Nei vincoli spaziali imposti dalla geometria

Document Sample
Nei vincoli spaziali imposti dalla geometria Powered By Docstoc
					                                             Rudolf Laban

                                               Körperseele

Körperseele, la relazione stretta di anima e corpo, è la concezione fondante di quella vasta area
culturale che, agli inizi del secolo, sostanze la riconquista del corpo, il cui movimento è manifestazione
fisica dell'anima e accordo con la natura. £ una cultura, questa del corpo, trasversale ai diversi linguaggi
espressivi, che si connette alle nuove esperienze pedagogiche e alle nuove organizzazioni sociali, oltre
che alle sperimentazioni della nuova danza. Nella pratica e nella teoria di Rudolf Laban, l'attenzione è
volta al corpo in movimento come linguaggio espressivo globale, nucleo genetico di diverse arti, e di
una diversa società. La «danza libera» si costruisce secondo leggi e dinamiche proprie, che hanno
origine e traggono i loro ritmi dai ritmi fisiologici dell'uomo; la scienza del movimento si fonda sulle
tensioni e le forze motorie del corpo (kaft = energia), sulla loro direzione ed espansione nello spazio
(raum = spazio), secondo i principio naturali dell'espressione gestuale e con ritmi che nascono
dall'interazione di energia e spazio (zeit = tempo). Per Laban, questo processo di addestramento
psicofisico, che arriva a costruire forme espressive, si sviluppa poi nei «cori di movimento», in un
percorso che parte da nuclei dinamici e simbolici originari, di radici antropologiche, come il gesto del
gioco, del lavoro manuale e della preghiera; e si realizza a partire dalle cerimonie iniziali «esoteriche»
(come a Monte Verità nel 1913) fino alle sperimentazioni sociali con interi villaggi o gruppi sportivi o
lavoratori di fabbriche (a Manchester, dopo il 1936, Laban fondò uno studio per l'arte del movimento).
E trova continuazione nei numerosi allievi, tra cui Mary Wigman o Kurt Jooss. La ricerca di base è
quella sul lavoro del corpo, con improvvisazioni ed esercizi dinamici, con lo studio della tensione e del
rilassamento, di impulsi e slanci, equilibri e disequilibri, movimenti centripeti e centrifughi. La nascita
dell'espressione dal corpo si
lega alla necessità di qualificare il movimento attraverso la precisione nello spazio. Ne risulta una
grammatica della dinamica espressiva del corpo e del movimento, capace di costruire e sostanziare
drammaturgie di rappresentazione. Di Rudolf Laban si offrono solo materiali iconografici, assai più
eloquenti di quanto qualsiasi lettura non complessiva, e non specialistica, dell'opera di Laban potrebbe
essere. Di particolare efficacia è la serie di immagini dell'icosaedro. Nei vincoli spaziali imposti dalla
geometria, l'osservatore potrà agevolmente riconoscere il geometrico controllo della danza «libera»
nello spazio.

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:8
posted:6/20/2012
language:
pages:1