Avviso asta pubblica box mercato coperto by 0b57qtF

VIEWS: 20 PAGES: 4

									           C O M U N E                                         D I               C U R S I
                                    Cap. 73020        PROVINCIA DI LECCE

                          -----------------------------------------------------
AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DI N. 10 BOX EDIFICIO COMUNALE SITO IN CURSI
ALLA VIA E. DE AMICIS DESTINATO A MERCATO COPERTO E LOTTO DI TERRENO CON
INSISTENTE RUDERE DI VECCHIO FABBRICATO RURALE ALLA VIA SANTUARIO.

                               IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

Vista la deliberazione della G.C. n. 52 del 27.04.2011, resa esecutiva ai sensi di legge, con cui è stato
approvato il Piano delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari 2011, previsto dall’art. 58 della Legge
06.08.2008, n. 133;

Dato atto che detta deliberazione costituisce allegato obbligatorio al bilancio di previsione 2011 e
pluriennale 2011-2012-2013, approvato con atto C.C. n. 10 del 13.05.2011, come previsto dalla
sopracitata normativa;

Vista la deliberazione C.C. n. 29 del 28.10.2011, resa esecutiva ai sensi di legge, di approvazione Regolamento
alienazioni immobiliari;

                                                 RENDE NOTO

Che il giorno nove del mese di febbraio dell’anno 2012, alle ore 16,00, presso la Sede Municipale di Cursi -
Ufficio del Segretario Generale - si procederà all’esperimento di un’asta pubblica ad unico e definitivo incanto
per la vendita dei sottoelencati beni di proprietà comunale:

N. 10 quote (box) dell’edificio a piano terra della superficie coperta complessiva di circa mq.
300,00 sito alla Via E. De Amicis, destinate ad attività commerciale.
Dati catastali: Foglio 3 Particelle 396 e 397.
Destinazione urbanistica: Zona “B1” di completamento edilizio.
Prezzo a base d’asta di ogni singolo box: € 20.000,00#.
Condizioni: Diritto di prelazione ai sensi dell’art. 38 della L. n. 392/78.

L’asta sarà tenuta ai sensi dell’art. 73, lett. c) e art. 76, 1° e 2° comma, del Regolamento sulla Contabilità
Generale dello Stato, approvato con R.D. n. 827 del 23.05.1924, mediante offerte segrete da confrontare con
il prezzo a base d’asta.

L’aggiudicazione avrà luogo a favore di colui che avrà formulato la migliore offerta valida, in
aumento sul prezzo a base di stima.

Nel caso di offerte pari si procederà a norma dell’art. 77 del R.D. n. 827/24.

Si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida.

                                           CONDIZIONI DI VENDITA

Gli immobili, liberi da ipoteca e in corso di aggiornamento catastale, vengono venduti a corpo e non a misura,
nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano con tutte le pertinenze e le servitù attive e passive. Il
trasferimento del possesso avverrà alla data di stipulazione del rogito. L’aggiudicatario è tenuto a versare
l’intero prezzo d’acquisto in sede di stipula.
Oltre al corrispettivo della compravendita, saranno a carico dell’acquirente le spese di contratto, registrazione,
voltura, trascrizione ed ogni altra imposta di legge.

Gli esercenti attività commerciali da almeno 5 anni presso l’immobile oggetto di vendita, ubicato in Via E. De
Amicis, esercitano il diritto di prelazione, purché non siano in mora con il pagamento dei canoni e non
sussistano nei loro confronti i presupposti per l’avvio del procedimento di decadenza dell’assegnazione del box
secondo quanto previsto dalla normativa vigente.


                                                                                                                1
            C O M U N E                                                  D I                  C U R S I
                                      Cap. 73020            PROVINCIA DI LECCE

                                      -----------------------------------------------------

                                               PARTE PRIMA
                                        PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA

Modalità di presentazione dell’offerta.

Il plico contenente la busta dell’offerta e la documentazione deve pervenire, a pena di esclusione dalla
gara, a mezzo raccomandata del servizio postale oppure mediante agenzia di recapito autorizzata, entro e
non oltre le ore 13,00 del 8 febbraio 2012 al seguente indirizzo: Comune di Cursi - Piazza Pio XII –
73020 CURSI (LE).
E’ facoltà del concorrente la consegna a mano del plico, entro il suddetto termine perentorio, all’Ufficio
protocollo della Stazione appaltante, tutti i giorni feriali, escluso il sabato.
In caso di consegna con metodo diverso dal servizio postale farà fede la data e l’ora apposte sul plico
dall’addetto alla ricezione.
Il recapito tempestivo del plico rimane in ogni caso ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo,
non giunga a destinazione in tempo utile; la Stazione appaltante non è tenuta ad effettuare alcuna indagine
circa i motivi di ritardo nel recapito del plico.
Il plico deve recare all’esterno, oltre all’intestazione del mittente e all’indirizzo dello stesso, l’indicazione

       “NON APRIRE – OFFERTA PER ASTA PUBBLICA ALIENAZIONE IMMOBILI COMUNALI –
                          SCADENZA ORE 13,00 DEL 08.02.2012”

Il piego deve essere sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura; la sigillatura del plico deve essere
effettuata con ceralacca o nastro adesivo antistrappo, almeno per quanto riguarda i lembi incollati dal
concorrente dopo l’introduzione del contenuto, e non è necessaria per i lembi preincollati in sede di
fabbricazione delle buste.
Nel plico dovranno essere incluse le seguenti buste, a loro volta sigillate e controfirmate, riportanti all’esterno
rispettivamente la dicitura “BUSTA A – OFFERTA ECONOMICA” e “BUSTA B – DOCUMENTAZIONE”

La “BUSTA A – OFFERTA ECONOMICA” dovrà contenere:

l’offerta economica, redatta in carta legale (marca da bollo da € 14,62#), riportante:
1) Le generalità, il codice fiscale, l’eventuale ragione sociale, il domicilio, il recapito e l’attività dell’offerente.
2) Il numero del box che si intende acquistare, come riportato nella planimetria in atti.
3) L’indicazione in cifre e in lettere del prezzo offerto, in aumento rispetto al prezzo a base di gara. In caso di
    discordanza, sarà ritenuta valida l’indicazione più vantaggiosa per l’Amministrazione.
4) La data e la firma dell’offerente.

La “BUSTA B – DOCUMENTAZIONE” dovrà contenere esclusivamente:

1. Istanza di ammissione alla gara, debitamente sottoscritta dal concorrente, alla quale deve essere allegata,
   a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore in corso di validità,
   contenente le seguenti dichiarazioni successivamente verificabili da questo Ente:

   o le generalità dell’offerente (nome, cognome, data e luogo nascita, codice fiscale, se trattasi di persona
     fisica; denominazione, ragione sociale, sede legale, partita I.V.A. e generalità del/i legale/i
     rappresentante/i e amministratori muniti di rappresentanza se trattasi di società commerciale);

   o che a carico dell’offerente (o nel caso di società o altri Enti a carico del/i legale/i rappresentante/i e
     amministratori muniti di rappresentanza) non sono state pronunciate condanne con sentenze passate
     in giudicato per reati per i quali è prevista l’applicazione della pena accessoria dell’incapacità a
     contrattare con la pubblica amministrazione e l’inesistenza di cause ostative di cui all’art. 1 della legge
     n. 575/1965 come modificato dall’art. 3 della legge n. 55/1990 (disposizioni antimafia);



                                                                                                                      2
            C O M U N E                                        D I              C U R S I
                                    Cap. 73020        PROVINCIA DI LECCE

                                    -----------------------------------------------------
    o l’insussistenza dello stato di interdizione o inabilitazione e che a proprio carico non sono in corso
      procedure per la dichiarazione di nessuno di tali stati;

    o che l’offerente non si trova in stato di liquidazione o di fallimento e che non ha presentato domanda di
      concordato preventivo e che tali procedure non si sono verificate nel quinquennio antecedente la gara;

    o che l’offerente ha preso visione dei luoghi oggetto di alienazione e ha preso cognizione dello stato di
      fatto e di diritto dell’immobile.
2. cauzione provvisoria pari al 2% del prezzo a base d’asta dell’immobile a cui si intende partecipare alla
   gara, quale deposito cauzionale provvisorio, costituita da assegno circolare intestato al Comune di Cursi o
   ricevuta di versamento effettuata al Tesoriere Comunale - Banca Popolare Pugliese - Filiale di Maglie. In
   quest’ultimo caso dovrà essere prodotta la ricevuta del versamento.
   Ai non aggiudicatari la somma verrà restituita dopo l’aggiudicazione definitiva da parte del Comune.

3. Procura speciale in originale o in copia autenticata (solo nel caso in cui il concorrente partecipi alla gara a
   mezzo procuratore).


                                          PARTE SECONDA
                                    PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE

L’apertura delle offerte avverrà in seduta pubblica il giorno 9 febbraio 2012 alle ore 16,00 presso
l’Ufficio del Segretario Comunale sito al piano primo della Sede Municipale ubicata in Piazza Pio XII; in quella
sede si procederà alla formazione della graduatoria delle stesse ed alla proclamazione degli aggiudicatari
provvisori.

Il verbale di gara ha valore provvisorio, essendo subordinata la stipula dell’atto di alienazione al
provvedimento di aggiudicazione definitiva da parte dell’Ente, previa verifica dei requisiti di partecipazione da
comprovare a cura dell’aggiudicatario.

Poiché gli immobili di Via De Amicis sono detenuti da terzi con diritto di prelazione, esperita la procedura di
gara ed individuato il potenziale aggiudicatario nonché il prezzo di cessione, il Responsabile del Servizio
Tecnico comunicherà al detentore i risultati della gara, con particolare riguardo al prezzo di cessione
risultante dalla medesima, assegnerà un termine non inferiore a 60 (sessanta) giorni per il diritto di
prelazione.

Se tale diritto viene esercitato, l’immobile viene venduto al detentore allo stesso prezzo risultante dalla
migliore offerta acquisita in gara; altrimenti, se non pervenuta alcuna accettazione, decade ogni diritto di
prelazione sul bene e pertanto l’immobile verrà alienato al soggetto che sia risultato aggiudicatario.

In caso di mancata stipulazione del contratto per causa imputabile all’aggiudicatario l’Ente, fermo restando
ogni possibile richiesta di risarcimento del danno, tratterrà senza alcuna formalità il deposito cauzionale del
primo classificato e procederà all’aggiudicazione a favore del concorrente secondo classificato a condizione
che questo sia disponibile ad offrire lo stesso prezzo risultato originariamente come migliore.


Altre informazioni:

 Presso l'Ufficio Tecnico del Comune - Piazza Pio XII - e nell’orario di apertura al pubblico sono disponibili
  per la consultazione copie del presente bando, della planimetria relativa agli immobili, della relazione di
  stima, nonché del certificato di destinazione urbanistica;

    la mancata osservanza anche di una sola delle condizioni e prescrizioni anzi riportate o la mancata
    presentazione anche di uno solo dei documenti richiesti, comporterà l'esclusione del concorrente dalla
    gara;


                                                                                                                3
           C O M U N E                                            D I            C U R S I
                                     Cap. 73020       PROVINCIA DI LECCE

                                     -----------------------------------------------------
Ai sensi del D. L.vo n. 196/2003, si precisa che il trattamento dei dati personali sarà improntato a liceità e
correttezza nella piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza; il trattamento dei dati ha la
finalità di consentire l’accertamento dell’idoneità dei concorrenti a partecipare alla procedura di affidamento di
cui trattasi.
Per ogni controversia fra le parti sarà competente il foro di Lecce.

Per quanto non previsto nel presente avviso si rinvia al R.D. 23.05.1924, n. 827.

Il presente avviso è disponibile all’indirizzo internet   http://www.cursi.it/

Ulteriori informazioni e/o chiarimenti potranno essere richiesti all’Ufficio Tecnico del Comune di Cursi, tel.
0836/332014 FAX 0836/ 434014.

Cursi, lì 9 gennaio 2012


                                                                IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
                                                                    Ing. Vincenzo SARACINO




                                                                                                                  4

								
To top