Scrutini IQ

Document Sample
Scrutini IQ Powered By Docstoc
					                  STITUTO di ISTRUZIONE SUPERIORE "CESARE BECCARIA"
                           ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO – CARBONIA
               ISTITUTO PROFESSIONALE PER I SERVIZI PER L’AGRICOLTURA E LO SVILUPPO RURALE
                                           SANTADI - VILLAMASSARGIA

                        VERBALE SCRUTINI DI PRIMO QUADRIMESTRE classe ______



Il giorno ………… del mese di Febbraio dell’anno 2012 alle ore _________
nei locali dell’istituto I.I.S. “C.Beccaria” si riunisce il Consiglio di Classe con la sola presenza dei Docenti,
per trattare il seguente argomento posto all’ordine del giorno:
    1. Scrutini del primo quadrimestre
    2. modalità di recupero delle insufficienze riportate durante la valutazione intermedia
    3. nomina commissari interni (classi quinte)
    4. calendario simulazione terze prove (classi quinte)
    5. varie ed eventuali
Presiede la riunione : _____________
Il delegato del dirigente scolastico
Sono presenti i
PROFF.________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
Sono assenti giustificati i seguenti Docenti sostituiti come segue:
     o    Prof:________________________sostituito dal prof._______________________
     o    Prof:________________________sostituito dal prof._______________________
     o    Prof:________________________sostituito dal prof._______________________
     o    Prof:________________________sostituito dal prof._______________________
Prima di dare inizio alle operazioni di scrutinio , il Presidente ,accertata la validità della seduta premette che:

a)       Che tutti i presenti sono tenuti all’obbligo della stretta osservanza del segreto d’ufficio e che
         l’eventuale violazione dello stesso comporterà sanzioni disciplinari
b)       Che i voti devono essere assegnati dal consiglio di classe , su proposta dei singoli docenti desunto da
         un congruo numero di valutazioni scritte ,orali,grafiche o pratiche e che tale valutazione deve tener
         conto anche dei criteri indicati dal collegio dei docenti e contenuti nel POF
c)       Che ai sensi del DPR 22 GIUGNO 2009 N. 122 art. 2 tutti gli studenti hanno diritto ad una valutazione
         trasparente e tempestiva.
d)       Che la valutazione ha per oggetto il processo di apprendimento , il comportamento e il rendimento
         scolastico complessivo degli alunni. La valutazione concorre, con la sua finalità anche formativa e
         attraverso l’individuazione delle potenzialità e delle carenze di ciascun alunno, ai processi di
         autovalutazione degli alunni medesimi.
e)       Che le verifiche intermedie e le valutazioni periodiche e finali devono essere coerenti con gli obiettivi
         di apprendimento previsti dal piano dell’offerta formativa
f)       Che ai sensi del Dpr 122 comma 7 , ai fini della validità dell’anno scolastico , compreso quello relativo
         all’ultimo anno di corso, per poter procedere alla valutazione finale di ciascuno studente, è richiesta la
         frequenza di almeno tre quarti dell’orario annuale personalizzato. Pertanto , vista la delibera del
         collegio dei docenti del 18 gennaio 2011, per ogni studente verranno attentamente segnalate tutte le
         assenze riportate informando le famiglie di quegli studenti che hanno già riportato un numero elevato
         di assenze ( non soggette a deroga) che potrebbero compromettere l’esito dell’anno scolastico.
g)       Che la valutazione del comportamento è effettuata mediante un voto espresso in decimi , è attribuita
         collegialmente dal Consiglio di Classe e concorre alla valutazione complessiva dello studente secondo i criteri
         approvati dal collegio dei docenti del __________, che si riportano qui di seguito:




                                                                                                                      1
                                CRITERI PER L’ATTRIBUZIONE DEL VOTO DI CONDOTTA

Il voto di condotta viene attribuito dall’intero Consiglio di classe riunito per gli scrutini finali o intermedi o per gli scrutini di
ammissione agli esami di stato o dopo gli accertamenti per la sospensione di giudizio in base ai seguenti criteri:
                                                           INDICATORI

       1.   COMPORTAMENTO;
       2.   PARTECIPAZIONE;
       3.   FREQUENZA E PUNTUALITÀ;
       4.   NOTE DISCIPLINARI;
       5.   USO E RISPETTO DEL MATERIALE SCOLASTICO E DELLE STRUTTURE SCOLASTICHE.

                                     DESCRITTORI PER CIASCUN INDICATORE
p.ti    Indicatore            Descrittore
5       Comportamento Sempre corretto ed educato (Es. sempre corretto ed educato nel relazionarsi con i
                              docenti e con i compagni).
4                             Quasi sempre corretto ed educato
3                             A volte scorretto
2                             Spesso scorretto
1                             Sempre scorretto
5       Partecipazione        Segue con attenzione e interesse i vari argomenti proposti anche con contributi personali
                              e si dimostra sempre propositivo.
4                             Segue con attenzione e interesse i vari argomenti proposti anche con contributi personali
                              e si impegna con costanza.
3                             Segue con attenzione i vari argomenti proposti, anche se a volte non sempre con il
                              necessario interesse.
2                             Presta attenzione solo quando gli argomenti proposti suscitano il suo interesse.
                              Generalmente non si fa coinvolgere nelle varie attività
1                             Non partecipa all'attività scolastica, rivelando scarsa attenzione e modesto interesse per
                              gli argomenti proposti
5       Frequenza e           Frequenta con assiduità le lezioni e rispetta gli orari (max. 10 assenze per quadrimestre)
4       puntualità            Frequenta con assiduità le lezioni e rispetta quasi sempre gli orari (max. 1- 3 assenze per
                              quadrimestre)
3                             Frequenta le lezioni con sufficiente regolarità e quasi sempre rispetta gli orari (max. 16
                              assenze per quadrimestre)
2                             La frequenza non è sempre continua e caratterizzata da frequenti ritardi (max. 20
                              assenze per quadrimestre)
1                             Frequenta in maniera discontinua le lezioni e raramente rispetta gli orari (numero di
                              assenze > 20 per quadrimestre)
5       Note disciplinari     Non ha a suo carico alcun provvedimento disciplinare
4                             Ha subito qualche ammonizione verbale
3                             Ha subito diverse ammonizioni verbali e/o scritte nel libretto personale e almeno due note
                              disciplinari scritte nel registro di classe nell'arco del quadrimestre.
2                             Ha subito diverse ammonizioni verbali e/o scritte nel libretto personale ed un numero di
                              note disciplinari scritte nel registro di classe pari a 3-4 nell'arco del quadrimestre

1                          Ha subito numerose note disciplinari scritte nel registro di classe e/o uno o più
                           provvedimento di sospensione
5       Uso e rispetto     Utilizza e rispetta in modo responsabile i materiali scolastici messi a sua disposizione e le
        del materiale      strutture della scuola.
4       scolastico e delle Rispetta i materiali scolastici messi a sua disposizione e le strutture della scuola, ma non
        strutture          sempre li utilizza in modo corretto e diligente.
3       scolastiche        Utilizza in modo non sempre corretto il materiali scolastico messo a sua disposizione
                           (scrive sui banchi, non si cura dell'ordine dell'aula . . .) ed è poco attento nei confronti
                           delle strutture della scuola
2                          Utilizza in modo spesso scorretto il materiali scolastico messo a sua disposizione (scrive
                           sui banchi, non si cura dell'ordine dell'aula ...) ed è poco attento nei confronti delle
                           strutture della scuola
1                          Utilizza in maniera irresponsabile il materiale scolastico messo a sua disposizione
                           (danneggia i banchi, non si cura dell'ordine dell'aula, sporca le pareti . . .) provoca danni
                           alle strutture della scuola e dei laboratori.

per la valutazione del voto di condotta devono essere presenti uno o più descrittori.

La condotta degli studenti, valutata dal Consiglio di Classe, concorrerà alla valutazione complessiva dello studente
e determinerà, se insufficiente, la non ammissione all'anno successivo di corso o agli esami di stato.



                                                                                                                                     2
Sono considerate valutazioni positive della condotta i voti dal sei al dieci.
Ogni Consiglio è, comunque, sovrano nel decidere parametri valutativi, che pur rispettando i criteri generali di
svolgimento degli scrutini su descritti, tengano conto di particolari situazioni didattico-formative dell'alunno.

N.B. Le assenze per malattia accompagnate da certificato medico non devono essere computate nel calcolo
per la determinazione del punteggio relativo all'indicatore FREQUENZA E PUNTUALITÀ'.

Criteri per l’attribuzione del voto di condotta INSUFFICIENTE

 1) premessa la scrupolosa osservanza di quanto previsto dall’art. 3, la valutazione insufficiente del
    comportamento , soprattutto in sede di scrutinio finale, deve scaturire da un attento e meditato giudizio
    del consiglio di classe, esclusivamente in presenza di comportamenti di particolare gravità riconducibili
    alle fattispecie previsti dallo per le quali lo Statuto degli Studenti e delle Studentesse (– D.P.R.
    249/1998 , come modificato dal D.P.R. 235/2007) e dal regolamento di Istituto

 2) l’attribuzione del voto insufficiente vale a dire al di sotto dei 6/10 , in sede di scrutinio finale, ferma
    restando l’autonomia della funzione docente anche in materia di valutazione del comportamento
    presuppone che il Consiglio di classe abbia accertato che lo studente:
           nel corso dell’anno sia stato destinatario di almeno usa delle sanzioni disciplinari di cui al
              comma precedente
           successivamente alla irrogazione della sanzione anche di natura educativa e riparatoria
              previste dal sistema disciplinare, non abbia dimostrato apprezzabili e concreti cambiamenti nel
              comportamento , tali da evidenziare un sufficiente livello di miglioramento nel suo percorso di
              crescita e di maturazione in ordine alle finalità educative di cui all’art. 1 del presente decreto

 3) la valutazione del comportamento insufficiente richiede che la valutazione sia sempre adeguatamente
    motivata e attentamente verbalizzata in sede di scrutinio intermedio e finale

 4) in considerazione del rilevante valore formativo di ogni valutazione scolastica e , pertanto anche di
    quella relativa al comportamento, sarà cura del consiglio di classe informare tempestivamente le
    famiglie in merito alle sanzioni disciplinari e coinvolgerle attivamente sulla condotta dei propri figli.

PUNTO N. 1
Dopo una breve esposizione del coordinatore di classe in merito al comportamento ed al rendimento
generale degli alunni il Consiglio di classe esprime la seguente valutazione complessiva della classe

______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________


Ogni docente propone , per ogni singolo alunno, il voto di valutazione intermedia relativa alla propria
disciplina di insegnamento che, dopo esauriente discussione, viene collegialmente assegnato insieme al
voto di condotta e riportato sulla pagella e sul Registro generale dei voto con l’indicazione globale delle
assenze. Tutte le decisioni sono assunte all’unanimità tranne che per i sottoelencati alunni per i quali sono
state attribuite a maggioranza
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________




                                                                                                                    3
     PUNTO N. 2
   Preso atto che il corso di recupero pomeridiano potrà essere attivato in presenza di insufficienze gravi (1-4),
   Tenuto conto dei criteri deliberati dal Collegio dei docenti del 31.01.2012 e di quanto previsto dal D.M. N. 80
   del 3.10.2007 e dalla 0.M. 92 del 5.11.2007, il Consiglio di Classe, per gli studenti che hanno riportato
   valutazioni insufficienti durante il presente scrutinio di valutazione intermedia , delibera le seguenti modalità di
   recupero


disciplina          Modalità di recupero                  Studenti non sufficienti dopo il primo quadrimestre         N.stud.
                                                                                                                       non
                                                                                                                      suffic.
              In itinere
              Sospensione attività didattica
              Corso di recupero pomeridiano
              Sportello
              Studio individuale
              In itinere
              Sospensione attività didattica
              Corso di recupero pomeridiano
              Sportello
              Studio individuale
              In itinere
              Sospensione attività didattica
              Corso di recupero pomeridiano
              Sportello
              Studio individuale
              In itinere
              Sospensione attività didattica
              Corso di recupero pomeridiano
              Sportello
              Studio individuale
              In itinere
              Sospensione attività didattica
              Corso di recupero pomeridiano
              Sportello
              Studio individuale
              In itinere
              Sospensione attività didattica
              Corso di recupero pomeridiano
              Sportello
              Studio individuale
              In itinere
              Sospensione attività didattica
              Corso di recupero pomeridiano
              Sportello
              Studio individuale
              In itinere
              Sospensione attività didattica
              Corso di recupero pomeridiano
              Sportello
              Studio individuale
              In itinere
              Sospensione attività didattica
              Corso di recupero pomeridiano
              Sportello
              Studio individuale

 I docenti del consiglio di classe, ai sensi dell’OM. 92 del 5.11.2007, informeranno le famiglie degli studenti
 interessati sulle modalità di recupero delle insufficienze del primo quadrimestre
 I docenti programmeranno verifiche documentabili entro il 23 marzo 2012 il cui esito sarà comunicato alla
 famiglia mediante annotazione scritta sul diario dell’allievo con successiva indicazione del risultato della
                                                                                                                     4
verifica del recupero sul pagellino bimestrale.




   PUNTO N. 3 - solo per le classi quinte

   Il Consiglio di classe, dopo aver preso visione delle discipline assegnate ai commissari esterni, designa
   quali commissari interni per l’Esame di Stato 2011/2012 i seguenti docenti :

           disciplina:_________________________ prof. ________________________
           disciplina:_________________________ prof. ________________________
           disciplina:_________________________ prof. ________________________



   PUNTO N. 4 - solo per le classi quinte

   Il Consiglio di classe, in relazione alla simulazione della terza prova d’esame, stabilisce quanto segue:

   Numero di prove da somministrare:____________

   Data prima prova________ discipline coinvolte__________________________________________________
   Tipologia ______________________________

   Data seconda prova___________ discipline coinvolte_______________________________________________
   Tipologia ______________________________

   Data terza prova________ discipline coinvolte___________________________________________________
   Tipologia ______________________________



   Il presente verbale viene letto ed approvato. Alle ore ________, terminata la trattazione degli argomenti posti

   all’odg , il Presidente dichiara sciolta la seduta. Il Presente verbale si compone di n______pagine e

   n_____allegati .



   Il Segretario                                                             Il Presidente




                                                                                                                 5
                            MODALITÀ' DI CALCOLO DEL VOTO DI CONDOTTA

Ad ogni indicatore riportato nella griglia di valutazione il C.d.C. assegna un punteggio rispettando quanto indicato
nella tabella dei descriltori, se la somma dei punteggi assegnati è:




        da 24 a 25               voto di condotta 10

        da 21 a 23               voto di condotta 9

        da 18 a 20               voto di condotta 8

        da 13 a 17               voto di condotta   7

        da 8 a 12                voto di condotta   6

         da 7 in giù             voto di condotta < 5




La condotta degli studenti, valutata dal Consiglio di Classe, concorrerà alla valutazione complessiva dello
studente e determinerà, se insufficiente, la non ammissione all'anno successivo di corso o agli esami di stato.

Sono considerate valutazioni positive della condotta i voti dal sei al dieci.
Ogni Consiglio è, comunque, sovrano nel decidere parametri valutativi, che pur rispettando i criteri generali di
svolgimento degli scrutini su descritti, tengano conto di particolari situazioni didattico-formative dell'alunno.

N.B. Le assenze per malattia accompagnate da certificato medico non devono essere computate nel calcolo
per la determinazione del punteggio relativo all'indicatore FREQUENZA E PUNTUALITÀ'.




                                                                                                                       6
1




1

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:5
posted:6/11/2012
language:
pages:7