la manutenzione ordinaria e straordinaria degli acquedotti comunali by 53yps7

VIEWS: 62 PAGES: 13

									                    C O M U N E DI IONADI
                                     (Provincia di Vibo Valentia)
                                             *************

                                            SERVIZIO

                              URBANISTICA E LAVORI PUBBLICI
                                                **********



                 C O M U N E                          D I           J O N A D I
                                  89851 (PROVINCIA DI VIBO VALENTIA)
                        Tel. 0963/331140 - Fax 332025 - Codice Fiscale N. 00323420794
                                                www.jonadi.it


                                                SERVIZIO TECNICO

 Ionadi li 31/05/2011
                                Codice C.I.G.: 15545073C1
 BANDO DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO – PROCEDURA APERTA - PER
 L'APPALTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE E LA MANUTENZIONE ORDINARIA E
 STRAORDINARIA DELL’ACQUEDOTTO COMUNALE, DELLA RETE FOGNARIA,
 PLUVIALE, DEI POZZI E DELLE STAZIONI DI SOLLEVAMENTO –


 1) ENTE APPALTANTE: Comune di Ionadi (VV) piazza Italia - 89851       Ionadi
                           Tel.: 0963/331140 Fax: 0963/332025- cell. 338 2947095-
                           E-mail: tecnico@comune.Ionadi.vv.it

 2) Si indice procedura aperta ai sensi dell'ari. 55 e 124 del d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163 (codice
 dei contraili pubblici di lavori, servizi e forniture) ss.mm.ii., per l'affidamento del Servizio di
 Gestione e manutenzione della rete idrica, fognaria, rete acque bianche cittadine sollevamenti
 e pozzi artesiani;
 − Il servizio dovrà essere svolto su tutto il territorio comunale di Ionadi, per un importo annuo
 complessivo a base di gara di euro 30.00,00 = IVA esclusa.

3) Le caratteristiche generali del servizio, la natura ed entità delle prestazioni, e le modalità
 essenziali di pagamento sono specificatamente indicale nel capitolalo speciale d'appalto, cui si
 rinvia.

4) Durala dell'appalto: tre anni - (36 mesi).

5) II capitolalo, di cui al successivo punto 11), possono essere richiesti, anche via fax o e-mail,
 all’arch. Francesco La Bella, all'indirizzo sopra indicato;
 gli    stessi    documenti      sono,    altresì,  reperibili  sul    sito    internet   dell'ente
 (http:\\www.comune.ionadi.vv.it- sezione albo) sino al termine indicato al successivo punto
 6).

6) Le imprese interessate a partecipare alla gara devono far pervenire offerta secondo le
 modalità sottoindicate, redatta in lingua italiana, entro il termine perentorio a pena di
 esclusione delle ore 12,00 del 20/06/2011 al Protocollo Generale dell'ente sito presso la sede
 Comunale.
L'offerta economica, in bollo da euro 14,62=, sottoscritta per esteso dal legale rappresentante o
 soggetto munito di poteri di firma dell'impresa (di tutte le imprese in caso di costituenda ATI) e
 redatta come di seguito indicato, deve pervenire, pena l'esclusione, in busta chiusa con ceralacca
 e controfirmata sui lembi di chiusura, recante a margine la ragione sociale e l'indirizzo
 dell’impresa medesima, nonché la dicitura "Offerta economica".

Le offerte devono essere formulate secondo le seguenti modalità:
• contenere l'offerta economica complessiva per l'insieme del servizio da effettuare, indicante in
  cifre ed in lettere il ribasso percentuale da applicarsi al prezzo omnicomprensivo stabilito
  dall'amministrazione in euro 90.000,00 per anni tre + IVA al 20%;
• essere sottoscritte dal titolare dell'impresa offerente (di tutte le imprese riunite in caso di
  costituenda ATI) o, nel caso che si tratti di società, da chi ne ha la rappresentanza legale, o
  comunque da chi possiede poteri di firma;

• essere corredate delle giustificazioni preventive di cui all'articolo 87, comma 2 del d.Igs. 12 aprile
  2006 sopracitato, relative alle voci di prezzo che concorrono a formare l'importo complessivo
  posto a base di gara.

In caso di difformità tra l'indicazione del ribasso in cifre e quella in lettere, sarà tenuta valida
 quella più vantaggiosa per l'amministrazione.

Non saranno ammesse offerte in aumento o con un importo complessivo pari al prezzo base
 della gara. Qualora il concorrente intenda avvalersi della facoltà di ricorrere al subappalto, nella
 misura massima del 30% dell'importo contrattuale, l'intenzione dovrà essere specificatamente
 indicata in offerta economica.

Le offerte non dovranno contenere riserve o condizioni, pena l'inammissibilità delle stesse.

Del giorno e ora di arrivo dell'offerta farà fede il timbro apposto dall'Ufficio protocollo generale
 dell'ente con su scritto anche l’orario di arrivo;
A corredo dell'offerta devono inoltre essere presentate, in un'unica separata busta chiusa con dicitura
 esterna "Documentazione a corredo":
a) copia del capitolato speciale d'appalto, sottoscritto su ogni pagina con espressa dicitura "per
 accettazione" dal legale rappresentante o soggetto titolato dell'impresa offerente;
b)dichiarazioni sostitutive, sotto indicate al punto 11) ;
c) documentazione comprovante la costituzione della cauzione provvisoria di cui al successivo
 punto 8).

Le due buste, ossia quella contenente l'offerta economica e quella contenente la
 documentazione a corredo sopra indicata, devono essere racchiuse, pena l'esclusione, in
 un'ulteriore busta, chiusa con ceralacca e controfirmata sui lembi, recante a margine la ragione
 sociale e l'indirizzo dell'impresa, n. di telefono e fax, nonché la dicitura "- non aprire - Offerta
 per servizio di Gestione e Manutenzione rete idrica e fognante comunale - da consegnare al
 All’Ufficio Tecnico".

7) La seduta pubblica di gara è fissata per il 21.06.2011 presso la sede sopraindicata dell'ente ,
 Ufficio Tecnico ore 11,30;

8) L'offerta dovrà essere corredata, pena l'esclusione, da documentazione comprovante il
 versamento di una cauzione pari al due per cento dell'importo del servizio a base d'appalto, da
 prestare anche mediante fideiussione bancaria o assicurativa e da inserire nella busta contenente la
 documentazione a corredo dell'offerta.

Modalità di costituzione: le offerte devono essere accompagnate dalla ricevuta attestante
 l'avvenuta costituzione del deposito cauzionale provvisorio, almeno pari al 2% (due per
 cento) dell'importo a base di gara, da prestare anche mediante fideiussione bancaria o
 assicurativa, rilasciata da una compagnia autorizzata all'esercizio del ramo cauzioni dal
 competente Ministero dell'industria e del commercio ai sensi della legge 10.6.1982, n. 348, e
 dall'impegno del fideiussore a rilasciare la garanzia per la cauzione definitiva qualora
 l'offerente risultasse aggiudicatario.

La cauzione provvisoria versata dall'aggiudicatario verrà svincolata automaticamente al
 momento della sottoscrizione del contratto, quando verrà sostituita con quella definitiva. Nel
 caso in cui l'aggiudicatario rinunci all'affidamento dell'appalto, l'ente tratterrà, a titolo di penale,
 la cauzione provvisoria versata, fatto salvo il risarcimento di ulteriori danni.

Ai non aggiudicatari la cauzione verrà restituita entro 30 gg. dall'aggiudicazione.
Le fideiussioni bancarie e le polizze assicurative devono avere una validità minima di 180 giorni
 decorrenti dal giorno della gara.

In ogni caso il deposito cauzionale deve essere effettuato con un unico tipo di valori.

L'aggiudicatario sarà invece obbligato a costituire una garanzia fideiussori del dieci per cento
 dell'importo contrattuale risultante dall'offerta.

È altresì fatto rinvio a quanto disposto all'ari. 75 del d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163 sopracitato.

9) L'appalto è finanziato a carico del bilancio comunale;

10) I concorrenti hanno facoltà di presentare offerta in raggruppamento ai sensi dell'ari. 37 del d.lgs. cit.
 È fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un'associazione temporanea o consorzio
 ovvero di partecipare alla gara in forma individuale qualora partecipino alla gara medesima in
 associazione o consorzio.

11) L'offerta, pena l'esclusione dalla gara, dovrà essere corredata, nell'apposita busta della
  documentazione a corredo, della sottoindicata documentazione:
a) Le seguenti dichiarazioni sottoscritte dal titolare dell'impresa offerente (di tutte le imprese
  riunite in caso di costituenda ATI) o, nel caso che si tratti di società, da chi ne ha la
  rappresentanza legale o comunque i poteri di firma:
• dichiarazione di aver preso conoscenza di tutte le circostanze generali e particolari suscettibili
  di influire sulla determinazione dei prezzi, sulle condizioni contrattuali e sull'esecuzione del
  servizio, e di aver giudicato il servizio stesso realizzabile, gli elaborati a base di gara adeguati e
  i prezzi nel loro complesso remunerativi e tali da consentire il ribasso offerto;
• dichiarazione di aver effettuato una verifica sulla disponibilità della mano d'opera necessaria per
  l'esecuzione del servizio, nonché della disponibilità di attrezzature adeguate all'entità e alla
  tipologia del medesimo;
• dichiarazione che, nel redigere l'offerta, si è tenuto conto degli obblighi connessi alle
  disposizioni in materia di sicurezza e protezione dei lavoratori, nonché alle condizioni del lavoro;
• in caso di costituenda ATI l'impegno che, in caso di aggiudicazione della gara, le imprese
  raggruppande conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza alla capogruppo, la
  quale stipulerà il contralto in nome e per conto proprio e delle mandanti. I consorzi dovranno
  indicare per quali consorziati il consorzio concorre. Nell'offerta devono essere specificate le parti
  del servizio che saranno eseguite dai singoli operatori economici riuniti o consorziati.
b) Dichiarazioni sostitutive, rese su apposito modulo di rilevazione dei requisiti d'ordine
  generale, nonché della capacità tecnica ed economico-finanziaria dei concorrenti, predisposto
  dall'ente. In caso di ATI ciascun componente dovrà compilare singolo modulo, da racchiudere
  peraltro nell'unica busta a corredo dell'offerta.

Nel modulo, cui si rinvia, sono indicate le situazioni che determinano l'esclusione dalla
 partecipazione alla gara e sono espressi i requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-
 organizzativa richiesti:
a) essere esente dalle cause di esclusione dalla partecipazione alle gare d'appalto, previste
 dall'alt. 38 del d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163 sopracitato;
b) non trovarsi in rapporti di controllo determinati in base ai criteri di cui all'art. 2359 del codice
 civile con altre imprese concorrenti, né con concorrenti per i quali le relative offerte siano
 imputabili ad un unico centro decisionale;
c) avere eseguito nel triennio antecedente la data del presente bando servizi analoghi a quelli
 oggetto della presente gara, di importo complessivamente non inferiore ad euro 50.000,00;

In caso di raggruppamento il/i requisito/i di cui alla lettera c), ... deve/ono essere posseduto/i
 cumulativamente.

Si precisa che, ai sensi dell'alt. 49, comma 7 del d.lgs. sopracitato, l'avvalimento dei requisiti di
 terzi è ammesso agli stessi limiti e condizioni stabilite nel presente bando e nel capitolato per la
 formazione di ATI o per il subappalto, laddove consentito.

L'amministrazione si riserva, ai sensi dell'art. 48 del d.lgs. sopracitato, di richiedere agli offerenti
 di comprovare, entro dieci giorni dalla data della richiesta medesima, il possesso dei requisiti di
 cui ai punti sopraindicati sub c) ...

Se tale prova non verrà fornita, si procederà all'esclusione del concorrente dalla gara, alla
 escussione della relativa cauzione provvisoria e agli ulteriori provvedimenti di cui al d.P.R. n.
 445/2000 e all'art. 6, comma 11 del d.lgs. 12 aprile 2006 citato. La stazione appaltante si riserva
 altresì in qualunque momento ogni verifica in ordine al possesso dei requisiti di cui ai punti a) e
 b).

12) L'aggiudicatario provvisorio ha facoltà di svincolarsi dalla propria offerta decorsi centottanta
 giorni dall'apertura delle buste senza che sia avvenuta l'aggiudicazione definitiva.
 All'aggiudicazione seguirà la stipula del contratto ai sensi del-l'art. 11, comma 13 del d.lgs. 12
 aprile 2006 cit.

13) Viene adottato il criterio dì aggiudicazione del prezzo più basso, ai sensi dell'ari. 82 del d.lgs.
 12 aprile 2006 cit. Non sono ammesse offerte in aumento. Il criterio di individuazione delle
 offerte anomale è quello di cui all'ari. 86, comma 1 del d.lgs. cit. Per la verifica ed eventuale
 esclusione delle stesse si applicano gli artt. 87 e 88 del medesimo d.lgs. Facoltà di aggiudica-
 zione anche in presenza di una sola offerta valida. Per ogni altro aspetto non disciplinato dal
 presente bando si fa integrale rinvio alle disposizioni del d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163.

14) Non sono ammesse varianti in sede di offerta.

15) Informativa sul trattamento dei dati personali. Ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003
 ss.mm.ii., si informa che:
a) le finalità cui sono destinati i dati raccolti nel presente procedimento di gara e le relative
 modalità di trattamento ineriscono all'espletamento della gara medesima;
b) il conferimento dei dati ha natura facoltativa, nel senso che il concorrente, se intende
 partecipare alla gara o aggiudicarsi l'appalto, deve rendere la documentazione richiesta dalla
 scrivente amministrazione in base alla vigente normativa;
e) la conseguenza di un eventuale rifiuto di rispondere consiste nell'esclusione dalla gara o nella
 decadenza dall'aggiudicazione;
d) i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati sono:
1) il personale dell'amministrazione implicato nel procedimento;
2) ogni altro soggetto che abbia interesse ai sensi della 1. 7 agosto 1990, n. 241;
e) i diritti spettanti all'interessato sono quelli di cui all'art. 7 del d.lgs. 196/2003 medesimo, cui si
 rinvia;


                                           IL RESPONSABILE DELL’UFFICIO TECNICO
                                                 ARCH. FRANCESCO LA BELLA
                CAPITOLATO SPECIALE D’APPALTO
PER LA GESTIONE E LA MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA
DELL’ACQUEDOTTO COMUNALE, DELLA RETE FOGNARIA, PLUVIALE,
STAZIONI DI SOLLEVAMENTO E POZZI.

                          Codice C.I.G.: 15545073C1

ART. 1– OGGETTO DELL’APPALTO

L’Appalto triennale ha per oggetto la manutenzione ordinaria e straordinaria degli
acquedotti comunali, delle reti idriche, fognanti, e pluviali, di tutto il territorio comunale
(frazioni e contrade), nonché la manutenzione ordinaria e straordinaria delle stazioni di
sollevamento Ionadi, Nao e tutti i pozzi secondo le modalità e le prescrizioni di seguito
indicati:
L’Impresa che sarà di seguito indicata quale “ Appaltatrice “, avrà la consegna di tutti gli
impianti della rete distributiva dell’acquedotto, della rete idrica, fognante, pluviale, delle
stazioni di sollevamento e dei pozzi, di cui sopra.
Il Comune s’impegna a mettere a disposizione della ditta Appaltatrice tutti gli atti
progettuali esistenti. L’Ufficio Tecnico effettuerà congiuntamente alla ditta Appaltatrice un
sopralluogo per effettuare ufficialmente una compiuta precisa rilevazione delle reti
suddette (redigendo la stesura di un regolare verbale da allegare alla planimetria generale
dei luoghi), e la consegna degli impianti suddetti.

ART. 2 –DURATA DEL CONTRATTO

Il contratto avrà durata di anni tre (36 mesi) decorrenti dalla data di stipulazione e si
intenderà risolto di diritto alla sua scadenza naturale. Tale contratto sarà stipulato con la
clausola espressa con la quale si stabilisce la decadenza automatica dell’affidamento stesso
al momento dell’effettiva compiuta valutazione del sistema previsto dalla legge n° 36/1994
e s.m.i. così come recepita dalla legge regionale N° 10/1997 s.m.i.
   ART. 3 – DESCRIZIONE DELLE PRESTAZIONI

   Le prestazioni che gravano sull’appaltatore per l’espletamento del servizio sono le
   seguenti:




                      MANUTENZIONE ORDINARIA ED ESERCIZIO:

a) Guardia alla manutenzione ordinaria a regola d’arte di tutte le reti idriche, fognanti e
   pluviali esistenti, nonchè degli impianti, dei pozzi e dei serbatoi e delle stazioni di
   sollevamento esistenti da effettuarsi con periodicità settimanale con eventuali piccole
   riparazioni degli allacci privati di rete idrica e fognante sul suolo comunale, controllo
   contatori degli utenti privati e installazione e riparazione dei contatori comunali;
b) Qualunque intervento di pulizia dei pozzetti e delle caditoie e delle condotte idriche-
   fognarie e pluviali comunali esistenti. Pulizia serbatoi acquedotto una volta all’anno e
   clorazione eventuale dell’acqua.
c) Controllo giornaliero delle stazioni di sollevamento comunali, con sostituzione dei
   componenti elettrici delle stesse, da calcolarsi a parte secondo i prezzi di mercato vigenti
   per il perfetto funzionamento degli interi impianti;
d) Controllo giornaliero, delle vasche di raccolta delle condotte e delle annesse pompe dei
   pozzi e di sollevamento, con eventuale sostituzione totale o parziale, se mal funzionanti,
   delle stesse, dietro indicazione del tecnico comunale e redazione da parte dello stesso di
   computo metrico estimativo dei lavori da calcolarsi a parte secondo il Prezziario Regionale
   2009 di riferimento per il Settore Lavori Pubblici approvato dalla Giunta Regionale della
   Calabria con deliberazione n° 322 del 09.06.2009 e applicando il ribasso percentuale di
   aggiudicazione gara del servizio in oggetto e comunque non minore del 20%;
f) Controllo giornaliero, delle condotte idriche dell’intero territorio comunali con segnalazione
   di eventuali allacci abusivi, manomissioni nonché interventi di ordinaria manutenzione
   eventuali sostituzioni di parti usurate della stessa, dietro indicazione del tecnico comunale
   e redazione da parte dello stesso di computo metrico estimativo dei lavori da calcolarsi a
   parte secondo il Prezziario Regionale 2009 di riferimento per il Settore Lavori Pubblici
   approvato dalla Giunta Regionale della Calabria con deliberazione n° 322 del 09.06.2009 e
   applicando il ribasso percentuale di aggiudicazione gara del servizio in oggetto e
   comunque non minore del 20%;
g) Controllo giornaliero, degli acquedotti comunali con segnalazione di eventuali allacci
   abusivi, manomissioni nonché interventi di ordinaria manutenzione ed eventuali
   sostituzioni di parti usurate della stessa, dietro indicazione del tecnico comunale e
   redazione da parte dello stesso di computo metrico estimativo dei lavori da calcolarsi a
   parte secondo il Prezziario Regionale 2009 di riferimento per il Settore Lavori Pubblici
   approvato dalla Giunta Regionale della Calabria con deliberazione n° 322 del 09.06.2009 e
   applicando il ribasso percentuale di aggiudicazione gara del servizio in oggetto e
   comunque non minore del 20%;


h) Controllo giornaliero, della rete fognante dell’intero territorio comunali, (centro abitato di
   Ionadi e delle Frazione), con segnalazione di eventuali scarichi abusivi, manomissioni
   nonché interventi di ordinaria manutenzione ed eventuali sostituzioni di parti usurate della
   stessa, dietro indicazione del tecnico comunale e redazione da parte dello stesso di
   computo metrico estimativo dei lavori da calcolarsi a parte secondo del Prezziario
   Regionale 2009 di riferimento per il Settore Lavori Pubblici approvato dalla Giunta
   Regionale della Calabria con deliberazione n° 322 del 09.06.2009 e applicando il ribasso
   percentuale di aggiudicazione gara del servizio in oggetto e comunque non minore del
   20%;
i) Controllo giornaliero dei pozzi artesiani sull’intero territorio comunali con segnalazione di
   eventuali, manomissioni nonché interventi di ordinaria manutenzione ed eventuali
   sostituzioni di parti usurate della stessa, dietro indicazione del tecnico comunale e
   redazione da parte dello stesso di computo metrico estimativo dei lavori da calcolarsi a
   parte secondo il Prezziario Regionale 2009 di riferimento per il Settore Lavori Pubblici
   approvato dalla Giunta Regionale della Calabria con deliberazione n° 322 del 09.06.2009 e
   applicando il ribasso percentuale di aggiudicazione gara del servizio in oggetto e
   comunque non minore del 20%;
l) Assistenza a favore degli utenti recependo tempestivamente eventuali richieste di pronto
   intervento tramite l’Ufficio Tecnico, predisponendo altresì la propria organizzazione e
   gestione dei propri servizi tecnici che dovranno essere reperibili durante l’intera giornata;
m) esecuzione di tutti i lavori e di tutte le forniture connesse con la modifica delle reti e degli
   impianti esistenti o con il loro ampliamento, o a seguito di sostituzione di parti obsolete
   determinanti ai fini del buon funzionamento e della sicurezza delle stesse consistenti in:
   a) Esecuzione di scavi quando gli stessi non superano i ml 2,50 di lunghezza;
   b) Sostituzione di intere parti di tubazioni quando gli stessi non superano i ml 2,50 di
   lunghezza;
   c) Riparazione parziale di pozzetti in cls;
   d) Opere varie e ripristini stradali, compreso bitumazione, questo quando gli stessi non
   superano i ml 2,50 di lunghezza e ml 0,80 di larghezza o anche superficie di 1,8 mq;
   e) sostituzione contatori guasti.
   n) distacco dalla rete dei cittadini morosi su segnalazione dell’Ufficio Tributi.




                            MANUTENZIONE STRAORDINARIA:
   - Esecuzione di tutti i lavori e di tutte le forniture connesse con la modifica delle reti e
   degli impianti esistenti o con il loro ampliamento, o a seguito di sostituzione di parti
   obsolete determinanti ai fini del buon funzionamento e della sicurezza delle stesse
   consistenti in:
   a) Esecuzione di scavi quando gli stessi superano i ml 2,50 di lunghezza e cm. 90 di
   profondità;
   b) Opere in cemento armato;
   c) Sostituzione di intere parti di tubazioni quando gli stessi superano i ml 2,50 di
   lunghezza;
   d) Pezzi speciali e pozzetti;
   e) Sostituzione di pozzetti in cls esclusa la riparazione parziale;
   f) Opere in ferro;
g) Opere varie e ripristini stradali quando gli stessi superano i ml 2,50 di lunghezza e ml 0,80
   di larghezza o di mq 2,00;
   h) Murature varie e calcestruzzi;
   i) Allacci alla rete pubblica di utenti privati
   Le prestazioni e le forniture inerenti alla manutenzione straordinaria verranno compensate
   a misura secondo i prezzi del Prezziario Regionale 2009 di riferimento per il Settore Lavori
   Pubblici approvato dalla Giunta Regionale della Calabria con deliberazione n° 322 del
   09.06.2009 e applicando il ribasso percentuale di aggiudicazione gara del servizio in
   oggetto e comunque non minore del 20%;
   Per la voce i) del presente articolo, verrà riconosciuta alla ditta il prezzo di    €. 150,00 ad
   allaccio al netto dell’IVA a cui andrà applicato il ribasso percentuale di aggiudicazione
   gara del servizio in oggetto e comunque non minore del 20%;
   ART. 4 – PERSONALE E ATTREZZATURE
   Tutti i lavori dovranno essere eseguiti da personale specializzato e autorizzato
dall’appaltatore e sotto lo stretto controllo dello stesso quando non siano eseguiti
personalmente dallo stesso appaltatore se egli sia competente e qualificato. Comunque la
gestione di eventuale personale dipendente grava esclusivamente sull’appaltatore restando
escluso categoricamente ogni qualunque onere a carico del Comune.
Lo stesso appaltatore del servizio deve possedere tutte le attrezzature per garantire la
perfetta e tempestiva esecuzione del sevizio restando esclusa ogni e qualunque incombenza
al Comune.


ART. 5 – PRIVATIVA
Il servizio di che trattasi resta affidato esclusivamente all’appaltatore per periodo stabilito.
Il Comune si obbliga a non affidare ad altri soggetti, neppure parzialmente, il medesimo
sevizio o parti di esso fatti salvo i casi di forza maggiore, debitamente documentati, o di
inadempienza dell’appaltatore.
ART. 6 – INADEMPIENZA – VIGILANZA
I termini stabiliti nel presente contratto sono perentori. Il Comune accertata la scadenza e
l’eventuale inadempienza, dispone l’esecuzione d’ufficio dei lavori e/o delle forniture non
eseguite con spese a carico dell’appaltatore, secondo il conteggio che sarà effettuato
dall’U.T.C., detraendole dal canone di appalto. L’eventuale cumulo di tre inadempienze
nel corso di un trimestre daranno luogo automaticamente allo scioglimento del contratto. In
altri casi di registrate inadempienze il Responsabile dell’U.T.C. potrà disporre la
risoluzione del contratto con le modalità più opportune.
I Vigili Urbani e l’U.T.C., ciascuno per la propria competenza, sono incaricati della
vigilanza sull’esecuzione del presente contratto che si esplica mediante rapporto scritto
mensile da depositarsi in ufficio. Sono fatti salvi i casi di somma urgenza nei quali
l’appaltatore deve provvedere con pari urgenza e semplice richiesta del Comune, pena
l’esecuzione d’ufficio.
ART. 7 – CONSISTENZA DEGLI IMPIANTI
- Tutte le reti idriche, fognanti e pluviali comprese le cunette e le caditoie esistenti sul
territorio comunale;
- Gli acquedotti, i pozzi artesiani, Le stazioni di sollevamento esistenti sul territorio
comunale;
ART. 8 – RESPONSABILITA’
Con la consegna degli impianti all’appaltatore le responsabilità che possono derivare dal
cattivo funzionamento dei medesimi, specialmente in materia di sicurezza e pubblica
incolumità, si trasferiscono direttamente sull’appaltatore medesimo ad ogni effetto di
legge.
ART. 9 – PREZZO D’APPALTO e TRACCIABILITA’ DEI FLUSSI FINANZIARI
Il prezzo dell’appalto viene stabilito in €. 30.000,00 annue oltre IVA al 20% e, così in
complesso, in €. 36.0000,00 che il Comune pagherà all’appaltatore in rate trimestrali
posticipate previa presentazione di regolare fattura fiscale alla quale deve essere allegato il
D.U.R.C.. In caso di ritardo nei pagamenti superiori a sessanta giorni l’appaltatore ha
diritto di chiedere la corresponsione degli interessi legali. Il prezzo degli eventuali lavori di
spostamento e ampliamento degli impianti sarà liquidato e pagato regolarmente con
appositi atti.
Tutti i pagamenti verranno effettuati dal Comune con bonifico bancario, in conformità alle
norme di tracciabilità dei flussi finanziari, a favore dell’appaltatore su conto corrente
bancario/postale le cui coordinate deve essere comunicate alla Comune insieme ai dati
della persona fisica titolata ad effettuare operazione sullo stesso.
ART. 10 – CAUZIONE E GARANZIA
In considerazione del fatto che i pagamenti vengono effettuati posticipatamente il Comune
rinunzia a chiedere cauzione.
Per eventuali danni a terzi l’appaltatore stipulerà idonea polizza di assicurazione contro la
responsabilità civile rischi diversi con i seguenti massimali:


                    r danno a cose anche se appartenenti a più persone;


L’appaltatore è tenuto a dimostrare annualmente di aver ottemperato al pagamento del
premio assicurativo mediante presentazione alla stazione appaltante di copia della
quietanza di avvenuto pagamento, pena la risoluzione dal contratto d’appalto.
ART. 11 – CONTRATTI DI LAVORO
L’appaltatore si impegna ad applicare in favore di eventuale personale dipendente i
contratti di lavoro vigenti per il luogo e la categoria interessata. A tali fini lo stesso si
impegna a dichiarare l’eventuale assunzione di personale per il quale, contestualmente ai
pagamenti trimestrali del prezzo d’appalto, deve esibire regolare documentazione
dimostrativa delle correttezza del versamento di contribuiti previdenziali e assistenziali a
pena di sospensione dei pagamenti.
ART. 12 – VARIAZIONI DEL PREZZO D’APPALTO
Il prezzo d’appalto resta fisso e invariabile per tutta la durata del contratto; eventuali
variazioni saranno approvate dal Responsabile dell’U.T.C. ove la consistenza delle reti
dovesse variare del 20% in più o meno rispetto a quella attuale in perfetta proporzione e
soltanto per la consistenza superiore al 20%, o nel caso in cui parti dell’impianto vengano
trasferite per la gestione ad altri Enti, in quest’ultimo caso il prezzo verrà rideterminato in
accordo tra le parti.
ART. 13 – ONERI DELL’APPALTATORE
Sono a carico dell’appaltatore i seguenti oneri e prescrizioni:
1. l’approntamento di tutte le opere provvisorie e schermature di protezione;
2. la completa applicazione della normativa antinfortunistica vigente;
3. Comunicare con cadenza mensile al U.T.C. del programma di manutenzione con
indicazione dei mezzi utilizzati e del personale impegnato con relativa qualifica;




4. il rispetto del piano operativo di sicurezza redatto dallo stesso appaltatore e approvato
dalla stazione appaltante;
5. l’installazione della segnaletica necessaria a garantire la sicurezza delle persone e dei
veicoli;
6. la pulizia dei cantieri temporanei;
7. la fornitura di tutti i mezzi d’opera e di trasporto occorrenti all’esecuzione dei lavori ed
all’approntamento dei cantieri temporanei;
8. il risarcimento di eventuali danni arrecati a proprietà pubbliche, private, persone, durante
lo svolgimento del servizio.
ART. 14 – LAVORO NOTTURNO E FESTIVO
In casi di urgenza, l’appaltatore è tenuto alla esecuzione dei servizi anche in orari notturni
e/o festivi senza che lo stessa possa pretendere emolumenti aggiuntivi. In ogni caso,
l’appaltatore dovrà garantire un recapito telefonico nelle 24 ore, per poter consentire il
ricevimento di segnalazioni di situazioni di particolare urgenza, sia da parte dell’autorità di
Pubblica Sicurezza.
ART. 15 – COLLAUDO E CONTROLLI
Per ogni intervento eseguito in manutenzione straordinaria, entro gg. 5 dall’ultimazione, gli
uffici comunali, in contraddittorio con la ditta appaltatrice dovranno accertare la regolare
esecuzione delle opere eseguite redigendo apposito certificato. Fino alla data di
approvazione del predetto certificato, restano a carico dell’appaltatore la custodia delle
opere ed i relativi oneri di manutenzione e conservazione.
L’Amministrazione Comunale, si riserva il diritto di operare opportuni controlli sullo stato
di mantenimento degli impianti nel corso della durata dell’appalto, utilizzando a tal fine, a
suo insindacabile giudizio l’ufficio tecnico comunale, l’ISPESL, l’Ispettorato del lavoro,
gli uffici dell’ex Genio Civile o liberi professionisti.
ART. 16 – OBBLIGHI DELL’AMMINISTRAZIONE
L’Amministrazione Comunale, concede gratuitamente all’appaltatore l’uso temporaneo del
    suolo pubblico per la fornitura dei servizi oggetto della presente, nei limiti di tempo
    strettamente necessari alla esecuzione dei singoli interventi. Tale concessione è estesa
    anche alle zone oggetto di divieto di sosta e/o di fermata, con la collaborazione, laddove
    sia richiesta, di personale di polizia Municipale.
    ART. 17– SUB-APPALTO
    E’ assolutamente vietato in ogni caso il sub-appalto dei lavori o del servizio.




    ART. 18– DOMICILIO DELL’APPALTATORE
    Per tutti gli effetti del contratto che si andrà a stipulare, l’appaltatore elegge domicilio nel
    Comune di Ionadi presso la sede Comunale. Tutte le intimazioni e le comunicazioni di
    competenza del Comune saranno però eseguite al domicilio anagrafico dell’appaltatore a
    mezzo di messo comunale o di raccomandata postale.


    ART. 19 COSTITUZIONE IN MORA
    Tutti i termini e le comminatorie contenute nel contratto d’appalto che si andrà a stipulare
    operano di pieno diritto senza obbligo per il Comune della costituzione in mora
    dell’appaltatore.


    ART. 20 OSSERVANZA DELLE LEGGI E DEI DOCUMENTI CONTRATTUALI
    Costituirà parte integrante del contratto l’offerta presentata dall’Appaltatore.
    Salvo quanto previsto dal presente capitolato e dal contratto di appalto, l’esecuzione dei
    servizi in oggetto è disciplinata dalle disposizioni normative vigenti in materia.
    Le parti si impegneranno comunque all’osservanza:
    delle leggi, decreti legge, decreti ministeriali, regolamenti, circolari emanati e vigenti
    nella Regione, Provincia e Comune in cui si esegue l’appalto;
    delle norme tecniche e decreti di applicazione;
    delle leggi e normative in materia di sicurezza, tutela dei lavoratori, prevenzione infortuni
    ed incendi;
    di tutta la normativa tecnica vigente e di quella citata dal presente capitolato (nonché
    delle norme CNR, CEI, UNI ed altre specifiche europee espressamente adottate).


    ART. 21 MODALITA’ DELL’APPALTO
    L’appalto sarà effettuato mediante procedura aperta con il metodo di cui all’art. 82 del
    D.lgvo 12 aprile 2006, n. 163 a favore del prezzo più basso inferiore al prezzo a base di
    gara. Nel caso in cui le offerte saranno pari o superiori a cinque, si procederà
    all’individuazione delle offerte anormalmente basse ai sensi dell’art. 86 del medesimo
    D.lgvo 12 aprile 2006, n. 163.




    ART. 22 – PARTECIPAZIONE ALLA GARA
    La partecipazione alla gara è aperta a tutti i prestatori di servizio, singoli o raggruppati, i
    quali dovranno far pervenire l’offerta e la documentazione come stabilito nell’avviso
    pubblico e dovranno attenersi a tutte le disposizioni in esso contenute. I partecipanti
    dovranno essere iscritti alla C.C.I.A.A., registro ditte o albo imprese artigiane per la
    categoria di lavori interessate o in possesso di attestazione SOA con categoria generale
    OG6.
    ART. 23 – SPESE
    Sono a completo ed esclusivo carico dell’appaltatore tutte le spese contrattuali nessuna
    eccettuata o esclusa.
    ART. 24 – ELENCO VOCI D’OPERA
    La ditta appaltatrice è tenuta ad eseguire le lavorazioni di manutenzione straordinaria
    secondo i prezzi stabiliti dal Prezziario Regionale 2009 di riferimento per il Settore Lavori
    Pubblici approvato dalla Giunta Regionale della Calabria con deliberazione n° 322 del
    09.06.2009 e applicando il ribasso percentuale di aggiudicazione gara del servizio in
    oggetto e comunque non minore del 20%;
    Inoltre, si evidenziano i prezzi da applicare per lavorazioni non previste dal suddetto
    prezziario Regionale:
    Allacci alla rete pubblica idrica e fognaria di utenti privati cad                €. 150,00
    (centocinquanta/00) Tutti i prezzi unitari sopra descritti, sono da considerarsi non
    compresi di I.V.A. da calcolare secondo le aliquote vigenti al momento dei singoli
    affidamenti.




                                                      Il Responsabile del Servizio Tecnico
                                                        F.to Arch. Francesco LA BELLA

								
To top