Docstoc

OCCIDENTE N°15(IV) 22/06/2012

Document Sample
OCCIDENTE N°15(IV) 22/06/2012 Powered By Docstoc
					 Il Potere italiano s’auto-legittima solo usando il Passato Remoto (Pag.3)
 )


 ò




 /informazioni- commenti-opinioni –immagini /
 / informazioni - commenti- opinioni –immagini /
“
    “Occidente non è solo storia e geografia. E’ Tradizione, è Pensiero e capacità di lotta
     tenace, è Legge e sguardo rivolto al Cielo. E’ insegnamento al mondo. E’ Civiltà”.

 Palermo-----------------n°1                  5-------------22 Giugno 2012
 Giugno2012
                                                                                              I Sondaggi “parlano male” del PdL,
                                                                                              ma, non , adesso, da un bel pezzo.
                                                                                              Così Berlusconi, a modo suo, “contro
                                                                                              muove”, si fa rivedere, non parla
                                                                                              granchè bene del Governo Monti che
                                                                                              pur sorregge materialmente in
                                                                                              Camera e Senato e si strugge perché i
                                                                                              sondaggi d’opinione gli fanno
                                                                                              ritornare sempre, pervicace, la
                                                                                              notizia d’un PD saldamente attestato
                                                                                              sopra il 23% e primo partito
                                                                                              d’Italia.Il fatto è che, perdutosi nei
                                                                                              tatticismi, probabilmente
                                                                                              “consigliati”, il Cavaliere ha
                                                                                              dimenticato i Segnali in progressione
                                                                                              che gli andavano arrivando mano a
                                                                                              mano che si sfogliava la margherita
                                                                                              delle sue promesse non mantenute Ed
                                                                                              ha ignorato il dettaglio psicologico
                                                                                              che le sue dimissioni sono state
                                                                                              percepite dall’opinione pubblica
                                                                                              come una disfatta e non , come lui
                                                                                              adesso va dichiarando, come “un atto
                                                                                              di responsabilità”. Così come il suo
                                                                                              voler “attenuare il colpo”
                                                                                              presentando come sua “Creatura” il
                                                                                              Governo Monti è stato il colpo di
                                                                                              grazia finale al suo elettorato. Che,
                                                                                              probabilmente, dallo “sconfitto” si
                                                                                              attendevano una lineare risposta di
                                                                                              Opposizione e/o una richiesta di
                                                                                              elezioni immadiate. E la linea del
                                                                                              “condominio” col PD nel sorreggere
                                                                                              Monti e la sua bassa macelleria
*Giocando     in casa, i Professori si danno grandi arie sussiegose. Ma all’estero i          sociale è stata la più sbagliata di
                                                                                              tutte. Voleva essere una “furbata”,
professori vengono bocciati, liquidati, trattati come dilettanti.. La proposta contro
                                                                                              un modo per presentarsi “con un
lo spread di Mario Monti ,infatti, non ha n entusiasma to la Commissione europea
                                                                                              piede ancora dentro” ed, invece, ha
che la definisce come "un'aspirina finanziaria".Insomma, il dottor Monti ha
                                                                                              firmato ANCHE PDL tutte le
diagnosticato un raffreddore invece che un malanno più serio. Al G20 messicano il
                                                                                              decisioni impopolari dei Tecnici che
premier ha avanzato l’ipotesi di impiegare il fondo salva-Stati per l’acquisto di             hanno colpito soprattutto il ceto
titoli di Stato nei Paesi periferici dell’eurozona. Una misura, secondo Monti, in             medio, cioè il Target privilegiato del
grado di far scendere la febbre dello spread fra queste obbligazioni e i Bund                 fronte centrista e moderato. Un
tedeschi. Una misura tuttavia non ricalcata sulle necessità dell’Italia. "È un                Tradimento doppio e triplo, proprio
paracetamolo finanziario che attenua il male ma non risolve le questioni vere e               imperdonabile, suggellato dal crollo
strutturali" ha tagliato corto così Amadeu Altafaj, portavoce del commissario                 rapido e verticale dei consensi reali e
titolare degli Affari economici e monetari. Privo del Velo di Salomè del “prestigio           virtuali al partitone del Cavaliere. E
internazionale”, Monti torna in pericolo in bilico e ritorna la solita solfa della            adesso il Cavaliere è in un cul de sac
“difesa complottista”: “Chi vuole affondare il governo attacca il Quirinale e usa             politico e logico. Perf ermare
Elsa Fornero come un grimaldello”. Enrico Letta(PD) fa ricorso a una metafora                 l’emorragia, dovrebbe “staccare la
bellica, dice che i nemici si annidano un po’ dovunque, “persino dentro casa”,                spina”, magari su un tema
dunque anche nel Pd dove per primo Stefano Fassina aveva parlato di elezioni                  qualificante (IMU una volta sola-
anticipate; e così mentre osserva corrucciato Antonio Di Pietro che quasi chiede la           IVA), ma se stacca la spina confessa
messa in stato d’accusa per Giorgio Napolitano, cioè il tentativo dell’ex pm di               la sua marginalità e predispone
demolire l’architrave del governo tecnico di Mario Monti, Letta descrive un                   l’Italia per un immediato Governo
assedio “scomposto, disordinato, incoerente ma non per questo meno pericoloso”.               delle sinistre. Così si agita, lancia
Ma questo Governo, ormai, “si trascina”, ha il fiatone, colleziona gaffes che hanno           teorie ardite, dice di voler cambiare
obnubilato il ricordo dell’era berlusconiana. I Sondaggi di popolarità sono in                tutto ma, poi, confessa “Sarò io a
picchiata, mugugna perfino la maggioranza degli ex-elettori PD e PDL. Che,                    guidare la Riscossa dei Moderati” .
ormai, non si capiasce proprio più per Chi o per Cosa voteranno la prossima volta.            Ma proprio qui casca l’Asino.
                                                                               La stampa moderata gongola
                                                                           perché Grillo avrebbe perso un
                                                                                                                       Noblesse oblìge
                                                                           punto percentuale ed il PDL ne
                                                                        avrebbe recuperato 1,7. Non scrive
                                                                       che, però, primo resta il PD al 24% e
                                                                       che Grillo, “scendendo” resta attorno
                                                                        al 20 mentre il partito del Cavaliere
                                                                        risalirebbe, terzo, ad un tremendo
                                                                        17% che, in pratica, rappresenta un
                                                                            Dimezzamento. Veramente
                                                                        consolante. Di questo passo, con un
                                                                        altro centinaio di boutades brillanti
                                                                          del Cavaliere, il PdL, più o meno
                                                                        camuffato ,nella prossima Camera,
                                                                       riuscirà ad essere un discreto partito
                                                                       d’opposizione. Se ne avrà la capacità.


-                                          93,
                                        92-93, la Trattativa ci fu                  Il periodo è quello
                                                                                   dell’acme del potere
                                                                                   del boss Totò Riina.
                                                                                  La Trattativa sarebbe partita
                                                                                        con Lillo Mannino che
                                                                                    incarica un deputato Dc di
                                                                                     iniziare a parlare con Vito
                                                                                      Ciancimino per creare “il
                                                                                        contatto” allo scopo di
                                                                                          fermare la stagione
                                                                                         stragista. In tutto ciò
                                                                                   sarebbe intervenuto anche
    ANSA- : "Napolitano attacca, campagna costruita                               un generale dei Carabinieri.
    sul nulla contro di me;' Opererò per una efficace                                L’ex ministro degli Interni
                                                                                                                     Governo
                                                                                  Nicola Mancino, insediatosi
                 azione dei magistrati".                                             al Viminale il primo luglio
                                                                                                                     Monti al
    ------------------------------------------------------------------------      1992, poco dopo l’uccisione        37,8% di
                                                                                  di Giovanni Falcone, è stato     popolarità…
* Attenzione a NON sottovalutare. Questa sortita evidentemente                                                         IVA
                                                                                    raggiunto da un avviso per
 nervosa e stizzita somiglia moltissimo al famoso "Io non ci sto"                                                   ESCLUSA
                            di Scalfaro.                                                  falsa testimonianza.
 Se non avete seguito la polemica sulla TRATTATIVA STATOSTATO-                          Secondo i giudici era a
      MAFIA, pensando fosse una questione regionale, avete                         conoscenza della trattativa
                 commesso un errore di valutazione.                                 fin dai primi giorni del suo
Napolitano MINACCIA DI INTERVENIRE DIRETTAMENTE                                    arrivo al Viminale. Anche il
SULLA MAGISTRATURA NELLA SUA "QUALITA" e col suo                                    ministro della Giustizia del
                   POTERE di Capo dello Stato.                                             ’93 Giovanni Conso
  p Si tenga conto che, fino a prova contraria,Napolitano sta
 parlando di una INCHIESTA IN CORSO DA PARTE DELLA
                                                                                   (Governo Amato), e con lui
                                                                                                 l’ex capo
                                                 riguardano
    MAGISTRATURA. E che le sue lamentele riguarda la                                     dell’amministrazione
   pubblicizzazione di INTERCETTAZIONI TELEFONICHE                                       carceraria Adalberto
 attestanti "l'interessamento" della Presidenza della Repubblica                      Capriotti, è indagato per
   proprio in relazione a tale indagine che vede indagato anche                     aver mentito. Capriotti, in
                                                          vice-
    Nicola Mancino (ex democristo di centrosinistra) già vice                      piena stagione delle stragi,
                          iglio
      presidente del Consiglio Superiore della Magistratura.
                                                                                          avrebbe proposto al
                                                                                           Guardasigilli di non
    VI SEMBRA UNA QUESTIONE "LIMITATA" CHE LO
 STATO ITALIANO (con protagonisti TUTTI uomini dell'area                               rinnovare il 41 bis a 373
"Progressista") ABBIA TRATTATO CON LA PIU' POTENTE                                      detenuti per dare “un
         E FEROCE ORGANIZZAZIONE CRIMINALE,                                                 segnale positivo di
     CONCEDENDOLE "BENEFICI" DI TRATTAME        TRATTAMENTO                                    distensione”
    SOTTO IL RICATTO DI BOMBE ED ATTENTATI ????                                   all’organizzazione criminale
E che questa Trattativa sia stata avallata e siglata da personaggi                che minacciava lo Stato con
  titolatissimi ed investiti di incarichi istituzionali e militari ???                         gli attentati.
UNO STATO SOVRANO NON TRATTA CON CRIMINALI E                                         Da recenti intercettazioni
                                  osce
TERRORISTI. Perché li riconosce “Stati” a loro volta.                             risulta che ADESSO Mancino
                                                                                  (già Presidente del Senato e
    Noi siamo una società seria, mica                                                vice-.presidente del CSM)
     trattiamo coi Quaquaracquà                                                        avrebbe ripetutamente
                                                                                      chiamato il Quirinale per
                                                                                   chiedere che il Procuratore
                                                              Una
                                                                                        Grasso “avocasse” a sé
                                                           Repubblica                  l’Indagine palermitana,
                                                           che tratta               parlando direttamente col
                                                          con la mafia                consigliere del Quirinale
                                                             merita                         dott. D’ambrosio.
                                                            d’esser               Ufficialmente per coordinare
     m                                                    ROTTAMATA                le indagini, ma in realtà per
                                                                                       indirizzarle e chiuderle.   Coraggio, cittadini : Arrivano riforme
                                                                                                                     nostrane e Aiuti dall’Europa!
                                                              La 7 è in vendita. E’ interessato
                                                                Murdoch con Sky, Discovery
                                                             Channel, ma pare si sia fatta viva
                                                               anche Al Jazeera. In Italia, in
                                                               effetti, al panorama culturale,
                                                             mancava una televisione ufficiale
                                                               del mondo arabo. Sentivamo il
                                                              bisogno di una TV con la mezza
                                                               luna. Ne sarà certamente lieto
                                                             Santoro che finalmente potrà dar
                                                             sfogo liberamente alle sue manie
                                                                 da Muezzin, da predicatore
                                                            coranico. Il Passaggio dal Rosso al
                     -- Equ tta ia ha un cuore
 Pure comode dilazioni- Equiiitallliia ha un cuorre
                        Equ a a ha un cuore                 Verde non è sconvolgente. Resta il
                                                            dubbio del velo per le presentatrici




   L’UNICA LEGITTIMAZIONE MORALE” DI QUESTA
REPUBBLICA….Anche stavolta, col tema della Maturità, l'Establishment italiano, ha
riproposto unidirezionalmente, a binario obbligato, alle nuove generazioni italiane il tema della
Seconda Guerra Mondiale, perchè ritenuto "conducente" ai fini di una sorta di "patriottismo              POTRA’ MAI L’ITALIA
costituzionale" che dovrebbe rappresentare una sottospecie di "civismo democratico",                        PERDONARE
fondamento legittimante di TUTTA la classe politica italiana dal dopoguerra ad oggi. E' il Potere          QUEST’UOMO ?
            olere
italiano a volere questa Identificazione, a codificarla, ad indicarla come il Basamento dell'Italia
"moderna". Una scelta che “viene da lontano”…
Ma l'Operazione appare ormai, col passare del tempo, sempre più arbitraria. Perchè la
Generazione che "partì" negli anni 50 ancora ascoltava in casa i racconti, i ricordi, le sfogate di
                                                                                      dopo,
genitori e nonni sull'argomento , sentito ancora come "vissuto" e "vivente".Ma. dopo tutto s'è
diluito, con lo scorrere delle generazioni. Oggi un sessantenne parla ai suoi figli della II G
                                                                                             Guerra      Contro gli effetti
Mondiale e capisce, vede, sente, tocca con mano che per loro, i ventenni di oggi, la Seconda Guerra       collaterali del
Mondiale, come argomento è equivalente alla Prima, al Risorgimento, alle guerre dei Comuni, alla
Storia dell'Impero Romano....Non più MATERIA VIVA, ma Storia, "roba da libri", conoscenze,               Governo Tecnico
                                                                       quotidiano...”Roba” per cui
"cose lontane" ed, ormai, ininfluenti, marginali...senza riflessi nel quotidiano...
“non è il caso” di accalorarsi tanto. Argomenti che possono non piacere a chi ama la Storia e cerca
                                          unti               idee-guida; ma argomenti "andanti" e
di trovarvi ispirazioni ,insegnamenti, spunti riproponibili, idee
trionfanti in una società che non trova più motivi concreti per affidarsi alla Cultura, alla Storia,
                                                                      distrattamente nel Vuoto", al
all'Ideologia.Quindi, culturalmente, il Potere italiano oggi "spara distratta
buio, contro Fantasmi che vorrebbe evocare e "pompare". Ma produce solo "rumori" che
riecheggiano solo per il tempo d'una "notizia breve" ed ai margini.
                                                                                     Oliver
Senza accorgersi, ad esempio, che un Guru della filmografia di sinistra come Olive Stone si
prepara a presentare in America una serie di documentari storici in cui perfino Adolf Hitler viene
considerato, non il Male Assoluto, ma come un prodotto di un certo tempo e d'un certo contesto
                                           espiatorio".Perchè anche l’America ricorda solo “per
storico e, addirittura, come un "capro espiatorio".
                                       .
grandi linee” QUEL pezzo di Storia. E”confonde Stalin, Franco, Hitler, Mao, Mussolini e Hiro
Hito. In America la legittimazione d’un potere mediocre non promana da un evento bellico
                                   er
esauritosi67 anni fa. L’America per votare in un modo o nell’altro non si interroga più su Patton,
Eisenhower o Hiroshima, guarda al Presente. L’Italia non avendo titoli e valori attuali, resta            A Pappe Forzate
                                                                                  “d’Origine”…..
invece pateticamente aggrappata ai suoi inconsistenti e più che dubitabili Titoli “d’Origine”….


                                           “Pericolosa” Alba Dorata in Grecia ? E perché ?




*Allarmi, i neonazisti entrano nel parlamento greco. Vergogna, sdegno, paura. E invece dovreste
essere contenti, avete trovato il capro espiatorio della crisi, del malessere diffuso, finalmente un
                                    .            indifendibile.
nemico ritagliato su misura per voi. Un nemico indifendibile Quello Colpevole DI TUTTO. Mah !
Invece chiunque dovrebbe essere più contento perché la democrazia inclusiva taglia le ali
all'eversione: quando l'estrema destra e l'estrema sinistra sono incluse nel gioco democratico
perdono i tratti eversivi, si parlamentarizzano. Difatti i presunti neonazi entrati in parlamento non
hanno fatto danni (Le Pen, Haider, ecc.). E poi non fate di ogni erba un fascio e non confondete i
                                                                                  simbolica al nazismo
popoli che votano per la destra radicale con le minoranze invasate. L'allusione simbo
                                             radicali
non riguarda tutti i movimenti nazional-radicali d'Europa: (vi dice nulla che i Nazionalismi
         no
fioriscano soprattutto all'est, dove c'era il comunismo?). Ma poi non lo sapevate che nel 40 in
                                                 Mussolini
Grecia c’era un regime IDENTICO a quello di Mussoli ? Di che vi stupite ? E se i simboli contano
così tanto, hanno però uno splendido nome, Alba dorata. Ma poi, che strano!, nessuno scandalo per
i truci comunisti entrati in parlamento, che si autodefiniscono tali, e che sono pure meno popolari?
          :
E infine: ma dal vostro punto di vista europeista, il pericolo vero non era la sinistra radicale di
Siriza - che invece avete elogiato - che era a un soffio dal portare la Grecia fuori dall'Europa,
                 catastrofe?                                         naziste
creando l'euro-catastrofe? Continuate a pettinare le bambole nazis per renderle ancora più
sgradevoli per farci dimenticare quale Minotauro, non mitologico, stia facendo l’Europa in pezzi.
                                                         .        A giugno il consumo delle famiglie
                                                                italiane, secondo quanto rileva
                                                         l'Istat, registra un nuovo calo, scendendo
                                                            dall'86,5 all'85,3. Il dato peggiore dal
      Ho ancorra ttanttii
      Ho anco a an                                                gennaio 1996. A incidere è il
                                                         peggioramento delle attese sull’aumento
       Nomii da ffarre
       Nom da a e                                        della disoccupazione (a marzo 9,8%) e la
                                                            preoccupazione per il futuro scenario
                                                           economico. Dunque, siamo tornati agli
                                                           anni Novanta. Nonostante le ricette dei
                                                                Professori , l’Italia non ce la fa a
                                                           risollevarsi, soffocata dalle tasse, dalla
                                                             troppa burocrazia e dai meccanismi
                                                          farraginosi della solita,vecchia pubblica
                                                         amministrazione. Nonostante gli annunci
                                                              la politica “tecnica”non è riuscita a
                                                         mettere in cantiere le riforme strutturali
                                                                necessarie. E l'eccessivo rigore
                                                          dell'Europa, rende molto difficile uscire
                                                           dalle sabbie mobili. Altri due dati sono
                                                           abbastanza preoccupanti e li ha diffusi
                                                                   Confcommercio: il nostro
                                                          livello dei consumi è pari a quello di 14
                                                         anni fa e il nostro Pil pro capite è fermo al
                                                             1999. Che dire poi degli Italiani che
                                                            riusciranno ad andare in vacanza: nel
                                                           2010 erano il 79%, oggi il 66%. Non c’è
 SAPREMO MAI TUTTA LA VERITA’ ?                                 che dire : Polillo sarà contento.


                                                      Anche Confindustria in confusione o nel
                                                      panico : definisce BOIATA la Riforma del
   abba                                               Lavoro Monti-Fornero, ma poi conclude:
                                                            APPROVIAMOLA PRESTO…                            Lagarde




Giorgio Squinzi, il presidente della Confindustria, si è fatto sfuggire che la riforma del
lavoro che sta per essere approvata dal Parlamento, che poi verrà presentata in pompa
magna ai partner europei e che è stata venduta come una modernizzazione del paese e
           cchiello
fiore all’occhiello del governo Monti, ebbene tutta questa roba in realtà non sarebbe
altro che un «boiata pazzesca». Ma, ha continuato Squinzi, «va approvata». Qualcuno dovrà
poi chiedere conto alla Confindustria per quale motivo le imprese italiane d    dovrebbero auspicare
l’approvazione rapida di una boiata. Questa è materia da esperti. Magari da psicologi. Forse gli
stessi che solo pochi mesi fa redassero un documento per Confindustria in cui si chiedeva una
patrimoniale da 6 miliardi (e cioè l’Imu).
 E che, tuttavia,          oggi, ottenuto il risultato, si lamentano del “peso del fisco”.
Lo stesso ministro Fornero in questo campo ha le idee un po’ confuse. Ce lo dice lei, stessa quando
                                                                                  apre
da una parte chiede la rapida approvazione della sua legge e dall’altra apr a sue possibili
modifiche una volta approvata. Una metodologia insensata. Non si tratta di manutenzione sul
campo delle norme, si tratta di fretta. Fretta doi mettere in piedi una sorta di Grande Bluff.
Stiamo per approvare una boiata per vendere un buon titolo a Bruxelles ,. Un 2titolo” più
mediatico, che altro.
Ciò che rileva è che Monti possa presentarsi al summit europeo di fine mese con il “sole” della
riforma del lavoro in tasca. E lì tutti a gustarsi la grande prova di riformismo e serietà del nu  nuovo
esecutivo. Fatte le Pensioni , fatto il Lavoro (male e da rivedere), pensato lo Sviluppo (che
                                                                                            euro,
dovrebbe mobilitare, verbo difficilmente traducibile e dunque utile, 80 miliardi di euro la cui
                                    ),
“origine” resta tutta da chiarire)), siamo inattaccabili. Se il bluff avesse possibilità di reggere, per
spirito di Carità Nazionale, potremmo anche cinicamente condividere.
Purtroppo (o per fortuna a seconda dei punti di vista) i mercati non ragionano come i capi di
                                                    re.
governo. Anzi di questi ultimi tendono a diffidare. Se un «buon titolo» convince Bruxelles, non è
detto che faccia altrettanto con le Borse, che guardano al sodo.
E una riforma del lavoro che non migliora il nostro mercato del lavoro vale zero. È
peggio di una boiata. E per questo non andrebbe affatto approvata. Essa modifica molto
parzialmente l’articolo 18 (rimettendo al giudice molte questioni) e in cambio rende più difficile e
burocratica la flessibilità. L’ideona dei nostri tecnici è che per rendere più stabili i posti di lavoro,
                  rli
sia sufficiente farli pagare di più. Ma in busta paga per il poveraccio non arriva nulla: si versano
solo più contributi. Chi è stato, solo per qualche giorno, in una micro, piccola o media impresa
italiana capisce la follia di questo ragionamento.
               ,
Caro Squinzi, ma come si fa a votare una boiata di questo tipo? Conosce i mercati:
                                                                Italiani,
non ci cadono mica. E forse, dall’altro lato, conosce poco gli Italiani anche i più miti,
    ecce
 alla Fantozzi, per intenderci …che di queste Boiate, proprio non ne possono più.

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Stats:
views:24
posted:6/23/2012
language:Italian
pages:4
Description: Agenzia di informazione diretta da Guido Virzi Bisettimanale di formazione e controinformazione.