POF Sintesi by dN5O7g

VIEWS: 0 PAGES: 6

									                    ESTRATTO DEL PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA
                      DELL’ISTITUTO STATALE D’ARTE PETROCCHI


               STRUTTURA DELL'ISTITUTO STATALE D'ARTE "P.PETROCCHI"
    L'Istituto Statale d'Arte "P.Petrocchi" intende offrire agli studenti una preparazione che integra
organicamente la dimensione operativa, sviluppando le capacità progettuali e favorendo
l'acquisizione di abilità tecniche e rappresentative.
     Perciò da una parte vuole favorire la formazione globale dello studente in rapporto alla società
complessa in cui deve vivere, dall'altra intende rapportarsi dialetticamente alle istanze produttive
del territorio, secondo la specificità di scuola artistico-professionale. Di conseguenza, nella fase
attuale di transizione e di rinnovamento, riafferma con la sua offerta formativa la centralità
dell'interdipendenza dei soggetti nel rapporto insegnamento/apprendimento e la sua identità come
scuola-laboratorio, in cui l'approfondimento e la rielaborazione sono la base dell'ideazione artistico-
progettuale e della realizzazione del prodotto.
     L'Istituto Statale d'Arte "P. Petrocchi" attualmente è organizzato in Corsi ordinari e Corsi
sperimentali.
   I Corsi ordinari sono strutturati in tre sezioni o indirizzi:
      Disegnatori d'Architettura e Arredamento
      Arte dei Metalli e dell'Oreficeria
      Arte del Tessuto e della Moda.
  I Corsi sperimentali del Progetto Michelangelo sono strutturati in tre indirizzi, dei quali due
appartengono all'Area della composizione :
      Architettura e Arredamento riferito all'arredo urbano e al verde pubblico
      Disegno industriale riferito all'oreficeria e all'oggettistica.
     L'altro indirizzo appartiene all'Area della Comunicazione:
            Grafica pubblicitaria e multimedialità
     Nella sede distaccata di Quarrata è attivo il Progetto Michelangelo per la sezione:
            Architettura e Arredo

                                     SINTESI DELLE ATTIVITÀ
    Queste attività hanno il duplice obiettivo, da una parte di integrare i contenuti delle discipline
curriculari potenziando l'offerta formativa nei confronti dell'utenza, dall'altra di mettere in atto le
strategie più idonee in rapporto all'identità dell'Istituto.


                    PROGETTI E ATTIVITÀ A INTEGRAZIONE CURRICULARE
Oltre alla normale programmazione didattica il Nostro Istituto si impegna nella realizzazione di
progetti in collaborazione con gli Enti Locali, le struttura produttive, i musei, i centri di cultura
operanti sul territorio, le Associazioni, attivandosi di volta in volta con interventi coordinati ed una
programmazione funzionale all’arricchimento delle diverse esperienze.
Si prevede l’adesione alle linee generali del P.I.A. con particolare riferimento alle azioni legate alla
dispersione scolastica, all’approfondimento di alcuni temi (Scenari del XX secolo e iniziative di
Gong) e in più in generale al disagio.
Inoltre per l’anno scolastico 2005/2006, si prevedono le seguenti azioni, la cui programmazione e
conduzione si svolgeranno in stretto rapporto e integrazione con le attività curriculari.
    1) Corsi di recupero o attività di sportello Help (in orario pomeridiano)
 Si svolgono in orario pomeridiano e riguardano sia gli allievi che nello scorso anno scolastico
hanno contratto il debito formativo sia coloro che richiedono, anche su consiglio dei docenti, di
svolgere a gruppi attività di approfondimento di argomenti trattati in orario curriculare.

    2) Progetti di approfondimento sia nel biennio che nel triennio, a carattere disciplinare e
interdisciplinare

Progetto informatica “Design del tessile” (referente Prof.ssa Maria Baldacci) - specifico della
sezione di Tessuto, ha un’articolazione differente anno per anno con corsi di alfabetizzazione
informatica per i nuovi iscritti e d’approfondimento con le classi che hanno già avuto la prima
esperienza.

Dal laboratorio all'animazione (ref. Prof.ssa Paola Ballerini) - condotto dall'ex-studente Abramo
Carretti e rivolto alle classi sperimentali, prevede la prosecuzione di un'interessante attività –
iniziata nello scorso anno scolastico – sul rapporto tra arti visive e animazione, e che sarà conclusa
nei primi mesi di quest’anno.

Impara l'arte (ref. Prof.ssa Francesca Infesta) - corso di restauro già svolto con successo negli anni
passati, in collaborazione con l'Associazione Artemisia e con il Museo Civico di Pistoia e che ha
permesso ai nostri studenti di accostarsi a questo settore, importante anche per il loro futuro
professionale. Il corso sarà svolto sia nella sede di Pistoia sia in quella di Quarrata.

Scenari del XX secolo (ref. Prof. Mauro Matteucci) - è un progetto sviluppato da alcuni anni dal
nostro Istituto - che ne è stato anche il promotore – in collaborazione con la Provincia e con
l’Istituto Storico della Resistenza, che prevede l'approfondimento di alcuni aspetti della storia del
'900. Quest'anno l'attenzione è rivolta non solo alla Shoah (iniziative legate alla Giornata della
Memoria), ma anche ai fatti di Sant’Anna di Stazzema e alla questione del confine nord-orientale
(Giornata del Ricordo).

Comunicazione e moda (ref. Prof.esse Alessandra Barsi e Maria Giovanna Mazzocco) - attività
svolta dai docenti della Sezione di Tessuto, che si conclude con la realizzazione di manufatti anche
da parte delle altre Sezioni e con una sfilata di moda, che si è fatta apprezzare da anni sia per l’alta
qualità che per il grande successo di pubblico.

Gadget per i musei (ref. Prof: Gabriello Losso) ha la finalità di dotare i musei di gadget di qualità,
promuovendo allo stesso tempo l’ISA come struttura capace di gestire processi culturali e
commerciali. Si svolge da anni in collaborazione con il Museo Horne di Firenze e ha raggiunto
brillanti risultati.

Artisti dentro la scuola (ref. Prof. Giuseppe Alleruzzo) - partito lo scorso anno, il progetto prevede
la presenza nel nostro Istituto di artisti invitati e scelti dalla direzione artistica della scuola a
presentare un programma di incontri e di attività sul tema scelto con gli studenti. E’ prevista, alla
fine dell’esperienza didattico-artistica, una mostra di presentazione del lavoro svolto.

La tecnica dell’affresco ( ref. Prof.ssa Paola Ballerini) - presentato dall’esperta esterna Stefania
Puntaroli, il progetto si propone, attraverso esercitazioni pratiche e una visita guidata, di avvicinare
gli studenti alla tecnica dell’affresco attraverso il confronto-copia con i grandi maestri del passato.
Lo spazio sensibile (ref. Prof.ssa Paola Ballerini) – progetto di laboratorio proposto
dall’Associazione Culturale “Arcadia”, prende avvio da sollecitazioni visive, correlate sia allo
spazio architettonica della scuola che alla sua memoria storica, legata alla trasformazione dell’uso
stesso del luogo attraverso il tempo.

La natura del gesto espressivo (ref. Prof.ssa Paola Ballerini) – il laboratorio, proposto da alcuni ex
studenti dell’ISA, ha come obiettivo, tramite l’uso e la visione dei linguaggi dell’arte
contemporanea, di stimolare l’espressione e la creatività dell’individuo.

Scritture (ref. Prof.ssa Elena Dei) – il progetto, indirizzato agli studenti delle classi quinte, si
propone di avvicinare gli allievi, anche attraverso interventi di esperti esterni, alle tipologie testuali
dell’Esame di Stato con l’intento di migliorare le capacità di lettura, di interpretazione e di
elaborazione scritta.

Corso di restauro del Tessuto antico (ref. Prof.ssa Maria Giovanna Mazzocco) – il progetto,
iniziato nell’anno scolastico 2005 – 2005, viene riproposto in continuità al lavoro precedentemente
impostato, intervenendo sullo stato di conservazione di paramenti ecclesiastici della città di Pistoia,
con una rappresentanza significativa di manufatti di particolare valore stilistico e storico realizzati
dal XVI al XIX secolo.

   3) Azioni formative a carattere trasversale articolate in progetti o in attività

Macramè (ref. Prof. Mauro Matteucci) è un progetto proposto da alcuni anni dall'Assessorato alle
Politiche Sociali della Provincia di Pistoia insieme al Gruppo Abele di Torino, che prevede attività
di formazione e di comunicazione oltre alla realizzazione di Forum provinciali e nazionali su
tematiche di carattere storico, sociale e esistenziale in riferimento alla condizione giovanile. Il tema
proposto quest’anno dal nostro Istituto è : “Uguaglianza nella diversità”.

Lettura del quotidiano in classe (ref. Prof. Mauro Matteucci) condotto ormai da cinque anni in
collaborazione con l'Osservatorio Permanente Giovani Editori, cerca di avvicinare gli studenti al
linguaggio giornalistico e di formarne lo spirito critico in rapporto alla complessità del tempo
presente.

Campagna sul pregiudizio e la salute mentale (ref. Prof. Luigi Russo)– l’ISA, che è stato scelto
come Scuola-pilota dal Ministero nello scorso anno scolastico, aderisce ad alcune azioni proposte
dall’Associazione “Oltre l’Orizzonte” (con cui collabora da tempo) miranti a sensibilizzare i
giovani per rimuovere i pregiudizi che spesso portano all’emarginazione dei malati psichici. Il
progetto, legato anche al P.I.A. e a Macramé, potrebbe essere supportato anche dall’intervento di
alcuni artisti che da anni sono impegnati su questo tema, come previsto dal progetto Con-tatto e
Trans-formazione proposti dagli arteterapeuti Axel Rütten e Pamela Palomba.

L’attività sportiva a scuola (ref. Prof.ssa Assunta Truffaldini) – la proposta parte
dall’individuazione della necessità di favorire le attività motorie, fisiche e sportive che si
configurano come risorsa significativa ed efficace per dare risposta ai bisogni dei giovani.

TV on-line: gli studenti e la televisione ( ref. Prof. Luigi Russo) - il progetto, partito l’anno scorso
per iniziativa degli studenti della Consulta studentesca, intende sia accostare i giovani a un corretto
uso del mezzo televisivo sia renderli protagonisti anche in riferimento a tematiche educative, come
l’educazione alla cittadinanza, alla legalità, alla solidarietà. Perciò il progetto sarà legato
organicamente a Macramè.
Scuola e volontariato in Toscana (ref. Prof. Mauro Matteucci) – il progetto – proposto dal
CESVOT (Centro Servizi Volontariato Toscana)- intende costituire, all’interno dell’Istituto, un
Punto Informativo sulle Associazioni presenti sul territorio, per sensibilizzare i giovani a
quest’attività altamente formativa.
                                              Concorsi
Gli studenti, nel corso dell’anno parteciperanno a concorsi riguardanti l’area teorica, ma in
particolare nel settore degli indirizzi delle sezioni, in modo che possano fare utili esperienze, anche
sul piano competitivo, riguardanti l’aspetto professionale.

                                   Attività di potenziamento
 Sono le attività opzionali opportunamente programmate su proposta di docenti interni, degli
studenti o di esperti esterni. Si svolgono in orario pomeridiano.

Laboratorio di arti visive. L’attività è tenuta dal Prof. Franco Benedetti ed è rivolta in particolare
agli studenti del triennio sperimentale. È caratterizzata dalla manipolazione e dalla conoscenza
pratica degli strumenti che servono per le attività grafico-coloristiche, seguendo un percorso
progettuale interdisciplinare che è alla base della creatività.

Il marmo e la luce. Corso di scultura del marmo tenuto già da alcuni anni con notevole successo da
parte dello scultore Enrico Savelli.

Corso di fotografia. Già tenuto da due anni dall'esperto esterno Alessandro Allegri e frequentato da
un gruppo di alunni soprattutto delle classi di grafica pubblicitaria mira a far acquisire agli studenti
la conoscenza degli elementi del linguaggio fotografico come strumento di espressione artistica.

Corso ”Fare cinema”. Tenuto dall'esperto esterno Alessandro Allegri, si propone di fare acquisire
agli studenti la conoscenza degli elementi del linguaggio cinematografico e le sue potenzialità
espressive soprattutto in relazione a tematiche sociali.

Corso teatrale (ref. Prof.Gabriello Losso) Condotto già negli anni passati con notevoli risultati,
prevede la scrittura, la realizzazione e la rappresentazione di uno spettacolo teatrale anche in
collaborazione con l'Associazione Teatrale Pistoiese. Per altro l’ISA ha aderito al Protocollo
d’Intesa per l’attuazione del Progetto A Scuola di Teatro nel triennio 2004-2006. Si prevede anche
la partecipazione (in orario scolastico) di alcune classi agli spettacoli proposti dal Teatro Manzoni
sul tema “La Storia, le storie”.
 Le attività di potenziamento sono coordinate dalla Prof.ssa Gabriela Bracali, funzione strumentale
per l’Area “la persona studente”

          AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA DELLA SEDE DI QUARRATA
Come per i precedenti anni scolastici, viene riproposto il rapporto di collaborazione con
l’amministrazione comunale e con le scuole del territorio. In tal senso potranno essere attivati
progetti tendenti a promuovere e valorizzare la cultura progettuale legata principalmente alla realtà
territoriale.
I progetti verteranno sulle seguenti tematiche:
              - Il rapporto tra Quarrata e l’arte contemporanea (Biennale per l’arte contemporanea)
              - Spettacoli e cultura a Quarrata
              - Progetto integrato d’area (P.I.A.)
              - Allestimento mostre/evento fine anno scolastico
              - Eventuali progetti di continuità con la Scuola Media di Quarrata e di Vignole.
                            ATTIVITÀ DI SOSTEGNO PSICO-PEDAGOGICO

  Si confermano, in base all'esperienza degli anni passati, iniziative mirate nelle classi su
problematiche specifiche, seguiti da interventi individualizzati tramite lo sportello C.I.C. per chi ne
fa richiesta o su appuntamento. Inoltre la scuola aderisce alla proposta dell’Unità funzionale
consultoriale realativa a:
    familiarizzazione consultoriale
    incontro di un’ora con le classi seconde per spiegare il servizio offerto
    rassegna di quattro film finalizzata alla prevenzione del disagio sui seguenti temi: amore,
       dipendenza, sessualità, problematicità del rapporto col proprio corpo. Si prevede il
       coinvolgimento di due classi con un incontro mensile di tre ore.
Si prevedono inoltre le seguenti attività:
Educazione alla legalità. Incontro dell'Arma dei Carabinieri con le classi quarte e quinte.
Musicoterapia (ref. Prof.ssa Anna Maria Paolini)Attività rivolta ai ragazzi diversamente abili.
Lavorare insieme (ref.Prof.ssa Giannoni) Riguarda le materie di laboratorio ed è particolarmente
indirizzato a svolgere un’azione di supporto nei confronti degli studenti diversamente abili della
Sezione di Quarrata.
Tecniche di respirazione (ref. Prof.Giuseppe Alleruzzo) – è rivolto particolarmente agli studenti
come attività favorevole a stabilire un rapporto sereno con il proprio corpo e a superare i momenti
di stress. Può essere esteso anche ai docenti.


                                Progetto permanente d’Istituto
Il progetto, coordinato dalla referente artistica Prof.ssa Paola Ballerini, nasce dalla necessità di
affermare nel territorio l’identità dell’Istituto d’Arte di Pistoia, tenendo conto delle sue specifiche
attuali peculiarità e di quelle dell’area geografica, sociale, culturale, produttiva di cui fa parte, in
modo che possa innescarsi un meccanismo di autorinnovamento. In quest’anno scolastico si
propone di trovare un argomento che unifichi nelle linee generali la programmazione delle varie
Sezioni d’indirizzo, anche al fine di organizzare a maggio-giugno una manifestazione rivolta al
pubblico con i progetti e con i manufatti realizzati.

                                      Corsi di lingua inglese
Si prevede l'istituzione di corsi interclasse in base all'adesione di alunni del corso ordinario, dove
non è previsto l'insegnamento della lingua straniera. Si prevedono un corso di base - tenuto dalla
Prof.ssa Gabriella Nanni - e uno di secondo livello – tenuto dalla Prof.ssa Antonella Bacci - per
coloro che hanno già frequentato il corso precedente.

                              Rapporti scuola-mondo del lavoro
L’attenzione verso gli studenti che vogliono proseguire gli studi o intraprendere un lavoro, inizia
nelle terze classi con attività che fanno conoscere più da vicino la realtà lavorativa, organizzate
perciò allo scopo di permettere al giovane una riflessione sulle proprie capacità, attitudini e
inclinazioni personali. A questo scopo l’Istituto ha aderito o ha formulato iniziative e progetti.
Progetto “Alternanza Scuola-Lavoro” – su proposta della Confartigianato, l’ISA ha aderito
all’offerta di far svolgere ad alcuni studenti, secondo le indicazioni dei referenti delle varie Sezioni,
esperienze di stage in azienda con un valore formativo sul piano professionale, ma anche al fine di
rafforzare e di rimotivare l’impegno scolastico.
                                      Scambi con l’estero
Soprattutto per iniziativa della Sezione “Arte del Tessuto” – ma saranno coinvolte anche le altre
Sezioni - sarà avviato nel corso di quest’anno scolastico un’utile esperienza di scambi con l’estero -
referente Prof. Paolo Gai - probabilmente con la Spagna, al fine di consentire ai nostri studenti
anche la possibilità di condividere le loro conoscenze con giovani di altri paesi europei.

Per il dettaglio sul piano organizzativo, didattico e finanziario delle varie azioni, si rimanda alle
proposte e alle schede depositate presso la Segreteria o presso la funzione strumentale nominata
per i rapporti con gli studenti.


                              Spazio autogestito degli studenti
Quest’anno l’ISA, cercando di rispondere a una loro esigenza profondamente sentita, metterà a
disposizione degli studenti uno spazio autogestito pomeridiano, che essi organizzeranno secondo un
progetto: attualmente sembrano favorevoli a utilizzarlo per i loro interessi in campo musicale.

								
To top