive in quanto il sistema di funzionamento
    chinario. Assicuratevi che la ditta          verifiche di legge e ottemperate alle                                                                                                      a trazione è molto più semplice. Una par-
    manutentrice annoti regolarmente             prescrizioni relative per mezzo della                                                                                                      ticolarità di questa tipologia di ascensore
    sul libretto di matricola i risultati del-   ditta manutentrice e direttamente                                                                                                          è che può essere installata anche esterna-
    le verifiche particolari agli elementi       per quanto concerne quella di vo-                                                                                                          mente o a vista, creando quindi degli
    di sicurezza, operazione che a termi-        stra competenza. Non date al per-                                                                                                          ascensori panoramici dove non si è più
    ne di legge deve essere effettuata           sonale di custodia o di pulizia scale                                                                                                      rinchiusi in una cabina chiusa ma anzi do-
    almeno ogni sei mesi ma che può              incarichi che non siano di loro stret-                                                                                                     ve si può osservare l'esterno grazie alle
    essere effettuata con crescente ca-          ta competenza, ad eccezione della                                                                                                          pareti costruitre in cristallo trasparente. Il
    denza in caso di frequenti utilizzi.         normale pulizia dell’interno della ca-                                                                                                     mix dei materiali d'avanguardia come l'ac-
    Non consentite l’accesso ai vani             bina e, se l’impianto è in vano scala,                                                                                                     ciaio inox, il cristallo e l'ottone offrono un
    dell’apparato motore e delle puleg-          dell’esterno di detto vano ma non                                                                                                          impatto estetico davvero notevole e con-
    ge di rinvio a persone estranee al           oltre il limite delle difese e delle reti                                                                                                  sentono agli architetti di sbizzarrirsi stu-
    servizio di manutenzione e di sorve-         di protezione.                                                                                                                             diando soluzioni davvero piacevoli ed in-
                                                                                                                                                                                            novative.
                                                                          Vacanze in città                                                                                                                            15
                                                                                                                                                                                               Mercoledì 11 Luglio 2012




                                                                                                                                                                                    Il check up dell'auto
                                                                                                                                                                                    prima della partenza
                                                                                                                                                                                    per un viaggio sicuro




Pelle e capelli lucenti anche in piscina                                                                                                                                                Se per le proprie vacanze si desidera




S
                                                                                                                                                                                    la più totale libertà di orari e di movimen-


                                               I trattamenti e le precauzioni per difendersi dal sole e dal cloro
                                                                                                                                                                                    to, la scelta del mezzo di trasporto non
           ole, vita all’aria aperta, pisci-                                                                                                                                        può che ricadere sull'auto, che deve pe-
           na: con il caldo dell'estate                                                                                                                                             rò garantire anche la massima sicurezza
           come resistere al fascino del-                                                                                                                                           nel corso di tutto il viaggio. Soprattutto
           la piscina per trascorrere il                                                                                               rappresentare un rischio non solo dal        se si prevede di utilizzarlo per molte ore,
           proprio tempo libero e rende-                                                                                               punto di vista estetico, ma anche da         è fondamentale effettuare un check up
re più rilassanti e piacevoli i giorni pas-                                                                                            quello della salute. La scelta della pro-    completo del veicolo affidandosi a pro-
sati in città? Quando ci si prepara a                                                                                                  tezione solare è in questo caso fonda-       fessionisti in grado di garantirne la totale
lunghi periodi dedicati alla tintarella, il                                                                                            mentale e deve essere effettuata in          efficienza. Tra i principali controlli da ef-
pensiero va subito alla pelle, che deve                                                                                                base alle caratteristiche individuali,       fettuare quelli relativi allo stato dei vari
essere adeguatamente protetta per                                                                                                      meglio se su consiglio medico. Sce-          liquidi, con eventuale rabbocco o sosti-
trarre massimo beneficio dall’esposi-                                                                                                  gliete una protezione resistente all’ac-     tuzione. Fondamentale anche il controllo
zione solare e risultare, a fine stagio-                                                                                               qua, in modo tale da essere al sicuro        dei freni e delle gomme, tra i principali
ne, abbronzata e seducente. Lunghe                                                                                                     anche durante i lunghi bagni in pisci-       responsabili della sicurezza del veicolo.
esposizioni al sole e lunghi bagni in                                                                                                  na, senza il pensiero di doversi co-         Pneumatici consumati possono infatti
piscina possono però danneggiare la                                                                                                    spargere di crema dopo ogni tuffo e          non riuscire a garantire la corretta ade-
pelle o comportare rischi per la salute:                                                                                               senza il rischio di trascorrere troppo       renza della macchina sull'asfalto, in par-
entrambi i pericoli possono essere                                                                                                     tempo senza protezioni. L'acqua, in-         ticolare in caso di maltempo. Da non
scongiurati con un'adeguata attenzio-                                                                                                  fatti, riflette i raggi solari rendendo la   sottovalutare il controllo dei tergicristalli
ne e cura per il proprio corpo e con                                                                                                   protezione ancor più importante du-          e l'eventuale sostituzione: le gomme che
l'utilizzo dei prodotti adatti non solo                                                                                                rante il bagno. La cura della pelle non      proteggono il vetro con l'usura si consu-
per la pelle, ma anche per i capelli.                                                                                                  si esaurisce però con la protezione          mano e i tergicristalli potrebbero non
   L’azione aggressiva del sole e del          dare a dopo la vacanza o comunque          per contrastare la formazione di nodi.       solare: dopo l’esposizione agli agenti       essere in grado di garantire la giusta visi-
cloro delle piscine non hanno effetti          dopo il periodo estivo extenscion e        Se comunque i capelli appariranno            aggressivi l’epidermide potrebbe ri-         bilità in caso di pioggia. Per garantire aria
negativi solo sull’epidermide: non bi-         tinte aggressive. Dopo ogni bagno, è       secchi e sfibrati alla fine della stagio-    sultare secca o poco lucente.                sana all'interno dell'auto occorre provve-
sogna sottovalutare nemmeno i ca-              importante ricordarsi di sciacquare        ne, valutate la possibilità di un ulterio-      In questi casi, anche dopo una pia-       dere al controllo e all'eventuale sostitu-
pelli, che rischiano di risultare danneg-      sempre i capelli con acqua dolce, per      re taglio per rinvigorirli, provvedendo      cevole giornata in piscina si può porre      zione dei filtri dell'aria, che di norma van-
giati, secchi e sfibrati dopo molti gior-      eliminare il cloro che si deposita sui     nuovamente a un ciclo di trattamenti         rimedio, con impacchi e prodotti spe-        no cambiati ogni quindicimila km. Il
ni trascorsi in piscina o sotto al sole.       capelli, che li può seccare e rovinare.    di bellezza.                                 cifici. Uno scrub delicato, anziché por-     check up dovrebbe infine comprendere
Alcuni accorgimenti possono essere             Ci vorrà poi molto tempo per riuscire         Se i capelli non risultano rovinati si    tare via l’abbronzatura, servirà a con-      le luci, anch'esse responsabili della sicu-
attuati già prima della partenza, come         a tornare a condizioni di salute ottima-   può provvedere al ritocco della tinta;       ferire nuova lucentezza alla pelle,          rezza del veicolo. Per una ulteriore garan-
l’utilizzo di trattamenti di bellezza spe-     li: meglio quindi prevenire con piccoli    in caso contrario meglio aspettare an-       mentre applicare prodotti idratanti fa-      zia di assistenza si consiglia di salvare e
cifici e l’applicazione di balsami luci-       accorgimenti e l'uso di prodotti ade-      cora un po’. Se la protezione dei ca-        rà il resto. Per migliorare le condizioni    portare con sè il numero di telefono del
danti.                                         guati. Utilizzate, per il lavaggio, pro-   pelli è importante, ancor di più lo è        di salute dell’epidermide anche a pri-       soccorso stradale, per rimediare rapida-
   Meglio effettuare un leggero taglio,        dotti delicati e ricordate di spazzolare   quella della pelle, per la quale la con-     ma vista, è inoltre importante mante-        mente a qualsiasi imprevisto.
per eliminare le doppie punte, e riman-        accuratamente la chioma ogni sera,         tinua esposizione ai raggi solari può        nere una dieta sana ed equilibrata.
16                                                                                             Animali
 Colpi di calore, a rischio anche i cani
              Mercoledì 11 Luglio 2012




 Cucce coibentate per il confort degli amici a 4 zampe                                                                                                       TEMPERATURE TROPPO ELEVATE



 V
 Pagine a cura di Martina Pugno                                                                                                                              Come difendere Fido dal caldo eccessivo
              entilatori, aria condi-                                                                                                                            I cani non sono in grado di espellere il calore eccessivo con la
              zionata e deumidi-                                                                                                                             traspirazione e cercano di mantenere la giusta temperatura (per i
              fcatori sono risorse                                                                                                                           cani la temperatura normale è pari a 38,5°C mentre superati i 39
              preziose per contra-                                                                                                                           °C si valuta come stato febbrile) aumentando la frequenza respi-
              stare il caldo: a pa-                                                                                                                          ratoria e utilizzando la lingua come "radiatore". Ma il sistema non
              tirlo, però, non solo                                                                                                                          è molto efficiente e induce inoltre un aumento indesiderato della
solo gli umani ma anche i loro                                                                                                                               frequenza cardiaca già molto più alta di quella dell'uomo perché
amici a quattro zampe.                                                                                                                                       inversamente proporzionale al peso dell'animale. Pericoloso per
   A patire le temperature eleva-                                                                                                                            l'uomo, il colpo di calore è rischioso anche per il cane: è impor-
te sono soprattutto i cani di pro-                                                                                                                           tante, nel corso della stagione estiva, riuscire a mettere in atto
venienza nordica, dal fitto pelo,                                                                                                                            tutti gli accorgimenti necessari ad evitare che l'amico a quattro
ma anche quelli anziani e i cuc-                                                                                                                             zampe ne sia soggetto, in particolare in caso di animali particolar-
cioli, nonchè le razze che pre-                                                                                                                              mente sensibili al calore e abituati a vivere all'aperto. Acqua e
sentano di natura setto nasale                                                                                                                               cibo freschi e zone d'ombra sono elementi che non devono mai
schiacciato e difficoltà respirato-                                                                                                                          mancare, mentre le uscite e il gioco dovrebbero essere rimandati
rie. In tutti questi casi occorre                                                                                                                            ad orari nei quali il sole non sia più a picco. E' importante saper
prestare l'adeguata attenzione                                                                                                                               riconoscere i sintomi del colpo di calore, per poter intervenire
per evitare che i cani siano sog-                                                                                                                            tempestivamente ed evitare spiacevoli conseguenze per il cane.
getti a colpi di calore, che po-                                                                                                                             Le spie di un aumento eccessivo della temperatura corporea sono
trebbero anche provocare di-                                                                                                                                 una respirazione molto affannosa, salivazione abbondante, vomi-
sturbi fisici e svenimenti.                                                                                                                                  to, diarrea, battito cardiaco accelerato, gengive arrossate e talvol-
   Per aiutarli ad affrontare il pe-     d'ombra è fondamentale, ma è          Costruzioni la Cuccia Zampa,           perature rigide a mettere in diffi-    ta crisi convulsive. Se noti questi sintomi è necessario contattare
riodo estivo sono sufficienti al-        possibile anche rendere la cuc-       unica cuccia studiata per garan-       coltà gli amici a quattro zampe.       il veterinario: nel frattempo, aiuta il tuo cane portandolo al fresco
cuni piccoli accorgimenti: ga-           cia più accogliente e ideale risto-   tire al cane il massimo confort        In questo caso saranno in grado        e cercando di calmarlo, bagnandolo con acqua fresca, ma non
rantire la presenza di acqua fre-        ro nei mesi estivi.                   abitativo. Tutte le casette Zampa      di mantenere l'ambiente interno        freddissima per evitare un sbalzo di temperatura eccessivo: puoi
sca e, se all'aperto, di zone               Nasce da un'idea di Zanesi         sono coibentate con Eps da 5           caldo a sufficienza per garantire      anche immergerlo per pochi minuti nella vasca se è in grado di
                                                                               cm (a richiesta anche spessori         il massimo confort del cane ed         stare seduto oppure avvolgerlo in panni umidi, assicurandoti che
                                                                               maggiori), il quale offre un rifugio   evitare qualsiasi problema di sa-      l'acqua vada a contatto con la pelle e non si limiti a bagnare il
                                                                               sicuro che garantisce il massimo       lute, in particolare per animali       manto.
                                                                               riparo dal freddo e dalle intem-       abituati a climi caldi o caratteriz-
                                                                               perie. Le casette coibentate           zati da pelo corto. Le cucce coi-
                                                                               consentono non solo di avere           bentate sono inoltre in grado di
                                                                               una temperatura interna ottima-        impreziosire i giardini e i terrazzi
                                                                               le in ogni stagione, ma sono an-       nei quali vengono inseriti, deco-
                                                                               che in grado di offrire una totale     rando e donando un tocco di
                                                                               impermeabilità all'acqua, una          allegra personalità.
                                                                               barriera all'umidità del suolo            Per evitare che il cane subisca
                                                                               (causa di patologie alle articola-     colpi di calore è bene spostare,
                                                                               zioni) ed elimina l'effetto con-       se possibile, l'orario dell'usuale
                                                                               densa che è la principale causa        passeggiata al mattino presto o
                                                                               della formazione di muffe (alcu-       in serata, quando il sole non sa-
                                                                               ne di queste possono essere            rà più a picco e le temperature si
                                                                               nocive per la salute del cane          saranno almeno in parte raffred-
                                                                               causando allergie). Utilissime         date: questi accorgimenti per-
                                                                               per proteggere dal caldo i cani,       metteranno anche all'animale di
                                                                               le cucce coibentate sono altret-       muoversi con più soddisfazione
                                                                               tanto importanti in inverno,           e sfruttare appieno il tempo a
                                                                               quando possono essere le tem-          disposizione per fare del moto.
    ENTRA CON NOI NEL MONDO
                              DI BARBISELLE
Da circa 100 anni la Famiglia      che oggi, insieme con la figlia       viene conferito alla Cooperati-
Quaini è proprietaria e gestisce   Elisabetta, è stata dimensionata     va Latteria Soresina per essere
l'azienda agricola Barbiselle.     per cogliere le sfide future.         trasformato nel famoso formag-
Lodovico è stato il fondato-                                            gio DOP Grana Padano e Pro-
re dell’azienda con la moglie      Le scelte di oggi: genetica di       volone. L’azienda conta piu’ di
Giannina e i suoi sette figli tra   grande livello, eccellente pro-      1.000 capi di bestiame.
cui Paolo che ha prose-                   duttività e qualità del
guito negli anni il la-                      latte, buone rotazio-      I cavalli da trotto allevati in
voro del padre                               ni colturali, qualità      azienda e portati alle compe-
ingrandendo                                  dei foraggi, rispetto e    tizioni sportive sono una tradi-
l’azienda                                   tutela dell’ambiente,       zione di Barbiselle che è anche
                                          rispetto delle persone        stazione di monta equina corre-
                                          che lavorano in azienda       data da laboratorio per il conge-
                                           (12 persone) .               lamento del seme.

                                           I nostri animali: vacche     Un piccolo gregge di pecore di
                                           da latte di razza Hol-       razza Suffolk arricchiscono il
                                          stein, manze e torelli, i     paesaggio.
                                          cavalli, le pecore di raz-
                                         za suffolk vivono con noi      Le rotazioni colturali sono im-
                                         nella pace di una grande       postate al servizio della stalla e
                                          cascina immersa nel ver-      contemplano la coltivazione del
                                           de della pianura del fiu-     mais da foraggio e da granella,
                                           me Po.                       cereali autunno vernini come il il
                                          L’azienda si estende su       loietto e il tritticale da fienagio-     da sinistra in alto Paolo Quaini e Celebi. Sotto da sinistra Elisabetta Quaini, Vanessa e Burim
                                         una superficie di circa 300     ne e per insilaggio. Una vasta
                                       ettari interamente irrigabili.   estensione e’ dedicata alla col-
                                      L’attivita’ principale è la       tura dell’erba medica. L’azienda
                                   produzione di latte, con 450
                                   vacche in mungitura. Il latte
                                                                        consente l’autonomia produtti-
                                                                        va e prodotti eccellenti.
                                                                                                                                            ENERGIA PULITA
                                                                                                                Da dicembre 2010, un impianto per la pro-        fabbisogno aziendale e in parte immessa in
                                                                                                                duzione di energia rinnovabile da fonte so-      rete per la vendita. Questo tipo di iniziative
                                                                                                                lare è stato installato sui tetti delle stalle   vengono adottate sempre piu’ dalle azien-
                                                                                                                per soddisfare il fabbisogno aziendale di        de agricole nella nostra regione anche per
                                                                                                                energia e abbattere le emissioni di anidride     raggiungere gli obiettivi di produzione di
                                                                                                                carbonica.                                       energia da fonti rinnovabili fissati dal Go-
                                                                                                                Parte dell’energia viene riutilizzata per il     verno Italiano.




Veduta aerea dell'Azienda Agricola Barbiselle




                                                                                                              Barbiselle Goldsun Mikela


                                                                                                                             GLI STAGE PRESSO L'AZIENDA
                                                                                                                                AGRICO BARBISELLE
                                                                                                                     L'azienda Barbiselle collabora con varie scuole e istituti universitari,
                                                                                                                     organizzando stage formativi presso la propria struttura.
                                                                                                                     Di seguito ecco alcuni istituti con cui Barbiselle collabora:
                                                                                                                     • Istituto Tecnico Agrario "Stanga" - Via Milano 24 - Cremona, Italy
                                                                                                                     • Università degli Studi di Parma - Via Università 12 - Parma, Italy
                                                                                                                     • Maison Familiale Rurale-4 Route de la Roche - Bournezeau,France




 Cascina Barbiselle - Persico Dosimo (CR) E-mail: info@barbiselle.it
 Tel. 0372.54071 - Fax: +39 0372.493249
 casella PEC: barbiselle@casellapec.info - www.barbiselle.it
18               Mercoledì 11 Luglio 2012                                             lo
                                                                                               SPORT
     La Pomì Casalmaggiore ingaggia l’attaccante Alessandra Guatelli
        VOLLEY A2


       Nuovo importante colpo di mercato della Pomì                 de desiderio di riscatto. L’offerta della Pomì ha                de squadra, con motivate ambizioni. Un onore far
    Casalmaggiore, che ha ufficializzato l’Ingaggio di              subito trovato la mia piena adesione: giocare a                  parte di questo progetto, darò tutta me stessa per
    Alessandra Guatelli (nella foto), attaccante di posto           Casalmaggiore, oltre a ritrovare tanti amici, Lucia              centrare un grande traguardo».
    quattro che si aggiunge a Lucia Bacchi.                         Bacchi e Massimo Boselli Botturi in primis, mi per-                Alessandra Guatelli è nata a Mantova il 19 maggio
       «Arrivo alla Pomì molto motivata - ha commentato             metterà di avvicinarmi a casa e alla mia famiglia. Mi            1983 e ha iniziato a giocare nel Curtatone (arrivando
    la giocatrice mantovana sul sito della società - a              sono sposata da poco e voglio coltivare la mia gran-             ache in A2). Successivamente a giocato a Ostiano,
    Monza c’erano molte aspettative in chiave promozio-             de passione ma al contempo non trascurare i miei                 Carpi, Modena (in A1) e nell’ultima stagione era a
    ne, aver mancato l’obiettivo ha creato in me un gran-           affetti. A Casalmaggiore stanno allestendo una gran-             Monza in B1.




                      La Cremo punta sul bomber Djuric
Quasi certa la conferma di Alfonso tra i pali, mentre più complicata appare quella di Le Noci. Piace Berrettoni



       PRIMA DIVISIONE In arrivo dal Cesena (in comproprietà con il Parma) sarà la nuova punta centrale


S
                        di Matteo Volpi                                                                                                                                                                 ZOOM
          i chiama Milan Djuric, bosniaco classe ’90, il                                                                                                                                               Non è escluso
                                                                                                                                                                                                      il girone unico
          nuovo centravanti della Cremonese versione
          2012-2013. Il neodiesse Moreno Zocchi ha,
          infatti, trovato l’accordo per accaparrarsi metà
          del cartellino (il resto dovrebbe restare al Parma)                                                                                                                                            Sono 61 i club già iscritti
di quello che sarà il nuovo pivot offensivo dello scacchie-                                                                                                                                           alla stagione 2012-2013 di
re di mister Brevi, dall’alto dei suoi 198 centimetri di                                                                                                                                              Lega Pro: 28 in Prima Divisione
altezza. Nella stagione 2010-2011 Djuric (in forza al                                                                                                                                                 e 33 in Seconda Divisione,
Crotone) è stato premiato con il premio “Top gol serie                                                                                                                                                mentre per sedici squadre il
Bwin awards”, in quanto autorete della rete più bella                                                                                                                                                 destino è ancora incerto.
della stagione grazie ad uno splendida rovesciata contro                                                                                                                                              Diventa sempre più concreta
l’Empoli. Invitiamo, a tal proposito, gli appassionati gri-                                                                                                                                           la possibilità del girone unico.
giorossi a prenderne visione su Youtube. Al Cesena, per                                                                                                                                                  Ecco le squadre regolar-
contro, approderà il giovane Alessandro Favalli, che avrà                                                                                                                                             mente iscritte in Prima
così la meritatissima opportunità di potersi cimentare                                                                                                                                                Divisione: AlbinoLeffe, Avel-
con il campionato cadetto. Un traguardo importante per                                                                                                                                                lino, Barletta, Benevento,
il terzino mancino di San Giovanni in Croce, a cui va il                                                                                                                                              Carrarese, Carpi, Catanzaro,
nostro più sincero in bocca al lupo per una entusiasman-                                                                                                                                              Cremonese, Cuneo, Feralpi-
te carriera. Il Cesena, secondo indiscrezioni riportate nei                                                                                                                                           Salò, Frosinone, Gubbio,
giorni scorsi sulla Gazzetta dello Sport, avrebbe messo                                                                                                                                               Lumezzane, Nocerina, Paga-
sul piatto anche il centrocampista croato Damjan                                                                                                                                                      nese, Pavia, Perugia, Pisa,
Djokovic. Per la mediana, confermato Degeri e in attesa                                                                                                                                               Portogruaro, Prato, Reggiana,
del rinnovo ufficiale di capitan Fietta, l’altro nome che                                                                                                Milan Djuric con la maglia del Croton
                                                                                                                                                                                                      San       Marino,      Sorrento,
resta caldo è quello di Magallanes del Cittadella. Tra i                                                                                                                (foto www.fccrotone.it)       SüdTirol, Trapani, Tritium, Via-
pali, invece, prende quota la conferma di Enrico Alfonso,                                                                                                                                             reggio, Vicenza. Le squadre a
per la quale Zocchi ha trovato un accordo di massima                                                                                                                                                  rischio sono Andria, Como,
con l’Inter. Se così fosse, potrebbe svanire l’interesse           prestito di Beppe Le Noci (legato ancora da un anno di             resta papabile il nome di Murolo, coriaceo centrale clas-       Foggia, Latina, Sira-cusa,
sponsorizzato da alcuni siti nei confronti di Concetti (ex         contratto con gli scaligeri), ma anche di Emanuele                 se ’83 dello Spezia che Zocchi ben conosce, così come           Treviso. La situazione più diffi-
Pergo, ora della Nocerina), al fine di promuovere il baby          Berrettoni su cui gli emissari grigiorossi hanno messo gli         quelli di Visconti (in uscita dal fallito Piacenza) e del       cile è quella dell’Andria, men-
Galli come secondo, dopo il sofferto addio a Giorgio               occhi, ma per il quale ci sarà da vincere la concorrenza           baby-prodigio Adrian Liberacki, esterno polacco classe          tre il Treviso dovrebbe risolve-
Bianchi. Sempre tra i nomi caldi, sono avviati i contatti          di diverse pretendenti. Per la difesa, in attesa di cono-          ’94, che tuttavia potrebbe essere valutato come ancora          re i propri problemi.
con il Verona per discutere dell’eventuale rinnovo del             scere le risposte di Minelli e Cesar in tema di rinnovo,           troppo giovane per sostituire l’altro.

SERIE D
Il trasferimento della società a Crema è stato tanto veloce, quanto inatteso                                                               ATLETICA Juarez, argento tricolore
Pizzighettone, scomparsa dolorosa
    D’accordo gli hurrà per il Pergocrema, che di fatto rina-      cemente stupisce come nel giro di due sole riunioni si sia
                                                                                                                                           Maria Chiara Rizzi 6ª nel martello
                                                                                                                                             Edizione dei Campionati italiani di atletica ricchi di
                                                                                                                                          spunti interessanti, a partire dalla conferma di Donato
sce dalle proprie ceneri con il nome nostalgico di                 presa questa decisione. Forse non a cuor leggero, di sicuro            e Greco a livello internazionale nel salto triplo e la
Pergolettese 1932, ma un requiem per il Pizzighettone non          senza grossi ripensamenti, se è vero che è stata ratificata in         bocciatura olimpica (non senza polemiche) di Andrew
interessa a nessuno? Come spesso accade, la storia la              meno di 72 ore. Alla base della decisione della famiglia               Howe, che ha sì vinto i 200 metri, ma con un tempo
scrivono i vincitori e il rischio è di non considerare un sacri-   Fogliazza, pare, la mancanza di aiuti esterni per la causa             superiore (solo 11 centesimi!) rispetto al limite fissato
ficio sportivo che dovrebbe destare quanto meno stupore            biancoceleste. Tradotto, meglio fondersi, che andare avanti            per andare a Londra. Sulla pista di Bressanone si è
per come si è consumato. A sparire non è soltanto una              da soli e per inerzia. La piazza non l’ha presa bene, anche            cimentato con successo l’italo-cubano di Rivolta
squadra di calcio, infatti, ma un club che tra gli anni ’90 e il   se i tifosi storici, maligna qualcuno, erano ormai rimasti solo        d’Adda, Isalbet Juarez (nella foto), che nel 400 metri
2000 è stato considerato un modello di gestione, program-          in cinque e poco potevano dinnanzi a scelte obbligate. Se              piani ha vinto la propria batteria in 47”19 (secondo
mazione e risultati. Soprattutto a scomparire è quella che         non altro il vecchio cuore del “Pice” può anche battere nel            tempo assoluto) e in finale ha ceduto solo all’azzurro
nell’ultimo quindicennio è stata la terza forza della nostra       settore giovanile: alle viste un tentativo di mantenere                Claudio Licciardello, correndo in un ottimo 46”44. Un
provincia, un club quasi centenario. Il raffronto tra il fu        Pulcini, Esordienti e Giovanissimi. Tutti e tre i team con il          argento di valore, che fa ben sperare per il futuro. In
Pizzighettone e il Pergo (declinato in Pergocrema o in             nome di Real Pizzighettone. Esperimento già provato in                 gara anche Maria Chiara Rizzi (Cremona Sportiva
Pergolettese) numericamente è impietoso: il Pice, nato nel         passato, che potrebbe lenire in parte la nostalgia. Intanto            Arvedi), giunta sesta nella finale del martello con la
1919, era arrivato a spegnere 93 candeline; i gialloblu “can-      Valerio Brandi, ex cervello del Pice, passa alla Tritium in C1.        misura di 54,27. Oro all’azzurra Silvia Salis.
nibali”, solo 80. Non è solo una questione di cifre: sempli-                                                   Giovanni Gardani
                                                                                                             19      Sport                                                                             Mercoledì 11 Luglio 2012




Romagnoli: «Vogliamo ancora crescere»
Umberto Viti dell’Eridanea è già proiettato alle Olimpiadi di Londra: «La convocazione di Raineri è meritatissima»



CANOTTAGGIO L’allenatore della Baldesio è comunque molto soddisfatto dei risultati ottenuti nel Festival dei Giovani

D
                di Federico Contini                                                                                                                                                  più da vicino i dettagli di questa nostra bella real-
                                                                                                                    Jonas                              Marcello                      tà». Tra pochi giorni, comunque, è già tempo della
                                                                                                                    Vacchelli                          Caldonazzo
            a venerdì 6 a domenica 8 luglio, presso                                                                                                                                  manifestazione internazionale più importante per il
            Corgeno di Vergiate, si è svolto il                                                                                                                                      canottaggio: le Olimpiadi. Un appuntamento
            “Festival dei Giovani”, ovvero l’appunta-                                                                                                                                dove, secondo Romagnoli, l'Italia è ben rappre-
            mento per eccellenza nel panorama                                                                                                                                        sentata: «La compagine azzurra è sì un’incognita,
            nazionale del canottaggio giovanile. La                                                                                                                                  ma la grande esperienza della squadra e del
manifestazione ha coinvolto molte società remiere,                                                                                                                                   “nostro” campione Simone Raineri, può garantire
provenienti da tutta Italia, con la Baldesio, Flora ed                                                                                                                               di certo la finale. Prima di Londra 2012 però ci
Eridania a portare alto il nome di Cremona e                  Luca                                                                                                                   sarà un altro grande appuntamento, i mondiali
Casalmaggiore, con ottimi risultati. Giancarlo                Sanguanini                                                                                                             Under 23, dove tre atleti cremonesi difenderanno
Romagnoli, allenatore della squadra della Baldesio,                                                                                                                                  i colori azzurri: Michele Manzoli, il giovane atleta
si è detto molto soddisfatto dei risultati ottenuti dai                                                                                                                              della Baldesio che può ripercorrere le orme di
suoi ragazzi: «E’ andata proprio bene! Ci siamo                                                                                                                                      Simone, Gabriele Cagna, professionista delle
piazzati al 19° posto nella classifica generale per                                                                                                                                  Fiamme Gialle e Lorenzo Cortesi, riserva nei Pesi
società su ben 124 squadre partecipanti e consi-                                                                                                                                     Leggeri e sempre della Baldesio» Giovani talenti
derando che il risultato è dato anche dal numero di                                                                                                                                  che crescono, ma che, secondo Umberto Viti
atleti in gara, possiamo ritenerci davvero soddi-                                                                                                                                    della Canottieri Eridania «sono davvero difficili da
sfatti. I nostri giovani erano 16, i quali hanno otte-                                                                                                                               trovare in realtà piccole come Casalmaggiore.
nuto 6 ori, 6 argenti e 6 bronzi. Queste medaglie                                                                                                                                    Molti giovani si avvicinano ancora al nostro sport,
sono frutto di una grande preparazione, curata da                                                                                                                                    ma molte cose sono cambiate rispetto al passato
Lorenza Romagnoli e Luca Manzoli, i quali hanno               Mariglen                                                                                                               e solo il professionismo garantisce la possibilità di
                                                              Xhepa                                                                                                                  emergere». Viti, storico allenatore di Simone
seguito questi ragazzi, portandoli a raggiungere
questi importanti traguardi». Romagnoli comunque                                                                                                                                     Raineri, prosegue: «Trovare un altro Raineri è diffi-
nutre una speranza: «Sarebbe davvero importante             noi. E’ importante trovare nuove leve per il futuro          farci conoscere ancora di più - prosegue l’allena-          cilissimo; da noi ci sono giovani interessanti, ma
riuscire a portare, nelle prossime edizioni, ben            di questo sport a Cremona e la Canottieri Baldesio,          tore - domani nell’ambito dei “Giovedì d’estate”,           lui è unico. La convocazione per i prossimi Giochi
20-25 atleti, per competere con società che anno-           grazie alla sua organizzazione e al suo spirito di           saremo presenti con un gazebo nel centro cittadi-           Olimpici è una grandissima soddisfazione, un tra-
verano fra le loro fila molti più ragazzi rispetto a        aggregazione, sembra riuscire nell’intento. Per              no e chiunque fosse interessato, può conoscere              guardo che Simone merita completamente».

LE MEDAGLIE
Nel prezioso bottino anche 6 argenti e 6 bronzi. Sul podio sono salite la Canottieri Flora e l’Eridanea
Sono sei gli ori conquistati dalla Canottieri Baldesio
    I nostri ragazzi si sono ben comportati al         conquistata da Marcello Caldonazzo con l’otto             donazzo, Pietro Bonetta e Jonas Vacchelli e dal
Festival dei Giovani e molti di loro sono saliti sul   nella gara per le rappresentative regionali. Pietro       quattro di coppia Allievi C di Andrea Ferrari,
podio. Hanno vinto la medaglia d’oro nella cate-       Bonetta (Baldesio) ha conquistato la medaglia             Matteo Mazzolini, Antonio Feraboli e Corrado
goria Cadetti nel singolo 7,20 Jonas                                 d’argento nel singolo 7,20 cadetti,         Vitali. Completano il medagliere della società di
Vacchelli e Marcello Caldonazzo                                      mentre nella categoria Allievi c sono       via del Porto Alessandro Pini, Andrea Ferrari,
per la Baldesio, Mariglen Xhepa e                                    arrivate altre due medaglie d’argen-        Corrado Vitali, Jacopo Murabito e Federica
Luca Sanguanini per l’Eridanea. Le                                   to per la Baldesio grazie a Miriam          Cortesi, che hanno vinto la medaglia di bronzo
altre medaglie d’oro per la Canottieri                               Vacchelli e Matteo Mazzolini.               nelle rispettive categorie. Medaglia d’argento
Baldesio sono arrivate grazie alle                                   Ancora un argento per Francesco             per Alice Rossi della Canottieri Flora nel singo-
ottime prestazioni di Miriam                                         Coppola, (Baldesio) nel singolo             lo 7,20 Cadetti femmine. Alice ha vinto anche un
Vacchelli che vince le gare del sin-                                 Allievi B1.                                 bronzo giungendo terza con il quattro di coppia
golo e del 7,20 Allievi C e di                                          Le altre due medaglie d’argento          della Lombardia. Infine, Thomas Ruberti
Federica Cortesi nella categoria                                     per la Baldesio sono state conqui-          (Eridanea) ha vinto l’argento nel singolo Allievi,
                                                                                                                                                                          Federica                            Miriam
Allievi B1. La sesta medaglia d’oro                                  state dal quattro di coppia Cadetti         mentre Andrea Di Tomaso ha conquistato il                Cortesi                             Vacchelli
per i colori della Baldesio è stata        Giancarlo Romagnoli       di Paolo Taveggia, Marcello Cal-            bronzo nel singolo allievi B2.




   Zinetti-Massarini vincono al Casc
                             Nella gara regionale a coppie battuti in finale i parmensi Paglioli e Grazioli                                                                           Gara regionale individuale
                                                                                                                                                                                      Venerdì le finali
                                                                                                                                                                                      a “Le Querce”
           di Massimo Malfatto                                                                                                          pelli-Zucchelli negli ottavi di finale e         A soli venti giorni di distanza dal memo-
                                                                                                                                        successivamente si liberavano age-            rial “Camillo Milanesi” il centro sportivo di
      Finalmente una buona notizia per                                                                                                  volmente (doppio 12-1!) prima di              Pieve d’Olmi si prepara a vivere un altro
   la canottieri Flora, spettatore non                                                                                                  Maccagnola-Vignaroli e poi dei bre-           importante appuntamento boccistico: infatti
   pagante di una annata insoddisfa-                                                                                                    sciani Morbini-Pedroni. Match di              venerdì 13 è previsto l’epilogo della Targa
   cente e poco gratificante. Nel 26°                                                                                                   finale molto equilibrato dove la              “Le Querce”, gara regionale individuale. A
   trofeo Cral aziende sanitarie, 16°                                                                                                   spuntavano, dopo ben tredici tor-             questa classica dell’estate cremonese,
   memorial Adriano Ceruti e 2° Dino                                                                                                    nate di gioco che fanno capire                giunta alla sua diciannovesima edizione,
   Foroni, gara regionale organizzata                                                                                                   quanto abbiano dovuto scavare nel             hanno partecipato 176 giocatori (cinque
   dalla omonima bocciofila di via Po-                                                                                                  profondo Zinetti e il buon “Edo” per          gironi in meno dello scorso anno!) che per
   stumia, sul gradino più alto del po-                                                                                                 avere la meglio sugli emiliani e me-          due settimane si sono date battaglia per la
   dio sono saliti Pierino Zinetti ed                                                                                                   ritarsi la vittoria. Oculata la direzio-      conquista di un posto in finale.
   Edoardo Massarini, al loro secondo                                                                                                   ne di gara Gabriele Ceriati che è                Nelle batterie, tra gli altri, note positive
   successo stagionale. Percorso con                                                                                                    stato coadiuvato dagli arbitri di fina-       per Lanfredi, Maccagnola, Bedani, Betti,
   strade tortuose per i rivieraschi che                                                                                                le Massimo Barbisotti e Giancarlo             Fattebene e Laura Ghizzoni.
   eliminavano Visconti-Rossi (12-7),                                                                                                   Bongiorni, il comitato provinciale               La fase finale, sotto la direzione di Ennio
                                               Zinetti e Massarini (primi classificati)          Paglioli e Grazioli (secondo posto)
   quindi superavano sul filo di lana i                                                                                                 FIB era rappresentato dal suo pre-            Clementi, inizierà alle ore 19 con spareggi e
   compagni di società Seniga-Bas-             semifinale dove la lettura tecnica da        disinvolto e tranquillo il percorso dei     sidente Giovanni Piccioni e dal re-           semifinali in programma al Fadigati ed alle
   setti per poi imporsi su Contini e          parte degli emiliani ha lasciato mol-        parmensi Rodolfo Grazioli e Giu-            sponsabile arbitrale Ennio Clemen-            Querce dove è prevista la conclusione della
   Peschiera per 12-9 al termine di una        to a desiderare. Sicuramente più             seppe Paglioli che battevano Ca-            ti, perfetta l’organizzazione.                manifestazione.


   fAnIno ALquAtI Nell’ultima edizione della notturna, tanto pubblico, emozioni ed un ottimo livello di gioco

                                          Nanni e Signorini: trionfo alla Bissolati
         Splendidi vincitori nel 2010,                                                                                                                            na”, all’incirca con le stesse
    nuovo acuto quest’anno: stiamo                                                                                                                                caratteristiche, ma per i dettagli
    parlando di Alfonso Nanni e                                                                                                                                   è prematuro parlarne. Ha diretto
    Paolo Signorini, due prestigiose                                                                                                                              la gara Moreno Gualtieri assisti-
    firme sul tetto più alto del podio     società, 39 comitati provinciali e       catori di casa che poi cedevano        è dipanata per nove tornate            to da Ennio Clementi. Alle pre-
    del 50° trofeo “Fanino Alquati”.       10 regionali. Nelle batterie le          negli ottavi contro Manuelli-          (durata ben 36 minuti!) sulla tra-     miazioni presenti, tra gli altri,
    La “notturna” è stata una altale-      poche note positive per i nostri         Formicone (12-9), dopo essersi         dizionale corsia 3: vittoria di        l’assessore regionale Gianni
    na di emozioni con giocate ad          bocciofili sono arrivate dalle cor-      trovati in vantaggio 9-3! Marcia       Nanni e Signorini per 12-6. Sono       Rossoni, il delegato allo sport
    alto livello che hanno tenuto con      sie dei bocciodromi Ferroviario e        inarrestabile per Nanni-Signorini      da poco passate le quattro del         del comune Marcello Ventura, il
    il fiato sospeso il numeroso pub-      Comunale grazie ai successi di           che eliminavano Selogna-Rossi,         mattino quando cala il sipario su      ct della nazionale Angelo
    blico fino alle prime ore del mat-     Guglieri-Galantini e di Miglioli-        Luraghi-Viscusi, Fracassetti-          questa l’ultima “Fanino”, ma per       Papandrea ed i presidenti dei
    tino. Ben 224 le coppie iscritte       Lanfredi. Il caso ha voluto che le       Travellini, Barilani-Paone e al        le bocce notturne cremonesi            comitati Giovanni Piccioni e
    (alla fine saranno 18 in totale i      due formazioni si incontrassero          capolinea trovavano Luca Nadini        non è la fine, perchè verrà sosti-     Franco Stabilini.                         Alfonso Nanni e Paolo Signorini
    forfait!) in rappresentanza di 118     nello “spareggio” vinto dai gio-         e Daniel Tarantino. Finale che si      tuita dalla “notturna di Cremo-                                     MM           primi classificati nella notturna
20              Mercoledì 11 Luglio 2012                                                                                Sport

                                                             La Vanoli ripartirà da coach Caja e da Milic
BASKET SERIE A



                                                             Dopo aver garantito un’altra stagione nella massima serie, la società pensa ora ad allestire la squadra
                                                               Dopo aver sudato le proverbiali sette camicie, la        Per ora l’unico giocatore che se ne è andato è Tabu,        Treviso sarà regolarmente al via, la massima serie
                                                            dirigenza della Vanoli Basket ha garantito un altro         tornato a Cantù, mentre tutti gli altri sono potenzial-     sarà composta da 17 squadre (senza ripescaggi). In
                                                            campionato di serie A a Cremona. Un premio alla             mente a disposizione della società, compreso Jason          caso di forfait dei trevigiani, rimarranno sedici.
                                                            passione dei numerosi tifosi biancoblu, reso possibile      Rich, il giocatore della svolta nella scorsa stagione.         NEWS Intanto, la neopromossa Enel Basket
                                                            dal grande sforzo compiuto da Aldo Vanoli e dai suoi        Alla fine, delle società a rischio iscrizione, solo il      Brindisi ha un nuovo direttore sportivo: si tratta del
                                                            compagni di viaggio. Assicurata la stagione, ora l’at-      Teramo Basket non c’è più. La società biancorossa,          bolognese Renato Nicolai (49 anni). Sarà la forma-
                                                            tenzione di sposta sul mercato. Punto di partenza è la      infatti, non ha depositato la polizza fideiussoria da       zione bulgara del Lukoil Academic Sofia, infine,
                                                            conferma di coach Caja, che a Cremona ha colto due          350mila euro e l’affiliazione di 18 mila euro alla          l’avversaria della Pallacanestro Cantù nel primo
                                                            salvezze importanti e che ha dimostrato di essere in        Federazione pallacanestro, quindi dopo nove anni in         turno dei qualifying rounds di Eurolega, in program-
                                                            grande sintonia sia con la squadra che con i tifosi.        serie A scompare dal panorama cestistico nazionale.         ma dal 25 al 28 settembre . La sfida, alla portata dei
  Marko Milic                                               Altro punto fermo dovrebbe essere il capitano Milic,        Anche Treviso, che sembraba a rischio, pare sia riu-        canturini, è la rivincita del match andato in scena
  a canestro                                                che avrebbe rinunciato ad alcune offerte interessanti,      scita a salvarsi, ma dopo aver effettuato l’iscrizione,     nella 2004-2005 che precluse a Cantù l’accesso
                                                            per nell’attesa di giocare ancora per la Vanoli Basket.     deve ricevere il via libera dagli organi federali. Se       alla seconda fase di Eurocup.




Tricolori su pista dalle emozioni forti
CICLISMO A Fiorenzuola trionfo nella velocità Allieve di Elena Bissolati, con Miriam Vece al terzo posto




C
                                                                                                                                                                      Pedretti ha colto a Colzate
      di Fortunato Chiodo                                                                                                 se con 270 promesse provenienti                 NEWS
                                                                                                                          da 20 regioni d’Italia, prologo
            ampionati italiani gio-                                                                                       della Sei Giorni delle Rose, che


                                                                                                                                                                     il quarto successo stagionale
            vanili su pista molto                                                                                         decolla dal 10 al 15 luglio.
            combattuti, andati in                                                                                         Nell’inseguimento donne Allieve il
            scena al velodromo”                                                                                           titolo italiano se lo è aggiudicato
            Attilio Pavesi” di Fio-                                                                                       Silvia Persico (Valcar Pbm), che
renzuola d’Arda (Piacenza). Ad                                                                                            ha fermato il cronometro sul                 Il giovane di belle speranze Giovanni Pedretti (CC Cremonese-
inaugurare la serie di titoli sono                                                                                        tempo di 2’43”679. Ma è nella             Arvedi) reduce dal quarto posto della sfida tricolore nell’insegui-
stati gli Allievi della Lombardia A                                                                                       velocità Allieve che sono arrivate        mento, ha vinto a Colzate (Bergamo) la prima prova del Giro del-
(Gianmarco Begnoni, Giacomo                                                                                               le più grandi soddisfazione: il tito-     la Valle Seriana, una cronometro di sette chilometri di salita. Ha
Garavaglia, Alessio Fazzolari e                                                                                           lo tricolore è andato alla cremo-         fermato il “tic tac” in 9’29” 91, media 44,218km/h, distanziando
Matteo Moschetti) con il tempo di                                                                                         nese Elena Bissolati (Pineta              di 6” il piemontese Federico Burchio (Lions Cycling Team) e di 7”
3’ 30”471, davanti al Piemonte                                                                                            Rosa), che ha sconfitto per 2-0 in        l’orobico Sergey Rostovtsev (Valeriana ). E’ il quarto trionfo della
(Filippo Ganna, Matteo Som-                                                                                               finale la fresca campionessa del          stagione per Pedretti, diretto dal team manager Rabbaglio.
brero, Gabriele Raco e Davide                                                                                             Keirin, Martina Alzini (Cesano               • GUARNIERI QUARTO AL GIRO D’AUSTRIA Ti aspetti Ja-
Ostorero), secondo in 3’32”215,                                                                                           Maderno). Ha completato il podio          copo Guarnieri, che è vicino a celebrare la sua prima vittoria sta-
mentre il podio è stato completa-                                                                                         lombardo, Mirian Vece (Valcar             gionale, dopo innumerevoli scomodi posti d’onore, ma il velocista
to dal Veneto A (3’32”908) con                                                                                            Pbm) che ha sconfitto nella finale        ci ha lasciato il groppo in gola… Per la cronaca la volata è stata
Attilio Viviani, Enrico Zanoncello,                                                                                       per il terzo e quarto posto Claudia       ad appannaggio dell’azzurro Sacha Modolo, 25 enne trevigiano
                                            Il podio della velocità Allieve                                                                                         della Colnago-Csf, pilotato sino ai 200 metri dal compagno di
Edoardo Affini e Carloalberto                                                                                             Cretti (Mulinello). Successo
                                            (foto www.teamvalcar.it)                                                                                                squadra Delle Stelle, sfrecciando nella 6° tappa del Giro d’ Austria
Giordani. Quarto posto del quar-                                                                                          abruzzese nel torneo di velocità
tetto della Lombardia B con il                                                                                            Allievi con Matteo Del Rosario            con arrivo a Melk, davanti a Colli, Napoletano e Guarnieri (Astana
cremonese Giovanni Pedretti (3’            (Molinello). Nell’analoga prova        veneto Riccardo Chimenton               (Pedale Teate). Infine, la chiusura       Pro Team). Nell’ultimo sprint di Vienna, successo di Daniele Colli
35”). Nel Kerin Allieve, debutto           maschile, invece, il successo è        (Maerne-Olmo), che ha avuto la          con l’Americana Allievi che ha            (Type), mentre il danese Jakob Fuglsang (RadioShack) ha vinto il
nelle gare tricolori delle nostre          andato al toscano Vincenzo             meglio sul lombardo Alessandro          proclamato campioni d’Italia i            Giro d’Austria. Guarnieri ha ancora tante occasioni per riscattarsi,
Mirian Vece (Team Valcar) e Elena          Albanese, che ha gabbato il lazia-     Baldassare (Team Barblanco).            lombardi Gianmarco Begnoni                a cominciare dal Giro di Polonia, gara a tappe World Tour (10-16
Bissolati (Pianeta Rosa)) all’esor-        le Daniel Marcellusi e il piemonte-    Nella corsa a punti Allievi maschi-     (Aspiratori Otelli) e Alessio             luglio), ultimo test prima della Vuelta di Spagna (18-8 - 9-9).
dio in questa categoria, hanno             se Simone Costellato. Torneo di        li e femminili, oro alla veneta         Fazzolari (Ciclamanti Senago),               • GIRO DONNEALLA VOS E’ finito con il trionfo della fuori-
dovuto inchinarsi alla forte atleta        velocità Esordienti: nelle Donne è     Nicole    Bertoluzzi      (Vecchia      d’argento per la coppia veneta            classe olandese Marianne Vos (Rabobank) il Giro d’Italia donne
lombarda Martina Alzini (Cesano            andato in scena lo stesso film         Fontana), mentre il titolo italiano     Attilio Viviani ed Enrico Zanon-          2012. L’ ultima tappa da Sarnico a Bergamo è stata vinta dalla
Maderno) che conquista il titolo           della corsa a punti, la piemontese     maschile è andato al veronese           cello, compagni della Luc                 svedese Emma Joansson proprio davanti alla maglia rosa di Vos.



                                                                                                                                                                     Tour del France Wiggins
italiano, davanti all’emiliana Sara        Elisa Raimondi ha messo in fila        Leonardo Fedrigo (Bovolone).            Bovolone. In vetta al medagliere
Franceschelli (Viner Factory) e            Jessica Raimondi (Molinello).          Lombardia protagonista nell’ulti-       troviamo la Lombardia (5 ori, 2
alla lombarda Sara Wackermann              Nella gara maschile, ha trionfato il   ma giornata sull’anello valdarde-       argenti e 5 bronzi).




                                             Roger Federer è tornato il re del tennis                                                                                al riposo in maglia gialla
SPORT WEEK

                                                                                                                                                                        Ieri primo giorno di riposo al Tour de
                                               Il tennis ha ritrovato il suo re. Si chiama Roger       mando di essere la più forte quando sta bene.                France, turbato da un sospetto caso di
                                            Federer e a Wimbledon ha vinto per la settima                 • FORMULA 1 Un’occasione persa. Cedendo                   doping. Arrestato in un albergo di Bou-
                                            volta (battuto in 4 set il beniamino di casa Murrey),      nel finale a Webber nel Gp di Gran Bretagna, il fer-         rg en Bresse, il francese Rémy Di Gré-
                                            arrivando a un totale di 17 tornei del Grande Slam         rarista Alonso non ha preso il largo nella classifica        gorio della Cofidis. Oggi la corsa ri-
                                            vinti (un record). Sull’erba londinese, lo svizzero ha     piloti e la corsa di Silverstone ha ribadito che la Red      prende con la Macon-Bellegarde Val-
                                            giocato ai suoi massimi livello ed è tornato con           Bull è ancora una candidata al titolo. In classifica         serine di 194,5 km. In maglia gialla c’è
                                            merito in vetta alla classifica mondiale, ennesima         ora Fernando Alonso ha 129 punti, 13 in più di Mark          il britannico Bradley Wigging (uno dei
                                            perla di una carriera favolosa. Ma non è finita:           Webber, mentre Sebastian Vettel è staccato di 29             favoriti, nella foto) che lunedì ha domi-
                                            Roger vuole vincere ancora a Londra il torneo              punti. Prossimo appuntamento il 22 luglio a                  nato la tappa a cronometro di 41,5 km.
                                            olimpico e punta al successo anche ai prossimi Us          Hockenheim per il Gp di Germania.                                CLASSIFICA 1) Bradley Wiggins
                                            Open, sfruttando il calo di Nadal e Djokovic, che             • MOTOMONDIALE Sul circuito del Sachsen-                  (Gbr), 2) Cadel Evans (Aus) a 1’53”, 3) Christopher Froome (Gbr)
                                            non possono reggere il confronto con l’elvetico a          ring in Germania, colpo nella MotoGp di Pedrosa,             a 2’07”, 4) Vincenzo Nibali (Ita) a 2’23‚” 5) Denis Menchov (Rus)
                                            livello tecnico. Anche in campo femminile, il tennis       che torna così in lizza per il titolo. Male Stoner,          3’02”, 6) Haimar Zubeldia (Spa) a 3’19”, 7) Maxime Minfort (Bel) a
                                            ha ritrovato una grande campionessa: Serena                caduto nel finale, che lascia così via libera a              4’23”, 8) Tejay Van Garderen (Usa) a 5’14”.
                                            Williams ha vinto il suo quinto Wimbledon, confer-         Lorenzo, leader solitario della classifica.
                                                                    A proposito di...                                                                                                                                     21
                                                                                                                                                                                                   Mercoledì 11 Luglio 2012




                                                                                                        a cura di




Abbinamento enogastronomico: il dolce
                                                                                       Damiano Domenico Palumbo




L
                                                                                                                                                                                                 di Ermanna Allevi, naturopata,
                                                                                                                                                                                                               diplomata Riza

           A FRUTTA: la frutta va
           poco d’accordo con il
           vino. Con la frutta aspra
           (arance, pompelmi, limo-
           ni) il vino non si accom-
pagna , anche con la stessa uva
                                                                                                                               Damiano Domenico Palumbo e
non lega. Le banane si possono
                                                                                                                            la sua famiglia si occupano di vino
accompagnare al moscato, come
                                                                                                                            da generazioni. Relatore e docente
la macedonia purchè sia compo-
                                                                                                                            in molti corsi dedicati al vino, for-
sta da frutti amabili. Con le pesche
                                                                                                                            maggi, olio extravergine. Ha col-
si usa servire il bracchetto d’Ac-
                                                                                                                            laborato con diversi Istituti Alber-
qui. La frutta secca si accompagna
                                                                                                                            ghieri sia Regionale che Statali. E’
con dei vini rossi di medio corpo o                                                                                         stato coordinatore responsabile di

                                                                                                                                                                      EUFRASIA
con dei vini liquorosi. È comunque                                                                                          Associazioni gastronomiche.
buona regola che, se la frutta non

                                                                                                                                                                      euphrasia officinalis
è preceduta dal dolce, possiamo
accompagnarla con vini bianchi,
rosati o rossi amabili o abbastan-        crumiri, pani speziati, il pan pepa-    prevale non si riesce ad abbinare         re una buona crostata o pasticce-             Anticamente si credeva che questa pianta fosse
za dolci. Se la frutta viene prece-       to di Siena e tanti altri. A questi     un vino. Tutte le guarnizioni di frut-    ria secca a cui potere abbinare un        l'unico rimedio per coloro che si trovavano con la vista
duta dal dolce, il vino deve essere       dolci solitamente abbiniamo dei         ti aspri (arance, kiwi, pompelmo) o       buon vino passito. Quando pen-            indebolita dall'età, ma dopo l'invenzione degli occhia-
più impegnativo ed è bene propor-         vini passiti liquorosi dal Recio-       altri frutti aciduli non si abbinano al   siamo al dolce in un pranzo dob-          li, perdette, a tal proposito, il merito dell'essere unico
re dei vini liquorosi dolci. La frutta    to di Soave, Vin Santo Tosca-           vino. Con i dolci fritti bomboloni,       biamo studiare bene la sequenza           rimedio. E' una pianta semiparassita: utilizza altre erbe
molte volte concorre come guarni-         no, l’Albana di Romagna, l’Alea-        chiacchiere, crespelle ben si abbi-       dei piatti e le temperature di servi-     per sopravvivere. Il suo nome deriva dal greco e signi-
zione di dolci, in questo caso l’ab-      tico dell’Elba, il Moscato di Pan-      nano vini abbocati freschi e mossi        zio dei vini.                             fica: gioia, appartiene alla famiglia delle Scrophularia-
binamento deve dare la preceden-          telleria, la Malvasia delle Lipari.     prosecco amabile, cartizze, ver-                                                    ceae e per il concetto di “Segnatura”(medici ed erbo-
za agli ingredienti del dolce. Se la      I dolci a pasta morbida lo stori-       naccia serra patrona. Con la frut-        IL VINO IN CUCINA Nella prepa-            risti antichi utilizzavano il legame del potere curativo
frutta accompagna dei formaggi,           co panettone di Milano, il pando-       ta candita, ai marron glaces, alla        razione di alcuni piatti si utilizza il   di una pianta con i movimenti planetari, lo studio dello
come il grana con le pere, noi dob-       ro di Verona, tutti i dolci a base di   cassata siciliana, ai dolci a base di     vino , come abbinamento è con-            zodiaco, l'aspetto morfologico della pianta e la sua
biamo pensare al formaggio e alle         pan di Spagna, compreso il Tirami-      ricotta e di marzapane si abbinano        siglibile utizzare lo stesso vino o       relazione con l' organo del corpo umano che rappre-
sue caratteristiche.                      sù ben si accompagnano con vini         bene i vini liquorosi secchi. Ricor-      vino più giovane e fresco, ma della       sentava e questo la rendeva atta alla cura dell'organo
                                          freschi dolci di media gradazione       diamoci che con la torta al ciocco-       stessa tipologia. In alcuni casi,         stesso) l'eufrasia nei suoi fiori ha una macchia colora-
IL GELATO: alcune persone usano           spumanti o non, come il Mosca-          lato vino e cacao non vanno d’ac-         questo diventa difficile per esem-        ta al centro, che può ricordare l'occhio, da questo si
accompagnarlo con un vino liquo-          to d’Asti, l’Asti spumante, il Brac-    cordo, come con la torta a base           pio con delle scaloppine al mar-          può risalire alle sue proprietà per cui è nota. Ma sarà
roso, personalmente quando gusto          chetto d’Acqui, la Vernaccia di         di agrumi, la torta d’arance o con        sala è improponibile abbinare del         S. Hildegarda (studiosa ed erborista tedesca) che rico-
un buon gelato amo farlo segui-           Serrapatrona, l’Albana di Roma-         i mandarini il vino non lega. Il mio      marsala al piatto consiglio di evi-       noscerà a questa pianta proprietà curative anche per
re con un bicchiere d’acqua. È da         gna. Ai dolci cremosi abbiniamo         consiglio e durante una cena dopo         denziare i sapori pincipali del piat-     la pelle e per la cura delle ferite. A tal proposito si con-
dire che un gelato al cioccolato o        malvasie, moscati, Aleatico non         avere mangiato un buon brasato            to e procedere con l’ abbinamento.        sigliano bagni con infuso di eufrasia a persone con
alla frutta non si addice al vino.        spumanti. Dobbiamo dire che, se è       al barolo di non fare mai seguire                                                   pelli sensibili agli agenti atmosferici o facilmente arros-
                                          presente una crema liquorosa que-       dolci semifreddi a cui si abbinano        Ora voglio presentarvi il vino che        sabili. I francesi la chiamano “ casse lunette”, ovve-
I DOLCI: è importante chiarire che        sta tenderà a sovrapporsi al vino.      moscati o bracchetti vini serviti a       ho assaggiato martedi 14 Marzo            ro: spezza occhiali, ma è conosciuta anche con il suo
con i dolci vanno serviti i vini dolci,   Se nel dolce il gusto del cacao         temperature basse, ma di propor-          alle ore 13,00-                           nome inglese “Eyebright” (splendore degli occhi) per
non i vini secchi. Lo spumante che                                                                                                                                    le apprezzate proprietà calmanti sulle irritazioni degli
accompagna i dolci deve essere                                                                                                                                        occhi. Con il termine “Eufrasia Officinalis” ci si riferi-
uno spumante dolce, non secco.
Un tempo si abbinavano gli spu-               FRANCIACORTA                                               Questo vino è ottenuto da un bland di Chardon-
                                                                                                         nay 80% e pinot nero 20%. Ha una gradazione
                                                                                                                                                                      sce ad un numero vasto di questa specie, essendo
                                                                                                                                                                      una pianta che muta facilmente, essa si manifesta in
manti, lo champagne. Ma questi
erano amabili, dolci, oggi gli spu-           EXTRA BRUT 2005                                            alcolica di 12,5 gradi ed è prodotto dall’Azienda
                                                                                                         Agricola Ferghettina di Erbusco BS.
                                                                                                                                                                      varie specie, ormai classificate per specie e sottospe-
                                                                                                                                                                      cie e tutte hanno le stesse proprietà medicamentose.
manti, lo champagne sono secchi                                                                          Il vino è stato servito ad una temperatura di 7              Il suo gusto spiccatamente amaro la rendevano adatta
e li si serve con piatti secchi. Quan-                                                                   gradi e la bottiglia è stata aperta al momento.              come pianta digestiva. Contiene olio essenziale, tan-
to ho detto sembra banale, scon-                                                                         Il vino si presenta con un bel colore giallo paglie-         nino, resina, aucuboside, glucoside. Nota per le sue
tato, eppure quante volte mi capita                                                                      rino, molto limpido, un perlage di bollicine fine,           proprietà astringenti, antiinfiammatorie oculari e nasa-
sentire e vedere persone che con il                                                                      numerose e persistenti.                                      li, aperitive e digestive. L'eufrasia rafforza l'acutezza
dolce abbinano un ottimo Francia-                                                                        Il profumo è molto intenso e persistente, è un pro-          della vista, corregge le miopie, facilita l'adattamento
corta Brut o uno champagne, ser-                                                                         fumo ampio di frutta bianca, ben evidente la mela            dell'occhio alla luce troppo intensa. Può essere utiliz-
vito magari in belle grandi coppe                                                                        matura, sentore di crosta di pane, vaniglia, man-            zata come antiinfiammatorio della zona oculare, allevia
come si usava un tempo. Un vino                                                                          dorla, spezie, frutta candita. In bocca è uno spu-           i sintomi della congiuntivite infettiva e attenua le irri-
viene definito dolce se contiene da                                                                      mante dal sapore intenso e persistente di buon               tazione dovute a prolungata esposizione solare o alle
50 a 100 grammi di zucchero per                                                                          corpo, buona freschezza e ottimo equilibrio. Que-            lampade abbronzanti. E' utile anche per infiammazioni
litro. È definito liquoroso un vino                                                                      sto spumante è affinato per 72 mesi e sono state             e congestione della pelle e delle mucose. Gli studi far-
con contenuto di alcool superio-                                                                         prodotte 8000 bottiglie, è pronto da bersi. E uno            macologici non riportano tossicità né effetti collatera-
re a 17 gradi. Le tipologie di dolci                                                                     spumante da tutto pasto data la struttura e la per-          li riguardanti questa pianta (eccetto una ipersensibili-
sono tante vediamo di divider-                                                                           sonalita del vino. Ottimo con branzino al forno,             tà individuale), ma è bene non utilizzarla in gravidanza
le didatticamente in quattro cate-                                                                       crostacei, formaggi stagionati, è lo spumante per            e nell'allattamento.
gorie: dolci secchi, dolci a pasta                                                                       le occasioni importanti..Lazienda Ferghettina è
morbida, dolci cremosi, dolci frit-                                                                      oggi in Franciacorta una delle realta piu interes-              In Liguria viene chiamata: Erba per i oeggi, Erba
ti. I dolci secchi sono presenti in                                                                      santi e produce diverse tipologie di spumante, il            pei oci; in Lombardia: Seghersola selvatica, Brusa-
tutte le regioni del nostro paese e                                                                      piu rappresentativo è sicuramente Extra brut.                fer; in Veneto: Ocialina, Lumini; in Toscana: Eufrae-
sono i più tradizionali dagli ama-                                                                       Buona degustazione                                           sia, Eufragia.
retti, ai cantucci, biscotti secchi, i
22              Mercoledì 11 Luglio 2012
                                                                          Gite Fuori Porta
A cura di Laura Bosio
                                                                                                   VAL TREBBIA
                                                                                                    Trebbia, il corso d’acqua più pulito d’Italia
                                                                                                      La bella stagione risveglia il desiderio di                                                      perché non presenta rapide né dislivelli
                                                                                                   tuffarsi in acque limpide e fresche. Quale                                                          pericolosi, la corrente è blanda e ci si può
                                                                                                   meta migliore, allora, del fiume Trebbia,                                                           anche sistemare con l'ombrellone. Le
                                                                                                   una delle mete preferite da tutti gli abitanti                                                      spiaggette più note, a sud di Bobbio, sono
                                                                                                   delle province di Cremona e Piacenza, ma                                                            quelle di San Salvatore e della Berlina, di
                                                                                                   anche di Milano, Pavia, Lodi, ecc. Il Treb-                                                         facile accesso.
                                                                                                   bia sgorga alle falde del monte Prelà, 1.406                                                           A volte per accedere alle spiagge mi-
                                                                                                   metri di roccia d'Appennino ligure e corre                                                          gliori è necessario guadare alcuni tratti del
                                                                                                   fino al Po per 118 chilometri. Un fiume-                                                            fiume. Per questo è d'obbligo dotarsi di
                                                                                                   merletto, che si rilassa dalle serpentine                                                           calzature adatte che diano una buona pre-
                                                                                                   solo nel tratto medio e basso, dopo aver                                                            sa sul fondale roccioso.
                                                                                                   lasciato Bobbio, la piccola capitale della                                                             Munendosi di maschera e boccaglio si
                                                                                                   val Trebbia, per dirigersi verso Rivergaro. È                                                       può fare dell'ottimo snorkeling osservando
                                                                                                   un fiume che non conosce inquinamento,             il borgo di Marsaglia, caratterizzato da         Barbi, Cavedani e Trote che nuotano paci-
                                                                                                   tanto che è noto per essere uno dei più            strette anse, grotte e vegetazione fitta.        ficamente nelle anse create dal fiume dove
                                                                                                   puliti d'Italia. Il tratto più spettacolare del       Il fiume nella stagione estiva è preso        la profondità dell'acqua può raggiungere
                                                                                                   Trebbia è quello che da Bobbio risale verso        d'assalto dai bagnanti, tanti i milanesi,        anche i 3 metri.




Bobbio, una storia lungo il fiume
                                                                                                                                                                                                        DA VEDERE


E’ uno dei centri più significativi della provincia di Piacenza. Da vedere: il Ponte Vecchio, il santuario e il castello

N
             oto per essere uno dei centro storici                                                                                          mentale e barocca raccoglie all’interno buone
             più significativi della provincia di Pia-                                                                                      opere d’arte, come pure il Vescovado del XIV-XV
             cenza, il comune di Bobbio si colloca                                                                                          secolo, e i numerosi palazzi patrizi, tra cui il Pa-
             nel cuore delle colline piacentine e                                                                                           lazzo Brugnatelli.
             sulle rive del fiume Trebbia.                                                                                                  Da visitare anche il castello eretto da Corradino                 ABBAZIA DI SAN COLOMBANO
Tra i principali monumenti di questo centro                                                                                                 Malalspina all’inizio del XV secolo, e il caratteri-           Il Museo dell’Abbazia, recentemente
spicca il Ponte Vecchio, chiamato anche “Gob-                                                                                               stico centro storico con le strette vie. Infine, ap-        ampliato e restaurato raccoglie notevoli
bo” o “del diavolo”, lungo 280 metri e con 11                                                                                               pena fuori dal nucleo centrale del paese, si può            opere e oggetti d’arte di epoca romana,
archi diseguali fra loro. Entrando in paese, a si-                                                                                          vedere il Convento di San Francesco, costruito              medievale e rinascimentale. Dall’ala sud
nistra s’incontra il Santuario della Madonna                                                                                                nel XIII secolo e chiuso in età napoleonica. Sulle          del chiostro, l’unica che conserva il por-
dell’Aiuto, eretto nel XVII secolo su edificio pre-                                                                                         montagne circostanti si alternano fertili campi             ticato originario, si accede al Museo
cedente. Entrando in Via Garibaldi e imboccan-                                                                                              coltivati a pascolo e fitti boschi in cui trovano ri-       della Città, che offre percorsi didattici
do a destra Via del Pozzo, si raggiunge Piazza                                                                                              fugio tanti animali e in cui si sviluppano molte            multimediali.
S. Fara, dove si affaccia uno degli edifici religio-                                                                                        varietà vegetali. Gli insediamenti umani sono rari
si più significativi della provincia: l’Abbazia di                                                                                          e sopravvivono, sparsi qua e là, edifici in pietre e             BASILICA DI SAN COLOMBANO
San Colombano. Rifatta nel XV secolo, conser-                                                                                               in sassi che testimoniano una civiltà montanara                Costruita nella seconda parte del
va interessanti affreschi e mosaici anche se                                                                                                ancora legata all’alta Val Trebbia. Percorrendo la          ‘400, sopra la chiesa conventuale ante-
l’intero complesso, che un tempo prevedeva                                                                                                  statale 45 della Val Trebbia in direzione Piacenza          riore al 1000. Contiene affreschi di Ber-
molteplici servizi, oggi è stato un pò snaturato                                                                                            si arriva all’Orrido di Barberino sul Trebbia, a            nardino Lanzani (1527) e un coro ligneo
poiché oggi ospita locali scolastici. Annesso vi                                                                                            Mezzano Scotti e poi a Perino da dove si può                in stile gotico (1488).
                                                                                                   Veduta di Bobbio
è il relativo museo a cui si accede attraverso la                                                                                           raggiungere la caratteristica Pietra Parcellara o
loggia trecentesca.                                                                                                                         la Val Perino, con gli antichi abitati di Aglio e                            DUOMO
Anche il Duomo, rimaneggiato in epoca rinasci-                                                                                              Pradovera ed il diroccato Castello d’Erbia.                   Edificato nel sec.XI, presenta una de-
                                                                                                                                                                                                        corazione moderna nelle tre navate e
UN PO’ DI STORIA                                                                                                                                                           LA CUCINA                    una settecentesca nel presbiterio e nella
                                                                                                                                                                                                        cupola del transetto.
  La zona di Bobbio era già abitata nell'Età della pietra e ven-
  ne successivamente popolata da insediamenti liguri, quindi              Dai salumi nostrani                                                                                                                        PONTE VECCHIO
                                                                                                                                                                                                           Detto anche Gobbo per il particolare

                                                                          ai pregiati tartufi
  dai Galli, fino all'arrivo dei Romani. Quando nella seconda
  metà del VI secolo i Longobardi scesero in Italia il presidio                                                                                                                                         profilo. Di età romanica con rifacimenti
  romano di Bobium venne assegnato al duca Sundrarit, che                                                                                                                                               successivi, è lungo 280 metri e con 11
  prese in concessione anche le saline. La storia di Bobbio è                                                                                                                                           archi diseguali tra loro.
  connessa dall'Alto Medioevo con la costruzione dell'Abba-                  Nelle botteghe del centro storico è possibi-
  zia di San Colombano nel 614.                                           le trovare numerosi prodotti tipici della zona,                                                                                        CASTELLO MALASPINA
  Con la caduta del Regno longobardo ad opera dei Franchi di              dai vini di produzione locale alle marmellate o al                                                                               Eretto nel sec.XIV° sulla collina domi-
  Carlo Magno (774), il monastero ricevette ulteriori benefici            miele biologici prodotti da aziende locali. Ma si                                                                             nante il borgo, consiste di un poderoso
  dal nuovo sovrano. Nel 1014, grazie all'interessamento                  trova anche un’ampia scelta dei salumi nostrani                                                                               mastio centrale, due torri minori di servi-
  dell'imperatore Enrico II, divenne sede vescovile ed ottenne            oppure dolci e prodotti da forno, come le gusto-                                                                              zio e conserva ancora intatte le mura di-
  il titolo di città. Il primo comune si formò nel XII secolo e nel       se ciambelline salate o la famosa torta di mador-                                                                             fensive. Dagli spalti si gode di una vista
  1176 partecipò con il suo esercito alla battaglia di Legnano.           le. Non dimentichiamo poi i profumatissimi fun-                                                                               panoramica sul centro storico della città.
  Nel 1304 diviene Signoria sotto Corradino Malaspina che vi              ghi porcini raccolti sulle montagne circostanti, e i
  costruì il castello sopra l'antico monastero protoromanico.             pregiatissimi tartufi.                                                                                                             SANTUARIO DELLA MADONNA
  Nel 1516 si trasformò in Marchesato sotto i Dal Verme. Dal                 Nelle taverne e nei ristoranti si possono invece                                       I maccheroni alla Bobbiese                        DELL’AIUTO
  1801 la città venne annessa alla Francia. Nel 1815, caduto              assaggiare i piatti più tipici delle terre del Trebbia.                                                                          Ingloba i resti della primitiva chiesa
  l'Impero Napoleonico, tornò ai Savoia e divenne capoluogo               Da gustare i maccheroni alla bobbiese, con pasta              possibile gustare anche in altri periodi dell'anno.             del XV° secolo decorata con un’immagi-
  dell'omonima provincia, compresa nella Divisione di Geno-               fresca fatta a mano utilizzando l’ago da maglia,              Passando ai dolci, non si può non provare l'otti-               ne affrescata della Madonna che nel
  va. Durante la Seconda guerra mondiale, venne liberata dal              condita con un sugo di stracotto. Un altro piatto             mo croccante fatto con mandorle e zucchero al                   1611 stillò sudore dalla fronte. Il Santua-
  movimento resistenziale locale nell'estate del 1944.                    tradizionale sono le lumache alla bobbiese, pre-              quale le sapienti mani dei produttori locali sanno              rio nelle forme attuali del barocco classi-
                                                                          parazione tipica della vigilia di Natale ma che è             dare forme sorprendenti.                                        co, fu completato nel 1641.




12 LUGLIO 1555
Il papa Paolo IV istituì
                                                                                                                            14 LUGLIO 1789 - LA PRESA DELLA BASTIGLIA
                                                                                                                              Gli insorti espugnarono la fortezza per procurarsi la polvere da sparo.
il primo ghetto ebreo                                                                                                             In quel momento nella prigione vi erano soltanto sette detenuti
   Il 12 luglio del 1555 il papa Paolo IV, al seco-                                                                          tottomila fucili e qualche cannone; non trovarono, tut-       Seguì un violento combattimento che causò diversi
lo Giovanni Pietro Carafa, con la bolla Cum ni-                                                                              tavia, la polvere da sparo. Questa fu la motivazione          morti. Cercando di evitare un massacro reciproco,
mis absurdum, revocò tutti i diritti concessi agli                                                                           che li spinse ad assalire la prigione-fortezza della Ba-      Launey ordinò ai suoi uomini di cessare il fuoco, e gli
ebrei romani ed ordinò l'istituzione del ghetto,                                                                             stiglia, nella quale erano tenuti in custodia solamente       insorti riuscirono così ad occupare la prigione-fortezza
chiamato "serraglio degli ebrei", facendolo sor-                                                                             sette detenuti. Pierre-Augustin Hulin prese la guida          (che venne poi completamente smantellata).
gere nel rione Sant'Angelo accanto al Teatro di                                                                              degli insorti, e una folla sempre più numerosa raggiun-          Le cause di questa rivoluzione ebbero radici pro-
Marcello. Fu scelta questa zona perché la co-                                                                                se la fortezza chiedendo la consegna della prigione.          fonde: già da tempo dal punto di vista economico la
munità ebraica vi dimorava ormai prevalente-                                                                                 Bernard-René Jordan de Launay (il Governatore della           Francia era in crisi. Il pane era il cibo principale per la
mente e ne costituiva la maggioranza della po-                                                                               prigione) trovandosi circondato, cercò inizialmente di        maggior parte della popolazione e per acquistarlo una
polazione. Oltre all'obbligo di risiedere all'inter-             Era il 14 luglio 1789 quando a Parigi fu espugnata la       trovare una soluzione pacifica ricevendo alcuni rap-          famiglia spendeva dal 50% all'80% del proprio reddi-
no del ghetto, gli ebrei, come prescritto dal pa-             Bastiglia - simbolo dell'Ancien Régime - operazione            presentati degli insorti, con i quali cercò di negoziare.     to. Accanto a tutto questo, gli sprechi della Reggia Di
ragrafo tre della bolla, dovevano portare un di-              che diede il via alla Rivoluzione Francese. Fu il popolo       La trattativa si protrasse per lungo tempo mentre             Versailles erano pagati con le tasse dei poveri; a ciò si
stintivo che li rendesse sempre riconoscibili: un             ad assaltare la fortezza, allo scopo di procurarsi armi e      all'esterno la folla continuava ad aumentare fino a           sommavano anche le spese per la guerra con la Inghil-
berretto gli uomini, un altro segno di facile rico-           munizioni. Quella stessa mattina gli insorti avevano at-       quando, verso le 13.30, le catene del ponte levatoio          terra. Tutto ciò aveva contribuito a creare una situazio-
noscimento le donne, entrambi di colore glau-                 taccato l'Hôtel des Invalides con l'obiettivo di procu-        vennero tagliate e gli insorti riuscirono a penetrare nel     ne di grande tensione in tutta la Francia, esplosa poi
co[1] (glauci coloris).                                       rarsi delle armi. Si impossessarono così di circa ven-         cortile interno, scontrandosi con la Guardia svizzera.        nella Rivoluzione Francese.\
                                 Le ricette di Nonna Felicita                                                                                                                                      23
                                                                                                                                                                             Mercoledì 11 Luglio 2012




            Insalata di riso integrale con peperoni                                                                                                             Sformatini d’orzo
                           INGREDIENTI                                   PREPARAZIONE
                                                                                                                                              PREPARAZIONE
                                                                                                                                                                    con asparagi
                           4 PERSONE                      • Fate cuocere il riso integrale in
                                                          una pentola con acqua bollente                                                      • Mettete l'orzo in un colino, sciacquatelo sotto l'acqua cor-
                           • 70 g di riso integrale                                                                                           rente, cuocetelo nel brodo in ebollizione per circa 20 minuti a
                                                          • In un tegame antiaderente
                           • Uno scalogno                                                                                                     fuoco basso, salatelo e scolatelo.
                                                          mettete a soffriggere l’olio e lo
                           • Un cucchiaino d’olio                                                                                             • Intanto pulite gli asparagi, eliminate la parte finale del gambo
                                                          scalogno tritato finemente.
                             extra vergine d’oliva                                                                                            e lavateli Cuoceteli al vapore per10 minuti, tagliate le punte e
                                                          • Versate il riso e fatelo insapo-
                           • Mezza bustina di zafferano                                                                                       tenetele da parte.
                                                          rire, aggiungete il vino bianco e
                           • Mezzo bicchiere di vino      fatelo evaporare a fiamma alta.
                                                                                                INGREDIENTI - 2 PERSONE                       • Tritate finemente i gambi e mescolateli con l'olio, il parmigia-
                             bianco secco                 • Fate mantecare col formag-          • 120 g di orzo perlato                       no, il succo del limone, un pizzico di noce moscata e uno di
                           • 3 pezzi di peperone          gio grattugiato e lasciate ripo-      • 1,2 litri di brodo vegetale                 sale, in modo da ottenere un composto cremoso.
                             sott’olio sgocciolati        sare il riso coperto per qual-        • 450 g di asparagi                           • Condite l'orzo con la crema di asparagi, suddividetelo in 4
                           • Parmigiano Reggiano          che minuto.                           • Un limone                                   stampini della capacita di 3 dl rivestiti con carta da forno e
                           • Una fetta di formaggio       • Servite decorando con il for-       • 20 g di parmigiano grattugiato              passateli nel forno caldo a 200 °C per 15 minuti.
                             a pasta morbida              maggio tagliato a strisce sottili e   • 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva     • Sformateli sui piatti individuali, decorate con le punte di
                                                          con i peperoni grigliati sott’olio    • Noce moscata e Sale                         asparagi tenute da parte e con erba cipollina tagliuzzata.




Pasta con le vongole al profumo di zafferano                                                                                                Maccheroni al pesto rosso
                                                                                                                                                           INGREDIENTI 4 PERSONE
                                                                                                                                            • 320 g di maccheroni             • 2 mazzetti di basilico
                                                                                                                                            • 100 g di mandorle               • 50 g di pecorino grattugiato
                                                                                                                                              gia pelate e tostate            • 1/2 bicchiere di olio
                                                                                                                                            • 3 spicchi di aglio               extravergine di oliva
                                                                                                                                            • 700 g di pomodori maturi        • Sale e pepe

INGREDIENTI                                                                                                                                 PREPARAZIONE
4 PERSONE                                                                                                                                   • Spellate i pomodori,
                                                                                                                                            quindi apriteli a meta e pri-
• 350 g di penne
                                                                                                                                            vateli dei semi e dell'acqua
• 3 cucchiai di
                                                                                                                                            di vegetazione e tagliateli
 olio extravergine
                                                                                                                                            grossolanamente.
• 280 g di vongole                                                                                                                          • Mettete le mandorle in un
  al naturale                                                                                                                               mixer e frullatele con una
• Zafferano                                                                                                                                 presa di sale, l'aglio sbuc-
• Prezzemolo                                                                                                                                ciato e le foglie di basilico,
• Aglio                                                                                                                                     fino a ottenere un compo-
PREPARAZIONE                                                                                                                                sto molto omogeneo.
                                                                                                                                            • Unite i pomodori al
• Tagliate uno spic-                                                                                                                        composto di mandorle e
chio d'aglio a fettine                                                                                                                      azionate di nuovo il mi-
e stufatelo con un po'                                                                                                                      xer. Al termine, i pomodo-
d'acqua.                                                                                                                                    ri dovranno rimanere a
• Aggiungere l’olio, il                                                                                                                     pezzettini.
liquido di conservazione                                                                                                                    • Aggiungete l'olio extravergine di oliva, regolate di sale,
delle vongole, il prez-                                                                                                                     profumate con un'abbondante macinata di pepe nero in
zemolo e una bustina                                                                                                                        grani, mescolate con un cucchiaio di legno per amalgamare
di zafferano, quindi                                                                                                                        bene il tutto, e lasciate riposare il pesto per 30 minuti.
fate cuocere qualche                                                                                                                        • Lessate i maccheroni in una pentola con abbondante ac-
minuto.                                                                                                                                     qua salata e bollente, scolateli al dente e conditeli, prima
• Fate cuocere la pasta                                                                                                                     con il pecorino e poi con il pesto siciliano preparato.
e saltatela con il sugo.
CONVENIENZA D'ESTATE


Hyundai i30 Model Year 2011 - Km 0                         Hyundai IX35 1.6 GDI Classic 2 WD - Km 0                     VW Golf 5p 2.0 TDI - Km 0 anno 2012, cambio DSG,
anno 2012, 1.4 Confort                                     anno 2012,                                                   impianto audio, touch screan, cerchi da 17 pollici.
      Listino in strada € 17.500,00 scontata € 13.500,00         Listino in strada € 20.250,00 scontata € 17.900,00           Listino in strada € 27.500,00 scontata € 22.000,00




Hyundai Veloster 1.6 GDI - 140cv Sport - Km 0              Land Rover Freelander 2 TD 4 E - Km 0                        Hyundai Santa Fè 2.2 CRDI - 197cv Style - Km 0
anno 2011/12.                                              anno 2012/06, Spoiler post., vernice metall., clima autom.   anno 2012/07, 7 posti, cambio automatico.
      Listino in strada € 27.800,00 scontata € 23.600,00         Listino in strada € 32.000,00 scontata € 28.500,00           Listino in strada € 38.900,00 scontata € 31.500,00




Land Rover Discovery 4 - 3.0 SE - 245 cv - Km 0            Range Rover Evoque 2.0 SI 4 240 cv - Dynamic - Km 0          Range Rover Classic 4.4 - V 8 HSE - 315 cv - Km 0
anno 2012, Cambio autom., specchi rich. El.                anno 2012, cerchi 20 pollici.                                anno 2012, full opt., cerchi da 20 pollici.
      Listino in strada € 53.500,00 scontata € 45.000,00         Listino in strada € 51.500,00 scontata € 46.500,00           Listino in strada € 94.000,00 scontata € 75.000,00




Mini 1.6 Ds 50th Mayfir                                     Alfa Romeo Mito 1.4 Tjet anno 2009, 120 cv, Q-Tronic         Audi A3 - 2.0 TDI anno 2012/09, 140 cv, Quattro,
anno 2010, Full optional, km 16.000.        € 16.800,00    Exclusive, km 26.000                       € 12.900,00       km 94.000                                  € 15.900,00




VW Golf Plus 1.9 TDI                                       VW Touran 1.9 TDI Confort                                    VW Polo
anno 2006, 105 cv, km 106.000.               € 7.800,00    anno 2004, km 146.000.                        € 6.500,00     3/5 porte, 1.4, 16V, 84cv, anni 2004/2006. da € 4.900,00



ANTICIPO "ZERO" PRIMA RATA A 3 MESI
2 anni assicurazione furto/incendio - km certificati - Garanzia - Passaggio di proprietà escluso

Il valore delle persone
AUTOINGROS CREMONA SPA - Via G. Marenghi, 2 - CASTELVERDE (CR) Tel. 0372.444187 - Fax 0372.444186

								
To top