Presentazione Corso di Laurea 2010 by 4g94uPmz

VIEWS: 4 PAGES: 31

									                  Università degli Studi di Napoli Federico II
                             Facoltà di Ingegneria
                                                                           www.iat.unina.it
                          Corso di laurea in Ingegneria per
                             l’Ambiente e il Territorio
                                 Orientamento allievi
L’Università degli Studi di Napoli fu fondata nel 1224 dall’imperatore svevo Federico II,
a cui è intitolata, ed è la più antica d’Italia dopo quella di Bologna, fondata nel 1158,
nonché la più antica del mondo, fra quelle di origine laica. L’Università di Napoli fu sede
di insegnamenti prestigiosi fin dal XIII secolo, quando annoverava fra i suoi docenti
Tommaso D’Aquino.
Università                               Anno di fondazione
Alma mater studiorum Bologna                       1158
Università di Parigi                     1180
Università di Salamanca                            1218
Università di Napoli                               1224
Università di Oxford                               1284
Università di Roma (La Sapienza)         1303
La Scuola di Ingegneria napoletana, è la più antica
d’Italia e trae le sue origini dalla Scuola di Applicazione
per Ingegneri di Ponti e Strade, fondata a Napoli da
Gioacchino Murat (che si faceva chiamare Gioacchino
Napoleone) sul modello dell’Ecole Polithecnique
francese nel 1811, durante l’occupazione francese del
Regno.
La Scuola aveva fatto seguito all’istituzione, sempre da
parte di Murat, del Corpo degli Ingegneri di Ponti e
Strade, che erano incaricati "dei travagli relativi alla
costruzione, riparazione e mantenimento delle regie           Foto della torre di piazzale
strade e loro diramazioni; de’ Ponti, e canali di                       Tecchio
navigazione, di irrigamento e di disseccamento; de’
pubblici acquedotti; della navigazione de’ fiumi; del
regolamento e dell’arginazione de’ fiumi e torrenti; delle
bonificazioni e di tutti gli altri travagli idraulici" di
pertinenza del Ministero dell’Interno.
Gioacchino
  Murat
Oggi la Facoltà di Ingegneria ha
sede     a   piazzale    Tecchio
(Fuorigrotta) e rappresenta una
realtà di assoluta eccellenza in             Sede Facoltà
Italia, per la sua capacità di          Ingegneria – Via Claudio


coniugare tradizione, ricerca ed
innovazione.

Alcuni Dipartimenti ed i
laboratori si trovano accanto allo
stadio S. Paolo (in via Claudio).                                       Sede Facoltà
                                                                   Ingegneria – P.le Tecchio


La sede universitaria è facilmente
                                     Stazione Ferrovia
raggiungibile mediante tre linee     Cumana “Mostra”

metropolitane.

                                             Stazione FFSS e
                                               Metro Linea2
                                             “Campi Flegrei”
L’offerta didattica della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Napoli
Federico II è una delle più ampie e complete d’Italia e soprattutto una delle più
attente all’evoluzione del mercato del lavoro.

 Corso di Laurea in Ingegneria Aerospaziale
 Corso di Laurea in Ingegneria dell'Automazione
 Corso di Laurea in Ingegneria Civile
 Corso di Laurea in Ingegneria Edile
 Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica
 Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale delle Logistica e della Produzione
 Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica
 Corso di Laurea in Scienza ed Ingegneria dei Materiali
 Corso di Laurea in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio
 Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica
 Corso di Laurea in Ingegneria Chimica
 Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica
 Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale dei Progetti e delle Infrastrutture
 Corso di Laurea in Ingegneria Navale
 Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni
 Corso di Laurea in Ingegneria Informatica
Da quali scuole provengono gli allievi della
facoltà di Ingegneria?

                      4%   Immatricolati
                 6%
                                           Scientifico
            4%
                                           Industriale
            2%
                                           Classico
           11%
                                           Professionale
                                 56%
                                           Ragioneria
            17%                            Geometra
                                           Altre
Ho propensione per gli studi di Ingegneria?

Coloro      che     intendono    • Logica
immatricolarsi       per    il
prossimo anno accademico         • Comprensione
ad uno dei corsi di laurea       verbale
della Facoltà di Ingegneria
devono sostenere una prova       • Matematica
di orientamento che si tiene     • Fisica
nel mese di settembre,
previa     pre-iscrizione   a    • Chimica
partire dal mese di luglio e     • Disegno e Storia
che verte su:
                                 dell’Arte
                                  (solo per Edile-Architettura)
         Come sono organizzati gli studi?
                       Scuola superiore

  Master                Laurea (3 anni)                       Mondo
 (1 anno)                   180 Crediti                        del
  60 Crediti
                                                              Lavoro
                      Laurea Magistrale
                          (2 anni)
Mondo                      120 Crediti
 del
Lavoro
               Specializzazione           Dottorato di Ricerca
                                                (3 anni)
                                                180 Crediti

                Mondo delle
                professioni                      Ricerca
Perché un corso di Laurea in Ingegneria per
l’Ambiente ed il Territorio?
 Negli ultimi decenni è notevolmente cresciuta nella
  comunità nazionale la sensibilità per le problematiche
  ambientali e si è avvertita con forza l’esigenza di vigilare sul
  patrimonio ambientale, istituendo strutture con specifiche
  competenze sui vari temi del settore: Autorità Ambientali
  Regionali (AAR), Agenzie regionali per la Protezione
  dell’Ambiente (ARPA), Autorità di Bacino regionali e
  nazionali, Consorzi di Bacino, ATO.
Perché un corso di Laurea in Ingegneria per
l’Ambiente ed il Territorio?
 Questi Enti rappresentano un complesso di istituzioni
  destinato a mutare la gestione della politica ambientale in
  Italia e ad alimentare il mercato del lavoro con una richiesta
  di tecnici altamente specializzati sia:
 diretta, tramite assunzioni,
 sia indiretta, tramite l’imposizione al mondo della
  produzione e delle costruzioni di standard più elevati, che
  richiederanno l’impiego di tecnici particolarmente
  qualificati.
Il mercato delle professioni
 Il mercato delle professioni sta subendo quindi una
  mutazione rapida e radicale nel segno di un approccio
  nuovo ed attento all’uso delle risorse ambientali.

 La società richiede alle professioni un forte impegno
  scientifico e tecnico per elevare i livelli di sicurezza
  dell’ambiente e del territorio e gestire in modo oculato il
  patrimonio ambientale e le risorse naturali.
L’ingegnere
 In particolare alla figura dell’ingegnere sono richiesti un
  nuovo ruolo e nuove competenze per contribuire ad
  instaurare un processo virtuoso di valorizzazione delle
  risorse (naturali, ambientali e del territorio) e di
  superamento dei processi irrazionali, fonte di spreco e danni
  ambientali.
 Alla figura tradizionale dell’ingegnere progettista e
  costruttore si affianca quella nuova di pianificatore e
  coordinatore dei processi di gestione delle risorse.
Ateneo Federico II
 A queste esigenze
 la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Napoli
                             Federico II
risponde attraverso il Corso di Laurea in Ingegneria per
   l’Ambiente e il Territorio che mira alla formazione di
   ingegneri capaci di innovare il proprio ruolo nella comunità,
   trasformando ciò che oggi appare una criticità dell’ambiente
   in occasioni di sviluppo.
Corso di Laurea in Ambiente e Territorio

 Il Corso di Laurea in Ingegneria per l’Ambiente ed il
 Territorio forma laureati che si caratterizzano, oltre che per
 le tradizionali competenze nella progettazione, per la
 capacità di gestione e pianificazione dei sistemi ambientali.


                                             Progettazione e realizzazione

 Ingegnere per l’ambiente ed il territorio   Gestione

                                             Pianificazione
I Rischi ambientali in Campania
 La Campania è la regione italiana dove le criticità ambientali
  sono più gravi e numerose a causa di caratteristiche naturali
  sfavorevoli e della forte densità abitativa: la minaccia viene
  dal rischio sismico, dal rischio frane, dal rischio alluvioni,
  dal rischio vulcanico. Altrettanto insostenibili sono le
  emergenze ambientali legate allo smaltimento dei rifiuti, alla
  diffusione di inquinanti nell’aria, nei corpi idrici e nel
  sottosuolo.
L’ingegneria può dare le giuste risposte:
 alla necessità di salvaguardare le risorse naturali ed il
  patrimonio paesaggistico, con la progettazione e la
  costruzione di impianti di depurazione ,




                      Foto di un depuratore
L’ingegneria può dare le giuste risposte:

 alla riduzione      delle emissioni inquinanti      ed al
  miglioramento della sicurezza sui luoghi di lavoro, con il
  controllo dei processi industriali,
L’ingegneria può dare le giuste risposte:

 al rischio sismico con studi
  di zonazione sismica, per
  individuare le parti del
  territorio più favorevoli agli
  insediamenti,
L’ingegneria può dare le giuste risposte:

 al rischio frane, con interventi di stabilizzazione dei pendii,
L’ingegneria può dare le giuste risposte:

 al rischio alluvione, con interventi di regimazione idraulica
  dei corsi di acqua,




                    Foto di una sistemazione fluviale
L’ingegneria può dare le giuste risposte:

• alla gestione delle risorse idriche con la costruzione e la
  gestione di dighe e laghi artificiali,




                        Foto della diga di Conza
L’ingegneria può dare le giuste risposte:

• allo sviluppo delle fonti di energia rinnovabili, con il
  progetto e la costruzione di impianti di produzione di
  energia solare, eolica, geotermica ed idroelettrica,
L’ingegneria può dare le giuste risposte:

 al ciclo di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani e
  speciali,
L’ingegneria può dare le giuste risposte:

 al recupero di siti inquinati mediante processi di bonifica,
L’ingegneria può dare le giuste risposte:

 alla razionalizzazione delle risorse antropiche, mediante la
  pianificazione urbanistica e trasportistica, in grado di
  controllare e migliorare gli insediamenti ed i flussi di
  persone e merci,
L’ingegneria può dare le giuste risposte:

 allo sviluppo infrastrutturale, mediante i processi di
  pianificazione.
 Per formare le nuove figure professionali capaci di affrontare
  i temi elencati e per cogliere le nuove opportunità di lavoro
  che ne derivano il Corso di laurea in Ingegneria per
  l’Ambiente e il Territorio le lauree:
 Triennale,
 Magistrale (2 anni successivi alla laurea triennale), con
  indirizzi in:
• Difesa del suolo,
• Protezione e risanamento ambientale,
• Governo del territorio.
Prospettive di lavoro
 I Parchi Scientifici e Tecnologici dell’area metropolitana di
  Napoli (Technapoli) e di Salerno e delle aree interne della
  Campania (PST) hanno incentrato sulle tematiche
  ambientali rilevanti progetti di sviluppo, puntando sulla
  certificazione ambientale, sulle tecnologie pulite, sulle fonti
  energetiche alternative rinnovabili, sulla riduzione
  dell’impatto ambientale dei cicli produttivi e sul turismo
  sostenibile.
 Questo quadro di iniziative prefigura un forte sviluppo in
    Campania della domanda di ingegneri per l’ambiente ed il
    territorio che potranno utilmente collocarsi all’interno di:
-   enti pubblici e territoriali preposti al controllo ed alla tutela
    dell’ambiente ed alla programmazione degli interventi per la
    mitigazione del rischio sul territorio;
-   società specializzate nell’erogazione di servizi ambientali, per il
    recupero dei siti danneggiati e la gestione delle risorse ambientali
    disponibili;
-    società di ingegneria civile;
-   aziende produttive e consorzi industriali, per la riduzione del
    danno ambientale connesso alla produzione industriale e per la
    sperimentazione di nuove tecnologie.
I dati occupazionali

    I laureati in Ingegneria sono quelli che hanno il
    maggior livello di occupazione con discrete
    retribuzioni.

     Dopo 1 anno il 76% dei laureati lavora.
     Dopo 5 anni il 96% ha trovato occupazione.

    Marginali sono le differenze tra Nord e Sud e tra
    occupazione maschile e femminile.
        Università degli Studi di Napoli Federico II
                   Facoltà di Ingegneria

 Corso di laurea in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio

                         www.iat.unina.it

								
To top