Note specifiche Modello IVA/2008 by B4Z4B9U2

VIEWS: 0 PAGES: 6

									FISCUM® — Procedure Fiscali Multidata                   DOCUMENTAZIONE                            Note specifiche Modello IVA/2008
21 maggio 2012                                                                                                             Pagina 1




Dichiarazioni annuale IVA 2008

NOTE SPECIFICHE MODELLO IVA/2008
Per la procedura FISCUM® Modello annuale IVA relativa all’anno solare 2007.



      ATTENZIONE: PER IL CORRETTO FUNZIONAMENTO DELLA PROCEDURA È NECESSARIO ESEGUIRE
       L’AGGIORNAMENTO DELL’AMBIENTE DI BASE (MODULO BASE0508 O BASF0508 CON NUMERO
       FINALE DI VERSIONE UGUALE O SUPERIORE A 30).
      NON SONO ATTUALMENTE DISPONIBILI I PROGRAMMI PER L’INVIO TELEMATICO, TALI PROGRAMMI
       VERRANNO CONSEGNATI CON UN SUCCESSIVO AGGIORNAMENTO.


OPERAZIONI OBBLIGATORIE PRELIMINARI
A. È la prima volta che vengono eseguite le dichiarazioni IVA annuali con le
   Procedure FISCUM®
 N.B. deve essere stato precedentemente installato il modulo “Ambiente di base 2008”; corredato da
  specifico manuale del quale si consiglia la lettura.
 Passare quindi al punto C.

B. Non è la prima volta che vengono eseguite le dichiarazioni IVA annuali con
   le Procedure FISCUM®
   Viene eseguito automaticamente il riporto dei dichiaranti presenti in tutte le dichiarazioni dello
   scorso anno. Questa operazione sarà eseguita anche se nell’anno precedente la procedura FISCUM ®
   IVA non era installata: è sufficiente la presenza di un qualsiasi modulo FISCUM ® .
   Vengono riportati i dati anagrafici, i terreni, i fabbricati, i soci e le aliquote ICI.
   Una volta effettuata, questa operazione è valida per tutti i modelli.

C. Operazioni da effettuare in ogni caso:
 Modello IVA  Servizi  Registrazione licenza
   N.B. la mancata registrazione non impedisce il caricamento dei dati ma inibisce le stampe su modelli
   ministeriali e la preparazione dati per l’invio telematico.
   N.B. si ricorda che per gli utenti PICAMFX.com la licenza di questa procedura vale anche per FISCUM ® ;
   essi non devono, quindi, effettuare questa operazione.
 Modello IVA  Servizi  Collegamento altri software
   N.B. questa operazione è necessaria solo per chi NON utilizza le procedure contabili SISCO o PICAMFX
   e desidera il riporto dei dati contabili nel modello IVA di FISCUM® .
 Modello IVA  Gestione  Importazione dati contabili
   Oppure, se non si dispone di una procedura di contabilità ovvero la procedura di contabilità non è tra
   quelle di cui è possibile il collegamento a FISCUM® eseguire:
   Modello IVA  Gestione  Importazione anno precedente
 Modello IVA  Gestione  Dichiarazioni
   Con questo programma è possibile controllare e/o modificare i dati ripresi dalla contabilità oppure
   introdurre delle nuove dichiarazioni.



                     Multidata S.r.l. — Corso Matteotti, 268 A/B/C — 57023 Cecina (LI) — p. IVA 0083.426.0499
                     Telefono: 0586-682758 / 0586-682869 — Fax: 0586-682222 — e-mail: info@multidatanet.it
FISCUM® — Procedure Fiscali Multidata               DOCUMENTAZIONE                             Note specifiche Modello IVA/2008
21 maggio 2012                                                                                                          Pagina 2

NOTE SULLA VERSIONE 2008
Codice dichiarante / Codice Anagrafica
Il contribuente può essere individuato sia dal codice anagrafico che dal codice dichiarazione, si ricorda che
l’anagrafica è unica per contribuente qualunque sia la dichiarazione (IVA, Redditi o 770) quindi la ricerca
visualizzerà anche nominativi che NON sono soggetti a dichiarazione IVA; inoltre è buona norma che il
codice anagrafico corrisponda al codice azienda contabile qualora vi sia un collegamento tra questi dati.
Codici attività ATECO 2007
Dal 1 gennaio 2008 i codici attività devono rispettare la codifica ATECO 2007; nella prima schermata della
dichiarazione una specifica funzione (tasto [F6]) consente di ricavare tale codifica in base al vecchio codice.
Stampe su modelli
La stampa su modelli ministeriali, da usarsi per ricevuta o per uso interno, può essere effettuata in 2 modi:
tramite creazione di un archivio in formato PDF che riporta i dati della dichiarazione sullo sfondo dei modelli
ministeriali, questo file potrà essere visualizzato (funzione “Anteprima”) e di seguito stampato, oppure con
la funzione di “Stampa dichiarazioni PCL” che risulta più veloce di quella su PDF ma non consente l’anteprima
a video e richiede una stampante Laser con linguaggio PCL5e con almeno 4MB di memoria.
Si ricorda che la normativa prevede l'obbligo della trasmissione telematica per tutti i soggetti.
Istruzioni ministeriali
Vengono fornite quelle distribuite dal Ministero delle Finanze; per il loro utilizzo è necessario il software
specifico “Adobe Acrobat Reader” che è possibile scaricare dal sito internet www.adobe.com
Impegno alla trasmissione Telematica della dichiarazione
La dichiarazione IVA deve essere presentata esclusivamente per via telematica. La normativa
prevede che l’intermediario rilasci al contribuente “contestualmente alla ricezione della dichiarazione o
dell’assunzione dell’incarico per la sua predisposizione l’impegno a presentare in via telematica all’Agenzia
delle Entrate i dati in essa contenuti ..…. detto impegno dovrà essere datato e sottoscritto dall’intermediario
seppure rilasciato in forma libera..…”; la procedura consente di riportare in stampa i dati necessari per
l’adempimento sopra elencato (vedi programma “Impegno all’invio telematico").
Calcolo importi da versare/a Credito
Questo calcolo viene effettuato al termine del caricamento della dichiarazione e comprende anche il calcolo
dell’acconto (da versare il 27/12/2008); a questo proposito tenere conto che è fondamentale il caricamento
del prospetto dei versamenti (attivato dall’apposito bottone del quadro VH). Si precisa inoltre che, in caso di
IVA a Credito, il programma richiede (all’interno del quadro VX) se si desideri usare tale credito in
compensazione nella delega F24: in questo caso l’operatore dovrà rispondere “X” altrimenti l’importo a
credito verrà utilizzato SOLO al momento delle liquidazioni periodiche IVA (compensazione IVA su IVA).
Firma sul modello
E’ previsto il caricamento automatico dei campi firma (frontespizio, quadro VR ecc..); se tale campo è vuoto
vi verrà immesso il cognome e nome del dichiarante (o del rappresentante legale) oppure solo una “X” se nel
programma “Parametri FISCUM” è barrato il campo relativo.
Calcolo tassa Vidimazione libri sociali
Viene eseguito il calcolo automatico dell’imposta (solo per S.P.A. e S.R.L.); se ciò non fosse necessario (ad
esempio perché già calcolata dalla procedura di Contabilità) è sufficiente immettere una “X” nel campo
“Calcolo tassa vidimazione libri” presente nel programma “Parametri FISCUM” (menù Servizi).
Manuale della procedura
     facendo clic su questo pulsante saranno visualizzate le istruzioni relative al programma in esecuzione,
l’operatore potrà “navigare” sull’intero manuale “on-line” tramite gli usuali comandi di WINDOWS.
Generazione deleghe F24
Si segnala che l’importo dei crediti utilizzati per la compensazione degli importi a debito viene
immediatamente aggiornato nell’archivio dei versamenti; in questo modo una eventuale nuova creazione
deleghe non rischierà di utilizzare nuovamente tale credito.
Sono attive le funzionalità di invio telematico deleghe F24 (sia tramite Entratel che Home Banking);
verificare la presenza dei dati necessari nella parte specifica del dichiarante, bottone [Telematico].
N.B. si ricorda che per l’attivazione di queste funzioni è necessaria una licenza specifica.

                  Multidata S.r.l. — Corso Matteotti, 268 A/B/C — 57023 Cecina (LI) — p. IVA 0083.426.0499
                  Telefono: 0586-682758 / 0586-682869 — Fax: 0586-682222 — e-mail: info@multidatanet.it
FISCUM® — Procedure Fiscali Multidata                DOCUMENTAZIONE                             Note specifiche Modello IVA/2008
21 maggio 2012                                                                                                           Pagina 3
 Note valide esclusivamente per il collegamento della Contabilità generale SISCO 2000
con la procedura IVA annuale 2008
DICHIARAZIONE ANNUALE IVA/2008
PROSPETTO DEI VERSAMENTI
Nella dichiarazione annuale IVA/2008 è presente un prospetto contenente i dati che si riferiscono ai
versamenti periodici eseguiti durante l’anno; poiché tali informazioni sono utili per controllo e fondamentali
per il calcolo dell’acconto IVA delle ditte trimestrali, si raccomanda la compilazione del prospetto stesso.
Questo prospetto può essere visualizzato a richiesta dell’operatore sia dal quadro VH (apposito bottone) che
dal quadro VL (campo VL28) e comprende, oltre agli estremi del versamento, anche gli importi da versare o
a credito, gli importi effettivamente versati e gli interessi per le aziende Trimestrali.
I dati del prospetto possono essere utilizzati per caricare l’intero quadro VH (apposito bottone), il totale dei
versamenti effettuati (campo VL29) ed il totale degli interessi (campo VL24).
Naturalmente il collegamento con la contabilità SISCO provvederà al caricamento del prospetto.

ALIQUOTA MEDIA
Nel quadro VL della dichiarazione annuale IVA/2008 è presente un campo che contiene l’aliquota IVA media
(non presente nel modello ministeriale) per consentire, in fase di dichiarazione dei redditi, il calcolo dell'IVA
in caso di adeguamento ai Parametri o agli Studi di Settore; è possibile utilizzare uno specifico prospetto che
semplifica il calcolo di tale aliquota.  E’ evidente che la mancanza di questo campo non influisce sulla
correttezza dei dati sia del modello IVA annuale che della dichiarazione dei redditi collegata; semplicemente
non verrà calcolata automaticamente l'IVA da versare per l’adeguamento ai Parametri o agli Studi di Settore.
Si riportano di seguito i collegamenti tra i dati presenti nei codici IVA ed il modello IVA annuale 2008:
TIPO IVA
Val. Descrizione                    %       ACQUISTI            imposta      VENDITE           imposta
                                            Intracom.     Importazione               Intracom.
0     Iva normale                 si         F1-F11        A31      A32             E20-E22      A30
1     Iva differita               si         F1-F11        A31      A32                          E36
2     oper. esenti art.10         no         F15           A31      A32             E33          A30
3     non imponibili              no         F14           A31      A32             E30          A30
      art.8, 8bis e 9                        (acquisti oggettivamente non imponibili)
4     oper. escluse               no         NON CONSIDERATA
5     oper. esenti art.10 n.11    no         F15           A31      A32             E33          A30
6     oper. esenti art.10 n.1/9   no         F15           A31      A32             E33          A30
7     oper. x terremotati         si         F17                    A32             E35
8     acq.relativi oper.esenti    si         F1-F11        A31      A32             NON CONSIDERATA
9     operaz.art.17 c3, art.74 c1 si         NON CONSIDERATA                        J03          J03-2
10    oper.non soggette a.74 c6 no           F15           A31      A32             E34-2        A30
11    altre oper.non imponibili   no         F14           A31      A32             E33          A30
12    non imponibili a seguito    no         F13           A31      A32             E31
      dichiarazione d’intento                (se ditta gestisce Plafond, altrimenti in F14)
13    operazioni per le quali     si         F18           A31      A32             NON CONSIDERATA
      non e’ ammessa detrazione
14    operaz.art.74 comma 7, 8 si             F1-F11      (Autofattura J06 CEE = spazio                       se NON è una
  “     “         “     “      “               “          per acquisto J09 CEE = “C”                          Autofattura
  “     “         “     “      “               “          rottami …     J10 CEE = “E” )                       va in A30
 15   Acq.tartufi da rivenditori  si          F1-F11      (Autofattura)               J12                     J12-2
      occasionali senza p.iva
16    Acquisti servizi resi da                F1-F11      (Autofattura)                     J13          J13-2
      subappalatori settore edile                         Tipo bene = A oppure S            E34 ed E34-4
17    Acquisti fabbricati strumentali         F1-F11      (Autofattura)                     J14          J14-2
      imponibili per opzione
N.B.: i valori della colonna Intracom. sono movimentati solo se il campo OPERAZIONE CEE presente nel
      codice IVA ha il valore “C” oppure “N”
      i valori della colonna Importazione. sono movimentati solo se il campo IMPORTAZIONE presente nel
      codice IVA è diverso da zero ed il campo TIPO BENE ha un valore diverso da “S” (servizi).

                   Multidata S.r.l. — Corso Matteotti, 268 A/B/C — 57023 Cecina (LI) — p. IVA 0083.426.0499
                   Telefono: 0586-682758 / 0586-682869 — Fax: 0586-682222 — e-mail: info@multidatanet.it
FISCUM® — Procedure Fiscali Multidata               DOCUMENTAZIONE                             Note specifiche Modello IVA/2008
21 maggio 2012                                                                                                          Pagina 4

TIPO BENE
Val. Descrizione                                                   ACQUISTI               VENDITE         INTRAC.
1 altri acquisti e importazioni                                    VA3-4                  NON considerato VA30
2 beni destinati alla rivendita o produz.beni e servizi            VA3 campo 3
3 beni ammortizzabili                                              VA3                    VE38
4 beni ammortizzabili                                              VA3                    VE38
5 beni ammortizzabili                                              VA3                    VE38
                                                                    (No merci, No servizi, Non ammortizzabili)
7    beni strumentali acquistati in leasing                        VA3 campo 2
8    beni strumentali non ammortizzabili                           VA3 campo 2
9    beni art.18 DPR 600                                           NON Considerato
A    importazione Oro e Argento senza pagamento Iva                NON Considerato        VJ7
B    beni destinati alla rivendita o produz.beni e servizi         VA3 campo 3
Q    operazioni esenti di cui art.10 n.27 Quinquies                NON Considerato        VE38 – VG35-3
S    solo servizi                                                  (No merci, Non ammortizzabili)
N.B. i valori della colonna INTRAC. sono movimentati solo se il campo OPERAZIONE CEE presente nel
       codice IVA ha il valore “C” oppure “N”


TIPO DI VENTILAZIONE
La percentuale di ventilazione va indicata sul codice IVA utilizzando l’apposito campo.
Se tale % non e’ indicata viene assunta quella registrata per gli acquisti.
ESPORTAZIONE / IMPORTAZIONE
Per le operazioni di acquisti/vendite da/verso San Marino e’ necessario utilizzare codici IVA con il valore del
campo “Esportaz.” uguale a “2” (senza addebito IVA) oppure a “3” (con addebito IVA da parte cedente).
In pratica: vendite 2 o 3 riporto su VA34; acquisti 2 riporto su VA35 e VJ1, acquisti 3 riporto su VA35-2.
In caso di vendite il cui codice IVA ha i campi “Esportaz.” uguale a “1”, “Tipo bene” uguale a “2” (merci) e
“Operazioni CEE” vuoto l’imponibile relativo viene riportato nel campo VA33.
% INDETRAIBILITA’
La percentuale di indetraibilità va indicata sul codice IVA utilizzando l’apposito campo che significa:
0 = IVA completamente detraibile
1 = IVA detraibile al 50% (quindi 50% imponibile su VF18 e VF1/VF11, imposta 50% su VF1/VF11)
2 = IVA completamente indetraibile (quindi 100% imponibile su VF17)
3 = IVA detraibile al 80% (quindi 20% imponibile su VF18 e VF1/VF11, imposta 80% su VF1/VF11)
4 = IVA detraibile al 10% (quindi 90% imponibile su VF18 e VF1/VF11, imposta 10% su VF1/VF11)
5 = IVA detraibile al 15% (quindi 85% imponibile su VF18 e VF1/VF11, imposta 15% su VF1/VF11)
9 = IVA detraibile con un percentuale indicata dall’utente (funzionamento simile ai valori precedenti)
PRO-RATA
Per il calcolo percentuale pro-rata di detrazione non si deve tenere conto della singola operazione ma del
tipo di attività; sono stati previsti, a questo scopo, specifici valori sul campo “% Detraibil.” presente nei “dati
anagrafici aggiuntivi” del programma di gestione azienda:
- attività normalmente esente (valore “9”)        Viene caricato il campo VG32 e barrata la casella VG31.
- attività normalmente imponibile (valore “8”) Viene barrata la casella VG30.
- possibilità di calcolo del pro-rata se presenti operazioni esenti (valore “0”)
- calcolo del pro-rata (valore “2”)
REGIME AGRICOLO
Le aziende di questo tipo devono avere il valore “T” nel campo Regime IVA presente nei “Dati contabili
aggiuntivi” dell’anagrafica azienda. Si tengo conto che:
 - per gli acquisti con codice IVA con campo “Oper.miste” uguale a “1” o “2” l’IVA di tali operazioni viene
   riportata nel campo VG62
 - nel caso in cui nel codice IVA il campo “% compensazione” sia diverso da zero l’imponibile delle vendite
   sarà caricato nei campi da VE1 a VE9 del quadro VE e nei campi da VG51 a VG59 del quadro VG.
 - se invece il campo suddetto ha valore zero l’imponibile delle vendite sarà caricato nei campi da VE20 a
   VE22 del quadro VE e nel campo VG50 del quadro VG.


                  Multidata S.r.l. — Corso Matteotti, 268 A/B/C — 57023 Cecina (LI) — p. IVA 0083.426.0499
                  Telefono: 0586-682758 / 0586-682869 — Fax: 0586-682222 — e-mail: info@multidatanet.it
FISCUM® — Procedure Fiscali Multidata               DOCUMENTAZIONE                             Note specifiche Modello IVA/2008
21 maggio 2012                                                                                                          Pagina 5



CREDITO (O RIMBORSO INFRANNUALE) COMPENSATO CON ALTRI TRIBUTI
La riga VL22 fa riferimento alla parte di credito IVA annuale (risultante dalla dichiarazione annuale IVA/2007)
compensata sulla delega F24 con altre imposte prima della presentazione della dichiarazione attuale.
La riga VL23 fa riferimento invece agli importi chiesti a RIMBORSO infrannuali (per i soggetti legittimati a
tale possibilità) utilizzati in compensazione sulla delega F24 fino alla data di presentazione della
dichiarazione annuale.
In entrambi i casi il riporto nel quadro VL viene effettuato in modo automatico purché tali dati siano presenti
nell’archivio “Liquidazioni periodiche (GC07)” consultabile tramite il programma “Archivio liquidazioni IVA”
presente sul menu’ Stampe, adempimenti periodici della Contabilità generale; tale archivio viene generato al
momento dalla stampa Registri IVA ed aggiornato dalla stampa Ufficiale della delega F24 del periodo.
OPERAZIONI NEI CONFRONTI DEI CONDOMINI
Nel rigo VA44 deve essere riportato l’ammontare delle operazioni effettuate nei confronti di Condomini; per
ottenere questo dato è necessario indicare in uno specifico campo del programma “codici IVA” il valore “S”.
IVA AD ESIGIBILITA’ DIFFERITA
Nel rigo VE36 è richiesto l’ammontare delle vendite effettuate nell’anno con esigibilità differita e non ancora
incassate; nel rigo VE37 è richiesto invece l’importo delle vendite relative ad anni precedenti ma incassate
(ovvero l’IVA è diventata esigibile) nell’anno corrente. Per ottenere questi valori la procedura richiede che le
fatture emesse con IVA differita abbiamo un codice IVA con Tipo IVA = 1, che l’incasso di tali documenti sia
predisposto in modo da utilizzare una specifica causale (vedi esempio sottostante):

GA00      Tabelle   Gestione anagrafica azienda    31/12/2007      modifica
azienda:XX PROVA IVA DIFFERITA                  Anno : 2007
  Gestione IVA VENDITE sospesa ? :S                Settore autof. extracee: 0
  Gestione CORRISPETTIVI sospesi?:S
+--------------------------- FATTURE DI VENDITA -----------------------------+
|                                          |     Iva sospesa   |              |
|set descrizione                prog. ggmm| * Caus Civa set Sta|              |
| 1                                 2 0212| M   82 001 1 S |                  |
| 2                                 0      | N               S |              |
| 3 PAGAMENTO IVA DIFFERITA         2 0312| P                N |              |
| 4                                 0      | N               S |              |
| 5                                 0      | N               S |              |
| ……ecc.………                         0      | N               S |              |
+-----------------------------------------+--------------------+--------------+

GA99      Tabelle     GESTIONE CAUSALI CONTABILITA'      31/12/2007     Variazione
Az:XX PROVA IVA DIFFERITA
Cod. Causale      : 082
Descrizione       : INCASSO FT. IVA DIFFERITA
Descriz. Contab.: INCASSO FT. IVA DIFFERITA
Tipo Causale      : 1      VENDITA/ACQUISTO/NOTA DEBITO
Settore A/V/C     : 3
                    1    2    3   4   5   6   7    8   9    10 11 12 13 14 15
Parametri         : S    S    N   N           N             S   S
Flag-contabili : 0       0    0   0
                                                  Conti           Dare      Avere
Operazioni Cee :        Raggruppamento :        Costi/Ricavi: 000000000   000000000
 ……ecc.………
           ...tutti gli altri dati sono a “N” e tutti i conti sono a ZERO

In base ai dati dell’esempio l’emissione di una fattura con IVA differita utilizzerà il settore 1 (colonna * = M
cioè fatture differite e non), il relativo pagamento utilizzerà la casuale 82 che registrerà un documento nel
settore 03 riservato a questo scopo (vedi indicatori * = P e Sta = N) rimpiazzando il codice IVA differita con
001.




                  Multidata S.r.l. — Corso Matteotti, 268 A/B/C — 57023 Cecina (LI) — p. IVA 0083.426.0499
                  Telefono: 0586-682758 / 0586-682869 — Fax: 0586-682222 — e-mail: info@multidatanet.it
FISCUM® — Procedure Fiscali Multidata                 DOCUMENTAZIONE                             Note specifiche Modello IVA/2008
21 maggio 2012                                                                                                            Pagina 6


QUADRO VT
Nel quadro VT è richiesta l’indicazione degli importi delle operazioni attive separando quelle effettuate nei
confronti dei soggetti IVA da quelle effettuate nei confronti dei consumatori finali; di queste ultime e’ richiesto
inoltre il dettaglio in base alla regione.
La procedura SISCO2000 è in grado di riportare automaticamente tali dati basandosi sul presupposto che
siano relativi ai Consumatori finali tutti i Corrispettivi e tutte le fatture emesse nell’anno ai clienti che hanno
nel campo Privato il valore “S”, mentre le altre operazioni attive si considerano effettuate nei confronti di
soggetti IVA; l’operatore deve verificare che siano stati correttamente immessi i dati necessari:
     nell’anagrafica azienda “Dati anagrafici” deve essere stata indicata la regione di svolgimento dell’attività:
GA00      Gestione anagrafica azienda             __/__/2007 hh.mm Variazione
  Codice azienda:01           Anno : 2007        P.fisica: N
+------------------------------------------------------------------------------+
|Rag.sociale :MULTIDATA S.R.L.
|……………………………………
|……………………………………
|Ubicaz.eserc|C.SO MATTEOTTI 268                     0586     682869
|             |CECINA                     LI 57023 Regione: 17 Toscana
+------------------------------------------------------------------------------+

    (solo se l’attività dell’azienda si svolge in più regioni) indicare nell’azienda, parte “Dati contabili”
     dell’anno 2007, le regioni in corrispondenza ai settori delle Fatture Vendita e dei Corrispettivi,
GA00      Gestione anagrafica azienda              __/__/2007 hh.mm modifica
Azienda:01 MULTIDATA S.R.L.                      Anno : 2007
  Gestione IVA VENDITE sospesa ? :S              Settore altre autofatture: __
+----------------------------- FATTURE VENDITA -------------------------------+
|                                         |      Iva sospesa    |   Regione    |
|Set descrizione                prog. ggmm| * Caus Civa set Sta|Cd Descriz.    |
| 1 Fatture Vendita LIVORNO       955 3112| M   50    1   0 S |17 Toscana |
| 2 Fatture Vendita ROMA          206 3012| N                S | 8 Lazio     |

    nell’anagrafica Clienti/Fornitori deve essere immesso il valore “S” nel campo “Privato” per tutti i
     consumatori finali;
    GA06     GESTIONE CLIENTI-FORNITORI                                          __/__/2007 hh.mm Variazione
    Az:01 MULTIDATA S.R.L.
                                                                                                        VARIAZIONE
    C/F: C codice: 00-02044                                                                           DATI ANAGRAFICI
    Attivo |rag.soc: PRIVINI PRIMO                                                                     privato : S
     [S]   |indiriz:                                                                                   residente:

    in “Contabilità generale”, nel menù “Utilità”, scelta “Programmi di utilità” è presente una funzione
     specifica (Imposta clienti ‘Privati’) la quale consente:
       1) l’immissione veloce del campo “Privato” impostandolo a “S” tutti i clienti con partita IVA assente;




        2) la modifica di tale valore da parte dell’operatore presentando i clienti uno dopo l’altro;




                    Multidata S.r.l. — Corso Matteotti, 268 A/B/C — 57023 Cecina (LI) — p. IVA 0083.426.0499
                    Telefono: 0586-682758 / 0586-682869 — Fax: 0586-682222 — e-mail: info@multidatanet.it

								
To top