Docstoc

GRUPPO B � IL TRASPORTO MERCI �

Document Sample
GRUPPO B � IL TRASPORTO MERCI � Powered By Docstoc
					                              GRUPPO B – IL TRASPORTO MERCI –

01   ALL’ESAME PER L’ACCESSO ALLA PROFESSIONE DI AUTOTRASPORTATORE DI
     COSE PER CONTO TERZI SI PUÒ ACCEDERE :
     Con il solo diploma di laurea                                                           V F
     Con qualsiasi diploma di scuola media superiore o dopo avere frequentato un apposito V    F
     corso
     Dimostrando di essere stato autista alle dipendenze di una impresa di autotrasporto per V F
     almeno 5 anni


02   LE IMPRESE CHE INTENDONO ESERCITARE L’AUTOTRASPORTO PER                                      CONTO
     TERZI SOLO CON VEICOLI ATTREZZATI PER IL TRASPORTO DI RIFIUTI,                               AI FINI
     DELL’ACCESSO ALLA PROFESSIONE SONO SOGGETTE:
     All’iscrizione all’Albo degli autotrasportatori con la dimostrazione di essere in possesso   V   F
     dei requisiti della capacità professionale, capacità finanziaria e dell’onorabilità
     All’iscrizione all’Albo degli autotrasportatori con la dimostrazione di essere in possesso   V   F
     dei requisiti della capacità professionale e della capacità finanziaria
     All’iscrizione all’Albo degli autotrasportatori con la dimostrazione di essere in possesso   V   F
     del requisito della sola onorabilità


03   AI SENSI DELL’ART. 15 L. 298/74, SI HA CONTINUAZIONE DELL’ATTIVITÀ’ DI
     AUTOTRASPORTO MERCI C/T, NEI CASI DI NUOVE SOCIETÀ DERIVANTI DA:
     Fusione.                                                         V  F

     Trasformazione.                                                                              V   F

     Conferimento di ditta individuale in società di capitale.                                    V   F



04   L’IMPRESA CHE, OLTRE ALLA SEDE PRINCIPALE, HA UNA SEDE SECONDARIA
     SITUATA IN UNA DIFFERENTE CIRCOSCRIZIONE PROVINCIALE DEVE:
     Presentare domanda di iscrizione anche alla Provincia nella cui circoscrizione ha la sede V F
     secondaria.
     L’iscrizione deve essere fatta solo presso la Provincia della sede principale.            V F

     Presentare domanda di iscriversi anche alla C.C.I.A.A. della Provincia nella cui             V   F
     circoscrizione ha la sede secondaria.


05   L’ISCRITTO ALL’ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO TERZI
     PER ESERCITARE L’AUTOTRASPORTO INTERNAZIONALE DEVE:

     Dimostrare una maggiore capacità finanziaria                                                 V   F

     Avere alle proprie dipendenze un dirigente che abbia la cittadinanza nello stesso Paese      V   F
     con il quale intende avere relazioni di trasporto

     Dimostrare di essere in possesso dello specifico requisito della capacità professionale      V   F
                               GRUPPO B – IL TRASPORTO MERCI –



06   UNA IMPRESA DI AUTOTRASPORTO IN CONTO TERZI CHE OPERA SOLO CON
     VEICOLI FINO A 7,5 TON DI PESO TOTALE A TERRA DEVE ISCRIVERSI ALL’ALBO
     DEGLI AUTOTRASPORTATORI?
     Si, ma in un apposito elenco.                                   V    F

     No, purché operi solo sul territorio nazionale.                                 V   F

     Si, indipendentemente dalla merce trasportata.                                  V   F



07   PER QUANTO TEMPO E’ POSSIBILE PROSEGUIRE L’ATTIVITA’ DI AUTOTRASPORTO
     DI COSE IN CONTO TERZI IN CASO DI DECESSO DI COLUI CHE È IN POSSESSO DEL
     REQUISITO DI CAPACITÀ PROFESSIONALE?
     Nove mesi, salvo proroga.                                         V   F

     Un anno, salvo proroga.                                                         V   F

     Un anno senza possibilità di proroga.                                           V   F



08   LE IMPRESE CHE ESERCITANO L’AUTOTRASPORTO CONTO TERZI CON
     AUTOBETONIERE DEVONO ISCRIVERSI ALL’ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI?
     Sì.                                                         V   F

     No.                                                                             V   F
     Sì, devono iscriversi ma sono esentate dal possesso dei requisiti di capacità   V   F
     professionale e finanziaria.


09   COSA COMPORTA LA PERDITA DEL REQUISITO DI CAPACITÀ FINANZIARIA AI FINI
     DELL’ISCRIZIONE ALL’ALBO?
     La radiazione dall’Albo.                                      V     F

     La cancellazione dall’Albo.                                                     V   F

     La sospensione dall’Albo.                                                       V   F



10   LE AUTORIZZAZIONI INTERNAZIONALI POSSONO ESSERE TRASFERITE:
     No, in nessun caso.                                                             V   F

     Si, ma solo a chi è già in possesso di altre autorizzazioni internazionali.     V   F

     Si, solo in caso di trasferimento di azienda.                                   V   F
                              GRUPPO B – IL TRASPORTO MERCI –

11   IN QUALI PAESI È VALIDA L’AUTORIZZAZIONE INTERNAZIONALE?
     Nell’Area CEMT.                                                                          V   F

     Nell’Unione europea compresa la Svizzera.                                                V   F

     Nell’Unione Europea compresa la Norvegia.                                                V   F



12   COSA COMPORTA IL MANCATO PAGAMENTO DEL CONTRIBUTO DI ISCRIZIONE
     ALL’ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI?
     La immediata cancellazione dall’Albo.                    V   F

     La sospensione dall’Albo previa diffida da parte dell’organo competente.                 V   F

     L’ immediata sospensione dall’Albo.                                                      V   F




13   LE IMPRESE DEVONO RIVOLGERE ISTANZA DI ISCRIZIONE ALL’ALBO DEGLI
     AUTOTRASPORTATORI PRESSO LA PROVINCIA NELLA QUALE :
     Hanno la sede unica o principale.                         V   F

     Risiede il titolare dell’impresa.                                                        V   F

     E’ domiciliato il titolare dell’impresa.                                                 V   F




14   COME SI DIMOSTRA LA CAPACITÀ FINANZIARIA DI UNA IMPRESA CHE VUOLE
     ISCRIVERSI ALL’ALBO AUTOTRASPORTATORI?
     Con una fideiussione di 50mila euro.                        V  F

     Con un’attestazione bancaria di 50mila euro.                                             V   F

     Con una fideiussione di 55mila euro.                                                     V   F




15   IN QUALI CASI SI PUO’ FRUIRE DEL PERIODO TRANSITORIO DI QUATTRO ANNI DA
     17 AGOSTO 2005 PER L’ADEGUAMENTO AI REQUISITI DI CAPACITA’ FINANZIARIA
     DI CUI D.M. 161 DEL 28 APRILE 2005 ART. 5 ?
     Quando l’impresa è stata autorizzata ante 1978.                  V   F

     Quando l’impresa è stata iscritta all’albo tra il 1° gennaio 1978 e il 31 maggio 1987.   V   F

     Quando l’impresa è stata iscritta all’albo ai sensi dell’art.1 del D.M. 198 del 1991     V   F
     antecedentemente alla data di entrata in vigore del D. Lgs. 395 del 22 dicembre 2000.
                                  GRUPPO B – IL TRASPORTO MERCI –

16   INDICARE QUALE ORGANISMO PUO’ ADOTTARE LE SANZIONI DISCIPLINARI AGLI
     AUTOTRASPORTATORI.
     Comitato Centrale Albo Autotrasportatori.                      V    F

     Amministrazione Provinciale.                                                                 V   F

     Ufficio Provinciale D.T.T.                                                                   V   F


17   IL CONTRIBUTO ALL’ALBO AUTOTRASPORTATORI:
     Deve essere versato entro il 31 Dicembre di ogni anno.                                       V   F

     E’ calcolato in relazione numero ed alla massa di ogni veicolo in disponibilità              V   F
     dell’impresa.
     Deve essere versato anche dalle imprese iscritte all’Albo che non abbiano in disponibilità   V   F
     veicoli.



18   SI HA TRASPORTO ABUSIVO:
     In caso di sovraccarico o di circolazione nei giorni vietati.                                V   F

     Se si effettua il trasporto senza iscrizione all’Albo degli Autotrasportatori.               V   F

     Se si effettua il trasporto impiegando personale non in regola, senza assicurazione RCA o    V   F
     senza aver versato l’annuale contributo all’Albo degli Autotrasportatori.




19   IN UNA SOCIETA’ DI PERSONE DEVONO POSSEDERE IL REQUISITO DELLA
     ONORABILITA’:
     Tutti i soci.                                                  V                                 F

     I soci illimitatamente responsabili.                                                         V   F

     I collaboratori familiari.                                                                   V   F




20    INDICARE TRA QUELLI ELENCATI IL CASO IN CUI SI HA LA CANCELLAZIONE
      DALL’ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI:
      Mancata comunicazione acquisto veicolo.                          V                              F

      Superamento limiti di velocità.                                                             V   F

      Fallimento                                                                                  V   F
      .
                               GRUPPO B – IL TRASPORTO MERCI –

21   L’ATTIVITÀ DI AUTOTRASPORTO DI COSE PUÒ ESSERE DEFINITA PER                                    CONTO
     TERZI:
     Quando è esercitata con veicoli di massa complessiva a pieno carico superiore                  V   F
     a 1,5 tonnellate.
     Quando il corrispettivo dovuto per l’attività imprenditoriale di trasporto è soggetto al       V   F
     regime tariffario.
     Quando l’attività di trasporto è svolta imprenditorialmente dietro corrispettivo.              V   F




22   LE IMPRESE ISCRITTE ALL’ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE IN CONTO
     TERZI OGNI ANNO SONO TENUTE A VERSARE:
     Una tassa di Concessione Governativa per mantenere l’iscrizione. V F

     Un contributo il cui importo è stabilito annualmente.                                          V   F

     Un diritto, in base al capitale dell’impresa, per far fronte ai costi di gestione dell’Albo.   V   F



23   IN QUALI CASI È AMMESSO IL PROSEGUIMENTO PROVVISORIO DELL’ATTIVITÀ DI
     AUTOTRASPORTO?
     Decesso della persona che dirige l’attività.                  V    F

     Scomparsa della persona che dirige l’attività.                                                 V   F

     Intervenuta perdita o diminuzione della capacità di agire della persona che dirige             V   F
     l’attività.



24   L’IMPRESA CANCELLATA DALL’ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI PERCHÉ
     DICHIARATA FALLITA PUÒ RISCRIVERSI?
     Solo se sia intervenuta sentenza di riabilitazione.     V  F

     No.                                                                                            V   F

     Solo dopo che siano trascorsi 5 anni.                                                          V   F




25   L’ISCRIZIONE NEI RUOLI DELLE IMPOSTE SUL REDDITO:
     E’ richiesta ai fini del riscontro del possesso del requisito dell’onorabilità’.               V   F

     Serve per l’iscrizione in via definitiva.                                                      V   F

     Non è più richiesta dal D. Lgs. 395 del 22 dicembre 2000.                                      V   F
                             GRUPPO B – IL TRASPORTO MERCI –


26   QUALE IMPORTO DI CAPACITÀ FINANZIARIA DEVE DIMOSTRARE UNA IMPRESA
     CHE ESERCITA CON TRE AUTOVEICOLI ADIBITI ALL’ATTIVITÀ DI AUTOTRASPORTO
     MERCI IN CONTO TERZI?
     Cinquantamila euro.                                              V  F

     Sessantamila euro.                                                                    V   F

     Centomila euro.                                                                       V   F



27   UN SOGGETTO PUÒ OTTENERE L’ATTESTATO DI CAPACITÀ PROFESSIONALE
     SENZA SOSTENERE IL RELATIVO ESAME?
     Solo se ha maturato più di 7 anni di esperienza pratica a livello dirigenziale in imprese V F
     già iscritte all’albo e ne faccia espressa richiesta.
     Si, sempre.                                                                               V F

     Solo se ha frequentato apposito corso di formazione della durata di almeno 200 ore.   V   F


28   LA LICENZA COMUNITARIA È RILASCIATA DA:
     Dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.                                   V   F

     Dalla Comunità Europea.                                                               V   F

     Dagli uffici dell’amministrazione Provinciale.                                        V   F




29   LA “ LICENZA COMUNITARIA” E’ RILASCIATA:
     Dalla Direzione Generale del Dipartimento Trasporti Terrestri.                        V   F

     Dalla Comunità Europea.                                                               V   F

     Dall’Ufficio Motorizzazione Civile.                                                   V   F




30   LE DOMANDE PER IL RILASCIO DELLA LICENZA PER IL TRASPORTO DI COSE IN
     CONTO PROPRIO POSSONO ESSERE PRESENTATE PRIMA DELL’ACQUISTO DEL
     VEICOLO?
     Sì.                                                             V    F

     No.                                                                                   V   F
     Sì, solo nei casi di particolare necessità ed urgenza previsti dalla Legge.                      V   F



31   PER LA CONCESSIONE DELLA LICENZA PER IL TRASPORTO DI COSE IN CONTO
     PROPRIO SUPERIORE A 30 QUINTALI E’ PREVISTO IL PARERE:
     Dell’Ufficio Provinciale del Dipartimento Trasporti Terrestri. V F

     Di una apposita Commissione prevista dall’accordo Stato – Regioni – Enti locali                  V   F
     pubblicato nella Gazzetta ufficiale del 25 marzo 2002 , n. 71.
     Dell’Albo degli autotrasportatori.                                                               V   F




32   I SOCI DI UNA SOCIETÀ DI CAPITALI DEVONO POSSEDERE IL REQUISITO
     DELL’ONORABILITÀ   AI   FINI   DELL’ISCRIZIONE ALL’ALBO   DEGLI
     AUTOTRASPORTATORI DELLA STESSA SOCIETÀ?
     Si, sempre.                                              V   F

     No, il requisito è richiesto solo per gli amministratori.                                        V   F

     Solo in taluni casi.                                                                             V   F



33   LA LICENZA DI TRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO E’ RILASCIATA:
     Dalla Camera di Commercio.                                                                       V   F

     Dal Comune.                                                                                      V   F

     Dalla Provincia.                                                                                 V   F




34   COSA COMPORTA LA CESSAZIONE DELL’ATTIVITÀ DELL’IMPRESA?
     La sospensione dell’impresa dall’Albo.                                                           V   F

     La cancellazione dell’impresa dall’Albo.                                                         V   F

     L’obbligo di riprendere l’attività previa diffida del Comitato Provinciale.                      V   F




35   CONFIGURA ESERCIZIO ABUSIVO DELLA PROFESSIONE:
     L’esercizio dell’attività di trasporto merci in conto terzi senza la previa iscrizione           V   F
     all’Albo.
     L’esercizio dell’attività di trasporto merci in conto terzi durante il periodo di sospensione.   V   F
     L’esercizio dell’attività di trasporto merci in conto terzi dopo avvenuta radiazione.            V   F
                     GRUPPO B – IL TRASPORTO MERCI –
     IL CALENDARIO PER LA LIMITAZIONE ALLA CIRCOLAZIONE
36
     È adottato annualmente dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.                          V   F

     Vieta la circolazione dentro i centri abitati nei giorni festivi e in alcuni particolari giorni.   V   F
     Si riferisce solo ai veicoli e complessi di veicoli di massa superiore a 7,5 ton.                  V   F




37   UNA PERSONA PUÒ DIRIGERE L’ATTIVITÀ DI TRASPORTO IN PIÙ IMPRESE?
     Solo per due imprese al massimo, di cui una sia ditta individuale. V                                   F

     Solo per due imprese, purché queste siano società di capitali.                                     V   F

     No, mai.                                                                                           V   F




38   ENTRO IL 31 GENNAIO DI OGNI ANNO L’IMPRESA DI AUTOTRASPORTO COMUNICA
     ALLA PROVINCIA:
     Le infrazioni alle norme del Codice della Strada commesse nell’anno precedente V F
     nell’esercizio dell’attività di autotrasporto.
     L’avvenuto pagamento della quota annuale di iscrizione all’Albo.               V F

     L’acquisto/gli acquisti di nuovi veicoli effettuati nel corso dell’anno precedente.                V   F




39   LA LICENZA DI TRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO SUPERIORE A 30
     QUINTALI DI PORTATA PUO’ ESSERE RILASCIATA AD IMPRESE DI NUOVA
     COSTITUZIONE ?
     Sì, ma con validità temporale limitata.                         V                                      F

     No, mai.                                                                                           V   F

     Sì, a condizione che la ditta sia iscritta alla Camera di Commercio.                               V   F




40   L’ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO DI TERZI E’:

     L’elenco dei veicoli adibiti al trasporto di cose per conto di terzi.                              V   F

     L’albo dove vengono iscritti coloro che hanno superato l’esame per l’accesso alla                  V   F
     professione di autotrasportatore di cose per conto terzi.
      L’albo presso cui devono essere iscritte le imprese di autotrasporto di cose per conto      V   F
     terzi.



                              GRUPPO B – IL TRASPORTO MERCI –


41   COLORO CHE RICHIEDONO L’ISCRIZIONE ALL’ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI
     DEVONO PAGARE UNA TASSA DI CONCESSIONE GOVERNATIVA?
     No.                                                          V   F

     Si.                                                                                          V   F

     Non è obbligatoria.                                                                          V   F




42   CHI, NELLE IMPRESE CHE DEVONO DIMOSTRARE LA CAPACITÀ PROFESSIONALE
     PER L’ISCRIZIONE ALL’ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI, DEVE POSSEDERE
     TALE REQUISITO?
     Tutti i soci.                                                V  F

     Solo il Direttore.                                                                           V   F

     Il titolare dell’impresa o colui che è stato designato a dirigere in maniera permanente ed   V   F
     effettiva l’attività di trasporto dell’impresa.


43   COSA SI INTENDE PER                     DISPONIBILITA’         DEL      VEICOLO        NELL’AMBITO
     DELL’AUTOTRASPORTO?
     La proprietà.                                                                                V   F

     La proprietà e l’usufrutto.                                                                  V   F

     La proprietà, l’usufrutto, l’acquisto con patto di riservato dominio, la locazione con       V   F
     facoltà di compera.



44   UNA IMPRESA MUNITA DI LICENZA IN CONTO PROPRIO PUO’ TRASPORTARE LE
     MERCI PRODOTTE DALLA STESSA IMPRESA E VENDUTE A UN TERZO?
     Sì, la legge lo prevede espressamente.                      V   F

     Solo se la vendita avviene dopo la consegna.                                                 V   F

     No.                                                                                          V   F




45   PER QUALI VEICOLI LA LICENZA AL TRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO
     VIENE RILASCIATA SU SEMPLICE DOMANDA?
     Per veicoli di portata non superiore a 3 tonnellate          V  F
     .
     Per veicoli di massa superiore a 3 tonnellate.                                             V   F

     Per veicoli di massa non superiore a 6 tonnellate.                                         V   F



                              GRUPPO B – IL TRASPORTO MERCI –

46   QUALI SONO LE FUNZIONI DELLA COMMISSIONE PREVISTA DALL’ACCORDO
     STATO- REGIONI- ENTI LOCALI PUBBLICATO SULLA G.U. N. 71 DEL 25 MARZO 2002
     IN MATERIA DELLE LICENZE DI TRASPORTO IN CONTO PROPRIO?
     Dare pareri sulle domande di licenza al trasporto di cose in conto proprio relativamente ai V F
     veicoli aventi portata superiore a 3000 kg.
     Decidere sulle domande di trasporto di cose in conto proprio.                               V F

     Rilasciare le licenze al trasporto di cose in conto proprio.                               V   F




47   E’ POSSIBILE RICORRERE AVVERSO LE DECISIONI DELLE PROVINCE IN MATERIA
     DI LICENZE DI COSE IN CONTO PROPRIO?
     No, sono provvedimenti definitivi.                             V   F

     Sì, alla commissione per le licenze.                                                       V   F

     Sì, al Tribunale Amministrativo regionale.                                                 V   F



48   PRESSO QUALE PROVINCIA DEVONO PRESENTARE ISTANZA LE PERSONE
     FISICHE, LE PERSONE GIURIDICHE, GLI ENTI PRIVATI E PUBBLICI PER OTTENERE
     LA LICENZA PER IL TRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO?
     Presso la Provincia nella quale hanno la residenza, ovvero la sede unica o principale. V F

     Presso la Provincia nella quale hanno la residenza, ovvero la sede unica o secondaria.     V   F

     Presso la Provincia nella quale hanno il domicilio eletto, ovvero la sede unica o          V   F
     principale.



49   UN VEICOLO MUNITO DI AUTORIZZAZIONE PER IL TRASPORTO MERCI IN                              CONTO
     TERZI PUO’ ESSERE ADIBITO AL TRASPORTO DI COSE PROPRIE?
     Sì, purché ottenga anche il rilascio della relativa licenza in conto proprio, mantenendo   V   F
     l’autorizzazione in conto terzi.
     Sì, purché venga tenuto a bordo del veicolo un apposito documento che dimostri il          V   F
     trasporto occasionale di cose proprie.
     No.                                                                                        V   F



50   CON L’ENTRATA IN VIGORE DEL DECRETO LEGISLATIVO 161/05 QUALI IMPRESE
     GIÀ ISCRITTE ALL’ALBO SONO DISPENSATE DALL’OBBLIGO DI COMPROVARE IL
     REQUISITO DELLA CAPACITÀ PROFESSIONALE?
     Le imprese iscritte all’Albo prima del 1987.                                                    V   F

     Le imprese autorizzate al trasporto merci in conto terzi prima del 1987.                        V   F

     Le imprese autorizzate al trasporto merci in conto terzi prima del 1977.                        V   F

                              GRUPPO B – IL TRASPORTO MERCI –

51   QUALI  FATTI  SONO     TENUTE   A    COMUNICARE                                 ALL’ALBO        DEGLI
     AUTOTRASPORTATORI LE IMPRESE ISCRITTE ?

     Ogni fatto che possa avere effetto sull’iscrizione                                              V   F

     Ogni cambiamento di residenza.                                                                  V   F

     Nessuno.                                                                                        V   F



52   CHI DEVE POSSEDERE IL REQUISITO DELLA CAPACITA’ PROFESSIONALE NELLE
     IMPRESE CHE DEVONO ISCRIVERSI ALL’ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI ?
     Tutti i soci.                                                V   F

     Solo il Direttore.                                                                              V   F

     Il titolare dell’impresa o colui che è stato designato a dirigere in maniera permanente ed      V   F
     effettiva l’attività di trasporto dell’impresa.




53   IL TRASPORTO DI MERCI PER CONTO DI TERZI OLTRE I CONFINI NAZIONALI E’ DA
     CONSIDERARSI:
     Trasporto internazionale, sempre.                                V    F

     Trasporto internazionale, solo se la merce deve essere trasportata al di fuori degli Stati      V   F
     membri della Comunità Europea.

      Trasporto internazionale, solo se per il trasporto delle merci in uno degli Stati membri       V   F
     della Comunità Europea è necessario attraversare uno Stato appartenente alla Comunità.



54   L’ISCRIZIONE ALL’ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE PER CONTO TERZI
     E’ UNA CONDIZIONE INDISPENSABILE :
     Per tutte le imprese che tendono ad acquistare veicoli da adibire al trasporto di merci. V F

     Solo per le imprese che intendono esercitare l’autotrasporto di cose per conto terzi.           V   F

      Per tutte le imprese che intendono esercitare l’autotrasporto di cose per conto di terzi con   V   F
     veicoli aventi una massa totale superiore a 7,5 tonnellate.
55   COME SI DIMOSTRA LA CAPACITA’ PROFESSIONALE ?

     Sostenendo un esame presso la Camera di Commercio.                                            V   F

     Con un’anzianità di almeno cinque anni come conducente in possesso della patente D.           V   F

     Sostenendo un esame presso apposita Commissione.                                              V   F
                                GRUPPO B – IL TRASPORTO MERCI –


56   IL TRASPORTO DI COSE                     DIVERSE DA QUELLE INDICATE SULLA LICENZA
     COMPORTA:
     L’immediata revoca della licenza.                                                             V   F

     La sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo per un periodo di 3 mesi.         V   F

     Il ritiro della patente.                                                                      V   F


57   QUALI COSE POSSONO ESSERE TRASPORTATE CON UN VEICOLO MUNITO DELLA
     LICENZA CONTO PROPRIO.
     Tutte.                                                     V   F

     Tutte quelle di proprietà del titolare della licenza.                                         V   F

     Solo quelle attinenti l’attività del titolare e per la quale è stata rilasciata la licenza.   V   F


58   LE SOCIETA’ COOPERATIVE ED I CONSORZI CHE INTENDONO ESERCITARE
     L’ ATTIVITA’ DI AUTOTRASPORTO DI COSE PER CONTO DI TERZI SONO TENUTE
     AD ISCRIVERSI ALL’ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI?
     Si .                                                           V  F

     No.                                                                                           V   F

     Sì, in uno specifica sezione con modalità previste dal D.M. n. 155 del 1990 e successive.     V   F



59   GLI ELEMENTI SALIENTI RIPORTATI SULLA LICENZA DI TRASPORTO DI COSE PER
     CONTO PROPRIO POSSONO ESSERE:

     Nome dell’Impresa, targa dell’autoveicolo, codice fiscale, numero iscrizione elenco           V   F
     nazionale.
     Nome dell’Impresa, targa dell’autoveicolo, codice fiscale, numero iscrizione elenco           V   F
     nazionale, classi di cose che si possono trasportare
     Nome dell’impresa, telaio dell’autoveicolo, codice fiscale, numero iscrizione elenco          V   F
     nazionale, codice di attività e classi di cose che si possono trasportare.




60   PUO’ ESSERE REVOCATA UNA LICENZA DI TRASPORTO COSE PER CONTO
     PROPRIO ?
     Si, quando vengono contestate più infrazioni alle norme sul cronotachigrafo. V F
     Si, quando vengono meno i requisiti accertati al momento del rilascio.                          V   F

     Si, quando vengono contestate infrazioni riguardanti l’art. 46 della Legge 298/74.              V   F




                              GRUPPO B – IL TRASPORTO MERCI –

61   UNA IMPRESA CHE INTENDE RICHIEDERE UNA LICENZA PER TRASPORTO DI COSE
     PER CONTO PROPRIO, DEVE SEMPRE COMPROVARE CHE:
     Il titolare o gli amministratori siano in possesso del requisito dell’onorabilità. V F

     Il titolare o gli amministratori non siano sottoposti a misure di prevenzione (normativa        V   F
     antimafia).
     Il titolare o gli amministratori siano in possesso del requisito dell’onorabilità e non siano   V   F
     sottoposti a misure di prevenzione (normativa antimafia).



62   UNA PERSONA FISICA, CHE NON SVOLGA ATTIVITA’ IMPRENDITORIALE, PUO’
     RICHIEDERE LA LICENZA PER TRASPORTO DI COSE PER CONTO PROPRIO?
     Si, ma solo per autoveicoli aventi massa complessiva sino a 6.000 Kg. V F

     Si, ma vige l’obbligo di allegare alla domanda almeno un atto notorio comprovante la            V   F
     natura dell’attività esercitata.
     Si, ma solo per autoveicoli aventi massa complessiva inferiore a 11.500 Kg.                     V   F




63   QUALE DEI SEGUENTI VEICOLI E’ UN MEZZO D’OPERA ?
     Un veicolo dotato di attrezzature per il carico ed il trasporto di materiale relativo           V   F
     all’attività edilizia
     Un veicolo dotato di attrezzature per soccorso stradale                                         V   F
     Un veicolo isotermico                                                                           V   F



64   UNA IMPRESA CHE HA OTTENUTO LA LICENZA DI TRASPORTO COSE PER CONTO
     PROPRIO PROVVISORIA, ENTRO QUANTO TEMPO DEVE OTTENERE LA LICENZA
     DEFINITIVA?
     Dodici mesi.                                                 V   F

     Diciotto mesi.                                                                                  V   F

     Ventiquattro mesi.                                                                              V   F




65   SECONDO L’ART. 31 DELLA LEGGE 298/74, QUALI IMPRESE POSSONO RICHIEDERE
     LA LICENZA DI TRASPORTO COSE IN CONTO PROPRIO?
     Impresa che elabora materiale per conto di terzi.                                          V   F

     Impresa che esegue esclusivamente trasporto di materiali.                                  V   F

     Impresa che detiene materiali altrui in deposito.                                          V   F



                              GRUPPO B – IL TRASPORTO MERCI –

66   PER OTTENERE LA LICENZA DI TRASPORTO COSE PER CONTO PROPRIO
     UN’IMPRESA CHE SVOLGE L’ATTIVITA’ DI MOVIMENTI TERRA, DEVE DIMOSTRARE :
     Di essere iscritta alla locale Camera di Commercio.              V  F

     Di essere iscritta all’Albo Autotrasportatori di cose per Conto Terzi.                     V   F

     Di avere in disponibilità Macchine Operatrici.                                             V   F



67   UN’IMPRESA CHE HA ACQUISTATO UN AUTOVEICOLO AVENTE PORTATA UTILE DI
     KG. 3.500, COME PUO’ OTTENERE LA NECESSARIA LICENZA AL TRASPORTO DI
     COSE PER CONTO PROPRIO?
     Presentando solamente motivata Istanza all’Ufficio della Provincia competente. V F

     Presentando motivata Istanza all’Ufficio della Provincia competente ed ottenendo parere    V   F
     favorevole dalla preposta Commissione.
     Presentando motivata Istanza all’Ufficio della Provincia competente ed allegando la        V   F
     documentazione che dimostra l’esigenza del trasporto.


68   UN’IMPRESA CHE E’ ISCRITTA ALL’ALBO DEGLI AUTOTRASPORTATORI DI COSE
     PER CONTO TERZI, PUO’ OTTENERE ANCHE LA LICENZA DI TRASPORTO DI COSE
     PER CONTO PROPRIO?
     Si, purchè dimostri di avere anche tipologia di attività che giustifichi una reale esigenza di V F
     trasporto di cose per conto proprio.
     No, in nessun caso.                                                                            V F

     Si, ma dopo che l’impresa richiedente abbia provveduto alla cancellazione dall’Albo        V   F
     degli Autotrasportatori di Cose per Conto Terzi.


69   LA COMMISSIONE PREPOSTA ALLA VALUTAZIONE DELLE RICHIESTE PER
     L’OTTENIMENTO DELLA LICENZA DI TRASPORTO IN CONTO PROPRIO PRESSO LA
     PROVINCIA COMPETENTE, PER POTER APPROVARE O RESPINGERE LA DOMANDA
     DEVE POTER:
     Avere la domanda di richiesta corredata solamente dal certificato della C.C.I.A.A. V F

     Avere la domanda di richiesta corredata anche dalla documentazione che giustifica          V   F
     l’esigenza reale del trasporto.
     Avere la domanda di richiesta corredata solo dalla documentazione inerente alle adeguate   V   F
     risorse economiche.
70   UNA IMPRESA CHE HA INIZIATO L’ATTIVITA’ DA POCHISSIMO TEMPO, PUO’
     OTTENERE LA LICENZA PER IL TRASPORTO DI COSE PER CONTO PROPRIO PER
     UN AUTOVEICOLO AVENTE PORTATA UTILE DI KG. 4.800?
     No, fino a che non può dimostrare adeguate risorse economiche. V F

     Si, ottenendo una licenza provvisoria per diciotto mesi.            V   F

     Si, ottenendo subito una licenza definitiva.                        V   F


                              GRUPPO B – IL TRASPORTO MERCI –

71   PER QUALI DEI SEGUENTI VEICOLI E’ NECESSARIO RICHIEDERE LA LICENZA DI
     TRASPORTO DI COSE PER CONTO PROPRIO DA PARTE DI UN’IMPRESA?
     Autoveicoli adibiti al trasporto specifico.                    V   F

     Rimorchi adibiti al trasporto di cose.                              V   F

     Motoveicoli adibiti al trasporto di cose.                           V   F



72   AD UNA IMPRESA PUO’ ESSERE RILASCIATA LA LICENZA DI TRASPORTO DI COSE
     PER CONTO PROPRIO PER AUTOVEICOLI IN DISPONIBILITA’:
     Proprietà.                                                     V   F

     Usufrutto.                                                          V   F

     Noleggio.                                                           V   F



73   DOVENDO ACQUISTARE UN AUTOVEICOLO ADIBITO AD USO SPECIALE AVENTE
     MASSA COMPLESSIVA DI KG. 26.000, CON CARROZZERIA ADIBITA
     ESCLUSIVAMENTE A POMPA PER CALCESTRUZZO, UN’IMPRESA DEVE
     RICHIEDERE LA LICENZA DI TRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO?
     Si, in ogni caso.                                            V F

     Mai, in ogni caso.                                                  V   F

     Si, ma solo se l’Impresa esegue pompaggi di calcestruzzo proprio.   V   F



74   LE IMPRESE CHE SVOLGONO IL TRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO, AL
     RILASCIO DELLA PRIMA LICENZA SONO:
     Iscritte in una sezione separata dell’Albo.               V    F

     Iscritte in un apposito elenco.                                     V   F

     Iscritte in una apposita sezione della Camera di Commercio.         V   F
75   UN VEICOLO CON LA LICENZA PER TRASPORTO DI MERCI IN CONTO PROPRIO DI
     MASSA COMPLESSIVA A PIENO CARICO DI 11.500 KG. PUÒ ESSERE ADIBITO AL
     TRASPORTO DI MERCI PER CONTO TERZI?
     No.                                                           V   F

     Si, ma solo se le cose trasportate rientrano tra quelle elencate sulla licenza.              V   F

     Si, ma a condizione che si chieda una specifica autorizzazione all’Ufficio Provinciale del   V   F
     Dipartimento dei Trasporti Terrestri.



                               GRUPPO B – IL TRASPORTO MERCI –

76   LA LICENZA DI TRASPORTO MERCI IN CONTO PROPRIO È SOGGETTA A
     VERIFICHE?
     Si, dopo 5 anni.                                      V   F

     No.                                                                                          V   F

     Solo se si commettono infrazioni.                                                            V   F




77   QUALE E’ LA FUNZIONE DELL’ELENCAZIONE DELLE COSE SULLA LICENZA DI
     TRASPORTO IN CONTO PROPRIO?
     Indicare le cose prodotte dal titolare della licenza.      V   F

     Indicare le cose che il titolare della licenza ha in propria disponibilità.                  V   F

     Indicare le cose che il titolare della licenza può trasportare.                              V   F



78   QUALE E’ LA DIFFERENZA TRA TRASPORTO DI COSE IN CONTO PROPRIO E
     TRASPORTO MERCI IN CONTO TERZI?
     Il trasporto in conto proprio consiste nella possibilità di trasportare qualsiasi tipo di V    F
     merce, mentre il trasporto in conto terzi consente esclusivamente il trasporto delle merci
     indicate sull’autorizzazione.
     Il trasporto in conto terzi è un servizio reso dietro richiesta del committente il quale V     F
     ordina il trasporto di determinate cose ad un destinatario, mentre il conto proprio è il
     trasporto eseguito per beni appartenenti all’azienda.
     Il trasporto in conto proprio si ha quando la merce è presa in comodato e il servizio di V     F
     trasporto risulta l’attività principale dell’impresa, il trasporto in conto terzi si ha quando
     le merci vengono prima comprate e poi rivendute dal vettore.


79   ENTRO QUANTO TEMPO DEVE ESSERE RILASCIATA LA LICENZA DI TRASPORTO
     IN CONTO PROPRIO?
     45 giorni dalla data di presentazione della domanda.        V  F

     30 giorni dalla data di presentazione della domanda.                                         V   F

     45 giorni dalla data di presentazione della domanda o da quando è stata presentata la        V   F
     documentazione completa che deve corredare la domanda stessa.
     IL TRASPORTO DI MERCI IN CONTO PROPRIO DEVE INTENDERSI COME:
80
     Una attività complementare effettuata con veicoli non propri per merci proprie.             V   F

     Una attività complementare effettuata con veicoli propri per merci proprie.                 V   F

     Una attività imprenditoriale finalizzata alla prestazione del trasporto di merci.           V   F




                                 SOLUZIONI RISPOSTE MULTIPLE


                               GRUPPO B – IL TRASPORTO MERCI


01 02 03 04 05 06 07                 08 09 10        11    12 13 14 15           16 17   18 19 20
F V V V F F F                        V F F           F     F V F F               F V     F F F
V F V F F F V                        F V F           F     V F V F               V V     V V F
F F F F V V F                        F F V           V     F F F V               F V     F F V


21 22 23 24 25 26 27                 28 29 30        31    32 33 34 35           36 37   38 39 40
F F V V V F F                        V V V           F     F F F V               V F     F V F
F V V F F V F                        F F F           V     V F V V               F F     V F F
V F V F F F F                        F F F           F     F V F V               V V     F F V


41 42 43 44 45 46 47                 48 49 50        51    52 53 54 55           56 57   58 59
F F V F V V        F                 V F F           V     F V F F               F F     V F
V F V V F F F                        F F F           V     F F V F               V F     F F
F V V F F F V                        F V V           F     V F F V               F V     F V


60   61 62 63 64 65 66 67 68 69                       70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80
F    F F V F V V F V F                                F V V F F V V F F F F
V    V V F V F F V F V                                V F V V F F F F V F V
F    F F F F V V F F F                                F F F F F F F V F V F

				
DOCUMENT INFO
Shared By:
Categories:
Tags:
Stats:
views:6
posted:5/3/2012
language:
pages:17